il progetto, la campagna, i risultati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "il progetto, la campagna, i risultati"

Transcript

1 Risparmia le energie il progetto, la campagna, i risultati

2 Risparmia le energie il progetto, la campagna, i risultati

3 Indice 1. La campagna Risparmia le energie Il sito I soggetti che hanno partecipato Le fasi del progetto I numeri del progetto 10 La campagna Risparmia le energie è stata realizzata con il contributo di: Giorgio Benassi, Coop Adriatica Raoul Borciani, Coop Consumatori Nordest Luisa Corso, Coop Lombardia Vilma Cortesogno, Coop Liguria Daniela Faiferri, ALCC Fabio Guidi, Unicoop Tirreno Silvia Mastagni, ANCC-Coop Enrico Nada, Novacoop Andrea Natalini, Unicoop Firenze Maurizia Ognibene, Coop Consumatori Nordest Marisa Parmigiani, ACCDA Francesco Russo, ANCC-Coop Chiara Serafini, Coop Estense Marisa Strozzi, Coop Adriatica 2. I risultati della campagna Le buone pratiche Non finisce qui! Le 10 regole del risparmio energetico in famiglia Il successo della campagna 30 Comitato Scientifico: Maria Antonietta Boselli, CNCU (Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti) Gianluca Della Campa, Legambiente Carmelo Spitaleri, Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Francesco Tedesco, Greenpeace Massimiliano Varriale, WWF con il contributo di: INDICA

4 1. La campagna Risparmia le energie

5 1.La campagna Risparmia le energie 1. La campagna Risparmia le energie La doppia crisi, climatica ed economica, ha reso più evidente la necessità di cambiare il nostro stile di vita e di consumo. La cooperazione di consumatori ha come propria missione l obiettivo di individuare soluzioni a vantaggio dei propri soci, per rispondere alle loro esigenze di benessere e qualità della vita, di risparmio e di sostenibilità. Il problema dei cambiamenti climatici riguarda due elementi centrali per Coop: la intergenerazionalità delle risorse e il risparmio dei soci. Il patrimonio di Coop fatto di valori, di radicamento nei territori, di vicinanza ai soci è destinato alla generazioni future le stesse alla quali sono promesse le risorse naturali che in modo cosi irresponsabile queste generazioni stanno compromettendo. Le famiglie che educano i propri figli sono le prime che sanno quanto è importante garantire loro un futuro sostenibile. Il risparmio dei soci è in questa logica un ritorno positivo e coerente. Un consumo consapevole, nel rispetto dell ambiente e dei diritti delle future generazioni non modifica la qualità della vita di oggi e porta notevoli benefici alla gestione economica delle famiglie. A volte basta poco: conoscenza delle tecnologie, piccoli adattamenti in casa, attenzione e ricerca del prodotto giusto. Da queste due priorità è nata l idea della campagna nazionale Risparmia le energie : accompagnare le famiglie verso il risparmio energetico e contribuire a salvaguardare la qualità delle risorse naturali del nostro pianeta. 1.1 Il sito Cosa c è di nuovo in Risparmia le energie? L idea innovativa è stata di svolgere il progetto in forma interattiva attraverso la costruzione di una comunità on-line che si incontra e interagisce all interno di un sito (www.risparmialeenergie.e-coop.it) in cui le famiglie, protagoniste del progetto, hanno potuto informarsi, dialogare tra loro, porre domande agli esperti e conoscere gli appuntamenti più importanti nel campo del risparmio energetico e della salvaguardia dell ambiente. Il sito è composto principalmente da due sezioni: pubblica e privata. In entrambe sono presenti il blog, la sezione domande e risposte, la sezione materiali e l agenda. La differenza sta nel fatto che le famiglie registrate, accedendo con la propria login ed entrando nella pagina personale possono interagire con le altre famiglie, scrivendo commenti sul blog, rispondendo alle domande poste da altri e compilando i questionari di volta in volta proposti. 1.2 I soggetti che hanno partecipato Ma oltre alle famiglie, chi ha partecipato al progetto? Il coordinamento della campagna è stato curato da ANCC-Coop, l Associazione Nazionale delle Cooperative dei Consumatori, che ha lavorato assieme a 10 Cooperative: Coop Adriatica, Coop Alto Milanese, Coop Consumatori Nordest, Coop Estense, Coop Liguria, Coop Lombardia, Coop Unione Trezzo sull Adda, Novacoop, Unicoop Firenze e Unicoop Tirreno. E stato formato un Gruppo di lavoro tecnico costituito da un rappresentante di ciascuna Cooperativa, con lo scopo di pianificare e organizzare la campagna, il sito e gli eventi legati ad essa. Parallelamente al Gruppo di lavoro è stato creato un Comitato Scientifico, composto da rappresentanti del Ministero dell Ambiente, delle associazioni ambientaliste (Legambiente, WWF e Greenpeace) e dei consumatori (CNCU) aderenti al progetto, avente il compito di monitorare la campagna e inserire eventuali novità e suggerimenti nel programma oltre che assegnare i premi alle famiglie che hanno adottato le migliori pratiche in ambito domestico. 1.3 Le fasi del progetto Registrazione delle famiglie La prima fase del progetto ha visto la registrazione delle famiglie attraverso il sito Alle famiglie Coop ha inviato la Green Box, una scatola contenente i materiali del progetto (Manuale sul risparmio energetico in casa, Diario di bordo e Dossier informativo), 7 lampade a risparmio energetico e 3 riduttori di flusso per rubinetti. Questionario auto valutativo, Il mio profilo iniziale Successivamente i partecipanti sono stati invitati, tramite mail, a compilare un questionario auto valutativo, Il mio profilo, che ha permesso di fotografare la situazione energetica iniziale delle famiglie (abitudini, acquisti, modi di fare); al termine della compilazione la singola famiglia ha ottenuto un punteggio che l ha classificata in una delle tre fasce energetiche : da consumatori spreconi a consumatori attenti fino a consumatori efficienti. Dai risultati del questionario si è potuto evincere che le famiglie italiane sono molto attente agli sprechi energetici di gas ed energia elettrica ma trascurano quasi sistematicamente i temi sul risparmio idrico, la produzione di rifiuti e la mobilità. Pertanto il progetto, senza trascurare tutti gli aspetti che generano risparmio energetico in casa ha previsto approfondimenti su questi temi: sono stati introdotti in homepage i collegamenti al sito nazionale di Car Sharing Italia e del Car Pooling operante in tutta Italia ed Europa. Le newsletter e le notizie flash hanno sottolineato gli eventi o le news nazionali 6 7

6 Risparmia le energie il progetto, la campagna, i risultati 1.La campagna Risparmia le energie ed internazionali che avessero la mobilità, il risparmio idrico e gli acquisti verdi come tema dominante, ma non esclusivo. Questionario di Monitoraggio La campagna prevedeva inoltre la somministrazione periodica, sempre online, di un questionario di Monitoraggio in cui le famiglie potevano inserire i consumi energetici (energia elettrica, gas, acqua), in modo da ottenere, a fine anno, una mappa dei propri consumi. A seguito della prima compilazione la Redazione si è resa conto che le famiglie hanno avuto problemi nel leggere e interpretare correttamente le bollette e quindi si è deciso di provvedere, sempre online, ad un azione di informazione su questo tema assolutamente strategico al fine di ottenere buoni risultati. A chi ha compilato entrambi i questionari è stato inviato un pacco dono offerto da Orogel, fornitore Coop per il prodotto a marchio, partecipante al programma Coop for Kyoto che prevede un azione volontaria e continuativa nel tempo dei fornitori Coop finalizzata alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti. Le Newsletter Le famiglie durante tutta la durata del progetto hanno ricevuto una newsletter ogni 2 settimane circa contenente notizie sul progetto (stato avanzamento, prossimi passi, etc), news dall Italia e dal mondo, le campagne delle tre Associazioni ambientaliste e gli appuntamenti da segnarsi in agenda riguardanti i temi dell ambiente e del risparmio energetico. Si sono inviate in questa maniera più di 300 notizie, dalla Fiera Ecomondo ai sistemi per risparmiare energia stirando, dal rapporto sui rifiuti 2008 alle foto della Nasa del buco dell ozono. Parallelamente sono state inviate anche Notizie Flash su argomenti di attualità ambientale o per fornire comunicazioni sulle dinamiche organizzative del progetto. I contatti con la comunità attraverso questa formula sono stati Il concorso A settembre è stato indetto un concorso tra le famiglie per premiare le più virtuose, ovvero quelle che durante l anno hanno messo in pratica azioni e comportamenti volti al risparmio energetico in ogni sua forma. Le famiglie hanno partecipato numerose e le azioni messe in pratica sono state suddivise in 6 categorie: 1. Risparmio energetico in casa 2. Energie rinnovabili 3. Mobilità 4. Gestione e riduzione dei rifiuti 5. Risparmio idrico 6. Acquisti verdi Le schede contenenti le azioni messe in pratica dalle famiglie partecipanti sono riportate nel capitolo 3. I criteri per la premiazione delle famiglie e il punteggio assegnato sono stati individuati dal Comitato Scientifico e riportati nella tabella che segue. Categorie Voto Criterio Risparmio 0 nessun intervento nella categoria energetico 1 interventi classici, di natura gestionale Gestione e riduzione rifiuti Energie rinnovabili 2 interventi spinti, installazioni, etc 0 nessun intervento nella categoria 1 azioni di carattere gestionale (raccolta differenziata standard) 2 azioni più spinte (raccolta differenziata per organico, raee, etc) 3 utilizzo esclusivo dell acqua di rubinetto 0 nessun intervento nella categoria 2 uno o più interventi nella categoria Mobilità 0 nessun intervento nella categoria Risparmio idrico Acquisti verdi 1 azioni sull automobile (gpl, metano, etc) 2 azioni che tendono a limitare l uso dell automobile 3 principale utilizzo di mezzi alternativi, eliminazione di un auto, car sharing, car pooling 0 nessun intervento nella categoria 1 interventi classici, di natura gestionale (riduttori, attenzione negli sprechi) 2 interventi spinti (raccolta delle acqua pluviali, interventi sugli impianti) 0 nessun intervento nella categoria 1 azioni di orientamento nella spesa (prodotti con marchi ecologici) 2 azioni di applicazioni pratiche (creazione di detersivi fatti in casa) 3 acquisto di prodotti a km zero o alla spina Sono state premiate due famiglie per ciascuna Cooperativa, quindi in totale sono stati assegnati 10 primi premi e 10 secondi premi: il primo premio è consistito in una bicicletta a pedalata assistita con batteria al litio; il secondo premio in un carnet da 100 biglietti dell autobus della propria città. La premiazione è avvenuta il 29 ottobre all interno del padi- 8 9

7 Risparmia le energie il progetto, la campagna, i risultati glione Cooperambiente durante Ecomondo, la Fiera internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile che si svolge a Rimini ogni anno. In particolare Coop ha organizzato per la giornata del 29 un convegno dal titolo Così si fa! Coop, i suoi consumatori e i suoi fornitori, insieme per il clima in cui Mario Tozzi, geologo, ricercatore del CNR e conduttore di importanti trasmissioni televisive ha intervistato il presidente di ANCC-Coop, il Direttore Generale dell INRES Fortunato della Guerra e Claudio Mazzini, Direttore Qualità di Coop Italia. Successivamente ha premiato, insieme ai dirigenti Coop, le famiglie vincitrici intervistandole sulle innovazioni più significative introdotte nella gestione energetica della casa. Sono state numerose le famiglie che hanno partecipato all evento intervenendo alla premiazione. 2. I risultati della campagna Fase conclusiva La fase conclusiva ha visto le famiglie compilare il questionario Il mio profilo finale e in base al punteggio raggiunto hanno scoperto se facendo tesoro di questo anno di consigli, suggerimenti e azioni proposte hanno migliorato le proprie performance in materia di consumi di energia. I risultati della comparazione tra questionario iniziale e finale sono riportati nel capitolo I numeri del progetto N di famiglie registrate N di persone coinvolte Input - Contatti con le famiglie: N di Green Box recapitate alle famiglie N di mail inviate dalla Redazione N di di newsletter inviate (comprese le notizie flash) 42 N di contatti con le famiglie tramite newsletter Output - Contatti ricevuti in Redazione dalle famiglie: N di mail ricevute dalle famiglie N di pagine visitate sul sito (dal 1 febbraio al 31 ottobre) N di famiglie che hanno risposto ai questionari N di famiglie che hanno partecipato al concorso finale scrivendo le proprie buone pratiche messe in atto durante l anno della campagna

8 2.I risultati della campagna 2. I risultati della campagna Il principale strumento di raccolta dati e risultati della campagna è stato il questionario auto-valutativo Il mio profilo proposto alle famiglie all inizio e alla fine della campagna. Attraverso il punteggio ottenuto alla fine delle due compilazioni le famiglie hanno potuto toccare con mano i propri progressi e verificare cosa sono riuscite a mettere in pratica in questo anno di azioni virtuose nel campo del risparmio energetico in casa e cosa ancora non sono riuscite a realizzare. Nel questionario, compilabile online, ad ogni risposta era associato un punteggio a seconda del grado di ecosostenibilità : basso per risposte poco ecosostenibili, alto per la risposta virtuosa. Il punteggio finale ha permesso di sapere a quale classe di efficienza energetica la famiglia appartiene: 1. Consumatore sprecone (da 0 a 40) 2. Consumatore attento (da 41 a 80) 3. Consumatore efficiente (da 81 a 100) Questionario Il mio profilo iniziale Dalla prima compilazione è emerso che le famiglie italiane hanno una doppia anima: da un lato attente e sensibili per ciò che concerne l illuminazione e l utilizzo di energia elettrica (il 43% delle famiglie ha dal 60 al 100% di lampade a basso consumo, si privilegiano elettrodomestici ad alta efficienza: li possiede il 70% del campione), dall altro in difficoltà nel mettere in pratica semplici regole per risparmiare acqua (utilizzando ancora acqua del rubinetto per l irrigazione, il 68%, e non installando gli scarichi a doppia cacciata: oltre il 52% dichiara di non averne nessuno), fare acquisti ecocompatibili (dal 38 al 48% afferma di non acquistare mai prodotti per l igiene della casa come carta igienica, tovaglioli, detersivi marcati Ecolabel e si continua ad acquistare tanta acqua proveniente da fonte lontana), usufruire di mezzi di mobilità alternativi all automobile privata che resta il mezzo privilegiato per recarsi a scuola o al lavoro (la usa il 63%), per il tempo libero (57%) e soprattutto per le vacanze (81%). Le famiglie sono rientrate per l 89% nella classe consumatore attento, per il 10% nella classe consumatore sprecone e solo l 1% è risultata efficiente. Ma scendiamo nei particolari. L energia elettrica e le rinnovabili - In primo luogo le case italiane sono molto illuminate: la maggioranza del campione (pari al 67%) dichiara di usare da 11 a 30 lampadine in casa, ma il 14% ne ha da 31 a 50. Per fortuna però le famiglie campione utilizzano in larga misura lampade a risparmio energetico (il 43,3% del campione dichiara di averne dal 60 al 100%) e comunque tende a cambiare le lampadine fulminate con quelle a basso impatto (lo afferma quasi l 80%). Tra coloro che non le usano, il 41% sostiene che hanno una bassa qualità della luce, il 39% è invece scoraggiato da un costo considerato eccessivo. Inoltre quasi il 70% del campione possiede un elettrodomestico per la refrigerazione di classe A o superiore, così come per la lavastoviglie (47%), il forno (48%) e la lavatrice (70%). Quasi il 90% delle famiglie non possiede l asciugabiancheria. Per quanto riguarda le abitudini in salotto e nell uso delle apparecchiature elettroniche le famiglie hanno risposto di tenere accesa la televisione per 3-5 ore al giorno (41%), ma quasi il 23% la tiene accesa dalle 5 alle 7 ore, di accendere il computer in media da 2 a 4 ore (59%), riducendo gli standby al minimo (67%) attraverso l utilizzo di una ciabatta di alimentazione con interruttore di spegnimento (51%); inoltre oltre il 70% afferma di staccare sempre dalla presa il caricabatteria del telefono una volta completata la carica. L utilizzo di energie rinnovabili trova sempre grossi ostacoli all interno della famiglia italiana: il 93% afferma di non possedere impianti per la produzione di energia da fonte rinnovabile, ma tra i pochi che li possiedono il 39% ha montato pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, il 21,1% ha installato pannelli solari fotovoltaici e il 27% ha una stufa a biomassa. Anche per quanto riguarda l utilizzo di lavatrice e lavastoviglie la maggior parte delle famiglie afferma di utilizzare la corrente elettrica per scaldare l acqua e solo un 7% circa ha attaccato tali elettrodomestici al circuito dell acqua calda. Il gas metano e l acqua - La maggior parte delle famiglie intervistate alimenta il proprio riscaldamento con gas metano (88,1%). La caldaia è in prevalenza di tipo tradizionale (67,65 %), a seguire figura per ordine di quantità la caldaia a condensazione (15,8%). Il 77% utilizza un termostato per regolare la temperatura in casa e non utilizza, o solo raramente, sistemi di riscaldamento localizzati come stufe, radiatori, caminetti (il 73% dichiara di non farlo mai o quasi mai); il 59% non ha impianto di condizionamento e il 69% di chi lo possiede sta attento a non lasciare le finestre aperte mentre è in funzione. Scarso l utilizzo di ventilatori d estate. Per serramenti e isolamento termico le case italiane si dimostrano assolutamente inadeguate. Se è vero infatti che il 45% delle famiglie possiede infissi coi doppi vetri, più della metà (59%) vive in un edificio che non è stato ristrutturato negli ultimi dieci anni

9 Risparmia le energie il progetto, la campagna, i risultati 2.I risultati della campagna Ma è nel bagno e nel giardino che le famiglie italiane si dimenticano del risparmio energetico utilizzando acqua del rubinetto per l irrigazione (68%), non realizzando coperture o facciate verdi sugli spazi aperti dei balconi o dei giardini (88%) e non installando gli scarichi a doppia cacciata (oltre il 52% dichiara di non averne nessuno). Più del 60% delle famiglie afferma però di avere nel 90% dei rubinetti di casa i riduttori di flusso. I mezzi di trasporto - Nel campo della mobilità le famiglie non si discostano dai dati attesi, ovvero nel 56% dei casi possiedono due auto, ma il 5,3% del campione ne ha più di due, percorrono mediamente da a km in un anno (40%) e utilizzano benzina o gasolio (40% in entrambi i casi). Il 46% afferma di possedere un automobile euro 4. L automobile resta il mezzo privilegiato per recarsi a scuola o al lavoro (la usa il 63%), per il tempo libero (57%) e soprattutto per le vacanze (81%). A piedi va il 7% del campione, l 8% utilizza i mezzi pubblici, la bicicletta supera seppur di poco il motorino (5,1% contro 4,2%). Gli acquisti ecologici - Anche nel fare acquisti le famiglie dimostrano una scarsa attenzione ai prodotti eco-friendly; infatti dal 38 al 48% afferma di non acquistare mai prodotti per l igiene della casa come carta igienica, tovaglioli, detersivi marcati Ecolabel e di non privilegiare l acquisto di frutta e verdura locali (solo il 30% ci fa attenzione), ma casomai di scegliere invece prodotti di provenienza italiana (lo fa il 69%, anche se quasi il 2% dichiara di acquistare fuori stagione e frutta e verdura di provenienza estera). Una sorpresa viene dall acqua da bere, perché per il 31% è del rubinetto non filtrata, l 8,4% utilizza depuratori per l acqua di rubinetto, il 10,4% acquista acqua minerale in bottiglia da fonte locale, mentre il 24% acquista acqua minerale con fonte fuori provincia e circa il 22% acquista bottiglie da fonte fuori regione. Questionario Il mio profilo finale Cosa è cambiato dopo un anno nelle abitudini delle famiglie di Risparmia le energie? Buone notizie dalle famiglie italiane: la maggior parte di esse ha migliorato la propria performance energetica a casa, ottenendo un punteggio superiore nel questionario Il mio profilo ; infatti sono aumentate le famiglie appartenenti alla classe consumatori attenti (passate al 97%) e contemporaneamente diminuite quelle sprecone (2%), mentre le famiglie efficienti sono rimaste più o meno le stesse (2%). Ma guardiamo nel dettaglio come sono cambiati le abitudini e gli acquisti delle famiglie. Il 70% delle famiglie non ha apportato migliorie all isolamento termico della propria casa ma dimostra una grande attenzione per il risparmio energetico riguardante elettrodomestici (l 85% sostiene di avere tutti gli elettrodomestici in classe A o superiore) e sprechi energetici (il 94% afferma di stare molto attento all eliminazione degli stand-by e degli sprechi in generale). Nel campo della mobilità le famiglie nel 47% dei casi affermano di aver ridotto l uso dell automobile a favore di mezzi pubblici, bicicletta e passeggiate ma l 86% del campione dichiara di non essere riuscito ad eliminare un automobile in famiglia. L automobile resta il mezzo privilegiato per muoversi delle famiglie di Risparmia le energie, nonostante una piccola percentuale l abbia abbandonata per i viaggi a scuola/lavoro (7%), nel tempo libero (10%) e nelle vacanze (5%). Sul fronte acquisti si registra un miglioramento, le famiglie dichiarano di acquistare più prodotti a marchio ecologico (23% per la carta igienica) e soprattutto il 50% afferma di bere acqua di rubinetto al posto della minerale. Nel campo del risparmio idrico le famiglie si dimostrano molto sensibili nel ridurre gli sprechi (lo afferma il 99%) ed il 10% ha realizzato un sistema per raccogliere l acqua piovana. Sempre nel campo degli acquisti il 73% afferma di preferire i prodotti a km zero e di essere orientato negli acquisti verso i prodotti certificati (Ecolabel, etc). Nel campo dei rifiuti la stragrande maggioranza (97%) effettua la raccolta differenziata, la percentuale scende (88%) alla domanda se si fa attenzione durante gli acquisti a prodotti con pochi imballaggi, sfusi, etc. Come conclusione, dall analisi dei dati ricavati dai due questionari, si può certamente affermare che le famiglie italiane hanno una buona conoscenza delle problematiche ambientali (la maggior parte è risultata consumatore attento ), una discreta capacità di scelta all interno del paniere dei prodotti offerti dal mercato, ma una scarsa capacità di adattamento alla nuova situazione di emergenza energetica. La parola d ordine sembra essere: proviamo a fare qualcosa, ma non chiedetemi di stravolgere la mia vita. Potremmo dire che sono un po pigre finché non entra in gioco il fattore economico. Da qui il fatto di non rinunciare all automobile, alle azioni che prevedono qualcosa di più oltre la scelta d acquisto (esempio: raccolta delle acqua piovane, impianti energetici alternativi, prodotti sfusi). Aree di miglioramento Che consigli si possono dare alle famiglie? Dai risultati del questionario sopra esposti si denotano due principali aree di intervento: 1. Prodotti verdi ed etichettatura 2. Stili di vita ecosostenibili Per migliorare la conoscenza delle famiglie riguardo al primo punto crediamo che le newsletter e l informazione in generale siano un ottimo strumento per portare a conoscenza di molti questi argomenti. Numerose famiglie hanno scritto alla Redazione del progetto ringraziando per l azione di informazione continua su tutti i temi del risparmio energetico e dell ambiente: molte cose spesso non si mettono in pratica perché semplicemente non si conoscono. Il secondo punto, stili di vita, è più difficile da affrontare e diffondere perché ri

10 Risparmia le energie il progetto, la campagna, i risultati guarda le abitudini e la vita delle famiglie: come si evince dai risultati esposti nel paragrafo precedente le famiglie partecipanti si sono dimostrate reticenti nel cambiare alcune abitudini ormai radicate (utilizzo dell automobile, acquisto di acqua minerale, etc). L adattamento al clima che cambia, di cui tanto si parla in questo periodo, è anche questo: introdurre piccoli cambiamenti, adattare il proprio stile di vita, scegliere alcuni prodotti al posto di altri, trovare alternative intelligenti ai modi di fare che abbiamo messo in pratica fino ad oggi. In fin dei conti risparmiare energia costituisce una forma di volontariato. Come ogni volontariato, molte volte può richiedere dei piccoli sforzi per vincere le abitudini consumistiche, andare contro la maggioranza, dedicare il tempo e il denaro necessario per documentarsi, ideare, fare, imparare e comunicare. Naturalmente non deve essere una cosa fatta contro natura e ognuno dovrebbe scegliere di volta in volta le proprie azioni di miglioramento: puntare al tutto e subito è sbagliato e può comportare uno scontro con il sistema di abitudini e rapporti sociali preesistenti. La campagna ha voluto essere soprattutto un motivo di stimolo e di informazione rivolto alle famiglie, che comprendesse tutti gli aspetti legati al risparmio energetico e alla salvaguardia dell ambiente. Ma non finisce qui. Risparmia le energie proseguirà nel 2010 ed entrerà a far parte di un progetto nazionale di Coop su scala più ampia che comprenderà tutti gli aspetti ambientali, non solo il risparmio energetico domestico. Il nuovo sito tratterà tutti gli argomenti inerenti il risparmio energetico, le compatibilità ambientali e il consumo sostenibile, a partire dalle esperienze dirette di Coop, fino agli Enti Locali e ai punti vendita. Lo scopo è quello di diventare punto di riferimento dei consumatori (soci, famiglie, etc) per informazione e conoscenza, sia sul mondo Coop che sugli eventi, le novità e le tecnologie inerenti l ambiente e il cambiamento climatico. Sarete con noi? 3. Le buone pratiche 16

11 3.Le buone pratiche 3. Le buone pratiche Coibentazione dei cassonetti interni delle tapparelle per ridurre la dispersione termica Utilizzo intelligente degli elettrodomestici (lavatrici e lavastoviglie sempre a pieno carico, a basse temperature) Dove possibile uso di materiale di bioedilizia (intonaco a calce, isolante naturale) Regolazione attenta della caldaia con temperatura dell acqua calda al minimo Manutenzione annuale della caldaia con suo libretto Di seguito trovate le schede con le azioni che le famiglie che hanno partecipato al concorso hanno messo in atto. Esse possono rappresentare un buon esempio anche per tutte le altre. Prendendo spunto da queste schede sono stati realizzati dei focus su particolari azioni e comportamenti che portano ad un significativo risparmio di energia e di emissioni di CO 2. RISPARMIO ENERGETICO IN CASA Razionalizzazione delle luci e punti luce in tutta la casa, box, cantina e giardino Sostituzione delle lampade ad incandescenza con lampade a risparmio energetico Ristrutturazione dell impianto di riscaldamento e condizionamento Installazione di valvole termostatiche e caldaia a condensazione Realizzazione dell isolamento di porte e finestre con tende e ombreggiature adeguate Sostituzione degli infissi con finestre a doppio vetro Realizzazione dell isolamento termico della muratura interna Realizzazione di tetti o pavimenti ventilati Riduzione nell utilizzo di televisione, pc, ventilatori, etc Sostituzione degli elettrodomestici con quelli di classe energetica A e superiori Utilizzo di ciabatte con interruttore per eliminare i consumi da stand-by Utilizzo accorto del cronotermostato del riscaldamento casalingo così da spegnersi quando non si è in casa e riaccendersi solo quando serve Realizzazione del collegamento tra la lavastoviglie e il tubo dell acqua calda Realizzazione della coibentazione di tutti i tubi degli impianti, sia di riscaldamento che di acqua Applicazione di etichette promemoria sugli interruttori di lampade ed elettrodomestici per ricordarsi di spegnerli Scongelamento dei cibi e preriscaldamento dell acqua per cucinare esponendoli al sole Uso della lavatrice con programmi più brevi e a più bassa temperatura, con utilizzo di detersivi ecologici e senza aggiungere additivi Spegnimento del forno dieci minuti prima della fine cottura dei cibi, lasciandoli dentro Continua opera di educazione sui figli Riduzione nell uso dell ascensore, sia in salita che in discesa Installazione sui soffitti di ventilatori a pale per evitare l acquisto di condizionatori Preferenza per giochi con prese di corrente o con batterie ricaricabili Foc u s: Risparmio energetico in ca s a UN FRIGORIFERO DI GRAN CLASSE Un frigorifero in classe A+ fa risparmiare fino al 30% dell energia rispetto a uno in classe A, mentre un apparecchio A++ consuma fino al 50% di energia in meno, sempre rispetto a un prodotto in classe A. Per un consumo medio di 300 kwh/anno di un apparecchio di classe A si risparmiano, con uno di classe A++, fino a 40 euro all anno. fonte: EuroTopTen

12 Risparmia le energie il progetto, la campagna, i risultati 3.Le buone pratiche MOBILITÀ ENERGIE RINNOVABILI Sostituzione dell'autovettura da benzina/diesel a metano/gpl Utilizzo sempre più intenso di mezzi pubblici (bus, treno) e bicicletta Acquisto di abbonamento ai mezzi pubblici Razionalizzazione nell uso della autovettura (si sfruttano e si danno passaggi) Comunicazioni di lavoro via web tramite installazione di programmi appositi Adesione al progetto Pedibus e simili per i figli che vanno a scuola Controllo mensile della pressione di gonfiaggio dei pneumatici dell auto Organizzazione vacanze in InterRail Foc u s: Mobilità Installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria Installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica Installazione di un camino/stufa a pellet, legna o altre biomasse Foc u s: En e r g i e ri n n o v a b i l i STENDIAMO I PANNELLI AL SOLE Per una casa con 4 abitanti è sufficiente un impianto da 2 kwp (circa 16 m 2 di superficie), che costa all incirca euro a seconda del montaggio e del tipo di copertura presente. Grazie all incentivo statale (il Conto Energia) della durata di 20 anni l impianto si ripaga in circa 10 anni; i restanti 10 sono tutti guadagnati. Inoltre un simile impianto nei suoi 20 anni di vita evita l'emissione in atmosfera di oltre kg di CO 2. fonte: Terna, GSE CAR SHARING, QUESTO SCONOSCIUTO Cos è il Car Sharing? Dall inglese, l auto condivisa, l auto che usi solo quando ti serve, prenotandola, senza spese di bollo o assicurazione. Questo sistema risulta conveniente, rispetto all acquisto di un auto privata, per percorrenze inferiori ai km l anno. Le auto car sharing sono rispettose delle più recenti normative europee anti inquinamento, sono sempre controllate dal punto di vista meccanico e non hanno problemi di parcheggio visto che possono accedere alle zone a traffico limitato e parcheggiare gratuitamente nelle aree di sosta a pagamento. fonte:

13 Risparmia le energie il progetto, la campagna, i risultati 3.Le buone pratiche GESTIONE E RIDUZIONE DEI RIFIUTI RISPARMIO IDRICO Gestione di una corretta raccolta differenziata per carta, plastica, metalli e vetro Gestione della raccolta dell umido Realizzazione e gestione di una compostiera Trasporto dei rifiuti pericolosi o ingombranti alle oasi ecologiche del proprio Comune Eliminazione delle bottiglie di acqua minerale bevendo l acqua di rubinetto Utilizzo delle buste riutilizzabili in stoffa/plastica per la spesa e altri usi Gestione corretta della stampante di casa, riutilizzo dei fogli stampati solo su un lato e stampa a risparmio di inchiostro Acquisto di prodotti con poco imballaggio o alla spina Utilizzo di pannolini ed assorbenti riutilizzabili e non usa e getta Utilizzo di pile ricaricabili Riparazione e sostituzione di parti di impianto idraulico difettose Applicazione dei riduttori di flusso rompigetto a tutta la rubinetteria e docce Installazione dello scarico a doppio comando nella cassetta del wc Maggiore attenzione al riutilizzo delle acque di lavaggio di verdure e frutta per l irrigazione dei vasi di fiori e piante Utilizzo di acqua di pozzo per l'irrigazione e il lavaggio dell'automobile Recupero dell acqua di scarto dell impianto ad osmosi, per lo scarico wc Recupero dell acqua fredda in attesa della calda tramite bacinella, per lo scarico wc Attenzione nel chiudere i rubinetti quando ci si lavano denti e mani Scelta della doccia al posto del bagno e comunque chiusura dell acqua durante l insaponatura (uno stratagemma: incollare al vetro della doccia una clessidra che dura 5 minuti, così si può verificare il tempo che si sta sotto la doccia) Raccolta delle acque piovane per irrigazione e lavaggio auto o utilizzo per servizi igienici Foc u s: Ge s t i o n e e ri d u z i o n e de i rifiuti Uso di lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico L ACQUA DEL SINDACO Per ogni metro cubo di acqua (1.000 litri) del rubinetto bevuta in sostituzione di minerale, si evita l emissione di 290 kg di CO 2, numeri che sembrano piccoli, ma che assumono importanza se rapportati agli 11 miliardi di litri di minerale consumati in Italia nel Inoltre per ogni metro cubo di acqua non comprato (pari 667 bottiglie da 1 litro e mezzo) si risparmiano circa 300 euro. fonte: studi Hera su dati Beverfood - Foc u s: Risparmio id r i c o OCCHIO ALLO SCARICO! Sono ancora poche le famiglie italiane che stanno attente al consumo di acqua in casa e giardino. Alzi la mano chi innaffia i fiori con l acqua potabile Con piccoli accorgimenti, quale l installazione di riduttori di flusso e gli scarichi wc a doppio comando si può ottenere dal 30 al 40% di riduzione del consumo di acqua

14 Risparmia le energie il progetto, la campagna, i risultati ACQUISTI VERDI 4. Non finisce qui! Le 10 regole del risparmio energetico in famiglia Acquisto di generi alimentari da produttori locali o il più possibile a Km zero Maggiore utilizzo di prodotti eco-label, soprattutto detersivi per piatti, pavimenti, lavatrice e lavastoviglie Attenzione nell acquistare prodotti a filiera corta o cortissima (su determinate tipologie di prodotto, creazione di gruppi di acquisto) Utilizzo di prodotti per la persona, per il bucato e per la casa di sola origine vegetale, completamente e velocemente biodegradabili Abbandono dei detersivi per la lavastoviglie in favore della ricetta casalinga (limone, aceto e sale) Attenzione nel consumo di frutta e verdura di stagione Utilizzo di assorbenti fatti al 100% di cotone Foc u s: Ac q u i s t i ve r d i CARO BIMBO QUANTO INQUINI! Nei primi due anni e mezzo di vita, ogni bambino produce una quantità di rifiuti pari a circa 1,5 tonnellate di pannolini, con un impatto ambientale analogo a quello di un automobile che percorra chilometri; l impatto ambientale del ciclo produttivo di un pannolino usa e getta è elevatissimo rispetto a quello di un pannolino lavabile: 3,5 volte più energia, 8 volte più materie prime non rinnovabili, 90 volte più risorse rinnovabili, 2,3 volte più acque di scarico, 30 volte più di rifiuti solidi. Per produrne 500 occorre abbattere un albero di medie dimensioni. Nella fase produttiva consumano un enorme quantità di risorse naturali: energia, acqua, polpa di legno, plastica, idrogel, etc. Vengono inoltre abitualmente sbiancati al cloro. Infine, lo smaltimento: i pannolini usa e getta abbandonati nell ambiente (o in una discarica) necessitano di 500 anni per degradarsi: se bruciati, essendo di plastica, liberano diossina. fonte: 24

15 4.Non finisce qui! Le 10 regole del risparmio energetico in famiglia 4. Non finisce qui! Le 10 regole del risparmio energetico in famiglia 6 Usiamo i mezzi pubblici, i treni, la bicicletta, i pattini a rotelle e le nostre gambe; informiamoci sul car sharing e il car pooling, offriamo passaggi ai nostri colleghi e chiediamone. La campagna Risparmia le energie 2009 è finita ma l impegno nel ridurre i propri consumi ed emissioni non può terminare; non potendo fare tutto ecco un decalogo di azioni semplici ed efficaci che ciascuno di noi può mettere in pratica. 1 2 Eliminiamo i consumi da stand-by dei nostri elettrodomestici ricordandoci di spegnerli completamente o attaccandoli ad una ciabatta multi presa con interruttore; e quando andiamo a comprarne di nuovi assicuriamoci che abbiano un pulsante che li spegne completamente. Acquistiamo elettrodomestici di classe energetica efficiente (A, A+, A++) ed utilizziamoli in maniera attenta e corretta, facendoli funzionare sempre a pieno carico e manutenendoli nella maniera corretta (sbrinamento periodico, pulizia delle lampade, controllo annuale della caldaia, etc) Per i rifiuti pensiamo sempre alla regola delle tre R : Ridurre, Riutilizzare, Riciclare: riduciamo il più possibile i nostri rifiuti orientandoci negli acquisti sui prodotti con poco imballaggio e poco scarto; riutilizziamo oggetti o prodotti acquistati come le borsine della spesa; ricicliamo in maniera differenziata i rifiuti perché tutto quello che finisce in discarica è perduto e molte sostanze depositate producono metano, potente gas ad effetto serra. Stiamo attenti nel consumo di acqua potabile: da una parte evitiamo di sprecarla (scegliamo la doccia al posto del bagno, chiudiamo l acqua durante l insaponatura, ripariamo i piccoli guasti, etc), dall altra utilizziamola in maniera intelligente (riutilizzo dell acqua in cucina per innaffiare piante e giardini, raccolta delle acqua piovane, etc). La carta si produce a partire dagli alberi, che se abbattuti non possono più svolgere il loro ruolo di assorbitori di CO2: riduciamo al minimo il consumo dei prodotti a base cellulosica, usiamo carta riciclata e gettiamola, una volta usata, nella raccolta differenziata. Cerchiamo di acquistare prodotti ecologici, ovvero che possiedano certificazioni ambientali (Ecolabel, etichetta energetica, etc), imballi riciclati/riciclabili o ridotti, sostanze non inquinanti. 3 Gestiamo correttamente gli impianti di climatizzazione, regolando la temperatura interna con termostati, valvole termostatiche e un po di buon senso! Adattiamo il nostro abbigliamento alla stagione e evitiamo di tenere aperte le finestre mentre l impianto è funzionante. 4 Occhio alle stagioni: in inverno stiamo attenti agli spifferi, isolando gli infissi e le pareti con tende e salsicciotti e sfruttiamo la luce del sole per illuminare gli ambienti; in estate proteggiamo le finestre dal sole diretto con persiane, veneziane, tende, etc. 5 Installiamo, dove possibile, impianti solari, sia fotovoltaici (incentivati dal WConto Energia) che termici (incentivati dalle finanziarie) per ridurre i nostri approvvigionamenti dalle reti energetiche nazionali

16 5. Il successo della campagna

17 5. Il successo della campagna Premio Cooperambiente La campagna Risparmia le energie ha ottenuto il 30 ottobre il Premio Cooperambiente nella categoria Informare, educare, comunicare, con la seguente motivazione: Il progetto fa parte di un articolato programma della cooperazione di consumatori che comprende anche il progetto Coopforkyoto sui fornitori. Esso mette in atto un importante azione di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche dei cambiamenti climatici, del risparmio e dell efficienza energetica. Si premiano l elevato impatto in termini di risultati raggiunti; di particolare interesse è, infatti, la capacità di coinvolgimento di un elevato numero di famiglie e le modalità originali e personalizzate attraverso le quali ciò è avvenuto. Cooperambiente è la fiera dell offerta cooperativa di energia rinnovabile, servizi per l ambiente, di prodotti a basso impatto ambientale e mobilità realizzata in collaborazione tra la Legacoop e la Fiera di Rimini, durante Ecomondo. Premio Ethic Award La campagna Risparmia le energie il 18 novembre durante il convegno del Premio Ethic Award ha vinto il primo premio nella categoria Il consumatore, con la seguente motivazione: Progetto capace di interagire con il consumatore in modo forte, completo e coinvolgente, basato su una corretta informazione e su strumenti informativi personalizzati, capaci di sensibilizzare sul fondamentale tema del risparmio energetico, un valore di cui il consumatore necessita sempre di maggiori informazioni. Il Premio, inaugurato nel 2002, vuole riconoscere, segnalare e premiare l impegno che le imprese stanno dimostrando attraverso iniziative concrete in logica di sviluppo sostenibile, atte quindi ad un miglioramento della qualità della vita, dell ambiente, del lavoro, delle relazioni sociali e della cultura. a cura di ANCC-Coop Coop Italia Via del Lavoro 6/8 Casalecchio di Reno (BO) Finito di stampare: 15 dicembre

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M COMUNE DI PICCOLI GESTI PER UN MONDO MIGLIORE La Città di Udine aderisce, con altri 14 enti pubblici europei, al progetto Cyber Display. Lo scopo è aumentare e migliorare la conoscenza nell uso delle risorse

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Più intelligenti e più ecologici. Consumare e produrre in maniera sostenibile

Più intelligenti e più ecologici. Consumare e produrre in maniera sostenibile Più intelligenti e più ecologici Consumare e produrre in maniera sostenibile 1 Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea.

Dettagli

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici.

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici. DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! PNEUMATICI MIGLIORI SULLE STRADE SVIZZERE Dire la propria nella scelta dei pneumatici? Dare

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO La gestione ambientale di una struttura turistica prevede di porre sotto controllo, gestire e ridurre gli impatti ambientali legati al ciclo di vita

Dettagli

Risparmiare energia ogni giorno

Risparmiare energia ogni giorno Risparmiare energia ogni giorno Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige Indice Prefazione pag. 1 1. Introduzione pag. 2 2. Gli elettrodomestici pag. 4 3. Il riscaldamento pag. 10 4. La mobilità pag. 14

Dettagli

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Realizzato in PET riciclato La natura ci guida Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Insieme per l ambiente. La nuova vita della plastica Questo supporto è stato realizzato con materiale riciclato:

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

uno sguardo d insieme Daniela Luise Project manager ECO Courts

uno sguardo d insieme Daniela Luise Project manager ECO Courts Il progetto ECO Courts: uno sguardo d insieme Daniela Luise Project manager ECO Courts IL PROGETTO IN BREVE ECO Courts è l acronimo di ECOlogical COurtyards United for Resources saving through smart Technologies

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale La Settimana dell Educazione all Energia Sostenibile Dal 6 al 12 novembre si è celebrata la Settimana Nazionale dell Educazione all Energia Sostenibile,

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente punt energia I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO Assessorato Ecologia e Ambiente I nuovi regolamenti edilizi comunali Progetto a cura

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PROGETTO DI INCENTIVAZIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO DA ATTUARSI NEI COMUNI DI ABETONE, CUTIGLIANO, MARLIANA, PESCIA, PITEGLIO SAMBUCA PISTOISE, SAN MARCELLO PISTOIESE A cura di: APRILE 2008 PREMESSA Il

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri SPECIALE TECNICO Soluzioni per una casa a basso consumo energetico A cura di Roberto Salustri NOVEMBRE 2014 QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / NOV 2014 ABSTRACT Soluzioni per una casa a basso consumo energetico

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

"IMPARIAMO A RICICLARE"

IMPARIAMO A RICICLARE COLLEGIO ARCIVESCOVILE Castelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE "IMPARIAMO A RICICLARE" (progetto di durata annuale) Anno scolastico 2008/2009 Classi terze e quarte - Scuola primaria FINALITA' Il Progetto

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

>> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >> Rispetto dell ambiente

>> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >> Rispetto dell ambiente SOLARE BIOMASSA POMPE DI CALORE CONDENSAZIONE Alezio POMPA DI CALORE ARIA/ACQUA EASYLIFE Facilità di utilizzo: da oggi è possibile! >> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >>

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010 L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile A cura di ASSOCASA Assocasa Associazione Nazionale Detergenti e Specialità

Dettagli

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus

Maggior comfort e sicurezza in movimento. Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Maggior comfort e sicurezza in movimento Sistemi di riscaldamento e di condizionamento per veicoli speciali, mini e midibus Comfort e sicurezza ti accompagnano in ogni situazione. Ecco cosa significa Feel

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere.

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere. La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere Obiettivi

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli