Consorzio Cavalcare in Umbria Umbria Riding. CONSORZIO CAVALCARE IN UMBRIA UMBRIA RIDING Disciplinare operativo.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Consorzio Cavalcare in Umbria Umbria Riding. CONSORZIO CAVALCARE IN UMBRIA UMBRIA RIDING Disciplinare operativo."

Transcript

1 CONSORZIO CAVALCARE IN UMBRIA UMBRIA RIDING Disciplinare operativo. Premessa Il presente disciplinare allegato al Regolamento Interno del Consorzio Cavalcare in Umbria Umbria Riding costituisce la linea guida, per la gestione della organizzazione delle attività di avviamento all equitazione e del trekking a cavallo promosso nell ambito delle attività del Consorzio stesso. Tali linee guida sono obbligatorie e devono pertanto essere applicate rigorosamente per quanto riguarda le attività commercializzate attraverso il Consorzio. L applicazione del presente regolamento è facoltativo nelle attività di turismo equestre commercializzate direttamente dalle aziende aderenti. Tutte le attività svolte dovranno essere condotte impostando l organizzazione in funzione della sicurezza, della qualità dell organizzazione e sulla scelta di percorsi ecologicamente integri. La sicurezza riguarderà sia i cavalli che i cavalieri, evitando di creare situazioni di pericolo, ed agendo sempre con grande cautela. Un viaggio come una semplice passeggiata, dovrà necessariamente contenere interessi naturalistici, ambientali e paesaggistici, o in ogni modo interessi culturali o enogastronomici. Si dovrà tenere conto altresì anche degli altri utilizzatori per garantire la fruibilità in sicurezza del prodotto anche agli accompagnatori e/o familiari dei cavalieri. A tale fine il Consorzio si doterà di una struttura tecnica di valutazione ( Commissione composta dai 3 ai 4 elementi ). Potranno aderire al consorzio : A) Centri equestri B) Centri non equestri ( in genere strutture ricettive quali Agriturismi, alberghi, B& B ecc.); Pag.1

2 I CENTRI EQUESTRI saranno suddivisi in due categorie : 1) quelli che mettono a disposizione cavalli; 2) quelli che mettono a disposizione strutture soltanto per appoggio e/o ospitalità cavalli; I centri equestri come sopra suddivisi saranno iscritti se, a parere insindacabile della Commissione tecnica, presenteranno le seguenti caratteristiche: A) Cavalli ben tenuti ( anche quelli non a disposizione degli utenti ), sani, con ogni documentazione di legge soddisfatta ecc; B) Servizi idonei ( Reception, spazi comuni di ospitalità, servizi igienici ecc. ) e cura generale delle strutture e del luogo ( accessi, verde, illuminazione ecc ) ; C) Buona manutenzione di selleria e finimenti; D) Box, poste, recinti e paddock, ben tenuti e nella massima sicurezza e benessere per i cavalli; E) Quadri tecnici ( guide, istruttori ecc.) con accettabile proprietà di lingue straniere ( ovviamente per chi ospita utenti stranieri ); I CENTRI NON EQUESTRI, per l ospitalità cavalli, dovranno avere le stesse caratteristiche di cui al punto D); ovviamente non dovranno avere le suddette caratteristiche se si limitano alla sola ricettività ed ospitalità per i cavalieri; PERCORSI I Centri equestri, al momento della prenotazione degli utenti, dovranno chiedere e compilare una scheda tecnica con le caratteristiche fisiche e tecniche dei cavalieri per tarare i Percorsi e le doti tecniche dei cavalli da mettere a disposizione ed altre esigenze particolari ( particolarmente quelle legate alla alimentazione degli utenti e dei loro accompagnatori); Pag.2

3 Saranno particolarmente valutate iniziative, dei singoli Centri, per un soggiorno soddisfacente per gli accompagnatori dei cavalieri; Il CONSORZIO dovrà formare i propri quadri tecnici ( guide, istruttori ecc. ) sia per omogeneità tecnica dei propri quadri sia per aumentare le attività economiche dello stesso formando quadri tecnici anche esterni alla organizzazione consortile. Per fare ciò occorre creare una struttura Consortile sul modello Natura a cavallo, Engea, Fiamma ecc. Il CONSORZIO tratterà forme di Assicurazioni per le esigenze dei propri soci e delle esigenze del Consorzio stesso: L assistenza veterinaria, la mascalcia ed il trasporto equino, d emergenza ed itinerante, verranno trattate dal Consorzio con le Ass.ni dei Veterinari, dei Maniscalchi e degli autotrasportatori Umbri. Art. 1 Il CdA del Consorzio nomina un Comitato Tecnico costituito da tre-quattro persone qualificate incaricate di verificare i requisiti delle strutture associate sia per quanto riguarda gli aspetti infrastrutturali che per quanto riguarda la preparazione e la idoneità professionale del personale addetto. Il Comitato Tecnico ha altresì il compito di valutare gli itinerari oggetto dell attività Consortile e di attribuire ad ognuno la classificazione in base alla difficoltà del percorso. I livelli di difficoltà previsti sono i seguenti: 1 livello (facile), 2 livello (medio), 3 livello (per esperti). Pag.3

4 Art. 2 Le strutture Consorziate devono garantire una copertura assicurativa adeguata a fronte dei rischi inerenti le attività svolte e promosse dal Consorzio, anche tramite convenzioni stipulate dal Consorzio stesso Art. 3 I cavalieri dovranno sottoscrivere prima della partenza una dichiarazione inerente la propria esperienza di turismo equestre, compilando un questionario identico per tutti i centri. Al termine i cavalieri dovranno compilare un questionario per valutare la qualità del servizio ed il livello di soddisfazione rispetto all itinerario, sia dal punto di vista logistico, sia dal punto di vista del gradimento paesaggistico culturale Art. 4 Gli itinerari oggetto dell attività del Consorzio devono rispondere ai principi di seguito descritti. ORGANIZZAZIONE PER UNA TRATTA: 1. DIVULGAZIONE: Le informazioni attinenti alle attività svolte dai Centri, dovranno essere dettagliate, specificando i servizi offerti, il prezzo ed il grado di difficoltà dei percorsi (Facile, Medio, Per esperto). 2. COSTRUZIONE E SVOLGIMENTO DI UNA TRATTA GIORNALIERA: si dovrà effettuare senza mettere a repentaglio l incolumità di cavalli e cavalieri, evitando situazioni di pericolo e considerando le condizioni dei binomi. Gli itinerari dovranno essere tracciati ed i partecipanti vi si dovranno attenere per evitare possibili problemi, rispettando categoricamente le indicazioni fornite dalle guide o dagli accompagnatori. E assolutamente vietato ai cavalieri assumere comportamenti che possano mettere in difficoltà i compagni di viaggio: la guida decide l andatura in ogni tratto del percorso e le modalità operative per superare ostacoli e punti critici, come ad esempio un guado o un ponte. In Pag.4

5 particolare in determinati percorsi potrà essere obbligato il passaggio a terra dei cavalieri con il cavallo a mano, in virtù del livello dei cavalieri partecipanti. 3. TEMPI DI PERCORRENZA GIORNALIERA: l itinerario, specialmente se di più giorni, dovrà assicurare ai clienti il giusto confort, prevedendo soste per il ristoro e per i pasti principali, dando anche ai cavalli la possibilità di recuperare organizzando il trasferimento di acqua di abbeveraggio e fieno. Come indicazione generale le ore di sella non dovrebbero superare le 6-7 ore giornaliere e/o chilometri di distanza, parametri che possono subire variazione in seguito ad eventi imprevisti che possono indurre a modificare il percorso nel tracciato e nella durata, in virtù del livello dei cavalieri partecipanti, a insindacabile giudizio della guida. Regole generali. a) Il supporto di personale qualificato per la corretta preparazione di cavalli e cavalieri è indispensabile nelle escursioni all'aperto. b) Possono affrontare uscite all'aperto, fuori dal centro ippico, solo i cavalieri capaci di gestire in totale autonomia il cavallo purché accompagnati da guide esperte e riconosciute; c) Tutti coloro che si relazionano con il cavallo e desiderano vivere le emozioni di un trekking, devono considerare la sicurezza come requisito prioritario. Verifiche prima della partenza da parte delle aziende aderenti Qualora i cavalieri usino i cavalli dell azienda organizzatrice La guida equestre al servizio delle attività consortili deve: 1) Verificare con cura lo stato di tutto l'equipaggiamento sia per il cavallo che per il cavaliere. 2) Verificare in campo l'esperienza dei cavalieri e valutarne l'idoneità a partecipare all'escursione. Pag.5

6 3) Se il numero di binomi è superiore a 6 è buona norma che la guida si faccia supportare da uno o più accompagnatori esperti (un accompagnatore ogni 6 binomi è la condizione ottimale in caso di infortuni o situazioni critiche). 4) La guida potrà decidere il numero dei binomi al seguito in virtù: a) Del percorso b) Del livello dei cavalieri partecipanti 5) Illustrare l'intero percorso a tutti i cavalieri ritenuti idonei all'escursione, evidenziando eventuali punti critici, quali, ad esempio, tratti difficili che devono essere percorsi da terra con il cavallo a mano. 6) Prima di partire verificare la salute complessiva di tutti i cavalli, lo stato ottimale dei loro piedi, scalzi o ferrati. 7) Per quanto non previsto dal presente disciplinare si rimanda al parere insindacabile della commissione dei tecnici del percorso. Pag.6

OPERATORE CAVALCAMBIENTE

OPERATORE CAVALCAMBIENTE CORSO UISP LEGA ATTIVITA EQUESTRI NAZIONALE OPERATORE CAVALCAMBIENTE DOVE: ASD AI GELSI via Orniani n. 20 Villalta di Fagagna (UDINE) PERIODO DI SVOLGIMENTO : DAL 17/01/2015 AL 08/02/2015 A chi e rivolto

Dettagli

Dipartimento Formazione Nazionale A.C.E. BANDO Dal 08 Al 24 Aprile 2016. Le Giornate - dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.

Dipartimento Formazione Nazionale A.C.E. BANDO Dal 08 Al 24 Aprile 2016. Le Giornate - dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19. Dipartimento Formazione Nazionale A.C.E. BANDO Dal 08 Al 24 Aprile 2016 Le Giornate - dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 Le Serate dalle 21.00 alle 23.00 Organizza CORSO ISTRUTTORE 1 LIVELLO

Dettagli

Progetto per la scuola materna e primaria

Progetto per la scuola materna e primaria Progetto per la scuola materna e primaria Il Centro Internazionale del Cavallo La Venaria Reale ha sede all interno del Parco Regionale La Mandria nella storica Cascina della Rubbianetta, fatta costruire

Dettagli

Art. 5 (dal regolamento generale della lega attività equestri nazionale UISP)AFFILIAZIONI E CLASSIFICAZIONE CENTRI EQUESTRI UISP

Art. 5 (dal regolamento generale della lega attività equestri nazionale UISP)AFFILIAZIONI E CLASSIFICAZIONE CENTRI EQUESTRI UISP Art. 5 (dal regolamento generale della lega attività equestri nazionale UISP)AFFILIAZIONI E CLASSIFICAZIONE CENTRI EQUESTRI UISP L'affiliazione alla Uisp delle società sportive, polisportive, circoli,

Dettagli

Categorie Aggiunte: Regionale Under 14 Debuttanti - Cen A ( Qualificanti)

Categorie Aggiunte: Regionale Under 14 Debuttanti - Cen A ( Qualificanti) f CENTRO IPPICO AMBASSADOR Presenta CAMPIONATO ITALIANO ENDURANCE PONY DOMENICA 18 OTTOBRE 2015 Categorie di Campionato Italiano Avviamento A B ELITE EMERGENTI Categorie Aggiunte: Regionale Under 14 Debuttanti

Dettagli

REGOLAMENTO ATTIVITA EQUESTRI

REGOLAMENTO ATTIVITA EQUESTRI REGOLAMENTO ATTIVITA EQUESTRI ASS. SP. SCUDERIA LA VENTURINA CASCINA VENTURINA 20085 LOCATE TRIULZI (MI) TEL/FAX: 02/90731131 1 1.QUALIFICA DI SOCIO Per frequentare l Associazione è necessario essere in

Dettagli

Corso per Assistente di Riabilitazione Equestre ed Equitazione Per Disabili

Corso per Assistente di Riabilitazione Equestre ed Equitazione Per Disabili DIPARTIMENTO NAZIONALE RE/EpD Corso per Assistente di Riabilitazione Equestre ed Equitazione Per Disabili 25-26 Aprile 2015 02-03 Maggio 2015 21-22-23 Maggio 2015 Presso il Centro Ippico Sughereta San

Dettagli

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DI CAMPAGNA PROGETTO RICLASSIFICAZIONI QUADRI TECNICI

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DI CAMPAGNA PROGETTO RICLASSIFICAZIONI QUADRI TECNICI DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DI CAMPAGNA PROGETTO RICLASSIFICAZIONI QUADRI TECNICI Il Dipartimento Equitazione di Campagna, allo scopo di favorire l integrazione dei propri quadri tecnici nel contesto degli

Dettagli

REGOLAMENTO. Centri Ippici e Patenti

REGOLAMENTO. Centri Ippici e Patenti REGOLAMENTO Centri Ippici e Patenti Regolamento dei Centri Ippici Regolamento Fiduciari Regionali, Fiduciari EDA, Fiduciari.altri settori.. Equitazione di Campagna Fiduciari Regionali, Fiduciari EDA, Fiduciari

Dettagli

Allegato B PARTE I 1. Requisiti per ottenere una spiga

Allegato B PARTE I 1. Requisiti per ottenere una spiga PARTE I Allegato B Criteri generali per la classificazione delle strutture ricettive agrituristiche 1. Le strutture ricettive agrituristiche autorizzate vengono classificate con l'attribuzione di un numero

Dettagli

3 - COMPETENZE DELL OPERATORE TECNICO EQUESTRE DI BASE

3 - COMPETENZE DELL OPERATORE TECNICO EQUESTRE DI BASE FORMAZIONE OPERATORI TECNICI EQUESTRI DI BASE N.P. 1 GENERALITA La struttura dei corsi per OPERATORI TECNICI EQUESTRI DI BASE di nuova programmazione prevede una parte introduttiva, che si auspica comune

Dettagli

REGOLAMENTO SETTORE EQUITAZIONE

REGOLAMENTO SETTORE EQUITAZIONE Accademia di Formazione Equestre REGOLAMENTO SETTORE EQUITAZIONE DISCIPLINA DELLE ABILITAZIONI A MONTARE DI CAVALIERI E AMAZZONI 1. Tutte le AUTORIZZAZIONI/PATENTI/BREVETTI (di seguito abilitazioni ) prevedono

Dettagli

ragazzi di età diverse, alla produzione di documenti informativi, alla sicurezza;

ragazzi di età diverse, alla produzione di documenti informativi, alla sicurezza; ragazzi di età diverse, alla produzione di documenti informativi, alla sicurezza; - uso razionale del computer nell attività agrituristica (esperienza diretta su applicazioni utili, organizzazione della

Dettagli

STRUTTURA EDITORIALE STRUMENTI PROMOZIONALI

STRUTTURA EDITORIALE STRUMENTI PROMOZIONALI STRUTTURA EDITORIALE STRUMENTI PROMOZIONALI Manuale d immagine per la promozione dei territori secondo i criteri di comunicazione del progetto Cammini d Europa 1 Manuale d immagine per la promozione dei

Dettagli

ALLEGATO B MODULO DI PROPOSTA TECNICA. Proposta tecnica per organizzazione e realizzazione delle Finali del Circuito Classico 2016

ALLEGATO B MODULO DI PROPOSTA TECNICA. Proposta tecnica per organizzazione e realizzazione delle Finali del Circuito Classico 2016 ALLEGATO B MODULO DI PROPOSTA TECNICA Proposta tecnica per organizzazione e realizzazione delle Finali del Circuito Classico 2016 La, con sede in, Via, tel., codice fiscale, partita IVA n iscritta nel

Dettagli

Segreteria Viale Tiziano n. 74 00196 Roma Tel. 06/36858618 Fax 06/3233772 Sito Internet: www.fise.it E-mail: equitazionedicampagna@fise.

Segreteria Viale Tiziano n. 74 00196 Roma Tel. 06/36858618 Fax 06/3233772 Sito Internet: www.fise.it E-mail: equitazionedicampagna@fise. Segreteria Viale Tiziano n. 74 00196 Roma Tel. 06/36858618 Fax 06/3233772 Sito Internet: www.fise.it E-mail: equitazionedicampagna@fise.it Approvato dal C. F. del 28/10/2003 Rev. C.F. del 12/10/04 22/04/05

Dettagli

Dal tracciato alla fruizione turistica.

Dal tracciato alla fruizione turistica. Progetto Turismo Equestre Ippovie del Veneto Dal tracciato alla fruizione turistica. Franco Norido Settore Divulgazione Tecnica, Formazione Professionale ed Educazione Naturalistica. Cos è una Ippovia

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Commissione per le Agevolazioni agli Iscritti

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Commissione per le Agevolazioni agli Iscritti CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Commissione per le Agevolazioni agli Iscritti MODULO PER LA PROPOSTA DI AGEVOLAZIONI AGLI ISCRITTI AL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA Proponente

Dettagli

Circuito turistico integrato

Circuito turistico integrato ospiti di valore Circuito turistico integrato Terre di Siena Ospiti di Valore Codice di comportamento Art. 1 - Valori delle Terre di Siena Lo sviluppo economico delle Terre di Siena dipende dalla capacità

Dettagli

GE Società Ippica Val di Vara Via Volta snc 19020 Follo

GE Società Ippica Val di Vara Via Volta snc 19020 Follo GE Società Ippica Val di Vara Via Volta snc 19020 Follo CAMPIONATI REGIONALI DI DRESSAGE LIGURI INDIVIDUALI E A SQUADRE RIPRESE OPEN TAPPA MASTER CAVALLO IBERICO 19-20 luglio 2014 PROGRAMMA CAMPIONATO

Dettagli

European Nature System (ENS):

European Nature System (ENS): Programma dell Unione Europea di Apprendimento Permanente 2007-13 Sottoprogramma Leonardo da Vinci Invito a presentare proposte 2011 EAC/49/10 Priorità "ECVET per la trasparenza e il riconoscimento dei

Dettagli

Centro ippico il casale a.s.d. Via c/da fruscio snc. 80040 terzigno. Tel 3342023429

Centro ippico il casale a.s.d. Via c/da fruscio snc. 80040 terzigno. Tel 3342023429 Centro ippico il casale a.s.d. Via c/da fruscio snc 80040 terzigno Tel 3342023429 Iii Tappa Campionato Regionale Endurance Campania Ii Tappa Campionato Interregionale Endurance Campania-Puglia Iii Tappa

Dettagli

Regolamento Nazionale Equitazione di Campagna

Regolamento Nazionale Equitazione di Campagna Regolamento Nazionale Equitazione di Campagna Regolamento del dipartimento di EQUITAZIONE di CAMPAGNA di SEF ITALIA Prefazione: Il dipartimento di Equitazione di Campagna si ispira all'equitazone italiana

Dettagli

EQUIRADUNO FITETREC- ANTE 2014 SIENA 2014 7/8 GIUGNO 2014 TRATTA DI AVVICINAMENTO UFFICIALE DEL COMITATO REGIONALE TOSCANA TRATTA PISA SIENA

EQUIRADUNO FITETREC- ANTE 2014 SIENA 2014 7/8 GIUGNO 2014 TRATTA DI AVVICINAMENTO UFFICIALE DEL COMITATO REGIONALE TOSCANA TRATTA PISA SIENA EQUIRADUNO FITETREC- ANTE 2014 SIENA 2014 7/8 GIUGNO 2014 TRATTA DI AVVICINAMENTO UFFICIALE DEL COMITATO REGIONALE TOSCANA INAUGURAZIONE IPPOVIA VIA FRANCIGENA TRATTA PISA SIENA PROGRAMMA DELLA TRATTA

Dettagli

Prot. 622916 Roma 16/11/2015

Prot. 622916 Roma 16/11/2015 AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO IL DIRETTORE Prot. 622916 Roma 16/11/2015 A Roma Capitale A tutti i Responsabili degli Uffici SUAP o SUAR dei Comuni del Lazio Alla Città Metropolitana di Roma Capitale Alle

Dettagli

TARIFFE PROFESSIONI TURISTICHE

TARIFFE PROFESSIONI TURISTICHE TARIFFE PROFESSIONI TURISTICHE (Delibera giunta provinciale n. 484 del 19/12/2003) TARIFFE GUIDE TURISTICHE ½ giornata fino a 5 persone ½ giornata fino e 20 persone 60,00 Euro 85,00 Euro la tariffa di

Dettagli

SOMMARIO: Questo documento è di proprietà dell International Beach Hotel che se ne riserva tutti i diritti di legge

SOMMARIO: Questo documento è di proprietà dell International Beach Hotel che se ne riserva tutti i diritti di legge CARTA DEI SERVIZI SOMMARIO: 1. La Carta dei Servizi Turistici e della Ricettività...2 2. Impegno della Direzione... 2 3. Accoglienza...2 4. Modalità di prenotazione...4 5. La privacy e la sicurezza informatica...

Dettagli

CENTRO IPPICO AMBASSADOR

CENTRO IPPICO AMBASSADOR CENTRO IPPICO AMBASSADOR Presenta ENDURANCE FRANCIACORTA 2015 23-24 - 25 Ottobre 2015 Gara Internazionale di Endurance CEI3* - 160km CEI2* - 120km CEI1* - 90km Coppa Lombardia Endurance CENB - 90km CENA

Dettagli

SAGGIO DELLE SCUOLE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE TROFEO ITALIANO ALLIEVI DEBUTTANTI TROFEO ITALIANO ALLIEVI

SAGGIO DELLE SCUOLE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE TROFEO ITALIANO ALLIEVI DEBUTTANTI TROFEO ITALIANO ALLIEVI SAGGIO DELLE SCUOLE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE TROFEO ITALIANO ALLIEVI DEBUTTANTI TROFEO ITALIANO ALLIEVI Tor di Quinto Roma, Ippodromo militare Gen. Giannattasio, data 30 Ottobre/2 Novembre SAGGIO

Dettagli

SPRING BREAK A MOSCATELLO WITH CANADIAN ISLAND

SPRING BREAK A MOSCATELLO WITH CANADIAN ISLAND MOSCATELLO Dal 18 al 25 APRILE 2015 www.moscatello.it. 01 La nostra oasi di pace e tranquillità Moscatello è situato nel cuore della Maremma, una vasta area in Italia che si affacciano sul Mar Tirreno.

Dettagli

Corso base di Arrampicata su Roccia Corso base di Equitazione di Campagna Appunti:

Corso base di Arrampicata su Roccia Corso base di Equitazione di Campagna Appunti: L Ente Parco dei Nebrodi e la Unione Italiana Sport per Tutti (UISP), in attuazione del protocollo d intesa siglato tra i due soggetti organizzano nell ambito delle manifestazioni ESTTE OUTDOOR, il calendario

Dettagli

GRUPPO EQUESTRE DELLA BRUGHIERA A.S.D

GRUPPO EQUESTRE DELLA BRUGHIERA A.S.D GRUPPO EQUESTRE DELLA BRUGHIERA A.S.D. 30 SETT/1 OTT 2006 CAMPIONATO ITALIANO AMATORI CAMPIONATO ITALIANO 2 GRADO CAMPIONATO ITALIANO ISTRUTTORI ASSOLUTO CAMPIONATO ITALIANO ISTRUTTORI 1 GR E BQ TAPPA

Dettagli

Accompagnatore di turismo equestre

Accompagnatore di turismo equestre Allegato A alla deliberazione della Giunta regionale n., in data ottobre 2009. Accompagnatore di turismo equestre Denominazione del profilo Accompagnatore di turismo equestre. Definizione E' accompagnatore

Dettagli

Marchio di Qualità per imprese alberghiere PREMESSA

Marchio di Qualità per imprese alberghiere PREMESSA Marchio di Qualità per imprese alberghiere PREMESSA Nell ottica di sviluppare la qualità del sistema ricettivo alberghiero della provincia, la Camera di commercio di Torino in collaborazione con Provincia

Dettagli

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE AMERICANA Settore GIMKANA WESTERN

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE AMERICANA Settore GIMKANA WESTERN DIPARTIMENTO EQUITAZIONE AMERICANA Settore GIMKANA WESTERN PROGRAMMA GARE 18/19 ottobre 2008 A - FINALE CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO DI GIMKANA WESTERN 2008 B - FINALE COPPA DELLE REGIONI DI GIMKANA WESTERN

Dettagli

ECONOMIA FORMAZIONE LAVORO News Sottosezioni riguardanti il tessuto economico ed aziendale del territorio

ECONOMIA FORMAZIONE LAVORO News Sottosezioni riguardanti il tessuto economico ed aziendale del territorio Territorio, turismo e cultura, economia, aziende, formazione e lavoro, questi ed altri i temi principali che vengono trattati nel nuovo portale Internet Terre Di Castelli, frutto di una intesa che coinvolge

Dettagli

R E GO L A M E N T O

R E GO L A M E N T O R E GO L A M E N T O Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Articolo 4. Articolo 5. Articolo 6. Articolo 7. Articolo 8. Articolo 9. Articolo 10. Articolo 11. Il Circolo Ippico del Mugnano ASD ( di seguito

Dettagli

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015. COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015

PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015. COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015 PROGRAMMI GARE NAZIONALI PIAZZA DI SIENA 2015 COPPA DEI GIOVANI - TROFEO CHALLENGE BRUNO SCOLARI 23-24 maggio 2015 La categoria prevede due classifiche, una a Squadre e una Individuale e un ulteriore classifica

Dettagli

ISTITUTO COLOMBO PIANO DI EMERGENZA ESTERNO ORGANIZZAZIONE ATTIVITA ESTERNE TORRE G. NA

ISTITUTO COLOMBO PIANO DI EMERGENZA ESTERNO ORGANIZZAZIONE ATTIVITA ESTERNE TORRE G. NA ISTITUTO COLOMBO PIANO DI EMERGENZA ESTERNO ORGANIZZAZIONE ATTIVITA ESTERNE (redatto ai sensi del D.Lgs 81/2008 ) TORRE G. NA Definizioni generali 1.1 Obiettivi I principali obiettivi del piano di emergenza

Dettagli

In FITETREC-ANTE sono ammesse tutte le tipologie di monta sostenute da una storiografia tecnica univocamente riconosciuta senza alcuna distinzione.

In FITETREC-ANTE sono ammesse tutte le tipologie di monta sostenute da una storiografia tecnica univocamente riconosciuta senza alcuna distinzione. FORMAZIONE FEDERALE NORMATIVA PATENTI e BREVETTI Turismo Equestre- TREC- MdL- MdL Veloce Cross Country 2015 2016 In FITETREC-ANTE sono ammesse tutte le tipologie di monta sostenute da una storiografia

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI SULLE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICHE

DOMANDE FREQUENTI SULLE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICHE 1) Cosa è un attività Turistica Ricettiva? DOMANDE FREQUENTI SULLE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICHE Si definisce attività Ricettiva Turistica quella diretta alla produzione ed all offerta al pubblico di

Dettagli

Federazione Italiana Sport Equestri REGOLAMENTO GARE DI ENDURANCE 2015

Federazione Italiana Sport Equestri REGOLAMENTO GARE DI ENDURANCE 2015 REGOLAMENTO GARE DI ENDURANCE 2015 in vigore dal 1 febbraio 2015 LE GARE... 6 Art. 1) DEFINIZIONE... 6 Art. 2) TIPI DI MANIFESTAZIONI... 6 Art. 3) TIPOLOGIE E CATEGORIE DELLE GARE DI ENDURANCE... 7 3.1)

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

REGOLAMENTO DIPARTIMENTO EQUITAZIONE SPORT NAZIONALE

REGOLAMENTO DIPARTIMENTO EQUITAZIONE SPORT NAZIONALE PAGINA: 1 of 14 PROCEDURA REGOLAMENTO DIPARTIMENTO EQUITAZIONE SPORT NAZIONALE FIRME ED APPROVAZIONI IN ORIGINALE PREPARATO: SISTEMA GESTIONE QUALITA` TEAM CONTROLLATO/APPROVATO: SISTEMA GESTIONE QUALITA

Dettagli

SAGGIO NAZIONALE DELLE SCUOLE TROFEO ALLIEVI DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE

SAGGIO NAZIONALE DELLE SCUOLE TROFEO ALLIEVI DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE SAGGIO NAZIONALE DELLE SCUOLE TROFEO ALLIEVI DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI CONCORSO COMPLETO DI EQUITAZIONE CENTRO EQUESTRE FEDERALE PRATONI DEL VIVARO 31 Ottobre

Dettagli

Settore Pony ludico addestrativo

Settore Pony ludico addestrativo Settore Pony ludico addestrativo I corsi di formazione per Animatori Pony sono organizzati, secondo le esigenze territoriali, dalla S.E.F. Italia. Eventuali richieste per offrire la disponibilità dei propri

Dettagli

Modulo adesione alla singola esibizione di equitazione:

Modulo adesione alla singola esibizione di equitazione: Modulo adesione alla singola esibizione di equitazione: Io sottoscritto come atleta o in qualità di genitore o chi ne fa le veci del ragazzo (nome/cognome) di anni, residente in via località nato il a

Dettagli

LUOGO DI SVOLGIMENTO DELLE PONYADI 2015 PLAYHORSE FIXDESIGN VILLAGGIO INTERNO ALLA PLAY HORSE FARM

LUOGO DI SVOLGIMENTO DELLE PONYADI 2015 PLAYHORSE FIXDESIGN VILLAGGIO INTERNO ALLA PLAY HORSE FARM LUOGO DI SVOLGIMENTO DELLE PONYADI 2015 PLAYHORSE FIXDESIGN PLAYHORSE FARM, vocabolo PUPIGLIANO 25, 05020 Alviano, TERNI. Dall A1 uscire ad ORVIETO se si viene dal Nord o ad ATTIGLIANO se si viene dal

Dettagli

VADEMECUM VOLONTARI. In collaborazione con:

VADEMECUM VOLONTARI. In collaborazione con: VADEMECUM VOLONTARI In collaborazione con: Carissimo aspirante volontario di Fa la cosa giusta, innanzitutto grazie per la tua disponibilità: la nostra fiera non sarebbe possibile senza la grande collaborazione

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data )

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) NOMINATIVO DEL TIROCINANTE LUOGO E DATA DI NASCITA RESIDENZA TELEFONO CODICE FISCALE ATTUALE CONDIZIONE ( segnare con una x la casella

Dettagli

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE, VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO MARCO POLO Via Luigi Fabbri, 1-60044 FABRIANO (ANCONA) Tel. 0732 21971 Fax 0732 4797 C.F. 90016680424 sito web icmpolo.it

Dettagli

La conoscenza si fonde con la pratica per formare un unico e inscindibile modo di equitare definito arte equestre

La conoscenza si fonde con la pratica per formare un unico e inscindibile modo di equitare definito arte equestre La conoscenza si fonde con la pratica per formare un unico e inscindibile modo di equitare definito arte equestre LA REGOLA DEL CAVALIERE ACCADEMICO: Montare spesso senza lasciare che i libri prendano

Dettagli

REGOLAMENTO PATENTI 2014 Entrerà in vigore il 01 dicembre 2013

REGOLAMENTO PATENTI 2014 Entrerà in vigore il 01 dicembre 2013 Entrerà in vigore il 01 dicembre 2013 PATENTE Tessera Sociale T TRAMITE Patente T Patente Giornaliera Tutte le Associazioni Affiliate. La Tessera Sociale "T" ha validità anno solare (01 gen. -31 dic.).

Dettagli

REGOLAMENTO PATENTI PATENTE T. Patente T RILASCIATA DA TRAMITE ABILITA A ASSICURAZIONE POLICY. Tessera Sociale

REGOLAMENTO PATENTI PATENTE T. Patente T RILASCIATA DA TRAMITE ABILITA A ASSICURAZIONE POLICY. Tessera Sociale PATENTE T Tessera Sociale Patente T Patente Giornaliera Tutte le Associazioni Affiliate. La Tessera Sociale "T" ha validità anno solare (01 gen. -31 dic.). Diventare socio dell associazione; Frequentare

Dettagli

PROGETTO ORGANIZZATIVO DIPARTIMENTO FORMAZIONE FITETREC-ANTE COME SI PROPONE LA FEDERAZIONE E L INDIRIZZO AI QUADRI TECNICI

PROGETTO ORGANIZZATIVO DIPARTIMENTO FORMAZIONE FITETREC-ANTE COME SI PROPONE LA FEDERAZIONE E L INDIRIZZO AI QUADRI TECNICI PROGETTO ORGANIZZATIVO DIPARTIMENTO FORMAZIONE FITETREC-ANTE COME SI PROPONE LA FEDERAZIONE E L INDIRIZZO AI QUADRI TECNICI OBIETTIVI DEL SETTORE SCUOLA E ISTRUZIONE AVERE ISTRUTTORI PREPARATI, CON ELEVATE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 DIRETTIVA 2000/14/CE REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE DI EMISSIONE ACUSTICA AMBIENTALE DELLE MACCHINE ED ATTREZZATURE DESTINATE A FUNZIONARE ALL APERTO APRILE 2012 INDICE 1 - Generalità...2 2 - Applicabilità...2

Dettagli

Commissione Nazionale Ufficiali di Gara. Concorso Completo

Commissione Nazionale Ufficiali di Gara. Concorso Completo Commissione Nazionale Ufficiali di Gara Concorso Completo REGOLAMENTO DELEGATI TECNICI - GIUDICI - DISEGNATORI DI PERCORSO Edizione 1.0 2015 INDICE Indice I REGOLAMENTO DELEGATI TECNICI DI CONCORSO COMPLETO

Dettagli

INTEGRAZIONE ALL ART. 46 DEL REGOLAMENTO D ISTITUTO VIGENTE RIGUARDANTE I VIAGGI D ISTRUZIONE E LE VISITE GUIDATE

INTEGRAZIONE ALL ART. 46 DEL REGOLAMENTO D ISTITUTO VIGENTE RIGUARDANTE I VIAGGI D ISTRUZIONE E LE VISITE GUIDATE INTEGRAZIONE ALL ART. 46 DEL REGOLAMENTO D ISTITUTO VIGENTE RIGUARDANTE I VIAGGI D ISTRUZIONE E LE VISITE GUIDATE Art. 46 - Regolamentazione uscite brevi, visite guidate e viaggi di istruzione La presente

Dettagli

Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia

Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia REGOLAMENTO GARE DI ENDURANCE IN LOMBARDIA in vigore dal 01/01/2015 Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia Articolo 1.1 Preiscrizioni ed iscrizioni 1.1.1 Le preiscrizioni alle gare di endurance in Lombardia

Dettagli

Vacanze a cavallo - Massimizzazione del cavallo - Il cavallo come elemento destagionalizzante.

Vacanze a cavallo - Massimizzazione del cavallo - Il cavallo come elemento destagionalizzante. TURISMO ATTIVO Vacanze a cavallo - Massimizzazione del cavallo - Il cavallo come elemento destagionalizzante. Giachino Ettore: Presidente di un Consorzio composto dalla Provincia di Oristano, 27 comuni,

Dettagli

REGOLAMENTO DIPARTIMENTO EQUITAZIONE SPORT NAZIONALE

REGOLAMENTO DIPARTIMENTO EQUITAZIONE SPORT NAZIONALE PAGINA: 1 of 13 PROCEDURA REGOLAMENTO DIPARTIMENTO EQUITAZIONE SPORT NAZIONALE FIRME ED APPROVAZIONI IN ORIGINALE PREPARATO: SISTEMA GESTIONE QUALITA` TEAM CONTROLLATO/APPROVATO: SISTEMA GESTIONE QUALITA

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA. per Corso di Formazione Divisione Attacchi da Lavoro E.N.G.E.A. Parco Nazionale della Majella

SCHEDA INFORMATIVA. per Corso di Formazione Divisione Attacchi da Lavoro E.N.G.E.A. Parco Nazionale della Majella DIVISIONE ATTACCHI E.N.G.E.A. La Scuola Attacchi da Lavoro Engea (S.A.L.E.) si occupa della formazione dei Quadri Tecnici Engea del Settore Attacchi, veri e propri operatori del Turismo Equestre in Carrozza.

Dettagli

REGOLAMENTO PATENTI 2014 Entrerà in vigore il 01 settembre 2014

REGOLAMENTO PATENTI 2014 Entrerà in vigore il 01 settembre 2014 Entrerà in vigore il 01 settembre 2014 PATENTE Tessera Sociale T Patente T Patente Giornaliera Tutte le Associazioni Affiliate. La Tessera Sociale "T" ha validità anno solare (01 gen. -31 dic.). Diventare

Dettagli

3 a S E D U T A. 1 Dott. Ezio Venturi Dirigente del Settore Polit.Soc./Lavoro/Form.Prof/Qual.Amb.le del Comune di Riccione.

3 a S E D U T A. 1 Dott. Ezio Venturi Dirigente del Settore Polit.Soc./Lavoro/Form.Prof/Qual.Amb.le del Comune di Riccione. VERBALE DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE GARA PER PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEI SERVIZI SOCIO- ASSISTENZIALI, DI PULIZIA LOCALI, PREPARAZIONE E FORNITURA PASTI, RIGOVERNO STOVIGLIE,

Dettagli

Marchio di Qualità ad adesione volontaria e gratuita per i rifugi alpini ed escursionistici della provincia di Torino

Marchio di Qualità ad adesione volontaria e gratuita per i rifugi alpini ed escursionistici della provincia di Torino Marchio di Qualità ad adesione volontaria e gratuita per i rifugi alpini ed escursionistici della provincia di Torino Nell ottica di sviluppare la qualità dei rifugi, la Camera di commercio di Torino in

Dettagli

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DIPARTIMENTO EQUITAZIONE Sport Nazionale Equitazione Nazionale Nato nel lontano 1947, è un Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal C.O.N.I. ed un Ente Nazionale con finalità assistenziali riconosciuto

Dettagli

Assicurazione FIAB. Le procedure per la gestione delle assicurazioni giornaliere FIAB.

Assicurazione FIAB. Le procedure per la gestione delle assicurazioni giornaliere FIAB. Assicurazione FIAB. Le procedure per la gestione delle assicurazioni giornaliere FIAB. La FIAB dal 2004 ha in corso una polizza per le proprie associazioni. Leggere con attenzione le modalità e le coperture.

Dettagli

Partenza (concorrente ogni 2 minuti partenze contemporanee su richiesta)

Partenza (concorrente ogni 2 minuti partenze contemporanee su richiesta) Ass. AA Cavallo Arabo organizza in collaborazione con Überetscher Reitverein domenica 8 giugno 2014 GARA DI ENDURANCE EQUESTRE - CATEGORIA 15 KM e CATEGORIA 30 KM presso la scuderia Überetscher Reitverein

Dettagli

RELAZIONE BILANCIO SOCIALE 2014

RELAZIONE BILANCIO SOCIALE 2014 RELAZIONE BILANCIO SOCIALE 2014 Quanta ha ottenuto la certificazione in conformità allo standard internazionale SA 8000, standard che ha come punti cardini il rispetto dei diritti umani, il rispetto dei

Dettagli

Accompagnatore di turismo equestre

Accompagnatore di turismo equestre Accompagnatore di turismo equestre Accompagna, per professione, singole persone o gruppi di persone in gite a cavallo. Legge regionale 26 novembre 2001 n. 33 Diploma di scuola dell'obbligo. Per i cittadini

Dettagli

CIRCOLO IPPICO HORSE COUNTRY ASD. CONCORSO IPPICO NAZIONALE SALTO OSTACOLI TIPO B 1* E Trofeo per Società. Montepremi. 4.800,00

CIRCOLO IPPICO HORSE COUNTRY ASD. CONCORSO IPPICO NAZIONALE SALTO OSTACOLI TIPO B 1* E Trofeo per Società. Montepremi. 4.800,00 CONCORSO IPPICO NAZIONALE SALTO OSTACOLI TIPO B 1* E Trofeo per Società ARBOREA VENERDI 4 E SABATO 5 GENNAIO 2008 Inizio manifestazione ore 09.00 CAMPO GARA: INDOOR IN SABBIA m 80 x 54 CAMPI PROVA: OUTDOORS

Dettagli

Dipartimento Pony REGOLAMENTO CORSE PONY AL GALOPPO

Dipartimento Pony REGOLAMENTO CORSE PONY AL GALOPPO REGOLAMENTO CORSE PONY AL GALOPPO In vigore dal 2 aprile 2012 1 Corse Pony Galoppo PAR. A: OGGETTO L attività di allenamento e le corse al galoppo riservate ai Pony si possono svolgere su piste approvate

Dettagli

FONDAZIONE CALABRIA - ROMA - EUROPA REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE. TITOLO I Norme Generali. Articolo 1-Premessa Generale

FONDAZIONE CALABRIA - ROMA - EUROPA REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE. TITOLO I Norme Generali. Articolo 1-Premessa Generale FONDAZIONE CALABRIA - ROMA - EUROPA REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE TITOLO I Norme Generali Articolo 1-Premessa Generale Il presente Regolamento è adottato dal CdA della FONDAZIONE Calabria Roma Europa, nei

Dettagli

SCHEDE OPERATIVE IN MATERIA DI AGRITURISMO (di cui al comma 4 dell art. 23 L.R. 30/03 s.m.i.)

SCHEDE OPERATIVE IN MATERIA DI AGRITURISMO (di cui al comma 4 dell art. 23 L.R. 30/03 s.m.i.) SCHEDE OPERATIVE IN MATERIA DI AGRITURISMO (di cui al comma 4 dell art. 23 L.R. 30/03 s.m.i.) PARTE OPERATIVA INDICE PARTE II VERBALI DI CONTROLLO SCHEDA PRINCIPALITA SCHEDA CLASSIFICAZIONE SCHEDA NATURA

Dettagli

Proposte di viaggi a cavallo o in carrozza

Proposte di viaggi a cavallo o in carrozza Proposte di viaggi a cavallo o in carrozza Chiarimenti iniziali : L'escursioni fuori del maneggio sotto proposte sono riservate ai maggiori di 14 anni (con consenso scritto dei genitori per i minorenni),

Dettagli

REGOLAMENTO COMMISSIONE MENSA. Dipartimento Cultura e Politiche Sociali febbraio 2014

REGOLAMENTO COMMISSIONE MENSA. Dipartimento Cultura e Politiche Sociali febbraio 2014 REGOLAMENTO COMMISSIONE MENSA Dipartimento Cultura e Politiche Sociali febbraio 2014 PREMESSA La Commissione Mensa (C.M.) è un organo operativo volontario legittimamente riconosciuto, previsto sia dalle

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ORDINANZA Ordinanza contingibile ed urgente concernente la disciplina di manifestazioni popolari pubbliche o private nelle quali vengono impiegati

Dettagli

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE REGOLAMENTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE 1 Indice... 2 Art. 1 Regolamento uscite brevi, visite guidate e viaggi di istruzione... 3 Art. 2 - Destinatari... 4 Art. 3 Destinazione Durata Periodo di

Dettagli

PROGETTO GIOVANI MARCHE S.O. 2016

PROGETTO GIOVANI MARCHE S.O. 2016 Comitato Regionale F.I.S.E. Marche PROGETTO GIOVANI MARCHE S.O. 2016 IX. EDIZIONE PROGETTO GIOVANI PROMESSE PONY PROGETTO AMATORI MARCHE REGOLAMENTO Anche per il 2016 il PROGETTO GIOVANI MARCHE si riconferma,

Dettagli

Parco Regionale Riviera di Ulisse - Disciplinare Programma "Esercizio consigliato del Parco"

Parco Regionale Riviera di Ulisse - Disciplinare Programma Esercizio consigliato del Parco Parco Regionale Riviera di Ulisse - Disciplinare Programma "Esercizio consigliato del Parco" (approvato dal Commissario straordinario dell Ente con Deliberazione del 29.12.2005) Art.1 Generalità 1. Il

Dettagli

Avviso pubblico per l affidamento del servizio di gestione del Centro di Educazione Ambientale Val Sarmento

Avviso pubblico per l affidamento del servizio di gestione del Centro di Educazione Ambientale Val Sarmento Avviso pubblico per l affidamento del servizio di gestione del Centro di Educazione Ambientale Val Sarmento Il Centro di Educazione Ambientale Val Sarmento è una struttura della Comunità Montana Val Sarmento,

Dettagli

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1 Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori www.isnart.it 1 Le aree protette in Italia 23 parchi nazionali (oltre 500 comuni) 152 parchi regionali (quasi

Dettagli

Trofeo Piemonte Csain Pony Ludico e Cavalli Amatoriale

Trofeo Piemonte Csain Pony Ludico e Cavalli Amatoriale Trofeo Piemonte Csain Pony Ludico e Cavalli Amatoriale Siamo lieti di informarvi che il dipartimento Csain Settore Equitazione promosso da Varese, per l anno 2014 partirà con un progetto pilota. Il progetto

Dettagli

ISTRUZIONI MOD. COM 6BIS - COMUNICAZIONE - Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD. COM 6BIS - COMUNICAZIONE - Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD. COM 6BIS - COMUNICAZIONE - Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO AVVERTENZE GENERALI A. Il modello è composto da 9 pagine numerate; la cui struttura prevede: -

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE DI ISTRUZIONE 1 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo VIA SEBENICO, 1 Scuola sec. I grado Luigi Settembrini Scuola Inf./Prim. via Asmara

Dettagli

TREKKING MONTI SICANI e VALLE DEL SOSIO

TREKKING MONTI SICANI e VALLE DEL SOSIO Tappa del Programma Nazionale del Cite Club Italia Trekking equestre Organizzata da Ass. Cavalieri Valle del Sosio dal 3 al 7 settembre 2014 Per info:e-mail biagiodigiovanni@libero.it Cell: 333 4227390

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*-GGMMAAAA-HH:MM Mod. 1/SCIA (Modello 0125 Versione 001-2014) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (SCIA) AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO Allo Sportello Unico delle Attività

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data )

PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO (Convenzione stipulata in data ) NOMINATIVO DEL TIROCINANTE DATA E LUOGO DI NASCITA RESIDENZA TELEFONO CODICE FISCALE ATTUALE CONDIZIONE ( segnare con una x la casella

Dettagli

CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA

CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA Mod 5/Alb CLASSIFICAZIONE ALBERGHI DENUNCIA DELLA CLASSIFICA SEZIONE 1 GENERALITA DELL ESERCIZIO Denominazione dell esercizio Comune.Frazione/località... Indirizzo.. Telefono.. Telex Telefax. www..e-mail

Dettagli

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE

REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE 1 ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO Cicerone - Pollione FORMIA REGOLAMENTO VIAGGI E VISITE D ISTRUZIONE Anno Scolastico 2014-2015 Premessa In considerazione delle motivazioni culturali e didattiche

Dettagli

Qualità della proposta punti 10 Ricadute occupazionali e capacità operative punti 10 Fattibilità punti 6 Sostenibilità gestionale punti 7

Qualità della proposta punti 10 Ricadute occupazionali e capacità operative punti 10 Fattibilità punti 6 Sostenibilità gestionale punti 7 Bando per la selezione di manifestazioni di interesse ad interventi per la fruibilità turistica e ricreativa in aree interessate da attività estrattive Articolo 1. Contenuto del bando ed obiettivi 1. Il

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VALORIZZAZIONE DEI RAPPORTI CON LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO SENZA FINI DI LUCRO.

REGOLAMENTO PER LA VALORIZZAZIONE DEI RAPPORTI CON LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO SENZA FINI DI LUCRO. REGOLAMENTO PER LA VALORIZZAZIONE DEI RAPPORTI CON LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO SENZA FINI DI LUCRO. CAPO 1 ALBO DELLE ASSOCIAZIONI Art. 1 Istituzione dell albo comunale delle Associazioni 1. E istituito

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIRCOLO IPPICO DE BELLAT Associazione Sportiva Dilettantistica Amici del Cavallo Valsugana Orientale

REGOLAMENTO DEL CIRCOLO IPPICO DE BELLAT Associazione Sportiva Dilettantistica Amici del Cavallo Valsugana Orientale REGOLAMENTO DEL CIRCOLO IPPICO DE BELLAT Associazione Sportiva Dilettantistica Amici del Cavallo Valsugana Orientale Loc. Spagolle 38050 CASTELNUOVO TN www.amicidelcavallo.net, e-mail: info@amicidelcavallo.net

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA SPORT EDUCAZIONE

ASSOCIAZIONE ITALIANA SPORT EDUCAZIONE Milano, 03 settembre 2013 A tutte le società affiliate Oggetto : polizze assicurative AISE Ricordiamo che l esigenza di stipulare delle apposite polizze assicurative per le Società affiliate AISE e per

Dettagli

REGOLAMENTO FORMAZIONE DISCIPLINE INTEGRATE 2015

REGOLAMENTO FORMAZIONE DISCIPLINE INTEGRATE 2015 Settore Sport Equestri A.S.I. - Associazioni Sportive e Sociali Italiane REGOLAMENTO FORMAZIONE DISCIPLINE INTEGRATE 2015 ITER FORMATIVI RISERVATI AGLI OPERATORI AICOTE (Appendice al Regolamento Nazionale

Dettagli

Turismo & Turismi Il Turismo Equestre

Turismo & Turismi Il Turismo Equestre Turismo & Turismi Il Turismo Equestre Workshop Operativo Ippovie della Brenta e del Piave dal tracciato alla proposta turistica mercoledì 10 giugno 2009 Corte Benedettina di Legnaro, Padova Il turismo

Dettagli

Agriturismo e Turismo rurale in Sicilia di Mario Liberto e Domenico Cacioppo

Agriturismo e Turismo rurale in Sicilia di Mario Liberto e Domenico Cacioppo Agriturismo e Turismo rurale in Sicilia di Mario Liberto e Domenico Cacioppo 1 2 Funzione economica: capacità produttive generazione del reddito capacità occupazionale; Funzione ambientale: mantenimento

Dettagli

CONSORZIO COSTRUZIONE E GESTIONE CANILE CO.GE.CA

CONSORZIO COSTRUZIONE E GESTIONE CANILE CO.GE.CA CONSORZIO COSTRUZIONE E GESTIONE CANILE CO.GE.CA COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 06 del 05/04/2013 OGGETTO RINNOVO CONVENZIONE CON L ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO A.NI.T.A.

Dettagli

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Allegato B alla deliberazione consiliare n. 43 del 28 luglio 2010 Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Premessa: La montagna friulana

Dettagli

I - DISPOSIZIONI GENERALI

I - DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO Tutti coloro che montano a cavallo presso la Scuderia Monteleone ASD e/o che lo frequentano devono conoscere il presente Regolamento, accettarlo ed osservarlo. A tale scopo verrà esposto nelle

Dettagli