CORSO DI LAUREA E DI LAUREA SPECIALISTICA. IN INGEGNERIA GESTIONALE (www.ingegneria.unical.it/cdl/ges) (www.ingegneria.unical.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO DI LAUREA E DI LAUREA SPECIALISTICA. IN INGEGNERIA GESTIONALE (www.ingegneria.unical.it/cdl/ges) (www.ingegneria.unical."

Transcript

1 CORSO DI LAUREA E DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE (www.ingegneria.unical.it/cdl/ges) (www.ingegneria.unical.it/cdls/ges) 1. Informazioni Generali Presidente del Consiglio di Corso di Laurea: Prof. Ing. Roberto Musmanno Ricevimento studenti: dal Lunedì 9,30-11,30 Studio: c/o Dip. di DEIS, Cubo 1C - 7 piano, Ponte superiore Tel.: Fax: Manager Didattico: Michela-Serena Rombolà Ricevimento studenti: dal Lunedì al Venerdì 11,00-12,00 Ufficio: c/o Presidenza Facoltà di Ingegneria, Cubo 6C - Ponte superiore Tel.: Fax: Rappresentanti degli Studenti nel Consiglio di Corso di Laurea e di Laurea Specialistica: Scarpelli Vincenzo, Polare Palma Vincenzina, Fazio Marco, Bacillari Giuseppe, Maida Natale, Raffa Giovanni Arturo Segreteria Studenti - Facoltà di Ingegneria Responsabile: Renato Salmena Ricevimento studenti: dal Lunedì al Venerdì 9,00-11,00 Sportello: c/o Cubo Segreteria Studenti (di fronte Aula Magna) Tel.: Fax:

2 INGEGNERIA GESTIONALE Schema Organizzativo del Corso di Studio Corso di Laurea 1 anno 2 anno Scelta Orientamento Gestione delle Tecnologie Industriali Gestione dell Impresa e dei Servizi 3 anno Corso di Laurea Specialistica 1 anno Scelta Orientamento Gestione delle Tecnologie Industriali Gestione dell Impresa e dei Servizi 2 anno 2. Presentazione generale del Corso di Laurea Il Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale ha l obiettivo di assicurare allo studente un adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici di base, che consenta da un lato l inserimento con facilità in una organizzazione produttiva dove esercitare principalmente un ruolo tecnico-organizzativo, e dall altro la possibilità di acquisire successive conoscenze specialistiche innestate in una più ampia e profonda formazione culturale. Al termine degli studi i laureati del Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale saranno in possesso di conoscenze teoriche e competenze qualificate per imprese manifatturiere, imprese di servizi e pubblica amministrazione per l approvvigionamento e la gestione dei materiali, per l organizzazione aziendale e della produzione, per l organizzazione e l automazione dei sistemi produttivi, per la logistica, per il project management ed il 2

3 controllo di gestione, per l analisi di settori industriali, per la valutazione degli investimenti, per il marketing industriale, ecc. 3. Corso di Laurea 3.1 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale è finalizzato alla formazione di una figura professionale di ingegnere che: conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle altre scienze di base ed essere capaci di utilizzare tale conoscenza per interpretare e descrivere i problemi dell ingegneria; conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi delle scienze dell ingegneria, sia in generale sia in modo approfondito relativamente a quelli dell'area dell ingegneria gestionale, nella quale sono capaci di identificare, formulare e risolvere i problemi utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati; essere capaci di utilizzare tecniche e strumenti per la progettazione di componenti, sistemi, processi; essere capaci di condurre esperimenti e di analizzarne ed interpretarne i dati; essere capaci di comprendere l impatto delle soluzioni ingegneristiche nel contesto sociale e fisico-ambientale; conoscere le proprie responsabilità professionali ed etiche; conoscere i contesti aziendali ed e la cultura d'impresa nei suoi aspetti economici, gestionali e organizzativi; conoscere i contesti contemporanei; avere capacità relazionali e decisionali; essere capaci di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, in lingua inglese, oltre che in italiano Sbocchi occupazionali I laureati del Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale svolgeranno attività professionali per far fronte alla grande varietà di compiti che potranno essere richiesti dal mercato, in qualità di liberi professionisti, o alle dipendenze di piccole e medie imprese di notevole diversificazione produttiva, merceologica e gestionale, e della Pubblica Amministrazione (Comuni, Provincie, Regione, Aziende Sanitarie, altri Enti), dove l Ingegnere Gestionale può ricoprire, con competenza, ruoli tecnico-manageriali (Energy Manager, City Manager, Mobility Manager, Responsabile della Sicurezza, Responsabile della Manutenzione ecc.), a diretto contatto con la dirigenza politica e/o amministrativa Manifesto degli studi Il nuovo Corso di laurea in Ingegneria Gestionale è strutturato su tre anni di attività didattica, al termine dei quali è previsto il conseguimento della laurea secondo due distinti orientamenti. Orientamento Gestione delle Tecnologie Industriali, con l obiettivo di fornire allo studente un profilo professionale flessibile e poliedrico di un ingegnere industriale. Infatti, se da una parte il mercato globale esige gigantismo aziendale in determinati settori (ad esempio, quello automobilistico e delle telecomunicazioni), la diffusione delle nuove tecnologie permette una crescente polverizzazione della produzione industriale e delle aziende dei servizi. Come risultato, la realtà produttiva italiana (e quella calabrese in special modo) è sempre più costituita da piccole e medie imprese (PMI) le cui problematiche produttive, organizzative e gestionali richiedono operatori con formazione flessibile che possano, di volta in volta, adattarsi a mansioni differenti. In sostanza, nelle PMI l ingegnere che si occupa della produzione è spesso l unica figura professionale 3

4 tecnica di alto livello presente e, come tale, si deve anche occupare della manutenzione degli impianti, della gestione dei servizi aziendali e dell organizzazione del lavoro. In tale ambito, l ingegnere che si occupa della gestione delle tecnologie industriali ha come mansione la progettazione, in qualità di progettista junior all interno di un team e la gestione ed organizzazione dei servizi aziendali. Orientamento Gestione dell Impresa e dei Servizi, con l obiettivo di fornire allo studente un profilo professionale che può essere definito sinteticamente service administrator junior. Il mercato richiede sempre più spesso alle imprese la capacità di fornire servizi innovativi, caratterizzati tipicamente da strutture snelle ed estremamente flessibili (si pensi, ad esempio, agli ormai diffusissimi servizi di call center). Un ingegnere chiamato a gestire tali servizi dovrà possedere sia capacità organizzative e logistiche sia conoscenze tecniche. In particolare, questo percorso professionale permetterà allo studente di conoscere come ottimizzare i sistemi di servizio, di avere nozioni di finanzia aziendale, servizi finanziari e di marketing e di conoscere i principi fondamentali (anche tecnologici) della new-economy e del commercio elettronico. I due orientamenti sono identici nei primi due anni, e sono distinti al terzo anno; alcuni insegnamenti del terzo anno sono comuni ai due orientamenti. I due percorsi si differenzieranno al terzo anno, mentre i primi due periodi del primo anno sono comuni a tutti i corsi di laurea in Ingegneria attivati presso l'università della Calabria. Primo Anno I PERIODO II PERIODO III PERIODO Algebra Lineare e Geometria Calcolo 2 Calcolo 3 Calcolo 1 Fondamenti di Informatica Fondamenti di Economia Fisica 1 6 Chimica Ottimizzazione Introduzione all informatica 2 Fisica 2 Disegno e Metodi di Comunicazione Tecnica Elettrotecnica TOTALE CREDITI 17 TOTALE CREDITI 18 TOTALE CREDITI 22 : Credito Formativo Universitario Secondo Anno I PERIODO II PERIODO III PERIODO Programmazione Orientata agli Oggetti Sistemi Informativi e Basi di Dati 6 Controlli Automatici Fisica Tecnica Industriale Ricerca Operativa 1 Statistica ed affidabilità Economia e Organizzazione Aziendale Tecnologie Industriali Meccanica Industriale Analisi dell Organizzazione Sistemi di Elaborazione in Rete Progettazione dei Sistemi di Produzione TOTALE CREDITI 20 TOTALE CREDITI 20 TOTALE CREDITI 20 Insegnamento suddiviso in sottomoduli Entro il II Anno gli studenti devono acquisire crediti relativi alla lingua Inglese conseguendo il PET (Preliminary English Test) o un certificato equivalente. Terzo Anno: Orientamento Gestione dell Impresa e dei Servizi I PERIODO II PERIODO III PERIODO Ricerca Operativa 2 Commercio Elettronico Gestione Aziendale

5 Gestione dell'informazione nelle Imprese Finanza aziendale Crediti a scelta Marketing Gestione dei sistemi di produzione Tirocinio Gestione dell Innovazione e dei Progetti Ottimizzazione Finanziaria Prova Finale Crediti a scelta TOTALE CREDITI 20 TOTALE CREDITI 20 TOTALE CREDITI 18 Terzo Anno: Orientamento Gestione delle Tecnologie Industriali I PERIODO II PERIODO III PERIODO Ricerca Operativa 2 Metodi di progettazione Industriali Gestione Aziendale Gestione dell'informazione nelle Imprese Applicazioni Industriali Elettriche Crediti a scelta Sistemi Energetici Automazione Industriale Tirocinio Progettazione Meccanica Servizi Energetici Prova Finale Crediti a scelta TOTALE CREDITI 20 TOTALE CREDITI 20 TOTALE CREDITI 18 Gli studenti possono scegliere fra gli insegnamenti attivati da altri Corsi di Laurea e previsti dagli altri orientamenti. Sono comunque previsti i seguenti insegnamenti a scelta: INSEGNAMENTI A SCELTA II PERIODO Tecnologie non Meccaniche Ottimizzazione di Reti Tecniche e Metodi per le Relazioni Interpersonali Impianti Industriali di Termovalorizzazione Estensione del Tirocinio. Corso di Laurea Specialistica La Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale si pone come obiettivo quello di formare una figura professionale altamente flessibile e polivalente in grado di affrontare in maniera sistematica problemi complessi inerenti attività di progettazione - tipiche dell ingegneria - di gestione e controllo dei processi di innovazione, con particolare riferimento alle tecnologie industriali, di sistemi di servizio per il mondo delle imprese e della Pubblica Amministrazione. Il laureato in Ingegneria Gestionale dovrà possedere accanto a competenze di tipo tecnico, relative ai processi ed agli impianti industriali, ed a quelle metodologiche, relative agli strumenti quantitativi utilizzabili in ambiti e contesti diversi, specifiche conoscenze relative alla pianificazione e gestione dei sistemi produttivi e logistici, ai sistemi informativi e di comunicazione, e alle conoscenze di tipo economico organizzativo..1 Obiettivi formativi La figura professionale dell ingegnere gestionale specialista nasce dall arricchimento delle competenze tecnologiche e capacità abilitanti acquisite nella laurea di primo livello. Il curriculum formativo privilegia l approfondimento degli aspetti teorico-scientifici della matematica, dei sistemi informativi, delle discipline ingegneristiche legate prevalentemente all impiantistica ed alle tecnologie industriali, delle metodologie

