Organizzazione dello studio professionale e controllo di gestione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Organizzazione dello studio professionale e controllo di gestione"

Transcript

1 Organizzazione dello studio professionale e controllo di gestione Relatore Danilo Vaselli incaricato OPEN Dot Com Programma Modelli di organizzazione aziendale e gestione del Modello adottato con l ausilio del Sistema Informatico e di software specifici Alcuni aspetti del controllo di gestione: tracciabilità delle prestazioni, misurazione delle performances, redditività del lavoro. Analisi dei principali processi dello Studio Professionale: lavorazione e parcellazione. Altri processi strettamente collegati al processo di lavorazione: gestione delle scadenze, archiviazione ottica, protocollazione documenti. Adottare un software di Gestione Studio: motivazioni, scelta, impegni all avviamento, impatto sulle Persone.

2 Il modello basato sulle FUNZIONI, procedura di costruzione Elencare i settori dell attività Aziendale Acquisti Progettazione Produzione Amministrazione Tesoreria Vendita/Marketing Definire le FUNZIONI (compiti e relazioni tra le ATTIVITA ) Designare i FUNZIONARI (Manager) L organigramma aziendale è la rappresentazione grafica del modello basato sulle FUNZIONI

3 Criticità di gestione interna nelle Aziende organizzate secondo il modello basato sulle FUNZIONI Ogni FUNZIONE diventa un isola, di proprietà del Funzionario/Manager Responsabile, che è contemporaneamente Organizzatore e Giudice Monocratico della validità dell organizzazione. La misurazione delle performances dell Azienda e delle singole FUNZIONI può essere fatta in termini macro di efficacia, ma non di efficienza.

4 Criticità di gestione interna nelle Aziende organizzate secondo il modello basato sulle FUNZIONI La valutazione delle performances rischia di trasformarsi in CONFLITTO tra Responsabili di Funzione, perché non si basa sull analisi di dati dettagliati e obiettivi, ma sulle convinzioni già maturate di ogni Funzionario. L avvicendamento di un Funzionario/Manager (subìto o voluto dall Azienda) è un fatto traumatico.

5 Altri fattori, provenienti dal Mercato, hanno decretato la necessità di evolvere dal Modello FUNZIONI La concorrenza: - i prezzi scendono - occorre comprimere i costi, per mantenere il profitto Le motivazioni di acquisto: - a fronte di prezzi equivalenti - prevale la qualità dei prodotti, del servizio e del marketing

6 Altri fattori, provenienti dal Mercato, hanno decretato la necessità di evolvere dal Modello FUNZIONI La tracciabilità, che è: - Sistema per la protezione del Cliente e dell Azienda - Metodo che raccoglie dati oggettivi, che siano base di ogni discussione e decisione manageriale volta all efficienza La necessità di miglioramento continuo, con il ciclo di : - Valutazione - Decisione - Nuova valutazione

7 Gli 8 principi del Sistema Qualità Totale che esprimono le basi per la costruzione del nuovo modello di Organizzazione Aziendale Orientamento al Cliente Leadership Motivazione del Personale Miglioramento continuo Decisioni basate su dati di fatto Reciproco beneficio con i fornitori Disponibilità di un Sistema Informatico distribuito, in grado di raccogliere e storicizzare dati, di elaborare e fornire opportuni report per il Controllo di Gestione Organizzazione dell Azienda come RETE DI PROCESSI (non più come organigramma di Funzioni), e trasferimento dell Organizzazione in un Software di Gestione e Controllo di Gestione Aziendale.

8 Che cos è una RETE DI PROCESSI? Cosa si intende per PROCESSO? 4 Ogni 5 ed uno o PROCESSO ha uno o più Input 1 Il PROCESSO è un flusso di Attività 2 sottoposte a VINCOLI e REGOLE 3 più Output che coinvolgono risorse materiali e umane. VINCOLI: 1)elenco delle Attività specifiche in sequenza, 2)ogni Attività deve rappresentare nella descrizione il livello di dettaglio che si vuole monitorare, 3)legame con altri Processi. REGOLE : proprietà specifiche delle singole Attività appartenenti al flusso RISORSE MATERIALI: materie prime, struttura, macchinari, hardware e software RISORSE UMANE: INPUT: le Persone coinvolte nel PROCESSO in qualità di Responsabili, Operatori, Verificatori. può essere lo start del PROCESSO e/o essere costituito dall Output di PROCESSI precedenti OUTPUT: può essere la fine del PROCESSO e/o costituire l Input di PROCESSI successivi

9 Organizziamo la RETE DEI PROCESSI principali dello Studio Professionale. Il Processo di Produzione, ovvero l esecuzione delle Pratiche Ricordiamo che l Organizzazione dovrà essere pensata in modo tale da poter essere riversata nel Software di gestione e controllo di gestione dello Studio. Il Processo di Parcellazione Il Processo di Controllo di Gestione

10 Il PROCESSO DI PRODUZIONE di una Pratica: PRATICA DI CONSULENZA SOCIETARIA PER IL BILANCIO Pratica di Consulenza Societaria per il Bilancio -Lettera convocazione Assemblea -Foglio presenza -Redazione verbale CdA -Redazione relazione CdA/Amm.re Unico -Partecipazione Assemblea -Predisposizione verbale Assemblea -Data verbale Assemblea -Relazione Collegio Sindacale -Trascrizione Libro Inventari -Trascrizione Libri Sociali E necessario aver configurato UNA TANTUM nel Software ogni Tipo di Pratica: VINCOLI Attività/Pratica Elenco (flusso) Attività della Pratica che si vogliono monitorare/considerare, nella loro sequenza di svolgimento Legame con altre Pratiche REGOLE di ciascuna Attività inerenti la Parcellazione la scadenza l assegnazione ad uno/qualsiasi operatore la necessità di validazione dell attività dopo la sua esecuzione

11 Il PROCESSO DI PRODUZIONE di una Pratica: PRATICA DI CONSULENZA SOCIETARIA PER IL BILANCIO INPUT, costituito da: Attribuzione della PRATICA al Cliente (caricamento nel software) Dati provenienti dal precedente Processo di Stipula del Contratto (caricamento nel Software manuale/automatico di importi e rate preconcordati) e validi per il CLIENTE SPECIFICO Dati provenienti dalla Configurazione del Software di Gestione Studio (caricamento automatico LISTA ATTIVITA specifiche della Pratica, con i relativi Vincoli e Regole, il tutto quindi VALIDO PER TUTTI I CLIENTI) Assegnazione delle Risorse Umane (caricamento manuale/ automatico nel Sw.), valido per il CLIENTE SPECIFICO

12 Durante l esecuzione del Processo, è indispensabile registrare nel Software i dati delle Attività svolte. I dati minimi di Registrazione, trattandosi di Studio Professionale, sono: -La denominazione dell Attività -A quale Pratica appartiene -Chi è il Cliente -Chi è l Operatore che l ha svolta -La data di svolgimento -Il tempo impiegato per lo svolgimento -Opzionalmente, eventuali note

13 Esempio di Registrazione interattiva Dati digitati da Operatore Dati inseriti dal software

14 L Attività registrata viene salvata nel Software corredata di una serie di INDICI di ricerca e di Atri Dati INDICI: 1 Gruppo di MATERIE cui appartiene la PRATICA 2 MATERIA cui appartiene la PRATICA 3 PRATICA cui appartiene l ATTIVITA 4 denominazione dell ATTIVITA 5 nome dell AUTORE ALTRI DATI CHE CORREDANO L ATTIVITA : 6 la DATA di esecuzione 7 il TEMPO dedicato 8 eventuali NOTE NOTA: ciascun OPERATORE dovrà essere censito nel Software, con il proprio COSTO orario e RICAVO ATTESO orario un OUTPUT del PROCESSO di Produzione, tramite i dati e gli indici delle Attività Registrate, è un INPUT del PROCESSO di Controllo di Gestione

15 Grazie alla Registrazione delle Attività di Produzione con i rispettivi Dati, e con l ausilio di FILTRI, il Software produce i REPORT necessari al CONTROLLO DI GESTIONE -Report Tracciabilità dell Attività, che risponde alle domande: è stata svolta una determinata Attività per uno/molti Clienti? Quando? Da chi? Tempo impiegato? Costo? Ricavo atteso? -Report Operatore: quali attività ha svolto uno/tutti gli Operatori oggi? In un periodo? Tempo? Costo? Ricavo Atteso? -Report Pratica Cliente: quali Attività sono state svolte per una Pratica del Cliente? Da chi? Quando? Tempi? Costi? Ricavo atteso? -Report Cliente: quali Pratiche sono state svolte per un Cliente? Dettaglio Attività? Chi le ha svolte? Quando? Tempi? Costi? Ricavo atteso? Tempi, costo e ricavo atteso totali?

16 Grazie alla Registrazione delle Attività di Produzione con i rispettivi Dati, e con l ausilio di FILTRI, il Software produce i REPORT necessari al CONTROLLO DI GESTIONE -Report di tutte le PRATICHE dello stesso Tipo per tutti i Clienti: Dettaglio Attività? Chi le ha svolte? Quando? Tempi? Costi? Ricavo atteso? Tempi, costo e ricavo atteso totali? -Report per Tipo di MATERIA per tutti i Clienti: Dettaglio Pratiche? Dettaglio Attività? Chi le ha svolte? Quando? Tempi? Costi? Ricavo atteso? Tempi, costo e ricavo atteso totali? - Report Performance globale dello Studio, somma dei Report di tutte le MATERIE per tutti i Clienti: Tempi, costo e ricavo atteso totali?

17 Dettaglio Regole delle Attività: oregole inerenti la Parcellazione -alcune Attività non sono parcellabili, ma concorrono a formare il prezzo forfettario della Pratica. -altre Attività hanno un prezzo, che può sommarsi al forfait Pratica oregole interne di esecuzione dell Attività -assegnazione a specifico Operatore -necessità di validazione prima della conclusione dell Attività oregole inerenti la scadenza dell Attività

18 REGOLE DI PARCELLAZIONE: occorre inserire una tantum nel Software il LISTINO e il metodo di calcolo del PREZZO delle Attività che esulano dal forfait. Attività che hanno un prezzo unitario, indipendente dall Operatore Attività che hanno un prezzo orario sull ora intera e indipendente dall Operatore Attività il cui prezzo ore/minuti corrisponde al Ricavo Orario Atteso del singolo Operatore Attività il cui prezzo viene inserito di volta in volta dall Operatore in base al merito Attività il cui prezzo è calcolato con una Griglia di Scaglioni Attività che nella denominazione riepilogano tutte le attività svolte nell ambito della pratica, ed il cui valore viene inserito a consuntivo

19 Esempio di Registrazione con valorizzazione dell Attività In conseguenza della REGOLA di Parcellazione impostata nella configurazione del Software relativamente all Attavità da registrare, il Software IMPONE di compilare il campo secondo l istruzione esposta Un altro OUTPUT del PROCESSO di Produzione, tramite i valori dati alle Attività Registrate Fatturabili, è un INPUT del PROCESSO di Parcellazione

20 REGOLE DI ESECUZIONE: non possono essere stabilite una tantum nel Tipo di Pratica, ma devono essere inserite nella Pratica quando la si attribuisce al Cliente Quali Operatori hanno accesso (vedono) la Pratica creata per il Cliente? Chi, tra gli Operatori, ha il ruolo di Responsabile della Pratica? E quindi può intervenire sulle registrazioni effettuate dagli Operatori? Se nella configurazione una tantum del Tipo di Pratica è stato stabilito che una o più delle Attività della LISTA svolta da chicchessia deve essere verificata, chi ha il ruolo di Verificatore?

21 REGOLE INERENTI LA SCADENZA DELL ATTIVITA : occorre inserire una tantum nel Software le scadenze o il metodo di calcolo delle scadenze Data notifica Assistenza verifica Raccolta documentazione Predisposizione memoria difensiva Ricorso Sessione con Ufficio Istanza autotutela Istanza di sgravio Istanza di rateizzazione Istanza accertamento con adesione Onorario forfettario pratica Attività che ha una scadenza fissata dalla normativa Attività che ha una scadenza operativa fissata dalle procedure dello Studio Attività che hanno scadenze operative concatenate fra loro. Una volta create nel Software le scadenze o il metodo di calcolo delle scadenze, il Software ha bisogno: 1 di uno strumento attraverso il quale avvertire dell imminenza di una scadenza (Scadenziario) 2 il NOME della Persona che deve essere avvertita (Scadenziario Personale)

22 Esempi di Scadenziario Attività da svolgere e Scadenziario Verifica Attività già svolte

23 Il PROCESSO DI PARCELLAZIONE delle Pratiche: INPUT: - Rate, importi e causali dei PRECONCORDATI inseriti all inizio del Processo di Produzione (caricamento Pratica del Cliente). - Annotazioni di Onorario generate dal Software durante la Registrazione delle Attività, corredate da eventuali note esplicative dell addebito - Spese Art.15 ed Esposti Imponibili registrate insieme all Attività svolta, durante il Processo di Lavorazione, o registrate nella Pratica dall addetto alla parcellazione

