Telnet, FTP e NFS. Applicazioni. Protocolli Applicativi: Telnet. Il protocollo TELNET

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Telnet, FTP e NFS. Applicazioni. Protocolli Applicativi: Telnet. Il protocollo TELNET"

Transcript

1 a.a. 2002/03 Telnet, FTP e NFS Prof. Vincenzo Auletta Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 2 Applicazioni L Internet Society ha definito una serie di servizi utilizzabili sull interrete e standardizzato i protocolli che li implementano Fanno parte integrante della suite TCP/IP Servizi disponibili su qualunque host supporti la suite di protocolli Principali servizi Terminali remoti (TELNET, RLOGIN) Trasferimento file (FTP, TFTP, NFS) Posta elettronica (SMTP, POP, IMAP, MIME) WWW (HTTP) Altri servizi (DHCP, VPN, VoIP, DNS) 3 Protocolli Applicativi: Telnet Telnet è un protocollo di terminale remoto Formisce un servizio trasparente di elaborazione interattiva remota E basato su un trasporto affidabile il server Telnet opera sulla porta 23 TCP ogni carattere digitato dall utente viene inviato al server e rispedito in echo al client Definisce un "terminale virtuale di rete" che fornisce un interfaccia standard a sistemi remoti non è necessario che un endpoint conosca tutti i dettagli riguardanti l altro endpoint Si può accedere a tutti gli host usando la stessa interfaccia (minimale) 4 Il protocollo TELNET Consente di collegarsi ad un host remoto ed operare come se si fosse in locale L input è gestito dalla tastiera locale L output è visualizzato sul monitor locale La computazione è effettuata sull host remoto basato sull astrazione di pseudo-terminale implementabile solo se il S.O. supporta questa astazione

2 5 Astrazione di Pseudo-Terminale Punto di ingresso al sistema operativo che emula un terminale reale consente al server Telnet di trasferire al sistema operativo caratteri come se provenissero da una tastiera e ricevere caratteri come se fosse un monitor Il sistema operativo assume che tutti gli input ad un processo vengano forniti dalla tastiera (standard input) e che tutti gli output siano inviati al monitor (standard output) lo pseudoterminale collega lo standard input e lo standard output di un processo al server Telnet 6 Inefficienza di Telnet Sull host A è stato lanciato telnet B Ogni carattere digitato dall utente viene passato dal sistema operativo di A al client Telnet passato dal client al sistema operativo per inviarlo sulla connessione TCP passato dal sistema operativo di B al server Telnet passato dal server al sistema operativo per inviarlo allo pseudoterminale e rispedito al client per l echo passato dallo pseudoterminale al sistema operativo per inviarlo ad un processo in esecuzione l inefficienza è bilanciata dalla lentezza dell operatore umano Caratteristiche di Telnet Gestione dell Eterogeneità 7 Telnet permette al client e al server di negoziare le opzioni di trasmissione es: decidere se usare ASCII a 7 o 8 bit Telnet fornisce un insieme di opzioni standard gli endopoint le possono modificare o aggiungere altre opzioni TELNET tratta entrambi gli endpoint simmetricamente ogni endpoint può iniziare la negoziazione di un gruppo di opzioni 8 Sistemi diversi possono utilizzare regole diverse per rappresentare i dati Codice per l endline (CR, LF, CR-LF) Interruzione di un processo (Ctrl-C, ESC) TELNET definisce uno standard per rappresentare comandi e dati nella trasmissione Network Virtual Terminal (NVT) basato su US-ASCII (endline = CR-LF) client e server possono decidere di usare estensioni di NVT il client ed il server devono provvedere a convertire tutti i caratteri che viaggiano sulla connessione da/a formato locale a formato NVT

3 9 Esempio di Trasmissione L utente digita INVIO sulla tastiera il s.o. passa al client il carattere CR Il client converte CR in CR-LF e lo invia sulla connessione TCP il server riceve CR-LF, lo converte in LF e lo passa allo pseudoterminale lo pseduoterminale passa all applicazione LF l applicazione esegue l operazione di INVIO 10 Comandi di Controllo Telnet utilizza la stessa connessione per trasmettere sia dati che comandi serve un meccanismo per distinguere i comandi NVT codifica i comandi come sequenze di escape (2 caratteri) il carattere di escape è IAC (codifica 0xFF) il carattere successivo ad un IAC è un comando per spedire il byte 0xFF si invia IAC 0xFF Le sequenze di escape sono usate per inviare comandi per controllare il processo remoto interrupt, abort, are you there, erase char, erase line, synch Controllo dei Processi Locale e Remoto Trasmissione Fuori Banda 11 L utente deve poter interagire sia con il processo locale (client FTP) sia con il processo remoto non si possono utilizzare le stesse combinazioni di tasti per controllare i due processi Es. in ambiente Linux Ctrl-C stoppa un processo se l utente digita Ctrl-C stoppa il processo remoto e non quello locale Il protocollo Telnet stabilisce che tutte le combinazioni di tasti siano inviate al processo remoto tranne una (in genere Ctrl ]) Ctrl ] serve a sospendere la connessione e passare al controllo del processo locale la connessione viene ripresa con???? 12 Telnet utilizza una segnalazione in banda i comandi fanno parte del flusso di byte e vengono letti solo dopo aver letto i dati che li precedono In alcuni casi i comandi devono essere letti immediatamente es. comando di interruzione del processo I comandi di controllo urgenti sono spediti fuori banda utilizzando l URGENT POINTER di TCP il client invia un segmento TCP con URG settato spedito anche se WINDOW = 0 il server esamina tutti i byte ricevuti scartando i dati e leggendo i comandi fino a quando non legge un carattere DM (synch)

4 13 Negoziazione delle Opzioni All inizio della comunicazione client e server devono negoziare una serie di opzioni La negoziazione è basata sullo scambio di 4 tipi di messaggi WILL, DO, WONT, DONT Richiesta: WILL X (richiesta di un endpoint di usare opzione X) Risposta: DO X (OK), DONT X (rifiuto) Richiesta: DO X (richiesta di un endpoint perché l altro usi l opzione X) WILL X (OK), WONT X (rifiuto) 14 Principali Opzioni transmit binary echo suppress GA status timing mark terminal type window size terminal speed linemode usa codifica ASCII a 8 bit consente ad un endpoint di replicare tutti i dati che riceve passa alla modalità full duplex richiede lo stato ci un opzione richiede inserimento di informazioni di sincronizzazione tipo del terminale dimensione della finestra di output velocità del terminale modalità di trasmissione a linee Rlogin Remote Shell 15 I sistemi UNIX forniscono un servizio di remote login (rlogin) Client e server girano sullo stesso sistema e si sincronizzano più facilmente il client può esportare alcune variabili di ambiente al server Consente di scegliere gli indirizzi IP e le login ai quali è consentito collegarsi Identificare gli host e le login a cui consentire il collegamento senza password (pericoloso) Standard input, standard output, redirezione, pipe, ecc. 16 rsh (remote shell) attiva un interprete di comandi ed esegue un comando su un host remoto Supporta concetti standard di UNIX Standard input, standard output, redirezione, pipe, ecc. Es. rsh udsab ls > elencofile scrive in elencofile i nomi dei file della directory home su udsab.dia.unisa.it

5 17 Accesso e Trasferimento di File Uno dei principali servizi utilizzati su reti TCP/IP Utilizzato per Condivisione di file Archivio di backup Storage Area Network 18 Modalità di Condivisione L accesso condiviso ai file può essere gestito in due modi Accesso in linea trasparente (NFS) più programmi accedono agli stessi file ed ogni cambiamento è immediatamente disponibile a tutti servizio integrato nel file system che non richiede l utilizzo di un client specifico nessuna differenza tra accesso locale e remoto Copia di file (FTP) ogni programma si crea una copia locale del file ed opera solo su quella utilizza un client specifico non è soggetto ai ritardi dovuti al traffico sulla rete ed al carico di lavoro sul server 19 File Transfer Protocol FTP è lo standard per il trasferimento di file in reti TCP/IP Negli anni passati la maggior parte del traffico su Internet era prodotto da ftp (superato da http) FTP fornisce altre funzionalità oltre al semplice trasferimento file accesso interattivo È possibile navigare nel file system remoto scelta del formato dei dati da trasferire File di testo o file binari Controllo di autenticazione Il client deve specificare login e password 20 Architettura del Protocollo FTP crea due connessioni TCP (se possibile) Una per il controllo del trasferimento (porta 21 TCP) avviata dal client e mantenuta per tutta la sessione L altra per la trasmissione dei dati (porta 20 TCP) avviata dal server per ogni singolo file

6 21 Connessione di Controllo La connessione di controllo è creata dal client e dura per tutta la sessione Usata per inviare i comandi e le informazioni di controllo necessarie a gestire il trasferimento dei dati Il client ottiene una porta effimera sul suo host ed esegue una open attiva alla porta 21 Il server ottiene una porta effimera sul suo host e la comunica al client genera un processo figlio che gestirà tutta la comunicazione con uno specifico client La rappresentazione è basata su NVT senza negoziazione di opzioni e/o estensioni Connessione Dati Le connessioni dati sono controllate dal client Una connessione dati per ogni file trasferito Il client sceglie una porta effimera sul suo host ed esegue una open passiva manda il numero di porta al server sulla connessione di controllo Il server riceve il numero di porta e fa una open attiva alla porta del client usando come porta locale la porta 20 genera un processo figlio che si occuperà del trasferimento del singolo file 22 Tipi di Dati FTP può gestire differenti tipi di dati File di tipo ASCII (default) Il sender converte il file in formato NVT ASCII e lo spedisce sulla connessione di traferimento dati Il receiver converte il file dal formato NVT ASCII al formato locale File di tipo IMAGE (o anche binario) il file viene trasferito così come è Il protocollo prevede anche diversi tipi di file e di modalità di trasferimento quasi tutte le implementazioni non supportano 23 queste alternative 24 Principali Comandi FTP differiscono dai comandi dell interfaccia utente USER PASS NLST RETR STOR TYPE SYST PORT ABOR QUIT ls get put A, I quit richiesta della username richiesta della password richiede elenco file e directory legge il contenuto di un file scrive il contenuto di un file specifica il tipo di file il server restituisce il tipo di sistema indirizzo e numero di porta del client interrompe l ultimo comando ed i trasferimenti in corso chiude la connessione

7 Risposte del Server Codici di Risposta 25 Il server risponde ad ogni comando con un codice di 3 cifre decimali ed una stringa il protocollo utilizza solo il codice decimale La prima cifra specifica il tipo di risposta positiva o negativa intermedia o completa La seconda cifra specifica l ambito messaggi di errore, messaggi di informazione, messaggi riguardanti lo stato della connessione o l autenticazione L ultima cifra specifica ulteriormente il messaggio di errore 26 1yz 2yz 3yz 4yz 5yz risposta positiva preliminare; non si può proseguire risposta positiva; si può proseguire risposta positiva intermedia; si può proseguire ma il client deve inviare un altro comando risposta negativa provvisoria; il comando può essere rispedito risposta negativa definitiva x0z x1z x2z x3z x4z x5z errori di sintassi messaggi informativi risposte riguardanti la connessione risposte riguardanti l autenticazione non usato risposte riguardanti lo stato del file system 27 Esempio di Sessione FTP 1 ~ [12:29] > ftp -d libeccio.dia.unisa.it Connected to libeccio.dia.unisa.it. 220-Hello dia.unisa.it, there are 6 (max unlimited) users logged in at 220-the moment. 220-Local time is: Wed Nov 13 13:54: Name (libeccio.dia.unisa.it:auletta): auletta ---> USER auletta 331 Password required for auletta. Password: ---> PASS XXXX 230 User auletta logged in. ---> SYST 215 UNIX Type: L8 ftp> cd Mail ---> CWD Mail 250 CWD command successful. 28 Esempio di Sessione FTP 2 ftp> ls ---> PORT 192,41,218,10,19, PORT command successful. ---> NLST 150 Opening ASCII mode data connection for file list. sent-mail 226 Transfer complete. ftp> get sent-mail ---> TYPE I 200 Type set to I. ---> PORT 192,41,218,10,19, PORT command successful. ---> RETR sent-mail 150 Opening BINARY mode data connection for sent-mail (2119 bytes). 226 Transfer complete bytes received in seconds (2.3e+02 Kbytes/s)

8 29 Anonymous FTP Molti server supportano connessioni FTP senza autenticazione Consentono di accedere solo ad una parte del file system solo directory /pub pongono restrizioni alle operazioni possibili (es. no upload) La procedura di autenticazione per un FTP anonimo prevede login anonymous password guest (o propria ) 30 Trivial FTP TFTP è un protocollo di trasferimento file semplificato Non gestisce autenticazione Fornisce poca interazione Utilizzato su sistemi diskless o con poca memoria TFTP è basato su UDP L applicazione gestisce un proprio meccanismo di riscontro e ritrasmissione Tutti i datagram hanno dimensione fissa di 512 byte 31 Network File System Sviluppato dalla Sun NFS implementa l accesso in linea trasparente usato per interconnettere i file system di vari computer NFS è trasparente all utente un programma può accedere contemporaneamente e allo stesso modo a file locali e remoti il sistema operativo riconosce se il file è locale o remoto ed utilizza le funzioni di accesso opprtune Le prestazioni del programma possono dipendere dallo stato della rete 32 Architettura di NFS sostituire con figura in cap. 27 di Stevens e riscrivere Imita la chiamata di una procedura locale tutti i dettagli relativi alla gestione della connessione sono nascosti nel package RPC l applicazione invoca un operazione su un file senza sapere se sarà implementata in locale o in remoto

9 Struttura di NFS Il protocollo NFS si suddivide in tre componenti indipendenti: Il protocollo NFS propriamente detto Il protocollo RPC (Remote Procedure Call) Il protocollo XDR (external Data Rappresentation) Remote Procedure Call SUN RPC è un package che implementa un paradigma di programmazione distribuita di tipo client-server sviluppato da SUN esistono altri package per implementare Remote Procedure Call un programma (client stub) chiama una funzione in un programma (server stub) la comunicazione tra client stub e server stub è realizzata dal package Architettura di Programmi RPC Caratteristiche di RPC 35 L applicazione invoca una funzione di un programma locale (client stub) Il client stub invia un messaggio al server stub eventualmente stabilisce una connessione il messaggio è formattato per contenere i parametri della chiamata a funzione da eseguire Il server stub spacchetta il messaggio ed invoca una funzione locale passandogli i parametri ricevuti il server stub riceve il risultato della funzione e lo inserisce in un messaggio che manda al client stub il client stub passa il risultato all applicazione 36 RPC non fa ipotesi sul modello di concorrenza in cui operano client e server possono operare sia sincrono che asincrono Rispetto alle chiamate a procedure locali RPC si differenzia per: gestione degli errori, prestazioni e meccanismi di autenticazione RPC è indipendente dal protocollo di trasporto può appoggiarsi su TCP, UDP o altri RPC non fornisce affidabilità L applicazione deve sapere se sta utilizzando TCP o UDP

10 XDR: external Data Representation È uno standard utilizzato per rappresentare i valori trasmessi nei messaggi scambiati dai programmi RPC svolge un ruolo simile a NVT XDR definisce diversi tipi di dati e codifica come devono essere rappresentati interi, interi senza segno, numeri floating point, ecc. XDR permette anche di descrivere formati di dati molto complessi in modo conciso e non ambiguo Port Mapper I programmi server che contengono procedure remote usano porte effimere è necessario mantenere in un registro quali programmi RPC usano quali porte effimere SUN RPC utilizza il programma portmapper per tenere traccia di tutti i programmi RPC server portmapper è un programma RPC che opera sulla porta 111 (sia UDP che TCP) Ruolo di Portmapper I programmi RPC server devono registrarsi al portmapper I programmi client interrogano il portmapper per sapere su che porta opera un certo programma 39

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing a.a. 2002/03 Livello di Trasporto UDP Descrive la comunicazione tra due dispositivi Fornisce un meccanismo per il trasferimento di dati tra sistemi terminali (end user) Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

Protocolli per il Web. Impianti Informatici. Protocolli applicativi

Protocolli per il Web. Impianti Informatici. Protocolli applicativi Protocolli per il Web Protocolli applicativi I protocolli applicativi 2 Applicazioni Socket interface HTTP (WEB) SMTP (E-MAIL) FTP... NFS RPC DNS... Trasporto TCP UDP Rete ICMP RIP OSPF IP ARP RARP Non

Dettagli

Modulo 8: Applicativi. Parte 5: FTP e TFTP. Gennaio Marzo 2007. Introduzione a FTP. Storia. Alessandro Brunengo Mirko Corosu Reti di Calcolatori 2

Modulo 8: Applicativi. Parte 5: FTP e TFTP. Gennaio Marzo 2007. Introduzione a FTP. Storia. Alessandro Brunengo Mirko Corosu Reti di Calcolatori 2 Modulo 8: Applicativi Parte 5: FTP e TFTP 1 Storia Introduzione a FTP Reti di Calcolatori 2 1 Introduzione a FTP (1) Protocollo di trasferimento dati tra macchine connesse attraverso una rete che supporta

Dettagli

1. Accesso remoto TELNET. 2. Trasferimento file FTP, NFS. 3. Posta elettronica SMTP, POP, IMAP, MIME. 4. World Wide Web HTTP

1. Accesso remoto TELNET. 2. Trasferimento file FTP, NFS. 3. Posta elettronica SMTP, POP, IMAP, MIME. 4. World Wide Web HTTP Autunno 2002 Prof. Roberto De Prisco -10: Applicazioni (Cap. 21,25-28) Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica Applicazioni 10.2 Modello Client-Server 1. Accesso remoto TELNET

Dettagli

FTP. Appunti a cura del prof. ing. Mario Catalano

FTP. Appunti a cura del prof. ing. Mario Catalano FTP Appunti a cura del prof. ing. Mario Catalano Il protocollo FTP 1/2 Attraverso il protocollo FTP (File Transfer Protocol) è possibile trasferire uno o più files di qualsiasi tipo tra due macchine Tale

Dettagli

Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP

Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 8-1 File File Transfer Protocol Modello FTP Operazioni FTP Comandi del protocollo Esempi di Client FTP avanzati D. Talia RETI DI

Dettagli

Navigare in Internet

Navigare in Internet Navigare in Internet Navigare in Internet Scopo del modulo Gli scopi del modulo consistono nel mettere in grado di : Usare particolari tipi di file e protocolli e di meccanismi di accesso remoto Usare

Dettagli

Protocolli applicativi: FTP

Protocolli applicativi: FTP Protocolli applicativi: FTP FTP: File Transfer Protocol. Implementa un meccanismo per il trasferimento di file tra due host. Prevede l accesso interattivo al file system remoto; Prevede un autenticazione

Dettagli

Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP. File. File Transfer Protocol Modello FTP Operazioni FTP Comandi del protocollo Esempi di Client FTP avanzati

Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP. File. File Transfer Protocol Modello FTP Operazioni FTP Comandi del protocollo Esempi di Client FTP avanzati Reti di Calcolatori PROTOCOLLO FTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 8-1 File Modello FTP Operazioni FTP Comandi del protocollo Esempi di Client FTP avanzati D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 8-2

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI DISTRIBUITI

SISTEMI OPERATIVI DISTRIBUITI SISTEMI OPERATIVI DISTRIBUITI E FILE SYSTEM DISTRIBUITI 12.1 Sistemi Distribuiti Sistemi operativi di rete Sistemi operativi distribuiti Robustezza File system distribuiti Naming e Trasparenza Caching

Dettagli

Web e HTTP. path name. host name Realizzato da Roberto Savino. www.someschool.edu/somedept/pic.gif

Web e HTTP. path name. host name Realizzato da Roberto Savino. www.someschool.edu/somedept/pic.gif Web e HTTP Terminologia Una pagina web consiste di oggetti Un oggetto può essere un file HTML, una immagine JPG, ecc. Una pagina web consiste di un file HTML base che fa riferimento a diversi oggetti al

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 9

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 9 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II: Reti di calcolatori Lezione 9 Giovedì 2-04-2015 1 Come per una pagina Web, anche

Dettagli

Transmission Control Protocol

Transmission Control Protocol Transmission Control Protocol Franco Callegati Franco Callegati IC3N 2000 N. 1 Transmission Control Protocol - RFC 793 Protocollo di tipo connection-oriented Ha lo scopo di realizzare una comunicazione

Dettagli

Reti locati e reti globali. Tecnologie: Reti e Protocolli. Topologia reti. Server e client di rete. Server hardware e server software.

Reti locati e reti globali. Tecnologie: Reti e Protocolli. Topologia reti. Server e client di rete. Server hardware e server software. Reti locati e reti globali Tecnologie: Reti e Protocolli Reti locali (LAN, Local Area Networks) Nodi su aree limitate (ufficio, piano, dipartimento) Reti globali (reti metropolitane, reti geografiche,

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Risorse e strumenti di Internet

Risorse e strumenti di Internet Ing. Valerio Lacagnina Risorse Internet 1/35 Risorse e strumenti di Internet E-Mail Network News Telnet Gopher Risorse Internet 2/35 E-Mail La possibilità di comunicare è l essenza della rete La posta

Dettagli

Reti di Calcolatori:

Reti di Calcolatori: Reti di Calcolatori: Internet, Intranet e Mobile Computing a.a. 2007/2008 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/reti/reti0708.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì

Dettagli

Indice. Prefazione XIII

Indice. Prefazione XIII Indice Prefazione XIII 1 Introduzione 1 1.1 Breve storia della rete Internet 1 1.2 Protocolli e standard 6 1.3 Le organizzazioni che definiscono gli standard 7 1.4 Gli standard Internet 10 1.5 Amministrazione

Dettagli

$OFXQLVWUXPHQWLGLXVRFRPXQH SHUO DQDOLVLGHOORVWDWRGHOVLVWHPD

$OFXQLVWUXPHQWLGLXVRFRPXQH SHUO DQDOLVLGHOORVWDWRGHOVLVWHPD $OFXQLVWUXPHQWLGLXVRFRPXQH SHUO DQDOLVLGHOORVWDWRGHOVLVWHPD 9HULILFDUHFRQLVHJXHQWLFRPDQGLORVWDWRGHOVLVWHPD FRQVXOWDUHLOPDQLQOLQHDman nomecomando ILOHV\VWHP GI mostra lo stato di occupazione dei dischi

Dettagli

Reti di Comunicazione e Internet

Reti di Comunicazione e Internet Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica e Informazione Reti di Comunicazione e Internet Laboratorio 6. Wireshark e Protocolli Applicativi Agenda della lezione Wireshark Protocolli applicativi:

Dettagli

Protocolli Applicativi in Internet

Protocolli Applicativi in Internet CdL in Ingegneria Integrazione d Impresa Corso di Reti di Calcolatori Protocolli Applicativi in Internet Franco Zambonelli A.A. 2005-2006 PROTOCOLLI APPLICATIVI Sfruttano I protocolli TCP/IP (spesso) o

Dettagli

Posta Elettronica e Web

Posta Elettronica e Web a.a. 2002/03 Posta Elettronica e Web Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Posta Elettronica

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 7

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 7 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II: Reti di calcolatori Lezione 7 Martedì 25-03-2014 1 Il protocollo FTP

Dettagli

LABORATORIO DI TELEMATICA

LABORATORIO DI TELEMATICA LABORATORIO DI TELEMATICA COGNOME: Ronchi NOME: Valerio NUMERO MATRICOLA: 41210 CORSO DI LAUREA: Ingegneria Informatica TEMA: Analisi del protocollo FTP File Transfer Protocol File Transfer Protocol (FTP)

Dettagli

Funzionamento del protocollo FTP

Funzionamento del protocollo FTP Alunno:Zamponi Claudio Numero matricola:4214118 Corso: Ingegneria Informatica Funzionamento del protocollo FTP L'FTP, acronimo di File Transfert Protocol (protocollo di trasferimento file), è uno dei protocolli

Dettagli

2.5. L'indirizzo IP identifica il computer di origine, il numero di porta invece identifica il processo di origine.

2.5. L'indirizzo IP identifica il computer di origine, il numero di porta invece identifica il processo di origine. ESERCIZIARIO Risposte ai quesiti: 2.1 Non sono necessarie modifiche. Il nuovo protocollo utilizzerà i servizi forniti da uno dei protocolli di livello trasporto. 2.2 Il server deve essere sempre in esecuzione

Dettagli

4 - Il livello di trasporto

4 - Il livello di trasporto Università di Bergamo Dipartimento di Ingegneria Gestionale e dell Informazione 4 - Il livello di trasporto Architetture e Protocolli per Internet Servizio di trasporto il livello di trasporto ha il compito

Dettagli

Il protocollo FTP (File Transfer Protocol)

Il protocollo FTP (File Transfer Protocol) Il protocollo FTP (File Transfer Protocol) Introduzione al protocollo FTP Il protocollo FTp ( File Transfer Protocol), è, come indicato dal suo nome, un protocollo di trasferimento di file. La creazione

Dettagli

Livello Applicazione. Davide Quaglia. Motivazione

Livello Applicazione. Davide Quaglia. Motivazione Livello Applicazione Davide Quaglia 1 Motivazione Nell'architettura ibrida TCP/IP sopra il livello trasporto esiste un unico livello che si occupa di: Gestire il concetto di sessione di lavoro Autenticazione

Dettagli

TCP/IP. Principali caratteristiche

TCP/IP. Principali caratteristiche TCP/IP Principali caratteristiche 1 TCP/IP Caratteristiche del modello TCP/IP Struttura generale della rete Internet IL MONDO INTERNET Reti nazionali e internazionali ROUTER Rete Azienade ROUTER ROUTER

Dettagli

Capitolo 2 - parte 4. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Como 2003

Capitolo 2 - parte 4. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Como 2003 Capitolo 2 - parte 4 Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Como 2003 Agenda - Content Distribution Networks (CDN) - Peer to Peer M. Campanella Corso Reti ed Applicazioni - Como 2003 Cap 2-4 pag.

Dettagli

SMSPortal. SMS-Gateway interfaccia SMTP. Versione 1.0.0. 2004, 2005, 2006 SMSPortal. Digitel Mobile Srl Via Raffaello, 77 65124 Pescara (Italy)

SMSPortal. SMS-Gateway interfaccia SMTP. Versione 1.0.0. 2004, 2005, 2006 SMSPortal. Digitel Mobile Srl Via Raffaello, 77 65124 Pescara (Italy) SMS-Gateway interfaccia SMTP Versione 1.0.0 2004, 2005, 2006 SMSPortal 1 1 Introduzione 1.1 Sommario Solo gli utenti autorizzati hanno accesso al nostro SMS Gateway e possono trasmettere messaggi SMS attraverso

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 6

Reti di Telecomunicazione Lezione 6 Reti di Telecomunicazione Lezione 6 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Lo strato di applicazione protocolli Programma della lezione Applicazioni di rete client - server

Dettagli

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011 Paola Zamperlin Internet. Parte prima 1 Definizioni-1 Una rete di calcolatori è costituita da computer e altri

Dettagli

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Classe V sez. E ITC Pacioli Catanzaro lido 1 Stack TCP/IP Modello TCP/IP e modello OSI Il livello internet corrisponde al livello rete del modello OSI, il suo

Dettagli

Il Livello delle Applicazioni

Il Livello delle Applicazioni Il Livello delle Applicazioni Il livello Applicazione Nello stack protocollare TCP/IP il livello Applicazione corrisponde agli ultimi tre livelli dello stack OSI. Il livello Applicazione supporta le applicazioni

Dettagli

Capitolo 3. I servizi di base del TCP/IP: FTP e Telnet 3.1 FTP

Capitolo 3. I servizi di base del TCP/IP: FTP e Telnet 3.1 FTP Capitolo 3 I servizi di base del TCP/IP: FTP e Telnet Il TCP/IP è il protocollo standard utilizzato per tutte le comunicazioni su Internet. I servizi di base disponibili su Internet sono rappresentati

Dettagli

Il livello trasporto Protocolli TCP e UDP

Il livello trasporto Protocolli TCP e UDP Il livello trasporto Protocolli TCP e UDP Standard: OSi vs TCP/IP Application Presentation Session NFS XDR RPC Telnet, FTP SMTP, HTTP SNMP, DNS RTP,... Protocolli per la comunicazione tra applicativi:

Dettagli

Chiamate a Procedure Remote

Chiamate a Procedure Remote FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea Magistrale in Informatica Corso di Sistemi Distribuiti Anno Accademico 2012/2013 Relazione sullo sviluppo di Chiamate a Procedure Remote

Dettagli

Nelle reti di calcolatori, le porte (traduzione impropria del termine. port inglese, che in realtà significa porto) sono lo strumento

Nelle reti di calcolatori, le porte (traduzione impropria del termine. port inglese, che in realtà significa porto) sono lo strumento I protocolli del livello di applicazione Porte Nelle reti di calcolatori, le porte (traduzione impropria del termine port inglese, che in realtà significa porto) sono lo strumento utilizzato per permettere

Dettagli

Standard: OSi vs TCP/IP. Il livello di trasporto. TCP e UDP. TCP: Transmission Control Protocol. TCP: funzionalità

Standard: OSi vs TCP/IP. Il livello di trasporto. TCP e UDP. TCP: Transmission Control Protocol. TCP: funzionalità Standard: OSi vs TCP/IP Application Presentation Session NFS XDR RPC Telnet, FTP SMTP, HTTP SNMP, DNS RTP,... Protocolli per la comunicazione tra applicativi: le raisons d etre della rete Transport TCP

Dettagli

10110 Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI: DNS, FTP

10110 Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI: DNS, FTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI: DNS, FTP Livello Applicativo Indirizzo mnemonico (es. www.unical.it) www telnet Porte TCP (o UDP) Indirizzo IP 160.97.4.100 Indirizzi Ethernet 00-21-52-21-C6-84

Dettagli

I Principali Servizi del Protocollo Applicativo

I Principali Servizi del Protocollo Applicativo 1 I Principali Servizi del Protocollo Applicativo Servizi offerti In questa lezione verranno esaminati i seguenti servizi: FTP DNS HTTP 2 3 File Transfer Protocol Il trasferimento di file consente la trasmissione

Dettagli

il trasferimento di file

il trasferimento di file il trasferimento di file g.di battista e m.patrignani nota di copyright questo insieme di slides è protetto dalle leggi sul copyright il titolo ed il copyright relativi alle slides (inclusi, ma non limitatamente,

Dettagli

Application Layer FTP, SMTP, POP3, IMAP. Ricapitolando. FTP: File Transfer Protocol [RFC 959] porta 80

Application Layer FTP, SMTP, POP3, IMAP. Ricapitolando. FTP: File Transfer Protocol [RFC 959] porta 80 Ricapitolando host or host or Application Layer process controlled by application developer process, SMTP, POP3, IMAP socket TCP with buffers, variables Internet socket TCP with buffers, variables controlled

Dettagli

Posta elettronica DEFINIZIONE

Posta elettronica DEFINIZIONE DEFINIZIONE E-mail o posta elettronica è un servizio Internet di comunicazione bidirezionale che permette lo scambio uno a uno oppure uno a molti di messaggi attraverso la rete Un messaggio di posta elettronica

Dettagli

La connessione ad Internet. arcipelago scrl.

La connessione ad Internet. arcipelago scrl. La connessione ad Internet Linee di trasmissione Attualmente fornite esclusivamente dalla Telecom Un parametro importante è la velocità di trasmissione espressa in multipli di bit/s (es: Kbps, Mbps) Velocità

Dettagli

Application Layer FTP, SMTP, POP3, IMAP

Application Layer FTP, SMTP, POP3, IMAP Application Layer FTP, SMTP, POP3, IMAP Ricapitolando host or host or process controlled by application developer process socket TCP with buffers, variables Internet socket TCP with buffers, variables

Dettagli

Dal protocollo IP ai livelli superiori

Dal protocollo IP ai livelli superiori Dal protocollo IP ai livelli superiori Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Protocollo IP Abbiamo visto che il protocollo IP opera al livello di rete definendo indirizzi a 32 bit detti indirizzi IP che permettono

Dettagli

Lucidi a cura di Andrea Colombari, Carlo Drioli e Barbara Oliboni. Lezione 4

Lucidi a cura di Andrea Colombari, Carlo Drioli e Barbara Oliboni. Lezione 4 Lucidi a cura di Andrea Colombari, Carlo Drioli e Barbara Oliboni Lezione 4 Introduzione alle reti Materiale tratto dai lucidi ufficiali a corredo del testo: D. Sciuto, G. Buonanno e L. Mari Introduzione

Dettagli

Modulo 11 Livelli Transport e Application del modello TCP/IP

Modulo 11 Livelli Transport e Application del modello TCP/IP Modulo 11 Livelli Transport e Application del modello TCP/IP 11.1 TCP/IP Transport Layer 11.1.1 Introduzione al transport layer Lo scopo primario del livello transport, livello 4 del modello OSI, è di

Dettagli

MODELLO CLIENT/SERVER. Gianluca Daino Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Siena daino@unisi.it

MODELLO CLIENT/SERVER. Gianluca Daino Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Siena daino@unisi.it MODELLO CLIENT/SERVER Gianluca Daino Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Siena daino@unisi.it POSSIBILI STRUTTURE DEL SISTEMA INFORMATIVO La struttura di un sistema informativo

Dettagli

PROTOCOLLI APPLICATIVI PER INTERNET

PROTOCOLLI APPLICATIVI PER INTERNET PROTOCOLLI APPLICATIVI PER INTERNET IC3N 2000 N. 5 La famiglia dei protocolli TCP/IP Applicazioni e-mail,ftp,ssh,www TCP UDP ICMP IP ARP RARP IEEE 802-Ethernet-X25-Aloha ecc. Collegamento fisico 6 1 Protocolli

Dettagli

La nascita di Internet

La nascita di Internet La nascita di Nel 1969 la DARPA (Defence Advanced Research Project Agency) studia e realizza la prima rete per la comunicazione tra computer (ARPAnet) fra 3 università americane ed 1 istituto di ricerca.

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE A INTERNET - 1 Internet: nomenclatura Host: calcolatore collegato a Internet ogni host

Dettagli

Sistemi informatici in ambito radiologico

Sistemi informatici in ambito radiologico Sistemi informatici in ambito radiologico Dott. Ing. Andrea Badaloni A.A. 2015 2016 Reti di elaboratori, il modello a strati e i protocolli di comunicazione e di servizio Reti di elaboratori Definizioni

Dettagli

I canali di comunicazione

I canali di comunicazione I canali di comunicazione tipo velocità min velocità max doppino telefonico 300bps 10 mbps micro onde 256kbps 100 mbps satellite 256kbps 100 mbps cavo coassiale 56 kbps 200 mbps fibra ottica 500 kbps 10

Dettagli

Livello di Applicazione in Internet

Livello di Applicazione in Internet Università di Genova Facoltà di Ingegneria Livello di in Internet 1. Introduzione Prof. Raffaele Bolla Ing. Matteo Repetto dist Caratteristiche del corso: Docenti o Docente titolare Prof. Raffaele Bolla

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo

Università degli Studi di Bergamo Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria 7. Livello di trasporto in Internet.1 Servizi e Protocolli Prof. Filippini 2!! 3!! 4!!!!! 5!!! 6!!!!! 7!!! 8!! 9!!!!!!!! 10! Applicazione Protocollo

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo

Università degli Studi di Bergamo Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria 7. Livello di trasporto in Internet.1 Servizi e Protocolli Prof. Filippini 2!! 3!! 4!!!!! 5!!! 6!!!!! 7!!! 8!! 9!!!!!!!! 10! Applicazione Protocollo

Dettagli

OSOR. Applicazioni di Rete

OSOR. Applicazioni di Rete OSOR Applicazioni di Rete 1 Client-Server in Sistemi Distribuiti Host A Host B Client TCP/UDP IP Network Interface Internet Risultati Server TCP/UDP IP Network Interface Richiesta Applicazioni di Rete

Dettagli

Universal Resource Identifier (URI) Autore slide: Fabio Vitali

Universal Resource Identifier (URI) Autore slide: Fabio Vitali Universal Resource Identifier (URI) Autore slide: Fabio Vitali 1 Introduzione Esaminiamo: Gli Universal Resource Identifier (URI) 2 URI Gli URI (Universal Resource Identifier) sono una sintassi usata in

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

FTP HELP. Elenco (ordinato per categoria) di comandi ftp.

FTP HELP. Elenco (ordinato per categoria) di comandi ftp. FTP HELP Elenco (ordinato per categoria) di comandi ftp.! escape to the shell help,? print local help information rhelp get help from remote server ascii binary,image rstatus status system set ascii transfer

Dettagli

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Reti di calcolatori: Introduzione

Reti di calcolatori: Introduzione Reti di calcolatori: Introduzione Vittorio Maniezzo Università di Bologna Reti di computer e Internet Rete: sistema di collegamento di più computer mediante una singola tecnologia di trasmissione Internet:

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 5

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 5 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II Lezione 5 Martedì 18-03-2014 1 Livello di applicazione Architetture

Dettagli

La rete di reti: Internet

La rete di reti: Internet La rete di reti: Internet Internet: la rete di reti Internet q Internet (1) definita anche rete di reti composta da diverse reti interconnesse, cioè in grado di collaborare efficacemente in termini di

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI

TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI Confronto tra ISO-OSI e TCP/IP, con approfondimento di quest ultimo e del livello di trasporto in cui agiscono i SOCKET. TCP/IP

Dettagli

LAN MAN WAN. Una internet è l'insieme di più reti reti distinte collegate tramite gateway/router

LAN MAN WAN. Una internet è l'insieme di più reti reti distinte collegate tramite gateway/router Rete di reti (interrete, internet) 2 Prof. Roberto De Prisco TEORIA - Lezione 8 Rete di reti e Internet Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica Una rete di comunicazione è un

Dettagli

Reti di Calcolatori. Master "Bio Info" Reti e Basi di Dati Lezione 2

Reti di Calcolatori. Master Bio Info Reti e Basi di Dati Lezione 2 Reti di Calcolatori Sommario Software di rete TCP/IP Livello Applicazione Http Livello Trasporto (TCP) Livello Rete (IP, Routing, ICMP) Livello di Collegamento (Data-Link) I Protocolli di comunicazione

Dettagli

Architettura del. Sintesi dei livelli di rete. Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4)

Architettura del. Sintesi dei livelli di rete. Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4) Architettura del WWW World Wide Web Sintesi dei livelli di rete Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4) - Connessione fisica - Trasmissione dei pacchetti ( IP ) - Affidabilità della comunicazione

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet AA 2004-2005 Reti e Sistemi Telematici 1 Internet: nomenclatura Host: calcolatore collegato a Internet ogni host può essere client e/o server a livello applicazione Router:

Dettagli

Modulo 9 Insieme di protocolli TCP/IP e indirizzi IP

Modulo 9 Insieme di protocolli TCP/IP e indirizzi IP Modulo 9 Insieme di protocolli TCP/IP e indirizzi IP 9.1 Introduzione a TCP/IP 9.1.1 Storia e futuro di TCP/IP Il ministero della difesa americana (DoD) creò il modello TCP/IP perché voleva una rete che

Dettagli

Livello applicazione: Sessioni HTTP, FTP, Posta Elettronica

Livello applicazione: Sessioni HTTP, FTP, Posta Elettronica Livello applicazione: Sessioni HTTP, FTP, Posta Elettronica Gaia Maselli Queste slide sono un adattamento delle slide fornite dal libro di testo e pertanto protette da copyright. All material copyright

Dettagli

IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP

IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP Reti di Calcolatori ed Internet IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP 5-1 Il Livello Trasporto I servizi del livello Trasporto Le primitive di Trasporto Indirizzamento Protocolli di Trasporto Livello

Dettagli

Standard di comunicazione

Standard di comunicazione Standard di comunicazione Organizzato a livelli per ridurne la complessità e aumentarne la flessibilità il numero dei livelli e le loro funzionalità dipendono dal tipo di rete ogni livello formalizza un

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

Esercizi (1-2): da: TCP/IP Sockets in C (Donahoo-Calvert)

Esercizi (1-2): da: TCP/IP Sockets in C (Donahoo-Calvert) Esercizi PARTE 1 Esercizi (1-2): da: TCP/IP Sockets in C (Donahoo-Calvert) When you make a phone call, it s usually the callee that answers with hello. What changes to our example client and server would

Dettagli

Reti di Calcolatori in Tecnologia IP

Reti di Calcolatori in Tecnologia IP Reti di Calcolatori in Tecnologia IP Il Livello Transport e TCP Dott. Marco Bianchi 04/12/2001 1 Agenda Introduzione Indirizzamento Protocolli di livello transport Attivazione e rilascio di una connessione

Dettagli

IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP

IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP Reti di Calcolatori IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 5-1 Il Livello Trasporto I servizi del livello Trasporto Le primitive di Trasporto Indirizzamento Protocolli

Dettagli

Email. E-mail: SMTP, POP, IMAP. E-Mail: mail server. E-Mail: smtp [RFC 821] Tre componenti: user agent mail server simple mail transfer protocol: smtp

Email. E-mail: SMTP, POP, IMAP. E-Mail: mail server. E-Mail: smtp [RFC 821] Tre componenti: user agent mail server simple mail transfer protocol: smtp E-:, POP, IMAP E Tre componenti: simple transfer protocol: smtp User Agent Funzionalità: per leggere, editare ed inviare Eudora, Outlook, Pine, MacMail Messaggi sono memorizzati nel outgoing message queue

Dettagli

Reti di calcolatori. Reti di calcolatori

Reti di calcolatori. Reti di calcolatori Reti di calcolatori Reti di calcolatori Rete = sistema di collegamento tra vari calcolatori che consente lo scambio di dati e la cooperazione Ogni calcolatore e un nodo, con un suo indirizzo di rete Storia:

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 6. - Protocolli a livello applicazione usati su Internet Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo

Dettagli

Network Troubleshooting

Network Troubleshooting Network Troubleshooting Introduzione e concetti base di Giovanni Perteghella [Digital Lab] Webb.it 2004 - Padova 1 Copyright Questo insieme di trasparenze è protetto dalle leggi sul copyright e dalle disposizioni

Dettagli

Corso GNU/Linux - Lezione 6. Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it

Corso GNU/Linux - Lezione 6. Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it Corso GNU/Linux - Lezione 6 Davide Giunchi - davidegiunchi@libero.it Riepilogo TCP/IP Ogni host nella rete deve avere un proprio indirizzo ip Due o piu computer nella stessa rete, per poter comunicare

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Introduzione ai Calcolatori Elettronici

Introduzione ai Calcolatori Elettronici Introduzione ai Calcolatori Elettronici Introduzione al Web Internet A.A. 2013/2014 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Introduzione al Web : Internet >> Sommario Sommario n Internet

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Laboratorio del corso Progettazione di Servizi Web e Reti di Calcolatori Politecnico di Torino AA 2014-15 Prof. Antonio Lioy

Laboratorio del corso Progettazione di Servizi Web e Reti di Calcolatori Politecnico di Torino AA 2014-15 Prof. Antonio Lioy Laboratorio del corso Progettazione di Servizi Web e Reti di Calcolatori Politecnico di Torino AA 2014-15 Prof. Antonio Lioy Soluzioni dell esercitazione n. 2 a cura di Giacomo Costantini 19 marzo 2014

Dettagli

Livello cinque (Livello application)

Livello cinque (Livello application) Cap. VII Livello Application pag. 1 Livello cinque (Livello application) 7. Generalità: In questo livello viene effettivamente svolto il lavoro utile per l'utente, contiene al suo interno diverse tipologie

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Computazione su Rete Applicazioni Applicazioni Internet Domain Name System Posta Elettronica Remote login File transfer World Wide Web

Computazione su Rete Applicazioni Applicazioni Internet Domain Name System Posta Elettronica Remote login File transfer World Wide Web Tutti usano il modello Client-Server Computazione su Rete Applicazioni Applicazioni Internet Domain Name System Posta Elettronica Remote login File transfer World Wide Web Giulio Concas 1 DNS Le comunicazioni

Dettagli