6 quantitative e delle discipline economiche. L ingegnere gestionale specialista possiede conoscenze trasversali sintetizzabili come segue: conoscenze approfondite degli aspetti teorico-scientifici delle scienze di base e capacità di utilizzarle interpretazione, descrizione e soluzione di problemi complessi di tipo ingegneristico e gestionale; conoscenze approfondite degli aspetti teorico-scientifici dell ingegneria, sia in generale sia in modo approfondito relativamente a quelli dell area dell ingegneria gestionale, nella quale è in grado di identificare, formulare e risolvere anche in modo innovativo problemi complessi utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati; conoscenze dei contesti aziendali e della cultura d impresa nei suoi aspetti economici, gestionali, organizzativi e capacità di utilizzarle nel potenziamento dell imprenditorialità e nella creazione di nuove imprese; conoscenze nel campo dell'organizzazione aziendale e dell'etica professionale; capacità di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi organizzativi e gestionali delle imprese e di concorrere allo sviluppo di strategie aziendali; capacità di progettare e gestire esperimenti di elevata complessità; capacità di comunicare efficacemente in forma scritta e orale, in lingua inglese, oltre che in italiano..2. Sbocchi professionali La figura professionale dell ingegnere gestionale specialista trova naturale collocazione in ambiti professionali diversi: dalla ricerca di base a quella applicata, dalla progettazione avanzata al controllo e gestione dei sistemi tecnologicamente avanzati. L ingegnere gestionale specialista ricopre un ruolo insostituibile all interno delle imprese manifatturiere, dove trova giusta collocazione nell'area degli approvvigionamenti e gestione dei materiali, dell'organizzazione ed automazione dei sistemi produttivi, nella pianificazione, gestione e controllo dei processi produttivi, nella pianificazione e gestione di sistemi logistici. L ingegnere gestionale specialista ricopre, inoltre, un ruolo insostituibile all interno delle imprese di servizi e nella pubblica amministrazione, dove potrà collocarsi nell'area dell organizzazione aziendale, del controllo di gestione, del marketing industriale, della valutazione degli investimenti e di scelte progettuali e gestionali, della gestione del rischio in ambito finanziario ed industria..3. Manifesto degli studi del Corso di laurea specialistica in Ingegneria Gestionale Il nuovo Corso di laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale è strutturato su due anni di attività didattica, al termine dei quali è previsto il conseguimento della Laurea Magistrale secondo due distinti orientamenti. Orientamento Organizzazione aziendale e dei servizi. Tenendo sempre ben presente le richieste evolutive del mercato orientate alla necessità di dotarsi di strumenti innovativi, caratterizzati tipicamente da strutture snelle ed estremamente flessibili, il suddetto orientamento affronta le tematiche rivolte alla formazione di un ingegnere chiamato a gestire tali servizi, con capacità polivalenti che spaziano dall organizzazione alla gestione logistica e a conoscenze puramente tecniche. In particolare, questo percorso professionale permetterà allo studente di conoscere come ottimizzare i sistemi di servizio, di avere nozioni di ottimizzazione finanziaria, di gestione dei servizi sanitari, di progetti, nonché di simulazione. Orientamento Logistica integrata. Spesso le decisioni importanti che riguardano i processi produttivi, non sono supportate da dati ed analisi accurate, e questo trasforma ogni investimento tattico e strategico in una operazione ad alto rischio. L orientamento in logistica integrata fornisce tutti gli 6

7 strumenti in grado di individuare in qualsivoglia realtà produttiva le necessità di cambiamento, trasformandole in opportunità di profitto per l impresa stessa. Nell ambito della logistica integrata gli insegnamenti sono orientati alla progettazione, alla gestione e al controllo dei processi di approvvigionamento, produzione, stoccaggio, movimentazione, distribuzione. In particolare, le tematiche affrontate mirano tanto all ottimizzazione dell intera filiera logistica, piuttosto che di ogni singola fase, quanto all apprendimento di strumenti software gestionali a supporto di tali operazioni. Primo Anno I PERIODO II PERIODO III PERIODO Economia dei Sistemi Industriali Complementi di Algebra Basi di Dati e Conoscenza Metodi di Ottimizzazione Gestione dell Energia 6 Elettronica Pianificazione Strategica della Società dell Informazione Progettazione di Sistemi Informativi Modellistica dei Sistemi Dinamici Servizi Informativi su Reti Telematiche Sistemi e Metodi di Produzione Industriale Sistemi Organizzativi Innovativi TOTALE CREDITI 17 TOTALE CREDITI 18 TOTALE CREDITI 22 : Credito Formativo Universitario Secondo Anno: Orientamento Organizzazione aziendale e dei servizi I PERIODO II PERIODO III PERIODO Economia e Gestione della Conoscenza Simulazione Altro Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane Pianificazione e Gestione dei Servizi Sanitari Servizi Informativi per la Pubblica Amministrazione Modelli e Metodi per la Pianificazione Economica e Finanziaria Metodi e Modelli per il Supporto alle Decisioni Mediche Modelli e Strumenti per la Gestione dei Progetti Crediti a Scelta 6 3 TOTALE CREDITI 20 TOTALE CREDITI 20 Insegnamento suddiviso in sottomoduli Prova Finale 11 6 TOTALE CREDITI 20 Secondo Anno: Orientamento Logistica Integrata I PERIODO II PERIODO III PERIODO Economia e Gestione della Conoscenza E-business e Reti di Imprese Altro Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane Logistica 2 Prova Finale 11 Logistica 1 Sistemi di Trasporto Pianificazione Integrata delle Risorse di Impresa Logistica 3 Crediti a Scelta 6 TOTALE CREDITI 20 TOTALE CREDITI 20 TOTALE CREDITI 20 I due orientamenti sono identici nel primo anno, e sono distinti al secondo anno; alcuni insegnamenti del secondo anno sono comuni ai due orientamenti. Crediti a scelta I PERIODO 7

8 Laboratorio di Ottimizzazione 3 Laboratorio di Sistemi Informativi Aziendali 3 Laboratorio di Impianti Industriali Meccanici 3 Comunicazione Integrata di Impresa 3 Calcolo numerico Lo studente è comunque libero di scegliere un qualsiasi insegnamento attivato all interno della Facoltà di Ingegneria. Altro: I PERIODO Ulteriori conoscenze linguistiche Tirocinio Preparazione tesi di laurea Seminari 2. Informazioni Specifiche A prescindere dallo specifico orientamento, la laurea in Ingegneria Gestionale rappresenta un ottimo biglietto da visita per il mondo del lavoro. Da recenti ricerche dell Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT Università/Lavoro 2006), difatti, emerge che i laureati in Ingegneria Gestionale non solo sono i primi a trovare impiego dopo la laurea (tempo di attesa per primo impiego di 9 mesi Figura 1), ma hanno una percentuale di occupazione superiore ad altri corsi di laurea (Tabella 1). Tutto ciò può essere attributo ad un corso di studi flessibile e polivalente strutturato in modo da adattarsi a molteplici contesti lavorativi (Figura 2). 1 Mesi Ingegneria Gestionale Economia Aziendale Ingegneria Ingegneria Ingegneria ElettronicaElettrotecnicaAeronautica Ingegneria Civile Ingegneria Economia e Meccanica Commercio Ingegneria Chimica Figura 1. Tempo di attesa dopo la laurea 8

9 CORSI Totale LAVORANO di cui: svolgono un lavoro continuativo iniziato dopo la laurea Cercano lavoro NON LAVORANO Non cercano lavoro Totale di cui: svolgono un'attività di formazione retribuita Totale (valori assoluti) Ingegneria meccanica 92, 82,2 3, 3,9 3, Ingegneria elettrica, elettronica ed elettrotecnica 91,2 82,8,0 3,7 2,7.60 Ingegneria chimica 8, 81,7 11,0 3,3 1,9 838 Ingegneria aerospaziale e Ingegneria aeronautica 89, 8,6,8,7 2,7 663 Ingegneria civile ed ingegneria edile 90,7 76,9,3,9 2, Ingegneria informatica 92,0 8,7 1,7 6,2 3, Ingegneria delle telecomunicazioni 92, 87, 3,3,1 3, 96 Ingegneria gestionale 9,6 88,6 3,1 2,2 1, Ingegneria per l'ambiente e il territorio 87,3 79,2 7,,1 3, Altri corsi del gruppo ingegneria 82, 68,7, 13,1 8,1 667 Tabella 1. Situazione occupazione per corso di laurea I laureati in Ingegneria Gestionale trovano impiego in svariati settori dell industria, dei servizi, della finanza e, in particolare, della consulenza di direzione. Servizi alle Imprese 30% Ricerca Universitaria % Finanza e Banche % Altri settori 8% Automobilistico e metalmeccanico 19% Altri settori e distribuzione 18% Information and Comunicantio Technology 1% Figua 2. Settori in cui trovano impiego i laureati in Ingegneria Gestionale 9

3. Sbocchi professionali

3. Sbocchi professionali corso di laurea INGEGNERIA GESTIONALE classe denominazione del corso 09 INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE allegato n. denominazione della classe sedi didattiche Il Corso di Laurea è attivato sia in sede che

Dettagli

CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE

CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Art. 1 Istituzione. Presso la Facoltà di Ingegneria sede di

Dettagli

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (FIRST LEVEL DEGREE IN INDUSTRIAL AND MANAGEMENT ENGINEERING) Denominazione e classe di

Dettagli

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA (FIRST LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING) Denominazione e classe di appartenenza È

Dettagli

POLITECNICO DI BARI. I Facoltà di Ingegneria. Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S)

POLITECNICO DI BARI. I Facoltà di Ingegneria. Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S) POLITECNICO DI BARI I Facoltà di Ingegneria Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE (SECOND LEVEL DEGREE

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio ART. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento s intende:

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in INGEGNERIA Elettrica Classe 10 INGEGNERIA INDUSTRIALE. 1 a Facoltà di Ingegneria SEDE DI FOGGIA

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in INGEGNERIA Elettrica Classe 10 INGEGNERIA INDUSTRIALE. 1 a Facoltà di Ingegneria SEDE DI FOGGIA POLITECNICO DI BARI Regolamento Didattico del Corso di Laurea in INGEGNERIA Elettrica Classe 10 INGEGNERIA INDUSTRIALE 1 a Facoltà di Ingegneria SEDE DI FOGGIA 1 ALLEGATO N.2 al Verbale n. 13 del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà di Ingegneria Anno Accademico 2007/2008

Dettagli

Facoltà di Ingegneria

Facoltà di Ingegneria Facoltà di Ingegneria Alcune pratiche informazioni Gestionale, laurea triennale) 1 Sommario Facoltà di Ingegneria in generale (1 slide) Ingegneria all UNICAL (3) Ingegneria Gestionale (3) Affinità con

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Classe di appartenenza: L-8 Ingegneria dell Informazione Computer Science and Engineering REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA

I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Ordine degli Studi a.a. 2015/201 I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: LM-33 Ingegneria meccanica NORMATIVA DI RIFERIMENTO: DM 270/2004 DIPARTIMENTO

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea Magistrale in INGEGNERIA MECCANICA Classe di appartenenza: LM-33 - INGEGNERIA MECCANICA MECHANICAL ENGINEERING REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Regolamento Didattico. Corso di Laurea Magistrale Interateneo (Università del Sannio e Università Federico II di Napoli) in Ingegneria Energetica

Regolamento Didattico. Corso di Laurea Magistrale Interateneo (Università del Sannio e Università Federico II di Napoli) in Ingegneria Energetica Regolamento Didattico Corso di Laurea Magistrale Interateneo (Università del Sannio e Università Federico II di Napoli) in Ingegneria Energetica Sede amministrativa: Università degli Studi del Sannio ART.

Dettagli

f a c o l t à d i INGEGNERIA

f a c o l t à d i INGEGNERIA f a c o l t à d i INGEGNERIA UNIVERSITÀ politecnica delle marche facoltà di Via Brecce Bianche, 12 60131 Tel. 071 2204778 INGEGNERIA Per informazioni più approfondite relative alla didattica dei singoli

Dettagli

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA (SECOND LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING)

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA (SECOND LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING) Allegato n..2 POLITECNICO DI BARI I Facoltà di Ingegneria Laurea specialistica in Ingegneria Meccanica (classe 3/S) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA (SECOND

Dettagli

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE 54 Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE Referente del Corso di Laurea Prof. Mario Tucci e-mail mario.tucci@unifi.it, tel 055/479708, http://www.gestionale.unifi.it

Dettagli

OBIETTIVI E SBOCCHI INGEGNERIA

OBIETTIVI E SBOCCHI INGEGNERIA E SBOCCHI INGEGNERIA INGEGNERIA CHIMICA Il percorso didattico della Laurea Magistrale in Ingegneria chimica è destinato a formare una figura professionale preposta all'ideazione, ricerca, progettazione,

Dettagli

Consiglio della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria 20/07/2015. Senato Accademico 21/07/2015. Comitato Esecutivo 23/07/2015

Consiglio della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria 20/07/2015. Senato Accademico 21/07/2015. Comitato Esecutivo 23/07/2015 Consiglio della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria 20/07/2015 Senato Accademico 21/07/2015 Comitato Esecutivo 23/07/2015 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE INDICE TITOLO

Dettagli

I3D LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE

I3D LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE ID LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: L-9 Ingegneria Industriale NORMATIVA DI RIF.: DM 270/2004 CDCS DI RIFERIMENTO: PERCORSI FORMATIVI: DURATA: SEDE: Ingegneria

Dettagli

Percorso formativo in: Ingegneria gestionale. Corso di laurea triennale in: Corso di laurea magistrale in:

Percorso formativo in: Ingegneria gestionale. Corso di laurea triennale in: Corso di laurea magistrale in: Percorso formativo in: Ingegneria gestionale Corso di laurea triennale in: Ingegneria gestionale Corso di laurea magistrale in: Ingegneria gestionale CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INGEGNERIA GESTIONALE

Dettagli

FACOLTA DI INGEGNERIA CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE (34/S) Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale

FACOLTA DI INGEGNERIA CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE (34/S) Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale FACOLTA DI INGEGNERIA CLASSE DELLE LAUREE SPECIALISTICHE IN INGEGNERIA GESTIONALE (34/S) Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale Regolamento Didattico Art. 1 Attivazione del Corso di Studio

Dettagli

Laurea in Ingegneria Meccanica e Meccatronica

Laurea in Ingegneria Meccanica e Meccatronica Università degli Studi di Padova Sede di Vicenza Laurea in Ingegneria Meccanica e Meccatronica Laurea in Ingegneria Meccanica e Meccatronica, Università di Padova - sede di Vicenza 1/15 La laurea in Ingegneria

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE 97 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE Presidente del Corso di Laurea Prof. Martino Bandelloni (tel. 055/479705 e-mail: martino.bandelloni@unifi.it) Il Piano di Studi si differenzia a seconda che

Dettagli

VADEMECUM PER L ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI CERTIFICATORI ENERGETICI

VADEMECUM PER L ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI CERTIFICATORI ENERGETICI VADEMECUM PER L ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI CERTIFICATORI ENERGETICI Per poter fare domanda per l inserimento nell elenco dei Certificatori Energetici è necessario possedere alcuni requisiti. In base al

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea Magistrale in INGEGNERIA GESTIONALE Classe di appartenenza: LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE MANAGEMENT ENGINEERING REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELL AUTOMAZIONE

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELL AUTOMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI LECCE FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica/Automazione (Ad esaurimento) Sbocchi occupazionali Le ragioni che hanno spinto ad attivare questo corso di

Dettagli

Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea classe L-9 in Ingegneria Industriale conforme al D.M. 270

Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea classe L-9 in Ingegneria Industriale conforme al D.M. 270 Denominazione del corso di studio: Ingegneria Industriale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea classe L-9 in Ingegneria Industriale conforme al D.M. 270 Classe di appartenenza: Ingegneria industriale

Dettagli

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale. Classe LM-31 Ingegneria Gestionale. Ordine degli Studi 2014/2015

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale. Classe LM-31 Ingegneria Gestionale. Ordine degli Studi 2014/2015 Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale Classe LM-31 Ingegneria Gestionale Ordine degli Studi 2014/2015 Anni attivati I e II Obiettivi formativi specifici L ingegnere

Dettagli

Guida alla professione di ingegnere

Guida alla professione di ingegnere Guida alla professione di ingegnere Formazione, mercato del lavoro ed accesso all albo Volume III Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI PRESSO IL MINISTERO DELLA

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA)

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Direzione Aziendale si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività

Dettagli

II Facoltà di Ingegneria

II Facoltà di Ingegneria II Facoltà di Ingegneria La II Facoltà di Ingegneria è una Facoltà giovane come te, in continua evoluzione, dove le nuove idee sono di casa. Ti offre la possibilità di seguire, sin dal primo anno, un percorso

Dettagli

Ordinamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria civile

Ordinamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria civile ALLEGATO B1 Ordinamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria civile Coorte 2015/2016 Attività Formative Ambito disciplinare SSD CFU Totale Caratterizzanti Ingegneria civile ICAR/02 -

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione

Dettagli

10-Classe delle lauree in ingegneria industriale Nome del corso

10-Classe delle lauree in ingegneria industriale Nome del corso Università Università degli studi di Genova Trieste Altre Università (convenzioni Pisa interuniversitarie) Napoli Federico II Classe 10-Classe delle lauree in ingegneria industriale Nome del corso Ingegneria

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa

Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa ESPERIA Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa Prospetto informativo per l orientamento agli studi Tecnici Superiori Per informazioni via Gavazzeni 29, Bergamo tel. 035-319388 fax 035-318741 Sito internet:

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Classe L9 Ingegneria Industriale Ordine degli Studi 2014/2015 Anni attivati I, II e III Obiettivi formativi specifici Nell ambito degli

Dettagli

38/S - Classe delle lauree specialistiche in ingegneria per l'ambiente e il territorio

38/S - Classe delle lauree specialistiche in ingegneria per l'ambiente e il territorio Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di CAGLIARI 38/S - Classe delle lauree specialistiche in ingegneria per l'ambiente e il territorio Data del DM di approvazione

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Classe L9 Ingegneria Industriale Ordine degli Studi 2009/2010 Anni attivati I, II III Obiettivi formativi specifici Nell ambito degli obiettivi

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRONICA, CHIMICA E INGEGNERIA

Dettagli

FACOLTÀ DI INGEGNERIA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012/2013 CONFORME AL D.M. 270

FACOLTÀ DI INGEGNERIA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012/2013 CONFORME AL D.M. 270 4 FACOLTÀ DI INGEGNERIA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 20/2013 CONFORME AL D.M. 270 Il Consiglio della Facoltà di Ingegneria, nella seduta del 31 maggio 20, ha approvato il seguente Manifesto annuale degli

Dettagli

L-8 - Ingegneria dell'informazione. Ingegneria dell'informazione. La Data della relazione tecnica del nucleo di valutazione è obbligatoria

L-8 - Ingegneria dell'informazione. Ingegneria dell'informazione. La Data della relazione tecnica del nucleo di valutazione è obbligatoria L-8 - Ingegneria dell'informazione Ingegneria dell'informazione Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso Il corso é Università degli

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale Classe LM-33 a.a.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale Classe LM-33 a.a. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale Classe LM-33 a.a. 2014-2015 TITOLO I Dati generali ARTICOLO 1 Funzioni e struttura del Corso

Dettagli

I3D LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE

I3D LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE I3D LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: L-9 Ingegneria Industriale NORMATIVA DI RIFERIMENTO: DM 270/2004 DIPARTIMENTO DI RIFERIMENTO: CAD DI RIFERIMENTO: PERCORSI

Dettagli

TABELLA A - ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (come da DPR 75/2013 e smi)

TABELLA A - ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (come da DPR 75/2013 e smi) TABELLA A - ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (come da DPR 75/2013 e smi) ATTENZIONE! I professionisti abilitati devono possedere oltre ad uno dei titoli di studio indicati,

Dettagli

Centro di Ricerca e servizi per l innovazione Tecnologica sostenibile Sapienza Università di Roma

Centro di Ricerca e servizi per l innovazione Tecnologica sostenibile Sapienza Università di Roma Corso per Certificatori Energetici degli edifici La certificazione in accordo con le procedure nazionali DPR 75/2013, in vigore dal 12 luglio 2013 Roma maggio/giugno 2015 Corso organizzato da: In collaborazione

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale. Laurea (3 anni) e Laurea Magistrale (2 anni)

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale. Laurea (3 anni) e Laurea Magistrale (2 anni) Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Laurea (3 anni) e Laurea Magistrale (2 anni) L ingegnere gestionale L ingegnere gestionale è una figura professionale polivalente, con competenze: nelle materie

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014. TITOLO I Dati generali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014. TITOLO I Dati generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014 TITOLO I Dati generali ARTICOLO 1- Funzioni e struttura del corso di laurea

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE Classe 78/S - Scienze e Tecnologie agroalimentari Coordinatore: prof. Marco Gobbetti Tel. 0805442949; e-mail: gobbetti@ateneo.uniba.it

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-8 Ingegneria dell'informazione

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-8 Ingegneria dell'informazione Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso Università degli Studi di GENOVA L-8 - Ingegneria dell'informazione Ingegneria delle Telecomunicazioni

Dettagli

Dipartimento Economia e Impresa

Dipartimento Economia e Impresa Dipartimento Economia e Impresa 1 Dipartimento Economia e Impresa Il Dipartimento Economia e Impresa dell Università di Catania articola la propria offerta formativa in corsi di laurea, corsi di laurea

Dettagli

LAUREA e LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA INFORMATICA D.M. 270/04. a cura di Letizia Leonardi, Presidente Consiglio Interclasse

LAUREA e LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA INFORMATICA D.M. 270/04. a cura di Letizia Leonardi, Presidente Consiglio Interclasse LAUREA e LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA INFORMATICA D.M. 270/04 a cura di Letizia Leonardi, Presidente Consiglio Interclasse POSTER (1/2) Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria

Dettagli

- L Ateneo ecampus - L offerta formativa - Facoltà di Giurisprudenza - Facoltà di Economia - Facoltà di Ingegneria - Facoltà di Psicologia

- L Ateneo ecampus - L offerta formativa - Facoltà di Giurisprudenza - Facoltà di Economia - Facoltà di Ingegneria - Facoltà di Psicologia Indice - L Ateneo ecampus 4 - L offerta formativa 5 - Facoltà di Giurisprudenza 7 Servizi Giuridici per l Impresa (triennale) 8 Scienze Politiche e Sociali (triennale) 10 Giurisprudenza (laurea magistrale)

Dettagli

I2P PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO INDUSTRIALE

I2P PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO INDUSTRIALE I2P PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO INDUSTRIALE 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO PERCORSI FORMATIVI: DURATA: Unico Due anni 1.1. REQUISITI DI AMMISSIONE La Laurea in Ingegneria Meccanica conseguita presso

Dettagli

I COMMENTI DI ISTITUTO AMBIENTE EUROPA AL D. Lgs. 81/08 ( TESTO UNICO ) 9 - ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: chi, che cosa e con quali conseguenze

I COMMENTI DI ISTITUTO AMBIENTE EUROPA AL D. Lgs. 81/08 ( TESTO UNICO ) 9 - ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: chi, che cosa e con quali conseguenze ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: di Attilio Pagano Psicologo del Lavoro e formatore L art. 32 del D. Lgs. 81/08 disciplina i requisiti per lo svolgimento delle funzioni di RSPP e ASPP. Tali requisiti

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE. (Sede decentrata di EMPOLI)

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE. (Sede decentrata di EMPOLI) CORSO D LAUREA SPECALSTCA N NGEGNERA GESTONALE 11 CORSO D LAUREA SPECALSTCA N NGEGNERA GESTONALE (Sede decentrata di EMPOL) Referente del Corso di Laurea Prof. Martino Bandelloni (tel. 055/479705 e-mail:martino.bandelloni@unifi.it)

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA. SEDE DI BRINDISI www.brindisi.uniba.it Via P. Longobardo, 23 - Brindisi Casale

FACOLTÀ DI ECONOMIA. SEDE DI BRINDISI www.brindisi.uniba.it Via P. Longobardo, 23 - Brindisi Casale FACOLTÀ DI ECONOMIA SEDE DI BRINDISI www.brindisi.uniba.it Via P. Longobardo, 23 - Brindisi Casale Segreteria Studenti Tel. 0831.416123-6133 Segreteria didattica Tel. 0831.416142-6124 Segreteria di Presidenza

Dettagli

Il Project Management in Italia visto dall osservatorio accademico

Il Project Management in Italia visto dall osservatorio accademico Il Project Management in Italia visto dall osservatorio accademico Franco Caron Dipartimento di Ingegneria Gestionale POLITECNICO DI MILANO Dall inizio degli anni 90 si diffondono nelle università italiane

Dettagli

Energy Management DI PRIMO LIVELLO

Energy Management DI PRIMO LIVELLO Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO A PORDENONE Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO Il Master si propone nel territorio in risposta alla

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Edile Classe di appartenenza: L-23 Scienze e tecniche dell edilizia Building Engineering REGOLAMENTO DIDATTICO Emanato

Dettagli

SETTORE ECONOMICO Indirizzo: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (ex Ragioneria) articolazione: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

SETTORE ECONOMICO Indirizzo: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (ex Ragioneria) articolazione: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING SETTORE ECONOMICO Indirizzo: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (ex Ragioneria) articolazione: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Diploma di Ragioniere, Perito in Amministrazione, Finanza e Marketing

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata. Facoltà di Ingegneria

Università di Roma Tor Vergata. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Importanza dell orientamento Attivare/potenziare la capacità di scegliere efficientemente la futura attività professionale. Individuare le capacità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI. TELECOMMUNICATIONS ENGINEERING (second level degree)

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI. TELECOMMUNICATIONS ENGINEERING (second level degree) POLITECNICO DI BARI I a Facoltà di Ingegneria Sede di Bari Anno Accademico 2008/09 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI TELECOMMUNICATIONS ENGINEERING

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA

Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA Finalità Formare laureati specialistici in grado di effettuare la pianificazione, la progettazione, lo sviluppo, la direzione dei lavori, la stima, il collaudo

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 SEZIONE TERZA FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 Alla Facoltà di Economia afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Economia b) corso di laurea specialistica in

Dettagli

La scuola per il tuo futuro

La scuola per il tuo futuro Il Copernico: un Liceo, un Istituto Tecnico, tanti laboratori La scuola per il tuo futuro Guida alle iscrizioni a.s. 2015-2016 Il Copernico è il polo scolastico di Barcellona P.G che offre gli indirizzi

Dettagli

- L Ateneo ecampus - L offerta formativa - Facoltà di Giurisprudenza - Facoltà di Economia - Facoltà di Ingegneria - Facoltà di Psicologia

- L Ateneo ecampus - L offerta formativa - Facoltà di Giurisprudenza - Facoltà di Economia - Facoltà di Ingegneria - Facoltà di Psicologia Indice - L Ateneo ecampus 4 - L offerta formativa 5 - Facoltà di Giurisprudenza 7 Servizi Giuridici per l Impresa (triennale) 8 Scienze Politiche e Sociali (triennale) 10 Giurisprudenza (laurea magistrale)

Dettagli

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA MAGISTRALE in INGEGNERIA MECCANICA approvato dal Senato Accademico nella seduta del 22 ottobre 2013 1. DATI GENERALI 1.1 Dipartimento Dipartimento

Dettagli

mini/guida alla scelta del corso di laurea Facoltà di Ingegneria Anna Accademico 2008/2009 miniguida ingegneria.indd 1 1-05-2008 21:47:58

mini/guida alla scelta del corso di laurea Facoltà di Ingegneria Anna Accademico 2008/2009 miniguida ingegneria.indd 1 1-05-2008 21:47:58 www.ingegneria.unical.it Ingegneria 1 mini/guida alla scelta del corso di laurea Facoltà di Ingegneria Anna Accademico 2008/2009 miniguida ingegneria.indd 1 1-05-2008 21:47:58 2 Presentazione L ingegnere

Dettagli

Ministero Pubblica Istruzione Scuole Publiche lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego. Docente e formatore corsi EDA; serale per adulti

Ministero Pubblica Istruzione Scuole Publiche lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego. Docente e formatore corsi EDA; serale per adulti INFORMAZIONI PERSONALI Nome Geronzi Ranieri Indirizzo Via dell Apollo di Vejo, 5, 01100 Viterbo Telefono Tel: ++39 (0)761 353204 -mob: ++39 329 3626580 Fax E-mail ranieri.geronzi@alice.it Nazionalità Italiana

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea Magistrale in INGEGNERIA INFORMATICA Classe di appartenenza: LM-32 INGEGNERIA INFORMATICA COMPUTER SCIENCE AND ENGINEERING REGOLAMENTO

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata INGEGNERIA. Corsi di Laurea e Corsi di Laurea Magistrale

Università degli Studi di Roma Tor Vergata INGEGNERIA. Corsi di Laurea e Corsi di Laurea Magistrale Università degli Studi di Roma Tor Vergata INGEGNERIA GUIDA DELLO STUDENTE Corsi di Laurea e Corsi di Laurea Magistrale Bachelor Degree in Engineering Sciences Master Degree in Mathematical Engineering

Dettagli

Università Telematica OFFERTA FORMATIVA. Corso di Laurea in Gestione d Impresa

Università Telematica OFFERTA FORMATIVA. Corso di Laurea in Gestione d Impresa Università Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM OFFERTA FORMATIVA Corso di Laurea in Gestione d Impresa Scheda informativa Università Classe Nome del corso telematica Universitas Mercatorum 18 - Classe delle

Dettagli

Normativa ministeriale di riferimento:decreto Ministeriale 9 settembre 1957

Normativa ministeriale di riferimento:decreto Ministeriale 9 settembre 1957 Esami di Stato professione di Ingegnere Normativa ministeriale di riferimento Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. L'Albo è attualmente diviso in due Sezioni: Sez. A (Ingegnere) Sez. B (Ingegnere

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA. Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA. Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA CLASSE DELLE LAUREE TRIENNALI IN INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE (CLASSE N. 9) Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza 1. E istituito

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Ingegneria Informatica in vigore dall'anno accademico 2010/2011 Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...2

Dettagli

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT HUMAN RESOURCE MANAGEMENT Corso Post Lauream in Human Resource Management IL CORSO POST LAUREAM L Esperto in gestione delle Risorse Umane è una figura che si occupa della pianificazione, in base agli obiettivi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE A.A. 2014/15

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE A.A. 2014/15 FACOLTA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA CIVILE A.A. 2014/15 SOMMARIO DATI GENERALI... 1 Art. 1 -

Dettagli

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA in ECONOMIA AZIENDALE

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA in ECONOMIA AZIENDALE UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA in ECONOMIA AZIENDALE approvato dal Senato Accademico nella seduta del 22 ottobre 2013 1. DATI GENERALI 1.1 Dipartimento Economia e impresa

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Economia aziendale b)

Dettagli

Presentazione del Master

Presentazione del Master Master Executive in Gestione della Manutenzione Industriale Presentazione del Master Sergio Cavalieri Marco Garetti La Value Proposition Valorizzare l aspetto gestionale nei processi e servizi di manutenzione

Dettagli

BOZZA PROVVISORIA PER LA DISCUSSIONE

BOZZA PROVVISORIA PER LA DISCUSSIONE BOZZA PROVVISORIA PER LA DISCUSSIONE ISTITUTI TECNICI PROFILI DEGLI INDIRIZZI SETTORE ECONOMICO Indirizzi: 1 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING 2 - TURISMO SETTORE TECNOLOGICO Indirizzi: 3 - MECCANICA,

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. per l ammissione al Corso di

BANDO DI SELEZIONE. per l ammissione al Corso di BANDO DI SELEZIONE per l ammissione al Corso di TECNICO SUPERIORE PER LA GESTIONE E LA VERIFICA DI SISTEMI ENERGETICI Area Tecnologica: EFFICIENZA ENERGETICA Ambito: PROCESSI E SISTEMI A ELEVATA EFFICIENZA

Dettagli

www.units.it ateneo@pec.units.it

www.units.it ateneo@pec.units.it ULTIMA REVISIONE 16 luglio 2012 SCUOLA DI DOTTORATO IN INGEGNERIA E ARCHITETTURA Avviso: questa scheda contiene solo delle informazioni parziali. Le modalità di iscrizione al concorso di ammissione e tutte

Dettagli

Facoltà di INGEGNERIA

Facoltà di INGEGNERIA UNVERSTÀ D ROMA LA SAPENZA Facoltà di NGEGNERA Regolamento Didattico del Corso di Laurea in NGEGNERA MECCANCA Sede di Roma Appartenente alla classe n 10 (ngegneria ndustriale) 1. Obiettivi formativi Nell

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI ECONOMIA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI 1. Corsi di laurea L offerta formativa della Facoltà di Economia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2014/1027 del 11/04/2014 Firmatari: MARRELLI Massimo IL RETTORE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2014/1027 del 11/04/2014 Firmatari: MARRELLI Massimo IL RETTORE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DR/2014/1027 del 11/04/2014 Firmatari: MARRELLI Massimo U.S.R. IL RETTORE VISTO VISTO VISTO VISTO VISTA VISTA VISTA VISTA VISTA VISTA il vigente Statuto dell

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA www.economia.uniba.it

FACOLTÀ DI ECONOMIA www.economia.uniba.it FACOLTÀ DI ECONOMIA www.economia.uniba.it Presidenza Via C. Rosalba, 53 - Bari Preside: prof. Giuseppe Patruno Tel. 080.5049240; fax 080.5049017 e-mail: segreteria@presecon.uniba.it Segreterie didattiche

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica e dell'automazione. Dipartimento di Ingegneria

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica e dell'automazione. Dipartimento di Ingegneria UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica e dell'automazione Dipartimento di Ingegneria Obiettivo didattico INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE La Laurea

Dettagli

IX edizione a.a. 2013-2014

IX edizione a.a. 2013-2014 IX edizione a.a. 201-2014 1 Il Master Cosa è Il master EFER - Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili - è un master universitario di II livello, finalizzato alla formazione di diverse figure

Dettagli

Consiglio della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria 20/07/2015. Senato Accademico 21/07/2015. Comitato Esecutivo 23/07/2015

Consiglio della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria 20/07/2015. Senato Accademico 21/07/2015. Comitato Esecutivo 23/07/2015 Consiglio della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria 20/07/2015 Senato Accademico 21/07/2015 Comitato Esecutivo 23/07/2015 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA BIOMEDICA INDICE

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Economia

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Economia Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Economia Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT, FINANZA E INTERNATIONAL BUSINESS Classe di appartenenza: LM 77 Scienze economico-aziendali Nome inglese del

Dettagli

ALBERTO BELTRAMI INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE

ALBERTO BELTRAMI INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE ALBERTO BELTRAMI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome: Alberto Beltrami Indirizzo: Via Cesare Battisti,18-24024 Gandino (BG) Telefono: 035-747874; 3281523178 Fax / E-mail: alberto.beltrami87@gmail.com

Dettagli

Corso di laurea specialistico in Marketing e Comunicazione

Corso di laurea specialistico in Marketing e Comunicazione Corso di laurea specialistico in Marketing e Comunicazione Classe di appartenenza: 84/S - Classe delle lauree specialistiche in Scienze economicoaziendali. Requisiti di ammissione: Laurea triennale o quadriennale

Dettagli

edile Data del DM di approvazione del ordinamento 31/03/2004 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 01/04/2004 didattico

edile Data del DM di approvazione del ordinamento 31/03/2004 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 01/04/2004 didattico Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di PADOVA 4/S - Classe delle lauree specialistiche in architettura e ingegneria edile Data del DM di approvazione del ordinamento

Dettagli

Laurea Magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto

Laurea Magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto Università degli Studi di Padova Sede di Vicenza Laurea Magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto Ingegneria dell Innovazione del Prodotto, Università di Padova - sede di Vicenza 1/17 La laurea

Dettagli

CORSO DI DOTTORATO IN ASSICURAZIONE E FINANZA: MATEMATICA E GESTIONE

CORSO DI DOTTORATO IN ASSICURAZIONE E FINANZA: MATEMATICA E GESTIONE ULTIMA REVISIONE 13 novembre 2012 CORSO DI DOTTORATO IN ASSICURAZIONE E FINANZA: MATEMATICA E GESTIONE Avviso: questa scheda contiene solo delle informazioni parziali. Le modalità di iscrizione al concorso

Dettagli

Attestato di Prestazione Energetica (APE): quale tecnico può redigerlo?

Attestato di Prestazione Energetica (APE): quale tecnico può redigerlo? Attestato di Prestazione Energetica (APE): quale tecnico può redigerlo? 16/04/2015 - Non è certamente uno dei mercati professioni più floridi per i professionisti dell'area tecnica, ma una delle domanda

Dettagli