La moda passa, lo stile resta. Coco Chanel. La moda

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La moda passa, lo stile resta. Coco Chanel. La moda"

Transcript

1 La moda passa, lo stile resta Coco Chanel La moda Sofia Basso ITSOS Albe Steiner Anno scolastico 2014/2015

2 Indice Premessa... 3 Introduzione... 3 Belle Époque... 4 Gabrielle Coco Chanel... 5 Jeanloup Sieff... 7 Oscar Wilde Gabriele D Annunzio Fonti... 15

3 Premessa La mia tesina ha come tema centrale la moda poichè questa rientra tra le mie passioni e interessi personali. La moda, secondo me, rappresenta una parte di noi e non solamente un modo per apparire ed è per questo che voglio mettere in luce l importanza che ha assunto nel corso della storia nonchè gli elementi cui è strettamente connessa. Introduzione La nascita della moda come fenomeno di costume chiama in causa tanti ambiti della vita. Essa, infatti, ha determinato il gusto dell apparire, tanto caro al nostro stile di vita votato alla ricerca del bello e del piacere. Piacere ritrovato da D Annunzio e Oscar Wilde come cultori dell estetismo. Ci troviamo verso la fine dell 800 e gli inizi del 900 quando nasce la prima vera e propria celebrity del mondo dell alta moda, Gabrielle Coco Chanel. Jeanloup Sieff parteciperà a delle campagne promozionali per Chanel, lavorando anche per altre riviste, le più importanti nel campo della moda facendo diventare il suo lavoro una passione. Pagina 3

4 Belle Époque Verso la fine del 800 e gli inizi del 900 viene collocato un periodo nella storia europea e più precisamente tra il 1870 e lo scoppio della prima guerra mondiale che prenderà il nome di Belle Époque. La Belle Époque fu l epoca dei sogni, delle illusioni e del progresso; L umanità sembrava sospinta verso i migliori dei futuri, con la fine dei conflitti, l aumento del benessere e le nuove invenzioni che rendevano la vita più semplice e comoda. La Belle Époque inoltre, rappresenta un periodo di grande fioritura per il mondo della moda. Il settore dell abbigliamento, agli inizi del 900 aveva un mercato colossale in tutta Europa, e in particolare in Francia, che rappresentava il principale modello di riferimento per la moda del mondo occidentale. Nel costume del primo Novecento il ruolo di Parigi è centrale, soprattutto per i tessuti e gli accessori della moda femminile. Tra il 1900 e il 1920 nella sola città di Parigi si contavano più di venti ateliers di alta moda oltre ad un numero altissimo di laboratori di sartoria, ricamo, rifinitura, e confezioni di indumenti e accessori. L atelier del sarto divenne in quegli anni uno dei principali centri della vita mondana. Frequentati dalle signore dell alta società, i salotti delle case di moda divennero luoghi di incontro, sfoggio e confronto, nonchè aggiornamento sulle ultime novità. Qui venivano presentati indumenti per ogni momento della giornata e per ogni occasione. Infatti, rispetto ai periodi precedenti, nella moda della Belle époque vennero introdotte numerose tipologie diverse di abiti, corrispondenti alle diverse funzioni:da giorno, da pomeriggio, da sera, per il teatro, i balli, per le cerimonie oppure per le visite. Si creavano capi pieni di decorazioni che spesso raggiungevano l esagerazione. Come reazione a questi eccessi, nacquero a Londra movimenti di protesta contro la moda. Si lottava per una moda che non costringesse il corpo della donna a stare rinchiuso in abiti scomodi e molto spesso dannosi per la salute. L obiettivo era quello di spingere a creare abiti funzionali, comodi e liberi dal superfluo.

5 Gabrielle Coco Chanel Proprio in questo contesto ebbe particolare successo la stilista parigina Gabrielle Coco Chanel. Coco Chanel faceva parte di quelle donne facili mantenute da amanti ricchi e celebri e fu proprio grazie agli aiuti economici di questi amanti che aprì la sua prima boutique nel 1913 a Deauville dove inizia la sua carriera disegnando cappelli. La scelta di località balneari non fu casuale: infatti i suoi negozi fornivano articoli di vestiario informale a una selezionata clientela. Lo strepitoso successo la colse negli anni venti, a Parigi e quando, da lì a poco, verrà considerata un vero e proprio simbolo di quella generazione. Tuttavia, a detta dei critici e degli intenditori di moda, l apice della sua creatività è da attribuire ai più fulgidi anni trenta, quando, pur dopo aver inventato i suoi celeberrimi e rivoluzionari tailleur (costituiti da giacca maschile e gonna diritta o con pantaloni, appartenuti fino a quel momento all uomo), impose uno stile sobrio ed elegante dal timbro inconfondibile. si può dire che Chanel rimpiazzò il vestiario poco pratico della belle èpoque con una moda larga e comoda. Nel 1916, ad esempio, estese l uso del jersey (un materiale a maglia molto flessibile), dal suo uso esclusivo per i sottabiti a una grande varietà di tipi di vestiario, Pagina 5

6 inclusi i vestiti semplici in grigio e blu scuro. Questa innovazione fu di così grande successo che Coco iniziò ad elaborare le sue celebri fantasie per i tessuti jersey. La riduzione dell alta moda a minima semplicità fu dovuta anche alla limitatezza di esperienza come designer della couturier. Ma Chanel riuscì a trovare il giusto equilibrio aggiungendo la bigiotteria appariscente alla semplicità degli abiti. le bigiotterie in perle, le lunghe catene dorate, l assemblaggio di pietre vere con gemme false, i cristalli che hanno l apparenza di diamanti sono accessori indispensabili dell abbigliamento Chanel e segni riconoscibili della sua griffe. Lei stessa è tuttora conosciuta per l uso di una cascata di collane di perle. Nel suo lavoro Coco venne influenzata dagli anni trascorsi presso un orfanotrofio dove le suore le ispirarono l amore per il bianco e il nero, colori principali nelle sue collezioni. Una particolarità di Chanel fu il fatto che non si definiva una sarta ma una creatrice di moda,lei non cuciva, ritagliava la stoffa e la attaccava sul manichino con gli spilli e se non le andava bene la scuciva e poi la ritagliava di nuovo. In sintesi, l impronta stilistica di Chanel si fonda sulla apparente ripetitività dei modelli base. Le varianti sono costituite dal disegno dei tessuti e dai dettagli, a conferma del credo fatto proprio dalla stilista in una sua celebre battuta che la moda passa, lo stile resta. Chanel non fu solo una grande stilista ma impiegò il suo talento anche in opere teatrali e cinematografiche; creò abiti di scena per opere e balletti, prendendosi così una pausa dal frenetico mondo della moda. Nel 1957, all età di settantadue anni, Coco si ripresentò al pubblico con una nuova collezione innovativa. Dopo gli ultimi successi, morì nel 1971 lasciando agli aiutanti la sua maison, passata infine nelle mani di Karl Lagerfeld nel 1983.

7 Jeanloup Sieff La maison Chanel con a capo Karl Lagerfeld andò avanti verso il successo e il miglioramento, grazie anche alla collaborazioni di altri bravissimi fotografi tra cui Jeanloup Sieff, che con la sua fotografia riuscì ad ispirare molto la Maison; tra i suoi ritratti anche lo scatto fatto a Lagerfeld in bianco e nero. Ci troviamo sempre in Francia, Jeanloup Sieff nasce appunto a Parigi nel 1933, da genitori di origine polacca. Inizia a fotografare all età di 14 anni con una macchina fotografica ricevuta in regalo per il suo compleanno. Studia fotografia all Ecole de photographie di Vevey in Svizzera. Conclusi gli studi egli comincia a operare come fotoreporter, collaborando per un certo periodo con l agenzia Magnum di Cartier-Bresson e vincendo anche uno dei più prestigiosi premi Niepce nel Ma non sono solamente le prove realizzate in questa direzione a lasciare un segno sui successivi sviluppi della sua pratica fotografica, bensì altre che con queste si intrecciano. Sieff è infatti un autore che mette a punto una propria metodologia operativa fin dagli inizi. La collaborazione con Elle, presso la cui redazione il fotografo francese inizia a lavorare nel 1955, assume un valore nodale dato che lo pone in un rapporto con le esigenze di un giornale e quindi con una precisa committenza e sopratutto, lo apre ai già ricordati ambienti legati all industria dell abbigliamento. Sieff compie pertanto una decisa scelta di campo i cui tempi di svolgimento sono verificabili attraverso le fotografie che di volta in volta pubblica su Jardins de modes, Glamour, Harper s Bazaar, Lookl Esquire, Vogue e diverse campagne promozionali per Chanel. Gli anni cinquanta in fotografia si sviluppano ovunque sotto il segno del reportage, della mitica figura del fotoreporter sempre presente e sempre pronto a cogliere il momento decisivo, unico e irripetibile. La sua preferenza per la luce naturale, il suo dimensionare il soggetto di solito in uno spa- Pagina 7

8 zio urbano o in una casa piuttosto che in uno studio, la sua ricerca di inquadrature allargate, di inquadrature comprendenti il maggior numero possibile di segni del reale. Il lavoro di Sieff, che ha valenze ecclettiche, ma che ritrova nell ambito della moda la sua più feconda esplicitazione, si innesta su una precisa tradizione iconologica con la quale deve confrontarsi e misurarsi. La sua formazione appunto che avviene in area francese, a Parigi, costituisce un preciso punto di riferimento per l industria dell abbigliamento e, i modelli della sua produzione in questo settore hanno rappresentato un tratto distintivo e un segno di prestigio. Queste considerazioni possono essere trasferite dall ambito delle sue fotografie di moda a quello delle fotografie di nudo o ritrattistica. Fin da piccolo è stato affascinato da quest arte e questo fascino non è più cessato. Molte delle sue fotografie sono state naturalmente scattate a fini puramente economici, ma poi scoprì con stupore che la sua passione era diventata il suo lavoro. Spesso, le buone fotografie sono molto rare e sfuggono a qualsiasi definizione, ma tutte hanno un punto in comune: l emozione che suscitano va oltre l immagine che rappresentano, il loro significato è molto più ricco di quello che sembrano suggerire, emanano una lieve musica, hanno quindi un qualcosa di miracoloso, ed era proprio questo che portò Sieff a continuare portando con sé sempre più amore per quello che faceva. Amava i folli, i poeti e gli autori di fotografie che aprivano spiragli su universi di luce sconosciuti. Fare un ritratto, secondo lui, significava nella maggior parte dei casi rappresentare un volto o un busto in un ambiente familiare o in un atmosfera neutra. Il volto è la parte del corpo maggiormente esposta, la più visibile e sfruttata nella vita sociale. É quindi inevitabilmente diventato una maschera ipocrita cui si può fare esprimere ciò che si vuole: che può ridere, mascherando la tristezza, simulare interesse per coprire una noia mortale. Per queste ragione, Jeanlopu Sieff fu spinto ad interessarsi alle natiche delle persone, soggette di quasi la maggior parte delle sue foto di nudo. Da un punto di vista plastico, è la parte del corpo più commovente, almeno delle donne. Sono ovviamente diverse tra loro, ma ci sono le più preziose, eleganti ed aristocratiche che trascendono la loro funzione, diventano capolavori e oggetti artistici. É un fotografo raffinato e leggero, dai gusti sofisticati che comporta immagini

9 che si caratterizzano per un uso spinto dell obbiettivo grandangolare che conferisce un impronta inconfondibile dalle sfumature ironiche e sessuali. I suoi scatti prendono vita dal sapiente incontro tra luci e ombre, bianchi e neri dai contrasti forti che rivelano una spasmodica cura in fase di stampa e l utilizzo delle tecniche della mascheratura, bruciatura e vignettatura. Sieff è inoltre, tra i primi fotografi a dedicare tanta cura ed attenzione alla fase di post produzione, rivelando un abile utilizzo della mascheratura e della bruciatura delle stampe. Tecniche che gli consentono di restringere i bordi dell immagine, cosi da mettere in risalto i dettagli e condurre lo spettatore all essenza della sua fotografia. Realizza immagini ironiche e sofisticate in cui la moda diventa un pretesto per creare atmosfere surreali ed eleganti. Gli abiti e sopratutto il corpo femminile si trasformano in linee e materia da mettere in valore con inquadrature eccentriche e surrealiste. Abiti, acconciature,trucco e pose collaborano a creare un universo onirico, ricco di riferimenti cinematografici e letterari. Le immagini, spesso molto composte da un punto di vista grafico, presentano una donna distante e misteriosa, intrigante ed enigmatica. Il suo nome viene legato, inoltre, alla fotografia di nudo. Anche in questo campo artistico, come negli altri, Sieff fa molto uso dell obbiettivo grandangolare spinto che conferisce un impronta unica ed inconfondibile al suo stile ironico e mai volgare. Attori, politici e stilisti ed artisti hanno posato per lui. La luce morbida che illumina il viso, mentre il resto dei dettagli perde importanza caratterizzano la maggior parte dei suoi scatti di nudo. Difficile non trovare un nudo di Sieff che sia almeno vestito d ombra o che non sia coperto da uno sguardo che lo trasformi immediatamente in ritratto. Le immagini di nudo femminile, spesso contraddistinte dall uso distorsivo delle lenti, rappresentano un esaltazione della bellezza. Un omaggio, illuminato dalla luce dell arte, alle forme, alla perfezione e alla sensibilità lirica. Anche quando le sue fotografie erano esposte in tutto il mondo, diffuse attraverso monografie, riviste specializzate, internet ed esposizioni in gallerie e musei, Sieff si è sempre astenuto dal teorizzare il proprio lavoro, rifiutandosi di inserirlo in un discorso critico sull arte e distanziandosi in questo modo da molti fotografi della sua generazione. Egli più volte cita in una sua intervista lo scrittore e poeta Oscar Wilde, facendo riferimento alla morte e alla volgarità, le uniche realtà impossibili da spiegare, come aveva accennato lo scrittore. Inoltre,prendendo spunto da un altra sua citazione Quando giudico me stesso, mi de- Pagina 9

10 testo.ma se mi paragono agli altri... Sieff vuole far capire che piacere agli altri diventa irrilevante: dipende dalle mode del momento o dall immagine, spesso falsa, che gli altri si fanno di voi. Sieff si era inspirato molto dallo scrittore Irlandese ed inoltre Wilde riguardo all immagine e alle mode era un gran intenditore.

11 Oscar Wilde Wilde riguardo all immagine e alle mode era un gran intenditore. L ideale di estetica eccentrica incarnato da Wilde si poteva trovare nella figura del Dandy. Non rinunciava mai ad un abbigliamento ricercato e come ogni dandy, l eleganza era la prima cosa. Wilde però non era certo uno che seguiva le tendenze, la cura del look sempre ma la sottomissione alla moda mai. Durante i suoi anni ad Oxford divenne subito popolare per i suoi modi stravaganti e per la versatile intelligenza. Subito dopo partì per Londra dove iniziò a scrivere per saggi giornalistici e poemi. La sua chiarezza, il suo brillante modo di conversare, il suo ostentato stile di vita ed il suo stravagante modo di vestirsi fecero di lui una delle figure più salienti degli affascinanti circoli londinesi. Un tour di lettura durato un anno negli Stati Uniti incrementò la sua fama e gli diede l opportunità di formulare meglio la sua teoria estetica che ruota intorno al concetto di arte per l arte. Viene considerato come un artista che dedica tutto alla ricerca del piacere in ogni sua forma, per cui la bellezza sostituisce ogni valore morale, l estetismo sta alla base della sua arte. Nel 1891 pubblica il suo unico romanzo, Il ritratto di Dorian Gray, una delle opere più rappresentative del decadentismo mondiale, spesso accusata di immoralità per le descrizioni di degradazione ed abiezione del protagonista. La storia inizia nello studio del pittore Basil Hallward, che decide di dipingere un quadro ad un ragazzo di nome Dorian Gray. Dorian è un bellissimo giovane che, sia per il suo aspetto fisico che per il suo modo di pensare, suscita in tutti un particolare interesse. Il ritratto donatogli dal pittore è così ben riuscito che il ragazzo, ammirandolo, esprime il rimpianto di dover invecchiare mentre il ritratto sarebbe rimasto sempre giovane e fa un vero e proprio patto con il diavolo per far si che avvenga il contrario. La vita di Dorian cambia radicalmente quando conosce Lord Henry Wotton, nobile cinico e spregiudicato, che con le sue idee sul piacere e la bellezza riesce a cambiare la vita e la purezza giovanile di Dorian. Successivamente Dorian si fidanza con Sybil Vane, ma la storia finisce male a causa del suo cambiamento: Dorian infatti la abbandona freddamente. Sybil si uccide e il giovane, superato facilmente, grazie ai suggerimenti di Lord Henry, il primo dolore, trascorre la stessa serata in teatro, come se non fosse successo nulla. Pagina 11

12 Il giorno dopo, però, scopre che il suo ritratto è cambiato: è apparsa infatti sul suo volto un espressione di crudeltà che prima non c era. A questo punto Dorian decide di nascondere il ritratto in soffitta e di continuare la sua vita piena di vizi, conservando intatto il suo bellissimo viso di giovane, mentre il quadro invecchia e si fa sempre più orribile. Una notte Dorian uccide Basil Hallward, che ha tentato di rimproverargli il suo modo di comportarsi e fa distruggere il corpo del pittore da un suo amico chimico, che poi si suicida. Non viene scoperto ma il ritratto diventa sempre più mostruoso e sulla mano che ha dato il colpo mortale all amico appare una goccia di sangue. Il fratello di Sybil Vane, che ha giurato di vendicare la sorella, rimane ucciso in un incidente di caccia, proprio quando sta per raggiungere Dorian. Alla fine, stanco e nauseato di quel ritratto che testimonia le sue colpe e la sua brutalità interiore, Dorian Gray colpisce con un coltello il cuore del ritratto, ma accade un fatto incredibile: Dorian stesso muore, mentre il quadro riacquista l aspetto che aveva all inizio, una meravigliosa giovinezza pura e ingenua. I servi stentano a riconoscere nell orribile vecchio che trovano ai piedi del ritratto del loro splendido padrone. Il ritratto è la rappresentazione dell anima di Dorian: infatti ogni qual volta lui si macchia di una colpa, il dipinto diventa sempre più orrendo. L animo interiore di Dorian va sempre più deteriorandosi fino a quando, accortosi del suo cambiamento, decide di distruggerlo; ma così facendo uccide anche se stesso. Il ritratto ricorda a Dorian Gray la menzogna della sua vita, ponendogli davanti agli occhi il suo vero volto, diventato una maschera atroce simbolo della sua anima corrotta. In realtà la vita ricca di piacere a cui Dorian ambiva non viene mai realizzata: Dorian alla fine è ossessionato da moltissimi rimorsi per la vita che ha condotto. L Estetismo è chiave di lettura che accomuna i romanzi di Oscar Wilde con quelli di Gabriele D Annunzio che presentano, appunto, protagonisti straordinari come Dorian Gray e Andrea Sperelli. Una vita da esteti chiede di essere vissuta alla ricerca della bellezza, del sublime e del capolavoro e viene indirizzata verso ogni possibile esperienza estrema, intellettuale, morale e fisica. Dorian Gray e Andrea Sperelli sono eroi decadenti, amorali e privi di valori. Questi personaggi sono qualcosa di più di semplici invenzioni letterarie: essi, come i romanzi dei quali sono protagonisti, testimoniano la grave crisi che alla fine dell Ottocento sta corrodendo, se già non li ha distrutti, gli ideali romantici e positivistici, ideali fondati sull impegno sociale, sui principi di uguaglianza e di solidarietà e, soprattutto, su una forte e salda coscienza morale. Gli stessi autori di questi personaggi avvertono pienamente la coscienza della crisi: D Annunzio e Wilde sono accomunati da caratteristiche intellettuali e da comportamenti eccentrici e anticonformisti simili.

13 Gabriele D Annunzio Gabriele D Annunzio, come Wilde, era un dandy, un eccentrico, ed oltre ad essere stato uno scrittore e poeta fu anche un ideologo e un politico. Era un mito di massa, un culture dell estetismo e riuscì sempre a trarre profitti dalle sue opere. Egli, inoltre, propagandò se stesso e si garantì ammirazione ed attenzione da parte del pubblico. La poetica dannunziana ha sviluppato le seguenti caratteristiche: l estetismo artistico la poesia e arte sono creazioni di bellezza in assoluta libertà; l estetismo pratico anche la vita reale deve essere realizzata in libertà; la narcisistica analisi delle sensazioni, il gusto della parola e il panismo, ovvero l abbandonarsi agli istinti per immedesimarsi con le forze della natura. L arte è, appunto, concepita da D Annunzio come la bellezza in senso assoluto, poiché per lui è al di sopra di tutto e valore assoluto. Sebbene critichi moltissimo l atteggiamento di autori precedenti che hanno venduto la propria arte facendola gestire come un prodotto qualsiasi, anche lui sfrutta a suo favore i complessi meccanismi del mercato librario e delle mode, propagandando se stesso e Pagina 13

14 costruendo il proprio successo tra la massa. In ciò è presente un paradosso: costruisce attorno a sé la figura dell artista solitario e superiore, trae un grande beneficio economico e letterario proprio da quella massa che disprezza con fare aristocratico. Seguendo il suo ideale estetico, D Annunzio scrive il romanzo Il Piacere che fa parte del Ciclo della Rosa. Il romanzo, ambientato nella Roma dell 800, ha come protagonista Andrea Sperelli, un giovane aristocratico amante della bellezza e dell arte. Il giovane ha avuto un intensa storia d amore con Elena Muti, bruscamente interrotta dalla donna. Deluso dalla donna che amava, si rifugia in diverse avventure amorose finché incontra Maria Bandinelli Ferres, che si contraddistingue per i modi gentili che colpiscono il giovane Andrea. L amore verrà corrisposto ma mai consumato. Maria parte per un viaggio e Andrea ritorna alla sua vita fatta di amori avventurosi finché rincontra Elena con cui però non riuscirà a riallacciare il rapporto di un tempo. Tornata dal viaggio, Maria cede tra le braccia di Andrea ma, durante un incontro amoroso, Andrea la chiamerà con il nome di Elena e lei fuggirà via. Andrea nelle ultime pagine del romanzo si ritrova solo e pieno di debiti a vagare per la dimora dei Ferres ormai svuotata da ogni bene, quindi avrà assunto la posizione dell inetto, cioè di colui che non è riuscito a raggiungere i propri scopi. Il romanzo dannunziano vuole rappresentare le abitudini e le usanze della società romana dell 800, sviluppando il tema della dissoluzione dei valori della società devastata dall edonismo. Ben presto, però, D Annunzio si rende conto che l esteta non ha la forza di opporsi realmente alla borghesia in ascesa, che a fine secolo si avvia sulla strada dell industrialismo. Egli avverte tutta la fragilità dell esteta in un mondo lacerato da forze e da conflitti così brutali: il suo isolamento sdegnoso, che non è di certo un privilegio, non può che diventare sterilità ed impotenza, il culto della bellezza si trasforma in menzogna. La costruzione dell estetismo entra allora in crisi. Il piacere, in cui confluisce l esperienza mondana e letteraria vissuta sino a quel momento, ne è la testimonianza più esplicita. Al centro del romanzi c è la figura di un esteta, Andrea Sperelli, il quale non è che un doppio di D Annunzio stesso, in cui l autore denuncia la sua crisi e la sua insoddisfazione. Nei confronti di questo suo doppio letterario D Annunzio ostenta un atteggiamento quasi critico, facendo pronunciare dal narratore duri giudizi nei suoi confronti. In realtà il romanzo è percorso da una sottile ambiguità, poiché Andrea non cessa di esercitare un sottile fascino sullo scrittore, con il suo gusto raffinato, con la sua mutevolezza amorale, con l artificio continuo mediante cui costruisce la sua vita. Quindi, pur segnando un punto di crisi e di consapevolezza, nel suo impianto narrativo il romanzo risente ancora della lezione del realismo ottocentesco e del verismo, che conservava in quegli anni grande vitalità.

15 Fonti Sitografia Bibliografia Belle Époque: 1) ne.modena.it/memo/allegati/materiali%20 semplificati%20intercultura/labelleepoque. pdf 2) Gabrielle Coco Chanel: 1) maturita.scuolazoo.it/wp-content/uplo- ads/2014/03/tesina-di-maturit%c3%a0- sulla-moda.pdf 2) BioID=249&biografia=Coco+Chanel Jeanloup Sieff: 1) 2) I grandi fotografi Jeanloup Sieff Gruppo Editoriale Fabbri Oscar Wilde: 1) biografia.htm?bioid=680&biografia=oscar +Wilde 2) biografia_e_opere.html 3) 4) Gabriele D Annunzio: 1) skuola.net/appunti-italiano/gabriele-dannunzio/annunzio-gabriele-vita-opere-stile. html 2) L esperienza della letteratura Il secondo ottocento Palumbo Editore Pagina 15

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE

VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE VALLAURIS MUSEO NAZIONALE PICASSO LA GUERRA E LA PACE 18 PABLO PICASSO Nasce a Malaga in Spagna nel 1881. figlio di un professore di disegno. Dopo aver brillantemente compiuto gli studi presso l accademia

Dettagli

collezione 2013 la guida al tuo stile STILI

collezione 2013 la guida al tuo stile STILI collezione 2013 la guida al tuo stile STILI gli stili di gran classe Gli album di matrimonio Celebra trasformano i giorni più importanti della vita in un oggetto prezioso, da conservare per sempre. Il

Dettagli

BOX. glam. viaggi. friend. benefits? OUT OF THE. tendenze. rip it, grind it and lick it. with. Young Talents. ce lêhai un. the beauty of south africa

BOX. glam. viaggi. friend. benefits? OUT OF THE. tendenze. rip it, grind it and lick it. with. Young Talents. ce lêhai un. the beauty of south africa Sped. in A.P. - 70% - LO/MI - BIMESTRALE - ANNO 3 - NUMERO 4 - AGO/SETT 2011 - EURO 4 OUT OF THE BOX ce lêhai un friend with benefits? tendenze Young Talents moda estate the beauty of south africa vacanze

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

La moda. Written by Administrator Wednesday, 14 January 2009 16:26 - Last Updated Wednesday, 14 January 2009 16:39. La moda. Origine del termine 1 / 7

La moda. Written by Administrator Wednesday, 14 January 2009 16:26 - Last Updated Wednesday, 14 January 2009 16:39. La moda. Origine del termine 1 / 7 La moda Origine del termine 1 / 7 Il termine moda compare per la prima volta, nel suo significato attuale, nel trattato la carrozza da nolo,ovvero del vestire alla moda, dell abate Agostino Lampugnani,

Dettagli

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce Venerdì 18 luglio 2014 dalle ore 19 alle ore 20 nella sala meeting di Palazzo Gattini a Matera l artista Smerakda Giannini presenta Entità. Una personale di opere che ritraggono il lavoro di una fotografa

Dettagli

Maestro orologiaio e inventore

Maestro orologiaio e inventore 02 Maestro orologiaio e inventore Passione per la scienza, amore per l orologeria Autentico artista, François-Paul Journe esplora la misura del tempo per soddisfare il suo bisogno di creare. E da quel

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

Intervista ad Anke Merzbach

Intervista ad Anke Merzbach Intervista ad Anke Merzbach a cura di Giorgio Tani Seravezza Fotografia, iniziata da alcuni anni, si è affermata, per le proposte che vengono fatte, come una delle più interessanti manifestazioni nazionali.

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Sono una ragazza. Jennifer Hayslip ci mostra, giustamente orgogliosa, la sua casa shabby chic dall animo molto vintage e un po candy.

Sono una ragazza. Jennifer Hayslip ci mostra, giustamente orgogliosa, la sua casa shabby chic dall animo molto vintage e un po candy. Sono una ragazza FOTO: JENNIFER HAYSLIP TESTO: BARBARA MEDICI Jennifer Hayslip ci mostra, giustamente orgogliosa, la sua casa shabby chic dall animo molto vintage e un po candy. 8 CASA da Sogno vintage!

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

Ritratto di signora. Editori tessili

Ritratto di signora. Editori tessili Ritratto di signora La collezione dei lini di Kate Forman è caratterizzata da una tavolozza di colori delicati e sbiaditi e da un design dal gusto rétro. Il suo è uno stile elegante, romantico, fresco

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Questionario tipi umani

Questionario tipi umani Questionario tipi umani Dare solo una risposta, indicandola con una crocetta, ad ogni item in relazione al livello corrispondente. A - Mi riesce spiacevole realizzare un lavoro non diretto da me. - Se

Dettagli

Carlo Pignatelli RomanticWedding

Carlo Pignatelli RomanticWedding Carlo Pignatelli RomanticWedding Collezioni 2016 TORINO FLAGSHIP STORE Via Cernaia 17/G - Tel. +39 011 533632 WWW.CARLOPIGNATELLI.COM 1 2 Cerimonia 4 Cerimonia 6 Cerimonia Carlo Pignatelli RomanticWedding

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE

PROGRAMMA DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2009-2010 NOVITA SCUOLE MATERNE NOVITA SCUOLE MATERNE FINESTRA O SPECCHIO? Scuola materna ed elementare Il percorso prevede la visita della collezione della Pinacoteca Agnelli, con un approfondimento sulle opere di Henri Matisse. La

Dettagli

S T U D I O S P A Z I O

S T U D I O S P A Z I O S P A Z I O I nostri corsi 2014 La Cooperativa Co.Re.s.s. attraverso lo Spazio Arte 21, organizza percorsi dedicati alle persone che vogliono scoprire se stesse e le proprie emozioni attraverso l arte

Dettagli

Amanti nasce da un amore e una ricerca della bellezza e della perfezione, si ispira al viaggio a quel continuo cercare senza sentirsi mai arrivati, a

Amanti nasce da un amore e una ricerca della bellezza e della perfezione, si ispira al viaggio a quel continuo cercare senza sentirsi mai arrivati, a Una borsa che è qualcosa di più che una semplice borsa. Uno stile inconfondibile che diventa, modo di essere, di vivere, di vedere il mondo. Il mondo di filomenamanti. Filomena Manti parte alla volta dell

Dettagli

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione

Corso di scrittura creativa. Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici. Prima Lezione Corso di scrittura creativa Dalla creazione di un romanzo al suo invio alle case editrici Prima Lezione Come nasce una storia Il materiale necessario ad uno scrittore Il corso che viene presentato, di

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Gianni e Antonio. Una terra da abitare

Gianni e Antonio. Una terra da abitare Gianni e Antonio Una terra da abitare 2003 Queste foto non hanno nulla di originale. Sono la memoria quotidiana di un viaggiatore qualsiasi, che si è trovato, per un tempo né breve né lungo, a essere,

Dettagli

Francesca Marzilla Rampulla

Francesca Marzilla Rampulla Con Eufrosina, edito da Dario Flaccovio, Licia Cardillo Di Prima abbandona l ambientazione provinciale dei suoi precedenti racconti per trasferirsi nella Palermo del XVI Secolo, ai tempi della dominazione

Dettagli

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE Tratto da: M. Cecconi, La morte raccontata ai bambini: il ciclo della vita. Intervista ad Angela Nanetti, Il Pepeverde n. 10, 2001, pp. 10 11. Copyright INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANGELA NANETTI LA MORTE

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Un altra speranza Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Autobiografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Riccardo Dossena Tutti i diritti riservati Progetto scrivere di Riccardo Dossena. Con il mio

Dettagli

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 TEATRO DEL VENTO SNC Via Valle, 3 24030 Villa d'adda (BG) tel/fax 035/799829 348/3117058 contatto Chiara Magri info@teatrodelvento.it www.teatrodelvento.it A SCUOLA

Dettagli

Cronache da SPECIALE IL MUSEO VA A SCUOLA. Scuola DANTE - Asti - Classe 4 A

Cronache da SPECIALE IL MUSEO VA A SCUOLA. Scuola DANTE - Asti - Classe 4 A Cronache da SPECIALE IL MUSEO VA A SCUOLA Scuola DANTE - Asti - Classe 4 A Presto, presto! Oggi Il Museo va a scuola e non possiamo farci aspettare dalla classe 4 A della scuola primaria Dante! Nella valigia

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Boris Princici La vita svelata

Boris Princici La vita svelata Boris Princici La vita svelata Boris Princic La vita svelata La vita svelata di Caterina Pellitta Tutto ha inizio con una Zenith russa, la macchina fotografica del padre. E così che Boris Prinčič bambino

Dettagli

Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston è un gabbiano fuori dal comune: non segue mai lo stormo e va ad esercitarsi da solo per migliorare la tecnica del volo ad alta quota. Questo

Dettagli

Tocco d artista per dieci grandi classici

Tocco d artista per dieci grandi classici Tocco d artista per dieci grandi classici NOVITÀ Diec tra i più celebrati e amati si presentano in una veste inedita e preziosa, firmata da Tullio Pericoli. ORIGINALITÀ Il tratto elegante, ironico e vibrante

Dettagli

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del Giuseppe Ungaretti Giuseppe Ungaretti nacque nel 1888 ad Alessandria d Egitto, dove i suoi genitori, che erano originari di Lucca, si erano trasferiti in quanto il padre lavorava alla realizzazione del

Dettagli

Giornalismo investigativo strumento di verità

Giornalismo investigativo strumento di verità colophon editore delos store Ordinaria Follia a cura di ARIANNA E SELENA MANNELLA Giornalismo investigativo strumento di verità di ARIANNA E SELENA MANNELLA Oggi il problema non è la mancanza di informazione

Dettagli

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite secondo il ritmo e la logica di un altra lingua, quella

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto.

LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. LA DIVERSITÀ Obiettivo: accettare la diversità propria e altrui; considerare la diversità come un valore; comprendere un racconto. Attività: ascolto di un racconto. La bambola diversa Lettura dell insegnante

Dettagli

Anima conviviale testo Annarita Triarico Foto Villa la Bianca

Anima conviviale testo Annarita Triarico Foto Villa la Bianca Xxxx testo Annarita Triarico Foto Villa la Bianca Un amorevole restauro conservativo ha trasformato la villa che fu dello scrittore e critico letterario Cesare Garboli in un accogliente guest house di

Dettagli

UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA

UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA UNO SCORCIO AFRICANO A VERONA Giovedì 5 marzo noi alunni di I B siamo andati, insieme alla classe 1E, in visita al Museo Africano di Verona. Siamo partiti con l autobus di linea e siamo arrivati nel cortile

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

UBICAZIONE: PROPRIETARIO Comune di Putignano. DATI TECNICI: MATERIALE Gesso MISURE Cm 65 x 75 x 45 CONSERVAZIONE DELL OPERA

UBICAZIONE: PROPRIETARIO Comune di Putignano. DATI TECNICI: MATERIALE Gesso MISURE Cm 65 x 75 x 45 CONSERVAZIONE DELL OPERA AUTORE Giuseppe Albano (Putignano 1899-1967) TITOLO Cesare Contegiacomo N. inventario 91 G30 LOCALIZZAZIONE: STATO Italia PROVINCIA Bari COMUNE Putignano UBICAZIONE: PROPRIETARIO Comune di Putignano PROVENIENZA

Dettagli

LA STORIA DELLA BICICLETTA

LA STORIA DELLA BICICLETTA LA STORIA DELLA BICICLETTA Dalla realizzazione di un disegno di Leonardo da Vinci tratto dal Codice Atlantico, attraverso velocipedi ottocenteschi originali, fino ai prototipi delle grandi case automobilistiche

Dettagli

Ospitare in B&B. Piccolo manuale per rendere indimenticabile il soggiorno in B&B

Ospitare in B&B. Piccolo manuale per rendere indimenticabile il soggiorno in B&B Ospitare in B&B Piccolo manuale per rendere indimenticabile il soggiorno in B&B Mariangela Dui OSPITARE IN B&B Piccolo manuale per rendere indimenticabile il soggiorno in B&B Manuale www.booksprintedizioni.it

Dettagli

Ufficio stampa Top Service (partner di Associazione Euristica) Piazza Gen.E.Perrucchetti 39, 20062 Cassano D Adda (MI) Tel.0636 65905 info@topservice

Ufficio stampa Top Service (partner di Associazione Euristica) Piazza Gen.E.Perrucchetti 39, 20062 Cassano D Adda (MI) Tel.0636 65905 info@topservice COMUNICATO STAMPA Erasmo Fiorentino trionfa alla 4^ edizione del Premio Moda Città dei Sassi. Tre premi su quattro vinti da Erasmo Fiorentino nella sfida finale tra gli 8 stilisti in gara. Nella splendida

Dettagli

CHAPEAU A MIA MADRE..

CHAPEAU A MIA MADRE.. Marjda Rossetti CHAPEAU A MIA MADRE.. di Marjda Rossetti Quella della modisteria Bruna Rossetti, è una delle piccole grandi storie che disegnano l identità di un luogo; un laboratorio dove si sono intrecciate

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Leggere, ascoltare, navigare

Leggere, ascoltare, navigare Leggere, ascoltare, navigare L AMORE CONTA di Maurizio Ermisino Fausto Podavini ha seguito per due anni una coppia: un marito malato di Alzheimer, una moglie che l ha seguito con devozione. È nato così

Dettagli

Giancarlo Locarno - Le Muse a Orologeria: The Clockwork Muse di Colin Martindale

Giancarlo Locarno - Le Muse a Orologeria: The Clockwork Muse di Colin Martindale Giancarlo Locarno - Le Muse a Orologeria: The Clockwork Muse di Colin Martindale Ho scoperto questo libro da una segnalazione apparsa qualche anno fa sul blog di Davide Castiglione, l argomento è inconsueto

Dettagli

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ Scuola Mater Gratiae Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ ASCOLTIAMO INSIEME GESÙ MOTIVAZIONE Una delle priorità importanti nel nostro progetto educativo didattico della scuola dell infanzia

Dettagli

La depressione: sintomi e cura

La depressione: sintomi e cura La depressione: sintomi e cura a cura di Cinzia Gatti La fine di un amore, la morte di una persona cara, la perdita del lavoro possono suscitare sentimenti di tristezza e desolazione, far nascere sensi

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

FOTOGRAFIA & DIREZIONE D ARTE

FOTOGRAFIA & DIREZIONE D ARTE FOTOGRAFIA & DIREZIONE D ARTE Educare alla bellezza, armonia ed arte attraverso la fotografia d autore. A cura di Alessandro Ceci e Isabella Prealoni Swonderful Photo and Art Studio PARMA - Anno scolastico

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

Abitare. le metropoli ", le foto e il libro di Basilico. AlMaxxi " ritratto da Toni Thorimbert. Basilico MAXXI. L ' anticipazione a pag.

Abitare. le metropoli , le foto e il libro di Basilico. AlMaxxi  ritratto da Toni Thorimbert. Basilico MAXXI. L ' anticipazione a pag. Diffusione : 189861 Pagina 1: AlMaxxi " Abitare le metropoli " le foto e il libro di Basilico L anticipazione a pag. 21 LUIGI MORETTI Due scatti della mostra che ha inaugurato il museo nel maggio 2010

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO II CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO II I destinatari del diritto Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione

Dettagli

Immagini per raccontare... La storia del bambino ieri e oggi

Immagini per raccontare... La storia del bambino ieri e oggi Immagini per raccontare... La storia del bambino ieri e oggi Lo scolaro, Albert Anker, 1855 Cosa ci mostra questo quadro? Certamente, uno scolaro. Ma uno scolaro molto diverso da come li conosciamo oggi.

Dettagli

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna.

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna. Roma, 13 dicembre 2011 TITOLO Ulisse es toccheddande Le porte del vento Pietro Sotgia poeta dorgalese ESIGENZE CHE SI INTENDE AFFRONTARE: Rendere omaggio e consegnare alla memoria collettiva, tramite la

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

La casa più bella. 20 semplici regole per rendere la tua casa più bella

La casa più bella. 20 semplici regole per rendere la tua casa più bella La casa più bella 20 semplici regole per rendere la tua casa più bella Valeria Pantaleone LA CASA PIU BELLA 20 semplici regole per rendere la tua casa più bella Guida per la casa A mia madre e a Darryl,

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

CERCHI IMMAGINI PER I TUOI PROGETTI?

CERCHI IMMAGINI PER I TUOI PROGETTI? Olycom, l agenzia leader nella commercializzazione d immagini CERCHI IMMAGINI PER I TUOI PROGETTI? Olycom s.p.a. via Ludovico D'Aragona, 9 20132 Milano MI Tel. +39 2 9737201 Fax. +39 2 97372020 www.olycom.it

Dettagli

Costruisci e allena il tuo stile!: workshop 2 giornate Linea di servizi Casual Donna

Costruisci e allena il tuo stile!: workshop 2 giornate Linea di servizi Casual Donna Costruisci e allena il tuo stile!: workshop 2 giornate Linea di servizi Casual Donna Questo workshop fa per te se vuoi avviare un cambiamento di immagine, stile personale e look, perché: - ritieni di avere

Dettagli

PRÊT-À-PORTER è l ultima novità tra i combinati Teuco Prêt-à-porter

PRÊT-À-PORTER è l ultima novità tra i combinati Teuco Prêt-à-porter PRÊT-À-PORTER PRÊT-À-PORTER è l ultima novità tra i combinati Teuco Un nome francese che richiama l origine del designer e nello stesso tempo definisce l essenza del prodotto. Un combinato raffinato, dalle

Dettagli

L Espressionismo tedesco integrazione del libro di testo per la V A lg. e la V A ped.

L Espressionismo tedesco integrazione del libro di testo per la V A lg. e la V A ped. L Espressionismo tedesco integrazione del libro di testo per la V A lg. e la V A ped. Docente: prof.ssa Rita Paolicelli Camminavo lungo la strada con due amici quando il sole tramontò il cielo si tinse

Dettagli

Scuola Comunale dell Infanzia

Scuola Comunale dell Infanzia Direzione Municipalità Venezia Murano Burano Servizi Educativi Territoriali Scuola Comunale dell Infanzia Progetto (lavoro di intersezione). Anno scolastico 2014.15 PROGETTO: STORIE DI OGGETTI SCUOLA DELL

Dettagli

LA CITTÀ DEI SEGNI E I SEGNI DELLA CITTÀ

LA CITTÀ DEI SEGNI E I SEGNI DELLA CITTÀ LA CITTÀ DEI SEGNI E I SEGNI DELLA CITTÀ Per un artista dedito alla ricerca e alla meditazione, abituato a parlare tramite i suoi quadri, è difficile comunicare la sensazione di piacere che si prova in

Dettagli

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi Nuovi pensieri e ricordi Forse aforismi Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Mauro Baldassini NUOVI PENSIERI E RICORDI

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Scuola di cucina con Kandinsky a Bagnolo San Vito.sarà vero?

Scuola di cucina con Kandinsky a Bagnolo San Vito.sarà vero? Scuola di cucina con Kandinsky a Bagnolo San Vito.sarà vero? TANTO PER GRADIRE LE OPERE DI KANDINSKY Abbiniamo l arte all alimentazione KANDINSKY l esplorazione della forma : il cerchio Proposta di Laboratorio

Dettagli

SEGRETI ESCLUSIVI FRANK GARCIA LA PORTA MAGICA

SEGRETI ESCLUSIVI FRANK GARCIA LA PORTA MAGICA SEGRETI ESCLUSIVI FRANK GARCIA LA PORTA MAGICA RINGRAZIAMENTI Un ringraziamento speciale lo devo al mio amico Richard Kaufman per le illustrazioni di questo libro. Come autore ed abile prestigiatore, egli

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

RECENSIONE DEL DOCUMENTARIO HOME

RECENSIONE DEL DOCUMENTARIO HOME RECENSIONE DEL DOCUMENTARIO HOME Il giorno 12 dicembre 2013, insieme alla mia classe, mi sono recato nell aula della 3 E per la visione del documentario Home. Inizialmente credevo che fosse uno di quei

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

UN VIAGGIO TRA LA SCOPERTA DEL PROPRIO CORPO E LA RICERCA DELLA BELLEZZA: IL LABORATORIO "MA COME TI TRUCCHI?!" PER PERSONE CON DISABILITÀ.

UN VIAGGIO TRA LA SCOPERTA DEL PROPRIO CORPO E LA RICERCA DELLA BELLEZZA: IL LABORATORIO MA COME TI TRUCCHI?! PER PERSONE CON DISABILITÀ. UN VIAGGIO TRA LA SCOPERTA DEL PROPRIO CORPO E LA RICERCA DELLA BELLEZZA: IL LABORATORIO "MA COME TI TRUCCHI?!" PER PERSONE CON DISABILITÀ. Relatore: Martina Tarlazzi Make your smile up LA NASCITA DEL

Dettagli

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 15, indicando una possibile scansione delle

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

Piacenza Wedding. rganizziamo i tuoi sogni per la meraviglia delle tue nozze

Piacenza Wedding. rganizziamo i tuoi sogni per la meraviglia delle tue nozze O Piacenza Wedding rganizziamo i tuoi sogni per la meraviglia delle tue nozze Sappiamo che il giorno, in cui racconti al mondo il tuo amore, deve essere perfetto. Luminoso come il sole. Ricco come il sentimento.

Dettagli

Gli operatori di Biblioteca, Centro della Cultura, Centro Giovani, Ludovilla e Museo della Bilancia

Gli operatori di Biblioteca, Centro della Cultura, Centro Giovani, Ludovilla e Museo della Bilancia CAMPOSCUOLA 2006/2007 Progetti d intervento e supporti didattici a cura della Biblioteca, del Centro della Cultura, di Ludovilla e del Museo della Bilancia del Comune di Campogalliano Si apre un nuovo

Dettagli

Lucia Baldini immagini

Lucia Baldini immagini Lucia Baldini immagini www.luciabaldini.it MUSEI FIORENTINI Questo lavoro fotografico ha come soggetto uno sguardo in bianco e nero ai Musei Fiorentini. E stato un lavoro molto coinvolgente e appassionante

Dettagli

Una copertina a dir poco intrigante

Una copertina a dir poco intrigante 21:20 Pagina 1 pellebeauty16 Una copertina a dir poco intrigante Intrigante. Questo l aggettivo che a Cinzia Mele Fotografa parer nostro meglio si adatta al bellissimo scatto della copertina di questo

Dettagli

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso.

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Anna Contardi Ass.Italiana Persone Down www.aipd.it Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Esperienze di educazione sessuale per adolescenti con disabilità intellettiva Premessa Esisteun diritto alla

Dettagli

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte.

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Piergiorgio Trotto Finalità: Sviluppare le capacità espressive con esercizi attinenti al colore e all immagine. Ricercare la propria identità. Sperimentare

Dettagli

Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA

Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA Tornare a «danzare la vita» dopo un intervento al seno Micaela Bianco I passaggi Coinvolgimento medici e fisioterapiste

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

www.informazione.it Diffusione 0

www.informazione.it Diffusione 0 12/10/12 N 12 Pag.10 Lebole, Monografico www.informazione.it Diffusione 0 "Ho un Debole l'uomo in Lebole". Lo storico marchio torna 12/10/12 N 12 Pag.9 Lebole, Monografico www.mediakey.tv Diffusione 0

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Fate clic per aggiungere testo. kjiijijijji

Fate clic per aggiungere testo. kjiijijijji Fate clic per aggiungere testo kjiijijijji SEMINA COME UN ARTISTA AUSTIN KLEIN Queste slides sono il riassunto del libro SEMINA COME UN ARTISTA di AUSTIN KLEON VENGONO RIPORTATI SOLAMENTE I PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Gentili Signori, cari amici,

Gentili Signori, cari amici, Gentili Signori, cari amici, Dopo la bellissima esperienza a Pechino, credo che si siano aperti nuovi orizzonti di reciproco interesse. Permettetemi tuttavia una premessa. La mia attività ha la fortuna

Dettagli

I rapporti sociali di produzione e la coscienza

I rapporti sociali di produzione e la coscienza Lettura 6 Karl Marx - Friedrich Engels I rapporti sociali di produzione e la coscienza K. Marx, F. Engels, L ideologia tedesca, Roma, Editori Riuniti, 1972, pp. 12-14; 35-38 Tra la fine del 1845 e l autunno

Dettagli

LE CURE DI FINE VITA NEL PAZIENTE ANZIANO

LE CURE DI FINE VITA NEL PAZIENTE ANZIANO LE CURE DI FINE VITA NEL PAZIENTE ANZIANO ASPETTI BIOETICI, LIVELLI ASSISTENZIALI E RETE DEI SERVIZI Rovereto, 16 ottobre 2009 Auditorium Melotti MaRT L assistenza al morente Massimo Petrini Centro di

Dettagli

PREFAZIONE Bona Borromeo

PREFAZIONE Bona Borromeo 8 PREFAZIONE Bona Borromeo Mi sento molto lusingata di presentare questo piacevolissimo libro sulla fotografia dei giardini, anche se non sono mai stata un abile fotografa nè una brava floricoltrice. Il

Dettagli

Le collezioni si caratterizzano per una spiccata vocazione alla sperimentazione e alla ricerca. Sono ricche di dettagli che combinano un design

Le collezioni si caratterizzano per una spiccata vocazione alla sperimentazione e alla ricerca. Sono ricche di dettagli che combinano un design IL BRAND Il marchio GAZZARRINI nasce nel 1993 dall iniziativa e dall esperienza trentennale nel mondo della moda. Fin dall inizio, si distingue subito per un approccio innovativo al prodotto, tanto da

Dettagli

pissarro l anima dell impressionismo family guide

pissarro l anima dell impressionismo family guide pissarro l anima dell impressionismo family guide +5 CAMILLE PISSARRO Il giovanotto che vediamo rappresentato è Camille Pissarro. Dipinge questo autoritratto poco prima dei 25 anni. Da un isola delle Antille

Dettagli