N 10. Pubblicità: circondati o coccolati? Rinnegata a parole, accettata nei fatti è l anima del commercio 2009 MO D E N A

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N 10. Pubblicità: circondati o coccolati? Rinnegata a parole, accettata nei fatti è l anima del commercio 2009 MO D E N A"

Transcript

1 PREZZO DI COPERTINA 0,50 N MO D E N A Spedizione in A. P. art. 2 comma 20/B Legge 662/96, filiale di Modena Pubblicità: circondati o coccolati? Rinnegata a parole, accettata nei fatti è l anima del commercio in c H i E s Ta Pubblicità, ti odio, anzi ti amo sistema confesercenti Guida alla spesa consapevole giovani corrispondenti Dal MONDO I silenzi di Mockba: crudele, benevola BiaNcO & NErO Affitto o acquisto TEsOri NascOsTi Il Museo della Bilancia di Campogalliano Pr O Ta g O N i s T i Il 2010 sarà un anno OB l Ò Cinema-teatro Michelangelo Tra gli scaffali Storie d inverno

2 ZERO SPACCATO! ZeroNet il conto corrente online di BPER Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per tutte le condizioni contrattuali si rinvia ai fogli informativi a disposizione della clientela presso ogni filiale della Banca o sul sito web - novembre 2008 Taglia ogni costo! gratuito, veloce, semplice... fortissimo!

3 TUTTO CONFESERCENTI PE R I O D I C O M E N S I L E DI CONFESERCENTI MODENA RE D A Z I O N E: Via Santi n. 8, Modena Tel , Fax DIRETTORE RESPONSABILE: Antonio Pignatiello IN REDAZIONE: Fabiana Forni, Barbara Mazzini, Antonio Pignatiello, Filippo Pederzini, Irene Zanna Inchiesta Pubblicità, ti odio, anzi ti amo Sistema Confesercenti Guida alla spesa consapevole Giovani corrispondenti dal mondo I silenzi di Mockba: crudele, benevola Bianco & Nero Affitto o acquisto Tesori Nascosti Il Museo della Bilancia di Campogalliano Protagonisti Il 2010 sarà un anno Oblò Cinema-teatro Michelangelo auguri FO T O C O P E R T I N A: Times Square - Nevent FO T O G R A F I E: Archivio Confesercenti, Archivio Nevent GR A F I C A: Debora Beltrame PROGETTO EDITORIALE: Nevent Srl - via Giardini 456/C Modena Tel fax SEGRETERIA DI REDAZIONE: Fabiana Forni tel , STA M PA : Nuovagrafi ca - Carpi Aut. Trib. Mo. N 1642 del Spedizione in A. P. art. 2 comma 20/B Legge 662/96, fi liale di Modena PER INSERZIONI PU B B L I C I TA R I E: Confesercenti Modena Tel uffi 18 Tra gli scaffali Storie d inverno COMPRO DUNQUE SONO Nella Consumatori attenti e consapevoli, un occhio alla qualità e al prezzo perché a qualche euro risparmiato non si dice mai di no si certo, e la pubblicità? Eh si perché nonostante tutto la pubblicità con i suoi slogan accattivanti, i colori sgargianti e le offerte speciali incidono ancora in modo importante sulle nostre scelte di acquisto. A dirlo sono i dati raccolti dall indagine di Federpubblicità, che ha cercato di dare una nuova e contemporanea lettura dei comportamenti di acquisto alla luce della crisi: cominciata come un fenomeno che ha colpito principalmente banche e mercati la crisi sta inevitabilmente cominciando ad allungare le proprie ombre sui consumi, per i quali le gente continua a considerare attendibili i molteplici messaggi pubblicitari a cui siamo sottoposti. Dalla televisione a internet, sui nostri cellulari e attraverso la posta elettronica, dalle pagine dei quotidiani o dei giornalini dei centri commerciali che invadono le nostre cassette della posta: su questi e tanti altri fronti siamo continuamente bombardati di messaggi che ci dicono cosa comprare e perché, a volte così bene da risparmiarci la fatica di pensare a cosa stiamo infilando nel nostro carrello che spesso arriva alla cassa pieno e a casa le metà degli acquisti non sembrano all improvviso più così tanto azzeccati. Acquisti ragionati e valutati a fondo, come quelli che Fiesa invita a fare attraverso l iniziativa Impariamo a fare la spesa, l opuscolo presentato e distribuito a Modena per educare i consumatori a seguire poche ma importanti attenzioni nella scelta e nell acquisto dei prodotti ortofrutticoli. provenienza e zona di origine, qualità e prezzo possono infatti coesistere in un solo prodotto, garantendo un alimentazione sana e completa. so M M a r i O 3

4 a cura di Filippo Pederzini Pubblicità, ti odio, anzi ti amo Nonostante sia definita invadente, la comunicazione commerciale si conferma un fattore fondamentale nel comportamento dei consumatori. Quanto ai modenesi, incide per il 40% nelle loro scelte di acquisto i N c H i E s T a 4 Ci fa cambiare canale il più delle volte, sbuffare perché interrompe il nostro programma televisivo o radiofonico preferito, ci intasa la cassetta della posta con montagne di carta. Ma la pubblicità che piaccia o meno è parte integrante della nostra vita. Di primo impulso magari la odiamo, ma sia direttamente che indirettamente non è assolutamente così. Infl uisce sul nostro modo di fare acquisti ed incide sulle scelte per almeno il 40 % dei modenesi. Come? Proprio così: la conferma arriva da un indagine che Federpubblicità Modena ha condotto nei mesi scorsi, indagine che ha rilevato anche importanti cambiamenti nel mondo pubblicitario. La comunicazione pubblicitaria si trova oggi ad affrontare una pluralità di sfi de: la molteplicità degli scenari della comunicazione dovuti al cambiamento tecnologico continuo e veloce (telefonia mobile, internet, social network, TV digitale e satellitare ), il mutamento del consumatore con il conseguente ripensamento del marketing (es. il marketing non-convenzionale: guerrilla, tribal, viral ) e infi ne, last but not least, ovvero le diffi coltà dovute alla crisi economica mondiale. Siamo infatti nel bel mezzo di una delle più grandi crisi economiche mondiali; quasi tutti i settori sono in diffi coltà e ovviamente anche quello pubblicitario. La ricerca svolta sui responsabili d acquisto modenesi è nata in questo contesto. Come si comporta il consumatore? Sta cambiando e come? Effettivamente qualcosa sta cambiando e gli effetti probabilmente si vedranno anche negli anni futuri. Quindi, Pubblicità? No, grazie (ma poi acquisto). Dalle risposte date, il consumatore prende - in maniera molto netta - le distanze dalla pubblicità, a cui dice di non credere e da cui si sente invaso. Effettivamente l affollamento pubblicitario in Italia è probabilmente eccessivo e il consumatore sta cambiando però guardando le risposte si scoprirà che lo stesso afferma di aver comprato un prodotto di cui ricordava la pubblicità! Andiamo con ordine però. La prima parte dell indagine ha riguardato temi vicini alle abitudini d acquisto e ai comportamenti di consumo dei modenesi e da questa emerge come la crisi che sta attraversando l economia nazionale si sia riverberata anche sulla realtà locale. Il 40% degli intervistati, infatti, dichiara di destinare alla spesa settimanale una somma maggiore rispetto ad un anno fa a causa dell aumento dei prezzi e non di libere scelte verso una qualità di vita migliore. Anche chi destina alla spesa una cifra inferiore rispetto all anno passato, peraltro (il 12%), dichiara di farlo soprattutto a causa della crisi economica che comporta ristrettezze per la famiglia. In questo caso siamo, dunque, di fronte anche a una riduzione dei volumi. Il dato viene puntualmente confermato alla domanda relativa all importanza delle promozioni e della scelta dei luoghi d acquisto a cui il 65% ha risposto dicendo di riconoscere un importanza accresciuta nell ultimo anno di sconti e promozioni nel processo decisionale che porta alla scelta di un luogo per gli acquisti piuttosto che un altro. Percezione che aumenta nel pubblico maschile (70%) e fra le persone più giovani (70% sotto i 45 anni), categorie che tradizionalmente non vengono considerate come le più attente alle dinamiche dei prezzi. Evidentemente la crisi attuale sta producendo reali modifi che nei comportamenti d acquisto, destinate a lasciare il segno probabilmente anche nel futuro. In questo contesto la Pubblicità esercita sicuramente un ruolo importante. Se dalle risposte alle varie domande,

5 a cura di Filippo Pederzini emerge come l immagine della pubblicità non abbia caratteristiche particolarmente positive nella sostanza assume un posizionamento decisivo nella formazione delle scelte d acquisto. Gli intervistati infatti dichiarano di dare scarsa importanza al vedere la pubblicità di un prodotto nella scelta d acquisto, affi dando a questo aspetto un bel 4,2 su una scala da 1 a 10, dove il 10 rappresenta il massimo dell importanza, salvo poi procedere all acquisto del medesimo prodotto; dato che riguarda il 40% degli intervistati, percentuale che sale al 41% se si considerano solo le donne (che continuano a essere i veri decisori dei processi d acquisto all interno delle famiglie) e al 44% se si prendono in considerazione le fasce più giovani degli intervistati. Pubblicità, quindi, rinnegata a parole ma poi nei fatti con un incidenza forte sui comportamenti e gli strumenti che Voto medio su una scala che va da 1=non incide affatto a 10=incede del tutto 10 Quanto sono importanti per Lei i seguenti aspetti nella scelta dei prodotti che acquista? sembrano più effi caci si collocano ancora in un ambito abbastanza tradizionale. Sono, infatti, i volantini e la televisione gli strumenti di comunicazione che riscuotono la valutazione di effi cacia più alta anche se cominciano ad affacciarsi, un po timidamente a dire il verso, anche strumenti più innovativi come internet o l utilizzo di SMS. Le sensazioni raccolte dalle interviste fra i consumatori modenesi vengono sostanzialmente confermate dalle interviste in profondità fra alcuni protagonisti della vita economica locale che ribadiscono l utilità strategica della pubblicità e l intenzione a proseguire nell investimento in quella direzione anche per il 2010 nonostante la crisi. Una pubblicità che rimane, dunque, l anima del commercio ma che vede le imprese e i consumatori stessi tutto sommato più attenti a mirare i propri sforzi e a renderli sempre più effi caci. Lei pensa che oggi, in generale, la pubblicità sia... Piacevoe/Sgradevole 12% 88% Noiosa/Interessante 39% 61% 6 Necessaria/Non necessaria 21% 79% Credibile/Non credibile 5% 95% Invadente/Non invadente 58% 43% Utile per le scelte di acquisto/inutile 23% 77% 2 Buon rapporto qualità/prezzo Prezzo basso Il prodotto è in promozione Ad impulso, sul punto vendita L'ho visto in pubblicità E' un marchio famoso Su consiglio di qualcuno Informativa/Non informativa Divertente/Non divertente 23% 77% 14% 86% 0% 20% 40% 60% 80% 100% i N c H i E s T a 5

6 a cura di Filippo Pederzini GUIDA ALLA SPESA CONSAPEVOLE unire le forze a favore dei consumatori. Ma di cosa si tratta? Impariamo a fare la spesa è una guida gratuita per educare all acquisto e al consumo di frutta e verdura, carne e pesce, formulata sulla stagionalità, le tipologie e il costo dei prodotti, messa a punto da Fiesa- Confesefcenti, Federconsumatori e Adoc l Associazione Nazionale per la difesa e l orientamento dei consumatori. Ripreso dalle medesime associazioni di Modena mira a fornire i consigli e le indicazioni necessarie per acquistare in modo conveniente, quei generi alimentari di consumo quotidiano. Il vademecum è stato pensato facendo leva sull ampia offerta di prodotti alimentari presenti sul mercato e soprattutto affinché non venga meno l abitudine di portare in tavola prodotti freschi, di stagione e del territorio. Inoltre va nella direzione auspicata di rilanciare i consumi anche in un periodo di crisi come quello attuale. Strutturato in base alle merceologie di consumo del settore alimentare, la guida si presenta come un pratico opuscolo a colori di facile consultazione, essendo stata suddivisa in sette sezioni rispettivamente dedicate ai prodotti alimentari freschi. L organizzazione dei contenuti e delle informazioni è stata pensata invece in base alla stagionalità ed alle categorie di classificazione dei prodotti: con l indicazione dei periodi stagionali, il consumatore può sentirsi tutelato sia per quello che riguarda i prezzi data la Rapido, da consultare in ogni momento per risparmiare senza rinunciare alla qualità. Impariamo a fare la spesa è il pratico vademecum messo a punto da Fiesa- Confesercenti, Federcosumatori e Adoc. s i s T E M a co N f E s E r c E N T i 6 E consuetudine nei momenti di crisi economica ritrovarsi a discutere sul delicato tema dei prezzi dei prodotti di largo e generale consumo. Lo è ancor di più quando si tratta di prodotti alimentari, la cui spesa ad oggi ammonta mediamente ad 1/3 del budget a disposizione delle famiglie italiane. Per queste ragioni si è pensato ad uno strumento come Impariamo a fare la spesa ha spiegato Daniele Mariani, presidente di Fiesa-Confesercenti Modena un utile vademecum per indirizzare il consumatore verso quei prodotti sì convenienti, ma di assoluta qualità. Si tratta di un iniziativa nazionale a cui come Fiesa-Confesercenti abbiamo aderito affinché vi siano ricadute positive anche a livello locale. Una serie di consigli ed indicazioni utili e di orientamento alla spesa, per andare incontro a quelle che sono le esigenze di famiglie e cittadini ogni giorno di più costretti a fare fronte agli effetti della crisi economica. Con un occhio la portafoglio ed uno alla qualità dei prodotti, l obbiettivo principale del vademecum è quello di educare ad una spesa sicuramente più razionale indirizzando le preferenze verso frutta verdura, carne, pesce e formaggi di largo consumo, dai costi contenuti, ma dalla qualità elevata. Impariamo a fare la spesa che si pone anche come stimolo per realizzare progetti di filiera corta, rappresenta sicuramente un momento di incontro tra le associazioni e uno spunto concreto di collaborazione per

7 a cura di Filippo Pederzini maggiore offerta, sia per la freschezza e la qualità. Le sezioni alimentari in cui è suddiviso il vademecum sono rispettivamente dedicate a frutta, ortaggi, prodotti ittici freschi, carne, salumi, formaggi, pane, ciascuna completa delle indicazioni per una spesa conveniente e di qualità. Nell acquistare i prodotti ortofrutticoli ad esempio, occorre tenere conto per un maggior risparmio, del periodo dell anno oltre che della provenienza. Il medesimo discorso può essere applicato anche alle carni che presentano una maggior convenienza in estate. Nel caso dei prodotti ittici invece si sottolinea che i mesi durante i quali i prezzi sono più competitivi sono quelli di ottobre e novembre, quando l offerta è buona, ma di solito cala la domanda. Salumi e formaggi stagionati rendono maggiormente rispetto quelli freschi perché hanno meno umidità, mentre il pane comune e di pezzatura grande è da preferire al posto di quello speciale. Tutto quello che può servire ed essere utile ai cittadini ed alle famiglie, per una maggiore attenzione al modo in cui spendono i propri soldi, gode del nostro pieno appoggio ha dichiarato Renza Barani, presidente di Federconsumatori Modena - Il vademecum rappresenta sicuramente un elemento in più per districarsi meglio tra le varie proposte commerciali: informando in consumatori dettagliatamente e soprattutto educando ad una spesa consapevole. Un supporto indispensabile che può essere consultato in ogni occasione oltre al tempo necessario dedicato agli acquisti di tutti i giorni. Educare alla spesa, al fatto che possono trovarsi prodotti di qualità a costi contenuti significa diventare consumatori critici e coscienti, rivestire un ruolo attivo, senza farsi prendere dalle mode. Per Adoc Modena invece Impariamo a fare la spesa si presenta come uno strumento senza dubbio interessante: Lo si può sicuramente intendere come un invito a fare i propri acquisti in modo diverso dal solito e più attento ha assicurato Lorenzo Tollari, presidente di Adoc Modena Per la disposizione merceologica dei prodotti e la facilità di lettura è da considerarsi un aiuto concreto alla spesa di tutti i giorni come nella ricerca del prodotto di qualità, ad esempio come la frutta e verdura di stagione, a costi contenuti. Si garantisce in questo modo ai cittadini u n a m p i a opportunità di scelta oculata e consapevole. Impariamo a fare la spesa, è gratuito ed è stato distribuito presso il parco Novi Sad in occasione del tradizionale appuntamento col Mercato del lunedì, nell area destinata agli operatori del settore alimentare. La guida però la si potrà trovare anche presso gli esercenti, gli operatori ortofrutticoli, i macellai, le rivendite alimentari e i fornai che hanno aderito all iniziativa. Disponibile inoltre pure presso la sede del Comune in piazza Grande, le Circoscrizioni e la sede della Provincia di Modena. Il vademecum è infinee scaricabile dal sito s i s T E M a co N f E s E r c E N T i 7

8 a cura di Irene Zanna I silenzi di Mockba: Mosca, Non la si può descrivere ma non si può resistere al cercare di farlo è difficile esprimere e non esprimere, canta Vladimir Trošin in Podmoskovnye večera, Le serate di Mosca g i O V a N i c O r r i s P O N D E N T i D a l M O N D O 8 La terra russa è una visione di acqua, di terra e di luce. La terra e il cielo si congiungono attraverso l acqua dei grandi fi umi, la neve che disseta la terra e le pozzanghere che l ammollano. Mosca, è anche tutto questo: cieli che incombono sulle cupole dorate delle Chiese, la Moscova e le tempeste di neve, fragrante o disciolta. Mosca è un entità viva, e come tale si mostra, molto sensibile e volubile, a volte benevola altre crudele; di una multiformità complessa e in una evoluzione dalla sorprendente rapidità. L odore di smog, il rumore di clacson, il traffi co, ma sotto tutto rimangono il profumo di Rus, il tremolio delle foglie di betulla, gli sterminati silenzi di sterminati spazi. Sotto la caoticità di una città dall incessante movimento frenetico, il silenzio, ciò che non può essere detto ma solo signifi cato, è ciò che davvero esplode nell anima, avvolgendo la vita russa. Non c è Russia senza quei silenzi implosivi. Anche per gli abitanti di Mosca il silenzio è parte fondamentale del rapporto fra le persone, a partire dalla reciproca conoscenza. Tutti però sono disposti a lasciar dissolvere il muro di ghiaccio posto fra sé e gli sconosciuti, quando il silenzio esprime buoni sentimenti. A partire da questo silenzio rumoroso, a Mosca regna la contraddizione. La città dei poveretti, degli oligarchi, delle macchinone e delle žiguli; quella dagli abitanti che corrono affrettandosi a percorrere le lunghe distanze della città e la Mosca degli uomini che fermi davanti a una scacchiera aspettano che qualcuno si fermi a sfi darli a una partita. Il fatalismo, traccia della religione ortodossa che tanti anni di ateismo sovraimposto non ha potuto eliminare, caratterizza la fi duciosa visione di speranza nel futuro dei moscoviti. Il sogno moscovita è però disilluso: dopo un passato di grande povertà si crede fermamente in un imminente benessere, ma nessuno fa mistero di essere disposto a rinunciar per questo a se stesso. E provoca una sensazione di grande tristezza che in un popolo caratterizzato da una carica così forte di emozionalità, quale quella espressa dalla musica di Čajkovskij, il

9 a cura di Irene Zanna crudele, benevola fatto che per i soldi si sia sempre pronti a rinunciare all amore, perché uno stile di vita piacevole è più importante di un sentimento destinato a fi nire. È la Mosca del Maestro e Margherita di Bulgakov, in cui i soldi tutto corrompono e in cui la massima visionarietà tocca il più estremo realismo. Mosca è visionaria e perciò è realista, ed è realista solo in quanto visionaria. Il diavolo di Bulgakov si potrebbe realmente incontrare a Mosca, perché in Russia i diavoli esistono. Essi sono incisi nell anima del popolo: lo sanno i pittori e i letterati, gli uomini di teatro e di musica. Non esiste il bene se non nel contrasto con il male. Tutto ciò fa parte di una remota consapevolezza della coscienza di ogni russo: interiore intuizione attiva e tormentante. E nonostante per le sue strade cammini il Satana di Bulgakov a Mosca non sono rare nemmeno le fi gure che IL CORRISPONDENTE DEL MESE Studenti, ricercatori, lavoratori sempre e comunque giovani, pronti a raccontare attraverso la nostra nuova rubrica Voci dal mondo le mode e le tendenze respirate lontano dall Italia. Dedicato a chi può viaggiare solo con la fantasia Nome: Cognome: Università: Età: 25 Irene Zanna Lingue e Letterature Straniere, Università di Bologna hanno in sé l immagine di Cristo: povere vecchiette mendicanti, mutilati di guerra che fanno l elemosina e protendono i moncherini per abbracciarti se, doni loro anche solo 10 rubli. Non si può davvero pretendere di descrivere la capitale russa e tanto meno di giudicarla; ma se ci si lascia incantare da essa cercando di sentirla, non si può non amarla, e avere fede in essa, una fede necessaria per cercare di rispondere a quest esigenza, consapevolmente impossibile da descrivere, come disse a proposito dell intera Russia il poeta Fëdor Ivanovič Tjutčev, in una poesia del 1866: Con la mente non si può capire la Russia, Non la si può misurare col metro comune! In essa c è un essenza particolare! Nella Russia si può soltanto credere. g i O V a N i c O r r i s P O N D E N T i D a l M O N D O 9

10 a cura di Fabiana Forni B i a N c O E NE r O 10 UN ALTERNATIVA PER CHI CERCA CASA, SCELTE PIU ATTENTE E ADATTE ALLE REALI ESIGENZE ABITATIVE GRAZIE AGLI AFFITTI Alternativa sempre valida rispetto all acquisto e alla prospettiva del lungo impegno che un mutuo rappresenta rimane l affitto, come spiega Giovanni Fulgeri specialista in affitti dell agenzia Tecnocasa di Pavullo. Per quanto riguarda le locazioni il mercato è rimasto stabile, anzi c è stata una continuità di richiesta rivela Fulgeri- In questo anno c è stato un aumento del 20% per quanto riguarda le locazioni, dettato ovviamente dal mutato clima economico del momento che le banche hanno stretto molto i cordoni della borsa diventando molto più selettive e rigide nella concessione di mutui. Anche chi poteva farli fino a poco tempo ora vede chiudersi le porte, quindi ci si sposta sulla scelta dell affitto. La richiesta aumenta non solo in quantità ma anche in qualità. Sempre più spesso infatti l affitto non è più solo una scelta di ripiego per il breve periodo, ma una strada che si scegliere di percorrere per diversi anni. Diventa quindi naturale una maggiore cura nella scelta dell appartamento, che deve essere adatto alle esigenze dell acquirente, si acquista non di impulso ma secondo un progetto. Non si tratta solo di una situazione temporanea, si fa una scelta molto più ponderata anche perché spesso si passa da affitto ad affitto. Per questo motivi anche noi operatori siamo chiamati ad interpretare in modo diverso il nostro lavoro, andando a vedere gli appartamenti prima, valutando gli arredamenti e l affinità con le domande dell acquirente, allo stesso tempo cercando di ridimensionare i prezzi consapevoli del fatto che per molti si tratta di una scelta obbligata.

11 a cura di Fabiana Forni A TASSO FISSO O VARIABILE, IL MUTUO E L OBIETTIVO DI MOLTI NONOSTANTE LE DIFFICOLTA NEL RAPPORTO CON LE BANCHE Solido e sicuro, il mattone continua ad essere un investimento sicuro secondo Archimede Pingiori titolare di un agenzia Tecnocasa e specializzato nell acquisto di immobili. Per quanto riguarda i mutui l acquisto di immobili residenziali sia per prima casa che anche come investimento è convenientissimo accedervi per via dei tassi molto bassi osserva Pingiori, che non manca di sottolineare le note dolenti- Il grosso problema lo stanno creando le banche che non vogliono concedere mutui: i criteri di valutazione cambiano di giorno in giorno secondo la volontà della banca, a volte anche in maniera no del tutto legittima. È giusto che l utente oggi sappia quali sono i requisiti fondamentali per accedere ad un mutuo e molto spesso agli sportelli delle banche questo non viene detto preventivamente, ma le pratiche vengono comunque istruite lasciando il cliente in attesa anche due mesi per avere delle risposte concrete. Noi come agenzie immobiliari ci troviamo a fare delle proprie e vere consulenze per capire se l utente può forse avere un mutuo e da quale banca piuttosto che fargli vedere delle abitazioni. Le banche oltre al requisito economico dell utente valutano bene se l azienda per cui lavora è solida anche in presenza di un contratto di lavoro a tempo indeterminato, o se l immobile per cui viene iscritta l ipoteca a garanzia del mutuo è commerciale oppure no decidendo di concedere o meno il mutuo in base a criteri che esulano dalle loro competenze. Noi suggeriamo, per chi deve acquistare la sua prima abitazione con mutuo bancario,di non fare nessuna trattativa economica se prima, in forma scritta, la banca non si è impegnata in maniera esplicita e chiara a concedere il mutuo. B i a N c O E NE r O 11

12 a cura di Musei della provincia di Modena IL MU S E O D E L L A BILANCIA DI CAMPOGALLIANO Quanto peso nello spazio? T E s O r i N a s c O s T i 12 Si chiama la pesata spaziale e ha l apparenza di un innocua poltroncina: ci si siede sopra e immediatamente si può sapere non solo il proprio peso sulla Terra, e quindi quanto si pesa realmente, ma anche quanto peseremmo se fossimo sulla Luna (leggerissimi) oppure su Giove (pesantissimi). Questa bilancia interattiva è solo una delle divertenti curiosità che si incontrano visitando il Museo della Bilancia di Campogalliano, che festeggia quest anno il ventesimo compleanno, dove si possono trovare strumenti che pesano qualunque cosa: dal baco da seta alle uova, dalle forme di formaggio al sale, dai chiodi alle matasse di fi lo fi no al calibro per misurare la suola delle scarpe, alla bilancia per pesare il pesce vivo, alla pennabilancia. Sono quasi novecento gli strumenti di pesatura e di misurazione di ogni epoca raccolti dal museo: reperti di bilance romane, bilance da mercato medievali con il giogo di legno, pesamonete in scatola del 700, imponenti bascule del periodo risorgimentale, grandi stadere del primo Baldini novecento, sofi sticati bracci orientali per misurare l oppio e le spezie, bilance per l antica bottega di speziale o per i laboratori di fi sica e chimica fi no ai contemporanei strumenti elettronici. La visita inizia dal muro iconico che con suggestioni visive introduce ai concetti di bilancia e di peso. Da lì si passa nel Labirinto dei fenomeni dove si può giocare con la pesata spaziale e interagire con il computer per conoscere la bilancia a bracci uguali, il dinamometro e la bilancia inerziale. La Galleria dei mestieri e delle professioni raccoglie gli strumenti di pesatura utilizzati nella fi landa e nella ferramenta, mentre nel Canale della storia gli strumenti sono esposti in ordine cronologico fi no alla vetrina Innovazione e industria che mostra le utlimissime novità

13 a cura di Musei della provincia di Modena nel campo della pesatura. La sezione successiva è Campogalliano. Città della bilancia con un grande plastico nel quale leggere i segni della vocazione artigianale e industriale della città che ha trovato nella bilancia il suo genius loci. Infi ne la Galleria delle bascule e delle grandi stadere con strumenti di grosse dimensioni legati prevalentemente all economia del territorio. Unico in Italia, il museo affi anca agli strumenti di pesatura un ricco Pederiali patrimonio documentario di manifesti, cataloghi, libri, stampe originali e riproduzioni fotografi che di materiali d epoca. Inoltre, in collaborazione con l associazione Libra 93, propone mostre interattive che lo caratterizzano ormai da anni come Il peso dell idrogeno, Il mistero della gravità, La luce in tasca, I moti dell ingegno, e la manifestazione I giorni della bilancia. Per festeggiare il ventesimo compleanno il Museo della Bilancia propone Sguardi d autore, un libro e una mostra che raccolgono gli scritti e le immagini di 36 modenesi di peso : dal maratoneta Stefano Baldini allo scrittore Giuseppe Pederiali, dal soprano Mirella Freni al pallavolista Andrea Lucchetta, dal fotografo Franco Fontana al fumettista Silver. Ciascuno di loro ha visitato il museo, si è scelto una bilancia che suscitasse un ricordo, un sentimento o un emozione e che è diventata la coprotagonista delle immagini fotografi che e del testo che le accompagna. La mostra, interattiva, nella quale si possono trovare anche i video delle interviste rilasciate dai 36 protagonisti, resterà aperta nei locali del museo fi no al 9 maggio. Il Museo della Bilancia si trova a Campogalliano, in via Garibaldi 34/A. è aperto dal lunedì al venerdì su prenotazione, il sabato e i festivi dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 18,30. L ingresso costa 5 euro. Informazioni: tel ; www. museodellabilancia.it. T E s O r i N a s c O s T i 13

14 a cura di Filippo Pederzini e Fabiana Forni Il 2010 sarà un anno LUCI, OMBRE, SPERANZE DI CHI E PROTAGONISTA TUTTI I GIORNI, NEL MONDO DEL LAVORO Bruciare la vecchia a Capodanno è una tradizione radicata nel nostro territorio, un gesto di buon augurio e auspicio per l anno in arrivo per lasciarsi alle spalle l annata passata riducendo scaramanticamente in cenere le cose che non vorremmo portarci dietro. Ma questo anno, questo 2009 che ha fatto della parola crisi la più tristemente popolare, non tutti sono così ansiosi di lasciarselo alle spalle e dimenticarlo: commercianti e piccoli imprenditori infatti si dividono sui bilanci dell anno ormai vecchio, e allo stesso modo le loro aspettative e previsioni per il 2010 prendono strade diverse. Alimentari e ristorazione, immobiliari e operatori del commercio ambulante, fiorai e benzinai: tra chi guarda all anno venturo con ottimismo e chi invece teme i prossimi 12 mesi, gli operatori del commercio e del servizio di Confesercenti si dividono offrendo uno sguardo sul futuro intrigante e complesso. P r O T a g O N i s T i 14 Stefano Della Vite agente di Commercio Il 2010 lo vedo diffi cile per il settore in cui opero e considerata la crisi è diffi cile prevedere sviluppi positivi, anche se per quello che riguarda i fatturati non dovremmo perdere tanto, I nuovi investimenti, cioè l apertura di nuovi punti vendita non mancheranno ed andranno a rimpiazzare quelli in chiusura. Una fase non di grosse sofferenze, ma certamente un po più penalizzante rispetto il passato anche per quello che riguarda il nostro lavoro. Mirko Masi ambulante Al momento il 2010 rappresenta un incognita totale per cui non saprei esprimermi. Gli ultimi due anni l andamento è stato tendenzialmente negativo: se avessimo effettivamente toccato il fondo come dovremmo anche ricominciare a salire. Mi piacerebbe pensare positivo

15 a cura di Filippo Pederzini e Fabiana Forni riguardo il nuovo anno, ma mi riesce come del resto vedere le cose solo negativamente. Paolo Mazzi, Mazzi Case Cosa mi aspetto dal 2010? Tendenzialmente un anno in linea al 2009, molto statico come è stato appunto quest anno. Il settore immobiliare medio basso, quello per intenderci che ha maggior richiesta a causa della mancata concessione di mutui da parte delle banche, è praticamente fermo. Si continuerà invece a lavorare con quello medio-alto degli immobili di qualità, dato che la richiesta non manca. Graziella Gibertini Hotel Terme della Salvarola. Senza esporci troppo possiamo dire di essere fi duciosi. Non appena si è presentata l occasione, abbiamo preferito fare nuovi investimenti importanti puntando sul benessere, e sulla comunicazione anche e soprattutto via web. È chiaro che sarà diffi cile tornare ai fatturati di diversi anni fa che ci consentiva l indotto ceramico. Ma se il turismo d affari continua a rappresentare una fetta di mercato ora ci rivolgiamo anche a quello del fi ne settimana incentrato di più sul benessere. Una nuova scommessa il 2010 insomma. Giuseppe Dusi, Premiata salumeria Brandoli. Fatico a pensare un andamento diverso da quello che ha caratterizzato il Temo anzi che la crisi infl uirà ancora sui consumi condizionandoli notevolmente. Le speranze? Speriamo di averne e che siano positive Filippo Gallone, Forno Gallone. L unica cosa che speriamo per il 2010 è che ci sia almeno un minimo di ripresa, così da migliorare un po rispetto all andamento attuale, e che ci sia un incremento anche dei consumi. Un desiderio semplice insomma. Marcello Morelli, distributore carburanti Erg. Le prospettive sono piuttosto grigie. Prosegue in maniera drastica il calo del consumo dei carburanti tradizionali e le compagnie petrolifere investono su un a serie innumerevole di servizi ed idee che non fanno altro che accrescere il divario tra i gestori delle pompe di benzina e loro. Dovrebbe cominciare ad esserci tra i gestori un unione d intenti per contare di più anche nel rapporto con le compagnie petrolifere. Telloni Massimiliano, Stallo del Pomodoro. La nostra speranza è che il mercato in generale si muova, è importante che il pubblico abbiamo maggiore possibilità di spendere, anche per mangiare fuori, con più tranquillità e serenità. Richeldi Marco, Food Club Cafè. Noi ci prepariamo all anno nuovo sperando di poter investire e realizzare un progetto per il quale attendiamo un fi nanziamento da parte della Provincia. Ma il 2010 sarà un anno diffi cile, forse anche più del 2009 e in particolare i primi mesi, i segnali che arrivano dal mercato e dai consumatori non sono purtroppo molto incoraggianti. Maurizia Manni, cartoleria Il Puffo. Le nostre aspettative sono discrete, non prevediamo grossi cambiamenti perché fi nora nonostante tutto noi non abbiamo avuto problemi. Anzi, visto che altri hanno purtroppo chiuso noi lavoriamo anche di più anche perché ci prestiamo a fare tante cose oltre alla semplice vendita. Assistiamo il cliente al 100% e abbiamo una grande soddisfazione sia per quanto riguarda la cartoleria e gli articoli da regalo, anche se nella maggior parte dei casi il target di spesa è più basso. Paola Paltrinieri, Erboristeria del Viale. A dire il vero per me il prossimo anno è una grossa incognita, nel senso che il 2009 per me è stata una buona annata e non ho parametri di confronto negativi. Io la crisi non l ho ancora vista nella mia attività, credo quindi che nonostante tutto il mio sistema di lavoro sia valido e solido abbastanza da essere riproposto con fi ducia anche nel Daniele Bettini, Fiori Modena. A dire il vero io sono contento anche del 2009, per il nuovo anno spero che sia almeno all altezza perché sarebbe già una cosa molto positiva. Se dovesse andare peggio certo non sarebbe una nota positiva, ma tutto sommato nemmeno una tragedia. P r O T a g O N i s T i 15

16 a cura di Fabiana Forni CIN E M A-TEATRO MIC H E L A N G E LO DUE ANIME E UN SOLO CUORE PER LO SPETTACOLO O B l Ò 16 Andare al cinema per sostenere il teatro. A molti potrebbe sembrare un paradosso, ma per chi vive da anni la doppia magia del teatro e del cinema con la stessa passione come il cinema-teatro Michelangelo di Modena nessuno detto potrebbe essere più vero. La nostra attività principale è senza dubbio il teatro spiega infatti con un pizzico di amarezza ed ironia Alberto Gavioli, direttore del Michelangelo- eppure per continuare a sostenere le stagioni teatrali è importante che il pubblico risponda anche alle nostre offerte cinematografiche. Per anni abbiamo avuto con alcune case di distribuzione un esclusiva che ci permetteva di portare a Modena film importanti, ma il nostro obiettivo è anche quello di portare titoli che altrimenti in città non passerebbero mai. Con la presenza dei multi sala però oggi si può sostenere solo un certo numero di film di questo tipo, a meno che non ci sia un sostegno esterno al cinema. Un sostegno che per Gavioli deve arrivare dalle istituzioni, in particolare dalle amministrazioni locali che potrebbero facilmente interagire con il già esistente Circuito Cinema che a Modena unisci le piccole sale. Noi e i piccoli cinema potremmo facilmente creare un polo a se stante, non solo cinematografico. Si tratta di 3 punti ora dislocati ma posso diventare una seria alternativa culturale, dare al pubblico un offerta e un luogo diverso dal multisala è possibile e consigliabile, ma occorre un progetto diffuso e condiviso. C è tutto un certo tipo di cinematografia spiega Gavioli- che rischia di non passare mai in città ma per sostenerlo serve una volontà politica, e la città di Modena ha sempre avuto un pubblico cinematografico attento e presente. Creare un polo cinematografico alternativo alle multi sala dalla vocazione più commerciale sembra dunque indispensabile per Gavioli, che sottolinea come per riuscire in questo non si possa competere sullo stesso terreno, bensì con cinema di qualità. Qualità è il credo di Alberto Gavioli anche per quanto riguarda l offerta dell anima teatrale del Michelangelo La prima stagione venne programmata 22 anni, e da allora il nostro cartellone è sempre stato caratterizzato in modo preciso, secondo tratti specifici che il pubblico ha imparato a riconoscere. Anche quest anno abbiamo sottoscritto 1900 abbonamenti racconta Gavioli esaminando la risposta del pubblico alle offerte del Michelangelo- Di spettacoli nuovi ne vengono continuamente prodotti, questo nonostante l industria dello spettacolo sia sempre molto costosa e rischiosa perché la realtà ci restituisce un pubblico interessato e curioso. La gente ha voglia di teatro e di spettacoli dal vivo di qualità, anche in questo periodo. Le persone vogliono uscire e divertirsi, sono disposte a farlo se ne vale la pena, certamente la crisi incide e si fa più

17 a cura di Fabiana Forni attenzione alle proprie scelte anche per quanto riguarda l intrattenimento, per questo non bisogna deluderla. In questo conclude Gavioli- cinema e teatro si dividono lo stesso destino, per quanto legate al mondo della fantasia e della immaginazione rispondono alle stesse logiche di mercato di qualunque altro prodotto di consumo. Tanti sono i nomi illustri che hanno calpestato le assi del Michelangelo, già Cinema Domus negli anni 60, tra cui anche gruppi che hanno fatto la storia modenese come l Equipe 84 e Caterina Caselli, gruppi della storia di Modena e italiana, poi si passò ad una gestione di cinema essenzialmente parrocchiale. Fu proprio di Gavioli l intuizione di portare al Michelangelo un tipo di teatro diverso da quello che andava in scena nei teatri istituzionali. Facemmo un primo tentativo primo tentativo con 10 titoli, e fu un boom. Non volevamo metterci in competizione con un cartellone già esistente ma portare in città qualcosa che potesse completare l offerta presente. Poi di conseguenza abbiamo portato avanti entrambe le attività di cinema e teatro separatamente, anche se in realtà in un attività come la nostra le due anime del Michelangelo non possono lavorare in modo completamente indipendente. Abbiamo dovuto lottare ricorda Gavioli ripensando al passato- ma ora siamo una realtà significativa a Modena, una realtà che soffre sul cinema ma è in salute per quanto riguarda il teatro. È un sistema di mutua e reciproca assistenza, che richiede però anche un sostegno esterno. Gavioli : uno spettacolo di vita Alberto Gavioli, il suo sogno di ragazzo era fare l attore e ha seguito uin lungo percorso passando da dal Piccolo di Milano,lavorando con Glauco Mauri, e poi ha frequentato a Roma la scuola per sceneggiati. Scrive anche romanzi e commedie, alcune delle quali sono state rappresentate a Roma e a volte calca lo stesso palco del Michelangelo, e a Roma ha avuto anche la possibilità di cimentarsi con l organizzazione la produziona a 360. Non solo un attore quindi, ma ualcuno che conosce lo spettacolo a tutto tondo: l aspirazione di fare l attore c era, non si è realizzata fi no in fondo ma non gli ha lasciato rimpianti. 63 anni.

18 a cura della biblioteca Delfini Storie d inverno La biblioteca Delfini cura la rubrica di segnalazioni librarie Tra gli scaffali proponendo ogni mese quattro libri collegati da un filo (il genere, il tema, l occasione). Bohjalian Chris, L inverno più lungo, Neri Pozza 2009 La vicenda è ambientata nel mese di gennaio del 1945 nella regione della Prussia orientale, durante un inverno glaciale e innevato, in cui tremende tempeste si alternano a giornate calme. Una carovana di civili prussiani è in fuga dai soldati russi, che hanno occupato la loro terra e che inseguono i profughi, ormai affamati e gelati. Tra di loro spicca Anna una diciottenne, che non rinuncia, nonostante la situazione drammatica, alla spensieratezza del suo carattere e della sua età. Ravera Lidia, Le seduzioni dell inverno, Notettempo 2008 Storia di Stefano, un single di mezz età che un giorno si risveglia e trova la sua vita e la sua casa completamente trasformate: l artefice di questa rivoluzione è Sophie, che riesce a sedurre il cuore freddo dell uomo. Più duro risulterà per lui il secondo risveglio, in cui si ritrova senza preavviso solo, perso nella sua casa deserta e silenziosa, come in una landa innevata. Il libro Credito e cooperazione. La singolare storia di Banca popolare dell Emilia Romagna. T r a g l i s c a f f a l i La storia di una banca come spunto per raccontare l evoluzione economica e sociale di una delle aree più progredite d Europa per sviluppo economico, offerta culturale, servizi alla persona e coesione sociale. E questo il senso del volume Credito e cooperazione. La singolare storia di Banca popolare dell Emilia Romagna, presentato per la prima volta lo scorso venerdì 11 dicembre a Modena, che ripercorre il percorso compiuto dalla Banca dalla sua fondazione fino ai giorni nostri. Edito da Il Mulino e realizzato da i professori Leandro Conte (Docente di Storia Economica all Università di Siena), Giandomenico Piluso (Docente di Storia Economica alle Università di Siena e L. Bocconi di Milano) e Gianni Toniolo (Docente di Economia e Storia alla Duke University, North Carolina - USA e alla Luiss G. Carli di Roma) il libro ripercorre tutti i passaggi che hanno segnato lo sviluppo del territorio della provincia di Modena e della regione Emilia-Romagna: i nuovi assetti sociali post-unitari, lo sviluppo rurale e della piccola impresa degli anni 80 dell Ottocento, la crisi economica e finanziaria degli anni Venti, il delicato rapporto con il regime fascista, la rinascita sociale e lo sviluppo dei distretti industriali degli anni 50-70, fino agli eventi più recenti, legati alle sfide dell innovazione e dell internazionalizzazione della struttura produttiva regionale. 18 Per informazioni contattare il sito

19 Nascono i Franchising Point Confesercenti al servizio delle persone, per sostenere le idee imprenditoriali. Un punto di riferimento per aiutarvi a far impresa in modo innovativo con la sicurezza di avere un partner affidabile. Per saperne di più, chiama il numero o visita i siti internet Questo messaggio ha finalità pubblicitarie. Unipol raccomanda di leggere la nota informativa, corredata dai documenti integrativi, il regolamento e le condizioni generali di contratto prima della sottoscrizione.

20 LA SERENITÀ SI COSTRUISCE GIORNO PER GIORNO con MODENASSISTENZA MODENASSISTENZA SERVIZI PRIVATI DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CASA E IN STRUTTURE OSPEDALIERE PER ANZIANI, HANDICAPPATI, MALATI, DISABILI E PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI MODENA - VIALE V. REITER, CARPI

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

TECNOLOGIC@MENTE LABORATORIO-MUSEO SCHEDA TECNICA. 52 km www.museotecnologicamente.it Tel: 0125/1961160 e-mail: scuole@museotecnologicamente.

TECNOLOGIC@MENTE LABORATORIO-MUSEO SCHEDA TECNICA. 52 km www.museotecnologicamente.it Tel: 0125/1961160 e-mail: scuole@museotecnologicamente. LABORATORIO-MUSEO TECNOLOGIC@MENTE Tecnologic@mente, coordinato e gestito dalla Fondazione Natale Capellaro, in questi anni ha svolto un importante e fondamentale lavoro volto per la conservazione e, soprattutto,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione "Il Primo Ebook In Italia Che Ti Svela Gratuitamente Tutti Gli Errori Che Commetti Durante La Seduzione" Istruzioni passo per passo... Parte 1 Dal 1 al 10 1 I 47

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città.

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città. magazine free press Firenze Urban Lifestyle è un magazine freepress che nasce dalla volontà di dare energia alla forza intrinseca della città di Firenze. La nostra redazione vuole dar voce a realtà e situazioni

Dettagli

Inaugurazione mostra "Phobia, la paura sei tu": intervista a Milly Macis

Inaugurazione mostra Phobia, la paura sei tu: intervista a Milly Macis Inaugurazione mostra "Phobia, la paura sei tu": intervista a Milly Macis Milly Macis, nota tatuatrice cagliaritana si racconta in un intervista, poco prima dell inaugurazione della mostra Phobia la paura

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

Presentiamo dunque un lavoro progettato per chi crede in una scuola per tutti, per chi si pone domande e per chi cerca risposte.

Presentiamo dunque un lavoro progettato per chi crede in una scuola per tutti, per chi si pone domande e per chi cerca risposte. Introduzione Il manuale La scuola inclusiva nell Italia che cambia. si propone di accompagnare e sostenere l insegnante in ogni fase dell inserimento scolastico di un allievo non madrelingua nella scuola

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro.

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro. Normalmente si usa la parola giornale per una pubblicazione quotidiana dove si trovano le notizie del giorno. In un senso più largo però, questa parola si usa anche per pubblicazioni settimanali, quindicinali

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER INTERVISTA A WOLFGANG EGGER Domande a cura di Carlo Alberto Monti, Presidente Club Alfa Sport Trascrizione: Mapelli Paolo, Responsabile Stampa Fotografie: Mapelli Paolo per Club Alfa Sport Come vive la

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA Kazimir Malevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA KazimirMalevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE VALUTA OGNUNA DI QUESTE DIMENSIONI LEGGI BENE LE DOMANDE, PENSA CON TRASPARENZA ED ONESTA CON TE STESSE E COMPLETA CON UN AUTOVALUTAZIONE DA A 0 PER OGNUNA. RIPORTA IL SUL GRAFICO (UTILIZZA QUELLO IN FONO

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ

NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ I RISULTATI DI UN SONDAGGIO CONDOTTO DA CASA.IT IN COLLABORAZIONE CON L'ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI Luglio 2013 La crisi ha tolto

Dettagli

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado Esplorare e abitare il territorio con il cuore: esercizi di training sensoriale Siamo veramente «presenti» ai luoghi che abitiamo

Dettagli

IL LINGUAGGIO DELLA PUBBLICITA

IL LINGUAGGIO DELLA PUBBLICITA IL LINGUAGGIO DELLA PUBBLICITA 1. Leggi l articolo e scegli la parola giusta tra quelle fornite per riempire gli spazi. Tutti i giorni i messaggi pubblicitari ci prendono d assalto. Ovunque guardiamo,

Dettagli

PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione

PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione di questa attività deve essere considerata anche l

Dettagli

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES Pier Francesco Asso ECONOMIA SICILIANA Si illustrano alcuni risultati del IV rapporto di ricerca della Fondazione RES dedicato

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

DALLA TESTA AI PIEDI

DALLA TESTA AI PIEDI PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA A. MAGNANI BALIGNANO DALLA TESTA AI PIEDI ALLA SCOPERTA DEL NOSTRO CORPO Anno scolastico 2013-14 MOTIVAZIONI Il corpo è il principale strumento

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16

LA SCUOLA IN CAMERA. Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 LA SCUOLA IN CAMERA CAMERA - centro italiano per la fotografia Programma didattico per le scuole, a.s. 2015-16 Camera - Centro Italiano per la Fotografia aprirà al pubblico nell autunno del 2015, istituendo

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film)

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film) CULTURA ITALIANA Introduzione Bologna è una città medievale, dove la bellezza è nascosta, bisogna scoprirla. Ma ha anche dei segreti, per esempio la qualità della cucina. Il tortellino è il principe della

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO

2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO AIMC PIEMONTE S. DAMIANO ( convegno UCIIM) 2 OTTOBRE LA CRISI DELL ETICA PROFESSIONALE E IL MERITO Sentiamo ormai da qualche anno parlare di emergenza educativa ma io amo di più l espressione Sfida educativa

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

MISTER MUSEO Maurizia Bonavini. Published in Insieme, March 2004

MISTER MUSEO Maurizia Bonavini. Published in Insieme, March 2004 MISTER MUSEO Maurizia Bonavini Published in Insieme, March 2004 James Bradburne una statura imponente e il viso da ragazzino, parla sette lingue, tra le quali russo e giapponese (l arabo lo sta studiando,

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

MYCROM. fumetti. una lunga striscia di successi. non solo a. cover story

MYCROM. fumetti. una lunga striscia di successi. non solo a. cover story cover story Giuseppe Lamanna MYCROM una lunga striscia di successi non solo a fumetti Da una passione Diabolika al trionfo professionale. Originale storia di un uomo che ha saputo cambiare prospettiva

Dettagli

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016 PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO Anno scolastico 2015/2016 Le recenti disposizioni in materia di alternanza scuola / lavoro sono state una preziosa opportunità per sviluppare nuovi progetti di collaborazione

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin Tecniche di Presenza Associazione Culturale Lightin 1 L energia della Natura Si dice che la Natura sia in perfetto equilibrio e di conseguenza anche noi che ne facciamo parte, dovremmo esserlo. L albero

Dettagli

PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI

PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI L ESTATE 2013 DEI TEDESCHI Panorama Turismo Mare Italia è il centro ricerca specializzato sul turismo balneare di JFC INDICE

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

MEDIA EDUCAZIONE COMUNITA Ripensare i Media per l Educazione e il Benessere

MEDIA EDUCAZIONE COMUNITA Ripensare i Media per l Educazione e il Benessere MEDIA EDUCAZIONE COMUNITA a. Introduzione BAMBINI NON COMMERCIALI Il diritto a pensieri e spazi senza condizionamenti pubblicitari Le relazioni educative, all interno di una famiglia, per essere significative

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Parrocchia di San Paolo

Parrocchia di San Paolo Parrocchia di San Paolo Consiglio pastorale 27 Novembre 2011 Questa speciale edizione del Consiglio Pastorale prende vita in una soleggiata domenica novembrina: presenti 45 persone che, dopo aver celebrato

Dettagli

Indagine Gennaio 2016

Indagine Gennaio 2016 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Indagine Gennaio 2016 Dati rilevati nel mese di Dicembre 2015 Milano, 8 gennaio Comunicato

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

NEWSLETTER. Luglio 2007. I l g r u p p o I t a l i a n o

NEWSLETTER. Luglio 2007. I l g r u p p o I t a l i a n o NEWSLETTER - I N V E N T A R E I L F U T U R O - Luglio 2007 I l g r u p p o I t a l i a n o Il gruppo italiano Inventare il futuro è iniziato lo scorso mese di maggio e si riunisce quasi ogni settimana

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Recitiamo! Fantasia, colore e divertimento!

Recitiamo! Fantasia, colore e divertimento! Glossario 1. I bambini imparano ciò che vivono! 2. Un po di me 3. Recitiamo! Fantasia, colore e divertimento! 4. Obbiettivi 5. Tempi e costi 6. Altre piccole chicche 1. I bambini imparano ciò che vivono

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

16 0 RMT Finale maggio 2008 ARMT.2008 1

16 0 RMT Finale maggio 2008 ARMT.2008 1 16 0 RMT Finale maggio 2008 ARMT.2008 1 1. PERLE ROSSE (Cat. 3) ARMT.2008-16 - finale Martina e Carlotta hanno trovato delle perle gialle, blu e rosse. Decidono di farsi una collana ciascuna e infilano

Dettagli

I 5 SENSI DELLE STAGIONI

I 5 SENSI DELLE STAGIONI PROGETTO DIDATTICO SCUOLA DELL INFANZIA E. RAVASCO Via Lodi, 220 Genova I 5 SENSI DELLE STAGIONI VIAGGIO ATTRAVERSO LE STAGIONI: VISTE, SENTITE, ODORATE, TOCCATE, GUSTATE Il progetto si pone come obiettivo

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Modulo 1. La Mia Storia/ Le Mie Domande

Modulo 1. La Mia Storia/ Le Mie Domande Modulo 1 La Mia Storia/ Le Mie Domande FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di stimolare gli studenti a ricostruire la propria storia formativa, individuandone gli aspetti più salienti e a riflettere

Dettagli

La Compagnia Teatrale Anubisquaw presenta

La Compagnia Teatrale Anubisquaw presenta La Compagnia Teatrale Anubisquaw presenta SPETTACOLO TEATRALE INTERATTIVO PER BAMBINI DELLA SCUOLA PRIMARIA Proposto da Cristina Tegani attrice presso la Compagnia Teatrale Anubisquaw di Cremona Responsabile

Dettagli

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE Tratto da: M. Cecconi, La morte raccontata ai bambini: il ciclo della vita. Intervista ad Angela Nanetti, Il Pepeverde n. 10, 2001, pp. 10 11. Copyright INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANGELA NANETTI LA MORTE

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE Guiducci Martina, insegnante Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII, Castellarano (RE) Il Progetto Tutoring, attivo nella

Dettagli

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa Public Affairs S.r.l. Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO SONDAGGIO IPSOS ACRI 85ª Giornata Mondiale del Risparmio RISPARMIO ED ECONOMIA REALE: LA FIDUCIA RIPARTE DAI TERRITORI (in ottemperanza al regolamento

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Crisi del mercato immobiliare: tra realtà e percezione

Crisi del mercato immobiliare: tra realtà e percezione Pagina 1 Crisi del mercato immobiliare: tra realtà e percezione Stefano Lascar Secondo le previsioni di Nomisma, il 2011 dovrebbe essersi concluso con un ulteriore flessione delle compravendite del 6%

Dettagli

CA' NOSTRA NEWS NOTIZIE DA CA' NOSTRA "DALLAS BUYERS CLUB"

CA' NOSTRA NEWS NOTIZIE DA CA' NOSTRA DALLAS BUYERS CLUB CA' NOSTRA NEWS Numero 11, maggio 2016 Giornalisti: Giorgio, Bruno, Bruno, Elia, Mimmo, Roberto, Luigi, Evaristo, Julie, Leonardo e Andrea Redattrice: Federica NOTIZIE DA CA' NOSTRA " " Una penna e un

Dettagli