IL FUTURO DEL GIORNALISMO. sintesi delle indagini svolte da Astra Ricerche per l Ordine dei Giornalisti della Lombardia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL FUTURO DEL GIORNALISMO. sintesi delle indagini svolte da Astra Ricerche per l Ordine dei Giornalisti della Lombardia"

Transcript

1 IL FUTURO DEL GIORNALISMO sintesi delle indagini svolte da Astra Ricerche per l Ordine dei Giornalisti della Lombardia Astra Ricerche presenterà il 1 ottobre i risultati di tre indagini sugli italiani ultra14enni e sugli utenti pubblicitari. Il tema è quello indicato nel titolo e cioè il futuro della professione giornalistica nei prossimi cinque-sette anni. Nelle righe che seguono viene presentata una prima, parziale sintesi dei risultati di tali studi. Per quel che attiene al rapporto tra gli italiani e i mass media, dall indagine demoscopica telefonica su un campione di soggetti rappresentativi della popolazione italiana dai 15 anni in su (pari a 50.8 milioni di persone) emerge una diffusa insoddisfazione circa la credibilità dei mezzi di comunicazione sia radiotelevisivi, sia a stampa: un insoddisfazione che coinvolge non solo gli editori ma anche gli operatori dell informazione. Le principali riserve riguardano la non veridicità di molte informazioni (il 68% degli intervistati giudica i giornalisti spesso bugiardi); l inadeguatezza - intesa anzitutto come inesattezza - dell informazione (60%); la tendenza a esagerare e a gonfiare le notizie (59%); la non indipendenza dei giornalisti (dal 52% giudicati al servizio di interessi specifici); l abitudine a fornire informazioni di parte facendo prevalere l appartenenza (per lo più politica) della testata o del singolo giornalista (48%); la minoritaria ma tutt affatto che irrilevante corruzione, tipica di un informazione mercenaria (40%); l ipernarcisismo di taluni giornalisti malati di protagonismo 1

2 (30%); la scarsa comprensibilità di diversi articoli e trasmissioni, sofferenti di gergalismo e/o di ipertecnicità e/o di allusività (20%). Il quadro che emerge appare negativo ed inoltre in via di peggioramento rispetto alla precedente rilevazione confrontabile (quella del 1997). Il risultato è che l immagine del giornalismo italiano è pessima per il 32% e cattiva per il 23%, col 10% che la reputa discreta, il 20% buona e il 15% ottima (i giudizi positivi sono dunque pari al 45%). Tale insieme di valutazioni assai severe non vale, però, per l intero panorama dei media e dei giornalisti: infatti, in ben l 83% dei casi, gli italiani dai 15 anni in su citano diverse eccezioni, costituenti il modello totale o parziale della testata e del giornalista ideali. Questo modello è quello di un editoria e di un giornalismo a un tempo serio e competente, veritiero e credibile, indipendente e incorruttibile, utile e a volte maestro di vita (garantito tra l altro da professionisti competenti, curiosi, non superficiali nel raccogliere le informazioni, ricchi di passione per la verità, né schierati né servi, escludenti ogni enfasi esagerata, preponenti la verità all affermazione di sé, rassicuranti e testimoni diretti sul campo ). Approfondiamo le caratteristiche del buon giornalista, le quali risultano essere dodici (sempre secondo il sondaggio in esame). La prima è la competenza tematica, derivante o dalla specializzazione nel settore oppure da un metodo serio di lavoro: quello che porta a studiare il tema, ad ascoltare gli esperti, a sentire più campane, a verificare tutto più volte, a non privilegiare una tesi precostituita. Tale competenza è richiesta da ben il 90% degli intervistati e si connette alla seconda domanda sociale in parte sovrapposta alla prima che è quella di 2

3 professionalità, ossia di possesso e di utilizzo del know how (quell insieme di esperienza, tecnicalità, trucchi del mestiere, fonti privilegiate, eccetera che si traduce appunto nel saper come fare, tutti punti di forza apprezzati dal 79%). La chiarezza e la comprensibilità, connessa allo scrivere o al parlare pensando solo ai lettori/ascoltatori, è fortemente voluta dal 77%. La popolazione in gran parte (73%) non chiede solo informazioni veritiere, rilevanti, complete e sintetiche ma anche la capacità di coinvolgere emozionalmente, la quale deriva ecco la quinta domanda dall efficacia comunicativa, gradita al 65% degli intervistati e avente a che fare con la scelta del tema, con la costruzione del testo, con un approccio icastico o con una narrazione coinvolgente, con la qualità della scrittura o dell eloquio, con uno specifico tono di voce. Il 64% pretende eticità e dunque l essere e il farsi percepire come una persona per bene che conosce, ama e rispetta le regole deontologiche: eticità che per il 62% si esprime anche in una pacatezza né aggressiva né ansiogena e per il 53% nel rispetto degli altri (intervistati, fonti, lettori/ascoltatori: in particolare i soggetti deboli come i bambini, i sofferenti, gli emarginati, i senza voce ). La verità è che il 50% chiede un giornalismo che aiuti non solo a sapere ma anche a capire, grazie anche a una sorta di attività educativa che aiuti la crescita del lettore/ascoltatore sensibilizzandolo, arricchendolo, maturandolo (una domanda che è del 37% degli italiani dai 15 anni in su). Infine, il 36% richiede la personale simpatia del giornalista, intesa come gradevolezza, umanità, benevola ironia, piacevole stile personale distintivo. 3

4 Se, quindi, il giudizio sulla situazione attuale dell offerta mediatica è negativo per il 55%, solo la metà (27%) valuta come nulla (12%) o scarsa (15%) l utilità del giornalismo versus il 19% che la considera media, il 16% che la reputa alta e il 38% che la ritiene addirittura altissima: insomma, appare fortissima e dominante (73%) la domanda di professionisti della comunicazione non commerciale contemporaneamente forti, competenti, avvocati della verità, appassionati, irrinunciabili. Va aggiunto che il vissuto della categoria risulta costruito in generale sull immagine dei giornalisti noti e visibili/riconoscibili (non su quelli che non firmano e/o non compaiono in video e/o fanno l oscuro lavoro di desk). Inoltre, i problemi sindacali dei giornalisti interessano a pochi italiani, mentre i vincoli e le distorsioni del loro lavoro interessano assai: ciò che può costruire il consenso attorno alla categoria è una strategia d attacco basata sugli interessi collettivi al sapere, al capire, all emozionarsi, specialmente all avere garanzie (razionali ed emozionali, di verità e di credibilità) nella società dell incertezza. Il secondo studio si è concentrato sull evoluzione a medio termine dei media. Gli scenari che il gruppo professionale di Astra Ricerche appronta da ventisei anni per conto dell UPA, cioè dell organizzazione degli utenti pubblicitari, prevedono la crescita della penetrazione di Internet (sino al 62% della popolazione ultra14enne tra il 2013 e il 2014); l affermarsi della convergenza, della portabilità, del palinsesto personalizzato on demand, del prosuming (ossia della produzione da parte dei cittadini di parte dei contenuti informativi, documentari, interpretativi). Ma le previsioni parlano anche di un incremento percepito dell orgia dell offerta, di un crescente mix di confusione da overinformation (con conseguenti vissuti negativi di perdita di controllo e di ansia), della selezione 4

5 darwiniana di molti media tradizionali e del successo di nuove testate (web e non solo). Al fondo, lo scenario più probabile parla della crescita a medio termine della domanda sociale di approfondimento (attivata sia dall innalzamento ulteriore del livello di scolarità, sia dalla diffusione di Internet, sia dal contraccolpo dell orgia informativa indifferenziata e dequalificata, sia dal diffondersi del macro-trend del meno ma meglio ). Anche se oggi ciò può apparire paradossale, le previsioni parlano dell estendersi del bisogno di un giornalismo capace di fornire la soluzione ad alcune esigenze-chiave: quelle di selezione, di sintesi, di gerarchia di rilevanza, di interpretazione (contestualizzazione, spiegazione e commento), di orientamento. Tale domanda si estenderà a nuovi ambiti, controbilanciando il calo previsto di alcuni ambiti tradizionali: tutto ciò grazie alla moltiplicazione degli editori e delle società di giornalisti, alla crescita dell autogestione profittevole, all auspicato ampliamento della cultura professionale dei giornalisti, alla difesa della loro reale autonomia (anzitutto sul terreno dell etica) a cura dell Ordine. Peraltro, per la prima volta da molto tempo, l utenza pubblicitaria comprenderà via via che una delle risposte alla perdita della sua efficacia (il communicational ROI si è quasi dimezzato nei diciassette anni tra il 1991 e il 2007) deriva non solo dall esorbitanza dell affollamento e della reiterazione degli annunci, dal calo della creatività e dall omologazione valoriale e stilistica di troppe campagne, dal progressivo disassamento tra l advertising e la realtà del target, ma anche dalla perdita di attrattività editoriale di gran parte delle testate/reti/trasmissioni: essa determina il calo dell identificazione e della fidelizzazione del pubblico, con la conseguenza finale 5

6 dell indebolimento del medium quale veicolo e contesto della pubblicità. Il recupero di qualità e di credibilità dei media diverrà un esigenza imprescindibile degli investitori pubblicitari, con abbandono del modello colonialista a favore di un inedito interesse alla qualità del prodotto editoriale e specialmente della sua relazione col cittadino. Se in molti casi, dalla fine degli anni 60 e con accelerazione dagli anni 80, i giornalisti sono diventati per lo più un disturbo e un vincolo se autonomi oppure un megafono sempre meno autorevole se coerenti col progetto aziendale, ora la pubblicità, le relazioni pubbliche, ecc. avranno bisogno della rivalorizzazione della qualificazione dei media e dunque di un giornalismo competente, autonomo, critico, etico: l unico in grado di salvare la pubblicità sui vecchi e sui nuovi media. 6

I GIORNALISTI ITALIANI, L ETICA PROFESSIONALE, L INFORMAZIONE ON LINE

I GIORNALISTI ITALIANI, L ETICA PROFESSIONALE, L INFORMAZIONE ON LINE I GIORNALISTI ITALIANI, L ETICA PROFESSIONALE, L INFORMAZIONE ON LINE sintesi della ricerca quantitativa realizzata da AstraRicerche per il Consiglio Nazionale dell Ordine dei Giornalisti L indagine è

Dettagli

La Notizia GIORNALE. La notizia è un'informazione su un fatto o un avvenimento (in corso o concluso) avvenuto in Italia

La Notizia GIORNALE. La notizia è un'informazione su un fatto o un avvenimento (in corso o concluso) avvenuto in Italia La notizia è un'informazione su un fatto o un avvenimento (in corso o concluso) avvenuto in Italia o nel mondo data da un giornalista per mezzo CARTACEOLa dei giornali (stampa, trasmissione televisiva,

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

Le biomasse al test convenienza

Le biomasse al test convenienza Luglio / Agosto 2012 - Anno 5 - Numero 45 24 Le biomasse al test convenienza Nel settore termico investire in bioenergie è sempre un affare. Nella generazione di elettricità, invece, il vantaggio è legato

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

Progetto Exploring Houses N 509987-LLP-1-2010-1-TR GRUNDTVIG-GMP WP 7 Knowledge Base. Metodologia dell intervista. FAQ

Progetto Exploring Houses N 509987-LLP-1-2010-1-TR GRUNDTVIG-GMP WP 7 Knowledge Base. Metodologia dell intervista. FAQ Progetto Exploring Houses N 509987-LLP-1-2010-1-TR GRUNDTVIG-GMP WP 7 Knowledge Base. Metodologia dell intervista. FAQ Introduzione Le attività previste dal WP 7 Knowledge Base, permettono al progetto

Dettagli

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 Occorre sapere...7 Conoscenze...8

Dettagli

LE TENDENZE DELLA COMUNICAZIONE NEL SETTORE FINANZIARIO

LE TENDENZE DELLA COMUNICAZIONE NEL SETTORE FINANZIARIO LE TENDENZE DELLA COMUNICAZIONE NEL SETTORE FINANZIARIO Anna Zinola Università degli Studi di Pavia Roma, 7 novembre 2005 Agenda Lo scenario di riferimento Le tendenze della comunicazione nel settore finanza

Dettagli

L IMMAGINE DELLE DONNE TRASMESSA IN ITALIA DAI MEDIA E DALLA PUBBLICITÀ SECONDO LE DONNE, I GIORNALISTI, I COMUNICATORI COMMERCIALI

L IMMAGINE DELLE DONNE TRASMESSA IN ITALIA DAI MEDIA E DALLA PUBBLICITÀ SECONDO LE DONNE, I GIORNALISTI, I COMUNICATORI COMMERCIALI L IMMAGINE DELLE DONNE TRASMESSA IN ITALIA DAI MEDIA E DALLA PUBBLICITÀ SECONDO LE DONNE, I GIORNALISTI, I COMUNICATORI COMMERCIALI sintesi delle due web researches svolte da Astra Ricerche per la Farmaceutici

Dettagli

LA COMUNICAZIONE IN AMBITO ASSOCIATIVO

LA COMUNICAZIONE IN AMBITO ASSOCIATIVO LA COMUNICAZIONE IN AMBITO ASSOCIATIVO Il mondo delle associazioni di rappresentanza L universo delle associazioni vede coinvolti sindacati, organizzazioni di categoria, organizzazioni no-profit, ed anche

Dettagli

GLI ITALIANI, GLI ANZIANI E L INVECCHIAMENTO

GLI ITALIANI, GLI ANZIANI E L INVECCHIAMENTO GLI ITALIANI, GLI ANZIANI E L INVECCHIAMENTO sintesi dell indagine demoscopica realizzata da Astra Ricerche nel settembre 2005 per conto della SIGG, la società italiana di geriatria e gerontologia L indagine

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

WEB TV S.W.O.T. ANALYSIS

WEB TV S.W.O.T. ANALYSIS WEB TV S.W.O.T. ANALYSIS PUNTI DI FORZA Costi di gestione ridotti Possibilità di scelta Velocità e Repository (gestione e archiviazione dei dati) Molteplici punti di accesso Crossmedialità Tecnologia social

Dettagli

Consumeeting 2013. Consumatori, Imprese e Istituzioni: idee a confronto

Consumeeting 2013. Consumatori, Imprese e Istituzioni: idee a confronto Consumeeting 2013. Consumatori, Imprese e Istituzioni: idee a confronto Abstract dei risultati 1 Contesto: percezioni sulla situazione economica La crisi economica continua ad essere fonte di costanti

Dettagli

Economia e Gestione delle Imprese Editoriali

Economia e Gestione delle Imprese Editoriali LIBERA UNIVERSITÀ MARIA SS. ASSUNTA Economia e Gestione delle Imprese Editoriali A.A. 2012 2013 Docente: Prof. Gennaro Iasevoli Il prodotto giornale: specificità e attributi Non immagazzinabile Consumo

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Risultati dell indagine conoscitiva sul Network di Linea Amica

Risultati dell indagine conoscitiva sul Network di Linea Amica Risultati dell indagine conoscitiva sul Network di Linea Amica (a cura dell Area Comunicazione e Servizi al cittadino, con il supporto dell Ufficio Monitoraggio e Ricerca di FormezPA) INDICE 1. Introduzione

Dettagli

LA SFIDA EDUCATIVA I MASS MEDIA

LA SFIDA EDUCATIVA I MASS MEDIA LA SFIDA EDUCATIVA I MASS MEDIA Tra Educazione e comunicazione c è uno stretto rapporto, un rapporto originario, poiché si educa comunicando. Al tempo stesso, ci si educa a comunicare. Comunicazione ed

Dettagli

Atto di indirizzo sulle garanzie del pluralismo nell informazione e nei programmi di approfondimento del servizio pubblico radiotelevisivo

Atto di indirizzo sulle garanzie del pluralismo nell informazione e nei programmi di approfondimento del servizio pubblico radiotelevisivo Atto di indirizzo sulle garanzie del pluralismo nell informazione e nei programmi di approfondimento del servizio pubblico radiotelevisivo La Commissione parlamentare per l indirizzo generale e la vigilanza

Dettagli

FORMAZIONE AVANZATA IL COMUNICATORE NELL ERA CROSSMEDIALE

FORMAZIONE AVANZATA IL COMUNICATORE NELL ERA CROSSMEDIALE FORMAZIONE AVANZATA IL COMUNICATORE NELL ERA CROSSMEDIALE INDICE Obiettivi Destinatari Metodologia didattica Coordinamento scientifico Programma Regolamento Obiettivi Valorizzare la comunicazione scritta,

Dettagli

DATASIEL. Presenti dalle ore 09.30 alle ore 13.00. Information & Communication Technology

DATASIEL. Presenti dalle ore 09.30 alle ore 13.00. Information & Communication Technology Community manager Il community manager è una figura professionale nata con il web 2.0 e la cui fortuna, negli ultimi anni, è legata all'esplosione dei social network. Compito del community manager è progettare

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI NON DI MADRELINGUA ITALIANA. PRIMO QUADRIMESTRE L inserimento La relazione e la partecipazione Gli apprendimenti

LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI NON DI MADRELINGUA ITALIANA. PRIMO QUADRIMESTRE L inserimento La relazione e la partecipazione Gli apprendimenti LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI NON DI MADRELINGUA ITALIANA PRIMO QUADRIMESTRE L inserimento La relazione e la partecipazione Gli Alunni che manifestano difficoltà di inserimento L alunno ha iniziato a frequentare

Dettagli

Corporate Blogging: Il blog come strumento di comunicazione aziendale. 26 febbraio 2014

Corporate Blogging: Il blog come strumento di comunicazione aziendale. 26 febbraio 2014 Corporate Blogging: Il blog come strumento di comunicazione aziendale Che differenza c è tra Blog e Sito Web? Entrambi: sono mezzi per comunicare sul web. hanno il principale obiettivo di informare gli

Dettagli

Comunicazione di massa

Comunicazione di massa Persuadere per prevenire: tecniche di comunicazione nelle campagne di prevenzione. Fiorenzo Ranieri 1 Le campagne di prevenzione in Italia sono fortemente condizionate dalla impostazione legislativa. Le

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Corso di formazione avanzata L ADDETTO STAMPA NELL ERA CROSSMEDIALE Programma formativo 2012 Indice 1. Obiettivi 2.

Dettagli

Psicologia dell emergenza negli eventi catastrofici annunciati LA COMUNICAZIONE EFFICACE

Psicologia dell emergenza negli eventi catastrofici annunciati LA COMUNICAZIONE EFFICACE Corso di formazione per volontari di protezione civile Psicologia dell emergenza negli eventi catastrofici annunciati LA COMUNICAZIONE EFFICACE Supporti visivi di Consuelo C. Casula Specialista Psicologia

Dettagli

3.7 L affidabilità delle fonti

3.7 L affidabilità delle fonti 3.7 L affidabilità delle fonti Un altro aspetto indagato dal questionario riguarda i criteri con cui i giovani adulti valutano l affidabilità di una fonte informativa, in particolar modo quando riferita

Dettagli

BOZZA PIANO COMUNICAZIONE 2015

BOZZA PIANO COMUNICAZIONE 2015 Comune di Pontecagnano Faiano Ufficio di Gabinetto BOZZA PIANO COMUNICAZIONE 2015 QUADRO NORMATIVO In relazione alla legge 150 del 7 giugno 2000, Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione

Dettagli

Brief per il laboratorio

Brief per il laboratorio Brief per il laboratorio Il materiale allegato, campagne pubblicitarie per incentivare il turismo, realizzate da nazioni, regioni e una provincia, è stato selezionato per la sua qualità. Si tratta infatti

Dettagli

3 MONITOR SUL MERCATO DEGLI EVENTI IN ITALIA TENDENZE, PROSPETTIVE E OPERATORI

3 MONITOR SUL MERCATO DEGLI EVENTI IN ITALIA TENDENZE, PROSPETTIVE E OPERATORI 3 MONITOR SUL MERCATO DEGLI EVENTI IN ITALIA TENDENZE, PROSPETTIVE E OPERATORI Sintesi dell indagine campionaria su 300 aziende/organizzazioni utenti di comunicazione e con esperienza di Eventi realizzata

Dettagli

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati 7 Area di indagine: Io e il fumo Analisi e commento dei dati All interno di questa prima area di indagine le asserzioni fra cui gli alunni erano chiamati

Dettagli

TELEFONO AMICO ITALIA. i risultati dell analisi scientifica di 108.616 telefonate dei volontari in ascolto di chi si è rivolto a loro nell ultimo anno

TELEFONO AMICO ITALIA. i risultati dell analisi scientifica di 108.616 telefonate dei volontari in ascolto di chi si è rivolto a loro nell ultimo anno TELEFONO AMICO ITALIA i risultati dell analisi scientifica di 108.616 telefonate dei volontari in ascolto di chi si è rivolto a loro nell ultimo anno TelefonoAMICOItalia è una associazione di volontariato

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa ORGANIZZAZIONE E LANCIO DI UNA NEWSLETTER INDICE E-MAIL MARKETING...

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

Visual explosion Il potere dell immagine nella strategia di comunicazione

Visual explosion Il potere dell immagine nella strategia di comunicazione 1 Visual explosion Il potere dell immagine nella strategia di comunicazione di Erika Barbato Andrea Carnevali CEO di Republic+Queen e Co-Founder di Wannabe, Agenzia specializzata in Strategia e Advertising

Dettagli

Quali i rapporti futuri tra libri, scrittura, editori e giornalisti? Come cambiano queste figure? Una tavola rotonda, a Milano, per discuterne meglio.

Quali i rapporti futuri tra libri, scrittura, editori e giornalisti? Come cambiano queste figure? Una tavola rotonda, a Milano, per discuterne meglio. Quali i rapporti futuri tra libri, scrittura, editori e giornalisti? Come cambiano queste figure? Una tavola rotonda, a Milano, per discuterne meglio. Il Master in Professione Editoria cartacea e digitale

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

what your brand wants Relazioni Pubbliche

what your brand wants Relazioni Pubbliche Relazioni Pubbliche ottimi motivi per una campagna di RP Progettiamo e sviluppiamo campagne di Relazioni Pubbliche utilizzando in modo strategico ed integrato attività di comunicazione online ed offline

Dettagli

Master in marketing e comunicazione

Master in marketing e comunicazione Master in marketing e comunicazione Il Master intende fornire i fondamenti metodologici per operare in un settore in continua evoluzione come quello del marketing. Oggi la saturazione dei mercati impone

Dettagli

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Informazione ICT, prima di tutto Webnews è il giornale on line che racconta quotidianamente l attualità tecnologica. Originale. Credibile. Puntuale.

Dettagli

what your brand wants B2B Communication

what your brand wants B2B Communication BB Communication Comunicazione glob ale, soluzione unica Abbiamo sviluppato nel tempo una specifica esperienza nelle attività di comunicazione più efficaci per le aziende che operano in mercati Business

Dettagli

XXV Osservatorio sul Capitale Sociale degli Italiani. Noi, gli altri e la crisi

XXV Osservatorio sul Capitale Sociale degli Italiani. Noi, gli altri e la crisi XXV Osservatorio sul Capitale Sociale degli Italiani Noi, gli altri e la crisi Rapporto Giugno 2010 NOTA METODOLOGICA L Osservatorio sul capitale sociale è realizzato da Demos & Pi in collaborazione con

Dettagli

creatività in movimento

creatività in movimento creatività in movimento Marketing, Promozione e Ufficio Stampa sono Comunicazione, le nostre molteplici inclinazioni nonché obiettivi aziendali per trasformare le idee in qualcosa di concreto, toccante,

Dettagli

La dimensione pedagogico educativa: cardine degli interventi efficaci sul Sistema Scuola-Famiglia-Territorio

La dimensione pedagogico educativa: cardine degli interventi efficaci sul Sistema Scuola-Famiglia-Territorio COMUNE DI MASSA Assessorato Turismo, Cultura, Pubblica Istruzione e Gemellaggi La dimensione pedagogico educativa: cardine degli interventi efficaci sul Sistema Scuola-Famiglia-Territorio COMUNE DI MASSA

Dettagli

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico.

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Per raggiungere i vostri obiettivi affidatevi a dei professionisti. UFFICI STAMPA PR WEB UFFICI STAMPA

Dettagli

Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como

Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como L Osservatorio sul Mercato della Progettazione Architettonica realizzato dal Cresme per il Consiglio nazionale dell ordine degli Architetti,

Dettagli

I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO

I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO I modelli di business nel sistema televisivo vengono definiti in base ai soggetti che finanziano le azioni di produzione e ed erogazione del servizio offerto.

Dettagli

Una proposta: l associazione delle scuole

Una proposta: l associazione delle scuole Una proposta: l associazione delle scuole Risultati di un sondaggio fra i dirigenti presentazione a cura di ARNALDO FERRARI NASI responsabile del Dipartimento Ricerche de La Fabbrica - Milano 28 L unione

Dettagli

MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO

MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO MASTER IN REPORTAGE DI VIAGGIO Il Master in Reportage di viaggio nasce dalla collaborazione tra il Centro Studi CTS, la Società Geografica Italiana e il giornalista e fotografo Antonio Politano. L obiettivo

Dettagli

Comunicare Dott. Generoso Di Zenzo 1 PARLARE IN PUBBLICO Il giorno della presentazione è ormai arrivato: la sala si sta riempiendo, tante paia di occhi che un momento fa si guardavano attorno, osservando

Dettagli

LE IMPRESE LOMBARDE E DEL NORD-EST E L EVOLUZIONE DELLA COMUNICAZIONE COMMERCIALE

LE IMPRESE LOMBARDE E DEL NORD-EST E L EVOLUZIONE DELLA COMUNICAZIONE COMMERCIALE LE IMPRESE LOMBARDE E DEL NORD-EST E L EVOLUZIONE DELLA COMUNICAZIONE COMMERCIALE sintesi della web research svolta da Astra Ricerche per Adver Performance La ricerca è stata realizzata nel febbraio 2010

Dettagli

STRATEGIA DI COMUNICAZIONE

STRATEGIA DI COMUNICAZIONE STRATEGIA DI COMUNICAZIONE Prof. Paolo Ricotti 30 Novembre 2009 STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 1 CICLO DEL PRODOTTO 2 IMPATTO MEDIA DEFINIZIONE BUDGET GRP: GROSS RATING POINT OTS: OPPORTUNITY TO SEE NAZIONALE

Dettagli

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Informazione ICT, prima di tutto Webnews è il giornale on line che racconta quotidianamente l attualità tecnologica. Originale. Credibile. Puntuale.

Dettagli

PROGETTO EDITORIALE INSIDE MARKETING - Pull information

PROGETTO EDITORIALE INSIDE MARKETING - Pull information PROGETTO EDITORIALE INSIDE MARKETING - Pull information Inside Marketing rappresenta il passo in avanti necessario per lavorare in un ambiente sempre più multitasking e sempre più ricco di stimoli. Il

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio Corsi di laurea in: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN. VARESE Scienze della Comunicazione SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - triennale (Classe n. 14 Scienze della Comunicazione)

Dettagli

OSSERVATORIO ECO-MEDIA

OSSERVATORIO ECO-MEDIA OSSERVATORIO ECO-MEDIA Indice Scenario Istituzione e Missione Organizzazione Attività Ricerca teorica Monitoraggio Divulgazione e promozione Iniziative editoriali Credits Scenario I temi dell ambiente

Dettagli

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA dal 1980 NE NW W SW SE S E Lo scopo principale di una strategia di comunicazione è quello di consentire alla tua azienda di raggiungere in modo più efficiente

Dettagli

PRIMI RISULTATI DEL 2 MONITOR GLI ITALIANI E L ALIMENTAZIONE realizzato da Astra Ricerche per la Provincia di Rimini

PRIMI RISULTATI DEL 2 MONITOR GLI ITALIANI E L ALIMENTAZIONE realizzato da Astra Ricerche per la Provincia di Rimini PRIMI RISULTATI DEL 2 MONITOR GLI ITALIANI E L ALIMENTAZIONE realizzato da Astra Ricerche per la Provincia di Rimini La ricerca Nella seconda e nella terza settimana del gennaio 2006 é stato intervistato

Dettagli

SINTESI 3 ANALISI DEI RISULTATI 6. La sensibilità dei cittadini al tema della raccolta differenziata 6. L efficacia dei flussi informativi 8

SINTESI 3 ANALISI DEI RISULTATI 6. La sensibilità dei cittadini al tema della raccolta differenziata 6. L efficacia dei flussi informativi 8 Indice SINTESI 3 ANALISI DEI RISULTATI 6 La sensibilità dei cittadini al tema della raccolta differenziata 6 L efficacia dei flussi informativi 8 La soddisfazione per il servizio di raccolta porta a porta

Dettagli

INQUADRIAMO I QUADRI

INQUADRIAMO I QUADRI INQUADRIAMO I QUADRI QUADRI DI VALORE, la più grande indagine sui quadri aziendali italiani lanciata a luglio da Manageritalia in collaborazione con LinkedIn, OD&M, Praxi, AstraRicerche, ci mostra uno

Dettagli

Piano di Comunicazione dei Fondi Strutturali

Piano di Comunicazione dei Fondi Strutturali REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Repubblica Italiana UNIONE EUROPEA In Sardegna, verso l'europa POR SARDEGNA 2000/2006 Piano di Comunicazione dei Fondi Strutturali Allegato al Complemento di programmazione

Dettagli

MASTER IN COMUNICAZIONE E CULTURA DEL VIAGGIO

MASTER IN COMUNICAZIONE E CULTURA DEL VIAGGIO MASTER IN COMUNICAZIONE E CULTURA DEL VIAGGIO Fotografia video scrittura web turismo e media Il Master nasce dalla collaborazione tra il Centro Studi CTS e la Società Geografica Italiana e il giornalista

Dettagli

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT Introdurre nuove competenze e applicarle rapidamente al ruolo per ottenere risultati rapidi e tangibili sul business:

Dettagli

SONO I DETTAGLI A FARE LA DIFFERENZA

SONO I DETTAGLI A FARE LA DIFFERENZA Marcel Duchamp, L.H.O.O.Q., 1919 Marcel Duchamp, L.H.O.O.Q., 1919 SONO I DETTAGLI A FARE LA DIFFERENZA Quest opera paradigmatica, capitale non solo per lo sviluppo dell arte moderna, ma anche e soprattutto

Dettagli

Aspetti di Marketing Sportivo

Aspetti di Marketing Sportivo Aspetti di Marketing Sportivo Università di Ferrara Corso di Laurea in Scienze Motorie Economia e gestione delle imprese sportive Cesare Mattei Definizione: IL MARKETING E UN INSIEME DI ATTIVITA PROGRAMMATE,

Dettagli

Storytelling cross-mediale. Alcune risposte, molte piu' domande. Presentazione a cura di Giovanni Spitale

Storytelling cross-mediale. Alcune risposte, molte piu' domande. Presentazione a cura di Giovanni Spitale Storytelling cross-mediale Alcune risposte, molte piu' domande Presentazione a cura di Giovanni Spitale 1. raccontare storie Perché raccontiamo storie? In quale modo le raccontiamo? Quanto tempo hanno

Dettagli

MASTER IN GIORNALISMO D INCHIESTA

MASTER IN GIORNALISMO D INCHIESTA MASTER IN GIORNALISMO Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI GENERALI OBIETTIVI Individuare il

Dettagli

Le marche su Internet: una conversazione che ha già luogo

Le marche su Internet: una conversazione che ha già luogo CAPITOLO 1 Le marche su Internet: una conversazione che ha già luogo Le origini della conversazione Internet ha dato alle persone una possibilità tanto semplice quanto potente. Quella di farsi ascoltare.

Dettagli

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Materiale didattico a cura di ALFONSO SIANO Università degli Studi di Salerno sianoalf@unisa.it 2010 1 Piano di comunicazione MARKETING

Dettagli

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line.

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. Introduzione Gli investimenti pubblicitari delle aziende si stanno

Dettagli

Ogni giorno il tuo mondo Milano 22 aprile 2010

Ogni giorno il tuo mondo Milano 22 aprile 2010 Ogni giorno il tuo mondo Ogni giorno il tuo mondo Milano 22 aprile 2010 IL BRAND posizionamento e potenzialità Metodologia: 3 strumenti di ricerca, 3 ruoli diversi SINOTTICA MAPPA AD HOC Studio dell evoluzione

Dettagli

Parte IV Il communication mix

Parte IV Il communication mix Parte IV Il communication mix Cap.11 Advertising Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2012-2013 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cos è la pubblicità Storicamente rappresenta l industrializzazione

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

Communication mix - Advertising

Communication mix - Advertising Economia e Tecnica della Comunicazione Aziendale Communication mix - Advertising Lezione 11 Pubblicità Qualunque forma di presentazione e promozione non personale di idee, beni o servizi svolta dietro

Dettagli

La sua azione è orientata ai risultati di business e a creare valore per i clienti attraverso le persone che collaborano in azienda.

La sua azione è orientata ai risultati di business e a creare valore per i clienti attraverso le persone che collaborano in azienda. Contesto e Obiettivo Contesto Il mestiere dell HR è in rapido cambiamento e la figura dell HR Business Partner rappresenta sempre più l evoluzione e la trasformazione del professionista delle del futuro.

Dettagli

MANIFESTO DELLA SEZIONE SCUOLA DELLA CONSULTA DI BIOETICA ONLUS

MANIFESTO DELLA SEZIONE SCUOLA DELLA CONSULTA DI BIOETICA ONLUS MANIFESTO DELLA SEZIONE SCUOLA DELLA CONSULTA DI BIOETICA ONLUS 1. La sezione Scuola è un gruppo di studio e di lavoro della Consulta di Bioetica Onlus che persegue finalità e valori espressi nello statuto

Dettagli

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Luca Molteni Elena Feltrinelli Università Bocconi Milano Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 febbraio

Dettagli

Circuito di tornei FIT di tennis limitato alla 3^ Categoria 3 Gruppo. Gare di singolare maschile / femminile doppio maschile

Circuito di tornei FIT di tennis limitato alla 3^ Categoria 3 Gruppo. Gare di singolare maschile / femminile doppio maschile Presentazione 1^ Edizione MILANO TENNIS TOUR Gennaio Ottobre 2017 Opportunità di Sponsorizzazione Strumenti promozionali Visibilità dello sponsor Livelli di sponsorizzazione Circuito di tornei FIT di tennis

Dettagli

GLI ITALIANI E IL SOSTEGNO ALLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT (finanziamento, impegno volontario, donazioni e lasciti)

GLI ITALIANI E IL SOSTEGNO ALLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT (finanziamento, impegno volontario, donazioni e lasciti) GLI ITALIANI E IL SOSTEGNO ALLE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT (finanziamento, impegno volontario, donazioni e lasciti) La crisi economico-sociale del nostro Paese determina conseguenze negative anche sulla

Dettagli

In collaborazione con. www.edilportale.com/pianocasa

In collaborazione con. www.edilportale.com/pianocasa In collaborazione con l iniziativa edilportale tour 2010 PIANO CASA le istituzioni viaggiano in ordine sparso Con questa iniziativa intendiamo fare il punto della situazione operando un monitoraggio dell

Dettagli

Bilancio Sociale 2014

Bilancio Sociale 2014 La comunicazione Bilancio sociale 2014 Associazione Italiana Celiachia 8 105 8 LA COMUNICAZIONE 8.1 IL SITO WWW.CELIACHIA.IT Il primo sito dell Associazione Italiana Celiachia risale alla metà degli anni

Dettagli

LE PERCEZIONI GLOBALI E I VALORI ATTRIBUITI AL BRAND IL SOLE 24ORE

LE PERCEZIONI GLOBALI E I VALORI ATTRIBUITI AL BRAND IL SOLE 24ORE LE PERCEZIONI GLOBALI E I VALORI ATTRIBUITI AL BRAND IL SOLE 24ORE MARKETING CLUB PARMA, 28 marzo 2009 SOMMARIO METODO PERCEZIONE GLOBALE DEL BRAND PERCEZIONE DI OGNI MEDIA VS BRAND I DRIVER PER LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Presentazione evento 18 compleanno di Affaritaliani.it

Presentazione evento 18 compleanno di Affaritaliani.it e Presentazione evento 18 compleanno di Affaritaliani.it Mercoledì 16 aprile 2014 Sala Collina, Sole 24ore Fondato a Milano da Angelo Maria Perrino l 11 aprile 1996, è il primo quotidiano online d Italia.

Dettagli

Professionalità, consapevolezza e accoglienza: fattori strategici per lo sviluppo del turismo nel Lazio

Professionalità, consapevolezza e accoglienza: fattori strategici per lo sviluppo del turismo nel Lazio Professionalità, consapevolezza e accoglienza: fattori strategici per lo sviluppo del turismo nel Lazio Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con ATLAZIO Agenzia Regionale

Dettagli

DIGITALE TERRESTRE CANALE 883 DTT - WEB - IPAD

DIGITALE TERRESTRE CANALE 883 DTT - WEB - IPAD DIGITALE TERRESTRE CANALE 883 MISSION Il punto di riferimento televisivo della grande passione per l automobile; un contenitore di spettacolo e intrattenimento dedicato alle quattro ruote a motore, un

Dettagli

Il blog per essere sempre informati sugli eventi in Italia e nel mondo

Il blog per essere sempre informati sugli eventi in Italia e nel mondo Il blog per essere sempre informati sugli eventi in Italia e nel mondo LeggieVai.it è uno dei blog più letti e seguiti dell area viaggi in Italia; curato da una redazione dedicata, esperta nell informazione

Dettagli

LUMSA Università Dipartimento di Giurisprudenza Palermo Sez. S. Silvia

LUMSA Università Dipartimento di Giurisprudenza Palermo Sez. S. Silvia LUMSA Università Dipartimento di Giurisprudenza Palermo Sez. S. Silvia Master universitario di I livello Management delle politiche sociali. Focalizzazione: Paesi dell area euromediterranea Anno Accademico

Dettagli

Intervento di Emanuela Properzj Responsabile Relazioni Esterne AIRC

Intervento di Emanuela Properzj Responsabile Relazioni Esterne AIRC Roma 4 marzo 2009 Le scienze della vita nel giornalismo e nei rapporti politico-istituzionali La comunicazione della scienza come informazione alla collettività e strumento di raccolta fondi. Il caso di

Dettagli

COMUNICARE A COLORI: IN PUBBLICO E IN AZIENDA. Milano 10 e 11 dicembre 2009 USARE LA VOCE PER CREARE CLIMA, RAFFORZARE IL TEAM, FIDELIZZARE

COMUNICARE A COLORI: IN PUBBLICO E IN AZIENDA. Milano 10 e 11 dicembre 2009 USARE LA VOCE PER CREARE CLIMA, RAFFORZARE IL TEAM, FIDELIZZARE USARE LA VOCE PER CREARE CLIMA, RAFFORZARE IL TEAM, FIDELIZZARE I CLIENTI E PARLARE IN PUBBLICO CON IL METODO FOURVOICECOLORS Milano 10 e 11 dicembre 2009 Rev. 04 2009 Focus La nostra Mission è: Generare

Dettagli

STUDIO CONOSCITIVO LA CONSAPEVOLEZZA DELLE GIOVANI MILANESI RISPETTO ALLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI

STUDIO CONOSCITIVO LA CONSAPEVOLEZZA DELLE GIOVANI MILANESI RISPETTO ALLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI STUDIO CONOSCITIVO LA CONSAPEVOLEZZA DELLE GIOVANI MILANESI RISPETTO ALLE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI Sintesi dei risultati di ricerca Preparata per O.N.Da Milano, 20 gennaio 2011 SCENARIO E OBIETTIVI

Dettagli

La percezione delle caratteristiche, dei significati e dell impatto degli ebook: stato dell arte e alcune riflessioni preliminari

La percezione delle caratteristiche, dei significati e dell impatto degli ebook: stato dell arte e alcune riflessioni preliminari La percezione delle caratteristiche, dei significati e dell impatto degli ebook: stato dell arte e alcune riflessioni preliminari di Mario Rotta Draft, 20110119 Di cosa si parla esattamente quando si parla

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri SCUOLA SUPERIORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Calendario Corso L ADDETTO STAMPA NELL ERA CROSSMEDIALE Corso dedicato agli addetti stampa della Pubblica Amministrazione

Dettagli

MENU SERVIZI. marketing esperienziale

MENU SERVIZI. marketing esperienziale MENU SERVIZI marketing esperienziale Le ultime tendenze e studi nel mondo del marketing e della comunie hanno decretati una sempre maggiore diffusione del Marketing Esperienziale. Un esperienza ricca di

Dettagli

Gestire lo stress e vivere bene nell organizzazione

Gestire lo stress e vivere bene nell organizzazione Gestire lo stress e vivere bene nell organizzazione Stefania Mussi Consulente senior Gruppo Galgano Formatrice area Risorse Umane 2 I contenuti che incontreremo Dal saper essere al saper ben-essere Stress

Dettagli

CORSO DI GIORNALISMO SPORTIVO

CORSO DI GIORNALISMO SPORTIVO Di seguito tutte le Informazioni necessarie sui Corsi di Formazione ed avviamento alla professione. I corsi verranno tenuti presso la nostra sede.l inizio dei corsi è previsto per la settimana del 13 ottobre.

Dettagli

master in giornalismo d inchiesta

master in giornalismo d inchiesta master in giornalismo d inchiesta Eidos Communication Via A. Salandra, 1/A 00187 Roma T. 06.42.01.41.00 F. 06.42.00.48.73 E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it informazioni generali obiettivi Il Master

Dettagli

Medici e Giornalisti per la deontologia dell informazione

Medici e Giornalisti per la deontologia dell informazione CARTA DI TORINO 2008 Medici e Giornalisti per la deontologia dell informazione Il testo è stato redatto dal Consiglio dell Ordine dei Giornalisti del Piemonte e dal Consiglio dell Ordine dei Medici Chirurghi

Dettagli

Expo worldrecipes. Il ricettario globale di Expo Milano 2015. worldrecipes.expo2015.org. Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita

Expo worldrecipes. Il ricettario globale di Expo Milano 2015. worldrecipes.expo2015.org. Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita Expo worldrecipes Il ricettario globale di Expo Milano 2015 worldrecipes.expo2015.org Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita Expo Milano 2015 Expo Milano 2015 è un Esposizione Universale con caratteristiche

Dettagli

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere MultiPiani si occupa dal 1994 di Comunicazione e Marketing strategico, rivolgendosi

Dettagli