24 Il PROCESSO DI PARCELLAZIONE delle Pratiche: ESECUZIONE PROCESSO: - Validazione/Correzione delle Annotazioni generate automaticamente dal Software. - Creazione degli Avvisi, di eventuali Parcelle prima dell incasso, di eventuali Note Spese, di eventuali Note Credito, di eventuali Depositi. - Stampa e spedizione dei documenti (posta o pdf+ ) - Creazione delle distinte RI.BA / RID (file CBI per la Banca) - Estrazione, stampa e invio di Estratti Conto / Sollecito OUTPUT: - Registrazione incassi - Passaggio in contabilità

25 Il PROCESSO DI CONTROLLO DI GESTIONE: INPUT: La registrazione delle Attività Svolte, durante il PROCESSO DI PRODUZIONE ESECUZIONE: - Analisi dei Report forniti automaticamente dal Software - Valutazione delle performances in base ai Report OUTPUT: Decisioni

26 La RETE DEI PROCESSI dello Studio Professionale può essere anche più complessa.. Il Processo di Produzione, ovvero l esecuzione delle Pratiche Il Processo di Protocollazione documenti entrata/uscita Il Processo di Marketing (nuovi Clienti e politiche di relazione) Il Processo di Formazione del Personale Il Processo di gestione IT.. Il Processo di Parcellazione Il Processo di Controllo di Gestione Il Processo di archiviazione e gestione file e cartaceo

27 Organizzazione dello studio professionale e controllo di gestione Relatore Danilo Vaselli incaricato OPEN Dot Com Programma Modelli di organizzazione aziendale e gestione del Modello adottato con l ausilio del Sistema Informatico e di software specifici Alcuni aspetti del controllo di gestione: tracciabilità delle prestazioni, misurazione delle performances, redditività del lavoro. Analisi dei principali processi dello Studio Professionale: lavorazione e parcellazione. Altri processi strettamente collegati al processo di lavorazione: gestione delle scadenze, archiviazione ottica, protocollazione documenti. Adottare un software di Gestione Studio: motivazioni, scelta, impegni all avviamento, impatto sulle Persone.

danilo.vaselli@opendotcom.it

danilo.vaselli@opendotcom.it Organizzazione dello studio e controllo di gestione -Introduzione - Gestione delle attività di Studio, Parcellazione e controllo della redditività del lavoro: criticità ed obiettivi di miglioramento. -

Dettagli

Ge.Co. Gestione Completa PantaRei Soluzioni Informatiche srl

Ge.Co. Gestione Completa PantaRei Soluzioni Informatiche srl Ge.Co. Gestione Completa PantaRei Soluzioni Informatiche srl GECO.DOCX [2/12] del 18/12/2011 Introduzione Il software di gestione Aziendale Ge.Co. è uno strumento moderno ed efficiente, semplice da utilizzare

Dettagli

EuroSystem Tecnologie Informatiche. www.odontosoft.it. Il software più completo per la gestione del laboratorio odontotecnico

EuroSystem Tecnologie Informatiche. www.odontosoft.it. Il software più completo per la gestione del laboratorio odontotecnico Il software più completo per la gestione del laboratorio odontotecnico OdontoSoft è il software per la gestione dei Laboratori Odontotecnici, primo in Italia a seguire la fabbricazione di ogni tipologia

Dettagli

è il prodotto che completa SAP Business One per le esigenze aziendali italiane

è il prodotto che completa SAP Business One per le esigenze aziendali italiane è un azienda nata come capogruppo di aziende consolidate da anni nel settore informatico e rimasta unica per fusione delle sue consociate. Come tale rispecchia quelle che sono le radici di provenienza,

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DELLO STUDIO PROFESSIONALE E CONTROLLO DI GESTIONE 10 / 04 / 2012 Relatore: Dott. Alberto Manzo

ORGANIZZAZIONE DELLO STUDIO PROFESSIONALE E CONTROLLO DI GESTIONE 10 / 04 / 2012 Relatore: Dott. Alberto Manzo ORGANIZZAZIONE DELLO STUDIO PROFESSIONALE E CONTROLLO DI GESTIONE 10 / 04 / 2012 Relatore: Dott. Alberto Manzo ORGANIZZAZIONE DELLO STUDIO PROFESSIONALE COSA VUOLE DIRE ORGANIZZARE? SI PUO ORGANIZZARE

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - ADDETTO ALLA CONTABILITA

Dettagli

SCHEDULAZIONI RIEPILOGATIVE E CONFRONTO DI: - FASI E ATTIVITA' DEL WBS; - PRODOTTI; - COMPITI; - RISORSE PROFESSIONALI; - EFFORT.

SCHEDULAZIONI RIEPILOGATIVE E CONFRONTO DI: - FASI E ATTIVITA' DEL WBS; - PRODOTTI; - COMPITI; - RISORSE PROFESSIONALI; - EFFORT. Cod. Figure professionali q.tà gg.uu. Riepilogo di Progetto 1.092 SCHEDULAZIONI RIEPILOGATIVE E CONFRONTO DI: - FASI E ATTIVITA' DEL WBS; - PRODOTTI; - COMPITI; - RISORSE PROFESSIONALI; - EFFORT. 001 Comitato

Dettagli

B-B FOX. B-Bright s.r.l. via Brenta, 3/A 31027 Spresiano TV T 0422.881585 F 0422.724971 - * contact@b-bright.net - ý www.b-bright.

B-B FOX. B-Bright s.r.l. via Brenta, 3/A 31027 Spresiano TV T 0422.881585 F 0422.724971 - * contact@b-bright.net - ý www.b-bright. B-B FOX Numerose sono le caratteristiche che rendono B-B FOX appetibile, a partire da quelle economiche: - trasparenza nei costi di licenza d uso, che vengono garantiti invariati per almeno tre anni, a

Dettagli

STUDIO Il gestionale degli studi professionali.

STUDIO Il gestionale degli studi professionali. STUDIO Il gestionale degli studi professionali. STUDIO GESTIONE ATTIVITÀ PROFESSIONALI STUDIO è la soluzione gestionale appositamente realizzata per gli studi professionali e le società di servizi, con

Dettagli

Acquisizione ed Elaborazione dei Dati per un Efficace Controllo di Gestione. Fabio Roncarati

Acquisizione ed Elaborazione dei Dati per un Efficace Controllo di Gestione. Fabio Roncarati 24 Settembre 2009 GOVERNANCE, ORGANIZZAZIONE CONTROLLO DI GESTIONE E QUALITÀ Acquisizione ed Elaborazione dei Dati per un Efficace Controllo di Gestione Fabio Roncarati 24 Settembre 2009 GOVERNANCE, ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143 Monte Titoli Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti In vigore da settembregennaio 20143 Contenuti Versione settembregennaio 20143 1.0 Servizio di Gestione Accentrata 4 1.1 Gestione

Dettagli

King Commesse e Cantieri. Gestione Impiantisti

King Commesse e Cantieri. Gestione Impiantisti King Commesse e Cantieri Gestione Impiantisti Gestione Commesse e Cantieri per Impiantisti... 3 Controllo dei Materiali... 4 Movimentazioni di magazzino... 5 Valorizzazioni... 8 Gestione del personale...

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

Elenco riepilogativo AddOn

Elenco riepilogativo AddOn Elenco riepilogativo AddOn AREA CONTABILITÀ 2 - Report fiscali 2 - Report finanziari 5 - Modifica 6 - Gestione Risconti 6 AREA VENDITE 9 - Report Vendite 9 - Gestione Bozze 10 - Modifica 10 AREA ACQUISTI

Dettagli

commercialista, consulente del lavoro XBOOK la soluzione per l'organizzazione dello studio professionale

commercialista, consulente del lavoro XBOOK la soluzione per l'organizzazione dello studio professionale commercialista, consulente del lavoro XBOOK la soluzione per l'organizzazione dello studio professionale XBOOK, valido supporto all attività quotidiana del professionista e dei collaboratori dello studio,

Dettagli

Esercizi contabili Accorpamento Tabellare: Multiproprietari: Gestioni illimitate Moneta Unica Europea Prima nota interattiva:

Esercizi contabili Accorpamento Tabellare: Multiproprietari: Gestioni illimitate Moneta Unica Europea Prima nota interattiva: e Applicativo progettato interamente a componenti ActiveX per avere la massima modularità e flessibilità. Accesso ai dati utilizzando la nuova tecnologia ADO/OLEDB che consente maggiori prestazioni rispetto

Dettagli

L EVOLUZIONE MIDRANGE dei sistemi ERP I MODULI TECNOLOGICI

L EVOLUZIONE MIDRANGE dei sistemi ERP I MODULI TECNOLOGICI L EVOLUZIONE MIDRANGE dei sistemi ERP Euro-E3 è il software per la gestione aziendale semplice, potente ed integrato. La procedura è sviluppata in ambiente Microsoft.NET, che rappresenta il riferimento

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE -IMPIEGATO AMMINISTRATIVO

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica

TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica TINN S.r.l. Sistema di Gestione della Fatturazione Elettronica i di 56 Indice 1... 3 1.1 CONFIGURAZIONE SGFE... 3 1.2 FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA... 17 1.3 PROTOCOLLAZIONE FATTURAZIONE ELETTRONICA...

Dettagli

uadro La soluzione integrata Per la gestione aziendale Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro La soluzione integrata Per la gestione aziendale Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda uadro Fa quadrato attorno alla tua azienda Per la gestione aziendale uadro Perché scegliere Quadro Flessibilità e Personalizzazione elevate Quadro non si presenta come il tipico software pacchettizzato

Dettagli

SOLUZIONE INFORMATICA. EGGs.web GLOBAL SERVICE

SOLUZIONE INFORMATICA. EGGs.web GLOBAL SERVICE SOLUZIONE INFORMATICA EGGs.web GLOBAL SERVICE CARATTERISTICHE DEL SISTEMA EGGs Global Service è un innovativo software gestionale per le imprese di servizi che, sfruttando le possibilità offerte dalla

Dettagli

CICLO ATTIVO DELL AGENZIA DELLE DOGANE

CICLO ATTIVO DELL AGENZIA DELLE DOGANE CICLO ATTIVO DELL AGENZIA DELLE DOGANE ROMA, DICEMBRE 2001 1 Definizione del ciclo attivo Per ciclo attivo si intende la rilevazione e la registrazione a fini civilistici e fiscali delle entrate dell Agenzia,

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

STUDIO. Il gestionale SISTEMI per lo studio professionale

STUDIO. Il gestionale SISTEMI per lo studio professionale STUDIO Il gestionale SISTEMI per lo studio professionale STUDIO è la soluzione gestionale appositamente realizzata per gli studi professionali e le società di servizi, con un'attenzione particolare al

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

OPENSUE. Sportello Edilizia. Stringi la mano al cittadino

OPENSUE. Sportello Edilizia. Stringi la mano al cittadino OPENSUE Sportello Edilizia Stringi la mano al cittadino 2 OPENSUE Sportello Edilizia Il DPR n. 380/2001 impone a tutte le amministrazioni comunali di provvedere a costituire lo Sportello unico per l edilizia

Dettagli

PROGETTO ASSIOMA LA GESTIONE DEL PATRIMONIO

PROGETTO ASSIOMA LA GESTIONE DEL PATRIMONIO PROGETTO ASSIOMA LA GESTIONE DEL PATRIMONIO SOFTWARE Modulo INVE gestione di base dell inventario Modulo INVE-AMM gestione degli aspetti amministrativi Modulo INVE-DIS&DOC gestione disegni e documenti

Dettagli

PROTOCOLLO INFORMATICO. Soluzioni gestionali integrate per la Pubblica Amministrazione Architettura client/server

PROTOCOLLO INFORMATICO. Soluzioni gestionali integrate per la Pubblica Amministrazione Architettura client/server Soluzioni gestionali integrate per la Pubblica Amministrazione Architettura client/server PROTOCOLLO INFORMATICO Acquisizione Massiva Documenti Manuale Utente Protocollo Informatico 1/9 INDICE 1 INTRODUZIONE

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

per la gestione aziendale

per la gestione aziendale uadro Star DVF Consulting Perché scegliere Quadro Flessibilità e Personalizzazione elevate: Quadro non si presenta come il tipico software pacchettizzato al quale è difficile chiedere delle personalizzazioni.

Dettagli

PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO PCC - Estrazione dati

PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO PCC - Estrazione dati PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO PCC - Estrazione dati L art. 27 decreto legge 24 aprile 2014 n. 66, convertito con modificazioni dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, introduce significative

Dettagli

PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali

PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali CENTRO SERVIZI FINANZA LOCALE GESTIONE ENTRATE COMUNALI PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali 1 Premessa L obiettivo della presentazione è quello di far conoscere un progetto innovativo

Dettagli

Sistema di Gestione Integrato ISTRUZIONE OPERATIVA CONSUNTIVAZIONE ON - LINE ISO 9001:2000 ISO 14001:2004

Sistema di Gestione Integrato ISTRUZIONE OPERATIVA CONSUNTIVAZIONE ON - LINE ISO 9001:2000 ISO 14001:2004 Pag. 1 di 8 1. OBBIETTIVI 2. DESTINATARI 3. CAMPI DI APPLICAZIONE 4. MODALITA OPERATIVE FORNITORE 4.1. Accesso al Sistema...2 4.2. Maschera Principale...3 4.3. Inserimento consuntivo...3 4.4. Non Approvazione

Dettagli

ISTANZA PLURIMA DI ACCESSO ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D. Lgs. 28/2010 - D.M. 180/2010 e L. 98/2013. Gli istanti: 1)Cognome Nome

ISTANZA PLURIMA DI ACCESSO ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D. Lgs. 28/2010 - D.M. 180/2010 e L. 98/2013. Gli istanti: 1)Cognome Nome ISTANZA PLURIMA DI ACCESSO ALLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE Ai sensi del D. Lgs. 28/2010 - D.M. 180/2010 e L. 98/2013 Gli istanti: 1)Cognome Nome Residente in Via / P.zza n. Fax 2) Cognome Nome Residente in

Dettagli

checkonly4you - Progetto D.Lgs. 231/2007 per SIM di Consulenza

checkonly4you - Progetto D.Lgs. 231/2007 per SIM di Consulenza L imminente applicazione del provvedimento definitivo recante disposizioni attuative per la tenuta dell Archivio Unico Informatico, conseguente all adozione del Decreto Legislativo n. 231 del 21 novembre

Dettagli

Vademecum della cartella di pagamento

Vademecum della cartella di pagamento in collaborazione con Direzione Regionale Veneto Vademecum della cartella di pagamento Guida pratica per il cittadino contribuente La cartella di pagamento 3 La notifica 3 Dove e come pagare 4 Dove chiedere

Dettagli

Logistica magazzino: Inventari

Logistica magazzino: Inventari Logistica magazzino: Inventari Indice Premessa 2 Scheda rilevazioni 2 Registrazione rilevazioni 3 Filtro 3 Ricerca 3 Cancella 3 Stampa 4 Creazione rettifiche 4 Creazione rettifiche inventario 4 Azzeramento

Dettagli

Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi. Gestione Proforme Conto Terzi

Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi. Gestione Proforme Conto Terzi Fatturazione Conto Terzi Fct WinParc Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi Fct Proforma Gestione Proforme Conto Terzi Fct Ddt Gestione Documenti di

Dettagli

Suite Pro. Contabilità generale e cespiti. Compensi a terzi e certificazioni. Parcellazione. Simulazione fiscale. Telematico. Anagrafica nominativi

Suite Pro. Contabilità generale e cespiti. Compensi a terzi e certificazioni. Parcellazione. Simulazione fiscale. Telematico. Anagrafica nominativi Suite Pro Gestione completa delle attività dello studio commercialista Struttura modulare Integrazione tra i moduli software, che condividono un anagrafica realmente unica Impostazione grafica e funzionale

Dettagli

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Bari, 27 ottobre 2014 Lorenzo Minnielli Obiettivi Il Fondo Microcredito d Impresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese

Dettagli

OFFICE PILOT RESOURCE PLANNING

OFFICE PILOT RESOURCE PLANNING OFFICE PILOT RESOURCE PLANNING ORGANIZER Organizzazione delle attività - Gestione ed organizzazione dei documenti Tutti i documenti vengono classificati ed archiviati in un raccoglitore informatico agevolandone

Dettagli

Anno 2014/2015. Sommario

Anno 2014/2015. Sommario Note passaggio Anno Utenti SPRING/SQ-SB Anno 2014/2015 Sommario Passaggio Anno Contabile Spring e EDF... 1 Impostazione Tabelle anno 2015... 2 Sostituto d imposta in Spring... 2 Sostituto d imposta in

Dettagli

Contabilità in Azienda

Contabilità in Azienda Contabilità in Azienda Addetti al bilancio e consulenti fiscali FANNO PER TE SCOPRIRE COME Addetti area contenzioso Azienda Invia/consegna file o documenti a Feinar FANNO PER TE Raccoglie la documentazione

Dettagli

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE 0 SOMMARIO TARGET DOCUVISION 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE 4 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI MODULI 5 LOGICA OPERATIVA MODULO DOCUVISION 6 LOGICA OPERATIVA DELLE FUNZIONALITA WORKFLOW 7 GESTIONE DOCUMENTI

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504 SIGeP è la soluzione informatica per la gestione delle attività connesse alla produzione. Sviluppato da GDP Consulting, SIGeP permette una gestione integrata di tutti i processi aziendali. SIGeP è parametrizzabile

Dettagli

Suite B-B FOX INTELLIGENTE, AGILE, VELOCE. c o n t a b i l i t à. m a g a z z i n o

Suite B-B FOX INTELLIGENTE, AGILE, VELOCE. c o n t a b i l i t à. m a g a z z i n o INTELLIGENTE, AGILE, VELOCE Suite B-B FOX Lo strumento modulare per la gestione della tua azienda vendite acquisti c o n t a b i l i t à m a g a z z i n o business intelligence & stats monitoraggio del

Dettagli

I corso di formazione periodica dell amministratore di condominio

I corso di formazione periodica dell amministratore di condominio I corso di formazione periodica dell amministratore di condominio Relatore Daniele Marchesini Marchesini dott. Daniele 1 Introduzione IL RENDICONTO CONDOMINIALE DOPO LA RIFORMA ESEMPI DI RENDICONTO E DI

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 Pubblicato all Albo pretorio del Parco Adda Nord dal 30.09.2009 al 15.10.2009 ART. 1

Dettagli

Istanza di Mediazione ai sensi del D. Lgs. 28/2010. (cognome nome) nato a Prov. il. residente a in. n. civ cap. prov. codice fiscale. tel.

Istanza di Mediazione ai sensi del D. Lgs. 28/2010. (cognome nome) nato a Prov. il. residente a in. n. civ cap. prov. codice fiscale. tel. Istanza di Mediazione ai sensi del D. Lgs. 28/2010 Sede Legale ACCORDIAMOCI S.r.l. Via del Rondone, 1 40122 Bologna Sede di riferimento: Modalità presentazione istanza: A - Parte Istante (cognome nome)

Dettagli

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO

TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO TABELLA B DIRITTI DI AVVOCATO I PROCESSO DI COGNIZIONE E PROCEDIMENTI SPECIALI E CAMERALI DAVANTI AI GIUDICI ORDINARI, AI GIUDICI AMMINISTRATIVI, TRIBUTARI E SPECIALI, AGLI ARBITRI D AUTORITÀ, COMMISSIONI

Dettagli

Servizi dedicati di supporto e di gestione dell IMU

Servizi dedicati di supporto e di gestione dell IMU Servizi dedicati di supporto e di gestione dell IMU L entrata in vigore, dal 1 gennaio 2012, dell IMU impone ai Comuni un notevole sforzo organizzativo e strutturale. Infatti, oltre agli adempimenti formali

Dettagli

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova

Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari. MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari MANSIONARIO DELL AMMINISTRATORE CONDOMINIALE ANACI Provincia di Genova Suddivisione dei compensi I compensi dovuti all amministratore si

Dettagli

GESTIONE MANUTENZIONI

GESTIONE MANUTENZIONI SOFTWARE SPECIFICO PER AZIENDE DI MANUTENZIONE GESTIONE MANUTENZIONI Soluzione applicativa integrata ai sistemi: KING AZIENDA KING ENTERPRISE KIMOS www.datalog.it SOFTWARE SPECIFICO PER AZIENDE DI MANUTENZIONE

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE IMPIEGATO D ORDINE ADDETTO ALLA SEGRETERIA E MARKETING

AVVISO DI SELEZIONE IMPIEGATO D ORDINE ADDETTO ALLA SEGRETERIA E MARKETING AVVISO DI SELEZIONE IMPIEGATO D ORDINE ADDETTO ALLA SEGRETERIA E MARKETING AVVISO SELEZIONE IMPIEGATO D ORDINE ADDETTO ALLA SEGRETERIA E MARKETING SYNERGIE ITALIA SPA SU CONFERIMENTO DA PARTE DI COSVEGA

Dettagli

Operatore amministrativo-segretariale. Standard formativo minimo regionale

Operatore amministrativo-segretariale. Standard formativo minimo regionale Operatore amministrativo-segretariale Standard formativo minimo regionale Denominazione della figura professionale Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate economiche di riferimento:

Dettagli

CONDOM@T versione 11.00

CONDOM@T versione 11.00 CONDOM@T versione 11.00 L aggiornamento Condom@t 2014 prevede una serie di modifiche, di cui, una parte di maggiore entità e altre modifiche minori. Di seguito tratteremo dapprima le modifiche più importanti,

Dettagli

Piattaforma per la gestione dei crediti organica e professionale Recupero crediti stragiudiziale e giudiziale, monitoraggio anticipazioni ed attività

Piattaforma per la gestione dei crediti organica e professionale Recupero crediti stragiudiziale e giudiziale, monitoraggio anticipazioni ed attività Piattaforma per la gestione dei crediti organica e professionale Recupero crediti stragiudiziale e giudiziale, monitoraggio anticipazioni ed attività legali ALL CREDIT SOLUTIONS Funzioni principali Piattaforma

Dettagli

Manuale di Utilizzo del Programma Boma Ri.Ba. Gestione Ricevute Bancarie di Boma Software

Manuale di Utilizzo del Programma Boma Ri.Ba. Gestione Ricevute Bancarie di Boma Software Manuale di Utilizzo del Programma Boma Ri.Ba. Gestione Ricevute Bancarie di Boma Software Istallazione Eseguire la procedura di istallazione, seguendo le istruzioni che vengono fornite di volta in volta.

Dettagli

RiscoComuni 3T. (Time To Tares) Postetributi. Caratteristiche del servizio 17/04/2013

RiscoComuni 3T. (Time To Tares) Postetributi. Caratteristiche del servizio 17/04/2013 RiscoComuni 3T (Time To Tares) Caratteristiche del servizio 17/04/2013 Postetributi Contesto di riferimento La normativa 2 Con l art. 10 comma 2 del Decreto Legge n 35 del 8/4/2013, il Consiglio dei Ministri,

Dettagli

I. & F. Commerciale srl. Via Corridoni 35/A 24124 Bergamo. Tel. 035.363331 Fax 035.363341 crota@ief.it www.ief.it

I. & F. Commerciale srl. Via Corridoni 35/A 24124 Bergamo. Tel. 035.363331 Fax 035.363341 crota@ief.it www.ief.it WINDominio Panificatori è un software nato con l obiettivo di semplificare il più possibile le operazioni di gestione di un panificio. Per ottenere questo, ci siamo avvalsi della collaborazione di un considerevole

Dettagli

Ex E ig i o g X3 X Clo l ud Cred e it i Maggio 2014

Ex E ig i o g X3 X Clo l ud Cred e it i Maggio 2014 ExigoX3 CloudCredit Maggio 2014 Il Software Il prodotto software EXIGO, uno strumento software integrato e completo, concepito per la gestione della riscossione volontaria delle entrate. L elevata flessibilità

Dettagli

.NetCRM/.netSCM. 01 - Customer Relationship Management / Supply Relationship Management

.NetCRM/.netSCM. 01 - Customer Relationship Management / Supply Relationship Management 01 - Customer Relationship Management / Supply Relationship Management Le aziende necessitano di soluzioni che contribuiscano ad aumentare e fidelizzare la clientela. Il costante impegno nell attirare

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

CONFRONTO VERSIONI SOFTWARE PIGC

CONFRONTO VERSIONI SOFTWARE PIGC N. max di operatori in contemporanea 2 2 2 2 più di 2 1 operatore per ogni licenza N. max condomini 6 illimitato illimitato illimitato illimitato illimitato N. max u.i. per stabile illimitato illimitato

Dettagli

L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche

L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche Facoltà ECONOMIA (Sede di Rimini) Corso ECONOMIA DELL IMPRESA Classe L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** CONTROLLO DI GESTIONE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 212 / 2015 OGGETTO: CIG.6154384656.SERVIZIO DI POSTALIZZAZIONE

Dettagli

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE P.O.R. Sardegna 2000 2006 Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DEI COSTI Piano di sviluppo aziendale VRT 02/08-00

Dettagli

Novità versione Suite Notaro 4.1 SP10a. Pratiche pag. 2. Pratiche minime pag. 7. Parcelle pag. 8. Repertorio pag. 13. Contatti prestipula pag.

Novità versione Suite Notaro 4.1 SP10a. Pratiche pag. 2. Pratiche minime pag. 7. Parcelle pag. 8. Repertorio pag. 13. Contatti prestipula pag. Pratiche pag. 2 Pratiche minime pag. 7 Parcelle pag. 8 Repertorio pag. 13 Contatti prestipula pag. 14 Successioni pag. 14 1 Pratiche Nuova modalità di ricerca per tipo atto E stata ridisegnata la maschera

Dettagli

SOFTWARESIRIO L E S O L U Z I O N I P E R L A P M I. SoftwareSirio V10 SIDIS per il settore della distribuzione

SOFTWARESIRIO L E S O L U Z I O N I P E R L A P M I. SoftwareSirio V10 SIDIS per il settore della distribuzione SOFTWARESIRIO L E S O L U Z I O N I P E R L A P M I SoftwareSirio V10 SIDIS per il settore della distribuzione A CHI SI RIVOLGE Alle Piccole e Medie Imprese Italiane del settore merceologico della distribuzione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE DI CONSULENZA ED ASSISTENZA IN MATERIA FISCALE E TRIBUTARIA

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE DI CONSULENZA ED ASSISTENZA IN MATERIA FISCALE E TRIBUTARIA AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PROFESSIONALE DI CONSULENZA ED ASSISTENZA IN MATERIA FISCALE E TRIBUTARIA In esecuzione alla determinazione n. 24 del 21/12/2015, la società FARMACIA

Dettagli

STUDIO TEOREMA SERVIZI - TORINO MOD. 770 STAMPE PDF E ADEMPIMENTI PER L ARCHIVIAZIONE LA STAMPA GRAFICA DEI MODELLI 770 SU PDF

STUDIO TEOREMA SERVIZI - TORINO MOD. 770 STAMPE PDF E ADEMPIMENTI PER L ARCHIVIAZIONE LA STAMPA GRAFICA DEI MODELLI 770 SU PDF LA STAMPA GRAFICA DEI MODELLI 770 SU PDF I PRESUPPOSTI E LO SCENARIO I dati contenuti nel file utilizzato per l invio telematico sono il prodotto finale dell adempimento annuale. Utilizzare gli stessi

Dettagli

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l istituzione della. CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

PROVINCIA DI LECCE. Regolamento per l istituzione della. CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE PROVINCIA DI LECCE Regolamento per l istituzione della CONSULTA PROVINCIALE delle Associazioni di VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Regolamento Consulta Provinciale delle Associazioni di Volontariato di

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 17. OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT):

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO 17. OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 17. OPERATORE AMMINISTRATIVO-SEGRETARIALE Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 4. Impiegati 4.1.1.4

Dettagli

LEX-ARC PROFESSIONAL 3.5.2. Il SOFTWARE GESTIONALE PER AVVOCATI PRATICO, EFFICIENTE ED ECONOMICO

LEX-ARC PROFESSIONAL 3.5.2. Il SOFTWARE GESTIONALE PER AVVOCATI PRATICO, EFFICIENTE ED ECONOMICO LEX-ARC PROFESSIONAL 3.5.2 Il SOFTWARE GESTIONALE PER AVVOCATI PRATICO, EFFICIENTE ED ECONOMICO COS E LEX-ARC PROFESSIONAL 3.5.2? Lex-ARC Professional 3.5.2 è un software gestionale monoutente per singoli

Dettagli

Movimentazioni giornaliere dei prodotti con inserimento automatico tramite causali di movimentazione.

Movimentazioni giornaliere dei prodotti con inserimento automatico tramite causali di movimentazione. Capitale Sociale. 50.000,00 Sede Amm. e Comm.le: Via Acqueviole, 50 98057 MILAZZO (ME) Reg. Soc. Trib. ME n. 32010 C.C.I.A.A. ME n. 126426 Partita IVAe Codice.Fiscale IT01603150838 tel. 0909284834 fax

Dettagli

Studio Prof. Versione 2

Studio Prof. Versione 2 Studio Prof. Versione 2 Software di gestione degli Studi Professionali StudioProf, il software: Per la gestione informatizzata delle pratiche edilizie, nel rispetto della Privacy secondo quanto stabilito

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

Uso del programma DINAMIC per la spedizione trimestrale delle V.P. sui misuratori fiscali

Uso del programma DINAMIC per la spedizione trimestrale delle V.P. sui misuratori fiscali COMUFFICIO HINSER DATA Srl Uso del programma DINAMIC per la spedizione trimestrale delle V.P. sui misuratori fiscali gennaio 2014 gennaio 2014 Hinser Data Srl 1 Avvertenza La presente dispensa, predisposta

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4.

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB D ITALIA. DIREZIONE CENTRALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA Ufficio Contabilità Periferiche. Sigg. DIRETTORI UFFICI PROVINCIALI

AUTOMOBILE CLUB D ITALIA. DIREZIONE CENTRALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA Ufficio Contabilità Periferiche. Sigg. DIRETTORI UFFICI PROVINCIALI AUTOMOBILE CLUB D ITALIA DIREZIONE CENTRALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA Ufficio Contabilità Periferiche Sigg. DIRETTORI UFFICI PROVINCIALI e, p.c. Sigg. DIRETTORI REGIONALI E INTERREGIONALI Sigg. DIRETTORI

Dettagli

Note di fine anno. Applicativo Dylog Manager. Dicembre 2013 rel. 01

Note di fine anno. Applicativo Dylog Manager. Dicembre 2013 rel. 01 Note di fine anno Applicativo Dylog Manager Dicembre 2013 rel. 01 Sommario Prima di procedere 3 Contabilità. 3 Vendite. 4 Magazzino. 4 Procedura Automatica di Passaggio d anno per Contabilità\Vendite\Magazzino...

Dettagli

LEX-ARC STUDIO 3.60.1 : MIGLIORAMENTI E NUOVE FUNZIONALITA

LEX-ARC STUDIO 3.60.1 : MIGLIORAMENTI E NUOVE FUNZIONALITA LEX-ARC STUDIO 3.60.1: IL SOFTWARE GESTIONALE PER AVVOCATI, STUDI, ENTI E UFFICI LEGALI Un professionista del mondo legale, per gestire efficacemente le sue attività, necessita di rapidità nell accesso

Dettagli

Regolamento Amministrativo

Regolamento Amministrativo ALL. A Frascati, 09 maggio 2011 Regolamento Amministrativo Premessa L Associazione Frascati Scienza (di seguito Associazione ) è retta dallo statuto redatto con scrittura privata redatta in data 15.2.2008,

Dettagli

CHECK LIST PER INDAGINI EFFETTUATE CON METODOLOGIA SOCIAL MEDIA RESEARCH Ottobre 2015 A) CHECK LIST (PARTE GENERALE)

CHECK LIST PER INDAGINI EFFETTUATE CON METODOLOGIA SOCIAL MEDIA RESEARCH Ottobre 2015 A) CHECK LIST (PARTE GENERALE) CHECK LIST PER INDAGINI EFFETTUATE CON METODOLOGIA SOCIAL MEDIA RESEARCH Ottobre 2015 A) CHECK LIST (PARTE GENERALE) AREA 1 - DOCUMENTAZIONE DI BASE Verifica della presenza o meno dei seguenti documenti:

Dettagli

Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri

Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri Allegato A al CCNL 2006/2009 comparto Ministeri AREA FUNZIONALE PRIMA ( ex A1 e A1S ) Appartengono a questa Area funzionale i lavoratori che svolgono attività ausiliarie, ovvero lavoratori che svolgono

Dettagli

SH Sistemi. SH Sistemi. Principali novità dei sw erp Uni9000 di versione i70000 e i71000: UNIGEST 7.0 / 7.1, FREEDOM 7.0 / 7.1

SH Sistemi. SH Sistemi. Principali novità dei sw erp Uni9000 di versione i70000 e i71000: UNIGEST 7.0 / 7.1, FREEDOM 7.0 / 7.1 Principali novità dei sw erp Uni9000 di versione i70000 e i71000: UNIGEST 7.0 / 7.1, FREEDOM 7.0 / 7.1 Per ulteriori informazioni: SH Sistemi Via Parini, 9/A 60027 Osimo (AN) Italy Tel.: +39 (071) 7202009

Dettagli

Presentazione PROGETTO ITER FALLIMENTARE 2 Tribunale di Bolzano

Presentazione PROGETTO ITER FALLIMENTARE 2 Tribunale di Bolzano Bolzano, 1 marzo 2011 Presentazione PROGETTO ITER FALLIMENTARE 2 Tribunale di Bolzano Stimatissimo Curatore, il presente documento è volto ad illustrare le funzionalità specifiche del PROGETTO ITER FALLIMENTARE

Dettagli

PATENT BOX. Definizione dell'agevolazione

PATENT BOX. Definizione dell'agevolazione STUDIO VENTURATO Commercialisti e Consulenti per le imprese e gli enti locali A TUTTI I CLIENTI - LORO SEDI - Circolare n. 11/15 Legnago, 27.11.2015 VERSAMENTO SECONDO ACCONTO IRES IRPEF IRAP CONTRIBUTI

Dettagli

Software Servizi Web UOGA

Software Servizi Web UOGA Manuale Operativo Utente Software Servizi Web UOGA S.p.A. Informatica e Servizi Interbancari Sammarinesi Strada Caiese, 3 47891 Dogana Tel. 0549 979611 Fax 0549 979699 e-mail: info@isis.sm Identificatore

Dettagli

REGOLAMENTO per LA RISCOSSIONE COATTIVA delle ENTRATE COMUNALI TRIBUTARIE ED EXTRA-TRIBUTARIE

REGOLAMENTO per LA RISCOSSIONE COATTIVA delle ENTRATE COMUNALI TRIBUTARIE ED EXTRA-TRIBUTARIE REGOLAMENTO per LA RISCOSSIONE COATTIVA delle ENTRATE COMUNALI TRIBUTARIE ED EXTRA-TRIBUTARIE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 78 del 28.11.2014 1 Sommario Art. 1 Ambito di applicazione

Dettagli

ref building AREA ASSET AREA PROPERTY AREA FACILITY AREA AGENCY SCHEDA DI PRODOTTO CONSISTENZA CATASTO FISCALITA GESTIONE DOCUMENTALE CAD GIS

ref building AREA ASSET AREA PROPERTY AREA FACILITY AREA AGENCY SCHEDA DI PRODOTTO CONSISTENZA CATASTO FISCALITA GESTIONE DOCUMENTALE CAD GIS ref building SCHEDA DI PRODOTTO CONSISTENZA CATASTO AREA ASSET FISCALITA GESTIONE DOCUMENTALE CAD GIS LOCAZIONI ATTIVE LOCAZIONI PASSIVE AREA PROPERTY INCASSI MOROSITA SERVIZI AL FABBRICATO CONDOMINI FORESTERIE

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

Direttiva - Prime indicazioni attuative del Regolamento di organizzazione e funzionamento interno.

Direttiva - Prime indicazioni attuative del Regolamento di organizzazione e funzionamento interno. Direttiva - Prime indicazioni attuative del Regolamento di organizzazione e funzionamento interno. Direttiva adottata dal Consiglio Direttivo, su proposta del Segretario Coordinatore, in data 10 dicembre

Dettagli

Comunicazione ex art. 21 Note operative

Comunicazione ex art. 21 Note operative Comunicazione ex art. 21 Note operative Sommario 1. Compilazione PERSON11 3 2. Modifica del flag art. 21 sulle anagrafiche da escludere 7 3. Modifica delle registrazioni degli anni precedenti 8 4. Stampa

Dettagli

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori.

ORGANIGRAMMA. STAFF ASP VALLONI allegato a delibera Cda n. 19 del 06.07.2012. Assemblea dei Soci. Collegio dei Revisori. ORGANIGRAMMA Collegio dei Revisori Assemblea dei Soci Cda - Presidenza Direzione Generale Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione Risorse Umane, Organizzazione e Qualità Appalti e Forniture Sistemi

Dettagli

) FINALITÀ DEL TRATTAMENTO CUI SONO DESTINATI I DATI

) FINALITÀ DEL TRATTAMENTO CUI SONO DESTINATI I DATI Informativa sul trattamento dei dati personali ex ar t. 13 D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 Il D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali (di seguito più brevemente il

Dettagli

Cliens Gestione Studio Legale Versione 2011.2. Aggiornamento al manuale.

Cliens Gestione Studio Legale Versione 2011.2. Aggiornamento al manuale. Versione 2011.2 Versione 2011.2.8 Processo Telematico POLISWEB E stata aggiunta la possibilità di consultare gli uffici del Giudice di Pace. La consultazione è possibile esclusivamente tramite il PdA Giuffrè.

Dettagli

Organizzazione dello studio professionale

Organizzazione dello studio professionale Organizzazione dello studio professionale Roberto Spaggiari Attolini Spaggiari & Associati Studio Legale e Tributario Partner 2014 Pagina 1 Roberto Spaggiari Attolini Spaggiari & Associati Studio Legale

Dettagli