Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo"

Transcript

1 Il Codic di dontologia in tma di crditi al consumo Fabio Picciolini La rfrnza crditizia riguarda tutti i cittadini l imprs poiché, a front di ogni richista di aprtura di un rapporto crditizio, gli opratori ncssitano di sapr s il soggtto finanziato è affidabil. Gli ultimi anni hanno modificato l approccio alla rfrnza crditizia, passando dall autorgolamntazion dgli intrmdiari dll Cntrali Rischi a una rgolamntazion approntata con la partcipazion di tutti gli opratori. Introduzion Parlar di Cntral Rischi, di sistmi di informazion crditizia, di rfrnza crditizia è important prché, ogni volta ch il consumator è part di un rapporto di crdito, la banca o la socità finanziaria cui qusto si è rivolto trasmttono a un organismo i dati concrnnti la somma richista in prstito, il tipo di finanziamnto concsso, l ntità dll rat da pagar, la puntualità o mno ni pagamnti ogni altro profilo soggttivo corrlato allo spcifico rapporto da instaurar. L attività di simili organismi può riguardar l intra posizion individual a prscindr dalla tipologia di oprazion attuata la rgolarità o mno dlla gstion dl dbito da part dl consumator, ovvro solo una tipologia di intrmdiari o una catgoria di dati. Muovndo da qusto prsupposto ra indispnsabil ch tutti i soggtti intrssati dcidssro di intrvnir pr rgolamntar l attività dll Cntrali Rischi privat, nat prima dlla lgg sulla privacy, opranti snza ch alcuna spcifica norma di lgg n disciplinass dirttamnt l attività. Anch dopo l manazion dlla Lgg 196/03, ch ha aumntato l tutl pr i consumatori, mancavano norm ch stabilissro nl dttaglio l modalità di raccolta di dati o i tmpi dlla loro consrvazion (ch duravano, in gnr, 5 anni), l accsso dl soggtto intrssato ai dati rgistrati, l modalità di corrzion di dati rrati o di cancllazion di qulli illcitamnt raccolti (pr smpio, snza il suo consnso). L unica soluzion, prima dll intrvnto dll Autorità ra stato, prtanto, il ricorso di singoli alla magistratura. Il Codic di dontologia di buona condotta pr i sistmi informativi gstiti da soggtti privati in tma di crditi al consumo, affidabilità puntualità ni pagamnti ntrato in vigor il 1 gnnaio 2005 ha rgolato in manira dtta- Fabio Picciolini Sgrtario nazional Adiconsum Mrcato 111

2 gliata lo scambio dll informazioni bancari di dati prsonali tra l Cntrali Rischi privat (sistmi di informazioni crditizi) gli istituti di crdito (banch), introducndo ultriori garanzi a tutla di diritti di cittadini. Il consumator l imprsa possono ssr iscritti anch in banch dati, divrs da qull privat, quali la Cntral Rischi dlla Banca d Italia cui si è iscritti pr posizioni supriori a circa ,00 uro, qulla dl sistma bancario (CRIC) pr importi contnuti, la Cntral d Allarm Intrbancaria (CAI) pr assgni cart di pagamnto rubat o utilizzat in modo improprio (allo scoprto, oltr il plafond cc.). La situazion prima dl Codic dontologico 112 Prima dll manazion dl Codic, l informazioni sulla clintla bancaria sguivano un prcorso smplic, ma di scarsa tutla: i dati vnivano consrvati sino a cinqu anni, qualsiasi foss il motivo dll iscrizion; quindi un ritardo di un giorno ra valutato com un mancato pagamnto. In mancanza di norm spcifich tmpi crti di consrvazion obblighi pr la trasmission, non sistva alcuna crtzza su un comportamnto omogno da part di tutto il sistma bancario di tutt l Cntrali Rischi; inoltr, ra prolifrata una schira di opratori, purtroppo ancora oggi molto vital, ch, giocando sulla mancanza di norm spcifich, offriva (ditro congruo pagamnto) la cancllazion dall Cntrali Rischi, quantomno in alcuni casi. La situazion è iniziata a cambiar con il pronunciamnto dl Garant dl 31 luglio 2002, ch chidva «ai soggtti ch gstiscono sistmi informativi di rilvazion di rischi crditizi all socità, banch o istituti finanziari ch adriscono ai rlativi circuiti [...] di conformar il trattamnto di dati prsonali svolto in tali ambiti ai principi dlla Lgg n. 675/1996 ni trmini indicati in motivazion [...]». Il provvdimnto dl Garant, basato sulla Lgg 675/96, prndva l moss da alcun sgnalazioni spsso gnrich, dstinat a fini divrsi (markting) a svariati soggtti, pur s obbligatoriamnt il soggtto ch avanzi una richista di un finanziamnto dv ssr msso a conoscnza dll consgunz drivanti dall instaurazion dl finanziamnto dll modalità di raccolta, dlla rgistrazion circolazion dll informazioni prsonali, dgli strmi idntificativi dll Cntrali Rischi all quali i dati vrranno trasmssi. Con il provvdimnto il Garant chidva agli opratori profssionali di ffttuar la raccolta di dati sclusivamnt con la finalità di garantir la tutla dl crdito contnr il rischio; di convrso ha ritnuto illciti i dati utilizzati pr scopi divrsi da qulli appna dscritti. Il Garant ritnn fondamntal una gradualità di mantnimnto dll sgnalazioni l omognità di comportamnto (tmpi, modi modalità di comunicazion) di tutt l Cntrali Rischi. In tal ambito, il provvdimnto riportò chiaramnt ch la possibilità di un iscrizion pr cinqu anni, divnuta una prassi consolidata, in vari casi ra sproporzionata dovva ssr introdotta Mrcato

3 una pina tutla con il c.d. diritto all oblio dgli intrssati, com già prvisto pr la Cntral Rischi pubblica gstita dalla Banca d Italia (consrvazion di dati pr dodici msi anch s rlativi a soffrnz). Il provvdimnto prvdva un iscrizion massima di dodici msi dopo il ritardato pagamnto, comunqu, non oltr trntasi msi nl caso di mancati pagamnti. Infin, fu prvisto ch i soggtti intrssati avssro diritto all accsso, rttifica cancllazion di dati. Pr l Cntrali Rischi fu, quindi, introdotto l obbligo di rispondr all vntuali richist di soggtti intrssati a conoscr la propria posizion. La prdisposizion dl Codic Il provvdimnto dl 2002 è stato il prodromo dl Codic dontologico, la cui prdisposizion non è stata brv né smplic. La formalizzazion dl tsto, ch ha richisto oltr du anni di lavori l impgno di alcun associazioni di consumatori, si è tradotto nlla loro partcipazion al tavolo di lavoro, costituito prsso il Garant, ch ha visto prsnti, oltr al Garant stsso, l rapprsntanz di banch, socità finanziari dll Cntrali Rischi. Pr la spcifica prvision di codificar solo i comportamnti dll Cntrali Rischi privat, non fu prò possibil affrontar altri argomnti, praltro già prsnti nl provvdimnto dl 2002, rlativi ad altr banch dati ch prvdono tmpi comportamnti molto disomogni. I principi ispiratori dl Codic In quali casi può avvnir il trattamnto di dati? (art. 2: finalità dl trattamnto) L informazioni i dati prsonali possono ssr scambiati solo d sclusivamnt pr la tutla dl crdito, pr agvolar l accsso al crdito al consumo pr ridurr il rischio di un ccssivo indbitamnto. L banch possono trasmttr all Cntrali Rischi (ora Sistmi di Informazion Crditizia) prndr vision di dati prsonali in ss già consrvati, solo dopo una richista di finanziamnto dl consumator, al fin di valutar la sua situazion finanziaria, l affidabilità la puntualità ni pagamnti. La banca intnd appurar s il richidnt è dgno dlla sua fiducia s può concdr tranquillamnt un prstito. I dati prsonali non possono assolutamnt ssr utilizzati pr scopi divrsi, soprattutto pr promuovr, pubblicizzar o vndr prodotti o srvizi. Mrcato 113

4 Qual tipo di dati può ssr trattato? (art. 3: rquisiti catgori di dati) Gli unici dati utilizzabili dal sistma di informazioni crditizi riguardano il soggtto ch chid un prstito alla banca/finanziaria o è già part di un rapporto di crdito il soggtto vntualmnt co-obbligato (garant dl prstito o altro dbitor in solido). I dati utilizzati, oltr a qulli anagrafici al codic fiscal, dvono riguardar solo d sclusivamnt l vicnd crditizi dl soggtto ch chid o è già part di un rapporto di crdito con la banca, quali il tipo di contratto, l importo dl crdito, l modalità di rimborso, l andamnto priodico di pagamnti, l vntual contnzioso pr il rcupro dlla somma dovuta altr informazioni strttamnt collgat al rapporto con la banca stssa. Tutti i dati strani alla situazion crditizia, quali qulli snsibili, giudiziari o strttamnt prsonali non possono ssr utilizzati in alcun modo. Com il clint bancario vin informato dl trattamnto di dati? (art. 5: informativa) Quando si chid un finanziamnto la banca, oltr alla documntazion attinnt il finanziamnto stsso, sottopon al potnzial clint un modulo (unico obbligatorio pr tutti gli istituti di crdito), nl qual vin spigato pr qual tipo di dati sarà ncssario il consnso al trattamnto (solo pr qulli positivi, mntr pr l informazioni ngativ, com pr smpio pr ritardati od omssi pagamnti, il consnso non è ncssario), quali sono i soggtti ai quali vrranno comunicati i dati, chi pr qual motivo potrà utilizzarli, pr quanto tmpo saranno consrvati, quali sono i diritti com possiamo srcitarli (x art. 7 dl Codic sulla Privacy. Lgs. 196/03). Oltr all informativa prsntata dalla banca, i sistmi di informazion crditizia mttono a disposizion ultriori informazioni dttagliat, accssibili anch on lin. Com vngono raccolti rsi accssibili i dati? (art. 4: modalità di raccolta rgistrazion di dati) Dopo avr raccolto i dati dl proprio clint avrn controllata la corrttzza, la banca li invia al SIC, ch ript il controllo, s ncssario, chid alla banca di corrggr vntuali rrori. L invio dll informazioni sull andamnto dl singolo rapporto di crdito avvin con cadnza mnsil: una volta al ms, l banch inviano al Sistma di Informazion Crditizia cui adriscono tutt l informazioni ch riguardano il singolo clint, com la puntualità o il ritardo nl pagamnto dll rat, l vntual stinzion dl crdito o un ultrior richista di finanziamnto. I dati così raccolti sono accssibili a qualsiasi altro intrmdiario ch abbia la ncssità di vrificarli. Quando, prò, è stato commsso il primo ritardo nl pagamnto dll rat, l altr banch possono avrn notizia solo nl risptto di sgunti trmini (art. 4 comma 6): 114 ni Sistmi di Informazion Crditizia ngativi (ch raccolgono solamnt l vicnd crditizi ngativ) solo dopo 120 giorni dalla scadnza dl pa- Mrcato

5 gamnto o dopo il mancato pagamnto di almno quattro rat mnsili non rgolarizzat: l informazion sui ritardi potrà ssr conosciuta dall altr banch solo dopo 4 msi ch l rat non vngono pagat; ni SIC positivi (ch raccolgono anch l informazioni positiv sul conto, oltr a qull ngativ) solo dopo 60 giorni dall aggiornamnto mnsil o dopo il mancato pagamnto di almno du rat mnsili, oppur quando il dbitor è in ritardo con il pagamnto di una dll du ultim scadnz: l informazion sui ritardi potrà ssr conosciuta dall altr banch solo dopo 2 msi di inadmpimnto. In ogni caso, la banca dv avvisar il proprio clint ch l informazioni ngativ sui ritardi stanno pr ssr rgistrat, pr il primo ritardo, i dati saranno accssibili solo dopo 15 giorni dalla spdizion dll avviso. Quali sono i diritti dl clint? Ai snsi dll art. 7 dl Codic sulla Privacy (D.Lgs. 196/2003), il clint ha i sgunti diritti: sapr s i dati sono rgistrati ni sistmi d ssr informati, in manira chiara comprnsibil, di quali siano i dati vntualmnt rgistrati; sapr qual banca abbia trasmsso ai SIC i dati, pr qual motivo com sia avvnuto il trattamnto; sapr chi può vnir a conoscnza di dati; ottnr l aggiornamnto, la rttificazion o l intgrazion di dati; ottnrn la cancllazion o il blocco in dtrminati casi; possibilità di opposizion al trattamnto di dati nl caso vngano utilizzati pr la vndita di prodotti, ricrch di mrcato o simili. Com possono ssr srcitati i diritti? Ai snsi dll art. 8 dl Codic di dontologia, ogni singolo cittadino può prsntar una smplic richista (indicando il codic fiscal o la partita IVA) alla propria banca o dirttamnt al Sistma di Informazion Crditizia. La richista può ssr affidata a un trzo incaricato, ch potrà agir, prò, sclusivamnt su dlga o con una procura scritta, ch potrà utilizzar i dati solo d sclusivamnt pr la difsa di diritti di chi lo ha incaricato pr nssun altro scopo. La banca o il SIC dvono rispondr, in manira prcisa comprnsibil, ntro 15 giorni (al massimo 30 giorni s la richista è particolarmnt complssa) d ffttuar l modifich di dati ch, dai controlli ffttuati, si rivlassro opportun. Ni casi in cui il SIC dbba svolgr particolari vrifich con la banca, dovrà informar il richidnt ntro 15 giorni indicar un nuovo trmin pr la risposta, ch non potrà suprar ultriori 15 giorni. È important sapr ch ni primi Mrcato 115

6 15 giorni dalla richista, il SIC aggiung ai dati un mssaggio ch avvrt dlla vrifica in corso, mntr ni 15 giorni succssivi sospnd addirittura la possibilità pr chiunqu di visionarli. Finché, quindi, non sono trminat l vrifich richist, i dati non possono ssr visionati da alcuna banca, ond vitar ch possano circolar informazioni non corrtt sul conto dl richidnt. S l contstazioni, invc, riguardano i prodotti acquistati a rat o i rivnditori, il SIC aggiungrà ai dati anch qusta informazion. S, pr smpio, vin posto un rifiuto al pagamnto dll rat di un prodotto acquistato, ma rstituito prché non funzionant, il consumator ha il diritto ch l inadmpimnto (il mancato pagamnto dll rat), comunqu rgistrato nl SIC, non appaia com la prova dlla inaffidabilità crditizia, ma sia giustificato dal contnzioso in corso con chi ha vnduto il prodotto difttoso. E s i diritti non vngono rispttati? Nl caso in cui il clint intndss far valr i diritti di cui all art. 7 dl Codic sulla Privacy può proporr ricorso, altrnativamnt, al Garant o all Autorità giudiziaria. S ci si rivolg all uno non è possibil più rivolgrsi all altra autorità. Il ricorso può ssr proposto solo dopo ch la banca o il SIC non abbia risposto ni trmini prvisti o abbia rspinto l richist. I rquisiti l modalità dlla prsntazion dl ricorso sono qulli di cui agli artt. 145 ss. dl Codic sulla Privacy. In casi particolari il giudic può provvisoriamnt sospndr la visualizzazion di dati, s ritrrà fondato il ricorso, potrà ordinarn la cancllazion o la modifica o l intgrazion, comunqu, la cssazion dl comportamnto illgittimo da part dlla banca o dl SIC. S è stato subito un danno in sguito all illgittimo trattamnto di dati, il giudic potrà anch condannar la banca /o il SIC a vrsar una somma a titolo di risarcimnto. Pr quanto tmpo possono ssr consrvati i dati? (art. 6: consrvazion aggiornamnto di dati) I tmpi di consrvazion di dati in un SIC sono lgati ai comportamnti adottati dalla clintla: 116 i dati comunicati alla banca (o alla finanziaria), quando vin inoltrata una richista di finanziamnto, possono ssr consrvati nl Sistma di Informazion Crditizia solo pr il tmpo ncssario all istruttoria, comunqu, pr non più di 180 giorni dalla prsntazion. S la richista vin rifiutata dalla banca o s il richidnt rinuncia a ottnr il finanziamnto, il SIC dv cancllar i dati non oltr 30 giorni dalla data dll aggiornamnto ch la banca compi mnsilmnt col qual ha comunicato il suddtto rifiuto o la rinuncia; l informazioni ngativ sui ritardi ni pagamnti ch vngano succssivamnt rgolarizzati possono ssr consrvat pr 12 msi dalla data dlla Mrcato

7 rgolarizzazion (cioè dal pagamnto) s il ritardo dl pagamnto è di una o du rat (o al massimo di du msi; s il ritardo col pagamnto è di più di du rat (o più di du msi), ma si è comunqu provvduto a pagarl, l rlativ informazioni saranno consrvat pr 24 msi dalla data dlla rgolarizzazion. Dopo i suddtti priodi, l informazioni dvono ssr cancllat, ma solo s nl frattmpo non siano stati commssi ultriori ritardi o inadmpimnti. Ogni altra rgolarizzazion dgli inadmpimnti (anch a sguito dl pagamnto da part di trzi) va prontamnt aggiornata: l informazioni ngativ circa i ritardi ni pagamnti non rgolarizzati possono ssr consrvati pr 36 msi dalla data di cssazion dl rapporto contrattual, ovvro dall ultima comunicazion formal prdisposta dal crditor o dall Autorità; l informazioni positiv (ch non indichino, cioè, vntuali inadmpimnti nl rapporto con la banca) possono ssr consrvat pr 36 msi dalla data di cssazion dl rapporto contrattual. S nl SIC sono prsnti, prò, ancora dll informazioni ngativ ch, com visto, possono ssr consrvat anch 36 msi dalla cssazion dl rapporto contrattual, è possibil chidr ch continuino a ssr consrvat anch qull positiv, ch potrbbro ssr utili pr compnsar il grado di inaffidabilità crditizia dducibil da qull ngativ; con la rvoca dl consnso è possibil ottnr ch l informazioni positiv vngano cancllat in qualsiasi momnto dal SIC, ntro non oltr 90 giorni dalla data dlla comunicazion, ma solo qull positiv; qull ch riguardano la puntualità di pagamnti, mntr l informazioni circa gli inadmpimnti non possono ssr cancllat prima dlla loro natural scadnza; è important sapr, comunqu, ch il SIC può consrvar i dati anch dopo la scadnza di prdtti trmini, snza rndrli accssibili all banch, ma solo pr motivi statistici ( quindi in forma anonima) o pr laborar un vntual difsa s citata in giudizio; è, altrsì, important sapr ch la banca potrà consrvar i documnti contrattuali contabili, solo pr uso intrno, anch dopo la cssazion dl rapporto contrattual intrcorso. Più smplicmnt, i tmpi di consrvazion sono i sgunti: richist di finanziamnto: 6 msi, qualora l istruttoria lo richida, o 1 ms in caso di rifiuto dlla richista o rinuncia alla stssa; morosità di du rat o di du msi poi sanat: 12 msi dalla rgolarizzazion; ritardi supriori sanati anch su transazion: 24 msi dalla rgolarizzazion; vnti ngativi (ossia morosità, gravi inadmpimnti, soffrnz) non sanati: 36 msi dalla data di scadnza contrattual dl rapporto o dalla data in cui è risultato ncssario l ultimo aggiornamnto (in caso di succssivi accordi o altri vnti rilvanti in rlazion al rimborso); Mrcato 117

8 rapporti ch si sono svolti positivamnt (snza ritardi o altri vnti ngativi): 36 msi in prsnza di altri rapporti con vnti ngativi non rgolarizzati. Ni rstanti casi, nlla prima fas di applicazion dl Codic di dontologia, il trmin sarà di 36 msi dalla data di cssazion dl rapporto o di scadnza dl contratto, ovvro dal primo aggiornamnto ffttuato nl ms succssivo a tali dat. Vi sono ultriori garanzi alla tutla dlla privacy di dati? Ai snsi dll art. 7 dl Codic, i dati sono accssibili solo da un ristrtto numro di incaricati rsponsabili, dsignati pr iscritto sia dalla banca sia dal Sistma di Informazion Crditizia. I dati trattati dvono ssr solo qulli rifribili al rapporto di crdito in corso dvono ssr conformi all finalità di cui all art. 2 (tutla dl crdito, agvolazion dll accsso al crdito al consumo riduzion dl rischio di un ccssivo indbitamnto). Ai snsi, inoltr, dll art. 11, l modalità di accsso ai dati da part dll banch avvngono attravrso procdur tcnich, informatich organizzativ ch n salvaguardino la sicurzza, l intgrità la risrvatzza, nl risptto dlla normativa sulla protzion di dati prsonali (D.Lgs. 196/2003). Non è consntito l accsso a trzi. Vi possono accdr solamnt gli organi giudiziari di polizia giudiziaria pr ragioni di giustizia, o altr autorità o amministrazioni ni casi prvisti da lggi, rgolamnti o norm comunitari. In caso di violazion, a sconda dlla sua gravità, il Codic dontologico prvd (art. 12) una sri di sanzioni, ch possono arrivar anch alla sospnsion alla rvoca dll autorizzazion all accsso, pr giungr alla pubblicazion, ni casi più gravi, dlla notizia dlla violazion sulla stampa nazional. L organismo di controllo Una dll prvisioni dl Codic è la costituzion di un organismo di controllo, cui partcipano in manira parittica i rapprsntanti di sistmi di informazion crditizia, dll banch/finanziari dll associazioni di consumatori. 118 L applicazion dl Codic dontologico è stata positiva? La risposta è affrmativa. I Sistmi di Informazion Crditizia privati tutti gli intrmdiari bancari finanziari ch vi hanno accsso hanno adottato l misur ncssari pr adguarsi all disposizioni dl Codic ntro il 30 april L banch, nllo spcifico, hanno inviato alla clintla tutt l nuov informazioni di cui all art. 5. I SIC, ntro il 30 giugno 2005, hanno dovuto ridurr a non oltr 36 msi la consrvazion dll informazioni positiv, ch prima dll ntrata in vigor dl Codic dontologico vnivano mantnut pr 5 anni. Mrcato

9 Non ha trovato applicazion la possibilità, prvista ntro il 31 dicmbr 2005, di abbrviar i tmpi di consrvazion di dati positivi ai 24 msi prvisti dall art. 6 comma 6 dl Codic dontologico, d è stato mantnuto il trmin di 36 msi. I SIC Rischi hanno, inoltr, comunicato al Garant tutt l informazioni ch gli prmttssro di valutar la corrttzza la licità dl loro oprato l adguamnto all nuov disposizioni dl Codic dontologico. Il Garant, da part sua, può ffttuar priodich vrifich attravrso un organismo composto da vari soggtti ch rapprsntino sia l Cntrali Rischi, sia l banch, sia l associazioni di consumatori. È, comunqu, prvisto un priodico risam dl Codic dontologico alla luc dll sprinza acquisita, dl progrsso tcnologico o di novità normativ. Infin, il Garant pr la Protzion di Dati Prsonali, insim - collgato - al Codic dontologico, ha manato un ultrior provvdimnto dnominato Bilanciamnto di intrssi. Il provvdimnto part dal prsupposto ch il trattamnto di dati prsonali da un lato potrbb produrr fftti ngativi pr la vita privata, in alcuni casi pr la dignità la rputazion di soggtti sgnalati, dall altro ha un ruolo fondamntal ni rapporti produttivi commrciali nlla valutazion dll affidabilità di richidnti. Il Garant ha voluto, quindi, garantir la tutla di diritti dll prson gli intrssi dl sttor crditizio finanziario, prvdndo quando i dati possono ssr raccolti trattati snza il consnso dgli intrssati. Conclusioni Cosa manca pr la tutla dl consumator-clint bancario/finanziario? L introduzion dl Codic dontologico è stata l unica misura prsa pr migliorar la tutla dl consumator. La rfrnza crditizia non passa solo pr i SIC, ma anch pr altr banch dati ch il sttor ha crato ngli anni. Sclt idon a garantir l banch, ma portatrici quanto mno di difficoltà pr la clintla, soprattutto quando si trova all prs con l signza di vdr riabilitato il proprio onor finanziario. Il bollttino di protsti, cambiari bancari, con divrsi priodi di cancllazion, la Cntral d Allarm Intrbancaria (CAI), con l impossibilità di accsso dirtto da part dl soggtto sgnalato, la Cntral Rischi dlla Banca d Italia, con la possibilità dl c.d. oblio, la CRIC (la Cntral Rischi dl sistma bancario), prossimamnt la banca dati contro l frodi prsso l UCAMP, un ufficio dl Ministro dll Economia, infin, ma di primaria importanza pr il consumator, l banch dati di propri clinti dll singol banch, non sottopost ad alcuna norma di lgg, s non a qull sulla privacy, snza obbligo di cancllazion. Situazioni divrs con finalità divrs, con comporta- Mrcato 119

10 mnti divrsi in trmini di tmpi di mantnimnto di dati, di accsso di costi da sostnr. Non si contsta la possibilità pr i soggtti finanziatori pr lo Stato di controllar il mrcato di ridurr l insolvnz, ma l forz in campo sono normi, particolarmnt s si tin conto ch il 95% di pagamnti è rgolar il rsiduo 5% dv ancora suddividrsi tra situazioni patologich lgat all frodi, da combattr in manira spcifica ( in tal snso è pinamnt condivisa la sclta di crar l UCAMP), situazioni fisiologich lgat a difficoltà conomich di singoli dbitori. Non si chid di liminar alcun form di controllo, non foss altro prché alcun iniziativ sono pubblich altr sono lgat all intraprsa privata, ma è ncssario un coordinamnto ffttivo tra l vari banch dati, cntrali rischi, sistmi di informazion. Dv ssr prvista la possibilità pr il consumator di conoscr con un unica richista la propria posizion finanziaria, consguntmnt, la rfrnza crditizia; con tanti organismi divrsi il rischio di dimnticar di prsntar la richista di informazion a tutti è altissima, anch pr la scarsa conoscnza di alcuni di ssi. Il 5% di situazioni ngativ sa o dovrbb sapr di ssr sgnalato in una cntral rischi, ma ha comunqu diritto a sapr fino in fondo la propria posizion; pr il 95% può ssr considrato un diritto, visto ch ogni vntual sgnalazion non può ch drivar da un rror di chi ha fornito i dati o di chi li dv gstir. In sostanza, dovrà ssr trovata una soluzion informatica affinché il consumator possa acquisir globalmnt ogni dato rlativo alla propria posizion con una sola domanda, d vntualmnt intrvnir a propria tutla. I comportamnti scorrtti 120 Da anni vari opratori dl sttor vndono la possibilità di cancllazion automatica dal bollttino di protsti com dai sistmi di informazion crditizia, indiffrntmnt privati, Banca d Italia o CAI. Cancllazioni impossibili, s non ni tmpi ni modi prvisti dall vari normativ di rifrimnto, ma ch ancora riscono a far brccia in tutti coloro ch, pr qualch problma con il sistma bancario o solo pr mancanza di conoscnza, vi si affidano, disposti a pagar pur di riabilitar il proprio nom avr nuovamnt accsso al crdito. Il Codic dontologico, com visto, prvd sprssamnt quali sono i soggtti ch possono accdr all informazioni, tra qusti, non sono prsnti né mdiatori né procacciatori d affari. Pr suprar gli ostacoli, qui profssionisti utilizzano du sistmi: il rilascio a loro nom, da part dl consumator, di un mandato di rapprsntanza, ovvro l intrvnto di un lgal cui il richidnt dovrà rilasciar una dlga o una procura. Nll sam dll prvisioni dl Codic si è visto ch la richista di informazion ai SIC è gratuita, mntr l oprazion ora dscritta costa parcchio. I przzi mdi sono di qualch cntinaio di uro, praltro da sommar con qulli prvisti pr la mdiazion dll oprazion di fi- Mrcato

11 nanziamnto, ma in alcuni casi si può arrivar anch a migliaia di uro pr la sola informazion. Pr combattr qusti comportamnti, tutti i SIC hanno sclto di rispondr dirttamnt al consumator snza passar attravrso il profssionista ch ha inviato la richista di informazioni, mntr l associazioni di consumatori si sono rivolt molt volt all Antitrust, quasi smpr ottnndo un pronunciamnto pr pubblicità ingannvol. SIC associazioni di consumatori, insim all associazioni dgli intrmdiari (ABI ASSOFIN), hanno ricrcato l intrvnto dll organismo di vigilanza pr i mdiatori crditizi. I risultati sono stati scarsi su tutti i fronti: i SIC sono stati anch dnunciati, l associazioni di consumatori non riscono a star ditro a tutt l offrt (a confrma di ciò, basti pnsar ai mssaggi pubblicitari su parabrzza dll macchin o su tutti i giornali gratuiti) l Ufficio italiano di cambi non ha gli strumnti lgislativi pr intrvnir a tutla dl consumator. A front di una situazion assai sria è, quindi, ncssario trovar nuov soluzioni. Ragionando pr assurdo, una manira drastica pr risolvr il problma è di consntir a qualsiasi oprator di avr accsso all informazioni sui SIC: la concorrnza abbassrbb i przzi il consumator potrbb rivolgrsi al profssionista più convnint. Riflttndo in manira più corrtta, l azion di contrasto dv ssr indirizzata su più vrsanti. Il primo dv riguardar l informazion. I SIC, l associazioni, ma anch l banch l socità finanziari, al momnto dlla sottoscrizion di singoli contratti dvono intnsificar l informazioni ai consumatori sia riguardo alla possibilità di richista dll informazioni, sia sui costi da sostnr. Il scondo vrsant dv rifrirsi alla rprssion dl fnomno. L unica possibilità, al momnto, è il ricorso all Autorità Antitrust Privacy: pr qusto è ncssario intnsificar l attività di dnuncia; in tal snso, i passati pronunciamnti consntono di costruir i ricorsi con ottim possibilità di riuscita. Il trzo vrsant dv intrssar la normativa; da un lato si potrbb già pnsar di apportar alcuni aggiustamnti prcisazioni al Codic, dall altro occorrrbb fornir all Ufficio Italiano di Cambi (o nl prossimo futuro alla Banca d Italia) una normativa più stringnt pr la tutla dl consumator. La ncssità di intrvnto a tutla dl consumator è important anch pr la possibilità ch subntrino nuovi opratori. L nuov frontir Nl mondo dl crdito, l frontir si spostano smpr più in avanti smpr più vlocmnt, pr qusto è difficil pnsar a ch cosa avvrrà nl mondo dlla rfrnza crditizia fra qualch anno. Tr asptti sono, prò, importanti. a) Esist una richista formal di gstori tlfonici di accdr all informazioni di SIC. I gstori, pr ridurr l insolvnz, ritngono indispnsabil conoscr la situazion finanziaria dl proprio potnzial clint, prima di fargli Mrcato 121

12 122 sottoscrivr il contratto. Attualmnt, intrssano i contratti con pagamnto a fattura l imprs. Il Garant pr la Privacy, al momnto, non solo ha rspinto la richista, ma ha liminato l possibilità di accsso prvist prima dll ntrata in vigor dl Codic. La situazion è più complssa mrita di ssr approfondita. Anch i consumatori tornano smpr più spsso ai contratti post-pagati; si pnsi solamnt ai vidofonini all maggiori possibilità ch consntirà il cllular. Quindi, in caso di autorizzazion all accsso ai SIC di gstori tlfonici pr l imprs, anch in forma ridotta risptto a quanto concsso a banch finanziari, il passo succssivo non potrà ch ssr una richista ugual pr i consumatori. L ultrior consgunza sarbb la prsnza di consumatori in ultriori archivi lttronici l aumnto dll oprazioni di markting pubblicitari sulla bas anch dll informazioni ricavabili dall accsso ai SIC. b) Il ricorso al finanziamnto ha assunto una rilvanza important nlla vita dll famigli. Crdito al consumo cart di crdito, tralasciando i mutui, mostrano aumnti considrvoli da anni. Altr oprazioni si stanno affacciando sul mrcato. Alcun sono già cnsit, com i prstiti di consolidamnto (trasfrimnto dll indbitamnto dal brv al mdio lungo trmin), altri sfuggono a qualsiasi cnsimnto (cssion dl quinto). È vidnt ch la finalità non è di avr un grand fratllo, ma tutlar l famigli dai rischi lgati all indbitamnto, anch alla luc dll modifich apportat alla proposta di dirttiva ai consumatori. La proposta prvdva l introduzion dl c.d. prstito rsponsabil ovvro, pr tutlar il consumator, il coinvolgimnto dl finanziator nlla concssion dl finanziamnto. L ipotsi è stata liminata. La sclta è tra la possibilità di concdr finanziamnti a prscindr dalla ral situazion dbitoria dl consumator, vrificabil attravrso una rfrnza crditizia complta, oppur concdr il finanziamnto snza alcuna valutazion dlla capacità di ultrior indbitamnto, quindi di onorar il dbito. c) Il Codic ha rgolarizzato anch la rfrnza crditizia positiva, prvdndo ch, salvo richista di cancllazion da part dl consumator, i SIC possano mantnrla pr i 36 msi succssivi. La norma è stata acctta dall associazioni di consumatori con una crta riluttanza pr la proccupazion di un utilizzo non appropriato dll informazion. Il motivo dl consnso è lgato alla possibilità di migliorar l condizioni di finanziamnti. Il ragionamnto è stato molto smplic: conoscndo anch la corrttzza di comportamnto dl potnzial dbitor, il finanziator potrà applicar condizioni di tasso migliori risptto a clinti ch hanno avuto, in prcdnza, comportamnti ngativi. A oltr du anni dall ntrata in vigor dl Codic, la diffrnziazion di tassi di intrssi applicati alla clintla sulla bas dlla rfrnza crditizia è un innovazion ancora molto lontana dall ssr applicata; piccoli miglioramnti si possono notar solo nl crdito non finalizzato, mntr in qullo finalizzato (acquisto di bni srvizi) risultano tassi standard pr oprator oprazioni, snza alcun intrss pr la storia finanziaria dl richidnt. Mrcato

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine.

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine. Capitolo 2 Numri rali In qusto capitolo ci occuprmo dll insim di numri rali ch indichrmo con il simbolo R: lfunzionidfinitsutaliinsimiavaloriralisonol oggttodistudiodll analisi matmatica in una variabil.

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

Lo strato limite PARTE 11. Indice

Lo strato limite PARTE 11. Indice PARTE 11 a11-stralim-rv1.doc Rl. /5/1 Lo strato limit Indic 1. Drivazion dll qazioni indfinit di Prandtl pr lo strato limit sottil pag. 3. Intgrazion nmrica dll qazioni indfinit di Prandtl. 11 3. Lo strato

Dettagli

Alberi di copertura minimi

Alberi di copertura minimi Albr d coprtur mnm Sommro Albr d coprtur mnm pr grf pst Algortmo d Kruskl Algortmo d Prm Albro d coprtur mnmo Un problm d notvol mportnz consst nl dtrmnr com ntrconnttr fr d loro dvrs lmnt mnmzzndo crt

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative FORMA 3: Valutazione dei comportamenti organizzativi Nozioni di base 1. LA VALUAZION DLL COMPNZ INDIVIDUALI 1.1 L COMPNZ INDIVIDUALI In base ai recenti contributi di numerosi autori, possiamo intendere

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' '

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' ' LINGUAGGICREATIVITA ESPRESSIONE 3 4ANNI 5ANNI Mniplrmtrilidivritipin finlizzt. Fmilirizzrindivrtntcnil cmputr Ricnsclmntidl mnd/rtificilcglindn diffrnzprfrmmtrili Distingugliggttinturlidqulli rtificili.

Dettagli

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3)

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3) G. Ptrucci Lzioni di Cotruzion di Macchin. CRITERI DI RESISTENZA La vrifica di ritnza ha o copo di tabiir o tato tniona d mnto truttura anaizzato è ta da provocarn i cdimnto into com rottura o nrvamnto.

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

COMUNICAZIONE VOLTURA DI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA O DI SEGNALAZIONE CERTIFICA DI INIZIO DELL ATTIVITA

COMUNICAZIONE VOLTURA DI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA O DI SEGNALAZIONE CERTIFICA DI INIZIO DELL ATTIVITA COMUNE DI MASER (TV) ESENTE da Marca da bollo COMUNICAZIONE VOLTURA DI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA O DI SEGNALAZIONE CERTIFICA DI INIZIO DELL ATTIVITA Il/La sottoscritto/a: DA COMPILARSI IN CASO DI PERSONA

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003. Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003

Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003. Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003 Diritti di cui all art. 7 del D.lgs.196 del 30 giugno 2003 Informativa resa ai sensi dell art 13 del D.Lgs. 196/2003 Vi informiamo che l art. 7 del d.lgs.196/03 conferisce agli interessati l esercizio

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS 1 INDIC INDIC...2 PRFAZION...4 RINGRAZIAMNTI...6 PRSNTAZION...7

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE Cnsrvari Musica Giuspp Tartini Trist NUCLEO DI VALUTAZIONE RELAZIONE ANNUALE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE sull dll a.a.2010/11 (DPR 28/2/03 n.132, art.10 cmma 2 ltt. b) Nucl valutazin Waltr Grbin Prsidnt

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento

via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento La tessera giovani è una tessera che permette di ottenere uno sconto immediato del

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Codice Etico Rev. 03 Versione del 21/01/2013 Approvato della Giunta Esecutiva del 18/02/2013 Ratificato del Consiglio Direttivo entro il

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015)

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) Il testo inserisce nel codice penale un nuovo titolo, dedicato ai delitti contro l'ambiente, all'interno del quale vengono

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa.

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa. Milano, 16 aprile 2012 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA UFFICIO DEI REFERENTI PER LA FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO LE RECENTI NOVITA' NORMATIVE E IL LORO IMPATTO SUL MONDO DELLA GIUSTIZIA:

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

(1) Livello Inquadramento

(1) Livello Inquadramento di Mutualità ed Assistenza MACERATA Via Gramsci, 38 Tel. 0733 230243 Fax. 0733 232145 E mail: info@cassaedilemacerata.it www. cassaedilemacerata.it DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE ( per i nuovi assunti

Dettagli

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA Per un proficuo approccio alla problematica presa in esame si propone, qui di

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Premessa I Confidi - Consorzi e Cooperative di garanzia collettiva fidi - sono i soggetti che, ai sensi della legge 326/2003, svolgono esclusivamente

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Rev. 2 del 05.11.2014 Sommario PARTE PRIMA Protesti e relativa cancellazione 4 1. Titoli di credito e protesti 5 1.1 Titoli di credito 5 1.2

Dettagli

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE nno 213 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione 9565 - SL VNZI - MSTR 12 Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: pprovazione/ttiva Data Creazione Stampa: 19/6/215 14:15:25

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Domanda di partecipazione alla Fiera:

Domanda di partecipazione alla Fiera: Domanda di partecipazione alla Fiera: ARTI & MESTIERI EXPO -Roma, Fiera di Roma, 12 15 dicembre 2013 MODULO DA RESTITUIRE DEBITAMENTE COMPILATO ENTRO E NON OLTRE L 11 NOVEMBRE 2013 a: FIERA ROMA SRL SEGRETERIA

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli