MANUALE PER LA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA DI INDENNIZZO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE PER LA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA DI INDENNIZZO"

Transcript

1 DECRETO LEGISLATIVO N. 102 DEL 29 marzo 2004 INTERVENTI A SOSTEGNO DELLE IMPRESE AGRICOLE MANUALE PER LA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA DI INDENNIZZO EVENTO CALAMITOSO ECCEZIONALE SICCITA PERIODO 1 GIUGNO 2 SETTEMBRE 2012 D.M. N DEL 07 DICEMBRE 2012

2 INDICE 1. INTRODUZIONE ACCESSO AL SISTEMA APERTURA DI UNA DOMANDA DI INDENNIZZO FUNZIONE CERCA DOMANDA FUNZIONE NUOVA DOMANDA GESTIONE DETTAGLIO DOMANDA QUADRO ANAGRAFICA AZIENDA QUADRO ANAGRAFICA UTE QUADRO MODALITA DI PAGAMENTO QUADRO RAPPRESENTANTE LEGALE QUADRO PIANO DI UTILIZZO QUADRO CALCOLO DANNO QUADRO PRESTITO QUINQUENNALE QUADRO DATI RIEPILOGO QUADRO DICHIARAZIONI QUADRO ALLEGATI QUADRO ANOMALIE FASE PRESENTAZIONE DOMANDA

3 1. INTRODUZIONE Il presente manuale descrive le modalità di compilazione on line delle domande di indennizzo riferite all evento calamitoso di eccezionale siccità accompagnata da sbalzi termici verificatosi nel periodo tra il 1 giugno ed il 2 settembre Per presentare una domanda di indennizzo è necessario che l azienda abbia costituito un fascicolo elettronico aziendale. La compilazione della domanda di indennizzo, infatti, avviene a partire dai dati registrati nel fascicolo aziendale elettronico. Ne consegue che la domanda di indennizzo è prevalentemente compilata con i dati provenienti dal fascicolo elettronico. In particolare il quadro di domanda riferito alle superficie condotte e utilizzi verrà precompilato con i dati dichiarati in fascicolo alla data di cessazione dell evento (2 settembre 2012). La compilazione della domanda di indennizzo, tramite l applicativo messo a disposizione dell Agenzia, può essere effettuata dal singolo richiedente, delegato o dal CAA mandatario purchè preventivamente abbiano richiesto la delega in GUARD (sistema di identificazione e registrazione dei soggetti abilitati). Il codice del modulo informatico da utilizzare per la richiesta in GUARD corrisponde a SICCITA2012. Nel sito istituzionale di AVEPA, al seguente indirizzo è disponibile il manuale per l utilizzo dell applicativo GUARD. 2. ACCESSO AL SISTEMA Una volta aperto il collegamento all applicativo al seguente indirizzo: l utente potrà accedere al servizio di compilazione domande di indennizzo dichiarando il proprio identificativo (ID Utente) e la parola chiave (Password). Una volta digitato l identificativo utente (codice fiscale) e password premere il tasto. Fig. 1 3

4 3. APERTURA DI UNA DOMANDA DI INDENNIZZO Una volta avuto l accesso all applicativo Calamità naturali l utente deve scegliere l organizzazione con la quale accedere per la compilazione della domanda di indennizzo. Fig. 2 Scelta l organizzazione apparirà la schermata di fig. 3. Fig. 3 Nella videata di fig. 3, sono presenti due funzioni: 1. CERCA DOMANDA: permette di ricercare una domanda di indennizzo già presente a sistema; 2. NUOVA DOMANDA: permette di inserire una nuova domanda di indennizzo. 4

5 3.1. FUNZIONE CERCA DOMANDA Per ricercare una domanda precedentemente inserita, è necessario innanzitutto selezionare dal menù principale la voce CERCA DOMANDA (evidenziato in rosso in fig. 4). Fig. 4 Inserire quindi o il CUAA dell azienda o il numero della domanda di indennizzo (non è necessario indicare il modulo), quindi premere il tasto. Apparirà quindi la videata di fig. 5 in cui sono presenti le seguenti informazioni: 1. l id domanda di indennizzo; 2. lo stato della domanda di indennizzo (in compilazione, presentata, protocollata); 3. CUAA dell azienda; 4. Ragione sociale dell azienda; 5. Ente compilatore: descrizione dell ente che sta compilando al domanda di indennizzo. Premendo il tasto, l utente entra nel dettaglio della domanda di indennizzo. Fig FUNZIONE NUOVA DOMANDA Per inserire una nuova domanda di indennizzo, l utente deve selezionare dal menù principale la funzione NUOVA DOMANDA evidenziato in rosso in fig. 6. Fig. 6 5

6 Quindi apparirà la schermata di fig. 7. L operatore deve inserire nello specifico campo il CUAA del azienda agricola e selezionare il modulo di suo interesse (SICCITA 2012), quindi premere il tasto. Fig. 7 Il sistema estrae tante righe quante sono le UTE presenti nel fascicolo aziendale elettronico (v. fig. 8). Nel caso preso in esame il sistema ha estratto due righe in quanto nel fascicolo aziendale elettronico sono state inserite due UTE. Fig. 8 In corrispondenza ad ogni riga sono presenti i seguenti tasti: : permette di aprire una nuova domanda di indennizzo; : permette di visualizzare le domande eventualmente presenti a sistema per un determinato CUAA e UTE. Premere il tasto per aprire una nuova domanda di indennizzo. Si ricorda che è possibile presentare una domanda per UTE aziendale in quanto l entità del danno verrà calcolata per UTE aziendale. Quando il sistema apre una nuova domanda di indennizzo, verifica la correttezza dei dati anagrafici presenti in fascicolo. Qualora la verifica abbia esito positivo, il sistema evidenzia un messaggio di fig. 9. L operatore deve premere il tasto gestione del dettaglio della domanda di indennizzo. per accedere alla pagina di 6

7 Fig. 9 7

8 4. GESTIONE DETTAGLIO DOMANDA Quando si apre una nuova domanda compare la schermata di fig. 10. Il quadro (1) Intestazione Domanda riporta le seguenti informazioni: numero domanda che l operatore sta compilando; lo stato in cui si trova la domanda di indennizzo. Gli stati possibili sono in compilazione, presentata e cancellata ; CUAA; Denominazione: ragione sociale dell azienda; Organizzazione: corrisponde all ente compilatore; Ente delegato: corrisponde allo Sportello Unico Agricolo competente per territorio. Si precisa che l ente delegato non può essere scelto dall operatore, ma viene associato automaticamente dal sistema alla domanda di indennizzo sulla base della localizzazione dell UTE. Il quadro (2), sul lato sinistro del video, riporta l elenco dei quadri della domanda di indennizzo. Fig. 10 8

9 5. QUADRO ANAGRAFICA AZIENDA Il quadro ANAGRAFICA AZIENDA viene compilato direttamente dal sistema sulla base dei dati presenti a fascicolo. Qualora ci sia la necessità di modificare i dati anagrafici dell azienda dopo l apertura della domanda di indennizzo, l azienda deve chiedere l aggiornamento del fascicolo aziendale. Quindi l operatore deve entrare nel quadro ANAFRAFICA AZIENDA della domanda e premere il tasto per aggiornare i dati in domanda. Fig. 11 9

10 6. QUADRO ANAGRAFICA UTE Il quadro ANAGRAFICA UTE viene compilato direttamente dal sistema sulla base dei dati presenti a fascicolo. Qualora ci sia la necessità di modificare i dati dell UTE dell azienda, dopo l apertura della domanda di indennizzo, l azienda deve chiedere l aggiornamento del fascicolo aziendale. Quindi l operatore deve entrare nello specifico quadro ANAGRAFICA UTE della domanda e premere il tasto per aggiornare i dati in domanda. Fig QUADRO MODALITA DI PAGAMENTO Il quadro MODALITA DI PAGAMENTO viene compilato direttamente dal sistema sulla base dei dati presenti a fascicolo. Qualora ci sia la necessità di modificare i dati relativi alle modalità di pagamento, dopo l apertura della domanda di indennizzo, l azienda deve chiedere l aggiornamento del fascicolo aziendale. Quindi l operatore deve entrare nello specifico quadro MODALITA DI PAGAMENTO della domanda e premere il tasto domanda. per aggiornare i dati in Fig

11 8. QUADRO RAPPRESENTANTE LEGALE Il quadro RAPPRESENTANTE LEGALE viene compilato direttamente dal sistema sulla base dei dati presenti a fascicolo. Qualora ci sia la necessità di modificare i dati relativi al rappresentante legale dopo l apertura della domanda di indennizzo, l azienda deve chiedere l aggiornamento del fascicolo aziendale. Quindi l operatore deve entrare nello specifico quadro RAPPRESENTANTE LEGALE della domanda e premere il tasto per aggiornare i dati in domanda. Si precisa che il rappresentante legale corrisponde al responsabile dell azienda e alla persona che apporrà a firma in calce alla domanda di indennizzo. Fig

12 9. QUADRO PIANO DI UTILIZZO Il quadro viene compilato con i dati dichiarati in fascicolo aziendale scheda piano di utilizzo 2012 alla data di cessazione dell evento calamitoso (2 settembre 2012). Nel quadro sono presenti le seguenti informazioni: Comune: descrizione del comune nel quale è presente la coltura praticata dall azienda; Zona: viene riportata la zona altimetrica ISTAT in cui rientra il comune (pianura, collina, montagna); Macrocoltura: viene riportata la descrizione della macrocoltura cosi come elencate nella tabella Tab_01_Calcolo_plv_per_prodotto_V_01.4 ; Sup. netta (ha): corrisponde alla superficie utilizzata per una determinata macrocoltura; Sup. specifica (ha): corrisponde alla superficie utilizzata per un determinato prodotto; Coltura danneggiata: il sistema evidenzia se la coltura rientra tra quelle danneggiate o meno in base all elenco delle zone delimitate e colture elencate nella DGR 2030/2012. Qualora il comune e la coltura rientrino tra quelle elencate nella DGR n. 2030/2012, la colonna COLTURA DANNEGGIATA viene valorizzata a SI, in caso contrario viene valorizzata a NO. Il sistema estrae gli utilizzi presenti nei terreni che sono associati all UTE per la quale si sta compilando la domanda di indennizzo. Gli utilizzi vengono aggregati per comune e Macrocoltura. Poiché il piano di utilizzo viene redatto utilizzando i codici colturali (triplette), è stato necessario definire la corrispondenza tra utilizzi del suolo e prodotti elencati nel decreto Avepa n. 22/2012. Al fine di determinare questa corrispondenza, i prodotti previsti nel decreto Avepa n. 22/2012 sono stati raggruppati, laddove possibile, in macrocolture. ES: nel decreto Avepa n. 22/2012 sono stati previsti come prodotti una serie di vini (Amarone, Valpolicella classico, prosecco, ecc). Poiché non esiste una tripletta che identifichi uno specifico tipo di vino, tutte le tipologie di vino sono state raggruppate nella macrocoltura VITE alla quale sono state associate tutte le triplette che corrispondevano ai vari vitigni presenti nella matrice di Avepa. L elenco delle macrocolture e dei rispettivi prodotti è desumibile dalla tabella Tab_01_Calcolo_plv_per_prodotto_V_01.4 in cui è possibile trovare le seguenti informazioni: 1. la descrizione della macrocoltura (es. VITE) e dei rispettivi prodotti (DOC -DOCG B.:MOSCATO BIANCO, DOC -DOCG B.:PINELLA ecc.); 2. la PLV unitaria (euro) di ciascuna macrocoltura/prodotto specifico che corrisponde al prodotto del prezzo medio ( /q.le) per la quantità media unitaria (q.le) così come indicati per ciascun prodotto agricolo nel decreto rese e prezzi approvato provvedimento n. 22/2012. La corrispondenza tra macrocolture e utilizzi del suolo (triplette) è desumibile dalla tabella Tab_02_Corrispondenza_triplette_Macrocoltura_v_01.3. Qualora i terreni aziendali siano utilizzati con una coltura non prevista nel decreto Avepa n. 22/2012, tali superfici rientreranno all interno della macrocoltura COLTURE NON GESTITE. Tali superfici non concorreranno alla determinazione automatica della PLV ordinaria aziendale. Il richiedente è tenuto alla presentazione, in allegato alla domanda di indennizzo o su richiesta in sede istruttoria, di adeguata documentazione contabile e fiscale ai fini della corretta determinazione della PLV ordinaria aziendale. 12

13 Fig. 15 Di seguito si propone un esempio di compilazione del quadro in esame (v. fig. 15). L azienda in esame conduce parte dei terreni nel comune di Rovigo, San Martino di Venezze e Vigodarzere. Secondo la classificazione della zona altimetrica ISTAT, i comune sopracitati sono classificati come pianura. Pertanto nella colonna zona il sistema valorizzerà il valore P (nel caso di comuni classificati in zona altimetrica collina o montagna, l applicativo valorizzerà i valori C per collina e M per montagna). Il sistema inoltre per ogni comune estrarrà tante righe quante sono le macrocolture presenti e per ogni macrocoltura verrà indicata la superficie totale. Per il comune di Rovigo, ad esempio, il sistema estrae due righe: 1- Colture non gestite: in questa macrocoltura rientrano tare ed incolti e le colture non previste nel decreto rese e prezzi ; 2- Mais da granella. Per questa macrocoltura il sistema evidenzia il pulsante. Nel decreto rese e prezzi per la coltura mais, nella provincia di Rovigo è stato distinto per prezzo e quantità il mais destinato ad uso alimentare dal mais per la produzione di seme. Il compilatore dovrà aver cura di indicare quanta superficie è stata utilizzata per la produzione di mais da seme, qualora l azienda l abbia prodotto. Premendo il pulsante si accede alla schermata di fig. 16 nella quale il compilatore dovrà indicare gli ettari per la coltura specifica (fig.17). Quindi si dovrà premere il tasto per salvare i dati inseriti. Il sistema evidenzierà un messaggio di fig. 18, quindi premere il tasto e per tornare nel quadro PIANO UTILIZZO (v. fig. 19). Qualora l azienda non abbia prodotto mais per la produzione di seme, il compilatore non dovrà inserire alcun valore di superficie nel campo evidenziato con riquadro rosso in fig. 16. Il sistema calcolerà la PLV ordinaria aziendale della coltura Mais da granella - comune di Rovigo considerando tutta la superficie destinata alla produzione di mais alimentare. Si precisa che la superficie delle coltura specifica non può essere superiore alla superficie della macrocoltura. 13

14 Fig. 16 Fig. 17 Fig

15 Fig. 19 Di seguito inoltre si propone un esempio di compilazione del quadro Piano di utilizzo nel caso in cui l azienda abbia utilizzato dei terreni a vite (v. fig. 20). Il valore della sup. utilizzata per la macrocoltura VITE corrisponde alla superficie vitata (riferita sempre alla data del ). L applicativo evidenzia per la macrocoltura VITE il pulsante. Nel decreto Rese e Prezzi per la macrocoltura VITE, è stato riportato il valore di resa unitaria e prezzo medio della tipologia di vino prodotto. Il compilatore, pertanto deve indicare nel sottoquadro Colture specifiche (fig. 21) quanta superficie di vite è stata utilizzata per produrre un determinato vino. L applicativo propone le tipologie di vino (DOC - DOCG, IGT) previste per il territorio preso in esame. Fig

16 Fig QUADRO CALCOLO DANNO Quando si accede per la prima volta al quadro CALCOLO DANNO la schermata appare vuota (v. fig. 22). Il compilatore deve premere il tasto PLV ordinaria aziendale e danneggiata. affinché il sistema calcoli in automatico i valori della Fig. 22 La PLV ordinaria aziendale viene calcolata moltiplicando la superficie utilizzata per una determinata coltura per il prezzo medio ( /q.le) e la quantità media (q.le). Il valore di prezzo medio e quantità media corrispondono a quelli stabili con decreto Avepa n. 22/2012. Il valore (euro) della PLV di ciascuna coltura danneggiata viene determinato applicando alla PLV ordinaria della coltura stessa, la percentuale di danno, accertata in sede di delimitazione da parte degli Sportelli Unici Agricoli competenti per territorio. I valori della percentuale di danno sono desumibili dalla tabella Tab_03_cod_istat_comuni_delimitati_v_01.1. La percentuale di danno corrisponde al rapporto tra la PLV danneggiata e le PLV aziendale. 16

17 Fig. 23 Si ricorda quanto segue: 1. alla determinazione della PLV ordinaria concorrono tutte le colture che sono stata censite per ogni provincia nel decreto rese e prezzi ; 2. in caso di colture non presenti per alcune provincie nel decreto Avepa n. 22/2012, ai fini del calcolo della PLV ordinaria aziendale, è stato considerato il valore minore tra quelli riportati per la stessa microcoltura nelle altre provincie; 3. il sistema calcola la PLV danneggiata solo per le colture elencate nel DM n del 07 dicembre 2012 e coltivate nei territori delimitati. 17

18 11. QUADRO PRESTITO QUINQUENNALE Il quadro Prestito quinquennale riporta i seguenti dati: 1- CLS parte Superficie: campo non compilabile dall operatore. Riporta il valore del costo lordo standard così come calcolato in fascicolo nella scheda calcoli. Si precisa che gli allevamenti non concorrono alla determinazione del valore del CLS ai fini della richiesta del prestito quinquennale; 2- Importo rate non pagate: campo non compilabile dall operatore. Riporta il valore totale delle rate non pagate dal soggetto indicate nello specifico sottoquadro DETTAGLIO RATE al quale si accede premendo l apposito pulsante. Nella sezione Dati Banca scelta per il prestito, l operatore dovrà indicare i riferimenti (Codice ABI, CAB, denominazione banca ed indirizzo) dell istituto presso il quale l azienda richiederà il prestito necessario per le esigenze di conduzione. Fig. 24 Qualora l azienda agricola abbia la necessità di dichiarare l importo di eventuale rate di prestito o mutui agrari scadute nell anno dell evento e non pagate, il compilatore dovrà accedere al sottoquadro DETTAGLIO RATE, premendo l apposito pulsante. Apparirà quindi la schermata di fig

19 Fig. 25 Il compilatore dovrà aver cura di indicare i riferimenti (codice ABI e CAB) dell istituto bancario presso il quale l azienda ha acceso il prestito, l importo della rata del prestito scaduto ma non pagato, e la data di scadenza entro il quale l azienda doveva ottemperare al pagamento della rata. Una volta inserito i dati il compilatore dovrà premere il tasto fig. 26). per salvare i dati inseriti (v. Fig. 26 Dopo aver premuto il tasto, appare la schermata di fig. 27, dove sono presenti le seguenti informazioni: i dati della rate appena inserita. In corrispondenza di tale riga compaiono le funzioni: per correggere i dati della rata del prestito appena inseriti; per eliminare i dati relativi alla rata del prestito appena inseriti; Campi vuoti per inserire un ulteriore rata del prestito scaduta. Per ritornare alla schermata di fig. 24, premere il tasto. 19

20 Fig. 27 L applicativo valorizzerà in automatico il campo Importo rate non pagate. Il valore del campo Prestito totale corrisponderà alla somma dell importo del CLS e dell Importo rate non pagate. Fig QUADRO DATI RIEPILOGO Il quadro DATI RIEPILOGO riporta le seguenti informazioni: la percentuale di danno (%): così come calcolato nel quadro CALCOLO DANNO ; il valore della perdita (euro): deriva dalla differenza tra il valore della PLV ordinaria (euro) e la PLV danneggiata (euro); il valore della PLV ordinaria (euro): così come calcolato nel quadro CALCOLO DANNO ; il valore della PLV danneggiata (euro): così come calcolato nel quadro CALCOLO DANNO ; il valore Prestito Totale (Euro): così come riportato nel quadro PRESTITO QUINQUENNALE e corrisponde al volare del Costo Lordo standard più gli eventuali importi di rate di prestito scadute dichiarate dall azienda agricola. 20

21 Fig. 29 Nel quadro sono riportate delle dichiarazioni specifiche, che si distinguono in obbligatorie e facoltative. Le dichiarazioni obbligatorie sono caratterizzate dal flag posto in automatico dal sistema, mentre le dichiarazioni facoltative devono essere selezionate manualmente dall operatore. Nel caso specifico l operatore dovrà apporre il flag qualora l azienda intenda usufruire: a) delle disposizioni per le operazioni di credito agrario di cui all art. 7 del D. lgs. N. 102/2004; b) delle agevolazioni, sottoforma di prestito ad ammortamento quinquennale così come previsto dall art. 5 comma 2 lett. b) del decreto legislativo n. 102/2004. Le dichiarazioni obbligatorie saranno oggetto di verifica durante la fase di istruttoria di ammissibilità. Nel caso in cui l azienda abbia sottoscritto polizze assicurative agevolate contro il rischio siccità e abbia avuto la possibilità di effettuare interventi di irrigazione di soccorso, la coltura in sede di istruttoria di ammissibilità verrà considerata danno a zero. Qualora l operatore abbia modificato la selezione delle dichiarazioni, premere il tasto salvare le modifiche apportate. per 21

22 13. QUADRO DICHIARAZIONI Nel quadro DICHIARAZIONI sono elencate una serie di dichiarazioni obbligatorie. Le dichiarazioni sono tutte obbligatorie. Leggere attentamente ed accertarsi che il contenuto delle stesse corrisponda al vero; in caso di falsità nelle dichiarazioni saranno applicate le sanzioni previste dalla legge in quanto esse sono rese ai sensi del DPR 445/2000, come dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà. Fig

23 14. QUADRO ALLEGATI Il quadro ALLEGATI propone un elenco di documenti che si distinguono in obbligatori e facoltativi. Il documento relativo alla fotocopia del documento di identità valido del richiedente è un documento obbligatorio pertanto risulta già selezionato in automatico dal sistema; se non allegato alla domanda di indennizzo, la istanza verrà considerata non ricevibile. Il documento relativo alla documentazione contabile e/o fiscale attestante la resa per le produzioni non contemplate nel decreto di Avepa n. 22/2012 non è un documento obbligatorio pertanto dovrà essere selezionato qualora il richiedente alleghi alla domanda di indennizzo tale documentazione. Selezionare, appuntando il flag, il documento relativo alla documentazione contabile e premere il tasto per salvare le modifiche apportate. Fig QUADRO ANOMALIE Quando si accede per la prima volta al quadro ANOMALIE la schermata appare vuota (v. fig. 32). Il compilatore deve premere il tasto affinché il sistema esegua i controlli informatici. Fig

24 Qualora il sistema rilevi degli errori, popolerà il quadro ANOMALIE (v. fig. 33) dove si possono trovare le seguenti informazioni: Codice anomalia Descrizione anomalia: viene riportato per esteso la descrizione del messaggio dell anomalia; Stati bloccati: il sistema evidenzia quali cambio di stato sono resi impossibili a seguito della presenza di determinate anomalie. Le anomalie possono essere di due tipi: o Bloccanti: impediscono la presentazione della domanda di indennizzo; o Warning: segnalano situazioni da verificare ma non impediscono la presentazione della domanda. La tabella Tab_anomalie_modulo_siccità_2012 fornisce l elenco completo delle anomalie. Fig

25 16. FASE PRESENTAZIONE DOMANDA Qualora il sistema non evidenzi anomalie bloccanti, l operatore può procedere con la presentazione telematica della domanda di indennizzo. Premere il tasto, evidenziato in rosso in fig. 34, per poter procedere il cambio di stato da IN COMPILAZIONE a PRESENTATA. Fig. 34 Dopo aver premuto il tasto, il sistema propone la videata di fig. 35. L operatore può scegliere due funzioni di cambio stato: : selezionare tale funzione per far transitare la domanda di indennizzo dallo stato IN COMPILAZIONE allo stato CANCELLATA ; : selezionare tale funzione per far transitare la domanda di indennizzo dallo stato IN COMPILAZIONE allo stato PRESENTATA. Fig

26 Dopo aver premuto la funzione, il sistema evidenzia il messaggio di fig. 36, quindi preme re il tasto. La domanda una volta presentata non è più modificabile. Fig. 36 Dopo avere presentato la domanda di indennizzo, il sistema evidenzierà la voce evidenziato nel riquadro rosso di fig

27 Fig. 37 Selezionare la voce quindi premere il tasto per accedere al quadro STAMPE (v. fig. 38) e per generare la stampa della domanda di indennizzo. Fig. 38 Il sistema genera una stampa, formato pdf, che può essere salvata nel proprio personal computer e stampata su supporto cartaceo. Per quanto riguarda le modalità di presentazione e protocollazione della domanda di indennizzo si richiamano alle indicazioni riportate nel capitolo 7 Modalità di presentazione e protocollazione dell allegato A al decreto del Direttore di Avepa n. 132 del 9 luglio 2012, disponibile nel sito istituzionale dell Agenzia al seguente indirizzo 27

Applicativo PSR 2007-2013. Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione

Applicativo PSR 2007-2013. Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione Applicativo PSR 007-03 Manuale per la compilazione delle domande per il Prestito di Conduzione INDICE Quadri di accesso al sistema Pag. 3 Quadro definizione domanda Pag. 5 Quadro generale di accesso alla

Dettagli

Applicativo PSR 2007-2013

Applicativo PSR 2007-2013 Applicativo PSR 2007-203 Manuale per la compilazione delle domande di acconto/saldo del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-203 Reg. (CE) n. 698/2005 INDICE Quadri di accesso al sistema Pag. 3 Quadro

Dettagli

Applicativo PSR 2007-2013

Applicativo PSR 2007-2013 Applicativo PSR 2007-203 Manuale per la compilazione delle domande per partecipazione a sistemi di qualità alimentare Misura 32 del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) 2007/203 Reg. (CE) n. 698/05 INDICE Quadri

Dettagli

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Firenze, 11/11/2011 1 INDICE 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 2. ACCESSO ALL ANAGRAFE... 4 3. INSERIMENTO MODALITÀ DI PAGAMENTO... 5 4. INSERIMENTO

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PSR 2007-2013 GUIDA MISURA 112 COMPLETAMENTO DELLA DOMANDA DI AIUTO ON-LINE Gennaio 2010 Indice 1. Introduzione...5 1.1. Premesse per il completamento della domanda

Dettagli

Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice fiscale

Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice fiscale Spazio riservato al protocollo All'Ente Delegato All'Istituto di Credito Denominazione Forma Giuridica Codice Fiscale CUAA Partita IVA Iscr. Camera di Commercio PV NUMERO Sesso Data di Nascita Comune di

Dettagli

Classificazione: DI PUBBLICO DOMINIO. LOMBARDIA INFORMATICA S.p.A.

Classificazione: DI PUBBLICO DOMINIO. LOMBARDIA INFORMATICA S.p.A. Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione del modulo di Rendicontazione del Bando per l accesso alle risorse per lo sviluppo dell innovazione delle imprese del territorio (Commercio, Turismo

Dettagli

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente

SIN. Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente Guida alla compilazione delle domande di ristrutturazione e riconversione vigneti Campagna 2012/2013 Manuale utente 05 dicembre 2012 2-26 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione

Dettagli

Forma Giuridica Codice Fiscale CUAA Partita IVA. Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P.

Forma Giuridica Codice Fiscale CUAA Partita IVA. Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Pazio riservato al protocollo All'Ente Delegato All'Istituto di Credito Denominazione Forma Giuridica Codice Fiscale CUAA Partita IVA Iscr. Camera di Commercio PV NUMERO Sesso Data di Nascita Comune di

Dettagli

MODELLO UNICO DI DOMANDA

MODELLO UNICO DI DOMANDA Compilazione modulo terreni - Conduzione MODELLO UNICO DI DOMANDA Il terzo modulo della domanda riguarda le particelle condotte dall azienda, a qualsiasi titolo (proprietà, affitto, ecc.). Dopo l apertura

Dettagli

Comunicazione Medico Competente

Comunicazione Medico Competente Comunicazione Medico Competente Manuale utente Versione documento v.2.1 In vigore dal 22/12/2014 Numero totale di pagine 52 Indice Manuale Utente 1 Introduzione... 4 2 Registrazione utente al portale...

Dettagli

Guida alla gestione delle domande di Dote Scuola per l A.S. 2013-2014 Scuole Paritarie

Guida alla gestione delle domande di Dote Scuola per l A.S. 2013-2014 Scuole Paritarie Guida alla gestione delle domande di Dote Scuola per l A.S. 2013-2014 Scuole Paritarie Questo documento contiene informazioni utili al personale delle scuole paritarie per utilizzare l applicativo web

Dettagli

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet.

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. Prestazioni a sostegno del reddito Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. - ASpI Descrizione del servizio Premessa Questo servizio rende possibile l invio e l istruzione automatica

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 1 di 38 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 2 di 38 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA...

Dettagli

Manuale Utente. Guida all utilizzo della procedura telematica per la richiesta d'iscrizione al Registro Generale delle Organizzazioni di Volontariato

Manuale Utente. Guida all utilizzo della procedura telematica per la richiesta d'iscrizione al Registro Generale delle Organizzazioni di Volontariato REGIONE PUGLIA SEZIONE BANDI TELEMATICI Servizio Politiche di benessere sociale e pari opportunità Manuale Utente Guida all utilizzo della procedura telematica per la richiesta d'iscrizione al Registro

Dettagli

Manuale GUARD GUARD (Gestione Utenze Applicativi e Restrizioni sui Dati) MANUALE PER LA GESTIONE

Manuale GUARD GUARD (Gestione Utenze Applicativi e Restrizioni sui Dati) MANUALE PER LA GESTIONE GUARD (Gestione Utenze Applicativi e Restrizioni sui Dati) MANUALE PER LA GESTIONE 1 A - INTRODUZIONE... 3 B - RICHIESTA NUOVO ACCOUNT... 4 C - COMPLETA REGISTRAZIONE UTENTE... 7 D - PASSWORD DIMENTICATA...

Dettagli

Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Indirizzo e numero civico. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P.

Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Indirizzo e numero civico. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Codice ISTAT Comune Prov. C.A.P. Spazio riservato al protocollo All'Ente Delegato All'Istituto di Credito Denominazione Forma Giuridica Partita IVA Codice Fiscale CUAA Iscr. Camera di Commercio PV NUMERO Sesso Data di Nascita Comune di

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PICCOLI PRESTITI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PICCOLI PRESTITI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PICCOLI PRESTITI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE Domande web Piccoli Prestiti agli Iscritti: Manuale Utente Pag. I INDICE 1. INTRODUZIONE...

Dettagli

INDICAZIONI PER LA GESTIONE DELLA RACCOLTA DOMANDE DANNI ALLE STRUTTURE AGRICOLE

INDICAZIONI PER LA GESTIONE DELLA RACCOLTA DOMANDE DANNI ALLE STRUTTURE AGRICOLE INDICAZIONI PER LA GESTIONE DELLA RACCOLTA DOMANDE DANNI ALLE STRUTTURE AGRICOLE Richiesta concessione aiuti previsti dall'art. 5, comma 3 del Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102 nel testo modificato

Dettagli

MANUALE UTENTE Borse di studio universitarie - Domanda Versione 1.0 Pagina 1 MANUALE UTENTE BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE - DOMANDA VERSIONE 1.

MANUALE UTENTE Borse di studio universitarie - Domanda Versione 1.0 Pagina 1 MANUALE UTENTE BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE - DOMANDA VERSIONE 1. Pagina 1 MANUALE UTENTE BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE - DOMANDA VERSIONE 1.0 Pagina 2 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 ABBREVIAZIONI... 3 2. PREMESSA... 4 2.1 TIPOLOGIE

Dettagli

SIRTEL. Sistema Informativo per la Rendicontazione Telematica degli Enti Locali. Schema di funzionamento del processo per l Ente Locale

SIRTEL. Sistema Informativo per la Rendicontazione Telematica degli Enti Locali. Schema di funzionamento del processo per l Ente Locale SIRTEL Sistema Informativo per la Rendicontazione Telematica degli Enti Locali Schema di funzionamento del processo per l Ente Locale Sommario del documento Acronimi...3 FASE 1: REGISTRAZIONE ED ABILITAZIONE

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PRESTITI PLURIENNALI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PRESTITI PLURIENNALI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PRESTITI PLURIENNALI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE Domande web Prestiti Pluriennali agli Iscritti: Manuale Utente Pag. I INDICE

Dettagli

Manuale Utente. Programma di Sviluppo Rurale 2007 2013. Compilazione del Business Plan ridotto. Versione A

Manuale Utente. Programma di Sviluppo Rurale 2007 2013. Compilazione del Business Plan ridotto. Versione A Manuale Utente Programma di Sviluppo Rurale 2007 2013 Compilazione del Business Plan ridotto Versione A Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 1 Storia del documento... 4 2 Introduzione... 5 2.1 Scopo

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER

GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER Pag. 1 di 6 GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER PREMESSA La domanda può essere presentata, nel periodo di apertura dello sportello, attraverso modalità online con firma digitale. Per accedere alla piattaforma

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione della Profilazione e della Domanda di Adesione al bando: Dote scuola 2015-2016 - Domanda Componente Disabilità Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1

Dettagli

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati...

1 Premessa... 2. 2 Anagrafe Aziendale... 2. 2.1 Scopi... 2. 2.2 Documenti aziendali... 2. 2.3 Fascicolo Aziendale... 2. 2.4 Interscambio dati... Allegato A) al Decreto del Direttore n. 32 del 31/03/2015 Disposizioni per la costituzione ed aggiornamento del Fascicolo Aziendale nell Anagrafe delle Aziende Agricole di ARTEA e per la gestione della

Dettagli

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati 1. Login Fig.1.1: Maschera di Login Per accedere all applicativo inserire correttamente nome utente e password poi fare clic sul pulsante Accedi,

Dettagli

Guida all Abilitazione delle Imprese. al Mercato Elettronico della P.A.

Guida all Abilitazione delle Imprese. al Mercato Elettronico della P.A. Guida all Abilitazione delle Imprese al Mercato Elettronico della P.A. Guida all Abilitazione delle Imprese al Mercato Elettronico della P.A. - Pagina 1 di 29 Indice 1. ABILITAZIONE AL MERCATO ELETTRONICO

Dettagli

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione 1 INFORMAZIONI GENERALI MANUALE UTENTE Progetto Modulo del Piano di Lavoro Unità funzionale del Piano di Lavoro Descrizione SIGFRIDO Modulo C Rendicontazione C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

Dettagli

AVEPA - Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura GUARD. (Gestione Utenze Applicativi e Restrizioni sui Dati) Parte 1 REGISTRAZIONE 1 / 17

AVEPA - Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura GUARD. (Gestione Utenze Applicativi e Restrizioni sui Dati) Parte 1 REGISTRAZIONE 1 / 17 GUARD (Gestione Utenze Applicativi e Restrizioni sui Dati) Parte 1 REGISTRAZIONE 1 / 17 DESCRIZIONE DOCUMENTO AUTORE Viviana Coccato e Denis Gobbo VERSIONE 0.2 DATA ULTIMA REVISIONE 2015.05.25 STATO DOCUMENTO

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PICCOLI PRESTITI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PICCOLI PRESTITI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PICCOLI PRESTITI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE Domande web Piccoli Prestiti agli Iscritti: Manuale Utente Pag. I INDICE 1. INTRODUZIONE...

Dettagli

MANUALE UTENTE DOMANDA WEB SUPER MEDIA VERSIONE 1.0

MANUALE UTENTE DOMANDA WEB SUPER MEDIA VERSIONE 1.0 MANUALE UTENTE DOMANDA WEB SUPER MEDIA VERSIONE 1.0 Pagina 2 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 ABBREVIAZIONI... 3 2. PREMESSA... 4 2.1 TIPOLOGIE DI UTENZA... 4 2.2 AUTENTICAZIONE...

Dettagli

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale S.C.P.A. Novembre 2005 2-62 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione Cap./Par. Modificati 3-62 Indice Introduzione... 4 Anomalie domanda... 6 Lista delle domande con anomalie...7

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Istruzioni per la compilazione della Domanda di Premio PSR 2007/13 - annualità 2009 Misura 113 Prepensionamento Firenze, Giugno 2009 1 CREAZIONE

Dettagli

Direzione Impresa, Lavoro e Scuola Area Produzione e Servizi - Agricoltura. Settore Calamità ed Avversità Naturali in Agricoltura

Direzione Impresa, Lavoro e Scuola Area Produzione e Servizi - Agricoltura. Settore Calamità ed Avversità Naturali in Agricoltura Pag. 1 di 15 Presentazione domanda iniziale e Comunicazioni Pag. 2 di 15 Sommario... 1 Dettaglio azienda... 3 Pratiche e Comunicazioni... 3 Nuova Domanda... 4 Dati identificativi... 5 Referente del Progetto...

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA BUONO SCUOLA ON-LINE COMPILAZIONE DELLA DOMANDA AIUTO ALL UTENTE

REGIONE LOMBARDIA BUONO SCUOLA ON-LINE COMPILAZIONE DELLA DOMANDA AIUTO ALL UTENTE REGIONE LOMBARDIA BUONO SCUOLA ON-LINE COMPILAZIONE DELLA DOMANDA AIUTO ALL UTENTE Anno 2006/2007 1 ACCESSO ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA Dal portale REGIONE LOMBARDIA: http://www.regione.lombardia.it

Dettagli

Accettazione e Richiesta dell Aiuto Finanziario MANUALE PER L USO DELLA PROCEDURA ON LINE

Accettazione e Richiesta dell Aiuto Finanziario MANUALE PER L USO DELLA PROCEDURA ON LINE PROGRAMMA ATTUATIVO REGIONALE (PAR) DEL FONDO AREE SOTTOUTILIZZATE (FAS) 2007-2013 D.G.R. VIII/10879 DEL 23 DICEMBRE 2009 AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI ACCESSO A CONTRIBUTI PER L AMMODERNAMENTO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Finanze e Credito

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Finanze e Credito REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Finanze e Credito Servizio Informatica Servizio Agevolazioni nelle Operazioni creditizie di garanzia Manuale per la compilazione

Dettagli

IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE E/O ESTIVA (D.D. N. 362/DB1004 DEL 21/11/2011) Guida all utilizzo. Ultimo aggiornamento 25 luglio 2013

IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE E/O ESTIVA (D.D. N. 362/DB1004 DEL 21/11/2011) Guida all utilizzo. Ultimo aggiornamento 25 luglio 2013 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE E/O ESTIVA (D.D. N. 362/DB1004 DEL 21/11/2011) Guida all utilizzo Ultimo aggiornamento 25 luglio 2013 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. AUTENTICAZIONE... 3 3. ACCESSO

Dettagli

COMETA ANTIRICICLAGGIO GUIDA RAPIDA

COMETA ANTIRICICLAGGIO GUIDA RAPIDA COMETA ANTIRICICLAGGIO GUIDA RAPIDA ATTENZIONE!! Tutti i dati inseriti nel registro in versione dimostrativa al momento dell attivazione del programma verranno mantenuti. Se avete inserito dei dati di

Dettagli

Presentazione della pratica online

Presentazione della pratica online Presentazione della pratica online Dalla prima pagina del sito del comune http://www.comune.ficulle.tr.it/, selezionate Sportello Unico Attività Produttive ed Edilizia Selezionate ora ACCEDI nella schermata

Dettagli

IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI MEDIANTE CONSOLLE PCT

IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI MEDIANTE CONSOLLE PCT IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI MEDIANTE CONSOLLE PCT Il professionista che riveste l incarico di delegato alle operazioni di vendita, al fine del deposito degli atti delle procedure di esecuzione immobiliare

Dettagli

BORSE DI STUDIO ON-LINE MANUALE UTENTE

BORSE DI STUDIO ON-LINE MANUALE UTENTE Gestione ex Inpdap BORSE DI STUDIO ON-LINE MANUALE UTENTE 1 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 2 1.1.1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 2 1.1.2. ABBREVIAZIONI... 2 2. PREMESSA... 3 2.1.1. TIPOLOGIE DI UTENZA... 3 2.1.2.

Dettagli

Guida alla procedura informatica Gestione progetti per la Ristrutturazione degli Enti di Formazione. Versione 1.0

Guida alla procedura informatica Gestione progetti per la Ristrutturazione degli Enti di Formazione. Versione 1.0 Guida alla procedura informatica Gestione progetti per la Ristrutturazione degli Enti di Formazione Versione 1.0 ANNO 2007 INDICE INTRODUZIONE... 3 CAP 1. REQUISITI E MODALITA DI ACCESSO... 4 CAP 1.1 MODALITA

Dettagli

Riproduzione animale

Riproduzione animale Riproduzione animale Manuale Utente Indice 1 Introduzione al servizio Riproduzione Animale... 3 1.1 Tipologie di Utenza... 3 2 Home page del servizio... 4 3 Autorizzazione... 6 3.1 Dettaglio... 7 3.2 Istruttoria...

Dettagli

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet.

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. Prestazioni a sostegno del reddito Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. - NASpI Vers. 1.0 28/04/2015 Descrizione del servizio Premessa Questo servizio rende possibile l invio

Dettagli

Descrizione delle Funzionalità. Core Banking Retail

Descrizione delle Funzionalità. Core Banking Retail Descrizione delle Funzionalità Core Banking Retail Sommario 1. PAGAMENTI 4 1.1.1 Come inserire un nuovo Bonifico Italia 5 1.1.2 Come inserire un Bonifico Sepa 9 1.1.3 Come eseguire il pagamento di un

Dettagli

Programma Manager to Work. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE

Programma Manager to Work. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE RICHIESTA DI INCENTIVI FINALIZZATI ALL INSERIMENTO OCCUPAZIONALE INDICE Accesso al Sistema... 6 Registrazione...

Dettagli

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS...

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... Manuale Utente (Gestione Formazione) Versione 2.0.2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... 4 2.1. Pagina Iniziale... 6 3. CARICAMENTO ORE FORMAZIONE GENERALE... 9 3.1. RECUPERO MODELLO

Dettagli

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo. (enti pubblici)

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo. (enti pubblici) Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo (enti pubblici) Firenze, 11 maggio 2010 1 INDICE 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 2. ACCESSO ALL ANAGRAFE... 5 3. INSERIMENTO DELLA DUA DI ANTICIPO...

Dettagli

MODELLO UNICO DI DOMANDA

MODELLO UNICO DI DOMANDA Fascicolo aziendale MODELLO UNICO DI DOMANDA Le imprese agricole iscritte all anagrafe delle imprese dispongono di un fascicolo aziendale, costituito da un insieme di informazioni generali relative all

Dettagli

A.Ra.N. Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle pubbliche amministrazioni

A.Ra.N. Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle pubbliche amministrazioni Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle pubbliche amministrazioni Guida alla registrazione per l accesso all Area Riservata alle Pubbliche Amministrazioni VERSIONE 2.1 DEL 25 NOVEMBRE 2014 Sommario

Dettagli

Manuale per il Cliente Relaxbanking

Manuale per il Cliente Relaxbanking Manuale per il Cliente Relaxbanking Note Applicative Sezione F24 Gentile cliente, in linea generale, Le comunichiamo che per poter effettuare disposizioni di Pagamento Deleghe F24 dovrà seguire il seguente

Dettagli

1 Tesoreria Statale - Articolo 18 Sistema informatico gestione dati -Manuale Utente v.1.0

1 Tesoreria Statale - Articolo 18 Sistema informatico gestione dati -Manuale Utente v.1.0 Manuale Utente 1 PREMESSA In forza di quanto disposto dall art.18, comma 1, del decreto legge 1 luglio 2009, n.78, convertito con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n.102 è stato emanato il decreto

Dettagli

Guida alla procedura informatica di presentazione dei progetti di Ristrutturazione degli Enti. Versione 1.0

Guida alla procedura informatica di presentazione dei progetti di Ristrutturazione degli Enti. Versione 1.0 Guida alla procedura informatica di presentazione dei progetti di Ristrutturazione degli Enti Versione 1.0 ANNO 2006 Manuale redatto a cura di: Area Testing & Assistenza Responsabile di Progetto: Giulia

Dettagli

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE ONLINE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE ONLINE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI BARI GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE ONLINE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE aprile 2013 RIPARTIZIONE SVILUPPO ECONOMICO SUAP Sportello Unico per le Attività Produttive SOMMARIO

Dettagli

Progetto Reinserimento Ex Dirigenti Over 50 Disoccupati. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione

Progetto Reinserimento Ex Dirigenti Over 50 Disoccupati. Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione Progetto Reinserimento Ex Dirigenti Over 50 Disoccupati Programma di sviluppo del territorio per la crescita dell occupazione GUIDA PER LA PROCEDURA ON LINE RICHIESTA DI INCENTIVI FINALIZZATI ALL INSERIMENTO

Dettagli

LINEE GUIDE PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA WWW.FISMICFORM.IT

LINEE GUIDE PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA WWW.FISMICFORM.IT LINEE GUIDE PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA WWW.FISMICFORM.IT Nella home page del portale www.fismicform.it inserire il proprio codice convenzione e la relativa password nell apposito form e

Dettagli

BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI

BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione centrale entrate Drezione centrale sistemi informativi e tecnologici BANCA DATI PER L OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI Guida alla procedura di iscrizione

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo Pag. 1 di 41 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo INDICE Pag. 2 di 41 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA... 4 3. FUNZIONE BACHECA... 8 4. GESTIONE TIROCINANTI...

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura. ARCHIVIO INFORMATIZZATO delle Aziende Agricole che esercitano Agriturismo

ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura. ARCHIVIO INFORMATIZZATO delle Aziende Agricole che esercitano Agriturismo Agosto 2010 ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura Disciplina delle attività agrituristiche in Toscana l.r.- 30/2003 e s.m.i. ARCHIVIO INFORMATIZZATO delle Aziende Agricole che esercitano

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

APPLICAZIONE PROCEDURA DI SVILUPPO ECONOMICO

APPLICAZIONE PROCEDURA DI SVILUPPO ECONOMICO APPLICAZIONE PROCEDURA DI SVILUPPO ECONOMICO Manuale utente Direzione Centrale del Personale Giugno 2011 Indice 1. Introduzione 3 2. Accesso alla procedura 4 3. Pagina principale 7 4. Compilazione Scheda

Dettagli

Avviso Tutti a Iscol@ Anno scolastico 2015-2016

Avviso Tutti a Iscol@ Anno scolastico 2015-2016 ASSESSORADU DE S'ISTRUTZIONE PÙBLICA, BENES CULTURALES, INFORMATZIONE, ISPETÀCULU E ISPORT ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Avviso Tutti a Iscol@

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PRESTITI PLURIENNALI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PRESTITI PLURIENNALI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP CREDITO: C1 - PRESTAZIONI CREDITIZIE DOMANDE WEB PRESTITI PLURIENNALI AGLI ISCRITTI: MANUALE UTENTE Domande web Prestiti Pluriennali agli Iscritti: Manuale Utente Pag. I INDICE

Dettagli

MANUALE UTENTE Domanda web Programma Itaca Versione 1.0 Pagina 1 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA WEB PROGRAMMA ITACA VERSIONE 1.

MANUALE UTENTE Domanda web Programma Itaca Versione 1.0 Pagina 1 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA WEB PROGRAMMA ITACA VERSIONE 1. Pagina 1 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA WEB PROGRAMMA ITACA VERSIONE 1.0 Pagina 2 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 ABBREVIAZIONI... 3 2. PREMESSA... 4 2.1 TIPOLOGIE

Dettagli

Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati

Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati INDICE 1 INTRODUZIONE...3 1.1 NOTE PER L USO DEL MANUALE...3 1.2 IL MOTORE DI WORKFLOW...4 2 IL MOTORE DI WORKFLOW - PANORAMICA...5 2.1 ACCEDERE

Dettagli

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Firenze, 16 Aprile 2010 1 INDICE 1. INSERIMENTO DELLA DUA DI ANTICIPO... 3 A) ANTICIPO CAPOFILA SOGGETTO PRIVATO... 5 B) ANTICIPO CAPOFILA

Dettagli

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Comunicazione nominativi degli RLS Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Manuale Utente Versione documento v.2.1 In vigore dal 29/07/2014

Dettagli

Domanda per la richiesta dell aiuto finanziario MANUALE PER L USO DELLA PROCEDURA ON LINE

Domanda per la richiesta dell aiuto finanziario MANUALE PER L USO DELLA PROCEDURA ON LINE PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE COMPETITIVITÀ (2007-2013) REGOLAMENTO (CE) 1083/2006 BANDO ASSE 3 MOBILITÀ SOSTENIBILE LINEA DI INTERVENTO 3.1.1.1 Accessibilità e integrazione urbana delle stazioni per lo

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA MISURA 431 COSTI DI GESTIONE GAL

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA MISURA 431 COSTI DI GESTIONE GAL Versione del 18/11/08 - rev. 4 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA MISURA 431 COSTI DI GESTIONE GAL PREMESSA Le domande della Misura 431 sono presentate con Dichiarazione unica

Dettagli

Introduzione. Accreditamento

Introduzione. Accreditamento Introduzione Vanti un credito nei confronti di una P.A.? Vuoi ottenere il riconoscimento del tuo credito? Oggi tutto questo è possibile, in modo semplificato, grazie alla piattaforma per la certificazione

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale

Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale Regione Autonoma della Sardegna Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Sistema Informativo del Lavoro per l Accreditamento dei Soggetti Abilitati (e la relativa associazione delle Imprese) all

Dettagli

AVVISO FORMAZIONE CONTINUA

AVVISO FORMAZIONE CONTINUA AVVISO FORMAZIONE CONTINUA INDICAZIONI PER L UTILIZZO DELLA MODULISTICA GEFO PREMESSA Indicazioni generali di compilazione: i campi con asterisco rosso sono a compilazione obbligatoria i dati inseriti/modificati

Dettagli

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura gionale A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Reg. (UE) 1308/2013 PNS OCM Vitivinicolo 2013/2014-2017/2018 art. 46 Ristrutturazione e Riconversione dei vigneti Istruzioni

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

Wireless nelle Scuole

Wireless nelle Scuole Wireless nelle Scuole Note Tecniche Aggiornate al 04/12/2013 La presente Nota sostituisce la precedente in quanto contiene nuovi aggiornamenti Accesso al sistema Le Istituzioni scolastiche che vogliono

Dettagli

GESTNOTIBIO COMPILAZIONE DELLA NOTIFICA DI ATTIVITA' BIOLOGICA

GESTNOTIBIO COMPILAZIONE DELLA NOTIFICA DI ATTIVITA' BIOLOGICA GESTNOTIBIO COMPILAZIONE DELLA NOTIFICA DI ATTIVITA' BIOLOGICA MANUALE UTENTE VERSIONE 1.6 DEL 04/12/2013 Pagina 1 di 37 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1. Scopo...3 1.2. Campo di applicazione...3 1.3. Riferimenti...3

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO. Versione 1.0

MANUALE DI UTILIZZO. Versione 1.0 SISTEMA SFINGE Manuale A - Impresa proprietaria dell'immobile danneggiato o distrutto in cui svolgeva l'attività al momento del sisma o in disponibilità dell'immobile in cui svolgeva l'attività al momento

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria GUIDA OPERATIVA PER UTENTI SSA NELLA GESTIONE DELLE DELEGHE PER LA RACCOLTA DELLE SPESE SANITARIE Pag. 1 di 14 INDICE 1. Introduzione... 3 2. Autenticazione...

Dettagli

NAVIGARE FRA LE PRATICHE...

NAVIGARE FRA LE PRATICHE... Manuale veloce AUTENTICAZIONE... 3 REGISTRAZIONE... 4 NAVIGARE FRA LE PRATICHE... 5 PRATICA TELEMATICA : AVVIO... 7 PRATICA TELEMATICA : COMPILAZIONE, FIRMA DIGITALE E INVIO... 8 PRATICA TELEMATICA : COMPILAZIONE

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Presentazione delle Domande del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica:

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica: Fino ad oggi le imprese ed i loro intermediari evadevano gli obblighi riguardanti il Registro delle Imprese, l Agenzia delle Entrate, l INAIL e l INPS con procedure diverse per ogni Ente e, soprattutto,

Dettagli

TLQWEB - FUNZIONAMENTO DELEGA UNIFICATA

TLQWEB - FUNZIONAMENTO DELEGA UNIFICATA TLQWEB - FUNZIONAMENTO DELEGA UNIFICATA Entrando in Disposizioni, nella sezione F24, è possibile compilare il modello per il pagamento della Delega Unificata. Cliccando sul tasto comparirà la maschera

Dettagli

Servizi Online. Manuale utente. Copertura assicurativa per i soggetti beneficiari di misure di integrazione e sostegno al reddito

Servizi Online. Manuale utente. Copertura assicurativa per i soggetti beneficiari di misure di integrazione e sostegno al reddito Servizi Online Copertura assicurativa per i soggetti beneficiari di misure di integrazione e sostegno al reddito Manuale utente 27/03/2015 Pagina 1 di 35 SOMMARIO 1 Introduzione... 4 2 Istituzione della

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 IINDIICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE - ASPETTI GENERALI... 4 2.1 COS È E A CHI

Dettagli

FAS 2007-2013. Manuale per la compilazione on-line delle richieste di variante. Firenze, 26 settemre 2012 Versione 1.12

FAS 2007-2013. Manuale per la compilazione on-line delle richieste di variante. Firenze, 26 settemre 2012 Versione 1.12 FAS 2007-2013 Manuale per la compilazione on-line delle richieste di variante Firenze, 26 settemre 2012 Versione 1.12 1 Indice 1. Introduzione... 3 2. Accesso al sistema... Errore. Il segnalibro non è

Dettagli

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE Allegato 1 ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE La presente guida contiene le istruzioni per la compilazione dei

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2010 Progetto Istanze On Line 4 febbraio 2010 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA...3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI...3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE...4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO...4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Comunicazione Dichiarazioni di Intento Emesse

Comunicazione Dichiarazioni di Intento Emesse Piattaforma Applicativa Gestionale Documentazione Fast Patch Nr. 0007 Rel.9.1 Comunicazione Dichiarazioni di Intento Emesse COPYRIGHT 1992-2014 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa

Dettagli

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura

ART AAgenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in agricoltura Struttura di supporto giuridico e contabile Manuale Procedimentale per i Centri di servizio convenzionati Piano Zootecnico Regionale Misura 4

Dettagli

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE 1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2- INTRODUZIONE... 1 3- ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4- COMPILAZIONE ON-LINE... 6 5- SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 7 6- DATI ANAGRAFICI... 8 7- DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 Sommario 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3 1.1. Il Gestionale Web... 3 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 1.3 Funzionalità dell interfaccia Web... 4 1.3.1 Creazione guidata dela fattura in formato

Dettagli

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE 1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2- INTRODUZIONE... 1 3- ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4- COMPILAZIONE ON-LINE... 4 5- SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 5 6- DATI ANAGRAFICI... 6 7- DATI ANAGRAFICI

Dettagli

S.I.N. S.R.L. SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE

S.I.N. S.R.L. SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE Edizione 1.0 Marzo 2010 S.I.N. S.R.L. SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE PER LO SVILUPPO IN AGRICOLTURA Sviluppo Rurale 2007 2013 Misure Strutturali Compilazione domanda di aiuto Manuale Operativo Utente Controllo

Dettagli

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI 1 SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE...3 GESTIONE LISTA ISCRITTI...4 INSERIMENTO

Dettagli

INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO

INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO MANUALE UTENTE INDICE INDICE... 1 1. INTRODUZIONE... 2 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 2 2 DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA... 3 3 GESTIONE DELLA PROPOSTA

Dettagli