Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata"

Transcript

1 Rassegna Stampa Conferenza stampa TUMORE DEL PANCREAS, NUOVE DIAGNOSI ALL ANNO IN CAMPANIA. NAPOLI È IN PRIMA FILA PER SOSTENERE LA PREVENZIONE Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta, 12/B Brescia Tel Fax Napoli, 7 ottobre 2014

2 Segnalazioni INTERMEDIA OTTOBRE 2014 RILEVAZIONI Programma TG 3 Emittente RAI 3 Servizio di REDAZIONE Programma Emittente Servizio di GR RADIO MARTE REDAZIONE FOTOGRAFIE nome utente: medinews password: Quah4aiL

3

4 (Sito AIOM dedicato alla campagna di informazione sul cancro al pancreas) leggi.php?id=260 Tumore del pancreas, nuove diagnosi all'anno in Campania. Napoli e' in prima fila per sostenere la prevenzione - 07/10/2014 Napoli, 7 ottobre 2014 Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile aggiunge il dott.

5 Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli abitanti della Penisola deve sapere che oggi le neoplasie si possono sconfiggere. È un processo che coinvolge anche i medici di famiglia, perché ricevono quotidianamente pazienti oncologici. Si deve riuscire a cogliere i primi segnali di malattia, per indirizzare precocemente gli assistiti al centro di riferimento, distribuendo sul territorio il management delle persone in carico. Con PanCrea torniamo finalmente a occuparci di una patologia praticamente misconosciuta. FAVO, AIMaC e la Fondazione Insieme contro il cancro affrontano questi temi a 360 sottolineano il dott. Davide De Persis, Responsabile dei Rapporti Istituzionali FAVO e la dott.ssa Paola Boccia, dell Associazione In nome di Concetta ONLUS. Siamo da sempre impegnati nel campo della prevenzione e dell informazione attiva e mirata al sano stile di vita. Questa è l occasione per una vera e propria chiamata alle armi, in stretta collaborazione con le Istituzioni, le altre Associazioni e il mondo medico. La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare spiega il dott. Ferdinando De Vita, Ricercatore di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi cittadina. È stato infatti approvato in Europa, anche per questa patologia, il nab-paclitaxel (paclitaxel legato all albumina in nanoparticelle): un farmaco già disponibile nel trattamento del cancro della mammella metastatico, che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia. La nanomedicina rappresenta una nuova arma contro il tumore pancreatico conclude il prof. Ciardiello, consentendo di prolungare la sopravvivenza di pazienti con metastasi diffuse. Ci auguriamo quindi che il nab-paclitaxel possa essere presto rimborsato dal SSN, anche per questa nuova indicazione.

6 LETTORI TUMORE DEL PANCREAS, NUOVE DIAGNOSI ALL ANNO IN CAMPANIA. NAPOLI È IN PRIMA FILA PER SOSTENERE LA PREVENZIONE Napoli, 7 ottobre 2014 Sesta tappa del tour nazionale voluto da AIOM e Insieme contro il cancro, che tocca sette città Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile aggiunge il dott. Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli abitanti della Penisola deve sapere che oggi le neoplasie si possono sconfiggere. È un processo che coinvolge anche i medici di famiglia, perché ricevono quotidianamente pazienti oncologici. Si deve riuscire a cogliere i primi segnali di malattia, per indirizzare precocemente gli assistiti al centro di riferimento, distribuendo sul territorio il management delle persone in carico. Con PanCrea torniamo finalmente a occuparci di una patologia praticamente misconosciuta. FAVO, AIMaC e la Fondazione Insieme contro il cancro affrontano questi temi a 360 sottolineano il dott. Davide De Persis, Responsabile dei Rapporti Istituzionali FAVO e la dott.ssa Paola Boccia, dell Associazione In nome di Concetta ONLUS. Siamo da sempre impegnati nel campo della prevenzione e dell informazione attiva e mirata al sano stile di vita. Questa è l occasione per una vera e propria chiamata alle armi, in stretta collaborazione con le Istituzioni, le altre Associazioni e il mondo medico. La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare spiega il dott. Ferdinando De Vita, Ricercatore di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi cittadina. È stato infatti approvato in

7 Europa, anche per questa patologia, il nab-paclitaxel (paclitaxel legato all albumina in nanoparticelle): un farmaco già disponibile nel trattamento del cancro della mammella metastatico, che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia. La nanomedicina rappresenta una nuova arma contro il tumore pancreatico conclude il prof. Ciardiello, consentendo di prolungare la sopravvivenza di pazienti con metastasi diffuse. Ci auguriamo quindi che il nab-paclitaxel possa essere presto rimborsato dal SSN, anche per questa nuova indicazione.

8 (Il sito ufficiale alla campagna della Fondazione Insieme contro il cancro) leggi.php?id=120 Tumore del pancreas, nuove diagnosi all'anno in Campania. Napoli e' in prima fila per sostenere la prevenzione Napoli, 7 ottobre 2014 Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile

9 aggiunge il dott. Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli abitanti della Penisola deve sapere che oggi le neoplasie si possono sconfiggere. È un processo che coinvolge anche i medici di famiglia, perché ricevono quotidianamente pazienti oncologici. Si deve riuscire a cogliere i primi segnali di malattia, per indirizzare precocemente gli assistiti al centro di riferimento, distribuendo sul territorio il management delle persone in carico. Con PanCrea torniamo finalmente a occuparci di una patologia praticamente misconosciuta. FAVO, AIMaC e la Fondazione Insieme contro il cancro affrontano questi temi a 360 sottolineano il dott. Davide De Persis, Responsabile dei Rapporti Istituzionali FAVO e la dott.ssa Paola Boccia, dell Associazione In nome di Concetta ONLUS. Siamo da sempre impegnati nel campo della prevenzione e dell informazione attiva e mirata al sano stile di vita. Questa è l occasione per una vera e propria chiamata alle armi, in stretta collaborazione con le Istituzioni, le altre Associazioni e il mondo medico. La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare spiega il dott. Ferdinando De Vita, Ricercatore di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi cittadina. È stato infatti approvato in Europa, anche per questa patologia, il nabpaclitaxel (paclitaxel legato all albumina in nanoparticelle): un farmaco già disponibile nel trattamento del cancro della mammella metastatico, che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia. La nanomedicina rappresenta una nuova arma contro il tumore pancreatico conclude il prof. Ciardiello, consentendo di prolungare la sopravvivenza di pazienti con metastasi diffuse. Ci auguriamo quindi che il nab-paclitaxel possa essere presto rimborsato dal SSN, anche per questa nuova indicazione.

10 pancreas dati campania.html Tumore al pancreas: alta diffusione in Campania Tumore al pancreas: il 10% dei malati è campano Si tratta di una forma di cancro molto aggressiva e diffusa, ma poco conosciuta come evidenziato da "PanCrea: creiamo informazione", che ha tenuto alcuni convegni a Napoli, nell'ambito di una campagna di sensibilizzazione sulla malattia Il tumore del pancreas si sta diffondendo pericolosamente in Campania dove colpisce ogni anno quasi persone, sulle 12mila in totale in Italia. Si tratta di una forma di cancro molto aggressiva e diffusa, ma poco conosciuta dai cittadini come evidenziato da "PanCrea: creiamo informazione", che ha tenuto alcuni convegni a Napoli, nell'ambito di una campagna di sensibilizzazione volta a informare le persone su tale terribile malattia. Gli aspetti più importante sono indubbiamente la prevenzione e uno stile di vita sano, oltre all'abbandono dell'utilizzo della sigaretta, dato che il 23% di coloro che fumano sviluppano la terribile malattia. Nell'ambito della campagna "PanCrea" sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi.

11 (Piattaforma virtuale di scambio di opinioni e informazioni tra i maggiori opinion leader in campo oncologico) Tumore del pancreas, nuove diagnosi all'anno in Campania. Napoli e' in prima fila per sostenere la prevenzione Napoli, 7 ottobre 2014 Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile aggiunge il dott. Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli abitanti della Penisola deve sapere che oggi le neoplasie si possono sconfiggere. È

12 un processo che coinvolge anche i medici di famiglia, perché ricevono quotidianamente pazienti oncologici. Si deve riuscire a cogliere i primi segnali di malattia, per indirizzare precocemente gli assistiti al centro di riferimento, distribuendo sul territorio il management delle persone in carico. Con PanCrea torniamo finalmente a occuparci di una patologia praticamente misconosciuta. FAVO, AIMaC e la Fondazione Insieme contro il cancro affrontano questi temi a 360 sottolineano il dott. Davide De Persis, Responsabile dei Rapporti Istituzionali FAVO e la dott.ssa Paola Boccia, dell Associazione In nome di Concetta ONLUS. Siamo da sempre impegnati nel campo della prevenzione e dell informazione attiva e mirata al sano stile di vita. Questa è l occasione per una vera e propria chiamata alle armi, in stretta collaborazione con le Istituzioni, le altre Associazioni e il mondo medico. La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare spiega il dott. Ferdinando De Vita, Ricercatore di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi cittadina. È stato infatti approvato in Europa, anche per questa patologia, il nab-paclitaxel (paclitaxel legato all albumina in nanoparticelle): un farmaco già disponibile nel trattamento del cancro della mammella metastatico, che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia. La nanomedicina rappresenta una nuova arma contro il tumore pancreatico conclude il prof. Ciardiello, consentendo di prolungare la sopravvivenza di pazienti con metastasi diffuse. Ci auguriamo quindi che il nab-paclitaxel possa essere presto rimborsato dal SSN, anche per questa nuova indicazione.

13 (Sito dedicato all immunoterapia in oncologia) / Tumore del pancreas, nuove diagnosi all'anno in Campania Napoli, 7 ottobre 2014 Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile aggiunge il dott. Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli abitanti della Penisola deve sapere che oggi le neoplasie si possono sconfiggere. È

14 un processo che coinvolge anche i medici di famiglia, perché ricevono quotidianamente pazienti oncologici. Si deve riuscire a cogliere i primi segnali di malattia, per indirizzare precocemente gli assistiti al centro di riferimento, distribuendo sul territorio il management delle persone in carico. Con PanCrea torniamo finalmente a occuparci di una patologia praticamente misconosciuta. FAVO, AIMaC e la Fondazione Insieme contro il cancro affrontano questi temi a 360 sottolineano il dott. Davide De Persis, Responsabile dei Rapporti Istituzionali FAVO e la dott.ssa Paola Boccia, dell Associazione In nome di Concetta ONLUS. Siamo da sempre impegnati nel campo della prevenzione e dell informazione attiva e mirata al sano stile di vita. Questa è l occasione per una vera e propria chiamata alle armi, in stretta collaborazione con le Istituzioni, le altre Associazioni e il mondo medico. La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare spiega il dott. Ferdinando De Vita, Ricercatore di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi cittadina. È stato infatti approvato in Europa, anche per questa patologia, il nab-paclitaxel (paclitaxel legato all albumina in nanoparticelle): un farmaco già disponibile nel trattamento del cancro della mammella metastatico, che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia. La nanomedicina rappresenta una nuova arma contro il tumore pancreatico conclude il prof. Ciardiello, consentendo di prolungare la sopravvivenza di pazienti con metastasi diffuse. Ci auguriamo quindi che il nab-paclitaxel possa essere presto rimborsato dal SSN, anche per questa nuova indicazione.

15 persone allanno colpite in campania dal tumore al pancreas leggi il sondaggio NAPOLI PERSONE ALL'ANNO COLPITE IN CAMPANIA DAL TUMORE AL PANCREAS, LEGGI IL SONDAGGIO... 07/10/2014 Parliamo di tumore al pancreas, di seguito alcuni estratti del comunicato stampa pervenuto in redazione in merito all'argomneto: "Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli- si legge - per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente- continua - importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti - prosegue - non corretti, su cui dobbiamo intervenire.

16

17 Tumore del pancreas, nuove diagnosi all'anno in Campania. Napoli e' in prima fila per sostenere la prevenzione Napoli, 7 ottobre 2014 Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile aggiunge il dott. Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli abitanti della Penisola deve sapere che oggi le neoplasie si possono sconfiggere. È un processo che coinvolge anche i medici di famiglia, perché ricevono quotidianamente pazienti oncologici. Si deve riuscire a cogliere i primi segnali di malattia, per indirizzare precocemente gli assistiti al centro di riferimento, distribuendo sul territorio il management delle persone in carico. Con PanCrea torniamo finalmente a occuparci di una patologia praticamente misconosciuta. FAVO, AIMaC e la Fondazione Insieme contro il cancro affrontano questi temi a 360 sottolineano il dott. Davide De Persis, Responsabile dei Rapporti Istituzionali FAVO e la dott.ssa Paola Boccia, dell Associazione In nome di Concetta ONLUS. Siamo da sempre impegnati nel campo della prevenzione e dell informazione attiva e mirata al sano stile di vita. Questa è l occasione per una vera e propria chiamata alle armi, in stretta collaborazione con le Istituzioni, le altre Associazioni e il mondo medico. La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare spiega il dott. Ferdinando De Vita, Ricercatore di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi cittadina. È stato infatti approvato in Europa, anche per questa patologia, il nabpaclitaxel (paclitaxel legato all albumina in nanoparticelle): un farmaco già disponibile nel trattamento del cancro della mammella metastatico, che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia. La nanomedicina rappresenta una nuova arma contro il tumore pancreatico conclude il prof. Ciardiello, consentendo di prolungare la sopravvivenza di pazienti con metastasi diffuse. Ci auguriamo quindi che il nabpaclitaxel possa essere presto rimborsato dal SSN, anche per questa nuova indicazione.

18 Sito della onlus presieduta dal prof. Sergio Pecorelli Tumore del pancreas, nuove diagnosi all'anno in Campania. Napoli e' in prima fila per sostenere la prevenzione Napoli, 7 ottobre 2014 Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile aggiunge il dott. Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli abitanti della Penisola deve sapere che oggi le neoplasie si possono sconfiggere. È un processo che coinvolge anche i medici di famiglia, perché ricevono quotidianamente pazienti oncologici. Si deve riuscire a cogliere i primi segnali di malattia, per indirizzare precocemente gli assistiti al centro di riferimento, distribuendo sul territorio il management delle persone in carico. Con PanCrea torniamo finalmente a occuparci di una patologia praticamente misconosciuta. FAVO, AIMaC e la Fondazione Insieme contro il cancro affrontano questi temi a 360 sottolineano il dott. Davide De Persis, Responsabile dei Rapporti Istituzionali FAVO e la dott.ssa Paola Boccia, dell Associazione In nome di Concetta ONLUS. Siamo da sempre impegnati nel campo della prevenzione e dell informazione attiva e mirata al sano stile di vita. Questa è l occasione per una vera e propria chiamata alle armi, in stretta collaborazione con le Istituzioni, le altre Associazioni e il mondo medico. La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare spiega il dott. Ferdinando De Vita, Ricercatore di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi cittadina. È stato infatti approvato in Europa, anche per questa patologia, il nab-paclitaxel (paclitaxel legato all albumina in

19 nanoparticelle): un farmaco già disponibile nel trattamento del cancro della mammella metastatico, che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia. La nanomedicina rappresenta una nuova arma contro il tumore pancreatico conclude il prof. Ciardiello, consentendo di prolungare la sopravvivenza di pazienti con metastasi diffuse. Ci auguriamo quindi che il nab-paclitaxel possa essere presto rimborsato dal SSN, anche per questa nuova indicazione.

20

21 (Sito della prima fondazione che unisce medici e pazienti, presieduta dal prof. Francesco Cognetti) Tumore del pancreas, nuove diagnosi all'anno in Campania. Napoli e' in prima fila per sostenere la prevenzione Napoli, 7 ottobre 2014 Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile aggiunge il dott. Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli abitanti della Penisola deve sapere che oggi le neoplasie si possono sconfiggere. È un processo che coinvolge anche i medici di famiglia, perché ricevono quotidianamente pazienti oncologici. Si deve riuscire a cogliere i primi segnali di malattia, per indirizzare precocemente gli assistiti al centro di riferimento, distribuendo sul territorio il management delle persone in carico. Con PanCrea torniamo finalmente a occuparci di una patologia praticamente misconosciuta. FAVO, AIMaC e la Fondazione Insieme contro il cancro affrontano questi temi a 360 sottolineano il dott. Davide De Persis, Responsabile dei Rapporti Istituzionali FAVO e la dott.ssa Paola Boccia, dell Associazione In nome di Concetta ONLUS. Siamo da sempre impegnati nel campo della prevenzione e dell informazione attiva e mirata al sano stile di vita. Questa è l occasione per una vera e propria chiamata alle armi, in stretta collaborazione con le Istituzioni, le altre Associazioni e il mondo medico. La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare spiega il dott. Ferdinando De Vita, Ricercatore di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi cittadina. È stato infatti approvato in Europa, anche per questa patologia, il nab-paclitaxel (paclitaxel legato all albumina in nanoparticelle): un farmaco già disponibile nel trattamento del cancro della mammella metastatico, che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia. La nanomedicina rappresenta una nuova arma contro il tumore pancreatico conclude il prof. Ciardiello, consentendo di prolungare la sopravvivenza di pazienti con metastasi diffuse. Ci auguriamo quindi che il nab-paclitaxel possa essere presto rimborsato dal SSN, anche per questa nuova indicazione.

22 Tumore del pancreas, nuove diagnosi all'anno in Campania Napoli, 7 ottobre 2014 Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile aggiunge il dott. Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli abitanti della Penisola deve sapere che oggi le neoplasie si possono sconfiggere. È un processo che coinvolge anche i medici di famiglia, perché ricevono

23 quotidianamente pazienti oncologici. Si deve riuscire a cogliere i primi segnali di malattia, per indirizzare precocemente gli assistiti al centro di riferimento, distribuendo sul territorio il management delle persone in carico. Con PanCrea torniamo finalmente a occuparci di una patologia praticamente misconosciuta. FAVO, AIMaC e la Fondazione Insieme contro il cancro affrontano questi temi a 360 sottolineano il dott. Davide De Persis, Responsabile dei Rapporti Istituzionali FAVO e la dott.ssa Paola Boccia, dell Associazione In nome di Concetta ONLUS. Siamo da sempre impegnati nel campo della prevenzione e dell informazione attiva e mirata al sano stile di vita. Questa è l occasione per una vera e propria chiamata alle armi, in stretta collaborazione con le Istituzioni, le altre Associazioni e il mondo medico. La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare spiega il dott. Ferdinando De Vita, Ricercatore di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi cittadina. È stato infatti approvato in Europa, anche per questa patologia, il nab-paclitaxel (paclitaxel legato all albumina in nanoparticelle): un farmaco già disponibile nel trattamento del cancro della mammella metastatico, che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia. La nanomedicina rappresenta una nuova arma contro il tumore pancreatico conclude il prof. Ciardiello, consentendo di prolungare la sopravvivenza di pazienti con metastasi diffuse. Ci auguriamo quindi che il nab-paclitaxel possa essere presto rimborsato dal SSN, anche per questa nuova indicazione.

24 leggi.php?id=127 (Sito dedicato ai tumori di rene, prostata, vescica e testicoli) Tumore del pancreas, nuove diagnosi all'anno in Campania. Napoli e' in prima fila per sostenere la prevenzione Napoli, 7 ottobre 2014 Il tumore del pancreas colpisce ogni anno quasi persone in Campania, 12mila in Italia. È una forma di cancro aggressiva e molto diffusa: eppure i cittadini non sembrano esserne informati. Il 77% non conosce i sintomi, l 88% non ha mai letto nulla in merito e il 97% non ne ha mai parlato con il proprio medico di famiglia. Ma l 81% sarebbe interessato a saperne di più. Sono i dati del sondaggio promosso dalla campagna nazionale di sensibilizzazione PanCrea: creiamo informazione, che tocca oggi Napoli per la sua sesta tappa, voluta dall Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e dalla Fondazione Insieme contro il cancro in sette Regioni e unica nel suo genere. Il nostro è un centro di riferimento, ogni anno trattiamo circa 50 nuovi casi afferma il prof. Fortunato Ciardiello, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Seconda Università degli Studi di Napoli e Presidente Eletto ESMO (European Society for Medical Oncology). Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione, soprattutto sulla prevenzione, particolarmente importante quando si tratta di un tumore molto difficile da curare. Seguire uno stile di vita sano è necessario per ridurre il rischio di cancro, anche del pancreas. Ma, secondo il 49% delle persone che hanno risposto al sondaggio (oltre 1.500), una condotta equilibrata serve a poco. Forse non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma. Ma non solo. Il 55% non pratica esercizio fisico con regolarità e solo uno su dieci mangia le porzioni di frutta e verdure raccomandate. Comportamenti non corretti, su cui dobbiamo intervenire. Nell ambito della campagna PanCrea, resa possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene, sono stati realizzati due opuscoli informativi, uno dedicato alla prevenzione e uno ai pazienti, oltre a un ulteriore questionario per gli oncologi. Se vogliamo aumentare le diagnosi precoci e provare a cambiare la storia di questo tumore, dobbiamo rafforzare la collaborazione con altri specialisti: l approccio multidisciplinare per le forme metastatiche risulta invece essere poco frequente per il 43% degli oncologi afferma il dott. Alberto D Agostino, chirurgo dell Unità Operativa di Chirurgia Generale ed epatobiliopancreatica dell Ospedale Loreto Mare di Napoli. Dobbiamo rivolgerci anche al nostro esterno, in modo particolare ai medici del territorio: solo loro conoscono perfettamente la storia dell assistito e possono individuare le situazioni a rischio, attuando strategie di prevenzione. Creare informazione e dibattito è fondamentale per rafforzare il collegamento tra specialista e camice bianco, soprattutto ora che i tumori, grazie anche alle nuove terapie, fanno sempre meno paura. Secondo questo sondaggio, per il 58% dei cittadini il cancro non è più un male incurabile aggiunge il dott. Giovanni Arpino, Presidente della sezione campana della Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). Ma l operazione culturale non si può fermare: il 100% degli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata TUMORE DEL PANCREAS, E PIU A RISCHIO CHI VIVE NEL NORD ITALIA

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata TUMORE DEL PANCREAS, E PIU A RISCHIO CHI VIVE NEL NORD ITALIA Rassegna Stampa Conferenza stampa TUMORE DEL PANCREAS, E PIU A RISCHIO CHI VIVE NEL NORD ITALIA GLI ONCOLOGI: SOTTO ACCUSA STILI DI VITA NON SANI A PARTIRE DALLA DIETA Intermedia s.r.l. per la comunicazione

Dettagli

CALABRIA, PIGRIZIA STILE DI VITA PER IL 65% DEGLI ADOLESCENTI ANDREA BARBERIS: METTETE IN PANCHINA SEDENTARIETÀ E ALIMENTAZIONE SBAGLIATA

CALABRIA, PIGRIZIA STILE DI VITA PER IL 65% DEGLI ADOLESCENTI ANDREA BARBERIS: METTETE IN PANCHINA SEDENTARIETÀ E ALIMENTAZIONE SBAGLIATA Rassegna Stampa Comunicato stampa CALABRIA, PIGRIZIA STILE DI VITA PER IL 65% DEGLI ADOLESCENTI ANDREA BARBERIS: METTETE IN PANCHINA SEDENTARIETÀ E ALIMENTAZIONE SBAGLIATA Intermedia s.r.l. per la comunicazione

Dettagli

TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE

TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE 08-04-2014 LETTORI 495.000 TUMORI: PANCREAS, ITALIA ULTIMA IN UE PER TEMPI ACCESSO CURE (ANSA) - ROMA, 08 APR - I pazienti italiani che soffrono di tumore al pancreas, uno dei piu' letali, hanno la maglia

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Conferenza stampa LA SIMG: SIAMO LE SENTINELLE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE PARTE VÌOLA, IL PROGETTO PER ABBATTERE IL MURO DEL SILENZIO Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Dettagli

Tumori: oncologi, Italia capofila in cure, si guarisce in 9 casi su 10

Tumori: oncologi, Italia capofila in cure, si guarisce in 9 casi su 10 10-06-2013 Tumori: oncologi, Italia capofila in cure, si guarisce in 9 casi su 10 Roma, 10 giu. (Adnkronos Salute) Il tumore del seno guarisce in 9 casi su 10, se diagnosticato in anticipo. L Italia è

Dettagli

Un paziente su cinque con cancro al polmone sopravvive dopo 3 anni

Un paziente su cinque con cancro al polmone sopravvive dopo 3 anni http://salute24.ilsole24ore.com/articles/17936-un-paziente-su-cinque-con-cancro-al-polmone-sopravvive-dopo-3-anni Un paziente su cinque con cancro al polmone sopravvive dopo 3 anni Un paziente su cinque,

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Conferenza stampa TUMORE DEL PANCREAS, 1.150 NUOVI CASI ALL ANNO NEL LAZIO GLI ONCOLOGI: MEDICI DI FAMIGLIA NOSTRI ALLEATI NELLA PREVENZIONE Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Dettagli

14-09-2014 50/51 1 / 5

14-09-2014 50/51 1 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 1 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 2 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 3 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 4 / 5 Quotidiano 14-09-2014 50/51 5 / 5 QUOTIDIANO AIOM: estendiamo i divieti

Dettagli

Il tumore al seno fa meno paura: decisiva la diagnosi precoce

Il tumore al seno fa meno paura: decisiva la diagnosi precoce 25-07-2014 www.tmnews.it Il tumore al seno fa meno paura: decisiva la diagnosi precoce Nel 2014 si stima che saranno 48.000 i casi in Italia Roma, 25 ott. (TMNews) - Oggi il tumore al seno fa sempre meno

Dettagli

Le iniziative di Promozione Salute in eni

Le iniziative di Promozione Salute in eni Convegno Progetto Ricerca Stargate People Care: dalle malattie critiche alle prassi relazionali aziendali Le iniziative di Promozione Salute in eni www.eni.it Milano 26 ottobre 2011 Auditorium Assolombarda

Dettagli

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Comunicato stampa TUMORE DEL SENO: FUNZIONA LA TERAPIA "ACCELERATA" "IL 94% DEI PAZIENTI GUARISCE CON I TEMPI DI CURA PIU' BREVI" Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta,

Dettagli

TUMORI:FRONTIERA NANOFARMACI,RISULTATI PER SENO E PANCREAS FERRARI, NANOPARTICELLE COME 'TIR' PER VINCERE DIFESE CANCRO (di Manuela Correra)

TUMORI:FRONTIERA NANOFARMACI,RISULTATI PER SENO E PANCREAS FERRARI, NANOPARTICELLE COME 'TIR' PER VINCERE DIFESE CANCRO (di Manuela Correra) TUMORI:FRONTIERA NANOFARMACI,RISULTATI PER SENO E PANCREAS FERRARI, NANOPARTICELLE COME 'TIR' PER VINCERE DIFESE CANCRO (di Manuela Correra) (ANSA) - ROMA, 19 MAR - Come dei Tir o dei droni, 'trasportano'

Dettagli

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata CANCRO: DE LORENZO A CAPO DELLA COALIZIONE EUROPEA DEI PAZIENTI.

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata CANCRO: DE LORENZO A CAPO DELLA COALIZIONE EUROPEA DEI PAZIENTI. Rassegna Stampa Comunicato stampa CANCRO: DE LORENZO A CAPO DELLA COALIZIONE EUROPEA DEI PAZIENTI. PARI DIRITTI PER TUTTI I MALATI, SERVE SUBITO UN PIANO ONCOLOGICO Intermedia s.r.l. per la comunicazione

Dettagli

/ 2. Quotidiano. Data Pagina Foglio. Codice abbonamento:

/ 2. Quotidiano. Data Pagina Foglio. Codice abbonamento: Quotidiano Data Pagina Foglio 23-11-2014 21 1 / 2 Codice abbonamento: 097156 Quotidiano Data Pagina Foglio 23-11-2014 21 2 / 2 Codice abbonamento: 097156 Quotidiano Data Pagina Foglio 23-11-2014 21 1 Codice

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA FEDERAZIONE ITALIANA MEDICI DI MEDICINA GENERALE FIMMG E EUROPA DONNA ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA FEDERAZIONE ITALIANA MEDICI DI MEDICINA GENERALE FIMMG E EUROPA DONNA ITALIA PROTOCOLLO D INTESA FEDERAZIONE ITALIANA MEDICI DI MEDICINA GENERALE FIMMG E EUROPA DONNA ITALIA Protocollo d intesa tra FEDERAZIONE ITALIANA MEDICI di MEDICINA GENERALE e EUROPA DONNA ITALIA Il giorno

Dettagli

13-10-2014 23+1 1 / 2

13-10-2014 23+1 1 / 2 23+1 1 / 2 23+1 2 / 2 15 1 13/10/2014 TUMORI: ANCHE QUELLO AL COLON REGOLATO DA UN ORMONE (AGI) - Filadelfia, 12 ott. - Anche il cancro al colon, come quello dell'utero e del seno, potrebbe essere correlato

Dettagli

TERAPIA ORMONALE DEL CARCINOMA MAMMARIO: STATO DELL ARTE 28 APRILE 2009 SEDE

TERAPIA ORMONALE DEL CARCINOMA MAMMARIO: STATO DELL ARTE 28 APRILE 2009 SEDE 28 APRILE 2009 SEDE Hotel Palazzo Carpegna Via Aurelia 481 - Roma Direzione e Segreteria Scientifica Prof. Giuseppe Naso Professore Associato in Oncologia Medica, Università La Sapienza, Policlinico Umberto

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Conferenza stampa VENETO, 1 ADOLESCENTE SU 3 ALZA IL GOMITO REGOLARMENTE SIMONE PEPE: RAGAZZI, PER DIVERTIRVI NON AVETE BISOGNO DI BERE! Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Dettagli

www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org

www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org www.lupus-italy.org info@lupus-italy-org ONLUS con circa 1700 iscritti, fondata nel 1987 a Piacenza dove tutt ora ha la sede legale, 14 Gruppi Regionali Con l aiuto dei nostri volontari lavoriamo su una

Dettagli

Dir. Resp.: Roberto Napoletano

Dir. Resp.: Roberto Napoletano Tiratura 09/2014: 40.000 Diffusione: n.d. Lettori: n.d. Dati rilevati dagli Enti certificatori o autocertificati Dir. Resp.: Roberto Napoletano da pag. 6 02-GIU-2015 www.datastampa.it Tiratura 09/2014:

Dettagli

Ministro Lorenzin alla Giornata nazionale per la ricerca sul cancro

Ministro Lorenzin alla Giornata nazionale per la ricerca sul cancro Ministro Lorenzin alla Giornata nazionale per la ricerca sul cancro Il discorso pronunciato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin alla Cerimonia di Celebrazione della Giornata Nazionale per la Ricerca

Dettagli

ANSA-FOCUS/ CRISI FA MALE A SALUTE, MENO VISITE, FARMACI E CURE. CROLLA SPESE FAMIGLIE CHE RISPARMIANO ANCHE SUL MEDICO (ANSA) - ROMA, 19 APR - Quasi

ANSA-FOCUS/ CRISI FA MALE A SALUTE, MENO VISITE, FARMACI E CURE. CROLLA SPESE FAMIGLIE CHE RISPARMIANO ANCHE SUL MEDICO (ANSA) - ROMA, 19 APR - Quasi ANSA-FOCUS/ CRISI FA MALE A SALUTE, MENO VISITE, FARMACI E CURE. CROLLA SPESE FAMIGLIE CHE RISPARMIANO ANCHE SUL MEDICO (ANSA) - ROMA, 19 APR - Quasi due milioni di anziani rinunciano a cure e farmaci,

Dettagli

Dir. Resp.: Alessandro Sallusti

Dir. Resp.: Alessandro Sallusti Tiratura 04/2015: 148.106 Diffusione 04/2015: 83.049 Lettori I 2015: 484.000 Dir. Resp.: Alessandro Sallusti da pag. 37 13-06-2015 Lettori 38.890 http://www.corriere.it/salute/ CONGRESSO AMERICANO DI ONCOLOGIA

Dettagli

Rassegna stampa PROGETTO BEHTA: ONCOLOGI OGGI A FIRENZE PER FORMARSI ED INFORMARE SUL DOLORE EPISODICO INTENSO Firenze, 04 Maggio 2012

Rassegna stampa PROGETTO BEHTA: ONCOLOGI OGGI A FIRENZE PER FORMARSI ED INFORMARE SUL DOLORE EPISODICO INTENSO Firenze, 04 Maggio 2012 RASSEGNA STAMPA aggiornata al 7 Maggio 2012 Rassegna stampa PROGETTO BEHTA: ONCOLOGI OGGI A FIRENZE PER FORMARSI ED INFORMARE SUL DOLORE EPISODICO INTENSO Firenze, 04 Maggio 2012 Agenzie Testata Lettori

Dettagli

Health technology assessment sul dolore da cancro

Health technology assessment sul dolore da cancro RASSEGNA STAMPA aggiornata al 29 Maggio 2012 Rassegna stampa HEALTH TECHNOLOGY ASSESSMENT: UN PROGRAMMA DI FORMAZIONE ILLUSTRA LE BUONE PRATICHE PER COMBATTERE IL DOLORE EPISODICO INTENSO Roma, 9 Maggio

Dettagli

Puglia: dolore oncologico, tappa a Bari per progetto Behta. Progetto Behta_Terapia del dolore_corso per medici. 1.309.

Puglia: dolore oncologico, tappa a Bari per progetto Behta. Progetto Behta_Terapia del dolore_corso per medici. 1.309. RASSEGNA STAMPA aggiornata al 27 Aprile 2012 Rassegna stampa PROGETTO BEHTA, SPECIALISTI DEL DOLORE RIUNITI OGGI A BARI PER FORMARSI ED INFORMARE SUL BREAKTHROUGH CANCER PAIN " Bari, 26 Aprile 2012 Testata

Dettagli

focus on Oncology NanoHealth Seminar: programma scientifico Visiting Professor: Mauro Ferrari President, Alliance for NanoHealth (Houston, TX)

focus on Oncology NanoHealth Seminar: programma scientifico Visiting Professor: Mauro Ferrari President, Alliance for NanoHealth (Houston, TX) REGGIO EMILIA 10 Aprile 2014 Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Aula Magna Manodori NanoHealth Seminar: focus on Oncology Chairmen: Corrado Boni Arcispedale S. Maria Nuova, Reggio Emilia

Dettagli

Corso Informazione sulla salute in Internet per i pazienti: ricerca, selezione e valutazione (Roma, 23 febbraio 2015)

Corso Informazione sulla salute in Internet per i pazienti: ricerca, selezione e valutazione (Roma, 23 febbraio 2015) Corso Informazione sulla salute in Internet per i pazienti: ricerca, selezione e valutazione (Roma, 23 febbraio 2015) Materiale informativo in lingua italiana: opuscoli prodotti da associazioni e società

Dettagli

Rassegna Stampa. Co n stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata. Preliminare

Rassegna Stampa. Co n stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata. Preliminare Rassegna Stampa Preliminare Co n stampa Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta, 12/B 25124 Brescia Tel. 030 22 61 05 Fax 030 24 20 472 intermedia@intermedianews.it www.medinews.it www.intermedianews.tv

Dettagli

Teresa Pira F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Dirigente medico.

Teresa Pira F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Dirigente medico. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Teresa Pira Data di nascita 23/06/1962 Qualifica Amministrazione Incarico attuale e Numero di telefono e

Dettagli

PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE

PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE ex. Art. 3 Rete solidale e collaborazioni internazionali del DM del 21 luglio 2006 Programma straordinario

Dettagli

Dir. Resp.: Marco Tarquinio

Dir. Resp.: Marco Tarquinio Lettori: 385.000 Diffusione: 107.541 24-SET-2013 Dir. Resp.: Marco Tarquinio da pag. 12 Lettori: 385.000 Diffusione: 107.541 24-SET-2013 Dir. Resp.: Marco Tarquinio da pag. 12 Lettori: 2.835.000 Diffusione:

Dettagli

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale;

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale; Le reti oncologiche: presente e futuro Auditorium i Ministero i della Salute, Roma Il ruolo del volontariato nelle reti oncologiche Davide Petruzzelli Membro Esecutivo Nazionale F.A.V.O. Federazione Italiana

Dettagli

MICHAEL DOUGLAS, CANCRO A GOLA CAUSATO DA SESSO ORALE

MICHAEL DOUGLAS, CANCRO A GOLA CAUSATO DA SESSO ORALE 03-06-2013 LETTORI 651.000 MICHAEL DOUGLAS, CANCRO A GOLA CAUSATO DA SESSO ORALE Poi precisa: 'Non parlavo del mio'. Ginecologi, in aumento tumori da HPV LONDRA - "Il cancro alla gola può essere causato

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 19/20/21 Settembre 2015 IL CITTADINO Lodi La lotta contro il tumore al seno, un esame che può salvare la vita (19/09/2015) Alao in piazza per ricordare Elisa Votta (19/09/2015)

Dettagli

PRESENTAZIONE OPUSCOLO. Patologie oncologiche e invalidanti. Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori.

PRESENTAZIONE OPUSCOLO. Patologie oncologiche e invalidanti. Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori. PRESENTAZIONE OPUSCOLO Patologie oncologiche e invalidanti. Quello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori Roma 19 aprile 2012 Sala D Antona Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Dettagli

CALENDARIO 2014. Gigi & Ross, Alessandro e Marjo. per il 2014 dicono. Con il supporto di:

CALENDARIO 2014. Gigi & Ross, Alessandro e Marjo. per il 2014 dicono. Con il supporto di: CALENDARIO 2014 Gigi & Ross, Alessandro e Marjo per il 2014 dicono Con il supporto di: UNITI PER COMBATTERE IL MELANOMA! PRESENTAZIONE CALENDARIO 2014 La Fondazione melanoma Onlus nel suo terzo anno di

Dettagli

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Comunicato stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Comunicato stampa CARTA ADDIO, L OSPEDALE DI VIMERCATE DIVENTA PAPERLESS. CON IL SOFTWARE DI DEDALUS LA SANITÀ SI GESTISCE ONLINE Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta,

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata FRIULI, PIGRIZIA STILE DI VITA PER QUASI IL 60% DEGLI ADOLESCENTI

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata FRIULI, PIGRIZIA STILE DI VITA PER QUASI IL 60% DEGLI ADOLESCENTI Rassegna Stampa Conferenza stampa FRIULI, PIGRIZIA STILE DI VITA PER QUASI IL 60% DEGLI ADOLESCENTI MAURIZIO DOMIZZI: TROPPI GIOVANI POLTRONI, MENO TV E PIÙ ATTIVITA FISICA! Intermedia s.r.l. per la comunicazione

Dettagli

Lettori: 951.000 Diffusione: 267.228. Dir. Resp.: Roberto Napoletano. 25-OTT-2014 da pag. 14

Lettori: 951.000 Diffusione: 267.228. Dir. Resp.: Roberto Napoletano. 25-OTT-2014 da pag. 14 Lettori: 951.000 Diffusione: 267.228 Dir. Resp.: Roberto Napoletano 25-OTT-2014 da pag. 14 Stabilità. Boschi: "Il taglio al fondo per i malati di Sla può essere rivisto in Parlamento" http://www.quotidianosanita.it/stampa_articolo.php?articolo_id=24002

Dettagli

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Oltre 90 anni di Prevenzione

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Oltre 90 anni di Prevenzione LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Oltre 90 anni di Prevenzione La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), medaglia d oro al merito della Sanità Pubblica è un Ente Pubblico di notevole

Dettagli

La Prevenzione e la Diagnosi Precoce in Azienda

La Prevenzione e la Diagnosi Precoce in Azienda ...UN CAMMINO INSIEME... La Prevenzione e la Diagnosi Precoce in Azienda Anno 2010 ...UN CAMMINO INSIEME... C'E UN FILO SOTTILE MA MOLTO FORTE CHE UNISCE LA LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI ALL'IMPEGNO

Dettagli

ARRIVA IL PERSONAL TRAINER DEL MEDICO DI FAMIGLIA. LA SIMG: GARANTIAMO CURE AL TOP NONOSTANTE I TAGLI

ARRIVA IL PERSONAL TRAINER DEL MEDICO DI FAMIGLIA. LA SIMG: GARANTIAMO CURE AL TOP NONOSTANTE I TAGLI Rassegna Stampa Conferenza stampa ARRIVA IL PERSONAL TRAINER DEL MEDICO DI FAMIGLIA. LA SIMG: GARANTIAMO CURE AL TOP NONOSTANTE I TAGLI Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta, 12/B

Dettagli

Prevenzione diagnosi precoce come cambia la storia della malattia tumorale in italia. Sergio Fava Oncologia medica Legnano

Prevenzione diagnosi precoce come cambia la storia della malattia tumorale in italia. Sergio Fava Oncologia medica Legnano Prevenzione diagnosi precoce come cambia la storia della malattia tumorale in italia Sergio Fava Oncologia medica Legnano Oncologia Medica E'una disciplina che derivata dalla Medicina Interna e dalla Oncologia

Dettagli

Il Contributo Delle Associazioni Dei Genitori. Alla Gestione Del Dolore Dei Bambini In Ospedale: L esperienza di ASEOP.

Il Contributo Delle Associazioni Dei Genitori. Alla Gestione Del Dolore Dei Bambini In Ospedale: L esperienza di ASEOP. Il Contributo Delle Associazioni Dei Genitori Alla Gestione Del Dolore Dei Bambini In Ospedale: L esperienza di ASEOP Erica Andreotti ASEOP ONLUS ASSOCIAZIONE SOSTEGNO EMATOLOGIA ONCOLOGIA PEDIATRICA ASEOP

Dettagli

Questionario Informativo

Questionario Informativo Medicina del Dolore e Cure Palliative Questionario Informativo Gentile Signore, Gentile Signora, Le chiediamo solo pochi minuti del Suo tempo per compilare il presente questionario: poche domande che hanno

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Stato civile Indirizzo Rodolfo Passalacqua Sposato, 3 figlie. Borgo S. Brigida 8-43100 Parma Telefono 0372/405242-237-248 Fax:

Dettagli

web meeting News da ASCO GI 2014 23 gennaio 2014 h. 13.30-15.30

web meeting News da ASCO GI 2014 23 gennaio 2014 h. 13.30-15.30 23 gennaio 2014 h. 13.30-15.30 web meeting News da ASCO GI 2014 È con piacere che La invitiamo a partecipare a una riunione in rete dal vivo con Stefano Cascinu e Michele Reni. Moderazione di Luciano Onder.

Dettagli

La prevenzione in oncologia: considerazioni per il medico di famiglia

La prevenzione in oncologia: considerazioni per il medico di famiglia La prevenzione in oncologia: considerazioni per il medico di famiglia Negli ultimi anni nel campo della prevenzione in oncologia si è verificato un processo di profonda maturazione e sviluppo, che ha migliorato

Dettagli

SICOP SISTEMA INFORMATIVO

SICOP SISTEMA INFORMATIVO Progetti gestionali per le patologie a maggiore impatto sociale (oncologia, AIDS, cardiologia, malattie metaboliche, riabilitazione psichiatrica ecc); modelli di studio con coinvolgimento del volontariato

Dettagli

MALATTIE CRONICHE, UN SALASSO DA 60 MILIARDI PER LO STATO ITALIANO CON "MOVIMENTO PER LA SALUTE" LA CURA PASSA ALL'ESERCIZIO FISICO

MALATTIE CRONICHE, UN SALASSO DA 60 MILIARDI PER LO STATO ITALIANO CON MOVIMENTO PER LA SALUTE LA CURA PASSA ALL'ESERCIZIO FISICO Rassegna Stampa Convegno nazionale MALATTIE CRONICHE, UN SALASSO DA 60 MILIARDI PER LO STATO ITALIANO CON "MOVIMENTO PER LA SALUTE" LA CURA PASSA ALL'ESERCIZIO FISICO Intermedia s.r.l. per la comunicazione

Dettagli

Assapora la Vita Bergamo, 5 maggio 2012

Assapora la Vita Bergamo, 5 maggio 2012 Assapora la Vita Bergamo, 5 maggio 2012 Quotidiani - Periodici Testata Readership Titolo Data Giornalista L'Eco di Bergamo 293.000 La lotta al tumore passa anche da tavola e menu. 06-05-2012 Marina Marzulli

Dettagli

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA ADOS = Associazione Donne Operate al Seno Siamo un associazione di

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata AL VIA LA CAMPAGNA LA LOTTA AL CANCRO NON HA ETA

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata AL VIA LA CAMPAGNA LA LOTTA AL CANCRO NON HA ETA Rassegna Stampa Conferenza stampa AL VIA LA CAMPAGNA LA LOTTA AL CANCRO NON HA ETA DONA UN SMS SOLIDALE A FAVORE DEGLI ANZIANI Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta, 12/B 25124 Brescia

Dettagli

I bisogni del paziente oncologico

I bisogni del paziente oncologico I bisogni del paziente oncologico F Manzin, G Fabbroni, P Silli, MG Todisco, V de Pangher Manzini Unità Operativa di Oncologia Ospedali di Gorizia e di Monfalcone ASS n. 2 Isontina Lavoro condotto con

Dettagli

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING Relatore: Brunella Spadafora Epidemiologia e prevenzione dei tumori maligni I tumori nel loro insieme, costituiscono la seconda causa di morte,

Dettagli

dal 2004 COVER STORY: AL COMANDO, CON GRAZIA BRESCIAmensile della città anno 8 - n. 79 - Maggio 2012 - euro 3

dal 2004 COVER STORY: AL COMANDO, CON GRAZIA BRESCIAmensile della città anno 8 - n. 79 - Maggio 2012 - euro 3 dal 2004 BRESCIAmensile della città anno 8 - n. 79 - Maggio 2012 - euro 3 Spedizione in a. p. D.L 353/2003 (conv. in L.27/02/2004 n.46) art.1, comma 1, DCB Bergamo In caso di mancato recapito restituire

Dettagli

Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica. Sovrintendente Sanitario IEO - CCM

Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica. Sovrintendente Sanitario IEO - CCM Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica Milano, 20 novembre 2015 Dott. Massimo Castoldi Sovrintendente Sanitario IEO - CCM Medicina di precisione La transizione verso l'era della

Dettagli

Ti ricordi questo? A.I.STOM. www.tumorecolonretto.it. Iniziativa realizzata con il sostegno di: Con il patrocinio di:

Ti ricordi questo? A.I.STOM. www.tumorecolonretto.it. Iniziativa realizzata con il sostegno di: Con il patrocinio di: Ti ricordi questo? Per un ambiente migliore, questo documento è stato stampato su carta riciclata. Allora è ora di pensare alla prevenzione del tumore del colon-retto. www.tumorecolonretto.it Con il patrocinio

Dettagli

PATROCINI RICHIESTI FACULTY

PATROCINI RICHIESTI FACULTY 2 PATROCINI RICHIESTI Università degli Studi di Pavia Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia Ordine dei Medici di Pavia AIOM (Associazione Italiana Oncologia Medica) FACULTY FRANCESCO BENAZZO (Pavia)

Dettagli

Le azioni di advocacy delle donne nel mondo con particolare riferimento al tumore del seno

Le azioni di advocacy delle donne nel mondo con particolare riferimento al tumore del seno Le azioni di advocacy delle donne nel mondo con particolare riferimento al tumore del seno A cura di Francesca Merzagora Ginevra, 5-6 febbraio 2010 Contenuti della presentazione 1. Le origini dei movimenti

Dettagli

Rassegna Stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Co stampa Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta, 12/B 25124 Brescia Tel. 030 22 61 05 Fax 030 24 20 472 intermedia@intermedianews.it www.medinews.it www.ilritrattodellasalute.org

Dettagli

Attuazione della legge 38/2010 nella Regione Liguria Ordine dei medici 7 giugno 2014

Attuazione della legge 38/2010 nella Regione Liguria Ordine dei medici 7 giugno 2014 Attuazione della legge 38/2010 nella Regione Liguria Ordine dei medici 7 giugno 2014 G. Paoli Settore counicazione, ricerca sistema informativo e progetti in sanità delibera 277 del 16 Marzo 07 l obiettivo

Dettagli

"Scaccomatto al Dolore", Formazione e informazione in 33 tappe in tutta Italia Bologna, 19 Aprile 2013

Scaccomatto al Dolore, Formazione e informazione in 33 tappe in tutta Italia Bologna, 19 Aprile 2013 RASSEGNA STAMPA aggiornata al 28 Aprile 2013 Rassegna stampa "Scaccomatto al Dolore", Formazione e informazione in 33 tappe in tutta Italia Bologna, 19 Aprile 2013 Testata Agenzie stampa Lettori Ascoltatori

Dettagli

IL TRAM DELLA PREVENZIONE CON SOSTE A RICHIESTA

IL TRAM DELLA PREVENZIONE CON SOSTE A RICHIESTA IL TRAM DELLA PREVENZIONE CON SOSTE A RICHIESTA 1 scheda CONFERENZE DI INFORMAZIONE SANITARIA La Sezione Provinciale di Milano della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori è da anni impegnata in azioni

Dettagli

Paola Mosconi Laboratorio di ricerca sul coinvolgimento dei cittadini in sanità. Milano, 26 ottobre 2011

Paola Mosconi Laboratorio di ricerca sul coinvolgimento dei cittadini in sanità. Milano, 26 ottobre 2011 Paola Mosconi Laboratorio di ricerca sul coinvolgimento dei cittadini in sanità Milano, 26 ottobre 2011 Salute: dal modello paternalista a quello partecipativo Paziente ruolo passivo Paziente ruolo passivo

Dettagli

14 AGOSTO 2004 - ORA Casa di Cura Villa Salus di A. Barresi e C. s.a.s. Viale Regina Margherita, 15/b - 98121 - Messina

14 AGOSTO 2004 - ORA Casa di Cura Villa Salus di A. Barresi e C. s.a.s. Viale Regina Margherita, 15/b - 98121 - Messina F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SPADARO PIETRO Indirizzo VIA LA FARINA, 141 MESSINA E-mail drspadaropietro@yahoo.it Nazionalità Italiana Data di nascita 26/ 04/1955

Dettagli

Rassegna Stampa. Comunicato stampa EPATITE. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Comunicato stampa EPATITE. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Comunicato stampa EPATITE Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Via Malta, 12/B 25124 Brescia Tel. 030 22 61 05 Fax 030 24 20 472 imediabs@tin.it www.medinews.it Roma, 28 Settembre

Dettagli

paziente ONCOLOGICO: ALImENtAZIONE E NuOvE terapie PROGRAMMA roma 25 NOvEmBrE 2015 Presidente: Francesco Cognetti ONCOLOGY

paziente ONCOLOGICO: ALImENtAZIONE E NuOvE terapie PROGRAMMA roma 25 NOvEmBrE 2015 Presidente: Francesco Cognetti ONCOLOGY Insieme contro il cancro qualità di vita del paziente ONCOLOGICO: ALImENtAZIONE E NuOvE terapie ONCOLOGY PROGRAMMA roma 25 NOvEmBrE 2015 Presidente: 9.00 APERTURA DEI LAVORI Walter Ricciardi Presidente

Dettagli

7 domande sui tumori. Convivere con la malattia

7 domande sui tumori. Convivere con la malattia 1. 7 domande sui tumori 2. Convivere con la malattia Dott. Andrea Angelo Martoni Direttore Unità Operativa di Oncologia Medica Policlinico S.Orsola-Malpighi Bologna 1. Cosa sono i tumori? i tumori Malattia

Dettagli

Presidenza. del Consiglio. Maurizio Casasco: La prevenzione non ha prezzo: defibrillatori per tutte le società sportive!

Presidenza. del Consiglio. Maurizio Casasco: La prevenzione non ha prezzo: defibrillatori per tutte le società sportive! HEALTHY FOUNDATION IL ritratto sa ute Ilritrattodella DELLA SALUTE Il quotidiano della prevenzione della FMSI NEWS Presidenza Consulenza del Consiglio NUMERO 342 scientifica HEALTHY FOUNDATION Con il patrocinio

Dettagli

Focus on: neoplasie genito-urinarie, novità terapeutiche e gestione multidisciplinare

Focus on: neoplasie genito-urinarie, novità terapeutiche e gestione multidisciplinare Evento formativo Focus on: neoplasie genito-urinarie, novità terapeutiche e gestione multidisciplinare UNA HOTEL Versilia, Lido di Camaiore (LU) 3 ottobre 2012 Razionale Scientifico Il Convegno Focus on:

Dettagli

NOI più VOI per TUTTI = meno FUMO più SALUTE

NOI più VOI per TUTTI = meno FUMO più SALUTE PROGRAMMA DI AZIONE REGIONALE PROMOZIONE DELLA SALUTE 2005-2006 (DD 466-29.11.04) BANDO REGIONALE 2005-2006 PROGETTI DI PROMOZIONE DELLA SALUTE (DD 284-28.11.05 BURP 13 30.03.06) NOI più VOI per TUTTI

Dettagli

L.I.L.T. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Bologna

L.I.L.T. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Bologna L.I.L.T. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Bologna un po di storia la sezione di Bologna 1922 il 25 febbraio nasce a Bologna la Federazione Italiana per la lotta contro

Dettagli

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Milano - Nonostante la sua aggressività è definito il tumore silenzioso. Data la sua scarsa pubblicizzazione, infatti,

Dettagli

Fondazione Medicina a Misura di Donna: mission o obiettivi

Fondazione Medicina a Misura di Donna: mission o obiettivi Fondazione Medicina a Misura di Donna: mission o obiettivi La Fondazione Medicina a Misura di Donna è una Organizzazione non lucrativa costituita nel 2010. La sua mission è volta allo svolgimento di attività

Dettagli

TUMORI: COGNETTI, SI MUORE SEMPRE MENO, VINTI DA 1 MLN 285 MILA ITALIANI

TUMORI: COGNETTI, SI MUORE SEMPRE MENO, VINTI DA 1 MLN 285 MILA ITALIANI LETTORI 450.000 TUMORI: COGNETTI, SI MUORE SEMPRE MENO, VINTI DA 1 MLN 285 MILA ITALIANI Roma, 16 mag. (Adnkronos Salute) - "La parola 'cancro' è stata per lungo tempo quasi impronunciabile, sostituita

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALI RIUNITI PAPARDO- PIEMONTE

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALI RIUNITI PAPARDO- PIEMONTE REGIONE SICILIANA ASSESSORATO SANITA AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALI RIUNITI PAPARDO- PIEMONTE MESSINA UFFICIO STAMPA tel 090-3992859 Oncologia Medica AOOR Papardo-Piemonte. Il COEP, Centro Oncologico di

Dettagli

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Rassegna Stampa. Conferenza stampa. Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata Rassegna Stampa Conferenza stampa LAZIO, CONSUMO ECCESSIVO DI ALCOL PER IL 70% DEGLI ADOLESCENTI ANTONIO CANDREVA: PER UN PIENO DI DIVERTIMENTO NON SERVE UBRIACARSI Intermedia s.r.l. per la comunicazione

Dettagli

MEDICI 2.0: "MIGLIORIAMO LA GESTIONE DEI PAZIENTI IN RETE". NASCE IL NETWORK PER UNIFORMARE L'ASSISTENZA SUL TERRITORIO

MEDICI 2.0: MIGLIORIAMO LA GESTIONE DEI PAZIENTI IN RETE. NASCE IL NETWORK PER UNIFORMARE L'ASSISTENZA SUL TERRITORIO Rassegna Stampa Comunicato stampa MEDICI 2.0: "MIGLIORIAMO LA GESTIONE DEI PAZIENTI IN RETE". NASCE IL NETWORK PER UNIFORMARE L'ASSISTENZA SUL TERRITORIO Intermedia s.r.l. per la comunicazione integrata

Dettagli

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali PRIMA INDAGINE NAZIONALE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELLE RETI ONCOLOGICHE REGIONALI (Dicembre 2014 - Febbraio 2015) Programma Azioni Centrali: DEFINIRE

Dettagli

Studi clinici. tutto quello che bisogna sapere

Studi clinici. tutto quello che bisogna sapere Studi clinici tutto quello che bisogna sapere Prefazione Questo opuscolo intende fornire ai pazienti, ai loro familiari e a tutti coloro che se ne prendono cura, gli elementi fondamentali per comprendere

Dettagli

Campagna Pancrea : creiamo informazione, un anno dopo

Campagna Pancrea : creiamo informazione, un anno dopo Atti del convegno Campagna Pancrea : creiamo informazione, un anno dopo Giornata mondiale sul tumore del pancreas Roma, 13 novembre 2014 Sala delle Colonne, Camera dei Deputati Palazzo Marini Campagna

Dettagli

Giornate Oncologiche dei Castelli Romani. A.di.m.o. Onlus Associazione per la Tutela dei Diritti dei Malati Oncologici

Giornate Oncologiche dei Castelli Romani. A.di.m.o. Onlus Associazione per la Tutela dei Diritti dei Malati Oncologici 11 CONGRESSO Giornate Oncologiche dei Castelli Romani A.di.m.o. Onlus Associazione per la Tutela dei Diritti dei Malati Oncologici Frascati - Villa Icidia 4/5 Dicembre 2015 Direttori del Congresso: Prof.

Dettagli

Mediamente una donna su otto sviluppa un carcinoma mammario nel corso della propria vita:

Mediamente una donna su otto sviluppa un carcinoma mammario nel corso della propria vita: VI Congresso Nazionale AICM: Le Reti Assistenziali e il Case Management per favorire la continuità di cura. Percorso della paziente affetta da cancro della mammella :esperienza lombarda M. Gjeloshi Riccione,25-26

Dettagli

Carcinoma mammario nelle giovani donne

Carcinoma mammario nelle giovani donne Carcinoma mammario nelle giovani donne RELATORI E MODERATORI Eraldo O. Bucci Responsabile - UO Oncologia Medica MultiMedica Castellanza Azzurra Cangiano Psicooncologia UO Oncologia Medica MultiMedica Castellanza

Dettagli

Le azioni di advocacy delle donne nel mondo con particolare riferimento al tumore del seno. A cura di Francesca Merzagora

Le azioni di advocacy delle donne nel mondo con particolare riferimento al tumore del seno. A cura di Francesca Merzagora Le azioni di advocacy delle donne nel mondo con particolare riferimento al tumore del seno A cura di Francesca Merzagora Ginevra, 5-6 febbraio 2010 Contenuti della presentazione 1. Le origini dei movimenti

Dettagli

Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015

Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015 I numeri del cancro in Italia 2015 Ministero della Salute - Roma 24 Settembre 2015 Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015 Carmine Pinto Presidente Nazionale AIOM I quesiti per

Dettagli

RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014

RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014 RASSEGNA STAMPA martedì 9 dicembre 2014 02/12/2014 - TUMORE DEL SENO E DELLA TIROIDE, CONVEGNO GIOVEDÌ IN CHIESA Campobasso. Giovedì 4 dicembre alle 18 e 30 nella chiesa di S.Antonio Abate, a Campobasso,

Dettagli

PINK TUMORE AL SENO. Per sconfiggerlo scegli la prevenzione e sostieni la ricerca. IS GOOD

PINK TUMORE AL SENO. Per sconfiggerlo scegli la prevenzione e sostieni la ricerca. IS GOOD UN PROGETTO DI FONDAZIONE UMBERTO VERONESI TUMORE AL SENO PINK IS GOOD TUMORE AL SENO. Per sconfiggerlo scegli la prevenzione e sostieni la ricerca. I NUMERI OLTRE 48 mila OGNI ANNO IL NUMERO DELLE DONNE

Dettagli

TICINO. Palermo 11.05.2011 2. Palermo 11.05.2011. 2

TICINO. Palermo 11.05.2011 2. Palermo 11.05.2011. 2 IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO CONSAPEVOLE ALLE CURE Palermo 11.05.2011 1 TICINO Palermo 11.05.2011 2 Palermo 11.05.2011. 2 Richiesta parlamentare di un programma di screening mammografico in

Dettagli

FARMACI INNOVATIVI. Qualità Efficacia Appropriatezza. Garanzia dell universalità delle cure sul Territorio Nazionale. Roma, giovedì 9 ottobre 2008

FARMACI INNOVATIVI. Qualità Efficacia Appropriatezza. Garanzia dell universalità delle cure sul Territorio Nazionale. Roma, giovedì 9 ottobre 2008 FARMACI INNOVATIVI Qualità Efficacia Appropriatezza Garanzia dell universalità delle cure sul Territorio Nazionale Roma, giovedì 9 ottobre 2008 CAMERA DEI DEPUTATI Palazzo Marini, Sala delle Conferenze

Dettagli

RASSEGNA STAMPA martedì 26 maggio 2015

RASSEGNA STAMPA martedì 26 maggio 2015 RASSEGNA STAMPA martedì 26 maggio 2015 Dire ore GiulioRocco 26maggio2015 Roma,25mag.(ANSA)-InItalia,ogniannovengonodiagnos ca circa366.000nuovicasiditumore maligno(circa1.000algiorno),dicuicirca196.000(54%)negliuominiecirca169.000(46%)nele

Dettagli

FAND SULCIS ASSOCIAZIONE DIABETE MELLITO

FAND SULCIS ASSOCIAZIONE DIABETE MELLITO FAND SULCIS ASSOCIAZIONE DIABETE MELLITO Via Dante, 22 09017 Sant Antioco Tel. 347.5565658 fandsulcis@tiscali.it www.fandsulcis.org IO DIAB E..TE? Campagna di informazione sul Diabete e screening per gli

Dettagli

Opinioni a confronto: Tumore Ovarico e Ricerca L indagine PartecipaSalute-Acto Cosa ci dice la ricerca?

Opinioni a confronto: Tumore Ovarico e Ricerca L indagine PartecipaSalute-Acto Cosa ci dice la ricerca? Opinioni a confronto: Tumore Ovarico e Ricerca a cura di Paola Mosconi*, Anna Roberto*, Mariaflavia Villevielle Bideri** *Laboratorio di Ricerca sul coinvolgimento dei Cittadini in Sanità Istituto di Ricerche

Dettagli

N u o v o P r o g r a m m a d i S c r e e n i n g 2 0 1 4 - S e n o l o g i a D i a g n o s t i c a -

N u o v o P r o g r a m m a d i S c r e e n i n g 2 0 1 4 - S e n o l o g i a D i a g n o s t i c a - N u o v o P r o g r a m m a d i S c r e e n i n g 2 0 1 4 - S e n o l o g i a D i a g n o s t i c a - Di seguito si intende riportare, in sequenza non ordinata, i vari elementi che incidono sul primo approccio

Dettagli

Linee guida per i diritti dei malati di cancro in Europa

Linee guida per i diritti dei malati di cancro in Europa LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Linee guida per i diritti dei malati di cancro in Europa A cura della Rete europea per i diritti e i doveri dei pazienti e degli operatori sanitari della Association

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VARGIU, CAPUA, OLIARO, VEZZALI, CAUSIN, CIMMINO, LIBRANDI, MATARRESE, PIEPOLI, QUINTARELLI, VECCHIO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VARGIU, CAPUA, OLIARO, VEZZALI, CAUSIN, CIMMINO, LIBRANDI, MATARRESE, PIEPOLI, QUINTARELLI, VECCHIO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1485 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI VARGIU, CAPUA, OLIARO, VEZZALI, CAUSIN, CIMMINO, LIBRANDI, MATARRESE, PIEPOLI, QUINTARELLI,

Dettagli

Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it

Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it marsteller/ B-M Healthcare Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it IN COLLABORAZIONE CON: SI RINGRAZIA: PER AVER SOSTENUTO L AIL NELLA DIFFUSIONE DI QUESTO MESSAGGIO. L

Dettagli

A.N.I.Ma.S.S. ONLUS. Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO

A.N.I.Ma.S.S. ONLUS. Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO A.N.I.Ma.S.S. ONLUS Associazione Nazionale Italiana Malati di Sindrome di Sjögren CHI SIAMO >> CHI SIAMO L Associazione A.N.I.Ma.S.S. ONLUS Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren, è

Dettagli