Oggetto: IMPIANTO CONTAINERIZZATO PER IL TRATTAMENTO DEL PERCOLATO A 3 STADI CAPACITA 120m3/g

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Oggetto: IMPIANTO CONTAINERIZZATO PER IL TRATTAMENTO DEL PERCOLATO A 3 STADI CAPACITA 120m3/g"

Transcript

1 Oggetto: IMPIANTO CONTAINERIZZATO PER IL TRATTAMENTO DEL PERCOLATO A 3 STADI CAPACITA 120m3/g Discarica di Cupinoro La tecnologia prescelta è basata sul principio della OSMOSI INVERSA L Osmosi Inversa si basa su membrane semi-permeabili che lasciano passare l acqua ma non gli ioni e le grosse molecole come le sostanze organiche che sono quindi respinte. Conseguentemente il percolato depurato viene scaricato come acqua pura (permeato) mentre le sostanze inquinanti sono trattenute e scaricate nel concentrato: MODULI SPACER TUBE (ST) Percolato Permeato Concentrato Fig.1: Principio dell osmosi inversa La forza motrice del procedimento è la pressione operativa. Tale pressione deve essere mantenuta più alta di quella osmotica. La pressione osmotica dipende dal totale dei solidi dissolti (TDS) contenuti nel percolato. Il contenuto del TDS si rileva anche nel parametro di conduttività Per il sito in parola si registra una conduttività media pari a ~ µs/cm (a 20 C). In base alla conduttività indicata ed ai parametri di scarico richiesti dalle autorizzazioni in essere, l impianto dovrà essere come di seguito determinato : Sistema a tre stadi Capacità 120 m 3 /g. Percentuale recupero 75 % con conducibilità media di µs/cm

2 Descrizione Sistema Il percolato di discarica è raccolto in vasche da cui, a mezzo installazione di una pompa ad immersione su una piattaforma flottante (a carico dell aggiudicatario) è trasferito in un serbatoio acqua non depurata. Questo serbatoio è progettato e fornito dall aggiudicatario. In questo serbatoio il valore del ph del percolato viene regolato iniettando acido concentrato. Di regola si usa, sia Acido Solforico concentrato H 2 SO 4, sia Acido Cloridrico HCl. Regolando il ph è possibile convertire i carbonati in CO 2. Questi carbonati possono causare la precipitazione dei Sali di Calcio e Bario dannosi per le membrane ad osmosi inversa. L aggiudicatario dovrà fornire anche la pompa dosatrice dell acido completa di cassa di raccolta. Dopo la regolazione del ph il percolato entra nel sistema ad osmosi inversa. La prima operazione è il passaggio nel filtro a sabbia dove i solidi sospesi > 50 µm vengono separati. Seguirà una filtrazione tramite filtri a cartuccia. Dopo la rimozione dei solidi sospesi, tutti i principali parametri del percolato come temperatura, pressione, conduttività e flusso vengono automaticamente controllati dal PLC. Quindi il percolato entra nei moduli ad osmosi inversa del 1 stadio di trattamento percolato tramite una pompa ad alta pressione. Dati tecnici dello Stadio Trattamento Percolato : Numero Stadi paralleli 1 unità Acqua non depurata l/ora Superficie Membrane installate 500 m² Quantità installata Moduli ST 20 Quantità di blocchi in linea 2 Quantità installata Pompe in linea 2 Quantità installata Pompe Alta Pressione 1 Pressione massima operativa 75 bar Tutte le valvole, pompe e strumenti di misurazione necessari per il funzionamento sono installati in questo Stadio. Lo Stadio Percolato funziona a bar. La pressione operativa dipende dal livello di sporcamento delle membrane ed è regolata in base alla misurazione del flusso permeato. La regolazione della pressione mediante valvola motorizzata mantiene alta la percentuale di recupero del sistema. 2

3 Il permeato di questo stadio entra direttamente in un altro stadio ad osmosi inversa, lo Stadio del Permeato per ulteriore trattamento. Il concentrato di questo stadio viene scaricato. Dati Tecnici dello 1 Stadio del Permeato : Numero di Stadi Paralleli Acqua di alimentazione Superficie Membrane installate 150 m² Quantità installata Moduli ST ad Alta Pressione 6 1 unità m3/ora Quantità installata Pompe Alta Pressione 1 Pressione massima operativa 60 bar Lo Stadio Permeato funziona a bar. Come per lo stadio del Percolato la pressione operativa è regolata in base alla misurazione del flusso permeato. La regolazione della pressione mediante valvola motorizzata mantiene alta la percentuale di recupero del sistema. Il Concentrato di questo stadio alimenta lo Stadio del Percolato. Il Permeato del 1 stadio del Permeato entra in un altro stadio ad Osmosi Inversa, il 2 Stadio del Permeato per un ulteriore trattamento. Dati Tecnici dello Stadio Permeato : Numero di Stadi Paralleli Acqua di alimentazione Superficie Membrane installate 150 m² Quantità installata Moduli ST 6 Quantità Pre-blocchi 0 Quantità Blocchi in linea 1 Quantità installata Pompe Alta Pressione 1 1 unità m3/h Quantità installata Pompe in linea 1 Pressione massima operativa 60 bar Lo stadio permeato funziona a bar. Come per lo stadio del percolato la pressione operativa è regolata attraverso la misurazione della portata del flusso del permeato. La regolazione della pressione mediante valvola motorizzata mantiene alta la percentuale di recupero del sistema. Il permeato del 2 Stadio Permeato risponde ai valori limite dell effluente e quindi può essere scaricato. Il concentrato di questo stadio viene rilanciato nello Stadio Percolato. 3

4 0,5 m 3 /h 0,3 m 3 /h 0,2 m 3 /h Leachate Stage Permeate Stage Permeate Stage II ST-20 4,3 m 3 /h ST-6 3,9 m 3 /h ST-6 77% 92% 95% 75 % Raw Water Permeate 5,00 m 3 /h 3,75 m 3 /h Concentrate 1,25 m 3 /h 25 % Fig. 2: Diagramma blocco sistema ad Osmosi Inversa Tecnologia del Modulo ST I Moduli ST (Spacer Tube) grazie alla tecnologia a canale aperto evitano i problemi di sporcamento sulla superficie delle membrane creati durante il procedimento. Durante il funzionamento infatti le membrane potrebbero subire uno sporcamento dovuto a composti organici contenuti nell acqua da trattare. Quando per tale causa il flusso del permeato viene ridotto è necessario pulire le membrane con un ciclo di lavaggio. Per eseguire il ciclo di lavaggio si blocca il funzionamento normale, il concentrato viene rimosso ed il permeato trasferito in una cassa di lavaggio interna. In questa cassa si aggiunge il prodotto chimico che viene riscaldato e ricircolato nel sistema rimuovendo lo sporco e le incrostazioni sulle membrane. Dopo questo procedimento si riprende il normale funzionamento. Il controllo dell impianto dovrà essere effettuato a mezzo di un software che evidenzia e controlla tutti i parametri durante il funzionamento e che ricalcola continuamente la percentuale totale di recupero. Un altro vantaggio del software e il controllo visivo dell intero procedimento con la localizzazione di eventuali guasti ed indicazioni su come risolverli. Scopo della fornitura : Pos. 1: Impianto ad Osmosi a 3 stadi : Stadio Percolato con integrato Stadio Permeato I e II 4

5 Pos. 1.1: No.1 Stadio del Percolato configurato con 20 Moduli ST completo di: Doppio filtro a sabbia automatico: controllo di pressione differenziale con funzione automatica di controlavaggio e bypass dei filtri a sabbia durante il lavaggio chimico Filtri a cartuccia con valvole manuali: Controllo pressione differenziale e valvola di intercettazione per cambio cartucce dopo il lavaggio chimico Pompa alta pressione Moduli ST ad osmosi inversa installati in blocchi in linea con pompe booster Valvola motorizzata per la regolazione della pressione di flusso del sistema Tutte le necessarie valvole pneumatiche Tutti i necessari strumenti di misurazione Sistema di lavaggio chimico integrato Tutti i necessari tubi di collegamento (Bassa pressione: PVC / Alta pressione: ) Pannello di controllo Pos. 1.2 : No.1 I Stadio del Permeato configurato con 6 Moduli ST direttamente collegato ed integrato nella Pos.1.1 Composto da: Pompa alta pressione (controllo ad inverter) Moduli ad osmosi inversa tipo ST installati in blocchi in linea con pompe booster Valvola motorizzata per la regolazione della pressione di flusso del sistema 5

6 Tutte le necessarie valvole pneumatiche Tutti i necessari strumenti di misurazione Sistema di lavaggio chimico integrato Tutti i necessari tubi di collegamento (bassa pressione: PVC / alta pressione: ) Il controllo di questo stadio è incluso nel pannello elettrico di controllo della Pos. 1.1 Pos. 1.3 : No.1 II Stadio del Permeato configurato con 6 Moduli ST direttamente collegato ed integrato nella Pos.1.1 Composto da: Pompa alta pressione Moduli ST ad osmosi inversa installati in blocchi in linea con pompe booster Valvola motorizzata per la regolazione della pressione di flusso del sistema Tutte le necessarie valvole pneumatiche Tutti i necessari strumenti di misurazione Sistemi di misurazione del permeato : phmetro, conduttivimetro con termometro incorporato, flussimetro e manometro Sistema di lavaggio chimico integrato Tutti i necessari tubi di collegamento (Bassa pressione: PVC / Alta pressione: Il controllo di questo stadio è incluso nel pannello elettrico di controllo della Pos. 1.1 Pos. 2 No.1 Sistema di serbatoi Pos. 2.1: No.1 Serie Filtri per Pre-filtrazione acqua non depurata e strumenti misurazione per controllo percolato composto da: 6

7 Indicatore Ph, conduttivimetro intergrato con termometro, flussimetro e manometro Pos.2.2 : Serbatoio acqua non depurata, Volume 5 m 3, Material PE-HD composto da Indicatori di livello e tutte le necessarie valvole Pompa di ricircolo e indicatore ph Pompa centrifuga trasferimento acqua non depurata Pos.2.3 Sistema di dosaggio dell Acido Pompa, valvole e manichetta Pos. 2.4: No. 1 Serbatoio Permeato con Degassificatore Volume 3 m 3, Materiale PE-HD composta da Indicatori di livello Soffiante ad aria Tutte le necessarie valvole Pompa centrifuga trasferimento permeato Pos.2.5: No. 1 Stazione di dosaggio per prodotto Anti-incrostazioni Volume 100 l, Materiale PE-HD composto da Sistema dosaggio completo di pompa di dosaggio, valvole e manichetta e controllo di flusso Pos. 2.6 : No. 1 Stazione di dosaggio per detergente Alcalino Volume 500 l, Materiale PE-HD composto da Indicatori di livello Tutte le necessarie valvole Sistema dosaggio completo di pompa di dosaggio, valvole e manichetta 7

8 Pompa di travaso per riempimento serbatoio Pos. 2.7 : No.1 Stazione di dosaggio per detergente Acido Volume 500 l, Materiale PE-HD composto da Indicatori di livello Tutte le valvole necessarie Sistema dosaggio completo di pompa di dosaggio, valvole e manichette Pompa di travaso per riempimento serbatoio Pos. 2.8 : No. 1 set Tubazioni interne e cablaggi di tutti i componenti contenuti nel container 1 Pos. 2.9 No. 1 Sistema di controllo centrale con programmazione, visualizzazione del processo, registrazione dati e controllo remoto Pos. 3: No.1 Container da 40 Layout 612.A120242A-1 Il container è inoltre dotato dei seguenti accessori: Dispositivo di sollevamento moduli osmotici Riscaldatori, luci, ventilazione Attrezzatura di sicurezza come: kit di emergenza, doccia di emergenza, lavabo, manichetta. 8

9 Prestazioni del Sistema: La performance del Sistema a Tre-Stadi è la seguente: Valore operativo impianto: Acqua da depurare : 100 % 5.00 m 3 /ora 120.0m 3 /g m 3 /anno* Concentrato : 25 % 1.25 m 3 /ora 30.0 m 3 /g m 3 /anno* Permeato : 75 % 3.75 m 3 /ora 90.0 m 3 /g m 3 /anno* *inclusa una disponibilità del 90% Considerando assistenza e manutenzione la disponibilità operativa è di circa %. Temperatura: Si deve considerare che oltre all effetto della pressione, il flusso del permeato di ogni membrana ad osmosi inversa dipende anche dalla temperatura. Questo sistema è basato sulla temperatura di alimentazione di 20 C. Con l aumento della temperatura il flusso del permeato aumenta. Con la diminuzione della temperatura il flusso del permeato diminuisce. Generalmente la riduzione del flusso si può calcolare tra 2-3% per C di riduzione temperatura a pressione costante. Poiché questo dato non è lineare, a temperature >15 C la riduzione è più bassa, ma sotto i 15 C la riduzione flusso permeato deve essere calcolata al 3 %/ C. 9

10 Analisi acqua da trattare: Parametri basati sulle seguenti analisi di acqua non depurata e qualità permeato: 10 Parametri Qualità del Percolato Qualità del Permeato ph ,5 9,5 Temperatura C 20 Conducibilità µs/cm < TSS COD mgo2/l BOD mgo2/l NH N total Bicarbonato 100 Na K Cl Solfato 5 Nitrato <0.1 Nitrito 94 Mg 96 2 Ca 161 F Al < 1 1 Fe* 5,4 2 TSS Total P 7 10 Mn 0,6 Sr 0,2 Ba 0,1 20 Silice 20 CN < Hg Cr VI As Ni <0.5 2 Pb < Cu <1 0.1 Zn <1 0.5 Cd < Fenoli Idrocarburi / Oli/ Grassi* Importante: Qualsiasi agente ossidante deve essere rimosso prima di entrare nel sistema poiché distruggerebbe le membrane, come H 2 O 2, cloro o ozono!

11 Inoltre qualsiasi idrocarburo come olio, solventi aromatici ecc. devono essere rimossi dal percolato prima di alimentare il sistema con acqua non depurata. *Per rimuovere Ferro e Alluminio si raccomanda di installare sistemi di areazione, di sedimentazione e trappole del grasso (per i grassi e oli presenti). 11

OSMOSI INVERSA ROT EDT. La membrana osmotica

OSMOSI INVERSA ROT EDT. La membrana osmotica h C OMPONENTI PER T RATTAMENTO A CQ UE t t p : / / w w w. t e c n o c o m p r a t o. c o m s.r. l. Tecnocom S.r.l. Via F. Vannetti Donnini n. 65-59100 - PRATO (PO) - Italia Telefono +39 0574 661185 Fax

Dettagli

Impianto di trattamento acque reflue Sistema MBR Reattore a fanghi attivi con sistema di BIOREATTORE A MEMBRANA

Impianto di trattamento acque reflue Sistema MBR Reattore a fanghi attivi con sistema di BIOREATTORE A MEMBRANA Impianto di trattamento acque reflue Sistema MBR Reattore a fanghi attivi con sistema di BIOREATTORE A MEMBRANA L'impianto descritto è composto da un reattore biologico a fanghi attivi accoppiato con sistema

Dettagli

Impianto di depurazione

Impianto di depurazione SCAVI RABBI DI RABBI GIORGIO & C. S.a.s. Località Buse, Valeggio sul Mincio (VR) Integrazioni a seguito richiesta Commissione VIA, verbale n 390 del 24/10/2014 Discarica rifiuti inerti e area terre rocce

Dettagli

COS È L OSMOSI INVERSA QUANDO USARE L ACQUA OSMOTIZZATA

COS È L OSMOSI INVERSA QUANDO USARE L ACQUA OSMOTIZZATA OSMOSI VERSA 64 COS È L OSMOSI VERSA L osmosi inversa è un tipo di trattamento dell acqua che sfrutta la capacità delle membrane semipermeabili di separare l acqua dalle sostanze e dai sali che essa contiene.

Dettagli

LA SERIE ZB I modelli ad osmosi inversa della serie ZB sono ZB01, ZB02, ZB04.

LA SERIE ZB I modelli ad osmosi inversa della serie ZB sono ZB01, ZB02, ZB04. LA SERIE ZB I modelli ad osmosi inversa della serie ZB sono ZB01, ZB02, ZB04. Sono macchine molto compatte con la carrozzeria in acciaio inox e tutti i componenti a contatto con l'acqua osmotizzata sono

Dettagli

Corso vapore Riassunto Acque. L acqua per punti. Chimica, effetti, trattamenti, analisi.

Corso vapore Riassunto Acque. L acqua per punti. Chimica, effetti, trattamenti, analisi. L acqua per punti. Chimica, effetti, trattamenti, analisi. Indice 1) L acqua.. 1 a. Richiami di chimica: sali, ioni, ph & Co... 1 b. Non solo H 2 O... 2 c. Effetti sugli impianti delle sostanze contenute

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Rischi igienico-sanitari nelle piscine e in strutture simili: nuove prospettive e criticità

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Rischi igienico-sanitari nelle piscine e in strutture simili: nuove prospettive e criticità ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Rischi igienico-sanitari nelle piscine e in strutture simili: nuove prospettive e criticità Roma, 8-9 Ottobre 2015 FORO ITALICO GLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELL ACQUA IN PISCINA

Dettagli

METODI PER L ELIMINAZIONE DELL ARSENICO

METODI PER L ELIMINAZIONE DELL ARSENICO Eliminazione dell arsenico delle acue potabili METODI PER L ELIMINAZIONE DELL ARSENICO u UTILIZZARE ACQUA NATURALMENTE PURA (AD ESEMPIO)DEL BACINO DEL LAGO u MISCELAMENTO CON ACQUA PURA (SENZA ARSENICO)

Dettagli

air protection technology Regenerative Thermal Oxidizer for alogenated compound

air protection technology Regenerative Thermal Oxidizer for alogenated compound RTO per SOV alogenate Regenerative Thermal Oxidizer for alogenated compound Sede Legale e Unità Operativa: p.zza Vittorio Veneto 8 20013 MAGENTA (MI) ITALY tel. 02 9790466 02 9790364 fax 02 97297483 E-mail:

Dettagli

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL DEL RCUITO USO (parte 2) FOCUS TECNICO I PROBLEMI NELL IMPIANTO trattamenti Problemi quali corrosioni ed incrostazioni nel circuito dell impianto di riscaldamento / raffrescamento

Dettagli

www.acqueweb.com www.acqueweb.com Filtri In Linea Contenitori a Riempimento Per conoscere i prezzi e i relativi sconti contattateci

www.acqueweb.com www.acqueweb.com Filtri In Linea Contenitori a Riempimento Per conoscere i prezzi e i relativi sconti contattateci INDICE Filtri In Linea Contenitori a Riempimento... 1 Filtri in Linea Integratori di sali minerali post osmosi... 2 Filtri in linea sedimento... 4 Filtri in linea carbone attivo... 7 Filtri In Linea Contenitori

Dettagli

Indice OSMOSI INVERSA SOFTLINE IDRO-RO ECO SOFTLINE IDRO-RO LOW ENERGY SOFTLINE IDRO-RO STANDARD SOFTLINE HT-RO FG 10000

Indice OSMOSI INVERSA SOFTLINE IDRO-RO ECO SOFTLINE IDRO-RO LOW ENERGY SOFTLINE IDRO-RO STANDARD SOFTLINE HT-RO FG 10000 Osmosi Indice OSMOSI INVERSA SOFTLINE IDRO-RO ECO SOFTLINE IDRO-RO LOW ENERGY SOFTLINE IDRO-RO STANDARD SOFTLINE HT-RO FG 10000 3 4 7 17 28 2 OSMOSI INVERSA OSMOSI INVERSA L osmosi inversa è uno dei processi

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D

GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D GUIDA RAPIDA ALL USO Depuratore-Disoleatore MIXI D INFORMAZIONI GENERALI Questo manuale e parte integrante del depuratore-disoleatore per lubrorefrigeranti e liquidi di macchine lavaggio sgrassaggio pezzi

Dettagli

GESTIONE DELLE TECNOLOGIE AMBIENTALI PER SCARICHI INDUSTRIALI ED EMISSIONI NOCIVE LEZIONE 8. Angelo Bonomi

GESTIONE DELLE TECNOLOGIE AMBIENTALI PER SCARICHI INDUSTRIALI ED EMISSIONI NOCIVE LEZIONE 8. Angelo Bonomi GESTIONE DELLE TECNOLOGIE AMBIENTALI PER SCARICHI INDUSTRIALI ED EMISSIONI NOCIVE LEZIONE 8 Angelo Bonomi LE TECNOLOGIE DI TRATTAMENTO Sono classificate secondo il tipo di flusso e precisamente: ACQUE

Dettagli

MACCHINE DA TINTURA VERTICALI MODELLO GS

MACCHINE DA TINTURA VERTICALI MODELLO GS MACCHINE DA TINTURA VERTICALI MODELLO GS Queste macchine verticali di tintura ad alta temperatura e pressione sono il risultato di una costante e continua ricerca di miglioramenti, lavorando in stretto

Dettagli

Impianti di propulsione navale

Impianti di propulsione navale Il circuito fornisce aria compressa per l avviamento, per il sistema di controllo e per le sicurezze del motore; L aria compressa deve essere secca, non contenere particelle solide e vapori di olio per

Dettagli

Veneta Raw Material S.r.l.

Veneta Raw Material S.r.l. Veneta Raw Material S.r.l. Uffici: Sede Legale: Capitale sociale 23.400,00 i.v. Via Ca Manzoni, 24 Viale Fiume,6 Int. 3 R. I. PD - C.F. e P.I. 08620470156 35042 Este (PD) 35042 Este (PD) R.E.A. Padova

Dettagli

Prodotti professionali per gli installatori di impianti di riscaldamento e condizionamento IDRATERM IDRASOLAR

Prodotti professionali per gli installatori di impianti di riscaldamento e condizionamento IDRATERM IDRASOLAR Prodotti professionali per gli installatori di impianti di riscaldamento e condizionamento IDRATERM PROTEZIONE E PULIZIA PER IMPIANTI TERMICI IDRASOLAR ANTIGELO PREMISCELATO PER IL RIEMPIMENTO DEGLI IMPIANTI

Dettagli

IMPIANTI PREFABBRICATI PER LA DEPURAZIONE DELLE ACQUE

IMPIANTI PREFABBRICATI PER LA DEPURAZIONE DELLE ACQUE IMPIANTI PREFABBRICATI PER LA DEPURAZIONE DELLE ACQUE Serie DEPUR-DOMO IMPIANTI BIOLOGICI A FANGHI ATTIVI DA 5 A 20 ABITANTI EQUIVALENTI (rev. 01 del 18/02/2011) La serie DEPUR-DOMO Gli impianti prefabbricati

Dettagli

DISSALATORI AGRICOLI

DISSALATORI AGRICOLI DISSALATORI AGRICOLI IL PROCESSO L Osmosi è un fenomeno naturale dove tra due soluzioni a concentrazioni diverse, divise da una membrana semipermeabile, l acqua passa dalla più diluita alla più concentrata.

Dettagli

COGENERAZIONE A BIOGAS

COGENERAZIONE A BIOGAS COGENERAZIONE A BIOGAS Aspetti ambientali L evoluzione del biogas per un agricoltura più sostenibile BOLOGNA, 6 Luglio 2011 INTERGEN Divisione energia di IML Impianti s.r.l. - via garcía lorca 25-23871

Dettagli

SISTEMI AD ULTRAFILTRAZIONE ED OSMOSI INVERSA

SISTEMI AD ULTRAFILTRAZIONE ED OSMOSI INVERSA SISTEMI AD ULTRAFILTRAZIONE ED OSMOSI INVERSA Tecnologia innovativa per processi di chiarificazione, concentrazione, separazione di inquinanti o di sostanze disciolte recuperabili o indesiderabili, organiche

Dettagli

IMPIANTI DI DEMINERALIZZAZIONE A OSMOSI INVERSA

IMPIANTI DI DEMINERALIZZAZIONE A OSMOSI INVERSA IMPIANTI DI DEMINERALIZZAZIONE A OSMOSI INVERSA OSMOSI INVERSA L osmosi inversa è la separazione di un componente di una soluzione da un altro componente della stessa soluzione per mezzo di una pressione

Dettagli

APPLICAZIONI DEI GAS TECNICI

APPLICAZIONI DEI GAS TECNICI APPLICAZIONI DEI GAS TECNICI 1. GAS INERTI Spec.0-3302-0 ANIDRIDE CARBONICA PER LA NEUTRALIZZAZIONE DEGLI SCARICHI ALCALINI ITAC - Industria Toscana Acido Carbonico SpA Via Nazionale, 240 52020 PONTICINO

Dettagli

L'acqua nei circuiti termici. Dott. Michele Canauz

L'acqua nei circuiti termici. Dott. Michele Canauz L'acqua nei circuiti termici Dott. Michele Canauz L'acqua Viene utilizzata per la sua capacità di trasportare energia E' un ottimo solvente per sali inorganici(bicarbonati, idrossidi, fosfati, silicati

Dettagli

Impianti di propulsione navale

Impianti di propulsione navale Il circuito combustibile del motore comprende in realtà tre circuiti, precisamente: Circuito imbarco e travaso che provvede: All imbarco da terra o da bettoline del combustibile e a smistarlo nelle casse

Dettagli

Tecnologie di trattamento del percolato

Tecnologie di trattamento del percolato Tecnologie di trattamento del percolato Corso di Gestione dei Rifiuti Solidi Dipartimento IMAGE dott. ing. Luca Alibardi a.a.2004-2005 INTRODUZIONE Il percolato proveniente dalle discariche controllate

Dettagli

BIO-DESOLF DESOLFORATORE BIOLOGICO PER BIOGAS

BIO-DESOLF DESOLFORATORE BIOLOGICO PER BIOGAS BIO-DESOLF DESOLFORATORE BIOLOGICO PER BIOGAS BIO-DESOLF DESOLFORATORE BIOLOGICO PER BIOGAS RELAZIONE TECNICA BIO-DESOLF ECOCHIMICA 1 di 14 ECOCHIMICA SYSTEM s.r.l. - 36051 CREAZZO (VI) - Via Zambon 23

Dettagli

MBR Membrane Bio-Reactor Compact Unit

MBR Membrane Bio-Reactor Compact Unit MBR Membrane Bio-Reactor Compact Unit environmental Innovazioni e vantaggi della tecnologia MBR MBR: una soluzione affi dabile per il trattamento ed il riuso delle acque refl ue ITALPROGETTI progetta e

Dettagli

IMPIANTI AUTOLAVAGGI

IMPIANTI AUTOLAVAGGI GARANZIA 25 ANNI IMPIANTI AUTOLAVAGGI 2014 Impianto per autolavaggio 2 Rototec Impianti autolavaggi - 2014 Il crescente interesse verso la tutela e la salvaguardia dell ambiente si sta focalizzando sempre

Dettagli

ELIMINAZIONE DELL ARSENICO DALLE ACQUE POTABILI

ELIMINAZIONE DELL ARSENICO DALLE ACQUE POTABILI ELIMINAZIONE DELL ARSENICO DALLE ACQUE POTABILI Fondamenti di chimica-fisica I processi Scelta del processo: ANDEL POLARY TH05 IL PROBLEMA DELL ARSENICO L arsenico è un elemento con presenza ubiquitaria

Dettagli

IL CALCARE NON SI FORMA PIÙ ED ELIMINA QUELLO ESISTENTE!

IL CALCARE NON SI FORMA PIÙ ED ELIMINA QUELLO ESISTENTE! MANUALE TECNICO IL CALCARE NON SI FORMA PIÙ ED ELIMINA QUELLO ESISTENTE! Indice : - Introduzione - Come si forma il calcare? - Processo di nucleazione - Azione dell inibitore sulla formazione del calcare

Dettagli

INDICE. 1 Teoria del lavaggio industriale 2 Introduzione alle macchine lavastoviglie 3 Acqua e prodotti chimici 4 Obiettivo della Microdos:

INDICE. 1 Teoria del lavaggio industriale 2 Introduzione alle macchine lavastoviglie 3 Acqua e prodotti chimici 4 Obiettivo della Microdos: TRAINING MICRODOS INDICE 1 Teoria del lavaggio industriale 2 Introduzione alle macchine lavastoviglie 3 Acqua e prodotti chimici 4 Obiettivo della Microdos: Teoria dei dosaggi Sistemi di dosaggio 5 Installazioni

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL PUNTO DI FINE TITOLAZIONE MEDIANTE METODI CHIMICO-FISICI

DETERMINAZIONE DEL PUNTO DI FINE TITOLAZIONE MEDIANTE METODI CHIMICO-FISICI DETERMINAZIONE DEL PUNTO DI FINE TITOLAZIONE MEDIANTE METODI CHIMICO-FISICI - si sfrutta una proprietà chimico-fisica o fisica che varia nel corso della titolazione - tale proprietà è in genere proporzionale

Dettagli

INDICE. 1. Scheda Impianto... 3. 2. Caratteristiche Costruttive... 4. 3. Processo di depurazione... 5

INDICE. 1. Scheda Impianto... 3. 2. Caratteristiche Costruttive... 4. 3. Processo di depurazione... 5 INDICE 1. Scheda Impianto... 3 2. Caratteristiche Costruttive... 4 3. Processo di depurazione... 5 4. Scelta degli Additivi Chimici e Dosaggio... 5 5. Processo di Chiariflocculazione e Specifiche Vasca

Dettagli

CURRICULUM. Tale esperienza ha portato l azienda a realizzare tecnologie all avanguardia e prodotti sempre più efficienti, economici e compatti.

CURRICULUM. Tale esperienza ha portato l azienda a realizzare tecnologie all avanguardia e prodotti sempre più efficienti, economici e compatti. CURRICULUM GOST srl Gruppo Operatori Servizi Tecnologici s.r.l. si trova in Umbria, provincia di Perugia, Località Capodacqua di Assisi, Via Romana, 31. La nostra azienda è presente da oltre due decenni

Dettagli

Consigli per la sua piscina: Preparazione per la nuova stagione

Consigli per la sua piscina: Preparazione per la nuova stagione Consigli per la sua piscina: Preparazione per la nuova stagione Perdite Evaporazione Illuminazione Filtrazione Disinfezione e Manutenzione Svernaggio 1 La messa in funzione all inizio della stagione All

Dettagli

ANALISI ACQUE DI SCARICO 2011 USCITA FINALE SF1

ANALISI ACQUE DI SCARICO 2011 USCITA FINALE SF1 ANALISI ACQUE DI SCARICO USCITA FINALE SF1 Det. Dirig. 8353/2009 Provincia di Roma ph 5,5-9,5 8,17 Temperatura C 35 20,0 COD mg/l 15 160 25,60 SO 3 = mg/l * 0,1 1 =< 0,1 (=) SO 4 = mg/l 0,15 1000 83,70

Dettagli

BROCHURE QUADRO ABE_1200 CON ANALIZZATORE FISSO ABE_1000. Istruzioni operative

BROCHURE QUADRO ABE_1200 CON ANALIZZATORE FISSO ABE_1000. Istruzioni operative BROCHURE QUADRO ABE_1200 CON ANALIZZATORE FISSO ABE_1000 Istruzioni operative A.B.ENERGY S.r.l. Versione 001 www.abenergy.it Caratteristiche principali ABE_1000 analizzatore per Metano (CH4), Anidride

Dettagli

UPGRADING E GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI SCARICO - ESPERIENZE NAZIONALI A CONFRONTO -

UPGRADING E GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI SCARICO - ESPERIENZE NAZIONALI A CONFRONTO - Workshop UPGRADING E GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI SCARICO - ESPERIENZE NAZIONALI A CONFRONTO - 16 EDIZIONE - Roma, 29-30 novembre 2012 IL PROCESSO DEMON PER IL PRETRATTAMENTO DEI

Dettagli

CLEANSON. MODULI DEFANGATORI Per reti di Riscaldamento 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO

CLEANSON. MODULI DEFANGATORI Per reti di Riscaldamento 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO CAMPO DI IMPIEGO Volume idraulico dell inst.ne: da 0 a 900 m 3 Pressione max di servizio: 0 bar Temperatura d esercizio: da 8 a + C DN rete: da a 600 CLEANSON MODULI DEFANGATORI Per reti di Riscaldamento

Dettagli

M.I.T.I.S. s.n.c. I ns. contatti. Via U. Foscolo 15 - Vailate (CR) ITALY. Stab. via Einaudi,12 Vailate (CR) C. F & P. I.V.A.

M.I.T.I.S. s.n.c. I ns. contatti. Via U. Foscolo 15 - Vailate (CR) ITALY. Stab. via Einaudi,12 Vailate (CR) C. F & P. I.V.A. è una società specializzata nella costruzione di impianti per il trattamento dell'acqua in uso per l'industria farmaceutica, cosmetica ed alimentare, in piena conformità con le normative internazionali

Dettagli

DEPURATORE CHIMICO-FISICO AUTOMATICO

DEPURATORE CHIMICO-FISICO AUTOMATICO Azienda Certificata Azienda Certificata ISO 14001:2000 ISO 9001:2000 EA 18, 28b, 35 EA 18, 28b, 35 DEPURATORE CHIMICO-FISICO AUTOMATICO La funzione dell impianto chimico- fisico è quella di purificare

Dettagli

DISCARICA DI SCURELLE - DATI

DISCARICA DI SCURELLE - DATI La discarica di Scurelle DISCARICA PER RIFIUTI URBANI NON PERICOLOSI DELLA COMUNITA VALSUGANA E TESINO LOC. SOLIZZAN SCURELLE Autorizzazioni per lo smaltimento dei rifiuti in discarica Anno N autorizzazioni

Dettagli

BIOMASSA: Sistemi di filtrazione: filtro a maniche e ciclone separatore. Gabriele Pezzini. Ingegnere Ambientale di Tama S.p.A.

BIOMASSA: Sistemi di filtrazione: filtro a maniche e ciclone separatore. Gabriele Pezzini. Ingegnere Ambientale di Tama S.p.A. BIOMASSA: OPPORTUNITA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE? VENERDI 5 GIUGNO 2015 TAIO (TN), SALA CONVEGNI C.O.CE.A. Sistemi di filtrazione: filtro a maniche e ciclone separatore Gabriele Pezzini Ingegnere Ambientale

Dettagli

EVALED PC. Evaporatori sottovuoto a pompa di calore

EVALED PC. Evaporatori sottovuoto a pompa di calore EVALED PC Evaporatori sottovuoto a pompa di calore Evaporatori EVALED PC La Solution EVALED PC rappresenta la gamma di evaporatori che utilizza la pompa di calore per il trattamento di un ampia tipologia

Dettagli

Informazioni sulla Macchina

Informazioni sulla Macchina ST85 Informazioni sulla Macchina INDICE: DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE PRINCIPALI LAYOUT DATI TECNICI NOMINALI CONFIGURAZIONE Sealed Air S.r.l. Via Trento 7 Casella Postale 108 I-20017 Passirana di Rho

Dettagli

7 DEBATTERIZZATORI U.V. OSMOSI

7 DEBATTERIZZATORI U.V. OSMOSI POTABILIZZAZIONE 7 DEBATTERIZZATORI U.V. OSMOSI GELPUR FILTER 125 GELPUR FILTER SI 126 GELPUR LIGHT 127 GELPUR SL 250 - SL 250 S 128 GELPUR SL 250 FAST 129 GELPUR 1100 130 GELPUR 1500 131 Caratteristiche

Dettagli

Demineralizzazione o addolcimento

Demineralizzazione o addolcimento Demineralizzazione o addolcimento Per rimuovere in calcare si possono utilizzare due principali tecnologie: o l addolcimento con addolcitori a scambio ionico, oppure la demineralizzazione con depuratori

Dettagli

Misurazioni e strumentazione negli impianti MBR. (Phone: +49(0)611-962-5870, Fax: +49(0) 611-962-9294, E-mail: info@microdyn-nadir.

Misurazioni e strumentazione negli impianti MBR. (Phone: +49(0)611-962-5870, Fax: +49(0) 611-962-9294, E-mail: info@microdyn-nadir. Misurazioni e strumentazione negli impianti MBR M. Milovi 1, C. Thiemig 1, W. Ruppricht 1, I.G. Zerbinati 1 1 MICRODYN-NADIR GmbH, Rheingaustraße 190-196, D-65203 Wiesbaden, Germany (Phone: +49(0)611-962-5870,

Dettagli

1. PREMESSE. 1.53.11.1_Piano_gestione_fase_avviamento_E.doc 1

1. PREMESSE. 1.53.11.1_Piano_gestione_fase_avviamento_E.doc 1 1. PREMESSE Il presente documento costituisce il piano con le modalità operative da seguire per la gestione della fase di avvio e collaudo delle nuove opere di progetto per evitare disservizi nel funzionamento

Dettagli

NORMATIVE ISO 8573-1 DETERMINAZIONE DELLE CLASSI DEI CONTAMINANTI DELL ARIA COMPRESSA

NORMATIVE ISO 8573-1 DETERMINAZIONE DELLE CLASSI DEI CONTAMINANTI DELL ARIA COMPRESSA NORMATIVE ISO 8573- DETERMINAZIONE DELLE CLASSI DEI CONTAMINANTI DELL ARIA COMPRESSA La nostra azienda, al fine di dare un contributo a coloro che progettano o utilizzano sistemi pneumatici, vi propone

Dettagli

Inquinamento atmosferico Limiti d emissione Tecniche di depurazione dei fumi Prospettive future

Inquinamento atmosferico Limiti d emissione Tecniche di depurazione dei fumi Prospettive future Aspetti Ambientali Combustione del legno e inquinamento atmosferico Inquinamento atmosferico Limiti d emissione Tecniche di depurazione dei fumi Prospettive future Luca Colombo, ufficio protezione aria,

Dettagli

DM 50 / DM 70 Impianto di miscelazione e dosaggio a 1- / 2- componenti

DM 50 / DM 70 Impianto di miscelazione e dosaggio a 1- / 2- componenti Impianto di miscelazione e dosaggio a 1- / 2- componenti La miscela personalizzata. Modulare e su misura per la vostra guarnizione Le DM 50 e DM 70 sono impianti di miscelazione e dosaggio a 1 o 2 componenti,

Dettagli

modello MINI COMPACT L

modello MINI COMPACT L Impianto di chiarificazione delle acque e disidratazione dei fanghi modello MINI COMPACT L capacità 600 litri al minuto 1 Dal Prete Engineering S.r.l. N Registro Imprese : VR-1998-60155 - Cod. Fiscale

Dettagli

Analisi dell efficienza di un nuovo sistema di trattamento del biogas

Analisi dell efficienza di un nuovo sistema di trattamento del biogas Rimini, 7 Novembre 2006 Analisi dell efficienza di un nuovo sistema di trattamento del biogas Relatore: M. Gugliotta Autori: V. Gerardi - M. Gugliotta M. X Cabibbo - G. Spina - F.Vanni Chi è e di cosa

Dettagli

2.7 RELAZIONE IMPIANTI TRATTAMENTO ACQUE DI PISCINA

2.7 RELAZIONE IMPIANTI TRATTAMENTO ACQUE DI PISCINA DEFINITIVO di cui al punto10.1.c) del disciplinare di gara 2. RELAZIONI TECNICHE SPECIALISTICHE 2.7 RELAZIONE IMPIANTI TRATTAMENTO ACQUE DI PISCINA Pagina 1 DEFINITIVO di cui al punto10.1.c) del disciplinare

Dettagli

Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350

Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350 Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350 Posizione della caldaia 1. Per garantire un funzionamento perfetto della caldaia è necessario che la stessa, per mezzo della

Dettagli

Percolato da discarica: Aspetti tecnici ed economici del trattamento in situ

Percolato da discarica: Aspetti tecnici ed economici del trattamento in situ Percolato da discarica: Aspetti tecnici ed economici del trattamento in situ La discarica di Pietramelina (PG) - Italia La discarica di Pietramelina (PG) - Italia La discarica di Pietramelina (PG) - Italia

Dettagli

TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE DA IMPIANTO DI PRODUZIONE COMBUSTIBILI DA MATERIALE DI RIFIUTO.

TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE DA IMPIANTO DI PRODUZIONE COMBUSTIBILI DA MATERIALE DI RIFIUTO. TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE DA IMPIANTO DI PRODUZIONE COMBUSTIBILI DA MATERIALE DI RIFIUTO. Viene qui presentato il progetto generale dell impianto di trattamento del refluo liquido proveniente dall

Dettagli

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE

file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE file: OSIN1.ITA ver 2.1 [090600] OSIN1 DESCRIZIONE GENERALE L'OSIN1 è uno strumento che permette di controllare e comandare un impianto di osmosi inversa. La sezione di controllo analizza i segnali provenienti

Dettagli

COMUNE DI BAGNARA DI ROMAGNA PROVINCIA DI RAVENNA

COMUNE DI BAGNARA DI ROMAGNA PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI BAGNARA DI ROMAGNA PROVINCIA DI RAVENNA REGOLAMENTO FOGNARIO DI DEPURAZIONE E DEGLI SCARICHI MAGGIO 2001. TITOLO I...4 FINALITA DEL REGOLAMENTO...4 ART.1 Oggetto del regolamento...4 ART. 2 Ambito

Dettagli

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA Il modulo a membrana piana Kubota utilizza la tecnologia di microfiltrazione detta cross flow. Insufflando aria sul fondo del modulo, si crea un flusso ascensionale

Dettagli

CENTRIFUGHE: UN METODO EFFICACE PER IL RICIRCOLO DELLE ACQUE DI PROCESSO NELLA FINITURA SUPERFICIALE. Rösler Italiana srl. Maurizio Foppa Pedretti

CENTRIFUGHE: UN METODO EFFICACE PER IL RICIRCOLO DELLE ACQUE DI PROCESSO NELLA FINITURA SUPERFICIALE. Rösler Italiana srl. Maurizio Foppa Pedretti CENTRIFUGHE: UN METODO EFFICACE PER IL RICIRCOLO DELLE ACQUE DI PROCESSO NELLA FINITURA SUPERFICIALE Rösler Italiana srl Maurizio Foppa Pedretti Un po di storia : l uso delle centrifughe nella vibrofinitura

Dettagli

DEPURATORE BIOLOGICO AUTOMATICO SENZA VASCHE IMHOFF SEMINTERRATO

DEPURATORE BIOLOGICO AUTOMATICO SENZA VASCHE IMHOFF SEMINTERRATO Azienda Certificata Azienda Certificata ISO 14001:2000 ISO 9001:2000 EA 18, 28b, 35 EA 18, 28b, 35 DEPURATORE BIOLOGICO AUTOMATICO SENZA VASCHE IMHOFF SEMINTERRATO La funzione dell impianto in oggetto

Dettagli

MANUALE DI CONDUZIONE E MANUTENZIONE

MANUALE DI CONDUZIONE E MANUTENZIONE Rev. 07 del 03/02/2015 Pag. 1 di 5 Impianto di produzione e distribuzione Acqua alta Qualità FONTANELLO ACQUA CR-ISTAL MANUALE DI CONDUZIONE E MANUTENZIONE Rev. 07 del 03/02/2015 Pag. 2 di 5 1. INTRODUZIONE

Dettagli

IMPIANTI PER AUTOLAVAGGI IMPIANTI AUTOLAVAGGI. Divisione Depurazione E DISSABBIATORI DEGRASSATORI VASCHE BIOLOGICHE TIPO IMHOFF VASCHE SETTICHE

IMPIANTI PER AUTOLAVAGGI IMPIANTI AUTOLAVAGGI. Divisione Depurazione E DISSABBIATORI DEGRASSATORI VASCHE BIOLOGICHE TIPO IMHOFF VASCHE SETTICHE PER AUTOLAVAGGI FANGI ATTIVI VASCE SETTICE VASCE BIOLOGICE TIPO IMOFF 81 1. IMPIANTO PER AUTOLAVAGGIO CON SCARICO IN PUBBLICA FOGNATURA 2. IMPIANTO PER AUTOLAVAGGIO CON SCARICO IN CORSO D ACQUA SUPERFICIALE

Dettagli

Vengono di seguito descritte tutte le fasi fondamentali realizzate dal processo N-Free

Vengono di seguito descritte tutte le fasi fondamentali realizzate dal processo N-Free Premessa Il processo sopra menzionato, consente di trattare i reflui zootecnici sia provenienti direttamente dagli allevamenti, cioè senza che essi abbiano subito nessun trattamento biologico, oppure quelli

Dettagli

TRATTAMENTO ACQUE PRIMARIE. Introduzione e concetti generali

TRATTAMENTO ACQUE PRIMARIE. Introduzione e concetti generali TRATTAMENTO ACQUE PRIMARIE Introduzione e concetti generali 1 CHI è CEASA Ceasa è la più grande azienda europea per fatturato e numero di addetti nel settore della depurazione delle acque. La sede principale

Dettagli

STUDIO GEOCHIMICO DEL PARTICOLATO ATMOSFERICO

STUDIO GEOCHIMICO DEL PARTICOLATO ATMOSFERICO UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE AMBIENTALI STUDIO GEOCHIMICO DEL PARTICOLATO ATMOSFERICO Prof. Rampazzo Giancarlo CHE COS E LA GEOCHIMICA 1.La geochimica studia la composizione chimica

Dettagli

A) ELENCO PREZZI IN OPERA IMPIANTI GAS MEDICALI RIF. DESCRIZIONE PREZZI UNITARI

A) ELENCO PREZZI IN OPERA IMPIANTI GAS MEDICALI RIF. DESCRIZIONE PREZZI UNITARI Allegato 5 A) ELENCO PREZZI IN OPERA IMPIANTI GAS MEDICALI RIF. DESCRIZIONE PREZZI UNITARI TUBAZIONE IN RAME MARCATA CE Tubo rame 10x1 (a vista) 17,58 Tubo rame 12x1 (a vista) 18,10 Tubo rame 14x1 (a vista)

Dettagli

Impianti di propulsione navale

Impianti di propulsione navale Con la denominazione Circuito aria comburente si intendono tre distinti sistemi: Sistema di ventilazione della sala macchine; Sistema di fornitura dell aria comburente; Circuito aria di sovralimentazione

Dettagli

DEPURATORE BIOLOGICO AUTOMATICO CON VASCA IMHOFF

DEPURATORE BIOLOGICO AUTOMATICO CON VASCA IMHOFF 1 Azienda Certificata Azienda Certificata ISO 14001:2000 ISO 9001:2000 EA 18, 28b, 35 EA 18, 28b, 35 DEPURATORE BIOLOGICO AUTOMATICO CON VASCA IMHOFF La funzione dell impianto in oggetto è quella di purificare

Dettagli

IMPIANTO MODULARE PER IL CONTROLLO DI PROCESSO. Mod. CPMS/EV

IMPIANTO MODULARE PER IL CONTROLLO DI PROCESSO. Mod. CPMS/EV IMPIANTO MODULARE PER IL CONTROLLO DI PROCESSO Mod. IMPIANTO MODULARE PER IL CONTROLLO DI PROCESSO Mod. INTRODUZIONE Il sistema di controllo di processo modulare, Mod., costituisce una soluzione flessibile

Dettagli

UNYVER FILTRO A FOGLIA IN PRESSIONE

UNYVER FILTRO A FOGLIA IN PRESSIONE UNYVER FILTRO A FOGLIA IN PRESSIONE FILTRI A FOGLIA VERTICALI TIPO F F V I filtri a foglia verticali sono particolarmente indicati nella filtrazione di liquidi contenenti percentuali medio-basse di solidi,

Dettagli

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun steam mop Unifica il potere di pulizia del vapore con la tecnologia delle microfibre, capaci di catturare sporco e polvere grazie alla carica elettrostatica. Steam mop offre una pratica soluzione per un

Dettagli

IL COLLEGAMENTO IDRAULICO RACCOMANDAZIONI ED ESEMPI DI IMPIANTO

IL COLLEGAMENTO IDRAULICO RACCOMANDAZIONI ED ESEMPI DI IMPIANTO IL COLLEGAMENTO IDRAULICO RACCOMANDAZIONI ED ESEMPI DI IMPIANTO RACCOMANDAZIONI E consigliabile applicare schemi semplici e di provata efficacia e dotare il sistema di elementi utili a verificare il buon

Dettagli

La tecnologia di nuova generazione per il trattamento delle acque di pozzo e di superficie

La tecnologia di nuova generazione per il trattamento delle acque di pozzo e di superficie La tecnologia di nuova generazione per il trattamento delle acque di pozzo e di superficie Riduce TDS, Durezza, Metalli e Sali e produce Acqua adatta al consumo umano conforme agli standard WHO Ridotti

Dettagli

VIPCLEAN Via Goretta 96/A Mappano di Caselle (TO) Tel 011.2207783 Fax 011.2207927 e- mail info@vipclean.it

VIPCLEAN Via Goretta 96/A Mappano di Caselle (TO) Tel 011.2207783 Fax 011.2207927 e- mail info@vipclean.it VIPCLEAN Via Goretta 96/A Mappano di Caselle (TO) Tel 011.2207783 Fax 011.2207927 e- mail info@vipclean.it INTRODUZIONE VIP Clean, acronimo di Very Important Purewater, è l'esclusiva ed innovativa linea

Dettagli

Underdrain: brevetto Leopold. Per la depurazione di acque reflue e per la potabilizzazione

Underdrain: brevetto Leopold. Per la depurazione di acque reflue e per la potabilizzazione Underdrain: brevetto Leopold 160 Per la depurazione di acque reflue e per la potabilizzazione Per rimuovere i solidi in sospensione che non si sono depositati nel decantatore dopo la flocculazione o per

Dettagli

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE Man500n 09/2006 Istruzioni d'installazione Uso e Manutenzione SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE INDICE 1. MONTAGGIO 2. COLLEGAMENTO ALLA RETE ARIA COMPRESSA

Dettagli

Parametro Valore Unità misura

Parametro Valore Unità misura Parametro Valore Unità di misura Dimensione lotto 268.660 m 2 Potenza elettrica lorda 16,8 MWe Potenza elettrica netta 14,0 MWe Producibilità media lorda annua 126 GWh/anno Tensione di rete 150 kv Potenza

Dettagli

NOTA TECNICA. I reflui liquidi potenzialmente contaminati che saranno inviati al nuovo impianto sono quelli derivanti dalle seguenti attività:

NOTA TECNICA. I reflui liquidi potenzialmente contaminati che saranno inviati al nuovo impianto sono quelli derivanti dalle seguenti attività: NOTA TECNICA L Impianto di Trattamento Effluenti Attivi (ITEA) sarà l impianto deputato a trattare tutti gli effluenti liquidi attivi prodotti dalla Centrale Nucleare di Latina e destinati ad essere scaricati

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053)

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053) DATA: 07.11.08 PAG: 1 DI: 12 Il Gruppo idraulico racchiude tutti gli elementi idraulici necessari al funzionamento del circuito solare (circolatore, valvola di sicurezza a 6 bar, misuratore e regolatore

Dettagli

MOTOCOMPRESSORE portatile a vite KAESER con profilo SIGMA. MOBILAIR 27 / 7 bar con motore diesel. con marcatura CE e Dichiarazione di Conformità

MOTOCOMPRESSORE portatile a vite KAESER con profilo SIGMA. MOBILAIR 27 / 7 bar con motore diesel. con marcatura CE e Dichiarazione di Conformità MOTOCOMPRESSORE portatile a vite KAESER con profilo SIGMA MOBILAIR 27 / 7 bar con motore diesel Compressore con marcatura CE e Dichiarazione di Conformità Portata effettiva Massima pressione operativa

Dettagli

Depurazione acque reflue. Depuratori e impianti in polietilene con marchio CE

Depurazione acque reflue. Depuratori e impianti in polietilene con marchio CE Depurazione acque reflue Depuratori e impianti in polietilene con marchio CE : la soluzione di ISEA per la depurazione dei reflui conforme alla norma europea EN 12566-3 Prodotti certificati a marchio

Dettagli

Dati tecnici Pressione (bar) : max. 10 Temperatura ( C) : max. 200 Volume campione (ml) : 150 / 250 / 500 / 1000

Dati tecnici Pressione (bar) : max. 10 Temperatura ( C) : max. 200 Volume campione (ml) : 150 / 250 / 500 / 1000 NEOTECHA Dispositivo di campionamento sicuro e affidabile, in grado di soddisfare le esigenze del settore chimico e farmaceutico. Caratteristiche Estrazione di campioni rappresentativi da reattori in condizioni

Dettagli

NEW. SOLUZIONI per il MIGLIORAMENTO delle ACQUE MAREA ECO MAREA ECO DUPLEX MAREA PURO

NEW. SOLUZIONI per il MIGLIORAMENTO delle ACQUE MAREA ECO MAREA ECO DUPLEX MAREA PURO NEW SOLUZIONI per il MIGLIORAMENTO delle MAREA ECO MAREA ECO DUPLEX MAREA PURO PRETTY Marea MAREA ECO MAREA ECO DUPLEX Addolcitori ecologici Alte prestazioni e consumi minimi MAREA ECO richiede per la

Dettagli

www.freylit.com Sistema di riciclaggio per l'acqua di lavaggio per tutti gli impianti di lavaggio di autoveicoli

www.freylit.com Sistema di riciclaggio per l'acqua di lavaggio per tutti gli impianti di lavaggio di autoveicoli www.freylit.com Sistema di riciclaggio per l'acqua di lavaggio per tutti gli impianti di lavaggio di autoveicoli Il sistema di riciclaggio completo FREYLIT consiste dei seguenti componenti: 1. Bacino raccolta

Dettagli

TM.E. SpA TERMOMECCANICA ECOLOGIA. Riutilizzo di acque reflue per scopi industriali. Impianto ARETUSA - ROSIGNANO

TM.E. SpA TERMOMECCANICA ECOLOGIA. Riutilizzo di acque reflue per scopi industriali. Impianto ARETUSA - ROSIGNANO TM.E. SpA TERMOMECCANICA ECOLOGIA Riutilizzo di acque reflue per scopi industriali Impianto ARETUSA - ROSIGNANO SITUAZIONE IDRICA DEI COMUNI DI ROSIGNANO E CECINA Negli ultimi anni il fabbisogno di acqua

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

sistemi ecologici per l industria grafica

sistemi ecologici per l industria grafica NUOVO STRAORDINARIO SISTEMA BREVETTATO PER L'OTTIMIZZAZIONE ED IL CONTROLLO DELLE ACQUE DI BAGNATURA DELLA STAMPA OFFSET SENZA IMPIEGO DI ALCOOL ISOPROPILICO Aggiusta e Controlla automaticamente i valori

Dettagli

Impianti di propulsione navale

Impianti di propulsione navale Il circuito acqua di raffreddamento deve asportare e dissipare il calore generato dalle tre fonti principali, precisamente: Cilindri motore; Olio lubrificante; Aria di sovralimentazione. Il circuito è

Dettagli

ADDITIVO SPECIFICO PER LA PROTEZIONE E LA PULIZIA DEL SISTEMA DI ALIMENTAZIONE GPL

ADDITIVO SPECIFICO PER LA PROTEZIONE E LA PULIZIA DEL SISTEMA DI ALIMENTAZIONE GPL DESCRIZIONE La sensibilizzazione sulle problematiche ambientali, gli incentivi di carattere economico ed una dimostrata riduzione dei costi di esercizio spingono sempre di più gli automobilisti ad installare

Dettagli

di fare pulizia quanto l acqua, se privata di tutti i minerali in essa normalmente dissolti, diventa un potente

di fare pulizia quanto l acqua, se privata di tutti i minerali in essa normalmente dissolti, diventa un potente Cambia il modo di fare pulizia con l Acqua Pura Pulire con l acqua pura, significa lavare con un agente pulente estremamente efficace in quanto l acqua, se privata di tutti i minerali in essa normalmente

Dettagli

La gestione dei sistemi fognari e depurativi: sostenibilità ambientale, aspetti giuridici ed economici

La gestione dei sistemi fognari e depurativi: sostenibilità ambientale, aspetti giuridici ed economici Fondazione AMGA, FederUtility e Utilitatis La gestione dei sistemi fognari e depurativi: sostenibilità ambientale, aspetti giuridici ed economici Genova 6 novembre 2009 Ing.Marco Acri Società Metropolitana

Dettagli

Chimica. Ingegneria Meccanica, Elettrica e Civile Simulazione d'esame

Chimica. Ingegneria Meccanica, Elettrica e Civile Simulazione d'esame Viene qui riportata la prova scritta di simulazione dell'esame di Chimica (per meccanici, elettrici e civili) proposta agli studenti alla fine di ogni tutoraggio di Chimica. Si allega inoltre un estratto

Dettagli

ISO 9001:2008 TRATTAMENTO ACQUE INDUSTRIALI

ISO 9001:2008 TRATTAMENTO ACQUE INDUSTRIALI TRATTAMENTO ACQUE INDUSTRIALI La TECN.A. opera da più di 20 anni nel settore del trattamento acue, sia a livello nazionale che internazionale, ed ha sviluppato una' pprofondita conoscenza dei diversi processi

Dettagli

ECOMIX PLUS Garanzia pompa 3 anni MINIMIX AUTOMATICA Garanzia pompa 3 anni MIDIMIX AUTOMATICA Garanzia pompa 3 anni.

ECOMIX PLUS Garanzia pompa 3 anni MINIMIX AUTOMATICA Garanzia pompa 3 anni MIDIMIX AUTOMATICA Garanzia pompa 3 anni. A DILUENTE ECOMIX PLUS Lavaggio automatico con timer Risciacquo con diluente pulito. Aspirazione automatica in vasca. Ingombro: 485x500 h1000mm Peso: 30kg La più piccola lavaerografi nella versione automatica.

Dettagli

SALUBER 04 I - SALUBER 04 S.r.l - Via Marconi, 3 04012 Cisterna di La na - Tel. e Fax: +39 06 9688 1434 www.saluber04.it

SALUBER 04 I - SALUBER 04 S.r.l - Via Marconi, 3 04012 Cisterna di La na - Tel. e Fax: +39 06 9688 1434 www.saluber04.it SALUBER I - T SALUBER S.r.l - Via Marconi, 3 012 Cisterna di La na - Tel. e Fax: +39 06 9688 1434 www.saluber.it SALUBER Campo di applicazione La ns. società ha maturato molta esperienza sugli impianti

Dettagli