Liceo Classico L. Ariosto Classe 5ªF

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Liceo Classico L. Ariosto Classe 5ªF"

Transcript

1 Liceo Classico L. Ariosto Classe 5ªF Anno scolastico 2005/2006 Energie alternative Quali vie sono percorribili?

2 Fare opera di sensibilizzazione e divulgazione scientifica all interno della scuola e sul nostro territorio riguardo a tutte le fonti di energia alternativa Studio e preparazione in laboratorio del Formulare un ipotesi di intervento biodisel, carburante per migliorare le prestazioni ambientali alternativo derivante della scuola e ridurre i costi di energia dalle piante e da tramite un progetto relativo olio di scarto all installazione a scuola di un sistema foto-voltaico

3 Energie alternative Conoscere Analisi delle diverse fonti di energia alternativa Informare Divulgazione (elementari e liceo) Agire Studio della scuola Analisi di altri progetti Creazione del progetto

4 o n In particolare abbiamo svolto ricerche attraverso internet e diversa bibliografia riguardo al petrolio e alle diverse fonti di energia alternativa: Eolica Geotermica Idroelettrica Combustibili fossili (legna e pellets) Biodisel e Biomasse o s c e r e Nucleare Idrogeno Fotovoltaica

5 Eolica PRO CONTRO È rinnovabile Deturpamento t del paesaggio Costi contenuti ti Impatto acustico non trascurabile È illimitata it t solo alcune località lità sono adatte all'utilizzo dell'energia eolica, che necessita di ampie superfici, spesso sui crinali dei monti;

6 Geotermica PRO CONTRO La geotermia è una fonte inesauribile e poco inquinante, molto adatta per la produzione di energia termica. Trarre grandi quantità di energia pulita Solo alcune zone permettono l'utilizzo dell'energia energia geotermica. Dalle centrali fuoriescono vapore e il tipico odore sgradevole dovuto all acido solforico Un problema è l impatto esteriore delle centrali sul paesaggio

7 Idroelettrica PRO CONTRO È abbondante. È disponibile solo dove esistono fiumi i e bacini i idrici. i i Durante la notte, quando la domanda di energia è minore, l'acqua in alcuni impianti specializzati può essere pompata verso l'alto, per essere poi riutilizzata nei momenti in cui c'è più bisogno di energia. È pulita. i bacini artificiali possono avere un significativo impatto ambientale, modificando l'equilibrio lb idrogeologico e gli ecosistemi.

8 Combustibili (canapa e pellets) PRO CONTRO Il pellets ha un costo molto basso rispetto al gasolio, al metano, al GPL e alla legna Non vi sono svantaggi per quanto riguarda questa risorsa, l unico svantaggio è difficoltà con cui questa risorsa può essere trovata. A causa della scarsità di industrie che la producono Si tratta di una combustione pulita, con dei residui (ceneri e particelle) ridottissimi, completamente biodegradabili, senza alterare il delicato equilibrio biologico del nostro pianeta e senza rinunciare alla comodità. l apporto di CO2 all atmosfera è nullo, dato che la quantità liberata con la combustione o con altri processi che ne scompongono la struttura è la stessa impiegata per la crescita della pianta. Basso contenuto di zolfo e di altri inquinanti ( riduzione delle piogge acide ) il suo utilizzo contribuisce a diminuire la dipendenza da fonti energetiche non rinnovabili come il petrolio e il gas

9 Biodisel e Biomasse PRO CONTRO Favorisce l economia in diversi settori: Agricolo: poiché per produrlo occorrono materie prima di origine vegetale Industriale: poiché per produrlo occorrono industrie che richiedono manodopera Commerciale: sarebbe una materia che potrebbe essere commerciato molto bene. Alcuni studiosi sostengono invece che non ci sono benefici nell utilizzo di bio - masse vegetali come combustibili liquidi perchè per produrli occorrerebbe molta più energia di quella realmente prodotta. L immissione di CO2 nell atmosfera è nettamente inferiore rispetto all utilizzo del diesel normale. Le biomasse sono neutre per l emissione di CO2 poiché quello che viene emesso durante la combustione viene riassorbito dalle piante stesse mediante il processo di fotosintesi Viene tassato al punto da non essere concorrenziale al petrolio. I costi nettamente inferiori È utilizzabile senza modifiche nei motori a diesel Poiché è abbastanza simile al diesel normale.

10 Nucleare PRO CONTRO I paesi sarebbero notevolmente meno dipendenti Costi molto elevati per la costruzione degli dal petrolio e dal carbone. La copertura del impianti e per metterli a norma di sicurezza. La fabbisogno energetico interno tramite il nucleare questione sicurezza rappresenta l aspetto riduce la possibilità degli shock esterni principale su cui si focalizza la decisione della sull economia. costruzione di impianti nucleari. L energia nucleare risolverebbe il pericolo di blackout. Il principale problema è la produzione delle scorie radioattive. La questione emergente riguarda l eliminazione delle scorie che mantengono la loro radioattività per anni Potrebbe far scendere il prezzo dell elettricità Il trasporto delle scorie nucleari rappresenta uno degli aspetti più critici della questione sicurezza Le centrali gestite in modo corretto sono meno pericolose delle grandi dighe L inquinamento sarebbe notevolmente ridotto in quanto le centrali nucleari non producono anidride carbonica, ossidi di zolfo e azoto trincali cause del buco dell ozono e dell effetto serra Seri danni in caso di incidenti in quanto durante la fissione si libera una notevole quantità di radiazioni. l l d l d d d l d l Il nucleare riduce la dipendenza occidentale dal petrolio mediorientale.

11 Idrogeno PRO CONTRO Energia Pulita Altamente infiammabile Basso costo di produzione Amplia diffusione nella natura

12 Utilizzi dell'idrogeno

13 Foto-voltaico Abbiamo condotto esperimenti a scuola e al laboratorio dei semiconduttori del dipartimento di Fisica dell Università di Ferrara per determinare l efficienza delle celle foto-voltaiche e a combustione PRO: Bastano pochi pannelli foto-voltaici per ottenere un elevata energia pulita CONTRO: Prezzo ancora troppo elevato per ogni pannello

14 Abbiamo elaborato un questionario sulla conoscenza e opinione riguardo le diverse fonti di energia alternativa che è stato poi presentato ad alcune classi di diverso livello I risultati del questionario sono stati sconcertanti, poiché vi è ancora molta disinformazione a riguardo alle possibili fonti alternative al petrolio

15 Per la divulgazione: A scopo divulgativo abbiamo creato diverse stazioni i di lavoro. Ognuna di queste ha elaborato esperimenti da proporre a due classi di una scuola elementare, con lo scopo di diffondere alle future generazioni i alcune conoscenze di base riguardo alle fonti energetiche alternative. ti

16 Cavalieri Stefano e Sbravati Valentina Le fonti energetiche alternative Idrogeno e foto-voltaico Pedroni Enrico, Tassinari Giulio e Tognon Lorenzo A - B - Cicletta L energia per e da la bicicletta Miccoli Monica e Zaccarini Zeno L energia Cos è e le sua varie forme Fabbri Jacopo e Mastella Luca L energia Le sue trasformazioni Palmiero Davide e Rizzo Giacomo Il biodisel Il futuro delle fonti alternative Frighi Valentina e Soffritti Denise La geotermia Una fonte nella nostra zona Boldrini Nicola e Caleffi Simone La pila Storia e funzionamento Fogli Giacomo e Lenzi Alessandro Le applicazioni tecnologiche Le macchine e l energia

17 La terza ed ultima fase del lavoro comprende: la realizzazione i in laboratorio di un campione di biodisel, derivato dalle piante la delineazione di un progetto di installazione di pannelli foto-voltaici, la cui realizzazione è designata al nostro liceo

18

19 Biodisel ottenuto

20 Affascinati dalla ricerca di frontiera che si sta conducendo al dipartimenti di fisica, abbiamo ipotizzato per il nostro liceo l installazione di pannelli fotovoltaici simili a quelli qui brevettati, perché ritenuti più efficienti in assoluto.

21 Esperienze al liceo Abbiamo voluto determinare, tramite diversi esperimenti, l'efficienza di un pannello voltaico campione del tipo ipotizzato per l'impianto e abbiamo ottenuto risultati molto soddisfacenti

22 Dimensioni pannello mm 1606 x 808 x 35 Potenza singolo pannello Wp 175 Numero di pannelli per stringa num 20 Numero di stringhe num 6 Potenza singola stringa kwp 3,5 Potenza totale prodotta kwp 21 Costo pannello kwp /kwp 7000 Costo dell'investimento Contributo to previ /kwh 0,460 Durata incentivo anni 20 Potenza prodotta all'anno kwh Incentivi all'anno anno Totale incentvi Guadagno monetario lordo Tempi di ammortizzamento anni 13,2 Consumo attuale di energia kwh Costo attuale dell'energia /kwh 0,09 Spese attuali annue per energia elettrica 54075,05 Risparmio energietico kwh 4,07% Risparmio monetario annuo 20,54%

23

24 P.V. L.

25 Scheda di autovalutazione

26 Conclusione del progetto Il protocollo del progetto per la nostra scuola prevede: 2 file da 10 pannelli per 7, cioè un totale di 140 pannelli Le dimensioni di un pannello da 125 W saranno 1708 x 136 La potenza totale t sarà di 21 kwp Tempi di installazione: 3 settimane Costo: 140,000 Tempo di Ammortizzamento: 12,6 anni Guadagno: In 30 anni c'è un risparmio di 39,600 kg di combustibile fossile e 117,000 kg di CO2

27

L'energia nella storia: dalle prime fonti energetiche alle rinnovabili

L'energia nella storia: dalle prime fonti energetiche alle rinnovabili L'energia nella storia: dalle prime fonti energetiche alle rinnovabili Nella fisica classica l'energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro Le

Dettagli

CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO. a.s. 2014/ 2015

CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO. a.s. 2014/ 2015 KIT DI RECUPERO DI GEOGRAFIA CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO a.s. 2014/ 2015 MATERIALE DIDATTICO SOSPENSIONE DI GIUDIZIO GEOGRAFIA CLASSI PRIME Tecnico Grafico a.s. 2014 / 2015 COGNOME : NOME: CLASSE:. Il

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

Contesto: Energia presente e futura

Contesto: Energia presente e futura www.atmosphere.mpg.de/enid/accentit > No 3 Settembre 2005 > C: Contesto (2) Contesto: Energia presente e futura Quali sono le alternative? Energia nucleare L'energia nucleare, benché relativamente economica,

Dettagli

Il Patto dei Sindaci E un importante accordo europeo che vede le Autorità locali (i Sindaci dei Comuni) impegnate a ridurre le emissioni di CO2

Il Patto dei Sindaci E un importante accordo europeo che vede le Autorità locali (i Sindaci dei Comuni) impegnate a ridurre le emissioni di CO2 Il Patto dei Sindaci E un importante accordo europeo che vede le Autorità locali (i Sindaci dei Comuni) impegnate a ridurre le emissioni di CO2 tramite l efficienza energetica e l utilizzo di fonti energetiche

Dettagli

Le centrali elettriche

Le centrali elettriche Le centrali elettriche Prof. Giuseppe Capuano Presentazione realizzata nell a.s. 2000/2001 dagli alunni della S.M. di Navacchio e aggiornata negli anni seguenti Vantaggi uso energia elettrica 1. L energia

Dettagli

PERCORSO COMPOSITIVO 1. La Energy revolution di Barack

PERCORSO COMPOSITIVO 1. La Energy revolution di Barack 4. LE ENERGIE PULITE La ricerca di alternative possibili al petrolio e al nucleare è la sfida che i paesi industrializzati si devono imporre per il prossimo futuro. PERCORSO COMPOSITIVO 1. La Energy revolution

Dettagli

Le Energie Rinnovabili

Le Energie Rinnovabili Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il progetto è uno studio personale svolto durante il corso di apprendistato, pertanto il format scelto è stato

Dettagli

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Energia deriva dalla parola greca energheia che significa attività. Nei tempi antichi il termine energia venne usato per indicare forza, vigore, potenza

Dettagli

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili Tesina di tecnica L Energie Rinnovabili L Energia: parte della nostra vita quotidiana Nella vita di tutti i giorni, forse senza saperlo, consumiamo energia, anche senza saperlo. Infatti un corpo che è

Dettagli

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Ottimizzare la gestione dell energia: soluzioni tecnologiche per le aziende Ivano Olivetti - Ricercatore ENEA Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Vicenza 01 febbraio

Dettagli

idrogeno Laboratorio Sensori e Semiconduttori Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università di Ferrara

idrogeno Laboratorio Sensori e Semiconduttori Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università di Ferrara Dipartimento di Fisica Università di Ferrara INFM/CNR UdR di Ferrara L energia solare per la produzione di idrogeno Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università

Dettagli

TOTEDA FRANCESCO 2 OPA

TOTEDA FRANCESCO 2 OPA TOTEDA FRANCESCO 2 OPA Che cos è l energia Che cosa sono le fonti rinnovabili Energia solare Pannello solare termico Pannello fotovoltaico Energia eolica Centrali idroelettriche Forme di energia non rinnovabili

Dettagli

paragrafo UNITÀ D L Europa delle energie Copyright 2009 Zanichelli editore

paragrafo UNITÀ D L Europa delle energie Copyright 2009 Zanichelli editore D L Europa delle energie paragrafo 1 Il quadro energetico 1 Il quadro energetico 2 I combustibili fossili 2 I combustibili fossili 2 I combustibili fossili 2 I combustibili fossili 1 Il quadro energetico

Dettagli

L energia. Pre-ascolto. sprecare l energia è stupido perché... 1. Osservate e descrivete l immagine.

L energia. Pre-ascolto. sprecare l energia è stupido perché... 1. Osservate e descrivete l immagine. L energia L energia 08 Pre-ascolto 1. Osservate e descrivete l immagine. (campagna promossa dal WWF Italia nell ambito di Generazione Clima, luglio 2007) 2. Completate per iscritto il messaggio contenuto

Dettagli

L Assessore all Ambiente Gianluigi Bentoglio

L Assessore all Ambiente Gianluigi Bentoglio La conservazione ambientale e le sue problematiche spesso causate dall uomo hanno un qualcosa di positivo e stimolante, e mi spiego meglio: Tutti vorremmo un ambiente bello, pulito ed intatto, ma questo

Dettagli

ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2012 2013. LEZIONE n. 3 ENERGIE RINNOVABILI 1

ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2012 2013. LEZIONE n. 3 ENERGIE RINNOVABILI 1 ANNO ANNO SCOLASTICO SCOLASTICO 2012 2013 2012 2013 1 INDICE DEGLI ARGOMENTI 1. Energie rinnovabili caratteristiche energia eolica energia idrica energia elettrica energia geotermica biomassa energia solare

Dettagli

ecofarm Dagli scarti della tua azienda, energia pulita e concime. Domino Nuova energia per la tua azienda

ecofarm Dagli scarti della tua azienda, energia pulita e concime. Domino Nuova energia per la tua azienda Dagli scarti della tua azienda, energia pulita e concime. Domino Nuova energia per la tua azienda Domino Come funziona un impianto biogas Il biogas si ottiene dalla fermentazione anaerobica di biomasse

Dettagli

Risorse di Educazione Ambientale Indice analitico

Risorse di Educazione Ambientale Indice analitico Risorse di Educazione Ambientale Indice analitico Parola chiave Titolo paragrafo pag Additivi Agricoltura Alimentazione Additivi Come scegliere i prodotti con meno additivi Le classi di additivi Additivi

Dettagli

Combustione energia termica trasmissione del calore

Combustione energia termica trasmissione del calore Scheda riassuntiva 6 capitoli 3-4 Combustione energia termica trasmissione del calore Combustibili e combustione Combustione Reazione chimica rapida e con forte produzione di energia termica (esotermica)

Dettagli

CENTRALI TERMOELETTRICHE

CENTRALI TERMOELETTRICHE CENTRALI TERMOELETTRICHE Introduzione I procedimenti tradizionali di conversione dell energia, messi a punto dall uomo per rendere disponibili, a partire da fonti di energia naturali, energia in forma

Dettagli

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI il ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI COS È L ENERGIA fotovoltaica La tecnologia fotovoltaica è un sistema che sfrutta l energia solare e la trasforma, direttamente e istantaneamente,

Dettagli

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Evoluzione della produzione e della potenza per fonte nell UE 27... 5 Produzione e Potenza nel 2010 nell UE27... 6

Dettagli

Ragazzi, in questa scuola l energia ce la metto io!

Ragazzi, in questa scuola l energia ce la metto io! Ragazzi, in questa scuola l energia ce la metto io! Di energia voi ragazzi ve ne intendete: ne avete così tanta! Per giocare, andare a scuola, studiare, fare i compiti, fare sport, correre, saltare. Ma

Dettagli

Progetto grafico e ricerche di: Carmine Filippelli IV A/Geometri Supervisione del Prof./Ing. : Francesco Bernardini 1 L energia: L'energia è la capacità di un corpo di compiere un lavoro. L unità di misura

Dettagli

nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile

nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile Fonti rinnovabili e nucleare: nuove tecnologie per lo sviluppo sostenibile del sistema elettrico italiano Ing. Paolo Ricci Consigliere Delegato di TerniEnergia Milano 9 ottobre 2009 - Palazzo Mezzanotte

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO Prof. Ing. Ciro Aprea Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Salerno DEFINIZIONE SI POSSONO DEFINIRE

Dettagli

FOR A NEW LIFESTYLE. www.cleanpowerenergia.it

FOR A NEW LIFESTYLE. www.cleanpowerenergia.it FOR A NEW LIFESTYLE www.cleanpowerenergia.it LA CITTÀ STA CAMBIANDO: CAMBIA IL TUO STILE DI VITA. www.cleanpowerenergia.com LA FILOSOFIA DI CLEANPOWER PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO COSTRUISCI

Dettagli

PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO

PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO PENSA ALTERNATIVO CONDIVIDI IL CAMBIAMENTO www.cleanpowerenergia.it FOR A NEW LIFESTYLE CONTRIBUISCI A CREARE UNA CITTÀ MIGLIORE. PASSA A CLEANPOWER. www.cleanpowerenergia.it LA FILOSOFIA DI CLEANPOWER

Dettagli

SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO MANUTENZIONE PATRIMONIO, VIABILITA', IMMOBILI STUDIO DI FATTIBILITA'

SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO MANUTENZIONE PATRIMONIO, VIABILITA', IMMOBILI STUDIO DI FATTIBILITA' SETTORE PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OPERE PUBBLICHE SERVIZIO MANUTENZIONE PATRIMONIO, VIABILITA', IMMOBILI STUDIO DI FATTIBILITA' PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE FOTOVOLTAICA COMUNALE RELAZIONE TECNICA

Dettagli

UNO SGUARDO SULL ENERGIA

UNO SGUARDO SULL ENERGIA UNO SGUARDO SULL ENERGIA Staff Scienza Attiva Centro Interuniversitario Agorà Scienza Facciamounpo d ordine Checos èl energia? Comesimanifestaconcretamente? Qualiformepuòassumere? E possibilepassaredaunaformadienergiaall

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

QUIZ LEZIONE n. 3 LE ENERGIE RINNOVABILI 1

QUIZ LEZIONE n. 3 LE ENERGIE RINNOVABILI 1 QUIZ LEZIONE n. 3 LE ENERGIE RINNOVABILI 1 GIOCO A SQUADRE Si guadagna 1 punto rispondendo correttamente alla propria domanda Si perde 1 punto rispondendo in modo errato alla propria domanda Sono concessi

Dettagli

4.4 Energia. 4.4.1 Indicatori

4.4 Energia. 4.4.1 Indicatori 1 Rapporto sullo Stato dell Ambiente nel Comune di Padova - 2002 91 4.4 Energia Negli ultimi 10 anni le politiche energetiche italiane ed europee si sono indirizzate verso scenari legati alle diffusioni

Dettagli

Fasi del progetto. Risparmio Energetico (Audit Energetico) Formazione Informazione Convegno/Seminario Tecnico finale. Confartigianato Imprese Rieti

Fasi del progetto. Risparmio Energetico (Audit Energetico) Formazione Informazione Convegno/Seminario Tecnico finale. Confartigianato Imprese Rieti Fasi del progetto Risparmio Energetico (Audit Energetico) Formazione Informazione Convegno/Seminario Tecnico finale Risparmio Energetico - Audit Energetico - Individuazione di sei aziende in settori sensibili

Dettagli

NovaE e Consorzio Agrario

NovaE e Consorzio Agrario NovaE e Consorzio Agrario Insieme per accompagnare le aziende agricole verso un futuro sostenibile è una partnership NovaE aiuta le imprese agricole, scegli un partner affidabile per investire nell ambiente.

Dettagli

Anche api punta sul biodiesel

Anche api punta sul biodiesel Anche api punta sul biodiesel Proprio in considerazione dei vantaggi derivati all ambiente (e alla sicurezza) api sta puntando sul biodiesel, perseguendo la strada dello sviluppo sostenibile e la sua missione

Dettagli

Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì. Il pacchetto clima energia 20-20-20

Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì. Il pacchetto clima energia 20-20-20 Hera ti insegna un mestiere a scuola Gruppo Hera e Istituto Tecnico Industriale Statale G. Marconi di Forlì Il pacchetto clima energia 20-20-20 Sessione 1 La strategia 20-20-20: cos è e a quali problemi

Dettagli

TECNOLOGIE DELLE ENERGIE RINNOVABILI. Introduzione

TECNOLOGIE DELLE ENERGIE RINNOVABILI. Introduzione TECNOLOGIE DELLE ENERGIE RINNOVABILI Introduzione Giuseppe Franchini Dipartimento di Ingegneria e Scienze Applicate Università degli Studi di Bergamo 1 Principi di conversione dell energia Energia PRIMARIA

Dettagli

TRONCHETTI E PELLET DI LEGNO

TRONCHETTI E PELLET DI LEGNO TRONCHETTI E PELLET DI LEGNO UNI EN ISO 14001:2004 CERTIQUALITY È MEMBRO DELLA FEDERAZIONE CISQ SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE CERTIFICATO produttore di pellet dal 1994 Fondata nel 1969, La TiEsse di Cimadolmo

Dettagli

Politecnico di Torino Fondazione Telios

Politecnico di Torino Fondazione Telios Politecnico di Torino Fondazione Telios UN ESEMPIO DI MOBILITÀ SOSTENIBILE: DAL FOTOVOLTAICO ALL'AUTO ELETTRICA ing. Davide Rossi La mobilità sostenibile lo Sviluppo Sostenibile è uno sviluppo che soddisfa

Dettagli

Come produrre energia elettrica

Come produrre energia elettrica Come produrre energia elettrica Il Solare Fotovoltaico e' una tecnologia che permette di utilizzazione l'energia dal sole per la produzione di energia elettrica. Un dispositivo fotovoltaico è, infatti,

Dettagli

TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER LA PRODUZIONE INNOVATIVA DI ENERGIA

TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER LA PRODUZIONE INNOVATIVA DI ENERGIA TECNOLOGIA DEI MATERIALI PER LA PRODUZIONE INNOVATIVA DI ENERGIA A.A. 2007/2008 Dott. Ing. Vincenzo Esposito Dipartimento Scienze e tecnologie Chimiche Università di Roma Tor Vergata La grande crescita

Dettagli

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Scheda R Azione R.1 Fabbisogni energetici dell edilizia residenziale esistente Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Obiettivi

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA DAL SOLE IL SISTEMA FOTOVOLTAICO E SUOI PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO

ENERGIA ELETTRICA DAL SOLE IL SISTEMA FOTOVOLTAICO E SUOI PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO ENERGIA ELETTRICA DAL SOLE E SUOI PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DAVANTI AL GRADUALE AUMENTO DELLA TEMPERATURA TERRESTRE LA COMUNITÀ GLOBALE SI È IMPEGNATA A LIMITARE I DANNI FIRMANDO UN ACCORDO: Adesione al

Dettagli

Percorso di educazione allo sviluppo sostenibile. Liceo scientifico statale B. Croce Azione F 2 FSE 2009 290 Obiettivo F2

Percorso di educazione allo sviluppo sostenibile. Liceo scientifico statale B. Croce Azione F 2 FSE 2009 290 Obiettivo F2 Educazione ambientale Percorso di educazione allo sviluppo sostenibile Liceo scientifico statale B. Croce Azione F 2 FSE 2009 290 Obiettivo F2 http://educazioneambientale.ning.com è lo spazio web dove

Dettagli

LE CENTRALI ELETTRICHE

LE CENTRALI ELETTRICHE Le centrali elettriche sono impianti industriali utilizzati per la produzione di corrente elettrica L 8 marzo 1833 è una data storica per la produzione di corrente elettrica in Italia, perché a Milano

Dettagli

L energia. Due elettrodomestici: il televisore e la lavatrice

L energia. Due elettrodomestici: il televisore e la lavatrice L energia Oggi, in tanti Paesi del mondo, la gente vive bene: ci sono molte fabbriche, tante persone lavorano e possono comprare cibo, vestiti, automobili, elettrodomestici, libri... Una fabbrica Due elettrodomestici:

Dettagli

g{x XÇxÜzç V{tÄÄxÇzx Nella società moderna l energia è uno dei parametri essenziali per garantire un buon livello di vita della popolazione

g{x XÇxÜzç V{tÄÄxÇzx Nella società moderna l energia è uno dei parametri essenziali per garantire un buon livello di vita della popolazione Physics Today, Aprile 2002 g{x XÇxÜzç V{tÄÄxÇzx Nella società moderna l energia è uno dei parametri essenziali per garantire un buon livello di vita della popolazione L energia è un settore in cui è importante

Dettagli

COGENERAZIONE DA FONTI RINNOVABILI

COGENERAZIONE DA FONTI RINNOVABILI COGENERAZIONE DA FONTI RINNOVABILI Ing. Alessandro Massone Austep S.r.l. Via Mecenate, 76/45 20138 Milano Tel. +39 02 509 94 71 Fax. +39 02 580 194 22 E-mail: info@austep.com www.austep.com 1 LA COGENERAZIONE

Dettagli

SINTESI DEI RISULTATI ED INDICAZIONI PER LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLA DIFFUSIONE DELLE COLTURE ENERGETICHE POLIENNALI

SINTESI DEI RISULTATI ED INDICAZIONI PER LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLA DIFFUSIONE DELLE COLTURE ENERGETICHE POLIENNALI SINTESI DEI RISULTATI ED INDICAZIONI PER LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLA DIFFUSIONE DELLE COLTURE ENERGETICHE POLIENNALI 8. SINTESI DEI RISULTATI ED INDICAZIONI PER LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLA DIFFUSIONE

Dettagli

Allegato I - Gas serra e definizione di CO 2 equivalente

Allegato I - Gas serra e definizione di CO 2 equivalente Allegato I - Gas serra e definizione di CO 2 equivalente Effetto Serra Il fenomeno di riscaldamento dell atmosfera e della superficie terrestre è, in parte, un fenomeno naturale, dato dalle caratteristiche

Dettagli

Programma Opera+vo Nazionale Governance e Azioni di sistema 2007-2013 (PON GAS) ASSE E - Capacità is+tuzionale, ObieGvo specifico 5.

Programma Opera+vo Nazionale Governance e Azioni di sistema 2007-2013 (PON GAS) ASSE E - Capacità is+tuzionale, ObieGvo specifico 5. Programma Opera+vo Nazionale Governance e Azioni di sistema 2007-2013 (PON GAS) ASSE E - Capacità is+tuzionale, ObieGvo specifico 5.5 Rafforzare ed integrare il sistema di governance ambientale Azione

Dettagli

COMUNE DI AGNONE (IS)

COMUNE DI AGNONE (IS) COMUNE DI AGNONE (IS) CARATTERISTICHE EDIFICIO 1. Quanti sono i piani fuori terra dell edificio in cui vive? 2. Sono presenti piani interrati (cantine, garage, magazzini, ecc.)? SI NO 3. Qual è l altezza

Dettagli

INFORMAZIONE GENERALE SULLE FONTI RINNOVABILI

INFORMAZIONE GENERALE SULLE FONTI RINNOVABILI INFORMAZIONE GENERALE SULLE FONTI RINNOVABILI Questo scritto riguarda le fonti di energia rinnovabili dirette e indirette: sono fonti dirette quelle che forniscono energia con l aiuto di una tecnologia

Dettagli

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI CONOSCERE LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI ARGOMENTI TRATTATI - Il solare termico - Il fotovoltaico - Le biomasse legnose - Casi concreti di impianti a biomasse legnose IL SOLARE TERMICO Il pannello solare

Dettagli

ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE

ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE Lunedì 18 settembre 2006 AGROENERGIE PER LO SVILUPPO RURALE: SCENARI A CONFRONTO ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE Ing. Gaetano Cavalli Ing. Gaetano Cavalli 1 BIOMASSA E CO 2

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo

Università degli Studi di Bergamo Università degli Studi di Bergamo PROSPETTIVE ENERGETICHE E GREEN ECONOMY NEL CONTESTO ITALIANO Antonio Perdichizzi 1 Motivi della grande attualità del problema dell ENERGIA Impatto ECONOMICO - prezzo

Dettagli

Approvvigionamento energetico degli edifici da energia solare

Approvvigionamento energetico degli edifici da energia solare Approvvigionamento energetico degli edifici da energia solare labelab s.r.l www.energialab.it www.rifiutilab.it www.acqualab.it Ing. Filippo Barattini Indice della presentazione 1. ENERGIA SOLARE: di cosa

Dettagli

Indagine sul grado di consenso sociale nei confronti dello sviluppo dell energia eolica in Italia e in particolare in Sardegna

Indagine sul grado di consenso sociale nei confronti dello sviluppo dell energia eolica in Italia e in particolare in Sardegna Indagine sul grado di consenso sociale nei confronti dello sviluppo dell energia eolica in Italia e in particolare in Sardegna Giugno 2007 Indice Indagine sul consenso sociale dell energia eolica in Italia

Dettagli

ANCORA ENERGIE RINNOVABILI : BIOMASSA E BIOGAS

ANCORA ENERGIE RINNOVABILI : BIOMASSA E BIOGAS ANCORA ENERGIE RINNOVABILI : BIOMASSA E BIOGAS di Avv. Rosa Bertuzzi Quando si affronta l istituto delle energie rinnovabili riguardanti l utilizzazione delle risorse dell'agricoltura spesso di genera

Dettagli

Lo stato dell Ambiente in Liguria 69

Lo stato dell Ambiente in Liguria 69 Una corretta analisi del sistema energetico regionale non può prescindere dalla funzione paese che la Liguria svolge in ambito nazionale. Essa dispone infatti di un importante industria termoelettrica

Dettagli

Metano. Dalla combustione di un metro cubo standard di metano si ottengono circa 36 MJ (8940 Kcal)

Metano. Dalla combustione di un metro cubo standard di metano si ottengono circa 36 MJ (8940 Kcal) Metano Caratteristiche chimico fisiche e origini Il metano è un idrocarburo semplice (alcano) formato da un atomo di carbonio e 4 di idrogeno, la sua formula chimica è CH 4, si trova in natura sotto forma

Dettagli

Il risparmio energetico e le fonti alternative

Il risparmio energetico e le fonti alternative Educazione Ambientale nei comuni dell Est Ticino Il risparmio energetico e le fonti alternative Report integrale (Maggio 2009) Scuola primaria e secondaria - Mesero (MI) Anno scolastico 2008/2009 A cura

Dettagli

DELLA SITUAZIONE NEL 2003

DELLA SITUAZIONE NEL 2003 IL MIX ENERGETICO ITALIANO: ANALISI DELLA SITUAZIONE NEL 2003 Enea Bari 1 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. ENERGIA ELETTRICA...4 3. ENERGIA TERMICA...11 4. CONCLUSIONI...13 Enea Bari 2 1. Introduzione Ogni

Dettagli

Sono biocombustibili, per esempio, la legna da ardere o lo sterco di vacca essiccato.

Sono biocombustibili, per esempio, la legna da ardere o lo sterco di vacca essiccato. I biocombustibili sono quei combustibili ricavati da materiale biologico recente. Si differenziano quindi da quelli fossili che derivano da materiali biologici antichi. Sono biocombustibili, per esempio,

Dettagli

Emissioni in impianti civili per il riscaldamento domestico

Emissioni in impianti civili per il riscaldamento domestico UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI Emissioni in impianti civili per il riscaldamento domestico R. Gubiani, G.Pergher, D. Dell Antonia, D. Maroncelli Convegno Nazionale

Dettagli

Detective SOLE. Rapporto di diagnosi energetica. E-DETECTIVE Il caso dell energia scomparsa. Scuola media di Mendrisio Classi 4C e 4F

Detective SOLE. Rapporto di diagnosi energetica. E-DETECTIVE Il caso dell energia scomparsa. Scuola media di Mendrisio Classi 4C e 4F E-DETECTIVE Il caso dell energia scomparsa Scuola media di Mendrisio Classi 4C e 4F Detective SOLE 3 Incontro 09.03.2015 Rapporto di diagnosi energetica Consulenti energetici Pamela Bianchi Albedo Bettini

Dettagli

La diagnosi energetica delle abitazioni e azioni per ridurre i consumi e i costi di gestione economica, energetica, ambientale

La diagnosi energetica delle abitazioni e azioni per ridurre i consumi e i costi di gestione economica, energetica, ambientale La diagnosi energetica delle abitazioni e azioni per ridurre i consumi e i costi di gestione economica, energetica, ambientale ing. Gianfranco Padovan, Presidente EnergoClub Onlus Francesco Pasqualin,

Dettagli

Energia, ambiente ed efficienza

Energia, ambiente ed efficienza Energia, ambiente ed efficienza Collegio Gregorianum, Padova 21 maggio 2008 Arturo Lorenzoni Introduzione Il settore energetico ha un incidenza di primaria importanza sull economia nazionale. È il primo

Dettagli

L ENERGIA. Il calore di un termosifone non si vede, ma provate a metterci una mano sopra!

L ENERGIA. Il calore di un termosifone non si vede, ma provate a metterci una mano sopra! L ENERGIA 1 COS E L ENERGIA? L energia è una cosa astratta, non si tocca e non si vede, ma se ne conoscono gli aspetti e gli effetti. Il calore di un termosifone non si vede, ma provate a metterci una

Dettagli

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI FOTOVOLTAICO MINIEOLICO BIOMASSE

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI FOTOVOLTAICO MINIEOLICO BIOMASSE PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI FOTOVOLTAICO MINIEOLICO BIOMASSE 1 In ingegneria energetica con il termine energie rinnovabili si intendono quelle forme di energia generate da fonti di energia che per loro

Dettagli

Impianti idroelettrici

Impianti idroelettrici Impianti idroelettrici Un impianto idroelettrico è costituito da opere civili ed idrauliche (diga o traversa di sbarramento, sistema di presa, vasca di carico, opere di convogliamento e di restituzione,

Dettagli

Università degli Studi di Perugia

Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia AGGIORNAMENTO DEL PIANO ENERGETICO E AMBIENTALE DEL COMUNE DI PERUGIA Allegato C TABELLA DELLA POTENZIALITÀ DEGLI INTERVENTI Committente Comune di Perugia Luogo e Data

Dettagli

"Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico" Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE

Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE "Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico" Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE Azienda Speciale della Camera di Commercio di Forlì - Cesena: costituita nel 1996 come braccio

Dettagli

Comune di Arese Agenda 21 Locale. Arese, città sostenibile

Comune di Arese Agenda 21 Locale. Arese, città sostenibile Comune di Arese Agenda 21 Locale Arese, città sostenibile Conferenza del 06 maggio 2008 ASSESSORATO ALL AMBIENTE AMBIENTE DEL COMUNE DI ARESE Tematiche della conferenza: Produzione di Energia da Fonti

Dettagli

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06)

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) 1. Introduzione I consumi di energia all utilizzatore (domestico, industriale, commerciale, per trasporti, agricolo, amministrativo, ecc) nelle

Dettagli

PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO

PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO Il referendum del 1987, che ha determinato l uscita dell Italia dal nucleare, è costato all Italia oltre 50 miliardi di euro, soprattutto per la trasformazione e lo smantellamento

Dettagli

ENERGIA ENERGIA EMERGENZE ENERGETICHE ED AMBIENTALI DEI NOSTRI TEMPI PROTOCOLLO DI KYOTO. Modifica delle condizioni climatiche del pianeta

ENERGIA ENERGIA EMERGENZE ENERGETICHE ED AMBIENTALI DEI NOSTRI TEMPI PROTOCOLLO DI KYOTO. Modifica delle condizioni climatiche del pianeta EMERGENZE ENERGETICHE ED AMBIENTALI DEI NOSTRI TEMPI ENERGIA ENERGIA Mantenimento standard di vita Sviluppo delle società industriali e di quelle emergenti Inquinamento Modifica delle condizioni climatiche

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

INDICE. la tutela dell ambiente. la tecnologia fotovoltaica. tipologia di moduli. tipologia di impianti. vantaggi del fotovoltaico

INDICE. la tutela dell ambiente. la tecnologia fotovoltaica. tipologia di moduli. tipologia di impianti. vantaggi del fotovoltaico INDICE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 la tutela dell ambiente la tecnologia fotovoltaica tipologia di moduli tipologia di impianti vantaggi del fotovoltaico producibilità di un impianto conto energia le

Dettagli

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria.

E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni europei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. COS E IL PATTO DEI SINDACI? E un'iniziativa sottoscritta dai Comuni pei che si impegnano a contribuire agli obiettivi della politica energetica comunitaria. La ratifica del Patto impegna i Comuni a: Ridurre

Dettagli

PROGETTO BIT-Air Focus Group sulla Gestione della Qualità dell Aria negli Enti Locali

PROGETTO BIT-Air Focus Group sulla Gestione della Qualità dell Aria negli Enti Locali Focus Group sulla Gestione della Qualità dell Aria negli Enti Locali EMERGENZA SMOG: QUADRO NORMATIVO, RESPONSABILITÀ, COMPETENZE E STRATEGIE DEGLI ENTI LOCALI Brindisi,18 marzo 2010 Paolo Lecca lecca@ea.ancitel.it

Dettagli

LA STRUTTURA DEL BUSINESS PLAN IMPIANTO BIOMASSA

LA STRUTTURA DEL BUSINESS PLAN IMPIANTO BIOMASSA IMPIANTO BIOMASSA Decreto Legislativo 28/2011 ed in particolare l art. 2 definisce in dettaglio la biomassa come: "la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti

Dettagli

Prof. ssa Rossella D'Imporzano. Pag. 308-309-310 e 351-352-353

Prof. ssa Rossella D'Imporzano. Pag. 308-309-310 e 351-352-353 Pag. 308-309-310 e 351-352-353 1 L energia NON si vede, NON si tocca, ma è qualcosa che è dentro, all interno della materia stessa e la rende capace di compiere un lavoro. Dal Greco ENERGES che vuol dire

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CAPPUCCINI BRINDISI CAMPAGNA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E DI PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SANOFI

ISTITUTO COMPRENSIVO CAPPUCCINI BRINDISI CAMPAGNA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E DI PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SANOFI ISTITUTO COMPRENSIVO CAPPUCCINI BRINDISI CAMPAGNA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E DI PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SANOFI I rifiuti sono materiali di scarto o avanzo di svariate attività umane IL RIFIUTO I rifiuti

Dettagli

Quali sono i problemi delle energie rinnovabili?

Quali sono i problemi delle energie rinnovabili? Quali sono i problemi delle energie rinnovabili? 1. Continuità della produzione (sole e vento non ci sono sempre), superabile in varie maniere: Accumulo (termico, chimico, gravitazionale) Rete elettrica

Dettagli

Benzina: è costituita essenzialmente da idrocarburi (HC), cioè sostanze organiche composte da idrogeno (H) e carbonio (C).

Benzina: è costituita essenzialmente da idrocarburi (HC), cioè sostanze organiche composte da idrogeno (H) e carbonio (C). InfoTech n 2/2013 STRUMENTO Analizzatori di gas Oggetto L analisi dei gas nei motori a benzina DISPENSA Introduzione Il motore trasforma l energia chimica contenuta nel combustibile (benzina) e nel comburente

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

cosa sifa... a livello comunitario PARTE III È ora di cambiare aria 13

cosa sifa... a livello comunitario PARTE III È ora di cambiare aria 13 PARTE III È ora di cambiare aria 13 cosa sifa... a livello comunitario L Unione Europea combatte l inquinamento atmosferico in aumento fissando obiettivi per ridurre le emissioni di agenti inquinanti,

Dettagli

Liceo Scientifico Palli Classe II B Analisi ambiente e gestione del territorio. Monitoraggio della qualità dell aria dell ARPA 22 ottobre 2013

Liceo Scientifico Palli Classe II B Analisi ambiente e gestione del territorio. Monitoraggio della qualità dell aria dell ARPA 22 ottobre 2013 Liceo Scientifico Palli Classe II B Analisi ambiente e gestione del territorio. Monitoraggio della qualità dell aria dell ARPA 22 ottobre 2013 Torgnon si trova nel nord-est della Valle d Aosta a 2070 metri

Dettagli

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto OBIETTIVI Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto Valutare l andamento della domanda di energia del sistema economico lombardo Valutare l andamento settoriale e territoriale

Dettagli

8,5 7,9 7,3 6,3 5,7 5,1 5,2 4,2 2,4 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010-1,3

8,5 7,9 7,3 6,3 5,7 5,1 5,2 4,2 2,4 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010-1,3 Panoramica del settore delle energie rinnovabili in Romania La Romania si trova nel centro geografico d'europa (nel sud-ovest del centro Europa). Il paese ha 21,5 milioni di abitanti e si estende su una

Dettagli

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com

Fotovoltaico. Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Fotovoltaico Portiamo il meglio dell energia a casa tua. www.solonathome.com Sì SENZA INCENTIVI, MI CONVIENE ANCORA SCEGLIERE IL FOTOVOLTAICO? ACCUMULI O GUADAGNI E SE PRODUCO TROPPA ENERGIA? È QUESTO

Dettagli

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia Il solare fotovoltaico in Italia Confronto con i dati della Provincia di Brescia Perché il solare fotovoltaico? Protocollo di Kyoto: riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (CO 2 ) dell 8% entro

Dettagli

IMPIANTI DI COGENERAZIONE CON MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA

IMPIANTI DI COGENERAZIONE CON MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Centro Polifunzionale di Pordenone http://www.uniud.it/ ASSOCIAZIONE TERMOTECNICA ITALIANA Sezione Friuli Venezia Giulia http://www.units.it/~dipenerg/ati.fvg/ - CONFERENZA

Dettagli