Introduzione. Lo Studio Agazzani Srl opera dal 1966 nel settore del loss adjusting con un processo di crescita continua che ne ha determinato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione. Lo Studio Agazzani Srl opera dal 1966 nel settore del loss adjusting con un processo di crescita continua che ne ha determinato"

Transcript

1 STUDIO AGAZZANI Estimo - valutazione e liquidazione danni For a Qualified Loss Adjusting Evaluation associato: Brescia Milano Verona Sondrio Bergamo

2 Introduzione Lo Studio Agazzani Srl opera dal 1966 nel settore del loss adjusting con un processo di crescita continua che ne ha determinato uno sviluppo sia in termini quantitativi (ovvero di incremento di numero di sinistri gestiti), sia in termini qualitativi (ossia di complessità ed entità dei sinistri gestiti). Per assecondare e soddisfare le aspettative dei propri clienti quindi, la società si è dotata di risorse e professionalità sempre più specializzate. La struttura, composta da 26 periti e da una segreteria di 9 persone, è stata concepita come un organico unico e compatto, dove il meccanismo della delega e la responsabilizzazione del singolo fanno da fondamento, ancorché coniugati ad una forte propensione e capacità di operare in team laddove la complessità delle situazioni lo richieda. I settori di operatività e di specializzazione dello studio sono rappresentati dalla gestione di Danni da responsabilità civile, professionale e prodotti, Danni da rischi tecnologici, Danni da trasporti, Danni diretti (su polizze Rischi Industriali, Rischi ordinari, Contractors All Risk, C.A.R., Incendio, Furto e tutti i Rami Elementari), Danni indiretti (Loss of Profit) e Danni da inquinamento ambientale. Vengono inoltre effettuate consulenze con specializzazione in estimo civile e industriale, mentre si è ritenuto di non sviluppare il settore delle perizie di parte, poiché considerate deontologicamente incompatibili con la nostra attività principale di servizio alla Società Assicuratrici. Al fine di promuovere un costante miglioramento tecnico rispetto alle esigenze della propria clientela, Studio Agazzani S.r.l. ha aderito al progetto promosso da ANIA-CINEAS-CRESME, adottando il software per il calcolo dei Costi di costruzione in edilizia residenziale ed industriale. 1 STUDIO AGAZZANI SRL

3 Le sedi Direzione: Tel.: ric.aut. Fax: Brescia (BS) Via Malta, 6/C Tel.: Morbegno (SO) Via San Rocco, 6 Tel.: Bergamo (BG) Via Varisco, 5 Tel.: Milano (MI) Via Valla, 16 Tel.: Verona (VR) Via Don Mercante, 8 Tel.: Sistema di approccio In base all esperienza acquisita, lo Studio Agazzani Srl ha compreso la necessità di coniugare alla tradizionale attività peritale in ambito tecnico, una più spiccata propensione all attività di loss adjusting in un ruolo che lo porti sempre più a gestire il sinistro anche nella fase di liquidazione e di raccordo con tutti i soggetti necessariamente coinvolti. Questa attività ha quindi portato a differenziare le procedure interne in base all entità del sinistro ed al grado di complessità delle questioni che si pongono in seguito ad un evento dannoso. Per quanto riguarda i c.d. sinistri di frequenza si è resa imprescindibile la necessità di sviluppare, pur senza rinunciare ad un approccio rigoroso e professionale che deve comunque caratterizzare la nostra attività, un prodotto più flessibile, di facile gestione e contemporaneamente standardizzato, teso alla riduzione dei tempi di esecuzione della perizia. Questo approccio è reso possibile anche mediante lo sviluppo di un software dedicato ed accessibile ovunque, sviluppato internamente sulla base delle esigenze frutto della decennale esperienza di cui all attività. Per quanto invece attiene ai c.d. sinistri complessi, l approccio deve necessariamente essere adattato alle condizioni in cui ci si trova ad operare, agli interlocutori che si devono affrontare ed alle esigenze di approfondimento che le questioni tecniche pongono. Il sinistro viene quindi spesso gestito in team, all interno del quale laddove necessario vengono affiancati ai responsabili interni, specialisti di settore, di estrazione accademica e/o di alto profilo tecnico. 2 STUDIO AGAZZANI SRL

4 Indice degli argomenti La mission pag. 4 Il processo lay out del sinistro pag. 5 Sintesi dell iter peritale pag. 6 Tempo di evasione per sinistro pag. 7 Le figure professionali e le loro mansioni pag. 8 Organico dello studio pag. 9 Ci hanno dato fiducia pag. 10 Collaborazioni pag. 12 La tutela della privacy pag. 13 Il manuale delle procedure pag. 15 Lo strumento informatico pag. 16 Messaggistica pag. 19 Gli strumenti operativi pag. 20 Case history pag. 23 pag STUDIO AGAZZANI SRL

5 La mission Offrire un servizio EFFICIENTE, con una TEMPISTICA RIDOTTA COPERTURA TERRITORIALE con interventi di consulenti interni ed evitando processi di outsourcing Corretta ed attenta INTERPRETAZIONE CONTRATTUALE Focalizzazione sulla CUSTOMER SATISFACTION COMPETENZE SPECIFICHE e PREPARAZIONE TECNICA settoriale Elaborati peritali ESAUSTIVI, COMPLETI e di RAPIDA CONSULTAZIONE Controllo di natura statistica su costi e tempi Rilevanza dei fattori logistici ed organizzativi Livelli di auditing differenziati della Segreteria e dei Responsabili Tecnici di ramo 4 STUDIO AGAZZANI SRL

6 Il processo Le procedure interne che disciplinano la conduzione di ciascuna posizione di sinistro vengono adottate, in modo indistinto, da tutti gli attori coinvolti (personale di segreteria e personale tecnico). Tale lay-out consente un rapido e preciso controllo dello stato di avanzamento della pratica, così come la definizione delle responsabilità ad ogni livello, creando meccanismi di delega che motivano ed incentivano tutti gli operatori, in qualsiasi punto della filiera essi si trovino ad agire. L individuazione e la definizione precisa di diversi step, le loro scadenze temporali, nonché l attribuzione di precise responsabilità e competenze, consente, sempre ed in ogni momento, di eseguire feed-back e retroazioni atte ad evidenziare l origine e la causa di eventuali criticità, consentendo una tempestiva e mirata soluzione. Abbiamo inserito nel gestionale la apposita codifica di intervento per una serie di esperti che hanno tutti firmato una convenzione con lo Studio in specifico riferimento a sinistri di natura elettrica (con l ing. Alberto Amistani), per sinistri ad opere d arte (con la dott.ssa Chiara Lancini) per danni di natura informatica (con il dr. Paolo Magrograssi). In caso di necessità ed in riferimento a parametri predeterminati di cui al gestionale dello Studio, il Perito può richiedere ai Consulenti convenzionati o un intervento di assistenza rapida mediante un sintetico scambio di informazioni - o un vero e proprio expertise sulle attrezzature oggetto di sinistro. 5 STUDIO AGAZZANI SRL

7 Sintesi dell iter peritale Registrazione Analisi condizioni contrattuali Sopralluogo Estimo Stesura dell elaborato peritale Revisione e controllo formale della pratica Chiusura informatica della posizione con inoltro secondo le esigenze del cliente (la nostra segreteria può eseguire indifferentemente tali operazioni tramite portali informatici se già condivisi con il servizio dagli uffici di liquidazione ovvero mediante i sistemi tradizionali) 6 STUDIO AGAZZANI SRL

8 Tempo di evasione per sinistro RICEVIMENTO INCARICO Sopralluogo entro 3 giorni In caso di sottoscrizione dell atto di liquidazione amichevole in fase di sopralluogo In caso di mancato accordo, ovvero se non viene sottoscritto l atto di liquidazione amichevole in fase di sopraluogo STESURA PERIZIA entro le 24 ore successive STESURA PERIZIA segnalazione della motivazione relativa al mancato accordo entro le 24 ore successive INVIO DEL DOCUMENTO FINALE alla Compagnia entro 4 giorni dal sopraluogo SOLLECITO NOTE SPESE entro 7 giorni dal sopraluogo GIORNI lavorativi COMPLESSIVI 7 10 INVIO DI PROPOSTA LIQUIDATIVA dopo 17 giorni dal ricevimento dell incarico GIORNI lavorativi COMPLESSIVI 30 alla restituzione del documento firmato da parte dell assicurato 7 STUDIO AGAZZANI SRL

9 Le figure professionali e le loro mansioni Trattasi di una struttura a matrice con forti meccanismi di delega, con sistemi di auditor circolare. Possiamo distinguere due livelli principali: - Il primo, con mansioni di carattere gestionale ed organizzativo; - Il secondo, con mansioni principalmente tecniche. Responsabili di gestione - Interfaccia con la compagnia - Polizza - Individuazione e trasmissione elementi chiave Banca dati - Relazione con la Compagnia - Liquidazione del danno - Amministrazione - - Interfaccia con l assicurato - Programma le visite - Effettua il sopraluogo Periti e personale Trasmissione dati - 8 STUDIO AGAZZANI SRL

10 Organico dello studio Le figure professionali operative all interno dello studio peritale possono essere così riassunte: RESPONSABILE DIREZIONE RESPONSABILE COMMERCIALE RESPONSABILI PERSONALE Attività di amministrazione dello Studio; piano di investimenti ed allocazione delle risorse, sviluppo e progetti; Attività di marketing con relativi sviluppi; Gestione del personale, dello sviluppo risorse e dello staff nonché verifica della produttività; RESPONSABILE DEI SISTEMI RESPONSABILE FORMAZIONE Implementazione del gestionale ed uso del software; Attività di formazione del personale tecnico e successivi corsi di aggiornamento; PERITI SEGRETERIA TECNICI INFORMATICI Personale tecnico; Personale ammnistrativo; Attività materiale di sviluppo del software, manutenzione hardware e internet. 9 STUDIO AGAZZANI SRL

11 Ci hanno dato fiducia Compagnia Zona di operatività Note Assitalia Assicurazioni Brescia Sondrio dal 1969 Augusta Assicurazioni S.p.A. Brescia Bergamo Sondrio dal 1992 (ora Gruppo Alleanza Toro S.p.A.) AXA Art Brescia dal 2004 Axa Assicurazioni S.p.A.. Brescia Bergamo Treviglio Prov. Milano Est Trento Bolzano Verona dal 1968 (con la Compagnie Riunite di Ass.ne ) ABC Assicura S.p.A. Sondrio dal 2012 D.A.S. Assicurazioni S.p.A. E.I.G. Brescia Bergamo Brescia Bergamo Sondrio Cremona Trento Verona dal 1970 dal 2009 Milano Assicurazioni S.p.A. dal 2010 Duomo UniOne Assicurazioni Spa Sondrio dal 2012 F.A.T.A. Assicurazioni S.p.A. Brescia dal 2008 Filo Diretto Assicurazioni S.p.A. Brescia Bergamo Cremona dal 2008 Fon - Sai Assicurazioni S.p.A. Milano Monza Brianza Varese dal 1968 Cattolica Assicurazioni S.p.A. Sondrio dal 2012 Generali Assicurazioni S.p.A. Brescia Sondrio dal 2007 Groupama Assicurazioni S.p.A Brescia Bergamo dal 2005 Sinistri Gravi Responsabilità Civile Gruppo UGF Assicurazioni S.p.A. Brescia Sinistri trasporti HDI Assicurazioni S.p.A. Brescia Sondrio --- Helvetia Assicurazioni Brescia dal 1965 Interiura Italy Brescia Sinistri RCA su estero Italiana Assicurazioni S.p.A. Brescia Sondrio dal 2005 (ora Gruppo Reale Mutua Assicurazioni) 10 STUDIO AGAZZANI SRL

12 Compagnia Zona di operatività Note La Piemontese Assicurazioni S.p.A. Brescia Sondrio dal 2005 (ora Gruppo Reale Mutua Assicurazioni) BBC Assicurazioni S.p.A. Sondrio dal 2012 Liguria Assicurazioni S.p.A. Lloyd Italico Assicurazioni S.p.A. Brescia Sondrio Mantova Cremona Verona Brescia Bergamo Pagamento sinistri Property e Casualty con stacco assegni di traenza dal 1985 (ora Gruppo Alleanza Toro S.p.A.) TUA Assicurazioni S.p.A. Sondrio dal 2012 Compagnia Assicuratrice Milanese dal 2012 Net Insurance S.p.A. Reale Mutua Assicurazioni. ALA Assicurazioni S.p.A. ( già Sear Assicurazioni S.p.A.) Brescia Brescia Sondrio Bergamo Brescia Bergamo dal 2005 dal 2004 dal 2001 (ora Ala Assicurazioni ) Alleanza Toro S.p.A. Toro Targa Service Vittoria Assicurazioni S.p.A. Brescia Bergamo Sondrio Brescia Brescia Trento Verona dal 1969 dal 2000 (Gruppo Alleanza Toro Assicurazioni S.p.A.) dal 1969 Zurich Isurance Company S.A. Brescia Sondrio dal 2005 Ergo Italia Assicurazioni SpA Brescia Sondrio dal 2012 Mapfre Progress Brescia dal 2005 Dialogo Assicurazioni S.p.A dal 2010 SASA Assicurazioni S.p.A dal 2010 Bipiemme Assicurazioni S.p.A dal 2010 Systema Assicurazioni S.p.A dal STUDIO AGAZZANI SRL

13 Collaborazioni Docenza presso: Formazione ISVAP presso: Valutazione dei danni da evento sismico a L Aquila dell aprile 2009: Censimento aree parcheggio per la guida tascabile Elenco ANIA parcheggi per autocarri in Italia : 12 STUDIO AGAZZANI SRL

14 Tutela della privacy Trattamento dei dati mediante strumenti elettronici Attribuzione delle credenziali di autenticazione per l accesso all elaboratore. - Ogni incaricato al trattamento è dotato di un identificativo e di una password per l accesso all elaboratore ed ai dati trattati con strumenti elettronici. - Tutti gli incaricati che hanno accesso ai dati sono opportunamente formati sull uso corretto degli elaboratori, dei rischi connessi e sui comportamenti da tenere. Attribuzione dei diritti di accesso ai dati sensibili e/o giudiziari. - Nel caso di trattamento di dati sensibili o giudiziari, l accesso agli elaboratori è determinato sulla base di autorizzazioni assegnate dal Responsabile sulla riservatezza del trattamento agli incaricati. - E prevista l immediata disattivazione dei diritti di accesso. - A cura del Responsabile sulla riservatezza del trattamento viene redatto, un elenco recante le generalità di coloro che risultano autorizzati. Salvataggi periodici. - I dati personali, sensibili e giudiziari, sono sottoposti a salvataggi settimanali su supporti di archiviazione esterni agli elaboratori (unità di back up a disco fisso, DVD e a nastro). - I dati contenuti nei supporti di archiviazione utilizzati per il trattamento di dati personali sono, prima del loro riutilizzo, resi illeggibili. - Il Responsabile sulla disponibilità del trattamento impartisce istruzioni organizzative e tecniche. Trasferimento dei dati mediante strumenti elettronici. - Posta elettronica. Nell ambito del trattamento dei dati personali, è consentito ai collaboratori l utilizzo della posta elettronica. Nell ambito del trattamento di dati sensibili o giudiziari è fatto divieto assoluto dell uso della posta elettronica. - Telefax. L utilizzo del telefax è consentito sia per la trasmissione di dati personali che per la trasmissione di dati sensibili o giudiziari. Nel caso di invio è richiesta, prima della spedizione, l accordo preventivo del corrispondente, al fine di garantire adeguato presidio della stazione di comunicazione. Estratto relativo alla Scheda di cui al Manuale delle procedure formulato e adottato dallo Studio in riferimento al processo 13 STUDIO AGAZZANI SRL

15 La tutela avviene mediante l utilizzo di appropriati strumenti tecnologici e di norme organizzative ispirate a senso di responsabilità e rispetto di norme specifiche i cui responsabili (anche in riferimento alle disposizioni in precedenza elencate) sono: - Geom. Alessandro Agazzani Responsabile sulla riservatezza del trattamento: prevenzione contro l accesso non autorizzato alle informazioni; - Dr. Matteo Bortolotti Responsabile sulla integrità del trattamento: prevenzione contro l alterazione, anche involontaria, dei dati trattati; - Rag. Andrea Bossoni - Responsabile sulla disponibilità del trattamento: prevenzione contro l accesso non autorizzato alle informazioni; Tutti i Periti, per trasparenza nel servizio e rintracciabilità dell interlocutore, sono dotati di tesserino di riconoscimento e durante gli accessi sui luoghi del sinistro sono tenuti a qualificarsi con il medesimo ben visibile. Estratto relativo alla Scheda di cui al Manuale delle procedure formulato e adottato dallo Studio in riferimento al processo 14 STUDIO AGAZZANI SRL

16 Il manuale delle procedure Lo studio sta predisponendo quanto necessario per certificare le proprie procedure mediante il Sistema di Gestione per la Qualità SC in riferimento alla norma UNI EN ISO 9001:2008 presso la SICIV S.r.l. (Società Italiana Certificazioni Ispezioni Validazioni). A tale scopo ha già predisposto un proprio manuale che è attualmente al vaglio del consulente. Sul ns. sito qualora di vs. interesse sono disponibili previa password di accesso autorizzata talune delle Schede tecniche inerenti le procedure già previste 15 STUDIO AGAZZANI SRL

17 Lo strumento informatico Basato sulle più moderne tecnologie di accesso ai dati e con un infrastruttura fortemente orientata agli oggetti, si inserisce nel panorama informatico moderno come uno tra i più potenti e flessibili strumenti a disposizione degli studi peritali. I collegamenti con gli strumenti della suite Office di Microsoft, consentono di velocizzare e automatizzare il processo di emissione dei documenti necessari all evasione delle pratiche. Le caratteristiche essenziali dello sviluppo sono: - Completamente personalizzabile perché sviluppato ad-hoc; - Multi utente; - Multi aziendale; - Integrato con le più moderne tecnologie; - Flessibile; - Aperto all importazione e all esportazione da qualsiasi altro sistema informativo. Il sistema guida l operatore alla compilazione della perizia attraverso un percorso fatto di domande per una corretta applicazione delle regole contrattuali, contestualmente vi è quindi una verifica - punto per punto - che consente di ridurre a zero la possibilità di eventuali errori. 16 STUDIO AGAZZANI SRL

18 Viene effettuata segnalazione mediante apposito scadenzario, con tempi di attesa predisposti, in grado di evidenziare presso la Segreteria ogni posizione che risulta oltrepassare i limiti temporali dedicati a ciascuna fase. Consente la gestione delle pratiche e del loro stato di avanzamento: - Punto cardine di collegamento per l emissione di documenti, la messaggistica interna, le ricerche, eccetera; - Tutte le informazioni sono codificate e protette; - La modifica di determinate informazioni è consentita ai soli utenti autorizzati; - Al fine di velocizzare al massimo il processo di evasione di ogni pratica, il software prevede metodi di calcolo degli onorari, personalizzati per ogni compagnia; - Gli operatori incaricati, sono archiviati in modo distinto e le informazioni correlate ad essi sono utilizzate per snellire ogni processo; - La gestione, su archivio automatico, dei modelli di polizza consente di recuperare le informazioni relative ad ogni singolo contratto (franchigia, massimali, ecc.) - La gestione degli allegati fotografici e documentali con acquisizione da scanner, consente una rapida consultazione delle informazioni relative ai singoli incarichi 17 STUDIO AGAZZANI SRL

19 Al fine di promuovere un costante miglioramento tecnico rispetto alle esigenze della propria clientela, Studio Agazzani S.r.l. ha aderito al progetto promosso da ANIA-CINEAS-CRESME, adottando il software per il calcolo dei Costi di costruzione in edilizia residenziale ed industriale, realizzato al fine di uniformare e rendere intelleggibili le metodologie di calcolo e di stima dei costi di ricostruzione dei fabbricati. La questione della definizione di tali costi è da sempre materia di riflessione in diversi ambiti: da quello statistico, per misurare la variazione dei prezzi nell edilizia, in quello pubblico, per verificare la congruità economica degli interventi in opere pubbliche e nell edilizia sovvenzionata, nel settore peritale, quale supporto alla relativa attività, eccetera. Le problematiche più rilevanti sono riassumibili in due tipi di lacune: la prima è relativa alla costruzione di un modello capace di rappresentare significativamente le modalità costruttive e le componenti di costo impiegate nella generalità del territorio nazionale; la seconda lacuna consiste nell assenza di una capillare e, soprattutto, standardizzata raccolta delle informazioni inerenti i costi unitari (materiali posati in opera). A COSA SERVE IL SOFTWARE CINEAS - CRESME E proprio partendo dalle carenze descritte che il Cresme ha definito un sistema di calcolo dei costi di costruzione in edilizia industriale e residenziale. Lo strumento fornisce un valore medio sul quale il perito potrà intervenire adattando la stima alle effettive caratteristiche del bene da valutare. Poiché si tratta di un supporto, il software non può sostituire integralmente il lavoro dell estimatore, che attraverso la propria esperienza e sensibilità, potrà affinare ed adattare i valori forniti dal software alle necessità dell incarico ricevuto ed alle caratteristiche peculiari dell oggetto di stima. In ambito peritale, in particolare, il software risulta fondamentale per consentire, partendo da evidenze certe e verificabili come le caratteristiche costruttive, la redazione del calcolo dei valori di preesistenza, ai fini dell applicazione della regola proporzionale di cui all art del Codice Civile, è difficilmente contestabile. 18 STUDIO AGAZZANI SRL

20 Servizio di messaggistica Lo Studio Agazzani S.r.l. ha predisposto l attivazione di un servizio di messaggistica via sms sull utenza cellulare degli assicurati, per facilitare e rendere ancora più tempestivo il contatto con i medesimi. Con tale iniziativa intendiamo proseguire nei processi di innovazione che da sempre caratterizzano il nostro modo di intendere la professione peritale, nell ottica di migliorare costantemente il servizio reso alle Compagnie Assicuratrici clienti ed ai loro assicurati. Resta inteso che l invio del sms non è teso a sostituire, ma unicamente ad integrare, le normali procedure di comunicazione che prevedono l effettuazione di telefonate di contatto e di cortesia con gli assicurati, e che già vengono espletate al momento del ricevimento dell incarico. In tale ottica, ed alla importanza che l attività rende - in termini di velocità di contatto con l assicurato e, quindi, di espletamento della relativa pratica per la liquidazione del danno abbiamo predisposto l iniziativa. Il servizio per la cui attivazione è richiesta esplicita autorizzazione alle Compagnie Assicuratrici clienti - prevede l invio automatico, alla data di apertura del sinistro sul nostro gestionale (contestuale al ricevimento dell incarico), di un testo condiviso con le mandanti. 19 STUDIO AGAZZANI SRL

21 Gli strumenti operativi La nuova tecnologia: La costante attenzione alle innovazioni tecnologiche e tecniche ha portato la scrivente struttura ad attrezzarsi ed equipaggiarsi con tre Parrot AR DRONE 2.0. Trattasi di apparecchiature leggere munite di quattro eliche che consentono con delle batterie che hanno una autonomia di 15 minuti di librarsi in volo fino ad una altezza di ml. 32. Le apparecchiature sono dotate di due apparecchiature video con notevole definizione, l una montata sul fondo del corpo centrale, l altra sul prospetto frontale, in grado di scattare fotogrammi, di registrare immagini o filmati. Le strumentazioni sono a disposizione dei ns. periti per effettuare sopralluoghi da terra quindi in totale sicurezza - con registrazione delle immagini delle coperture di cui agli immobili oggetto di danno, senza necessariamente dovervi accedere, attendendo l eventuale approntamento di sistemi di sicurezza a garanzia del ns. intervento. Tali apparecchiature consentono sopralluoghi immediati, in ambiti preclusi dalle autorità o dagli uffici tecnici, (ad esempio per l effetto devastante di un incendio, o per la presenza di un allagamento) e sono in grado di effettuare perlustrazioni in qualsiasi ambito, in tutta sicurezza, con l ausilio di un semplice telecomando che può essere costituito anche da un Iphone o da un Ipad. L attrezzatura in questione ci ha già consentito di accedere ad esempio al manto di copertura di un fabbricato civile il cui proprietario, adducendo l impossibilità di predisporre strumenti di accesso in sicurezza al tetto, ci precludeva ogni possibilità di verificare il danno. 20 STUDIO AGAZZANI SRL

22 La necessità era legata alla possibilità di effettuare un adeguato sopralluogo sul manto di copertura per constatare il suo stato dopo gli effetti di un paventato evento atmosferico. Il contraente di polizza tuttavia, non si assumeva la responsabilità di consentire a nessuno un accesso al manto di copertura senza dispositivi di sicurezza. Attendere che venisse allestita una impalcatura o fosse noleggiata una gru carrata ci esponeva a problemi legati alla necessità di fornire alla mandante una corretta riservazione sul danno, evitando polemiche con l assicurata rispetto ai costi delle predette operazioni. Il tempestivo intervento sul posto dei ns. periti intervenuti con due apparecchi AR DRO- NE 2.0 ha consentito di rilevare immediatamente come, in realtà, la copertura non presentasse evidenze di danno alcuno, e come lo stato di manutenzione risultasse già carente da molto tempo. Tale circostanza ha consentito di eccepire immediatamente all assicurato la circostanza di cui sopra, accertando in via conservativa il danno. In altra situazione il personale intervenuto sul posto con AR DRONE ha consentito al collegio peritale, intervenuto in urgenza in occasione di un sinistro incendio, di poter identificare con immediatezza lo stato di una trave collocata in zona inaccessibile dell incendio, rilevando tuttavia come le sue condizioni post incendio fossero tali da consentire una demolizione controllata del soprastante solaio. 21 STUDIO AGAZZANI SRL

23 Operazioni di primo intervento Attrezzature inerenti la pulizia e la prima analisi degli enti Materiale elettrico e di illuminazione per affrontare situazioni di carenza Attrezzature per la sicurezza personale (caschetti, guanti, salvascarpe, stivali protettivi, imbracatura di sicurezza, etc..) Utensili diversi per consentire il prelevamento di campioni e la verifica dei materiali Operazioni di rilevamento danni Segnalatori ed attrezzature per il rilevamento fotografico e la registrazione dello stato dei luoghi Materiali per campionature e prelevamento (sacchi a chiusura, ceralacca, timbro a caldo, contenitori con asola per sigilli, etc..) Attrezzatura per la misurazione di grandi distanze, per l esecuzione di prove sclerometriche e per la predisposizione di coperture impermeabili sui materiali 22 STUDIO AGAZZANI SRL

24 Case history Incendio in abitazione - Brescia Incendio in un residence, prove effettuate in riferimento alle strutture - Garda (VR) RC Prodotti su fornitura di gas non idoneo - Milano Incendio in una galleria d arte - Brescia RC produttore di trasformatori, cortocircuito con danni da interruzione di esercizio - Bruxelles, Belgio RC prodotti su fornitura di molle - Arganda del Rey, Spagna 23 STUDIO AGAZZANI SRL

25 Danni da errata progettazione - Persico Dosimo (CR) Danni da vibrazione su palificazione - Capo di ponte (BS) Danno da errata progettazione e DL - Vestone (BS) Incendio villa singola - Roncaglia (PC) Incendio Carrozzeria - Ponte San Pietro (BG) Incendio fabbricato condominiale - Bergamo (BG) 24 STUDIO AGAZZANI SRL

26 Incendio copertura civile abitazione - Caspoggio (LC) Incendio in fabbricato condominiale - Pompiano (BS) Incendio in azienda agricola - Marcaria (MN) Incendio in abitazione civile - Carrobbio degli Angeli (BG) Incendio con asfissia bestiame - Tione (TN) Danni da grandine su stabilimento industriale - Grassobio (BG) 25 STUDIO AGAZZANI SRL

27 Contatti Casella di posta elettronica certificata: - Direzione: geom. Andrea Agazzani Responsabile Struttura Direzione dott. Matteo Bortolotti Responsabile Tecnico Sinistri Direzione rag. Andrea Bossoni Responsabile Tecnico Sinistri Direzione Periti in procedura ordinaria: ing. Matteo Manenti Perito Procedura Complessi Ufficio di zona di Brescia ing. Fabrizio Zoppi Responsabile Procedura Ge.Si.A. Ufficio di zona di Brescia dott. Mattia Fontana Responsabile Procedura Ser.Lab. Ufficio di zona di Brescia geom. Andrea Prandelli Perito Procedura Ser.Lab. Ufficio di zona di Brescia geom. Alberto Libretti Perito Procedura Ordinaria Ufficio di zona di Brescia geom. Livio Fappani Perito Procedura Ordinaria Ufficio di zona di Brescia sig. Mauro Conti Perito Procedura Ordinaria Ufficio di zona di Brescia geom. Simone Garufi Perito Procedura Ordinaria Ufficio di zona di Brescia geom. Ugo Cozzupoli Perito Procedura Ordinaria Ufficio di zona di Brescia arch. Claudia Ghidini Perito Procedura Ordinaria Ufficio di zona di Brescia p.e. Daniele Merlini Consulente Perito Elettrotecnico Ufficio di zona di Brescia p.e. Vitali Luigi Consulente Perito Elettrotecnico Ufficio di zona di Brescia p.e. Rossi Igor Consulente Perito Elettrotecnico Ufficio di zona di Brescia p.e. Pierluigi Fontana Consulente Perito Elettrotecnico Ufficio di zona di Brescia p.e. Federico Puleo Consulente Perito Elettrotecnico Ufficio di zona di Brescia p.e. Giordano Genini Consulente Perito Elettrotecnico Ufficio di zona di Brescia dott. Dario Lazzarin Perito Procedura Ordinaria Ufficio di zona di Verona geom. Francesco Pezzini Perito Procedura Ordinaria Ufficio di zona di Sondrio ing. Pietro Marchisio Perito Procedura Complessi Ufficio di zona di Milano p.e. Domenico Cellamare Consulente Perito Elettrotecnico Ufficio di zona di Milano arch. Sonia Corti Perito Procedura Ordinaria Ufficio di zona di Bergamo p.i. Lorenzo Pompa Perito Procedura Ser.Lab. Ufficio di zona di Bergamo p.e. Grancini Diego Carlo Consulente Perito Elettrotecnico Ufficio di zona di Bergamo Segreteria: sig.ra Bruna Ramus Segreteria di Direzione sig.ra Monica Festari Responsabile Segreteria Amministrativa Taetti Valeria Segreteria Berlato Stefania Segreteria Biolchi Sara Segreteria Ziliani Lucia Segreteria Arcari Cristina Segreteria Ballini Laura Segreteria Senini Paola Segreteria 26 STUDIO AGAZZANI SRL

Perito assicurativo infortunistica stradale presso STUDIO PERITALE MAURI PIERGIOVANNI mauri.perizie@alice.it

Perito assicurativo infortunistica stradale presso STUDIO PERITALE MAURI PIERGIOVANNI mauri.perizie@alice.it Mauri Piergiovanni Perito assicurativo infortunistica stradale presso STUDIO PERITALE MAURI PIERGIOVANNI mauri.perizie@alice.it Riepilogo Mauri Piergiovanni rilascia perizie, stime, valutazioni veicoli

Dettagli

Brusaporto (BG) Via Liguria, 24/D 035/402273 335/8029915. Assolto presso Comando Terzo Corpo d Armata. 1989 1994 Istituto Prealpi di Saronno

Brusaporto (BG) Via Liguria, 24/D 035/402273 335/8029915. Assolto presso Comando Terzo Corpo d Armata. 1989 1994 Istituto Prealpi di Saronno Curriculum Vitae Cognome Nome Nato a Il Stato civile Residenza Telefono Fax Servizio Militare Istruzione Lazzaro Moreno Simone Milano 02/12/1975 Coniugato Brusaporto (BG) Via Liguria, 24/D 035/402273 335/8029915

Dettagli

PROPOSTA DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

PROPOSTA DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PROPOSTA DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO WWW. E-BROKERS.IT All interno: Il Broker Proposta di Consulenza assicurativa Condizioni per l espletamento dell incarico Struttura specializzata per la

Dettagli

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform

Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1. LIVELLO STRATEGICO Carta della Qualità dell Offerta Formativa Perform 1.1 POLITICA DELLA QUALITÀ La dirigenza di Unindustria Perform Srl intende perseguire, quale mission dell Organizzazione, il miglioramento

Dettagli

LA SOLUZIONE INNOVATIVA PER GESTIRE LA TUA FLOTTA E PER ORGANIZZARE I TUOI SERVIZI

LA SOLUZIONE INNOVATIVA PER GESTIRE LA TUA FLOTTA E PER ORGANIZZARE I TUOI SERVIZI Sage Sistemi Srl Treviglio (BG) 24047 Via Caravaggio, 47 Tel. 0363 302828 Fax. 0363 305763 e-mail sage@sagesistemi.it portale web LA SOLUZIONE INNOVATIVA PER GESTIRE LA TUA FLOTTA E PER ORGANIZZARE I TUOI

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 100 / 2014

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 100 / 2014 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 100 / 2014 OGGETTO: ANALI E RIPROGETTAZIONE INFRASTRUTTURA TELEMATICA DI TRASMISONE DATI ED APPLICATIVI INFORMATICI DI GESTIONE

Dettagli

ASCOLI SERVIZI COMUNALI SURL. Verbale di gara n. 4. per l affidamento del servizio di consulenza e brokeraggio

ASCOLI SERVIZI COMUNALI SURL. Verbale di gara n. 4. per l affidamento del servizio di consulenza e brokeraggio ASCOLI SERVIZI COMUNALI SURL Verbale di gara n. 4 per l affidamento del servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo per la durata di anni 3 (tre) prorogabile di anni 1 (uno). L'anno duemiladieci,

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE N. 2/2013

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE N. 2/2013 DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE N. 2/2013 SCHEMA DI PROVVEDIMENTO RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GESTIONE DEI RAPPORTI ASSICURATIVI VIA WEB, ATTUATIVO DELL ARTICOLO 22, COMMA 8, DEL DECRETO LEGGE 18 OTTOBRE

Dettagli

GESTIONE COMUNICAZIONE E RELAZIONI CON IL PUBBLICO

GESTIONE COMUNICAZIONE E RELAZIONI CON IL PUBBLICO rev. 03 Data: 04-12-2012 pag. 1 11 SOMMARIO 1. PIANIFICAZIONE... 2 1.1. SCOPO DELLA PROCEDURA GESTIONALE... 2 1.2. OBIETTIVI E STANDARD DEL PROCESSO... 2 1.3. RESPONSABILITÀ E RISORSE COINVOLTE... 2 2.

Dettagli

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITÀ NELLO STUDIO LEGALE ACEF Associazione Culturale Economia e Finanza è lieta di

Dettagli

ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITA NELLO STUDIO LEGALE

ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITA NELLO STUDIO LEGALE 22 aprile 2015 ore 14:30 / 18:30 Sala della Fondazione Forense Bolognese Via del Cane, 10/a Presiede e modera Avv. Federico Canova Consigliere dell Ordine degli Avvocati di Bologna ANALISI,REVISIONEEIMPLEMENTAZIONEDIUNMODELLO

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Il Global Service a supporto degli studi professionali nella gestione delle attività non core. Plurima inizia la sua attività a metà degli anni 90, proponendo per

Dettagli

Reggio Emilia 14 e 15 dicembre 2015 ore 9:30 / 18:30

Reggio Emilia 14 e 15 dicembre 2015 ore 9:30 / 18:30 Reggio Emilia 14 e 15 dicembre 2015 ore 9:30 / 18:30 ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITÀ NELLO STUDIO PROFESSIONALE ACEF Associazione Culturale Economia e Finanza

Dettagli

Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015

Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015 Prot. n. 7317/A35h Dalmine, 4 novembre 2015 Al Sito Web della scuola All Albo dell Istituto A tutti gli interessati Pubblicato sul sito il 04/11/2015 OGGETTO: Avviso pubblico per il reclutamento del Medico

Dettagli

Allegato A RIORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Allegato A RIORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Allegato A RIORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Attuale organigramma della sicurezza in ARPA Datore di Lavoro Direttore Generale - Dott. Umberto Benezzoli Medico Competente coordinatore:

Dettagli

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30

Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 Bologna 8, 13 e 15 luglio 2015 ore 14:30 / 18:30 ANALISI, REVISIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO IN QUALITÀ NELLO STUDIO LEGALE OBIETTIVI Master Breve di formazione personalizzata Il Master

Dettagli

STUDIO PERITALE MAURI PIERGIOVANNI

STUDIO PERITALE MAURI PIERGIOVANNI Mauri Piergiovanni http://www.studioperitalemauri.com/ Perito assicurativo infortunistica stradale. Perizie stime valutazioni veicoli. Consulenza assicurativa. Perito terzo. Ruolo nazionale periti assicurativi

Dettagli

UNI EN ISO 14001 (Sistemi di Gestione Ambientale) e regolamento EMAS;

UNI EN ISO 14001 (Sistemi di Gestione Ambientale) e regolamento EMAS; PrometeoQualità www.softwarequalita.com PrometeoQualità è un software applicativo progettato e realizzato per la gestione del sistema Qualità aziendale. Il software è articolato in moduli indipendenti

Dettagli

1. CONTESTO NORMATIVO

1. CONTESTO NORMATIVO PARITÀ DI TRATTAMENTO TRA UOMINI E DONNE NEI SERVIZI ASSICURATIVI: INFORMATIVA PER L UTENZA E PER LE IMPRESE DI ASSICURAZIONE, AI SENSI DEL REGOLAMENTO ISVAP N. 30. 1. CONTESTO NORMATIVO La Direttiva 2004/113/CE,

Dettagli

Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi

Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi Pagina

Dettagli

Presentazione della società

Presentazione della società Presentazione della società Nata nel 1999, ESSEPI@ srl, Società Per Archiviazione, con l esperienza maturata in questi anni in materia di outsourcing documentale, è riuscita a sviluppare un modello di

Dettagli

TRA. Il, di seguito per brevità denominato Ente, rappresentato da in qualità di, nato a e residente in via a questo atto autorizzato con PREMESSO CHE

TRA. Il, di seguito per brevità denominato Ente, rappresentato da in qualità di, nato a e residente in via a questo atto autorizzato con PREMESSO CHE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI LIVORNO E (PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, GESTORI E CONCESSIONARI DI PUBBLICI SERVIZI, ORGANISMI DI DIRITTO PUBBLICO ED ENTI CHE SVOLGONO SERVIZI RILEVANTI PER I CITTADINI) PER

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Il Global Service a supporto degli studi medici associati nella gestione delle attività non core. Plurima inizia la sua attività a metà degli anni 90, proponendo

Dettagli

Master in Loss Adjustment basic on line

Master in Loss Adjustment basic on line Master in Loss Adjustment basic on line VI Edizione (2014-2015) con il patrocinio di* ASSOCIAZIONE ITALIANA PERITI LIQUIDATORI ASSICURATIVI INCENDIO E RISCHI DIVERSI con il contributo di* ANPAIRD * i patrocini

Dettagli

Linea City. City Facile. City Facile City City up. La più completa offerta di applicativi per la gestione immobiliare

Linea City. City Facile. City Facile City City up. La più completa offerta di applicativi per la gestione immobiliare Linea City La più completa offerta di applicativi per la gestione immobiliare City Facile City City up Il software per l amministratore che inizia la sua attività. Limitato a 100 ovvero 400 unità immobiliari,

Dettagli

assicura più competitività

assicura più competitività assicura più competitività 2. I RASSICURATORI ANTHEA 3. il lavoro del broker 4. L ATTIVITÀ DI ANTHEA 5. IL TEAM ANTHEA 6. Contatti 7. Obblighi di comportamento Siamo specializzati nella gestione del rischio.

Dettagli

Consorzio Servizi Qualificati

Consorzio Servizi Qualificati Consorzio Servizi Qualificati C.I.Q. Consorzio Servizi Qualificati I NOSTRI SERVIZI Il 1 luglio 2014 partono gli accertamenti documentali sugli impianti modificati o trasformati Il nostro servizio chiavi

Dettagli

Schede operative PEC. I soggetti che interagiscono con il sistema di posta elettronica certificata

Schede operative PEC. I soggetti che interagiscono con il sistema di posta elettronica certificata PEC Il servizio di posta elettronica certificata Il presente lavoro si propone di illustrare le principali caratteristiche del nuovo servizio di posta elettronica certificata, che rappresenta uno dei sistemi

Dettagli

Le risorse finanziarie messe a disposizione per l erogazione dei contributo di cui trattasi sono pari a 3.000.000.

Le risorse finanziarie messe a disposizione per l erogazione dei contributo di cui trattasi sono pari a 3.000.000. Bando per la concessione di contributi in conto capitale per l installazione di sistemi di contabilizzazione diretta o indiretta della quantità di calore consumata in abbinamento a sistemi di termoregolazione

Dettagli

MANUALE DELLA GESTIONE AMBIENTALE

MANUALE DELLA GESTIONE AMBIENTALE COPERTINA MGA rev. n.01 del 08-11-2007 AMI S.p.A. MANUALE DELLA GESTIONE SECONDO LA NORMA UNI EN ISO 14001 Emesso da: Responsabile gestione ambientale Approvato da: Direzione Generale Cap. 0 - Pag. 1 di

Dettagli

Convenzione S.A.M. s.r.l. Collegio dei Geometri e Geometri laureati di Bergamo

Convenzione S.A.M. s.r.l. Collegio dei Geometri e Geometri laureati di Bergamo Convenzione S.A.M. s.r.l. Collegio dei Geometri e Geometri laureati di Bergamo S.A.M. s.r.l., in qualità di intermediario assicurativo plurimandatario, è lieto di presentare la Convenzione per il Rischio

Dettagli

TRA. Il, di seguito per brevità denominato Ente, rappresentato da in qualità di, nato a e residente in via a questo atto autorizzato con PREMESSO CHE

TRA. Il, di seguito per brevità denominato Ente, rappresentato da in qualità di, nato a e residente in via a questo atto autorizzato con PREMESSO CHE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI LIVORNO E (PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI, GESTORI E CONCESSIONARI DI PUBBLICI SERVIZI, ORGANISMI DI DIRITTO PUBBLICO ED ENTI CHE SVOLGONO SERVIZI RILEVANTI PER I CITTADINI) PER

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

DENOMINAZIONE SOCIALE PEC INDIRIZZO SEDE LEGALE

DENOMINAZIONE SOCIALE PEC INDIRIZZO SEDE LEGALE CODICE ISVAP DENOMINAZIONE SOCIALE PEC INDIRIZZO SEDE LEGALE A273S ABC ASSICURA SOCIETA' PER AZIONI ABC.ASSICURA@PEC.GRUPPOCATTOLICA.IT VIA CARLO EDERLE, 45-37126 VERONA A392S ALA ASSICURAZIONI SOCIETA'

Dettagli

TITOLO Attuazione di un sistema di gestione per la qualità nelle strutture sanitarie

TITOLO Attuazione di un sistema di gestione per la qualità nelle strutture sanitarie TITOLO Attuazione di un sistema di gestione per la qualità nelle strutture sanitarie Responsabile Scientifico: Dr. Michele Olivieri U.O.S Qualità Segreteria Organizzativa: Assunta Carlomagno Direzione

Dettagli

Risparmiare fino a 1.951,00 scegliendo la compagnia più conveniente per la polizza RC Auto in Trentino

Risparmiare fino a 1.951,00 scegliendo la compagnia più conveniente per la polizza RC Auto in Trentino Risparmiare fino a 1.951,00 scegliendo la compagnia più conveniente per la polizza RC Auto in Trentino Un ragazzo diciottenne, celibe, residente a Trento, studente, che assicura un autovettura a benzina

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI SETTORE AMMINISTRATIVO, AFFARI GENERALI E RISORSE UMANE VERBALE AGGIUDICAZIONE DELLE OFFERTE POLIZZE ASSICURATIVE

AREA AFFARI GENERALI SETTORE AMMINISTRATIVO, AFFARI GENERALI E RISORSE UMANE VERBALE AGGIUDICAZIONE DELLE OFFERTE POLIZZE ASSICURATIVE AREA AFFARI GENERALI SETTORE AMMINISTRATIVO, AFFARI GENERALI E RISORSE UMANE VERBALE AGGIUDICAZIONE DELLE OFFERTE POLIZZE ASSICURATIVE In data 22 Dicembre 2006, ore 14.30, presso la sede municipale del

Dettagli

FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione -

FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione - FONTI RINNOVABILI E GENERAZIONE DISTRIBUITA - Guida per la connessione alla rete di bassa tensione - Edizione 2008 INDICE 1. PREMESSA...3 2. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO()...4 3. PROGETTO...5 4. RICHIESTA...6

Dettagli

Settore Lavori Pubblici Ufficio del Dirigente

Settore Lavori Pubblici Ufficio del Dirigente Allegato A PROGETTO DI FORMAZIONE LAVORO ATTIVITA RELATIVE ALLA GESTIONE EDIFICI ED INFRASTRUTTURE STRADALI COMUNALI Di cui all art. 3, legge n. 863/1984 e successive modificazioni Attività e programmi

Dettagli

C.E.V.I. S.r.l. Via Giambologna, 38 52100 Arezzo Tel 0575-370371 Fax 0575-293023 - www.cevisrl.org info@cevisrl.org RG-02

C.E.V.I. S.r.l. Via Giambologna, 38 52100 Arezzo Tel 0575-370371 Fax 0575-293023 - www.cevisrl.org info@cevisrl.org RG-02 Pag. 1 di 8 REGOLAMENTO ESECUZIONE VERIFICHE PERIODICHE E STRAORDINARIE ASCENSORI Revisione N. Data MOTIVAZIONE 00 10/12/2012 Prima emissione 01 15/11/2013 Aggiornamenti in seguito ad esame documentale

Dettagli

Alla cortese att.ne del Avv. Luigi Borghi. Monza, 10 giugno 2010. Offerta CONV05062010GTAGAM. Oggetto: proposta di Convenzione

Alla cortese att.ne del Avv. Luigi Borghi. Monza, 10 giugno 2010. Offerta CONV05062010GTAGAM. Oggetto: proposta di Convenzione Spett.le Sede Operativa: Via Lecco 29 20052, Monza (Mb) AGAM - Associazione Giovani Avvocati Milano Via Egadi, 2 Milano Partita Iva : 06670680963 Recapiti : Tel : +39 (039) 2260549 Fax :+39 (039) 2260549

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. L operatività dello Studio rispetterà le incombenze previste dalla riforma del Condominio 4/8

SISTEMI OPERATIVI. L operatività dello Studio rispetterà le incombenze previste dalla riforma del Condominio 4/8 PROPERTY MANAGEMENT PRESENTAZIONE Lo studio ha ormai maturato un esperienza trentennale nel campo delle amministrazioni condominiali, spaziando sia dalla gestione di fabbricati pubblici (Aler, Inail) e

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Incontro Regionale - Firenze, 27 Gennaio 2015

Incontro Regionale - Firenze, 27 Gennaio 2015 Incontro Regionale - Firenze, 27 Gennaio 2015 Versione CLOUD Accessibile via Web (da qualsiasi dispositivo dotato di connessione internet) Versione RESIDENZIALE Installabile su server di Agenzia (Windows

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici

ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici P r e m i d e l l a v o r o d i r e t t o i t a l i a n o 2 0 0 3 ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici Premi del lavoro diretto italiano 2003 INDICE PARTE I - Premi distinti per ramo

Dettagli

INDICE. All.1 Tempistica esemplificativa dei controlli sul rendimento di combustione degli impianti inferiori a 35 Kw

INDICE. All.1 Tempistica esemplificativa dei controlli sul rendimento di combustione degli impianti inferiori a 35 Kw COMUNE DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L'ESECUZIONE DEL CON- TROLLO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE E DELLO STATO DI ESERCIZIO E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

I NOSTRI CLIENTI (A CHI CI RIVOLGIAMO) Assicuratori Italiani ed Esteri Intermediari Aziende Pubbliche e Private

I NOSTRI CLIENTI (A CHI CI RIVOLGIAMO) Assicuratori Italiani ed Esteri Intermediari Aziende Pubbliche e Private CHI SIAMO Un gruppo di Periti Liquidatori che, osservando l evoluzione ed il cambiamento del comparto assicurativo CORPORATE, hanno deciso di unire le singole capacità ed esperienze per garantire agli

Dettagli

UNI EN ISO 9001 (Sistemi per la Gestione della Qualità) e sono implementabili per gestire in modo analogo anche le altre norme collegate;

UNI EN ISO 9001 (Sistemi per la Gestione della Qualità) e sono implementabili per gestire in modo analogo anche le altre norme collegate; PrometeoQualità è un software applicativo progettato e realizzato per la gestione del sistema Qualità aziendale. Il software è articolato in moduli indipendenti ma collegati fra loro, eccezionali per funzionalità,

Dettagli

3i engineering s.r.l.

3i engineering s.r.l. Pag. 1 di 8 Spett. ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI PIAZZA PAOLO ERCOLE, 6 15023 FELIZZANO (AL) D.S. Prof.ssa Pierangela Dagna Data Alessandria 29/08/2013 Offerta N P13-633 R 0 Vs. rif.to: Vs. Prot. N.

Dettagli

Sindacato Autonomo Bancari di Mantova e provincia Segreteria Provinciale Via Imre Nagy numero 5 8 località Borgochiesanuova - 46100 Mantova Telefono

Sindacato Autonomo Bancari di Mantova e provincia Segreteria Provinciale Via Imre Nagy numero 5 8 località Borgochiesanuova - 46100 Mantova Telefono Sindacato Autonomo Bancari di Mantova e provincia Segreteria Provinciale Via Imre Nagy numero 5 8 località Borgochiesanuova - 46100 Mantova Telefono 0376-366221 - 324660 Fax 0376-365287 E-mail sab.mn@fabi.it

Dettagli

Sistemia Storia e Profilo

Sistemia Storia e Profilo Sistemia S.p.A. Sistemia Storia e Profilo Sistemia S.p.A. nasce a Roma nel 2003 con la mission di Azienda di Business Process Outsourcing, e con una forte competenza specialistica nella valutazione della

Dettagli

Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL

Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL CLIENTE UBICAZIONE POTENZA IMPIANTO (kwp) Adeguamento 243/13 Rev. 00 Data emissione: 27/01/14 Pag. 1 di 5 1) ADEGUAMENTO IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Dettagli

CORSI PER INSERIMENTO NEL MERCATO LAVORO DURATA 350 600 ORE

CORSI PER INSERIMENTO NEL MERCATO LAVORO DURATA 350 600 ORE 1 La Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni, ente di formazione collegato all Unione CTSP di Milano e provincia, propone la seguente offerta formativa: CORSI PER INSERIMENTO

Dettagli

C O M U N E D I Z O C C A Prov. di Modena. SETTORE LAVORI PUBBLICI MANUTENZIONI Area Tecnica. Determinazione nr. 8.216 del 04 OTTOBRE 2.

C O M U N E D I Z O C C A Prov. di Modena. SETTORE LAVORI PUBBLICI MANUTENZIONI Area Tecnica. Determinazione nr. 8.216 del 04 OTTOBRE 2. C O M U N E D I Z O C C A Prov. di Modena SETTORE LAVORI PUBBLICI MANUTENZIONI Area Tecnica Determinazione nr. 8.216 del 04 OTTOBRE 2.008 OGGETTO: OPERE DI ADEGUAMENTO ALLA NORMATIVA DI PREVENZIONE INCENDI

Dettagli

Cognome e nome/ragione sociale - Cod. Ag. - Cod. sub.

Cognome e nome/ragione sociale - Cod. Ag. - Cod. sub. Nota importante: Il presente documento contiene l informativa privacy ai sensi dell art. 13 Dlgs n. 196/2003 e successive modifiche ed integrazioni e recepisce le novità introdotte dal Codice in materia

Dettagli

DATI GENERALI POLIZZA PRECEDENTE O IN CORSO DATI RELATIVI AL FABBRICATO

DATI GENERALI POLIZZA PRECEDENTE O IN CORSO DATI RELATIVI AL FABBRICATO Si chiede cortesemente di rispondere a tutte le domande presenti. La corretta compilazione ci consentirà di evitare errori nella formulazione del preventivo. Una volta compilato il modulo inviarlo via

Dettagli

Contratto. assistenza software. anno 2015. Comune di TESERO (TN)

Contratto. assistenza software. anno 2015. Comune di TESERO (TN) info@icasystems.it A LESSANDRIA - BERGAMO - VERONA CREMONA - CAGLIA R I - FOGGIA - NAPOLI - PALMI (RC) CATANIA Contratto di assistenza software anno 2015 Comune di TESERO (TN) 62//2015 ICA SYSTEMS Srl

Dettagli

Sintec & Partners S.r.l.

Sintec & Partners S.r.l. Qualità Ambiente Sicurezza sul lavoro Sicurezza nei cantieri Privacy Software engineering Prevenzione incendi Rumore, impatto acustico Formazione Progettazione Marcatura CE Haccp Qualità UNI EN ISO 9001:2000

Dettagli

gennaio SANZIONATO VIOLAZIONE IMPORTO

gennaio SANZIONATO VIOLAZIONE IMPORTO 40848 05/01/2011 Uniqa Protezione 40850 05/01/2011 Duomo Uni One Assicurazioni 40852 05/01/2011 Fata Assicurazioni Danni 40853 05/01/2011 Fata Assicurazioni Danni 40854 05/01/2011 Fata Assicurazioni Danni

Dettagli

Allegato alla Deliberazione n. 256 del 11.10.2013

Allegato alla Deliberazione n. 256 del 11.10.2013 Regolamento dell iter aziendale relativo agli studi osservazionali, alle sperimentazioni cliniche, alle iniziative di ricerca assimilabili, istituzione del Clinical Trial Center (C.T.C.) ed individuazione

Dettagli

DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINAMENTO PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE E IN FASE D ESECUZIONE DI CUI AL DLGS 81/2008 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI PER Con la presente

Dettagli

Il contesto di riferimento. Le nuove sfide per la qualità. Le esigenze degli operatori. IAssicur 2008 Large Data Base

Il contesto di riferimento. Le nuove sfide per la qualità. Le esigenze degli operatori. IAssicur 2008 Large Data Base Diagramma Il contesto di riferimento Le nuove sfide per la qualità Le esigenze degli operatori IAssicur 2008 Large Data Base Conclusioni Società indipendente nata nel 1986 Leader nella fornitura di soluzioni

Dettagli

ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici

ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici P r e m i d e l l a v o r o d i r e t t o i t a l i a n o 2 0 0 2 ANIA Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici Premi del lavoro diretto italiano 2002 INDICE PARTE I - Premi distinti per ramo

Dettagli

Università degli Studi di Torino

Università degli Studi di Torino Università degli Studi di Torino CARTA DEI SERVIZI EROGATI DALLA DIREZIONE TECNICA 1. PREMESSE a. La Carta dei Servizi costituisce una dichiarazione di impegno su quantità e qualità dei servizi erogati

Dettagli

Progetto Gestione Condominiale

Progetto Gestione Condominiale Progetto Gestione Condominiale Premessa Il condominio è comunemente inteso come un particolare modo di essere della proprietà delle case. Ma il condominio è anche e soprattutto un luogo di vita e un luogo

Dettagli

SERVIZIO DI GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI VERDELLINO

SERVIZIO DI GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DEL COMUNE DI VERDELLINO Settore Lavori Pubblici Comune di Verdellino (Provincia di Bergamo) Piazza don Martinelli, 1-24040 Verdellino cod.fisc.00321950164 - tel. 0354182854 fax. 0354182899 E-Mail: info@comune.verdellino.bg.it

Dettagli

PORTALE WEB FIDUCIARI MANUALE UTENTE

PORTALE WEB FIDUCIARI MANUALE UTENTE PORTALE WEB FIDUCIARI MANUALE UTENTE Numero pagine 18 Autore Carige Assicurazioni - FP Versione 2.0 Data redazione 15/03/2012 Data ultima modifica 15/03/2012 Pagina 1 di 44 Pagina 2 di 44 SOMMARIO Capitolo

Dettagli

Regolamento di Audit ALLEGATO 8 AL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE 231/2001

Regolamento di Audit ALLEGATO 8 AL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE 231/2001 ALLEGATO 8 AL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE 231/2001 Conforme alla Norma UNI EN ISO 9001:2008 Conforme alla Norma UNI EN ISO 14001:2004 Conforme al D.Lgs 231/01 Conforme a: L. 190/12; D.Lgs 33/2013; D.Lgs

Dettagli

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2001 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE)

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2001 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provincia di Firenze Servizio nr. 6 Ambiente e Patrimonio GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2001 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) 1.

Dettagli

Questionario R.C. Merloni e Normativa

Questionario R.C. Merloni e Normativa Le informazioni trascritte nel presente modulo sono ad uso esclusivo di Euroconsul S.r.l. e verranno trattate con la massima riservatezza al solo fine di ottenere la quotazione del rischio dalle principali

Dettagli

GUIDA ESPLICATIVA NEI NUOVI DECRETI PER LA REDAZIONE DELL APE

GUIDA ESPLICATIVA NEI NUOVI DECRETI PER LA REDAZIONE DELL APE GUIDA ESPLICATIVA NEI NUOVI DECRETI PER LA REDAZIONE DELL APE Dal 1 ottobre 2015 entrano in vigore i nuovi decreti attuativi in materia di prestazione e certificazione energetica. Cosa cambia concretamente?

Dettagli

COMUNE DI VALENZANO. Provincia di Bari REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO INFORMATICO

COMUNE DI VALENZANO. Provincia di Bari REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO INFORMATICO COMUNE DI VALENZANO Provincia di Bari REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO INFORMATICO Approvato con deliberazione consiliare n. 09 del 15 febbraio 2011 diventata esecutiva in data

Dettagli

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore Roma, ottobre 2013 Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO DEI DATI L AGESCI Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani,

Dettagli

Piano per la sicurezza dei documenti informatici

Piano per la sicurezza dei documenti informatici Allegato 1 Piano per la sicurezza dei documenti informatici 1 Sommario 1 Aspetti generali...3 2 Analisi dei rischi...3 2.1 Misure di sicurezza... 4 3 Misure Fisiche...4 3.1 Controllo accessi... 4 3.2 Sistema

Dettagli

Antiriciclaggio: le ispezioni della Guardia di Finanza negli studi professionali

Antiriciclaggio: le ispezioni della Guardia di Finanza negli studi professionali Seminario Antiriciclaggio: le ispezioni della Guardia di Finanza negli studi professionali Bologna, 27 Ottobre 2015 Firenze, 24 Novembre 2015 PROGRAMMA Le ispezioni e i controlli della Guardia di Finanza,

Dettagli

REGOLAMENTO VIS SRL. 6 08.10.2014 Modifica a par. 5

REGOLAMENTO VIS SRL. 6 08.10.2014 Modifica a par. 5 REGOLAMENTO VIS SRL 1. Scopo e campo di applicazione 2. Termini e definizioni 3. Responsabilità 4. Distribuzione 5. Modalità di svolgimento dei controlli 6. Attestato finale e verbale di verifica periodica

Dettagli

IL KIT DELL ORGANISMO DI VIGILANZA PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

IL KIT DELL ORGANISMO DI VIGILANZA PER LA SICUREZZA SUL LAVORO I PRODOTTI DI Modelli per la valutazione dei rischi, Kit, Linee guida, Il Kit dell Organismo di Vigilanza per la sicurezza sul lavoro (cod. 300.46) DIMOSTRATIVO IL KIT DELL ORGANISMO DI VIGILANZA PER LA

Dettagli

Il software per le Ortopedie & Sanitarie

Il software per le Ortopedie & Sanitarie Il software per le Ortopedie & Sanitarie L introduzione in azienda di un software applicativo, che si pone come obiettivo la informatizzazione completa di tutti gli aspetti legati all attività dell azienda,

Dettagli

D ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL PROGETTO ORGANIZZATIVO, CRITERI E MODALITÀ DI VALUTAZIONE

D ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL PROGETTO ORGANIZZATIVO, CRITERI E MODALITÀ DI VALUTAZIONE PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DEL GIOCO DEL LOTTO AUTOMATIZZATO E DEGLI ALTRI GIOCHI NUMERICI A QUOTA FISSA Allegato D ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE

Dettagli

RISULTATO DI COMPETENZA DEGLI AZIONISTI DEL GRUPPO RISULTATO TECNICO

RISULTATO DI COMPETENZA DEGLI AZIONISTI DEL GRUPPO RISULTATO TECNICO DI INVESTIMENTI =^ ASSICURAZIONI GENERALI....................................... 1 ) 2010 68.435.400 1 62.865.500 47.295.500 3.692.500 1.701.900 364.243.300 372.585.200 52.430.800 323.851.000 72.758.600

Dettagli

Bollettino Anno IV - n. 10. Ottobre 2009

Bollettino Anno IV - n. 10. Ottobre 2009 Bollettino Anno IV - n. 10 Ottobre 2009 (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) (Legge 12 agosto 1982, n.576 e successive modificazioni ed integrazioni) Bollettino Anno

Dettagli

LA GESTIONE DEGLI INCIDENTI DA GAS COMBUSTIBILE SULL'IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE

LA GESTIONE DEGLI INCIDENTI DA GAS COMBUSTIBILE SULL'IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE LA GESTIONE DEGLI INCIDENTI DA GAS COMBUSTIBILE SULL'IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE II UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione Via Battistotti Sassi 11/b - 20133 Milano Tel. 02 70024.1 Fax. 02 70105993

Dettagli

MERCATO PRIVATI. Filiale Operazioni. 10 marzo 2010

MERCATO PRIVATI. Filiale Operazioni. 10 marzo 2010 MERCATO PRIVATI Filiale Operazioni 10 marzo 2010 Evoluzioni Organizzative Superamento delle 95 Casse Provinciali e confluenza attività vs il Servizio Sportelli Movimento Fondi (settembre 2003) Riorganizzazione

Dettagli

REVI & PARTNERS di A. Grö bner & C. s.a.s.

REVI & PARTNERS di A. Grö bner & C. s.a.s. REVI & PARTNERS di A. Grö bner & C. s.a.s. SOCIETA DI REVISIONE LEGALE- WIRTSCHAFSTPRÜFER Relaziöne di trasparenza Ex Art. 18 D. Lgs. n 39/2010 Per l esercizio sociale chiuso al 31 dicembre 2013 1 1. Forma

Dettagli

Fac-simile documento programmatico sulla sicurezza nel trattamento dei dati personali

Fac-simile documento programmatico sulla sicurezza nel trattamento dei dati personali Fac-simile documento programmatico sulla sicurezza nel trattamento dei dati personali Scopo di questo documento è di delineare il quadro delle misure di sicurezza, organizzative, fisiche e logiche, da

Dettagli

Ingegneria Qualità e Servizi. Engineering Process Owner

Ingegneria Qualità e Servizi. Engineering Process Owner Ingegneria Qualità e Servizi Engineering Process Owner Gestione Aziendale Sostenibilità Ambientale Efficienza Energetica Infrastrutture e Costruzioni Chi è è una società di consulenza, che opera dal 1995

Dettagli

GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE

GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE GES.net La Suite integrata dedicata alla POLIZIA LOCALE Comune di None C.I.G. 5377451CEF Offerta Tecnica Pag. 1 Richiesta di credenziali di accesso al sistema La procedura prevede la possibilità di allegare

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

Procedimenti di prevenzione incendi più semplici e rapidi grazie allo Sportello Unico

Procedimenti di prevenzione incendi più semplici e rapidi grazie allo Sportello Unico SICUREZZA. Procedimenti di prevenzione incendi più semplici e rapidi grazie allo Sportello Unico GLI EFFETTI DELLA COLLABORAZIONE TRA REGIONE SARDEGNA E VIGILI DEL FUOCO Il regolamento per la semplificazione

Dettagli

ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI

ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI Oggetto: confronto di preventivi per copertura RC Auto Richiedente: e.ceparano Richiesta No: REQ-39750523-0.98595200 1368048703 Data Elaborazione: 08-05-2013 ELENCO DEI PREVENTIVI PERVENUTI Gentile utente,

Dettagli

COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI

COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI Divisione Formazione Corso di formazione per COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI (120 ore) ai sensi del D.Lgs 81/08, art.98 Gennaio febbraio 2011 1 giornata 9.00 12.30 La legislazione

Dettagli

Città di Tarcento Provincia di Udine

Città di Tarcento Provincia di Udine Reg. delib. n 174 COPIA Città di Tarcento Provincia di Udine Medaglia d oro al merito civile Eventi sismici 1976 Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: CUP: J74E15000230002. Approvazione

Dettagli

Carta dei servizi della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli Comune di Seregno. Gli obiettivi e i principi di erogazione dei servizi bibliotecari

Carta dei servizi della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli Comune di Seregno. Gli obiettivi e i principi di erogazione dei servizi bibliotecari Carta dei servizi della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli Comune di Seregno Premessa Le biblioteche di BRIANZABIBLIOTECHE forniscono ai cittadini un accesso ai servizi fortemente integrato. La carta dei

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli