PROGETTO ASSEGNO DI RICERCA: VALUTAZIONE DELLA DISABILITA' SESSUALE NELLE CONNETTIVITI SISTEMICHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO ASSEGNO DI RICERCA: VALUTAZIONE DELLA DISABILITA' SESSUALE NELLE CONNETTIVITI SISTEMICHE"

Transcript

1 PROGETTO ASSEGNO DI RICERCA: VALUTAZIONE DELLA DISABILITA' SESSUALE NELLE CONNETTIVITI SISTEMICHE INTRODUZIONE La sessualità è parte integrante della propria immagine corporea 1 e della qualità di vita (Quality of life -QoL) 2 e parte cruciale dell individuo in qualsiasi stato di salute e malattia 3. L Organizzazione Mondiale della sanità (OMS) definisce la salute sessuale uno stato di benessere fisico, emotivo, mentale e sociale in rapporto alla sessualità 4. L abilità sessuale comprende tutte le funzioni che permettono un normale ciclo sessuale: interesse, desiderio, orgasmo, piacere e soddisfazione 5. La disabilità o, meglio, la limitazione dell attività sessuale, nelle affezioni reumatiche è legata a vari fattori, sia fisici (dolore, affaticabilità, riduzione funzionale) che psicologici (depressione, ansia, alterazione dell immagine corporea, diminuzione dell autostima, difficoltà di relazione) che comportano la riduzione dell interesse e del piacere sessuale e quindi la diminuzione della frequenza dei rapporti 6. Nel paziente reumatico le problematiche della sessualità sia negli aspetti fisici che psicologici alterano lo stile di vita a qualsiasi età 7 e possono provocare insoddisfazione del coniuge 8 e gravi conseguenze familiari, fino al divorzio 9 In confronto ad altre affezioni croniche, nelle malattie reumatiche e soprattutto nelle connettiviti sistemiche, è stato effettuato uno scarso numero di studi sulla disabilità sessuale. La Sclerosi Sistemica (SSc), o Sclerodermia, è una connettivite sistemica, con decorso altamente invalidante e una prognosi ad elevata incidenza di mortalità 10. Per il coinvolgimento multisistemico e per la sua severità, la SSc è spesso causa di disabilità a livello generale e a livello dei vari distretti e organi colpiti (quali mani e volto) e di riduzione della QoL 11. E' stata riscontrata difficoltà nel rapporto sessuale nel 38% di donne affette da SSc, con riduzione del desiderio e della frequenza dei rapporti sessuali e insoddisfazione in più del 50% delle pazienti 12. Molti sono i determinanti fisici della disabilità sessuale in corso di SSc: dispareunia, a sua volta dovuta a secchezza, alla fibrosi e alle ulcerazioni vaginali; dolore articolare (in particolare a livello di ginocchia, anche e mani), affaticabilità, contratture, debolezza e dolore a livello muscolare; sclerosi e ulcere cutanee a livello dei polpastrelli; sclerosi della cute del seno; sindrome da reflusso; dispnea; microstomia e xerostomia; difficoltà a utilizzare metodi contraccettivi meccanici 12,13. I lavori più recenti hanno evidenziato soprattutto i determinanti psicologici, come l alterazione dell immagine corporea, derivante dalle gravi alterazioni delle mani e soprattutto del volto e il conseguente stato depressivo, 13,1415 che genera anche insoddisfazione sessuale del coniuge 15. Sembra che la disabilità sessuale in corso di SSc non dipenda dal subset della malattia, risultando in alcuni studi più grave nella forma cutanea limitata (limited Systemic Sclerosis-lSSc-) 15 e in altri, nella forma diffusa (diffuse Systemic Sclerosis-dSSc-) 14. Negli uomini affetti da SSc è stata segnalata disfunzione nell erezione in percentuali diverse (12-81%) nei vari studi 16, 17 ma è ancora fonte di discussione se la patogenesi sia vascolare, ormonale o psicologica. La Sindrome di Sjogren (SS) è una connettivite sistemica, che colpisce prevalentemente le ghiandole lacrimali, causando riduzione della produzione delle lacrime e secchezza oculare (xeroftalmia) e le ghiandole salivari (xerostomia), determinando riduzione della secrezione salivare e secchezza orale. Sono compromesse molte altre ghiandole esocrine di vari apparati, tra cui respiratorio, gastroenterico, tegumentario e genitale femminile 18 Nella SS, l interessamento genitale è frequente 19,20 e comporta, nelle pazienti di sesso femminile, notevoli conseguenze cliniche, quali secchezza vulvare e vaginale (55%), prurito, bruciore, dolore spontaneo, aumentata suscettibilità alle infezioni e disuria 21,22. Potenzialmente grave è la

2 ripercussione che tale coinvolgimento ha sull'attività sessuale delle pazienti e sulla relazione con i propri partners 23,24. La dispareunia non è solo frequente, ma può talora addirittura essere il primo sintomo della SS e comparire anni prima dell insorgenza dei caratteristici sintomi oculari e orali 25. Pazienti in pre-menopausa con SS, pur non presentando differenze nella vita sessuale rispetto ad un gruppo di controllo, presentano dispareunia nel 40% dei casi, rispetto al 3% delle donne del gruppo di controllo 26. La dispareunia non sembra correlata con la secchezza vaginale, in accordo anche con i risultati di uno studio italiano 19. Si ipotizza che fattori psicologici e contrattura antalgica della muscolatura pelvica possano contribuire al dolore durante il rapporto sessuale. Un altro lavoro ha rilevato disabilità sessuale nel 60% delle pazienti con SS e ha mostrato come la riduzione di eccitazione, desiderio e soddisfazione era correlata ai livelli serici di DHEA-S 27 SCOPO GLOBALE DELLA RICERCA Con questo protocollo, ci proponiamo di eseguire una valutazione del grado di disabilità sessuale in pazienti di sesso femminile affette da SSc e SS. Scopi specifici della ricerca Nelle pazienti affette da SSc e SS ci proponiamo di: valutare, con questionari specifici, la disabilità sessuale; valutare, con questionari specifici e valutazioni cliniche, fattori potenzialmente legati alla disabilità sessuale; Correlare i risultati ottenuti dai questionari sulla disabilità sessuale con le caratteristiche demografiche e cliniche delle pazienti; Correlare i risultati ottenuti dai questionari sulla disabilità sessuale con i fattori potenzialmente legati alla disabilità sessuale; PAZIENTI E METODI Dopo aver firmato un modulo di consenso informato, verranno reclutate dagli ambulatori e dal day hospital della Divisione di Reumatologia del Dipartimento di BioMedicina dell Università di Firenze: 80 pazienti con SSc definita dai criteri ACR 28 che verranno poi classificate a seconda del subset: subset cutaneo limitato (lssc) e diffuso (dssc) pazienti con SS, secondo i criteri correntemente utilizzati 30. Tutte le pazienti arruolate saranno valutate accuratamente a livello anamnestico, clinico e laboratoristico e i loro dati registrati in uno specifico data base. Particolare attenzione sarà dedicata alla scolarità, alla presenza o assenza di un partner e inoltre, ad: anamnesi ginecologica, stato pre- o post-menopausale, terapie ormonali sostitutive. Le pazienti saranno sottoposte a: Valutazione disabilità sessuale Disability Sexual and Body Esteem (PDSBE) Scale 31 : scala a 10 items che valuta l'impatto dell'aspetto e della disabilità fisica sulla autostima e sull'affettività. Ogni item ha un punteggio che va da 1 a 5 e il punteggio totale va da 10 a Scores più alti corrispondono ad una valutazione più positiva della propria disabilità e dell auto-stima corporea. Female Sexual Function Index (FSFI) 15 : è una scala auto-somministrata che valuta la funzione

3 sessuale femminile in19 items (ognuno con 5 o 6 possibilità di risposta), divisi in 6 sottoscale: desiderio, eccitazione, lubrificazione, orgasmo, soddisfazione, dolore. In questo test, il cui range di punteggio va da 2 a 36, scores più alti corrispondono a funzione sessuale migliore. Questionario di Hill 33 : questionario auto-somministrato che indaga su come e quanto le affezioni reumatiche possano interferire con l'abilità sessuale, la relazione con il partner, le attività giornaliere e sociali, le alterazioni dell'umore e la vita lavorativa. Inoltre, saranno valutate variabili che possono influire sull'abilità sessuale in pazienti affette da SSc e SS, come da elenco: Valutazioni di dolore, disabilità, qualità della vita, fatigue Strumenti che valutano il dolore (number rating scale-nrs- 0-10); Strumenti che valutano la disabilità e la qualità della vita (SF ; HAQ 35,36 ) Strumenti che valutano la fatigue (FACIT-Functional Assessment of Chronic Illness Therapy- fatigue scale) 37. Valutazioni psicologiche/psichiatriche Hospital Anxiety and Depression Scale (HADS) 38 ; Rosenberg self esteem questionnaire (15) 39. ; Questionario Coping Orientation to Problems Experienced-Nuova Versione Italiana (COPE-NVI), per valutare il coping 40 Valutazioni della mano Strumenti che misurano la mobilità della mano (misure antropometriche apertura/chiusura della mano); Strumenti che valutano la disabilità della mano (Hand Mobility in scleroderma Scale - HAMIS- test 41 -solo pazienti con SSc-, Cochin Hand Function and Disability Scale - CHFDS -o Test di Duruöz- 42- ). Valutazioni volto e bocca (solo pazienti con SSc) Strumenti che misurano la mobilità della bocca: misurazione dell'apertura buccale in cm. Strumenti che valutano la disabilità della bocca [Mouth Handicap in Systemic Sclerosis (MHISS) scale] 43 ; RISULTATI ATTESI Da questo studio, ci attendiamo di valutare la prevalenza della disabilità sessuale nei pazienti con sclerosi Sistemica e Sindrome di Sjogren ( burden of disease ) e di come questa sia in relazione con la disabilità percepita a livello di salute generale e degli organi colpiti dal processo di malattia Analisi statistica I dati ottenuti saranno valutati con le più appropriate metodiche statistiche. Susanna Maddali Bongi Firenze, 13/06/2011

4 1 Prady J, Vale A, Hill J. Body image and sexuality. In: Hill J, ed. Rheumatology nursing a creative approach. Edinburgh: Churchill Livingstone 1998; Wells D. Caring for sexuality in health and illness.edinburgh: Churchill Livingstone, Pitts M. Sexual health: The psychology of preventative health. London: Routledge, Quaresma MR, Goldsmith CH, Lamont J, Ferraz MB. Assessment of sexual function in patients with rheumatic disorders: a critical appraisal. J Rheumatol 1997; 24: Ostensen M. New insights into sexual functioning and fertility in rheumatic diseases. Best Pract Res Clin Rheumatol 2004; 18: Ehrlich GE. Total management of the arthritic patient. JB Lippincott Majerovitz SD, Revenson TA. Sexuality and rheumatic disease: the significance of gender. Arthritis Care Res 1994; 7: Yoshino S, Uchida S. Sexual problems of women with rheumatoid arthritis. Arch Phys Med Rehabil 1981; 62: Karassa FB, Ioannidis JP. Mortality in systemic sclerosis. Clin Exp Rheumatol. 2008;26(5 Suppl 51):S Matucci-Cerinic M, Steen V, Nash P, Hachulla E. The complexity of managing systemic sclerosis: screening and diagnosis. Rheumatology (Oxford) ;48 Suppl 3:iii Bhadauria S, Moser DK, Clements PJ, Singh RR, Lachenbruch PA, Pitkin RM et al. Genital tract abnormalities and female sexual function impairment in systemic sclerosis. Am J Obstet Gynecol 1995; 172: Impens AJ, Rothman J, Schiopu E, Cole JC, Dang J, Gendrano N et al. Sexual activity and functioning in female scleroderma patients. Clin Exp Rheumatol 2009; 27(3 Suppl 54): Knafo R, Thombs BD, Jewett L, Hudson M, Wigley F, Haythornthwaite JA et al. (Not) talking about sex: a systematic comparison of sexual impairment in women with systemic sclerosis and other chronic disease samples. Rheumatology 2009; 48: Schouffoer AA, van der Marel J, Ter Kuile MM, Weijenborg PT, Voskuyl A, Vliet Vlieland CW et al. Impaired sexual function in women with systemic sclerosis: a cross-sectional study. Arthritis Rheum 2009; 61: Simeon CP, Fonollosa V, Vilardell M, Ordi J, Solans R, Lima J. Impotence and Peyronie's disease in systemic sclerosis. Clin Exp Rheumatol 1994; 12: Hong P, Pope JE, Ouimet JM, Rullan E, Seibold JR. Erectile dysfunction associated with scleroderma: a case-control study of men with scleroderma and rheumatoid arthritis. J Rheumatol 2004; 31: Talal N. Recent development in the immunology of Sjogren's Syndrome (Autoimmune Exocrinopathy). Scand J Rheumatol 1986; Suppl 61: Marchesoni, D., Mozzanega, B., De Sandre, P., Romagnolo, C., Gambari, P. F., & Maggino, T. Gynaecological aspects of primary Sjogren s syndrome. European Journal of Obstetrics & Gynecology, and Reproductive Biology 1995; 63, Lehrer, S., Bogursky, E., Yemini, M., Kase, N. G., & Birkenfeld, A. (1994). Gynecologic manifestations of Sjogren s syndrome. American Journal of Obstetrics and Gynecology, 170, Bloch K J, Buchanan WW, Wohl M J, Bunin JJ. Sjogren's Syndrome. A clinical, pathological and serological study of 62 cases. Medicine (Baltimore) 1965; 44: Capriello P, Barale E, Capelli N, Lupo S, Teti G. Sjogren's Syndromc: clinical, cytological, histological and colposcopic aspects in women. Clin Exp Obst Gyn 1988; 15: Lehrer, S., Bogursky, E., Yemini, M., Kase, N. G., & Birkenfeld, A. Gynecologic manifestations of Sjogren s syndrome. American Journal of Obstetrics and Gynecology 1994: 170 3: Schoofs N.. Caring for Women living With Sjogren Syndrome. JOGNN 32, ; 25 Heeran, Luqmani RA, Kumaratne DS et al. Chronic dyspareunia: Sjogren's Syndrome.

5 Another clinical presentation'? Br J Rheumatol 1992:32 (suppl. 2): S Skopouli FN, Papanikolaou S, Malamou-Mitsi V, Papanikolaou N, Moutsopoulos HM. Obstetric and gynaecological profile in patients with primary Sjögren's syndrome. Ann Rheum Dis 1994; 53: Valtysdottir ST, Wide L, Hallgren R. Mental wellbeing and quality of sexual life in women with primary Sjögren s syndrome are related to circulating dehydroepiandrosterone sulphate. Ann Rheum Dis 2003; 62: Subcommittee for scleroderma criteria of the American Rheumatism Association Diagnostic and Therapeutic Criteria Committee. Preliminary criteria for the classification of systemic sclerosis (scleroderma). Arthritis Rheum 1980;23 : LeRoy EC, Black CM, Fleischmajer R et al. Scleroderma (systemic sclerosis): classification, subsets and pathogenesis. J Rheumatol 1988;15: Vitali C, Bombardieri S, Jonsson R, Moutsopoulos HM, Alexander EL, Carsons SE, Daniels TE, Fox PC, Fox RI, Kassan SS, Pillemer SR, Talal N, Weisman MH; European Study Group on Classification Criteria for Sjögren's Syndrome.Classification criteria for Sjögren's syndrome: a revised version of the European criteria proposed by the American-European Consensus Group. Ann Rheum Dis ;61: Impens AJ, Rothman J, Schiopu E, Cole JC, Dang J, Gendrano N, Rosen RC, Seibold JR.Sexual activity and functioning in female scleroderma patients. Clin Exp Rheumatol May- Jun;27 (3 Suppl 54): Taleporos G, McCabe MP. Development and Validation of the Physical Disability Sexual and Body Esteem Scale. Sexuality and Disability, 2002: Vol. 20; Hill J, Bird H, Thorpe R. Effects of rheumatoid arthritis on sexual activity and relationships. Rheumatology2003; 42: Del Rosso A, Boldrini M, D'Agostino D, Placidi GP, Scarpato A, Pignone A. Health-related quality of life in systemic sclerosis as measured by the Short Form 36: relationship with clinical and biologic markers. Arthritis Rheum 2004;51: Johnson SR, Lee P. The HAQ disability index in scleroderma trials. Rheumatology (Oxford). 2004;43: La Montagna G, Cuomo G, Chiarolanza I, Ruocco L, Valentini G. HAQ-DI Italian version in systemic sclerosis. Reumatismo 2006; 58: Yennurajalingam S, Palmer JL, Zhang T, Poulter V, Bruera E. Association between fatigue and other cancer-related symptoms in patients with advanced cancer. Support Care Cancer ;16: Legendre C, Allanore Y, Ferrand I, Kahan A. Evaluation of depression and anxiety in patients with systemic sclerosis. Joint Bone Spine. 2005;72: Hatcher J. The state of measurement of self-esteem of African American women. J Transcult Nurs. 2007;18: Sica C, Magni C, Ghisi M, Altoè G, Sighinolfi C, Chiri LR, Franceschini S. Coping Orientation to Problems Experienced-Nuova Versione Italiana (COPE-NVI): uno strumento per la misura degli stili di coping. Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale ; Vol. 14 : Sandqvist G, Eklund M. Hand Mobility in Scleroderma (HAMIS) test: the reliability of a novel hand function test.arthritis Care Res ;13: Brower LM, Poole JL. Reliability and validity of the Duruoz Hand Index in persons with systemic sclerosis (scleroderma).arthritis Rheum ;51: Mouthon L, Rannou F, Bérezné A, Pagnoux C, et al. Development and validation of a scale for mouth handicap in systemic sclerosis: the Mouth Handicap in Systemic Sclerosis scale. Ann Rheum Dis ;66:

REPORT FINALE DELLA RICERCA: La funzione sessuale nelle donne con Sclerosi sistemica

REPORT FINALE DELLA RICERCA: La funzione sessuale nelle donne con Sclerosi sistemica REPORT FINALE DELLA RICERCA: La funzione sessuale nelle donne con Sclerosi sistemica Dr.ssa Carmelina Rossi Sapienza, Università di Roma Umberto I Policlinico di Roma UOC Immunologia Clinica B Centro di

Dettagli

DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA

DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA Convegno Nazionale Società Italiana di Chirurgia Ginecologica Endometriosi: patologia, clinica ed impatto sociale Sabato 8 Marzo 2014 - Bergamo ENDOMETRIOSI DOLORE PSICHE E QUALITA DI VITA A. Signorelli

Dettagli

L USO DELL I.C.F. PER L INTERVENTO SUI DISTURBI DI APPRENDIMENTO IN AMBITO UNIVERSITARIO: ALCUNI CASE-REPORT 1

L USO DELL I.C.F. PER L INTERVENTO SUI DISTURBI DI APPRENDIMENTO IN AMBITO UNIVERSITARIO: ALCUNI CASE-REPORT 1 L USO DELL I.C.F. PER L INTERVENTO SUI DISTURBI DI APPRENDIMENTO IN AMBITO UNIVERSITARIO: ALCUNI CASE-REPORT 1 Sabrina Castellano, Egle Giardina, Stefania Scaffidi CInAP (Centro per l Integrazione Attiva

Dettagli

La salute sessuale e il Medico di Famiglia

La salute sessuale e il Medico di Famiglia La salute sessuale e il Medico di Famiglia Disfunzioni sessuali e Medico di famiglia La sessualità è una parte fondamentale nello sviluppo delle persone La sessualità influenza in maniera sostanziale la

Dettagli

INCREMENTO DELLA VITA MEDIA NELL ULTIMO SECOLO

INCREMENTO DELLA VITA MEDIA NELL ULTIMO SECOLO INCREMENTO DELLA VITA MEDIA NELL ULTIMO SECOLO 100 uomo donna ANNI ANNI DI DI VITA VITA MEDIA MEDIA PREVISTI PREVISTI ALLA ALLA NASCITA NASCITA 80 60 40 DIFFUSIONE USO PENICILLINA VACCINAZIONE ANTIPOLIO

Dettagli

La sessualità e la dimensione corporea: il ruolo dello psicologo. d.ssa Elena Duglio S.S. Valenza Dipartimentale di Oncologia Ospedale Civile Tortona

La sessualità e la dimensione corporea: il ruolo dello psicologo. d.ssa Elena Duglio S.S. Valenza Dipartimentale di Oncologia Ospedale Civile Tortona La sessualità e la dimensione corporea: il ruolo dello psicologo d.ssa Elena Duglio S.S. Valenza Dipartimentale di Oncologia Ospedale Civile Tortona La psiconcologia nella realtà locale Fase diagnostica

Dettagli

MODULO 2 BIS: DESCRIZIONE DEL CONTRIBUTO DI CIASCUNA UNITÀ OPERATIVA

MODULO 2 BIS: DESCRIZIONE DEL CONTRIBUTO DI CIASCUNA UNITÀ OPERATIVA MODULO 2 BIS: DESCRIZIONE DEL CONTRIBUTO DI CIASCUNA UNITÀ OPERATIVA (Si devono presentare tanti moduli 2 bis quante sono le Unità Operative coinvolte) UNITÀ OPERATIVA: Servizio di Psicologia RESPONSABILE

Dettagli

Palliative Care in Older Patients

Palliative Care in Older Patients Palliative Care in Older Patients Perchèla cura palliativa degli anziani sta diventando una prioritàsanitaria mondiale? 1) Population Ageing Chi cura chi Proiezioni in % 2) Polipatologie croniche Cause

Dettagli

Dimensioni del problema

Dimensioni del problema SIMPOSIO La stipsi severa: attualità terapeutiche Dimensioni del problema Stefano Tardivo Dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità Università degli Studi di Verona FC (FUNCTIONAL CONSTIPATION)

Dettagli

Implicazioni ostetriche del dolore sessuale femminile

Implicazioni ostetriche del dolore sessuale femminile Implicazioni ostetriche del dolore sessuale femminile Aspetti relazionali e sociali del dolore sessuale femminile 33 Il punto di vista del fisioterapista A. Bortolami Fisioterapista Libero Professionista,

Dettagli

La Health Related Quality of Life (HRQoL): analisi dell evoluzione di un concetto

La Health Related Quality of Life (HRQoL): analisi dell evoluzione di un concetto La Health Related Quality of Life (HRQoL): analisi dell evoluzione di un concetto F. Ierardi*, L. Gnaulati*, F. Maggino^, S. Rodella*, E. Ruviglioni^ *Agenzia Regionale di Sanità della Toscana Osservatorio

Dettagli

La Sindrome di Sjogren (SS) è una malattia autoimmune. Sindrome di Sjogren primitiva: descrizione clinica e sierologica di una casistica monocentrica*

La Sindrome di Sjogren (SS) è una malattia autoimmune. Sindrome di Sjogren primitiva: descrizione clinica e sierologica di una casistica monocentrica* LAVORO ORIGINALE Reumatismo, 2005; 57(4):256-261 Sindrome di Sjogren primitiva: descrizione clinica e sierologica di una casistica monocentrica* Primary Sjogren s syndrome: clinical and serological feature

Dettagli

OAB può derivare da una condizione neurologica oppure possono non esserci cause note

OAB può derivare da una condizione neurologica oppure possono non esserci cause note Il caso della tossina botulinica nell incontinenza urinaria: introduzione alla tecnologia sanitaria Prof. Mauro Cervigni Dip. Tutela e salute della donna e della vita nascente Policlinico Genmelli Un.

Dettagli

Dr Matilde Leonardi Co-Chair WHO-ICF children group Coordinatore Scientifico Progetto ICF in Italia Responsabile Progetto Disabilità INN CB

Dr Matilde Leonardi Co-Chair WHO-ICF children group Coordinatore Scientifico Progetto ICF in Italia Responsabile Progetto Disabilità INN CB L ICF e la sua filosofia Bolzano 18 novembre 2004 Dr Matilde Leonardi Co-Chair WHO-ICF children group Coordinatore Scientifico Progetto ICF in Italia Responsabile Progetto Disabilità INN CB IRCCS Istituto

Dettagli

Informazioni per i media: Questa iniziativa è stata finanziata e coordinata da AbbVie con il supporto delle seguenti associazioni pazienti

Informazioni per i media: Questa iniziativa è stata finanziata e coordinata da AbbVie con il supporto delle seguenti associazioni pazienti Informazioni per i media: Questa iniziativa è stata finanziata e coordinata da AbbVie con il supporto delle seguenti associazioni pazienti Copyright 2014 AbbVie Inc. North Chicago, Illinois, U.S.A. Data

Dettagli

LA CELIACHIA COME MALATTIA SOCIALE

LA CELIACHIA COME MALATTIA SOCIALE Seconda Università di Napoli Università di Salerno LA CELIACHIA COME MALATTIA SOCIALE Dott.ssa Monica Siniscalchi Psicologa Psicoterapeuta IL CIBO SIMBOLO DELLA VITA L idea del cibo deriva da eventi che

Dettagli

Nutrizione Le soluzioni DS Dietosystem. Screening Psicometrico. psicometria

Nutrizione Le soluzioni DS Dietosystem. Screening Psicometrico. psicometria Nutrizione Le soluzioni DS Dietosystem Screening Psicometrico psicometria L approccio globale Il test di psicometria giunge a complemento della produzione Dietosystem nell Area Nutrizionale. Esso va ad

Dettagli

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Bruno Meduri Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Follow up condiviso Il follow-up attivo della donna trattata è parte integrante del

Dettagli

LE CONDIZIONI DI SALUTE

LE CONDIZIONI DI SALUTE LE CONDIZIONI DI SALUTE Condizione di salute della popolazione Con l evolversi del concetto di salute a livello internazionale da un approccio biomedico ad un modello multidimensionale, maturato in particolare

Dettagli

Quali sono le malattie reumatiche più importanti?

Quali sono le malattie reumatiche più importanti? Quali sono le malattie reumatiche più importanti? L ARTROSI, una patologia legata alla degenerazione delle cartilagini e del tessuto osseo nelle articolazioni, è la malattia reumatica più frequente. Il

Dettagli

QUALITÁ DI VITA E ASPETTI PSICOLOGICI DELL ANZIANO UREMICO IN TRATTAMENTO DIALITICO: CONFRONTO TRA EMODIALISI E DIALISI PERITONEALE

QUALITÁ DI VITA E ASPETTI PSICOLOGICI DELL ANZIANO UREMICO IN TRATTAMENTO DIALITICO: CONFRONTO TRA EMODIALISI E DIALISI PERITONEALE GiornaleItaliano di Nefrologia / Anno 27 n. 3, 2010 / pp. 290-295 RICERCA QUALITÁ DI VITA E ASPETTI PSICOLOGICI DELL ANZIANO UREMICO IN TRATTAMENTO DIALITICO: CONFRONTO TRA EMODIALISI E DIALISI PERITONEALE

Dettagli

Corso nursing Ortopedico. Assistenza infermieristica ai pazienti con artrite reumatoide. www.slidetube.it

Corso nursing Ortopedico. Assistenza infermieristica ai pazienti con artrite reumatoide. www.slidetube.it Corso nursing Ortopedico Assistenza infermieristica ai pazienti con artrite reumatoide DEFINIZIONE MALATTIA INFIAMMATORIA SU BASE IMMUNITARIA DEL TESSUTO CONNETTIVO,ESSENZIALMENTE POLIARTICOLARE AD EVOLUZIONE

Dettagli

Due obiettivi principali:

Due obiettivi principali: Massa E., Conti L., Amadori F., Pierini P., Silvestre V., Vona M. terzocentro@iol.it @ www.terzocentro.it Inclusione dei familiari nel trattamento del paziente grave. Due obiettivi principali: Potenziare

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

GLI ASPETTI COGNITIVI LEGATI ALLA SCLEROSI MULTIPLA

GLI ASPETTI COGNITIVI LEGATI ALLA SCLEROSI MULTIPLA GLI ASPETTI COGNITIVI LEGATI ALLA SCLEROSI MULTIPLA «FUNZIONE RESPIRATORIA ED EFFETTI DEL TRAINING AEROBICO IN ACQUA IN PAZIENTI CON SCLEROSI MULTIPLA A BASSA DISABILITÀ AFFETTI DA FATIGUE» Firenze, 13

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA Controversie sullo screening mammografico: pro e contro Edda Simoncini Breast Unit A.O.Spedali Civili Brescia Spedali Civili di Brescia Azienda Ospedaliera

Dettagli

SCHEMA THERAPY nel trattamento

SCHEMA THERAPY nel trattamento seminariodi due giorni SCHEMA THERAPY nel trattamento dei DISTURBI DELL ALIMENTAZIONE RELATRICE Vartouhi Ohanian Consultant Clinical Psychologist In collaborazione con Schema Therapy UK Un organizzazione

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE Mod. DISTRETTO SOCIOSANITARIO UNITÀ DI VALUTAZIONE TERRITORIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE PAZIENTE Cognome e Nome Sesso Luogo di nascita Data di nascita Residente a Via Telefono Codice Fiscale:

Dettagli

Cifosi, mobilità, equilibrio e disabilità

Cifosi, mobilità, equilibrio e disabilità Cifosi, mobilità, equilibrio e disabilità Is kyphosis related to mobility, balance, and disability? Eum R, Leveille SG, Kiely DK, Kiel DP, Samelson EJ, Bean JF Am J Phys Med Rehabil. 2013 Nov;92(11):980-9.

Dettagli

ABSTRACT. P.Marino P.Boero Cancer-related Fatigue Syndrome : il contributo osteopatico per una terapia ecologica, non invasiva

ABSTRACT. P.Marino P.Boero Cancer-related Fatigue Syndrome : il contributo osteopatico per una terapia ecologica, non invasiva ABSTRACT La Cancer Related Fatigue Syndrome ( CRFS ), ovvero la Fatigue o Astenia o Sindrome da Affaticamento Cancro correlata, è uno dei disturbi più comuni della popolazione sia affetta da tumore che

Dettagli

ANIMAZIONE AVANZATA IN CP/RSA: ESPERIENZE DI ATTIVITA ASSISTITA CON ANIMALI E DI MUSICOTERAPIA GIOVANNI XXIII

ANIMAZIONE AVANZATA IN CP/RSA: ESPERIENZE DI ATTIVITA ASSISTITA CON ANIMALI E DI MUSICOTERAPIA GIOVANNI XXIII Animazione come strumento di stimolazione cognitiva e di contrasto ai disturbi psico-affettivi. Bologna 26 Maggio 2010 ANIMAZIONE AVANZATA IN CP/RSA: ESPERIENZE DI ATTIVITA ASSISTITA CON ANIMALI E DI MUSICOTERAPIA

Dettagli

Calcolare l altezza dalla lunghezza dell avambraccio BAPEN

Calcolare l altezza dalla lunghezza dell avambraccio BAPEN Calcolare l altezza dalla lunghezza dell avambraccio BAPEN Calcolare l altezza dalla distanza ginocchio - tallone BAPEN MUST e BMI Step 1 Score Range BMI Categoria di peso Significato 2 < 18,5 Sottopeso

Dettagli

Psicologo Psicoterapeuta

Psicologo Psicoterapeuta INFORMAZIONI PERSONALI Irene Melis Sardegna 3200796457 irene_melis@hotmail.com Sesso: Femmina Data di nascita: / 7 Dicembre 1980 Nazionalità Italiana POSIZIONE RICOPERTA Psicologo Psicoterapeuta ESPERIENZA

Dettagli

Outcome assistenziali. Il Governo Assistenziale: una risposta alle esigenze della sanità che cambia?

Outcome assistenziali. Il Governo Assistenziale: una risposta alle esigenze della sanità che cambia? I Congresso Internazionale Il Governo Assistenziale: una risposta alle esigenze della sanità che cambia?, soddisfazione dei professionisti e governo assistenziale 13 novembre 2007 1 2 1 OBIETTIVO dello

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

Il Medico di Famiglia e la disabilità da deficit cognitivo nell anziano

Il Medico di Famiglia e la disabilità da deficit cognitivo nell anziano Il Medico di Famiglia e la disabilità da deficit cognitivo nell anziano DONATO Giuseppe*, FURNARI Giacomo, ZACCARI Clara ^ *medico di Medicina Generale (MMG) presso ASL RmF-distretto 2, medico referente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA. Corso di Laurea in Infermieristica. Tesi di Laurea

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA. Corso di Laurea in Infermieristica. Tesi di Laurea UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea in Infermieristica Tesi di Laurea RUOLO DEL PERSONALE INFERMIERISTICO NEL PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO DELLA PAZIENTE

Dettagli

CONNETTIVITI INDIFFERENZIATE PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO ASSISTENZIALE (elaborato nel mese di maggio 2013)

CONNETTIVITI INDIFFERENZIATE PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO ASSISTENZIALE (elaborato nel mese di maggio 2013) Policlinico Umberto I Centro di Riferimento Regionale per la Diagnosi e Terapia Connettiviti Indifferenziate Medico responsabile: Dott. Maurizio Carlesimo - tel. 06/4997090 - connettiviti@uniroma1.it Viale

Dettagli

Nursing Sensitive Outcomes: prospettive internazionali ed esperienze italiane. Dr. Annamaria Ferraresi Az. Ospedaliero Universitaria di Ferrara

Nursing Sensitive Outcomes: prospettive internazionali ed esperienze italiane. Dr. Annamaria Ferraresi Az. Ospedaliero Universitaria di Ferrara Nursing Sensitive Outcomes: prospettive internazionali ed esperienze italiane Dr. Annamaria Ferraresi Az. Ospedaliero Universitaria di Ferrara Le fasi del processo di assistenza ACCERTAMENTO DIAGNOSI OBIETTIVI

Dettagli

ANCHE IL LINFEDEMA SECONDARI O E MALATTIA DISABILITAN TE: UN INDICE DA PROPORRE ALL INPS

ANCHE IL LINFEDEMA SECONDARI O E MALATTIA DISABILITAN TE: UN INDICE DA PROPORRE ALL INPS ANCHE IL LINFEDEMA SECONDARI O E MALATTIA DISABILITAN TE: UN INDICE DA PROPORRE ALL INPS Dott. Maurizio Ricci U. O. Medicina Riabilitativa Azienda Ospedaliero- Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona

Dettagli

INDAGINE SUL LIVELLO DI STRESS NEI FAMILIARI CAREGIVERS DI PERSONE CON DISABILITA'

INDAGINE SUL LIVELLO DI STRESS NEI FAMILIARI CAREGIVERS DI PERSONE CON DISABILITA' INDAGINE SUL LIVELLO DI STRESS NEI FAMILIARI CAREGIVERS DI PERSONE CON DISABILITA' A. Ferrari*, M. Salati** D. Folloni *** * Responsabile SOS Residenza Psichiatrica Guastalla, Dipartimento Salute Mentale

Dettagli

PROGETTO LEONARDO Aggiornamento

PROGETTO LEONARDO Aggiornamento PROGETTO LEONARDO Aggiornamento Gennaio 2007 2 Risultati conseguiti Esiti iniziali e andamenti Riscontri Questionario rilevazione soddisfazione paziente 3 Modello attuativo Personale attualmente 30 Care

Dettagli

IV Convegno sulla Medicina di Genere I TUMORI CEREBRALI SI TINGONO DI ROSA

IV Convegno sulla Medicina di Genere I TUMORI CEREBRALI SI TINGONO DI ROSA IV Convegno sulla Medicina di Genere I TUMORI CEREBRALI SI TINGONO DI ROSA La diagnosi Antonio Silvani Dipartimento Neuro-oncologia silvani@istituto-besta.it Sessualità

Dettagli

pet therapy - «Progetto Ciko» Daria Da Col Dirigente infermieristica SSD Cure Palliative con Hospice Ospedale Niguarda Cà Granda di Milano

pet therapy - «Progetto Ciko» Daria Da Col Dirigente infermieristica SSD Cure Palliative con Hospice Ospedale Niguarda Cà Granda di Milano pet therapy - «Progetto Ciko» Daria Da Col Dirigente infermieristica SSD Cure Palliative con Hospice Ospedale Niguarda Cà Granda di Milano «progetto Ciko» - Hospice Niguarda 1.sinergia tra pet therapy

Dettagli

Centro Clinico Crocetta CENTRO CLINICO DAS

Centro Clinico Crocetta CENTRO CLINICO DAS Centro Clinico Crocetta In collabo IN COLLABORAZIONE CON CENTRO CLINICO DAS PRESENTANO CORSO ANNUALE DI FORMAZIONE ESPERTO IN EDUCAZIONE SESSUALE CORSO BIENNALE DI FORMAZIONE CONSULENTE IN SESSUOLOGIA

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Servizio Risorse Umane e Relazioni Sindacali delegato dal Direttore Generale dell Azienda con

Dettagli

Importanza della Riabilitazione Cardiologica

Importanza della Riabilitazione Cardiologica Prevenire lo scompenso e le sue recidive Sessione II - Prevenzione, Terapia e Riabilitazione dello Scompenso Cardiaco Importanza della Riabilitazione Cardiologica Prevenire lo scompenso e le sue recidive

Dettagli

INDICE. Premessa. Overview a livello dell Unione Europea. Focus sulla cura del dolore cronico negli anziani

INDICE. Premessa. Overview a livello dell Unione Europea. Focus sulla cura del dolore cronico negli anziani INDICE Premessa Overview a livello dell Unione Europea Focus sulla cura del dolore cronico negli anziani Definizione Epidemiologia e impatto sociale Criticità Proposta: Diritti dei cittadini over 65 con

Dettagli

IL PERCORSO DEL PAZIENTE ONCOLOGICO ANZIANO

IL PERCORSO DEL PAZIENTE ONCOLOGICO ANZIANO IL PERCORSO DEL PAZIENTE ONCOLOGICO ANZIANO ALESSANDRIA 28 MARZO 2013 DOTT.SSA DEMICHELIS M ONCOLOGIA MEDICA TORINO L'infermiere e la VALUTAZIONE DELL ANZIANO L INVECCHIAMENTO E processo attraverso il

Dettagli

Studio Re.mo.te "A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type

Studio Re.mo.te A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type Studio Re.mo.te "A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type 2 diabetes" Protocollo di Studio:durata e campione La

Dettagli

La sindrome di Sjögren

La sindrome di Sjögren Medicina orale La sindrome di Sjögren Sjögren s syndrome M. Carbone, G. Massolini, R. Broccoletti Sezione di Medicina Orale, Dental School-Lingotto, Università degli Studi di Torino; Società Italiana di

Dettagli

COMPLIANCE ALLA DIETA SENZA GLUTINE: QUALI EVIDENZE DAGLI STUDI FINORA CONDOTTI?

COMPLIANCE ALLA DIETA SENZA GLUTINE: QUALI EVIDENZE DAGLI STUDI FINORA CONDOTTI? COMPLIANCE ALLA DIETA SENZA GLUTINE: QUALI EVIDENZE DAGLI STUDI FINORA CONDOTTI? Firenze, 31 marzo 2012 Francesco Valitutti UOC Gastroenterologia ed Epatologia Pediatrica Dipartimento di Pediatria e Neuropsichiatria

Dettagli

Giovanni Capelli. Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute Università di Cassino e del Lazio Meridionale

Giovanni Capelli. Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute Università di Cassino e del Lazio Meridionale Giovanni Capelli Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute Università di Cassino e del Lazio Meridionale Due fenomeni convergenti Evoluzione socio-demografica Aumento proporzione di popolazione

Dettagli

Le legge del marzo 2010 nonché il Piano Oncologico previsto dal Ministero della. Sanità per il bienno 2010-2012 propongono e rafforzano il modello del

Le legge del marzo 2010 nonché il Piano Oncologico previsto dal Ministero della. Sanità per il bienno 2010-2012 propongono e rafforzano il modello del Progetto di un ambulatorio multidisciplinare di oncologia - cure palliative per pazienti in fase avanzata di malattia gestito dalla Associazione di Cure Palliative della Zona Elba Dott. A. Massaro Premessa

Dettagli

La riabilitazione del paziente anziano depresso

La riabilitazione del paziente anziano depresso 20 Gennaio 2012 Le malattie tipiche della terza e quarta età La riabilitazione del paziente anziano depresso Sara Morghen Outline Introduzione La depressione nel paziente ospedalizzato La depressione in

Dettagli

Gli strumenti di appropriatezza infermieristica nelle cure domiciliari e gli esiti sensibili all'assistenza, presentazione di un'esperienza

Gli strumenti di appropriatezza infermieristica nelle cure domiciliari e gli esiti sensibili all'assistenza, presentazione di un'esperienza Gli strumenti di appropriatezza infermieristica nelle cure domiciliari e gli esiti sensibili all'assistenza, presentazione di un'esperienza Laura Tibaldi, Tiziana Lavalle Lo sviluppo del ragionamento Caratteristiche

Dettagli

Maurizio Gasperi Dipartimento di S.pe.S. Cattedra di Endocrinologia Università del Molise. Genere ed ormoni. Campobasso 15/05/2008

Maurizio Gasperi Dipartimento di S.pe.S. Cattedra di Endocrinologia Università del Molise. Genere ed ormoni. Campobasso 15/05/2008 Maurizio Gasperi Dipartimento di S.pe.S. Cattedra di Endocrinologia Università del Molise Genere ed ormoni Campobasso 15/05/2008 Aspetti di fisiologia Aspetti di patologia Aspetti di fisiologia Aspetti

Dettagli

Alopecia areata Associazione con altre patologie immunologiche e non. Aurora Parodi Di.S.E.M. Sezione di Dermatologia Università di Genova

Alopecia areata Associazione con altre patologie immunologiche e non. Aurora Parodi Di.S.E.M. Sezione di Dermatologia Università di Genova Alopecia areata Associazione con altre patologie immunologiche e non Aurora Parodi Di.S.E.M. Sezione di Dermatologia Università di Genova L Alopecia Areata (AA) è una malattia infiammatoria cronica a probabile

Dettagli

Uno studio pilota sulla qualità della vita in pazienti con sclerosi multipla

Uno studio pilota sulla qualità della vita in pazienti con sclerosi multipla Original article Uno studio pilota sulla qualità della vita in pazienti con sclerosi multipla Quality of life in patients with multiple sclerosis: a pilot study I. De Pascale Psicologa-psicoterapeuta,

Dettagli

MODELLO ARD Advanced Rehabilitation in Dementia Castellanza, 24 marzo 2015 a cura di DOTT. LIVIO DAL BOSCO DOTT. DAVIDE BARRA

MODELLO ARD Advanced Rehabilitation in Dementia Castellanza, 24 marzo 2015 a cura di DOTT. LIVIO DAL BOSCO DOTT. DAVIDE BARRA WORKSHOP BEST PRACTICE E INNOVAZIONE NELLE RSA: ESPERIENZE A CONFRONTO 3 Edizione MODELLO ARD Advanced Rehabilitation in Dementia Castellanza, 24 marzo 2015 a cura di DOTT. LIVIO DAL BOSCO DOTT. DAVIDE

Dettagli

Linee Guida al femminile: malattie cardiovascolari e sindrome da stanchezza cronica Due Linee Guida gender oriented, una dedicata alle malattie

Linee Guida al femminile: malattie cardiovascolari e sindrome da stanchezza cronica Due Linee Guida gender oriented, una dedicata alle malattie Roma 18/12/2013 Linee Guida al femminile: malattie cardiovascolari e sindrome da stanchezza cronica Due Linee Guida gender oriented, una dedicata alle malattie cardiovascolari e l altra alla sindrome

Dettagli

La proposta e la scelta dell intervento psicologico per i familiari R. Chattat Dip. Psicologia, Università degli Studi di Bologna I dati dell ISTAT

La proposta e la scelta dell intervento psicologico per i familiari R. Chattat Dip. Psicologia, Università degli Studi di Bologna I dati dell ISTAT La proposta e la scelta dell intervento psicologico per i familiari R. Chattat Dip. Psicologia, Università degli Studi di Bologna I dati dell ISTAT del 2004 riportano che circa 2,6 milioni di persone con

Dettagli

disturbo da desiderio sessuale ipoattivo disturbo da avversione sessuale Diminuzione o perdita del desiderio sessuale Evitamento sessuale e mancanza di godimento sessuale disturbo dell eccitazione sessuale

Dettagli

1. Background. Introduzione

1. Background. Introduzione Introduzione 13 1. Background In questo volume viene presentata la versione breve 1 della Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute, nota come ICF. 2 Lo scopo generale

Dettagli

Recenti pubblicazioni scientifiche hanno confermato l incremento della. frequenza della Sindrome del tunnel carpale (STC) in molti settori lavorativi,

Recenti pubblicazioni scientifiche hanno confermato l incremento della. frequenza della Sindrome del tunnel carpale (STC) in molti settori lavorativi, SINDROME DEL TUNNEL CARPALE ED IMPRESE DI PULIZIA: UN BINOMIO DA NON TRASCURARE. D. di Carlo, G.Tangredi, M. Giudici, K. Papini Unità Operativa Ospedaliera di Medicina del Lavoro Azienda G. Salvini Garbagnate

Dettagli

Menopausa e depressione: : come riconoscerla e cosa fare. Laura Musetti DPNFB Università di Pisa l.musetti@med.unipi.it

Menopausa e depressione: : come riconoscerla e cosa fare. Laura Musetti DPNFB Università di Pisa l.musetti@med.unipi.it Menopausa e depressione: : come riconoscerla e cosa fare Laura Musetti DPNFB Università di Pisa l.musetti@med.unipi.it Epidemiologia Disturbi dell Umore Prevalenza Maschi/ femmine Età di esordio Depressione

Dettagli

chiarabaietto@yahoo.it

chiarabaietto@yahoo.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo VIA Canonica 59, 20154 Milano Telefono +39 347 4690730 Fax E-mail chiarabaietto@yahoo.it Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI VITA DEGLI STUDENTI INTALIANI: L ESPERIENZA DI PAVIA

VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI VITA DEGLI STUDENTI INTALIANI: L ESPERIENZA DI PAVIA Firenze, 9-10 Settembre 2010 Qualità di vita in età evolutiva VALUTAZIONE DELLA QUALITA DI VITA DEGLI STUDENTI INTALIANI: L ESPERIENZA DI PAVIA Verri A 1., Cremante A 1., Clerici F 1., Vernice M 2., Chester

Dettagli

L intervento psicoterapeutico nei disturbi sessuali Dott.ssa Valentina Selbmann

L intervento psicoterapeutico nei disturbi sessuali Dott.ssa Valentina Selbmann L intervento psicoterapeutico nei disturbi sessuali Dott.ssa Valentina Selbmann Attualmente uno dei temi più discussi a livello di mass media, capace di attrarre l attenzione della maggior parte di persone,

Dettagli

RIFORMA AZIENDE SANITARIE, DISTRETTI E INTEGRAZIONE: MODELLO SACILE. Più salute e servizi sul territorio. Fabio SAMANI

RIFORMA AZIENDE SANITARIE, DISTRETTI E INTEGRAZIONE: MODELLO SACILE. Più salute e servizi sul territorio. Fabio SAMANI RIFORMA AZIENDE SANITARIE, DISTRETTI E INTEGRAZIONE: MODELLO SACILE. Più salute e servizi sul territorio Fabio SAMANI RESPONSABILE NAZIONALE AREA DELLA RICERCA SOCIETÀ ITALIANA DI MEDICINA GENERALE Il

Dettagli

LIVELLI CIRCOLANTI DI PROGENITORI DELLE CELLULE ENDOTELIALI IN PAZIENTI CON DIABETE TIPO 1 E DISFUNZIONE ERETTILE

LIVELLI CIRCOLANTI DI PROGENITORI DELLE CELLULE ENDOTELIALI IN PAZIENTI CON DIABETE TIPO 1 E DISFUNZIONE ERETTILE LIVELLI CIRCOLANTI DI PROGENITORI DELLE CELLULE ENDOTELIALI IN PAZIENTI CON DIABETE TIPO 1 E DISFUNZIONE ERETTILE Michela Petrizzo, Giuseppe Bellastella, Maurizio Gicchino, Rosanna Orlando, Carmela Mosca,

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Mediamente, la postmenopausa comprende almeno un terzo della vita

Mediamente, la postmenopausa comprende almeno un terzo della vita MENOPAUSA E PROLASSO Mediamente, la postmenopausa comprende almeno un terzo della vita Menarca 11 anni Menopausa 51 anni 75 anni Terminologia Menopausa: cessazione dei cicli mestruali (per almeno 12 mesi),

Dettagli

Pietro Gareri, MD, PhD

Pietro Gareri, MD, PhD Il Chronic Care Model e la sanità d iniziativa Approccio interdisciplinare e ruoli professionali Pietro Gareri, MD, PhD 5 Dicembre 2012 Il concetto della sanità d iniziativa. ovvero di un modello assistenziale

Dettagli

Progetto Memento. Diagnosi precoce della malattia di Alzheimer e mantenimento della autonomia psicofisica

Progetto Memento. Diagnosi precoce della malattia di Alzheimer e mantenimento della autonomia psicofisica Progetto Memento Diagnosi precoce della malattia di Alzheimer e mantenimento della autonomia psicofisica Progetto Memento Diagnosi precoce della malattia di Alzheimer e mantenimento della autonomia psicofisica

Dettagli

Casa di Cura "Villa delle Querce" di Nemi

Casa di Cura Villa delle Querce di Nemi Casa di Cura "Villa delle Querce" di Nemi Cognome...Nome...Data di nascita... PROGETTO RIABILITATIVO INDIVIDUALE Ordinario DH Riabilitazione Cardiologica Il paziente viene inserito in un percorso di recupero

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

MANAGEMENT DEL DOLORE NEL PAZIENTE CON LOMBOSCIATALGIA

MANAGEMENT DEL DOLORE NEL PAZIENTE CON LOMBOSCIATALGIA LA FORMAZIONE A DISTANZA PER LA PROFESSIONE MEDICA PROVIDER FENIX - ID 331 Periodo di svolgimento: Data inizio 01/10/2013 Data fine 30/09/2014 RAZIONALE La lombosciatalgia è una forma di neuropatia periferica

Dettagli

EFFETTI DELLE CURE TERMALI NEI REUMATISMI INFIAMMATORI Nuove risultanze degli studi clinici

EFFETTI DELLE CURE TERMALI NEI REUMATISMI INFIAMMATORI Nuove risultanze degli studi clinici Cattedra e U.O.C. di Reumatologia Università-Azienda Ospedaliera di PADOVA EFFETTI DELLE CURE TERMALI NEI REUMATISMI INFIAMMATORI Nuove risultanze degli studi clinici La ricerca scientifica termale si

Dettagli

Oggetto della ricerca

Oggetto della ricerca Oggetto della ricerca Lo studio riguarda il corso Corso Base dell Accademia Tenuto presso il Villaggio Globale di Bagni di Lucca 9 seminari un fine settimana al mese approccio integrato : diverse figure

Dettagli

Le ripercussioni sulle donne: dagli esiti estetici agli aspetti psicologici. Dr. Guglielmo Ferrari guglielmo.ferrari@asmn.re.it

Le ripercussioni sulle donne: dagli esiti estetici agli aspetti psicologici. Dr. Guglielmo Ferrari guglielmo.ferrari@asmn.re.it Le ripercussioni sulle donne: dagli esiti estetici agli aspetti psicologici Dr. Guglielmo Ferrari guglielmo.ferrari@asmn.re.it Più del 20% degli interventi sono ritenuti non soddisfacenti dalle pazienti.

Dettagli

Sperimentazione Clinica: ruolo e responsabilità dell Infermiere

Sperimentazione Clinica: ruolo e responsabilità dell Infermiere Sperimentazione Clinica: ruolo e responsabilità dell Infermiere Documenti per lo studio Giuseppe Caracciolo, Cardiologist e Clinical Research Physician, Menarini Ricerche Alessandra Milani, Coordinatore

Dettagli

Innovazione e ingegno

Innovazione e ingegno 10 Congresso Nazionale SEGI 26 Maggio 2015 Video Meeting SICHIG ISTERECTOMIA OGGI Innovazione e ingegno TECNICHE A CONFRONTO L. Frigerio Roma - Università Cattolica del Sacro Cuore Isterectomia Eseguita

Dettagli

Psichiatria e Medicina di Base

Psichiatria e Medicina di Base Psichiatria e Medicina di Base Giulio Perugi Istituto G. de Lisio - Carrara Sono fermamente convinto che, per il bene della medicina generale, lo studio della psichiatria debba essere inclusa nella pratica

Dettagli

MENOPAUSA. scomparsa delle mestruazioni per 12 mesi consecutivi.

MENOPAUSA. scomparsa delle mestruazioni per 12 mesi consecutivi. MENOPAUSA scomparsa delle mestruazioni per 12 mesi consecutivi. Nel climaterio le ovaie producono meno ESTROGENI L OVAIO MODIFICAZIONI NELLA VITA RIPRODUTTIVA FEMMINILE MENOPAUSA Inizio della menopausa

Dettagli

L intervento riabilitativo nel paziente con SLA SLA 2010 DALLA RICERCA ALLE CURE PALLIATIVE -30 ottobre 2010- Livia Colla SOC Medicina Riabilitativa-P.O.Casale M.to- ASLAL Riabilitazione un processo di

Dettagli

La reumatologia oggi tra disabilità e remissione

La reumatologia oggi tra disabilità e remissione La reumatologia oggi tra disabilità e remissione Prof. Raffaele Scarpa C A T T E D R A D I R E U M A T O L O G I A C E N T R O D I R I F E R I M E N T O R E G I O N A L E P E R L A T E R A P I A B I O

Dettagli

Il ruolo della formazione nella costruzione di una cultura geriatrica e multiprofessionale

Il ruolo della formazione nella costruzione di una cultura geriatrica e multiprofessionale Il ruolo della formazione nella costruzione di una cultura geriatrica e multiprofessionale Scuola di formazione specifica in medicina di famiglia Congresso SIGG/SIMG Regione Emilia Romagna Bologna 22-Ottobre-2011

Dettagli

Uso del testosterone nella donna

Uso del testosterone nella donna Sessuologia Medica A cura di Emmanuele A. Jannini e Andrea Lenzi Uso del testosterone nella donna Alessandra Graziottin 1, Audrey Serafini 2 1Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica, H.

Dettagli

Sonia Librizzi. Dati personali

Sonia Librizzi. Dati personali Sonia Librizzi Dati personali Stato civile: coniugata con n. 2 figli Nazionalità: italiana Data di nascita: 05-07-72 Luogo di nascita: Palermo Residenza: Via Eugenio L Emiro, 7-90135 - Palermo Tel. 091217271

Dettagli

NADIA PALLOTTA ALCUNI DATI EPIDEMIOLOGICI

NADIA PALLOTTA ALCUNI DATI EPIDEMIOLOGICI NADIA PALLOTTA 128 L INTESTINO IRRITATO ALCUNI DATI EPIDEMIOLOGICI Nei paesi industrializzati, nel corso dell ultimo secolo, le migliori condizioni sociali, economiche e sanitarie hanno determinato una

Dettagli

Titolo: STUDIO MULTICENTRICO OSSERVAZIONALE SUI PREDITTORI DELLA QUALITÀ DELLA VITA NEI PAZIENTI CON MALATTIA DI PARKINSON E NEI LORO FAMILIARI

Titolo: STUDIO MULTICENTRICO OSSERVAZIONALE SUI PREDITTORI DELLA QUALITÀ DELLA VITA NEI PAZIENTI CON MALATTIA DI PARKINSON E NEI LORO FAMILIARI PROTOCOLLO DI STUDIO Titolo: STUDIO MULTICENTRICO OSSERVAZIONALE SUI PREDITTORI DELLA QUALITÀ DELLA VITA NEI PAZIENTI CON MALATTIA DI PARKINSON E NEI LORO FAMILIARI Promotore: Centro Coordinatore: IRCCS

Dettagli

OSPEDALIZZAZIONE PER COMPLICANZE A BREVE E LUNGO TERMINE IN PAZIENTI DIABETICI

OSPEDALIZZAZIONE PER COMPLICANZE A BREVE E LUNGO TERMINE IN PAZIENTI DIABETICI OSPEDALIZZAZIONE PER COMPLICANZE A BREVE E LUNGO TERMINE IN PAZIENTI DIABETICI Razionale Il diabete mellito è uno dei maggiori problemi sanitari dei paesi economicamente evoluti e la cui prevalenza è in

Dettagli

ALZHEIMER: PERCHE UNA DIAGNOSI PRECOCE

ALZHEIMER: PERCHE UNA DIAGNOSI PRECOCE ALZHEIMER: PERCHE UNA DIAGNOSI PRECOCE Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un progressivo allungamento della durata media della vita, e quindi ad un invecchiamento della popolazione, che determina l

Dettagli

Gestione del fine vita in RSA

Gestione del fine vita in RSA CONVEGNO SIGG LIGURIA GENOVA, 28 FEBBRAIO 2014 Gestione del fine vita in RSA Vito Curiale Centre Hospitalier Princesse Grace, Monaco Centre de Gérontologie Clinique Rainier III Cour t Séjour Gériarique

Dettagli

La progressione clinica

La progressione clinica La progressione clinica I medici di fronte alla demenza nella donna e nell uomo Milano, 20 settembre 2014 Francesca Clerici Centro per il Trattamento e lo Studio dei Disturbi Cognitivi U.O. Neurologia

Dettagli

L innovazione dei servizi per la cura delle malattie croniche

L innovazione dei servizi per la cura delle malattie croniche Cooperativa Sociale Nòmos onlus Bagno a Ripoli, 2011 Convegno L evoluzione dei bisogni degli anziani: Le risposte dei servizi alle esigenze emergenti L innovazione dei servizi per la cura delle malattie

Dettagli

Progetto RATIL (Research on Anti-TNF-alpha Induced Lymphoma)

Progetto RATIL (Research on Anti-TNF-alpha Induced Lymphoma) Workshop I PROGETTI DI RICERCA DEI CENTRI ENCEPP 11 gennaio 2011 ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ (ROMA) Progetto RATIL (Research on Anti-TNF-alpha Induced Lymphoma) A. Capuano, E. Parretta, F. Rossi Centro

Dettagli

Diabete Mellito di tipo 2 e Sindrome Metabolica

Diabete Mellito di tipo 2 e Sindrome Metabolica Cuneo 8-9 ottobre 2004 La Sindrome Metabolica: una sfida per l area endocrino-metabolica Diabete Mellito di tipo 2 e Sindrome Metabolica Luca Monge SOC MM e Diabetologia AO CTO-CRF-ICORMA Torino 1. Contratto

Dettagli