N 10. Pubblicità: circondati o coccolati? Rinnegata a parole, accettata nei fatti è l anima del commercio 2009 MO D E N A

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N 10. Pubblicità: circondati o coccolati? Rinnegata a parole, accettata nei fatti è l anima del commercio 2009 MO D E N A"

Transcript

1 PREZZO DI COPERTINA 0,50 N MO D E N A Spedizione in A. P. art. 2 comma 20/B Legge 662/96, filiale di Modena Pubblicità: circondati o coccolati? Rinnegata a parole, accettata nei fatti è l anima del commercio in c H i E s Ta Pubblicità, ti odio, anzi ti amo sistema confesercenti Guida alla spesa consapevole giovani corrispondenti Dal MONDO I silenzi di Mockba: crudele, benevola BiaNcO & NErO Affitto o acquisto TEsOri NascOsTi Il Museo della Bilancia di Campogalliano Pr O Ta g O N i s T i Il 2010 sarà un anno OB l Ò Cinema-teatro Michelangelo Tra gli scaffali Storie d inverno

2 ZERO SPACCATO! ZeroNet il conto corrente online di BPER Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per tutte le condizioni contrattuali si rinvia ai fogli informativi a disposizione della clientela presso ogni filiale della Banca o sul sito web - novembre 2008 Taglia ogni costo! gratuito, veloce, semplice... fortissimo!

3 TUTTO CONFESERCENTI PE R I O D I C O M E N S I L E DI CONFESERCENTI MODENA RE D A Z I O N E: Via Santi n. 8, Modena Tel , Fax DIRETTORE RESPONSABILE: Antonio Pignatiello IN REDAZIONE: Fabiana Forni, Barbara Mazzini, Antonio Pignatiello, Filippo Pederzini, Irene Zanna Inchiesta Pubblicità, ti odio, anzi ti amo Sistema Confesercenti Guida alla spesa consapevole Giovani corrispondenti dal mondo I silenzi di Mockba: crudele, benevola Bianco & Nero Affitto o acquisto Tesori Nascosti Il Museo della Bilancia di Campogalliano Protagonisti Il 2010 sarà un anno Oblò Cinema-teatro Michelangelo auguri FO T O C O P E R T I N A: Times Square - Nevent FO T O G R A F I E: Archivio Confesercenti, Archivio Nevent GR A F I C A: Debora Beltrame PROGETTO EDITORIALE: Nevent Srl - via Giardini 456/C Modena Tel fax SEGRETERIA DI REDAZIONE: Fabiana Forni tel , STA M PA : Nuovagrafi ca - Carpi Aut. Trib. Mo. N 1642 del Spedizione in A. P. art. 2 comma 20/B Legge 662/96, fi liale di Modena PER INSERZIONI PU B B L I C I TA R I E: Confesercenti Modena Tel uffi 18 Tra gli scaffali Storie d inverno COMPRO DUNQUE SONO Nella Consumatori attenti e consapevoli, un occhio alla qualità e al prezzo perché a qualche euro risparmiato non si dice mai di no si certo, e la pubblicità? Eh si perché nonostante tutto la pubblicità con i suoi slogan accattivanti, i colori sgargianti e le offerte speciali incidono ancora in modo importante sulle nostre scelte di acquisto. A dirlo sono i dati raccolti dall indagine di Federpubblicità, che ha cercato di dare una nuova e contemporanea lettura dei comportamenti di acquisto alla luce della crisi: cominciata come un fenomeno che ha colpito principalmente banche e mercati la crisi sta inevitabilmente cominciando ad allungare le proprie ombre sui consumi, per i quali le gente continua a considerare attendibili i molteplici messaggi pubblicitari a cui siamo sottoposti. Dalla televisione a internet, sui nostri cellulari e attraverso la posta elettronica, dalle pagine dei quotidiani o dei giornalini dei centri commerciali che invadono le nostre cassette della posta: su questi e tanti altri fronti siamo continuamente bombardati di messaggi che ci dicono cosa comprare e perché, a volte così bene da risparmiarci la fatica di pensare a cosa stiamo infilando nel nostro carrello che spesso arriva alla cassa pieno e a casa le metà degli acquisti non sembrano all improvviso più così tanto azzeccati. Acquisti ragionati e valutati a fondo, come quelli che Fiesa invita a fare attraverso l iniziativa Impariamo a fare la spesa, l opuscolo presentato e distribuito a Modena per educare i consumatori a seguire poche ma importanti attenzioni nella scelta e nell acquisto dei prodotti ortofrutticoli. provenienza e zona di origine, qualità e prezzo possono infatti coesistere in un solo prodotto, garantendo un alimentazione sana e completa. so M M a r i O 3

4 a cura di Filippo Pederzini Pubblicità, ti odio, anzi ti amo Nonostante sia definita invadente, la comunicazione commerciale si conferma un fattore fondamentale nel comportamento dei consumatori. Quanto ai modenesi, incide per il 40% nelle loro scelte di acquisto i N c H i E s T a 4 Ci fa cambiare canale il più delle volte, sbuffare perché interrompe il nostro programma televisivo o radiofonico preferito, ci intasa la cassetta della posta con montagne di carta. Ma la pubblicità che piaccia o meno è parte integrante della nostra vita. Di primo impulso magari la odiamo, ma sia direttamente che indirettamente non è assolutamente così. Infl uisce sul nostro modo di fare acquisti ed incide sulle scelte per almeno il 40 % dei modenesi. Come? Proprio così: la conferma arriva da un indagine che Federpubblicità Modena ha condotto nei mesi scorsi, indagine che ha rilevato anche importanti cambiamenti nel mondo pubblicitario. La comunicazione pubblicitaria si trova oggi ad affrontare una pluralità di sfi de: la molteplicità degli scenari della comunicazione dovuti al cambiamento tecnologico continuo e veloce (telefonia mobile, internet, social network, TV digitale e satellitare ), il mutamento del consumatore con il conseguente ripensamento del marketing (es. il marketing non-convenzionale: guerrilla, tribal, viral ) e infi ne, last but not least, ovvero le diffi coltà dovute alla crisi economica mondiale. Siamo infatti nel bel mezzo di una delle più grandi crisi economiche mondiali; quasi tutti i settori sono in diffi coltà e ovviamente anche quello pubblicitario. La ricerca svolta sui responsabili d acquisto modenesi è nata in questo contesto. Come si comporta il consumatore? Sta cambiando e come? Effettivamente qualcosa sta cambiando e gli effetti probabilmente si vedranno anche negli anni futuri. Quindi, Pubblicità? No, grazie (ma poi acquisto). Dalle risposte date, il consumatore prende - in maniera molto netta - le distanze dalla pubblicità, a cui dice di non credere e da cui si sente invaso. Effettivamente l affollamento pubblicitario in Italia è probabilmente eccessivo e il consumatore sta cambiando però guardando le risposte si scoprirà che lo stesso afferma di aver comprato un prodotto di cui ricordava la pubblicità! Andiamo con ordine però. La prima parte dell indagine ha riguardato temi vicini alle abitudini d acquisto e ai comportamenti di consumo dei modenesi e da questa emerge come la crisi che sta attraversando l economia nazionale si sia riverberata anche sulla realtà locale. Il 40% degli intervistati, infatti, dichiara di destinare alla spesa settimanale una somma maggiore rispetto ad un anno fa a causa dell aumento dei prezzi e non di libere scelte verso una qualità di vita migliore. Anche chi destina alla spesa una cifra inferiore rispetto all anno passato, peraltro (il 12%), dichiara di farlo soprattutto a causa della crisi economica che comporta ristrettezze per la famiglia. In questo caso siamo, dunque, di fronte anche a una riduzione dei volumi. Il dato viene puntualmente confermato alla domanda relativa all importanza delle promozioni e della scelta dei luoghi d acquisto a cui il 65% ha risposto dicendo di riconoscere un importanza accresciuta nell ultimo anno di sconti e promozioni nel processo decisionale che porta alla scelta di un luogo per gli acquisti piuttosto che un altro. Percezione che aumenta nel pubblico maschile (70%) e fra le persone più giovani (70% sotto i 45 anni), categorie che tradizionalmente non vengono considerate come le più attente alle dinamiche dei prezzi. Evidentemente la crisi attuale sta producendo reali modifi che nei comportamenti d acquisto, destinate a lasciare il segno probabilmente anche nel futuro. In questo contesto la Pubblicità esercita sicuramente un ruolo importante. Se dalle risposte alle varie domande,

5 a cura di Filippo Pederzini emerge come l immagine della pubblicità non abbia caratteristiche particolarmente positive nella sostanza assume un posizionamento decisivo nella formazione delle scelte d acquisto. Gli intervistati infatti dichiarano di dare scarsa importanza al vedere la pubblicità di un prodotto nella scelta d acquisto, affi dando a questo aspetto un bel 4,2 su una scala da 1 a 10, dove il 10 rappresenta il massimo dell importanza, salvo poi procedere all acquisto del medesimo prodotto; dato che riguarda il 40% degli intervistati, percentuale che sale al 41% se si considerano solo le donne (che continuano a essere i veri decisori dei processi d acquisto all interno delle famiglie) e al 44% se si prendono in considerazione le fasce più giovani degli intervistati. Pubblicità, quindi, rinnegata a parole ma poi nei fatti con un incidenza forte sui comportamenti e gli strumenti che Voto medio su una scala che va da 1=non incide affatto a 10=incede del tutto 10 Quanto sono importanti per Lei i seguenti aspetti nella scelta dei prodotti che acquista? sembrano più effi caci si collocano ancora in un ambito abbastanza tradizionale. Sono, infatti, i volantini e la televisione gli strumenti di comunicazione che riscuotono la valutazione di effi cacia più alta anche se cominciano ad affacciarsi, un po timidamente a dire il verso, anche strumenti più innovativi come internet o l utilizzo di SMS. Le sensazioni raccolte dalle interviste fra i consumatori modenesi vengono sostanzialmente confermate dalle interviste in profondità fra alcuni protagonisti della vita economica locale che ribadiscono l utilità strategica della pubblicità e l intenzione a proseguire nell investimento in quella direzione anche per il 2010 nonostante la crisi. Una pubblicità che rimane, dunque, l anima del commercio ma che vede le imprese e i consumatori stessi tutto sommato più attenti a mirare i propri sforzi e a renderli sempre più effi caci. Lei pensa che oggi, in generale, la pubblicità sia... Piacevoe/Sgradevole 12% 88% Noiosa/Interessante 39% 61% 6 Necessaria/Non necessaria 21% 79% Credibile/Non credibile 5% 95% Invadente/Non invadente 58% 43% Utile per le scelte di acquisto/inutile 23% 77% 2 Buon rapporto qualità/prezzo Prezzo basso Il prodotto è in promozione Ad impulso, sul punto vendita L'ho visto in pubblicità E' un marchio famoso Su consiglio di qualcuno Informativa/Non informativa Divertente/Non divertente 23% 77% 14% 86% 0% 20% 40% 60% 80% 100% i N c H i E s T a 5

6 a cura di Filippo Pederzini GUIDA ALLA SPESA CONSAPEVOLE unire le forze a favore dei consumatori. Ma di cosa si tratta? Impariamo a fare la spesa è una guida gratuita per educare all acquisto e al consumo di frutta e verdura, carne e pesce, formulata sulla stagionalità, le tipologie e il costo dei prodotti, messa a punto da Fiesa- Confesefcenti, Federconsumatori e Adoc l Associazione Nazionale per la difesa e l orientamento dei consumatori. Ripreso dalle medesime associazioni di Modena mira a fornire i consigli e le indicazioni necessarie per acquistare in modo conveniente, quei generi alimentari di consumo quotidiano. Il vademecum è stato pensato facendo leva sull ampia offerta di prodotti alimentari presenti sul mercato e soprattutto affinché non venga meno l abitudine di portare in tavola prodotti freschi, di stagione e del territorio. Inoltre va nella direzione auspicata di rilanciare i consumi anche in un periodo di crisi come quello attuale. Strutturato in base alle merceologie di consumo del settore alimentare, la guida si presenta come un pratico opuscolo a colori di facile consultazione, essendo stata suddivisa in sette sezioni rispettivamente dedicate ai prodotti alimentari freschi. L organizzazione dei contenuti e delle informazioni è stata pensata invece in base alla stagionalità ed alle categorie di classificazione dei prodotti: con l indicazione dei periodi stagionali, il consumatore può sentirsi tutelato sia per quello che riguarda i prezzi data la Rapido, da consultare in ogni momento per risparmiare senza rinunciare alla qualità. Impariamo a fare la spesa è il pratico vademecum messo a punto da Fiesa- Confesercenti, Federcosumatori e Adoc. s i s T E M a co N f E s E r c E N T i 6 E consuetudine nei momenti di crisi economica ritrovarsi a discutere sul delicato tema dei prezzi dei prodotti di largo e generale consumo. Lo è ancor di più quando si tratta di prodotti alimentari, la cui spesa ad oggi ammonta mediamente ad 1/3 del budget a disposizione delle famiglie italiane. Per queste ragioni si è pensato ad uno strumento come Impariamo a fare la spesa ha spiegato Daniele Mariani, presidente di Fiesa-Confesercenti Modena un utile vademecum per indirizzare il consumatore verso quei prodotti sì convenienti, ma di assoluta qualità. Si tratta di un iniziativa nazionale a cui come Fiesa-Confesercenti abbiamo aderito affinché vi siano ricadute positive anche a livello locale. Una serie di consigli ed indicazioni utili e di orientamento alla spesa, per andare incontro a quelle che sono le esigenze di famiglie e cittadini ogni giorno di più costretti a fare fronte agli effetti della crisi economica. Con un occhio la portafoglio ed uno alla qualità dei prodotti, l obbiettivo principale del vademecum è quello di educare ad una spesa sicuramente più razionale indirizzando le preferenze verso frutta verdura, carne, pesce e formaggi di largo consumo, dai costi contenuti, ma dalla qualità elevata. Impariamo a fare la spesa che si pone anche come stimolo per realizzare progetti di filiera corta, rappresenta sicuramente un momento di incontro tra le associazioni e uno spunto concreto di collaborazione per

7 a cura di Filippo Pederzini maggiore offerta, sia per la freschezza e la qualità. Le sezioni alimentari in cui è suddiviso il vademecum sono rispettivamente dedicate a frutta, ortaggi, prodotti ittici freschi, carne, salumi, formaggi, pane, ciascuna completa delle indicazioni per una spesa conveniente e di qualità. Nell acquistare i prodotti ortofrutticoli ad esempio, occorre tenere conto per un maggior risparmio, del periodo dell anno oltre che della provenienza. Il medesimo discorso può essere applicato anche alle carni che presentano una maggior convenienza in estate. Nel caso dei prodotti ittici invece si sottolinea che i mesi durante i quali i prezzi sono più competitivi sono quelli di ottobre e novembre, quando l offerta è buona, ma di solito cala la domanda. Salumi e formaggi stagionati rendono maggiormente rispetto quelli freschi perché hanno meno umidità, mentre il pane comune e di pezzatura grande è da preferire al posto di quello speciale. Tutto quello che può servire ed essere utile ai cittadini ed alle famiglie, per una maggiore attenzione al modo in cui spendono i propri soldi, gode del nostro pieno appoggio ha dichiarato Renza Barani, presidente di Federconsumatori Modena - Il vademecum rappresenta sicuramente un elemento in più per districarsi meglio tra le varie proposte commerciali: informando in consumatori dettagliatamente e soprattutto educando ad una spesa consapevole. Un supporto indispensabile che può essere consultato in ogni occasione oltre al tempo necessario dedicato agli acquisti di tutti i giorni. Educare alla spesa, al fatto che possono trovarsi prodotti di qualità a costi contenuti significa diventare consumatori critici e coscienti, rivestire un ruolo attivo, senza farsi prendere dalle mode. Per Adoc Modena invece Impariamo a fare la spesa si presenta come uno strumento senza dubbio interessante: Lo si può sicuramente intendere come un invito a fare i propri acquisti in modo diverso dal solito e più attento ha assicurato Lorenzo Tollari, presidente di Adoc Modena Per la disposizione merceologica dei prodotti e la facilità di lettura è da considerarsi un aiuto concreto alla spesa di tutti i giorni come nella ricerca del prodotto di qualità, ad esempio come la frutta e verdura di stagione, a costi contenuti. Si garantisce in questo modo ai cittadini u n a m p i a opportunità di scelta oculata e consapevole. Impariamo a fare la spesa, è gratuito ed è stato distribuito presso il parco Novi Sad in occasione del tradizionale appuntamento col Mercato del lunedì, nell area destinata agli operatori del settore alimentare. La guida però la si potrà trovare anche presso gli esercenti, gli operatori ortofrutticoli, i macellai, le rivendite alimentari e i fornai che hanno aderito all iniziativa. Disponibile inoltre pure presso la sede del Comune in piazza Grande, le Circoscrizioni e la sede della Provincia di Modena. Il vademecum è infinee scaricabile dal sito s i s T E M a co N f E s E r c E N T i 7

8 a cura di Irene Zanna I silenzi di Mockba: Mosca, Non la si può descrivere ma non si può resistere al cercare di farlo è difficile esprimere e non esprimere, canta Vladimir Trošin in Podmoskovnye večera, Le serate di Mosca g i O V a N i c O r r i s P O N D E N T i D a l M O N D O 8 La terra russa è una visione di acqua, di terra e di luce. La terra e il cielo si congiungono attraverso l acqua dei grandi fi umi, la neve che disseta la terra e le pozzanghere che l ammollano. Mosca, è anche tutto questo: cieli che incombono sulle cupole dorate delle Chiese, la Moscova e le tempeste di neve, fragrante o disciolta. Mosca è un entità viva, e come tale si mostra, molto sensibile e volubile, a volte benevola altre crudele; di una multiformità complessa e in una evoluzione dalla sorprendente rapidità. L odore di smog, il rumore di clacson, il traffi co, ma sotto tutto rimangono il profumo di Rus, il tremolio delle foglie di betulla, gli sterminati silenzi di sterminati spazi. Sotto la caoticità di una città dall incessante movimento frenetico, il silenzio, ciò che non può essere detto ma solo signifi cato, è ciò che davvero esplode nell anima, avvolgendo la vita russa. Non c è Russia senza quei silenzi implosivi. Anche per gli abitanti di Mosca il silenzio è parte fondamentale del rapporto fra le persone, a partire dalla reciproca conoscenza. Tutti però sono disposti a lasciar dissolvere il muro di ghiaccio posto fra sé e gli sconosciuti, quando il silenzio esprime buoni sentimenti. A partire da questo silenzio rumoroso, a Mosca regna la contraddizione. La città dei poveretti, degli oligarchi, delle macchinone e delle žiguli; quella dagli abitanti che corrono affrettandosi a percorrere le lunghe distanze della città e la Mosca degli uomini che fermi davanti a una scacchiera aspettano che qualcuno si fermi a sfi darli a una partita. Il fatalismo, traccia della religione ortodossa che tanti anni di ateismo sovraimposto non ha potuto eliminare, caratterizza la fi duciosa visione di speranza nel futuro dei moscoviti. Il sogno moscovita è però disilluso: dopo un passato di grande povertà si crede fermamente in un imminente benessere, ma nessuno fa mistero di essere disposto a rinunciar per questo a se stesso. E provoca una sensazione di grande tristezza che in un popolo caratterizzato da una carica così forte di emozionalità, quale quella espressa dalla musica di Čajkovskij, il

9 a cura di Irene Zanna crudele, benevola fatto che per i soldi si sia sempre pronti a rinunciare all amore, perché uno stile di vita piacevole è più importante di un sentimento destinato a fi nire. È la Mosca del Maestro e Margherita di Bulgakov, in cui i soldi tutto corrompono e in cui la massima visionarietà tocca il più estremo realismo. Mosca è visionaria e perciò è realista, ed è realista solo in quanto visionaria. Il diavolo di Bulgakov si potrebbe realmente incontrare a Mosca, perché in Russia i diavoli esistono. Essi sono incisi nell anima del popolo: lo sanno i pittori e i letterati, gli uomini di teatro e di musica. Non esiste il bene se non nel contrasto con il male. Tutto ciò fa parte di una remota consapevolezza della coscienza di ogni russo: interiore intuizione attiva e tormentante. E nonostante per le sue strade cammini il Satana di Bulgakov a Mosca non sono rare nemmeno le fi gure che IL CORRISPONDENTE DEL MESE Studenti, ricercatori, lavoratori sempre e comunque giovani, pronti a raccontare attraverso la nostra nuova rubrica Voci dal mondo le mode e le tendenze respirate lontano dall Italia. Dedicato a chi può viaggiare solo con la fantasia Nome: Cognome: Università: Età: 25 Irene Zanna Lingue e Letterature Straniere, Università di Bologna hanno in sé l immagine di Cristo: povere vecchiette mendicanti, mutilati di guerra che fanno l elemosina e protendono i moncherini per abbracciarti se, doni loro anche solo 10 rubli. Non si può davvero pretendere di descrivere la capitale russa e tanto meno di giudicarla; ma se ci si lascia incantare da essa cercando di sentirla, non si può non amarla, e avere fede in essa, una fede necessaria per cercare di rispondere a quest esigenza, consapevolmente impossibile da descrivere, come disse a proposito dell intera Russia il poeta Fëdor Ivanovič Tjutčev, in una poesia del 1866: Con la mente non si può capire la Russia, Non la si può misurare col metro comune! In essa c è un essenza particolare! Nella Russia si può soltanto credere. g i O V a N i c O r r i s P O N D E N T i D a l M O N D O 9

10 a cura di Fabiana Forni B i a N c O E NE r O 10 UN ALTERNATIVA PER CHI CERCA CASA, SCELTE PIU ATTENTE E ADATTE ALLE REALI ESIGENZE ABITATIVE GRAZIE AGLI AFFITTI Alternativa sempre valida rispetto all acquisto e alla prospettiva del lungo impegno che un mutuo rappresenta rimane l affitto, come spiega Giovanni Fulgeri specialista in affitti dell agenzia Tecnocasa di Pavullo. Per quanto riguarda le locazioni il mercato è rimasto stabile, anzi c è stata una continuità di richiesta rivela Fulgeri- In questo anno c è stato un aumento del 20% per quanto riguarda le locazioni, dettato ovviamente dal mutato clima economico del momento che le banche hanno stretto molto i cordoni della borsa diventando molto più selettive e rigide nella concessione di mutui. Anche chi poteva farli fino a poco tempo ora vede chiudersi le porte, quindi ci si sposta sulla scelta dell affitto. La richiesta aumenta non solo in quantità ma anche in qualità. Sempre più spesso infatti l affitto non è più solo una scelta di ripiego per il breve periodo, ma una strada che si scegliere di percorrere per diversi anni. Diventa quindi naturale una maggiore cura nella scelta dell appartamento, che deve essere adatto alle esigenze dell acquirente, si acquista non di impulso ma secondo un progetto. Non si tratta solo di una situazione temporanea, si fa una scelta molto più ponderata anche perché spesso si passa da affitto ad affitto. Per questo motivi anche noi operatori siamo chiamati ad interpretare in modo diverso il nostro lavoro, andando a vedere gli appartamenti prima, valutando gli arredamenti e l affinità con le domande dell acquirente, allo stesso tempo cercando di ridimensionare i prezzi consapevoli del fatto che per molti si tratta di una scelta obbligata.

11 a cura di Fabiana Forni A TASSO FISSO O VARIABILE, IL MUTUO E L OBIETTIVO DI MOLTI NONOSTANTE LE DIFFICOLTA NEL RAPPORTO CON LE BANCHE Solido e sicuro, il mattone continua ad essere un investimento sicuro secondo Archimede Pingiori titolare di un agenzia Tecnocasa e specializzato nell acquisto di immobili. Per quanto riguarda i mutui l acquisto di immobili residenziali sia per prima casa che anche come investimento è convenientissimo accedervi per via dei tassi molto bassi osserva Pingiori, che non manca di sottolineare le note dolenti- Il grosso problema lo stanno creando le banche che non vogliono concedere mutui: i criteri di valutazione cambiano di giorno in giorno secondo la volontà della banca, a volte anche in maniera no del tutto legittima. È giusto che l utente oggi sappia quali sono i requisiti fondamentali per accedere ad un mutuo e molto spesso agli sportelli delle banche questo non viene detto preventivamente, ma le pratiche vengono comunque istruite lasciando il cliente in attesa anche due mesi per avere delle risposte concrete. Noi come agenzie immobiliari ci troviamo a fare delle proprie e vere consulenze per capire se l utente può forse avere un mutuo e da quale banca piuttosto che fargli vedere delle abitazioni. Le banche oltre al requisito economico dell utente valutano bene se l azienda per cui lavora è solida anche in presenza di un contratto di lavoro a tempo indeterminato, o se l immobile per cui viene iscritta l ipoteca a garanzia del mutuo è commerciale oppure no decidendo di concedere o meno il mutuo in base a criteri che esulano dalle loro competenze. Noi suggeriamo, per chi deve acquistare la sua prima abitazione con mutuo bancario,di non fare nessuna trattativa economica se prima, in forma scritta, la banca non si è impegnata in maniera esplicita e chiara a concedere il mutuo. B i a N c O E NE r O 11

12 a cura di Musei della provincia di Modena IL MU S E O D E L L A BILANCIA DI CAMPOGALLIANO Quanto peso nello spazio? T E s O r i N a s c O s T i 12 Si chiama la pesata spaziale e ha l apparenza di un innocua poltroncina: ci si siede sopra e immediatamente si può sapere non solo il proprio peso sulla Terra, e quindi quanto si pesa realmente, ma anche quanto peseremmo se fossimo sulla Luna (leggerissimi) oppure su Giove (pesantissimi). Questa bilancia interattiva è solo una delle divertenti curiosità che si incontrano visitando il Museo della Bilancia di Campogalliano, che festeggia quest anno il ventesimo compleanno, dove si possono trovare strumenti che pesano qualunque cosa: dal baco da seta alle uova, dalle forme di formaggio al sale, dai chiodi alle matasse di fi lo fi no al calibro per misurare la suola delle scarpe, alla bilancia per pesare il pesce vivo, alla pennabilancia. Sono quasi novecento gli strumenti di pesatura e di misurazione di ogni epoca raccolti dal museo: reperti di bilance romane, bilance da mercato medievali con il giogo di legno, pesamonete in scatola del 700, imponenti bascule del periodo risorgimentale, grandi stadere del primo Baldini novecento, sofi sticati bracci orientali per misurare l oppio e le spezie, bilance per l antica bottega di speziale o per i laboratori di fi sica e chimica fi no ai contemporanei strumenti elettronici. La visita inizia dal muro iconico che con suggestioni visive introduce ai concetti di bilancia e di peso. Da lì si passa nel Labirinto dei fenomeni dove si può giocare con la pesata spaziale e interagire con il computer per conoscere la bilancia a bracci uguali, il dinamometro e la bilancia inerziale. La Galleria dei mestieri e delle professioni raccoglie gli strumenti di pesatura utilizzati nella fi landa e nella ferramenta, mentre nel Canale della storia gli strumenti sono esposti in ordine cronologico fi no alla vetrina Innovazione e industria che mostra le utlimissime novità

13 a cura di Musei della provincia di Modena nel campo della pesatura. La sezione successiva è Campogalliano. Città della bilancia con un grande plastico nel quale leggere i segni della vocazione artigianale e industriale della città che ha trovato nella bilancia il suo genius loci. Infi ne la Galleria delle bascule e delle grandi stadere con strumenti di grosse dimensioni legati prevalentemente all economia del territorio. Unico in Italia, il museo affi anca agli strumenti di pesatura un ricco Pederiali patrimonio documentario di manifesti, cataloghi, libri, stampe originali e riproduzioni fotografi che di materiali d epoca. Inoltre, in collaborazione con l associazione Libra 93, propone mostre interattive che lo caratterizzano ormai da anni come Il peso dell idrogeno, Il mistero della gravità, La luce in tasca, I moti dell ingegno, e la manifestazione I giorni della bilancia. Per festeggiare il ventesimo compleanno il Museo della Bilancia propone Sguardi d autore, un libro e una mostra che raccolgono gli scritti e le immagini di 36 modenesi di peso : dal maratoneta Stefano Baldini allo scrittore Giuseppe Pederiali, dal soprano Mirella Freni al pallavolista Andrea Lucchetta, dal fotografo Franco Fontana al fumettista Silver. Ciascuno di loro ha visitato il museo, si è scelto una bilancia che suscitasse un ricordo, un sentimento o un emozione e che è diventata la coprotagonista delle immagini fotografi che e del testo che le accompagna. La mostra, interattiva, nella quale si possono trovare anche i video delle interviste rilasciate dai 36 protagonisti, resterà aperta nei locali del museo fi no al 9 maggio. Il Museo della Bilancia si trova a Campogalliano, in via Garibaldi 34/A. è aperto dal lunedì al venerdì su prenotazione, il sabato e i festivi dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 18,30. L ingresso costa 5 euro. Informazioni: tel ; www. museodellabilancia.it. T E s O r i N a s c O s T i 13

14 a cura di Filippo Pederzini e Fabiana Forni Il 2010 sarà un anno LUCI, OMBRE, SPERANZE DI CHI E PROTAGONISTA TUTTI I GIORNI, NEL MONDO DEL LAVORO Bruciare la vecchia a Capodanno è una tradizione radicata nel nostro territorio, un gesto di buon augurio e auspicio per l anno in arrivo per lasciarsi alle spalle l annata passata riducendo scaramanticamente in cenere le cose che non vorremmo portarci dietro. Ma questo anno, questo 2009 che ha fatto della parola crisi la più tristemente popolare, non tutti sono così ansiosi di lasciarselo alle spalle e dimenticarlo: commercianti e piccoli imprenditori infatti si dividono sui bilanci dell anno ormai vecchio, e allo stesso modo le loro aspettative e previsioni per il 2010 prendono strade diverse. Alimentari e ristorazione, immobiliari e operatori del commercio ambulante, fiorai e benzinai: tra chi guarda all anno venturo con ottimismo e chi invece teme i prossimi 12 mesi, gli operatori del commercio e del servizio di Confesercenti si dividono offrendo uno sguardo sul futuro intrigante e complesso. P r O T a g O N i s T i 14 Stefano Della Vite agente di Commercio Il 2010 lo vedo diffi cile per il settore in cui opero e considerata la crisi è diffi cile prevedere sviluppi positivi, anche se per quello che riguarda i fatturati non dovremmo perdere tanto, I nuovi investimenti, cioè l apertura di nuovi punti vendita non mancheranno ed andranno a rimpiazzare quelli in chiusura. Una fase non di grosse sofferenze, ma certamente un po più penalizzante rispetto il passato anche per quello che riguarda il nostro lavoro. Mirko Masi ambulante Al momento il 2010 rappresenta un incognita totale per cui non saprei esprimermi. Gli ultimi due anni l andamento è stato tendenzialmente negativo: se avessimo effettivamente toccato il fondo come dovremmo anche ricominciare a salire. Mi piacerebbe pensare positivo

15 a cura di Filippo Pederzini e Fabiana Forni riguardo il nuovo anno, ma mi riesce come del resto vedere le cose solo negativamente. Paolo Mazzi, Mazzi Case Cosa mi aspetto dal 2010? Tendenzialmente un anno in linea al 2009, molto statico come è stato appunto quest anno. Il settore immobiliare medio basso, quello per intenderci che ha maggior richiesta a causa della mancata concessione di mutui da parte delle banche, è praticamente fermo. Si continuerà invece a lavorare con quello medio-alto degli immobili di qualità, dato che la richiesta non manca. Graziella Gibertini Hotel Terme della Salvarola. Senza esporci troppo possiamo dire di essere fi duciosi. Non appena si è presentata l occasione, abbiamo preferito fare nuovi investimenti importanti puntando sul benessere, e sulla comunicazione anche e soprattutto via web. È chiaro che sarà diffi cile tornare ai fatturati di diversi anni fa che ci consentiva l indotto ceramico. Ma se il turismo d affari continua a rappresentare una fetta di mercato ora ci rivolgiamo anche a quello del fi ne settimana incentrato di più sul benessere. Una nuova scommessa il 2010 insomma. Giuseppe Dusi, Premiata salumeria Brandoli. Fatico a pensare un andamento diverso da quello che ha caratterizzato il Temo anzi che la crisi infl uirà ancora sui consumi condizionandoli notevolmente. Le speranze? Speriamo di averne e che siano positive Filippo Gallone, Forno Gallone. L unica cosa che speriamo per il 2010 è che ci sia almeno un minimo di ripresa, così da migliorare un po rispetto all andamento attuale, e che ci sia un incremento anche dei consumi. Un desiderio semplice insomma. Marcello Morelli, distributore carburanti Erg. Le prospettive sono piuttosto grigie. Prosegue in maniera drastica il calo del consumo dei carburanti tradizionali e le compagnie petrolifere investono su un a serie innumerevole di servizi ed idee che non fanno altro che accrescere il divario tra i gestori delle pompe di benzina e loro. Dovrebbe cominciare ad esserci tra i gestori un unione d intenti per contare di più anche nel rapporto con le compagnie petrolifere. Telloni Massimiliano, Stallo del Pomodoro. La nostra speranza è che il mercato in generale si muova, è importante che il pubblico abbiamo maggiore possibilità di spendere, anche per mangiare fuori, con più tranquillità e serenità. Richeldi Marco, Food Club Cafè. Noi ci prepariamo all anno nuovo sperando di poter investire e realizzare un progetto per il quale attendiamo un fi nanziamento da parte della Provincia. Ma il 2010 sarà un anno diffi cile, forse anche più del 2009 e in particolare i primi mesi, i segnali che arrivano dal mercato e dai consumatori non sono purtroppo molto incoraggianti. Maurizia Manni, cartoleria Il Puffo. Le nostre aspettative sono discrete, non prevediamo grossi cambiamenti perché fi nora nonostante tutto noi non abbiamo avuto problemi. Anzi, visto che altri hanno purtroppo chiuso noi lavoriamo anche di più anche perché ci prestiamo a fare tante cose oltre alla semplice vendita. Assistiamo il cliente al 100% e abbiamo una grande soddisfazione sia per quanto riguarda la cartoleria e gli articoli da regalo, anche se nella maggior parte dei casi il target di spesa è più basso. Paola Paltrinieri, Erboristeria del Viale. A dire il vero per me il prossimo anno è una grossa incognita, nel senso che il 2009 per me è stata una buona annata e non ho parametri di confronto negativi. Io la crisi non l ho ancora vista nella mia attività, credo quindi che nonostante tutto il mio sistema di lavoro sia valido e solido abbastanza da essere riproposto con fi ducia anche nel Daniele Bettini, Fiori Modena. A dire il vero io sono contento anche del 2009, per il nuovo anno spero che sia almeno all altezza perché sarebbe già una cosa molto positiva. Se dovesse andare peggio certo non sarebbe una nota positiva, ma tutto sommato nemmeno una tragedia. P r O T a g O N i s T i 15

16 a cura di Fabiana Forni CIN E M A-TEATRO MIC H E L A N G E LO DUE ANIME E UN SOLO CUORE PER LO SPETTACOLO O B l Ò 16 Andare al cinema per sostenere il teatro. A molti potrebbe sembrare un paradosso, ma per chi vive da anni la doppia magia del teatro e del cinema con la stessa passione come il cinema-teatro Michelangelo di Modena nessuno detto potrebbe essere più vero. La nostra attività principale è senza dubbio il teatro spiega infatti con un pizzico di amarezza ed ironia Alberto Gavioli, direttore del Michelangelo- eppure per continuare a sostenere le stagioni teatrali è importante che il pubblico risponda anche alle nostre offerte cinematografiche. Per anni abbiamo avuto con alcune case di distribuzione un esclusiva che ci permetteva di portare a Modena film importanti, ma il nostro obiettivo è anche quello di portare titoli che altrimenti in città non passerebbero mai. Con la presenza dei multi sala però oggi si può sostenere solo un certo numero di film di questo tipo, a meno che non ci sia un sostegno esterno al cinema. Un sostegno che per Gavioli deve arrivare dalle istituzioni, in particolare dalle amministrazioni locali che potrebbero facilmente interagire con il già esistente Circuito Cinema che a Modena unisci le piccole sale. Noi e i piccoli cinema potremmo facilmente creare un polo a se stante, non solo cinematografico. Si tratta di 3 punti ora dislocati ma posso diventare una seria alternativa culturale, dare al pubblico un offerta e un luogo diverso dal multisala è possibile e consigliabile, ma occorre un progetto diffuso e condiviso. C è tutto un certo tipo di cinematografia spiega Gavioli- che rischia di non passare mai in città ma per sostenerlo serve una volontà politica, e la città di Modena ha sempre avuto un pubblico cinematografico attento e presente. Creare un polo cinematografico alternativo alle multi sala dalla vocazione più commerciale sembra dunque indispensabile per Gavioli, che sottolinea come per riuscire in questo non si possa competere sullo stesso terreno, bensì con cinema di qualità. Qualità è il credo di Alberto Gavioli anche per quanto riguarda l offerta dell anima teatrale del Michelangelo La prima stagione venne programmata 22 anni, e da allora il nostro cartellone è sempre stato caratterizzato in modo preciso, secondo tratti specifici che il pubblico ha imparato a riconoscere. Anche quest anno abbiamo sottoscritto 1900 abbonamenti racconta Gavioli esaminando la risposta del pubblico alle offerte del Michelangelo- Di spettacoli nuovi ne vengono continuamente prodotti, questo nonostante l industria dello spettacolo sia sempre molto costosa e rischiosa perché la realtà ci restituisce un pubblico interessato e curioso. La gente ha voglia di teatro e di spettacoli dal vivo di qualità, anche in questo periodo. Le persone vogliono uscire e divertirsi, sono disposte a farlo se ne vale la pena, certamente la crisi incide e si fa più

17 a cura di Fabiana Forni attenzione alle proprie scelte anche per quanto riguarda l intrattenimento, per questo non bisogna deluderla. In questo conclude Gavioli- cinema e teatro si dividono lo stesso destino, per quanto legate al mondo della fantasia e della immaginazione rispondono alle stesse logiche di mercato di qualunque altro prodotto di consumo. Tanti sono i nomi illustri che hanno calpestato le assi del Michelangelo, già Cinema Domus negli anni 60, tra cui anche gruppi che hanno fatto la storia modenese come l Equipe 84 e Caterina Caselli, gruppi della storia di Modena e italiana, poi si passò ad una gestione di cinema essenzialmente parrocchiale. Fu proprio di Gavioli l intuizione di portare al Michelangelo un tipo di teatro diverso da quello che andava in scena nei teatri istituzionali. Facemmo un primo tentativo primo tentativo con 10 titoli, e fu un boom. Non volevamo metterci in competizione con un cartellone già esistente ma portare in città qualcosa che potesse completare l offerta presente. Poi di conseguenza abbiamo portato avanti entrambe le attività di cinema e teatro separatamente, anche se in realtà in un attività come la nostra le due anime del Michelangelo non possono lavorare in modo completamente indipendente. Abbiamo dovuto lottare ricorda Gavioli ripensando al passato- ma ora siamo una realtà significativa a Modena, una realtà che soffre sul cinema ma è in salute per quanto riguarda il teatro. È un sistema di mutua e reciproca assistenza, che richiede però anche un sostegno esterno. Gavioli : uno spettacolo di vita Alberto Gavioli, il suo sogno di ragazzo era fare l attore e ha seguito uin lungo percorso passando da dal Piccolo di Milano,lavorando con Glauco Mauri, e poi ha frequentato a Roma la scuola per sceneggiati. Scrive anche romanzi e commedie, alcune delle quali sono state rappresentate a Roma e a volte calca lo stesso palco del Michelangelo, e a Roma ha avuto anche la possibilità di cimentarsi con l organizzazione la produziona a 360. Non solo un attore quindi, ma ualcuno che conosce lo spettacolo a tutto tondo: l aspirazione di fare l attore c era, non si è realizzata fi no in fondo ma non gli ha lasciato rimpianti. 63 anni.

18 a cura della biblioteca Delfini Storie d inverno La biblioteca Delfini cura la rubrica di segnalazioni librarie Tra gli scaffali proponendo ogni mese quattro libri collegati da un filo (il genere, il tema, l occasione). Bohjalian Chris, L inverno più lungo, Neri Pozza 2009 La vicenda è ambientata nel mese di gennaio del 1945 nella regione della Prussia orientale, durante un inverno glaciale e innevato, in cui tremende tempeste si alternano a giornate calme. Una carovana di civili prussiani è in fuga dai soldati russi, che hanno occupato la loro terra e che inseguono i profughi, ormai affamati e gelati. Tra di loro spicca Anna una diciottenne, che non rinuncia, nonostante la situazione drammatica, alla spensieratezza del suo carattere e della sua età. Ravera Lidia, Le seduzioni dell inverno, Notettempo 2008 Storia di Stefano, un single di mezz età che un giorno si risveglia e trova la sua vita e la sua casa completamente trasformate: l artefice di questa rivoluzione è Sophie, che riesce a sedurre il cuore freddo dell uomo. Più duro risulterà per lui il secondo risveglio, in cui si ritrova senza preavviso solo, perso nella sua casa deserta e silenziosa, come in una landa innevata. Il libro Credito e cooperazione. La singolare storia di Banca popolare dell Emilia Romagna. T r a g l i s c a f f a l i La storia di una banca come spunto per raccontare l evoluzione economica e sociale di una delle aree più progredite d Europa per sviluppo economico, offerta culturale, servizi alla persona e coesione sociale. E questo il senso del volume Credito e cooperazione. La singolare storia di Banca popolare dell Emilia Romagna, presentato per la prima volta lo scorso venerdì 11 dicembre a Modena, che ripercorre il percorso compiuto dalla Banca dalla sua fondazione fino ai giorni nostri. Edito da Il Mulino e realizzato da i professori Leandro Conte (Docente di Storia Economica all Università di Siena), Giandomenico Piluso (Docente di Storia Economica alle Università di Siena e L. Bocconi di Milano) e Gianni Toniolo (Docente di Economia e Storia alla Duke University, North Carolina - USA e alla Luiss G. Carli di Roma) il libro ripercorre tutti i passaggi che hanno segnato lo sviluppo del territorio della provincia di Modena e della regione Emilia-Romagna: i nuovi assetti sociali post-unitari, lo sviluppo rurale e della piccola impresa degli anni 80 dell Ottocento, la crisi economica e finanziaria degli anni Venti, il delicato rapporto con il regime fascista, la rinascita sociale e lo sviluppo dei distretti industriali degli anni 50-70, fino agli eventi più recenti, legati alle sfide dell innovazione e dell internazionalizzazione della struttura produttiva regionale. 18 Per informazioni contattare il sito

19 Nascono i Franchising Point Confesercenti al servizio delle persone, per sostenere le idee imprenditoriali. Un punto di riferimento per aiutarvi a far impresa in modo innovativo con la sicurezza di avere un partner affidabile. Per saperne di più, chiama il numero o visita i siti internet Questo messaggio ha finalità pubblicitarie. Unipol raccomanda di leggere la nota informativa, corredata dai documenti integrativi, il regolamento e le condizioni generali di contratto prima della sottoscrizione.

20 LA SERENITÀ SI COSTRUISCE GIORNO PER GIORNO con MODENASSISTENZA MODENASSISTENZA SERVIZI PRIVATI DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CASA E IN STRUTTURE OSPEDALIERE PER ANZIANI, HANDICAPPATI, MALATI, DISABILI E PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI MODENA - VIALE V. REITER, CARPI

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda.

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda. [D q Una delle domande più frequenti è: Cosa può fare la mia azienda per generare più richieste, avere più clienti e aumentare le vendite? Quasi tutte le aziende, anche le più piccole, oggi investono in

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli