Questua: aste online social

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Questua: aste online social"

Transcript

1 UNIVESITÁ DEGLI STUDI DI MILANO LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE RETI DI CALCOLATORI Questua: aste online social Matteo Zignani 14 giugno PRESENTAZIONE DEL PROBLEMA Lo studente deve sviluppare un servizio di aste online che sfrutti la social network fra gli utenti registrati al servizio. In particolare ogni utente può richiedere un prestito ai propri amici in modo da aumentare il proprio capitale da investire. Lo studente deve implementare SOLO il server che gestisce la social network e le aste. Il server deve pubblicare una serie di semplici API il cui formato verrà specificato nella sezione 2. Attraverso le API un qualsiasi client può interagire col server. 2 ASTE ONLINE SERVER API Nella seguente sezione viene descritto il formato delle API e le risorse offerte dal server inerenti la gestione della social network e delle aste online. Il server deve considerare valide solo le richieste che rispettano il seguente formato: <risorsa>?<argomenti> PPP0.1 dove risorsa rappresenta una specifica funzionalità messa a disposizione dal server. Una risorsa può ricevere dei parametri in ingresso. I parametri seguono il simbolo? e sono conformi alla sintassi: <parametro>=<valore> Nel caso di più argomenti, il carattere di separazione è &. Per esempio se la risorsa fosse mangia con parametro cibo, una possibile richiesta potrebbe consistere in: 1

2 mangia?cibo=pollo. Ad ogni richiesta il server risponde con messaggio di risposta nel formato: <codice><spazio><messaggio> seguita una riga vuota e da un eventuale corpo della risposta (la riga vuota viene inserita in ogni caso anche se il corpo è assente). Il campo codice può assumere i valori 200 (successo) e 400 (errore), mentre messaggio contiene una descrizione più dettagliata del successo o meno della richiesta. La scelta del messaggio dipende dalla richiesta ed è lasciato a discrezione dello studente. Viene sollevato un errore anche nel caso di richiesta formalmente non valida. Anche il corpo della risposta dipende dalla risorsa richiesta. 2.1 ONLINE SOCIAL NETWORK API Di seguito vengono descritte le risorse utilizzabili per la creazione e la gestione della social network, quali visualizzazione di tutti gli utenti iscritti, creazione ed eliminazione delle amicizie e visualizzazione della lista degli amici VISUALIZZAZIONE UTENTI DEL SERVIZIO Per poter visualizzare tutti gli utenti iscritti al servizio, il server mette a disposizione la risposta getutenti, la quale non riceve alcun argomento in ingresso. Il corpo della risposta contiene un elenco degli utenti iscritti alla social network divisi opportunamente divisi dalla virgola. Per esempio la risposta alla richiesta getutenti sarà 200 Richiesta avvenuta con successo utente1,utente2,utente RICHIESTA AMICIZIA E possibile creare un legame tra due utenti utilizzando la risorsa addfr iend, la quale riceve come parametro nome il nome dell utente con cui voglio creare l amicizia. In questo caso il corpo della risposta è vuoto, di conseguenza la risposta contiene solo il codice e il messaggio seguito da una riga vuota ELIMINAZIONE AMICIZIA E possibile eliminare un legame tra due utenti utilizzando la risorsa removefr iend, la quale riceve come parametro nome il nome dell utente da rimuovere dall insieme degli amici. In questo caso il corpo della risposta è vuoto, di conseguenza la risposta contiene solo il codice e il messaggio seguito da una riga vuota. 2

3 2.1.4 LISTA AMICI Grazie alla risorsa li stfr iend il server restituisce la lista degli utenti amici dell utente che sta utilizzando il client. Il corpo della risposta, di consequenza, contiene un elenco degli amici. Ogni amico viene posto su un riga diversa e accanto ad esso viene inserito un numero che rappresenta la quantità di denaro posseduta dall amico. Il formato dell elenco sarà del tipo: amico1<spazio>23 amico1<spazio>100 amicon<spazio>4 2.2 ASTE ONLINE API Un secondo insieme delle risorse disponibili riguarda la gestione delle aste online e l interazione con gli amici per poter affrontare un asta. Questua implementa una modalità di asta social in cui l utente che affronta l asta può chiedere in prestito agli amici. Naturalmente l amico può accettare o meno di prestare i soldi. Le aste vengono gestite in modo automatiche dal server, non esistono amministratori che inseriscono manualmente prodotti o che decidono la data di scadenza dell asta. Il server estrae in modo casuale un prodotto da una lista di prodotti memorizzati su un file e determina la data di scadenza. Le aste sono create in modo sequenziale e distanti una dall altra 2 minuti. Ogni due minuti, il server quindi crea una nuova asta che riguarderà un prodotto scelto a caso e avrà una data di scadenza d s = d c + t dove d c è la data di creazione e t è un intero (numero di minuti) che viene passato come argomento alla classe che modella il server. Per esempio se il server viene creato alle ore 9:00 mediante java server 3 la prima asta viene creata alle ore 9:02 e termina alle ore 9:05, la seconda asta inizierà alle ore 9:04 e terminerà alle ore 9:07, etc Ad ogni asta viene assegnato un identificatore univoco tra le aste aperte, ciò significa che è possibile identificare in modo univoco qualsiasi asta aperta. Una volta chiusa l asta è possibile riusare l id utilizzato previa verificare dell univocità. Il server deve tenere traccia delle aste aperte ed chiudere le aste che sono terminate assegnando il prodotto al miglior offerente CREAZIONE UTENTE La risorsa preposta alla creazione di un utente è adduser che riceve come parametro nome, il nome dell utente. Il nome dell utente è univoco nel servizio, quindi non possono esistere due utenti con lo stesso nome. In questo caso il corpo della risposta è vuoto. La risposta comunica se la creazione ha avuto successo oppure se ci sono stati errori, per esempio se l utente esiste già. 3

4 2.2.2 LOGIN UTENTE La risorsa log in permette di associare il client all utente specificato dal parametro nome. In questo modo il client agisce come se fosse l utente. Il server associa l utente specificato dalla funzione al client che ha inviato il comando. La risposta non contiene alcun corpo. Le risorse presentate in seguito sono richiamabili solo dopo il login, qualora venissero richiamate prima del login, il server deve rispondere con un messaggio di errore CARICAMENTO CREDITO L utente può aumentare il suo credito grazie alla risorsa addcredi to. Tale risorsa richiede la quantità da sommare al credito attuale attraverso il parametro v al or e. Il valore specificato viene sommato all ammontare del credito residuo. Il corpo della risposta è vuoto CREDITO RESIDUO Un utente può richiedere il credito residuo attraverso la risorsa g etcredi to. La risorsa non riceve alcun parametro in ingresso. Il corpo della risposta contiene il valore del credito residuo RICHIESTA PRESTITO La risorsa g etpresti to permette ad un utente di richiedere un prestito ad un amico. Per questo motivo la risorsa riceve due valori in ingresso. valore specifica l ammontare del prestito, mentre nome specifica l utente a cui chiedere il prestito. Non ci sono limiti al numero di amici a cui richiedere un prestito, tuttavia se il valore specificato supera l ammontare del credito residuo attuale dell amico, la richiesta viene rifiutata automaticamente dal server. Un ulteriore vincolo è dato dal fatto che posso richiedere un solo prestito per amico. Per questa risorsa la risposta non contiene alcun corpo ma indica solo se la richiesta è ammissibile o meno attraverso il codice VISUALIZZA RICHIESTA PRESTITO La risorsa seepresti to permette ad un utente di vedere tutte le richieste di prestito che gli sono state fatte. Il corpo della risposta deve contenere un elenco nel formato: amico1<spazio>prestito1 amico1<spazio>prestito2 amicon<spazio>prestiton dove presti toi è un intero maggiore di 0 e rappresenta il prestito richiesto. 4

5 2.2.7 ACCORDA PRESTITO Un utente può accordare il prestito attraverso la risorsa okpresti to, la quale richiede come argomento nome, il nome dell amico a cui voglio accordare il prestito. Una volta accordato il prestito, il suo ammontare viene scalato dal credito residuo (un utente può andare in rosso). Il corpo della risposta è vuoto ASTE DISPONIBILI Un utente può verificare le aste ancora aperte attraverso la risorsa g et Aste. La risorsa restituisce un elenco delle aste nel formato: idasta1<spazio>prodotto<spazio>offertamassima1<spazio>datachiusura1 idastan<spazio>prodotto<spazio>offertamassiman<spazio>datachiusuran dove o f f er t amassima contiene il valore attuale di quell asta e dat achiusur a contiene la data della chiusura dell asta. Nel caso non ci fossero aste disponibili viene restituito un codice di errore senza alcun corpo nella risposta OFFERTA Un utente può effettuare un offerta per una determinata asta usando la proprietà o f f er. La risorsa riceve due parametri ast aid e valore; il primo rappresenta l id dell asta mentre il secondo l ammontare dell offerta. Un offerta viene accettata solo se l asta è aperta al momento della ricezione del messaggio da parte del server e se l offerta proposta è superiore all offerta attuale. In caso contrario viene restituito un errore PRODOTTI ACQUISTATI L utente può richiedere l elenco dei prodotti acquistati attraverso la risorsa g etpr odot ti. L elenco contiene tutti i prodotti frutto delle aste vinte e già chiuse. Il corpo della risposta segue il formato: prodotto1 prodottom In caso di elenco vuoto viene restituito un errore MODALITÀ DI CONSEGNA Il progetto è individuale e verranno presi provvedimenti nel caso ci sia il sospetto di una eventuale copiatura. In particolare non verranno ammessi alla discussione del progetto e quindi saranno automaticamente esclusi dall appello quei progetti con almeno un file con indice di similarità superiore al 55% (moss, tool di Stanford). Questo per non incentivare progetti scritti singolarmente ma frutto di brain-storming troppo di gruppo. 5

6 Il linguaggio da utilizzare per lo sviluppo è Java. Il codice del progetto e i relativi jar delle librerie utilizzate devono essere inviati al docente in una directory compressa (zip o tar.gz) denominata progettogiugno2013. La mail deve avere come oggetto ProgettoLuglio2013 e contenere nel corpo nome, cognome e numero di matricola dello studente. Il materiale deve essere consegnato entro le 23:59:59 del 07 luglio Valgono tassativamente le seguenti regole: Il codice che non compila non verrà considerato I progetti consegnati dopo la data di consegna non saranno ritenuti validi Per essere considerato sufficiente e quindi ammissibile per la discussione, il progetto deve implementare correttamente tutte le funzioni precedentemente illustrate. Principali criteri di valutazione del codice: Gestione di possibili errori nell input da parte dell utente Modularità del codice e rispetto del paradigma ad oggetti Gestione oculata delle eccezioni Uso appropriato dei commenti Gestione e risoluzione di eventuali problematiche legate alla concorrenza sia lato client sia lato server Per chiarimenti, dubbi potete contattare il docente all indirizzo specificando come oggetto obbligatorio ProgettoReti. Eventuali modifiche al testo del progetto saranno comunicate sulla pagina web del corso. 6

Dopo Natale puoi... Matteo Zignani. 20 dicembre 2013

Dopo Natale puoi... Matteo Zignani. 20 dicembre 2013 UNIVESITÁ DEGLI STUDI DI MILANO LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE PROGETTO LABORATORIO DI RETI DI CALCOLATORI Dopo Natale puoi... Matteo Zignani 20 dicembre 2013 1 PRESENTAZIONE DEL PROBLEMA Il

Dettagli

Master Quiz. Matteo Zignani. 18 agosto 2014

Master Quiz. Matteo Zignani. 18 agosto 2014 UNIVESITÁ DEGLI STUDI DI MILANO LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE PROGETTO LABORATORIO DI RETI DI CALCOLATORI Master Quiz Matteo Zignani 18 agosto 2014 1 PRESENTAZIONE DEL PROBLEMA Lo studente

Dettagli

Messaggi volatili. Matteo Zignani. 10 gennaio 2015

Messaggi volatili. Matteo Zignani. 10 gennaio 2015 UNIVESITÁ DEGLI STUDI DI MILANO LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE PROGETTO LABORATORIO DI RETI DI CALCOLATORI Messaggi volatili Matteo Zignani 10 gennaio 2015 1 PRESENTAZIONE DEL PROBLEMA Lo studente

Dettagli

News sharing. Matteo Zignani. 21 dicembre 2013

News sharing. Matteo Zignani. 21 dicembre 2013 UNIVESITÁ DEGLI STUDI DI MILANO LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE PROGETTO LABORATORIO DI RETI DI CALCOLATORI News sharing Matteo Zignani 21 dicembre 2013 1 PRESENTAZIONE DEL PROBLEMA Un elemento

Dettagli

Progetto Gennaio 2013: Social Chat Internazionale

Progetto Gennaio 2013: Social Chat Internazionale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO, DIPARTIMENTO DI INFORMATICA LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE CORSO DI RETI DI CALCOLATORI ANNO ACCADEMICO 2011/2012 Progetto Gennaio 2013: Social Chat Internazionale

Dettagli

Progetto Febbraio 2013 - Appello 1: Diffusione di tweets sul grafo di Twitter

Progetto Febbraio 2013 - Appello 1: Diffusione di tweets sul grafo di Twitter UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO, DIPARTIMENTO DI INFORMATICA LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE CORSO DI RETI DI CALCOLATORI ANNO ACCADEMICO 2011/2012 Progetto Febbraio 2013 - Appello 1: Diffusione

Dettagli

Università Politecnica delle Marche. Progetto Didattico

Università Politecnica delle Marche. Progetto Didattico Università Politecnica delle Marche Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e dell Automazione Sede di Ancona Anno Accademico 2011-2012 Corso di Tecnologie WEB Docente prof. Alessandro

Dettagli

Progettazione e realizzazione di un applicativo Web Annunci Immobiliari

Progettazione e realizzazione di un applicativo Web Annunci Immobiliari Corso di Gestione dell Informazione Studenti NON frequentanti A.A. 2009/2010 Progettazione e realizzazione di un applicativo Web Annunci Immobiliari 1 Scopo del progetto Si vuole realizzare un applicazione

Dettagli

Gioco dell Oca. 1 Descrizione. 2 Gioco dell Oca. Discussione di Febbraio e Aprile 2009

Gioco dell Oca. 1 Descrizione. 2 Gioco dell Oca. Discussione di Febbraio e Aprile 2009 Discussione di Febbraio e Aprile 2009 Gioco dell Oca Laurea Triennale in Comunicazione Digitale Laboratorio di Programmazione 1 Descrizione Il progetto consiste nell implementare in Java un applicazione

Dettagli

Esercitazione finale per il corso di Sistemi Operativi (A.A. 2004/2005)

Esercitazione finale per il corso di Sistemi Operativi (A.A. 2004/2005) Esercitazione finale per il corso di Sistemi Operativi (A.A. 2004/2005) Descrizione dell esercitazione L esercitazione consiste nell implementare un semplice gestore di aste attraverso il quale gli utenti

Dettagli

Programma per la gestione associativa Versione 5.3.x. Gestione SMS

Programma per la gestione associativa Versione 5.3.x. Gestione SMS Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Analisi dei Requisiti

Analisi dei Requisiti Analisi dei Requisiti Pagina 1 di 16 Analisi dei Requisiti Indice 1 - INTRODUZIONE... 4 1.1 - OBIETTIVO DEL DOCUMENTO...4 1.2 - STRUTTURA DEL DOCUMENTO...4 1.3 - RIFERIMENTI...4 1.4 - STORIA DEL DOCUMENTO...4

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Operativi Progetto d Esame AA 2010/11

Laboratorio di Sistemi Operativi Progetto d Esame AA 2010/11 Laboratorio di Sistemi Operativi Progetto d Esame AA 2010/11 Versione 1.0 Corso di Laurea in Informatica Applicata Maggio 2011 1 Introduzione Oltre ad un compito scritto, che copre il modulo teorico, il

Dettagli

Progetto di Ingegneria del Software 2. SWIMv2

Progetto di Ingegneria del Software 2. SWIMv2 Progetto di Ingegneria del Software 2 2012/2013 SWIMv2 Guida al Testing Docente: Prof. Luca Mottola Davide Brambilla Antonio Caputo Paolo Caputo 1 Indice 1 Introduzione 1.1 Materiale fornito................................

Dettagli

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI 1 SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE...3 GESTIONE LISTA ISCRITTI...4 INSERIMENTO

Dettagli

Carte Laurea triennale in Comunicazione Digitale Laboratorio di Informatica Generale

Carte Laurea triennale in Comunicazione Digitale Laboratorio di Informatica Generale Appelli di gennaio, febbraio e aprile 2005 Carte Laurea triennale in Comunicazione Digitale Laboratorio di Informatica Generale 1 Descrizione Il progetto consiste nel realizzare un programma per gestire

Dettagli

Prova di Laboratorio di Programmazione

Prova di Laboratorio di Programmazione Prova di Laboratorio di Programmazione 6 febbraio 015 ATTENZIONE: Non è possibile usare le classi del package prog.io del libro di testo. Oltre ai metodi richiesti in ciascuna classe, è opportuno implementare

Dettagli

La Ricp (Rivista italiana di cure palliative) è un periodico con cadenza trimestrale che pubblica:

La Ricp (Rivista italiana di cure palliative) è un periodico con cadenza trimestrale che pubblica: Norme per gli autori La Ricp (Rivista italiana di cure palliative) è un periodico con cadenza trimestrale che pubblica: articoli (ricerche originali); contributi (revisioni della letteratura, messe a punto

Dettagli

SWIM v2 Design Document

SWIM v2 Design Document PROGETTO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE 2 SWIM v2 DD Design Document Matteo Danelli Daniel Cantoni 22 Dicembre 2012 1 Indice Progettazione concettuale Modello ER Entità e relazioni nel dettaglio User Feedback

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti Studium.UniCT Tutorial Studenti v. 6 06/03/2014 Pagina 1 Sommario 1. COS È STUDIUM.UniCT... 3 2. COME ACCEDERE A STUDIUM.UniCT... 3 3. COME PERSONALIZZARE IL PROFILO...

Dettagli

1. RETI INFORMATICHE CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA SPECIFICHE DI PROGETTO A.A. 2013/2014. 1.1 Lato client

1. RETI INFORMATICHE CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA SPECIFICHE DI PROGETTO A.A. 2013/2014. 1.1 Lato client RETI INFORMATICHE - SPECIFICHE DI PROGETTO A.A. 2013/2014 1. RETI INFORMATICHE CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA SPECIFICHE DI PROGETTO A.A. 2013/2014 Il progetto consiste nello sviluppo di un

Dettagli

Progetto social network

Progetto social network Progetto social network Tecniche Multimediali Docente: dott. Stefano Marchetti 03 Giugno 2009 Corso di Laurea in Informatica Introduzione Scopo del progetto Realizzare un portale di social network in stile

Dettagli

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE

ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAME SCRITTO NON VERBALIZZANTE + ORALE VERBALIZZANTE SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE.... p.

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

msg: un semplice server per scambio messaggio di testo

msg: un semplice server per scambio messaggio di testo msg: un semplice server per scambio messaggio di testo Progetto del modulo di laboratorio dei corsi di SO A/B 2009/10 Indice 1 Introduzione 1 1.1 Materiale in linea........................... 2 1.2 Struttura

Dettagli

SISTEMA AFFILIAZIONE TESSERAMENTO TRASFERIMENTI

SISTEMA AFFILIAZIONE TESSERAMENTO TRASFERIMENTI SISTEMA AFFILIAZIONE TESSERAMENTO TRASFERIMENTI ONLINE MANUALE UTENTE ASD/SSD AFFILIATE REVISIONE 1.0 NOVEMBRE 2014 Sistema Affiliazione Tesseramento trasferimenti online 1 INTRODUZIONE Questo manuale

Dettagli

Gara con presentazione di offerta valutata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (gara in due tempi)

Gara con presentazione di offerta valutata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (gara in due tempi) Gara con presentazione di offerta valutata secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (gara in due tempi) Manuale per i Fornitori INDICE DEGLI ARGOMENTI 1 DEFINIZIONI... 3 2 ACCESSO

Dettagli

Manuale per i Fornitori

Manuale per i Fornitori Manuale per i Fornitori INDICE DEGLI ARGOMENTI 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 DEFINIZIONI ED ACRONIMI... 3 2 ACCESSO AL PORTALE... 4 3 GARE ON LINE... 6 3.1 INVITO DEL FORNITORE ALLA NEGOZIAZIONE... 6 3.2 COME

Dettagli

SISTEMA AFFILIAZIONE TESSERAMENTO

SISTEMA AFFILIAZIONE TESSERAMENTO SISTEMA AFFILIAZIONE TESSERAMENTO TRASFERIMENTI/SVINCOLI ONLINE MANUALE UTENTE ASD/SSD AFFILIATE Sistema Affiliazione Tesseramento trasferimenti/svincoli 1 INTRODUZIONE Questo manuale intende fornire una

Dettagli

DM-Learning MOO. Manuale del Docente

DM-Learning MOO. Manuale del Docente DM-Learning MOO Manuale del Docente DM-Learning MOO è un ambiente virtuale di supporto alle attività didattiche svolte in presenza, ed è gestita da DidatticaMente.net per l I.T.I.S. Zuccante di Venezia

Dettagli

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Un Database non è altro che un insieme di contenitori e di strumenti informatici che ci permette di gestire grossi quantitativi

Dettagli

La posta elettronica. ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale

La posta elettronica. ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale La posta elettronica ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Posta elettronica E mail Elettronica Posta In questo argomento del nostro corso impareremo

Dettagli

Gestione Appelli e Verbalizzazione degli esami online. Manuale Docenti per la gestione degli Appelli e per la Verbalizzazione degli esami online

Gestione Appelli e Verbalizzazione degli esami online. Manuale Docenti per la gestione degli Appelli e per la Verbalizzazione degli esami online Gestione Appelli e Verbalizzazione degli Manuale Docenti per la gestione degli Appelli e per la Verbalizzazione degli Redatto da: Giorgio Gagliardi (KION Spa) Mariangela Lotito (KION Spa) Verificato da:

Dettagli

1 Copyright ChateXpert

1 Copyright ChateXpert Manuale D Uso di ChateXpert FREE 1 Copyright ChateXpert Per in inserire uno dei nostri servizi di community nel proprio sito è necessario prima registrarsi sul sito di ChateXpert.it http://www.chatexpert.it/planet/webmaster.asp

Dettagli

Gestione degli appelli e verbalizzazione degli esami online GUIDA DOCENTI. (versione 1.0 del 26.11.2014)

Gestione degli appelli e verbalizzazione degli esami online GUIDA DOCENTI. (versione 1.0 del 26.11.2014) Gestione degli appelli e verbalizzazione degli esami online GUIDA DOCENTI (versione 1.0 del 26.11.2014) INDICE 1. LOGIN... 3 2. VISUALIZZAZIONE APPELLI... 4 3. DEFINIZIONE APPELLI... 4 4. GESTIONE LISTA

Dettagli

Progetto ESSE3-VOL. Guida Docenti alla gestione degli Appelli e alla Verbalizzazione degli esami online

Progetto ESSE3-VOL. Guida Docenti alla gestione degli Appelli e alla Verbalizzazione degli esami online Progetto ESSE3-VOL Guida Docenti alla gestione degli Appelli e alla Verbalizzazione degli esami online Redatto da: Diego Nobile (ASI) Verificato da: Approvato da: Distribuito a: INDICE NOTA INTRODUTTIVA...3

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015J

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015J CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI Aggiornato alla versione 2015J CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Se l utente intende gestire la conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti a livello fiscale differenti

Dettagli

Guida alla verbalizzazione esami con accettazione/rifiuto del voto da parte dello studente

Guida alla verbalizzazione esami con accettazione/rifiuto del voto da parte dello studente Guida alla verbalizzazione esami con parte dello studente Procedura informatica ESSE3 Versione 3.0 Autore Stato Revisore Data 25/11/2014 Distribuito a: Gruppo di lavoro ESSE3 Prof. V.Auletta Docenti dell

Dettagli

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9 Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it Moodle-manuale manuale per il docente Generazione Web 2013-14 - G9 Come utilizzare Moodle La versatilità di Moodle consente la totale personalizzazione dell interfaccia,

Dettagli

1 Progetto di laboratorio di reti I

1 Progetto di laboratorio di reti I 1 Progetto di laboratorio di reti I In questo documento sono descritte le specifiche per la realizzazione del progetto. Vedremo innanzitutto le caratteristiche richieste nel codice e nella relazione, per

Dettagli

GestPay Specifiche tecniche

GestPay Specifiche tecniche GestPay Specifiche tecniche Progetto: GestPay Pagina 1 di 35 Sommario Informazioni documento...3 Informazioni versione...4 1 Introduzione...5 2 Architettura del sistema...6 3 Descrizione fasi del processo...8

Dettagli

Architetture Web. parte 1. Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04

Architetture Web. parte 1. Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04 Architetture Web parte 1 Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04 Architetture Web (1) Modello a tre livelli in cui le interazioni tra livello presentazione e livello applicazione sono mediate

Dettagli

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea-

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- Area Docente Sommario Premessa... 2 1 Gli esami di profitto... 3 1.1 La gestione degli esami di profitto in UniTn... 3 1.1.1 Definizione

Dettagli

MP3. Il catalogo degli MP3 gode delle seguenti proprietà:

MP3. Il catalogo degli MP3 gode delle seguenti proprietà: Appelli di Giugno, Luglio e Settembre 2004 MP3 Laurea Triennale in Comunicazione Digitale Laboratorio di Informatica Generale 1 Descrizione Il progetto consiste nel realizzare un programma per gestire

Dettagli

Soluzione dei problemi di scansione verso rete. Problemi frequenti e soluzioni... 2. Stato della scansione verso e-mail... 3

Soluzione dei problemi di scansione verso rete. Problemi frequenti e soluzioni... 2. Stato della scansione verso e-mail... 3 Soluzione dei problemi di verso rete 1 di frequenti e soluzioni................... 2 Stato della verso e-mail............... 3 Stato della verso FTP................. 5 Stato della modalità Accounting Processi.........

Dettagli

Documento di Presentazione

Documento di Presentazione Pag. 1 di 42 Documento di Presentazione SOMMARIO LE CARATTERISTICHE GENERALI DI ULISSEWEB 1 Obiettivo 1 1.1 Le procedure di Ulisse 1 1.2 L accesso a Ulisse 2 1.3 La definizione degli account utente 2 1.4

Dettagli

Istruzioni per l uso del Catalogo di Ateneo (OPAC)

Istruzioni per l uso del Catalogo di Ateneo (OPAC) Istruzioni per l uso del Catalogo di Ateneo (OPAC) A cura della Biblioteca di Scienze del Linguaggio Introduzione al nuovo OPAC Il nuovo catalogo online delle Biblioteche di Ca Foscari fa ora parte del

Dettagli

REGISTRAZIONE ON LINE A CIAO IMPRESA

REGISTRAZIONE ON LINE A CIAO IMPRESA REGISTRAZIONE ON LINE A CIAO IMPRESA Per incentivare la registrazione delle imprese al CRM delle Camere di commercio CIAO IMPRESA è stata implementata una procedura semplificata: ridotti i campi obbligatori

Dettagli

Primi passi con Jamio Composer. Dall idea applicativa alla soluzione in pochi minuti

Primi passi con Jamio Composer. Dall idea applicativa alla soluzione in pochi minuti Primi passi con Jamio Composer Dall idea applicativa alla soluzione in pochi minuti Comporre una nuova soluzione applicativa Jamio Composer è l ambiente di modellazione della piattaforma Jamio. Le soluzioni

Dettagli

OPAC di Ateneo: servizi on-line per utenti registrati

OPAC di Ateneo: servizi on-line per utenti registrati Biblioteca di Scienze del Linguaggio OPAC di Ateneo: servizi on-line per utenti registrati Prenotare e prorogare i prestiti, controllare la propria situazione, salvare e, inviare proposte e suggerimenti

Dettagli

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE...

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... Direzione Formazione Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... 3 4. LA STRUTTURA DELL AREA DI LAVORO

Dettagli

Valutazione della Didattica On-Line

Valutazione della Didattica On-Line Valutazione della Didattica On-Line Il questionario di valutazione delle attività didattiche è uno strumento finalizzato a rilevare l opinione degli studenti al fine di migliorare la didattica e l organizzazione

Dettagli

Concorso a premi COMBO FRIEND

Concorso a premi COMBO FRIEND REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Concorso a premi COMBO FRIEND S O C I E T À PROMOTRICE UniCredit S.p.A con sede Legale in Via A. Specchi 16-00186 Roma e Direzione Generale

Dettagli

Guida docenti all inserimento delle informazioni sugli insegnamenti (programmi, etc.) da web

Guida docenti all inserimento delle informazioni sugli insegnamenti (programmi, etc.) da web Guida docenti all inserimento delle informazioni sugli insegnamenti (programmi, etc.) da web v 1.2 Indice 1. INFORMAZIONI INIZIALI... 3 2. ACCESSO AD ESSE3... 3 3. INSERIMENTO DELLE INFORMAZIONI SUGLI

Dettagli

Manuale ANTISPAM CDLAN. MAN002 REV 1.2 04 ott. 2010 ANTISPAM 1 di 9 CODICE REVISIONE DATA DESCRIZIONE N. PAG.

Manuale ANTISPAM CDLAN. MAN002 REV 1.2 04 ott. 2010 ANTISPAM 1 di 9 CODICE REVISIONE DATA DESCRIZIONE N. PAG. Manuale ANTISPAM CDLAN MAN002 REV 1.2 04 ott. 2010 ANTISPAM 1 di 9 SOMMARIO Introduzione 3 Come Accedere 4 Liste Messaggi 5 Liste Bianche e Nere 7 Impostazioni 8 Statistiche 9 MAN002 REV 1.2 04 ott. 2010

Dettagli

Albo Pretorio On Line by Scimone Ignazio is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia License.

Albo Pretorio On Line by Scimone Ignazio is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia License. Plugin Wordpress Albo Pretorio on line Sviluppato da Scimone Ignazio http://www.sisviluppo.info ignazios@gmail.com 1 Indice Introduzione...4 Come installare il plugin... 5 Come configurare il plugin...

Dettagli

Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia

Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia Manuale Utente per l utilizzo della banca dati richiami vivi di Regione Lombardia ATTENZIONE: il manuale è destinato agli utenti che sono già stati registrati nella banca dati dei richiami vivi. Per i

Dettagli

Archivio CD. Fondamenti di Programmazione

Archivio CD. Fondamenti di Programmazione Archivio CD Una persona possiede un certo numero di CD musicali e desidera organizzare il proprio archivio tramite uno strumento software. Il programma deve permettere: - l inserimento di un nuovo CD nella

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE DEL REGISTRO DEI TEE (aggiornata l 11 gennaio 2006)

GUIDA PER L UTENTE DEL REGISTRO DEI TEE (aggiornata l 11 gennaio 2006) GUIDA PER L UTENTE DEL REGISTRO DEI TEE (aggiornata l 11 gennaio 2006) SOMMARIO PREMESSA...3 PROCEDURA DI ISCRIZIONE...3 FUNZIONI REGISTRO...8 1.1. Transazioni bilaterali...14 1.1.1. Inserimento transazione...14

Dettagli

Caratteristiche e offerta commerciale

Caratteristiche e offerta commerciale Caratteristiche e offerta commerciale INDICE 1. Caratteristiche di sicurezza Pag. 2 2. Ambiente di Back-Office Merchant Pag. 4 3. Caratteristiche comuni Pag. 8 4. Servizi al consumatore Pag. 8 5. Condizioni

Dettagli

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo VIRTUAL MAIL Guida rapida di utilizzo Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SERVIZIO... 4 Requisiti di sistema... 4 3. PROFILO... 5 Menu Principale... 5 Pagina Iniziale... 5 Dati Personali... 6 4.

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del Manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 25 febbraio 2010 SERVIIZIIO TELEMATIICO DOGANALE Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione al servizio

Dettagli

Pubblicazione di Linked Data in e-commerce: Progettazione e Sperimentazione (Riassunto)

Pubblicazione di Linked Data in e-commerce: Progettazione e Sperimentazione (Riassunto) Universitá degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Corso di Laurea in Informatica Pubblicazione di Linked Data in e-commerce: Progettazione e Sperimentazione

Dettagli

Telefonare su PC Panoramica

Telefonare su PC Panoramica Telefonare su PC Panoramica Tramite l interfaccia utente del centralino telefonico Gigaset T500 PRO e Gigaset T300 PRO si ha accesso alle funzioni del centralino. Login sull interfaccia utente del centralino

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SERVIZIO DI CONSEGNA ON LINE DELLA TESI: GUIDA ALLA COMPILAZIONE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SERVIZIO DI CONSEGNA ON LINE DELLA TESI: GUIDA ALLA COMPILAZIONE SERVIZIO DI CONSEGNA ON LINE DELLA TESI: GUIDA ALLA COMPILAZIONE Prima di procedere alla consegna della tua tesi, assicurati: che il file unico della tesi da inserire in procedura sia già pronto nel formato

Dettagli

Ricambi Esplosi Ordini vers. 1.0.1 settembre 2007

Ricambi Esplosi Ordini  vers. 1.0.1 settembre 2007 spa Sito Web di Consultazione Disegni Esplosi e Distinte Ricambi, Gestione Preventivi e Ordini Ricambi e Consultazione della Documentazione Tecnica Prodotti Esplosi Ricambi Ordini vers. 1.0.1 settembre

Dettagli

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico)

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) 1 Aprire Access Appare una finestra di dialogo Microsoft Access 2 Aprire un

Dettagli

Linguaggi di programmazione

Linguaggi di programmazione Linguaggi di programmazione Programmazione L attività con cui si predispone l elaboratore ad eseguire un particolare insieme di azioni su particolari dati, allo scopo di risolvere un problema Dati Input

Dettagli

Per l installazione andare sul sito www.amicoevo.it e cliccare il menu Installazioni e selezionare Installazione Agente.

Per l installazione andare sul sito www.amicoevo.it e cliccare il menu Installazioni e selezionare Installazione Agente. Agente è il modulo per tablet con Windows 7, 8, 8.1 e 10. Per l installazione andare sul sito www.amicoevo.it e cliccare il menu Installazioni e selezionare Installazione Agente. Se l installazione non

Dettagli

SAP SRM 7 Manuale GARE ON LINE con cfolders FORNITORI INDICE

SAP SRM 7 Manuale GARE ON LINE con cfolders FORNITORI INDICE SAP SRM 7 Manuale GARE ON LINE con cfolders FORNITORI INDICE 0 - Introduzione Vai! 1 - Logon 2 - Ricerca gara elettronica 3 - Visualizzazione offerta 4 - Creazione offerta Vai! Vai! Vai! Vai! 5 - Elaborazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE CON FIRMA DIGITALE REMOTA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE CON FIRMA DIGITALE REMOTA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE CON FIRMA DIGITALE REMOTA 1 SOMMARIO Verbalizzazione online con firma Schema ProcessoErrore. Il segnalibro

Dettagli

Laboratorio Reti di Calcolatori Laurea Triennale in Comunicazione Digitale. Anno Accademico 2013/2014

Laboratorio Reti di Calcolatori Laurea Triennale in Comunicazione Digitale. Anno Accademico 2013/2014 Laboratorio Reti di Calcolatori Laurea Triennale in Comunicazione Digitale Anno Accademico 2013/2014 Creazione App FB 1. App Dashboard https://developers.facebook.com/apps e cliccare su «+Crea Applicazione»

Dettagli

GUIDA STUDENTI ALLA PRENOTAZIONE DEGLI APPELLI D ESAME ONLINE

GUIDA STUDENTI ALLA PRENOTAZIONE DEGLI APPELLI D ESAME ONLINE GUIDA STUDENTI ALLA PRENOTAZIONE DEGLI APPELLI D ESAME ONLINE Versione aggiornata al 06/05/2013 SSF Rebaudengo p.zza Conti di Rebaudengo, 22-10155 Torino Tel. +39 011 2340083 - Fax +39 011 2304044 www.rebaudengo.it

Dettagli

s e r v i z i p e r i l m o n d o d e l t e n n i s a 3 6 0 Primi passi per gestore Tennis Club

s e r v i z i p e r i l m o n d o d e l t e n n i s a 3 6 0 Primi passi per gestore Tennis Club s e r v i z i p e r i l m o n d o d e l t e n n i s a 3 6 0 Primi passi per gestore Tennis Club Introduzione Questo documento ha lo scopo di introdurre il gestore di un tennis club a muovere i primi passi

Dettagli

SIMULCAST 2 MANUALE UTENTE

SIMULCAST 2 MANUALE UTENTE SIMULCAST 2 MANUALE UTENTE CONTENUTI 2 Cos è Simulcast? Come accedere a Simulcast Come usare Simulcast Applicazione per dispositivi mobili FAQ COS E SIMULCAST 3 In esclusiva per i professionisti del settore

Dettagli

Linee guida per l iscrizione agli appelli d esame Area WEB Privata FUNZIONI STUDENTE

Linee guida per l iscrizione agli appelli d esame Area WEB Privata FUNZIONI STUDENTE Linee guida per l iscrizione agli appelli d esame Area WEB Privata FUNZIONI STUDENTE Pagina 1 di 11 Sommario Area riservata Studente....3 1 Iscrizione appelli d esame...4 1.1. L attività didattica E presente

Dettagli

Guida Docenti. Gestione degli Appelli. Verbalizzazione degli esami online

Guida Docenti. Gestione degli Appelli. Verbalizzazione degli esami online Progetto ESSE3-VOL Guida Docenti Gestione degli Appelli e Verbalizzazione degli esami online Redatto da: Giorgio Gagliardi (KION Spa) Mariangela Lotito (KION Spa) Verificato da: Approvato da: Giorgio Gagliardi

Dettagli

Manuale di compilazione del Modulo di Iscrizione all Albo Fornitori Informatizzato per l INPS 2010

Manuale di compilazione del Modulo di Iscrizione all Albo Fornitori Informatizzato per l INPS 2010 1. INTRODUZIONE Nel presente documento si intende fornire una guida dettagliata delle modalità di compilazione e di invio della domanda di iscrizione all Albo Fornitori Informatizzato dell INPS. Gli Operatori

Dettagli

GUIDA AGLI ORDIN I SU ADCOM.IT

GUIDA AGLI ORDIN I SU ADCOM.IT GUIDA AGLI ORDIN I SU ADCOM.IT 1. Registrazione Per effettuare Acquisti/Noleggi sul sito web adcom.it è necessario, innanzi tutto essere utenti registrati. Per registrarsi la procedura da seguire è molto

Dettagli

MANUALE UTENTE VERSIONE A.1.1

MANUALE UTENTE VERSIONE A.1.1 MANUALE UTENTE VERSIONE A.1.1 (11/ 2014) 1 Sommario PREMESSA... 3 1 SPECIFICHE E CARATTERISTICHE... 4 1.1 Accesso al programma... 5 1.2 Area riservata... 6 2 INSERIMENTO NUOVO PROGRAMMA DI VIAGGIO... 6

Dettagli

Portale ART. (Accesso Reti Trentino) ENERGIA ELETTRICA MANUALE OPERATIVO

Portale ART. (Accesso Reti Trentino) ENERGIA ELETTRICA MANUALE OPERATIVO Portale ART (Accesso Reti Trentino) ENERGIA ELETTRICA 17/01/2013 Manuale Pagina: 1 di 71 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. PRESTAZIONI SOGGETTE A STANDARD DI COMUNICAZIONE...5 2.1 INSERIMENTO RICHIESTE...

Dettagli

REGIONE LIGURIA Ufficio Politiche Abitative e Lavori Pubblici MANUALE UTENTE. 13.04.2015 v. 01. Fondo Sociale per il sostegno dell affitto FSA 2014

REGIONE LIGURIA Ufficio Politiche Abitative e Lavori Pubblici MANUALE UTENTE. 13.04.2015 v. 01. Fondo Sociale per il sostegno dell affitto FSA 2014 REGIONE LIGURIA MANUALE UTENTE 13.04.2015 v. 01 Fondo Sociale per il sostegno dell affitto FSA 2014 Legge. n.431 del 09.12.1998 art. 11 Indice Indice Introduzione... 3 La pagina di Accesso al Sito... 4

Dettagli

DD - Design Document

DD - Design Document Politecnico di Milano Progetto di Ingegneria del Software 2 DD - Design Document Autori: Claudia Foglieni Giovanni Matteo Fumarola Massimo Maggi Professori: Elisabetta Di Nitto Raffaela Mirandola 1 gennaio

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL FARMACO. Prenotazione degli Appelli d esame Online. Guida Studenti VOL. Verbalizzazione OnLine.

DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL FARMACO. Prenotazione degli Appelli d esame Online. Guida Studenti VOL. Verbalizzazione OnLine. DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL FARMACO Prenotazione degli Appelli d esame Online Guida Studenti VOL Verbalizzazione OnLine degli esami 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AREA WEB RISERVATA... 3 3. SEZIONE

Dettagli

Servizi Comunali. Gestione dei profili utenti per tessere scolastiche mensa e altri servizi. Cittadino e Badante

Servizi Comunali. Gestione dei profili utenti per tessere scolastiche mensa e altri servizi. Cittadino e Badante Manuale istruttivo per l uso del programma di servizi comunali inerenti la gestione del pagamento online di servizi comunali quali tessere scolastiche per mensa e trasporto, i profili utente, la ricerca

Dettagli

Guida all utilizzo del forum online dell Università Gregoriana. Per gli studenti

Guida all utilizzo del forum online dell Università Gregoriana. Per gli studenti Guida all utilizzo del forum online dell Università Gregoriana Per gli studenti 1. Introduzione Lo scopo di questa guida è di presentare le basi per aiutare gli studenti ad utilizzare l applicazione forum

Dettagli

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Nell organizzazione di un archivio informatizzato è indispensabile poter definire univocamente le informazioni in esso inserite. Tale esigenza è abbastanza ovvia se

Dettagli

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali Ministero della Giustizia

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali Ministero della Giustizia 1. Che cos è? La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica (che utilizza i protocolli standard della posta elettronica tradizionale) mediante il quale al mittente viene fornita,

Dettagli

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE Sommario 1. Introduzione... 3 2. Registrazione... 3 3. Accesso alla piattaforma (login)... 4 4. Uscita dalla piattaforma (logout)... 5 5. Creazione di un

Dettagli

Università degli Studi di Salerno GPS: Gestione Progetti Software. Project Proposal Versione 1.1

Università degli Studi di Salerno GPS: Gestione Progetti Software. Project Proposal Versione 1.1 Università degli Studi di Salerno GPS: Gestione Progetti Software Project Proposal Versione 1.1 Data 27/03/2009 Project Manager: D Amato Angelo 0521000698 Partecipanti: Nome Andrea Cesaro Giuseppe Russo

Dettagli

COME VISUALIZZARE LE INDAGINI DISPONIBILI SULLA PIATTAFORMA di MYSTERY SHOPPING CHECKER

COME VISUALIZZARE LE INDAGINI DISPONIBILI SULLA PIATTAFORMA di MYSTERY SHOPPING CHECKER COME VISUALIZZARE LE INDAGINI DISPONIBILI SULLA PIATTAFORMA di MYSTERY SHOPPING CHECKER La piattaforma è molto semplice da utilizzare, ma abbiamo comunque fatto un video per spiegare tutti i passaggi fondamentali:

Dettagli

Inizio attività / termine attività

Inizio attività / termine attività Inserire Cognome e Nome Non è necessario un Codice amministrativo Usare il Cognome come Nome utente Inserire una password e ripeterla al rigo sotto Potrebbe essere utile inserire il proprio indirizzo mail

Dettagli

Lab. Programmazione Sistemi Mobili e Tablets

Lab. Programmazione Sistemi Mobili e Tablets Lab. Programmazione Sistemi Mobili e Tablets Anno Accademico : 2011-2012 Matricola Studente: De Guidi Enrico 156464 Titolo del Progetto: Let s go Data:04/09/12 Introduction: Let s go è un applicazione

Dettagli

4. Requisiti del Software

4. Requisiti del Software 4. Requisiti del Software Cosa? Andrea Polini Ingegneria del Software Corso di Laurea in Informatica (Ingegneria del Software) 4. Requisiti del Software 1 / 35 Sommario 1 Generalità 2 Categorizzazione

Dettagli

Istruzioni per la creazione di un questionario online

Istruzioni per la creazione di un questionario online Istruzioni per la creazione di un questionario online Indice 1. COS E SURVEY 1.0... 3 1.1 Tipologie di questionario... 5 1.2 Tipologie di quesiti... 8 1.3 Modalità di pubblicazione del questionario...13

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica, A.A. 2014 2015

Corso di Laurea in Informatica, A.A. 2014 2015 ESERCITAZIONE DIAGRAMMI UML INGEGNERIA DEL SOFTWARE Università degli Studi di Padova Dipartimento di Matematica Corso di Laurea in Informatica, A.A. 2014 2015 rcardin@math.unipd.it DIAGRAMMI DEI CASI D

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 3 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web MISURAZIONE ED OBIETTIVI INDEX 3 7 13 Strumenti di controllo e analisi Perché faccio un sito web? Definisci

Dettagli

SPIGA Sistema di Protocollo Informatico e Gestione Archivi

SPIGA Sistema di Protocollo Informatico e Gestione Archivi SPIGA Sistema di Protocollo Informatico e Gestione Archivi Modulo Gestione Protocollo Manuale Utente Manuale Utente del modulo Gestione Protocollo Pag. 1 di 186 SPIGA...1 Modulo Gestione Protocollo...1

Dettagli