COME ERAVAMO? Faire un album des souvenirs d enfance de notre classe. CAHIER p. 21 CONNETTITI POUR NOTRE PROJET, NOUS ALLONS AVOIR RECOURS :

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COME ERAVAMO? Faire un album des souvenirs d enfance de notre classe. CAHIER p. 21 CONNETTITI POUR NOTRE PROJET, NOUS ALLONS AVOIR RECOURS :"

Transcript

1 2 COME ERAVAMO? a Faire un album des souvenirs d enfance de notre classe. POUR NOTRE PROJET, NOUS ALLONS AVOIR RECOURS : Aux ressources thématiques : le «Miracle économique» italien ; les années 60 en Italie et dans le monde ; l évolution technologique ; les vacances en Italie ; les souvenirs d enfance et de jeunesse ; les jeux d enfants. Aux ressources linguistiques : l imparfait de l indicatif ; les indicateurs temporels du présent et du passé ; les connecteurs adversatifs. Aux activités : comprendre des documents évoquant des personnes et des objets du passé ; comprendre des textes à caractère culturel. comprendre des informations sur le passé et des récits d enfance ; repérer la syllabe tonique à l imparfait de l indicatif. parler d évènements passés ; parler des différences entre passé et présent ; exprimer des sentiments et des émotions concernant le passé. décrire son pays tel qu il était autrefois ; parler des changements concernant les personnes et la société. décrire sa ville ou son quartier au présent et au passé ; rédiger un texte court pour relater des souvenirs d enfance. c CAHIER p. 21 CONNETTITI 22 ventidue

2 b PRIMO CONTATTO 1. CORREVA L ANNO CAHIER p. 13 nº 1 A. Questi manifesti pubblicitari appartengono a epoche diverse. Prova a indicare la cronologia dal più antico al più moderno. B. Adesso di a quali anni appartiene ogni manifesto. agli anni 20: agli anni 30:.. agli anni 40: agli anni 50: agli anni 60: agli anni 70: agli anni 80: agli anni 90: d ccsecondo me il manifesto è degli anni 50. PPDici? A me sembra degli anni 60 e youtube.it + Un miracolo italiano la Vespa Archivio storico Piaggio, Pontedera ventitré 23

3 2 TESTI E CONTESTI 2. IL MIRACOLO ECONOMICO ITALIANO CAHIER p. 13 nº 2 B A. Cosa evocano per te queste immagini? Prova ad abbinarle alle informazioni. A Centro storico Fiat Fondazione Vera Nocentini D E C Centro storico Fiat Fondazione Istituto Piemontese Antonio Gramsci 1 Trasformazione sociale: la società italiana cambia con il progresso La migrazione interna fa muovere quasi persone 4 Vacanze democratiche: 5 anche l impiegato e l operaio vanno al mare 2 CONSUMISMO: UN EFFETTO DELLA SOCIETÀ DEL BENESSERE F La televisione entra nelle case degli italiani e trasforma gli stili di vita 3 Sviluppo industriale: l Italia non è più solo un paese agricolo 6 B. Osservando le immagini, sai situare nel tempo le scene o gli oggetti rappresentati? agli anni 30 e 40 agli anni 50 e 60 agli anni 70 e 80 C. Conosci l espressione boom economico? Sai cosa significa? Di se nella tua lingua esiste un espressione simile. youtube.it + L Italia negli anni 60: il boom economico 24 ventiquattro

4 TESTI E CONTESTI 2 CD I MITICI ANNI 60 CAHIER p. 13 nº 3 A. Leggi queste informazioni con un compagno e indica se sono vere o false. Poi verificate con la registrazione. Le bambine giocavano con la famosa bambola bionda: la Barbie. Non si poteva votare prima dei 21 anni. Alla televisione c era solo un canale: l attuale Rai Uno. Non c era il divorzio. Le donne che portavano le minigonne erano malviste. Le donne non potevano accedere a tutte le cariche e le professioni. Il cinema italiano viveva un momento di grande splendore. Il rock e la musica beat non erano ancora arrivati. Cominciavano i movimenti di protesta e contestazione. L istruzione non era obbligatoria per le donne. V F Una classe 4ª di un Istituto Magistrale 5 Marcello Mastroianni e Anita Ekberg nella famosa scena della fontana di Trevi (Federico Fellini, La dolce vita, 1960) Adriano Celentano con I Ribelli 5 Ragazze in minigonna B. E in Francia com erano gli anni 60? La società era molto diversa da quella italiana? Parlane con i tuoi compagni. ccneanche in Francia si poteva votare prima dei 21 anni. PPSì, però si poteva divorziare. C. Conosci alcuni avvenimenti importanti degli anni 60 a livello mondiale? PAROLE UTILI (lo) sciopero (la) contestazione (la) manifestazione (la) protesta (la) rivoluzione (la) polemica (la) sperimentazione (l ) emancipazione venticinque 25

5 2 ALLA SCOPERTA DELLA LINGUA 4. I TEMPI CAMBIANO CAHIER p. 14; p. 15 nº 6 A. Osserva le fotografie e leggi i testi che le accompagnano. Quale aspetto della piazza preferisci? Perché? Negli anni 50 la piazza davanti al Panteon (piazza della Rotonda) aveva un aspetto un po differente. Una cosa soprattutto sorprende: era aperta al traffico! Non passavano solo le macchine, ma c erano anche degli autobus e delle carrozze. E poi c era proprio poca gente era più tranquilla. B. Leggi nuovamente i testi dell attività A e individua le forme verbali utilizzate per il passato e per il presente. GRAMMATICA nº 1 PER IL PASSATO c era PER IL PRESENTE c è ccio preferisco la piazza di oggi: è più allegra, piena di gente C. La tua città o il tuo quartiere sono cambiati molto? Scrivi due brevi testi sul modello dell attività A. Se vuoi, puoi aggiungere delle fotografie. Prima Oggi piazza della Rotonda è una zona a traffico limitato, infatti non passano né macchine né autobus. Adesso per strada ci sono i tavolini dei bar e dei ristoranti, tantissimi turisti che visitano il Panteon e c è sempre confusione! Adesso 26 ventisei

6 ALLA SCOPERTA DELLA LINGUA 2 5. MAMMA MIA CHE TEMPI! CAHIER p. 15 nº 7 A. Leggi i testi di questo blog. Secondo te cosa pensa l autore di questi oggetti e abitudini del passato? Individua le espressioni che utilizza per parlarne. GRAMMATICA nº 4 Il blog del nostalgico Vi ricordate? Domenica scorsa ho messo in ordine il garage e ho trovato il mio vecchio walkman che ricordi!! Ai giorni nostri siamo abituati a oggetti piccolissimi e leggeri, ma negli anni 80 se volevi ascoltare musica in metro o durante una passeggiata, dovevi girare con quella cosa enorme e pesante Che seccatura! Mi porta tanti bei ricordi ma l MP3 è molto più comodo! Ovviamente all epoca del walkman c erano loro: le cassette! Quando volevamo riascoltare una canzone dovevamo mandare indietro il nastro Che pizza! Però mi piaceva tantissimo registrare delle compilation per i miei amici. E pensare che oggigiorno anche il CD sembra antico! Ed ecco un altro oggetto dimenticato: la cartolina! Prima la gente quando andava in vacanza mandava sempre una cartolina agli amici o ai parenti, che emozione riceverla! Adesso invece si racconta tutto su Facebook B. Quali di questi oggetti e abitudini ti piacciono? cca me piace la Polaroid. Mio padre ne aveva una e faceva tantissime foto divertenti. C. Adesso rileggi i testi dell attività A e completa il quadro sul tuo quaderno con gli indicatori temporali del passato e del presente. GRAMMATICA nº 2 INDICATORI DEL PASSATO negli anni 80 INDICATORI DEL PRESENTE ai giorni nostri Miniprogetto: pensa a una cosa che una volta era abituale e che adesso non si fa più, e poi a una cosa che prima facevi ma che adesso non fai più. Scrivile su un foglio e poi confrontale con quelle di un compagno. - Prima nei cinema c era una persona, la maschera, che ti accompagnava al posto con una torcia elettrica. Adesso non ti assegnano il posto. - Prima passavo molto tempo con mio fratello, adesso preferisco uscire con i miei amici. E questa ve la ricordate? La mitica Polaroid! Quanto mi piaceva! Mi sembrava stupendo poter vedere le foto dopo solo qualche minuto! Sì, perché ora siamo abituati a vedere subito le foto che scattiamo, ma una volta dovevi aspettare di aver finito il rullino Sì, sono proprio un nostalgico, però ci sono tante cose che sono migliorate: per esempio una volta nessuno metteva la cintura di sicurezza in macchina, ma per fortuna oggi è obbligatorio usarla. E poi il fumo. Adesso non si può fumare nei locali pubblici, e meno male! Alla fine degli anni 90 e nei primi anni del 2000 si fumava ancora nei ristoranti e nelle discoteche, e negli anni 60 anche nei cinema! Pazzesco! stra Les formules qui expriment des émotions et des sentiments (Che seccatura! Che ricordi!) donnent de la couleur à nos paroles et à nos écrits. Note-les pour mieux les mémoriser et pouvoir les réutiliser dans tes commentaires : alzarsi presto la mattina che seccatura! :-( ventisette 27

7 2 ALLA SCOPERTA DELLA LINGUA 6. DA GIOVANE CAHIER p. 16 nº 8; p. 17 nº 9 A. Leggi il testo dei fumetti e abbina le descrizioni alle vignette. Poi completa il quadro sul tuo quaderno. GRAMMATICA nº 3 Quant è bella giovinezza, / che si fugge tuttavia! / chi vuol esser lieto, sia: / di doman non c è certezza. Lorenzo de Medici, Canti carnascialeschi Da giovane avevo i capelli lunghi e non portavo gli occhiali da vista. A vent anni vestivo in modo casual ma sempre all ultima moda. Ero magro e pieno di energia e anche molto sicuro di me stesso. Avevo un gran successo con le ragazze. Da piccolo ero abbastanza grasso e portavo gli occhiali e l apparecchio ero brutto! A 12 anni vestivo come un bambino ed ero timidissimo le ragazze non mi guardavano neanche! giovane avevo i capelli lunghi. piccolo ero abbastanza grasso. vent anni vestivo in modo casual. 12 anni vestivo come un bambino. PAROLE UTILI diventare (bello, brutto) ingrassare dimagrire invecchiare 28 ventotto ringiovanire cambiare rimanere uguale B. E adesso come sono queste persone? C. E tu com eri da piccolo? Sei cambiato molto? Parlane con un compagno. PPDa piccolo ero molto timido ma adesso invece sono abbastanza aperto. ccio invece non sono cambiata molto

8 QUALCOSA IN PIÙ 2 7. UNA VOLTA ERA TUTTO DIVERSO CAHIER p. 17 nº 10; p. 18 nº 11 A. Prima com era? Osserva le fotografie e di com è cambiata la comunicazione. Parlane con i compagni. 5 TELEFONO A DISCO 5 GETTONE TELEFONICO 5 INSEGNA DEL TELEFONO PUBBLICO 5 SMARTPHONE 5 TELEFONO CORDLESS 5 UNO DEI PRIMI CELLULARI ccadesso possiamo comunicare con tutti e in qualsiasi momento, invece prima B. Pensa ad altre cose che sono cambiate e parlane con i compagni. PAROLE UTILI (il) rullino (il) giradischi (il) dischetto (la) videocassetta (lo) schiacciapensieri (la) radio curiosità In Italia, durante gli anni 60 e 70, il jukebox era legato al Festivalbar, un importante manifestazione musicale che ha avuto luogo ogni anno dal 1964 al Grazie ai juke-box di tutta Italia, si potevano contare tutte le volte che una canzone veniva scelta. La canzone più suonata dell estate veniva premiata. ventinove 29

9 2 UN PO DI GRAMMATICA 1 L IMPARFAIT DE L INDICATIF ACTIONS PROLONGÉES, HABITUELLES OU RÉPÉTÉES DANS LE PASSÉ Da bambino andavo a scuola in bici. Da piccolo giocavo con mio fratello. DESCRIPTIONS DE SITUATIONS PASSÉES I miei nonni abitavano in campagna. Da giovane vivevo a Torino. DESCRIPTIONS DE PERSONNES Mia nonna da ragazza era bellissima, aveva i capelli lunghi e neri. Da piccola ero un po grassa e portavo i capelli corti. DESCRIPTIONS DE LIEUX Roma negli anni 50 era tranquilla, c erano poche macchine. Questo quartiere una volta era periferico, non c era la metro. ABITARE abitavo abitavi abitava abitavamo abitavate abitavano AVERE avevo avevi aveva avevamo avevate avevano PARTIRE partivo partivi partiva partivamo partivate partivano Presque tous les verbes irréguliers au présent ont un imparfait régulier : andare andavo, venire venivo, rimanere rimanevo, potere potevo, volere volevo, dovere dovevo, sapere sapevo ESSERE ero eri era eravamo eravate erano FARE facevo facevi faceva facevamo facevate facevano BERE bevevo bevevi beveva bevevamo bevevate bevevano DIRE dicevo dicevi diceva dicevamo dicevate dicevano L imparfait de fare, bere et dire est formé sur leur ancien radical facere, bevere et dicere. Le seul verbe vraiment irrégulier à l imparfait est le verbe essere. 2 LES INDICATEURS TEMPORELS DU PASSÉ Da bambino / piccolo / ragazzo / giovane Allora A 8 anni In quell epoca / All epoca A quei tempi / A quel tempo Una volta Negli anni 20 DU PRÉSENT ora adesso attualmente oggigiorno ai nostri giorni oggi ACTIONS HABITUELLES sempre spesso di solito tutti i giorni / tutte le mattine ogni giorno normalmente 3 POUR OPPOSER PASSÉ ET PRÉSENT Prima fumavo due pacchetti di sigarette al giorno, ma adesso non fumo più. Adesso non faccio più sport, ma prima correvo un ora tutti i giorni. Da piccola portavo i capelli corti, invece adesso mi piacciono lunghi 4 POUR RÉAGIR À UNE NOUVELLE, UNE SITUATION OU UN ÉVÈNEMENT Che pizza! Meno male! Pazzesco! Che emozione! Che ricordi! Che seccatura! 30 trenta

10 UN PO DI GRAMMATICA 2 1A Complète en mettant les verbes à l imparfait. a. Riccardo da bambino (vivere) in campagna. b. I miei nonni (avere) una Cinquecento rossa. c. Da piccola io (dormire) con mia sorella. d. D estate (mangiare, noi) tantissimi gelati. e. (Giocare, voi) a Monopoli? f. Anche tu (partire) per le vacanze in agosto? 1B Complète en mettant les verbes à l imparfait. a. (Andare, tu) a scuola in bicicletta? b. I nostri cugini (venire) sempre in vacanza con noi. c. A 15 anni noi non (potere) uscire la sera. d. Mia madre da ragazza (dovere) rientrare alle otto. e. (Rimanere, io) a scuola fino alle quattro. f. Da piccoli (volere, voi) dormire con la luce accesa. 1C Complète en mettant les verbes à l imparfait. a. Prima di dormire, (bere, io) sempre del latte caldo. b. La mia città (essere) un piccolo centro di provincia. c. Mio fratello (dire) un sacco di bugie. d. (Fare, noi) i compiti subito dopo pranzo. e. Io e mia sorella (essere) molto vivaci da bambine. f. Mia nonna (fare) delle crostate buonissime. 2 Complète avec les indicateurs temporels qui conviennent. possedere un televisore non era comune. 50 in Italia solo poche persone potevano permetterselo e quindi,, era comune andare a casa di un vicino ricco o al bar per vedere la televisione. è invece normalissimo avere un televisore, anzi una famiglia ne possiede almeno due. Inoltre è possibile vedere la TV anche sul computer. 3 Complète les phrases en suivant les modèles du tableau nº 3. a. mangiavo carne quasi sempre, sono vegetariano. b. Luca da ragazzo aveva i capelli lunghi, adesso è calvo. c. vivo fuori città, abitavo in centro. d. Negli anni 60 si prendeva la patente a 21 anni, adesso si prende a 18. e. i bambini giocavano molto all aria aperta, stanno sempre davanti al computer. f. tutti hanno il cellulare, c era solo il telefono fisso. 4 À quelle expression ferais-tu correspondre chacune des émoticônes? Exerce-toi à les dire toutes à haute voix, avec le ton et l expression du visage qui te semblent convenir à chacune. Suoni e lettere CD1 10 mp3 4 A. Écoute les phrases en repérant la place de l accent tonique à l imparfait. 1. Da bambino giocavo a calcio. 2. Ogni pomeriggio io e mio fratello guardavamo i cartoni animati. 3. In quell epoca i miei genitori lavoravano a Milano. 4. Dove andavate a giocare da bambini? 5. Quando avevo diciassette anni, io e i miei amici fumavamo. CD1 12 mp3 6 C. Écoute ces mots et indique pour chacun si tu entends le son [k] simple (c) ou double (cc). c cc CD1 11 mp3 5 B. Lis ces phrases et indique la syllabe tonique. Vérifie ensuite avec l enregistrement. andavo andavi andava andavamo andavate andavano trentuno 31

11 2 IN AZIONE E 8. TUTTI AL MARE! CAHIER p. 19 A. Osserva queste fotografie: cosa puoi dire sull abbigliamento da spiaggia nelle varie epoche? C è qualcosa che ti sorprende? anni 60 curiosità Il due pezzi (bikini) come lo conosciamo oggi è un invenzione del sarto francese Louis Réard (1946), ma esisteva già all epoca greca e romana, come testimoniano alcuni affreschi e mosaici che raffigurano delle atlete. anni 20 ccprima i costumi da bagno sembravano dei vestiti! PPSì, però negli anni 40 anni 40 B2i B. Come si è modificata la moda da spiaggia in Francia? Fai una ricerca su internet. C4 S informer, se documenter. 5 FANCIULLA IN BIKINI IN UN MOSAICO ROMANO DI VILLA DEL CASALE (PIAZZA ARMERINA, ENNA) 9. VACANZE ITALIANE CD1 13 A. Cerca di dire come trascorrevano le vacanze Luca e Gaia da bambini e di identificarli sulle foto. B. Adesso racconta a un tuo compagno come trascorrevi le vacanze da bambino. ccda bambino trascorrevo le vacanze in campagna dai miei nonni. Avevano una casa con un giardino enorme e io giocavo PAROLE UTILI giocare a palla andare al mare fare il bagno giocare sulla spiaggia fare delle escursioni andare a sciare fare dei pupazzi di neve andare in colonia 32 trentadue

12 IL PROGETTO! L ALBUM DEI RICORDI D INFANZIA DELLA CLASSE A. Pensa a dei momenti della tua infanzia che per te sono speciali. Cerca delle fotografie per illustrarli e scrivi un breve testo per descrivere quell epoca, te stesso, cosa facevi B. L insegnante raccoglie e ridistribuisce tutti i testi. Presenta ai compagni quello che hai ricevuto. ccallora, io ho i ricordi di una bambina che viveva in Germania, aveva due cani e ha un fratello C. I tuoi compagni devono indovinare chi è l autore del testo. ccè Christine, no? Perché da piccola viveva in Germania, ha un fratello e le piaccioni i cani D. E adesso fate l album dei ricordi della classe! Stabilite dei criteri per raggruppare i testi e le fotografie (secondo gli anni, i temi) e poi appendetelo in bacheca. Quando facevo le elementari vivevo ancora in Germania. Abitavamo in una casa con un giardino, infatti avevamo due cani. Spesso, d estate, facevo delle lunghe passaggiate con mio padre, mio fratello e i nostri cani ci divertivamo un sacco! Mi ricordo che da piccola mi piaceva tantissimo andare alle feste in maschera. In questa foto, ad esempio, io, mia madre e mio fratello eravamo pronti per festeggiare Halloween. trentatré 33

13 2 AL DI LÀ DELLA LINGUA CD1 14 Giochi d infanzia Le figurine 1 5 Dal 1961 la Panini pubblica il mitico album di figurine Calciatori, che ha fatto felici migliaia di bambini. Il primo album per la raccolta aveva in copertina il milanista Nils Liedholm e la prima figurina stampata era quella di Bruno Bolchi, capitano dell Inter. L album, che costava 30 lire, aveva 40 pagine e conteneva 289 figurine. Ogni bustina costava 10 lire e conteneva 2 figurine La Panini ha poi ampliato il mercato pubblicando album per la raccolta di figurine di fumetti e cartoni animati, come ad esempio i Puffi, gli X-Men o i personaggi Disney. Quando si avevano molti doppioni era normale fare uno scambio con gli amici o i compagni di scuola: si facevano vedere le figurine doppie agli altri bambini che dicevano ce l ho, se già avevano quella figurina, o mi manca se non ce l avevano. Lo scambio avveniva solo quando entrambi trovavano una figurina mancante. 34 trentaquattro 1. E tu facevi la raccolta delle figurine? Qual era la tua favorita?

14 AL DI LÀ DELLA LINGUA 2 Ambarabà-ci-ci-co-co: i bimbi, la conta e le canzonette C è la conta e la canzonetta, la filastrocca e la rima, la poesia e la ninna nanna, lo scioglilingua e l indovinello: frutto di un patrimonio popolare tramandato oralmente o della creatività di quelle mamme che si dilettano nel personalizzarle per i propri bimbi, queste produzioni linguistiche dal ritmo cantilenante sono utilissime per l apprendimento e lo sviluppo della memoria e delle capacità cognitive dei nostri bambini, in modo diverso ma comunque prezioso a seconda dell età. Gli psicologi infantili non hanno alcun dubbio: fin dai primi mesi di vita del piccolo, i giocattoli sonori (così li definiva Gianni Rodari), meglio se costituiti da testi brevi, una dolce musicalità, suoni onomatopeici e parole semplici ripetute più volte, magari accompagnate da gesti esplicativi, aiutano il bambino a familiarizzare con l uso del linguaggio e a formulare le sue prime parole, favorendo la formazione del pensiero creativo. Mi chiamo Lola e son spagnola, per imparare l italiano vado a scuola. La mia mammina è parigina, il mio papà è l imperatore della Cina Ambarabà cici cocò tre civette sul comò che facevano l amore con la figlia del dottore il dottore si ammalò ambarabà cicci cocò! Giro giro tondo casca il mondo casca la terra tutti giù per terra! Ponte ponente ponte pì tappe ta Perugia ponte ponente ponte pì tappe tappe ri Da Ambarabà-ci-ci-co-co: i bimbi, la conta e le canzonette di Daniela Raspa, 2. Insieme ai compagni osserva la foto. Cercate di spiegare la regola del gioco del girotondo poi scrivetela sul quaderno. 3. Anche a te da bambino piacevano le filastrocche e le conte? Ne ricordi qualcuna? trentacinque 35

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR Compréhension de l oral CONSIGNES Début de l épreuve : Appuyez sur la touche

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto.

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto. IN CITTÀ Paula è brasiliana ed è in Italia da poco tempo. Vive in una città del Nord. La città non è molto grande ma è molto tranquilla, perché ci sono pochi abitanti. In centro ci sono molti negozi, molti

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a.

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a. SIS Piemonte Parlare del futuro, fare delle previsioni Specializzata: Paola Barale Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi a.a. 2003-2004 1 1. Contesto Liceo linguistico, secondo anno 2. Livello A2

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI INGRESSO Si mostra sereno Ricerca gli altri bambini Porta gli oggetti a scuola SERVIZI IGIENICI Ha il controllo sfinterico

Dettagli

Come va? Come stanno queste persone? Guarda le immagini e ascolta. Cosa dici quando chiedi a qualcuno come sta? Con il Lei Con il tu

Come va? Come stanno queste persone? Guarda le immagini e ascolta. Cosa dici quando chiedi a qualcuno come sta? Con il Lei Con il tu Io e gli altri T CD 1 1 Come va? Come stanno queste persone? Guarda le immagini e ascolta. Cosa dici quando chiedi a qualcuno come sta? Con il Lei Con il tu Scrivi le risposte nell ordine giusto, dalla

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

Una libera pensatrice.

Una libera pensatrice. Passato prossimo/imperfetto 1 Leggi il testo e scegli il verbo corretto. Una libera pensatrice. In primavera, quando l aria si riscaldava/si è riscaldata e è diventata/diventava piacevole, noi bambini

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

1. E indispensabile da sapere! Les must 1. Sì, è piacevole cominciare con la parola di assenso: sì Oui 2. A volte però non c è scelta, e siamo

1. E indispensabile da sapere! Les must 1. Sì, è piacevole cominciare con la parola di assenso: sì Oui 2. A volte però non c è scelta, e siamo 1. E indispensabile da sapere! Les must 1. Sì, è piacevole cominciare con la parola di assenso: sì Oui 2. A volte però non c è scelta, e siamo costretti a dire no... chi vi sente capisce subito che per

Dettagli

LE MASCHERE E LE REGIONI ITALIANE

LE MASCHERE E LE REGIONI ITALIANE LE MASCHERE E LE REGIONI ITALIANE In tutti i paesi ci sono personaggi molto particolari che rappresentano le abitudini del posto o di una certa epoca della storia. Questi personaggi a volte sono reali,

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali L impatto della musica nei locali pubblici L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali Le cinque verità 1. Le persone attribuiscono alla musica un enorme importanza.

Dettagli

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta:

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta: SOTTO LO STESSO TETTO: Gender MainstreaMinG e valorizzazione delle differenze a scuola La classe 4A presenta: Tutti diversi... ma uguali ;-) Nell'anno scolastico 2014/15 la classe 4A dell'i.c. Via d'avarna,

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli