2) Monitorare il livello di consapevolezza diffusa tra i consumatori circa gli elementi costitutivi della polizza RC- Auto.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2) Monitorare il livello di consapevolezza diffusa tra i consumatori circa gli elementi costitutivi della polizza RC- Auto."

Transcript

1

2 1. IL PROGETTO 1.1 Obiettivi generali Le importanti novità normative introdotte dal Codice delle Assicurazioni (di cui si tratta approfonditamente ai capitoli 2 e 3) costituiscono dei validi strumenti a tutela del consumatore nella scelta della polizza più vantaggiosa. Essi presuppongono però lo sviluppo di un atteggiamento critico e consapevole da parte dei consumatori che devono essere in grado di scegliere e tutelarsi anche ma non solo con l aiuto delle associazioni dei consumatori. Gli obiettivi generali dell indagine sono pertanto: promuovere la consapevolezza tra i consumatori circa i nuovi strumenti normativi finalizzati all aumento della trasparenza e alla semplificazione delle procedure, così da incentivare la capacità di scelta autonoma; diffondere l attitudine alla comparazione tra le varie proposte delle compagnie assicurative, stimolando un approccio maggiormente critico da parte dei cittadini. 1.2 Obiettivi specifici Il progetto Attenti alla polizza si proponeva nello specifico tre obiettivi: 1) Mettere a confronto 10 Compagnie di Assicurazioni operanti a Perugia, Terni e Spoleto più 2 Compagnie on line, comparando i premi relativi a: uomo e donna 18 anni uomo e donna 50 anni classe di merito 1 uomo e donna 50 anni classe di merito 14. 2) Monitorare il livello di consapevolezza diffusa tra i consumatori circa gli elementi costitutivi della polizza RC- Auto. 3) Valutare il livello di soddisfazione nei rapporti con le Assicurazioni da parte della clientela. 1.3 La metodologia usata La prima fase è consistita nel richiedere preventivi on line personalizzati con data di decorrenza 20 Ottobre Abbiamo ipotizzato un cliente e una vettura tipo. Il modello di auto scelto è stata una Fiat punto 3^ serie porte Active cilindrata 1242 immatricolata a giugno 2003, 44 KW di potenza (60 cavalli vapore), alimentata esclusivamente a benzina con una percorrenza media di chilometri l anno, per i cinquantenni, senza che fosse inclusa la guida ai minori di 25 anni. Le tariffe sono state calcolate per il costo annuale della sola Rc-auto escludendo la copertura incendio e furto. 2

3 Abbiamo chiesto un preventivo per un massimale di ,35 senza franchigia. La seconda fase della ricerca, invece, consisteva in un questionario autosomministrato, compilato da 300 adulti nelle città di Perugia, Terni e Spoleto. L indagine che ovviamente non ha pretesa di scientificità, doveva esclusivamente fornire delle indicazioni di tendenza, sia dal punto di vista della conoscenza che da quello della soddisfazione. 1.4 I dati A - Elenco delle Compagnie di Assicurazioni monitorate per la comparazione dei premi 1. AXA 2. AURORA 3. CATTOLICA 4. GAN (Groupama) 5. MILANO 6. RAS 7. SAI 8. SARA 9. TORO 10. UNIPOL 11. DIRECT LINE 12. GENIALLOYD B - Analisi comparativa dei premi (data di decorrenza 20 ottobre 2006) 18 Anni DONNE COMPAGNIE PERUGIA SPOLETO TERNI AXA 1.284, , ,00 AURORA 1.557, , ,37 CATTOLICA 1.176, , ,42 GAN (Groupama) 936,00 909,50 963,00 MILANO 1.108, , ,35 RAS 2.237, , ,00 SAI 1.005, ,05 990,99 SARA 1.367, , ,50 TORO 1.022,80 992, ,80 UNIPOL 1.037,44 893,60 850,24 3

4 *DIRECT LINE 2.302, , ,48 *GENIALLOYD 1.375, , ,00 Cifre in euro * compagnie telefoniche e on line UOMINI COMPAGNIE PERUGIA SPOLETO TERNI AXA 2.376, , ,00 AURORA 2.511, , ,61 CATTOLICA 1.782, , ,35 GAN (Groupama) 1.341, , ,00 MILANO 1.285, , ,78 RAS 3.508, , ,00 SAI 1.173, , ,06 SARA 1.683, , ,50 TORO 1.278, , ,48 UNIPOL 1.575, , ,33 *DIRECT LINE 2.425, , ,29 *GENIALLOYD 1.969, , ,00 Cifre in euro * compagnie telefoniche e on line 50 ANNI CLASSE 1 DONNE COMPAGNIE PERUGIA SPOLETO TERNI AXA 646,00 573,00 441,00 AURORA 389,82 333,99 366,37 CATTOLICA 391,51 360,33 430,93 GAN (Groupama) 341,50 332,00 312,50 MILANO 381,73 365,82 349,63 RAS 320,00 317,00 468,50 SAI 323,43 342,17 303,56 SARA 373,00 361,50 319,00 TORO 377,99 366,81 377,99 UNIPOL 376,00 323,87 308,16 *DIRECT LINE 381,52 398,36 395,39 *GENIALLOYD 409,00 376,00 343,00 Cifre in euro * compagnie telefoniche e on line UOMINI COMPAGNIE PERUGIA SPOLETO TERNI 4

5 AXA 644,00 571,00 421,00 AURORA 371,59 318,39 349,24 CATTOLICA 392,31 361,08 410,21 GAN (Groupama) 341,50 332,00 312,50 MILANO 371,31 355,84 340,09 RAS 378,00 374,00 468,50 SAI 443,34 335,03 297,21 SARA 373,00 361,50 319,00 TORO 377,99 366,81 377,99 UNIPOL 376,00 323,87 308,16 *DIRECT LINE 354,60 370,02 347,89 *GENIALLOYD 393,00 362,00 330,00 Cifre in euro * compagnie telefoniche e on line 50 ANNI CLASSE 14 DONNE COMPAGNIE PERUGIA SPOLETO TERNI AXA 1.250, , ,00 AURORA 1.340, , ,79 CATTOLICA 933,71 859,38 976,33 GAN (Groupama) 726,50 706,00 726,50 MILANO 975,53 934,84 893,49 RAS 778,50 771, ,00 SAI 825,18 873,00 774,51 SARA 1.073, ,00 895,50 TORO 869,37 843,65 869,37 UNIPOL 958,06 825,24 785,17 *DIRECT LINE 701,31 742,14 659,71 *GENIALLOYD 1.276, , ,00 Cifre in euro * compagnie telefoniche e on line UOMINI COMPAGNIE PERUGIA SPOLETO TERNI AXA 1.248, ,00 974,00 AURORA 1.277, , ,65 CATTOLICA 935,64 861,15 958,78 GAN (Groupama) 726,50 706,00 726,50 MILANO 948,93 909,35 869,13 RAS 919,50 910, ,00 SAI 807,94 854,75 758,31 SARA 1.073, ,00 859,50 TORO 869,37 843,65 869,37 UNIPOL 958,06 893,60 785,17 5

6 DIRECT LINE 671,89 710,85 725,69 GENIALLOYD 1.222, , ,00 Cifre in euro * compagnie telefoniche e on line 1.5 QUESTIONARIO PROGETTO CONSULTA REGIONALE 2006 "ATTENTI ALLA POLIZZA. MONITORAGGIO CIVICO DEI CONTRATTI ASSICURATIVI NELLE CITTA' DI PERUGIA TERNI E SPOLETO" (A CURA DI CITTADINANZATTIVA, CONFCONSUMATORI E MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO) Età oltre 65 Sesso F M Titolo di studio Nessuno Licenza elementare Licenza media inferiore Diploma Laurea Condizione occupazionale Occupato Disoccupato Studente Pensionato Casalinga 1. E' proprietario di un'automobile? SI NO 2. Ha sottoscritto Lei il contratto di Assicurazione R.C.A.? SI NO 3. Sa cosa si intende per massimale? SI NO 4. Conosce la somma massima che la sua compagnia di assicurazione si impegna a versarle a titolo di risarcimento danni? SI NO 5. Sa che il massimale può essere aumentato? SI NO 6. Sa cosa sono le clausole di franchigia, esclusione e rivalsa? SI NO 7. Sa che cos'è il bonus-malus? SI NO 8. Sa cos'è l'attestato di rischio? SI NO 9. Sa quando può richiederlo? SI NO 10. Sa quanto dura il contratto di assicurazione? SI NO 6

7 11. Sa da quando decorre? SI NO 12. Sa cos'è il periodo di tolleranza? SI NO 13. Sa che si può chiedere una sospensione della polizza assicurativa? SI NO 14. Sa quando può recedere dal contratto? SI NO 15. Sa come si esercita il diritto di recesso (disdetta)? SI NO 16. Sa che esistono due tipologie di rinnovo del contratto? SI NO 17. Sa che cos'è un contratto a scadenza secca? SI NO 18. Sa cosa vuol dire tacito rinnovo? SI NO 19. Sa come deve essere indicata la variazione del premio da parte della compagnia assicurativa? SI NO 20. Sa come si fa richiesta di risarcimento danni? SI NO 21. Sa come si può conservare la propria classe di merito in caso di sinistro o di sostituzione del veicolo? 22. Sa come procedere in caso di incidente stradale all'estero o con veicolo estero? 23. Sa che si possono concludere contratti assicurativi a distanza (ad es. a mezzo Internet e telefono)? 24. Lo ritiene un mezzo sicuro? SI SI SI SI NO NO NO NO 25. Ha mai avuto un incidente stradale con la Sua automobile? SI NO 26. Ha mai utilizzato la procedura di constatazione amichevole di incidente? 27. In quanto tempo è stato risarcito? 30, 45, 60 giorni, altro? 28. E' soddisfatto della Sua compagnia di assicurazioni? SI, perché NO, perché 29. Sa cosa deve fare l'assicurato quando vuole cambiare compagnia assicurativa? SI SI SI NO NO NO 30. Sa cos'è l'ania? SI NO 31. Sa che è possibile accedere ad una procedura di conciliazione per sinistri in cui il danno non superi i Euro? SI NO 32. Sa cos'è l'isvap? SI NO A - Caratteristiche generali del campione 7

8 Indagine su un campione di 300 adulti a Perugia, Terni e Spoleto: Il campione: descrizione per sesso, età, titolo di studio e condizione professionale ETA' SESSO 40% 35% 30% 25% 20% 15% 16% 35% 31% 18% oltre 65 45% 55% maschio femmina 10% 5% 0% TITOLO DI STUDIO CONDIZIONE OCCUPAZIONALE 28% 6% 16,30% lic. elementare lic, media diploma laurea 27,33% 7% 5,67% 55,33% occupato disoccupato studente pensionato casalinga 4,67% 49,70% B - Conoscenza degli elementi costitutivi della polizza Rc - auto 8

9 0% 20% 40% 60% 80% 100% 83% sa cosa s'intende per massimale? 16% 1% conosce la somma massima che la sua compagnia le dovrà versare a titolo di risarcimento danni? 1% 46% 53% 54% Sa che il massimale può essere aumentato? 32% SI 14% NO NON SO 9

10 70% 62% 60% 56% 49% 56% 50% 40% 37% 39% 46% 44% 30% 20% 10% 0% 2% sa cosa sono le clausole di franchigia, esclusione e rivalsa? sa cos'è il bonus-malus? 5% 5% sa cos'è l'attestato di rischio? 1% sa quando può richiedere l'attestato di rischio? SI NO NON SO 10

11 0% 20% 40% 60% 80% 100% sa quanto dura il contratto di assicurazione? 0% 18% 81% sa da quando decorre? 1% 14% 85% sa cos'è il periodo di tolleranza? 2% 33% 65% sa che si può chiedere una sospensione della polizza assicurativa? 1% 35% 64% sa quando può recedere dal contratto? 1,66% 34,66% 64,66% SI sa come si esercita il diritto di recesso? 0,66% 27,66% 71,66% NO NON SO 11

12 100% 90% 80% 87% 83,33% 70% 60% 55% 50% 43% 40% 30% SI 20% 10% 2% 9% 3% 13,66% 3% NO NON SO 0% sa che esistono 2 tipologie di rinnovo del contratto? sa cos'è un contratto a scadenza secca? sa cosa vuol dire tacito rinnovo? 12

13 90% 80% 80% 78,66% 70% 60% 50% 51% 49% 40% 30% SI 20% 19% 15,66% NO 10% 0% 1% sa come si fa richiesta di risarcimento danni? 0,00% sa come si può conservare la propria classe di merito in caso di sinistro o sostituzione del veicolo? 5,66% sa come procedere in caso di incidente stradale all'estero o con veicolo estero? NON SO 13

14 70% 60% 59% 52% 50% 43% 40% 38% 30% 20% SI 10% NO 2% 5% NON SO 0% ha mai avuto un incidente stradale con la sua automobile? ha mai utilizzato la procedura di constatazione amichevole di incidente? TEMPO DI RISARCIMENTO CONOSCENZA DELLA PROCEDURA DI CONCILIAZIONE 45,33% 10,66% 15,66% 11,66% 16% 30 giorni 45 giorni 60 giorni altro non risponde 81,33% 1,66% 17% SI NO NON SO 14

15 70% 64% 60% 55% 50% 44% 40% 34% 30% 20% SI NO 10% NON SO 0% 1% sa che si possono concludere contratti assicurativi a distanza (internet o telefono)? 2% lo ritiene un mezzo sicuro? 80% 70% 64% 72% 60% 50% 40% 30% 31% 28% SI 20% NO 10% 5% NON SO 0% sa cos'è l'ania? sa cos'è l'isvap? C - Livello di soddisfazione della clientela nei rapporti con le Compagnie di Assicurazione 15

16 60% 55% 51% 50% 44% 40% 34% 30% 20% 15% SI 10% NO NON SO 0% E' soddisfatto della sua compagnia di assicurazioni? 1% sa cosa deve fare se vuole cambiare compagnia assicurativa? 1.6 Valutazioni A - Valutazione delle tabelle dei costi dei premi Iniziamo da quella che viene considerata la tipologia di cliente più odiata dalle compagnie di assicurazione: - diciottenni, femmine e maschi. 16

17 A Perugia la Compagnia più conveniente per una neopatentata è Gan con 963,00 con un risparmio di circa 400,00 rispetto alla media del mercato considerato, mentre le Compagnie più esose sono Ras e Direct Line. Per un giovane la più conveniente è Sai con 1.173,46, 735,00 in meno di quelle pretese dalla media di mercato. Le più care sono Ras con 3.508,00 seguita da Aurora, Direct Line e Axa. A Spoleto Unipol chiede ad una neopatentata 893,00, il risparmio è di 415,00. Direct line e Ras sono le più care. Un diciottenne potrebbe risparmiare 651,00 sulla media di mercato rivolgendosi a Sai pagando un premio di 1.173,46. Le compagnie più esose sono Ras, Direct Line, Axa e Aurora. Anche a Terni la Compagnia più conveniente per una neopatentata è Unipol con 850,24 il risparmio sulla media del mercato considerato è di 616,18. La più cara in assoluto è Ras seguita da Genialloyd. Un giovane potrebbe risparmiare 738,00 sulla media di mercato rivolgendosi a Sai e pagando un premio di 1.157,06. Le compagnie più esose sono Ras e Aurora. I costi altissimi dei premi per i neopatentati di molte compagnie, ci sembrano più un modo di evitarne i rischi che una quotazione vera e propria. - cinquantenni femmine e maschi classe 1 A Perugia, per le signore cinquantenni troviamo quasi tutti i premi tra i 300 e i 390 euro; le uniche compagnie che si distinguono sono Axa con 646,00 e Genialloyd con 409,00. La compagnia più conveniente è Sai con 323,43 con un risparmio rispetto alla media del mercato considerato di 69,00. Anche per gli uomini i premi sono al di sotto dei 400 euro ad eccezione di Axa con 644,00 e di Sai con 443,34. Il premio più basso è quello di Direct Line con 354,60 con un risparmio di 46,00 sulla media. A Spoleto solo Axa si contraddistingue con il premio più alto 573,00; tutte le altre compagnie sono sotto i 400 euro, la più conveniente per le signore è Sai, con un premio di 317,00 e con un risparmio sulla media di mercato di circa 54. Stessa situazione per gli uomini, Axa con 573,00 è la più esosa, mentre la più conveniente è Aurora con un premio di 318,39, il risparmio è di 50,00. A Terni le cinquantenni potrebbero risparmiare 65,00 rispetto alla media di mercato con la Compagnia Sai pagando un premio di 303,56. Le più esose sono Ras, Axa e Cattolica. La compagnia più conveniente per i cinquantenni è Unipol con un premio di 308,16 il risparmio rispetto alla media del mercato ternano è di 48,65. Le compagnie più care sono Ras e Cattolica. - cinquantenni femmine e maschi classe 14 Per questa classe di merito troviamo più concorrenza tra le varie compagnie A Perugia, la Compagnia più conveniente per le signore è Ras con un premio di 17

18 778,50 con un risparmio rispetto alla media di 197 circa, mentre le compagnie più esose sono Aurora, Genialloyd e Axa. Per gli uomini, il premio più basso è di 671,89 di Direct line, con un risparmio di 299,64 mentre i premi più elevati, restano come per le donne, quelli di Aurora, Genialloyd e Axa. A Spoleto la più conveniente per una cinquantenne è Gan con 706,00, il risparmio sulla media è di 208,00. Le compagnie Aurora, Genialloyd, Axa e Sara superano i euro. Anche per gli uomini il premio più basso è quello di Gan con 706,00 mentre il risparmio è di 225,65. Le più esose sono sempre Axa, Genialloyd, Aurora e Sara. A Terni le signore che assicureranno la loro auto con Direct Line pagando un premio di 659,71 risparmieranno rispetto alla media di mercato 263,57. Aurora, Genialloyd, Ras e Sara hanno un premio superiore ai euro. Per gli uomini, Direct Line e Gan si contendono il primato del premio più basso, la prima con 725,69 l altra con 726,50. Per questa tipologia, la media di mercato si attesta sui 918 euro. Le compagnie con i premi più alti sono Aurora,Ras e Genialloyd. B - Valutazione dei risultati dei questionari Dalla lettura dei risultati del monitoraggio si evidenzia come gli automobilisti abbiano una conoscenza molto superficiale degli elementi costitutivi di una polizza Rc Auto, questo si può notare non solo dalle risposte ma anche dalle molte incongruenze emerse nelle risposte date. Dal grafico vediamo che l 83% degli intervistati, sa cosa s intende per massimale ma solo il 46 % conosce la cifra del proprio massimale cioè la cifra massima che la compagnia si impegna a versare a titolo di risarcimento danni e solo il 54 % sa che questa cifra può essere aumentata. Il 61,66% conosce le clausole di franchigia, esclusione e rivalsa (grafico 4.5.2), il 39% non sa cosa s intende per bonus-malus, solo il 46% risponde di sapere cos è l attestato di rischio ma il 56% (circa il 10% in più di chi sa cos è) sa quando richiederlo. L 81% sa quanto tempo dura il contratto, l 85% sa da quando decorre, pochi, il 33% circa, sanno che esiste il periodo di tolleranza mentre il 35 % non sa che si può chiedere la sospensione della polizza e quando si può recedere dal contratto e solo il 75% sa come si esercita il diritto di recesso. (grafico 4.5.3) Sulle tipologie di rinnovo del contratto risponde affermativamente il 43%; l 87% non sa però cos è un contratto a scadenza secca ma l 83 % degli intervistati conosce il tacito rinnovo. (grafico 4.5.4) L 80% sa come si fa una richiesta di risarcimento danni, circa il 50% conosce il modo di conservare la propria classe di merito in caso di sinistro o sostituzione di veicolo ma pochissimi, il 16%, sa come procedere in caso di incidente stradale all estero o con un veicolo estero. (grafico 4.5.5) 18

19 Ha avuto un incidente il 59% degli intervistati, ha invece utilizzato la procedura di constatazione amichevole circa il 43% (grafici 4.5.6). Per quanto riguarda il tempo di risarcimento del danno: circa l 11 % è stato risarcito in 30 giorni, il 15% in 45 e il 12% in 60 giorni; il 16% risponde altro inserendo in qualche caso 100 giorni, 4 mesi o 6 mesi e il 45% non risponde affatto. La procedura di conciliazione per sinistri il cui danno non superi i ,00 euro è conosciuta solamente dal 17 % degli assicurati monitorati. Solo il 54 % degli intervistati sa che si possono concludere contratti assicurativi a distanza ma non lo ritiene sicuro il 64 %. (grafico 4.5.7) Questo dato ci fa capire: come è ancora estremamente difficile l approccio telematico e come è altrettanto difficile fidarsi di qualcuno con cui non si può avere un contatto diretto. Tutto questo, al di là dell età, dal momento che solo il 18% degli intervistati dichiara di avere oltre i 65 anni. Il grafico rappresenta la conoscenza dei monitorati dell ANIA (Associazione nazionale delle imprese assicurative) il 30% e dell ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle Assicurazioni private) il 28 %. Nel grafico 4.6 si può valutare il livello di soddisfazione della clientela nei rapporti con le Compagnie di Assicurazioni. Il 51% degli intervistati si dice soddisfatto, il 34 % insoddisfatto, il 15 % non risponde. Nel questionario si chiedeva inoltre di motivare la soddisfazione o meno. Queste le motivazioni più frequenti di chi si ritiene soddisfatto: Compagnia puntuale, precisa, economica, seria, affidabile; gli agenti sono gentili, disponibili, rintracciabili, ottimi rapporti di amicizia, fanno pagare il premio a rate, danno informazioni per ogni problema, fanno un buon servizio e buoni prezzi. C è anche chi risponde che è soddisfatto solo perché non ha fatto incidenti, chi dice, che una compagnia vale l'altra tanto sono macchine da profitto ma c è anche chi sostiene che la soddisfazione dipende solo dalla comodità della vicinanza dell agenzia. L insoddisfazione viene motivata con i continui aumenti, con l'importo annuale troppo alto, un intervistato risponde si paga come auto nuove e in caso di danno si è risarciti come auto usate Gli agenti non forniscono le informazioni e sono poco disponibili e qualcuno li definisce addirittura latitanti. 2. LO SCENARIO 2.1. Le Tariffe A partire dal 1995, si assiste ad una crescita particolarmente sostenuta delle tariffe sulle assicurazioni del comparto vetture. Secondo la rilevazione Istat sui prezzi al consumo, da dicembre 1995 al giugno 2004 l'aumento è stato del 127%. Al fine di comprendere come ciò sia potuto accadere, si ritiene utile una breve premessa. Il premio di tariffa RC Auto è costituito da due voci: il premio puro, che fa fronte al risarcimento dei sinistri, il costo dei caricamenti, che copre le spese di gestione, ed il costo del capitale, relativo all'attività assicurativa. Il premio puro si ottiene moltiplicando la frequenza dei sinistri (cioè il numero dei sinistri che si verificano rispetto al numero dei veicoli assicurati) per il costo medio del danno (ovvero il costo complessivo dei risarcimenti diviso il numero di sinistri). I due indicatori tecnici della sinistrosità: frequenza sinistri e costo medio dei danni, dal 2001 in poi hanno registrato dinamiche opposte. La frequenza dei sinistri è stata interessata da una progressiva riduzione passando da un dato eccessivo rispetto alla media di altri Paesi con caratteristiche simili al nostro per 19

20 diffusione del fenomeno circolatorio - 11% - a valori più vicini a quelli europei (nel 2004 la frequenza sinistri stimata in Italia è del 8,5%). Il costo medio dei sinistri ha subito, invece, un incremento. Sempre nel 2004, anche il costo delle prestazioni di riparazione (costo orario della manodopera), secondo l'istat, è cresciuto rispetto al 2003 del 4,5%. Accanto all'incremento del costo dei sinistri, il trend di crescita del premio RC Auto si può spiegare tenendo conto: - della violazione delle regole della concorrenza perpetrato da alcune compagnie assicurative, attraverso la creazione di un cartello tra le maggiori imprese attive nel mercato RC Auto, accertato, con provvedimento n del , dall'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. L'intesa restrittiva della concorrenza vedeva coinvolte 39 imprese di assicurazione operanti in Italia nel settore RC Auto. Successivamente, nel 2002, il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale confermava la sanzione inflitta dall'autorità a 17 compagnie assicurative responsabili di aver posto in essere operazioni atte a fissare i prezzi in dispregio delle regole della concorrenza. Secondo la medesima decisione la maggiorazione dei premi RC Auto è stata pari a circa il 20% del costo totale della polizza; - della strategia commerciale, adottata dalle imprese di assicurazione, che ha avuto l'effetto di rendere particolarmente difficile la possibilità di confrontare l'offerta. La stessa Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Autorità), in un'indagine conoscitiva conclusasi nell'aprile del 2003, evidenziava come, alla luce della complessiva evoluzione del mercato, a partire dall'avvio del processo di liberalizzazione nel luglio 1994, l'aumento dei premi abbia finito con il rappresentare una caratteristica costante e non solo transitoria. Nel corso di questi anni si può leggere nell'indagine conoscitiva a fronte di una scarsa innovazione e di un'invariata qualità dei prodotti, i premi sono sistematicamente aumentati in misura eccezionalmente elevata, rapportati agli altri Paesi europei, anche a causa del fatto che le imprese hanno reagito in maniera inadeguata alla crescita dei costi, adottando soluzioni in comune che hanno contribuito ad accelerarla. Secondo l'indagine, l'eccezionale aumento dei costi e dei premi trova la sua causa nella ridotta tensione concorrenziale che caratterizza il mercato italiano della RC Auto e che può essere ricondotta ad almeno due fattori principali: le relazioni verticali di esclusiva tra produttori e distributori che hanno irrigidito la domanda di impresa, in un contesto di obbligatorietà della polizza, e nella terzietà dell'indennizzato, che non è cliente dell'assicurazione che deve effettuare il rimborso. Tale circostanza, in particolare, ostacola significativamente la capacità delle compagnie di assicurazione di proporre contratti in grado di disincentivare comportamenti non virtuosi da parte dei diversi soggetti coinvolti (le stesse compagnie, i danneggiati, i riparatori) e di evitare così che ciascuno di costoro, per negligenza o per interesse economico, contribuisca ad elevare artificialmente l'ammontare dei rimborsi. In sostanza, secondo l'autorità, con il sistema di indennizzo indiretto, l'occasionalità del rapporto tra compagnia e danneggiato fa venire meno l'interesse della compagnia di assicurazione a curare il servizio di indennizzo del danno e incentiva comportamenti di moral hazard da parte del danneggiato che tenderà a sovrastimare l'entità dei danni subiti e, di conseguenza, del risarcimento, nonché a ''gonfiare'' le spese mediche in caso di danni alla persona Al contempo, gli strumenti promossi dalle compagnie attraverso l'associazione di categoria per controllare quei comportamenti (come gli accordi Aniacarrozzieri e Ania-periti), secondo l'autorità si sono rivelati controproducenti. Altro problema, evidenziato questa volta da un'indagine Isvap, la quale ha studiato il settore attraverso l'analisi dei bilanci delle compagnie di assicurazione, è quello dell'efficienza. In questo ambito, importante è il tema del sistema di accumulo delle riserve sinistri. Infatti, quello delle riserve è un tema che più di altri sembra aver condizionato la corretta 20

21 gestione delle assicurazioni. Nelle compagnie assicurative il processo liquidativo non si esaurisce nello stesso anno della denuncia dei sinistri. Mediamente infatti i sinistri denunciati all'interno di un anno di esercizio si esaurisce dopo sei o sette anni dall'accadimento. In questa situazione per rispettare il principio della competenza tra raccolta e risarcimenti, l'impresa di assicurazione deve accantonare delle somme - c.d. riserve sinistri - che si stima andranno a fronteggiare i pagamenti oltre l'esercizio. Tale sistema per molti anni ha determinato il fenomeno della sottostima delle riserve, nella misura dello squilibrio rispetto ai risarcimenti di competenza dell'esercizio, che obbligava le compagnie a scaricare questo onere sulle future generazioni. In tal modo, la politica delle tariffe e la scelta degli incrementi doveva tener conto anche del cumulo di deficit determinato da una insufficienza delle riserve sui periodi precedenti. A partire dal 2002, con l'introduzione anche nella RC Auto della figura dell'attuario incaricato, già previsto nel settore assicurazione vita, il cui compito è quello di verificare in via preventiva le basi le basi tecniche, metodoligiche e le ipotesi utilizzate per determinare il fabbisogno tariffario, si è cercato di porre fine al predetto fenomeno distorsivo. Da quanto detto, sembra che il 2003 sia stato l'anno dell'avvio di sollecitazioni a cambiamenti importanti nell'ambito del mercato dell'assicurazione RC Auto, ma, ad oggi, il settore è veramente cambiato? Non è agevole rispondere a tale quesito, soprattutto, ponendosi da un'ottica di cambiamento non formale, ma sostanziale. Tuttavia, per quanto attiene alle tariffe, si può affermare che negli ultimi anni, si è registrata una crescita contenuta dei premi assicurativi e ciò è almeno in parte dovuto all'applicazione del Protocollo d'intesa firmato nel giugno 2003 tra Ania, Ministero delle Attività Produttive e la maggioranza delle Associazioni dei Consumatori, che prevedeva il contenimento della dinamica dei prezzi RC Auto nel periodo giugno 2003-giugno Negli ultimi anni, le tariffe non sono più cresciute con la medesima dinamica descritta: da giugno 2003 a marzo 2005 il tasso di crescita registrato dall'istat è stato dell'1,6%, mentre nello stesso periodo l'inflazione generale ha registrato un incremento del 3,69%. Tuttavia, molte associazioni di consumatori hanno denunciato una crescita ancora consistente Il contratto R.C. Auto Di seguito verrà condotta una breve trattazione in ordine alle caratteristiche del contratto di assicurazione RC Auto, con specifico riferimento agli elementi essenziali dello stesso, menzionati nel questionario conoscitivo oggetto del Progetto realizzato. Il contratto di assicurazione RC Auto come gli altri contratti assicurativi trova la sua fonte nel Codice delle Assicurazioni Private (Codice), adottato con D.lgs. n. 209/2005, e per quanto da questo non diversamente disposto nel Codice Civile (cfr. art. 165 del Codice). In termini generali, l'assicurazione è il contratto con il quale l'assicuratore, verso il pagamento di un premio, si obbliga a rivalere l'assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro, ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla vita umana (cfr. art c.c.). Nel nostro Paese costituisce condizione per la circolazione di veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, su strade pubbliche la stipula di un contratto di assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi prevista dall'art c.c.. In base a tale articolo, il conducente di un veicolo senza guida di rotaie è obbligato a risarcire il danno prodotto a persone e cose dalla circolazione del veicolo, se non prova di aver fatto tutto il possibile per evitare il danno. Con il conducente sarà responsabile in solido il proprietario del veicolo se non prova che la circolazione del veicolo è avvenuta contro la sua volontà. Nel nostro ordinamento, solamente la RC Auto è obbligatoria per legge e vige il divieto generale di abbinamento, vale a dire che le imprese assicurative non possono subordinare la 21

22 conclusione del predetto contratto alla stipula di ulteriori contratti assicurativi, bancari o finanziari, eccetto per l'ipotesi di polizza con franchigia a recupero garantito, di cui si dirà in seguito (cfr. art. 170 del Codice), pena l'applicazione di apposite sanzioni. Nel contratto di assicurazione RC Auto, l'assicuratore è obbligato a tenere indenne l'assicurato di quanto questi, in conseguenza del fatto accaduto durante il tempo dell'assicurazione, deve pagare ad un terzo, in dipendenza della responsabilità dedotta nel contratto (cfr. art c.c.). L'assicurazione RC Auto comprende la responsabilità per i danni alla persona causati ai trasportati, qualunque sia il titolo in base al quale è effettuato il trasporto. L'assicurazione non ha però effetto nel caso di circolazione avvenuta contro la volontà del proprietario, dell'usufruttuario, dell'acquirente con patto di riservato dominio o del locatario in caso di locazione finanziaria, fermo quanto disposto dall'art. 283, comma 1, lett. d), di cui si dirà. Si pensi all'ipotesi di furto del veicolo, in cui la garanzia cessa di avere effetto a partire dal giorno successivo alla denuncia presentata all'autorità di pubblica sicurezza. L'assicurazione copre, altresì, la responsabilità per i danni causati nel territorio degli Stati membri, quindi anche per sinistri avvenuti in un altro Stato dello Spazio Economico Europeo. L'adempimento dell'obbligo di assicurazione dei veicoli a motore è comprovato da apposito certificato di assicurazione rilasciato dall'impresa di assicurazione da cui risulti il periodo per il quale sono stati pagati il premio o la rata di premio. All'atto del rilascio del certificato di assicurazione, l'impresa consegna un contrassegno recante il numero della targa di riconoscimento del veicolo e l'indicazione dell'anno, mese e giorno di scadenza del periodo di assicurazione per cui è valido il certificato. Il contrassegno deve essere esposto sul veicolo al quale si riferisce l'assicurazione entro 5 giorni dal pagamento del premio o della rata di premio. Il certificato di assicurazione è un documento di grande importanza in quanto l'impresa di assicurazione è obbligata nei confronti dei terzi danneggiati per il periodo indicato nel certificato, rimanendo, salvo quanto disposto dall'art. 1901, comma 2, c.c. e dall'art. 122, comma 3, primo periodo del Codice (cfr. art 127 del Codice). In sostanza, nell'ipotesi in cui alla scadenza del contratto il contraente non paghi i premi successivi, l'assicurazione si protrarrà sino alle ore 24 del quindicesimo giorno successivo a quello della scadenza, c.d. periodo di tolleranza o comporto, in base al quale fino a 15 giorni dopo la scadenza l'assicuratore risponde dei sinistri causati dal proprio assicurato nonostante il mancato pagamento del premio alla scadenza e indipendentemente dal fatto che poi l'assicurato vi adempia o meno. Il periodo di comporto si applica sempre ai contratti a tacito rinnovo, mentre nei contratti cc.dd. a "scadenza secca", si applica di diritto alle scadenze intermedie e non alla scadenza annuale, quando la garanzia cessa di avere effetto, salvo diversa disposizione delle clausole contrattuali. Infine, il periodo di tolleranza non si applica mai in caso di disdetta presentata dall'assicurato, quando la garanzia assicurativa cessa di avere efficacia il giorno stesso della scadenza. Altra ipotesi in cui il contratto di assicurazione cessa di avere effetto è quello del furto del veicolo. La cessazione si verifica dal giorno successivo a quello della presentazione della denuncia all'autorità di pubblica sicurezza. In tal caso, come diremo, il contraente ha diritto al rimborso della parte di premio relativa al residuo periodo di assicurazione al netto dell'imposta sulle assicurazioni e del contributo al Servizio Sanitario Nazionale. Il contraente non avrà invece diritto al premio corrisposto in relazione alla garanzia accessoria alla responsabilità civile verso terzi, relativo alla garanzia volontaria contro il furto che è dovuto per l'intera annualità. Nel caso di vendita a distanza, vale a dire mediante l'utilizzo di tecniche di comunicazioni a distanza, come Internet o telefono, l'impresa assicurativa invia a mezzo fax 22

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Guida pratica alle Assicurazioni

Guida pratica alle Assicurazioni Guida pratica alle Assicurazioni Le regole delle Assicurazioni R.C. Auto, Vita, Previdenziali e Malattia spiegate dall Autorità di vigilanza del settore Sommario Che cosa è l ISVAP 5 Assicurazioni R.C.

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 5 giugno 2013; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTO l articolo 101

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE Indice Nobis Compagnia di Assicurazioni I. NOTA NOBISTRUCK INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO Pagina della Nota informativa A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE... 1.... 2. DI RESPONSABILITÀ... CIVILE PER

Dettagli

protezione al volante

protezione al volante auto e moto protezione al volante IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: NOTA INFORMATIVA COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

OSSERVAZIONI AL REGOLAMENTO IN PUBBLICA CONSULTAZIONE

OSSERVAZIONI AL REGOLAMENTO IN PUBBLICA CONSULTAZIONE OSSERVAZIONI AL REGOLAMENTO IN PUBBLICA CONSULTAZIONE Quest Associazione apprezza la decisione dell ISVAP di avviare la procedura per la revisione del regolamento n.5/2006, sull attività degli intermediari

Dettagli

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente: CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E CORPI VEICOLI TERRESTRI Autocarri Camper - Autocase - Motocarri - Targhe Prova Autobus Filobus Macchine Operatrici e carrelli Macchine Agricole

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia.

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia. FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore di tipo: AUTOVETTURE Mod. FI-VAUTO1 - Ed. 04/2014 Il presente fascicolo informativo, riservato

Dettagli

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO Si può apporre un termine al contratto di lavoro solo in presenza di casi particolari, per cui son necessari alcuni requisiti fondamentali come la forma del contratto e la

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, comprensiva del Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato

Dettagli

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale. Direzione generale per l'attività Ispettiva

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale. Direzione generale per l'attività Ispettiva Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Direzione generale per l'attività Ispettiva Direzione generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro Roma, 14 Giugno 2006 Circolare n. 17/2006 Prot. N.

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione)

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione) Legge 8 agosto 1995, n. 335. Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare... OMISSIS Art. 2. (Armonizzazione).. OMISSIS 26. A decorrere dal 1 gennaio 1996, sono tenuti all'iscrizione

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Procedimento di controllo Commissione Contratti

Procedimento di controllo Commissione Contratti Procedimento di controllo Commissione Contratti PARERE IN MATERIA DI CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Con la presente si comunica che, nell ambito del procedimento in oggetto, la Commissione Contratti di

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

CONTRATTO A TERMINE. Proroga e continuazione di fatto

CONTRATTO A TERMINE. Proroga e continuazione di fatto 2_7.qxd 30/06/2010 14.34 Pagina 2 CONTRATTO A TERMINE Proroga e continuazione di fatto di Geppino Tocci - Funzionario INPS Una delle principali finalità della direttiva europea 28 giugno 1999, n. 1999/70,

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER AUTOVETTURE PRODOTTO NUOVA 1a GLOBAL

NOTA INFORMATIVA PER AUTOVETTURE PRODOTTO NUOVA 1a GLOBAL headerl_headerr_footerr[jpiepag_con1]_footerl[jpiepag_con1] $c1$ c:\form\logo\unipol_div_sai.jpg c:\form\logo\ c:\form\logo\piedino_solo_datisoc.bmp 70 50 c:\form\logo\unipol_bollino.bmp 100 Ellena_unipolsai.png

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Risoluzione n. 104/E

Risoluzione n. 104/E Risoluzione n. 104/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 21 aprile 2009 OGGETTO: Istanza di interpello ART. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Articolo 11, comma 1, lettera a), numero 5, del

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE

CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE (DECRETO LEGISLATIVO 7 settembre 2005, n. 209) redazione a cura della Sezione Consulenza Legale aggiornato ad aprile 2010 [1] INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione.

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione. INA ASSITALIA S.p.A. Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Premessa I Confidi - Consorzi e Cooperative di garanzia collettiva fidi - sono i soggetti che, ai sensi della legge 326/2003, svolgono esclusivamente

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

Sara Impresa e professione

Sara Impresa e professione Sara Impresa e professione contratto di assicurazione di tutela legale per l'impresa e la professione Fascicolo Informativo ll presente Fascicolo Informativo, contenente: a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli