UN DOCUMENTO INTELLIGENTE. SCOPRIAMO COS È

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UN DOCUMENTO INTELLIGENTE. SCOPRIAMO COS È"

Transcript

1 II Carta Regionale dei Servizi III alcuni dati amministrativi socio-sanitari: codice assistito, Asl di appartenenza, data di scadenza del diritto all assistenza sanitaria per i cittadini iscritti a termine, medico curante eventuali esenzioni dalla spesa sanitaria un certificato di autenticazione per l accesso sicuro ai servizi on line della PA e per l apposizione della firma elettronica. UN DOCUMENTO INTELLIGENTE. SCOPRIAMO COS È La (CRS) è uno strumento innovativo pensato da Regione Lombardia per facilitare e agevolare nel quotidiano il rapporto tra cittadino e Pubblica Amministrazione (PA). Racchiude diverse funzionalità, sia per l utilizzo on line dei servizi, sia per un accesso più tradizionale. Inviata a casa a tutti i cittadini iscritti al Servizio Sanitario Regionale Lombardo, la CRS è: un documento riconosciuto dal Sistema Sanitario regionale, nazionale ed europeo e in altri ambiti in cui sia necessaria l identificazione fiscale una smart card, cioè una carta intelligente e multifunzionale che permette al cittadino di: - accedere anche dal proprio computer ai servizi sanitari e della Pubblica Amministrazione erogati sulla rete Internet attraverso operazioni facili, veloci e sicure - firmare elettronicamente documentazione e modulistica da inviare on line alla Pubblica Amministrazione, semplificando così le procedure burocratiche. Nel microchip della CRS sono infatti registrati: dati personali: nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza e domicilio, codice fiscale La CRS è valida come: Tessera Sanitaria Nazionale (ha sostituito perciò il tesserino sanitario cartaceo) Tesserino di Codice Fiscale Tessera Europea di Assicurazione Malattia. Garantisce l assistenza sanitaria nell Unione Europea e nei Paesi convenzionati (Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera), secondo le normative dei singoli Paesi Carta Nazionale dei Servizi. Consente l accesso ai servizi on line della Pubblica Amministrazione centrale (INPS, INAIL, Registro delle Imprese, Agenzie delle Entrate, etc.), regionale, locale e della Sanità, che richiedono un identificazione sicura del cittadino. Chi non ha ricevuto o ha smarrito la CRS I cittadini domiciliati in Lombardia che non hanno ricevuto la CRS possono contattare il numero verde CRS oppure recarsi in Asl per farne richiesta. In caso di smarrimento o furto è necessario chiamare il numero verde per chiedere la sospensione della CRS e rivolgersi all Asl per ottenerne un duplicato presentando un autodichiarazione (scaricabile su o reperibile in Asl). In alternativa, il duplicato si può richiedere presso gli uffici dell Agenzia delle Entrate. Gli extra-comunitari in possesso del permesso di soggiorno possono iscriversi al Servizio Sanitario Regionale e richiedere la propria CRS recandosi in Asl. (Cfr. pp )

2 IV V Per farlo è necessario: Da portare sempre con sè In quanto tessera sanitaria, la CRS è necessaria per l accesso al Sistema Sanitario Regionale e va esibita al medico e nelle strutture sanitarie (ospedali, ambulatori, etc.), in Asl e in farmacia. Come codice fiscale è utile nel rapporto con enti e amministrazioni pubbliche. Per questo è importante portarla sempre con sé: facilita e velocizza le operazioni di sportello sia in ambito sanitario (accettazione, prenotazione visite specialistiche ed esami, scelta e revoca del medico) sia in ambito amministrativo (accesso alle piattaforme ecologiche, pagamento della mensa scolastica, accesso al prestito presso le biblioteche della Lombardia, etc.). In particolare, portando la carta in farmacia, il farmacista può prenotare visite ed esami su prescrizione medica, verificare il diritto all esenzione ed emettere lo scontrino parlante, valido per detrarre la spesa farmaceutica all atto della dichiarazione dei redditi. e da utilizzare sul proprio computer In quanto smart card, la CRS consente l accesso a molti servizi socio-sanitari e della PA direttamente dal proprio computer. In questo modo si possono sbrigare pratiche e adempimenti comodamente da casa, trasmettere e ricevere documentazione in tempo reale. richiedere il codice PIN associato alla CRS, che consente l identificazione on line del titolare dotarsi di un lettore di smart card da collegare al proprio computer installare il software CRS compatibile con il proprio computer. Il PIN: cos è e come si ottiene Il PIN (Personal Identification Number) è il codice personale segreto associato alla CRS, che consente di essere identificati come titolari in piena sicurezza e nel pieno rispetto della privacy per accedere ai servizi on line. Ottenere il PIN è facile. Basta recarsi con la propria CRS e un documento d identità in Asl, uffici di Scelta e Revoca, o presso le sedi di spazioregione (Cfr. pp ) dove verrà rilasciato immediatamente, oppure rivolgersi agli uffici postali della Lombardia e compilare l apposito modulo. Molti Comuni stanno predisponendo delle postazioni per il rilascio del PIN: è possibile contattare il proprio Comune per verificare l esistenza di questo servizio. Per i minorenni, il PIN viene rilasciato dalla stessa Asl o dagli uffici postali della Lombardia al genitore in possesso del proprio documento d identità, della CRS del minore e di un documento che certifichi il grado di parentela (autocertificazione dello stato di famiglia). Per i cittadini sottoposti a potestà tutoria, il PIN viene rilasciato dalla stessa Asl o dagli uffici postali della Lombardia al tutore in possesso del proprio documento d identità, della Carta del tutelato e di un documento che certifichi la condizione tutoria (documentazione emessa dall autorità giudiziaria competente). Per le persone con gravi disagi è prevista un assistenza domiciliare da richiedere alla propria Asl. Ulteriori informazioni sono disponibili contattando il numero verde CRS o visitando il sito: NUMERO VERDE CRS

3 VI Il Sistema Informativo Socio-Sanitario VII Il lettore di smart card: cos è e dove si acquista Il lettore di smart card è lo strumento da collegare al proprio computer e nel quale inserire la propria CRS per accedere ai servizi on line. Sul sito è pubblicato l elenco dei lettori testati con la CRS e l indicazione dei punti vendita per l acquisto. Accedere ai servizi on line in 4 mosse Collegare il lettore di smart card a una porta USB del computer Installare il software CRS compatibile con il proprio computer e scaricabile gratuitamente dal sito, leggendo tutte le avvertenze per la sicurezza prima di effettuare l installazione Avere a portata di mano la propria CRS e il relativo codice PIN Inserire la propria CRS nel lettore, collegarsi al sito e accedere ai servizi on line digitando il proprio codice PIN. Le prime due operazioni sono da farsi solo la prima volta. PER LA NOSTRA SALUTE Il Sistema Informativo Socio-Sanitario (SISS), mettendo in rete in modo sicuro tutti gli operatori della sanità lombarda, consente: una maggiore efficienza dei processi di diagnosi, cura e assistenza, grazie alla condivisione della storia clinica dell assistito raccolta nel Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE). In questo modo i medici e gli specialisti hanno a disposizione la documentazione clinica dei loro assistiti in modo tempestivo e certificato sul proprio computer la riduzione della distanza tra cittadini e Aziende Sanitarie, grazie alla semplificazione delle operazioni di sportello e alla possibilità per il cittadino di consultare i referti delle visite o gli esiti degli esami direttamente sul computer di casa il miglioramento della pianificazione e del governo della spesa sanitaria, attraverso il monitoraggio delle prestazioni erogate la semplificazione dell organizzazione interna della Sanità, grazie alla sostituzione del documento cartaceo con quello elettronico. Il Sistema Informativo Socio-Sanitario (SISS) è un avanzata piattaforma informatica che mette in rete i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, le Asl, le Aziende Ospedaliere (AO), gli IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico), le strutture socio-sanitarie (Residenze Sanitarie Assistenziali, consultori, etc.) e le farmacie. Grazie a questa piattaforma - che opera in condizione di massima sicurezza e tutela della privacy - è possibile rendere disponibili ai soggetti coinvolti nei processi di diagnosi e cura non solo i dati amministrativi di ogni assistito, ma anche quelli clinici (prescrizioni farmaceutiche, referti di visite specialistiche ed esami, ricoveri, dati relativi alle cure e altri dati utili in condizioni d emergenza) generati dalle strutture sanitarie, raccogliendoli nel Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE). L archiviazione nel SISS delle storie cliniche dei cittadini permette di condividere fra medici e specialisti autorizzati l elenco delle patologie, le terapie e i risultati ottenuti. Si sono così generate le Reti di Patologia, veri e propri reparti virtuali Legenda: MMG/PLS: Medici di Medicina Generale/ Pediatri di Libera Scelta RSA: Residenze Sanitarie Assistenziali ASL: Aziende Sanitarie Locali RSA consultori in cui medici e specialisti fisicamente non contigui collaborano al processo di diagnosi e cura di una medesima patologia, consentendo la condivisione in rete dei dati clinici. Fra le Reti già attive, la Rete Oncologica Lombarda (ROL), la Rete per l Epilessia (Epinetwork), il Sistema per le Malattie Rare (SMR) e la Rete Udito.

4 VIII IX Il Fascicolo è uno strumento prezioso di condivisione delle informazioni cliniche che permette ai medici di seguire in modo più efficace e tempestivo i propri pazienti. Tuttavia, per rispetto della privacy, il Fascicolo Sanitario Elettronico si costituisce e diventa accessibile agli operatori, oltre che al cittadino stesso, solo se il cittadino ha espresso il proprio consenso al trattamento dei dati personali. Il Fascicolo Sanitario Elettronico è una cartella sanitaria virtuale che raccoglie e rende disponibili tutte le informazioni e i documenti clinici relativi all assistito. Gran parte delle strutture sanitarie rende disponibile il servizio di consultazione dei referti, attraverso il Fascicolo. Tale servizio sarà disponibile progressivamente in tutte le strutture della Regione. Per informazioni sulla disponibilità del servizio consultare il sito alla sezione dedicata ai Servizi per il Cittadino. Il Fascicolo viene costituito solo dopo che il cittadino ha espresso il consenso al trattamento dei dati personali ed è consultabile: on line dai medici e dagli specialisti coinvolti nei processi di diagnosi e cura. Ad esempio, il medico di famiglia può consultare direttamente dal computer del proprio studio i referti relativi ad esami e a visite specialistiche effettuate da un proprio paziente: il processo di diagnosi e cura inizia così immediatamente, cioè prima ancora che l assistito ritiri i risultati dei suoi esami o delle sue visite on line dal cittadino stesso, con CRS e PIN, accedendo on line attraverso il sito In pratica, tutte le volte che il cittadino usufruisce di una prestazione socio-sanitaria, sia essa una visita, un ricovero, un accesso al Pronto Soccorso, etc., ed ha espresso il consenso al trattamento dei dati, l evento viene registrato nel suo Fascicolo e l informazione risulta condivisibile tra tutti gli operatori sanitari abilitati. Casi di emergenza sanitaria. In casi eccezionali di emergenza sanitaria, ma solo se il cittadino ha preventivamente espresso il consenso ed è quindi stato creato il suo Fascicolo, i medici possono ugualmente consultare i suoi dati clinici anche in assenza della consegna della CRS del cittadino. Lo stato di emergenza sanitaria deve essere comunque ufficialmente dichiarato e il sistema terrà traccia di tali dichiarazioni per ogni eventuale verifica. Oscuramento dei dati. Considerata la diversità e la criticità dei dati trattati, il cittadino può, come ulteriore e più selettivo livello di controllo sui propri dati sanitari, decidere quali dati sanitari non rendere visibili (oscuramento). Per oscurare i propri dati il cittadino si può rivolgere alla struttura sanitaria che fornisce la prestazione o ad un medico di sua fiducia da lui autorizzato. I dati sanitari disciplinati da disposizioni di legge speciali a maggior tutela del cittadino (HIV, interruzione volontaria di gravidanza, tossicodipendenza, violenze subite) sono ulteriormente protetti e sono oscurati al momento della loro creazione. Il consenso al trattamento dei dati personali Esprimendo il consenso al trattamento dei propri dati personali, il cittadino: permette la costituzione del Fascicolo Sanitario Elettronico e consente al proprio medico curante e agli specialisti coinvolti nei processi di diagnosi e cura di accedere al Fascicolo stesso e consultare la storia clinica del paziente aggiornata all ultimo evento sanitario (esami, ricoveri, dati d emergenza, etc.), tutte le volte che sarà necessario e in caso di emergenza può visualizzare sul proprio computer referti di visite specialistiche ed esami, verbali di Pronto soccorso, lettere di dimissione; basta collegare il lettore di smart card al proprio computer, inserire la Carta, connettersi al sito e digitare il codice PIN. Come dare il consenso Si può esprimere il consenso: compilando e firmando il modulo allegato a questa guida e consegnandolo agli sportelli della Asl, delle Aziende Ospedaliere, in Farmacia o negli uffici postali della Lombardia presentandosi con la propria CRS presso gli sportelli della Asl, delle Aziende Ospedaliere o in Farmacia, dove il Consenso può essere registrato in modalità on line presentandosi con la propria CRS presso le sedi di spazioregione (Cfr. pp ) dove si potrà firmare il modulo precompilato con i propri dati anagrafici

5 X XI dal proprio personal computer, via Internet, tramite il sito Per minorenni e cittadini sotto tutela, il genitore o il tutore possono: compilare il modulo del Consenso intestato al minorenne o al tutelato, completando la sezione Parte da compilare con i dati del genitore o di chi esercita la potestà (per i minori) o del tutore con i propri dati anagrafici e consegnandolo agli sportelli della Asl, delle Aziende Ospedaliere, in Farmacia o negli uffici postali della Lombardia presentarsi con la propria CRS e quella del minore o del tutelato presso gli sportelli della Asl, delle Aziende Ospedaliere o in Farmacia e registrare il consenso in modalità on line. Per le persone con gravi disagi è prevista un assistenza domiciliare da richiedere alla propria Asl. Ulteriori informazioni sono disponibili contattando il numero verde CRS o visitando il sito: NUMERO VERDE CRS Sicurezza e tutela della privacy Tutti i dati presenti negli archivi del SISS sono protetti ed è il cittadino ad autorizzare la costituzione, l accesso e la consultazione del proprio fascicolo, esprimendo il consenso al trattamento dei dati. La tutela della privacy è garantita come attestato dall Informativa sul Trattamento dei dati personali effettuato con il Fascicolo Sanitario Elettronico. In qualsiasi momento il cittadino può far valere i propri diritti ai sensi dell art. 7 del D. Lgs. 196/2003, presentando istanza per: revocare il consenso al trattamento dei dati personali conoscere gli accessi al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico da parte degli operatori socio-sanitari autorizzati. Altri servizi sanitari on line Oltre alla consultazione del proprio Fascicolo Sanitario Elettronico, il cittadino può effettuare on line le seguenti operazioni: Scelta del medico di base Il servizio permette di effettuare la scelta del proprio medico di medicina generale. Il cittadino può usufruire del servizio on line una sola volta ogni 30 giorni. La scelta del medico viene registrata negli archivi centrali del SISS ed è attiva con decorrenza immediata. I medici visualizzati in elenco sono i medici che non hanno già raggiunto il numero massimo di assistiti possibili. La stessa operazione può essere effettuata anche presso gli sportelli di scelta e revoca della propria Asl Espressione del Consenso al trattamento dei propri dati personali Il servizio permette di esprimere direttamente on line il Consenso al trattamento dei propri dati, con CRS, lettore di smart card, e codice PIN, accedendo al sito alla sezione dedicata ai Servizi per il Cittadino Prenotazione di visite specialistiche ed esami Il sistema è predisposto per prenotare on line visite ed esami su prescrizione medica. Attualmente questo è possibile nelle strutture socio-sanitarie nelle province di Como, Varese e Lecco. Progressivamente il servizio sarà esteso all intera Regione (per maggiori informazioni consultare il sito alla sezione dedicata ai Servizi per il Cittadino). In alternativa la prenotazione può essere effettuata chiamando il Numero Verde unico per tutta la Regione. La prenotazione può essere effettuata anche presso le farmacie abilitate che espongono l apposito cartello. Verifica dell esattezza dei propri dati anagrafici e amministrativi registrati.

6 XII XIII PER ACCEDERE ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La CRS facilita l accesso ai servizi on line della Pubblica Amministrazione sia a livello locale che centrale perché consente l autenticazione sicura del cittadino in rete. Il riconoscimento tramite CRS e PIN autorizza le operazioni unicamente al titolare della Carta. Negli spazioregione (Cfr. pp ) ci sono postazioni di pubblico accesso che permettono ai cittadini di collegarsi ai servizi on line utilizzando la CRS. L elenco dettagliato e aggiornato dei servizi amministrativi on line della Pubblica Amministrazione centrale, regionale e locale (suddivisi per provincia e comune di appartenenza) è pubblicato sul sito alla sezione dedicata ai Servizi per il Cittadino. Per i servizi comunali è opportuno consultare - per aggiornamenti - anche il sito del proprio Comune. I servizi riguardano i seguenti ambiti: Casa richiesta al proprio Comune del cambio di residenza e domicilio e della cronistoria delle variazioni domiciliari denuncia al proprio Comune di variazione e/o pagamento di ICI e TARSU (Tassa rifiuti) registrazione dei contratti di locazione d immobili, grazie al servizio telematico (Fisconline) dell Agenzia delle Entrate.agenziaentrate.it Famiglia richiesta al proprio Comune del certificato dello stato di famiglia, di nascita e stato civile richiesta al proprio Comune dell assistenza economica, residenziale e semiresidenziale richiesta al proprio Comune dell assistenza economica per gli anziani Scuola, formazione e lavoro richiesta a Regione Lombardia della Dote Scuola, il finanziamento regionale a sostegno del percorso educativo dei ragazzi dai 6 ai 18 anni per le scuole statali, paritarie o gli istituti di istruzione e formazione professionale. Premia il merito e supporta anche i costi aggiunti sostenuti da studenti disabili (Cfr. pp ) richiesta alla Regione Lombardia della Dote Formazione per attivare percorsi di specializzazione altamente professionalizzanti (Cfr. pp ) richiesta a Regione Lombardia della Dote Lavoro, il finanziamento regionale a sostegno della persona per favorire l occupazione, l inserimento o la riqualificazione professionale iscrizione agli asili nido, sul sito del proprio Comune accesso a servizi scolastici, come mense e trasporti, sul sito del proprio Comune richiesta di prestiti bibliotecari Auto pagamento al proprio Comune delle contravvenzioni pagamento della tassa automobilistica (bollo auto), come indicato sul sito:.tributi.regione.lombardia.it (Cfr. pp ) richiesta al proprio Comune dell autorizzazione all accesso alle Zone a Traffico Limitato (ZTL) richiesta al proprio Comune dei permessi e parcheggi per disabili Fisco Sul sito dell Agenzia delle Entrate.agenziaentrate.it (servizio Fisconline), sono attivi i seguenti servizi: presentazione o annullamento della dichiarazione dei redditi versamento imposte o richiesta di accredito del rimborso fiscale

7 XIV XV invio dichiarazioni o altre comunicazioni inerenti a formalità IVA consultazione delle proprie informazioni fiscali relative a dati anagrafici, reddituali, patrimoniali, etc. E inoltre sul sito del proprio Comune: pagamento di alcune tasse comunali quali TOSAP (COSAP per il Comune di Milano), ICI, TARSU/TARI e ICP. Siti utili per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione PER LA PROPRIA IMPRESA.regione.lombardia.it *.agenziaentrate.it ** *** * per inoltrare direttamente alla Regione richieste di finanziamento, Dote Scuola, modulistica bollo auto, etc. ** per effettuare la verifica personale della propria situazione tributaria *** per ottenere tutte le informazione circa i servizi on line accessibili con la CRS. La CRS consente l accesso a numerosi servizi on line dedicati ai cittadini titolari di un attività imprenditoriale. Dal sito.impresa.gov.it è possibile accedere ai servizi alle imprese delle Pubbliche Amministrazioni (INPS, INAIL, Camera di Commercio etc.). Autorizzazioni e richieste avvio delle pratiche per aprire una società o una ditta individuale, servizio erogato in forma integrata da Camere di Commercio, INPS e INAIL richiesta delle autorizzazioni e dei nulla osta necessari alla propria attività lavorativa gestione della sospensione, riattivazione e cessazione di attività dei propri dipendenti richiesta delle certificazioni sanitarie e veterinarie. Fisco e tributi presentazione della dichiarazione dei sostituti d imposta (il modello 770) sul sito internet dell Agenzia delle Entrate e possibilità di avvalersi dell assistenza on line per la compilazione del modello 730/4. Assicurazioni e previdenza presentazione della denuncia d infortunio compilazione, invio e consultazione della Denuncia Mensile Analitica trasmissione on line della modulistica e delle dichiarazioni salariali richiesta di rilascio e di rinnovo del certificato di prevenzione richiesta o consultazione del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva). Finanziamenti e agevolazioni Finanziamenti on line è il sito della Regione Lombardia che permette ai cittadini, alle imprese e ad altri enti pubblici e privati di presentare on line richieste di contributo e di finanziamento. Autenticandosi on line con la CRS è possibile: presentare i progetti sui bandi aperti compilare on line la modulistica consultare lo stato di avanzamento dei progetti in corso reperire informazioni e documenti utili per la propria professione. Siti utili per accedere ai servizi per le imprese.impresa.gov.it NUMERO VERDE CRS

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0 Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE Versione 1.0.0 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. USO DEL SERVIZIO E FUNZIONALITÀ... 3 2.1 Funzionalità di Revoca del proprio medico... 4 2.2 Funzionalità di scelta/revoca

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 CODICE FISCALE/TESSERA SANITARIA/PARTITA IVA CONTRATTI DI LOCAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA SUCCESSIONI RIMBORSI COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITÀ E CARTELLE DI PAGAMENTO GUIDA

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI Come si detraggono le spese per l acquisto dei farmaci? Cosa deve contenere lo scontrino fiscale emesso dalla farmacia? A cosa serve la tessera sanitaria?

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Pag. 1 di 5 REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Oggetto Art. 1 Il Servizio Art. 2 L Utenza Art. 3 La domanda di Accoglienza Art. 4 Il Processo di Accoglienza Art.

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Funzione Pubblica Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI

ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PER I CITTADINI COMUNITARI E STRANIERI A cura di Rossella Segurini Azienda Usl di Ravenna - U.O. Direzione Amministrativa dell Assistenza Distrettuale Procedimenti

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE 6 l agenzia in f orma 2006 GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE INDICE INTRODUZIONE 2 1. I VERSAMENTI TELEMATICI 3 I vantaggi dei versamenti on line 3 Come si effettuano 3 Il conto su cui addebitare

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione?

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione? 1. Anagrafica 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? Cooperativa Sociale Comune Consorzio Sociale ASL Azienda Servizi alla persona Organizzazione di volontariato Azienda Speciale Comunità

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere

BANDO DI CONCORSO. Soggiorni e Itinerari Ben-Essere BANDO DI CONCORSO Soggiorni e Itinerari Ben-Essere 2015 Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali per i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, i loro coniugi e figli conviventi

Dettagli

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali.

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. ALLEGATO D Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. Alle persone che entrano in contatto con medici e strutture sanitarie per cure, prestazioni mediche, acquisto di medicine,

Dettagli

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Pagina1 Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Per i figli e gli orfani dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione utenti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti IL NUOVO ISEE Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti Consorzio MIPA 2 Indice IL NUOVO ISEE: UN QUADRO D'INSIEME Riferimenti del nuovo Isee e ambiti di applicazione

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA

BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA BANDO DI CONCORSO VALORE VACANZA SOGGIORNI A TEMA IN ITALIA SOGGIORNI STUDIO ALL ESTERO STAGIONE 2015 in favore dei figli o orfani ed equiparati - dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE I problemi del sistema vigente Lo Sportello Unico per le attività Produttive (SUAP) non ha avuto diffusione su tutto il territorio nazionale e non ha sostituito

Dettagli

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. www.procedure.it Iscrizione al ReGIndE (Registro Generale degli Indirizzi Elettronici) tramite il Portale dei Servizi Telematici Vademecum operativo realizzato dalla società

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l.

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l. PROVVEDIMENTO 20 luglio 2000. Istituzione dell'elenco delle specialità medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale ai sensi della legge 648/96. LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO

Dettagli

REGISTRARE CONTRATTO

REGISTRARE CONTRATTO REGISTRARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE Se si affitta un immobile o un fondo rustico, sia l affittuario (conduttore) che il proprietario (locatore) sono obbligati a registrare il contratto di locazione eadassolvere

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

Direttive per il collocamento e l avviamento al lavoro

Direttive per il collocamento e l avviamento al lavoro Provincia Autonoma di Trento Direttive per il collocamento e l avviamento al lavoro Testo adottato dalla Giunta Provinciale con deliberazione n. xxxx del xx/xx/xxxx ART. 1. ELENCO ANAGRAFICO DEI LAVORATORI

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA

DOMANDA DI ISCRIZIONE A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO CRESPELLANO Via IV Novembre, 23 Valsamoggia (BO) 40056 Località - Crespellano Tel. 051/6722325 051/960592 Fax. 051/964154 - C.F. 91235100376 E-mail: boic862002@istruzione.it - iccrespellano@virgilio.it

Dettagli

Richiesta accesso agli atti

Richiesta accesso agli atti ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER GEOMETRI GUGLIELMO MARCONI Corso dei Martiri pennesi n 6 65017 PENNE (PESCARA) Tel.Presidenza 085.82.79.542 Segreteria e Fax 085.82.70.776 C.F.: 80005810686 -

Dettagli

Allegato 1 L AGENDA PER LA SEMPLIFICAZIONE 2015-2017

Allegato 1 L AGENDA PER LA SEMPLIFICAZIONE 2015-2017 Allegato 1 L AGENDA PER LA SEMPLIFICAZIONE 2015-2017 \ Premessa L obiettivo generale I settori chiave di intervento La cittadinanza digitale Il welfare e la salute Il fisco L edilizia L impresa Gli strumenti

Dettagli

ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI NELL ASL di BRESCIA Indicazioni per l applicazione della normativa

ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI NELL ASL di BRESCIA Indicazioni per l applicazione della normativa ASSISTENZA SANITARIA AGLI STRANIERI NELL ASL di BRESCIA Indicazioni per l applicazione della normativa Luglio 2014 Azienda Sanitaria Locale di Brescia DIPARTIMENTO CURE PRIMARIE Direttore: Dr. Fulvio Lonati

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. Campagna per la promozione dell affidamento familiare

Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. Campagna per la promozione dell affidamento familiare Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Campagna per la promozione dell affidamento familiare Il primo diritto che andrebbe assicurato ad ogni bambino è quello

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale A cura di: - Inail Direzione Regionale Lombardia - Regione Lombardia - Direzione Generale Sanità Documento realizzato nell ambito della

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

REGOLAMENTO SUL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA

REGOLAMENTO SUL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA REGOLAMENTO SUL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA CAPO I OGGETTO DEL DIRITTO D ACCESSO 1. OGGETTO DEL REGOLAMENTO E DEFINIZIONI 1. Al fine di favorire

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380) 2 Al Comune di Pratica edilizia SUAP SUE Indirizzo PEC / Posta elettronica del Protocollo CIL PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 12 (art. 6, comma 2, lettere b, c, d ed e, d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380)

Dettagli

Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi

Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi Le Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

2 - ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO

2 - ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO 2 - ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO 1. Devo iscrivermi al secondo anno (anni successivi, anni fuori corso) del Corso di Laurea in Giurisprudenza, come devo fare? Nei termini stabiliti dall Ateneo

Dettagli