LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: LA TECNOLOGIA SLIP RING LA TECNOLOGIA SPIRALE E LA TC MULTISTRATO.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: LA TECNOLOGIA SLIP RING LA TECNOLOGIA SPIRALE E LA TC MULTISTRATO. www.slidetube.it"

Transcript

1 LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: LA TECNOLOGIA SLIP RING LA TECNOLOGIA SPIRALE E LA TC MULTISTRATO

2 INTRODUZIONE Le prestazioni della TC precedentemente illustrate non sono ben rispondenti alle esigenze dell esame TC per i distretti soggetti ai movimenti respiratori e per gli esami TC funzionali Sono stati sviluppati TC di nuova concezione che attuando una rotazione continua del complesso di misura, si sono superate gradualmente le limitazioni del sistema startstop Due fasi dello sviluppo tecnico: miglioramento di qualità e operatività dell esame TC (acquisizione discontinua ma con pacchetti di sezioni singole quanto più finemente intervallate nello spazio e nel tempo) introduzione dell acquisizione volumetrica continua di tutto il distretto interessato (TC spirale nuove prospettive diagnostiche)

3 TC RAPIDA Basata su un sistema di rotazione continua con fascio a ventaglio

4 TC RAPIDA (2) Un sistema di misura che ruota in modo continuo garantisce una rapida ed ininterrotta acquisizione dei dati Inizio e fine di ogni scansione sono determinati soltanto da un segnale elettronico, indipendentemente da alcuna posizione geometrica, senza fasi di accelerazione decelerazione durante le sequenze di scansione minimi stress di tipo meccanico alte velocità di rotazione brevi tempi di scansione

5 TC RAPIDA (3) Il sistema di misura ruota tipicamente a velocità angolare costante di 360 /secondo Assenza di qualunque collegamento a mezzo di cavi con le parti fisse del gantry, né per l alimentazione elettrica del tubo radiogeno né per la trasmissione dei dati misurati dal sistema rivelatore Scansioni su sezioni singole (durata 1-2 sec.) o successive (nell acquisizione volumetrica discontinua) vengono elaborate parallelamente e presentate in tempo reale

6 TC RAPIDA (4) La realizzazione pratica ha presentato importanti problemi tecnici, in particolare in relazione alla trasmissione elettrica e quella dei dati, alla capacità termica dei tubi radiogeni ed alla capacità computazionale del sistema di elaborazione del sistema. Introduzione della tecnologia Slip-Ring Gantry

7 TC RAPIDA (5) TECNOLOGIA SLIP-RING

8 TC RAPIDA (6) TECNOLOGIA SLIP-RING Anelli rotanti solidali con sistema di misura vengono posti in collegamento con la parte fissa del gantry, in modo da permettere: per strisciamento, l alimentazione elettrica del tubo radiogeno e delle parti di controllo per via optoelettronica la trasmissione al computer dei dati misurati Sono stai contemporaneamente prodotti tubi radiogeni ad altissima capacità termica (adatti all esercizio continuato senza pause di raffreddamento)

9 TC RAPIDA (7) TECNOLOGIA SLIP-RING Possibilità di ottenere immagini ad elevata risoluzione spaziale in assenza di artefatti da movimento Gli esami dinamici presentano un alta risoluzione temporale, fino ad intervalli di 0,1 secondi tra immagini successive per esami su sezioni singole

10 La TC convenzionale, nonostante l introduzione di sistemi a rotazione continua, presenta comunque alcune notevoli limitazioni: il tempo di esame risulta notevolmente più lungo del tempo effettivo di scansione (in quanto sono richiesti intervalli di interscansione per consentire gli avanzamenti della tavola e per i comandi respiratori) importanti conseguenze negli esami con somministrazione di Mezzo di Contrasto, in quanto è possibile acquisire soltanto poche sezioni durante la fase di massima intensificazione del contrasto rischio di non rilevare la presenza di piccole lesioni o di rilevarla in modo non corretto per la variazione dei livelli respiratori o di altri movimenti del paziente

11 TC SPIRALE Nel 1989 fu ideata la tecnica TC Spirale, allo scopo di eseguire nel più breve tempo possibile la scansione continua di un intero volume anatomico Nel 1990 la TC Spirale fu introdotta nell esercizio clinico, ed è attualmente rappresenta il metodo di ruotine per l acquisizione TC volumetrica

12 TC SPIRALE (3) Principio di scansione della TC Spirale

13 TC SPIRALE (4) La scansione continua del volume viene effettuata mediante l acquisizione continua dei dati ottenuti attraverso: molteplici rotazioni del sistema tubo radiogeno-detettore intorno al Paziente contemporaneamente a movimento continuo longitudinale del Paziente attraverso il foro del gantry movimento a spirale cilindrica del fuoco della sorgente radiogena

14 TC SPIRALE (5) I parametri di scansione sono simili a quelli della TC convenzionale L unico parametro aggiuntivo è rappresentato dall avanzamento in mm del tavolo per 360 di rotazione del sistema di misura, tipicamente variabile tra 1mm e 10mm PITCH Rapporto tra l avanzamento corrispondente a 360 di rotazione e lo spessore dello strato collimato

15 TC SPIRALE (6) Il rapporto ottimale, in termini di qualità dell immagine, è rappresentato da un Pitch = 1 (si ottiene ad esempio con l avanzamento di 5mm/360 ed uno spessore di strato di 5mm) In genere, valori di Pitch > 1,5 rappresentano una soluzione di compromesso tra la necessità di una grande estensione di spirale e di una qualità di immagine accettabile L esame TC volumetrico può essere condotto mediante una sola TC spirale oppure con una combinazione di diversi segmenti successivi di spirali che possono anche diversificarsi nei parametri Vengono successivamente ricostruite sezioni transassiali liberamente posizionabili, con intervalli di ricostruzione arbitrari e con possibilità di sovrapposizione

16 TC SPIRALE (7) Da processi di post-elaborazione è possibile ottenere immagini multiplanari o in 3D

17 TC SPIRALE (8)

18 TC SPIRALE (9) Sulla base della TC Spirale è stato introdotto un nuovo approccio all imaging vascolare: la tecnica Angio-TC consiste nell acquisizione volumetrica continua tramite TC Spirale effettuata contemporaneamente alla somministrazione endovenosa in bolo di Mezzo di Contrasto Per la valutazione diagnostica è in genere necessario disporre di immagini ottenute mediante processi di post-elaborazione (ad es. MIP)

19 TC SPIRALE (10) Da processi di post-elaborazione è possibile ottenere immagini 3D-MIP

20 TC MULTISTRATO Rappresentano l ultima evoluzione nella realizzazione di Tomografi Computerizzati, che hanno come caratteristiche principali: velocità massima di rotazione intorno al Paziente di 0,5 sec/360 acquisizione di molteplici strati per ciascuna rotazione spessore di strato minimo e risoluzione temporale minima estremamente ridotti

21 TC MULTISTRATO (2) Un apparecchiatura TC MultiSlice, si basa sullo stesso principio della TC spirale, con la differenza che ad ogni giro del sistema tubodetettori, vengono acquisiti più strati contemporaneamente

22 TC MULTISTRATO (3)

23 TC MULTISTRATO (4) I sistemi MultiStrato si suddividono sostanzialmente in 3 tipologie costruttive: sistemi con rivelatori a Matrice Fissa sistemi con rivelatori a Matrice Adattabile sistemi con rivelatori a Matrice ibrida

24 TC MULTISTRATO (5) SISTEMI A MATRICE FISSA Sono ottenuti dividendo un detettore in parti uguali, in modo da poter poi suddividere ogni singolo strato acquisito, in strati più sottili sempre uguali tra loro fig 28.45

25 TC MULTISTRATO (6) SISTEMI A MATRICE FISSA

26 TC MULTISTRATO (7) SISTEMI A MATRICE ADATTABILE Presentano detettori più sottili al centro e detettori di dimensioni progressivamente maggiori ai lati

27 TC MULTISTRATO (8) SISTEMI A MATRICE ADATTABILE

28 TC MULTISTRATO (9) SISTEMI A MATRICE ADATTABILE I detettori a matrice adattabile presentano una elevata precisione nell acquisizione un tomografo computerizzato ha infatti una risoluzione più alta nel centro del campo di scansione e più bassa lateralmente, a causa dell effetto di allargamento del fascio (effetto particolarmente evidenziato nelle TC MultiStrato, in cui vi è una forte componente dovuta all effetto cono) L effetto cono è relativo a tutti i sistemi MultiStrato e consiste nel fatto che lo spessore di collimazione impostato al detettore non corrisponde allo spessore di strato esaminato il fascio emesso dal tubo radiogeno è un fascio a ventaglio sia sugli assi x ed y sia sull asse z (cranio-caudale)

29 TC MULTISTRATO (10)

30 TC MULTISTRATO (11) SISTEMI A MATRICE IBRIDA Presentano detettori più sottili (di dimensione costante) al centro e detettori di dimensioni maggiori (di dimensione costante) ai lati

31 TC MULTISTRATO (12) Una delle caratteristiche esclusive dei Tomografi MultiStrato è quella di poter ricostruire immagini assiali, a partire dallo stesso volume acquisito, con spessori di strato differenti lo spessore di ogni singolo strato non è regolato strettamente da una collimazione meccanica, ma dal numero di strati di detettori che vi si assegnano ogni strato avrà quindi uno spessore pari al numero degli strati assegnati moltiplicato per la dimensione di ogni singolo strato di detettori

32 TC MULTISTRATO (13)

33 TC MULTISTRATO (14) Con la TC MultiStrato è possibile risparmiare una considerevole quantità di dose al Paziente ad esempio l esame può essere condotto con spessore di strato di 4mm (4 x 1mm) e le immagini possono così essere ricostruite prima a 4mm e in un secondo momento a 1mm (senza ripetere l acquisizione)

34 TC MULTISTRATO (15)

35 TC MULTISTRATO (16) Vantaggi principali: Aumento della risoluzione temporale Aumento della risoluzione spaziale sull asse z Aumento della concentrazione di contrasto nel lume vascolare Diminuzione del rumore (per la possibilità di aumentare la dose) Diminuzione degli artefatti nelle immagini Maggiore efficienza nello sfruttamento del tubo radiogeno La velocità può essere sfruttata per coprire un volume maggiore o per coprire lo stesso volume con fette più sottili

Strumentazione Biomedica 2. Tomografia computerizzata a raggi X - 2

Strumentazione Biomedica 2. Tomografia computerizzata a raggi X - 2 Strumentazione Biomedica 2 Tomografia computerizzata a raggi X - 2 Le quattro generazioni di tomografi I generazione II generazione III generazione IV generazione Acquisizione continua di dati (ricostruzioni

Dettagli

TOMOGRAFO COMPUTERIZZATO MULTISLICE DI ALTA GAMMA A 64 SLICE

TOMOGRAFO COMPUTERIZZATO MULTISLICE DI ALTA GAMMA A 64 SLICE Allegato H OGGETTO: RISTRUTTURAZIONE DI ALCUNI LOCALI SITI AL PIANO SEMINTERRATO DELL OSPEDALE SAN CAMILLO DE LELLIS DI RIETI PER L ACQUISIZIONE E L INSTALLAZIONE DELLA DIAGNOSTICA TAC A SERVIZIO DEL PRONTO

Dettagli

Strumentazione Biomedica 2. Tomografia computerizzata a raggi X - 1

Strumentazione Biomedica 2. Tomografia computerizzata a raggi X - 1 Strumentazione Biomedica 2 Tomografia computerizzata a raggi X - 1 Radiologia convenzionale Radiologia convenzionale Radiografia Convenzionale: Limitazioni La radiografia è una proiezione 2D di una struttura

Dettagli

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME ALLEGATO 3 FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA 1 FORNITURA DI N. 1 APPARECCHIATURA

Dettagli

QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO

QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO 1 GANTRY Diametro del tunnel Angoli inclinazione dello stativo (indicare se comandabile dalla consolle principale) Distanza fuoco-rivelatori in mm

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE

SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: MODALITA DI FORMAZIONE DELL IMMAGINE SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE SISTEMA DI MISURAZIONE: ACQUISIZIONE DELL IMMAGINE TC Un

Dettagli

N. 1 TC MULTISLICE PER L OSPEDALE SAN CARLO DI VOLTRI CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI DEL SISTEMA

N. 1 TC MULTISLICE PER L OSPEDALE SAN CARLO DI VOLTRI CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI DEL SISTEMA ALLEGATO A) N. 1 TC MULTISLICE PER L OSPEDALE SAN CARLO DI VOLTRI CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI DEL SISTEMA E richiesta un unità tomografica computerizzata multistrato (TC Multislice) con scansione

Dettagli

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI MINIME PENA L ESCLUSIONE SARANNO VALUTATI I SEGUENTI REQUISITI

Dettagli

MRA VERSUS CTA Tecniche a Confronto

MRA VERSUS CTA Tecniche a Confronto MRA VERSUS CTA Tecniche a Confronto L IMMAGINE ANGIOGRAFICA TC Firenze, 5-65 6 Dicembre 2008 GENERAZIONI DI TOMOGRAFI COMPUTERIZZATI I generazione Le tappe evolutive dei tomografi computerizzati dal 1973

Dettagli

TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA

TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA Storia Negli anni 30 il radiologo italiano Alessandro Vallebona propose un metodo per rappresentare un solo strato del corpo sulla pellicola radiografica: la stratigrafia. Sfruttando

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TC RACHIDE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TC RACHIDE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TC RACHIDE INTRODUZIONE TC La TC è una metodica radiologica che sfruttando la rotazione del tubo radiogeno intorno ad un oggetto fornisce immagini tomografiche pressochè

Dettagli

Evoluzioni e applicazioni

Evoluzioni e applicazioni Corso di Modelli costitutivi per materiali avanzati aa. 2009/2010 Altomare Cristina Evoluzioni e applicazioni Immagini RX Tomografia Computerizzata Sistema CT Caratteristiche Effetto Volume Parziale Geometrie

Dettagli

DITTA PRODUTTRICE: MODELLO: ANNO DI IMMISSIONE SULL MERCATO DELL'ULTIMA VERSIONE: CODICE DESCRIZIONE UNITA' DI MISURA VALORE

DITTA PRODUTTRICE: MODELLO: ANNO DI IMMISSIONE SULL MERCATO DELL'ULTIMA VERSIONE: CODICE DESCRIZIONE UNITA' DI MISURA VALORE Pag ine 1 1 CARATTERISTICHE DI INSTALLAZIONE Tipo di alimentazione Monofase, trifase Caratristiche di alimentazione elettrica V,A,VA Ponza tipica assorbita in stand-by e in funzionamento Dimensione minima

Dettagli

Corso di laurea in. Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia

Corso di laurea in. Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia Corso di laurea in Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia 1 Storia La Tomografia Assiale Computerizzata è il primo esempio di tecnica radiologica digitale che converte le informazioni

Dettagli

Posizionamento acquisizioni e tecniche di acquisizione

Posizionamento acquisizioni e tecniche di acquisizione Queste diapositive fanno parte di un corso completo e sono a cura dello staff di rm-online.it E vietata la riproduzione anche parziale Posizionamento acquisizioni e tecniche di acquisizione Centratura

Dettagli

ALLEGATO N 1 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO N 1-

ALLEGATO N 1 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO N 1- Fornitura e Posa in Opera di N 1 TAC multistrato con indice di acquisizione non inferiore a 16 (sedici) strati simultaneamente. L apparecchiatura in oggetto dovrà essere caratterizzata da prestazioni di

Dettagli

DITTA PRODUTTRICE MODELLO DITTA DISTRIBUTRICE ANNO DI IMMISSIONE SUL MERCATO ULTIMA VERSIONE GENERAZIONE NUMERO DI REPERTORIO CND

DITTA PRODUTTRICE MODELLO DITTA DISTRIBUTRICE ANNO DI IMMISSIONE SUL MERCATO ULTIMA VERSIONE GENERAZIONE NUMERO DI REPERTORIO CND DITTA PRODUTTRICE MODELLO DITTA DISTRIBUTRICE ANNO DI IMMISSIONE SUL MERCATO ULTIMA VERSIONE GENERAZIONE NUMERO DI REPERTORIO CND GANTRY DIAMETRO DEL TUNNEL (cm) INCLINAZIONE MASSIMA DEL GANTRY (IN GRADI

Dettagli

Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini

Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini 1 Apparecchiature radiologiche medicali In medicina le apparecchiature radiografiche vengono utilizzate per: diagnosi dentale

Dettagli

"TC DEL TORACE E DEL MEDIASTINO"

TC DEL TORACE E DEL MEDIASTINO Updating 09 - Aggiornamento e cultura professionale VI Alberobello 23, 24,25 marzo 2009 La diagnostica per Immagini Bodytrend "TC DEL TORACE E DEL MEDIASTINO" TSRM : OSCAR BRAZZO ASL BA P.O. DI VENERE

Dettagli

CAPITOLATO SIMULATORE

CAPITOLATO SIMULATORE AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

uno studio di radiologia odontoiatrica

uno studio di radiologia odontoiatrica IMMAGINI RADIODIAGNOSTICHE EVOLUTE TOMOGRAFIA VOLUMETRICA A FASCIO CONICO PER DARE PIÙ VALORE ALLA VOSTRA PROFESSIONALITÀ PER VIA DIGITALE NEL VOSTRO STUDIO RAYDENTAL MARKETING www.raydental-gruppomedico.it

Dettagli

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 ALLEGATO A Azienda USL n. 8 Cagliari SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 Descrizione della fornitura ed esigenze cliniche: 1 Apparecchiature da fornire ed esigenze cliniche: 1 Esigenze cliniche 1 Caratteristiche

Dettagli

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Università G. D AnnunzioD Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Apparecchiature di Radioterapia: IL SIMULATORE Dr. Domenico Genovesi Chieti, 14 Marzo 2006 Simulatore Apparecchio radiologico dotato di:

Dettagli

S.Nardi 1 ; P.B. Finazzi 2. 1. DIMART SRL. 2. Atlas Services

S.Nardi 1 ; P.B. Finazzi 2. 1. DIMART SRL. 2. Atlas Services MISURE DI QUALITA DEI FASCI E DELLA DIMENSIONE DELLA MACCHIA FOCALE IN FASCI DI FOTONI AD ALTA ENERGIA PRODOTTI DA ACCELERATORI LINEARI PER RADIOGRAFIE INDUSTRIALI S.Nardi 1 ; P.B. Finazzi 2. 1. DIMART

Dettagli

Idro RM. Queste diapositive fanno parte di un corso completo e sono a cura dello staff di rm-online.it E vietata la riproduzione anche parziale

Idro RM. Queste diapositive fanno parte di un corso completo e sono a cura dello staff di rm-online.it E vietata la riproduzione anche parziale Idro RM Queste diapositive fanno parte di un corso completo e sono a cura dello staff di rm-online.it E vietata la riproduzione anche parziale Concetto Il concetto di base dell Idro RM e quello di mettere

Dettagli

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D CBCT. radiology ahead

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D CBCT. radiology ahead Linea Dentale Sistema Dentale Panoramico e 3D CBCT radiology ahead l innovazione nell imaging dentale Un sistema 3-in-1, dotato della tecnologia Cone Beam Sistema aggiornabile con braccio cefalometrico

Dettagli

RayDental CENTRO DI RADIOLOGIA ODONTOIATRICA

RayDental CENTRO DI RADIOLOGIA ODONTOIATRICA RayDental CENTRO DI RADIOLOGIA ODONTOIATRICA IMMAGINI RADIODIAGNOSTICHE EVOLUTE TOMOGRAFIA VOLUMETRICA A FASCIO CONICO PER DARE PIÙ VALORE ALLA VOSTRA PROFESSIONALITÀ PER VIA TELEMATICA NEL VOSTRO STUDIO

Dettagli

uno studio di radiologia odontoiatrica

uno studio di radiologia odontoiatrica www.centromedicotiziano.it 01 uno studio di radiologia odontoiatrica Lo Studio di Radiologia Tiziano, da tempo specializzato in esami polispecialistici, ha ampliato la propria attività nell ambito specifico

Dettagli

APPARECCHIO RADIOGENO

APPARECCHIO RADIOGENO UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia APPARECCHIO RADIOGENO A.A. 2014 2015 Tecniche di Radiodiagnostica

Dettagli

Tomografia Assiale Computerizzata

Tomografia Assiale Computerizzata ISTITUTO DI RADIOLOGIA UNIVERSITA DI UDINE Prof. Massimo Bazzocchi Tomografia Assiale Computerizzata Principi Seconda parte R. Girometti Anno accademico 2010/11 Huang Dee Nai-Chang (2600 a.c.) Principi

Dettagli

LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA.

LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA. LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA PRINCIPI GENERALI DELLA TC La TC è un procedimento radiografico digitalizzato che permette di rappresentare sezioni assiali di spessore finito del corpo umano tramite immagini

Dettagli

Dispositivo di conversione di energia elettrica per aerogeneratori composto da componenti commerciali.

Dispositivo di conversione di energia elettrica per aerogeneratori composto da componenti commerciali. Sede legale: Viale Vittorio Veneto 60, 59100 Prato P.IVA /CF 02110810971 Sede operativa: Via del Mandorlo 30, 59100 Prato tel. (+39) 0574 550493 fax (+39) 0574 577854 Web: www.aria-srl.it Email: info@aria-srl.it

Dettagli

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI

FRESATRICI CLASSIFICAZIONE DELLE FRESATRICI FRESATRC CLASSFCAZONE DELLE FRESATRC Le fresatrici si distinguono principalmente per la disposizione dell albero portafresa e per le possibilità di movimento della tavola portapezzo. Si classificano in

Dettagli

Le tecnologie: schede tecniche

Le tecnologie: schede tecniche Le tecnologie: schede tecniche Il nuovo reparto di Radioterapia del Polo Oncologico Businco e Microcitemico di Cagliari si configura come un sistema altamente integrato per l implementazione di tecniche

Dettagli

Fondamenti della Tomosintesi della Mammella:

Fondamenti della Tomosintesi della Mammella: Fondamenti della Tomosintesi della Mammella: Miglioramento delle prestazioni in mammografia Andrew Smith Ph.D. Introduzione La tomosintesi della mammella è una tecnologia di visualizzazione tridimensionale

Dettagli

Frequenze fasce d eta (%)

Frequenze fasce d eta (%) 0-49anni (41%) >70anni (21%) Frequenze fasce d eta (%) 50-69anni (35%) Un tumore maligno su 3 è un tumore mammario (29%) Nord 123,4/100.000 donne. Centro 103,8/100.000 donne. Sud-isole 93,1/100.000 donne.

Dettagli

TERMOGRAFIA MEDICA. Consente di rilevare la distribuzione calorica a livello della superficie corporea cutanea (mappa termica)

TERMOGRAFIA MEDICA. Consente di rilevare la distribuzione calorica a livello della superficie corporea cutanea (mappa termica) TERMOGRAFIA MEDICA Consente di rilevare la distribuzione calorica a livello della superficie corporea cutanea (mappa termica) In situazioni di equilibrio termico con l ambiente, la temperatura di una specifica

Dettagli

Requisiti minimi richiesti:

Requisiti minimi richiesti: AT-01-SR APPARECCHIATURA CARDIO TC MULTISLICE DI ULTIMA GENERAZIONE A ROTAZIONE CONTINUA CON SCANSIONE VOLUMETRICA, DOPPIA ENERGIA E WORKSTATION INDIPENDENTE Le Ditte dovranno proporre apparecchiature

Dettagli

Il Nodulo Epatico dalla Diagnosi alla Terapia

Il Nodulo Epatico dalla Diagnosi alla Terapia Il Nodulo Epatico dalla Diagnosi alla Terapia Sala Conferenze, Biblioteca "Rosanna Benzi" Genova Voltri 21 Settembre 2013 Responsabili Scientifici Dott. Giulio Antonio CECCHINI Direttore S.C. Diagnostica

Dettagli

ALLEGATO A SCHEDA TECNICA

ALLEGATO A SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE MINIME (PENA L ESCLUSIONE E LA NON AMMISSIONE ALLA GARA) Destinazione d uso: Impiego di tecnologie radiologiche 3D (TC) per la realizzazione di dispositivi protesici custom made Ubicazione:

Dettagli

Motori brushless. Alimentando il motore e pilotando opportunamente le correnti I in modo che siano come nella figura 2 si nota come

Motori brushless. Alimentando il motore e pilotando opportunamente le correnti I in modo che siano come nella figura 2 si nota come 49 Motori brushless 1. Generalità I motori brushless sono idealmente derivati dai motori in DC con il proposito di eliminare il collettore a lamelle e quindi le spazzole. Esistono due tipi di motore brushless:

Dettagli

Università degli Studi di L Aquila Corso di Laurea Triennale in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia

Università degli Studi di L Aquila Corso di Laurea Triennale in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia Università degli Studi di L Aquila Corso di Laurea Triennale in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia Riconoscimento Crediti A.A. 2007-2008 Tesina: Studio delle Rocche Petrose con

Dettagli

TC del Massiccio Facciale

TC del Massiccio Facciale TC del Massiccio Facciale Anatomicamente, il massiccio facciale è composto da strutture ossee che contengono e circoscrivono cavità aeree che, rivestite da mucose, formano i seni paranasali. Grazie a queste

Dettagli

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda Compilare il questionario sottostante in tutte le sue parti (non è ammesso il rimando alle schede tecniche). Qualora non fosse possibile riportare le informazioni richieste nel questionario, il riferimento

Dettagli

Introduzione all analisi dei segnali digitali.

Introduzione all analisi dei segnali digitali. Introduzione all analisi dei segnali digitali. Lezioni per il corso di Laboratorio di Fisica IV Isidoro Ferrante A.A. 2001/2002 1 Segnali analogici Si dice segnale la variazione di una qualsiasi grandezza

Dettagli

Bystar L. laser cutting. efficiency in. Impianti di taglio laser di grande formato per lamiere, tubi e profilati

Bystar L. laser cutting. efficiency in. Impianti di taglio laser di grande formato per lamiere, tubi e profilati efficiency in laser cutting Bystar L Impianti di taglio laser di grande formato per lamiere, tubi e profilati 2 Bystar L grande, precisa e autonoma Gli impianti universali di taglio laser della serie Bystar

Dettagli

Innovazione, in modo accessibile. 9000 3D. Sistema di radiografia extraorale KODAK 9000 3D

Innovazione, in modo accessibile. 9000 3D. Sistema di radiografia extraorale KODAK 9000 3D Innovazione, in modo accessibile. 9000 3D Sistema di radiografia extraorale KODAK 9000 3D Il futuro è arrivato Tecnologia 3D disponibile subito La radiografia dentale si è evoluta; la tecnologia del futuro

Dettagli

L Immagine Digitale e RM

L Immagine Digitale e RM L Immagine Digitale e RM Queste diapositive fanno parte di un corso completo e sono a cura dello staff di rm-online.it E vietata la riproduzione anche parziale Intro Tutto il lavoro effettuato in risonanza

Dettagli

AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI

AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

AREA SANITA E SOCIALE

AREA SANITA E SOCIALE giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1114 del 01 luglio 2014 pag. 1/5 AREA SANITA E SOCIALE Sezione Attuazione Programmazione Sanitaria Erogatori privati accreditati esclusivamente ambulatoriali:

Dettagli

INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE

INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE CONVEGNO NAZIONALE Maria Margherita Obertino Università del Piemonte Orientale 1 Obiettivi dello studio Analizzare il consumo energetico

Dettagli

Il TSRM e le nuove frontiere. dell imaging. Caratteristiche specifiche degli. scanners TCMS. La Tecnologia CT: processo logico dell acquisizione

Il TSRM e le nuove frontiere. dell imaging. Caratteristiche specifiche degli. scanners TCMS. La Tecnologia CT: processo logico dell acquisizione Belluno, 9-10 e 16-17 dicembre 2005 La Tecnologia CT: processo logico dell acquisizione Il TSRM e le nuove frontiere dell imaging Emissione Rx Rivelazione Rx attenuati Trasformazione Rx in luce Fascio

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER IL SISTEMA IBRIDO SPECT-TC CIG - 1707605837 Fornitura e relativa impiantistica per n. 1 Gamma Camera doppia testa SPET-TC

CAPITOLATO TECNICO PER IL SISTEMA IBRIDO SPECT-TC CIG - 1707605837 Fornitura e relativa impiantistica per n. 1 Gamma Camera doppia testa SPET-TC CAPITOLATO TECNICO PER IL SISTEMA IBRIDO SPECT-TC CIG - 1707605837 Fornitura e relativa impiantistica per n. 1 Gamma Camera doppia testa SPET-TC Il sistema richiesto dovrà essere costituito da una Gamma

Dettagli

STAR Unità viti a sfere con motore ad albero cavo Sistema di azionamento MHS 40. RI 83 315/2001-01 Rev.2. Linear Motion and Assembly Technologies

STAR Unità viti a sfere con motore ad albero cavo Sistema di azionamento MHS 40. RI 83 315/2001-01 Rev.2. Linear Motion and Assembly Technologies STAR Unità viti a sfere con motore ad albero cavo Sistema di azionamento MHS 40 RI 83 315/2001-01 Rev.2 Linear Motion and Assembly Technologies STAR Unità viti a sfere Sistema di azionamento MHS 40 L'

Dettagli

Spostando e sommando le proiezioni acquisite, la visualizzazione 3D aumenta la visibilità degli oggetti offuscando gli oggetti dalle altre altezze

Spostando e sommando le proiezioni acquisite, la visualizzazione 3D aumenta la visibilità degli oggetti offuscando gli oggetti dalle altre altezze Il tumore del seno è il più frequente nel sesso femminile: ogni anno in Italia vengono diagnosticati 37.000 nuovi casi, 152 ogni 100.000 donne, circa 1 donna su 10. E il tumore più frequente e rappresenta

Dettagli

Impianti per il trasferimento di energia

Impianti per il trasferimento di energia Capitolo 2 Impianti per il trasferimento di energia 2.1 2.1 Introduzione In molte zone di un velivolo è necessario disporre di energia, in modo controllato; questo è necessario per molte attività, ad esempio

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA LE TECNOLOGIE PIU AVANZATE: TDI PULSATO E COLORE 2D SPECKLE TRACKING 3D

AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA LE TECNOLOGIE PIU AVANZATE: TDI PULSATO E COLORE 2D SPECKLE TRACKING 3D AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA U.O. Ambulatori Cardiologici Specialistici di Screening e Pre-ospedalizzazione LE TECNOLOGIE PIU AVANZATE: TDI PULSATO E COLORE 2D SPECKLE TRACKING 3D Federica Sambugaro DOPPLER

Dettagli

COLONSCOPIA VIRTUALE - stato dell arte - Dr. P. QUADRI Dip. Diagnostica per Immagini Ospedale S.Paolo - SV -

COLONSCOPIA VIRTUALE - stato dell arte - Dr. P. QUADRI Dip. Diagnostica per Immagini Ospedale S.Paolo - SV - COLONSCOPIA VIRTUALE - stato dell arte - Dr. P. QUADRI Dip. Diagnostica per Immagini Ospedale S.Paolo - SV - La TC spirale multistrato consente di ottenere un volume di dati dell intero addome in una unica

Dettagli

La TC. e il mezzo di. contrasto

La TC. e il mezzo di. contrasto Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 La TC e il mezzo di contrasto INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV AL6-0 03/10/2011 INDICE Che cosa è la TAC o meglio la TC? 4 Tutti possono essere

Dettagli

OTORADIOLOGIA. Tecnica ed Anatomia TC

OTORADIOLOGIA. Tecnica ed Anatomia TC OTORADIOLOGIA Tecnica ed Anatomia TC Tecnica TC orecchio La necessità di elevata risoluzione spaziale per lo studio delle piccole strutture anatomiche L elevato contrasto intrinseco delle diverse componenti

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz

www.fisiokinesiterapia.biz www.fisiokinesiterapia.biz LABORATORIO DI FISICA MEDICA : LA TELETERMOGRAFIA DIGITALE Sommario La Termografia L Imaging Termico Misure di Temperatura Propagazione del Calore Radiazione da Corpo Nero Sensori

Dettagli

Introduzione 2. Serie P20 4. Serie P28 6. Serie P35 8. Serie P39 10. Serie P42 12. Serie P57 14. Serie P60 16. Serie P85 18.

Introduzione 2. Serie P20 4. Serie P28 6. Serie P35 8. Serie P39 10. Serie P42 12. Serie P57 14. Serie P60 16. Serie P85 18. INDICE Introduzione 2 Serie P20 4 Serie P28 6 Serie P35 8 Serie P39 10 Serie P42 12 Serie P57 14 Serie P60 16 Serie P85 18 Serie P110 20 Schemi di connessione 22 Codifica 23 Note 24 Motori Passo Passo

Dettagli

Il percorso di cura del paziente sottoposto a radioterapia ed il sistema informatizzato Varis Vision

Il percorso di cura del paziente sottoposto a radioterapia ed il sistema informatizzato Varis Vision Il percorso di cura del paziente sottoposto a radioterapia ed il sistema informatizzato Varis Vision TSRM A.Burrini le risorse informatiche sono ormai indispensabili per l attività di un centro radioterapico,

Dettagli

Progettazione METODOLOGIA DELLA PROGETTAZIONE. Creare un Prototipo

Progettazione METODOLOGIA DELLA PROGETTAZIONE. Creare un Prototipo Progettazione METODOLOGIA DELLA PROGETTAZIONE Creare un Prototipo Che cos è un prototipo Se pensiamo agli oggetti che usiamo e di cui ci serviamo abitualmente,ci accorgiamo che per la maggioranza dei casi

Dettagli

La macchina di novembre

La macchina di novembre g testo Giuseppe Bonacina - illustrazione Giuseppe Di Dio La macchina di novembre Pad printing automatizzato Particolari soluzioni costruttive e informatiche rendono questa macchina per la stampa completamente

Dettagli

3Shape X1 Soluzione di scansione CBCT 4-in-1

3Shape X1 Soluzione di scansione CBCT 4-in-1 3Shape X1 Soluzione di scansione CBCT 4-in-1 Bassa dose Immagini 3D ad elevata qualità 3Shape ha scosso il mondo dell'odontoiatria digitale introducendo ai suoi premiati scanner da tavolo e scanner intraorali

Dettagli

Un importante risparmio di tempo, che l'operatore può dedicare a ciò che è veramente importante il paziente!

Un importante risparmio di tempo, che l'operatore può dedicare a ciò che è veramente importante il paziente! il sistema radiografico polivalente specificatamente progettato per ottimizzare l'utilizzo dei moderni detettori a stato solido il suo design innovativo supera le classiche limitazioni della meccanica

Dettagli

oggetto Tradizionale APPARECCHIATURE

oggetto Tradizionale APPARECCHIATURE Tubo a raggi X oggetto Schermi di rinforzo Scintillatori Radiologia Radioscopia Tradizionale APPARECCHIATURE Stativo a colonna E il più comune accessorio porta tubo radiogeno. E costituito da una struttura

Dettagli

SCHEDA TECNICA PARTICOLARE Tomografia Assiale Computerizzata

SCHEDA TECNICA PARTICOLARE Tomografia Assiale Computerizzata 203/2016 - Deliberazione - Allegato Utente 8 (A08) Scheda Tecnica Tomografia Assiale Computerizzata v 1.1 Servizio Ingegneria Clinica e Gestione Attrezzature Sanitarie Pagina n. 1 Allegato 2.1 al Documento

Dettagli

modulog Combinazioni di moduli per la tecnica della manipolazione

modulog Combinazioni di moduli per la tecnica della manipolazione modulog Combinazioni di moduli per la tecnica della manipolazione Facile gestione di carichi pesanti - un valore aggiunto per la produttività La manipolazione ed il montaggio manuale di carichi pesanti

Dettagli

FORNITURA DI ECOTOMOGRAFI per reparti vari dell Azienda Ospedaliera e ULSS n. 16 di Padova. CAPITOLATO TECNICO N. di gara 602634

FORNITURA DI ECOTOMOGRAFI per reparti vari dell Azienda Ospedaliera e ULSS n. 16 di Padova. CAPITOLATO TECNICO N. di gara 602634 Allegato A FORNITURA DI ECOTOMOGRAFI per reparti vari dell Azienda Ospedaliera e ULSS n. 16 di Padova CAPITOLATO TECNICO N. di gara 602634 Il presente capitolato ha per oggetto la fornitura di ECOTOMOGRAFI

Dettagli

Introduzione all Analisi dei Segnali

Introduzione all Analisi dei Segnali Tecniche innovative per l identificazione delle caratteristiche dinamiche delle strutture e del danno Introduzione all Analisi dei Segnali Prof. Ing. Felice Carlo PONZO - Ing. Rocco DITOMMASO Scuola di

Dettagli

Aspetti fisici e tecnici della nuova mammografia digitale

Aspetti fisici e tecnici della nuova mammografia digitale Aspetti fisici e tecnici della nuova mammografia digitale Valentina Ravaglia S.C. Fisica Sanitaria Azienda USL 2 Lucca Stato dell arte imaging mammografico Evoluzione da sistemi analogici a CR e DR Confronto

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA: Generatori e tipi di collegamento. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 -

ENERGIA ELETTRICA: Generatori e tipi di collegamento. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 - ENERGIA ELETTRICA: Generatori e tipi di collegamento Quando un conduttore in movimento attraversa le linee di forza di un campo magnetico, nel conduttore si genera una forza elettromotrice indotta in grado

Dettagli

Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate. Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica

Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate. Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica L evoluzione tecnologica ha reso disponibili numerose

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi.

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. Negli ultimi anni, il concetto di risparmio energetico sta diventando di fondamentale

Dettagli

RUOTE DENTATE. Introduzione

RUOTE DENTATE. Introduzione RUOTE DENTATE 362 Introduzione Le ruote dentate costituiscono un sistema affidabile per la trasmissione del moto tra assi paralleli, incidenti e sghembi. La trasmissione avviene per spinta dei denti della

Dettagli

SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE

SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori Premessa La produzione attuale di scooter superiori a 50cc e omologati EURO 3 è pressoché totalmente a 4 tempi. Attraverso

Dettagli

Maiello pompe e sistemi costruzione e servizi by L.E.M. s.r.l. Gruppi di pressurizzazione con Inverter

Maiello pompe e sistemi costruzione e servizi by L.E.M. s.r.l. Gruppi di pressurizzazione con Inverter Elettropompe con inverter: analisi tecnico economica Il risparmio energetico delle elettropompe è un elemento cruciale per il sistema produttivo, in quanto la presenza di motori elettrici nella produzione

Dettagli

codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC

codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC codiagnostix 9 Informazioni di assistenza per scansioni (CB)TC DEUTSCH INDICE 4 1.1 Scansioni TC 4 1.1.1 Preparazione 4 1.1.2 Posizionamento del paziente 5 1.1.3 Processo di scansione 6 1.1.4 Archiviazione

Dettagli

Redundant Array of Inexpensive (Independent) Disks. Disco magnetico

Redundant Array of Inexpensive (Independent) Disks. Disco magnetico 26/5/25 RAID Redundant Array of Inexpensive (Independent) Disks Disco magnetico Costituito da un insieme di piatti rotanti (da a 5) Piatti rivestiti di una superficie magnetica Esiste una testina (bobina)

Dettagli

PROSPETTIVE DELLE TECNOLOGIE ENERGETICHE MONDIALI 2050 (WETO-H2) MESSAGGI FONDAMENTALI

PROSPETTIVE DELLE TECNOLOGIE ENERGETICHE MONDIALI 2050 (WETO-H2) MESSAGGI FONDAMENTALI PROSPETTIVE DELLE TECNOLOGIE ENERGETICHE MONDIALI 2050 (WETO-H2) MESSAGGI FONDAMENTALI Lo studio WETO-H2 ha elaborato una proiezione di riferimento del sistema energetico mondiale e due scenari di variazione,

Dettagli

VITI A RICIRCOLO DI SFERE

VITI A RICIRCOLO DI SFERE VITI A RICIRCOLO DI SFERE Indice 1.1 Tipo di ricircolo pag. 4 1.2 Profilo del filetto pag. 4 2.1 Materiali pag. 5 2.2 Lubrificazione pag. 5 2.3 Protezione del filetto pag. 5 3.1 Classi di precisione pag.

Dettagli

Progetto SOLAR. Prototipo Eliostato realizzato dall'unità Operativa di Catania

Progetto SOLAR. Prototipo Eliostato realizzato dall'unità Operativa di Catania Progetto SOLAR Prototipo Eliostato realizzato dall'unità Operativa di Catania L Unità Operativa di Catania, afferente al Dipartimento di Ingegneria Industriale, nell ambito del progetto SOLAR prevede lo

Dettagli

Innovativo sistema di controllo tubi con tecnica Phased Array di seconda generazione

Innovativo sistema di controllo tubi con tecnica Phased Array di seconda generazione Innovativo sistema di controllo tubi con tecnica Phased Array di seconda generazione C. Gilardoni e collaboratori Gilardoni S.p.A., Via Arturo Gilardoni 1, 23826 Mandello del Lario (LC), tel. (+)39 0341

Dettagli

Nuovi Obiettivi Asferici TVCC 2004

Nuovi Obiettivi Asferici TVCC 2004 Nuovi Obiettivi Asferici TVCC 2004 Tecnologia delle Lenti Asferiche Quando la luce bianca, composta da una miscela di colori, entra in una lente, l indice di rifrazione visto dalle singole componenti cromatiche

Dettagli

Pagina lasciata intenzionalmente bianca

Pagina lasciata intenzionalmente bianca SISTEMA AUTOMATICO DI MONITORAGGIO FUSTI SERIE ADAMOS GUIDA TECNICA Pagina lasciata intenzionalmente bianca SOMMARIO 1 Scopo del documento... 1 2 Descrizione generale... 1 3 Descrizione delle versioni

Dettagli

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D Linea Dentale Sistema Dentale Panoramico e 3D Villa Sistemi Medicali è orgogliosa di presentare il nuovo Rotograph Evo 3D, sistema di imaging dentale con funzionalità 3-in-1: Panoramica, Cefalometrica,

Dettagli

VEICOLI IBRIDI: L ALTERNATIVA INTELLIGENTE.

VEICOLI IBRIDI: L ALTERNATIVA INTELLIGENTE. VEICOLI IBRIDI: L ALTERNATIVA INTELLIGENTE. Tutti i lati positivi della motorizzazione elettrica e solo i vantaggi di quella tradizionale. IL MEGLIO IN CIRCOLAZIONE. Minori consumi, più rispetto per l

Dettagli

METODO PER LA DESCRIZIONE DEL CAMPO MAGNETICO ROTANTE

METODO PER LA DESCRIZIONE DEL CAMPO MAGNETICO ROTANTE Ing. ENRICO BIAGI Docente di Tecnologie elettrice, Disegno, Progettazione ITIS A. Volta - Perugia ETODO PER LA DESCRIZIONE DEL CAPO AGNETICO ROTANTE Viene illustrato un metodo analitico-grafico per descrivere

Dettagli

Descrizione generale delle principali strutture guidanti

Descrizione generale delle principali strutture guidanti Descrizione generale delle principali strutture guidanti (estratto da P. Bernardi, M. Cavagnaro, Appunti di microonde: Strutture guidanti e giunzioni, ed Ingegneria 2000, 2008) Una delle caratteristiche

Dettagli

Un modo completamente nuovo di vedere i vostri pazienti. Sistema di radiografia digitale 3D a fascio conico (Cone Beam) per applicazione dentale

Un modo completamente nuovo di vedere i vostri pazienti. Sistema di radiografia digitale 3D a fascio conico (Cone Beam) per applicazione dentale Un modo completamente nuovo di vedere i vostri pazienti. Sistema di radiografia digitale 3D a fascio conico (Cone Beam) per applicazione dentale Riduzione dei costi e produzione di immagini ad alto contenuto

Dettagli

TECNICHE DI IMAGING:

TECNICHE DI IMAGING: P. Torricelli R. Romagnoli Il percorso diagnostico dell embolia polmonare : TC spirale, RM, Angiopneumografia Cattedra e Servizio di Radiologia 1 Università di Modena e Reggio Emilia La diagnosi clinica

Dettagli

Elementi di macchine 9 Elementi di macchine Generalità La costruzione di una macchina si basa anche sull utilizzo di componenti commerciali normalizzati; tali componenti possono essere impiegati come reperiti

Dettagli

N.B.: il Servizio potrà essere incrementato o ridotto su richiesta dell AOPC, in funzione delle necessità assistenziali e del budget assegnato.

N.B.: il Servizio potrà essere incrementato o ridotto su richiesta dell AOPC, in funzione delle necessità assistenziali e del budget assegnato. 1 Procedura aperta per noleggio con la fornitura di prestazioni accessorie di una unità diagnostica PET/TC mobile presso l Azienda Ospedaliera Pugliese-De Lellis/Ciaccio -Catanzaro. CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

INGRANAGGI CILINDRICI E CREMAGLIERE

INGRANAGGI CILINDRICI E CREMAGLIERE INGRANAGGI CILINDRICI E CREMAGLIERE INGRANAGGI CILINDRICI CON MOZZO LATERALE pag. 4 INGRANAGGI CILINDRICI SENZA MOZZO pag. 7 CREMAGLIERE pag. 9 INGRANAGGI CILINDRICI E CREMAGLIERE INGRANAGGI CILINDRICI

Dettagli

MEZZI DI CONTROLLO INNOVATIVI MIGLIORANO LA QUALITA DELL INGRANAGGIO. NOI LO FACCIAMO CON MARGEAR

MEZZI DI CONTROLLO INNOVATIVI MIGLIORANO LA QUALITA DELL INGRANAGGIO. NOI LO FACCIAMO CON MARGEAR - MEZZI DI CONTROLLO INNOVATIVI MIGLIORANO LA QUALITA DELL INGRANAGGIO. NOI LO FACCIAMO CON MARGEAR Informazioni sempre aggiornate sui prodotti MARGEAR sono reperibili sul nostro sito www.mahr.de, WebCode

Dettagli

SCHEDA DI OFFERTA QUALITA TECNICA

SCHEDA DI OFFERTA QUALITA TECNICA Pagina 1 di 5 Allegato C al disciplinare di gara Allegato B al contratto rep.n. del. MARCA DA BOLLO 14,62 SCHEDA DI OFFERTA QUALITA TECNICA AL MAGNIFICO RETTORE DELL'UNIVERSITA' POLITECNICA DELLE MARCHE

Dettagli

PACS. ( Sistemi di archiviazione e comunicazione dell immagine ) Nicola H. Strickland Pubblicato su Archives of Disease in Childhood 2000; 83:82-86

PACS. ( Sistemi di archiviazione e comunicazione dell immagine ) Nicola H. Strickland Pubblicato su Archives of Disease in Childhood 2000; 83:82-86 PACS ( Sistemi di archiviazione e comunicazione dell immagine ) Radiologia senza pellicola Nicola H. Strickland Pubblicato su Archives of Disease in Childhood 2000; 83:82-86 * Giugno 2000 * 1 Introduzione

Dettagli

Punzonatrice elettrica a torretta AE-255 NT AE-2510 NT

Punzonatrice elettrica a torretta AE-255 NT AE-2510 NT Punzonatrice elettrica a torretta AE-255 NT AE-2510 NT Pantone DS 3-5 C CMYK 0/0/70/15 Automation Pantone DS 36-2 C CMYK 0/50/85/0 Lasertechnologie Pantone DS 98-1 C CMYK 0/100/70/10 Tecnologia di Punzonatura

Dettagli