BORSE DI MOBILITÀ ALL ESTERO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BORSE DI MOBILITÀ ALL ESTERO"

Transcript

1 POLITECNICO DI TORINO Area Internazionalizzazione BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI MOBILITÀ ALL ESTERO (BANDO ESTIVO) ANNO ACCADEMICO 2013/2014 (Allegato alla determina n V-4 del 26/06/2013 del Direttore Generale) Disponibile all indirizzo:

2 INDICE PREMESSA...3 Mobilità Extra-UE...3 Mobilità UE: LLP/Erasmus...4 Art. 1 - Borse di studio messe a concorso Destinazioni Extra-UE Destinazioni UE nell ambito del programma Erasmus (ad esclusione dell Erasmus Placement) Posizioni residue 2013/ Erasmus Placement: PL (Tirocinio) Progetti speciali TOP-UIC Tesi all estero su proposta del candidato...8 Art. 2 - Definizione importo delle mensilità...8 Art. 3 - Studenti diversamente abili Art. 4 Finanziabilità delle borse di studio Art. 5 - Compatibilità Alta Scuola Politecnica (ASP)...12 Art. 6 Requisiti per presentare domanda e partecipazione ad un periodo di studio, tesi e/o tirocinio all estero...13 Art. 7 Condizioni generali di ammissione per gli studenti del dottorato di ricerca...17 Art. 8 Termini e modalità di candidatura Candidature Extra-Ue ed Erasmus Candidature Tesi all estero su proposta del candidato Candidature Erasmus Placement Candidature Ricerca su proposta del candidato Candidature progetti speciali Art. 9 Selezione Definizione del punteggio (Extra-UE, Erasmus, Progetti Speciali) Definizione del punteggio (FP - Tesi su proposta, PL - Placement) Formulazione delle graduatorie Selezione e assegnazione per progetti speciali Selezione e assegnazione per l Erasmus Placement Art. 10 Criteri di selezione per gli studenti del dottorato di ricerca Art. 11 Procedure di assegnazione Riunioni di assegnazione DD, C, CFP, FP Erasmus Assegnazione FP Tesi su Proposta Art. 12 Conferimento delle borse di studio Requisiti linguisitici Art. 13 Riassegnazioni Art. 14 Modalità di erogazione delle borse Rientro dal periodo di mobilità Trattamento fiscale Sanzioni Art. 15 Comunicazioni...31 ALLEGATI

3 PREMESSA Il Politecnico di Torino da lungo tempo investe in azioni atte a supportare e incentivare la mobilità studentesca ritenendo di fondamentale importanza per i propri studenti lo svolgimento di periodi formativi all estero, sia in paesi UE sia Extra-UE finalizzati ad attività di studio (C-corsi, CFP-corsi+tesi), tesi (FP), tirocinio (placement-pl) e ricerca (R) e all acquisizione di un doppio titolo o di un titolo congiunto (DD, JD) 1. Tali attività vengono realizzate con particolare attenzione a: - equità di trattamento degli studenti; - incentivazione degli studenti a partecipare a programmi di doppia laurea/titoli congiunti; - equiparazione di trattamento per gli studenti in mobilità e loro incentivazione; - massimizzazione dei contributi economici dell'agenzia Nazionale LLP/Erasmus erogati per la mobilità studentesca in ambito europeo. Le modalità di gestione di tutte le tipologie di mobilità (doppia laurea, titoli congiunti, corsi, corsi+tesi, tesi, tirocinio, ricerca) sono quanto più possibile uniformate attraverso l'emanazione di bandi di concorso unitari, pubblicati due volte all'anno (periodo invernale ed estivo). Da un punto di vista operativo, per presentare domanda per tutte le tipologie di mobilità, è stato predisposta un unica procedura informatizzata alla quale gli studenti accedono tramite i box self-service o tramite la propria pagina personale Il periodo di mobilità è generalmente normato da accordi tra il Politecnico e altre Istituzioni o Enti partner (accordi di doppia laurea, di titolo congiunto, Memorandum of Understanding MoU, LLP/Erasmus Bilateral Agreement ). Questi accordi, oltre a stabilire le tipologie di mobilità, fissano il numero massimo di studenti ammissibili (flusso). È ammessa la mobilità presso destinazioni non regolate da accordo esclusivamente per lo svolgimento di attività di tesi, tirocinio e ricerca, purchè le istituzioni ospitanti accettino formalmente la proposta dei candidati. Mobilità Extra-UE Nell ambito delle politiche di internazionalizzazione, il Politecnico di Torino, a partire dall Anno Accademico 2005/2006, ha stabilito di incentivare la mobilità studentesca anche al di fuori dell UE, erogando borse di studio per lo svolgimento di un esperienza presso Istituzioni extra-europee. A questo scopo destina sia fondi propri sia una parte del 1 Si veda il Glossario in allegato. 3

4 contributo del Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca a valere sul Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti (D.M. 198/2003) sia fondi erogati dalla Compagnia di San Paolo per l incentivazione della mobilità studentesca in uscita. Tali borse, erogate su base mensile, concorrono a sostenere le spese di viaggio e soggiorno che gli studenti dovranno affrontare durante la propria permanenza all estero. Mobilità UE: LLP/Erasmus Tra i programmi di mobilità il più noto è il programma Erasmus, che fa capo all Unione Europea e grazie al quale l Ateneo consente a circa 600 studenti ogni anno di recarsi presso le Università partner dell UE supportati da borse di studio sia per mobilità per studio sia per mobilità per tirocinio (Erasmus Placement). Tali borse prevedono un contributo economico da parte dell Unione Europea e del Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca a valere sul Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti (D.M. 198/2003), integrato sia da fondi del Politecnico sia da fondi erogati dalla Compagnia di San Paolo per l incentivazione della mobilità studentesca in uscita. Il contributo economico copre le spese supplementari che uno studente sostiene studiando all'estero rispetto a quanto spenderebbe studiando al Politecnico. Agli assegnatari delle borse viene inoltre attribuito lo status Erasmus che conferisce una serie di vantaggi e benefici, l'assenza dei quali costituisce il maggiore ostacolo alla mobilità studentesca internazionale. Grazie a questo status, infatti: 1) gli studenti continuano a pagare le tasse presso il Politecnico e sono esentati dal versare contributi presso l'università estera; 2) tutte le pratiche amministrative ed i contatti tra lo studente e l'università di destinazione vengono curati dagli uffici del Politecnico (Ufficio Mobilità Outgoing e Ufficio Stage & Job per le pratiche Erasmus Placement) secondo procedure prestabilite e canali preferenziali che esentano i diretti interessati da molti passaggi burocratici; 3) l'assicurazione di responsabilità civile e infortuni di cui lo studente beneficia congiuntamente all'iscrizione al Politecnico viene estesa all'istituzione di destinazione per il periodo di permanenza all estero; 4) tutte le attività svolte all estero, ed in precedenza concordate con il Responsabile del Comitato Gestione Mobilità Internazionale, vengono riconosciute al rientro al Politecnico. Il 15 novembre 2006 il Parlamento e il Consiglio Europeo hanno adottato la decisione N. 1720/2006/CE che istituisce un programma d azione nel campo dell apprendimento permanente (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'unione Europea) detto Lifelong Learning Programme (LLP) 4

5 All interno dell LLP il programma settoriale Erasmus (già previsto nel programma Socrates e proposto dall'unione Europea nell'ottica di creare uno spazio europeo dell'istruzione universitaria e di incentivare ulteriormente la mobilità degli studenti, dei docenti e del personale coinvolto nelle attività legate all'istruzione) continua ad esistere e ad avere un ruolo di primaria importanza. In particolare, per quanto concerne la mobilità degli studenti, in base ad accordi bilaterali con ogni singola Università partner titolare di EUC (European University Card), vengono finanziate borse di mobilità a favore degli studenti dei diversi corsi di studio. Art. 1 - Borse di studio messe a concorso Sono messe a concorso borse di studio per le seguenti tipologie di mobilità: - C (Courses-corsi), CFP (Courses and Final Project-corsi+tesi), DD (Double Degree- Doppia Laurea), JD (Joint Degree-Titolo Congiunto) presso università partner UE ed Extra-UE proposte dall ateneo; - FP (Final Project-tesi): durata massima di 6 mesi, esclusivamente per studenti iscritti ad un Corso di LM. Può essere sviluppata nell ambito di un accordo con l università ospitante o su proposta dello studente, presso enti, imprese, centri di ricerca e formazione e università UE ed Extra-UE; - PL (Placement) presso università (partner e non), enti, imprese, centri di ricerca e formazione, su proposta del candidato, nei Paesi dell Unione Europea; - R (Research-ricerca) presso università partner o su proposta del candidato, nei Paesi dell Unione Europea. 1.1 Destinazioni Extra-UE Il Politecnico di Torino bandisce borse di studio finalizzate preferibilmente ad una esperienza di Doppia Laurea presso università partner extra-europee; l elenco delle opportunità di mobilità (accordi), nonché la durata del periodo di mobilità (6, 12 o 18 mesi), sono illustrati nella tabella all interno dell allegato A, che costituisce parte integrante del presente bando. All interno di tale tabella sono inoltre indicati i periodi di partenza per le diverse destinazioni previste sulla base del calendario accademico dell universita di destinazione (salvo ove indicato diversamente). 1.2 Destinazioni UE nell ambito del programma Erasmus (ad esclusione dell Erasmus Placement) Posizioni residue 2013/14 Il Politecnico di Torino bandisce borse di studio finalizzate a periodi di studio presso le università dei Paesi partecipanti al programma LLP/Erasmus, in un periodo compreso tra il 1 gennaio 2014 ed il 30 settembre 2014 per una durata compresa tra 3 e 6 mesi. Le borse di studio saranno attribuite secondo quanto specificato nelle tabelle dell allegato B, che costituisce parte integrante del presente bando. All interno di tale tabella sono 5

6 indicati il numero di borse e le relative mensilità disponibili per ogni destinazione e per ogni corso di studio. 1.3 Erasmus Placement: PL (Tirocinio) Il Politecnico di Torino bandisce borse di studio finalizzate ad un esperienza di tirocinio all estero non retribuito con stipendio presso imprese 2, Centri di Ricerca e Centri di Formazione con sede legale o filiale all interno dei Paesi partecipanti al programma LLP/Erasmus. Sono inoltre eleggibili gli Uffici Relazioni Internazionali degli Istituti di istruzione superiore purchè l attività di formazione prevista durante il periodo di tirocinio sia chiaramente espressa nel Training Agreement e non sia già cofinanziata nell ambito di altri programmi comunitari, in modo da evitare possibili conflitti di interesse e/o doppi finanziamenti. Agli assegnatari di tali borse viene attribuito lo status Erasmus che conferisce all'interessato una serie di vantaggi e benefici, già specificati nella premessa. Inoltre il tirocinio svolto all estero, il cui progetto formativo deve essere in precedenza concordato con il coordinatore Erasmus estero dello scambio e il referente tirocini del proprio Corso di Studio, viene riconosciuto al ritorno al Politecnico quale parte integrante del proprio percorso formativo. Si ricorda che per gli studenti iscritti ad un corso di LM afferente ai Collegi di: Ingegneria Informatica, del Cinema e Meccatronica; Ingegneria Elettronica, delle Telecomunicazioni e Fisica (ETF); Ingegneria Gestionale per i quali non è previsto il tirocinio all interno dei 120 CFU necessari a conseguire il titolo, è consentito il riconoscimento di 5/6 crediti extra per permettere di prendere parte a tale progetto. Il periodo di svolgimento dell Erasmus Placement è a discrezione dello studente purchè di durata compresa tra 3 e 12 mesi e dovrà essere specificato alla presentazione della candidatura; in ogni caso, la mobilità per tirocinio dovrà svolgersi durante l anno accademico 2013/2014 a partire dal 15/10/2013 e dovrà concludersi entro il 30/09/ Con Impresa si intende qualsiasi azienda del settore pubblico o privato che eserciti un'attività economica, indipendentemente dalle dimensioni, dallo status giuridico o dal settore economico di attività, compresa l'economia sociale (Fonte: GU L327 24/11/2006). Non sono enti eleggibili: le istituzioni comunitarie incluse le Agenzie Europee, organismi che gestiscono programmi comunitari, le rappresentanze diplomatiche nazionali (ambasciate etc.) del Paese presso il quale lo studente è iscritto nonché quelle di origine/cittadinanza dello studente (cfr. paragrafo Eleggibilità degli studenti ) nel Paese ospitante. 6

7 1.4 Progetti speciali Si tratta di progetti che possono avere fonti di finanziamento specifiche e in taluni casi appoggiarsi anche a quelle a supporto della mobilità Erasmus, ma che in ogni caso danno luogo a processi di selezione differenziati e graduatorie distinte rispetto a quelli utilizzati per la mobilità Erasmus. I requisiti specifici richiesti da ciascun progetto sono indicati nell allegato C (TOP-UIC, LPI-LM e Nanotecnologie per le ICT- Losanna). Inoltre, relativamente al solo progetto TOP-UIC, vengono riportate nel paragrafo seguente ulteriori specificità TOP-UIC Il programma TOP-UIC in collaborazione con la University of Illinois at Chicago (UIC) prevede lo svolgimento di un percorso congiunto di studio che consente agli studenti iscritti ai Corsi di Studio in Ingegneria Elettronica, Ing. Informatica (orientamento Embedded), Ing. delle Telecomunicazioni, Ingegneria Meccanica ed Ing. Energetica e Nucleare di ottenere sia la Laurea Magistrale del Politecnico di Torino sia il Master of Science della UIC. Il programma prevede due percorsi formativi: Electrical and Computer Engineering (ECE) e Mechanical Engineering (ME), e si articola in due periodi: Spring term (gennaio-luglio) e Fall term (agosto-dicembre). Come previsto dall accordo con UIC, il programma viene attivato solo al raggiungimento di un numero minimo di studenti e precisamente 7 sul percorso ECE e 7 sul percorso ME. Non è stato posto un limite al numero massimo di studenti partecipanti al programma. Gli studenti dovranno presentare la propria candidatura nell ambito del presente bando e verranno pre-selezionati sulla base di specifici requisiti di ammissione. Successivamente saranno convocati dall Ufficio Mobilità Outgoing per la compilazione dell application form da trasmettere a UIC, per la consegna dei documenti necessari alla richiesta di ammissione e per firmare una dichiarazione di impegno che vincola a prendere parte al programma. Se gli studenti non rispetteranno i termini di tale dichiarazione, saranno soggetti ad una sanzione di 100 euro e non potranno presentare la propria candidatura per altri programmi di Doppio Titolo. Gli studenti inoltre dovranno: mantenere un Grade Point Average (GPA) almeno pari a B (media non inferiore a 24/30) durante tutta la durata del programma; sostenere e superare gli esami immediatamente dopo la conclusione dei corsi del 2 semestre del 1 anno di LM durante il 1 appello della 1 sessione disponibile (giugno 2014). Tuition fees e Borsa di studio per la mobilità a Chicago (Fall) 7

8 L iscrizione comporta il pagamento delle tuition fees da corrispondere all UIC in due rate per un importo totale di circa USD (pari a circa Euro )/anno. Gli studenti dovranno corrispondere gli importi dovuti all Università nel rispetto delle scadenze imposte dalla UIC stessa e comunicate a tempo debito. Tali scadenze possono non coincidere con le tempistiche legate all erogazione dei contributi economici da parte del Politecnico di Torino. Il Politecnico mette a disposizione 7 borse di studio per ogni percorso (ME, ECE), per un ammontare pari a Euro lordi per ciascuna borsa, erogate a copertura parziale delle tuition fees sopra descritte e 14 borse di studio come supporto economico alla mobilità (ammontare come da Tabella Importi Mensili Extra-UE). Per ulteriori informazioni: https://didattica.polito.it/studiare_estero/attivita/generalinfo.html 1.5 Tesi all estero su proposta del candidato Il Politecnico di Torino bandisce borse di studio finalizzate allo svolgimento della tesi all estero su proposta dello studente durante la Laurea Magistrale. L inizio del periodo di mobilità è previsto tra il 1 ottobre 2013 e il 28 febbraio 2014 per una durata compresa tra 1 mese (almeno 21 giorni) e 6 mesi. La partenza potrà essere ritardata al massimo di 3 mesi rispetto alla data prevista in sede di candiidatura, così come potranno essere modificati argomento/titolo della tesi e relatore prima della partenza. Non sono modificabili lo Stato e l Ente ospitante. Per gli studenti che avessero già iniziato l attività di tesi e che siano risultati vincitori, il periodo finanziabile partirà dal 1 ottobre Si precisa che, anche qualora lo studente presentasse domanda per tesi all estero su proposta presso una destinazione già inserita da un accordo Erasmus, allo studente non sarà comunque attributo lo status Erasmus, come indicato ai punti della Premessa (pag. 4). Per questo tipo di attività possono anche candidarsi gli studenti che si trovano già in mobilità Erasmus ed Extra-UE per seguire dei corsi. Questi, qualora risultassero vincitori anche della borsa per Tesi su proposta, potranno usufruirne successivamente al periodo Erasmus o Extra-UE. Art. 2 - Definizione importo delle mensilità Le mensilità per studio e per tesi, Extra-UE ed in Europa, avranno un valore minimo pari al contributo comunitario dell Agenzia Nazionale per le mobilità Erasmus (attualmente pari a 230 euro/mese). Il Politecnico, salvo un assegnazione inferiore di fondi da parte dell Agenzia Nazionale LLP-Erasmus, integra con risorse proprie il valore di ciascuna mensilità con una quota pari ad un minimo di 140 euro/mese. 8

9 Per le destinazioni UE l importo delle mensilità per studio è unico, indipendentemente dal Paese ospitante, mentre per le destinazioni Extra-UE, vengono corrisposti importi diversificati per macro aree geografiche. L ateneo ha inoltre stabilito di incentivare la mobilità per Tesi e Doppia Laurea incrementando l importo delle mensilità per studio utilizzando un fattore moltiplicativo (k) diversificato: k=1.5 per i mesi di tesi all interno dei doppi titoli k=1.25 per i mesi di tesi nel caso di percorso corsi + tesi o sola tesi. Di seguito sono riportate le tabelle relative agli importi previsti. TABELLA IMPORTI MENSILI DESTINAZIONI ERASMUS (non soggetti a tassazione) DESTINAZIONI/PROGETT I SPECIALI UE EUROPA/LPI- LM/NANOTECNOLOGIE PER LE ICT IMPORTI MENSILI per C/DD/JD IMPORTI MENSILI per FP (k=1,25) IMPORTI MENSILI per FP in DD/JD (k=1,5) 370,00 460,00 550,00 TABELLA IMPORTI MENSILI DESTINAZIONI EXTRA-UE E NON-ERASMUS (soggetti a tassazione) DESTINAZIONI IMPORTI MENSILI per Corsi/DD/JD IMPORTI MENSILE per tesi (k = 1,25) IMPORTI MENSILI per Tesi in DD/JD (k=1,5) EUROPA RUSSIA CENTRO/SUD AMERICA ASIA AFRICA AUSTRALIA CANADA GIAPPONE OCEANIA USA 370,00 460,00 550,00 250,00 312,00 375,00 400,00 500,00 600,00 9

10 TABELLA IMPORTI MENSILI PLACEMENT (non soggetti a tassazione) PAESE IMPORTO MENSILE Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Turchia, Svizzera 500 Bulgaria 401 Estonia 484 Lituania 464 Polonia 493 Lettonia 476 Romania 445 TABELLA IMPORTI MENSILI TESI SU PROPOSTA DEL CANDIDATO (soggetti a tassazione) DESTINAZIONI (ACCORDI/PROGETTI SPECIALI) IMPORTI MENSILI EUROPA (Paesi non Erasmus) RUSSIA CENTRO/SUD AMERICA ASIA AFRICA AUSTRALIA CANADA GIAPPONE OCEANIA USA 460,00 312,00 500,00 TABELLA IMPORTI TOP-UIC 2013/2014 (soggetti a tassazione) BORSA DI STUDIO IMPORTI FORFETARI Importo mensile pari a 400, ,00 tution fees 10

11 L importo della borsa sarà comprensivo degli oneri fiscali eventualmente previsti. Art. 3 - Studenti diversamente abili In accordo con quanto stabilito dalla decisione istitutiva del Programma LLP/Erasmus, al fine di consentire una più ampia partecipazione alla mobilità da parte degli studenti, esiste la possibilità che l Agenzia Nazionale LLP Italia eroghi dei fondi destinati ai soddisfare particolari esigenze espresse da studenti diversamente abili. A tal fine, si specifica che: - lo studente interessato deve risultare vincitore nell ambito del presente bando di borsa Erasmus; - l Agenzia Nazionale LLP Italia potrà assegnare agli studenti diversamente abili un contributo aggiuntivo alla borsa mensile di mobilità per studio fino ad un massimo di 220 /mese; - l Agenzia Nazionale LLP Italia potrà assegnare agli studenti disabili un contributo aggiuntivo alla borsa mensile di mobilità per placement fino ad un massimo di 150 /mese. Inoltre, l Agenzia Nazionale LLP Italia potrà accordare un ulteriore contributo ad hoc definito sulla base della stima dei costi in caso di fabbisogni speciali (accompagnatore, alloggio attrezzato, etc.). Gli studenti vincitori diversamente abili riceveranno personalmente informazioni circa l eventuale integarazione in corso d anno. Art. 4 Finanziabilità delle borse di studio EXTRA UE Nell allegato A di questo bando sono elencate le destinazioni e le relative mensilità previste sia per studio (DD, JD, C, CFP, R) sia per tesi (FP) in ambito Extra-UE, finanziabili dall Ateneo per un totale di (costo lordo ente). Nel caso di rinunce e/o ulteriori finanziamenti, sulla base delle graduatorie di merito, entro dicembre 2013, verranno finanziate le posizioni precedentemente assegnate senza borsa di studio. ERASMUS Nell allegato B di questo bando sono invece elencate le destinazioni e le mensilità disponibili sia per studio (DD, JD, C, CFP, R) sia per tesi (FP) in ambito Erasmus, per un totale di circa 1280 mensilità delle quali 350 finanziabili, fatto salvo l accordo finanziario tra il Politecnico di Torino e l Agenzia Nazionale per l a.a 2013/2014. ERASMUS PLACEMENT 11

12 Relativamente alla mobilità per Erasmus Placement verranno finanziate 150 mensilità per un totale di TESI SU PROPOSTA Le borse destinate a mobilità all estero per attività di tesi su proposta del candidato, in cui la destinazione è individuata dallo studente, ammontano complessivamente a (costo lordo ente). Art. 5 - Compatibilità Le borse di studio per mobilità sono compatibili, per quel che riguarda il Politecnico, con tutte le tipologie di borse di studio (ad esempio con le borse di dottorato di ricerca, con le borse erogate dall Ente per il Diritto allo Studio della Regione Piemonte- E.DI.S.U.) salvo quelle erogate dall Unione Europea nell ambito di altri Programmi. Gli studenti non potranno usufruire di più borse per mobilità erogate dal Politecnico se riferite a periodi temporali parzialmente o totalmente sovrapposti. L Ateneo potrà, inoltre, finanziare al massimo 18 mensilità complessive per studente nell intero arco degli studi universitari (L+LM+PhD) relativo a qualsiasi tipologia di mobilità. Pertanto, poiché non è possibile replicare l esperienza Erasmus più di una volta nell intera carriera universitaria, lo studente potrà comunque percepire, in aggiunta alla borsa Erasmus, ulteriori borse per la altre tipologie di mobilità, nel rispetto dei vincoli sopra citati. Gli studenti che avessero già effettuato una mobilità Erasmus durante la laurea di I livello potranno presentare domanda, durante la Laurea Magistrale, per mobilità Extra-UE, DL Extra-UE, Erasmus Placement e Tesi su proposta, fino ad un massimo di 18 mesi finanziabili. Non è possibile ripetere la stessa tipologia di mobilità (C, CFP, FP) in ambito UE ed Extra-UE, all interno dello stesso livello di studio (L o LM). Sarà invece possibile candidarsi per una mobilità per Erasmus Placement (L o LM) o Tesi su proposta (LM). 5.1 Alta Scuola Politecnica (ASP) Il programma dell Alta Scuola Politecnica è compatibile con i progetti di mobilità verso l estero offerti dall Ateneo. Si ricorda, in ogni caso, che il programma ASP prevede obbligatoriamente che gli studenti prendano parte a tutti i corsi ASP (le School ) e partecipino attivamente al progetto multidisciplinare dell Alta Scuola Politecnica. A questo fine si consiglia di presentare la candidatura a programmi di mobilità verso l estero il cui periodo di svolgimento è previsto nel cosiddetto semestre bianco, ovvero nel 1 semestre del 2 anno di laurea magistrale (da settembre a gennaio), durante il quale non sono previsti i corsi ASP. 12

13 Qualora uno studente ASP fosse intenzionato a presentare la propria candidatura per programmi di mobilità verso l estero da svolgersi in un periodo differente da quello consigliato, lo stesso è invitato a verificare con molta attenzione che i regolamenti di tali programmi non implichino eventuali sovrapposizioni/incongruenze con le attività della Scuola stessa. Si ricorda infatti che il mancato rispetto di una delle condizioni sopra riportate (presenza alle School e partecipazione attiva allo sviluppo del progetto multidisciplinare), comporterà l esclusione dello studente dal programma ASP. Si richiede inoltre, agli studenti vincitori di progetti di mobilità verso l estero, di darne immediata comunicazione ai referenti amministrativi dell Alta Scuola Politecnica. Art. 6 Requisiti per presentare domanda e partecipazione ad un periodo di studio, tesi e/o tirocinio all estero Per poter partecipare ad un periodo di studio, tirocinio e/o tesi all estero lo studente deve essere in possesso dei requisiti di seguito indicati: a) al momento della presentazione della domanda essere iscritto al momento della partenza all a. a. 2012/2013 ed essere iscritto al CdS (D.M. 270/2004) o al ciclo di dottorato per il quale il tipo di mobilità è prevista; essere in regola con il pagamento delle tasse; non avere la cittadinanza o non essere nato nel paese presso il quale si richiede di svolgere la mobilità, esclusi i casi di doppia cittadinanza; non essere già stato selezionato per un altro progetto di mobilità per l a.a 2013/2014; non avere rinunciato in passato senza una valida motivazione ad una borsa già assegnata per la medesima tipologia di mobilità (es. DD, JD etc..) compresi i progetti speciali; non aver già beneficiato del contributo/status Erasmus, escluso Erasmus Placement (PL), qualora lo studente faccia domanda per una destinazione normata da un accordo Erasmus; avere l approvazione del relatore del Politecnico qualora uno studente intenda partecipare ad un progetto di tesi all estero; b) prima della partenza aver regolarizzato l iscrizione all a.a. 2013/2014 prima della partenza, nel caso di mobilità finanziate per attività relative all a.a. 2013/

14 Nell ambito dell Erasmus Placement, è inoltre necessario soddisfare gli ulteriori specifici requisiti: o essere iscritto ad un corso di L o LM, il cui Regolamento Tirocini di studio preveda il riconoscimento del tirocinio svolto all estero nella propria carriera accademica contribuendo al raggiungimento dei crediti formativi necessari al conseguimento del titolo (tirocinio curricolare) oppure come attività riconosciuta con crediti aggiuntivi rispetto a quelli richiesti per il conseguimento del titolo (delibera del Consiglio di Presidenza della III facoltà di ingegneria del 15 marzo, art. 1.3); o non avere già svolto un tirocinio curricolare nell ambito della carriera attuale, anche se non registrato; o non partecipare ad un programma di mobilità Incoming (DD inclusi) presso il Politecnico di Torino; o non partecipare ad un programma di mobilità per l a.a. 2013/2014 nello stesso periodo di svolgimento dell Erasmus Placement. Se la mobilità è prevista nella LM, lo studente deve essere in possesso degli ulteriori seguenti requisiti: o aver conseguito la Laurea prima della partenza; o aver conseguito la Laurea presso un qualunque Ateneo europeo per mobilità di C, CFP, DD. Tale requisito non è necessario per concorrere all assegnazione di una borsa nell ambito dei Progetti Speciali, della Tesi su Proposta del candidato e dell Erasmus Placement; o essere iscritto alla LM per non più di 3 anni (qualora uno studente intenda partecipare ad un progetto di tesi all estero su proposta). Ciascuno studente deve inoltre soddisfare i requisiti minimi necessari in termini di tempistiche di candidatura, media e crediti acquisiti di cui alle due tabelle di seguito riportate: 14

15 Tabella requisiti minimi NB: Tali requisiti devono essere conseguiti entro il 27/07/2013 (esami superati) e conseguimento della Laurea entro la sessione di luglio 2013 CANDIDATURA REQUISITI MINIMI Tipologie di mobilità* BANDO ESTIVO BB AA NN DD OO II NN VV EE RR NN AA LL EE essere iscritti L CFU superati L essere iscritti LM CFU superati LM Media pesata L Punteggio minimo in graduatoria DD1L 49 24/30 DD2L - 24/30 JD1L 40 JD2L - C1L C2L C3L DD1LM / DD2LM / / DD3LM / DD4LM / DD5LM / JD1LM / JD2LM 24/ C1LM C2LM C3LM C4LM C5LM CFP_LM FP1LM FP2LM FP3LM FP4LM PL1L PL2L PL1LM PL2LM *Vedi Glossario allegato e schemi riportati all interno della Guida di Ateneo per la mobilità all estero 15

16 Tabella requisiti minimi per Progetti speciali REQUISITI MINIMI PROGETTI SPECIALI CDS di riferimento essere iscritti L CFU superati L essere iscritti LM CFU superati LM PhD Note NANOTECNOLOGI E PER LE ICT Nanotecnologie per le ICT percorso internazionale LPI-LM Ingegneria della produzione industriale e dell'innovazione tecnologica TOP-UIC 2013/2014 Percorso ME: L in Ing. Meccanica, Ing. Autoveicolo o Ing. Energetica e iscrizione alla LM in Ing. Meccanica o Ing. Energetica e Nucleare Percorso ECE: L in Ing. Elettronica, Ing. Informatica, Ing. delle Telecomunicazioni e iscrizione alla LM nei CdS omologhi, per Ing. Informatica solo percorso "embedded". LM in Ing. Telematica: ammissibile, gli studenti ammessi dovranno chiedere il passaggio alla LM in Ing. delle Telecomunicazioni 165 Certificato di lingua inglese in corso di validità: IELTS 6.5 (sottopunteggi non inferiori a 6) oppure TOEFL IBT con punteggio 80 (W 21, S 20, L 17, R 19) entro il 30 settembre 2013; media ponderata della Laurea 24/30; Laurea conseguita obbligatoriamente entro la sessione di ottobre 2013 In aggiunta a tali requisiti ogni corso di studio potrà applicare criteri più stringenti non inseriti nelle tabelle sopra riportate.tali ulteriori requisiti sono indicati all interno del campo NOTE degli allegati al bando. Inoltre gli studenti iscritti alla Laurea Magistrale con titolo di studio di I livello non conseguito al Politecnico di Torino che intendano partecipare ad un progetto di mobilità durante la Laurea Magistrale ed in possesso dei requisiti sopra riportati, verranno selezionati sulla base della posizione in graduatoria (vedi successivo art ). Inoltre, dovranno rispettare i seguenti requisiti di ammissibilità: coloro che si sono immatricolati a settembre 2012 dovranno totalizzare un punteggio non inferiore a 1000 se intendono concorrere per un progetto di DD o a 700 se intendono partecipare ad un progetto C CFP; coloro che si sono immatricolati a marzo 2013 dovranno totalizzare un punteggio non inferiore a 600 se intendono concorrere per un progetto di DD o a 400 se intendono partecipare ad un progetto C CFP. Tale punteggio sarà calcolato nel modo seguente: Σ votoxcredito/n.anni iscrizione LM al termine della sessione di esami di luglio Tale algoritmo non terrà conto degli esami di lingua. 16

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 1. Presentazione della domanda La domanda deve essere compilata e presentata esclusivamente

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Bando Tipologia A (20 tirocini)

Bando Tipologia A (20 tirocini) Bando Tipologia A (20 tirocini) Destinazioni e periodo di realizzazione dei tirocini: Irlanda - 5 tirocini Regno Unito - 2 tirocini Spagna - 8 tirocini Germania - 3 tirocini Francia - 2 tirocini L'esperienza

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 Prot. N 41920 N. Repertorio 3115/2015 Titolo V Classe 5 Fascicolo Milano, 30 giugno 2015 VISTI gli

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Bando di concorso per l ammissione al Master universitario di I livello in International Management - MIEX Sede di Bologna codice: 8367 Anno Accademico 2014-2015 Scadenza bando: 14 luglio 2014 ore 13,00

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE IMMATRICOLAZIONI AL PRIMO ANNO DEI CORSI DI LAUREA TRIENNA- LI IN INGEGNERIA DEL POLITECNICO DI BARI - A.A. 2015/2016 Sommario REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE...

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con D.R. n.1508 del 31/07/2013) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione Definizioni PARTE

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con delibera del Senato Accademico del 19 luglio 2011) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio Regione Toscana Bando di concorso a.a. 2014/2015 Borse di studio Posti alloggio Luglio 2014 Pubblicazione a cura del Servizio Comunicazione Impaginazione a cura di: Leda Lazzerini Redazione testo: Servizi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI INDICE TITOLO I - IMMATRICOLAZIONI,

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 MACROAREA DI INGEGNERIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO,DIRETTAMENTE FINALIZZATI ALLA FORMAZIONE DI ARCHITETTO INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA. ANNO ACCADEMICO 2014/15

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA. ANNO ACCADEMICO 2014/15 BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA. ANNO ACCADEMICO 2014/15 2 BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA A.A. 2014/15

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli