SCUOLA DI BIOINFORMATICA 2014 Corsi teorico-pratici per l utilizzo di strumenti statistici e bioinformatici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLA DI BIOINFORMATICA 2014 Corsi teorico-pratici per l utilizzo di strumenti statistici e bioinformatici"

Transcript

1 SCUOLA DI BIOINFORMATICA 2014 Corsi teorico-pratici per l utilizzo di strumenti statistici e bioinformatici La Scuola di Bioinformatica, che vanta un esperienza più che decennale, si rivolge a ricercatori, tecnici, dottorandi e laureati in discipline scientifiche dei corsi di laurea magistrale delle Classi di Biologia, Chimica, Medicina, Professioni Sanitarie, Biotecnologie e Farmacia interessati ad affrontare le problematiche di utilizzo della bioinformatica. Tutti i corsi sono a numero chiuso poiché le lezioni si tengono in aula informatica in parallelo ad esercitazioni pratiche. Le lezioni saranno tenute in italiano, eccetto quelle del 30 giugno e del 2 luglio. Sede: Università dell Insubria, Via Alberto da Giussano 12, Busto Arsizio, Aula informatica Orario delle lezioni: 10,00-17,00 La scuola è organizzata in cinque moduli: STATISTICA DI BASE PER IL LABORATORIO, Giugno 2014 Docenti: Riccardo Fesce, Giorgio Binelli, Università dell Insubria Crediti ECM: 12 BIOINFORMATICS APPROACH (entry level), 30 Giugno - 1 Luglio 2014 Docenti: Tom Hancocks, EBI European Bioinformatics Institute, UK; Tiziana Alberio, Università dell Insubria Crediti ECM: 12 ADVANCED BIOINFORMATICS (phylogenetics, structural analysis, structural prediction), 2-3 Luglio 2014 Docenti: Laura Emery, EBI European Bioinformatics Institute, UK; Mauro Fasano, Università dell Insubria Crediti ECM: 12 INTRODUZIONE ALLA SYSTEMS BIOLOGY (trascrittomica, proteomica, principi metodologici, analisi statistica), 7-10 Luglio 2014 Docenti: Tiziana Alberio, Mauro Fasano, Riccardo Fesce, Università dell Insubria; Riccardo L. Rossi, Fondazione INGM, Milano. Crediti ECM: 24 PROGRAMMAZIONE STATISTICA IN R, Luglio 2014 Docenti: Damiano Preatoni, Francesco Bisi, Università dell Insubria. Crediti ECM: 12 Destinatari della formazione continua ECM: assistente sanitario, biologo, chimico, tecnico sanitario di laboratorio biomedico, medico chirurgo (medicina generale, biochimica clinica, farmacologia e tossicologia clinica, epidemiologia), psicologo, veterinario, fisico, infermiere. 1

2 2

3 STATISTICA DI BASE PER IL LABORATORIO Giugno 2014 La statistica rappresenta uno strumento fondamentale per la progettazione e lo sviluppo di studi scientifici e per l'analisi dei dati da essi ottenuti. Con l'utilizzo sempre più diffuso di tecnologie high-throughput, la quantità di dati analizzabili è cresciuta in maniera considerevole e compito degli analisti è di adattare concetti già presenti e, dove necessario, svilupparne di nuovi per far fronte alle diverse domande che il mondo scientifico sta ponendo. In questo corso, insieme ad un'introduzione mirata ai principali concetti di probabilità e statistica, verrà fornita una panoramica dei più importanti sviluppi nell'analisi di test multipli con esercitazioni pratiche al computer. Prerequisiti: Conoscenze di matematica a livello di liceo scientifico e di biologia molecolare a livello universitario Offerta formativa: 6 ore teoria + 6 ore pratica PROGRAMMA Prima giornata (Giorgio Binelli, Riccardo Fesce) Scopi della Statistica, metodologie impiegate. Campioni e popolazioni. Richiami di calcolo della probabilità. Le variabili casuali. Le distribuzioni di frequenza (distribuzioni di Poisson, binomiale, normale - teorema del limite centrale) Il concetto di test statistico: la potenza e la protezione del test, errori di 1 a e 2 a specie. Stima dei parametri statistici, errore standard della media e limiti di confidenza La statistica nella sperimentazione, riassunto delle metodologie applicate ai problemi di uso più comune. Il test del χ 2 per la bontà dell adattamento e i confronti tra proporzioni. Test t di Student, dati indipendenti e campioni appaiati Seconda giornata (Giorgio Binelli, Riccardo Fesce) Il modello lineare generale (GLM) e l analisi della varianza (ANOVA). L analisi della regressione. Cenni di analisi multivariata. Ogni giornata sarà organizzata con una introduzione alle problematiche teoriche, la discussione di problemi nell'applicazione di tecniche statistiche, note conclusive di enucleazione del "take home message" teorico e operativo. Ogni partecipante è invitato a portare dati da analizzare. 3

4 BIOINFORMATICS APPROACH (entry level) 30 Giugno - 1 Luglio 2013 This course is aimed at researchers who wish to develop their understanding on the data resources and tools available from public databases. The programme provides an overview of commonly-used public resources for the analysis of nucleotide and protein sequences. Delegates will learn about these data resources in short lectures and then gain hands-on experience in using them to analyze data. The practical exercises use webbrowser-based tools and assume no previous training in bioinformatics programming. Skills: general knowledge on physics, chemistry and biology, no previous training in bioinformatics is required Training offer: 6 hours lecturing + 6 hours practical training Programme First day (Tom Hancock) Introduction to EMBL-EBI This session introduces participants to EMBL-EBI, giving an overview of the different areas and aspects of the institute and its role as part of EMBL. It also includes a brief overview of some of the key resources and databases available from EMBL-EBI. Searching EMBL-EBI and Europe PubMedCentral This session introduces the EBI Search tool, and ways to locate and access data. It will also cover literature searching via EuropePMC and how to access published data. Sequence Searching & Alignment This session introduces the topic of sequence searching by alignments: Its uses, algorithm basics from pairwise alignments to searching databases with heuristic tools, popular tools such as BLAST, FASTA, PSI-BLAST etc. and inferring homology. Includes practical exercises for participants. The session discusse of common problems with sequence searching tools and how to overcome them. Multiple sequence alignment methods and tools such as Clustal Omega will also introduced in preparation for day 3. Second day (Tiziana Alberio) Introduction to NCBI databases This session introduces the NCBI primary databases and Entrez, as a retrieval system designed for searching several linked databases. It includes an overview of different databases (PubMed, Gene, GEO, OMIM ) and the exploration of the advanced search tool. Uniprot KnowledgeBase This session introduces the Uniprot Knowledgebase, a collection of functional information on proteins and explores its two sections: a section containing manually-annotated records with information extracted from literature and curator-evaluated computational analysis (Swiss-Prot), and a section with computationally analyzed records that await full manual annotation (TrEMBL). The session includes a brief description of UniRef clusters. Advanced Sequence searching with BLAST and PSI-BLAST This session expands and completes the topics of the first day by examining advanced sequence search tools on the NCBI platform. The participants are guided in the choice of the best algorithm and the set of parameters to use for heuristic search tools. Pattern/profile databases This session introduces Conserved Domain Databases (CDD), a collection of well-annotated multiple sequence alignment models, such as SMART and PFAM (NCBI platform). A similar search is performed on the INTERPRO database (EBI platform). The session includes also the overview of patterns and profiles databases such as PROSITE and PRINTS. Each session will include a discussion of experimental/methodological problems reported by participants. 4

5 ADVANCED BIOINFORMATICS 2-3 Luglio 2014 (phylogenetics, structural analysis, structural prediction) The goal of this course is to describe most recent advances on phylogenetic tree reconstruction and protein structural modeling. The lectures will describe theoretical aspects about phylogenetics, tree reconstruction methods, structural classification of proteins and structural modeling. Delegates will gain hands-on experience on all the topics covered in the course. Skills: general knowledge on physics, chemistry and biology; general knowledge on DNA and protein sequence databases, heuristic database searching and multiple sequence alignment. Training offer: 6 hours lecturing + 6 hours practical training Programme First day (Laura Emery) An introduction to phylogenetic trees This session introduces key concepts in phylogenetics including: branches and branch length, nodes, roots, topology, and branch support. Participants will have the opportunity to work through some thinking-based exercises to reinforce these fundamental ideas. Interpretation of phylogenetic trees This session explores case studies from the literature to make participants aware of some issues and limitations to consider when interpreting phylogenetic trees. It includes practical exercises where participants will have the opportunity to practice their interpretation skills. Methods for phylogenetic tree reconstruction This session introduces some popular methods for phylogenetic tree reconstruction including neighbour joining (NJ), maximum likelihood (ML), and Bayesian approaches. It includes practical exercises using popular software such as phyml. Second day (Mauro Fasano) The protein data bank This session describes the main structure repository, the protein data bank (PDB), its organization, the format of the entries and of the fields. A basic introduction to experimental techniques used for structure determination will help delegates to familiarize with protein structure. A practical tutorial will allow participants to interactively visualize structural details using the SwissPDBviewer tool. Structural classification of proteins This session analyses how structural profiles are created and classified in the SCOP and CATH databases. A protein suggested by the participants will be classified using the class-architecturetopology-homology hierarchical descriptors. Structural model prediction This session analyses different prediction strategies depending on the sequence conservation. A comparative model is built step-by-step from the structure of an homologous protein, starting from a multiple sequence alignment. Alternatively, an uncharacterized sequence with no known homologs in the PDB is modeled with threading (fold recognition) algorithms. 5

6 INTRODUZIONE ALLA SYSTEMS BIOLOGY 7-10 Luglio 2014 (trascrittomica, proteomica, principi metodologici, analisi statistica) Il corso si propone di introdurre l'analisi statistica di dati high-throughput e i metodi per l'interpretazione critica dei risultati attraverso la systems biology. Prerequisiti: Biochimica e biologia molecolare a livello universitario. Conoscenza di base della tecnologia dei microarray e dell'elettroforesi bidimensionale. Offerta formativa: 12 ore teoria + 12 ore pratica PROGRAMMA Prima giornata - Introduzione alle tecniche post-genomiche (Riccardo Rossi, Tiziana Alberio) High&medium-throughput data (RTqPCR arrays, DNA microarray,) Normalizzazione dei dati Dati di pubblico dominio: GEO and ArrayExpress Gene Ontology e altri database di annotazione Pipeline di analisi dati (microarray) o Selezione: identificazione di gene signature, metodi e strumenti o Interpretazione: DB di annotazione, GSEA o Network: regolazione genica; coespressione (WGCNA) Next-generation-sequencing o Cenni sui principali metodi di sequencing o Read counts versus average signals o Le pipelines di analisi (primaria e secondaria) RNA-seq: confronto con i microarray, vantaggi e differenze. Integrazione e interoperabilità dei dati: verso la Systems Biology Studio del proteoma e proteomica differenziale Piattaforme tecnologiche: elettroforesi bidimensionale vs. tecniche gel-free Proteomica differenziale mediante 2-DE e shotgun Principi dell'analisi di immagine. Il database Swiss-2DPage e altre repository di immagini Analisi dei dati proteomici: test parametrici e non parametrici, ANOVA, analisi multivariata Interpretazione dei risultati e costruzione del modello Identificazione sperimentale delle proteine Seconda giornata - Statistica per le tecniche post-genomiche (Riccardo Fesce) test di saggio di ipotesi, parametrici e non (test parametrici e per ranghi, analisi della varianza e equivalenti non parametrici) probabilità composte, indipendenza e correlazione test multipli e relative correzioni concetti e utilità di significatività e likelihood sovrarappresentazione di classi di geni approcci di clustering (Pearson, gerarchie, distanza euclidea) probabilità a priori e a posteriori, teorema di Bayes fattori di rischio, rischio relativo, odds ratios attribuzione di significatività a grafi proteomici e reti di proteine analisi funzionale: sovrarappresentazione di termini di Gene Ontology modelli, test di Fisher, likelihood comparazione di modelli, impiego di modelli ai fini predittivi, analisi ROC Terza giornata - Strumenti bioinformatici per la systems biology (I) (Tiziana Alberio, Mauro Fasano) Reti di proteine Raggruppamento funzionale delle proteine identificate (GO, KEGG, Reactome) 6

7 Principi di network enrichment: la necessità di arricchire il modello e i gli strumenti web disponibili (String, Bioprofiling, WebGestalt, ) Quarta giornata - Strumenti bioinformatici per la systems biology (II) (Tiziana Alberio, Mauro Fasano) La piattaforma cytoscape per l'analisi di reti di geni e proteine I principali plugin: BINGO, Consensus Path DB, Mcode Costruzione ed analisi di reti su problematiche sperimentali/metodologiche incontrate dai partecipanti Ogni sessione prevede parzialmente o totalmente aspetti applicativi attraverso gli strumenti statistici o bioinformatici relativi agli argomenti trattati. Ogni partecipante è invitato a portare dati da analizzare. 7

8 PROGRAMMAZIONE STATISTICA IN R Luglio 2014 R è un ambiente di programmazione utile per la gestione, l'analisi dei dati e la produzione di grafici molto utilizzato anche in ambito scientifico. E un software Open Source, disponibile per diversi sistemi operativi, le cui funzionalità possono essere estese in numerosissimi campi applicativi specifici, grazie a un grande numero di pacchetti aggiuntivi. Obiettivo - Lo scopo di questo corso è quello di presentare agli studenti il software, fornire la preparazione per effettuare l analisi statistica di un insieme di dati e mostrare le potenzialità del programma attraverso la presentazione di alcune applicazioni in ambito scientifico. Destinatari - Il corso è rivolto a coloro che sono coinvolti in progetti che prevedono il trattamento di dati a fini statistici e l analisi dal livello più elementare a quello più avanzato. Prerequisiti - E consigliabile una conoscenza di base di statistica e di informatica. Offerta formativa: 6 ore teoria + 6 ore pratica PROGRAMMA L ambiente R : introduzione Sintassi di base e struttura dei dati: accesso agli elementi (vettori, matrici, array, liste, data.frame) in forma esplicita Import/export dei dati Statistica I: introduzione all analisi dei dati (calcolo di massimo, minimo, range, media, mediana, deviazione standard) Statistica II: panoramica di utilizzo dei principali test statistici Principali grafici in R (barre, torte, istogrammi, box-plot, diagrammi di dispersione, etc.) 8

9 CV of teachers and instructors Riccardo Fesce, MD, Full Professor of Physiology, Department of Theoretical and Applied Sciences; Scientific Director, Research Centre for Neuroscience, University of Insubria. Riccardo Fesce graduated in Medicine in 1979 at the University of Milano working on the ultrastructural alterations in the presynaptic membrane that accompany quantal release of acetylcholine at the neuromuscular junction. He later got his Specialisation Diploma in Medical Pharmacology (1985) with a thesis on the pharmacokinetics of closed circuit anaesthesia. From 1983 to 1985 he worked as a Research Associate at the Biophysics Department of the Rockefeller University, New York, NY, and developed a novel approach for measuring quantal release of neurotransmitters by means of a modification of noise analysis procedures. His expertise in statistical and stochastic approaches to signal analysis was recognized by an invited review in Progress in Neurobiology: Stochastic Approaches to the Study of Synaptic Transmission. From 1085 to 2001 he was Research Associate at the National Research Council (CNR) Centre of Cytopharmacology in Milano. He mostly worked on the establishment of the vesicle hypothesis of quantal secretion, using and correlating morphological (EM, freeze fracture, quick freezing) and electrophysiological data. He also studied synaptic transmission and sensory signal processing at the cytoneural junction of the labyrinthine posterior canal. In 2001 he was appointed Associated Professor and in 2006 Full Professor (Physiology) at Insubria University. In addition to continuing his studies on synaptic transmission and signal processing, he developed a set of primers for RNA fingerprinting by in silico simulation and developed a molecular model for the GABA Na-Cl-dependent neurotransporter. He was among the founders of the Research Centre for Neuroscience at Insubria University (2003) and has directed the centre since He also was among the founders of the postgraduate school of Neurobiology at the same University (2005), and has been a member of the Board of Advisors ever since. Since 1990 he has led a number of research projects, funded by CNR or the Italian Ministry for Research (Strategical Projects, National Interest Projects), on the physio-pharmacology of synatic function at labyrinthine organs, on synaptic transmission at the sympathetic ganglia, and on the development of biotechnological methods (concomitant electrophysiological and calcium imaging measurements) in neuronal cell cultures. He is an author of 68 papers in peer-reviewed international journals, in addition to contributions to books and encyclopedias. He received more than 1300 citations, with h-index = 23 (Source: Scopus). Giorgio Binelli, PhD, Associate Professor of Genetics, Department of Theoretical and Applied Sciences, University of Insubria. Place and date of birth: Milano, Italy, 12 December Education: , M.S. in Biological Sciences, graduated on Dec. 9 th, 1981, University of Milano; , Ph.D. in Cellular and Molecular Biology, University of Milano. Career: , research activity on different grants in Plant Genetics at the University of Milano; , Research Associate in Genetics, University of Milano; , Lecturer in Genetics, University of Sassari; Associate Professor of Genetics, University of Sassari; 2001 present: Associate Professor of Genetics, University of Insubria. RESEARCH INTERESTS: - Analysis on the extent of haplo-diploid gene expression in maize and studies on gametophytic selection. Isozyme markers were used as tools in the period when isoenzymatic analysis was state of the art in the field. - Studies on high temperature stress in both plant and pollen, in maize and Arabidopsis. The analyses were performed on the induced synthesis of Heat-Shock Proteins. - Quantitative genetics. Use of molecular markers for the study of the genome structure of sorghum and maize and to localise useful genes in several organisms (maize, mouse, man). The new molecular techniques were applied to answer basic questions in classical genetics and quantitative genetics: genetic maps were built for sorghum and maize and used to localise the genetic factors controlling quantitative traits. Some of the results obtained have been among the first obtained in the respective fields. - Population genetics of forest trees. Neutral genetic molecular markers were utilised to build the first published genetic map and to estimate the amount of genetic variability in Norway spruce. The same tools have been used to conduct large-scale surveys about the distribution of the genetic variability among different Italian populations of the same species and among Mediterranean populations of Phoenician Juniper, with a special emphasis on the conservation aspects of the work. - Conservation Genetics. Studies on different Quercus species of ecological and economical interest based on both population genetics and 9

10 phylogeographic approaches. In the same field, studies on endemic plant species of Sardinia and associated islands. - Molecular phylogenetics and evolution. Utilisation of numerical taxonomy and phylogenetic methods for the analysis of different genotypes of the Hepatitis B and C viruses (HBV and HCV). The main purpose of the research is to assess whether a correlation exists between different viral genotypes and the degree of the hepatitis-cirrhosis-hepatocellular carcinoma progression. The tools developed have been of help in the reconstruction of an outbreak of hepatitis B and in the tracking of an old infection event, which led to the identification of the source. The same instruments have been applied to the study on the effect of selection on selected Vertebrate genes. Recently, the use of advanced phylogenetic reconstruction methods has also helped to shed light on paleonthological issues. Giorgio is an author of 53 papers in peer-reviewed international journals, in addition to contributions to books, research reports and to international meetings. Tom Hancock, BSc, MSc, Scientific Training Officer, EMBL-EBI Tom Hancocks studied Human Genetics at the University of Leeds in the UK and McMaster University in Ontario, Canada. Following graduation in 2007, Tom worked for several years in diagnostic genetics for the National Health Service (NHS) in the UK. This work involved cytogenetics analysis to count and karyotype chromosomes for a range of genetic disorders, and QF-PCR used in the rapid detection of Down syndrome and other autosomal and sex chromosome aneuploidies. Tom studied for a MSc in Analytical Genomics at the University of Birmingham. His research project investigated Beckwith-Wiedemann syndrome and the extent of paternally imprinted methylated DNA in the disease region. Prior to joing EMBL-EBI in October 2012, Tom worked for the NHS as a bioinformatics training. He organized and taught on courses that covered basic bioinformatics, databases, sequence searching, in silico protein function analysis, and next generation sequencing. Mauro Fasano, Associate Professor of Biochemistry, Department of Theoretical and Applied Sciences, University of Insubria. Mauro Fasano graduated in Chemistry in 1989 at the University of Torino working on NMR characterization of cell pigments. He later got the Doctorate degree (Chemical sciences, 1992) with a thesis on non-covalent interactions between small paramagnetic molecules and proteins. From 1992 to 2000 he was appointed to the position of Assistant Professor of general chemistry at the University of Torino. Starting from 1st November 2000 he has been appointed as an Associate Professor of Biochemistry at the University of Insubria. He was among the founders of the University outstation in Busto Arsizio establishing there the laboratory of Neuroproteomics and contributing to the development of the Biomedical research division. His research interests are mainly devoted to two main objectives: a) understand molecular mechanisms leading to neurodegeneration to eventually block them by neuroprotective drugs, and b) discover and validate peripheral markers of the disease to allow early and differential diagnosis so that neuroprotective or neurorestorative strategies could be attempted. Both objectives are mainly pursued by means of proteomics techniques, where a first look by a global, hypothesis-free approach is followed by a bioinformatics screening of functional information available in the literature to end up in the generation of a new hypothesis to be confirmed experimentally by classical, hypothesis driven methodologies. He has been a member of the postgraduate school of molecular and cellular biology of the University of Insubria ( ), and since 2008 he is a member of the Board of Advisors of the postgraduate school of Neurobiology of the University of Insubria. Since 1998 he has been collaborating with the Biotechnology Foundation (www.fobiotech.org) in the National School of Bioinformatics. He has been among the founders of the first Master School in Bioinformatics in Italy. Mauro is an author of about 130 papers on peer-reviewed international journals, as well as on books, edited books, e-books and encyclopedias. He received more than 3200 citations, with h-index = 29 (Sources: ISI Web of Knowledge and Scopus). Tiziana Alberio, Assistant Professor of Biochemistry, Department of Theoretical and Applied Sciences, University of Insubria. 10

11 Tiziana Alberio graduated in Biology Applied to Biomedical Research in 2006 with the thesis Effects of DeltaNp73beta isoform, overexpressed in a non-small cell lung carcinoma model. She got her Ph.D. in Neurobiology at the University of Insubria in 2010, with the thesis The proteomic approach to investigate Parkinson's disease: pathogenetic mechanisms and biomarkers discovery. Starting from April 2011, she was the recipient of a postdoctoral research contract from Regione Lombardia (UNIRE). She is currently Assistant Professor of Biochemistry. Tiziana approached experimental neuroscience during her Ph.D. in Neurobiology, starting from She developed cellular models to investigate the processes at the basis of Parkinson's disease and to test the possibility to use lymphocytes as a source for peripheral biomarker of the disease. In both cases, she used a proteomic approach. During the two-year post-doc, she developed a panel of lymphocyte biomarkers, as a model to discriminate Parkinson's disease patients. She is listed as inventor in a international patent on this panel. She participated in an industrial collaborative project on the proteomic analysis of plasma from Parkinson's disease patients and she deepened her knowledge about protein networks to interpret proteomic results. Tiziana acted as peer-reviewer for Immunotoxicology and Immunopharmacology journal and for Journal of Proteomics. She is author of 16 publications on peer-reviewed international journals. Laura Emery, PhD. European Bioinformatics Institute. Laura completed her undergraduate degree in Genetics at the University of Nottingham. After dabbling in experimental work on a summer placement at the Sanger Institute, she found joy in using computer-based analyses to explore biological questions. Laura completed her PhD in Evolutionary Genetics at the University of Edinburgh s Institute of Evolutionary Biology. There she used a bioinformatics approach to investigate patterns of codon usage in Archaea while under the supervision of Prof Paul Sharp and Prof Brian Charlesworth. She also worked as a postdoc at the University of Manchester, where she explored molecular co-evolution among interacting proteins. Having obtained qualified teacher status (QTS), Laura joined EMBL-EBI as a Scientific Training Officer in 2012 and is responsible for the development and delivery of training courses both at EMBL-EBI and worldwide. Riccardo Lorenzo Rossi, PhD. Head of Computational Biology and Data Analysis, Fondazione Istituto Nazionale di Genetica Molecolare (INGM), Milano. Riccardo L. Rossi graduated in biological sciences at the University of Milan with a thesis on budding yeast cell cycle, working on glucose mediated cell cycle regulation. He then obtained his PhD in Industrial Biotechnology at the University of Milano-Bicocca with a thesis on innovative flow cytometry-based multiparametric detection methods applied to budding yeast research and then working on systems biology approaches to cell cycle regulation. During a two year post doc period spent at the Department of Biochemistry of the University of Washington in Seattle, USA, he deepened his knowledge on metabolic transcriptional regulation of budding yeast. Back in Italy in 2008, Riccardo moved to INGM where he approached molecular immunology, working on microrna mediated regulatory transcriptional networks in human lymphocytes. He specialized in microrna research, medium and high throughput gene and microrna expression; he authored papers and an international patent on micrornas as regulators and biomarkers. He currently coordinates a group of computational biologists and informaticians working on high throughput data - mainly transcriptomics, arrays and ngs - generated in the Institute; he and his colleagues are involved in an effort of introducing computational techniques in the realm of biological and clinical data trying to efficiently integrate them. Damiano Giovanni Preatoni, Assistant professor of Zoology, Department of Theoretical and Applied Sciences, University of Insubria. Damiano Preatoni graduated in Biological Sciences in 1994 at the University of Milan. He got his Ph.D. in Naturalistic and Environmental Sciences in 2002, at the University of Milan with a research project on Environmental Assessment Models for the estimation of habitat suitability for some species of Ungulates (Bovidae, Cervidae). Later he became Technical Assistant from 1996 to 1998 at the Third Faculty of Mathematical, Physical ad Natural Sciences, University of Milan, Varese branch. His current position is Assistant Professor in Zoology, Department of Theoretical and Applied Sciences, Insubria University. Zoologist, specialized in applications of Information Technology to biological, environmental and 11

12 museological issues, with particular reference to the application of Geographic Information Systems and Information Systems for the monitoring of animal biodiversity, wildlife management and conservation and environmental modeling (e.g. species distribution, ecological networks, environmental assessment models). He has a sound knowledge in the scientific programming field, and routinely uses R/Splus, TeX/LaTeX, Python, HTML, SQL, PHP, ARC/INFO AML, C, C++, Pascal, Visual Basic, Delphi and several other programming and markup languages. Francesco Bisi, Research Associate in the Zoology group of the Department of Theoretical and Applied Sciences, University of Insubria. Francesco Bisi graduated in Biological Sciences at the Insubria University in 2005 with a thesis on "The alpine hare (Lepus timidus) in Lombardy Alps: home range analysis and habitat selection". During his studentship he attended the fourth year at Oxford Brookes University. He got his Ph.D. in Analysis, Protection and Management of Biodiversity at Insubria University in During his Ph.D. he joined for 3 months the Macaulay Land Use Research Institute and followed the project "Investigating dispersal and population responses to harvesting". During 2010 and 2012 he got a postdoctoral fellowship on the project "Capture and mark of Rock Ptarmigan (Lagopus muta) in protected and hunting areas, PROGRAMMA ALCOTRA ". During his job experiences he started focusing his research on heterogeneous datasets harmonization techniques and statistical data analysis mainly in the R software environment. His research now focus on finding relationship between global warming and wildlife population dynamics. 12

13 Sede della Scuola di Bioinformatica 2014: Aula informatica Università dell Insubria, Via Alberto da Giussano, 12, Busto Arsizio Come arrivare: In treno: Raggiungere le stazioni di Busto Arsizio (via Milano Porta Garibaldi o Passante Ferroviario) o Busto Arsizio Nord (via Novara, Milano Cadorna, Milano Bovisa, Milano Centrale o Milano Porta Garibaldi). Orari consultabili su Seguire le indicazioni della mappa. In Auto: Uscire a Busto Arsizio (A8) o Marcallo Mesero (A4, poi superstrada per Malpensa e uscita Vanzaghello) e raggiungere il parcheggio di Piazzale dei Bersaglieri (non disponibile il giovedì). Coordinate GPS , In Aereo: Per chi vola a Milano Linate è consigliabile raggiungere Milano Centrale e seguire le indicazioni per chi viaggia in treno. Percorrenza 65 minuti circa. È consigliabile volare su Milano Malpensa e prendere il Malpensa Express (dal Terminal 1 - orari consultabili su scendendo a Busto Arsizio Nord. Percorrenza 9 minuti. 13

14 Indicazioni per il pernottamento: A minuti a piedi: Hotel Ortensia (***) Albergo Mazzini (**) Raggiungibili solo con mezzo proprio: Hotel Pineta (****) Hotel Le Robinie (****) É disponibile un servizio di prenotazione alberghiera tramite Varese Convention & Visitors Bureau Modalità di partecipazione I moduli di tutti i livelli non hanno propedeuticità, possono essere frequentati in numero variabile a seconda degli interessi e delle necessità di aggiornamento di ciascuno. Per facilitare l autovalutazione del livello di ingresso da parte dei partecipanti ad ogni modulo sono associati i requisiti minimi consigliati per una partecipazione efficace. I moduli in presenza sono a numero chiuso, 30 i posti disponibili che vengono assegnati in ordine di iscrizione. I moduli verranno attivati solo al raggiungimento minimo di 15 iscrizioni. Le date di erogazione dei moduli possono subire delle modifiche legate ad esigenze dell organizzazione. Quote individuali di iscrizione: (Sconto 10% per afferenti Università dell Insubria e Società patrocinanti) entro il 16 MAGGIO 2014 dopo il 16 MAGGIO 2014 Primo modulo 250,00 350,00 Secondo modulo 250,00 350,00 Terzo modulo 250,00 350,00 Quarto modulo 440,00 540,00 Quinto modulo 250,00 350,00 Tutte le quote sono da intendersi IVA esclusa Ulteriore sconto per partecipazione a 2 o più moduli: Sconto 10%: partecipazione a 2 moduli Sconto 15%: partecipazione a 3 o 4 moduli Sconto 20%: partecipazione a TUTTI i moduli Pagamento della quota da effettuare con bonifico bancario: Beneficiario: D Urso & Fanali S.r.l. AFInsubria IBAN IT23X BIC/SWIFT BPMIITMMXXX CIN X Causale: Nome Cognome n modulo scuola di bioinformatica 2014 Segreteria scientifica e organizzativa: Dott.ssa Gabriella Fanali, Alta Formazione Insubria Cell , 14

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M Personal information Name Address E-mail FRANCESCA BIONDI DAL MONTE VIA E. FERMI N. 2-56021 CASCINA (PISA) f.biondi@sssup.it Place and date of birth

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Diss. ETH No. 20918. Information Theoretic Modeling of Dynamical Systems: Estimation and Experimental Design. for the degree of Doctor of Sciences

Diss. ETH No. 20918. Information Theoretic Modeling of Dynamical Systems: Estimation and Experimental Design. for the degree of Doctor of Sciences Diss. ETH No. 20918 Information Theoretic Modeling of Dynamical Systems: Estimation and Experimental Design A dissertation submitted to ETH Zurich for the degree of Doctor of Sciences presented by Alberto

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Curriculum vitae di Serena Arima

Curriculum vitae di Serena Arima Curriculum vitae di Serena Arima Dati anagrafici Nome: Serena Arima Luogo e data di nascita: Lecce, 18 Maggio 1981 Indirizzo: via Oslavia, 46 Lecce E-mail: serena.arima@uniroma1.it Posizione attuale Ricercatore

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Debora de Chiusole PhD Candidate deboratn@libero.it Università degli Studi di Padova Dipartimento FISPPA

Dettagli

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici

di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici di4g: Uno strumento di clustering per l analisi integrata di dati geologici Alice Piva 1, Giacomo Gamberoni 1, Denis Ferraretti 1, Evelina Lamma 2 1 intelliware snc, via J.F.Kennedy 15, 44122 Ferrara,

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Antonio Motisi. Dipartimento di Colture Arboree Università degli Studi di Palermo

Antonio Motisi. Dipartimento di Colture Arboree Università degli Studi di Palermo Giornate di Studio: Un approccio integrato allo studio dei flussi di massa e di energia nel sistema suolo pianta atmosfera: esperienze e prospettive di applicazione in Sicilia Tecniche di misura dei flussi

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING Innovazione nei contenuti e nelle modalità della formazione: il BIM per l integrazione dei diversi aspetti progettuali e oltre gli aspetti manageriali, gestionali, progettuali e costruttivi con strumento

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Una proteina nella rete: Caccia al tesoro bioinformatica

Una proteina nella rete: Caccia al tesoro bioinformatica Una proteina nella rete: Caccia al tesoro bioinformatica Nel corso di questa attivita utilizzeremo alcune delle piu importanti banche dati disponibili in rete per cercare informazioni su una proteina.

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Master della Facoltà di scienze della comunicazione non più attivi

Master della Facoltà di scienze della comunicazione non più attivi Master della Facoltà di scienze della comunicazione non più attivi Master of Science in Formazione L ultima edizione del Master in Formazione è stata attivata nell anno accademico 2006/07. Descrizione

Dettagli

STRUMENTI FINANZIARI ALTERNATIVI E DECORRELATI PER LA GESTIONE DEGLI ATTIVI

STRUMENTI FINANZIARI ALTERNATIVI E DECORRELATI PER LA GESTIONE DEGLI ATTIVI INVITO Associazione Italiana Private Banking 17 APRILE 2008 STRUMENTI FINANZIARI ALTERNATIVI E DECORRELATI PER LA GESTIONE DEGLI ATTIVI UNIVERSITA CATTOLICA LARGO GEMELLI, 1 DEL SACRO CUORE Ore 09.00 Ore

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Predire la struttura terziaria

Predire la struttura terziaria Predire la struttura terziaria E di gran lunga la predizione più complessa che si possa fare su una proteina. Esistono 3 metodi principali di predizione: 1 - Homology modelling: se si conoscono proteine

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life

Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life Form@re, ISSN 1825-7321 Edizioni Erickson, www.erickson.it Questo articolo è ripubblicato per gentile concessione della casa editrice Edizioni Erickson. Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli