che sfida il vento della aghi Storie di imprenditori coraggiosi: nuove attività in un mercato che arranca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "che sfida il vento della aghi Storie di imprenditori coraggiosi: nuove attività in un mercato che arranca"

Transcript

1 press une il Resto del Carlino 01/08/2013 Direttore Responsabile: Giovanni Morandi La che sfida il vento della aghi Storie di imprenditori coraggiosi: nuove attività in un mercato che arranca OGNI MESE, nel Riminese, 'muoiono' più negozi di quelli che nascono. Gli ultimi dati della Camera di commercio parlano da soli, Da gennaio a giugno, nella nostra provincia, sono state 240 le imprese che hanno aperto i battenti, contro le 247 che hanno abbassato la saracinesca. Eppure ci sono imprenditori riminesi che ancora ci credono, nel commercio. Che si danno da fare, aprono nuove attività, ampliano quelli esistenti. La crisi, per alcuni, non è sempre negativa: è la molla per inventarsi qualcosa di nuovo. Per questo abbiamo scelto di raccontare tre storie rappresentative. E' il caso di Teresa Granato: rimasta senza lavoro dopo aver partorito, ha aperto da sola un negozio di prodotti per bambini. A Marebello le sorelle Biagetti hanno 'sfidato' l'invasione di negozi gestiti da extracomunitari, aprendo una vera e propria bottega del gusto con il meglio dei prodotti tipici romagnoli, E a proposito di sapori, è una sfida di gusto anche quella lanciata dai titolari del nuove ristorante Saraghina, aperto sul lungomare. Sono solo alcuni esempi di come molti riminesi non si siano arresi alla crisi e continuino a fare impresa. Il negozio aperto dalle sorelle Biagetti a Marebello, AnZ3ZZ.L0 LA BOTTEGA DEI ERODO I I I TIPICI Assaggi di Romagna nel cuore del suk' FINALMENTE qualcosa di... romagnolo. In mezzo a negozi di chincaglierie e oggetti vari venduti da cingalesi, pakistani e cinesi, in viale Regina Margherita ha aperto i battenti da qualche senimana Tipicamente romagnolo. Una vera e propria bottega del gusto, quella inaugurata dalle sorelle Marta, Marina e Paola Biagetti. «Ci piaceva l'idea di portare qualcosa di tipico della nostra terra in questa zona, che è purtroppo sempre più invasa da negozi tutti uguali gestiti da extracomunitari spiegano Marta e il marito e penso che ci siamo riusciti». Sì perché dentro Tipicamente romagnolo si possono trovare le confetture fatte a mano, il sale di Cervia, i migliori formaggi e salumi romagnoli e tante altre prelibatezze. Non solo: «Abbiamo deciso di vendere anche gli oggetti tipici della Romagna, come ceramiche, stampe. E abbiamo anche alcuni oggetti dedicati al nostro riminese più illustre, Federico Fellini». Non è facile affrontare una sfida del genere, «soprattutto in una zona come Marebello, dove molte attività ormai sono in mano a extracomunitari. Ma noi ci proviamo, convinti che valga la pena mettere in mostra la nostra identità». R:m:n: el.e;.:fida 1 3 -ento de.9s trivi Pagina 10 di 58

2 press une il Resto del Carlino RIMINE Direttore Responsabile: Giovanni Morandi 01/08/2013 SUL LUNGOMARE LA TRATTORIA «La nostra cucina dai sapori vintage» VEDERE il bicchiere sempre mezzo pieno. Questo è il ~no dei gestori della trattoria 'dalla Saraghind di Rimini, Dando Bascucci e Michele Paesani. Ti locale, aperto da poche settimane sul lungomare di Rimini, rievoca la donna dei sogni friliniani, Un ho bianco arredato con mobili di recupero che creano un'atinasfera casalinga. Al suo interno uno st,:fic di 10 persone. «Partendo dalle nostre esperienze racconta Bascucci _ci siamo resi conto che un ristorante tipico riminese non è facile da trovare. Così abbiamo pensato a un contesi 'mode in Romagna'e vinwge, con mobili e oggetti dimenticati». Nonostante la crisi ci credete... «Crediamo di avere tra le numi un prodotto che mancava». Qual è il segreto? «Sedurre con la cultura del mangiar bene e così puntiamo seti fatto di non avere un numù, ma proposte giornaliere: quattro o cinque piatti di ricette riminesi, basate sul pescato del giorno. Poi c'è la pizza che avvicina famiglie con i bambini. Utilizziamo un impasto che faceva 30 anni ja il padre di Paesani». Rita Celli Dando Bascucci e Michele Paesani CENTRO STORCO DOPO LA NASCITA DELLA FIGLIA ARRIVA 'BUBU SETTETE' Fare la mamma è diventato un lavoro QUANDO ha deciso di svoltare ha scelto un nome per il suo negozio che mille volte ha detto alla sua bimba, Bubu Settete. Teresa Granato è partita a meta giugno con la propria attività rivolta ai genitori, con quanto si può chiedere per la crescita dei figli. 1-n via Alessandro Asili Baldini, a pochi metri da via Garibaldi in pieno centro storico, non è raro trovare Teresa in. negozio con la sua bimba. «Come mamma mi pongo le domande di tutti i genitori. Mí sono resa conto che serve una maggiore attenzione ai prodotti per i bambini, essere seguiti nelle scelte, cosa che è difficile trovare nella grande distribuzione. Così mi sono buttata». lavorava già? «Sì, come tante donne avevo un contratto a tempo determinato poi sono rimasta incinta. Quando mi sono ripresentata mi hanno lasciata a casa. A. quel punto ho deciso di provare a fare qualcosa di mio, ed eccomi qui. E' anche un'occasione per sfatare un luogo comune che vuole i negozi di queste dimensioni più cari rispetto alla grande distribuzione». Non è così? «Dipende dai prodotti e dai produttori. Ci sono aziende italiane capaci di offrire gran qualità a fronte di ottimi prezzi». Come sta andando? «All'inizio bisogna avere pazienza, ma sono contenta e i clienti rimangono soddisfatti». Sua figlia è sempre con lei? «Non sempre, ma è giusto che possa stare vicina alla mamma». a.ol. Teresa Granato ( e Ala 1 vento Alla trivi Pagina 11 di 58

3 pressune il Resto del Carlino ~MI Direttore Responsabile: Giovanni Morandi 01/08/2013 LO SCONTRO il Comune di Riccione ha consegnato it suo progetto per camblare il Trc: in zona Marano dovrebbe uscire dal binari e andare su strada e Fin qui sono già stat. spesi 28 milioni dl euro per il metro di costa tra espropri, la realizzazione sottopassi e nuovi sottoservizì IL METRÒ Nelle foto il percorso del Tre e due residenti che protestano contro l'esproprio Riccione: «Vogliamo il Tre su strada> E intanto * paga altri_ 3 *oni Vertice in Regione, Pironi punta i piedi sui nuovo tracciato RICCIONE vuole 'scendere dal metro. lì Tre, ribadisce Massimo Pironi, dal Marano in poi dovrà correre non più sui binari, ma sulla strada. E da Riccione, ha ribadito ieri pomeriggio il sindaco della Perla nel vertice a Bologna con il Comune e la Provincia di Rimini, e la Regione, non uscirà un curo in più di quanto è stato preventivalo, oltre 6 milioni di curo. «LA NOSTRA PROPOSTA spiega Pironi, al termine dell'incontro è chiara. Chiediamo alla Regione di valutare seriamente, dal punto di vista tecnico, la nostra proposta. Ovvero far proseguire il Tre dall'area ex Ambio in poi (zona Marano, per intenderci), non più su sede protetta, dunque sui binari». E' la proposta che da mesi porta avanti il Pd riccion.ese, spinto dal vento dei corni ta- ti che di metro di costa non ne vogliono più sentir parlare. Dal Marano in poi, nei piani dell'amministrazione riccionese, il Tre diventerebbe di fatto un bus... IL TRC alla riccionese non piace.-msvm IL sindaco: «Non daremo un euro in più rispetto a quanto già previsto» a Rimini, come hanno ribadito ieri il primo cittadino Andrea Gnassi e il presidente della Provincia Stefano Vitali, ma la palla adesso passa alla Regione. L'assessore alla Mobilità Alfredo Peri ha assicurato che la soluzione avanzata da Riccione per il Tre verrà vagliata dal punto di vista tecnico, e già il 6 agosto ci sarà un nuovo incontro per approfondire alcuni aspetti della proposta. Gnassi e Vitali non ci sentono: modificare il tipo di percorso del Tre significa non solo vanificare parte dei lavori già fatti, ma soprattutto rischiare di perdere i soldi che il Cipe (il comitato interministeriale che ha finanziato l'opera) ha impegnato per il Tre, ovvero quasi 43 milioni. Riccio ne però non vuole scendere a patti. Ha già acceso un mutuo per 6,8 milioni, ha versato meno della metà finora. Vuole la certezza, nero su bianco, di non dover mettere mano al portafoglio. Di contro Rimini, quando ancora non è chiaro quali saranno i conti finali del Tre, è già sicura di dover spendere almeno 3 milioni in più per il metrò di costa, rispetto ai 15,6 che erano previsti sulla car- ta. QUALCHE GIORNO fa a palazzo Garampi è stata firmata la delibera per versare ad Agenzia Mobilità (che dirige i lavori del Tre) la quota spettante al Comune di Rimini per le annate 2011, 2012 e E non sono briciole. Si tratta infatti di quasi 3,4 milioni di euro. A oggi, vale la pena ricordarlo, sono già stati spesi 28 milioni per il metrò di costa: la maggior parte di questi è servita per gli espropri delle aree, la realizzazione dei soia topassi e i vari interventi ai sottoservizi (fogne, luce, acqua) lungo il tracciato della metropolitana. Lavori realizzati in gran parte a Rimini, ma pure a Riccione, dove ora invece si vuole spostare il Tre sulla strada. ma.spn. Pagina 10 '2. I,u a s'sada. E in: un: piu,a 3 ntiiiori Pagina 13 di 58

4 pressune D I RO M AG NA RIMINI & 01/08/2013 IL CASO RIMINI II presidente della Provincia Stefano Vitali e l'assessore comunale Clan Luca Brasini analizzano il male comune di gran parte delle discipline cittadine: "Gli imprenditori dovrebbero restituire di più" L'ennesimo sos? "Carenza di cultura e passione" Sos sport. E' questo il segnale d'allarme che l'intero movimento riminese pare lanciare alla città. Una richiesta d'aiuto inequivocabile, che vede coinvolti calcio, volley, pallamano e in ultimo anche il basket. Tutti sulla stessa barca, una barca che sta affondando. E' infatti notizia di lunedì che il presidente dei Crabs Luciano Capicchioni pare inten- zionato a dimettersi "visto che coinvolgere la città nel nostro progetto sportivo è diventata una missione impossibile". Mancano i soldi, ma soprattutto manca l'appoggio delle aziende del territorio, che rimangono insensibili agli appelli lanciati dai vari patron di turno. In proposito è emblematico il caso del Viserba Volley che, dopo aver conquistato meritatamente la serie A2, è stata costretta per mancanza di fondi a rinunciarvi e a ripartire da zero. Per non parlare poi del Rimini Calcio, sul punto, nella scorsa stagione, di essere ceduto a fantomatici acquirenti, che puntualmente sul più bello se la sono data a gambe, costringendo l'attuale società a barcamenarsi tra una marea di problemi. Morale della favola, la squadra oggi allenata da Osio inizierà il nuovo campionato con un punto di penalizzazione per aver presentato le necessarie garanzie bancarie in ritardo. "Personalmente credo che quello calcistico sia un discorso da trattare a parte - spiega l'assessore allo sport Gianluca Brasini -, ormai il calcio è diventato uno sport per magnati, disposti ad investire cifre astronomiche che chissà se ritorneranno mai indietro. Per quanto riguarda invece le altre realtà mancano aziende vogliose di investire: questo, purtroppo, è un problema atavico. L'amore e la passione per lo sport in generale sono diventati prerogativa di pochi. Noi, come amministrazione, cerchiamo di dare un impulso positivo all'intero settore, reinvestendo i soldi delle varie sponsorizzazioni sportive in progetti per i più piccoli, piuttosto che favorendo la concessione e l'utilizzo dei vari impianti. Poi, però, per raggiungere l'ulteriore step è necessario l'intervento del tessuto economico. Anche il basket sarà costretto a ridimensionarsi ulteriormente? In quel caso il mio consiglio sarebbe quello di unire le forze: non ha senso che l'ibr e i Crabs continuino ad essere due realtà separate". Per Stefano Vitali, presidente della Pro- vincia, la crisi dello sport è senz'altro causata dai mancati introiti provenienti dalle sponsorizzazioni di turno, ma non solo: "Il grande problema - afferma - risiede nell'errata cultura sportiva della classe imprenditoriale locale: non tutte le nostre imprese sono in recessione, come del resto è inesatto affermare che lo sport sia entrato in crisi con l'arrivo della crisi stessa. Sono convinto che ognuno di noi, a suo modo, riceva tanto dà proprio territorio e sarebbe bello che questo tanto lo restituisse. Le forme sono diverse e una di queste è senza dubbio rappresentata dallo sport". Nemmeno la creazione di una grande polisportiva potrebbe essere un rimedio valido? "Manca l'elemento identificativo, che non fa parte della nostra cultura - spiega Brasini -. Infatti, chi ha poco, perchè dovrebbe dare quel poco per aiutare altre discipline?" - si chiede polemicamente Vitali. L'unico barlume di speranza proviene dal baseball, dove i Pirati questa sera affronteranno Bologna in gara-1 della finale di European Cup (l'ultima volta risale à 1993). "Rappresentano l'eccellenza dello sport riminese - afferma Brasini - e speriamo possano completare la scalta intrapresa salendo sul tetto d'europa. Sarebbe un orgoglio immenso". Lamberto Abbati Pagina 9 L'ennesimo sos? "Carenza di cultura e passione" Pagina 33 di 58 L'Italia esordisce col Belgio Riflettori puntati su Santucci

5 pressune DI ROPIAGNA RIHINI & 01/08/2013 ASSOCIAZIONE PEDALANDO E CAMMINANDO Le norme da rispettare per evitare incidenti Luci e campanello sono obbligatori il veicolo a mano se di intralcio ai pedoni Una serie di consigli dell'associazione pedalando e camminando per un uso corretto della bicicletta, Sulle strade che percorri e sulle rotatorie devi tenerti il piìt vicino possibile al margine destro della carreggiata: hai gli stessi diritti e doveri degli altri veicoli, evita incertezze e segnala i tuoi spostamenti con il braccio teso nelle svolte o negli spostamenti. Se vuoi essere rispettato, rispetta gli altri. I ciclisti devono procedere su unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due; quando circoli fuori dai centri abitati devi sempre procedere su unica fila, salvo che accompagni un minore di anni dieci e questi proceda sulla tua destra. Devi avere libero ['uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio almeno con una La polizia municipale in bici Miglior/n! mano; devi essere in grado in agli momento di vedere liberamente davanti a te, ai due lati e compiere con la massima libertà, prontezza e facilità le manovre necessarie. Molti pericoli arrivano alle spalle: monta uno specchietto retrovisore ti aiuta ad evitarli. Ricorda che campanello, lu.ci e catadiottri sono obbligatori. Controllane l'efficienza insieme a freni e pneumatici. Cerca di prevenire le manovre degli altri e non distrarti con cuffie o cellulari. I ciclisti devono condurre il veicolo a mano quando, per le condizioni della circolazione, siano di intralcio o di pericolo per i pedoni. in tal caso sono assimilati ai pedoni. Al semaforo fai sempre attenzione: passa solo con il verde mai con il rosso o il giallo. Quando u- na strada è affiancata da una pista ciclabile devi transitare esclusivamente su quest'ultima. Attenti ai veicoli parcheggiati con persone a bordo: improvvisi avvii. del veicolo stesso o aperture di portiere possono costituire un. serio pericolo. Pagina 15 "Se,ono più controlli sui lius turistici" A Pagina 46 di 58

6 press LinE D I R M AG N A RIMINI & 02/08/2013 Per i beni culturali ci vuole un Fellini IL DECALOGO Parla il capo dell'ufficio creativo dell'eni. I luoghi possono essere valorizzati soltanto dai poeti. Due esempi "turistici" La parola a un esperto. Riminese, Pierpaolo Benedetti è stato per oltre vent'anni all'eni, tra l'altro capo dell'ufficio creativo e dei Progetti di comunicazione integrata e direttore della comunicazione del Progetto di restauro della Basilica di S. Pietro in Vaticano per il grande Giubileo del Per Raffaelli Editore ha pubblicato Incipit e Viaggio alla fine del mondo e ritorno. In sociologia è nota come "legge di Thomas e Znaniecki" e dice così: ciò che gli uomini de- finiscono come reale è reale. Il che pone la domanda: esiste una realtà oggettiva o la realtà è quella che ci costruiamo con l'elaborazione della nostra mente? La risposta ovviamente è, sì certo la realtà oggettiva esiste basta sbattere la testa conto un muro per accorgecene subito. Ma l'unico modo in cui essa può "vivere" è attraverso la nostra percezione, fisica l'averci sbattuto dentro o intelettuale l'averla vista e immaginata nella nostra mente. Senza sapere nulla di sociologia, Fellini ha assunto questa massima a pilastro della sua poetica e della sua estetica. Certo, non l'ha esplicitata in quel modo ma con le parole di un grande poeta, Fernando Pessoa. Ha detto: «Nulla esiste, tutto si immagina» e ci ha fatto i suoi film senza girare una sequenza dal La chiesa dei Paolotti a Rimini è più bella grazie ad "Amarcord". E la Pigna in piazza Cavour per la poesia di Zavoli vero ma "ricreando poeticamente" tutte le ambientazioni in studio. Qualche sera fa, mi sono fermato in piazza Tre Martiri a guardare un signore che disegnava su un quaderno di viaggio era danese il complesso del Tempietto di S. Antonio da Padova e della chiesa dei Paolotti. Mi sono chiesto se sapesse nulla del miracolo della mula avvenuto, secondo la tradizione, in quel luogo e del fatto che in quella chiesa Fellini ha localizzato le scene di Titta e don Balosa in confessionale per Amarcord. Probabilmente no. Ma la domanda è: se avesse sa- puto tutto questo se qualcuno o qualcosa glielo avessero detto la sua percezione del luogo e di conseguenza il suo disegno sarebbero cambiati? Probabilmente sì. Così almeno credo io. Ma per saggiare la vero somiglianza di questa opinione possiamo fare un gioco, insieme. Guardiamo attentamente la fontana della Pigna in piazza Cavour. Poi leggiamo la poesia di Sergio Zavoli A Federico Fellini meditandola un po' e dopo ritorniamo a guardare la fontana rispondendo alla domanda: è la stessa di prima? Io penso di no. Bene, a questo punto qualcuno potrebbe dire ma cosa ha a che fare tutto questo con la tutela e la valorizzazione dei beni culturali? Io penso che abbia molta attinenza perché un bene culturale materiale la realtà oggettiva si può con- Pagina 4 15~211111~9 Pagina 37 di 76

7 press LinE ROMAGNA RIPIENI & 02/08/2013 servare, tutelare e valorizzare solo fino a quando resta vivo nella coscienza la realtà soggettiva di chi lo fruisce e lo abita. Senza questa consapevolezza soggettiva, il bene culturale fisico è o- pera morta e come tale non conservabile, non tutelabile, non valorizzabile. Il problema dunque è "vivificare" le pietre, i muri, i monumenti di Rimini, dotarli di un senso attuale per noi, dichiarandone il vissuto ad ogni angolo. E cosa c'è di meglio, per far parlare questa città, del canto di due poeti riminesi e universali come Federico Fellini e Sergio Zavoli? Con le immagini dell'uno e le parole dell'altro scopriremmo una Rimini più grande di quanto abbiamo pensato finora e alla fine potremmo dire, con il Poeta, «la mia nuova città:/ mi sembrava dritta lungo/ l'orlo del mare, ed era un golfo». Possiamo lasciarci scappare un'occasione così? Non sarebbe da noi che ci siamo inventati l'industria balneare più grande del mondo «e intanto la mia Rimini è diventata più grande di Miami Beach», Fellini senza avere un mare. Potremmo amare, e dunque preservare e godere un po' di più la nostra Rimini, noi che l'abitiamo e con noi i turisti che vengono e non sanno. E il Comune, lo sa? Pierpaolo Benedetti Pagina 4 BIEMIIIIME11~121E1 Pagina 38 di 76

8 press une ROMAGNA RIMINI & 02/08/2013 Valorizzare li oatrimonio in abbandono I rappresentanti di alcune delle più importanti associazioni aderenti a CaMo.Do. (Italia Nostra, Legambiente, Fiab, Rete dei Cammini, Iubilantes, UTP/Assoutenti, In Loco Motivi, Ferrovie Turistiche italiane, FAI, Ferrovie della Vai Metauro, Etna- Freebike, Go Slow Social club altre ancora,) si sono incontrati recentemente presso la Segreteria della Presidenza della Camera con gli onorevoli Giovanna Sanna (Commissione Ambiente e Infrastrutture) e Luigi l'ami- Massimo Atini ghetti (Commissione Presidenza del Consiglio) per valutare la riconsiderazione del DDL "Norme per la tutela e valorizzazione del patrimonio ferroviario in abbandono e la realizzazione di una rete della mobilità dolce", già proposto nelle passate legislature dagli allora senatori Anna Donati e Francesco Ferrante. Gli onorevoli Sanna e Famiglietti hanno mostrato sensibilità e interesse verso la tematica della mobilità dolce, impegnandosi nei prossimi mesi ad approfondirne i vari aspetti con i rappresentanti delle singole associazioni aderenti a CaMaDo. Il fine è quello di colmare un vuoto normativa in materia di recupero dei 6000 km di binari dismessi italiani, favorendone da un lato la riconversione in corridoi verdi per pedoni, ciclisti e cavalieri o la loro eventuale valorizzazione come ferrovie turistiche, e disincentivando dall'altro la chiusura di ulteriori tratte minori. Nell'occasione è stato offerto agli onorevoli Sanna e Famiglietti il libro "Ferrovie delle Meraviglie" ideato e curato dall'architetto santarcangiolese Massimo Bottini e dall'urbanista Albano Marcarini con la collaborazione di vari enti e associazioni e realizzato con il contributo del Ministero dell'istruzione dell'università e della Ricerca. AI volume è stata recentemente assegnata la menzione speciale al Premio del Paesaggio del Consiglio d'europa promosso dal MIBAC. Il riconoscimento è stato ritirato per conto di CaMaDo. dall'architetto Bottini, presso la Sala Convegni Santa Marta del Collegio Romano. Il libro "Ferrovie delle Meraviglie" è stato parte del progetto "Le scuole in treno", nato dalla collaborazione fra Co.MaDo. e il MIUR, che ha coinvolto centinaia di giovani in tutta Italia in un concorso fotografico associato alla quinta Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate del Pagina 19 Aedi, si avvichialaseadennt Pagina 61 di 76

9 pressune orriere di Rimini e San Marino Direttore Responsabile: Pietro Caricato 03/08/2013 Ricorso dei privati contro la Variante al Prg approvata in aprile, il Tar ha rigettato la sospensiva. Restano bloccati 309mila metri quadrati Lotta ai mattone, cosa buona e giusta. Il sindaco Andrea Gnassi: «Finalmente si supera il vecchio modello quantitativo» RIMINI. Lotta al cemento, la crociata del Comune è cosa buona e giusta. Lo ha deciso ieri mattina il Tar rigettando la sospensiva chiesta da chi voleva congelare la Variante al Prg approvata in aprile: la cosiddetta anti-mattone. Il fatto. Nei mesi scorsi il Comune ha licenziato una variante grazie alla quale lo stop al consumo del territorio inserito nel Piano strutturale (in attesa di approvazione) è stato innestato nel Piano regolatore. Le polemiche si sono sprecate, anche perchè il colpo di spugna ha fatto sparire 309mila metri quadrati di cemento, distribuiti in un «Si riconosce la possibilità di fare le scelte» centinaio di schede. Si ricorderanno le polemiche relative ai piani di Santa Giustina e via Secchiano, bloccati sul filo di lana. Fino al ricorso al Tar. Via libera. Giusto ieri i giudici amministrativi hanno rigettato la richiesta di sospensiva (da parte dei privati di via Secchiano) e - si legge nella nota di Palazzo Garampi - hanno sinteticamente motivato il parere, accogliendo la linea difensiva. Il giudice ha infatti spiegato che è potere dell'amministrazione adottare varianti urbanistiche per la salvaguardia del territorio e che la variante è sorretta da un'adeguata motivazione. Hip hip urrà. Casualmente ieri mattina a Palazzo Garampi era previsto un incontro dedicato alla nuova scuola "Primo Maggio" e il sindaco Andrea Gnassi non ha contenuto la sua soddisfazione. «Aspettiamo il giudi- zio di merito, ma questo primo pronunciamento testimonia la validità dell'atto che abbiamo adottato - ha commentato nel pomeriggio con calma -. Una variante che si poggia sull'idea di città delineata nel Masterplan strategico e di cui anche il Tar ri- «Si va verso la fine della cultura del diritto acquisito» conosce la sostanza: si supera il vecchio modello di sviluppo e si prosegue sulla direzione di marcia che abbiamo indicato, passando dallo sviluppo quantitativo a quello qualitativo». «Si tratta - ha continuato - di un pronunciamento che ha una valenza importante: in concreto si riconosce all'amministrazione il potere di individuare le regole più i- donee per la pianificazione urbanistica del territorio nell'interesse della collettività, a dispetto di quella cultura del cosiddetto diritto acquisito che sta finalmente tramontando». In mattinata però Gnassi a- veva espresso gli stessi concetti con un po' di verve polemica. «Si va verso la fine della cultura del diritto acquisito e della sovranità limitata. Noi sosteniamo la titolarità di potere fare delle scelte, il territorio vuole uscire dal profilo del cemento». Pagina 7 Lotta al mattone, cosa buona e giusta Via Pascoli, a ss ;' carica Pagina 30 di 76

10 press une ROMAGNA RIMINI & 03/08/2013 UNIONCAMERE Le attività aumentano, ma di pochissimo e si tratta dell'incremento più contenuto dall'ormai lontano Quasi 421mila quelle attive in Romagna Più cessazioni che prese aperte Solo in apparenza c'e una crescita. l'a-impenni delle imprese del secondo trimestre 2013 in Emilia-Romagna è infatti il più modesto degli ultimi dieci anni. Le imprese registrate in Eri] ilia-romaglia erano alla data del 30 giugno, in più (+0,3 per cento) rispet AD al trimestre precedente. I l dato positivo, tipico del periodo considerato, non (leve trarre in inganno: si tratta del più contenuto incremento del decennio, con la sola eccezione di quello riferito allo stesso trimestre del In Malia l'aumento e risultato analogo. Dunque, ilia-romagna, tra aprile e giugno, le iscrizioni (7.930) non sono variate rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, mentre le cessazioni (0.353) sono sostanzialmente annientate, segnando il nuovo massimo dal Il quadro di sintesi emerge da una e- laborazione di linioncamere Emilia- a fotografia delle imprese in Emilia Romagna è ancora sbiadita Romagna dei dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio. tl dato delle imprese attive rende meglio l'effettiva capacità operativa della base imprenditoriale. A fine giugno erano , in più (+0,3 per cento) rispetto al trimestre precedente. Nonostante la stagionalità favorevole, anche in questo caso si tratta del più limitato aumento dall'avvio della crisi internazionale. I settori di attività che hanno mag- giormente concorso alla crescita sono l'insieme del commercio e della riparazione di autoveicoli e motocicli (+790 unità, +0,8 per cento) e i servizi di alloggio e ristorazione (+461 unità, +1,8 per cento), effetto di una maggiore necessità di torme di auto impiego. Non crescono le costruzioni e la manifattura, mentre flettono trasporto e magazzinaggio (-119 unità, -0,8 per cento), ed anche l'agricoltura (-882 unità, -1,4 per cento). L'aumento congiunturale contenuto è stato determinato dalla crescita delle società di capitale, +578 unità (+0,7 per cento). l,e ditte individuali quasi non sono aumentate (+220 unità, +0,1 per cento), il dato peggiore dall'inizio della crisi, e anche la crescita dalle società di persone è stata solo un poco più rapida (+171 unità, +0.2 per cento). La crescita di cooperative e consorzi, contenuta in assoluto. è risultata la più veloce (+142 unità, +1,5 per cento). Pagina 6 ce.ssalloni che imprese :operi, Pagina 39 di 76

11 press LinE D I RO M AG NA RIMINI & 03/08/2013 Sulle nostre spiagge è sbarcata la Rete LA NOVITÀ gratuito lungo t ulti i 7 km di costa, nuovo portale ~V-Ti aggerimini.nei e introduzione di 5 regole di "Soda' I3on 'fon' Una gradita novità attende gli oltre sei milioni di turisti previsti quest'anno sulle spiagge riminesi: il servizio tori-ti gratuito. ti Consorzio Spiaggia Rimini Network, che riunisce 150 stabilimenti e 64 risto-bar, ha predisposto una rete wi-fi, con accesso gratuito, lungo tutti i suoi sette chilometri di costa. E insieme ad essa anche il portale un grande contenitore di informazioni, attrazioni, news e attività sempre aggiornato sulla costanti offerte di divertimento ed intrattenimento della riviera di Rimini. Così, sotto il solleone, i social network la faranno da padrone. Faceboo k, Twitter, Instagram e YouTube, solo per citarne alcuni, impazzeranno tra i turisti presenti sul litorale riminese. "Quello dei social è un fenomeno globale - spiega Stefano Mazzotti, ]?residente del Consorzio Bimbi" Spiagge Network -. La gente comunica, si conosce, organizza party e momenti di incontro digitando instancabilmente, attraverso cellulare e tablet, notizie e foto. Le spiagge romagnole sono diventate, nel corso degli anni, un grande villaggio universale del divertimento e del relax, e anche gli stessi stabilimenti hal- Il presidente del Consorzio Mazzotti: "Necessario dotare gli stabilimenti di connessione Internet gratuita" neari utilizzano i social come strumenti di gioco e aggregazione in spiaggia". Guai, però, a dimenticare che tra un mese, al ritorno a lavoro, a scuola o alle prese con i colloqui lavorativi, tutto ciò che è finito nell'universo virtuale della rete potrebbe capitare sotto gli occhi di qualche collega, capo ufficio, professore o selezionatore del personale. O di altri ancora da cui invece non si sarebbe voluto farsi ammirare in pose balneari curiose, piuttosto che in audaci performance in discoteca. "Spesso ci si dimentica che i social, oltre ad essere una grande opportunità di intrattenimento e relazione, possono contenere istantanee di momenti privati che tali vorremmo rimanessero - commenta Andrea Barchiesi, GEO di Reputation Manager, il principale istituto italiano operante nel settore dell'analisi e misurazione della reputazione ondine in Italia. E' soprattutto per questo motivo, che i titolari dei vari stabilimenti Bagni hanno deciso di promuovere un uso consapevole dei social network attraverso il 'Decalogo My-Reputation' (consultabile sul sito e il 'Social Bon "Non a caso ci siamo affidati a Repuation Manager, la più autorevole realtà in materia" - afferma Mazzotti. "Del resto l'applicazione My-rep utation, gratuita e a disposizione di tutti, permette di verificare in tempo reale cosa, quanto e come la rete racconta circa l'identità ordine di una persona, nonchè tenere monitorata la propria web reputation" - spiega Barchiesi. E le 5 regole di 'Social Bon Tori'? Semplici ed essenziali: - Rispettala privacy degli altri. Ovvero non fare agli altri, sul web, quello che non vorresti accadesse a te. - Chiedi sempre il permesso a chi hai immortalato prima di spostare la foto in cui altri appaiono. - Domanda sempre l'autorizzazione prima di taggare o citare i tuoi amici o conoscenti. - Non filmare o registrare segreta- mente. E, in ogni caso, mai pubblicare video o audio dei tuoi amici a loro insaputa. - Non scattare foto a vicini di ombrellone, soprattutto se di minore età. Per non avere poi 'sorprese' a settembre davanti a colleghi o datori di lavoro esperti internatiti o amanti dei social. Lamberto Abbati Pagina 19 Sulle n,rt so.k.g.t è Axtreaa la.1, te Pagina 58 di 76 Riproduzione autorizzata licenza Ars Promopress

12 pressune uotidlano Nii.Q ai rumini Direttore Responsabile: Claudio Casali 03/08/2013 Respinto il ricorso dei privati titolari del piano di Secchiano contro la max-i variante che taglia 3o omila metri quadri in tutta Rimini Anti cemento, dal Tar primo ok il sindaco Gnassi raggiante: "E' una svolta, premiata la linea che blocca la speculazione Possiamo ridisegnare la città senza consumare territorio, anche contro i diritti acquisiti" di FEDERICO ROSSI RIMIN1 -- Il Tar ha dato ragione al Co - rnune respingendo il ricorso di alcuni cittadini contro la cosiddetta variante ami-cemento approvata alcuni mesi fa dal Consiglio Comunale che ha tagliato oltre :300mila metri quadri di edificazione in tutta Rimini. Ad annunciarlo è stato ieri mattina un Gnassi raggiante più che mai "per una decisione -- spiega il sindaco di Rimini - che segna una svolta verso una nuova idea di città, quella idea di città che stiamo tenacemente rincorrendo". Nel dettaglio il Tar ha respinto la richiesta di sospensiva avanzata dai titolari del piano di via Secchiano, riconoscendo dunque al -- l'amministrazione una adeguata motivazione alla base della variante e più in generale - la facoltà di ridisciplinare l'uso e consumo del territorio: `..Siamo ancora in attesa di conoscere più appro fonditamente i contenuti della sentenza, ma ciò che è certo e incontrovertibile - esulta Gnassi - è la nostra vittoria, la vittoria di un progetto di città che guarda al bene della comunità e non agli interessi specifici di qualcuno. Prima q u.esto qualcuno mi riferisco na- turalmente ai costruttori -- dettava legge.diceva 'io ti faccio un'opera e te in cambio mi fai fare delle palazzine'. Ebbene oggi non è più così. Noi abbiamo avuto il coraggio di fermare la cementificazione della città, anche quella appunto di fatto già avviata, e la sentenza di oggi (ieri, ndr) non fa altro che riconoscere la bontà del nostro operato". Un giudizio, quello del Tar, che secondo il primo cittadino ha sicuramente sorpreso tanti: "Sembrava impossibile che la volontà di un Comune potesse avere la meglio su quella cultura ostinata dei diritti acquisiti. E invece eccoci qua: come da noi auspicato - ed è una cosa in cui abbiamo creduto fermamente sin dall'inizio la prima ha finalmente prevalso sulla seconda. La no - stra amministrazione non è più a so wanità limitata". Ma il sindaco, un vero fiume in piena, ne ha anche per "coloro che già ridevano sotto i baffi al pensiero che il Tar avrebbe bocciato la variante" e quindi in sostanza inflitto uno stop pesante al nuovo modello di sviluppo della città promosso dall'amministrazione: 'Queste persone ora rideranno meno" sentenzia soddisfatto il sindaco. \NK \\\\ 1\ -b :., S, ::-.3b~, La guerra Taglia circa 309imile metri 3K uadri aggilingono 125nÌlla metn quadd bloccati parche da-caduti o sospesi, La maxi variante ni Pro é statpprovataill apre scorso,votocontranorti il mese prima erano state bocciate le varianti ai piani ggljo04(:"sàfità''' '" Giustina e Celle. Ricorsi dei Bernn Astafn (Rn>R0, astenuto Samueie Zerbini (Pd), $ono useitl ded'auie Govenni Ph-onì (Pd) e Stefano Brunon (idv), CesJ pure d Nii5s. Voto contrade dei Pdt Lega e Fdl- Pagina 3 ON-~ 5501;ui 9 Pagina 64 di 76

13 press une uotidlano Nii.Q di Rimini Direttore Responsabile: Claudio Casali 03/08/2013 A o :o lo stanziamento dei fondi per la rii ia tranche di lavori. Previsti iniel e,nti per complessivi 22 l 111 Il Canale Emiliano Romagno o arriva a Rimini: 12 milioni dal Ministero RIMIN1 - Il Canale Emiliano romagnolo allunga le proprie articolazioni nel territorio della provincia di Rimini. Ieri il Ministero delle Politiche Agricole ha ufficializzato con un decreto lo stanziamento di 12 milioni di curo per il prolungamento del Cer al territorio riminese. La realizzazione dell'importante opera idraulica è stata affidata al Consorzio Cer (che ne ha curato la progettazione). Sostegno alle produzioni agricole tipiche del territorio attraverso la lotta alla crisi idrica, contrasto alla subsidenza e alla salinizzazione delle falde, possibilità di uso domestico in caso di emergenza: sono questi gli scopi per cui opera da oltre settant'anni il Canale Erniliano Romagnolo. Ora la decisione del Ministero delle Politiche Agricole rende possibile la costru- zione del primo stralcio del canale principale irriguo da Valle Uso a Valle Rio Pircio, nel comprensorio di Rimini, a cui seguirà un secondo stralcio per un ammontare complessivo di oltre ventidue Ioni di curo. "In questo momento di grave crisi economica - spiega il presidente del Consorzio Cer Massimiliano Perdersoli va sottolineata la lungimiranza del Ministero che con questo importante intervento va nel segno di sostenere concretamente Fagricoltura del territorio". Il progetto, firmato dal Consorzio Cer, prevede che il nuovo tratto del Canale Emiliano Romagnolo venga ripagato in un periodo di sei anni, generando dal settimo un risparmio per la collettività di oltre milioni di curo lordi all'anno. Pagina 9 r1.1r.rink,r, Pagina 75 di 76

14 press une DI RO M AG NA RIHINI & 05/08/2013 I migliori a i della nostra vita I PRECURSORI Gabriele, Fabrizio, la famiglia Bianchi: sono loro ad aver inventato un nuovo modo di concepire la spiaggia. Ed oggi raccolgono i frulli della loro operosità Fstate 1987, prima stagione. Gabriele, Fabrizio, i genitori. Giovanni e Benito, le due A mamme Fosca e Tiziana alzano il sipario. Ilidea venne a Benito Pagliarani: "Gabri - disse rivolto al figlio - perché non compriamo il Bagno Enzo?". Gabriele faceva il tipografo da Maggioli, suo cugino Fabrizio il falegname da Valentini. Detto, fatto. Nel settembre di 26 anni fa nasceva proprio il Bagno 26. Un numero che ritorna due volte, un Bagno che ha segnato il turismo e la spiaggia a Rimini. I cugini Pagliarani, già pratici di mare perché s'erano fatti un'esperienza con le moto navi che partivano dal porto e toccavano le altre località della Riviera, iniziano l'avventura. "Ricordo le parole di mio babbo - dice con gli occhi lucidi Gabriele - avevo 24 anni e mi disse: Cerca di adoperare la testa. Io l'ho sempre fatto e ora ti do tutto. Lo ripetè anche in punto di morte. Devo dire oggi che lui non c'è piri di avergli dato le soddisfazioni che meritava. Sono orgoglioso di ciò che abbiamo fatto". I PRIMI ANNI "Volevamo dare qualcosa di diverso a questa spiaggia. Siamo partiti con orgoglio ma anche con tanta umiltà. A- vevamo un obiettivo, mio cugino Fabrizio ed io: quello di offrire qualcosa di diverso, di provare a cambiare il rapporto fra turisti e spiaggia. E sapete qual è stato il nostro punto di partenza? Proporre alla gente un questionario per chiedere cosa gli piaceva fare. Eravamo alla fine degli anni 80 e all'i- nizio del '90. A noi non piaceva fare i bagnini che aspettano sotto l'ombrellone l'arrivo del bagnante, abbiamo cercato il dialogo aprendo così al cambiamento". LA SFIDA "Tutti sanno - prosegue Gabriele - che io e Fabrizio abbiamo voluto sfidare noi stessi. Ci piace metterci in discussione, tutto questo crea amici ma genera anche nemici. E ciò mi inorgoglisce. Siamo comunque riusciti a dare qualcosa di diverso, ci siamo messi in gioco. Io dal punto di vista mediatico finendo in televisione, sui giornali, la mia sagoma è all'aeroporto con i turisti che ci mettono la faccia e si fanno la foto sul mio corpo con la canotta bagnino di Rimini e lo scudetto tricolore. Ma sono anche alla Bit di Milano, nelle località di montagna (mentre i figli si divertono io faccio promozione per la mia città) senza nessun impegno, solo per il piacere di farlo. Un uomo marketing 'de noantri' si direbbe a Roma. Cerco di fare la mia attività al meglio sia d'estate che d'inverno. E' questione di cuore e d'amore. Ho sposato la causa di mettermi in vetrina, contattando le persone. Ed il Bagno 26 è decollato". LA FAMIGLIA BIANCHI "Per 16 armi - continua Gabriele - siamo andati avanti così io e Fabrizio. Poi un bel giorno è stato proprio mio cugino ad allacciare i rapporti con i nostri vicini. Alberto Bianchi aveva il bar qui accanto, hanno parlato di ristora- zione e divertimento sano. Allora si chiamava Bar Serenella. Detto e fatto; abbiamo cominciato a fare serate di divertimento ed è nato il Tiki. LA GLORIA Fino al 2009 è andato tutto benissimo. Le famiglie Pagliarani e Bianchi erano diventate il punto di riferimento del divertimento, un connubio perfetto, abbiamo dato il nostro modello alla spiaggia cercando di rispettare le regole. E così sono nati gli eventi: il presepe di sabbia, il primo, è nato qui; il gioco delle biglie (cheecoting) è nato qui. Da qui sono passati tutti, le televisioni hanno cominciato a fare servizi, in tv ero diventato il bagnino simbolo di tutte le spiagge d'italia: mi ha chiamato Vespa a Porta a Porta, la Venier, la Rai., Mediaset. E il Bagno 26 è diventato meta dei vip, guardate (indica le colonnine con centinaia di fotografie scattate in questi anni con le celebrità di tutto il mondo, ndr). E non dimentico Arpesella del Grand Hotel, Gianni Fabbri del Paradiso, la nipote di Fellini: tutti mi hanno incoraggiato e fatto i complimenti per quello che da soli stavamo facendo. Bisogna che quindi noi si dica grazie per tutto quello che ci è stato concesso e che ci ha consegnato la popolarità. Dopo il 2009 sono cominciati i problemi, i sequestri, le irregolarità che ci hanno contestato. Ma non voglio fare polemiche, quello che c'è stato c'è stato e fa parte del passato". GLI ALTRI BAGNINI "Invidia? E' probabile. Quando uno si fa un nome e diventa la calamita di tutti i media nazionali è chiaro che qualche gelosia spunta. Ai miei colleghi dico è bello che si cambi: l'aggregazione è il futuro e ho apprezzato tutti coloro che ci hanno detto bravi per quello che abbiamo fatto e che stiamo facendo. Unendoci con il Tiki, come abbiamo fatto, siamo stati un po' i precursori di quello che riteniamo essere il futuro della spiaggia. Ricordo, in te- Pagina 15 I migliori anni della nostra vita Pagina 20 di 26

15 press LinE D I RO M AG NA RIMINI & 05/08/2013 ma di innovazioni, che siamo stati i primi a portare la palestra e le vasche in spiaggia". LA CRISI "L'abbiamo sentita anche noi, altroché. Siamo stati costretti a ridurre il personale, ma non abbiamo mollato, anzi. In questo periodo abbiamo cercato di triplicare la qualità dei nostri servizi convinti come siamo che solo il lavoro paga. Il nostro sogno, mio, di Fabrizio e della famiglia Bianchi è quello di poter lavorare 12 mesi all'anno". IL PROGETTO Incalziamo Gabriele sul futuro. Immaginiamo che una mente come la sua abbia in serbo qualche sorpresa. E non sbagliamo. "Intanto 1' accorpamento. 26, 27 e 28 saranno un unico grande Bagno. Questo sarà il nostro domani, ma questa è la strada che va seguita anche dagli altri, Mi permetto di dare un consiglio ai miei colleghi, molti dei quali si stanno già organizzando in tal senso. Noi siamo dei bagnini che siamo scesi dalla collina, ci siamo fatti da soli e ci siamo messi a disposizione della città solo per amore e per voglia di lavorare. Ho lottato per far grande Rimini e mi ritengo un fortunato per gli insegnamenti che ho ricevuto dai miei genitori. Remiamo per il fare, mio babbo lassù sarà contento. Ne sono sicuro". LA FESTA Ma prima c'è una festa da celebrare. Quella dei 26 anni del Bagno 26. "Stiamo preparando una mega festa, di quelle che lasceranno il segno. In anteprima vi do la data: sabato 24 agosto, ore 21. Stiamo organizzando una versione speciale della famosa Corrida di Corrado con la Compagnia Teatrale Attori per caso' di Poggio Berni. La festa sarà aperta a tutti, ci sarà una torta gigantesca e poi tante altre sorprese". Il coronamento di tanti sacrifici: Gabriele, Fabrizio, i Bianchi. Insieme per la Riviera e per la loro città, Rimini. Lo diciamo noi: loro sono davvero un e- sempio da seguire. Complimenti. Vittorio Pietracci Quella volta con Clan,' In tenuta da spiaggia davanti al presidente C'è un aneddoto particolare che Gabriele Pagliarani ricorda con entusiasmo. Quella volta che, accompagnato dal Governatore Vasco!Emuli, mise piede al 26 nientemeno che il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. "Lo ricordo come se fosse oggi - dice Gabriele - qui c'erano paracadutisti, elicotteri ma lui volle scendere fino a riva per vedere le imbarcazioni al largo. Mi avvicinati vestito così come sempre (Pagliarani indossa giorno e notte la canotta ed i pantaloncini con il tricolore) e chiesi ad Errani se avessi potuto stringere la mano al presidente. Mi fu concesso e mi presentai al Capo dello Stato. Forse fu quello d momento in cui diventai davvero il bagnino d'italia. Ciampi mi sorrise e si congratulò con me". Secondo passaggio davanti alle colonnine piene di fotografie. Gabriele individua fra le centinaia proprio quelle di quel giorno, in bianco e nero. Un oceano di folla sul lungomare e il presidente scortato all'interno del Bagno 26. II sole ed il tempo hanno sbiadito la carta usata per la stampa (allora non c'era il digitale), ma non il ricordo. Da allora Gabriele è rimasto con questa tenuta da... spiaggia. Anche oggi che lo troviamo di fronte, grande e grosso, non c'è la canotta (è a torso nudo), ma in pantaloncini blu con lo scudetto sono ft al loro posto. Fratello d'italia. Il 24 a meo.af Asta a cara "Dobbiamo tutto ai nostri genitori, sono stati loro a direi quale era la strada d.a seguire" Pagina 15 I migliori anni della nostra vita Pagina 21 di 26

16 press une il Resto del Carlino Direttore Responsabile: Giovanni Morandi 06/08/2013 sc SERVIZIO PREVISTO SINO A META' SE I I EMBRE, MA POTRA' ALLUNGARSI Sbarca il bus 'd pottabile' Visite guidate della città stile Londra e Parigi, in 40 minuti SBARCA a Rimini il 'City - Sightseeing'. La parolona non spaventi: trattasi dei celeberrimi bus scoperti dal cui 'piano alto' i turisti possono andare alla scoperta visiva e fisica dei luoghi di interesse delle città. Da Londra a Parigi, da Praga Berlino non c'è capitale europea. che ne sia priva. In Italia i bus 'decapottabili' sono presenti tra l'altro a Firenze, Napoli, Roma, Torino.. li celebre bus rosso scoperto, da oggi funziona dunque anche a Rimini, sedicesima città d'italia ed ennesima nel Mondo. Il bus scoperto è 'immancabilmente' rosso fuoco, con disegnate splendide stilizzazioni di Tempio itylalatestiano Arco d'augusto, Rocca, Ponte di Tiberio, del faro settecentesco del Vanvitelli: un autentico grande spot itinerante dei principali beni storico-culturali riminesi. CitySightseeing è un brand mondiale presente nelle più importanti città europee, con quasi 100 sedi in sei continenti. Il servizio prevede per ora quattro corse giornaliere: dalle 14,30 alle 23,30. Per ora viene garantito sino al 15 smetti- -, Arco d'augusto, Castel Sisrnondo, ponte di Tiberio, faro del Vanvitelli: sono alcuni dei luoghi d'interesse visitati dal bus rosso SOSTA SHWPING Sulle fiancate ci sono Duomo, Arco, ponte di Tiberio E a San Giuliano si compera bre. «Ma in un futuro anche vicino spiegano gli organizzatori contiamo di estenderlo a una stagiomdità molto più lunga, di sei o addirittura otto mesi l'anno. Molte richieste di istituire questo tipo di tour guidati ci sono venute dagli ospiti russi, abituati a farli nelle principali città italiane ed europee». I punti di carico partono dalle Terme di Riccio.ne con ben quindici fermate lungo la Riviera di Rimini, l'ultima a piazzale Kennedy (gli orari col percorso completo sul sito lutp://www.city-sightseeing.it ). Dì lì parte il tour della città di Rimini, senza fermate, della durata di quaranta minuti: sosta di 30 minati in Borgo San Giuliano Ponte di Tiberio per consentire ai passeggeri di visitare a piedi il tratto di Corso d'augusto dal Ponte di Tiberio fino a piazza Cavour. O semplicemente segnalano gli organizzatori, Vil srl di Riccione e Lombardia City Sightseeing srl di compiere una sosta di ristoro negli accoglienti locali del Borgo, facendo shopping e scattando foto ricordo. L'autobus non farà fermate per carico e scarico di passeggeri, se non nei punti previsti dal tabellino di marcia. il costo di un biglietto per gli adulti è di quindici curo; otto il ridotto da 5 a 15 anni. Paccheto famiglia a trenta curo. Tour inaugurale ieri con a bordo gli assessori Nadia Rossi (Comune di Rimini) Vincenzo Mirra (Provincia), Ivan Gattibaccini (presidente di Rimini Reservation) Roberto e Pierluigi Benedettini(Vip sr1), Claudio Astori (presidente City Sightseeing lia). Mario Gradara Pagina 15 di 57

17 press une orriere di Rimini e San Marino Direttore Responsabile: Pietro Caricato 06/08/2013 Da ieri, con tariffe che vanno dagli 8 ai 15 euro (30 il pacchetto famiglia), è possibile fare il tour della città dall'alto Rimini si ammira dal tetto del bus L'assessore Rossi: «Così siamo più vicini alle grandi capitali d'europa di ERIKA NANNI RIMINI. Come a Londra, Parigi, Berlino, Madrid, Barcellona, Roma, Firenze e altre 13 città italiane. Da adesso anche a Rimini è possibile fare il tour della città dall'alto del celebre bus rosso, scoperto e decorato con le rappresentazioni delle principali attrazioni turistiche e culturali. CitySightseeing Rimini, la novità dell'estate 2013, è ora pronto ad accompagnare i turisti in una visita guidata alla scoperta della città, che sarà raccontata in dieci lingue, russo e cinese comprese. «Il Citysightseeing tour ci permette di inserire Rimini in un'ottica più internazionale, vicina alle grandi capitali d'europa». Sono le parole dell'assessore comunale Nadia Rossi, a testimonianza della vicinanza dell'amministrazione a- gli ideatori del servizio; le società Vip e Lombardia Sightseeing Tour, che con la collaborazio- ne del Comune e della Provincia, ha reso possibile ampliare ulteriormente la rosa di possibilità che offre la nostra città. Il bus ha effettuato la sua prima corsa ieri: partenza alle dal capolinea di Riccione Terme con destinazione Rimini, percorrendo il lungomare dove effettua una serie di fermate, di cui l'ultima in piazzale Kennedy. Quindi il tour si addentra in città lungo un itinerario che percorre le vie più celebri di Rimini, a partire da Destra del porto, che costeggia il porto canale, fino a viale Principe A-.. medeo e il Grand Hotel, passando di fronte alla Porta Montanara, al tempio Malatestiano, alla Rocca dei signori Malatesta, e in ultimo, al Palacongressi. In prossimità del Borgo San Giuliano è invece prevista una sosta di 30 minuti, per permettere ai turisti Sull'autobus a due piani davanti al duomo e all'arco D'Augusto (foto Gasperoni) di percorrere a piedi lo il ponte di Tiberio, e visitare in tranquillità il centro storico. Le tariffe sono di 15 euro per gli adulti, 8 per i bambini di età compresa tra i 5 e i 15 anni, con la possibilità di usufruire del pacchetto famiglia, dal costo di 30 euro. Pagina 8 Pagina 24 di 57

18 press LinE DI RO M AG NA RIHINI & 06/08/2013 Museo e Domus "aperti per voi" d'estate GRAZIE M VOLONTARI TOURING Iniziativa a largo raggio Un'opportunità in più di turismo culturale ed anche per i cittadini riminesi, in piena estate. Si potranno visitare alcuni dei beni monumentali più significativi di Rimini, grazie al supporto dei Volontari Touring per il Patrimonio Culturale che animano l'iniziativa "Aperti per Voi". Questi "angeli della cultura e dell'arte" già attivi durante l'anno non si fermano nemmeno durante il periodo e- stivo. L'ala archeologica del Museo della Città e Domus del Chirurgo saranno aperti tutti i mercoledì, i venerdì, i sabato e le domeniche dalle 17 alle 20 grazie ai volontari che accoglieranno cittadini e turisti gratuitamente durante tutta l'estate. "Aperti per voi" è un'iniziativa nata nel 2005 per volontà del Touring Club Italiano, che vede la collaborazione con le Direzioni Regionali per i Beni Culturali e Paesaggistici per rendere fruibili siti artistici, culturali Nlercoledi notturno d'arte al Discover e religiosi, spesso chiusi al pubblico (o aperti solo con forti limitazioni di orario). Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto con.cedere "Aperti. per Voi" il. suo Alto Patronato anche per il ragungimento del prestigioso traguardo di un milione di visitatori nei siti "adottati" nel Paese dal Touring e dagli ohre milleduecento Volontari che garan- tiscono grazie al loro impegno l'accoglienza dei visitatori oltre al presidio del luogo stesso. Oltre a Rimini, aderiscono altre 16 città italiane: Bologna, Bolzano, Brescia, Crema, Cremona, Genova, Lodi, Mantova, Milano, Modena, Napoli, Padova, Parma, Pavia, Roma e Torino. Informazioni: Altre iniziative da appuntarsi sull'agenda, promosse da Discover Rimini; ogni mercoledì sera di agosto, "Notturno d'arte" passeggiata fra le vie e le piazze del centro storico con visita anche alla Domus del Chirurgo, in compagnia di uno storico dell'arte; ritrovo alle ore all'arco d'augusto. Martedì mattina 13 agosto, "Rimini barocca" con visita alla Chiesa dei Servi e alle Sale antiche della Biblioteca Gambalunga, luogo affacinante cui è possibile accedere solo in occasioni particolari e accompagnati; ritrovo alle ore in Piazza Cavour (Fontana delle Pigna). Pagina 10 ; ; 11,1... e Dori,. `"aperti per voi' Pagina 34 di 57

19 press LinE uotidlano Nii.Q ai rumini Direttore Responsabile: Claudio Casali 06/08/2013 Il Bollettino provinciale del lavoro parla chiaro: sempre meno assunzioni, anche per gli stagionali Frena anche il turismo, lavoro a 43% In un trimestre avviamenti, solo i15% con contratti a tempo indeterminato Nel manufàtturiero -.3o% in 6 mesi. Male pure edilizia e commercio. Tiene l'agricoltura RMN L'ultimo Bollettino del Lavoro della Provincia parla chiaro: la crisi si è acuita, le assunzioni sono sempre meno (-13,6% nell'ultimo trimestre rispetto al 2012); anche il turismo é in difficoltà e da solo non riesce più a trainare l'intero territorio. 11 panorama che scaturisce dal bollettino del Ce.ntro Studi "Politiche del lavoro e società locale" della provincia di Rimini è scoraggiante e rispecchia lo stato di crisi occupazionale in cui versa il nostro territorio. 1 dati degli avviamenti (cioè delle assunzioni, dei nuovi rapporti di la-- \Toro stipulati) e degli avviati (ovvero delle persone, dei nuovi assunti) sono tutti fortemente negativi, tanto su base trimestrale che su base semestrale. Tra aprile e giugno ci sono stati avviamenti e avviati in meno rispetto allo stesso trimestre del 2012, con un calo percentuale rispettivamente del 13,6% e del 9,5%. Si tratta di una conferma dei trend mostrato nel primo trimestre dell'anno; il quadro assume contorni ancora più dram-!natici se si pensa che il sistema economico riminese è basato sul turismo stagionale e che proprio tra aprile e giugno solitamente si registrava la maggior parte delle assunzioni, mentre quest'anno neanche l'avvicinarsi dell'estate ha potuto evitare il crollo della domanda lavorativa. Se si allarga il quadro al primo semestre dell'anno, confrontandolo con quello dell'anno scorso, la musica non cambia: gli avviamenti fanno registrare un -9,4% (6,183 in meno) e gli avviati calano del 7,7% (3372 assunti in meno). 11 crollo di questi mesi è legato alla performance fiacca dei settore turistico; fino all'anno scorso il territori() aveva complessivamente retto per quanto ri-- guarda l'occupazione grazie proprio al ilnismo e alla stagionalità, mentre questo ultimo trimestre le imprese ricettivo ristorative hanno fatto segnare per la prima volta un dato negativo. Solo nel trimestre scorso il +13,2% del settore era quasi riuscito a bilanciare il Calo di tutti gli altri avviamenti; su base semestrale tuttavia il dato peggiora drasticamente e si registra una contrazione del 9%. Le cause? Le solite: una crisi dovuta alla contrazione dei consumi, all'estate partita in ritardo, al meteo. 11 mese di luglio, seppure in mancanza di dati, sembra fare presagire qualche risultato migliore, anche non sarà semplice recuper are. Moho negativo il saldo del settore manifatturiero, dove rispetto al primo semestre 2012 cè un calo addirittura del 30,8% delle assunzioni, un trend peraltro che continua da fine Male anche l'edilizia, forse il settore che ha risentito per primo della crisi, e il commercio, con dei cali negli avviamenti del 18,3% e 14% rispetto al periodo gennaio-giugno L'unico dato positivo è quello del settore primario: agricoltura e allevamento hanno fatto registrare nel primo semestre avviamenn, con un incremento dello 0,7%. Il peso di questo settore sul totale delle assunzioni è maggiore addirittura di quello dell'edilizia e della manifattura (3,1% del totale, contro 2 1% e 3%), mentre la parte da leone la fa sempre il turismo con il 56,1% del totale degli avviamenti. Per quanto riguarda il ti-. po di contratto, due terzi delle assunzioni del periodo gennaio-giugno sono tramite contratto a tempo determinato, il 5,4% sono a tempo indeterminato, mentre si dimezzano (dal 30,9% al 14 9%) i rapporti di lavoro intermittente. Infine una valutazione interessante sulla provenienza dei lavoratori stagionali: una volta molti di loro venivano da fuori, apposta per fare la "stagione" da noi, tanto che il rapporto tra stagionali "forestieri" e riminesi era sostanzialmente 60/40. Oggi i rimi-- nesi, tra residenti e domiciliati, sono il 70% del totale degli stagionali: sono molti infatti quelli che non hanno un lavoro, lo hanno per-. so, o hanno necessità di arrotondare, e ricorrono ai lavori estivi. Pagina 7 t7ronaancheilturisnia,iattraa-13% Pagina 53 di 57

20 press une uoticliano Nii.Q di Rimini Direttore Responsabile: Claudio Casali 06/08/2013 Via libera ieri mattina in commissione consiliare all'intervento per due anni nel piazzale di via Roma All'ex Padane nuovi 200 posti auto A ottobre partono il lavori al Galli, piazza Gramsci occupata dal trasloco di 66 banchi E così serve un nuovo parcheggio. Renzi: "Approfittiamone, facciamolo definitivo" RIMINI - Via libera ieri mattina in commissione consigliare (maggioranza compatta per il si, astenuti invece la minoranza) all'intervento che convertirà per i prossimi due anni in parcheggio auto il piazzale di via Roma già adibito a deposito autobus delle ex ferrovie padan e. "Un intervento reso necessario --- spiega l'assessore competente in materia Biagini. dallo spostamento a partire da ottobre, mese in cui entreranno nel vivo le operazioni per la ristrutturazione de teatro Galli, di 66 banchi del Mercato nella vicina area di piazzale Granisci, attualmente adibita a parcheggio. In tutto si tratta di circa 200 posti auto, che saranno appunto fruibili in via temporanea, per :lutto il tempo cioè in cui andranno avanti i lavori al Galli e il Gramsci sarà appunto occupato il mercoledì e il sabato dalle bancarelle de{.31i ambulanti". Un intervento, quello approvato in commissione, che lascia perplesso il consigliere di Fratelli d'italia Renzi: "Che con la chiusura del Gramsci un nuovo parcheggio servisse in zona è fuori discussione - sottolinea -- Ciò che però non mi Il deposito autobus delle ex ferrovie Padane (FOTO PETRANGELI) convince è il tipo di operazione che si vuole fare: in pratica ci si limiterà a disegnare le linee dei posti auto e basta. Ma perché non si approfitta di quest'occasione per un bel intervento di riqualificazione che valorizzi finalmente un'area, come é appunto quella del piazza- le di via Roma, di grande importanza dal punto di vista storilo-archeologico?". La richiesta di Renzi quindi è che "non ci si limiti sola- mente a buttar giù un po' di asfalto, ma che si intervenga anche ad esempio per rendere permeabile il terreno e più. in generale per migliorarne le caratteristiche, visto che attualmente è in precario stato di conservazione ". Un intervento, quello auspicato dal consigliere di minoranza, che secondo lo stesso Renzi "non porterebbe via troppo tempo": "Chiaramente ci vorrebbe qualcosa in più rispetto al fare semplicemente le linee dei posti auto osserva- ma parliamo comunque di tempi ragione-- voli e assolutamente compatibili con. la necessità di avere presto un nuovo parcheggio in zona". Un nuovo parcheggio in zona che era anche una delle condizioni poste dai commercianti del Mercato per accettare lo spostamento. Le altre sono la provvisorietà della nuova sistemazione e il ritorno degli autobus in via Castelfidardo. Una richiesta quest'ultima che difficilmente il Comune potrà accettare e clic mantiene dunque piuttosto in salita il dialogo, e dunque la possibilità di arrivare a una soluzione condivisa, tra Palazzo Gara.mpi e gli operatori. Pagina 9 All'exPzdaitenuevi 200 posti subì Pagina 57 di 57

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Mantova e dintorni. Equipaggio: Daniela, Stefano e Arturo ( piccolo cane bolognese) Da lunedi' 1 a domenica 7 giugno 2015

Mantova e dintorni. Equipaggio: Daniela, Stefano e Arturo ( piccolo cane bolognese) Da lunedi' 1 a domenica 7 giugno 2015 Mantova e dintorni Equipaggio: Daniela, Stefano e Arturo ( piccolo cane bolognese) Da lunedi' 1 a domenica 7 giugno 2015 Lunedi' 1 giugno - Firenze - Dozza - Maranello Partiamo da Firenze in tarda mattinata.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 PAOLO PAOLO Ieri ho avuto una bella sorpresa; ho ricevuto una lettera da Paolo.

Dettagli

ESAME FINALE D'ITALIANO A1

ESAME FINALE D'ITALIANO A1 ESAME FINALE D'ITALIANO A1 TOTALE / 80 I. COMPRENSIONE DELL'ASCOLTO (0 10) 80-73,5 pkt 5 73-67 pkt 4,5 66,5-61 pkt 4 60,5-54 pkt 3,5 53,5-41 pkt 3 Ascolta e segna una risposta corretta. / 10 1. Le persone

Dettagli

Mons. Claudio Maria CELLI

Mons. Claudio Maria CELLI Mons. Claudio Maria CELLI Nella nostra storia c è quel detto famoso: tu uccidi un uomo morto, credo che dopo queste mattinate e pomeriggi così intensi è mio dovere essere il più breve possibile. Per me

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Motocicletta. Il bello della strada, il piacere della sicurezza. upi Ufficio prevenzione infortuni

Motocicletta. Il bello della strada, il piacere della sicurezza. upi Ufficio prevenzione infortuni Motocicletta Il bello della strada, il piacere della sicurezza upi Ufficio prevenzione infortuni Fai una gita in moto e senti l'aria che ti accarezza la faccia, ti godi la libertà che solo una due ruote

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Speciale Romagna CAPODANNO

Speciale Romagna CAPODANNO Speciale Romagna CAPODANNO I nostri pacchetti in Romagna sono l ideale per coloro che viaggiano in autonomia e desiderano una breve vacanza per Capodanno a prezzi convenienti. Le escursioni che proponiamo

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

1 Complete the sentences using the presente indicativo of the verbs given. 2 Complete the question or answer with the verbs andare or venire.

1 Complete the sentences using the presente indicativo of the verbs given. 2 Complete the question or answer with the verbs andare or venire. 1 Complete the sentences using the presente indicativo of the verbs given. 1. andare Io... spesso a mangiare al ristorante. 2. venire Domani Maria e Bruno... a casa mia. 3. andare Antonio e Sergio... in

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

SCHIACCIARE DEI NUMERI

SCHIACCIARE DEI NUMERI Scuola dell'infanzia Barchetta Sezione 4 anni Ins.: Rosa Aggazio PROVIAMO AD ANDARE INDIETRO NEL TEMPO: ESTATE, MACCHINA FOTOGRAFICA E VIA ALLA RICERCA DI NUMERI! LE FOTO SONO UN OTTIMO AIUTO PER PORTARCI

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort.

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort. 1 Vervollständigt mit dem Indikativ Präsens der vorgegebenen Verben. 1. andare Io... spesso a mangiare al ristorante. 2. venire Domani Maria e Bruno... a casa mia. 3. andare Antonio e Sergio... in Francia.

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci MILENA IN STUDIO Per far ripartire la cantieristica da Agosto è stato tolta la tassa di possesso sulle barche fino a 14 metri e dimezzata quella fino a 20, proposta

Dettagli

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti Questa che andrete a leggere è una simulazione di un bellissimo progetto realizzato a Canegrate, 12000 abitanti, nel milanese. Abbiamo sostituito date, nomi, cifre e progetti per renderlo aderente alla

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Compiti delle vacanze estive per chi in agosto sarà al livello 3 Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Questi compiti

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

A SCUOLA IN BICICLETTA

A SCUOLA IN BICICLETTA A SCUOLA IN BICICLETTA Come si fa? di Michele Mutterle Tuttinbici FIAB Vicenza Michele Mutterle A scuola in Prima di tutto: procurati una bici! Che deve essere Comoda Giusta per la tua età perfettamente

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Perché un Osservatorio sul turismo scolastico? L Osservatorio Touring sul turismo scolastico

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO La frase: IL SOGGETTO Leggi le seguenti frasi e sottolinea il soggetto: 1. Marco va a trovare la nonna. 2. Il cane ha morso il postino. 3. E caduta la bottiglia del latte. 4. Sono solito fare i compiti

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO SOTTOLINEA IN NERO LE VOCI VERBALI AL CONGIUNTIVO E IN ROSSO QUELLE AL CONDIZIONALE Che cosa faresti se vincessi al totocalcio? Sarebbe opportuno che prendessero una decisione

Dettagli

E quindi un emorragia di cervelli

E quindi un emorragia di cervelli Intervistato: Angelo Colaiacovo, Sindaco di Aliano Soggetto: prospettive per i giovani, Parco Letterario Carlo Levi, vivibilità di Aliano Luogo e data dell intervista: Aliano, agosto 2007 Audio file: Colaiacovo_2

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

HOTEL MILTON ATTENZIONE AI DETTAGLI E PASSIONE PER L OSPITALITA WWW.HOTELMILTON.COM INFO@HOTELMILTON.COM VIA A. CAPPELLINI, 1/A RIMINI TEL.

HOTEL MILTON ATTENZIONE AI DETTAGLI E PASSIONE PER L OSPITALITA WWW.HOTELMILTON.COM INFO@HOTELMILTON.COM VIA A. CAPPELLINI, 1/A RIMINI TEL. HOTEL MILTON ATTENZIONE AI DETTAGLI E PASSIONE PER L OSPITALITA WWW.HOTELMILTON.COM INFO@HOTELMILTON.COM VIA A. CAPPELLINI, 1/A RIMINI TEL. 0541/54600 HOTEL MILTON RIMINI: YOUR GLAMOUROUS SUMMER! Da anni

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna)

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) 29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) Foto e diagramma: http://www.faenzashiatsu.it/ Il giorno 29 Maggio viene rinvenuto un interessante cerchio nel grano nella frazione Granarolo, comune di

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica.

Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Comune di Brentonico Provincia autonoma di Trento Progetto a cura di Annalisa Bonomi. Emiliano Aiardi e Marco Raffaelli illustrazioni e grafica. Collaborazione Istituto comprensivo Scuola primaria Brentonico

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli