(Agro)Biodiversità e miglioramento genetico delle piante: : la rivoluzione genomica. M. Enrico Pè. Scuola Superiore Sant Anna.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "(Agro)Biodiversità e miglioramento genetico delle piante: : la rivoluzione genomica. M. Enrico Pè. Scuola Superiore Sant Anna."

Transcript

1 (Agro)Biodiversità e miglioramento genetico delle piante: : la rivoluzione genomica M. Enrico Pè Scuola Superiore Sant Anna di Pisa

2 Variazione e Somiglianza Tra Specie Risultato di centinaia di milioni di anni di evoluzione naturale

3 L Invenzione dell Agricoltura ha determinato la Domesticazione di Specie Selvatiche e l l Evoluzione delle Specie Coltivate mais e teosinte frumento tenero e suoi progenitori Specie coltivata = specie modificata artificialmente per soddisfare esigenze umane NON in grado di sopravvivere SENZA l intervento umano Deriva da uno o più progenitori selvatici attraverso il processo di domesticazione. Lascito dei nostri antenati del Neolitico ~ anni fa

4 Agrobiodiversità: : Variazione e Somiglianza Entro Specie Coltivate mais Risultato di poche migliaia di anni di evoluzione artificiale peperone pomodoro

5 Miglioramento Genetico è un processo evolutivo accelerato diretto dall uomo Il miglioramento genetico è un processo ciclico lento e costoso che si basa sulla riproduzione sessuale controllata e sugli incroci tra individui scelti (selezione artificiale) Bruegel il vecchio XVI sec. Abbassamento della taglia uno dei pilastri della Green Revolution degli anni 70

6 Miglioramento Genetico entro Specie Il miglioramento genetico è un processo ciclico: efficace ma difficile e lungo Incroci Il problema principale è definire il rapporto tra genotipo e fenotipo

7 Breeding,, ovvero Incroci Controllati Campo di riproduzione di sorgo all ICRISAT, Hyderabad India

8 La Genetica di Popolazione: Struttura Genetica di Popolazioni e Misura delle Differenze tra Specie / Popolazioni Gli individui trasmettono geni NON genotipi Frequenze Alleliche f (A) = p f (a) = q Frequenze Genotipiche AA Aa aa p 2 2pq q 2 Le differenze tra popolazioni si esprimono in differenze nelle frequenze alleliche

9 Misura delle Differenze tra Specie / Popolazioni Distanza Genetica = misura della diversità del materiale genetico tra specie o tra individui della stessa specie Concetti Fondamentali 1. Nelle sottopopolazioni aumentano gli incrocio tra consanguinei 2. I consanguinei hanno geni in comune 3. Aumentano gli omozigoti (AA( e aa) 4. Il tipo di omozigoti prodotti nelle diverse popolazioni è casuale 5. Livello di eterozigosità (H)) buon indice per stimare le differenze genetiche tra popolazioni ad es. F ST Indice di Fissazione

10 ALCUNE IMPORTANTI DEFINIZIONI Evoluzione biologica = cambiamento nel tempo della proporzione di organismi che differiscono GENETICAMENTE in uno o più caratteri Genoma = insieme del materiale genetico DNA di una specie Genotipo = composizione genetica di un individuo Fenotipo = espressione fisica di un genotipo in un dato ambiente Ambiente = tutti i fattori NON genetici Fenotipo = G + A Selezione = successo riproduttivo diverso di fenotipi diversi nell ambito dello stesso ambiente. Fattore principale di evoluzione PROBLEMA: relazione genotipo fenotipo Evoluzione è un processo lento ma nel lungo periodo ha effetti cumulativi enormi

11 GENOME REPLICATION GENES TRANSCRIPTION RNA mrna Flusso dell Informazione Genetica TRANSLATION PROTEINS METABOLISM PHYSIOLOGY PHENOTYPE

12 Flusso dell Informazione Genetica REPLICATION ENVIRONMENT G x E GENOME GENES RNA mrna PROTEINS PHENOTYPE TRANSCRIPTION TRANSLATION METABOLISM PHYSIOLOGY QUANTITY STRUCTURE ORGANIZATION STRUCTURE FUNCTION REGULATION MUTANTS PREVISION MODELIING TESTING

13 Approcci Genetici GENOME Reverse Genetics GENES RNA mrna PROTEINS PHENOTYPE TRANSCRIPTION TRANSLATION METABOLISM PHYSIOLOGY MUTANTS Forward Genetics PREVISION MODELING, TESTING

14 Pochi eventi di mutazione in geni chiave possono determinare cambiamenti drastici del fenotipo Fiore normale di Arabidopsis thaliana Tre mutazioni contemporanee in tre geni Saltational Evolution

15 L IRRESISTIBILE REVOLUZIONE GENOMICA

16 SIGNIFICATO MODERNO di GENOMA L insieme del MATERIALE GENETICO - DNA - di una cellula, di un organismo, o di una specie Rappresenta il potenziale di funzionalità di un organismo La complessità di un Genoma è descritta come numbero di base- pairs (bp) 1 Mbp = 1 milione bp

17 Parecchi Rivoluzioni Sovrapposte : 1. The Original One Nature 409, February Mbp Plant Genomes Publicly Released Arabidopsis thaliana Mbp Rice Mbp Poplar Mbp Vitis vinifera Mbp Papaya Mbp Maize Mbp Peach, Apple, Tomato,, Potato 2010?? Sorghum, Citrus, Soya,, Banana et al

18 The First Revolution - Based on Sanger chemistry (1968) - Sequence assebly requires redundant sequencing - Complex organization - Specialized Centers - Time-consuming Years - Costly 500 Mbp = 1 Million Phenomenal Improvements in several fields: - microscopy and imaging - surface chemistry - nucleotides biochemistry - enzimology - miniaturization - informatics and bio-informatics informatics

19 CYCLIC - ARRAY SEQUENCING or SECOND GENERATION DNA SEQUENCING 2005 FIRST PUBBLICATION 2009 MATURE TECHNOLOGY Roche 454; Illumina Solexa; ; ABI SOLiD Key Words 1. PCR colony = Polony 2. Array 3. Cyclic-Array sequencing 4. Parallelism Major Consequences Gigabases for instrument millions short reads (TAGs)) in one experiment 3. Speed From years to months 4. Cost Reduction

20 DEMOCRATIZZAZIONE del SEQUENZIAMENTO GENOMICO Classic Second-generation Sequencing Centers Single Labs

21 Genomics and Agrobiodiversity: Linking Genomics to Traits REPLICATION ENVIRONMENT G x E GENOME GENES RNA Small RNAs mrna PROTEINS STRUCTURE ORGANIZATION STRUCTURE FUNCTION TRANSCIPTION TRANSLATION METABOLISM PHYSIOLOGY Genomic Variation Re-sequencing Gene Variation Functional Variation RNA-Seq Small RNA Epigenetics Methylation PHENOTYPE Adaptation Quality Yield stability ty QTL mapping Association mapping

22 1. Variabilità entro specie 2. Variabilità tra specie - specie coltivate evolutivamente lontane - specie coltivate evolutivamente vicine - wild relatives Agrobiodiversità: : livelli varietà di élite varietà antiche, landraces Riso selvatico Riso coltivato

23 Alleles Identification is NO LONGER the Bottle Neck Alignement of TAGs to the reference sequence and identification of Single Nucleotide Polymorphisms

24 High Through-put Genotyping Illumina Bead-array array Genotype Separation 3 micron diameter beads 50,000 features 1,536 SNPs in one run

25 Re-sequencing and SNP detection Tocai=PN40024: No structural variation Detection of structural variation PN40024 assembly Tocai reads Tocai reads Tocai<PN40024: Insertion in PN PN40024 assembly Tocai reads RNA-Seq and differential gene expression Transcribed transposable element

26 Domesticazione e Agrobiodiversità 120 specie coltivate forniscono il 90% delle risorse alimentari di origine vegetale 14 specie di mammiferi e uccelli forniscono il 90% delle risorse alimentari di origine animale 12 specie e 5 specie di animali terrestri forniscono il 70% Riso, mais, frumento e patata + bovini, suini e polli forniscono > 50 %

27 La Sicurezza Alimentare Dipende dalla Agrobiodiversità Proiezioni popolazione umana nel 2025: 8 miliardi 80% nei Paesi in via di sviluppo 790 milioni di persone sono classificate malnutrite + 17% dal milioni dei più poveri vivono in aree rurali ma rapido processo di urbanizzazione Terra arabile rimarrà costante a 1.4 miliardi di ettari ma urbanizzazione, erosione, inquinamento Da contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici, che sono già in atto

28 Domesticazione e Breeding hanno determinato una riduzione della variabilità genetica Effetto collo di bottiglia nella fase di domesticazione Molte specie coltivate hanno una base genetica molto stretta. Es la soia deriva da 12 popolazioni Cinesi

29 Agrobiodiversità e cambiamenti climatici: che fare? Contrastare l erosionel Stimare la variabilità genetica disponibile Attribuire una funzione alla variabilità genetica identificata - Recupero varietà locali Attingere alla variabilità per il miglioramento - Uso specie selvatiche - Introduzione diretta singoli geni

30 Little Overlap Between Centres of Origin and Today s s Productive Agriculture Nature Vol 418,

31 Dove si conserva la Agrobiodiversità Collezioni Nazionali e Internazionali (conservazione ex situ) Ad es. Centri del Consultative Group on International Agricultural Research (CGIAR) CIAT > 70 mila Cassava, fagiolo, riso CIMMYT > 135 mila Mais, frumento ICARDA > 105 mila Lenticchia, cece ICRISAT > 110 mila Sorgo, miglio, arachide IRRI > 80 mila Riso AREE PROTETTE (conservazione in situ)

32 La Grande Risorsa dei Selvatici: il caso del Pomodoro

33 Solanum pennellii natural habitat LA0716* Atico Arequipa-Peru

34 Incrocio Inter-specifico Elite variety Wild species S. lycopersicum cv M82 S. pennellii Backcross F1 Hybrid

35 A Heterotic S. lycopersicum X S. pennellii F1 hybrid

36 The S. pennellii Introgression Lines (ILs( ILs) S. pennellii M82 Parental Species IL ILs IL12-4

37 Effetto Sorpresa Zamir 2001 Nat Rev Genet

38 Il Nuovo Collo di Bottiglia? L Analisi Fenotipica

39 Root Imaging

40 To Double Yield by 2050 We Need AGE

41

42 Colinearità dei Genomi di Specie Evolutivamente Correlate

43 R12b R8 R9 R11a R11b R12b R5b R6a R6b R7 R3b R4a R4b R5a R1a R1b R2 R3a R10 R3c Riso Riso R6b R12b R9 R2 R6a R8 R3c R12a R11a R11b R7 R1a R1b R3b R5a R10 R5b R4a R3a R4b W1 W2 W3 W4 W5 W6 W7 Frumento Frumento R2 R4a R9 R7 R10 R3b R3a R11a R6b R5b R3c R8 R12a R1a R1b R6a R4b R5a R9 R7 R4b R12a R10 R3b R3a R11a R6a R8? R3c R2 R1a R5a R5b R1b R4a R6b M3 M6 M1 M4 M2 M8 M9 M5 M7 M10 Mais Mais

44 La Colinearità Consente di Considerare le Specie Evolutivamente Correlate come un unica unica Potenziale Riserva di Geni

Genetica della Conservazione

Genetica della Conservazione Genetica della Conservazione Lezione 4 Genetica delle popolazioni a bassa numerosità Concetti generali Le popolazioni di interesse per la conservazione sono piccole e/o stanno diminuendo la loro numerosità.

Dettagli

Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2014-2015. Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it

Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2014-2015. Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2014-2015 Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it Fonti e testi di riferimento Dan Graur: http://nsmn1.uh.edu/dgraur/ >courses > bioinformatics

Dettagli

Esercitazioni di Genomica

Esercitazioni di Genomica Esercitazioni di Genomica Bioinformatica ai tempi del NGS, PhD CRIBI Biotechnology Center, University of Padua BMR Genomics srl, Spin-Off Giovanni Birolo, PhD CRIBI Biotechnology Center, University of

Dettagli

Smart Breeding: la nuova generazione di piante

Smart Breeding: la nuova generazione di piante Smart Breeding: la nuova generazione di piante MAS, selezione assistita da marcatori: una biotecnologia per il miglioramento genetico delle piante, ma senza i problemi dell ingegneria genetica. Novembre

Dettagli

L enigma del XXI secolo: decifrare il codice della vita

L enigma del XXI secolo: decifrare il codice della vita L enigma del XXI secolo: decifrare il codice della vita David Horner Dipar9mento di Bioscienze Università degli Studi di Milano Via Celoria 26 Milano 20133 david.horner@unimi.it Regola di Chargaff %A =

Dettagli

GENETICA MENDELIANA NELL UOMO

GENETICA MENDELIANA NELL UOMO GENETICA MENDELIANA NELL UOMO GENETICA FORMALE o GENETICA CLASSICA basata unicamente su risultati visibili di atti riproduttivi. È la parte più antica della genetica, risalendo agli esperimenti di Mendel

Dettagli

Dal grano Creso alle scienze omiche, nuove applicazioni e strategie future

Dal grano Creso alle scienze omiche, nuove applicazioni e strategie future Dal grano Creso alle scienze omiche, nuove applicazioni e strategie future..non c'è futuro senza passato Patrizia Galeffi, PhD - ENEA Dalla ricerca nucleare alla produzione agro-alimentare: il caso del

Dettagli

Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2015-2016. Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it

Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2015-2016. Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2015-2016 Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it Possibili testi di riferimento Introduction to Genomics, A.M. Lesk, Oxford Capitoli 1, 3,

Dettagli

Viaggio al centro della Biodiversità

Viaggio al centro della Biodiversità Liceo G.M. Colombini - Piacenza - indirizzo scientifico-tecnologico Biodiversità all interno di ogni specie e varietà dovute all azione dell uomo in ambito genetico Viaggio al centro della Biodiversità

Dettagli

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma Biologia Molecolare CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma L analisi del genoma n La tipizzazione del DNA n La genomica e la bioinformatica n La genomica funzionale La tipizzazione del DNA DNA Fingerprinting

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Sequenziamento e analisi di genomi completi

Sequenziamento e analisi di genomi completi Sequenziamento e analisi di genomi completi Genoma L'insieme del materiale genetico di un organismo o cellula. (Hans Winkler, 1920) Un genoma è sequenziato quando viene stabilita interamente la successione

Dettagli

BIOTECNOLOGIE. l uso e la manipolazione di organismi viventi, o di sostanze ottenute da questi organismi, per ottenere prodotti utili per l umanità

BIOTECNOLOGIE. l uso e la manipolazione di organismi viventi, o di sostanze ottenute da questi organismi, per ottenere prodotti utili per l umanità BIOTECNOLOGIE l uso e la manipolazione di organismi viventi, o di sostanze ottenute da questi organismi, per ottenere prodotti utili per l umanità BIOTECNOLOGIE CONVENZIONALI (produzione di vino, birra,

Dettagli

Dal seme alla farina: metodi tradizionali e innovativi per la tracciabilità genetica dei cereali

Dal seme alla farina: metodi tradizionali e innovativi per la tracciabilità genetica dei cereali Dal seme alla farina: metodi tradizionali e innovativi per la tracciabilità genetica dei cereali Chiara Delogu Lorella Andreani SCS- Centro per la sperimentazione e certificazione delle sementi SEME Materiale

Dettagli

GREEN HIGH TECH: la Scienza nell'arte di nutrire il mondo? Non si sequenzia solo il genoma umano: ecco perché usando l'esempio del pesco

GREEN HIGH TECH: la Scienza nell'arte di nutrire il mondo? Non si sequenzia solo il genoma umano: ecco perché usando l'esempio del pesco GREEN HIGH TECH: la Scienza nell'arte di nutrire il mondo? Non si sequenzia solo il genoma umano: ecco perché usando l'esempio del pesco Luca Dondini - Dipartimento di Scienze Agrarie (Università di Bologna)

Dettagli

Genetica. Mendel e la genetica

Genetica. Mendel e la genetica Genetica Le leggi dell ereditarietà di Mendel Ereditarietà e cromosomi Estensioni della genetica mendeliana Applicazioni della genetica Genoma umano Mendel e la genetica Mendel 81822-1884), un monaco di

Dettagli

OGM e metodi di miglioramento genetico non invasivi: vantaggi e svantaggi

OGM e metodi di miglioramento genetico non invasivi: vantaggi e svantaggi OGM e metodi di miglioramento genetico non invasivi: vantaggi e svantaggi La selezione delle piante coltivate inizia con l abbandono da parte degli esseri umani della vita nomade, della caccia, della pesca

Dettagli

Next-generation sequencing, annotazione, ed espressione genica. Giulio Pavesi Dip. Bioscienze Università di Milano giulio.pavesi@unimi.

Next-generation sequencing, annotazione, ed espressione genica. Giulio Pavesi Dip. Bioscienze Università di Milano giulio.pavesi@unimi. Next-generation sequencing, annotazione, ed espressione genica Giulio Pavesi Dip. Bioscienze Università di Milano giulio.pavesi@unimi.it Il primo passo... Abbiamo la sequenza completa del DNA di un organismo:

Dettagli

GENETICA seconda parte

GENETICA seconda parte GENETICA seconda parte I cromosomi sono lunghe molecole di una sostanza l acido desossiribonucleico. DNA Il DNA è una lunga catena fatta da due lunghi fili avvolti su se stessi a doppia elica. Sembra una

Dettagli

GENETICA DELLE MALATTIE COMPLESSE. Dr. Giovanni Malerba Biologia e Genetica, UniVR giovanni.malerba@univr.it

GENETICA DELLE MALATTIE COMPLESSE. Dr. Giovanni Malerba Biologia e Genetica, UniVR giovanni.malerba@univr.it GENETICA DELLE MALATTIE COMPLESSE Dr. Giovanni Malerba Biologia e Genetica, UniVR giovanni.malerba@univr.it CARATTERE COMPLESSO Predisposizione Genetica interazione Diagnosi Prevenzione Terapia efficiente

Dettagli

GENETICA MENDELIANA. Per i suoi studi, Mendel utilizzò piante di pisello odoroso (Pisum sativum) Facilità di coltivazione. Disponibilità di varietà

GENETICA MENDELIANA. Per i suoi studi, Mendel utilizzò piante di pisello odoroso (Pisum sativum) Facilità di coltivazione. Disponibilità di varietà GENETICA: è la scienza che studia i caratteri ereditari degli organismi viventi, i meccanismi attraverso i quali si trasmettono ai discendenti e le modalità con cui si manifestano. La genetica moderna

Dettagli

La Genetica. Le leggi di Mendel

La Genetica. Le leggi di Mendel La Genetica Le leggi di Mendel Genetica: scienza che studia la trasmissione dei caratteri ereditari (che si trasmettono di generazione in generazione) Carattere: caratteristica esterna, interna o comportamentale

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA a.a.2011-2012 11.10.2011 Lezioni N. 7 e 8 Ereditarietà Mendeliana Segregazione alleli, indipendenza geni, associazione, ricombinazione Dott.ssa Elisabetta Trabetti UN GENE =

Dettagli

Flavescenza dorata (FD) Diffusione epidemica Vettore: cicalina Scaphoideus

Flavescenza dorata (FD) Diffusione epidemica Vettore: cicalina Scaphoideus L AVANZAMENTO DELLA RICERCA SULLA RESISTENZA ALLA FLAVESCENZA DORATA Elisa Angelini CRA-VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura, Conegliano (TV) DUE GIALLUMI IMPORTANTI IN EUROPA ED ITALIA Flavescenza

Dettagli

Docente Prof. Agata Gadaleta email: agata.gadaleta@uniba.it - Tel. 080 544 2993

Docente Prof. Agata Gadaleta email: agata.gadaleta@uniba.it - Tel. 080 544 2993 Corso di Laurea: Scienze e tecnologie alimentari Corso Integrato: Biotecnologie per la qualità degli alimenti Modulo: Metodologie geneticomolecolari (6 CFU) (4 CFU Lezioni + 2 CFU Esercitazioni) Docente

Dettagli

La trasmissione dei caratteri ereditari. Le leggi di Mendel (1882-1884)

La trasmissione dei caratteri ereditari. Le leggi di Mendel (1882-1884) La trasmissione dei caratteri ereditari Le leggi di Mendel (1882-1884) Le leggi di Mendel studiano la trasmissione di caratteri qualitativi prodotti da un singolo gene Procedimento sperimentale di Mendel

Dettagli

Lezione 8. DNA sequencing informatics

Lezione 8. DNA sequencing informatics Lezione 8 DNA sequencing informatics Il materiale di questa lezione è contenuto nel libro Next-generation DNA sequencing informatics Edited by Stuart M Brown Disponibile in biblioteca (CHIOSTRO 572.8633

Dettagli

LA SELEZIONE GENOMICA NELLE RAZZE DA CARNE: WORK IN PROGRESS

LA SELEZIONE GENOMICA NELLE RAZZE DA CARNE: WORK IN PROGRESS Associazione Italiana Allevatori LA SELEZIONE GENOMICA IMMAGINE NELLE RAZZE DA CARNE: WORK IN PROGRESS RICCARDO NEGRINI riccardo.negrini@unicatt.it negrini.r@aia.it Trend del mercato della carne nei Paesi

Dettagli

Meiosi Genetica. Riproduzione sessuale Basi molecolari dell ereditarietà dei caratteri Variabilità genetica

Meiosi Genetica. Riproduzione sessuale Basi molecolari dell ereditarietà dei caratteri Variabilità genetica Meiosi Genetica Riproduzione sessuale Basi molecolari dell ereditarietà dei caratteri Variabilità genetica Batteri e altri organismi unicellulari si riproducono mediante divisione cellulare (riproduzione

Dettagli

Agricoltura del futuro: quali biotecnologie usare per garantire a tutti il diritto al cibo?

Agricoltura del futuro: quali biotecnologie usare per garantire a tutti il diritto al cibo? Agricoltura del futuro: quali biotecnologie usare per garantire a tutti il diritto al cibo? SOSTENIBILITA Nel 'genome editing' la risposta alla sfida per l'agricoltura del futuro Roma, 24 set. (AdnKronos)

Dettagli

Arabidopsis thaliana Pianta modello

Arabidopsis thaliana Pianta modello Arabidopsis thaliana Pianta modello Arabidopsis thaliana è stata scoperta da Johannes Thal nel sedicesimo secolo. Proposta come pianta modello già da Laibach nel 1943 e studiata più in dettaglio da Redei

Dettagli

CREAZIONE DELLA BANCA DEL GERMOPLASMA DELLA VALLE D AOSTA, CON IL SUPPORTO DELLA

CREAZIONE DELLA BANCA DEL GERMOPLASMA DELLA VALLE D AOSTA, CON IL SUPPORTO DELLA CREAZIONE DELLA BANCA DEL GERMOPLASMA DELLA VALLE D AOSTA, CON IL SUPPORTO DELLA CARATTERIZZAZIONE GENETICA DI SPECIE VEGETALI DI INTERESSE REGIONALE RICERCATORE TEAM LEADER: FABIO GUGLIELMO INTRODUZIONE:

Dettagli

Varianti del genoma umano

Varianti del genoma umano 1000 genomes Varianti del genoma umano dbsnp 132 30,442,771 SNP (1% del genoma) Varianti strutturali (DGV) CNVs: 66741 Inversioni: 953 InDels (100bp-1Kb): 34229 Total CNV loci: 15963 35% del genoma Obiettivi

Dettagli

Bioinformatica. Marin Vargas, Sergio Paul

Bioinformatica. Marin Vargas, Sergio Paul Bioinformatica Marin Vargas, Sergio Paul 2013 Wikipedia: La bioinformatica è una disciplina scientifica dedicata alla risoluzione di problemi biologici a livello molecolare con metodi informatici. La bioinformatica

Dettagli

Applicazioni biotecnologiche in systems biology

Applicazioni biotecnologiche in systems biology Applicazioni biotecnologiche in systems biology Lezione #2 Dr. Marco Galardini AA 2012/2013 Contatti Dr. Marco Galardini Dip. Di Biologia Via Madonna del Piano 6, Polo Scientifico S. Fiorentino (c/o Incubatore

Dettagli

Incontro con bioinformatici

Incontro con bioinformatici Incontro con bioinformatici Giuseppe Macino Universita di Roma La Sapienza Quanto DNA e contenuto nei genomi di Amoeba dubia 670 miliardi c.b Zea maize 4 miliardi c.b. Homo sapiens 2,9 miliardi c.b Arabidopsis

Dettagli

http://biocloud.unica.it biocloud@unica.it Emanuele Pascariello emanuele.pascariello@gmail.com

http://biocloud.unica.it biocloud@unica.it Emanuele Pascariello emanuele.pascariello@gmail.com Giornate sugli sbocchi professionali Del corso di Laurea in Biotecnologie Industriali (BIOTIN) Oristano 23/24 Aprile 2013 URL email http://biocloud.unica.it biocloud@unica.it Emanuele Pascariello emanuele.pascariello@gmail.com

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2013-2014

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2013-2014 SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2013-2014 ASSE DISCIPLINA SCIENTIFICO TECNOLOGICO BIOTECNOLOGIE AGRARIE DOCENTE DARMAN ELENA 2 BIENNIO CLASSE 3 CORSO E SEZIONE TECNICA

Dettagli

Il nobel per l interferenza dell RNA

Il nobel per l interferenza dell RNA Il nobel per l interferenza dell RNA Andrew Fire e Craig Mello, i due vincitori del Premio Nobel 2006 per la Medicina e la Fisiologia. I due biologi molecolari vengono premiati per aver scoperto uno dei

Dettagli

Next Generation Sequencers: from the bacterial culture to raw data. Valeria Michelacci NGS course, June 2015

Next Generation Sequencers: from the bacterial culture to raw data. Valeria Michelacci NGS course, June 2015 Next Generation Sequencers: from the bacterial culture to raw data Valeria Michelacci NGS course, June 2015 COSTS ASSOCIATED WITH DNA SEQUENCING 80-100 $ per Bacterial Genome!! Benefits from NGS Massive

Dettagli

Genetica: Lo studio dell eredità

Genetica: Lo studio dell eredità Genetica: Lo studio dell eredità Perché la progenie assomiglia ai genitori? Perché alcuni individui in una popolazione differiscono? Gregor Johann Mendel Austrian Monk, born in what is now Czech Republic

Dettagli

Lezione 2 Capitolo 18 del testo

Lezione 2 Capitolo 18 del testo Test genetico Lezione 2 Capitolo 18 del testo Cos e un test genetico/diagnostico M Il test genetico di per se non e solo utilizzato in diagnostica: sono un insieme di tecniche che vengono utilizzate per

Dettagli

GENOMI Opera Omnia???

GENOMI Opera Omnia??? GENOMI Opera Omnia??? Con il Patrocinio A cura di Elisa Vendramin, Sabrina Micali, Maria Teresa Dettori e Ignazio Verde Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura Centro di Ricerca per la

Dettagli

SOLUZIONI AI PROBLEMI DEL CAPITOLO 24. Domande concettuali

SOLUZIONI AI PROBLEMI DEL CAPITOLO 24. Domande concettuali SOLUZIONI AI PROBLEMI DEL CAPITOLO 24 Domande concettuali C1. Un pool genico è costituito da tutti i geni presenti in una particolare popolazione. Ogni tipo di gene nel pool genico può esistere in una

Dettagli

La tecnologia dei microarray

La tecnologia dei microarray La tecnologia dei microarray Introduzione per l analisi dell espressione genica: Affymetrix GeneChip spotted arrays L analisi dei dati Campi di applicazione dei microarray Introduzione I progetti di sequenziamento

Dettagli

Le leggi di Mendel esposte in modo ragionato e critico di Luciano Porta

Le leggi di Mendel esposte in modo ragionato e critico di Luciano Porta Le leggi di Mendel esposte in modo ragionato e critico di Luciano Porta Le tre leggi di Mendel, che descrivono la trasmissione dei caratteri ereditari da una generazione all altra, segnano l inizio della

Dettagli

Genomica dei Sistemi Modello Vegetali

Genomica dei Sistemi Modello Vegetali Genomica dei Sistemi Modello Vegetali Simone Ferrari Simone.ferrari@uniroma1.it Edificio di Botanica piano terra http://elearning.uniroma1.it/index.php: Genomica Strutturale e Funzionale mod. Genomica

Dettagli

DATA inizio e fine BUDGET. Euro 2.454.414,00 01/07/2011 31/03/2015. COORDINATORE PROGETTO Roberta Davoli. CAPOFILA Università di Bologna, DIPROVAL

DATA inizio e fine BUDGET. Euro 2.454.414,00 01/07/2011 31/03/2015. COORDINATORE PROGETTO Roberta Davoli. CAPOFILA Università di Bologna, DIPROVAL SETTORE INTERVENTO: ZOOTECNIA (SUINO) TITOLO PROGETTO: Ricerca avanzata in genomica e innovazioni tecnologiche per la filiera produttiva del suino pesante italiano (HEPIGET) Advanced research in genomics

Dettagli

Antonello Carta, Marco Pittau, Marino Contu, Riccardo Negrini, Maria Filippa Addis

Antonello Carta, Marco Pittau, Marino Contu, Riccardo Negrini, Maria Filippa Addis Antonello Carta, Marco Pittau, Marino Contu, Riccardo Negrini, Maria Filippa Addis È la tecnica che consente di incrementare il livello delle performance delle nuove generazioni rispetto alla generazione

Dettagli

INTOLLERANZA AL LATTOSIO: ESEMPIO DI BIODIVERSITA GENETICA

INTOLLERANZA AL LATTOSIO: ESEMPIO DI BIODIVERSITA GENETICA INTOLLERANZA AL LATTOSIO: ESEMPIO DI BIODIVERSITA GENETICA I.P.S.I.A. Bettino Padovano Senigallia INDIRIZZO CHIMICO BIOLOGICO 2009/10 ALUNNO:MATTEO BARBARINI CLASSE: 5 TECNICO CHIMICO-BIOLOGICO DOCENTE:PROF.SSA

Dettagli

Metodologie informa/che per l analisi dei genomi

Metodologie informa/che per l analisi dei genomi Metodologie informa/che per l analisi dei genomi Metodologie informa/che per l analisi dei genomi Perchè sono qui? Walter Sanseverino, CEO at !? Informa/cs = Genomics? We have a problem!!! Focus curve

Dettagli

DAI GENI AI SEMI. genetica e biotecnologie in agricoltura. Simona Baima e Giorgio Morelli

DAI GENI AI SEMI. genetica e biotecnologie in agricoltura. Simona Baima e Giorgio Morelli DAI GENI AI SEMI genetica e biotecnologie in agricoltura Simona Baima e Giorgio Morelli Copyright 2010 Editori: Simona Baima e Giorgio Morelli Copertina e disegni: Franco Marchiolli [www.francomarchiolli.com]

Dettagli

Trasmissione del materiale ereditario

Trasmissione del materiale ereditario Trasmissione del materiale ereditario Confronto tra mitosi e meiosi: La mitosi consiste in una duplicazione dei cromosomi seguita da una regolare separazione Ciascun cromosoma si comporta indipendentemente

Dettagli

La diagnostica biomolecolare a supporto dei controlli ufficiali per le api regine d importazione

La diagnostica biomolecolare a supporto dei controlli ufficiali per le api regine d importazione La diagnostica biomolecolare a supporto dei controlli ufficiali per le api regine d importazione Raniero Lorenzetti Biotecnologie Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana PREMESSA

Dettagli

RNA interference. La tecnologia dell RNAi è basata su un processo di inattivazione genica post-trascrizionale, altamente specifico

RNA interference. La tecnologia dell RNAi è basata su un processo di inattivazione genica post-trascrizionale, altamente specifico RNA interference Tecnica che permette di interferire con l espressione di alcuni geni mediante la trasfezione di piccoli frammenti di RNA a doppio filamento in grado di antagonizzare l RNA messaggero corrispondente.

Dettagli

Introduzione...13 PARTE GENERALE...17

Introduzione...13 PARTE GENERALE...17 Indice Introduzione...13 PARTE GENERALE...17 Cap. 1 COMPOSIZIONE BIOCHIMICA DEGLI ALIMENTI VEGETALI 1.1 Definizione di alimento...18 1.2 Principi nutritivi...18 1.2.1 Inorganici...19 1.2.1.1 Ossigeno...19

Dettagli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli

Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica. Pier Sandro Cocconcelli Aggiornamenti di biologia molecolare nella diagnostica microbiologica Pier Sandro Cocconcelli Istituto di Microbiologia Centro Ricerche Biotecnologiche Università Cattolica del Sacro Cuore Piacenza-Cremona

Dettagli

CAPITOLO 9 EREDITA ED EREDITABILITA DEI CARATTERI QUANTITATIVI LIGUORI EDITORE

CAPITOLO 9 EREDITA ED EREDITABILITA DEI CARATTERI QUANTITATIVI LIGUORI EDITORE CAPITOLO 9 EREDITA ED EREDITABILITA DEI CARATTERI QUANTITATIVI LIGUORI EDITORE 1 Gli studi genetici presentati hanno riguardato soprattutto studi di sostituzione alleliche che causano differenze qualitative

Dettagli

Evoluzione regressiva. Silvia Fuselli, fss@unife.it 22 novembre 2011

Evoluzione regressiva. Silvia Fuselli, fss@unife.it 22 novembre 2011 Evoluzione regressiva Silvia Fuselli, fss@unife.it 22 novembre 2011 In questa lezione parleremo di Che cosa intendiamo per evoluzione regressiva Alcune possibili spiegazioni evolutive Il caso del pesce

Dettagli

L utilizzazione della biodiversità nel miglioramento genetico delle piante

L utilizzazione della biodiversità nel miglioramento genetico delle piante La biodiversità: una risorsa essenziale della natura. Conoscenza e valorizzazione attraverso la scuola 2010: Anno Internazionale della Biodiversità L utilizzazione della biodiversità nel miglioramento

Dettagli

SILA Sistema Integrato di Laboratori per l Ambiente

SILA Sistema Integrato di Laboratori per l Ambiente PIATTAFORMA TECNOLOGICA DI OMICA INTEGRATA (GENOMICA, PROTEOMICA, METABOLOMICA). Responsabili scientifici: Prof. Marcello Maggiolini Prof. Maria Beatrice Bitonti 0 La piattaforma tecnologica di OMICA

Dettagli

Il controllo dell Agenzia delle Dogane sulle sementi di mais e soia in importazione da Paesi Terzi

Il controllo dell Agenzia delle Dogane sulle sementi di mais e soia in importazione da Paesi Terzi Il controllo dell Agenzia delle Dogane sulle sementi di mais e soia in importazione da Paesi Terzi Roma, 2 Workshop dei laboratori del controllo uffficiale di OGM 30 novembre 1-2 dicembre 2010 Le Agenzie

Dettagli

Regione Toscana A.R.S.I.A. Maria Grazia Mammuccini

Regione Toscana A.R.S.I.A. Maria Grazia Mammuccini Regione Toscana A.R.S.I.A. Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l Innovazione nel Settore Agricolo e Forestale Maria Grazia Mammuccini Razze e varietà locali: esperienze dalla Toscana per considerare i

Dettagli

ANALISI DI ESPRESSIONE SU LARGA SCALA

ANALISI DI ESPRESSIONE SU LARGA SCALA ANALISI DI ESPRESSIONE SU LARGA SCALA ANALISI DI ESPRESSIONE SU LARGA SCALA Studio dell espressione di un grande numero di geni (migliaia) allo stesso tempo Non richiede necessariamente il sequenziamento

Dettagli

Avanzamento dei sistemi di sequenziamento

Avanzamento dei sistemi di sequenziamento Avanzamento dei sistemi di sequenziamento Sistemi di sequenziamento capillare basati su: Lunghezza delle read: 800 basi Poche sequenze prodotte in una singola corsa Second Generation Sequencing (SGS):

Dettagli

LA GENETICA. Dott.ssa Valentina Terio

LA GENETICA. Dott.ssa Valentina Terio LA GENETICA Dott.ssa Valentina Terio LLA GENETCA SCIENZA NATA CIRCA 150 ANNI FA GRAZIE AD UN STUDIOSO AUSTRIACO DI NOME MENDEL Pisello da giardino per la facilità di crescita e la possibilità di una impollinazione

Dettagli

Bioinformatica Analisi del trascrittoma. Dott. Alessandro Laganà

Bioinformatica Analisi del trascrittoma. Dott. Alessandro Laganà Bioinformatica Analisi del trascrittoma Dott. Alessandro Laganà Analisi del trascrittoma Regolazione dell espressione genica I microarray cdna microarray Oligo microarray Affymetrix Chip Analisi dei dati

Dettagli

E dai fiori arrivano i frutti: secchi o carnosi in funzione della strategia di diffusione del seme che contengono

E dai fiori arrivano i frutti: secchi o carnosi in funzione della strategia di diffusione del seme che contengono E dai fiori arrivano i frutti: secchi o carnosi in funzione della strategia di diffusione del seme che contengono Le Conifere hanno i semi nudi, non protette dal frutto (es. i pinoli) in quanto non hanno

Dettagli

La Genetica. Le leggi di Mendel

La Genetica. Le leggi di Mendel La Genetica Le leggi di Mendel La Genetica Il monaco Gregor Mendel (1822-1884) fu il primo a studiare in modo rigoroso il fenomeno della trasmissione dei caratteri ereditari. Per questo, pur non avendo

Dettagli

Tecniche biofisiche basate su nanopori

Tecniche biofisiche basate su nanopori Tecniche biofisiche basate su nanopori -Pori di dimensione nanometrica -Attraverso membrane lipidiche o inorganiche -Di natura proteica o scavati con tecnologie top-down Possono essere impiegati per -Studiare

Dettagli

Summer School 2015. Alloreattività e trapianti nell uomo: le nuove metodiche di studio e i trapianti alternativi

Summer School 2015. Alloreattività e trapianti nell uomo: le nuove metodiche di studio e i trapianti alternativi Summer School 2015 Alloreattività e trapianti nell uomo: le nuove metodiche di studio e i trapianti alternativi Applicazioni della Next-Generation Sequencing con tecnologia Illumina Roberto Cusano 04-06

Dettagli

CERTIFICATO DI CONFORMITA'

CERTIFICATO DI CONFORMITA' DOCUMENTO GIUSTIFICATIVO a norma dell'art.29, Par.1 del Reg. (CE) n.834/2007 CERTIFICATO DI CONFORMITA' Documentary evidence according to Article 29(1) of Reg. (EC) no.834/2007 CERTIFICATE OF CONFORMITY

Dettagli

Il Ruolo della Genetica Clinica in Genomica e Sanità Pubblica. Corrado Romano cromano@oasi.en.it

Il Ruolo della Genetica Clinica in Genomica e Sanità Pubblica. Corrado Romano cromano@oasi.en.it Il Ruolo della Genetica Clinica in Genomica e Sanità Pubblica Corrado Romano cromano@oasi.en.it Genetica Clinica secondo Wikipedia La genetica clinica o medica si occupa dello studio e della diagnosi delle

Dettagli

Dal macroscopico al microscopico. L interpretazione molecolare Giuseppe Macino La Sapienza Roma

Dal macroscopico al microscopico. L interpretazione molecolare Giuseppe Macino La Sapienza Roma Dal macroscopico al microscopico. L interpretazione molecolare Giuseppe Macino La Sapienza Roma Animali buoni Animali pericolosi Animali fastidiosi Animali inutili Cromosomi umani Quanto DNA e contenuto

Dettagli

LA TECNOLOGIA SANGER SEQUENCING RICERCATORE TEAM LEADER: DOTT.SSA VELCA BOTTI

LA TECNOLOGIA SANGER SEQUENCING RICERCATORE TEAM LEADER: DOTT.SSA VELCA BOTTI LA TECNOLOGIA SANGER SEQUENCING RICERCATORE TEAM LEADER: DOTT.SSA VELCA BOTTI 1953: scoperta del DNA (Watson e Crick) CENNI STORICI 1977: metodo di Sanger per il sequenziamento del DNA (pubblicazione della

Dettagli

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME ONCOSCREENING

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME ONCOSCREENING INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME ONCOSCREENING Il test OncoScreening OncoScreening è un test diagnostico, sviluppato da GENOMA Group, che permette di eseguire un analisi multipla per valutare

Dettagli

PROGETTO BIOFORM Corso didattico sperimentale. Esercizio. Tipizzazione del gene PV92

PROGETTO BIOFORM Corso didattico sperimentale. Esercizio. Tipizzazione del gene PV92 PROGETTO BIOFORM Corso didattico sperimentale Esercizio Tipizzazione del gene PV92 Elementi trasponibili Che cosa sono gli elementi trasponibili? Sono segmenti di DNA che sono in grado di trasferirsi in

Dettagli

Strumenti genomici per lo studio e l uso delle risorse genetiche di patata

Strumenti genomici per lo studio e l uso delle risorse genetiche di patata UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTA DI AGRARIA DOTTORATO DI RICERCA IN AGROBIOLOGIA E AGROCHIMICA - XXIV CICLO INDIRIZZO MIGLIORAMENTO GENETICO E ORTICOLTURA Strumenti genomici per lo

Dettagli

MASTER DEGREE IN MOLECULAR AA 2015/16

MASTER DEGREE IN MOLECULAR AA 2015/16 MASTER DEGREE IN MOLECULAR AND MEDICAL BIOTECHNOLOGY AA 2015/16 Classe LM-9 - Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche Come iscriversi Il Corso di Studio è ad accesso non programmato Accesso

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSI SECONDE Docente MELIS LUCIA Libro di testo in adozione SCIENZE INTEGRATE A E B Editore: ZANICHELLI AUTORI: PALMIERI/PAROTTO/ SARACENI/STRUMIA

Dettagli

A che servono le piante transgeniche?

A che servono le piante transgeniche? A che servono le piante transgeniche? Ricerca di base Applicazioni Ricerca di base Favorire la comprensione e lo studio del ruolo fisiologico di molti geni Effetti correlati alla sovraespressione o alla

Dettagli

The VIGNA Project: Genomic Platforms Implementation in Italy

The VIGNA Project: Genomic Platforms Implementation in Italy The VIGNA Project: Genomic Platforms Implementation in Italy The French-Italian Public Consortium for the Sequencing of the Grapevine Nuclear Genome M. Enrico Pè Scuola Superiore di Studi Universitari

Dettagli

Corso di Biologia Molecolare

Corso di Biologia Molecolare Corso di Biologia Molecolare Dott.ssa Renata Tisi Dip. Biotecnologie e Bioscienze Ed. U4 Tel. 02 6448 3522 renata.tisi@unimib.it Acidi nucleici Il ruolo degli acidi nucleici è quello di custodire e trasmettere

Dettagli

PIANO NAZIONALE SEMENTI BIOLOGICHE II BIENNIO. Attività B2 Verifica della presenza di sementi GM in agricoltura biologica

PIANO NAZIONALE SEMENTI BIOLOGICHE II BIENNIO. Attività B2 Verifica della presenza di sementi GM in agricoltura biologica PIANO NAZIONALE SEMENTI BIOLOGICHE II BIENNIO Attività B2 Rita Zecchinelli, CRA-SCS Sede di Tavazzano - Laboratorio 1 Capofila: CRA-SCS Sede di Tavazzano Laboratorio Unità operativa: Laboratorio Analisi

Dettagli

Bioinformatica e Biologia Computazionale per la Medicina Molecolare

Bioinformatica e Biologia Computazionale per la Medicina Molecolare V Scuola di Ingegneria dell Informazione Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica II Scuola di Ingegneria dei Sistemi Laurea Magistrale in Ingegneria Biomedica Dipartimento di Elettronica e Informazione

Dettagli

Scheda di presentazione del progetto. Carafierizzazione varietale e diversità genetica in O/ea europaea mediante l'impiego di marcatori molecolari'

Scheda di presentazione del progetto. Carafierizzazione varietale e diversità genetica in O/ea europaea mediante l'impiego di marcatori molecolari' Carafierizzazione varietale e diversità genetica in O/ea europaea mediante l'impiego di marcatori molecolari' L'olivo (Olea europaea L.) è una delle piu antich e importanti piante coltivate nell'areale

Dettagli

Profilo aziendale. Prodotti e servizi per il mercato italiano

Profilo aziendale. Prodotti e servizi per il mercato italiano Profilo aziendale La ATLAS Biolabs GmbH è fornitore leader di servizi di genomica su microarray, quali espressione genica sull intero genoma e analisi degli SNP, analisi CGH e servizi diagnostici per dottori

Dettagli

Sequenziamento ed analisi dell esoma intero (All Exon)

Sequenziamento ed analisi dell esoma intero (All Exon) Sequenziamento ed analisi dell esoma intero (All Exon) Obiettivi La procedura ha l obiettivo di sequenziare solo le regioni trascritte e codificanti del genoma che rappresentano, almeno nell uomo, circa

Dettagli

A cosa serve al clinico e alla famiglia conoscere il difetto di base? Correlazione genotipo fenotipo

A cosa serve al clinico e alla famiglia conoscere il difetto di base? Correlazione genotipo fenotipo 2 Convegno Nazionale Sindrome di Rubinstein Taybi Lodi, 17 19 maggio 2013 A cosa serve al clinico e alla famiglia conoscere il difetto di base? Correlazione genotipo fenotipo Donatella Milani Cristina

Dettagli

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME COLONSCREEN

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME COLONSCREEN INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME COLONSCREEN Il test ColonScreen ColonScreen è un test diagnostico, sviluppato da GENOMA Group, che permette di eseguire un analisi genetica multipla per valutare

Dettagli

Gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM) Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana

Gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM) Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana Gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM) Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana IL DNA L'acido desossiribonucleico o deossiribonucleico (DNA) presente nelle cellule di

Dettagli

Capitolo 3 Riproduzione e trasmissione dei cromosomi

Capitolo 3 Riproduzione e trasmissione dei cromosomi Capitolo 3 Riproduzione e trasmissione dei cromosomi 3.1 Nelle cellule somatiche del topolino domestico vi sono 40 cromosomi. a. Quanti cromosomi riceve dal padre? b. Quanti autosomi sono presenti nel

Dettagli

Analisi Critica di Tecniche di Sequenziamento di Nuova Generazione

Analisi Critica di Tecniche di Sequenziamento di Nuova Generazione Università degli Studi di Padova Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Corso di Laurea in Ingegneria dell Informazione Analisi Critica di Tecniche di Sequenziamento di Nuova Generazione Laureando:

Dettagli

pag. Presentazione... IX Ringraziamenti... XXIII Prefazione... XXV Introduzione... 1 Capitolo I IDENTIFICAZIONE GENETICA

pag. Presentazione... IX Ringraziamenti... XXIII Prefazione... XXV Introduzione... 1 Capitolo I IDENTIFICAZIONE GENETICA INDICE pag. Presentazione... IX Ringraziamenti... XXIII Prefazione... XXV Introduzione... 1 Capitolo I IDENTIFICAZIONE GENETICA 1.1. Il concetto d identificazione... 9 1.2. L identificazione nella storia....

Dettagli

Organismi Geneticamente. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti

Organismi Geneticamente. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti Organismi Geneticamente Modificati Estratto da FederBio 2014 Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti In Italia è vietata la coltivazione di OGM, anche se non ne è

Dettagli

Storia della scienza per le lauree triennali Prof. Giuliano Pancaldi

Storia della scienza per le lauree triennali Prof. Giuliano Pancaldi Storia della scienza per le lauree triennali Prof. Giuliano Pancaldi 2011-2012 Modulo 8 Ancora un altra tradizione di ricerca in biologia: Gregor Mendel, gli ibridatori e la riscoperta di Mendel nel Novecento

Dettagli

CLASSE 4^I ANNO 2011/12

CLASSE 4^I ANNO 2011/12 CLASSE 4^I ANNO 2011/12 - CHI SIAMO - COSA SONO - APPLICAZIONI PRATICHE - VANTAGGI - DIBATTITO - ASPETTI NORMATIVI - CONSIGLI DI LETTURA - FONTI Andrea Gasperini Lorenzo Godoli Giacomo Gigliotti Filippo

Dettagli

Nuovi strumenti della genomica per il controllo delle malattie degli ovini: risultati del programma di ricerca

Nuovi strumenti della genomica per il controllo delle malattie degli ovini: risultati del programma di ricerca Nuovi strumenti della genomica per il controllo delle malattie degli ovini: risultati del programma di ricerca A. CARTA, S. CASU, J.J. ARRANZ, G. BANOS, S. BISHOP, L. BODIN, N. COCKETT, B. DALRYMPLE, G.

Dettagli

Caratterizzazione molecolare del sistema a Doppia Eredità Uniparentale (DUI) in Venerupis philippinarum.

Caratterizzazione molecolare del sistema a Doppia Eredità Uniparentale (DUI) in Venerupis philippinarum. RICHIESTA DI ASSEGNO DI RICERCA POST DOTTORALE (24 mesi) Titolo Caratterizzazione molecolare del sistema a Doppia Eredità Uniparentale (DUI) in Venerupis philippinarum. Proponente: Dr. Marco Passamonti

Dettagli

Lezione IX-X martedì 25-X-2011

Lezione IX-X martedì 25-X-2011 Lezione IX-X martedì 25-X-2011 corso di genomica laurea magistrale Biotecnologia Industriale aula 8 orario : Martedì ore 14.00-16.00 Giovedì ore 13.00-15.00 non ci sarà lezione martedì 1 e giovedì 3 Novembre

Dettagli