Gli approfondimenti di ING Investment Management Dicembre FocusPoint

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli approfondimenti di ING Investment Management Dicembre 2013. FocusPoint"

Transcript

1 Gli approfondimenti di ING Investment Management Dicembre 2013 FocusPoint Debito dei Mercati Emergenti: perchè integrare i fattori ESG nell analisi del rischio sovrano Gli indicatori ESG (ambientali, sociali e di governance) rivestono un importanza crescente Abbiamo integrato i fattori ESG nel nostro modello di scoring del rischio sovrano La nuova metodologia di scoring dà risultati migliori in termini di potere predittivo

2 L integrazione dei fattori ESG nell analisi del rischio sovrano Introduzione Nell ultimo decennio si sono spese molte energie per arrivare a definire l effettiva rilevanza dei cosiddetti indicatori ESG (ambientali, sociali e di governance) all interno delle analisi e delle conseguenti - scelte d investimento. In generale, ci si è concentrati sull utilizzo dei criteri ESG in un contesto corporate (azionario e obbligazionario), ING IM si è spinta oltre ed è arrivata ad utilizzare tali criteri per verificare la maggiore o minore affidabilità creditizia degli enti governativi. Abbiamo integrato cioè, i driver ESG all interno del nostro modello di scoring del rischio sovrano e, a seguito di back-test, abbiamo riscontrato un chiaro miglioramento dei risultati in termini di predittività degli spread pagati. 1. Il rischio paese e i fattori ESG Più enfasi sui fattori soft I fattori cosiddetti soft, quali la solidità delle istituzioni, la governance e lo sviluppo sociale rivestono una grande importanza ai fini della valutazione dell affidabilità creditizia di un paese. Avendo considerato per molto tempo le istituzioni come fattore decisivo per lo sviluppo delle economie coloniali, la moderna letteratura accademica ha sempre più enfatizzato i fattori soft rispetto a considerazioni più tradizionali quali i coefficienti capitale/lavoro per spiegare le differenze nei redditi pro capite tra paesi. Fondamentalmente, i fattori ESG determinano in che modo un paese sia in grado di affrontare le sfide future. Tali sfide mettono alla prova in vario modo un paese, che si tratti di crisi con ripercussioni esterne quale potrebbe essere il caso dei prezzi globali del petrolio o dei cambiamenti dei termini commerciali derivanti dal boom dell economia globale, oppure di fattori interni quali le pressioni demografiche. Il modo in cui un paese fa fronte a tali sfide o si riprende dalle stesse ha implicazioni significative sulla sua capacità e volontà di rimborsare il debito. I paesi che hanno di mostrato di essere in grado di realizzare uno stile di vita economicamente indipendente e di qualità per le proprie popolazioni, presentano una migliore affidabilità creditizia. Tali paesi sono infatti capaci di generare servizi e prodotti di valore da offrire agli altri paesi, e quindi di produrre reddito utile a rimborsare i debiti contratti. I paesi con una governance di scarsa qualità, invece, sono più vulnerabili alle crisi, le quali possono facilmente ingenerare forti perturbazioni di carattere sistemico che mettono a repentaglio la capacità e la volontà di ripagare il debito. I dati macroeconomici e le statistiche nazionali riflettono, in una certa misura, la qualità della governance di un paese. Un paese ben governato ha più probabilità di avere un PIL pro capite più alto rispetto ad un paese governato in maniera mediocre. Un PIL pro capite più alto però può anche riflettere fattori temporanei quali un tasso di cambio sopravvalutato, ricavi da risorse esauribili o alti prezzi ciclici nel caso di un paese caratterizzato da una forte dipendenza da un particolare prodotto destinato all esportazione. D altro canto, la prospettiva ESG non deve essere considerata come omnicomprensiva. Lo stato dell economia di un paese espresso in dati numerici macroeconomici dovrebbe essere visto come il punto di inizio per il suo futuro e una componente chiave dell affidabilità creditizia. E altamente improbabile che l adozione di una buona governance, da sola, sia in grado di eliminare debiti insostenibili. Una combinazione misurata dei due elementi darà i risultati migliori per capire rischiosità e affidabilità creditizia di un paese. UNPRI L integrazione dei fattori ESG nel nostro modello di scoring del rischio sovrano è in linea con il più ampio impegno di ING Investment Management, in qualità di firmatario UNPRI (l Iniziativa sui Principi dell Investimento Responsabile sostenuta dalle Nazioni Unite). L iniziativa, di carattere volontario, offre agli investitori un framework, tramite il quale integrare gli aspetti ESG nel proprio processo decisionale ed allineare i loro obiettivi d investimento a quelli della sfera sociale nel suo complesso. Il crescente interesse dimostrato nei confronti dei fattori ESG in particolare dagli investitori istituzionali, riflette la visione secondo cui gli aspetti ambientali, sociali e di corporate governance possono influire sulla performance dei portafogli e sono pertanto meritevoli dell attenzione degli investitori. Attualmente l Iniziativa PRI conta circa 1200 firmatari provenienti da 54 paesi, per una massa gestita complessiva di 34 trilioni di dollari USA. Nel corso di recenti discussioni, si è anche sostenuto che i gestori di fondi e gli analisti finanziari, essendo in grado di FOCUSPOINT - PERCHÈ INTEGRARE I FATTORI ESG NELL ANALISI DEL RISCHIO SOVRANO 2

3 interpretare e collegare i fattori ESG alle prospettive future di una società, possono potenzialmente sviluppare un vantaggio competitivo. 2. Integrare l ESG nello scoring del rischio sovrano Il nostro Modello di Rischio Sovrano Il nostro modello, detto Modello di Rischio Sovrano ( Sovereign Risk Model - SRM) mira ad intercettare una vasta gamma di fattori cosiddetti soft o qualitativi, come la qualità delle istituzioni di un paese, lo stato di diritto e le variabili che condizionano possibilità e costi degli investimenti; un processo politico stabile, trasparente e responsabile; la capacità di far fronte alle crisi dei finanziamenti e alle situazioni di stress transfrontaliere nonché le fondamenta economiche quali la salute del settore bancario, l efficienza energetica e la diversificazione del commercio. I nuovi indicatori ESG sono stati integrati nel nostro Modello. L SRM utilizza gli indicatori macroeconomici e di debito per produrre punteggi sulla relativa affidabilità creditizia dei paesi del nostro universo di investimento. Introdotto nel 1997 e soggetto ad aggiornamenti con cadenza trimestrale, l SRM ha costituito una componente fondamentale del processo di costruzione dei nostri portafogli. In passato, il modello di scoring del rischio sovrano si basava sulle valutazioni qualitative degli analisti legate a fattori soft. L approccio rivisto fornisce un modello più robusto e sistematico che offre: Uno scoring standardizzato nel tempo su 65 Paesi dei mercati emergenti (vedere Appendice 1) Una regolare enfasi su una vasta selezione di fattori ESG anziché dare peso eccessivo a temi di attualità, e Una misurazione sistematica della qualità della governance, mediante l utilizzo di una vasta gamma di indicatori qualitativi prodotti dalle organizzazioni internazionali. Gli Input del nostro scoring di valutazione del rischio La metodologia ESG identifica cinque specifiche categorie di rischio. A ciascuna categoria, e per ciascun Paese, viene attribuito un punteggio. Successivamente, tali punteggi vengono aggregati per generare uno score ESG complessivo per Paese. Conclusa questa prima parte del processo, viene calcolato il rating SRM complessivo per Paese, determinato da una media ponderata del punteggio quantitativo generato dagli input macroeconomici del modello originale e del punteggio ESG. I dati ESG provengono da diverse fonti, tra cui la Banca Mondiale, Transparency International e le Nazioni Unite, che utilizzano indagini di vasta portata e le valutazioni degli esperti per intercettare e misurare gli aspetti relativi alla qualità della governance. Le cinque categorie specifiche sono: Solidità delle istituzioni Vale a dire, la stabilità delle istituzioni di un Paese, che consideriamo essere il requisito imprescindibile per garantire la stabilità dell economia e dell ambiente in cui si trova ad operare la comunità degli investitori. Questa categoria si concentra sulla valutazione della accountability pubblica, della percezione della corruzione, delle variabili che condizionano possibilità e costi degli investimenti; dello sviluppo umano e dello stato di diritto. Processo politico Questa voce misura la capacità del governo di proporre, approvare ed applicare la legislazione da esso scelta, l indipendenza del servizio pubblico dalle pressioni politiche, la qualità generale della formulazione e attuazione delle politiche. Questa categoria intercetta anche la capacità del governo di favorire lo sviluppo del settore privato e di reagire ai problemi di sicurezza. Solidità economico-finanziaria Questa voce misura i punti di forza e di debolezza di un paese concentrandosi in particolare sulla salute del settore bancario, sulla dipendenza dalle esportazioni di carburante e sulle dimensioni del settore primario. Una situazione di debolezza finanziaria ritarda la crescita e gli investimenti, mentre la concentrazione su certi settori e la dipendenza dagli stessi rende un paese più vulnerabile agli shock esterni. Resilienza agli shock esterni Il modello si basa sull utilizzo delle indagini qualitative degli analisti rispetto a due aree chiave: la prima è relativa all accesso del paese a fondi interni (riserve fiscali, fondi sovrani finanziati dalla vendita di materie prime e fondi di ricchezza sovrani) e fondi esterni (contratti di swap bilaterali, iniziative regionali per il sostegno finanziario, prestiti del FMI) in caso di preoccupazioni circa la sostenibilità del debito e/o di uno shock del mercato dei capitali. La seconda si concentra sull esposizione del paese agli stress transfrontalieri quali crisi geopolitiche, militari e sulle relazioni internazionali nei paesi vicini, il traffico di droga, il contrabbando di armi, le crisi relative ai rifugiati, nonché emergenze e disastri ambientali. Cambiamenti strutturali Questa voce misura la qualità della governance di un paese, definita in termini di variazione media (relativa) di ciascuno dei quattro sopra citati sub-indicatori. L Appendice 1 offre un illustrazione dei punteggi ESG. FOCUSPOINT - PERCHÈ INTEGRARE I FATTORI ESG NELL ANALISI DEL RISCHIO SOVRANO 3

4 3. Performance del Modello I risultati del back test indicano un miglioramento del potere predittivo del nostro modello Il team EMD ha condotto un back test sul modello originale e su quello rivisto, utilizzando i dati dal 2004 al I risultati del back test sono stati utilizzati per stabilire le ponderazioni del modello (Allegato 1). probabilità che le revisioni ci attuate ci stiano guidando verso migliori decisioni di investimento. L integrazione più formale e sistematica dei fattori ESG nel nostro processo di investimento favorirà inoltre il raggiungimento degli obiettivi che ci siamo posti come firmatari UNPRI nel senso di contribuire ad un mercato degli investimenti e ad un attività imprenditoriale e commerciale più orientati al lungo termine, trasparenti, sostenibili e ben governati. 4. Conclusione: uso del Modello nel processo di investimento I fattori ESG saranno sempre più importanti Il dibattito relativo al più ampio studio degli aspetti ESG è importante e assai rilevante per lo stato attuale dei mercati finanziari globali, in cui gli investitori devono sviluppare una solida conoscenza dei mercati che travalichi i tradizionali indicatori economici. Questa tendenza è stata portata in primo piano dalle recenti crisi globali del credito e del debito sovrano. Negli ultimi anni è emerso un numero sempre maggiore di modelli e indici imperniati sugli aspetti ESG, a dimostrazione del crescente riconoscimento che l integrazione di tali fattori nelle decisioni di investimento migliori la capacità predittive di gestori e analisti finanziari nel valutare i rischi. I risultati dei nostri back test sono molto incoraggianti in questo senso e corroborano le crescenti prove che gli aspetti ESG possono essere determinanti per la performance del debito dei mercati emergenti, in particolare nel lungo periodo. Le ponderazioni delle categorie e degli indicatori si basano sui risultati di tali back test. Il Modello beneficia inoltre di un universo di riferimento molto vasto composto da 86 paesi emergenti (vedere Appendice 1). Il migliorato rapporto tra i risultati derivanti dal Modello rivisto e le tendenze e gli sviluppi del mercato, suggeriscono la FOCUSPOINT - PERCHÈ INTEGRARE I FATTORI ESG NELL ANALISI DEL RISCHIO SOVRANO 4

5 Appendice 1: Tabella riassuntiva dello scoring ESG - T Punteggio totale ESG Hong Kong 90,9 Ungheria 68,7 Colombia 49,8 Tanzania 38,4 Singapore 89,1 Croazia 64,4 Mongolia 48,4 Bolivia 37,8 Cile 87,4 Oman 63,8 Tailandia 48,0 Guatemala 37,5 Repubblica Ceca 79,1 Panama 62,9 Zambia 47,1 Nicaragua 37,1 Polonia 78,2 Arabia Saudita 62,3 Giordania 47,1 Ecuador 35,4 Qatar 76,2 Namibia 62,2 Filippine 46,9 Fiji 35,3 Corea del Sud 74,7 Bulgaria 59,8 Giamaica 46,0 Kazakistan 34,3 Taiwan 74,5 Brasile 59,4 Serbia 45,0 Vietnam 33,9 EAU 74,4 Turchia 59,2 Senegal 44,9 Algeria 33,0 Barbados 73,6 Montenegro 58,9 El Salvador 44,8 Libano 32,9 Bermuda 73,6 Sudafrica 58,8 Sri Lanka 44,7 Bielorussia 32,7 Botswana 73,6 Kuwait 58,7 Albania 44,4 Azerbaijan 31,4 Lituania 72,8 Trinidad e Tobago 58,6 Repubblica 44,1 Kenya 30,8 Dominicana Bahamas 71,7 Georgia 56,9 Bosnia Erzegovina 44,1 Ucraina 30,7 Uruguay 71,7 Messico 56,9 Gabon 43,0 Venezuela 28,4 Costa Rica 71,3 Macedonia 56,7 Marocco 42,4 Bangladesh 27,3 Lettonia 70,3 Romania 56,6 Belize 42,0 Costa d Avorio 26,2 Malesia 69,3 Perù 54,5 Tunisia 41,7 Camerun 25,6 Israele 69,0 Cina 54,4 Russia 41,0 Nigeria 23,8 Bahrain 54,3 Argentina 40,0 Angola 23,3 Ghana 51,8 India 39,3 Egitto 21,8 Indonesia 39,1 Iraq 15,5 Mozambico 38,8 Pakistan 15,5 Avvertenze Le informazioni contenute nel presente documento sono state predisposte esclusivamente a scopo informativo e non costituiscono in nessun modo un offerta di sottoscrizione o di vendita, sollecitazione o raccomandazione all investimento. Questa comunicazione e le informazioni in essa contenute sono frutto di un accurata selezione, tuttavia non si rilasciano dichiarazioni o garanzie, espresse o implicite, in ordine alla loro accuratezza o completezza. Le informazioni contenute nel presente documento sono inoltre soggette a modifica senza preavviso. Né INGInvestment Management né qualunque altra società o unità appartenente al Gruppo ING o qualunque dei suoi funzionari,amministratori o dipendenti si assumono alcuna responsabilità in relazione alle informazioni o indicazioni qui fornite. Si declina ogni responsabilità per eventuali perdite subite a seguito dell utilizzo di questa pubblicazione o dell affidamento fatto dal lettore sul suo contenuto nell assunzione di decisioni di investimento. ING Asset Management B.V. Milan Branch è la filiale Italiana della ING Asset Management BV registrata presso l Autorità di vigilanza olandese sui mercati finanziari (Autoriteit Financiële Markten) di Amsterdam. Questa comunicazione e le informazioni in essa contenute hanno, infine, carattere riservato e non possono essere assolutamente copiate, riprodotte, distribuite o trasferite a qualunque soggetto senza il preventivo consenso scritto di ING Investment Management. Questo disclaimer è governato dalle leggi olandesi.. FOCUSPOINT - PERCHÈ INTEGRARE I FATTORI ESG NELL ANALISI DEL RISCHIO SOVRANO 5

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE DIREZIONE GENERALE PER GLI ITALIANI ALL ESTERO E LE POLITICHE MIGRATORIE Ufficio IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE (Maggio 2014)

Dettagli

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE Il più grande evento del mondo. Un brand universale (4 expo ogni 10 anni in 5 Continenti). Un evento nazionale e non locale. Un organizzazione non-profit degli Stati Nazionali

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

Convenzione internazionale sull eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale

Convenzione internazionale sull eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale Traduzione 1 Convenzione internazionale sull eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale 0.104 Conclusa a New York il 21 dicembre 1965 Approvata dall Assemblea federale il 9 marzo 1993 2 Istrumento

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

IL TUO PAESE CHIAMA E NAVIGA CON

IL TUO PAESE CHIAMA E NAVIGA CON CHIAMA E NAVIGA CON IL TUO PAESE Con la nuova TIM INTERNATIONAL FULL chiami il tuo Paese da 1cent/min, parli e navighi in Italia Internet da casa e fuori con le offerte per navigare da smartphone o ADSL

Dettagli

Costituzione dell Organizzazione mondiale della Sanità

Costituzione dell Organizzazione mondiale della Sanità Traduzione 1 Costituzione dell Organizzazione mondiale della Sanità 0.810.1 Firmata a Nuova York il 22 luglio 1946 Approvata dall Assemblea federale il 19 dicembre 1946 2 Strumenti di ratificazione depositati

Dettagli

Leimportazioni italianedimaterieprime

Leimportazioni italianedimaterieprime Leimportazioni italianedimaterieprime Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Francesco Livi

Dettagli

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme.

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. 1. Normativa di riferimento Legge 20 dicembre 1966, n. 1253 Ratifica ed esecuzione della Convenzione firmata a l

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

FAR INCONTRARE LE PERSONE. OGNI VOLTA UNA SFIDA UNICA

FAR INCONTRARE LE PERSONE. OGNI VOLTA UNA SFIDA UNICA FAR INCONTRARE LE PERSONE. OGNI VOLTA UNA SFIDA UNICA La Nuova Frontiera Meetings & Events: un area di spesa che secondo le nostre indagini si attesta, a livello globale, intorno ai 300 miliardi di dollari.

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

PRUDENZA NEGLI INVESTIMENTI E NECESSITA DI INNOVARE

PRUDENZA NEGLI INVESTIMENTI E NECESSITA DI INNOVARE PRUDENZA NEGLI INVESTIMENTI E NECESSITA DI INNOVARE Milano, 12 maggio 2009 Paolo Daperno Direttore Sistemi Informativi e Organizzazione Processi illycaffè illy nel mondo la nostra offerta la mission la

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto ai leader del G20 sul monitoraggio dell attuazione delle riforme di Basilea 3

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto ai leader del G20 sul monitoraggio dell attuazione delle riforme di Basilea 3 Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto ai leader del G20 sul monitoraggio dell attuazione delle riforme di Basilea 3 Agosto 2013 La presente pubblicazione è consultabile sul sito internet

Dettagli

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di:

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di: Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia in occasione di: 1 Agenda 1 PROGETTO EXPO IS NOW! 2 PROGETTO CIBUS E' ITALIA PADIGLIONE CORPORATE FEDERALIMENTARE/FIERE DI PARMA 3

Dettagli

Convenzione sull eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna

Convenzione sull eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna Traduzione 1 Convenzione sull eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna 0.108 Conclusa il 18 dicembre 1979 Approvata dall Assemblea federale il 4 ottobre 1996 2 Ratificata

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Convenzione contro la tortura ed altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti

Convenzione contro la tortura ed altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti Traduzione 1 Convenzione contro la tortura ed altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti 0.105 Conclusa a Nuova York il 10 dicembre 1984 Approvata dall Assemblea federale il 6 ottobre 1986

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi Terzi migranti CITTADINANZA ECONOMICA SECONDO REPORT (2013) Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Aprile 2014 La presente pubblicazione è consultabile sul sito internet della

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

CONDANNE A MORTE ED ESECUZIONI NEL 2013

CONDANNE A MORTE ED ESECUZIONI NEL 2013 CONDANNE A MORTE ED ESECUZIONI NEL 2013 Index: ACT 50/001/2014 Amnesty International - marzo 2014 INDICE INTRODUZIONE... 4 LA PENA DI MORTE NEL 2013... 6 DATI GLOBALI... 8 PANORAMICHE REGIONALI... 11 AMERICHE...

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Principi fondamentali per un efficace vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Principi fondamentali per un efficace vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Principi fondamentali per un efficace vigilanza bancaria Settembre 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese. In caso di dubbio, si rimanda

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

0.191.01. Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche. Traduzione 1. (Stato 1 febbraio 2013)

0.191.01. Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche. Traduzione 1. (Stato 1 febbraio 2013) Traduzione 1 Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche 0.191.01 Conchiusa a Vienna il 18 aprile 1961 Approvata dall Assemblea federale il 21 giugno 1963 2 Istrumento di ratificazione depositato

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Informazioni su peso massimo, dimensioni massime e tempo di trasporto nei paesi

Informazioni su peso massimo, dimensioni massime e tempo di trasporto nei paesi Informazioni su peso massimo, dimensioni massime e tempo di trasporto nei paesi ) Tempi di recapito medi in giorni feriali (lunedi venerdi), giorno d impostazione escluso. I tempi di consegna pubblicati

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Se non siamo in grado di misurare non abbiamo alcuna possibilità di agire Obiettivo: Misurare in modo sistematico gli indicatori

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

XIV legislatura I NEGOZIATI RELATIVI ALLA RIAMMISSIONE NELL'AMBITO DEL PROCESSO DI BARCELLONA. Contributi di Istituti di ricerca specializzati

XIV legislatura I NEGOZIATI RELATIVI ALLA RIAMMISSIONE NELL'AMBITO DEL PROCESSO DI BARCELLONA. Contributi di Istituti di ricerca specializzati XIV legislatura I NEGOZIATI RELATIVI ALLA RIAMMISSIONE NELL'AMBITO DEL PROCESSO DI BARCELLONA Contributi di Istituti di ricerca specializzati Settembre 2005 XIV legislatura I NEGOZIATI RELATIVI ALLA RIAMMISSIONE

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio 2015. Periodo di svolgimento del tirocinio: 1 ottobre-31 dicembre 2015

Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio 2015. Periodo di svolgimento del tirocinio: 1 ottobre-31 dicembre 2015 Bando di selezione per 82 tirocini curriculari presso le Rappresentanze diplomatiche del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto ai Ministri finanziari e ai Governatori delle banche centrali del G20 sull attuazione di Basilea 3 Ottobre 2012 Il presente documento è stato redatto

Dettagli

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Esportare la dolce vita Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Il rapporto è stato realizzato da: Alessandro Gambini, Manuela Marianera, Luca Paolazzi (Centro

Dettagli

Linee guida per il reporting di sostenibilità

Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Linee guida per il reporting di sostenibilità 2000-2011 GRI Versione 3.1 2000-2011 GRI Versione 3.1 Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Indice Prefazione Lo sviluppo sostenibile e l imperativo

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

IMPORTO DA INVIARE TARIFFE

IMPORTO DA INVIARE TARIFFE WESTERN UNION DOCUMENTO DI SINTESI 1 Servizio Money Transfer Western Union Payment Services Ireland Limited Unit 9, Richview Office Park, Clonskeagh, Dublino 14, Irlanda. 2 CONDIZIONI ECONOMICHE DEL SERVIZIO

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro

Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro SOVRANO MILITARE ORDINE OSPEDALIERO DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME DI RODI E DI MALTA Da 900 anni al servizio dei pellegrini Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro Editorial Managers: Eugenio

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 Roma, 23 giugno 2015 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Gennaio 2014

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Gennaio 2014 BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile Gennaio 2014 2 Indice contenuti 1. Integrazione criteri ESG 2. Le strategie SRI di BNPP IP 3. Conclusioni 1. Integrazione dei criteri

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

Il settore calzaturiero italiano: quadro di sintesi, potenziali nuovi 3 mercati e strategie ANCI

Il settore calzaturiero italiano: quadro di sintesi, potenziali nuovi 3 mercati e strategie ANCI Sommario Il settore calzaturiero italiano: quadro di sintesi, potenziali nuovi 3 mercati e strategie ANCI BANCA MPS Area Rischi di Gruppo e Ristrutturazioni Performance di bilancio e prospettive economiche

Dettagli

Sommario Rapporto sullo Sviluppo Umano 2010. La vera ricchezza delle nazioni: Vie dello sviluppo umano

Sommario Rapporto sullo Sviluppo Umano 2010. La vera ricchezza delle nazioni: Vie dello sviluppo umano Sommario Rapporto sullo Sviluppo Umano 2010 Edizione del 20 Anniversario La vera ricchezza delle nazioni: Vie dello sviluppo umano Pubblicato per il Programma per lo Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP)

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE Ing Giuseppe Magro Presidente Nazionale IAIA 1 Italia 2 La Valutazione Ambientale Strategica

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES CSIL, CENTRE FOR INDUSTRIAL STUDIES CHI SIAMO Fondato a Milano nel 1980, CSIL, Centro Studi Industria Leggera è un istituto di ricerca indipendente, specializzato

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli