COMUNICAZIONE DI MARKETING Prof. Giacomo Gistri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICAZIONE DI MARKETING Prof. Giacomo Gistri"

Transcript

1 COMUNICAZIONE DI MARKETING Prof. Giacomo Gistri Il corso si propone di fornire approfondite conoscenze teoriche e tecniche realtive alla comunicazione d'impresa. Le principali tematiche verranno trattate in modo integrato e gli strumenti della comunicazione saranno analizzati in relazione alle diverse problematiche aziendali: organizzative, di mercato, economico-finanziarie e istituzionali. Si consiglia di sostenere prima l'esame di marketing. Introduzione alla comunicazione aziendale Il processo e la pianificazione della comunicazione aziendale La comunicazione istituzionale La comunicazione gestionale La comunicazione economico-finanziaria La comunicazione commerciale La pianificazione dei mezzi La pubblicità Il direct marketing La promozione delle vendite La comunicazione interpersonale Le relazioni pubbliche La sponsorizzazione - Lezioni frontali dialogate - Esercitazioni in piccolo e medio gruppo - Visione di materiali audio-video - Analisi di studi di caso La valutazione dell'apprendimento degli studenti avviene tramite colloquio orale durante gli appelli ufficiali, poi durante il corso, vengono organizzate delle verifiche di apprendimento funzionali al superamento dell'esame e all'autovalutazione della preparazione del singolo che consistono in prove strutturate (test a scelta multipla, testi a completamento) per la verifica di conoscenze e relazioni tra le stesse. 1. (A) Corvi Elisabetta, La comunicazione integrata di marketing. Teorie,strategie e politiche operative., Egea, Milano, 2012, TUTTO 2. (A) Cova Bernard, Il marketing tribale (2 edizione), Gruppo 24 Ore, Milano, 2010, 3. (C) Di Fraia Guido, Social Media Marketing, HOEPLI, Milano, 2011, 4. (A) Pastore Alberto - Vernuccio Maria, IMPRESA E COMUNICAZIONE PRINCIPI E STRUMENTI PER IL MANAGEMENT, Apogeo, Milano, 2008, 5. (C) Peretti Paola, Marketing digitale, Apogeo, Milano, 2011, Programma 8 cfu Frequentanti Corvi Elisabetta - La comunicazione integrata di marketing. Teorie, strategie e politiche operative, Egea 2012 (acquistabile solo in formato digitale) (TUTTO) Non frequentanti Pastore Alberto - Vernuccio Maria IMPRESA E COMUNICAZIONE PRINCIPI E STRUMENTI PER IL MANAGEMENT Apogeo 2008 (TUTTO) Programma 9 cfu Frequentanti Corvi Elisabetta - La comunicazione integrata di marketing. Teorie, strategie e politiche operative, Egea 2012 (acquistabile solo in formato digitale) (TUTTO) Cova Bernard - Il marketing tribale (2 edizione) Gruppo 24 ore 2010 (CAP 1, 2, 3) Non frequentanti Pastore Alberto - Vernuccio Maria IMPRESA E COMUNICAZIONE PRINCIPI E STRUMENTI PER IL MANAGEMENT Apogeo 2008 (TUTTO) Cova Bernard - Il marketing tribale (2 edizione) Gruppo 24 ore 2010 (CAP 1, 2, 3) inglese

2 COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE Prof.ssa Letizia Catarini Conoscere la terminologia specifica Conoscere l'evoluzione del web e le prospettive Conoscere le tecnologie base per il web Saper realizzare semplici layout Saper realizzare siti in ambiente CMS Conoscenze di base di informatica, utilizzo di strumenti per l'informatica individuale Concetti di base e rivoluzione digitale Ipermedialità Evoluzione del web Il Web semantico: stato dell'arte, prospettive Tecnologie per il web: html, css, xml, xsl Realizzazioni di layout con css e html Gestione di semplici basi di dati con xml Scambio dati tra due diversi dbms Strumenti open source per la realizzazione di siti: i CMS. Il CMS joomla. - Installazione di joomla in locale e pubblicazione online - Personalizzazioni dei template, gestione dei moduli, dei menu, dei contenuti statici, delle estensioni più signficative di joomla; Organizzazione delle informazioni, usabilità di un sito. Realizzazione di un sito con componenti web 2.0 Analisi di prodotti già realizzati Realizzazione guidata di esempi nei vari ambienti e con le tecnologie da apprendere Ambiente di e-learning per condivisione materiali, correzione esercitazioni, eventuali test laboratorio in rete con video proiettore e rete didattica Valutazione del prodotto realizzato in termini di: navigabilità e usabilità, correttezza e completezza delle estensioni utilizzate, capacità di manipolazione e personalizzazione del template e in generale del CMS Valutazione delle conoscenze teoriche in termini di: conoscenza della terminologia specifica della disciplina, conoscenze dei contenuti teorici. 1. (A) William J. Pardi, XML IN ACTION, MONDADORI INFORMATICA, Milano, 2001, (A) Menduni, I media digitali- Tecnologie, linguaggi, usi sociali, Enrico Laterza, Milano, 2007, (A) Chimenti Roberto, Costruire siti dinamici con Joomla! (ultima versione), online, 2008, Slide, documenti, articoli, sitografia di riferimento, esempi, studi di settore. Materiale reperibile al sito: con utente e password acquisiti a lezione o su richiesta forniti dal docente ai non frequentanti Non ci sono differenze tra frequentanti e non. In base ai crediti e ai diversi corsi di studio si potrà non svolgere Xml e xsl e si studierà in forma ridotta html e fogli di stile

3 COMUNICAZIONE PUBBLICA Prof.ssa Lucia D'ambrosi Il corso intende fornire una conoscenza di base della comunicazione pubblica, con riferimento ai fondamenti concettuali ma anche agli strumenti operativi necessari a gestire l'attività di informazione e comunicazione nelle Pubbliche Amministrazioni. Dimostrare una buona conoscenza dei principali modelli della comunicazione. Il corso si divide in due parti. La prima parte approfondisce l'ambito generale della comunicazione pubblica in Italia. Gli argomenti principali di studio sono i seguenti: le definizioni e gli approcci interpretativi; il quadro normativo; i modelli, le funzioni ed i campi di applicazione della comunicazione pubblica ( Urp, Ufficio Stampa); il linguaggio, le tecniche e gli strumenti della comunicazione pubblica; l'egovernment e l'uso delle nuove tecnologie nella Pubblica Amministrazione. La seconda parte del corso si sofferma sulle Istituzioni Europee e sugli attori principali che gestiscono l'attività di informazione e comunicazione. La lezione frontale sarà affiancata da esercitazioni e discussioni di gruppo. La verifica dell'apprendimento è orale e verte sullo studio dei testi del programma. Nell'ambito del corso verranno proposte esercitazioni di gruppo e/o individuali che confluiranno in una valutazione finale. 1. (A) D'Ambrosi L., V. Giardina, Pubblica Amministrazione e Partecipazione, Carocci, Roma, 2006, 2. (A) Grandi R., La comunicazione pubblica, Carocci, Roma, 2007, 3. (A) L. D'Ambrosi, A. Maresi (a cura di), Communicating Europe in Italy. Shortcomings and opportunities, Eum, Macerata, 2006, 4. (A) Roberto Santaniello, Dastoli P. Virgilio, C'eravamo tanto amati. Italia, Europa e poi?, Egea, Milano, 2013, Il programma da 8 CFU prevede lo studio di tre testi: 1. R. Grandi ( a cura di) La comunicazione pubblica, Carocci, Roma D'Ambrosi L., M.V. Giardina, Pubblica Amministrazione e Partecipazione, Carocci, Un terzo libro a scelta tra: R. Santaniello, Dastoli P. Virgilio, C'eravamo tanto amati. Italia, Europa e poi?, Egea, 2013 L. D'Ambrosi, A. Maresi, Communicating Europe in Italy. Shortcomings and opportunities, Eum, Macerata, 2013 Il programma da 6 CFU prevede lo studio di due testi: 1. R. Grandi ( a cura di) La comunicazione pubblica, Carocci, Roma D'Ambrosi L., M.V. Giardina, Pubblica Amministrazione e Partecipazione, Carocci, STUDENTI ERASMUS: Gli studenti devono studiare il seguente testo: L. D'Ambrosi, A. Maresi, Communicating Europe in Italy. Shortcomings and opportunities, Eum, Macerata, 2013 Gli studenti devono, inoltre, realizzare una tesina su un argomento a scelta che sia trattato nel testo d'esame. ECONOMIA DELL'IMPRESA E DEL TERRITORIO Prof. Maurizio Ciaschini Il corso ha lo scopo di dotare lo studente di conoscenze specifiche del funzionamento dei settori e delle imprese dell'economia per redigere rapporti riguardanti problemi attuali sul funzionamento del sistema economico attraverso un linguaggio tecnico e con consapevolezza di metodo di indagine economica. Conoscenze di base del diploma di Scuola Media Superiore

4 Le attività produttive e la contabilità economica territoriale. L'approccio multisettoriale. La localizzazione delle attività industriali. Mutamenti strutturali dell'economia. Sviluppo e competitività dei sistemi territoriali. Imprese e territorio: strategie di crescita. Lezione frontale dialogate. La prova di accertamento è scritta e orale. Conterrà una serie di domande tese ad accertare la conoscenza teorica da parte dello studente. 1. (A) E. Ciciotti, Competitività e territorio, Carocci editore, Bologna, 1993, tutti 2. (A) C. Socci, Distribuzione del reddito e analisi delle politiche economiche per la regione Marche, Giuffrè editore, Milano, 2004, escluso il capitolo 4 non indicati LABORATORIO DI ARTE VISUALE E TECNOLOGIA Prof. Giorgio Cipolletta Crediti: 4 Per Mutuazione da Laboratorio di arte visuale e tecnologia (corso di laurea: L12-0/08 classe: L-20 ) Il laboratorio mira a fornire i tratti essenziali per un'interpretazione originale e innovativa delle nuove forme d'arte digitale (estetica tecnologica). Nessuno. Si concentrerà l'attenzione in modo particolare su alcuni lavori di artisti contemporanei che hanno moltiplicato le possibilità di sperimentazione in connessione con le nuove tecnologie trasformando i mezzi e le forme dell'atto creativo. Verranno forniti alcuni esempi sulle nuove forme d'arte in relazione agli strumenti tecnologici e i loro artefatti, offrendo una panoramica generale che va dai sistemi informatici alle biotecnologie influenzando il corpo stesso a vari livelli, psicologico, fisico, culturale e biologico. Durante le lezioni verranno affrontate le problematiche del corpo e le innovazioni tecnologiche connesse ad esso attraverso alcuni esempi di arte contemporanea. Il corso sarà affiancato da esercitazioni e lavori individuali o di gruppo con lo scopo di offrire a ciascun studente la possibilità di misurarsi con senso critico con le problematiche del corpo e dell'arte contemporanea. Verrà richiesto ad ogni studente l'elaborazione di un testo riguardante un tema affrontato durante il corso e una presentazione in classe del tema scelto. 1. (A) Andrea Balzola, Paolo Rosa, L'arte fuori di sé. Un manifesto per l'età post-tecnologica, Feltrinelli, Milano, 2011, 2. (C) Massimo Canevacci, SincretiKa. Esplorazioni etnografiche sulle arti contemporanee, NDV Comunicazione, Roma, 2012, Ebook 3. (C) Roberto Diodato, Antonio Somaini (a cura di), Estetica dei media e della comunicazione, Il Mulino, Bologna, 2011, 4. (C) Roberto Marchesini, Post-human. Verso nuovi modelli di esistenza, Bollati Boringhieri, Torino, 2009, 5. (C) Marco Belpoliti, Crolli, Einaudi, Torino, 2005, Verranno fornite dispense da parte del docente. Inoltre si analizzeranno diversi filmati inerenti ai lavori degli artisti contemporanei selezionati.

5 Inglese LABORATORIO DI COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Crediti: 4 Per Mutuazione da Laboratorio di comunicazione pubblicitaria (corso di laurea: L12-0/08 classe: L-20 ) Nessuno Metodi didattici: Lezione Frontale Esercitazioni Gruppi di Lavoro Seminari Modalità di valutazione: Scritto Orale Verifica intermedia non indicati LABORATORIO DI LETTERATURA TEATRALE ITALIANA Prof. Marcello Verdenelli Crediti: 4 Per Mutuazione da Laboratorio di letteratura teatrale italiana (corso di laurea: L12-0/08 classe: L-20 ) Il laboratorio si prefigge una approfondita conoscenza dell'opera teatrale di Luigi Pirandello. Buona conoscenza della lingua italiana e particolare attitudine alla riflessione critica. Il teatro di Pirandello Durante le lezioni verranno discusse le problematiche generali connesse con l'analisi critica dell'opera teatrale pirandelliana Prove a basso livello di strutturazione: interrogazioni 1. (A) Pirandello Luigi, Sei personaggi in cerca d'autore - Ciascuno a suo modo - Questa sera si recita a soggetto, Garzanti, Milano, 2008,

6 Per le opere di Pirandello possono essere utilizzate anche altre edizioni LABORATORIO DI LETTURA ED ESEGESI DEL TESTO POETICO Prof. Marcello Verdenelli Crediti: 4 Per Mutuazione da Laboratorio di lettura ed esegesi del testo poetico (corso di laurea: L12-0/08 classe: L- 20 ) Il corso si prefigge una approfondita conoscenza della produzione poetica di Paolo Volponi Buona conoscenza della lingua italiana e particolare attitudine alla riflessione critica L'esperienza poetica di Paolo Volponi Durante le lezioni verranno discusse le problematiche generali connesse all'analisi e alla critica delle opere poetiche di Paolo Volponi Prove a basso livello di strutturazione: interrogazioni. 1. (A) Volponi Paolo, Poesie , Einaudi, Torino, 2001, non indicati LABORATORIO DI POLITICA DELLE INNOVAZIONI ISTITUZIONALI Prof. Giovanni ezio Maestri Crediti: 4 l Laboratorio si prefigge di introdurre gli studenti alla esplorazione e alla comprensione del ruolo delle "istituzioni politiche" e dei correlati processi di innovazione istituzionale. La prospettiva adottata sarà quello dell'intreccio tra "problemi" e "soluzioni". Si esamineranno una decina di "situazioni di innovazione" indagando la matassa di attori, interessi e conflitti coinvolti e le dinamiche innescate. Ai partecipanti verrà richiesto un impegno attivo Per gli argomenti trattati e le modalità di gestione dell'attività didattica, il Laboratorio richiede una preparazione di base in una disciplina politologica. Al centro del Laboratorio ci saranno casi concreti sia micro che macro di possibili innovazioni istituzionali da analizzare nelle loro molteplici implicazioni a livello di decision making istituzionale e di gestione dei conflitti di interessi divergenti. L'enfasi verrà posta sull'analisi della dialettica tra razionalità degli attori individuali (sia policy makers che policy takers) e razionalità collettiva sistemica. Il corso si svolgerà in forma seminariale e richiede la partecipazione attiva degli studenti nella preparazione di relazioni e di documentazione. La frequenza è obbligatoria. La valutazione si basa sulla qualità della partecipazione all'attività seminariale.

7 I testi e le letture di riferimento verranno indicati durante i seminari. LABORATORIO DI TECNICHE PUBBLICITARIE Crediti: 4 Per Mutuazione da Laboratorio di tecniche pubblicitarie (corso di laurea: L12-0/08 classe: L-20 ) Nessuno Metodi didattici: Lezione Frontale Esercitazioni Gruppi di Lavoro Seminari Modalità di valutazione: Scritto Orale Verifica intermedia non indicati LABORATORIO DI WEB COPYWRITING PER LE MARCHE Prof. Simone Carletti Crediti: 4 Per Mutuazione da Laboratorio di web copywriting per le marche (corso di laurea: L12-0/08 classe: L-20 ) - Utilizzo delle competenze umanistiche in ambito digitale; - Pratica dei linguaggi multimediali per il Web con applicazione al marketing territoriale; - Casi di studio sulle attività di promozione delle peculiarità e delle eccellenze del territorio; - Individuazione di possibili brand di associazione dei contesti culturali e naturali all'offerta imprenditoriale locale; - Introduzione alle competenze ed esperienze specifiche per l'attivazione di canali multimediali. Nessuno Quattro incontri di cinque ore ciascuno, di cui alcuni in un'aula informatica per consentire ai partecipanti di svolgere le attività pratiche. - Scienze Umane, Web Design e IT: competenze incrociate per I prodotti del domani; - Alla ricerca dell'identità culturale delle Marche: connotati fondamentali e strategie comunicative; - Il Copywriting a servizio delle Marche: la tradizione locale nel mare magnum del web;

8 - Giacimenti culturali e psicologia del turismo: le risorse del territorio marchigiano. Metodi didattici: Lezione Frontale Esercitazioni Gruppi di Lavoro Coinvolgimento di aziende locali specializzate, visita aziendale e project work on-site Modalità di valutazione: Orale Project work: elaborazione di una mappa concettuale e redazione di tre articoli Ulteriori materiali: - Presentazioni e dispense a cura del docente e delle aziende specializzate (disponibili alla pagina del docente); Valutazione orale ed elaborati per tutti gli studenti (frequentanti, online e non frequentanti): - Testo "L'intelligenza collettiva" (prologo e introduzione); - Mappa concettuale del percorso effettuato (Web 2.0 >> Web Copywriting >> Tematiche scelte); - Project work: -- N. 5 tematiche corredate di articoli di riferimento e immagini a corredo; -- N. 3 articoli sul tema "Marchigianità"; Valutazione orale ed elaborati per studenti online e non frequentanti (oltre a quanto sopra): - Testo "Lo stile del web" (tutto); - Necessario contattare il docente per il project work; Inglese LABORATORIO SULLA COMUNICAZIONE SATIRICA Prof. Giampaolo Vincenzi Crediti: 4 Per Mutuazione da Laboratorio sulla comunicazione satirica (corso di laurea: L12-0/08 classe: L-20 ) Il corso si propone di formare gli studenti alla lettura del testo satirico semioticamente inteso e ad esercitarsi nella sua critica e riproduzione. Buona conoscenza della lingua italiana orale ed ottima conoscenza di quella scritta Buona motivazione al confronto e al dialogo Nascita e sviluppo della satira; Elementi di retorica; Funzioni, argomenti e pubblico. Forme e tecnica; La satira nella letteratura mondiale; La satira nella letteratura italiana a cavallo tra Ottocento e Novecento; La "Scapigliatura piemontese"; Ippolito Nievo Il programma per non frequentanti prevede una relazione scritta di approfondimento di un titolo (libro, film opera visiva, canzone ) preventivamente concordato col docente. Il programma si differenzierà a seconda della fascia CFU richiesta concordandone gli argomenti col docente. - Lezioni frontali dialogate - Esercitazioni in piccolo e medio gruppo - Visione di materiali audio-video - Analisi di studi di caso - Produzioni (progetto didattico, presentazione di un argomento.. - Prove a basso livello di strutturazione (relazioni, studi di caso, descrizione e analisi critica di esperienze, redazione di articoli, interrogazioni) - Valutazione basata su correttezza delle informazioni, loro completezza, conoscenze, correttezza sintattica e ortografica, organizzazione logica

9 1. (A) Roberta Colombi, Ottocento stravagante. Umorismo, satira e parodia tra Risorgimento e Italia unita, Aracne, Roma, 2011, (C) N. Fano (a cura di), Satira. Da Aristofane a Corrado Guzzanti, Biblioteca Universale Rizzoli, Milano, 2006, 196 All'inizio del corso e durante il suo svolgimento verranno distribuiti dei materiali fotocopiati e verranno suggerite fonti, bibliografie, materiale audiovisivo assieme alle relative modalità di reperimento. Gli studenti non frequentanti concorderanno una bibliografia col docente ALMENO tre settimane PRIMA delle verifiche. A seconda della fascia CFU verrà consigliato lo studio di capitoli dei testi adottati e consigliati. Francese, Spagnolo LANGUAGE AND LITERATURE IN THE PROCECS OF NATIONBUILDING Prof. Hans georg Gruning Crediti: 6 Per Mutuazione da Language and literature in the procecs of nationbuilding (corso di laurea: L12-0/08 classe: L-20 ) - fornire le basi concettuali del campo semantico della nazione - aumentare le capacità di analisi di processi politici culturali - sviluppare le capacità della redazioni di analisi scritti sufficiente conoscenza della lingua inglese Language and literature in the process of nationbuilding - concepts of: nation, nationalism and nationbuilding - Memory: places of memory, cultural memory, communicative memory, collective memory - language and literature as factors of national identity - Foundation myths: Rome >(Roman Empire >Italy) Prague (Tschec Republic) - Language and nation - Literature and nation (Aeneide, Lusiades) - Momuments, museums, places and nation - National heroes symbols. Example: nationbuilding of Italy - Lezioni frontali dialogate - tesina/saggio su un argomento del corso - discussione della tesina - discussione su argomenti del corso 1. (A) Anderson, Benedict, Imagined Communities, verso, London, 2006, Durante le lezioni sarà distribuito materiale didattico (testi ecc. in fotocopia). Alla fine del corso sarà disponibile una dispensa (on-line a domanda) il corso è in lingua inglese, altre lingue utilizzate: italiano, tedesco, francese, spagnolo inglese, tedesco, francese LETTERATURA DI MASSA E DI CONSUMO Prof. Andrea raffaele Rondini Per Mutuazione da Letteratura di massa e di consumo (corso di laurea: L12-0/08 classe: L-20 ) Rapporto letteratura e universo mediatico; analisi dei testi; capacità di giudizio; applicazione di metodologie d'analisi

10 nessuno Primo Levi tra letteratura, giornalismo e cinema FREQUENTANTI Primo Levi, I sommersi e i salvati, Torino, Einaudi Andrea Rondini, Anche il cielo brucia, Macerata, Quodlibet, 2012 Andrea Rondini, Letteratura di massa letteratura di comsumo, Macerata, Eum Paolo Giovannetti, Il racconto. Letteratura cinema televisione, Roma, Carocci, 2012 NON FREQUENTANTI Primo Levi, I sommersi e i salvati, Torino, Einaudi Andrea Rondini, Anche il cielo brucia, Macerata, Quodlibet, 2012 Andrea Rondini, Letteratura di massa letteratura di comsumo, Macerata, Eum, 2009 Paolo Giovannetti, Il racconto. Letteratura cinema televisione, Roma, Carocci, 2012 Andrea Rondini, Lettori, Pisa-Roma, Serra, Lezione frontale, eventuali gruppi di lavoro esame orale 1. (A) Andrea Rondini, Anche il cielo brucia. Primo Levi e il giornalismp, Quodlibet, Macerata, 2012, 2. (A) Primo Levi, I sommersi e i salvati, Einaudi, Torino, 2007, 3. (A) Andrea Rondini, Letteratura di massa letteratura di consumo, Eum, Macerata, 2009, 4. (A) Paolo Giovannetti, Il racconto. Letteratura cinema televisione, Carocci, Roma, 2012, 5. (A) Andrea Rondini, Lettori, Serra, Pisa-Roma, 2009, non indicati LINGUA E LETTERATURE ISPANICHE Prof.ssa Maria amalia Barchiesi Alla fine del corso lo studente avrà acquisito concetti, metodi e strumenti per poter comprendere, analizzare e tradurre in modo adeguato testi in lingua letterari e non, di una certa complessità linguistica. Buona conoscenza della lingua spagnola (B1; B2) ll corso, svolto in lingua spagnola, è articolato in due parti: la prima ripercorre, in termini generali, dall'epoca coloniale all'attualità, la storia socio-culturale di Ispanoamerica, soffermandosi sui principali nodi culturali. La seconda parte è incentrata sui linguaggi, metalinguaggi e le strutture linguistiche caratterizzanti l'immaginario letterario ispanoamericano, sin dalla sua nascita: 1. Le lingue precolombiane (Messico e Guatemala). La poesia nahuatl. Nezahualcóyotl; i poeti del mondo azteca. La lingua e la cultura maya: Popol Vuh. 2. Le lingue e i linguaggi della scoperta e della conquista di America. Le cronache spagnole sul nuovo mondo ; le cronache messicane dei vinti. Cristofolo Colombo: Diario de a bordo. Bernal Díaz del Castillo: Historia verdadera de la Nueva España (lettura di passi scelti). "La Visión de los vencidos" degli indios messicani. 3. Etererogenità culturale, bilinguismo e lingue immaginarie (Perú). Inca Garcilaso

11 de la Vega: Comentarios reales de los Incas. José María Arguedas: Los ríos profundos ; El Zorro de arriba y el zorro de abajo (lettura di passi scelti). 4. Il barocco americano (Cuba). La retorica della proliferazione nel linguaggio barocco di Alejo Carpentier: El siglo de las luces ( lettura di passi scelti). 5. Il linguaggio del Boom y postboom literario hispanoamericano ( ). Gabriel García Márquez: Cien años de soledad (lettura di passi scelti) e Carlos Fuentes: "Aura". 6. Plurilinguismo e traduzione in Guillermo Cabrera Infante (Cuba): Tres tristes tigres (lettura di passi scelti). 7. Retoriche bilingui nella letteratura fantastica argentina: Jorge Luis Borges, Julio Cortázar e Silvina Ocampo. Lettura di "Los teólogos" di Jorge Luis Borges; "La noche boca arriba" ; "Lejana" di Julio Cortázar, e "La casa de azúcar" di Silvina Ocampo. Per gli studenti che devono sostenere l'esame di 9 cfu, è necessario aggiungere al programma da 8 cfu i contenuti dell'ultimo punto del programma: 8. Lingue e linguaggi della violenza a partire dal paradigma posmoderno in Ispanoamerica. La virgen de los sicarios di Fernando Vallejo. Durante le lezioni saranno proiettati e studiati i seguenti film : Aguirre, la ira de Dios (di W. Herzog. Germania, 1972). La virgen de los sicarios (di B. Schroeder. Colombia-Spagna, 2000). -Lezioni frontali dialogate - Esercitazioni in piccolo e medio gruppo - Visione di materiali audio-video Prova orale sui contenuti teorici del corso. Durante la prova verrà chiesta la traduzione a vista di un brano studiato a lezione. 1. (A) R. Campra, L'America Latina. L'identità e la maschera, Meltemi, Roma, 2000, 2. (A) J. M. Oviedo, Historia de la literatura hispanoamericana, Alianza editorial, Madrid, 1995, 3. (A) O. Paz, El laberinto de la soledad, FCE, Messico, 1998, 4. (A) J.L. Martíinez, Nezahualcóyolt. Vida y obra, FCE, Messico, 1975, 5. (A) M.L. Portilla, Trece poetas del mundo azteca, Universidad Nacional Autónoma de México, Messico, 1984, 6. (A) A. Recinos (ed.), Popol Vuh, FCE, Messico, 1966, 7. (A) Bernal Díaz del Castillo, Historia verdadera de la conquista de la Nueva España, Galaxia Gutemberg, Barcellona, 2012, 8. (A) J. M. Arguedas, Los ríos profundos, Cátedra, Madrid, 2004, 9. (A) J. M. Arguedas, El zorro de arriba y el zorro de abajo, Losada, Buenos Aires, 2011, 10. (A) A. Carpentier, El siglo de las luces, Alianza editorial, Madrid, 2004, 11. (A) J. L. Borges, Obras Completas, Emecé, Buenos Aires, 1996, 12. (A) J. Cortázar, Cuentos Completos, Alfaguara, Madrid, 2004, 13. (A) G. Cabrera Infante, Tres tristes Tigres, Cátedra, Madrid, 2010, 14. (A) G. García Márquez, Cien años de soledad, Cátedra, Madrid, 2004, 15. (A) S.Ocampo, Cuentos, Emecé, Buenos Aires, 1999, 16. (A) F. Vallejo, La virgen de los sicarios, Alfaguara, Madrid, 1994, 17. (A) C. Fuentes, Cuerpos y ofrendas, Alianza editorial, Madrid, 1994, 18. (A) A. Cornejo Polar, "El indigenismo y las literaturas heterogéneas: su doble estatuto cultural", Revista de Crítica Literaria Latinoamericana, Año 4, n. 7/8, 1978, pp (A) M. A. Barchiesi, Borges y Cortázar: lo fantástico bilingüe, Aracne editrice, Roma, 2010, 20. (C) F. Lafarga e L. Pegenaute (ed.), Lengua, cultura y política en la historia de la traducción en Hispanoamérica., Editorial Academia del Hispanismo, Vigo, 2012, 21. (A) Inca Garcilaso de la Vega, Comentarios Reales, Biblioteca Ayacucho, Caracas, 1991, Ulteriori indicazioni sulla bibliografia critica e sulle parti dei libri da studiare saranno fornite durante le lezioni. I testi in lingua verranno raccolti sotto forma di dispense Spagnolo Spagnolo

12 LINGUA SPAGNOLA PER LA COMUNICAZIONE Prof. Armando Francesconi Crediti: 6 Per Mutuazione da Lingua spagnola avanzata (corso di laurea: M20-0/11 classe: LM-62 ) Il corso prevede un approfondimento nello studio della lingua spagnola attraverso l'analisi del registro colloquiale e del linguaggio istituzionale spagnolo. Sulla base di un graduale approfondimento dello studio morfologico, sintattico e semantico, gli studenti acquisiranno una preparazione linguistica di base così da poter leggere e tradurre testi politici, storici e culturali e più in generale le produzioni orali e scritte dello spagnolo contemporaneo. The course focuses on an in-depth study of the Spanish language through the analysis of the colloquial register and of the institutional language. The students through the analysis and translation of political, historic and cultural texts, can reach an adequate comprehension of history, civilisation politcs and culture related to Spain and Spanish speaking countries. Gli studenti sono tenuti a seguire i corsi di Lingua spagnola e devono averne superato gli esami per poter accedere ai corsi di Lingua spagnola avanzata. To have access to the course on advanced Spanish language, students have to follow the Spanish language course (first level) and shall first pass the related exams. Studio delle perifrasi verbali. Studio della fraseologia spagnola (clichés, colocaciones, locuciones, enunciados fraseológicos) e delle strategie dello spagnolo colloquiale (fórmulas sociales, mecanismos conectivos o estructuradores del discurso, tácticas conversacionales, fórmulas estilísticas, estereotipos). Analisi e traduzione degli interventi del dibattito parlamentare ('Diario de Sesiones del Congreso de los Diputados), del testo della Costituzione spagnola del 1978 e degli articoli dei tre quotidiani nazionali più importanti: 'El País', 'El Mundo' e 'ABC'. Study of verbal periphrasis. Study of the Spanish phraseology (clichés, colocaciones, locuciones, enunciados fraseológicos) and of the strategies of colloquial Spanish (fórmulas sociales, mecanismos conectivos estructuradores del discurso, tácticas conversacionales, fórmulas estilísticas, estereotipos). Analysis and translation of parliamentary proceedings ('Diario de Sesiones del Congreso de los Diputados) of the Spanish Constitution of 1978 and of the articles of the three main National newspapers: 'El País', 'El Mundo' and 'ABC'. Durante le lezioni verrà letto ed analizzato il testo in programma " Señoras y Señores diputados/ 'Onorevoli deputati'. Análisis y traducción al italiano del Diario de Sesiones: I. Situación de comunicación, léxico, colocaciones y marcadores del discurso". Questa attività permetterà agli studenti una corretta interpretazione ed assimilazione sia delle strutture linguistiche del linguaggio politico spagnolo sia delle implicazioni storiche e culturali implicite in tale linguaggio. During the lectures will be discussed and analyzed the programme text: "Señoras y Señores diputados/ 'Onorevoli deputati'. Análisis y traducción al italiano del Diario de Sesiones: I. Situación de comunicación, léxico, colocaciones y marcadores del discurso". This practice will allow students to achieve a correct interpretation and assimilation both of spanish language and the historical and cultural meanings implied in this language. La prova di valutazione è unica e si divide in una prova scritta ed una prova orale. La prova scritta dell'esame prevede dei test grammaticali a scelta multipla, esercizi di completamento e trasformazione e due traduzioni: una dall'italiano allo spagnolo, l'altra dallo spagnolo in italiano. La prova orale prevede un colloquio sui libri in programma e su temi generali (sapersi presentare e rispondere a domande di carattere generale). The evaluation test is one, but it is divided into a writing and oral test. The examination writing test consists of sentence structure and grammar practice exercises; exercises of completing sentences correctly and finally two translations: one from italian to spanish language, the other from spanish to italian. Oral test consists of a talk about programme texts and about general arguments. 1. (A) A. Francesconi,, I falsi amici. Un confronto contrastivo spagnolo-italiano,, Solfanelli,, Chieti,, 2008, Programma da 8 CFU: Introduzione, cap. I, IV, VII, IX, X, XI, XII, XIII, XIV. 2. (C) L. Tam, Dizionario spagnolo-italiano-diccionario italiano-español,, Hoepli,, Milano,, 1999, 3. (C) M. Seco, A. Olimpia y G. Ramos,, Diccionario del Español Actual,, Aguilar,, Madrid,, 1999, 4. (C) M. Seco,, Diccionario de dudas y dificultades de la lengua española,, Espasa,, Madrid,, 1997, 5. (C) Carrera Díaz, M. e Silvestri, P., Entre palabras. Grammatica contrastiva della lingua spagnola, Loescher, Torino, 2010,

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

LA COMUNICAZIONE NON VERBALE IN ETA' PRESCOLARE.

LA COMUNICAZIONE NON VERBALE IN ETA' PRESCOLARE. Dipartimento di studi umanistici Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Modulo di Elementi di Psicometria applicata alla didattica IV infanzia A.A. 2013/2014 LA COMUNICAZIONE NON VERBALE

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

LA TESINA DI MATURITÀ

LA TESINA DI MATURITÀ Prof. Matteo Asti LA TESINA DI MATURITÀ INDICE 1. COS'È LA TESINA DI MATURITÀ 2. LE INDICAZIONI DI LEGGE 3. COME DEVE ESSERE LA TESINA 4. LA PRESENTAZIONE DELLA TESINA 5. GLI ARGOMENTI DELLA TESINA 6.

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10)

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) RELIGIONE 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO GIORDA, DIRITTI DI CARTA U SEI 16,35

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon CORSI BREVI Catalogo formativo 2015 La svolge attività di formazione dal 1989 ed è stata tra i primi in Italia a introdurre percorsi formativi legati al management e al marketing culturale. L'offerta formativa

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Graphics U nits 1-2 2 Graphics U nits 3-4 3 Cultura e società DETTAGLIO UFC N. 1 DENOMINAZIONE GRAPHICS (Units 1-2) ASSE CULTURALE DI RIFERIMENTO LINGUISTICO COMPETENZE

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA RELIGIONE 9788839302229 MARINONI GIANMARIO / CASSINOTTI DOMANDA DELL'UOMO (LA) - VOLUME UNICO - EDIZIONE AZZURRA / CORSO DI RELIGIONE

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti Contratto Formativo Corso I.T.I.S. Classe I sez.a CH Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Docenti : DITURI LUIGI e INGELIDO

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO Voti RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI DESCRITTORI Fino a 3 Del tutto insufficiente Assenza di conoscenze. Errori ortografici e morfo-sintattici numerosi e gravi. 4

Dettagli

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione C032 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO Classe: 2 A RELIGIONE CATTOLICA 9788810612521 BOCCHINI SERGIO NUOVO RELIGIONE E RELIGIONI + CD ROM BIBBIA GERUSALEMME / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 20,30 No No No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Università degli Studi di Udine Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Dott. Davide Zoletto Facoltà di Scienze della Formazione Il gioco del far finta Rappresentazione della realtà:

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata 1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata di Michele Diodati michele@diodati.org http://www.diodati.org Cosa significa accessibile 2 di 19 Content is accessible when it may be used by someone with

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS?

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS? Cos è il BULATS Il Business Language Testing Service (BULATS) è ideato per valutare il livello delle competenze linguistiche dei candidati che hanno necessità di utilizzare un lingua straniera (Inglese,

Dettagli

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo.

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. Le risposte negative vengono memorizzate con i valori 1 e 2. Le risposte positive

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA

Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA Fulco Lanchester Gli STRUMENTI della DEMOCRAZIA Lezioni di Diritto costituzionale comparato.-,->'j.*v-;.j.,,* Giuffre Editore INDICE SOMMARIO Premessa Capitolo I LA COMPARAZIONE GIUSPUBBLICISTICA 1. L'ambito

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso 61 Il corso é Libera Università di lingue e comunicazione IULM-MI L-20 - Scienze della

Dettagli

L IMMAGINE CHE NON C ERA

L IMMAGINE CHE NON C ERA L IMMAGINE CHE NON C ERA SEZIONE SCIENTIFICA DEL CONCORSO LA PAGINA CHE NON C ERA BANDO DELLA II EDIZIONE Se è vero che un'immagine può essere più esplicativa di tante parole, allora perché non provare

Dettagli