Una città aperta al mondo. Programma Attività Internazionali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una città aperta al mondo. Programma Attività Internazionali 2013-2015"

Transcript

1 Una città aperta al mondo Programma Attività Internazionali Torino, 17 aprile 2013

2 Torino, una città aperta al mondo Il 2012 è stato un anno molto impegnativo per la Città di Torino sotto il profilo dei rapporti internazionali. L intensificazione delle attività internazionali della Città, il maggior coinvolgimento di tutti gli attori economici, culturali e istituzionali della società torinese, le molte missioni realizzate all estero, la ricca rete di rapporti stabiliti con le rappresentanze diplomatiche accreditate in Italia e la firma dell Accordo di Programma con il Ministero degli Affari Esteri hanno dato un importante impulso all internazionalizzazione di Torino. In particolare, sono stati firmati nuovi Accordi di collaborazione con San Pietroburgo, Lione, Lisbona, Smirne e Skopje, e sono state effettuate missioni promozionali della città, in collaborazione con la rete diplomatica italiana, a Lisbona, Helsinki, New York, Berlino, Città del Capo, Volgograd, in Turchia ed in Giappone. Inoltre, sono stati ottenuti importanti riconoscimenti internazionali, tra cui lo svolgimento a Torino del Vertice bilaterale italo-francese (2013), del Congresso mondiale delle Camere di Commercio (2015), del Congresso mondiale dell Architettura del paesaggio (2016), nonchè il titolo di Capitale Europea dello Sport Torino è poi stata sede di numerosi eventi internazionali di grande rilievo, tra cui il UN Annual Retreat presieduto dal Segretario Generale Ban-ki moon. E nel 2013 ospiterà l annuale Vertice bilaterale governativo italo-francese. E inoltre significativo che nell anno 2012 la Città di Torino abbia ricevuto 123 delegazioni straniere provenienti da tutto il mondo. Questi importanti risultati sono stati possibili grazie all appoggio del Ministero degli Affari Esteri, alla ricca rete di rapporti internazionali della città e alla positiva relazione con le Ambasciate estere a Roma e con le loro sedi consolari a Milano e Torino. La proiezione internazionale della città si è, in particolare caratterizzata in termini di sistema associando a ogni iniziativa Camera di Commercio, Associazioni di imprese, Turismo Torino, Università e Istituzioni culturali della città. D altre parte Torino si è sempre spinta con successo al di fuori dei confini nazionali. L area metropolitana torinese è la seconda area esportatrice del Paese e ogni giorno migliaia di nostre imprese operano sui mercati esteri. La nostra città intrattiene accordi di gemellaggio o partnership con circa 50 città e partecipa a programmi di cooperazione e aiuto allo sviluppo in ogni continente. A Torino hanno sede 48 consolati. Università e Politecnico intrattengono relazioni di cooperazione con gli atenei di tutto il mondo. Così come le nostre istituzioni culturali dal Teatro Regio al Teatro Stabile ai Musei operano stabilmente sulla scena internazionale. E nel corso del 2012 importanti accordi di partnership sono stati sottoscritti con il Musée d Orsay, con l Ermitage, con la Fondazione Guggenheim. Come si vede un azione costante dei nostri uffici, guidati da Raffaella Scalisi e Maurizio Baradello e dal Consigliere Diplomatico della Città Ambasciatore Giordano, a cui va il ringraziamento della Città e mio personale.

3 Per continuare a sviluppare questo patrimonio straordinario di relazioni vogliamo unire le forze, le opportunità, le risorse e le eccellenze di livello nazionale e internazionale della nostra città e operare in maniera congiunta con tutti gli attori della società torinese per promuovere a trecentosessanta gradi una città che non ha mai smesso di esprimere le sue potenzialità all estero ed ha dimostrato di saper cogliere le opportunità internazionali. Piero Fassino Sindaco di Torino

4 I principali assi d azione internazionale Torino polo della formazione internazionale La cultura motore dell internazionalizzazione di Torino Torino incontra il mondo Le missioni di promozione economica, culturale e turistica all estero La rete delle città partner di Torino I Consolati a Torino Pace e aiuto allo sviluppo Torino 2015

5 Torino polo della formazione internazionale Torino, grazie al campus delle Nazioni Unite ed alla presenza del European Training Foundation, riveste un ruolo di primo piano nel campo della formazione internazionale. Funzionari e alti rappresentanti dei governi dei paesi europei e dei paesi emergenti o in via di sviluppo hanno studiato a Torino. Questo è un asset da valorizzare e quindi la Città si concentrerà sul rafforzamento della presenza delle istituzioni internazionali a Torino - ITC-ILO, UNICRI, UN System Staff College, ETF - e lavorerà contestualmente per: 1) attrarre nuove agenzie internazionali; 2) accompagnare il lavoro di enti come Hydroaid e le attività dell Unesco; 3) potenziare la collaborazione virtuosa tra questo sistema della formazione internazionale e le eccellenze torinesi a livello universitario e post universitario; 4) attrarre summer schools di alto livello internazionale in collaborazione con gli atenei. La cultura motore dell internazionalizzazione di Torino Uno degli elementi chiave della rinascita di Torino è stato l investimento nella cultura come nuovo motore di sviluppo, di trasformazione urbana, di attrazione turistica. La promozione della cultura ha di fatto contribuito al miglioramento della qualità della vita e quindi della capacità attrattiva della città anche sotto il profilo economico. La cultura è anche motore di internazionalizzazione e per tale ragione la Città proseguirà il lavoro di potenziamento delle collaborazioni con musei, teatri e festival di tutto il mondo. Il 2012 ha visto l avvio della collaborazione con il Museé d Orsay di Parigi, il Guggenheim di New York e l Ermitage di San Pietroburgo, e sono già in corso contatti operativi per sottoscrivere accordi con il Reina Sofia di Madrid, la Tate di Londra, il Museo del Louvre di Parigi, il Museo di Arte Antigua e la Fondazione Gulbenkian di Lisbona, i musei di Istanbul, il MNAC ed il MBAC di Barcellona, i musei di Berlino, il Musée des Beaux Arts di Nantes. Altri contatti sono in corso di definizione nelle città partner di Torino e attraverso la rete diplomatica italiana, che grazie all Accordo firmato nel 2012 tra la Città di Torino e il Ministero degli Affari Esteri, collabora sempre più strettamente con la nostra città. Inoltre, crescono le collaborazioni internazionali di MITO Settembre Musica, del Torino Jazz Festival, del Teatro Stabile e dei festival teatrali come il Festival delle Colline Torinesi e Teatro a Corte. Anche nel 2013 il Teatro Regio proseguirà le sue tournées internazionali con esibizioni a Parigi, Vienna, Dresda, in Giappone, negli Stati Uniti. Torino Incontra il Mondo Nel 2013 con Torino Incontra la Francia, è stato inaugurato un nuovo programma culturale che vede la nostra città ospitare ogni anno un Paese o una grande città, con un programma di eventi promossi con le istituzioni culturali del Paese o città ospite. La prima edizione è rivolta alla Francia, Paese con cui Torino coltiva intensi legami che ne hanno segnato la storia e che anche oggi ne investono la vita economica e culturale. Le edizioni 2014 e 2015 saranno dedicate ad Istanbul ed a Berlino. Questo progetto è uno strumento importante per arricchire l offerta culturale di Torino e soprattutto per creare legami privilegiati con paesi e città strategiche nel

6 quadro dei rapporti internazionali della nostra città. Abbiamo inoltre visto come questo formato sia in grado di portare nuove risorse alla città grazie al sostegno di aziende e partner stranieri interessati a promuove la loro immagine a Torino. Le missioni di promozione economica, culturale e turistica all estero Il 2012 ha visto l avvio di un programma di missioni di marketing territoriale che hanno favorito la nascita di importanti nuove collaborazioni ed hanno permesso un azione di promozione internazionale che ha toccato alcune importanti città europee con cui esistono relazioni privilegiate, favorite anche da nuovi collegamenti aerei diretti: Istanbul, Lisbona, Barcellona, Berlino. Nel periodo questo lavoro proseguirà in un piano d azione condiviso con Camera di Commercio, Turismo Torino e Provincia, CEIP e le principali organizzazioni economiche, universitarie e culturali, che sono già state coinvolte in un tavolo di lavoro operativo dedicato alla internazionalizzazione. Ciascuna missione è legata ad un evento specifico ed è studiata per ottimizzare le risorse e le energie in campo al fine di catalizzare l attenzione su Torino. Lo schema delle missioni prevede la promozione di Torino come sistema : incontri bilaterali di taglio politico-istituzionale, culturale, universitario ed economico; una presentazione promozionale in collaborazione con le sedi diplomatiche e le rappresentanze italiane; incontri con la stampa estera; partecipazione a convegni e fiere. Il programma 2013, in costante aggiornamento, prevede missioni: a Parigi, Vienna e Dresda (promozione in occasione della tournée del Teatro Regio), Varsavia (in occasione del board di Eurocities e di un attività espositiva della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo), Israele e Territori Palestinesi (missione di sistema e partecipazione alle iniziative dedicate a Rita Levi Montalcini promosse dalla Ambasciata d Italia), Londra (in occasione di una mostra della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo), Birmania (avvio del progetto finanziato dalla UE e dal MAE e missione di sistema), Mosca (missione di sistema), Praga (in occasione di iniziative della Camera di Commercio e della CNA), New York (in occasione dell Anno della Cultura Italiana negli USA), Giappone (missione di sistema e promozione in occasione della tournée del Teatro Regio). Le città partner di Torino La Città di Torino intrattiene gemellaggi ed accordi di collaborazione con 50 città di tutto il mondo. Nel 2012 è stata rinnovata e ampliata la parternship con Lione e sottoscritti nuovi accordi con Lisbona, San Pietroburgo, Skopje, Smirne. Il rapporto con ciascuna di queste città alimenta un sistema di relazioni e progetti che coinvolgono il territorio sul piano economico, culturale, accademico. Le città partner sono inoltre fonte preziosa di scambio di buone pratiche sulle politiche urbane e di progettazione congiunta in ambito europeo ed internazionale su temi strategici quali le smart cities, lo sviluppo economico, la sostenibilità, la rigenerazione urbana, l integrazione, la coesione sociale, i giovani e lo sport. Questi accordi sono altresì uno strumento a disposizione di tutta la società torinese per avviare nuovi programmi e scambi internazionali. Il vedrà nuove partnership con Nantes, Rangoon, Berlino, Istanbul e altre città che sono state proposte dagli oltre 50 Ambasciatori che sono stati ricevuti a Palazzo Civico negli ultimi due anni. Inoltre, la conferenza Africa del Futuro tra democrazia e sviluppo organizzata nell ambito di Biennale Democrazia 2013 è stata l occasione per stringere relazioni

7 privilegiate con Angola, Mozambico, Congo Brazzaville e Ghana, che hanno inviato a Torino i loro massimi rappresentanti governativi. Uno dei temi affrontati con le delegazioni è stato l avvio di relazioni bilaterali con città di questi paesi del continente africano, che è ancora poco rappresentato nel quadro delle città partner di Torino. E infine è in via di elaborazione un progetto Torino/Asia che decollerà nel Qui di seguito l elenco delle città con cui Torino intrattiene già oggi accordi di collaborazione e gemellaggio. ALBANIA - Tirana ARGENTINA - Buenos Aires, Cordoba, Rosario BELGIO - Liegi BOSNIA-HERZEGOVINA - Breza BOLIVIA - La Paz BRASILE - Belo Horizonte, Campo Grande, Salvador de Bahia, Santos, Vàrzea Paulista BURKINA FASO - Ouagadougou CAPO VERDE - Praia CINA - Harbin, Shenyang, Shenzhen COREA DEL SUD - Gwangju FEDERAZIONE RUSSA - Ekaterinburg, San Pietroburgo, Volgograd FRANCIA - Cannes, Chambéry, Lille, Lione GERMANIA - Colonia GIAPPONE - Nagoya GUATEMALA - Quetzaltenango ISRAELE - Haifa LUSSEMBURGO - Esch sur Alzette MAROCCO - Fès, Rabat

8 PAESI BASSI - Rotterdam PORTOGALLO - Lisbona REGNO UNITO - Glasgow REPUBBLICA CECA - Zlín REPUBBLICA DI MACEDONIA - Skopje ROMANIA - Bacau SENEGAL - Lougà SERBIA - Kragujevac SPAGNA - Barcellona TERRITORI PALESTINESI - Gaza City TURCHIA - Smirne USA - Detroit, Salt Lake City I Consolati La rete di relazioni internazionali della città non passa solo dalle molteplici alleanze gestite dalle diverse istituzioni, dagli atenei, dalle imprese, dagli enti culturali, dalle organizzazioni economiche. Un ruolo fondamentale, e da valorizzare sempre di più, è anche quello giocato dai Consolati. A Torino risiedono quattro Consolati Generali (Francia, Perù, Romania, Marocco) e 44 consolati onorari. Per altri 5 consolati onorari (Russia, Turchia, Birmania, Guinea Bissau, Angola) sono in via di espletamento le procedure di istituzione. L attività dei Consolati nella promozione di progetti e relazioni è preziosa come porta per accedere a più ampie opportunità di cooperazione. Elenco consolati a Torino: Albania, Austria, Belgio, Belize, Benin, Birmania, Bulgaria, Burkina Faso, Capo Verde, Cile, Costa Rica, Danimarca, Ecuador, Finlandia, Francia, Grecia, Guatemala, Haiti, Ungheria, Islanda, Costa d Avorio, Giordania, Kazakistan, Lituania, Lussemburgo, Malawi, Malta, Marocco, Messico, Monaco, Mongolia, Mozambico, Norvegia, Olanda, Perù, Polonia, Portogallo, Romania, Ruanda, San Marino, Senegal, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tailandia, Togo, Vietnam. Pace e aiuto allo sviluppo In continuità con l impegno da lungo tempo avviato nel campo dei diritti umani, della pace e del sostegno ai paesi in via di sviluppo e nella cooperazione decentrata, la Città

9 di Torino proseguirà con iniziative di dialogo tra sindaci israeliani e palestinesi, di cooperazione con città dell Africa subsahariana, di promozione e scambi con città del continente latino americano, di progetti sullo sviluppo economico con l Istituto per il Commercio Estero e con le agenzie delle Nazioni Unite. La Città proseguirà il suo impegno positivo nella progettazione europea per il finanziamento di iniziative rivolte ai paesi in via di sviluppo. Di particolare importanza sarà l avvio di progetti in estremo oriente, a cominciare dalla Birmania. Inoltre Torino ospiterà i lavori della Conferenza nazionale sulla cooperazione decentrata, consapevole che le Città e gli EE.LL. sono sempre più importanti artefici di sviluppo sociale ed economico anche nel panorama mondiale e dei paesi in via di sviluppo in particolare. Torino 2015 Torino ha costruito il rilancio della sua immagine e del suo posizionamento internazionale sulla realizzazione di grandi eventi, a partire ovviamente dai Giochi Olimpici Invernali Torino In questo quadro, la Città sta lavorando per il progetto Torino 2015, che vedrà nuovamente Torino protagonista di grandi iniziative internazionali. In primo luogo il partenariato con l Expo Universale di Milano, un opportunità straordinaria anche per Torino, che si troverà a 40 minuti di treno dal luogo della grande esposizione. E un occasione da non perdere e da costruire per tempo sotto il profilo turistico, economico e culturale. La Città ha già avviato un tavolo di lavoro con Milano, per verificare tutte le sinergie ed alleanze possibili. Forte della grande esperienza maturata con le Olimpiadi invernali 2006, Torino continua ad investire nello sport come volano di sviluppo ed apertura internazionale. In questo percorso si inserisce il titolo di Capitale Europea dello Sport nel 2015, che sarà preceduta da altri importanti eventi sportivi: i World Master Games nel 2013, la finale calcistica dell Europa League nel 2014, la fase finale di Asian Tour per il triennio Il 2015 sarà anche l anno di svolgimento del Congresso Mondiale delle Camere di Commercio, dell inaugurazione della nuova sede del Museo Egizio, della preparazione del Congresso Mondiale degli Architetti Paesaggisti del 2016 e del 200 anniversario della nascita di Don Bosco occasione per il raduno mondiale dei Salesiani. Tutte queste iniziative insieme contribuiranno alla costruzione di un anno denso di eventi che porteranno a Torino nuova visibilità e attenzione da tutto il mondo.

10 Progetti Europei Nel corso del 2013 continuerà l attività di partecipazione a progetti europei, a fianco di quelli attualmente in corso: 4CITIES4DEV - ACCESS TO GOOD, CLEAN AND FAIR FOOD: THE FOOD COMMUNITIES EXPERIENCE Il progetto, che vede il coinvolgimento di Slow Food, è volto ad aumentare il sostegno dell opinione pubblica alla lotta alla povertà rendendo i cittadini EU più consapevoli e responsabili nei confronti di temi quali la sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile. Città di Tours (F), Città di Bilbao (E), Città di Riga (LV). B-TEAM - EUROPEAN BROWNFIELD POLICY IMPROVEMENT TASK FORCE Il progetto prevede scambio di buone pratiche sulle politiche di rigenerazione urbana di ex aree industriali dismesse. Città di Belfast (UK), Sevilla Global (E), AREC Raumberg- Gumpenstein (A), Città di Vilnius (LT), Oulu (FIN), Città di Dresda (D), Hajdu-Bihar County Council (H), Città di Ruda Slaka (PL), Città di Dublino (IRL), Central Mining Institute Council (PL), Leibniz Institute of Ecological and Regional Development (D), Norwegian Institute for Agricultural and Environmental Research (N). CENTRAL MARKETS REVITALISING AND PROMOTING TRADITIONAL MARKETS IN CENTRAL EUROPE Obiettivo del progetto è l elaborazione di strategie e misure per la riscoperta dei mercati come motore di sviluppo dei distretti urbani. Regione di Usti (CZ), Città di Cracovia (PL), Camera di Commercio e dell Industria di Veszprém (H), Pécs Urban Development cplc (H), Città di Bratislava (H), Maribor Development Agency (SLO). CIE CLEANTECH INCUBATION EUROPE Il progetto è incentrato sul supporto e lo stimolo a imprenditori e PME che lavorano nell ambito delle tecnologie pulite.. Delft University of Technology (NL), I3P-Torino (I), Città di Helsinki (FIN), Green Net Finland (FIN), Città di Peterborough (UK), Imperial College London (UK), Szent Istvan University (HU), Energia Központ (HU), Città di Delft (NL), Novagreen (I), Conseil général de l Essonne (F), Ecole Nationale Supérieure de Techniques Avancées ParisTech (F). CITY_LOG Il progetto è dedicato alla definizione di politiche innovative e sperimentazioni nel campo della logistica e della consegna delle merci in ambito urbano. Città di Berlino (D), Città di Lione (F), VOLVO (S), Ptv (D), Navteq (US), Tno (NL), Fraunhofer Gesellhaft (D), Ertico (B), Interface Transport (FR), LNC (D). CITY REGIONS INCREASING THE COMPETITIVENESS OF CITY REGIONS THROUGH INTEGRATED URBAN-RURAL DEVELOPMENT Obiettivo del progetto è la condivisione e definizione di modelli di governo locale finalizzati ad aumentare la competitività delle regioni urbane e migliorare la qualità delle aree per i residenti. Città di Lipsia (D), Ministero degli Interni della Sassonia (D), Città di Breslavia (PL), Regione Dolnoslaskie (PL), Città di Graz (A), Regional Management Graz and Graz Region (A), Città di Praga (CZ), Regional Development Agency of the Central Bohemian Region (CZ).

11 CITY_SEC Nel progetto Torino mette a disposizione la propria esperienza e le proprie conoscenze al fine di aiutare e supportare gli altri partner a sviluppare Sustainable Energy Communities e ad acquisire le conoscenze e competenze necessarie ad aderire al Covenant of Mayors. Agenzia di Sviluppo dell Istria (HR), Agenzia Regionale per l'energia - Macedonia Centrale (GR), Agenzia di Sviluppo Regionale - Bielsko Biala (PL), Agenzia per l Energia per il Sud Est della Svezia (S), Agenzia di Sviluppo regionale del Nord Ungheria (H), Regione Slaskie Voivodeship (PL). CLUE CLIMATE NEUTRAL URBAN DISTRICTS IN EUROPE Il progetto è dedicato alle nuove soluzioni e tecnologie a supporto dell economia a basse emissioni in aree urbane ed alla creazione di una visione condivisa di quartiere urbano sostenibile. Città di Stoccolma (S), Edinburgh Napier University (UK), Città di Amburgo (D), KTH Royal Institute of Technology (S), Città di Roma (I), Barcelona Regional (E), Delft University of Technology (NL), Città di Vienna (A), Città di Paggaio (GR), Marshal office of the Malopolska Region (PL). C4C COUNTERNARRATION FOR COUNTERTERRORISM Scopo del progetto è di raccogliere e rendere accessibili a tutti le pubblicazioni e i prodotti multimediali che contengano la Voce delle Vittime. Il progetto si rivolge in particolare ai giovani e agli studenti. Koinetwork g.e.i.e. (FR), AFVT Association Francaise des Victimes du Terrorisme (FR). CROSS CITIZEN REINFORCING OPEN SMART SYNERGIES Il progetto CROSS mira all implementazione delle politiche di Social Innovation che costituiscono uno dei pilastri rilevanti dell Agenda Europe Manchester Digital Development Agency (UK), Sparta Technologies (UK), Città di Siviglia (E), Everis (E), Tecnalia Research & Innovation (E), KAS Kultúra és Segélyegyle Alapítvány (HU). ENFRENTAMENTO AO TRAFICO DE PESSOAS E AO TURISMO SEXUAL Il progetto è volto a sensibilizzare l opinione pubblica europea alla violazione dei diritti umani causata dal traffico di persone e dal turismo sessuale. Fondo Andaluz de Municipios para la Solidaridad Internacional (E), Città di Constantia (RO), Asociatia Caritas Bucareste (RO), Città di Guarulhos (BR), Città di Fortaleza (BR), Città di Salvador (BR), Frente National de Prefeitos (BR), Città di Rosario (RA). INNOCAT Il progetto è volto a realizzare appalti coordinati di eco-innovazione nel settore della ristorazione collettiva. Resah-Idf (FR), Johnson Matthey (UK). JCVG JOVENS CONTRA A VIOLENCIA DE GENERO Il progetto mira a sensibilizzare l'opinione pubblica europea ed extra europea sul contrasto alla violenza contro le donne e le persone sessualmente diverse e sulla mascolinità positiva. La Città di Torino è capofila del progetto. Municipiul Bucuresti (RO), Municipiul Baia Mare (RO), Asociatia Caritas Bucuresti (RO), FAMSI - Fondo Andaluz de Municipios para la Solidaridad Internacional (ES), Xunta de Galicia (ES), Prefeitura municipal de Fortaleza (BR), Prefeitura municipal de Várzea Paulista (BR), Câmara municipal da Praia (CV)), Conselho municipal de Maputo (MOC), Prodes ONG (MOC).

12 LEXOP Il progetto è volto a migliorare l'impatto con la polizia e il sistema giudiziario delle donne che hanno subito violenza nelle relazioni di intimità. Generalitat of Catalunia (ES), Landkreis Fulda (D), Dimitra Institute of Training and Development (GR), Center for Resarch on Women Issues CRWI (GR). MY GENERATION AT WORK PROMOTING YOUTH EMPLOYMENT WITH ENTERPRISING SKILLS & ATTITUDES L obiettivo è promuovere l occupazione dei giovani in un mercato del lavoro in continua evoluzione, coinvolgendo le imprese, il settore dell educazione, le istituzioni locali, le agenzie di impiego e i giovani stessi. Città di Rotterdam (NL), Città di Anversa (NL), Città di Glasgow (UK), Città di Riga (LV), Città di Danzica (PL), Città di Tampere (FIN), Città di Varsavia (PL), Città di Maribor (SLO), Città di Valencia (E), Città di Braga (P), Città di Salonicco (GR). PROLITE PROCURING LIGHTING INNOVATION AND TECHNOLOGY Torino partecipa alle attività di cooperazione e studio finalizzate alla definizione delle procedure e alla realizzazione di un appalto di innovazione per l approvvigionamento di soluzioni innovative per l edilizia scolastica. Greater London Authority Transport for London (UK), Città di Brema (D), Ente Vasco de la Energia (SP), PIANOo (NL). PUMAS PLANNING SUSTAINABLE REGIONAL-URBAN MOBILITY IN THE ALPINE SPACE Il progetto intende sviluppare iniziative pilota e generare buone pratiche di mobilità sostenibile da diffondere in tutto lo Spazio Alpino e oltre. Città di Monaco (D), Münchner Verkehrs und Tarifverbund GmbH (D), Camera di Commercio e dell Industria di Lione (F), Città di Vienna (A), Urbanisticni inštitut Republike Slovenije (SLO), Città di Nova Gorica (SLO), FernUniversität di Hagen (D), CEIT ALANOVA gemeinnützige GmbH (A), Rhonalpenergie-Environnment (F). PUZZLED BY POLICY Il progetto è orientato alla realizzazione di una infrastruttura finalizzata a ridurre la complessità di accesso per i cittadini a leggi e decisioni intraprese da politici e legislatori a livello nazionale ed europeo, consentendone una facile comprensione con lettura intuitiva ed efficace. National University of Ireland, Galway (IRL), Zavod Institu Za Elektronsko Participacijo (SLO), Athens Technology Center Sa (GR), Greek Research and Technology Network S.A. (GR), 21C Consultancy Limited (UK), LUSA Agencia de Noticias de Portugal S.A. (P), Cyntelix Corporation Bv (NL),Universidad de la Laguna (E), Dimos Athinaion Epicheirisi Michanografisis (GR), Kopint-Datorg Infokommunikacios Zartkoruen Mukodo Reszvenytarsasag Kd (H). SIFORAGE SOCIAL INNOVATION ON ACTIVE AND HEALTHY AGEING FOR SUSTAINABLE ECONOMIC GROWTH L obiettivo del progetto è rafforzare i meccanismi di cooperazione e gli strumenti di lavoro tra gli attori che si occupano di invecchiamento attivo e sano, scienziati, utenti finali, società civile e amministrazioni pubbliche. Fondazione Ingemma (E), Gisme (E), University of Sheffield (UK), Universitè de Pau et Pays de l Adour (F), Instituto Universitario de Lisboa (P), Città di Cracovia (PL), German Research Center for Artificial Intelligence (DE), Advanced Social and Political Research Institute (LT), Universitat de Lleida (E), Investornet (DK), Health Care Academicians Society (TR), Champagne-Ardenne Research and Innovation Agency (F), Fondaca, Senior intiatives Centre (LT), Santa Casa da Mesericórdia (P), Eurag (A),

13 European Healthy City Network (DK), Silver Innings Foundation (IND), Departamento de Saúde Coltiva (BR). SUSTAINABLE CONSTRUCTION AND INNOVATION NETWORK Il progetto mira a stimolare la Pubblica Amministrazione a tenere in adeguata considerazione, nelle procedure di appalto pubblico per la realizzazione di opere, gli aspetti legati all innovazione e alla sostenibilità delle tecnologie e dei materiali impiegati. Motiva (FIN), Culminatum (FIN), University of Klagenfurt (A), Defra (UK), Piano Expertisecentrum (NL), TFL Transport for London (UK), Rete ICLEI Europe (D). SWM ENVIRONMENTAL PROTECTION AND SUSTAINABLE DEVELOPMENT BUILDING LOCAL CAPACITIES ON SOLID WASTE MANAGEMENT IN MYANMAR Il progetto vuole rinforzare le capacità istituzionali e tecniche delle autorità locali birmane in materia di protezione dell'ambiente, a sviluppare un sistema informativo per la gestione dei rifiuti solidi urbani a Yangon, capitale del Myanmar; a rendere consapevoli le comunità locali sull'utilità delle buone pratiche per la gestione dei rifiuti solidi urbani. La Città di Torino è capofila del progetto Municipalità di Yangon (BUR). URBACT MARKETS SUSTAINABLE URBAN MARKETS Scopo del progetto è capire e analizzare il ruolo dei mercati urbani come motore di sviluppo economico locale, rigenerazione urbana e stili di vita sostenibili. Città di Barcellona (E), Città di Londra (UK), Città di Suceava (RO), Città di Tolosa (F), Città Dublino (IRL), Regione Attica (GR), Città di Breslavia (PL), Città di Pécs (HU). GIOVENTU - SCAMBI INTERNAZIONALI Il Comune di Torino cura le relazioni con i partner, la co-progettazione e le visite di preparazione, l organizzazione dei viaggi, il reclutamento degli animatori e la loro formazione. Gli scambi nel 2011 hanno interessato le seguenti città e paesi: Borovez Bulgaria; Costesti e Costinesti Romania; Eisenborn Lussemburgo; Istanbul Turchia; Klogharanna e Tallin Estonia; Tatranska Strba, Kisak e Kosice Slovacchia; Danzica e Varsavia Polonia; La Roche Anardenne e Oudenaarde Belgio; Lisbona Portogallo; Parigi Francia; Saragozza e Carballo Spagna; Colombia; Paraguay; Uruguay; Brasile; Argentina; Kokkola Finlandia. GIOVENTU - SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO Il Servizio Volontario Europeo consente a giovani tra i 18 ed i 30 anni di svolgere un attività di volontariato in un paese straniero. I progetti SVE hanno durata da 6 a 12 mesi e sono coordinati dall Ufficio Mobilità Giovanile Internazionale della Città di Torino.

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme.

GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. GLI ATTI E DOCUMENTI STRANIERI Procedure per la legalizzazione di documenti e di firme. 1. Normativa di riferimento Legge 20 dicembre 1966, n. 1253 Ratifica ed esecuzione della Convenzione firmata a l

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE Il più grande evento del mondo. Un brand universale (4 expo ogni 10 anni in 5 Continenti). Un evento nazionale e non locale. Un organizzazione non-profit degli Stati Nazionali

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Compensazione dei crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione con debiti tributari definiti in fase contenziosa o precontenziosa

Compensazione dei crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione con debiti tributari definiti in fase contenziosa o precontenziosa CMS_LawTax_CMYK_28-100.eps Newsletter Compensazione dei crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione con debiti tributari definiti in fase contenziosa o precontenziosa 3 aprile 2014 INDICE Premessa

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Scheda sintetica del progetto arvore da vida

Scheda sintetica del progetto arvore da vida Scheda sintetica del progetto arvore da vida Contesto AVSI collabora con FIAT Brasile dal 2004, con il progetto di responsabilità sociale Arvore da Vida, nelle aree prossime allo stabilimento di Belo Horizonte,

Dettagli

Vivere e lavorare in Italia

Vivere e lavorare in Italia Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali EURES - Italia Vivere e lavorare in Italia Una breve guida per cittadini EU interessati a trasferirsi in Italia Marzo 2010 VIVERE E LAVORARE IN ITALIA L Italia

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Come progettare e implementare un corso di formazione sulla Mobilità Sostenibile

Come progettare e implementare un corso di formazione sulla Mobilità Sostenibile Come progettare e implementare un corso di formazione sulla Mobilità Sostenibile Note legali: La responsabilità per il contenuto di questa pubblicazione è degli autori. Esso non necessariamente riflette

Dettagli

LA MOBILITÀ NELLA FORMAZIONE DEI DOCENTI IN EUROPA

LA MOBILITÀ NELLA FORMAZIONE DEI DOCENTI IN EUROPA la mobilità nella formazione dei docenti in europa LA MOBILITÀ NELLA FORMAZIONE DEI DOCENTI IN EUROPA MIUR Direzione Generale per gli Affari Internazionali Eurydice Direzione Generale per gli Affari Internazionali

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO n n u u m e r r o m o n o g r a nf i u c m o e r o m Sistemi scolastici europei Sistemi 2012 Sistemi di valutazione scolastici europei Sistemi sc dellõ istruzione in Europa2012 ALCUNI PAESI A CONFRONTO

Dettagli

Leimportazioni italianedimaterieprime

Leimportazioni italianedimaterieprime Leimportazioni italianedimaterieprime Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Francesco Livi

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE DIREZIONE GENERALE PER GLI ITALIANI ALL ESTERO E LE POLITICHE MIGRATORIE Ufficio IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE (Maggio 2014)

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Catalogo PDE2542TCIT-ca ATTENZIONE LA SCELTA OPPURE L UTILIZZO ERRATI DEI PRODOTTI E/O SISTEMI IVI DESCRITTI OPPURE DEGLI ARTICOLI CORRELATI POSSONO

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

IL PROCESSO PER LA DEFINIZIONE DEL POST 2015 DEVELOPMENT FRAMEWORK

IL PROCESSO PER LA DEFINIZIONE DEL POST 2015 DEVELOPMENT FRAMEWORK IL PROCESSO PER LA DEFINIZIONE DEL POST 2015 DEVELOPMENT FRAMEWORK I. IL FRAMEWORK IN AMBITO NAZIONI UNITE (a) Il framework sviluppo per il post-obiettivi di Sviluppo del Millennio(MDG) A partire, formalmente,

Dettagli

Una nuova solidarietà tra le generazioni di fronte ai cambiamenti demografici

Una nuova solidarietà tra le generazioni di fronte ai cambiamenti demografici Una nuova solidarietà tra le generazioni di fronte ai cambiamenti demografici Libro verde Occupazione affari sociali Commissione europea Una nuova solidarietà tra le generazioni di fronte ai cambiamenti

Dettagli

Introduzione alle nuove direttive comunitarie in tema di appalti e concessioni e al loro recepimento in Italia

Introduzione alle nuove direttive comunitarie in tema di appalti e concessioni e al loro recepimento in Italia Introduzione alle nuove direttive comunitarie in tema di appalti e concessioni e al loro recepimento in Italia Avv. Marco Iannacci Dipartimento di Diritto Amministrativo e degli Appalti Pubblici Convegno

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di:

Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia. in occasione di: Missioni di Incoming di delegazioni estere organizzate da ICE-Agenzia in occasione di: 1 Agenda 1 PROGETTO EXPO IS NOW! 2 PROGETTO CIBUS E' ITALIA PADIGLIONE CORPORATE FEDERALIMENTARE/FIERE DI PARMA 3

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

ForAge Il primo Rapporto annuale

ForAge Il primo Rapporto annuale ForAge Il primo Rapporto annuale Cos'é ForAge E' una rete multilaterale europea che ha lo scopo, per contribuire ad alti livelli qualitativi nella ricerca e nella pratica, di informare su tutto quanto

Dettagli

Convenzione internazionale sull eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale

Convenzione internazionale sull eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale Traduzione 1 Convenzione internazionale sull eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale 0.104 Conclusa a New York il 21 dicembre 1965 Approvata dall Assemblea federale il 9 marzo 1993 2 Istrumento

Dettagli

Sistemi d informazione innovativi per il trasporto pubblico

Sistemi d informazione innovativi per il trasporto pubblico O9 P o l i c y A d v i C E n ot e s innovativi per il trasporto L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione.

Le difficoltà cui fanno fronte i giovani italiani per trovare un lavoro rischiano di compromettere gli investimenti nell istruzione. Il rapporto dell OCSE intitolato Education at a Glance: OECD Indicators è una fonte autorevole d informazioni accurate e pertinenti sullo stato dell istruzione nel mondo. Il rapporto presenta dati sulla

Dettagli

Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro

Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro SOVRANO MILITARE ORDINE OSPEDALIERO DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME DI RODI E DI MALTA Da 900 anni al servizio dei pellegrini Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro Editorial Managers: Eugenio

Dettagli

Una panoramica su oltre 70 anni di Pro Helvetia

Una panoramica su oltre 70 anni di Pro Helvetia Una panoramica su oltre 70 anni di Pro Helvetia La Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia vanta più di 70 anni di esperienza in materia di sostegno alla cultura. Fu fondata nel 1939, poco prima

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

Capitolo 3. Confronto con altri paesi

Capitolo 3. Confronto con altri paesi Capitolo 3 Confronto con altri paesi Indice Sintesi introduttiva... 215 Tavola 3.1 Quadro di sintesi (anno 2006)... 216 Organizzazione... 217 Tavola 3.2 Sede centrale: strutture dirigenziali di primo

Dettagli

Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio 2015. Periodo di svolgimento del tirocinio: 1 ottobre-31 dicembre 2015

Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio 2015. Periodo di svolgimento del tirocinio: 1 ottobre-31 dicembre 2015 Bando di selezione per 82 tirocini curriculari presso le Rappresentanze diplomatiche del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Presentazione candidature: 30 giugno-13 luglio

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 31.3.2015 COM(2015) 145 final RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Relazione sull'applicazione del regolamento (UE) n. 211/2011 riguardante l'iniziativa

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PROGETTO GIOVANI ESPERIENZE DI LAVORO NEL MONDO. I.S.E.S. Italian Senior Expert Service

PROGETTO GIOVANI ESPERIENZE DI LAVORO NEL MONDO. I.S.E.S. Italian Senior Expert Service PROGETTO GIOVANI ESPERIENZE DI LAVORO NEL MONDO I.S.E.S. Italian Senior Expert Service ISES CHI SIAMO UN ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO COSA FACCIAMO INVIAMO ESPERTI IN TUTTO IL MONDO SVILUPPIAMO PROGETTI

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

In che modo gli immigrati vivono l integrazione. Immigrant citizens survey. Cittadinanza. Residenza. Occupazione. Partecipazione civica e politica

In che modo gli immigrati vivono l integrazione. Immigrant citizens survey. Cittadinanza. Residenza. Occupazione. Partecipazione civica e politica Residenza Cittadinanza Ricongiungimento famigliare Occupazione Partecipazione civica e politica Lingue Immigrant citizens survey In che modo gli immigrati vivono l integrazione in 15 città europee Indagine

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Il contenuto di questa pubblicazione può essere riprodotto per fini non commerciali, citando chiaramente la fonte. Contatti: redazionellp@indire.

Il contenuto di questa pubblicazione può essere riprodotto per fini non commerciali, citando chiaramente la fonte. Contatti: redazionellp@indire. Elena Maddalena Agenzia nazionale LLP, Unità Comunicazione Coordinamento editoriale: Sara Pagliai, Coordinatrice Agenzia nazionale LLP Pubblicazione a cura di: Elena Maddalena Elaborazione dati: Paolo

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli