Sergio e Francesco Manfio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sergio e Francesco Manfio"

Transcript

1 Associazione Volontari Italiani del Sangue Foglio d informazione delle Avis Comunali di Casale sul Sile, Casier, Istrana, Mogliano, Morgano, Paese, Ponzano Veneto, Preganziol, Quinto, Roncade, Villorba, Zero Branco. Supplemento al numero di DONO e VITA - Editore Avis Regionale Veneto, via Dell Ospedale, 1 Treviso - Direttore: Beppe Castellano. Registrazione al Tribunale di Treviso n. 494 del Spedizione in Abbonamento Postale 50% TV - Anno XXXIV DICEMBRE 2012 Sergio e Francesco Manfio Sì, ma come? Quante volte capita anche a voi di ascoltare in televisione o alla radio, di leggere sui giornali o sui manifesti, frasi o dichiarazioni che esprimono concetti che attirano immediatamente la vostra attenzione e la vostra incondizionata condivisione. Cito una frase per tutte: Dobbiamo preparare un futuro migliore per i nostri figli! Non c è nessuno che possa non essere d accordo, verrebbe addirittura da applaudire se un secondo dopo non ti sorgesse prontamente una domanda: Sì, ma come? Purtroppo succede che la nostra vita sia accompagnata da una serie infinita di buone idee che però sono sospese nel vuoto, sono certezze senza futuro, idee che non hanno gambe per camminare è come sapere che nell isola che vedi all orizzonte c è un tesoro ma che nessuno comincia a costruire una barca per raggiungerlo. Nessuno comincia perché purtroppo abbiamo la pessima abitudine di aspettare che prima si muovano gli altri, e così nessuno parte e le cose continuano a non cambiare. C è qualcuno che ha più responsabilità degli altri, non c è che dire, ma c è anche qualcuno, come voi dell Avis, che si rimbocca le maniche e fa un gesto concreto, che a una richiesta di aiuto non si ferma ad annuire o ad applaudire ma risponde con una azione tangibile. Crediamo che nel momento di difficoltà che stiamo attraversando questo debba essere un esempio da seguire, non per togliere le castagne dal fuoco a chi sta preparandosi a fare nuovi discorsi per un futuro lontanissimo, bensì per dare una spinta e mettere in moto una macchina che dà pochi segni di vita ma che bisogna mettere in moto subito, adesso! Anche noi di Gruppo Alcuni stiamo muovendoci in questo senso. Stiamo lavorando per far funzionare il progetto TV LOVES ME La provincia dei bambini con l intento di promuovere una cultura per l infanzia in cui tutti dobbiamo sentirci coinvolti perché non dimentichiamo che se i bambini sono il nostro futuro noi siamo il loro presente!

2 I Presidenti e i Consigli Direttivi di AVIS INSIEME augurano a tutti i donatori e alle loro famiglie i più vivi Auguri di Buon Na tale e Felice 2013 PREMIO NOBEL 2012 PER LA MEDICINA CELLULE ADULTE: INDIETRO TUTTA! Un inglese ed un giapponese vincono il prestigioso premio per gli studi sulle cellule riprogrammate. AVIS: CASALE SUL SILE - CASIER - MOGLIANO V.TO PREGANZIOL - VILLORBA - ZERO BRANCO Non c è deserto peggiore che una vita senza amici: l amicizia moltiplica i beni e ripartisce i mali (Baltasar Graciàn y Morales) John Gurdon, 78 anni inglese e Shinya Yamanaka, so sangue periferico e del cordone ombelicale. Moltiplicare i beni e ripartire i mali: è lo spiri- a donare. La nuova struttura dovrebbe essere 50 anni giapponese, hanno ricevu- Occorrerà del tempo ma fra un decennio o, al to che ha animato le Avis di Casale, Casier, installata nel mese di dicembre e le Avis trevi- to dall Accademia Svedese delle Scienze il massimo due, potremo disporre di cellule indietro Mogliano, Preganziol, Villorba e Zero Branco, giane saranno ben liete di accettare l invito di Premino Nobel per la Medicina per gli studi tutta ossia, in termini scientifici delle cel- che, dando un ulteriore prova della loro capa- Livio Romagnoli, presidente dell Avis di Poggio compiuti sulla riprogrammazione delle cellule. lule staminali riprogrammate indotte. cità di fare squadra, hanno messo insieme le Renatico, a vederla funzionante. All iniziativa ha L argomento, ad oggi per soli addetti ai lavori, Cari donatori volontari, periodici, associati in loro forze, portando nel cuore dell Emilia ferita partecipato anche una delegazione dell Avis di domani potrebbe avere ricadute importanti AVIS: ci sarà bisogno di voi per ancora molti dal terremoto una testimonianza di solidarietà Prata di Pordenone, che ha portato il proprio sul trattamento di molte malattie, tumorali e anni. La tecnologia potrà integrare il dono volontario e sostegno. Le loro mani si sono tese verso contributo economico, all insegna della frater- non. Cercherò di spiegarmi in breve sintesi. ma non sostituirlo: sarebbe troppo co- un Avis in grande difficoltà: i consigli direttivi nità che unisce tre regioni. Sappiamo che esistono cellule staminali totipotenti stoso ed insostenibile economicamente per la delle rispettive comunali, infatti, hanno deciso Un ringraziamento particolare all Avis Comu- (ossia cellule non differenziate capaci di maggior parte dei paesi. di destinare un importante aiuto economico nale di Ferrara, gemellata con l Avis di Prata di differenziarsi nei vari tessuti del corpo umano) A fronte dell aumento dell età media delle persone, alla sezione AVIS di Poggio Renatico, cittadina Pordenone, che ci ha aiutato a realizzare questa e cellule adulte (ossia differenziate). del prolungarsi della sopravvivenza an- di abitanti, in provincia di Ferrara, la cui iniziativa. Un semplice momento conviviale ha Si riteneva, fino a poco tempo fa, che le cellule che dopo diagnosi di malattie un tempo fatali a sede è stata resa inagibile dal terremoto che dato la misura della volontà della popolazione una volta differenziate non potessero far altro breve termine, il fabbisogno di sangue aumenterà ha colpito l Emilia. locale di ripartire, riprendendosi la propria vita. che produrre altre cellule dello stesso tipo a di anno in anno. Inoltre, gli stessi vincitori La cerimonia di consegna della donazione ha Con questo spirito di bella e costruttiva amicizia differenza delle staminali embrionali, non differenziate, mettono in guardia dai facili entusiasmi. Uno dei avuto luogo il 2 settembre, quando la nostra si può affermare di aver raggiunto risultati che capaci di produrre cellule di tutti i due, Yamanaka, in occasione di una visita in delegazione si è recata a Poggio Renatico ed una singola sezione non avrebbe potuto nem- tipi. L uso dell uno o dell altro tipo di materiale Italia affermò che le possibili applicazioni del- è stata accolta con grandissimo calore dagli meno ipotizzare. biologico non è neutro sotto il profilo etico. le IPS (cellule staminali riprogrammate indotte) avisini locali e dalla cittadinanza. I segni del Sono traguardi concreti, che riescono ad arri- L embrione umano, infatti, è un essere umano sono molte, ma questa tecnologia è ancora agli recente sisma sono ancora evidenti nel centro vare al cuore e testimoniano quanto siano im- in formazione e non un grumo di cellule; le inizi. Dobbiamo lavorare ancora molto duramente storico, tuttavia è stato possibile prendeportanti l unione e la collaborazione: insieme si leggi italiane (e non solo) vietano la sperimentazione per realizzare le prime applicazioni nello re visione dello spazio in cui verrà sistemato può dar vita ad un bene tanto abbondante e sugli embrioni e, quindi, l uso delle cellule studio di nuovi farmaci e in campo medico. il prefabbricato che sarà adibito ad unità di prezioso da poter essere condiviso con chi, vicino embrionali. C è spazio per ampie discussioni, Così parlò un neo-premio Nobel: c è da credergli. raccolta domenicale, in sostituzione del locale o lontano, si trova in difficoltà. sotto il profilo bioetico, sulla materia ed è auspicabile Nel frattempo, anni ecc. precedentemente utilizzato, gravemente lesio- Il ringraziamento sentito del Consiglio Direttivo che i toni polemici lascino il campo a i donatori volontari e periodici, magari avisini, nato. Era palpabile la ferma volontà di dare al dell Avis di Poggio Renatico ne è stata la prova considerazioni obiettive e basate sulle evidenze saranno i benvenuti. più presto ai soci la possibilità di ricominciare e ha scaldato il cuore di tutti. scientifiche. Buone donazioni, nell Anno 2013 ed a seguire Queste ultime, oggi, ci dicono che in una cellula Dott. Massimo Bernardi adulta, ossia differenziata, può essere in- granata una sorta di retromarcia e farla tornare staminale indifferenziata. A questo punto il NEWS ASSOCIATIVE Nel 2013 sono previste le votazioni per il rinnovo delle cariche associative. Ognuno dia il dilemma: staminali embrionali o cellule adulte, potrebbe essere superato nel pieno rispetto suo contributo come votante e come candidato e, soprattutto: astenersi dalle astensioni. dell uomo in via di formazione e delle esigenze dei malati. Possiamo lasciare in pace gli embrioni e lavorare al capitolo appena aperto che definirei: un taglio di 80 milioni di euro. Il fondo sanitario destinato al Veneto ha subito cellule adulte indietro tutta. E in corso, in V^ Commissione Regionale la RINGRAZIAMENTO L argomento interessa tutti i settori della medicina discussione sulle schede sanitarie ossia la di- Il Consiglio Direttivo dell Avis di Poggio Renatico ringrazia sentitamente le consorelle di Casale e non dovrebbe lasciare indifferente nestribuzione, Azienda per Azienda, dei reparti di sul Sile, Casier, Mogliano Veneto, Preganziol, Villorba, Zero Branco e Prata di Pordenone per il anche il mondo del volontariato avisino. Cellule degenza e dei servizi diagnostici: il documento generoso contributo offerto per la ricostruzione della sede resa inagibile dal terremoto del 20 e 29 del sangue circolante potranno essere ottenute dovrebbe essere approvato entro la fine maggio dalle staminali del midollo osseo, dello stes- dell anno. Il presidente Livio Romagnoli 3

3 MOGLIANO V.TO BOLZANO EXPRESS PREGANZIOL E qui la festa? MOGLIANO VENETO Nei giorni 13 e 14 ottobre si è tenuto a Bolzano il corso di alta formazione AVIS Promuovere il dono del sangue tra i giovani, al quale abbiamo deciso di partecipare come Gruppo Giovani Avis Mogliano, appoggiati dal nostro Consiglio. Siamo partiti in forze, ben in 7, all alba del sabato (ore 9.30 n.d.r.) pronti ad affrontare un lungo viaggio a bordo di un fantastico pulmino! L atmosfera era carica di emozioni ed aspettative ed eravamo tutti pronti a vivere una grande esperienza. Una volta arrivati a Bolzano abbiamo subito socializzato con gli altri compagni di corso provenienti da tutto il Triveneto, creando una bella atmosfera di scambio. Sabato pomeriggio assieme ad Alberto Conci (referente del Dipartimento della Conoscenza di Trento) e a Pasquale Borsellino (psicologo di Castelfranco Veneto) abbiamo discusso dei valori della società odierna come afferma il sociologo Bauman una società liquida ovvero della scomparsa dei grandi orizzonti condivisi, ma anche della permanenza nei giovani di capisaldi come famiglia e salute. Aiutati da Borsellino ci siamo poi concentrati sulla definizione di tre termini che ci coinvolgono sia come donatori che come giovani: motivazione, etica e dono. Per spronare i più giovani, infatti, è necessario basare l appartenenza all associazione sui propri livelli motivazionali più profondi, in modo da trasmettere loro la nostra voglia di donare. E arrivato infine il tanto atteso momento della cena: ospiti dell Avis di Bolzano abbiamo potuto assaporare le bontà del luogo. Tra battute, canti e risate siamo riusciti ancor più a dimostrare l unità della nostra associazione, e ad evidenziare il cli- ma di amicizia che si stava creando. Domenica, guidati da Luciano Covi (direttore del Centro per la Formazione del Trentino), siamo stati messi di fronte alla domanda principale del corso: Come coinvolgere i giovani nell AVIS e perché?. Così, divisi in quattro gruppi molto eterogenei, è iniziato il lavoro di riflessione e confronto che ci ha portati, al termine della mattinata, ad elaborare quattro diverse strategie, accompagnate da slogan quali Passaparola fuori luogo e Scommettere sul sangue: di che gruppo 6?. Grazie a queste attività è stato inoltre possibile un confronto diretto ed immediato con le altre AVIS, sia a livello comunale, che provinciale e regionale, sui diversi progetti in atto. Così, a malincuore ma carichi di importantissime testimonianze, si è conclusa la nostra bella esperienza di due giorni ricchi di stimoli ed input, che abbiamo portato con noi per creare e migliorare un gruppo sempre più numeroso ed affiatato. Riccardo, Irene, Valentina, Federica, Antonio, Alessandra, Anna Che bella la festa che si è tenuta domenica 16 settembre a Preganziol! L Avis festeggiava i suoi quarantaquattro anni di vita vera e sana e testimoniava alla comunità cittadina la serietà del suo impegno. Ottantatre nuovi soci nell anno in corso e 617 donatori iscritti sono un patrimonio umano di cui essere orgogliosi e l orgoglio, quella domenica, sprizzava da ogni angolo. Il corteo era aperto da quattro deliziosi bambini, che portavano sorridenti le lettere che compongono l acronimo dell Associazione e l indicazioni dei gruppi sanguigni. La loro presenza era tutt altro che rituale, voleva significare il grande valore che a Preganziol si attribuisce ai giovani, speranza concreta di futuro. Allegro era anche il gruppo delle consorelle e delle sezioni invitate: agli incontri dell Avis ci si sente a casa, ci si rivolge al vicino, che non si conosce direttamente, come ci si accosterebbe ad un parente o ad un amico, che si comprende e ci comprende. Il legame è profondo, tanto quanto la consapevolezza di essere utili. In tempi come i nostri, troppo spesso impregnati di egoismi e tristi solitudini, la certezza di condividere valori comuni è veramente rasserenante. Dopo la messa, la cerimonia è continuata nella sede stringono i premi raggiunti e, su tutto, negli occhi contenti, la voglia di continuare a donare, certi che si riceve molto più di quanto si dà. Commovente è stata la presenza dei rappresentanti della sezione di Poggio Renatico, in quel di Ferrara, intervenuti a significare che la solidarietà che unisce gli avisini non si lascia frenare nemmeno da un terremoto devastante quale quello che ha colpito l Emilia. E, infine, il sontuoso pranzo a Santa Cristina, a cui hanno partecipato anche i membri di molte associazioni preganziolesi, perché è forte e noto il ruolo che l Avis intende continuare a svolgere nel proprio territorio, intrecciando le proprie radici a quelle della comunità in cui opera e al cui servizio si pone. Conversazioni, canzoni, piatti superbi, ricca lotteria, risate, serenità: l elenco che racchiude la convivialità è approssimato per difetto, ma racconta la realtà. Lunga vita all Avis di Preganziol e ai suoi generosi soci! Unità di raccolta sangue presso il Distretto Sanitario di Preganziol per l anno 2013: 13 Gennaio - 17 Marzo - 14 Aprile 16 Giugno - 14 Luglio - 15 Settembre 13 Ottobre - 15 Dicembre Tanti auguri di Buone Feste! AVIS Comunale di Preganziol 8 settembre 2012, un giorno come tanti altri? Certo che no! Alle è partito da Mogliano un pullman di avisini e simpatizzanti alla volta di Verona, per assistere all ultimissima data del musical Notre Dame de Paris. Attesa all ingresso, assalto ai posti a sedere, cena in gradinata, rinfresco in stile Avis e, dulcis in fundo, lo spettacolo. Incantevoli scenografie, voci, luci, effetti, e poi la magia dell Arena di Verona: si è giunti estasiati agli applausi finali ed ai saluti di Riccardo Cocciante in persona. Non è stato solo uno straordinario momento di spettacolo del nuovo oratorio, resa e cultura, ma anche una bella occasione per cono- disponibile gentilmen- scerci meglio fra donatori e per stringere nuove amicizie te dalla parrocchia e con chi per la prima volta si è avvicinato all Avis. Bellissimo! le foto mostrano volti 4 Alla prossima! felici, sorrisi, mani che 5 PREGANZIOL

4 RONCADE QUINTO di Treviso RONCADE FESTA SOCIALE Domenica 14 ottobre a S. Cipriano si è festeggiato il 44 di costituzione dell Avis Roncade. Grande partecipazione di avisini, associazioni e consorelle che con i loro labari variopinti hanno offerto un immagine suggestiva al corteo e alla cerimonia. Alla relazione del Presidente e al saluto delle autorità presenti è seguita l assegnazione delle benemerenze agli avisini (ben 83) che si sono contraddistinti per il numero di donazioni. 32 in rame; 27 in argento; 10 in argento dorato; 10 in oro: Coghetto Germano, Dal Ben Luisella, Fiorotto Giorgio, Forlin Martino, Guarise Sandra, Guerra Giuseppe, Pianca Giuseppe, Puraccini Giuseppe, Tonon Ernesto, Zorzetto Eros; 3 in oro con rubino: Calzavara Valeria, Meneghin Giancarlo, Milan Emilio; una in oro con diamante per le 124 donazioni a Scomparin Duilio. E seguita la premiazione (un buono spesa per materiale didattico) agli alunni delle medie che hanno partecipato al concorso sul tema donazioni. Il bando prevedeva 2 tipi di elaborati, quello tradizionale che consisteva in un disegno da utilizzare nelle locandine per la pubblicità delle attività dell Avis e un secondo più innovativo che CONSIDERAZIONI DI FINE MANDATO Benemerenza ORO CON DIAMANTE a SCOMPARIN DUILIO chiedeva la realizzazione di uno spot per invitare a donare. Nel primo, presentato singolarmente, è stato assegnato il premio a Giacomo Lorenzon, il secondo premio a Elena Minotti; per lo spot presentato in gruppo è stato assegnato il primo premio a Anna Tronchin, Luca Controtti, Elisa Fiorotto, Irene Schiavon; il secondo premio a Sofia Pellegrini, Jessica Paneghel, Lara D Este, Francesca Bisetto, Marco Boschini, Giacomo Dotto. Conclusione della festa con il pranzo sociale al ristorante Casa Vian a Dosson. AVIS: UN GRANDE CUORE CHE RICEVE E DONA Lo scorso 7 ottobre l Avis comunale di Quinto ha chiamato i suoi soci per festeggiare i 41 anni dalla sua fondazione, per ringraziare e premiare coloro che si sono distinti per le loro numerose donazioni. E stata una giornata di festa proseguita e conclusa con il pranzo nei locali del Centro Giovani di Santa Cristina con la presenza di più di 250 persone tra avisini e amici. Tanta partecipazione ha fatto nascere alcune considerazioni sul gesto della donazione di sangue: è giusto ricordarci che è volontario, gratuito e costa fatica e impegno. L idea del dono e del prendersi cura degli altri fa parte del nostro essere donne e uomini. La si sente come un gesto che dà soddisfazione ma l aspetto più bello, è che non finisce lì; ci sentiamo anche felici se riusciamo a condividerlo con gli altri. Non si fa il primo passo da soli perché ci convince una pubblicità. Abbiamo bisogno di qualcuno che ci prenda per mano, ci accompagni e ci rassicuri. Sono moltissimi gli avisini che diventano tali perché un genitore, un fratello, un amico, un fidanzato oppure una fidanzata parla, convince, accompagna. L Avis è una grande famiglia che deve prendersi carico delle domande, dei dubbi, delle incertezze di chi è socio o vorrebbe diventarlo. Nessuno dovrebbe essere lasciato solo. E questo il significato che vorremmo dare alla tanto utilizzata parola RETE. Ci rivolgiamo, quindi, a tutti i nostri soci. La festa di domenica è stata una occasione di serenità; ed è bello pensare che ognuno di noi cercherà di convincere chi gli è vicino di avvicinarsi alla nostra famiglia. Se avete dubbi non fatevi scrupoli ma domandate, domandate, domandate. Un ultimo pensiero è rivolto ai giovani. L associazione è fatta di persone e le persone entrano ed escono da essa per i motivi più diversi. Vorremmo che l energia, le idee, l entusiasmo dei giovani fosse sempre più presente e fosse motore della nostra Avis. Ricordiamolo e facciamone memoria anche per i prossimi rinnovi delle strutture direttive. Gli attuali componenti finiranno il loro mandato e a febbraio ci attendiamo che in tanti vorranno essere presenti e parlare e confrontarsi. Vogliamo, perciò, ripetere a tutti che l AVIS è un organismo vivo che ha bisogno di rinnovarsi e per farlo abbiamo bisogno dell aiuto di tutti. Paolo Marangon A febbraio ci sarà il rinnovo delle cariche sociali; dei stili di vita che ci rendono cittadini virtuosi da per i componenti dell attuale consiglio, sono stati un punto di vista valoriale ma con indubbie riper- otto anni di cambiamenti eccezionali affrontati cussioni economiche. A tal proposito vale cita- con grande efficacia. Un ringraziamento è doveroso re alcune cifre che ci devono far riflettere: il 33% a quanti, consiglieri e collaboratori, hanno dei bambini ha problemi di peso già a 6 anni; si contribuito per il buon andamento dell attività verificano morti per cause legate all obesità che consentirà un sereno proseguo sia dal punto con una spesa annuale di 25 miliardi di euro di vista del rinnovamento che per l incremento che si approssima ai 40 miliardi se sommiamo il del numero di donatori e donazioni. Un particolare diabete e le malattie cardiovascolari; negli ultimi ringraziamento va rivolto all amministrazio- 5 anni la spesa sanitaria è aumentata del 50%; ne comunale che ha messo a disposizione una l 80% dei malati ha problemi vascolari, tumori sede dignitosa e funzionale e, facendo quasi e depressione. Se solo riuscissimo a ridurre del l impossibile, ha trovato i fondi per ristrutturare il 10% queste patologie, avremmo un aumento del centro sociale garantendo l accreditamento della PIL di 1 punto; una cifra astronomica. Cosa fare? struttura per poter continuare con il servizio I consigli che ci vengono proposti: ridurre l alcol, di unità mobile. Positiva in termini di visibilità e smettere di fumare, mangiare sano, fare una regolare consenso è stata anche la collaborazione con attività fisica, bere molta acqua, dormire a le altre associazioni presenti nel territorio. Con sufficienza, curare le proprie passioni, riscaldare i l AIL, la Pro Loco, Action Aid, Telethon, il coro La rapporti umani. Giusto i comandamenti dell Avis Genzianella, gli Amici del Cuore e il C.T.A., abbiamo che siamo impegnati a diffondere. Tanti auguri condiviso l obiettivo di aiutare la comunità a di buon lavoro al prossimo consiglio. 6 sensibilizzarsi alla solidarietà e all apprendimento Luciano 7 QUINTO di TREVISO

5 CASALE sul sile RUBGY CASALE ISTRANA UN ANNO IMPEGNATIVO CASALE sul SILE Sabato 22 Settembre? è stata la festa del 60 compleanno del Rugby Casale! Molti di voi si chiederanno come mai ne parliamo all interno di Avis Insieme, ebbene non vi teniamo sulle spine perché oltre ad essere stata una bella manifestazione, per una realtà tra l altro molto conosciuta nella nostra regione in ambito sportivo, è stata una ottima occasione per vedere la grande sinergia tra le associazioni di volontariato che si impegnano a Casale. L Avis di Casale naturalmente non poteva mancare, ed assieme al Gruppo amici della Montagna, Gruppo Parrocchiale Festeggiamenti, Alpini, Auser e Kinder in not, ha accettato l invito del presidente del Rugby Casale per prestare servizio e rendere questa festa ancor più grande e coinvolgente. L idea infatti di coinvolgere le varie associazioni di Casale alla festa è nata proprio per esaltare questa collaborazione che da qualche anno a Casale sta aumentando sempre di più e sta portando degli ottimi risultati. Ognuno ha avuto un compito ben preciso, tra chi si è prodigato per preparare gli antipasti, chi il primo, il secondo fino al dolce. Per tutti noi sono stati dei bellissimi momenti, riscoprendola come una grande occasione per interagire con i nostri compaesani presenti alla festa; tra una chiacchierata e l altra non poteva mancare una parola per raccontare chi è l AVIS, sensibilizzare alla donazione del sangue e spiegare quale alto valore essa rappresenta. Tutti noi riteniamo doveroso renderci utili e questi eventi sono una occasione per tutta la nostra popolazione. Grazie a questa collaborazione i soldi si sono potuti destinare per altre attività sociali e di volontariato e questo, frutto della sinergia tra queste associazioni, anche sportive, pensiamo sia un atto doveroso visti i momenti non facili che il nostro paese sta vivendo. Non nascondiamo quindi, la nostra speranza di partecipare ancora a questi eventi per rafforzare ancor di più questa unione e chissà magari in futuro organizzare proprio noi, Avis di Casale, qualche manifestazione che raggruppi più associazioni di volontariato possibili. La rete esiste e noi ne possiamo essere parte, se lo vogliamo. Certo l aver perso questa occasione, sarebbe stato un gran peccato! Andrea Il 2012 per la nostra sezione è stato carico di iniziative ed attività: 15 Aprile: Premiazione dei vincitori della mostra Distrart. Tale iniziativa rientra nel progetto GiovaniLiberamente, iniziato nel 2011 ed ha come capofila l AVIS con la collaborazione dei NOI presenti nel Comune. La mostra, rivolta ai giovani, ha presentato circa 60 opere sulla creatività giovanile dei ragazzi di Istrana e dintorni. La serata è stata allietata da un gruppo musicale giovanile, formato anche da avisini. Questo progetto prevede pure un corso rivolto ad aspiranti giovani animatori di gruppi e l avvio di una radio. 2 Giugno: Alcuni giovani avisini hanno partecipato al torneo di calcetto saponato a Padernello di Paese (TV). Come è andata? Si sono divertiti molto! 20 Giugno: Incontro col personale dell Aeroporto Militare di Istrana, con l intervento di un medico e del nostro Vicepresidente Provinciale. 15 Luglio: L AVIS era presente alla manifestazione Giochi in Villa, per distribuire il nostro materiale pubblicitario e fornire informazioni. 2 Agosto: Marcia dell Albera, a cui l AVIS ha partecipato come organizzatrice, ed offrendo un premio per il 1 avisino arrivato, indossando la maglietta dell AVIS. 24 Agosto: Cena sotto le stelle, per raccogliere fondi per San Felice sul Panaro, paese dell Emilia colpito dal sisma. Vi hanno partecipato circa 800 persone e gli avisini hanno prestato la loro opera come camerieri In questo momento è in preparazione un incontro con i giovani per parlare di solidarietà e dono. Inoltre continuiamo ad inviare gli auguri ai diciottenni, invitandoli ad avvicinarsi all AVIS. Ci auguriamo che anche il nostro lavoro e le nostre iniziative siano utili per avvicinare altre persone al dono del sangue. 19 Maggio: Inizio festeggiamenti per il 45 di fondazione della nostra sezione, con la presentazione della commedia I Brocon e a guera, a cura del gruppo teatrale La Rinascita. 20 Maggio: Festa Sociale, con la partecipazione delle autorità e di numerose consorelle, durante la quale sono stati premiati 65 avisini e mostra fotografica della nostra storia. 23 e 25 Maggio: Intervento nelle classi quinte della Scuola Primaria col gioco Fiabilas 2 Giugno: Biciclettata di solidarietà, alla quale numerosi avisini hanno partecipato sia come 8 organizzatori, che come ciclisti. 9 ISTRANA

6 CASIER MORGANO Riportiamo la testimonianza di Adriano Battistella, Socio Donatore, classe 1954, che ha ricevuto la benemerenza del distintivo in oro con rubino: La mia prima donazione risale al mese di luglio del Il tutto iniziò quando venni a conoscenza del gruppo sportivo AVIS Casier che aveva come ritrovo la trattoria Alla Pasina. In quell occasione conobbi il presidente Bruno Poddighe e il vice-presidente Valerio Giuriati Unità di raccolta sangue presso il Distretto che mi invitarono a donare il sangue e successivamente di iscrivermi all AVIS locale. Da Sanitario di Preganziol per l anno 2013: 13 Gennaio - 17 Marzo - 14 Aprile quel momento le mie donazioni sono arrivate al 16 Giugno - 14 Luglio - 15 Settembre 13 Ottobre - 15 Dicembre numero attuale di settantanove con mia soddisfazione personale e sarebbero state molte di più se avessi conosciuto prima il presidente e da sempre... un partner speciale il vice-presidente che si sono rivelate due ottime persone. La donazione in sè stessa non per le associazioni avisine e per tutti i soci è niente di fastidioso o doloroso se penso al bene che può fare a persone ammalate e bisognose di questa cura. Dopo la donazione, mi sento rilassato e felice per aver contribuito oppure consulta il sito al fabbisogno di questo bene prezioso e importante per la vita delle persone. Con questo Badoere: Via S.Ambrogio n Tel I migliori pullman mi sento di sensibilizzare i lettori a donare e ad Distintivo d oro con rubino Quinto di Treviso: Via Boiago, 2 - Tel da 8 a 80 posti CASIER Festa del Donatore e 34^ della Fondazione. Una giornata insieme con soci, familiari e cittadinanza avvicinarsi al mondo AVIS poiché vi è molta gente bisognosa in attesa di un nostro piccolo e semplice gesto. Cordiali saluti Un Avisino, Battistella Adriano Domenica 7 ottobre si è tenuta a Casier la Festa del Donatore e celebrato il 34 della Fondazione. La Santa Messa in onore dei Donatori Defunti si è celebrata presso la Chiesa di San Teonisto in concomitanza con la festa della Madonna del Rosario. la Cerimonia ufficiale e premiazioni dei Soci e Benemeriti si è tenuta, successivamente, presso lo Stand della Sagra; è seguito il pranzo Sociale. Numerose le presenze dei Soci, familiari e simpatizzanti oltre che alle autorità. Significativa la maggior presenza di donne avisine e giovani soci: una occasione importante per condividere il senso del volontariato e conoscerci meglio. Nuova sede Avis, finalmente è realtà L AVIS Comunale di Morgano in questi ultimi anni ha coinvolto l Amministrazione Comunale sulla necessità di trovare nuovi locali, sia da adibire a sede dell Associazione che da dedicare ad unità di raccolta sangue. L Amministrazione Comunale, sensibile nel promuovere e favorire le attività sociali e culturali nel territorio, ha individuato i locali siti a piano terra dell immobile di Via Chiesa, che sono stati oggetto di intervento di sistemazione come spazi da destinare ad ambulatori, a sedi di associazioni e unità di raccolta sangue dell AVIS. Il 31/10/2012 il Consiglio comunale si è espresso favorevolmente alla convenzione che la nostra sezione sottoscriverà con l Amministrazione. Si passerà quindi alla firma di tale atto approvato, ed alla successiva richiesta di accreditamento da parte della Regione Veneto. Seguirà il versamento del contributo di Euro Trentamila da parte dell AVIS Comunale di Morgano all Amministrazione Comunale, che saranno versati solo ad accreditamento regionale avvenuto. L AVIS Comunale di Morgano potrà perciò disporre a breve termine dei locali in oggetto, destinandoli alle proprie attività istituzionali e alle attività previste dallo statuto associativo. Si tratta di un traguardo importante per il futuro della nostra associazione che ha richiesto innumerevoli istanze, sacrifici, e tanto impegno e costanza. Sicuramente L AVIS Comunale di Morgano, costituita nel 1986, ed avente come unico scopo fondante la promozione della donazione di sangue, volontaria, periodica, associata, non remunerata, anonima e consapevole, e intesa come valore umanitario universale ed espressione di solidarietà e di senso civico e soprattutto senza scopo di lucro, potrà guardare al fututro con tranquillità, cosciente di essere parte attiva verso chi soffre ed ha bisogno di sangue. E doveroso porgere un grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno creduto, dall Amministrazione Comunale a tutti gli avisini per aver permesso di raggiungere questo importante obiettivo. Ricordiamo il positivo trend delle donazioni: periodo settembre 2011/settembre 2012: 31 donazioni in più,e 24 nuovi iscritti in più. Segnaliamo gli appuntamenti per le donazioni previsti nel 2013: 13/01, 24/02, 26/05, 25/08, 24/11. Con i migliori saluti e i più sinceri auguri di un Santo Natale 2012 e di un proficuo, prospero, in salute, e donante A.P. chiedi informazioni sui viaggi programmati MORGANO

7 PONZANO GRAZIE a TUTTI per la PARTECIPAZIONE PAESE AVIS : dono del sangue ed espressione di umanità! Grazie di cuore ai donatori di sangue e un augurio di buone feste a tutti! PONZANO 9 foto 1: Donazione dei Leoni foto 2: A merenda con L Avis foto 3: Partecipazione Sagra della Ciliegia foto 4: Torta Avis foto 5: Ciaspolata in notturna foto 6: Prosecco day foto 7: Serata Giorgio Fornasier foto 8: Domenica di donazione foto 9: I venerdì della salute PAESE

8 ZERO BRANCO IL SALUTO DEL PRESIDENTE Antonio Pesce lascia il timone dell AVIS VILLORBA GRANDI RISULTATI E NUOVI IMPEGNI ZERO BRANCO Un altro anno sta per concludersi e, come di consueto, si fa un bilancio delle attività svolte. Quello dell AVIS è un bilancio quadriennale; nel mese di febbraio 2013 infatti si svolgerà l assemblea dei Soci con l elezione del nuovo Consiglio Direttivo, al quale l attuale vuole lasciare una buona e sana eredità. Si spera di poter vedere finalmente qualche volto nuovo! In questi anni sono state realizzate molte cose, in primis la nuova sede con annessa Unità di raccolta. Tale sede è stata recentemente arricchita con tre nuove poltrone che sostituiscono gli obsoleti lettini. Si auspica che tali poltrone vengano utilizzate ed occupate spesso da tanti donatori!! Nell ultimo periodo, grazie ai continui appelli, le donazioni sono aumentate; non bisogna però arenarsi perché la richiesta di sangue e di emoderivati è continua. Ci sono soci che donano con costanza, altri che si lasciano, a volte, vincere un po dalla pigrizia Il 3 giugno 2012, durante l annuale Festa del donatore, sono state consegnate numerose benemerenze: 38 di rame, 44 distintivi in argento, 22 distintivi in argento dorato. Hanno ricevuto il distintivo d oro i donatori: Bellia Valentino, Cazzaro Alfonso, Durante Federico, Gasparin Federico, Michieletto Gianfranco e Sottana Roberto. Distintivo d oro con rubino: Barea Bruno, Biasin Mario, Bonato Sergio, Gumier Gian Pietro, Puppato Orlando, Stringari Roberto. Distintivo d oro con smeraldo: Barbazza Giorgio, Rizzante Lorenzo, Scudeler Ruggero. Distintivo d oro con diamante: Bastarolo Virgilio, Cazzaro Giuseppe. A nome di tutto il Consiglio Direttivo, è stata consegnata una targa di riconoscenza al Presidente, Pesce Antonio, per l impegno e la disponibilità offerte durante tutti gli anni di presidenza. A tutti va un grazie sentito per la sensibilità dimostrata nei confronti di chi soffre e si auspica che continuino ad essere generose!! Nell anno 2013 sono previste 6 Unità di Raccolta secondo il seguente calendario: - 03 FEBBRAIO APRILE MAGGIO AGOSTO NOVEMBRE DICEMBRE 2013 presso la sede di Zero Branco. Attraverso le pagine di questo periodico, il Presidente ed il Consiglio Direttivo di Zero Branco ringraziano tutti i soci donatori con le loro famiglie, e tutte le persone e ditte che continuano, in vario modo, a collaborare per rendere più efficiente ed attiva l Associazione e porgono i migliori auguri di un Sereno Natale ed un prospero Si sta per concludere il mandato del consiglio direttivo (2009/2012) che con notevole impegno è stato presente, insieme ai numerosi collaboratori, in diverse attività le quali hanno contribuito al raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati. Abbiamo fatto tanto ma potremmo fare molto di più anche con il tuo aiuto. Vieni a trovarci in sede ogni lunedì per scrivere il tuo nome nella lista dei canditati al consiglio direttivo della tua associazione. Il Consiglio direttivo augura a tutti i soci Buon Natale e Felice Anno Nuovo VILLORBA

9

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica

Azienda ULSS n. 9 Treviso Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ULSS9 Azienda ULSS n. 9 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene e Sanità Pubblica ELEZIONI EUROPEE E AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 DESIGNAZIONE dei DIRIGENTI MEDICI AUTORIZZATI al RILASCIO dei

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora Gli anziani in realtà vengono considerati i soggetti più esposti al rischio della solitudine; sia perché

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

ITALIA / ITALIE e tra. a cura di Gabriele Dadati

ITALIA / ITALIE e tra. a cura di Gabriele Dadati ITALIA / ITALIE e tra a cura di Gabriele Dadati direzione editoriale: Calogero Garlisi redazione: Eugenio Nastri comunicazione: Gabriele Dadati commerciale: Marco Bianchi realizzazione editoriale: Veronica

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli