REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DELLE AREE A FAVORE DEGLI ESERCENTI LE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E CIRCENSE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DELLE AREE A FAVORE DEGLI ESERCENTI LE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E CIRCENSE"

Transcript

1 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DELLE AREE A FAVORE DEGLI ESERCENTI LE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E CIRCENSE approvato con delibera di C.C. n. 54 del Art. 1 Norme generali 1. In occasione dei tradizionali festeggiamenti, quali sagre e fiere, il Comune di Mogliano Veneto concede occupazioni di suolo pubblico per l installazione di attrazioni dello spettacolo viaggiante sotto l osservanza delle disposizioni del presente regolamento. 2. Agli esercenti l attività circense, l Amministrazione Comunale rilascia la concessione di suolo pubblico esclusivamente nelle aree di cui all elenco previsto dall art. 9, comma 1 della L. 337/ Ai fini del rilascio della concessione alle attività circensi, non si applicano le norme di cui agli artt. 4 commi 1, 2, 3; 8; 9; 12; 16. Art. 2 Classificazione dei circhi 1. I circhi sono classificati nelle seguenti categorie: 1 a con numero di posti superiore a a con numero di posti da 1000 a a con numero di posti da 600 a a con numero di posti da 350 a a con numero di posti fino a 300 Art. 3 Modalità di presentazione della domanda 1. Per ottenere l assegnazione delle aree, nei singoli posteggi o località destinate a sede di parchi di divertimento, sagre e feste tradizionali, gli interessati dovranno presentare domanda redatta in competente bollo, diretta al Sindaco, almeno 60 giorni prima dell inizio dell attività. Le domande presentate oltre il termine potranno essere non accolte. 2. Nella domanda il richiedente dovrà dichiarare: a) generalità, codice fiscale, eventuale partita IVA, domicilio, numero di telefono; b) estremi della licenza comunale; c) la località e la durata dell occupazione; d) la denominazione della manifestazione durante la quale intende esercitare (solo per le attività dello spettacolo viaggiante); 1

2 e) la denominazione, la categoria di appartenenza, le caratteristiche strutturali del circo, nonchè le misure di ingombro dell area occupata (allegando una planimetria) (solo per le attività circensi); f) il tipo, le caratteristiche dell attrazione che si intende installare e le misure di ingombro dell area occupata (allegando una planimetria), nonché il numero e le misure dei carriaggi e delle abitazioni (solo per le attività dello spettacolo viaggiante); g) di essere proprietario dell attrazione o struttura circense. 3. Qualora l attività si svolga su suolo privato, alla domanda deve essere allegata una dichiarazione del proprietario del terreno che autorizzi l interessato. 4. Se non residente, l interessato dovrà contestualmente chiedere l estensione della validità territoriale della licenza. 5. Ai fini della verifica del rispetto delle norme di sicurezza da parte della Commissione di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo, gli interessati dovranno fornire la documentazione prevista dalla normativa in vigore almeno 15 giorni prima dell inizio dell attività. Art. 4 Requisiti preferenziali e relativi punteggi. 1. Nell esame delle domande di concessione alle attività dello spettacolo viaggiante si terrà conto dei seguenti requisiti: a) anzianità di frequenza al parco riferita ad ogni singola attrazione. L anzianità di frequenza viene ridotta del 50% quando il titolare cede l attività e subentra un altra persona nell esercizio dell attrazione salvo quanto previsto dall art punti per presenza - 1 punto per ogni domanda cui non ha fatto seguito l assegnazione; b) anzianità di appartenenza alla categoria dello Spettacolo Viaggiante e di gestione del mestiere o attrazione che si intende installare, a parità di anzianità di frequenza al parco; c) ordine di arrivo della domanda al protocollo, a parità di anzianità di appartenenza alla categoria degli Spettacoli Viaggianti. 2. In ogni caso deve essere garantito un giusto equilibrio delle attrazioni che si rivolgono alla stessa fascia di utenza, per consentire un esercizio economicamente attivo. 3. Se l intestatario della concessione per gravi motivi a lui non imputabili non può essere presente al parco, questi conserva la sua anzianità ininterrotta, senza però maturare punteggio. 4. Le concessioni alle attività circensi vengono rilasciate a distanza di 60 giorni l una dall altra; in caso di concomitanza di più domande, la concessione viene rilasciata al circo appartenente alla categoria superiore; in caso di ulteriore parità viene rilasciata al circo assente dalla città da più tempo. Art. 6 Stazionamento case mobili 2

3 1. I titolari di licenza di cui al presente regolamento potranno posizionare le case mobili di servizio secondo accordi preventivi con il Corpo di Polizia Municipale. In tali aree vigono le stesse norme di tutela del patrimonio pubblico e privato previste per le attrazioni e circhi. Art. 7 Titolarità della concessione 1. La concessione è strettamente personale. 2. Sono vietati il subaffitto o la concessione in uso a terzi a qualsiasi titolo del posteggio, pena la revoca della concessione e l esclusione di entrambi i soggetti dalle future concessioni. 3. Il concessionario è tenuto, a gestire direttamente ed esclusivamente l impianto per il quale ha ottenuto la concessione. Art. 8 Partecipazione per rotazione 1. La partecipazione al parco per rotazione è consentita esclusivamente nel caso in cui il numero delle accettazioni possibili sia inferiore al numero dei richiedenti per i quali il computo dei punteggi risulti equivalente. Art. 9 Subentro mortis causa 1. Nel caso di morte del titolare di un attrazione, debbono essere riconosciuti gli stessi diritti del de cuius agli eredi, di fatto conviventi e già cooperanti alla conduzione dell attrazione stessa e fino a quando questa rimanga di proprietà e sia gestita dagli stessi. Art. 10 Condizioni di esercizio dell attività 1. Il posizionamento e lo sgombero delle attrazioni e delle strutture circensi, dovrà essere effettuato sotto la stretta sorveglianza del Comando di Polizia Municipale, che rileverà eventuali danni alla proprietà pubblica. 2. Nel caso siano rilevati danni alla proprietà pubblica il titolare dovrà provvedere al risarcimento. 3. Alla scadenza della concessione il concessionario avrà l obbligo di eseguire a sue cure e spese tutti i lavori occorrenti per rimettere il suolo pubblico in pristino (art. 81 del Regolamento di Polizia Urbana). In particolare il titolare del circo ha 24 ore di tempo per provvedere allo sgombero deell area, che 3

4 dovrà essere lasciata in perfetto ordine e pulizia, e al ritiro della pubblicità posizionata su strutture precarie. 4. La Giunta comunale si riserva, con proprio atto, di stabilire l entità di una polizza fideiussoria che il concessionario dovrà sottoscrivere. 5. Il concessionario dovrà assolvere al pagamento della tassa per l occupazione del suolo pubblico o altro canone e la tassa asporto rifiuti. 6. È vietato variare le misure d ingombro delle attrazioni o strutture circensi, salvo giustificati motivi tecnici riconosciuti validi dalla Commissione di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo, e a condizione che vengano rispettate le norme di pubblica sicurezza. Art. 11 Ordine pubblico 1. Le attrazioni e gli spettacoli non dovranno arrecare danno o molestia, a causa di rumori, vibrazioni, scuotimenti, spari o altre emanazioni, come previsto dal Regolamento di Polizia Urbana. 2. L Amministrazione comunale concedente resta comunque sollevata da ogni responsabilità inerente e conseguente all attività svolta dai concessionari. Art. 12 Commissione di parco 1. L Amministrazione comunale permette che i componenti il parco di divertimento avente un minimo di 10 attrazioni nominino, nel loro interno, una commissione. 2. La Commissione di parco eletta tra i partecipanti al parco è organismo di coordinamento per il buon funzionamento di tutti i servizi del parco stesso, per la sorveglianza della corretta applicazione delle disposizioni impartite dalla Polizia Municipale e dalle norme di P.S. Art. 13 Sanzioni 1. Le inosservanze alle disposizioni del presente regolamento saranno punite a norma di legge, con la revoca della concessione e, nei casi più gravi, con la perdita del diritto di anzianità acquisita di partecipazione al parco. Art. 14 Attività su aree private 4

5 1. Lo svolgimento di attività attrazionistiche e circensi in aree private è subordinata alla preventiva autorizzazione del Comune, previa verifica del rispetto delle norme di sicurezza. Art. 15 Norma finale 1. Per quanto non previsto nel presente regolamento valgono le norme di legge ed i regolamenti vigenti in materia di Polizia Urbana e di occupazione del suolo pubblico, nonché tutte le altre contemplate dalla legislazione pertinente ed inerente. Art. 16 Norma transitoria 1. In sede di prima applicazione del regolamento, ai fini della formazione delle graduatorie, gli interessati dovranno presentare un autocertificazione sulla propria anzianità di presenza al parco e di appartenenza alla categoria dello Spettacolo Viaggiante. 5

COMUNE DI MALETTO. (PROVINCIA REG.LE DI CATANIA) Cod. Fisc. e Partita I.V.A. : 00 445 110877 UFFICIO TECNICO COMUNALE BOZZA

COMUNE DI MALETTO. (PROVINCIA REG.LE DI CATANIA) Cod. Fisc. e Partita I.V.A. : 00 445 110877 UFFICIO TECNICO COMUNALE BOZZA COMUNE DI MALETTO (PROVINCIA REG.LE DI CATANIA) Cod. Fisc. e Partita I.V.A. : 00 445 110877 Tel./ (095)7720618 UFFICIO TECNICO COMUNALE BOZZA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI AREE PUBBLICHE DA DESTINARE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AREE DISPONIBILI PER LA INSTALLAZIONE DEI CIRCHI E DELLE ATTIVITÀ DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AREE DISPONIBILI PER LA INSTALLAZIONE DEI CIRCHI E DELLE ATTIVITÀ DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE. COMUNE DI TORINO DI SANGRO C.A.P. 66020 PROVINCIA DI CHIETI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AREE DISPONIBILI PER LA INSTALLAZIONE DEI CIRCHI E DELLE ATTIVITÀ DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE. INDICE SOMMARIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DEI CIRCHI EQUESTRI, DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n.

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DEI CIRCHI EQUESTRI, DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n. COMUNE DI FARA GERA D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DEI CIRCHI EQUESTRI, DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n. 337) Approvato

Dettagli

Via G. Matteotti, 154 cap. 40018 San Pietro in Casale BO) WWW.COMUNE.SAN-PIETRO-IN-CASALE.BO.IT

Via G. Matteotti, 154 cap. 40018 San Pietro in Casale BO) WWW.COMUNE.SAN-PIETRO-IN-CASALE.BO.IT Comune di San Pietro in Casale Via G. Matteotti, 154 cap. 40018 San Pietro in Casale BO) WWW.COMUNE.SAN-PIETRO-IN-CASALE.BO.IT Regolamento per la concessione delle aree disponibili per la installazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI AREE COMUNALI AI CIRCHI EQUESTRI, AGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E AI PARCHI DI DIVERTIMENTO

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI AREE COMUNALI AI CIRCHI EQUESTRI, AGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E AI PARCHI DI DIVERTIMENTO REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI AREE COMUNALI AI CIRCHI EQUESTRI, AGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E AI PARCHI DI DIVERTIMENTO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 133 del 20.11.1968, esecutiva

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ATTRAZIONI DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE

REGOLAMENTO PER LE ATTRAZIONI DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE Provincia di Verona COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO Legge 18 marzo 1968 n. 337 REGOLAMENTO PER LE ATTRAZIONI DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE I N D I C E Art. 1 - Oggetto CAPO I OGGETTO CAPO II ATTRAZIONI E

Dettagli

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario.

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario. 1 Regolamento per la concessione delle aree disponibili per l installazione dei Circhi, delle Attività dello spettacolo viaggiante e dei Parchi di divertimento. ART. 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO 1- Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DI ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE PRESSO AREE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DI ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE PRESSO AREE COMUNALI ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE DI C.C. DEL COMUNE DI BRESCIA IN DATA 5.3.2012 N. 45/86570 P.G. COMUNE DI BRESCIA REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DI ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE PRESSO

Dettagli

Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili

Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili [Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 141 del 26/11/2009] ART.1 FINALITA 1. Il presente regolamento

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO REGOLAMENTO

COMUNE DI BRUGHERIO REGOLAMENTO COMUNE DI BRUGHERIO (PROVINCIA DI MILANO) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AREE COMUNALI ALLE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E AI PARCHI DI DIVERTIMENTO AI SENSI DELL ART. 9-5 COMMA- DELLA LEGGE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E LA SOSTA DI CIRCHI, LUNA PARK E SPETTACOLI VIAGGIANTI IN GENERE SUL

REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E LA SOSTA DI CIRCHI, LUNA PARK E SPETTACOLI VIAGGIANTI IN GENERE SUL REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E LA SOSTA DI CIRCHI, LUNA PARK E SPETTACOLI VIAGGIANTI IN GENERE SUL TERRITORIO COMUNALE. Approvato con deliberazione di C.C. n. 66 del 30.11.1999. Comune di Cusano Milanino

Dettagli

COMUNE DI PINASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO

COMUNE DI PINASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNE DI PINASCA Provincia di Torino REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AREE PER L'INSTALLAZIONE DEI CIRCHI, DELLE ATTIVITÀ DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO (Legge 17/03/1968 n.

Dettagli

COMUNE DI ORSARA DI PUGLIA Provincia Di FOGGIA

COMUNE DI ORSARA DI PUGLIA Provincia Di FOGGIA COMUNE DI ORSARA DI PUGLIA Provincia Di FOGGIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI PRESSO IL CENTRO CULTURALE COMUNALE sito in Via PONTE CAPO (Palazzo Ex Scuola Media) Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE E CIRCHI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE E CIRCHI CITTÀ DI IMOLA MEDAGLIA D ORO AL VALORE MILITARE PER ATTIVITA PARTIGIANA SERVIZIO INTERVENTI ECONOMICI REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE E CIRCHI Approvato con

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DELL AREA PER LA INSTALLAZIONE DI CIRCHI ED ATTENDAMENTO ANIMALI AL SEGUITO

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DELL AREA PER LA INSTALLAZIONE DI CIRCHI ED ATTENDAMENTO ANIMALI AL SEGUITO DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DELL AREA PER LA INSTALLAZIONE DI CIRCHI ED ATTENDAMENTO ANIMALI AL SEGUITO Art. 1 : Disposizioni generali Si definiscono ATTIVITA CIRCENSI quelle previste dalla legge 18

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L UTILIZZO DI AREE DESTINATE A CIRCHI EQUESTRI, SPETTACOLI VIAGGIANTI E PARCHI DIVERTIMENTO

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L UTILIZZO DI AREE DESTINATE A CIRCHI EQUESTRI, SPETTACOLI VIAGGIANTI E PARCHI DIVERTIMENTO REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L UTILIZZO DI AREE DESTINATE A CIRCHI EQUESTRI, SPETTACOLI VIAGGIANTI E PARCHI DIVERTIMENTO Allegato alla Deliberazione del Commissario Prefettizio n. 30 del 28 marzo 2008 In

Dettagli

CITTA DI BIELLA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PROVINCIA DI BIELLA

CITTA DI BIELLA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PROVINCIA DI BIELLA CITTA DI BIELLA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PROVINCIA DI BIELLA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE DELLE AREE PER VIAGGIANTE E DEI CIRCHI EQUESTRI Approvato con delibera C.C. n. 78 del

Dettagli

REGOLAMENTO SPETTACOLI VIAGGIANTI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 155 del 18/12/2004

REGOLAMENTO SPETTACOLI VIAGGIANTI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 155 del 18/12/2004 REGOLAMENTO SPETTACOLI VIAGGIANTI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 155 del 18/12/2004 DISPOSIZIONI INIZIALI Art. 1 Il presente regolamento, emanato ai sensi dell art. 9 della Legge

Dettagli

Comune di Rovereto Provincia di Trento

Comune di Rovereto Provincia di Trento Comune di Rovereto Provincia di Trento REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI AREE PER L INSTALLAZIONE DI CIRCHI EQUESTRI, DELLE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO Approvato

Dettagli

Comune di Massarosa (PROV. DI LUCCA) SETTORE D - ATTIVITA PRODUTTIVE

Comune di Massarosa (PROV. DI LUCCA) SETTORE D - ATTIVITA PRODUTTIVE Comune di Massarosa (PROV. DI LUCCA) SETTORE D - ATTIVITA PRODUTTIVE UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE Approvato con Del. C.C n. 99 del 20.12.2012 REGOLAMENTO SULLE CONCESSIONI DI AREE PUBBLICHE PER L ESERCIZIO

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE CONCESSIONI DI AREE PUBBLICHE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E DEGLI SPETTACOLI CIRCENSI

REGOLAMENTO SULLE CONCESSIONI DI AREE PUBBLICHE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E DEGLI SPETTACOLI CIRCENSI COMUNE DELLA SPEZIA Servizio Economia e Politiche del Lavoro REGOLAMENTO SULLE CONCESSIONI DI AREE PUBBLICHE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E DEGLI SPETTACOLI CIRCENSI SOMMARIO

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI IN REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N REP. N. L anno duemila, il giorno del mese di, in Novate Milanese presso e

Dettagli

COMUNE DI FINALE LIGURE REGOLAMENTO

COMUNE DI FINALE LIGURE REGOLAMENTO COMUNE DI FINALE LIGURE REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AREE COMUNALI DISPONIBILI PER L'INSTALLAZIONE DI CIRCHI EQUESTRI ED ALTRE ATTRAZIONI DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE - ART- 9 - LEGGE

Dettagli

C O M U N E DI M A L FA PROV. DI MESSINA ISOLA DI SALINA - EOLIE

C O M U N E DI M A L FA PROV. DI MESSINA ISOLA DI SALINA - EOLIE C O M U N E DI M A L FA PROV. DI MESSINA ISOLA DI SALINA - EOLIE REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA DENOMINATA STRUTTURA POLIFUNZIONALE SITA A MALFA IN VIA ROMA PIAZZA IMMACOLATA - PER SCOPI DIVERSI. C O

Dettagli

COMUNE DI CAPRALBA Provincia di Cremona Via Piave, n. 2 26010 CAPRALBA CR

COMUNE DI CAPRALBA Provincia di Cremona Via Piave, n. 2 26010 CAPRALBA CR COMUNE DI CAPRALBA Provincia di Cremona Via Piave, n. 2 26010 CAPRALBA CR REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI PRESSO IL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE sito in Farinate di Capralba Approvato

Dettagli

&2081(',9,*(9$12 5(7,',7(/(&2081,&$=,21, $SSURYDWRFRQGHOLEHUD]LRQHGL&&QGHO

&2081(',9,*(9$12 5(7,',7(/(&2081,&$=,21, $SSURYDWRFRQGHOLEHUD]LRQHGL&&QGHO &2081(',9,*(9$12 5(*2/$0(1723(5/$&21&(66,21('(/62772682/23(5/$&26758=,21(', 5(7,',7(/(&2081,&$=,21, $SSURYDWRFRQGHOLEHUD]LRQHGL&&QGHO (Finalità) 1. Il presente regolamento disciplina la realizzazione di

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE

CITTA DI SAN MAURO TORINESE ALLEGATO DELIB. C.C. n. / 2010 CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO FIERA DEI CORPI SANTI 1) Richiami normativi. D. legislativo 114/98 riforma della disciplina del commercio a norma dell articolo 4

Dettagli

SOTTOSCRITT. Cognome Nome. Nato a Prov. Stato. Via/Piazza n. Comune CAP Prov. in qualità di: Tipo attività svolta. con sede nel Comune di CAP Prov.

SOTTOSCRITT. Cognome Nome. Nato a Prov. Stato. Via/Piazza n. Comune CAP Prov. in qualità di: Tipo attività svolta. con sede nel Comune di CAP Prov. Modello PT MODULO DI DOMANDA PER IL RILASCIO DELLA CONCESSIONE DI SUOLO PUBBLICO DA PARTE DI ESERCIZI COMMERCIALI E PER OCCUPAZIONI OCCASIONALI EFFETTUATE DA IMPRESE PER INAUGURAZIONI O A FINI PROMOZIONALI.

Dettagli

COMUNE DI TRECATE PROVINCIA DI NOVARA REGOLAMENTO SALE PUBBLICHE DA GIOCO

COMUNE DI TRECATE PROVINCIA DI NOVARA REGOLAMENTO SALE PUBBLICHE DA GIOCO COMUNE DI TRECATE PROVINCIA DI NOVARA REGOLAMENTO SALE PUBBLICHE DA GIOCO INDICE TITOLO I - PRESCRIZIONI GENERALI Art 1 Definizione e ambito di applicazione Art 2 Licenza amministrativa Art 3 Requisiti

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI AREE COMUNALI PER L ESERCIZIO DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E CIRCHI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI AREE COMUNALI PER L ESERCIZIO DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E CIRCHI COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE Provincia di Ravenna REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI AREE COMUNALI PER L ESERCIZIO DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E CIRCHI Approvato con atto di C.C. n. 32 del 25/03/1999

Dettagli

COMUNE DI GIAGLIONE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE POLIVALENTE IN FRAZ. SAN GIUSEPPE N.115

COMUNE DI GIAGLIONE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE POLIVALENTE IN FRAZ. SAN GIUSEPPE N.115 COMUNE DI GIAGLIONE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE POLIVALENTE IN FRAZ. SAN GIUSEPPE N.115 Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. del 1 ART. 1 Oggetto 1.1. II presente

Dettagli

CONTRATTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI SUOLO PUBBLICO FINALIZZATA ALLA INSTALLAZIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ACQUA ALLA SPINA

CONTRATTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI SUOLO PUBBLICO FINALIZZATA ALLA INSTALLAZIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ACQUA ALLA SPINA CONTRATTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI SUOLO PUBBLICO FINALIZZATA ALLA INSTALLAZIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ACQUA ALLA SPINA L anno 2013 addì del mese di in Ruvo di Puglia (BA) e presso la sede

Dettagli

Caratteristiche della Concessione (in caso di forme complesse indicare solo la superficie)

Caratteristiche della Concessione (in caso di forme complesse indicare solo la superficie) DOMANDA OCCUPAZIONE PERMANENTE SUOLO/SOTTOSUOLO PUBBLICO MOD. M (Revisione 05.01.2015) MARCA DA BOLLO Protocollo Il sottoscritto/a AL DIRIGENTE DEL SETTORE SVILUPPO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI SESTO FIORENTINO

Dettagli

DISCIPLINARE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI

DISCIPLINARE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI DISCIPLINARE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI Approvato con deliberazione di G.M. n. 122 dell 1/6/2012 INDICE GENERALE CAPO I DEFINIZIONI E DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Definizioni Art. 2 Ambito

Dettagli

COMUNE DI THIENE. Provincia di Vicenza Assessorato allo Sviluppo Economico e Turismo Piazza Ferrarin, 1 0445 804835

COMUNE DI THIENE. Provincia di Vicenza Assessorato allo Sviluppo Economico e Turismo Piazza Ferrarin, 1 0445 804835 COMUNE DI THIENE Provincia di Vicenza Assessorato allo Sviluppo Economico e Turismo Piazza Ferrarin, 1 0445 804835 Regolamento Comunale per la concessione di aree pubbliche alle attrazioni dello spettacolo

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la deliberazione della Giunta Comunale n. 34 del 03.03.2009 di approvazione del piano esecutivo di gestione 2009;

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la deliberazione della Giunta Comunale n. 34 del 03.03.2009 di approvazione del piano esecutivo di gestione 2009; LA GIUNTA COMUNALE Premesso che: - a partire dalla stagione 2007/2008 è attiva in Piazza Europa durante il periodo invernale una pista di pattinaggio sul ghiaccio, che consente la pratica di tale sport

Dettagli

TESTO AGGIORNATO A SEGUITO MODIFICAZIONI APPORTATE CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DEL 04.05.1998. REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

TESTO AGGIORNATO A SEGUITO MODIFICAZIONI APPORTATE CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DEL 04.05.1998. REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA TESTO AGGIORNATO A SEGUITO MODIFICAZIONI APPORTATE CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DEL 04.05.1998. REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA COMUNE DI QUART REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCHEGGIO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 210 del 15/10/2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO APPROVAZIONE BOZZA COMODATO D USO DI UN LOCALE PRESSO IL PARCHEGGIO DENOMINATO EX ANGIOLINE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di SAN GIOVANNI LIPIONI (Provincia di CHIETI) Via Roma, 35-66050 SAN GIOVANNI LIPIONI (CH) * Codice Fiscale e Partita IVA: 00249220690 Telefono e Fax: 0873/952231-0873/952244 * Indirizzo E Mail:

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA CONCESSIONE DI AREE PER L ESERCIZIO DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E CIRCENSI

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA CONCESSIONE DI AREE PER L ESERCIZIO DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E CIRCENSI REGOLAMENTO COMUNALE SULLA CONCESSIONE DI AREE PER L ESERCIZIO DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI E CIRCENSI Art. 1 - Disposizioni generali Titolo 1 PARCHI TRADIZIONALI 1. Le concessioni di aree comunali per

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 249 del 23/12/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO RINNOVO CONCESSIONE IN USO DI UN LOCALE DELLA DOMUS CIVICA GIUSY TONINELLI SITA IN ORZINUOVI

Dettagli

COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona. Piano comunale per il commercio su aree pubbliche durante sagre, feste o manifestazioni occasionali.

COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona. Piano comunale per il commercio su aree pubbliche durante sagre, feste o manifestazioni occasionali. COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona Piano comunale per il commercio su aree pubbliche durante sagre, feste o manifestazioni occasionali. 1 Indice Art. 1 - Finalità Pag. 3 Art. 2 - Individuazione delle

Dettagli

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA POLIVALENTE PALAINCONTRO IN VIA A. MORO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 16 del 21.06.2007

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ART. 1 - OGGETTO E FINALITA 1. Il presente Regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

CONCESSIONE IN USO DELLA MALGA SAN PELLEGRINO. L'anno duemilaquindici, addi del mese di presso la sede

CONCESSIONE IN USO DELLA MALGA SAN PELLEGRINO. L'anno duemilaquindici, addi del mese di presso la sede REP. /a.p. COMUNE DI MOENA PROVINCIA DI TRENTO CONCESSIONE IN USO DELLA MALGA SAN PELLEGRINO L'anno duemilaquindici, addi del mese di presso la sede municipale di Moena, tra i Signori: 1. Il Segretario

Dettagli

Prot. 15557 87023, Diamante, li 27/10/2014

Prot. 15557 87023, Diamante, li 27/10/2014 COMUNE DI DIAMANTE (Provincia di Cosenza) SETTORE URBANISTICA- DEMANIO - PATRIMONIO Via Pietro Mancini, 10-87023 Diamante (CS) - Telefono 0985/042347-042333-042348-042277- Fax 0985/81539 Posta certificata

Dettagli

VERSIONE FINALE NOVEMBRE 2012

VERSIONE FINALE NOVEMBRE 2012 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE E DEGLI ARTISTI DI STRADA 1. Il presente Regolamento è disciplina il rilascio e la gestione delle concessioni di aree comunali per

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI MINI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI MINI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI CITTÀ DI ALZANO LOMBARDO PROVINCIA DI BERGAMO ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI MINI ALLOGGI PROTETTI PER ANZIANI Articolo 1: Oggetto Il presente regolamento disciplina

Dettagli

COMUNE DI POGGIO RENATICO Provincia di Ferrara REGOLAMENTO COMUNALE SULLE CONCESSIONI DI AREE PER L'ESERCIZIO DELLE ATTIVITA' CIRCENSI

COMUNE DI POGGIO RENATICO Provincia di Ferrara REGOLAMENTO COMUNALE SULLE CONCESSIONI DI AREE PER L'ESERCIZIO DELLE ATTIVITA' CIRCENSI COMUNE DI POGGIO RENATICO Provincia di Ferrara REGOLAMENTO COMUNALE SULLE CONCESSIONI DI AREE PER L'ESERCIZIO DELLE ATTIVITA' CIRCENSI E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n. 337) TITOLO

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA DEGLI SPECCHI E DELLA SALA CONSILIARE DEL PALAZZO DI CITTA.

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA DEGLI SPECCHI E DELLA SALA CONSILIARE DEL PALAZZO DI CITTA. DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA DEGLI SPECCHI E DELLA SALA CONSILIARE DEL PALAZZO DI CITTA. Art. 1 Oggetto del Disciplinare Il presente disciplinare regola l uso dei locali di proprietà

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO AD ENTI ED ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO AD ENTI ED ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE COMUNE DI OULX REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO AD ENTI ED ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE approvato con deliberazione C.C. n. 48 del 17.11.1997 modificato con deliberazione C.C. n.

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN EMERGENZA ABITATIVA

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN EMERGENZA ABITATIVA CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN EMERGENZA ABITATIVA Approvato con delibera Consiglio Comunale n. 93 del 13/12/2012 SOMMARIO ART. 1 ART. 2 ART.

Dettagli

COMUNE DI MIRANO. Provincia di Venezia

COMUNE DI MIRANO. Provincia di Venezia COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI AREE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ DI SPETTACOLO VIAGGIANTE E DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO, DEI CIRCHI E SIMILARI - Approvato

Dettagli

COMUNE DI LIVORNO. alla concessione della cappella denominata ex Fubini, posta all interno del

COMUNE DI LIVORNO. alla concessione della cappella denominata ex Fubini, posta all interno del COMUNE DI LIVORNO N del Repertorio CONVENZIONE ACCESSIVA alla concessione della cappella denominata ex Fubini, posta all interno del Cimitero Comunale La Cigna sul V.le Monumentale. L anno e questo di

Dettagli

Comune di Grisignano di Zocco

Comune di Grisignano di Zocco Comune di Grisignano di Zocco Provincia di Vicenza Regolamento per l installazione e la sosta di circhi, luna park e spettacoli viaggianti in genere sul territorio comunale SOMMARIO ART. 1 INDIVIDUAZIONE

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI TERRA DI MEZZO. Provincia di Reggio Emilia

UNIONE DEI COMUNI TERRA DI MEZZO. Provincia di Reggio Emilia UNIONE DEI COMUNI TERRA DI MEZZO Provincia di Reggio Emilia CONTRATTO PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLO STADIO COMUNALE F.LLI CAMPARI PER LE STAGIONI SPORTIVE 2012/2013 2013/2014 2014/2015 2015/2016

Dettagli

TESTO AGGIORNATO A SEGUITO MODIFICAZIONI APPORTATE CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DEL 04.05.1998. REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

TESTO AGGIORNATO A SEGUITO MODIFICAZIONI APPORTATE CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DEL 04.05.1998. REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA TESTO AGGIORNATO A SEGUITO MODIFICAZIONI APPORTATE CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 DEL 04.05.1998. REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA COMUNE DI QUART REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCHEGGIO

Dettagli

REGOLAMENTO Per la concessione in locazione delle Botteghe Artigiane

REGOLAMENTO Per la concessione in locazione delle Botteghe Artigiane C O M U N E D I S I N N A I Provincia di Cagliari Parco delle Rimembranze C.A.P. 09048 Tel. 070/76901 Fax 070 781412 www.comune.sinnai.ca.it Allegato alla deliberazione C.C. n 24 del 14 Giugno 2007 REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI.

REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI. REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI. ARTICOLO 1 1. Il Comune di Capalbio ha a disposizione una sala denominata Cinema

Dettagli

COMUNE DI GARLASCO Provincia di Pavia Area Territorio Ufficio Commercio ed Attività produttive

COMUNE DI GARLASCO Provincia di Pavia Area Territorio Ufficio Commercio ed Attività produttive COMUNE DI GARLASCO Provincia di Pavia Area Territorio Ufficio Commercio ed Attività produttive REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE PER I CIRCHI EQUESTRI E LE ATTIVITA DELLO

Dettagli

COMUNE DI ANDORNO MICCA. Provincia di Biella REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AREA RICREATIVA DENOMINATA PARCO LA SALUTE

COMUNE DI ANDORNO MICCA. Provincia di Biella REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AREA RICREATIVA DENOMINATA PARCO LA SALUTE COMUNE DI ANDORNO MICCA Provincia di Biella REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AREA RICREATIVA DENOMINATA PARCO LA SALUTE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 23.06.2014 ART. 1 Il

Dettagli

CITTA DI VIGEVANO. Regolamento per l assegnazione di beni immobili di proprietà del Comune di Vigevano

CITTA DI VIGEVANO. Regolamento per l assegnazione di beni immobili di proprietà del Comune di Vigevano CITTA DI VIGEVANO Regolamento per l assegnazione di beni immobili di proprietà del Comune di Vigevano Approvato con Deliberazione di C.C. n. 9 dell11/02/2010 Regolamento per l assegnazione di beni immobili

Dettagli

Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009

Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009 Allegato A) Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009 Modificato con delibera di C.C. n. 79 del 21.12.2010 REGOLAMENTO GENERALE FIERA CAMPIONARIA

Dettagli

NORME PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE AD USO DELLA CITTADINANZA NEL CENTRO URBANO DI LUGO DENOMINATO VIVERE LA CITTA PEDALANDO.

NORME PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE AD USO DELLA CITTADINANZA NEL CENTRO URBANO DI LUGO DENOMINATO VIVERE LA CITTA PEDALANDO. NORME PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI BICICLETTE PUBBLICHE AD USO DELLA CITTADINANZA NEL CENTRO URBANO DI LUGO DENOMINATO VIVERE LA CITTA PEDALANDO. Approvato con Deliberazione di C.C. n. 66. del 07.07.2005

Dettagli

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI SCHEMA CONTRATTO DI CONCESSIONE ALLEGATO - C COMUNE DI LUCOLI (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI PROPRIETÀ COMUNALE PER L'INSTALLAZIONE DI STRUTTURE MOBILI

Dettagli

COMUNE DI RAVENNA SERVIZIO COMMERCIO, ARTIGIANATO E PUBBLICI ESERCIZI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DELLO O SPETTACOLO VIAGGIANTE

COMUNE DI RAVENNA SERVIZIO COMMERCIO, ARTIGIANATO E PUBBLICI ESERCIZI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DELLO O SPETTACOLO VIAGGIANTE COMUNE DI RAVENNA SERVIZIO COMMERCIO, ARTIGIANATO E PUBBLICI ESERCIZI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE E ATTIVITA DELLO O SPETTACOLO VIAGGIANTE IANTE - Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione

Dettagli

DOMANDA DI INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE. RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER SPETTACOLO VIAGGIANTE (Art.

DOMANDA DI INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE. RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER SPETTACOLO VIAGGIANTE (Art. Bollo ( 14,62) DOMANDA DI INSTALLAZIONE DI ATTREZZATURE DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE Al Comune di Seravezza Ufficio SUAP RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER SPETTACOLO VIAGGIANTE (Art. 68, 69 TULPS) Il richiedente

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ASSEGNAZIONE DI SPAZI PRESSO I CIMITERI IN OCCASIONE DELLA COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI PER RACCOLTA FONDI

REGOLAMENTO DELL ASSEGNAZIONE DI SPAZI PRESSO I CIMITERI IN OCCASIONE DELLA COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI PER RACCOLTA FONDI CITTÀ DI IMOLA REGOLAMENTO DELL ASSEGNAZIONE DI SPAZI PRESSO I CIMITERI IN OCCASIONE DELLA COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI PER RACCOLTA FONDI Approvato con deliberazione C.C. n. 171 del 10.11.2008, esecutiva

Dettagli

Indice. Capo I Disposizioni Generali

Indice. Capo I Disposizioni Generali COMUNE DI CASTELNUOVO SCRIVIA Cap 15053 - Provincia di Alessandria Via Garibaldi 43 15053 Castelnuovo Scrivia (AL) 0131 856138 0131 826375 comune@castelnuovoscrivia.info POLIZIA LOCALE REGOLAMENTO COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO

COMUNE DI MARTIGNANO COMUNE DI MARTIGNANO Provincia di Lecce Valore dell atto: La presente Convenzione è a titolo gratuito. CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE IN COMODATO D USO GRATUITO DEI LOCALI SITI IN VIA GARIBALDI, AL PRIMO

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DI ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE PRESSO AREE COMUNALI

COMUNE DI ABBIATEGRASSO REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DI ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE PRESSO AREE COMUNALI COMUNE DI ABBIATEGRASSO REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DI ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE PRESSO AREE COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 5 del 12/03/2014 A cura

Dettagli

COMUNE DI PAGNO PROVINCIA DI CUNEO REGIONE PIEMONTE

COMUNE DI PAGNO PROVINCIA DI CUNEO REGIONE PIEMONTE COMUNE DI PAGNO PROVINCIA DI CUNEO REGIONE PIEMONTE Regolamento per la concessione in uso dei locali comunali - Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n.3 in data 17 febbraio 2009, divenuta

Dettagli

COMUNE DI FORMIGNANA (Provincia di Ferrara) REGOLAMENTO DELLE SALE DA GIOCO

COMUNE DI FORMIGNANA (Provincia di Ferrara) REGOLAMENTO DELLE SALE DA GIOCO COMUNE DI FORMIGNANA (Provincia di Ferrara) REGOLAMENTO DELLE SALE DA GIOCO ART. 1 Disposizioni generali L esercizio di una sala pubblica per biliardi o per altri giochi leciti, in seguito definita convenzionalmente

Dettagli

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 --------------------------------------

COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- Prot. N COMUNE DI TURATE Provincia di Como Via V. Emanuele 2, CAP 22078 -------------------------------------- BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN DIRITTO DI PROPRIETA DEL LOTTO N 1 NELL AMBITO DEL PIANO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA Art. 1 Finalità 1. Le Associazioni svolgono una funzione sociale,

Dettagli

(PROVINCIA DI ROMA) MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE

(PROVINCIA DI ROMA) MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA) Marca Bollo 16,00 AL S.U.A.P. Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune di Fiumicino MANIFESTAZIONE OCCASIONALE DI PUBBLICO SPETTACOLO DOMANDA NUOVA AUTORIZZAZIONE

Dettagli

R E G O L A M E N T O

R E G O L A M E N T O CITTA DI GIUGLIANO IN CAMPANIA PROVINCIA DI NAPOLI R E G O L A M E N T O PER L INSTALLAZIONE DI CHIOSCHI SU SUOLO PUBBLICO Delibera di C.C. n.44 del 22/12/2010 1 NORME PER L INSTALLAZIONE DI CHIOSCHI SU

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE SEPOLTURE PRIVILEGIATE PER I CIMITERI COMUNALE

REGOLAMENTO DELLE SEPOLTURE PRIVILEGIATE PER I CIMITERI COMUNALE REGOLAMENTO DELLE SEPOLTURE PRIVILEGIATE PER I CIMITERI COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. 563 del 16.12.1974 e successivamente modificato con deliberazioni C.C.114 DEL 30.05.1991 e C.C. 28 del

Dettagli

Comune di Roccaromana

Comune di Roccaromana Comune di Roccaromana Provincia di Caserta REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI POSTI AUTO COPERTI DI PROPRIETA COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 37 del 29/09/2014 INDICE ART. 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. ART. 1 - CAMPO DI APPLICAZIONE - Il presente regolamento disciplina l uso dei seguenti immobili di proprietà comunale:

Dettagli

COMUNE DI CERNUSCO SUL NAVIGLIO

COMUNE DI CERNUSCO SUL NAVIGLIO 1 COMUNE DI REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI PRESSO LA CASA DELLE ASSOCIAZIONI Via Buonarroti APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 95 DEL 18/12/2014 1 2 Indice TITOLO I Principi

Dettagli

Comune di Legnaro REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA E LO SVOLGIMENTO DELLA SAGRA DI LEGNARO. Provincia di Padova. ==ooooo==-- --==ooooo=

Comune di Legnaro REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA E LO SVOLGIMENTO DELLA SAGRA DI LEGNARO. Provincia di Padova. ==ooooo==-- --==ooooo= Comune di Legnaro Provincia di Padova --==ooooo= ==ooooo==-- REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA E LO SVOLGIMENTO DELLA SAGRA DI LEGNARO Approvato con delibera di CC n. 10 del 27/04/2012 Art. 1 Oggetto 1. Il

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA Approvato con Deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DETERMINAZIONE DEI CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IN USO GRATUITO (AI SENSI DELL ART. 39 DEL D.I. N.

REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DETERMINAZIONE DEI CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IN USO GRATUITO (AI SENSI DELL ART. 39 DEL D.I. N. 1 REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DETERMINAZIONE DEI CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI BENI IN USO GRATUITO (AI SENSI DELL ART. 39 DEL D.I. N. 44 DEL 1 FEBBRAIO 2001) (Delibera del Consiglio d Istituto del 08 settembre

Dettagli

REGOLAMENTO DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE DELLA CITTA DI PERUGIA

REGOLAMENTO DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE DELLA CITTA DI PERUGIA COMUNE DI PERUGIA Struttura Organizzativa Sicurezza REGOLAMENTO DELLO SPETTACOLO VIAGGIANTE DELLA CITTA DI PERUGIA Approvato con atto del Consiglio Comunale n. 153 del 18.07.2005 Modificato con atto del

Dettagli

ATTO DI SUBLOCAZIONE AD USO DIVERSO DA QUELLO ABITATIVO. Rep. n /Atti Privati del 2011

ATTO DI SUBLOCAZIONE AD USO DIVERSO DA QUELLO ABITATIVO. Rep. n /Atti Privati del 2011 Filiale Emilia Romagna ATTO DI SUBLOCAZIONE AD USO DIVERSO DA QUELLO ABITATIVO Rep. n /Atti Privati del 2011 L anno 2011 addì del mese di, presso la sede dell Agenzia del Demanio Filiale Emilia Romagna

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FIERE E SAGRE DI CARATTERE LOCALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FIERE E SAGRE DI CARATTERE LOCALE Comune di Desenzano del Garda REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FIERE E SAGRE DI CARATTERE LOCALE Approvato con deliberazione di C.C. n. 94 del 30/5/1997 Modificato con deliberazione di C.C. n. 59 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMODATO D USO DEI BENI MOBILI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMODATO D USO DEI BENI MOBILI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL COMODATO D USO DEI BENI MOBILI Articolo 1 Modalità La Camera di Commercio di Alessandria o le sue aziende speciali o le sue società, di seguito denominate concedenti possono

Dettagli

COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA

COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA REGOLAMENTO UTILIZZO STRUTTURE SPORTIVE COMUNALI Approvato con Delibera di Giunta Comunale n 19 del 7.03.2006. 1 SOMMARIO Art. 1 Finalità. Pag.3 Art. 2 Titolari delle concessioni temporanee.. Pag. 3 Art.

Dettagli

Oggetto: Domanda di utilizzo palestre scolastiche comunali anno scolastico 201-201. Il sottoscritto Codice Fiscale. nato a il

Oggetto: Domanda di utilizzo palestre scolastiche comunali anno scolastico 201-201. Il sottoscritto Codice Fiscale. nato a il Alla domanda deve essere applicata una marca da bollo da. 14,62 Sono esenti dall imposta di bollo: le O.N.L.U.S. iscritte all anagrafe unica delle O.N.L.U.S., le Federazioni Sportive, le Discipline Sportive

Dettagli

ALLEGATO 2 REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE

ALLEGATO 2 REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE ALLEGATO 2 REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE Treviso, attrazioni delle Fiere di San Luca, 1900 circa, fondo Fini "Si ringrazia il Servizio FAST - Foto Archivio Storico

Dettagli

COMUNE DI BORETTO P r o v i n c i a d i R e g g i o E m i l i a

COMUNE DI BORETTO P r o v i n c i a d i R e g g i o E m i l i a BANDO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI POSTEGGI NEL MERCATO SETTIMANALE DEL GIOVEDI IL RESPONSABILE DEI SERVIZI GENERALI ALLA PERSONA Visto il D.Lgs. 31.03.1998 n. 114 recante "Riforma della disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE A TERZI DI TERRENI DI USO CIVICO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE A TERZI DI TERRENI DI USO CIVICO COMUNE DI VIGOLO VATTARO (Provincia di Trento) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE A TERZI DI TERRENI DI USO CIVICO Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 35 del 29.12.1999 Modificato con delibera

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED ASSEGNAZIONE POSTI AUTO ED AUTORIMESSE DI PERTINENZA DI ALLOGGI POPOLARI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED ASSEGNAZIONE POSTI AUTO ED AUTORIMESSE DI PERTINENZA DI ALLOGGI POPOLARI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED ASSEGNAZIONE POSTI AUTO ED AUTORIMESSE DI PERTINENZA DI ALLOGGI POPOLARI Regolamento adottato in Consiglio Comunale n. 82 del 22/11/2007 1 Art. 1 GENERALITA Gli immobili

Dettagli

Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili

Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili approvato con deliberazione della Commissione Straordinaria n.11 del 08/05/2014 Pubblicato all'albo Pretorio dal 12/05/2014 al 27/05/2014 Esecutiva

Dettagli

MUTUI PRIMA CASA E PRESTITI PERSONALI

MUTUI PRIMA CASA E PRESTITI PERSONALI MUTUI PRIMA CASA E PRESTITI PERSONALI A FAVORE DEL PERSONALE DIPENDENTE DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO E DELLA FEDERAZIONE DELLE BCC DELL ABRUZZO E DEL MOLISE Articolo 1 IMPORTI MASSIMI CONCEDIBILI

Dettagli

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente

Dettagli

Art. 1. Beneficiari. Art. 2. Tipologia degli interventi

Art. 1. Beneficiari. Art. 2. Tipologia degli interventi BANDO PER LA SELEZIONE DI SOGGETTI A CUI CONCEDERE DEI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE ATTIVITA COMMERCIALI E ARTIGIANALI DI CAREGGINE Art. 1 Beneficiari Nell ambito delle iniziative promosse dall Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO. Provincia di Livorno .-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-. REGOLAMENTO

COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO. Provincia di Livorno .-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-. REGOLAMENTO COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-. REGOLAMENTO per l assegnazione delle aree per l installazione e l esercizio dei Circhi e degli Spettacoli Viaggianti.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

Dettagli