ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto: Anno scolastico 2014/2015: criteri per l iscrizione degli alunni al 1 anno della Scuola dell Infanzia e alla 1^ classe della scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado. In conformità alla Circolare Ministeriale n. 28/2014, che ha fornito specifiche istruzioni sui tempi e le modalità di iscrizione a tutti gli ordini e gradi di scuola per l anno scolastico 2014/2015, si comunica quanto segue: La circolare prevede l iscrizione alla classe prima della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado esclusivamente in modalità on line, attraverso un apposito applicativo messo a disposizione dal MIUR, mentre per la Scuola dell Infanzia permane la presentazione del modello cartaceo. Le domande on line possono essere presentate a partire dal giorno 3 al giorno 28 febbraio 2014 compilando il modulo disponibile sul sito ministeriale attraverso il sistema iscrizioni on line dopo aver individuato la scuola di interesse (anche attraverso l aiuto di Scuola in Chiaro dalla home page del Ministero Le famiglie potranno già avviare la fase della registrazione al portale ministeriale delle iscrizioni on-line dal 27 gennaio SCUOLE DELL INFANZIA Le domande di iscrizione alle scuole dell Infanzia di Via Beata Domicilla e Vittorio Emanuele II, compilate in forma cartacea, verranno accolte presso la Segreteria dell Istituto Comprensivo di Pordenone Centro, sita in Via Gozzi n.4, Pordenone, secondo il seguente orario: Da LUNEDÌ 3 FEBBRAIO 2014 a VENERDÌ 7 FEBBRAIO 2014 dalle ore,00 alle ore 13,00 e dalle ore 14,30 alle ore 16,30; SABATO 8 FEBBRAIO 2014, dalle ore 9.00 alle ore 13.00; Da LUNEDÌ FEBBRAIO fino a VENERDÌ 28 FEBBRAIO 2014, dal lunedì al sabato dalle ore 9,00 alle ore 13,00; il giovedì pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 16,30). Le operazioni di iscrizione si protrarranno fino a VENERDÌ 28 FEBBRAIO Sarà possibile scaricare i moduli per le domande di iscrizione direttamente dal sito dell Istituto oppure ritirarli presso la segreteria, nella settimana immediatamente precedente l avvio delle operazioni (da lunedì 27 gennaio 2014). Si allegano i criteri di precedenza per l eventuale stesura delle liste d attesa degli alunni iscritti alla Scuola dell Infanzia. Sia per quanto riguarda la Scuola Secondaria, la Scuola Primaria e la Scuola dell Infanzia la costituzione delle classi e delle sezioni è vincolata alle disposizioni riferite alla normativa vigente, agli organici e alla verifica degli spazi presenti nell'edificio scolastico, sia per la problematica gestionaleorganizzativa dell'attività didattica e della sicurezza specifica per le singole scuole. Il concetto di bacino di area di confluenza intende salvaguardare il diritto di frequenza alla scuola

2 principalmente ai residenti nei quartieri afferenti alle scuole dell istituto e definiti per le scuole dell infanzia in accordo tra i vari Istituti e l Amministrazione Comunale; Il numero di alunni da accogliere presso le scuole dell Infanzia è attualmente vincolato alla disponibilità di costituire: 5 sezioni (di cui 2 presumibilmente di alunni piccoli ) presso la scuola dell infanzia di Via Beata Domicilla, con priorità per i residenti nel quartiere; n. 3 sezioni (di cui 1 presumibilmente di alunni piccoli ) nella scuola dell infanzia Vittorio Emanuele II, con priorità per i residenti nel quartiere; Sulla base della normativa vigente saranno accolti con priorità i bambini che compiono 3 anni entro il 31 dicembre I bambini nati dal 1 gennaio al 30 aprile 2012 (cosiddetti anticipatari) saranno accolti in presenza di disponibilità di posti, secondo le condizioni sotto indicate. Ai sensi dell art. 2 comma 2 del Regolamento Ministeriale, al fine di garantire qualità pedagogica, flessibilità e specificità all'offerta educativa in coerenza con la particolare fascia di età interessata, l'ammissione dei bambini alla frequenza anticipata è condizionata: alla disponibilità dei posti e all esaurimento di eventuali liste di attesa; alla disponibilità di locali e dotazioni idonei sotto il profilo dell'agibilità e funzionalità, tali da rispondere alle diverse esigenze dei bambini di età inferiore a tre anni; alla valutazione pedagogica e didattica, da parte del collegio dei docenti, dei tempi e delle modalità dell'accoglienza (in genere da gennaio dell anno scolastico in corso). SCUOLE PRIMARIE Le domande di iscrizione alle scuole Primarie A. Gabelli, IV Novembre e C.Collodi dovranno essere presentate esclusivamente in modalità on line accedendo al portale del MIUR attraverso la funzione iscrizioni on line. Tuttavia, da LUNEDI FEBBRAIO, presso la Segreteria dell Istituto Comprensivo di Pordenone Centro, sita in Via Gozzi n.4, Pordenone, il personale di segreteria sarà disponibile, per coadiuvare i genitori che non hanno la disponibilità di accedere ad internet nel percorso di iscrizione on line: Da LUNEDÌ FEBBRAIO fino a VENERDÌ 28 FEBBRAIO 2014, dal lunedì al sabato dalle ore 9,00 alle ore 13,00; il giovedì pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 16,30). Il numero di alunni da accogliere è attualmente vincolato alla disponibilità di costituire n. 13 classi nel plesso A.Gabelli (di cui 2 classi prime); 11 classi nel plesso IV Novembre (di cui 2 classi prime); 5 o più classi nel plesso C. Collodi (di cui 1 o più classi prime) SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO: Le domande di iscrizione alla Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Storico dovranno essere presentate esclusivamente in modalità on line accedendo al portale del MIUR attraverso la funzione iscrizioni on line.

3 Tuttavia, da LUNEDI FEBBRAIO, presso la Segreteria dell Istituto Comprensivo di Pordenone Centro, sita in Via Gozzi n.4, Pordenone, il personale di segreteria sarà disponibile, nei seguenti orari, per coadiuvare i genitori che non hanno la disponibilità di accedere ad internet nel percorso di iscrizione on line: Da LUNEDÌ FEBBRAIO fino a VENERDÌ 28 FEBBRAIO 2014, dal lunedì al sabato dalle ore 9,00 alle ore 13,00 ; il giovedì pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 16,30). CRITERI DI PRIORITÀ NELL AMMISSIONE ALLA FREQUENZA SCUOLA DELL INFANZIA Nei limiti dei criteri di iscrizione, i genitori hanno libertà di scelta fra le scuole che forniscono lo stesso servizio scolastico nell ambito dell Istituto comprensivo. In caso di eccedenza di domande si formula una graduatoria tenendo conto dei criteri di priorità condivisi a livello interistituzionale tra i quattro Istituti Comprensivi del Comune di Pordenone, approvati dal Consiglio di Istituto e pubblicizzati prima dell avvio delle operazioni di iscrizione. Criteri generali per la formazione delle sezioni nelle scuola dell infanzia Le prime sezioni di scuola dell infanzia vengono formate cercando di assicurare un equilibrio nella consistenza numerica e nella ripartizione tra maschi e femmine. Si tiene anche conto delle caratteristiche personali dei singoli alunni in modo da formare sezioni equi - eterogenee in relazione alle informazioni fornite dalle educatrici degli asili nido e dai genitori o raccolte presso le scuole dell infanzia di provenienza. SCUOLE DELL INFANZIA VITTORIO EMANUELE II: area di confluenza corrispondente al quartiere Centro (Riviera del Pordenone, Viale Dante, Viale Grigoletti fino alla confluenza con Via Rotate, esclusa Via Cividale); VIA BEATA DOMICILLA: area di confluenza corrispondente al quartiere compreso tra Viale Aquileia e Viale Dante L iscrizione per le scuole dell Infanzia avverrà tenendo conto delle priorità indicate e dei seguenti CRITERI GENERALI DI PRECEDENZA approvati con Delibera del Consiglio di Istituto del 19 dicembre PRIORITÀ Alunni frequentanti nel corrente a.s. che confermano l iscrizione per l a.s. 2014/2015. Alunni diversamente abili residenti nel bacino di confluenza della scuola indicata. Alunni di maggiore età residenti nell area di confluenza, relativamente ai posti disponibili nelle sezioni dei 4 e 5 anni. 1. Ubicazione dell abitazione Punti Bambini residenti nell area di confluenza della scuola 0 Bambini residenti in altri quartieri dell Istituto Comprensivo 15 In caso di eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili saranno attribuiti i seguenti punteggi per: 2. Situazione familiare Punti Presenza di un solo genitore nel nucleo familiare (nubile/celibe, vedova/o, divorziata/o, separata/o) Genitore in precarie condizioni psico-fisiche di salute o con grave o cronica infermità accertate e documentate secondo la L.4/92 5 Per ogni fratello oltre all iscritto presente nel nucleo familiare 1

4 Presenza nel nucleo familiare di un fratello/sorella diversamente abile 5 L alunno iscritto è assistito dai Servizi Sociali (con dichiarazione dell assistente Sociale)* 3. Situazione lavorativa Punti Presenza nel nucleo familiare di entrambi i genitori che lavorano o nel caso di famiglia monoparentale dell unico genitore che lavora 5 4. RESIDENTI FUORI DALLE AREE DI CONFLUENZA DELLA SCUOLA INDICATA Nel caso in cui abbia indicato una scuola diversa da quella prevista nell area di residenza /confluenza, indichi se sussistono una o più delle seguenti condizioni per il riconoscimento del punteggio specifico : Presenza nel nucleo familiare di fratelli/sorelle frequentanti la scuola indicata nell anno scolastico cui si riferisce l iscrizione (2014/2015) COGNOME e NOME DEL FRATELLO/SORELLA 35 Presenza di un genitore che lavora nel bacino di confluenza della scuola scelta DITTA/AZIENDA: SEDE (luogo di lavoro) IN VIA: Presenza di nonni del bambino residenti nell area di confluenza della scuola scelta; COGNOME E NOME NONNO/A - INDIRIZZO PARITA DI PUNTEGGIO In caso di parità di punteggio, per ciascuno dei punti sopra riportati, si terrà conto della maggiore anzianità del bambino (mese/giorno di nascita). Nota bene: le accettazioni alla frequenza di gemelli vengono sempre considerate congiuntamente (salvo diversa decisione da parte dei genitori); ai bambini diversamente abili certificati e ai bambini assistiti dai servizi sociali che hanno richiesto l iscrizione ad una sola scuola non dell area di confluenza, saranno riconosciute rispettivamente la precedenza e i punti previsti al punto specifico, solamente nel caso in cui sussistano una o più delle condizioni previste al punto 4; *per il riconoscimento dei punti, la condizione di svantaggio sociale del bambino, documentata dalla dichiarazione dell assistente sociale, è da presentare contestualmente all iscrizione. Per i bambini nuovi iscritti di ciascuna scuola è stabilito un limite all accettazione di alunni stranieri pari al 30%, come previsto dalla vigente normativa. Il superamento di tale soglia sarà consentito per i bambini nati in Italia. In caso di superamento della percentuale del 50%, sarà favorito il trasferimento tra le scuole dell infanzia dell istituto Comprensivo. La residenza dovrà essere posseduta entro i tempi di scadenza delle iscrizioni. In caso di trasferimento è sufficiente dimostrare di averla richiesta entro gli stessi termini. I residenti fuori Comune potranno essere ammessi solo dopo l esaurimento delle graduatorie dei residenti, qualora risultino posti disponibili.

5 LISTE D ATTESA In presenza di esubero di domande, rispetto ai posti resisi disponibili, la Dirigente redigerà le apposite Liste di Attesa per ciascuno dei plessi, nel rispetto delle priorità e dei criteri sopra citati. Di tali liste sarà data opportuna comunicazione tramite il sito dell Istituto. L ufficio di segreteria comunicherà direttamente ai genitori interessati la non avvenuta iscrizione del/della proprio/a figlio/a nella scuola da essi prescelta e la collocazione nella lista d attesa.. Le graduatorie saranno utilizzate secondo l ordine di inserimento fino al 12 settembre 2014 Dopo la costituzione dei gruppi/sezione, gli alunni saranno accolti, sempre attingendo dalla graduatoria, in relazione all età del posto lasciato libero. SCUOLA PRIMARIA CRITERI DI PRIORITÀ NELL AMMISSIONE ALLA FREQUENZA: Nei limiti dei criteri di iscrizione, i genitori hanno libertà di scelta fra le scuole che forniscono lo stesso servizio scolastico nell ambito dell Istituto comprensivo. In caso di eccedenza di domande si formula una graduatoria tenendo conto dei criteri di priorità condivisi a livello interistituzionale tra i quattro Istituti Comprensivi del Comune di Pordenone, approvati dal Consiglio di Istituto e pubblicizzati prima dell avvio delle operazioni di iscrizione. Criteri generali per la formazione delle sezioni nelle scuola PRIMARIA Le classi della scuola primaria vengono formate cercando di assicurare un equilibrio nella consistenza numerica e nella ripartizione tra maschi e femmine. Si tiene conto delle informazioni fornite dalle docenti delle scuole dell infanzia di provenienza, in modo da formare sezioni equi - eterogenee in relazione alle caratteristiche e alle specificità degli alunni. SCUOLE PRIMARIE A. GABELLI IV NOVEMBRE C. COLLODI L iscrizione presso le classi prime delle Scuole Primarie avverrà tenendo conto delle priorità indicate e dei seguenti CRITERI GENERALI DI PRECEDENZA approvati con Delibera del Consiglio di Istituto del 19 dicembre PRIORITÀ Alunni diversamente abili residenti nel bacino di confluenza dell Istituto Comprensivo. In caso di eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili saranno attribuiti i seguenti punteggi per: 1. Ubicazione dell abitazione Punti Bambini residenti nell area di confluenza dell Istituto Comprensivo 0 Bambini frequentanti le scuole dell Infanzia appartenenti all Istituto Comprensivo Pordenone- Centro Bambini residenti al di fuori del bacino d utenza corrispondente all Istituto Comprensivo Pordenone- Centro Situazione familiare Punti Presenza di un solo genitore nel nucleo familiare (nubile/celibe, vedova/o, 5 divorziata/o, separata/o) Genitore in precarie condizioni psico-fisiche di salute o con grave o cronica

6 infermità accertate e documentate secondo la L.4/92 Per ogni fratello oltre all iscritto presente nel nucleo familiare 1 Presenza nel nucleo familiare di un fratello/sorella diversamente abile 5 L alunno iscritto è diversamente abile L alunno iscritto è assistito dai Servizi Sociali (con dichiarazione dell assistente Sociale)* 3. Situazione lavorativa Punti Presenza nel nucleo familiare di entrambi i genitori che lavorano o nel caso di famiglia monoparentale dell unico genitore che lavora 5 5. RESIDENTI FUORI DALLE AREE DI CONFLUENZA DELL ISTITUTO COMPRENSIVO Nel caso in cui abbia indicato una scuola diversa da quella prevista nell area di residenza /confluenza, indichi se sussistono una o più delle seguenti condizioni per il riconoscimento del punteggio specifico : Presenza nel nucleo familiare di fratelli/sorelle frequentanti la scuola indicata nell anno scolastico cui si riferisce l iscrizione (2014/2015) COGNOME e NOME DEL FRATELLO/SORELLA 35 Presenza di un genitore che lavora nel bacino di confluenza della scuola scelta DITTA/AZIENDA: SEDE (luogo di lavoro) IN VIA: Presenza di nonni del bambino residenti nell area di confluenza della scuola scelta; COGNOME E NOME NONNO/A - RESIDENZA NONNO/A PARITA DI PUNTEGGIO In caso di parità di punteggio, per ciascuno dei punti sopra riportati, si terrà conto della maggiore anzianità del bambino (mese/giorno di nascita). Nota bene: le accettazioni alla frequenza di gemelli vengono sempre considerate congiuntamente (salvo diversa decisione da parte dei genitori); ai bambini assistiti dai servizi sociali che hanno richiesto l iscrizione ad una sola scuola non dell area di confluenza, saranno riconosciuti i punti previsti al punto specifico solamente nel caso in cui sussistano una o più delle condizioni previste al punto 4; *per il riconoscimento dei punti, la condizione di svantaggio sociale del bambino, documentata dalla dichiarazione dell assistente sociale, è da presentare contestualmente all iscrizione. Per i bambini nuovi iscritti di ciascuna scuola è stabilito un limite all accettazione di alunni stranieri pari al 30%, come previsto dalla vigente normativa. Il superamento di tale soglia sarà consentito per i bambini nati in Italia. In caso di superamento della percentuale del 50%, sarà favorito il trasferimento tra le scuole primarie dell istituto Comprensivo.

7 La residenza dovrà essere posseduta entro i tempi di scadenza delle iscrizioni. In caso di trasferimento è sufficiente dimostrare di averla richiesta entro gli stessi termini. I residenti fuori Comune potranno essere ammessi solo dopo l esaurimento delle graduatorie dei residenti, qualora risultino posti disponibili. CRITERI DI PRIORITÀ NELL AMMISSIONE ALLA FREQUENZA: SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Centro Storico Nei limiti dei criteri di iscrizione, i genitori hanno libertà di scelta fra le scuole che forniscono lo stesso servizio scolastico nell ambito del comune di residenza o al di fuori di esso. Rispetto a quanto previsto dalla normativa, hanno comunque il diritto di accedere prioritariamente alla scuola secondaria dell Istituto Comprensivo gli alunni che provengono dalle Scuole Primarie appartenenti all istituto. In caso di eccedenza di domande si formulerà una graduatoria tenendo conto dei criteri di priorità condivisi a livello interistituzionale tra i quattro Istituti Comprensivi del Comune di Pordenone, approvati dal Consiglio di Istituto e pubblicizzati prima dell avvio delle operazioni di iscrizione. Criteri generali per la formazione delle classi Le classi vengono formate cercando di assicurare un equilibrio nella consistenza numerica, di genere e di caratteristiche caratteriali e relazionali rilevate dalle indicazioni trasmesse nei colloqui di continuità con i docenti delle classi primarie di provenienza. L iscrizione presso le classi prime avverrà tenendo conto delle priorità indicate e dei seguenti CRITERI GENERALI DI PRECEDENZA approvati con Delibera del Consiglio di Istituto del 19 dicembre PRIORITÀ Alunni diversamente abili residenti nel bacino di confluenza dell Istituto Comprensivo. In caso di eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili saranno attribuiti i seguenti punteggi per: 1. Ubicazione dell abitazione Punti Alunni provenienti dalle scuole Primarie dell Istituto Comprensivo 0 Alunni residenti al di fuori del bacino d utenza corrispondente all Istituto Comprensivo Pordenone- Centro 2. Situazione familiare Punti Presenza nel nucleo familiare di fratelli/sorelle frequentanti la scuola indicata nell anno scolastico cui si riferisce l iscrizione (2014/2015) COGNOME e NOME DEL FRATELLO/SORELLA 35 Presenza di un solo genitore nel nucleo familiare (nubile/celibe, vedova/o, divorziata/o, separata/o) Genitore in precarie condizioni psico-fisiche di salute o con grave o cronica infermità accertate e documentate secondo la L.4/92 Presenza nel nucleo familiare di un fratello/sorella diversamente abile 5 L alunno iscritto è assistito dai Servizi Sociali (con dichiarazione dell assistente Sociale)* 3. Situazione lavorativa Punti Presenza nel nucleo familiare di entrambi i genitori che lavorano o nel caso di famiglia monoparentale dell unico genitore che lavora 50

8 4.Presenza di un genitore che lavora nel bacino di confluenza della scuola scelta (in caso di alunni residenti fuori dal bacino d utenza dell istituto comprensivo) 20 DITTA/AZIENDA: SEDE (luogo di lavoro) IN VIA:. Presenza di nonni del bambino residenti nell area di confluenza della scuola scelta; 25 COGNOME E NOME NONNO/A - RESIDENZA NONNO/A PARITA DI PUNTEGGIO In caso di parità di punteggio, per ciascuno dei punti sopra riportati, si terrà conto della maggiore anzianità dell alunno. Nota bene: le accettazioni alla frequenza di gemelli vengono sempre considerate congiuntamente (salvo diversa decisione da parte dei genitori); agli alunni assistiti dai servizi sociali residenti all esterno dell area di confluenza dell istituto, saranno riconosciuti i punti previsti al punto specifico solamente nel caso in cui sussistano una o più delle condizioni previste al punto 4; *per il riconoscimento dei punti, la condizione di svantaggio sociale dell alunno, documentata dalla dichiarazione dell assistente sociale, è da presentare contestualmente all iscrizione. Per gli alunni nuovi iscritti è stabilito un limite all accettazione di alunni stranieri pari al 30%, come previsto dalla vigente normativa. Il superamento di tale soglia sarà consentito per gli alunni nati in Italia. La residenza dovrà essere posseduta entro i tempi di scadenza delle iscrizioni. In caso di trasferimento è sufficiente dimostrare di averla richiesta entro gli stessi termini. FORMAZIONE DELLE SEZIONI E DELLE CLASSI Nelle scuole dove sarà necessario formare più di una sezione o di una classe, verranno adottati i seguenti criteri: si formeranno sezioni e classi eterogenee al loro interno tenendo conto della suddivisione tra maschi e femmine, del trimestre di nascita, delle caratteristiche individuali, dell eventuale presenza di alunni diversamente abili. Tali sezioni e classi dovranno risultare fra loro equilibrate, nonché, per quanto riguarda gli alunni di origine straniera, il più omogenee possibili per quanto riguarda la lingua madre parlata. prima della formazione delle nuove sezioni o classi, si terrà conto rispettivamente per gli alunni dell Infanzia, della Primaria e della Secondaria, delle osservazioni fornite dalle insegnanti dell Asilo Nido, della Scuola dell Infanzia e della Scuola Primaria per quanto concerne i traguardi degli alunni nuovi iscritti. Per quanto concerne la scuola dell Infanzia e Primaria, andranno comunque seguite le seguenti strategie: mantenere la flessibilità dei gruppi per un periodo medio-lungo, affinché si possano conoscere le dinamiche relazionali fra gli alunni; lasciare aperta la possibilità di ulteriori spostamenti tra le due sezioni oppure classi interessate, in relazione ad altre dinamiche e considerazioni pedagogico-educative ed organizzative che dovessero emergere dopo l inizio delle lezioni. Di tale possibilità verranno informati i genitori durante le assemblee di settembre convocate prima dell avvio delle attività didattiche.

9 PROPOSTA DI ORGANIZZAZIONE ORARIA FUTURE CLASSE PRIME/SEZIONI PICCOLI - Anno Scolastico 2014/2015 (da confermare entro il 30 giugno 2014 con Delibera del Consiglio di Istituto) Scuole dell Infanzia Via Beata Domicilla e Vittorio Emanuele II : Da lunedì a venerdì Scuola primaria C.Collodi ( modello 28 ore settimanali comprensive di pausa mensa), con 1 rientro pomeridiano Lunedì, martedì, giovedì, venerdì: 8,15-13,15; mercoledì: 8,15-16,15 Scuola primaria A.Gabelli Classi prime a Tempo Normale (modello 28 ore settimanali comprensive di mensa) con 1 rientro pomeridiano: -orario solo antimeridiano(attualmente nelle giornate di lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì): ; - orario pomeridiano (attualmente nella giornata di mercoledì): Classi a Tempo Pieno (40 ore comprensive di mensa) - da lunedì a venerdì :8,30-16,30 Scuola Primaria IV NOVEMBRE : Classi a Tempo Pieno (40 ore comprensive di mensa) - da lunedì a venerdì :8,15-16,15 Per tutte le scuole Primarie dell Istituto Comprensivo sarà possibile indicare un modello di tempo scuola a 24 ore settimanali, con solo orario antimeridiano dal lunedì al venerdì, senza servizio mensa, con orario da definirsi. Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Storico : Classi con orario ordinario (30 ore) - da lunedì a venerdì: Il Dirigente Scolastico Dott.ssa Stefania Mamprin N.B.:Si ricorda, comunque, che, entro il 30 giugno 2014, gli orari di funzionamento delle attività didattiche dei rispettivi plessi e il calendario scolastico saranno oggetto, di apposita delibera da parte del Consiglio di Istituto, sulla base delle assegnazioni di organico da parte del Ministero per quanto riguarda il personale docente e ATA. Se, per cause diverse (richieste insufficienti per poter formare una classe, problemi di organico o di autorizzazioni), fosse necessario modificare la/le scelta/e espressa/e, verranno successivamente fornite ai genitori adeguate informazioni utili ad esprimere un opzione diversa.

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO CRESPELLANO Via IV Novembre, 23 Valsamoggia (BO) 40056 Località - Crespellano Tel. 051/6722325 051/960592 Fax. 051/964154 - C.F. 91235100376 E-mail: boic862002@istruzione.it - iccrespellano@virgilio.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE SANTAROSA AL DIRIGENTE SCOLASTICO

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE SANTAROSA AL DIRIGENTE SCOLASTICO DOMANDA DI ISCRIZIONE ALLA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE SANTAROSA AL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO LEON BATTISTA ALBERTI - VIA Tolmino 40 10141 Torino tel. 011-19710282 fax 011-3852874 e-mail:

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA per il 2011/2012

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA per il 2011/2012 Di cosa si tratta Si tratta della possibilità che ha il personale della scuola di poter partecipare alla "mobilità annuale", e cioè di poter prestare servizio, per un anno, in una scuola diversa da quella

Dettagli

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI 1 All. 2) GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 La Scuola Comunale dell Infanzia assume e valorizza le differenze individuali dei bambini nell ambito del processo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 INSERIMENTO/AGGIORNAMENTO GRADUATORIE ATA DI 1^ FASCIA GUIDA ANALITICA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA (modelli di domanda - allegati B1, B2, F, G, H) 0) La modulistica

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

CAPO I - criteri di assegnazione ai plessi del personale collaboratore scolastico.

CAPO I - criteri di assegnazione ai plessi del personale collaboratore scolastico. Oggetto: contrattazione integrativa a livello di Istituzione Scolastica per la determinazione dei criteri riguardanti l assegnazione del personale docente e ATA ai plessi: a.s. 2011/2012. Istituzione Scolastica:

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14 STTUTO COMPRENSVO UGO FOSCOLO SCUOLA SECONDARA D 1 GRADO PANO ANNUALE DELLE ATTVTA' A.S. 2013/14 PROT. N. 5991 /A-19 Vescovato, 19/09/2013 Data Giorno Sedi scolastiche Classi Orario Durata ATTVTA' COLLEGO

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

... l... sottoscritt... padre madre tutore. dell alunn... Cognome e nome. c h i e d e

... l... sottoscritt... padre madre tutore. dell alunn... Cognome e nome. c h i e d e DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO LEGNAGO Via Giordano Bruno 3-37045 LEGNAGO (VR) - TEL. 0442 20555 - FAX 0442 601379 DOMANDA DI ISCRIZIONE-ANNO SCOLASTICO 2006/2007 AL DIRIGENTE SCOLASTICO... l... sottoscritt......

Dettagli

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 a cura di Laura Razzano RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA PER QUEST'ANNO (2009/2010)O NON POTRO' PIU' LAVORARE NELLA GRADUATORIA DI QUELLA PROVINCIA POTRO'

Dettagli

PROTOCOLLO DIVERS-ABILITÀ

PROTOCOLLO DIVERS-ABILITÀ PROTOCOLLO DIVERS-ABILITÀ Amministrazione Comunale Amministrazione Scolastica Zanica I.C. Zanica Commissione Inter-istituzionale La Commissione Inter-istituzionale è una commissione mista tecnico-politica

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci di Sorbolo-Mezzani a.s. 2013-2014 PREMESSA Essere alfabetizzati nella nostra lingua costituisce un buon indicatore,

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15.

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15. Istituto Tecnico Statale Settore Tecnologico Via Tronconi, 22-31100 Treviso tel. 0422.430310 fax 0422.432545 mail: pallad@tin.it dirigente@palladio-tv.it pec: itspalladio@pec.palladio-tv.it url: www.palladio-tv.it

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL APPRENDIMENTO IN OGNI ETA

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL APPRENDIMENTO IN OGNI ETA REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL APPRENDIMENTO IN OGNI ETA INDICE GENERALE SEZIONE I CARATTERISTICHE DEL SISTEMA LOCALE PER IL DIRITTO ALL APPRENDIMENTO ART. 1 PRINCIPI DI RIFERIMENTO ART. 2 FINALITA GENERALI

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

JI~~J~J deii~erlella ~ q;~fu»e ii~ educativo cii ~ e cii~ q;~ ~fu»eil[!/)~../~

JI~~J~J deii~erlella ~ q;~fu»e ii~ educativo cii ~ e cii~ q;~ ~fu»eil[!/)~../~ ca MIUR _Ministero dell'istruzione dell'universuà e della Ricerca AOODPIT _DIPARTIMENTO DELL'ISTRUZIONE REGISTRO DECRETI DIPARTIMENTALI Prot. n. 0000767 _ 17/07/2015 _ REGISTRAZIONE 1111_11111 JI~~J~J

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI ASSEGNI PER IL MIGLIORAMENTO DELLECONDIZIONI DI CURA ED EDUCAZIONE DI MINORI DI ETA DA 0 A 36 MESI.

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI ASSEGNI PER IL MIGLIORAMENTO DELLECONDIZIONI DI CURA ED EDUCAZIONE DI MINORI DI ETA DA 0 A 36 MESI. COMUNE DI COLLOREDO DI MONTE ALBANO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI ASSEGNI PER IL MIGLIORAMENTO DELLECONDIZIONI DI CURA ED EDUCAZIONE DI MINORI DI ETA DA 0 A 36 MESI. Approvato con deliberazione

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Progetto Insieme si può

Progetto Insieme si può Progetto Insieme si può Network dei servizi sociali Lavoro di cura, badanti, politiche dei servizi Milano, 17 aprile 2007 e.mail insieme.roma@libero.it Sito del progetto www.insiemesipuo.net GLI OBIETTIVI

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO ON-LINE 10 aprile 2014 RTI : HP Enterprise Services Italia S.r.l. Selex ES S.p.A. Pag. 1 Ed. 1 Rev. 0 / 10-04-2014

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

Attività e tempi Individuazione dei parametri di accesso SI Pubblicazione bando Acquisizione /verifica /accettazione domande

Attività e tempi Individuazione dei parametri di accesso SI Pubblicazione bando Acquisizione /verifica /accettazione domande NARDÒ SOCIALE Nel 2012 si sono dettate le linee guida per l attivazione della social card da attuarsi nel 2013 con lo scopo di andare incontro alle famiglie meno abbienti fornendo generi di prima necessità

Dettagli

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Registrazione delle famiglie Come avviene la registrazione da parte delle famiglie La registrazione alle Iscrizioni on-line è necessaria per ottenere le credenziali di accesso al servizio. La registrazione

Dettagli

Carta dei servizi scolastici. Patto educativo di corresponsabilita. Premessa

Carta dei servizi scolastici. Patto educativo di corresponsabilita. Premessa Allegato 1. Carta dei servizi scolastici Patto educativo di corresponsabilita Premessa Il patto educativo di corresponsabilità ribadisce i contenuti presenti nella Carta dei Servizi dei P.O.F. precedenti.

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, recante approvazione del testo

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Indice (cliccabile) Premessa Terziarizzazione Regole per la definizione degli organici di ciascun profilo o DSGA o Assistenti Tecnici

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 09026 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 09026 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Cap. 9 UFFICIO SERVIZI SOCIALI P.I. CULTURA SPORT Prot. del.. QUESTIONARIO SU GRADO DI SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI RELAZIONE Nell anno il Comune di San Sperate

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

IPOTESI DI TRA PREMESSO

IPOTESI DI TRA PREMESSO IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED A.T.A. PER L ANNO SCOLASTICO 2015/16. L'anno 2015 il

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Prot. N. 3156/B33 Crema, 24 Novembre 2014

Prot. N. 3156/B33 Crema, 24 Novembre 2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Crema Uno Via Borgo S.Pietro 8-26013 Crema (CR) Tel. 0373-256238 Fax 0373-250556 E-mail ufficio: segreteriacircolo1@libero.it

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Vademecum per il sostegno Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Gli strumenti della programmazione DIAGNOSI FUNZIONALE: descrive la situazione clinicofunzionale dello stato

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

ALLE OO.SS. DEL COMPARTO SCUOLA ALL' U.R.P.

ALLE OO.SS. DEL COMPARTO SCUOLA ALL' U.R.P. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio Scolastico Provinciale di Roma Via Luigi Pianciani, 32 00185 Roma sito: http:/www.lazio.istruzione.it/csa/csa_roma.shtml

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (VIA SCROCCAROCCO,

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Sintesi della normativa per la presentazione delle domande di mobilità volontaria e d ufficio del personale della scuola

Sintesi della normativa per la presentazione delle domande di mobilità volontaria e d ufficio del personale della scuola MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Sintesi della normativa per la presentazione delle domande di mobilità volontaria e d ufficio del personale della scuola Versione.pdf:

Dettagli

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015

La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna. Giugno 2015 La popolazione in età da 3 a 5 anni residente nel comune di Bologna Giugno 2015 La presente nota è stata realizzata da un gruppo di lavoro dell Area Programmazione, Controlli e Statistica coordinato dal

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricadono durante degli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricadono durante degli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00 SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1 Scienze Forestali e Ambientali I liv. - 3 anno - dal 30 settembre al 04 ottobre 2013 Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 Aula 9 Aula

Dettagli

OrizzonteScuola.it 1

OrizzonteScuola.it 1 1 2014 Orizzonte Scuola S.R.L. Via J. A. Spataro 17/A 97100 Ragusa (Rg) - Sicily E-mail: redazione@orizzontescuola.it http://orizzontescuola.it 2 INDICE LE SUPPLENZE DI COMPETENZA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dettagli

Prot. N 8502/A32 Augusta lì, 18/09/2014

Prot. N 8502/A32 Augusta lì, 18/09/2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia 3 ISTITUTO COMPRENSIVO STTLE "SLVTORE TODRO" 96011 UGUST (SR) - Via Gramsci - 0931/993733-0931/511970

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015 Istituto Comprensivo Statale Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado Piazzale della Civiltà Tel. 0828/941197 fax. 0828/941197 84069 ROCCADASPIDE (Salerno) C.M. SAIC8AH00L Email-dirdirocca@tiscali.it

Dettagli

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E VISTA la legge 9 maggio 1989. n. 168; VISTO il D.P.R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE V. BACHELET VERBALE n. 8 DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO dell Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet di Abbiategrasso in data 11 ottobre 2013 Il giorno 11 ottobre 2013 alle ore 18.00 nella Sala Professori dell Istituto,

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli