nelle situazioni di crisi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "nelle situazioni di crisi"

Transcript

1 L intervento degli operatori di Private Equity nelle situazioni di crisi Raffaele Legnani Amministratore Delegato

2 Agenda La nascita in Italia degli operatori di Private Equity specializzati nelle situazioni di crisi Strategia di investimento Tipologia di investimenti Tecniche di investimento Origini del Deal Flow ed il ruolo dei professionisti 2

3 Il mercato italiano delle società in crisi Il mercato italiano delle società in crisi è caratterizzato da: Abbondanza di opportunità di investimento: sono frequenti i casi di good businesses with bad balance sheets, cioè di imprese valide dal punto di vista industriale che tuttavia presentano situazioni reddituali e/o patrimoniali sbilanciate; la dimensione dei finanziamenti bancari in stato di sofferenza è oggi quantomai rilevante. Scarsa presenza di investitori istituzionali: i fondi tradizionali non hanno il mandato per realizzare investimenti in società in crisi e mancano dell esperienza necessaria per valutarne e gestirne i rischi; i fondi specializzati statunitensi fanno sporadiche apparizioni in Italia a caccia solo delle operazioni di maggiori dimensioni; le banche preferiscono evitare di avventurarsi in operazioni di ristrutturazione e si affidano di frequente alle procedure concorsuali. Nascita di fondi italiani dedicati alle società in crisi. 3

4 Private Equity e ciclo di vita delle imprese Cambia prima di essere costretto a farlo (Jack Welch) EV EXPANSION Finanziamento della crescita (aumento della capacità produttiva, espansione commerciale, crescita del circolante) REPLACEMENT Sostegno ai cambiamenti nella compagine azionaria BUYOUT Acquisizione di pacchetti di maggioranza con ricorso al leverage finanziario TURNAROUND Sostegno finanziario e manageriale al cambiamento e al rilancio delle imprese in crisi SEED START UP Finanziamento alla ricerca, al product development, all avvio della produzione e della commercializzazione t 4

5 Il valore sociale degli interventi in società in crisi La nascita di investitori istituzionali dedicati a società in crisi è fortemente apprezzata dal mondo istituzionale, imprenditoriale, professionale e bancario perchè essi rappresentano un alternativa credibile alla liquidazione delle società in crisi ed alla dispersione del valore economico e sociale delle stesse. L intervento di fondi dedicati a situazioni di crisi sovente permette: il salvataggio dell azienda, del suo nome, della sua storia, della sua presenza internazionale e soprattutto del suo valore intangibile (il know-how accumulato); e, conseguentemente, comporta anche: la salvaguardia dei livelli occupazionali; la continuità di fornitura del prodotto / servizio offerto, a beneficio dei clienti; il mantenimento dell indotto; un maggiore e/o più rapido recupero dei crediti vantati da parte di banche, fornitori, erario e istituti previdenziali. 5

6 Atlantis Capital Special Situations Atlantis Capital Special Situations S.p.A è il primo investitore istituzionale indipendente dedicato alle imprese italiane in Situazioni Speciali, e cioè: A. società in crisi finanziaria (distress situations), B. aziende con problemi economici temporanei o transitori (turnaround), C. imprese coinvolte nel dissesto finanziario del gruppo di appartenenza (arbitraggi o special situations in senso stretto). Atlantis ha come obiettivo di investire il proprio capitale, senza limitazioni settoriali, in partecipazioni di controllo di imprese italiane che necessitano di interventi di ristrutturazione finanziaria o di turnaround operativo. Atlantis ha in gestione un capitale di 85 milioni di Euro, raccolto da importanti investitori istituzionali e note famiglie dell imprenditoria italiana. 6

7 Agenda La nascita in Italia degli operatori di Private Equity specializzati nelle situazioni di crisi Strategia di investimento Tipologia di investimenti Tecniche di investimento Origini del Deal Flow ed il ruolo dei professionisti 7

8 Strategia di investimento La strategia di investimento di Atlantis si basa su due principi: acquistare aziende che si trovano in Situazioni Speciali con una filosofia di value investing, cioè valutando il corretto livello di rischio associato a progetti di investimento in operazioni percepite dal mercato come rischiose principalmente per la loro complessità; aumentare il valore delle aziende acquistate agendo, sulle stesse, come veri e propri catalizzatori del cambiamento, fornendo i capitali e le competenze manageriali necessarie con un approccio hands on. 8

9 Catalizzatori del cambiamento Gli investitori in turnaround creano valore: apportando capacità clinica, utile a costruire fattibili progetti di riorganizzazione; apportando capacità negoziali e finanziarie; riducendo i tempi e quindi i costi di transazione della crisi; fornendo il capitale necessario alla realizzazione dei piani di rilancio; rafforzando la struttura manageriale con l inserimento di manager di consolidata esperienza e credibilità; agendo sulle società partecipate come vero e propri catalizzator del cambiamento con un approccio hands on ; riportando fiducia ed entusiasmo nel sistema azienda. 9

10 Agenda La nascita in Italia degli operatori di Private Equity specializzati nelle situazioni di crisi Strategia di investimento Tipologia di investimenti Tecniche di investimento Origini del Deal Flow ed il ruolo dei professionisti 10

11 Tipologia di investimenti A RISTRUTTURAZIONI FINANZIARIE B TURNAROUND C ARBITRAGGI Società con fatturato superiore a 30 milioni di Euro. Imprese operanti in qualunque settore in Italia. Solo partecipazioni di controllo. 11

12 Caso Desa (1/4) La società (2009) Leader europeo nei riscaldatori d aria portatili ( local heaters ) per utilizzo professionale. Mercato di dimensioni modeste, nell intorno di 100 milioni di Euro a livello europeo. Società fondata nel 2000 da un manager internazionale per conto di una holding diversificata con sede negli USA (Desa LLC) seguendo due principi: attaccare i mercati, non ancora presidiati, dell Europa dell Est (strategia Oceano Blu); creare un modello organizzativo estremamente flessibile, caratterizzato dall ampio ricorso a lavorazioni esterne e a manodopera stagionale per far fronte alla stagionalità, all imprevedibilità (fattore climatico) e alla ciclicità (edilizia) della domanda. Fitta rete di dealer e vendite in tutto il mondo. La posizione competitiva della società è particolarmente forte in Est Europa, dove la quota di mercato raggiunge l 80% e dove il marchio Master è divenuto negli anni sinonimo del prodotto. Produzione e attività commerciale suddivise tra la sede di Verona e la filiale di Poznan (Polonia). Key financials 2009: fatturato 21,1 milioni di Euro, EBITDA 1,8 milioni di Euro, PFN +0,5 milioni di Euro (cassa). Industria Fabbriche Magazzini Raffinerie (prodotti internamente) Costruzioni Cantieri Opere pubbliche Grandi lavori Manutenzioni esterne Flood recovery (prodotti internamente) Agricoltura Serre Allevamenti (commercializzati) Altro Concerti Manifestazioni Eventi sportivi Caserme (commercializzati) 12

13 Caso Desa (2/4) La Situazione Speciale Società sana e profittevole, ma controllata da una holding industriale statunitense assoggettata alla procedura di Chapter 11. Business europeo facilmente separabile dal resto del gruppo. Scarsa rilevanza della società tra gli attivi della holding americana e ridotta conoscenza del business europeo da parte degli organi della procedura americana. La percepita complessità della procedura di Chapter 11 era un forte deterrente per altri compratori industriali e finanziari europei. Scarso interesse per la società da parte dei bidder americani per l estraneità della società dall attività core della holding statunitense e per la sua lontananza geografica. Momento di minimo ciclico del mercato, soprattutto nell edilizia e nei paesi dell Est Europa a seguito del credit crunch di fine 2008 che ha bloccato tutti i cantieri in corso Scarsa credibilità della società nei confronti di potenziali bidder per le forti e ripetute revisioni al ribasso del budget

14 Caso Desa (3/4) Logica di acquisizione Sfruttare la favorevole asimmetria informativa e l interesse della procedura americana a dismettere il business europeo per negoziare un prezzo di ingresso vantaggioso. Incentivare il Management Team italiano e polacco con la partecipazione all operazione di acquisto. Investire nell integrazione delle operations italiane e polacche (mantenute separate per motivi di governance ) per incrementare l efficienza e la redditività della gestione. Preparare la società per l atteso miglioramento delle condizioni di mercato (ripresa ciclica) beneficiando, oltre che della solida posizione competitiva e della dominante quota di mercato, anche della debolezza dei principali concorrenti, più esposti agli effetti della congiuntura a causa di modelli di business integrati e meno flessibili. Acquisizione Approfondita conoscenza dell azienda, ottenuta da Atlantis nel corso di una due diligence svolta prima dell apertura della procedura concorsuale della controllante. Acquisto del 100% delle azioni e dei marchi attraverso la partecipazione, come stalking horse, ad un asta fallimentare all interno della procedura di Chapter 11 della controllante statunitense (art. 363, USC 11). Forte sconto sulla valutazione per effetto dell acquisto senza garanzie ( as is ) dalla procedura fallimentare. 14

15 Caso Desa (4/4) Gestione dell investimento Incremento della quota di mercato e crescita del volume di attività più che proporzionale alla ripresa del mercato crescita del valore della produzione (+ 65% yoy) e dell EBITDA (+ 240% yoy) Ottimizzazione della struttura aziendale integrazione delle strutture italiana e polacca, con eliminazione delle duplicazioni di costi apertura di una filiale commerciale in Russia e di una filiale per il sourcing e la vendita in Cina riprogettazione e implementazione del sistema di controllo di gestione ottenimento di nuovi affidamenti bancari Realizzo dei surplus assets smaltimento del magazzino di rimanenze non più in produzione (linea di condizionatori e deumidificatori) Miglioramento del portafoglio prodotti completato il rinnovo della linea top di gamma lanciata una linea di prodotti specifica per il mercato cinese in corso l ampliamento del portafoglio con nuovi prodotti commercializzati di provenienza asiatica 15

16 Caso ME Making Energy (1/4) La società (2009) Precedentemente denominata Ecostream Italy. Tra i principali EPC (Engineering, Procurement, Construction) Contractor italiani di impianti fotovoltaici. Management di grande esperienza e reputazione. Track record di successo, con l allora più grande impianto su tetto in Italia. Ottima e diversificata lista clienti. Specializzazione sugli impianti su tetto di media e grande dimensione situati al Nord Italia. Competenze distintive nelle realizzazioni completamente integrate con rimozione dell amianto. Basso rischio operativo e buona redditività storica. Key financials 2009: valore della produzione 15 milioni di Euro, EBITDA 0,7 milioni di Euro, PFN +1,5 milioni di Euro (cassa). 16

17 Caso ME Making Energy (2/4) La Situazione Speciale Società controllata dalla multinazionale olandese Econcern NV, un conglomerato delle energie rinnovabili con forti investimenti in corso in impianti fotovoltaici, eolici, a biomassa e in fabbriche di silicio, biodisel, ecc. Credit crunch sui mercati finanziari globali tra la fine del 2008 e l inizio del Blocco, da parte delle banche, dei finanziamenti ai progetti di investimento del gruppo. Collasso finanziario e fallimento della Holding e, a ruota, della maggior parte delle società del gruppo. Nonostante riesca a mantenersi solvibile e liquida, Ecostream Italy sperimenta una interruzione di fatto dell attività commerciale a causa del cattivo credito del gruppo di appartenenza e dell impossibilità di rilasciare ai clienti le parent company guarantees sul buon funzionamento degli impianti. Necessità, per gli organi della procedura della Holding, di cedere la partecipata rapidamente, o di porla in liquidazione. Minaccia di importanti azioni revocatorie sui pagamenti infragruppo da parte degli organi della procedura della Holding (Olanda) e di due collegate operative (Germania e Svizzera). Holding (NL) Controllata operativa 2 (DE) Ecostream Italy (IT) Controllata operativa n 17

18 Caso ME Making Energy (3/4) Logica di acquisizione Acquisire il 100% delle azioni ad un prezzo conveniente sfruttando una corretta valutazione e gestione dei rischi legali dell operazione di acquisto. Incentivare il Management Team formando una solida partnership (oggi è azionista di minoranza qualificata). Fornire alla società il sostegno finanziario necessario a supportare la crescita del volume di attività (soprattutto per controgarantire i performance bond ) nel contesto di un irripetibile boom del mercato. Valorizzare l investimento beneficiando dell intensa attività di M&A del settore. Acquisizione Attenta due diligence sulla societa target. Individuazione e quantificazione dei rischi di revocatoria (Holding e 2 collegate estere fallite). Coinvolgimento del Management Team nel processo di acquisizione. Complessa negoziazione con le procedure fallimentari della controllante e delle collegate estere. Da teaser a signing in meno di 2 mesi. Da teaser a closing in meno di 3 mesi. 18

19 Caso ME Making Energy (4/4) Gestione dell investimento Riavvio dell attività commerciale acquisizione di 25 nuove commesse per una potenza di 15 MWp e un valore della produzione di circa 43 milioni di Euro crescita del valore della produzione (+ 185% yoy) e dell EBITDA (+ 550% yoy) Rafforzamento della struttura aziendale raddoppio del personale riprogettazione e implementazione del sistema di controllo di gestione ottenimento di nuovi affidamenti bancari Monitoraggio della puntuale consegna delle commesse tutte le commesse sono state o saranno completate nel corso dell anno (tariffa 2010) Ridefinizione della strategia con ampliamento dell area di attività in corso 19

20 Caso Riva (1/4) La società (1998) Produttore italiano di barche a motore di lusso con più di 150 anni di storia. Marchio diventato un mito nel settore del lusso per la qualità, lo stile e l esclusività delle sue barche di legno. Gamma prodotti costituita da yacht a motore (sia open che fly) da 54 a 82. Oggetto di ripetuti leveraged buy-out durante la sua storia. Forti e persistenti perdite operative e nette nei 7 anni di proprietà di un grande gruppo inglese. 20

21 Caso Riva (2/4) La Situazione Speciale Venditore motivato: partecipata non core di piccole dimensioni di un grosso gruppo internazionale; nessuna rilevanza strategica e contribuzione irrilevante per la casa madre; unica partecipazione in Italia; gestione dell investimento fortemente time consuming; forza lavoro altamente sindacalizzata e conflittuale; convinzione che l immagine del gruppo potesse venire fortemente danneggiata. Procedura di acquisto non competitiva: imbarazzo nel rendere pubblici i risultati degli ultimi 7 anni; disponibilità ad accettare negoziazioni private (invece di un asta formale gestita da un intermediario finanziario specializzato). Timing forte crescita del libro ordini (in corrispondenza con il lancio degli ultimi modelli) con conseguente probabile aumento del fatturato, principale causa dei risultati negativi; previsto un elevato capital gain per la holding inglese sulla vendita di un altra partecipata; ciò avrebbe potuto più che assorbire il prevedibile write-off sulla vendita della società. 21

22 Caso Riva (3/4) Logica di acquisizione Avviare il turnaround operativo risolvendo le 4 aree di criticità individuate: bassi volumi di vendita (in relazione agli elevati costi fissi e al capitale investito) inefficienza del sito produttivo periferico eccessivo costo e scarsa flessibilità del lavoro mancanza di controllo sui costi. Utilizzare la vendita del magazzino non strutturale per liberare importanti risorse finanziarie. Beneficiare dell elevata generazione di cassa connessa ad un ciclo del circolante negativo. Rivendere la società risanata valorizzando appieno il prestigio del brand in un settore in crescita e caratterizzato da vivace attività di M&A. Acquisizione Acquisto del 100% delle azioni e accollo di alcuni debiti infragruppo. Leverage bancario (LBO). 22

23 Caso Riva (4/4) Gestione dell investimento Forte aumento delle vendite grande successo riscontrato dai nuovi modelli Razionalizzazione del layout produttivo chiusura del sito produttivo periferico inefficiente apertura di un nuovo cantiere vicino al mare Adeguamento del management team interim management da parte del principale investitore sostituzione graduale dell intero management team rinnovo dei contratti con gli stilisti. Razionalizzazione del costo del lavoro riduzione del costo del 15% e ottenimento di piena flessibilità maggiore disciplina e incremento della produttività Risparmi sui costi sostituzione del 35% dei fornitori con riduzione media dei costi del 20% Cessione al gruppo Ferretti in quotazione, con ottenimento di un multiplo dell investimento molto elevato. 23

24 Agenda La nascita in Italia degli operatori di Private Equity specializzati nelle situazioni di crisi Strategia di investimento Tipologia di investimenti Tecniche di investimento Origini del Deal Flow ed il ruolo dei professionisti 24

25 Tecniche di investimento EV Declino Ricapitalizzazione con eventuale rinegoziazione del debito (Artt. 182-bis / 67 comma 3 lett. d) Equity positivo Concordato preventivo > 40%. Amministrazione straordinaria. Valore del debito Crisi Dissesto Perdita del valore di going concern Concordato preventivo < 40%. Concordato stragiudiziale. Amministrazione straordinaria. Fallimento. Concordato fallimentare. Amministrazione straordinaria Equity negativo t 25

26 Agenda La nascita in Italia degli operatori di Private Equity specializzati nelle situazioni di crisi Strategia di investimento Tipologia di investimenti Tecniche di investimento Origini del Deal Flow ed il ruolo dei professionisti 26

27 Il contatto tra l impresa in crisi e l investitore FONTE DELLE OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Avvocati Banche commerciali Banche d'affari Commercialisti Fondi di Private Equity Interna Investitori M&A advisors Managers Società di consulenza Altro 0% 5% 10% 15% 20% 25% Fonte: Origine del deal flow di Atlantis Capital Special Situations S.p.A. 27

28 Il ruolo fondamentale dei professionisti Nel private equity spesso si dice che la bontà di una opportunità di investimento non è direttamente proporzionale alla professionalità della fonte da cui proviene ; nelle operazioni in situazioni di crisi questa relazione NON VALE! I professionisti che supportano l impresa in crisi sono spesso determinanti per la sua positiva risoluzione; essi possono infatti: aiutare l imprenditore a capire in modo tempestivo la gravità della crisi; sconsigliare all imprenditore di assumere decisioni pericolose che rendono poi più difficile l intervento di un investitore; consigliare all imprenditore di assumere decisioni che portino alla ristrutturazione rapida, radicale e duratura della società, evitando palliativi temporanei che aumentano i costi della crisi e sviliscono ulteriormente il valore aziendale; trovare l interlocutore finanziario adatto, capace di capire e disposto ad investire in situazioni di crisi; mediare l atteggiamento passionale dell imprenditore con quello razionale dell investitore. 28

29 Contatti Atlantis Capital Special Situations S.p.A. S.r.l. Foro Buonaparte, Milano Tel.: Fax:

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO

GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO Avviare e sviluppare un impresa con il venture capital e il private equity GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO Indice 1. Perché una guida...4 2. L investimento nel

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 15/2014

NOTA OPERATIVA N. 15/2014 NOTA OPERATIVA N. 15/2014 OGGETTO: La crisi di impresa e le possibili soluzioni - Introduzione La crisi economica, che ha investito il nostro Paese, sta avendo effetti devastanti sulle imprese; la presente

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prof.ssa Claudia M. Golinelli Relazioni tra proprietà, gestione

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 Centralized control with decentralized responsibility (Johnson and Kaplan, 1987) 1. Dalla nascita fino al 1920 La General Motors,

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI Cap. XII di R. Grant A cura di: Paola Bisaccioni INDICE Maturità e peculiarità dei settori maturi I fattori critici di successo L implementazione strategica

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1 Il Gruppo e le sue attività Pag. 2 La filosofia della holding Pag. 4 Contact: Barabino & Partners Claudio Cosetti c.cosetti@barabino.it

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

2001/24/CE, 2002/47/CE, 2004/25/CE, 2005/56/CE, 2007/36/CE, 2011/35/UE, 2012/30/UE

2001/24/CE, 2002/47/CE, 2004/25/CE, 2005/56/CE, 2007/36/CE, 2011/35/UE, 2012/30/UE L 173/190 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 12.6.2014 DIRETTIVA 2014/59/UE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 maggio 2014 che istituisce un quadro di risanamento e risoluzione degli enti

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Esperienze di successo per un vantaggio competitivo 27 ottobre 2011 Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Raffaella Graziosi Project & Portfolio Manager ACRAF SpA Gruppo Angelini

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 marzo 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Centro di assistenza fiscale per gli artigiani e le piccole imprese Fornitura di beni significativi nell

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli