Osservatorio Materie Prime e Borse Merci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Osservatorio Materie Prime e Borse Merci"

Transcript

1 22 Luglio 2009 Osservatorio Materie Prime e Borse Merci Area Research, Intelligence & Investor Relations

2 Summary L indice Sintetico Borse Merci (ISB) - elaborato dall Area Research, Intelligence e Investor Relations BMPS relativo al prezzo delle materie prime trattate nelle principali Borse Merci Italiane, è in calo del 3.1% nelle ultime 4 settimane. Tale variazione è imputabile all ISB Agricoltura (-5.4%), che ha visto riduzioni dei prezzi per 7 delle 9 componenti, e all ISB Combustibili contrattosi del 5.2%; in controtendenza l ISB Tessile (+1.2%) grazie al +3.9% di Biella (dati di Prato fermi a maggio). Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, l ISB Totale è calato del 19.7% con contrazioni per tutte le 3 componenti: Combustibili -27.7%, Agricoltura -21.3%, Tessile -7.1%; tra le sottocomponenti cereali, carne suina e gasolio segnano tutte riduzioni superiori al 20%. A livello mondiale, i prezzi delle commodity da una parte sono spinti da aspettative di ripresa e speculazione, dall altra soffrono i fondamentali deboli: Agricoltura: continua il rally dello zucchero (+19.2% mensile) sostenuto dalla scarsa produzione così come il cacao (+14.8%), bene il caucciù (+9.7) grazie all industria automobilistica cinese; la soia (-12.6%) soffre le previsioni di raccolti record in USA e le possibili vendite cinesi. Tessile: Il balzo del cotone (+22.0%) è imputabile alla crescita della domanda cinese e agli scarsi raccolti indiani. Metalli: i prezzi sono stimati in calo del 38.1% nel 2009 dall Economist Intelligence Unit (con una ripresa del 10.7% nel 2010); per il rame (+6.5%), sostenuto dalle basse scorte, ci si attende una correzione al ribasso; il nickel (+6.9%) ha visto un aumento dei consumi. Energia: il prezzo del petrolio (-6.7%) soffre, tra gli altri, il dibattito sull attività speculativa e la trasparenza del mercato. Le associazioni internazionali sono concordi sulla debolezza della domanda e ritengono che ci vorranno alcuni anni prima che si torni sui livelli del Il Baltic Dry Index è in flessione nell ultimo mese sebbene abbia in parte recuperato nell ultima settimana; in crescita gli indici PMI con quello cinese relativo al costo degli input acquistati che tocca la soglia d espansione. pag. 2

3 Performance materie prime nel mondo 1 Mese (%) 1 Anno (%) Cotone Zucchero Cacao Gomma Riso grezzo Bovini vivi Nickel Rame Zinco Suini da macello Caffè Alluminio Lana sùcida Oro Piombo Platino Frumento Argento Gasolio Benzina Petrolio (WTI) Gas naturale Soia Mais -2,2-2,7-4,1-5,0-5,8-6,7-9,3-12,6-19,3 9,7 8,7 7,0 6,9 6,5 6,2 3,9 2,6 2,1 2,1 1,5 0,5 14,8 19,2 22,0 Zucchero Cacao Oro -1,4 Lana sùcida -3,8 Cotone -10,0 Zinco -10,6 Caffè -11,6 Bovini vivi -12,1 Suini da macello -17,8 Piombo -17,9 Nickel -20,9 Riso grezzo -24,0 Argento -25,9 Soia -26,9 Frumento -31,7 Rame -35,2 Platino -36,1 Benzina -43,7 Alluminio -43,8 Mais -45,4 Gomma -50,2 Petrolio (WTI) -50,5 Gasolio -54,3 Gas naturale -65,2 1,8 43,3 pag. 3

4 Principali trend materie prime nel mondo Le quotazioni delle commodity sono state spinte al rialzo dalle aspettative di una ripresa economica e dalla speculazione, adesso potrebbero risentire di correzioni dovute ai deboli fondamentali. L Economist Intelligence Unit (EIU) ha previsto un calo dei prezzi del 27.2% nel 2009 con una ripresa del 6.5% nel Agricoltura: All interno del comparto si segnalano: Zucchero (+19.2% mensile, +43.3% annuo): al centro dell attenzione l India la cui produzione è prevista in calo del 44.5%, parte della richiesta indiana potrebbe essere compensata dal Brasile (tra aprile e maggio la lavorazione della canna è aumentata di oltre il 40% rispetto all anno precedente); tuttavia si potrebbero presentare sul mercato Messico e Usa visto che un inaspettato aumentato della domanda messicana potrebbe arrestare l export verso gli USA. F.O. Licht ha tagliato le stime sulla produzione a mln tonn (-4.5%) Caffè (+2.6% mensile, -11.6% annuo): l International Coffe Organization ha migliorato le stime sulla produzione grazie alla produzione indonesiana; gli scarsi raccolti colombiani potrebbero non essere compensati dal Brasile per cui ci si attende un deficit di 5-9 milioni rispetto ai consumi che resteranno sostanzialmente stabili. Cacao (+14.8% mensile, +1.8% annuo): Fortis ha ridotto la stima del deficit della campagna a 56mila tonn, per il è previsto invece un leggero surplus, le macinazioni in Germania sono previste nel secondo trimestre in calo del 15.3% (-21.3% nel primo trimestre), si temono rincari per minori raccolti dovuti al fenomeno meteorologico del Niño. Gomma (+9.7% mensile, -50.2% annuo): il settore continua a soffrire la crisi del settore automobilistico nel quale fa eccezione la Cina visto che i consumi di gomma sono previsti in crescita dell 8.5% nel Tailandia, Malesia e Indonesia non intendono al momento rivedere i tagli alla produzione; l EIU ha previsto un calo del prezzo del 39.6% nel 2009 con una ripresa del 27.7% nel Soia (-12.6% mensile, -26.9% annuo): il prezzo sarà influenzato da diversi fattori, da una parte basse scorte statunitensi e scarsi raccolti brasiliani e argentini, dall altra previsioni di raccolti record in USA e possibili vendite delle scorte strategiche cinesi. Cereali: il prezzo del riso (+8.7% mensile, -24.0% annuo) potrebbe rapidamente scendere, infatti l India potrebbe revocare il divieto all export introdotto nel 2008 (e che aveva innalzato i prezzi) visto che le sue scorte sono cresciute in un anno del 69%. Tessile: Per le fibre l EIU prevede un calo dei prezzi del 13.1% nel 2009 con una ripresa dell 11.8% nel 2010; nella prossima stagione la lana (+2.1% mensile, -3.8% annuo) risentirà della riduzione degli stock, il cotone (+22.0% mensile, -10.0% annuo) potrebbe vedere una ripresa nei consumi. Attualmente per il cotone pesano la crescita della domanda cinese e i timori di scarsi raccolti indiani. pag. 4

5 Principali trend materie prime nel mondo Metalli: Secondo l Eiu nel 2009 i prezzi dei metalli crolleranno del 38.1% mentre cresceranno del 10.7% nel A dispetto di alcuni esponenti governativi che hanno asserito che gli acquisti cinesi strategici non dovrebbero proseguire, la banca australiana Macquarie, ben inserita in Cina, ritiene che si è continuato ad accumulare metalli di base ancora su bassi livelli rispetto alla domanda interna. All interno del comparto si segnalano: Oro (+1.5% mensile, -1.4% annuo): la Turchia, uno dei tre maggiori consumatori mondiali, ha incrementato in giugno le importazioni che a maggio erano praticamente azzerate. Platino (-2.2% mensile, -36.1% annuo): secondo il Cpm Group nel 2009 il prezzo medio del rame potrebbe calare del 21% per i minor utilizzi delle marmitte catalitiche, il surplus della domanda è comunque previsto in riduzione. Rame (+6.5% mensile, -35.2% annuo): le quotazioni sono sostenute da una disponibilità di catodi relativamente scarsa sebbene gli analisti (Macquarie, Barclays, Credit Suisse) concordano in una correzione al ribasso dei prezzi; le importazioni cinesi, ancora a livelli record in maggio (scorte +258% a/a), dovrebbero rallentare. Alluminio (+2.1% mensile, -43.8% annuo): il prezzo continua a soffrire l elevato valore delle scorte, il surplus produttivo e la debolezza dei settori automobilistico e edile; buone notizie dal settore dell imballaggio e dalle importazioni cinesi che nei primi sei mesi 2009 sono triplicate rispetto al Il prezzo rimarrà debole anche nel Nickel (+6.9% mensile, -20.9% annuo): l International Nickel Study Group ha rilevato a maggio un aumento sia dei consumi (+2.9% rispetto a maggio) che del surplus produttivo (+0.7%). Energia: il ribasso dei prezzi del petrolio (-6.7% mensile, -5.5% annuo) è stato in parte motivato dalle dichiarazioni della Commodity Futures Trading Commission che ha richiesto la fissazione di limite per l attività speculativa e maggiore trasparenza. Per l Agenzia Internazionale per l Energia (AIE) la domanda è sui livelli precedenti al 2005 mentre le scorte sui livelli del 1998 (con il barile che crollò a 10$), per L OPEC la domanda petrolifera ritornerà sui livelli del 2008 solo nel 2013, intanto nel 2009 scenderà a 84.2 mbg (-1.6%), per l Energy Information Administration (EIA) statunitense i consumi nel 2009 si attesteranno a 83.9 mbg e a 84.8 mbg nel 2010 (stime viste al rialzo). Sempre dai dati EIA risulta che le scorte statunitensi di benzina sono in aumento data la scarsa domanda, mentre sono in riduzione quelle di greggio visto l accresciuta capacità produttiva delle raffinerie. pag. 5

6 Distretti e Fonti analizzati Nella cartina sotto riportata sono evidenziati i principali distretti italiani particolarmente esposti alle variazioni dei prezzi delle materie prime L analisi che segue si basa sui prezzi rilevati nelle Borse merci di Firenze, Prato, Biella e Padova Rendimenti (%)* Indici Sintetici Borse Merci** /07/09 Agricoltura -10,4 2,1 8,4 12,3-19,2-12,0 Cereali, Vino, Olio -25,2 6,2 9,2 32,5-29,5-5,6 Allevamento 4,3-0,9 7,8-3,4-8,3-17,2 Tessile 1,3-4,0 3,8 5,9-7,7 0,8 Prato 0,8-2,0-1,4 2,5-1,3-1,1 Biella 2,3-8,8 16,9 13,0-19,7 5,2 Combustibili 10,7 15,4-1,4 14,0-20,0 5,2 Totale 0,1 4,5 3,3 10,8-16,0-1,7 Indice prezzi al consumo 2,4 2,1 2,1 2,8 2,4 0,7 SP MIB 14,9 15,5 16,0-7,0-49,5-0,9 *: Variazione % dell ultimo prezzo disponibile dell anno sull ultimo prezzo dell anno precedente (31/12/2007=100) **: Indici sintetici dei prezzi di 18 prodotti (9 per l Agricoltura, 6 per il tessile, 3 per i combustibili) rilevati nelle borse merci di Firenze, Prato e Biella Santo Stefano Belbo Biella Valenza Imperia Lecco Val Seriana Parma Carpi Prato Veneto Vicentino Arezzo Borse merci: Firenze Prato Biella Padova San Daniele Vibrata Marcianise Distretto del vino Distretto orafo Distretto tessile Distretto agroalimentare San Marco dei Cavoti Vulture Sibari Maierato pag. 6

7 Indici Sintetici Borse Merci 120,0 Andamento di breve periodo (31/12/2007=100) 110,0 90,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 lug-08 ago-08 set-08 ott-08 nov-08 dic-08 gen-09 feb-09 mar-09 apr-09 mag-09 giu-09 lug-09 ISB Agricoltura ISB Tessile ISB Combustibili ISB Totale Indice prezzi al consumo SP MIB Indici sintetici dei prezzi di 18 prodotti (9 per l Agricoltura, 6 per il tessile, 3 per i combustibili) rilevati nelle borse merci di Firenze, Prato e Biella pag. 7

8 Principali trend Italia Cereali, vino e olio: Buon sostegno al settore da parte del sistema bancario, con impieghi cresciuti del 70% circa in 7 anni. Nell ultimo mese ribassi generalizzati per tutti i prodotti ed in particolare i cereali (con l eccezione del frumento duro). Nel primo trimestre 2009 l export italiano di vino è sceso del 9.2% in valore rispetto all anno precedente, per l Unione Italiana Vini a fine anno la flessione prevista è del 10%; per sostenere i prezzi, visto il calo dei consumi, il Consorzio del Gallo Nero ha deciso di immettere meno Chianti Classico sfuso sul mercato. Assitol tra Gennaio ed Aprile 2009 segnala una flessione delle vendite per l olio extra vergine (-15%) e per l olio di oliva (- 14%), in calo anche l export (-12% e -9%). Allevamento: Impieghi del settore bancario più che raddoppiati dal 2001 per quanto concerne la componente a medio/lungo termine. Ancora in calo i prezzi della carne suina e avicola. Tessile: Criticità degli impieghi bancari alla branca tessile, cuoio e abbigliamento (stabile dal 2001) ed in particolare al ramo delle fibre tessili e tessuti (in calo del 45% nella componente a breve e del 25% nella componente a medio/lungo) Risale il prezzo della viscosa a Prato. Prodotti del petrolio: Calano i prezzi dei prodotti petroliferi in Italia. A giugno secondo l Unione Petrolifera i consumi sono in calo del 4.5% rispetto allo stesso mese del 2008 e dell 8.6% considerando l intero semestre. pag. 8

9 Cereali, vino e olio Rendimenti (%)* /07/09 Frumento duro -33,7 14,6 25,5 146,8-60,3 22,6 Frumento tenero -31,7-4,9 30,2 67,8-49,3-3,7 Mais -20,8 5,3 9,8 50,9-51,9 20,6 Riso 6,3-19,7 35,0-19,1 42,0-8,6 Chianti -35,7 11,1 7,5 18,6-11,8-13,3 Olio toscano IGT -20,9 11,1-1,9 13,7-20,7-17,4 Indice prezzi al consumo 2,4 2,1 2,1 2,8 2,4 0,7 SP MIB 14,9 15,5 16,0-7,0-49,5-0,9 *: Variazione % dell ultimo prezzo disponibile dell anno sull ultimo prezzo dell anno precedente Fonti: Borsa Merci di Firenze, Borsa Merci di Padova, Banca d Italia Andamento impieghi vivi bancari Trend dei prezzi 110,0 90,0 70,0 60,0 50,0 40,0 lug-08 set-08 nov-08 gen-09 mar-09 mag-09 lug-09 Focus vino: trend dei prezzi Frumento tenero Frumento duro Mais Riso Chianti Olio toscano IGT Indice prezzi al consumo SP MIB 2 260,0 240,0 220,0 200, ,0 Prod. vegetali - BT Prod. vegetali - MLT Vino - BT Vino - MLT Olio - BT 110,0 105,0 95,0 90,0 85,0 Chianti Chianti Classico Prosecco Pinot grigio Merlot 140,0 Olio - MLT 75,0 Cabernet 120,0 Agricoltura giu-01 giu-02 giu-03 giu-04 giu-05 giu-06 giu-07 giu-08 70,0 65,0 60,0 lug-08 set-08 nov-08 gen-09 mar-09 mag-09 lug-09 Sangiovese (Puglia) Nero d'avola pag. 9

10 Allevamento Rendimenti (%)* /07/09 Vitelli 5,1 11,3 1,4 21,4-8,8-3,2 Bovini 5,9 8,8 7,2 9,5-11,6-2,8 Suini 10,5-9,5-7,9-22,9 0,0-35,2 Polli -13,7 3,2 50,8 6,1-12,3-18,9 Indice prezzi al consumo 2,4 2,1 2,1 2,8 2,4 0,7 SP MIB 14,9 15,5 16,0-7,0-49,5-0,9 *: Variazione % dell ultimo prezzo disponibile dell anno sull ultimo prezzo dell anno precedente Fonti: Borsa Merci di Firenze, Banca d Italia Trend dei prezzi 120,0 110,0 90,0 70,0 60,0 50,0 Vitelli Bovini Suini Polli Indice prezzi al consumo SP MIB Andamento impieghi vivi bancari 40,0 lug-08 set-08 nov-08 gen-09 mar-09 mag-09 lug ,0 220,0 200, ,0 140,0 Prod. animali - BT Prod. animali - MLT Agricoltura 120,0 giu-01 giu-02 giu-03 giu-04 giu-05 giu-06 giu-07 giu-08 pag. 10

11 Tessile Rendimenti (%)* /05/09 Cotone -4,2 0,0-12,3 0,0 0,0 0,0 Viscosa 16,7-13,3 15,4 15,2-13,2 10,5 Poliestere 4,7 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 Lana -2,6-3,0 10,2 3,8 1,5-10,1 Lana Australia 2,7-9,0 16,9 14,0-19,6 5,1 (+) Lana Nuova Zelanda -10,3 0,0 19,2-18,3-26,3 10,7 (+) Indice prezzi al consumo 2,4 2,1 2,1 2,8 2,4 0,6 SP MIB 14,9 15,5 16,0-7,0-49,5 2,2 (+): al 24/06/09 *: Variazione % dell ultimo prezzo disponibile dell anno sull ultimo prezzo dell anno precedente Fonti: Borsa Merci di Prato, Borsa Merci di Biella, Banca d Italia Andamento impieghi vivi bancari 120,0 110,0 Trend dei prezzi di Prato 110,0 90,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 dic -07 mar -08 giu -08 set -08 dic -08 mar -09 Trend dei prezzi di Biella 110,0 Viscosa Poliestere Cotone Lana Indice prezzi al consumo SP MIB Lana Australia 90,0 Fibre tessili - BT 90,0 Lana Nuova Zelanda 70,0 60,0 Fibre tessili - MLT Tessile, cuoio, abbigl. 70,0 60,0 50,0 40,0 Indice prezzi al consumo SP MIB 50,0 40,0 giu -01 giu -02 giu -03 giu -04 giu -05 giu -06 giu -07 giu ,0 dic -07 mar -08 giu -08 set -08 dic -08 mar -09 giu -09 pag. 11

12 Prodotti del petrolio Rendimenti (%)* /07/09 Greggio -0,6 82,6-43,9 18,8-24,9-41,6 Gasolio Autotrazione 12,2 18,4-1,9 15,1-19,4 0,1 Gasolio Riscaldamento 10,9 21,1-4,1 15,1-18,4 1,6 Benzina 8,1 8,9 0,2 11,6-21,3 16,3 Gasolio Auto -5,1 9,8-1,8 17,1-21,6 5,2 Indice prezzi al consumo 2,4 2,1 2,1 2,8 2,4 0,7 SP MIB 14,9 15,5 16,0-7,0-49,5-1,7 *: Variazione % dell ultimo prezzo disponibile dell anno sull ultimo prezzo dell anno precedente Fonti: NYMEX, Borsa Merci di Firenze, Banca d Italia Andamento impieghi vivi bancari 1.200, ,0 Greggio, Gas - BT Trend dei prezzi 110,0 90,0 70,0 60,0 50,0 40,0 30,0 20,0 giu-08 ago-08 ott-08 dic-08 mar-09 mag-09 lug-09 Gasolio Autotrazione Gasolio Riscaldamento Benzina Gasolio Auto Greggio Indice prezzi al consumo SP MIB 800,0 Greggio, Gas - MLT 600,0 Prod. Petrol. - BT 400,0 Prod. Petrol. - MLT 200,0 Prod. Energetici 0,0 mar-07 giu-07 set-07 dic-07 mar-08 giu-08 set-08 pag. 12

13 Baltic Dry Index e Purchasing Managers Index Baltic Dry Index lug-08 set-08 nov-08 gen-09 mar-09 mag-09 lug Purchasing Managers Index (PMI) giu-08 ago-08 ott-08 dic-08 feb-09 apr-09 giu-09 Cina USA UE Prezzi Cina Prezzi USA Il Baltic Dry Index misura il costo dei noli marittimi per il trasporto di merci secche (come cereali, metalli, carbone) lungo 26 rotte commerciali. L indice è considerato un buon anticipatore del prezzo delle materie prime e di conseguenza anche del ciclo economico. Ciò è dovuto al fatto che l offerta di navi cargo è tipicamente anelastica in quanto occorre tempo per costruire una nave ed è molto costoso tenerla inattiva; le variazioni della domanda, quindi, si riflettono direttamente sul costo dei noli marittimi; inoltre la sensibilità dell indice non è influenzata da effetti speculativi vista la natura prettamente reale delle componenti dell indice stesso. L indice dei direttori d acquisto (PMI) è un indicatore economico molto noto in quanto indicatore della produzione industriale. L indice è composto da 5 indici che riguardano nuovi ordini, produzione, occupazione, livelli delle scorte, tempi di consegna dei fornitori. Un altra informazione fornita dai direttori d acquisto riguarda i prezzi degli input acquistati. Livelli superiori a 50 indicano una fase di espansione dell economia, sotto a 50 una fase di contrazione (per l indice USA totale il valore soglia è stato rivisto a 41.1) pag. 13

14 Curve Forward Petrolio Oro Alluminio Frumento pag. 14

15 ETF sulle commodity quotati alla Borsa italiana 105,0 95,0 85,0 75,0 65,0 55,0 Easy En Easy Ishares Lyxor Lyxor Non-En MA-JR MA-Rici A MA-Rici M 45,0 lug-08 set-08 nov-08 gen-09 mar-09 mag-09 lug-09 Legenda Easy En Easyetf S&P Gsci Ultra Light Energy Easy Easyetf S&P Gsne Ishares Ishares Dow Jones-Ubs Commodity Swap Lyxor Lyxor Etf Commodities Crb Lyxor Non-En Lyxor Etf Commodities Crb Non-Energy (Quote A) MA-JR Market Access Jim Rogers Int Commodity Fund MA-Rici A Market Access Rici - A Index Fund MA-Rici M Market Access Rici - M Index Fund pag. 15

16 Contacts Research e Intelligence Contacts Head of Research Intelligence & IR Alessandro Santoni Investor Relations Stefano Cianferotti Elisabetta Pozzi Tel: Tel: : Macroeconomia e Congiuntura Lucia Lorenzoni - Giuseppe Fontana - Marco Frigerio Rating e Debito Simone Maggi - Paola Fabretti - Daniela Di Iorio Mercati Creditizi Marcello Lucci Antonella Rigacci Raffaella Stirpe Francesca Antifora Distretti e Territori Pietro Ripa Giuseppe Alfano Autori Pubblicazione Giuseppe Fontana Tel: pag. 16

17 Disclaimer This analysis has been prepared solely for information purposes. This document does not constitute an offer or invitation for the sale or purchase of securities or any assets, business or undertaking described herein and shall not form the basis of any contract. The information set out above should not be relied upon for any purpose. Banca Monte dei Paschi has not independently verified any of the information and does not make any representation or warranty, express or implied, as to the accuracy or completeness of the information contained herein and it (including any of its respective directors, partners, employees or advisers or any other person) shall not have, to the extent permitted by law, any liability for the information contained herein or any omissions therefrom or for any reliance that any party may seek to place upon such information. Banca Monte dei Pasch undertakes no obligation to provide the recipient with access to any additional information or to update or correct the information. This information may not be excerpted from, summarized, distributed, reproduced or used without the consent of Banca Monte dei Paschi. Neither the receipt of this information by any person, nor any information contained herein constitutes, or shall be relied upon as constituting, the giving of investment advice by Banca Monte dei Paschi to any such person. Under no circumstances should Banca Monte dei Paschi and their shareholders and subsidiaries or any of their employees be directly contacted in connection with this information. pag. 17

18

Osservatorio Materie Prime e Borse Merci

Osservatorio Materie Prime e Borse Merci Osservatorio Materie Prime e Borse Merci 15 Dicembre 2011 Area Pianificazione Strategica, Research & IR Summary L indice Sintetico Borse Merci (ISB) - elaborato dall Area Pianificazione Strategica, Research

Dettagli

Osservatorio Materie Prime e Borse Merci

Osservatorio Materie Prime e Borse Merci Osservatorio Materie Prime e Borse Merci 19 Gennaio 2012 Area Pianificazione Strategica, Research & IR Summary L indice Sintetico Borse Merci (ISB) - elaborato dall Area Pianificazione Strategica, Research

Dettagli

Risparmio Gestito: principali tendenze in atto

Risparmio Gestito: principali tendenze in atto Risparmio Gestito: principali tendenze in atto Siena, 9 Maggio 2014 Area Research & IR Indice SINTESI DEI CONTENUTI pag. 3 IL RISPARMIO pag. 5 I FONDI COMUNI pag. 7 LE GESTIONI PATRIMONIALI pag. 11 LE

Dettagli

Luglio 2010 Numero 4. Il mercato immobiliare italiano e i mutui alle famiglie

Luglio 2010 Numero 4. Il mercato immobiliare italiano e i mutui alle famiglie Luglio 2010 Numero 4 Il mercato immobiliare italiano e i mutui alle famiglie Area Pianificazione Strategica, Research & IR Indice!!"#$%&'(# )%**+,-.! /0 *#,$+&1 '**12'0'+,# '&+0'+314 +35+*#3&1 3#0 / &,'*#6&,#

Dettagli

I cavalli da salto: Da uno sport meraviglioso una nuova asset class. Siena, giugno 2015 Area Research & Investor relations

I cavalli da salto: Da uno sport meraviglioso una nuova asset class. Siena, giugno 2015 Area Research & Investor relations I cavalli da salto: Da uno sport meraviglioso una nuova asset class Siena, giugno 2015 Area Research & Investor relations Palloubet d Along: Un cavallo da salto da 15 milioni di dollari (fonte therichest.com)

Dettagli

Le materie prime Dopo un 2014 caratterizzato da tendenze importanti, il nuovo anno si presenta ricco di motivi di interesse

Le materie prime Dopo un 2014 caratterizzato da tendenze importanti, il nuovo anno si presenta ricco di motivi di interesse Le materie prime Dopo un 2014 caratterizzato da tendenze importanti, il nuovo anno si presenta ricco di motivi di interesse Siena, gennaio 2015 Area Research & Investor relations Foto archivio Andrea Dardi

Dettagli

Le Materie Prime Il forte declino dell ultimo quadrimestre Le commodities come asset class e gli effetti dell avversione al rischio

Le Materie Prime Il forte declino dell ultimo quadrimestre Le commodities come asset class e gli effetti dell avversione al rischio Le Materie Prime Il forte declino dell ultimo quadrimestre Le commodities come asset class e gli effetti dell avversione al rischio www.mps.it, Area Research & Investor Relations Siena Novembre 2015 www.mps.it

Dettagli

Produtctivity, Innovation and Competitiveness: il punto sull Italia

Produtctivity, Innovation and Competitiveness: il punto sull Italia Produtctivity, Innovation and Competitiveness: il punto sull Italia Ottobre 2014 Area Research & IR Key points Tra il 2002 ed il 2012 la crescita dell economia italiana subisce una brusca battuta di arresto,

Dettagli

10 gennaio 2011. Art Weekly. Area Pianificazione Strategica, Research & IR

10 gennaio 2011. Art Weekly. Area Pianificazione Strategica, Research & IR 10 gennaio 2011 Art Weekly Area Pianificazione Strategica, Research & IR 10/07/08 10/08/08 10/09/08 10/10/08 10/11/08 10/12/08 10/01/09 10/02/09 10/03/09 10/04/09 10/05/09 10/06/09 10/07/09 10/08/09 10/09/09

Dettagli

Lo scenario competitivo delle carte di pagamento e l evoluzione del mercato

Lo scenario competitivo delle carte di pagamento e l evoluzione del mercato 15 Giugno 2010 Lo scenario competitivo delle carte di pagamento e l evoluzione del mercato Area Pianificazione Strategica, Research & IR Indice Executive Summary 3 Il mercato delle carte in Italia nell

Dettagli

La nuova frontiera dell automotive Un presente promettente ed un futuro di successo per l auto elettrica

La nuova frontiera dell automotive Un presente promettente ed un futuro di successo per l auto elettrica Banca Monte dei Paschi di Siena Una storia italiana dal 14 72 La nuova frontiera dell automotive Un presente promettente ed un futuro di successo per l auto elettrica Siena, ottobre 2015 Area Research

Dettagli

L Italia e l attrazione degli investimenti esteri

L Italia e l attrazione degli investimenti esteri L Italia e l attrazione degli investimenti esteri Siena, luglio 2014 Area Research & IR Keypoints Dopo un 2012 assolutamente deludente, il 2013 segna per l intera economia mondiale un recupero del flusso

Dettagli

Weekly Corporate & Financial Monitor

Weekly Corporate & Financial Monitor 23 Luglio 2013 Weekly Corporate & Financial Monitor Area Pianificazione Strategica e Investor Relations Weekly Rating Actions Le principali rating action dell ultima settimana: Settore Finanziario: DETROIT:

Dettagli

Il mondo finanziario: scenari e prospettive

Il mondo finanziario: scenari e prospettive Il mondo finanziario: scenari e prospettive Siena, ottobre 2013 Area Research & Investor Relations La finanziarizzazione dell economia: i mercati azionari Stocks traded (valore in % del Pil) Il valore

Dettagli

Weekly Corporate & Financial Monitor

Weekly Corporate & Financial Monitor 23 Ottobre 2012 Weekly Corporate & Financial Monitor Area Pianificazione Strategica, Research & IR Weekly Rating Actions Le principali rating action dell ultima settimana: Settore Finanziario: MONTE DEI

Dettagli

Nanofibre Un area con grandi prospettive di sviluppo nei materiali tecnologici innovativi. Siena, agosto 2014 Area Research & Investor relations

Nanofibre Un area con grandi prospettive di sviluppo nei materiali tecnologici innovativi. Siena, agosto 2014 Area Research & Investor relations Nanofibre Un area con grandi prospettive di sviluppo nei materiali tecnologici innovativi Siena, agosto 2014 Area Research & Investor relations Bullett Points Quella delle nanofibre è un area tecnologica

Dettagli

NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012. Mercati GRANO TENERO

NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012. Mercati GRANO TENERO NEWSLETTER N.99 17 OTTOBRE 2012 Mercati GRANO TENERO MONDO - Per la campagna 2012/13, i dati USDA dell 11 ottobre 2012 prevedono esportazioni pari a 130,9 milioni di tonnellate di grano tenero con una

Dettagli

Il mercato dei capitali in Italia: un opportunità per investitori e imprese

Il mercato dei capitali in Italia: un opportunità per investitori e imprese Il mercato dei capitali in Italia: un opportunità per investitori e imprese Milano, gennaio 2015 Area Research & IR Key points Le due recessioni che si sono susseguite negli ultimi cinque anni hanno avuto

Dettagli

NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013

NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013 NEWSLETTER N.115 3 LUGLIO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC dell 1 luglio stima stock iniziali pari a 179,4 milioni di tonnellate, valore inferiore di 0,5 milioni di

Dettagli

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013

NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 NEWSLETTER N.114 4 GIUGNO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14 il dato di IGC del 31 maggio 2013 stima stock iniziali pari a 177,7 milioni di tonnellate, valore inferiore di 2,5 milioni

Dettagli

Weekly Corporate & Financial Monitor

Weekly Corporate & Financial Monitor 12 Aprile 2011 Weekly Corporate & Financial Monitor Area Pianificazione Strategica, Research & IR I Corporate CDS 5 anni America ed Europa sotto osservazione Settimana decisamente positiva per i prezzi

Dettagli

Analisi dei Fondi Behavioral Come usare la psicologia per battere il mercato

Analisi dei Fondi Behavioral Come usare la psicologia per battere il mercato Analisi dei Fondi Behavioral Come usare la psicologia per battere il mercato Agenda Introduzione alla Finanza Comportamentale Il campione di riferimento Le strategie adottate dai Fondi Behavioral Risultati

Dettagli

NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013

NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013 NEWSLETTER N.116 18 LUGLIO 2013 Mercati GRANO TENERO MONDO Per la campagna 2013/14, i dati USDA dell 11 luglio 2013 prevedono esportazioni pari a 149,1 milioni di tonnellate di grano tenero con un aumento,

Dettagli

Veneto: l attuale contesto economico

Veneto: l attuale contesto economico Veneto: l attuale contesto economico Siena, febbraio 2014 Area Pianificazione Strategica & IR Agenda Keypoints pag.3 Lo scenario nazionale ed internazionale pag.5 Il contesto economico regionale ed il

Dettagli

Ancora vendite sulle materie prime

Ancora vendite sulle materie prime Ancora vendite sulle materie prime L indice generale GSCI ER (-2,1) ha chiuso in calo per la quinta settimana consecutiva aggiornando i minimi dal 1999 con ribassi generalizzati ad eccezione dei preziosi.

Dettagli

Weekly Corporate & Financial Monitor

Weekly Corporate & Financial Monitor 17 Maggio 2011 Weekly Corporate & Financial Monitor Area Pianificazione Strategica, Research & IR Weekly Rating Actions Le principali rating action dell ultima settimana: Settore Finanziario: BANCA POPOLARE

Dettagli

Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref.

Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref. Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref. Nel corso del quarto trimestre 2011, l indice generale del costo di acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref.

Dettagli

Petrolio al massimo del 2015 20 aprile 2015

Petrolio al massimo del 2015 20 aprile 2015 P al massimo del 2015 20 aprile 2015 La scorsa settimana l indice generale GSCI ER (4,2) è salito fortemente, tornando al massimo da quasi 2 mesi, grazie al forte recupero delle quotazioni petrolifere.

Dettagli

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia.

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia. IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015 I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia Vittorio D Ermo Direttore Osservatorio Energia AIEE Aprile 2015 Sommario n

Dettagli

I NUMERI DELLA NAUTICA

I NUMERI DELLA NAUTICA I NUMERI DELLA NAUTICA i principali distretti industriali italiani Giuseppe Alfano Servizio Research & Investor Relations Banca Monte dei Paschi di Siena Indice Key Points 3 I Distretti analizzati 5 La

Dettagli

-13.9% -17.7% -20.9% Migliori -28.3% -30.0% -30.9%

-13.9% -17.7% -20.9% Migliori -28.3% -30.0% -30.9% P Mirko. maglia nera delle commodity Settimana negativa per l indice generale GSCI ER (-3,1) penalizzato dalle vendite sul comparto energia. In calo anche gli altri settori ad eccezione dei metalli preziosi.

Dettagli

Il mercato dei fondi comuni e delle gestioni patrimoniali

Il mercato dei fondi comuni e delle gestioni patrimoniali Aprile 2009 Il mercato dei fondi comuni e delle gestioni patrimoniali Area Research, Intelligence & Investor Relations Indice Avvertenza Sintesi e prospettive Il posizionamento italiano nel contesto europeo/internazionale

Dettagli

a cura dell Ufficio Informazione Economica e Statistica Maggio 2015

a cura dell Ufficio Informazione Economica e Statistica Maggio 2015 a cura dell Ufficio Informazione Economica e Statistica Maggio 2015 Totale indice 130 110 90 70 60 2009 mag set Ufficio Informazione Economica e Statistica Indice 2010 = 1 Energy-No energy 160 140 Energy

Dettagli

REPORT SETTIMANALE SULLE COMMODITY

REPORT SETTIMANALE SULLE COMMODITY Numero 09 05 giugno 2012 Anno primo REPORT SETTIMANALE SULLE COMMODITY Quotazioni, Commenti, Grafici, Tabelle FT MERCATI - LA PIATTAFORMA ITALIANA DEDICATA ALLE COMMODITY Aggiornamento del Materia Prima

Dettagli

REPORT SETTIMANALE SULLE COMMODITY

REPORT SETTIMANALE SULLE COMMODITY Numero 03 29 febbraio 2012 Anno primo REPORT SETTIMANALE SULLE COMMODITY Quotazioni, Commenti, Grafici, Tabelle FT MERCATI - LA PIATTAFORMA ITALIANA DEDICATA ALLE COMMODITY Aggiornamento del Materia Prima

Dettagli

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA

IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA IL MERCATO ELETTRICO:STRUTTURA, MECCANISMI E FORMAZIONE DEL PREZZO DELL ENERGIA ELETTRICA I Mercati Finanziari dell Energia FRANCESCO BERTUSI Università degli Studi di Ferrara, 29 Giugno 2011 COMMODITY

Dettagli

I PRINCIPALI INDICI APPLICATI ALLE COMMODITIES AUTORE: A.PALAMIDESSI

I PRINCIPALI INDICI APPLICATI ALLE COMMODITIES AUTORE: A.PALAMIDESSI I PRINCIPALI INDICI APPLICATI ALLE COMMODITIES AUTORE: A.PALAMIDESSI 04/02/2010 Tra i tanti strumenti per monitorare i vari settori delle materie prime, quelli più validi ( utilizzati che per investire

Dettagli

Finlabo Market Update (17/12/2014)

Finlabo Market Update (17/12/2014) Finlabo Market Update (17/12/2014) 1 STOXX600 Europe Lo STOXX600 si è portato su un importante livello rappresentato dalla trend-line dinamica. Crediamo che da questi livelli possa partire un rimbalzo

Dettagli

Grana Padano e Parmigiano Reggiano Dal mercato mondiale del formaggio al prodotto DOP, un comparto italiano di grande valore

Grana Padano e Parmigiano Reggiano Dal mercato mondiale del formaggio al prodotto DOP, un comparto italiano di grande valore Grana Padano e Parmigiano Reggiano Dal mercato mondiale del formaggio al prodotto DOP, un comparto italiano di grande valore Mantova, 23giugno 2014 Area Research & Investor relations Bullett Points Negli

Dettagli

Aprile 2011 La previdenza complementare

Aprile 2011 La previdenza complementare Aprile 2011 La previdenza complementare Area Pianificazione Strategica, Research & IR Indice Presentazione pag. 3 1. Key points pag. 4 2. Evoluzione dello scenario al 2050 pag. 7 8. Quadro normativo pag.

Dettagli

Energy & commodities. Analisi tecnica dei principali future del gas 3. Analisi tecnica dei principali future del petrolio 4

Energy & commodities. Analisi tecnica dei principali future del gas 3. Analisi tecnica dei principali future del petrolio 4 1 Anno 12 22/04/2013 (112/17) bis Registrazione al Tribunale di Roma n.521/2002 del 03/09/2002 Energy & commodities Direttore: Fabrizio Spagna Commodities indexes 2 Gas Petrolio Analisi tecnica dei principali

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Senato della Repubblica X Commissione Permanente Industria, Commercio, Turismo Indagine conoscitiva sulla dinamica dei prezzi della

Dettagli

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 1

Analisi fondamentale dei mercati. Lezione 1 Analisi fondamentale dei mercati Lezione 1 Definizione di commodity Il termine commodity indica ogni materiale di base (prodotti agricoli, minerari, energetici, ecc.) con caratteristiche di elevata standardizzazione

Dettagli

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti

Gennaio 2014. Osservatorio Fertilizzanti Gennaio 2014 Osservatorio Fertilizzanti Frisio D. G., Casati D., Ferrazzi G. Osservatorio Economico Colture Vegetali - Dipartimento di Economia Management e Metodi Quantitativi - Università degli Studi

Dettagli

Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito

Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito Giuseppe Dasti Coordinatore desk Energia Mediocredito Italiano - Gruppo Intesa Sanpaolo Conferenza FIRE:

Dettagli

Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref.

Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref. Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref. Nel corso del primo trimestre 2011, l indice generale del costo di acquisto in euro delle materie prime (CCIAA Milano - Ref.)

Dettagli

AZ Commodity Trading. luglio 2012. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2012

AZ Commodity Trading. luglio 2012. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2012 AZ Commodity Trading luglio 2012 Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2012 1 A CHI SI RIVOLGE PER CHI VUOLE COGLIERE LE OPPORTUNITA DEL MERCATO DELLE COMMODITY CON L OBIETTIVO

Dettagli

LE PROSPETTIVE DEL SETTORE ORAFO NELL'ATTUALE CONTESTO MACROECONOMICO

LE PROSPETTIVE DEL SETTORE ORAFO NELL'ATTUALE CONTESTO MACROECONOMICO Centro Produttività Veneto Gruppo di studio Settore Orafo LE PROSPETTIVE DEL SETTORE ORAFO NELL'ATTUALE CONTESTO MACROECONOMICO Stefania Trenti Servizio Studi e Ricerche Vicenza, 13 novembre 2013 Agenda

Dettagli

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA Studi economici ed energetici LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA GENNAIO DICEMBRE 2005 Roma, febbraio 2006 1. Commento 2. Consumi di energia in fonti primarie (composizione %) 3. Emissioni di CO 2 4. Equazione

Dettagli

Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10

Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10 Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10 Sommario Quadro Macroeconomico Occupazione Inflazione Fiducia del business Fiducia del consumatore Mercati dei tassi monetari e obbligazionari Tassi a breve e

Dettagli

Marzo 2010 Numero 4. Art Market Report. Area Pianificazione Strategica, Research & IR Monte dei Paschi di Siena. Ce.St.Art. Ce.St.

Marzo 2010 Numero 4. Art Market Report. Area Pianificazione Strategica, Research & IR Monte dei Paschi di Siena. Ce.St.Art. Ce.St. Marzo 2010 Numero 4 Art Market Report Area Pianificazione Strategica, Research & IR Monte dei Paschi di Siena. Centro Studi Economici e giuridici sull Arte - IULM Indice Obiettivi e premessa metodologica

Dettagli

LA GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI

LA GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI LA GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI Convegno Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Fabio Massoli, Corporate Treasury Sales Italy Vicenza, 26 ottobre 2011 L impatto dei rischi sul bilancio aziendale

Dettagli

Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref.

Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref. Indice 1 del costo d acquisto in euro delle materie prime CCIAA di Milano Ref. Nel corso del secondo trimestre 2011, l indice generale del costo di acquisto in euro delle materie prime (CCIAA Milano -

Dettagli

Dal Barile alla Lampadina:

Dal Barile alla Lampadina: CICLO SEMINARIALE Dal Barile alla Lampadina: un Viaggio Attraverso i Fondamentali dei Mercati Energetici Approfondimenti Elisa Scarpa Responsabile Market Analysis & Forecasting Edison trading S.P.A. The

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5 5 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Nello scenario globale si accentua la divaricazione tra le grandi aree. Gli USA conservano un moderato incremento

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

GENERAZIONE Y: opportunità e rischi per il settore bancario

GENERAZIONE Y: opportunità e rischi per il settore bancario 2 Novembre 2011 GENERAZIONE Y: opportunità e rischi per il settore bancario Area Pianificazione Strategica, Research & IR Executive Summary (1/2) Chi sono? In Italia sono oltre 9.600.000 i giovani di età

Dettagli

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania

Il mercato assicurativo internazionale nel 2012. (quote % del mercato mondiale) Altro 36,0% Premi totali 4.612 mld Usd. Italia 3,1% Germania Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity.

Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. 4 Come funzionano i Benchmark Certificates ABN AMRO su Commodity. 5 Benchmark Quanto Certificates ABN AMRO su

Dettagli

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro

Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed Area euro Morning Call 13 NOVEMBRE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del benchmark tedesco a 2 anni: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Macro: oggi i dati del Pil in Francia, Germania, Italia ed

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 Data: 10/02/2012 Ora: 15:05 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Risultati definitivi dell aumento di capitale in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio / Final results

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015

Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015 Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015 Data/Ora Ricezione 12 Giugno 2015 21:11:57 MTA Societa' : BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA Identificativo Informazione Regolamentata : 59704 Nome utilizzatore

Dettagli

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T

26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T 26/6 I T STATI UNITI REALE Pil 1,8% t/t 0,4% t/t 1,6% a/a 1,7% a/a Consumi privati 2,6% t/t 1,8% t/t 1,9% a/a 1,8% a/a 3% t/t 14% t/t 5,5% a/a 7,2% a/a 0,4% t/t 13,2% t/t non residenziali 3,7% a/a 5,5% a/a 14%

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro

Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Quaderni Statistici e Informativi ISSN 1974-6822 Quaderno dei Prezzi N 8 - Dicembre 2009 Quaderni Statistici e Informativi La collana Quaderni

Dettagli

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Risk mangement trough structured products Origination Department Axpo Italia SpA From market risk to customer s risks RISK: The chance that an investment s actual return will be different

Dettagli

COMMODITY MENSILE DI ANALISI DELLE PRINCIPALI COMMODITY INTERNAZIONALI DICEMBRE 2011

COMMODITY MENSILE DI ANALISI DELLE PRINCIPALI COMMODITY INTERNAZIONALI DICEMBRE 2011 COMMODITY MENSILE DI ANALISI DELLE PRINCIPALI COMMODITY INTERNAZIONALI DICEMBRE 2011 IF COMMODITY è un mensile informativo appositamente studiato per consulenti e promotori finanziari. IF COMMODITY fornisce

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per il mercato, la concorrenza, i consumatori, la vigilanza e la normativa tecnica Div. V - Monitoraggio dei prezzi e statistiche sul commercio e sul

Dettagli

Desenzano del Garda, 17 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 17 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 17 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

wind energy our business Leasing per impianti eolici

wind energy our business Leasing per impianti eolici wind energy our business Leasing per impianti eolici Finleasing è attiva nel settore finanziario da oltre 30 anni e appartiene all area Servizi alle Imprese del Gruppo Finanziaria Internazionale SpA. Finleasing

Dettagli

Investimenti Finanziari ETC REPORT MENSILE DI ANALISI QUANTITATIVA DEGLI STRUMENTI ETC NEGOZIATI SU BORSAITALIANA NOVEMBRE 2011

Investimenti Finanziari ETC REPORT MENSILE DI ANALISI QUANTITATIVA DEGLI STRUMENTI ETC NEGOZIATI SU BORSAITALIANA NOVEMBRE 2011 Investimenti Finanziari ETC REPORT MENSILE DI ANALISI QUANTITATIVA DEGLI STRUMENTI ETC NEGOZIATI SU BORSAITALIANA NOVEMBRE 2011 ETC è un mensile informativo appositamente studiato per consulenti e promotori

Dettagli

Fondo AcomeA ETF attivo

Fondo AcomeA ETF attivo Articolo pubblicato su Borsa Italiana il 28 giugno 2012 http://www.borsaitaliana.it/speciali/trading/inside-markets/23/etf-fondoacomeaetfattivo.htm Fondo AcomeA ETF attivo Il fondo AcomeA ETF Attivo è

Dettagli

Report Agricoltura (Utilizzo consentito per il notiziario della Società) Aggiornato al 16/05/2014

Report Agricoltura (Utilizzo consentito per il notiziario della Società) Aggiornato al 16/05/2014 Report Agricoltura (Utilizzo consentito per il notiziario della Società) Aggiornato al 16/05/2014 In questo numero Arriverà El Nino! Contrordine in arrivo La Nina! La Cina potrebbe diventare il maggior

Dettagli

NOTE DI APPROFONDIMENTO

NOTE DI APPROFONDIMENTO Fondazione Manlio Masi Osservatorio nazionale per l internazionalizzazione e gli scambi NOTE DI APPROFONDIMENTO Nota 2 Le materie prime energetiche nel commercio estero italiano (Aprile 2006) 1 LE MATERIE

Dettagli

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 7 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Euribor ad 1 mese: andamento I temi del giorno Macro Usa: sotto le attese i nuovi occupati ad agosto a +173mila unità, tasso di disoccupazione al 5,1% Tassi:

Dettagli

Investire in Commodities con Certificati ed ETC

Investire in Commodities con Certificati ed ETC Napoli, 23 Novembre 2011 Investire in Commodities con Certificati ed ETC Mauro Giangrande, Head of db-x financial products Italy 1 Sommario Il mercato delle commodities Certificati di investimento Exchange

Dettagli

18 settembre 2014. L industria del risparmio gestito in Italia

18 settembre 2014. L industria del risparmio gestito in Italia Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/ del 9/4/ Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. L

Dettagli

Outsourcing Internal Audit, Compliance e Risk Management

Outsourcing Internal Audit, Compliance e Risk Management Idee per emergere Outsourcing Internal Audit, Compliance e Risk Management FI Consulting Srl Via Vittorio Alfieri, 1 31015 Conegliano (TV) Tel. 0438 360422 Fax 0438 411469 E-mail: info@ficonsulting.it

Dettagli

Market Report. www.teraenergy.com

Market Report. www.teraenergy.com Market Report www.teraenergy.com 1 Giugno 213 Indice In primo piano Greggio Curve forward e outlook a 3gg Brent Outlook a 12 mesi per greggio e cambio EUR/USD EUR/USD Olii e carbone Europa Gas naturale

Dettagli

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania

Morning Call 31 AGOSTO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Morning Call 31 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Rendimento Treasury 2 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: ad agosto prezzi al consumo stabili al +0,1% a/a in Germania Fed: il vicepresidente

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Campobasso. Presentazione del Rapporto. L economia del Molise

Campobasso. Presentazione del Rapporto. L economia del Molise Campobasso - 15 giugno 2010 - Presentazione del Rapporto L economia del Molise Il quadro di riferimento: il Molise Aggravamento della fase recessiva L economia reale Contrazione valore aggiunto in tutti

Dettagli

Leasing fotovoltaico

Leasing fotovoltaico Leasing fotovoltaico Finleasing è attiva nel settore finanziario da oltre 30 anni e appartiene all area Business Process Outsourcing del gruppo Finanziaria Internazionale. Finleasing opera in modo capillare

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

UFFICIO COMUNALE DI STATISTICA

UFFICIO COMUNALE DI STATISTICA COMUNE DI PISTOIA Piazza del Duomo 51100 Pistoia Tel. 0573.3711 Ufficio Statistica via dei Macelli 11/C 51100 Pistoia Tel. 0573 371 922 911 - Fax 0573 371928 - e-mail statistica@comune.pistoia.it UFFICIO

Dettagli

TECHNICAL VIEW (04/03/2015)

TECHNICAL VIEW (04/03/2015) TECHNICAL VIEW (04/03/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 si è portato nei pressi di un importante resistenza rappresentata dai massimi del 2007. Crediamo che l indice nel medio periodo sia destinato a rompere

Dettagli

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 APRILE 2015 Sotto i riflettori Rendimento del Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro: nell Area euro a marzo i prezzi al consumo a -0,1% a/a, oggi i Pmi dell attività manifatturiera

Dettagli

IL BORSINO DELLE MATERIE PRIME PER IL SETTORE DEL PACKAGING

IL BORSINO DELLE MATERIE PRIME PER IL SETTORE DEL PACKAGING IL BORSINO DELLE MATERIE PRIME PER IL SETTORE DEL PACKAGING Dicembre 2009 Gennaio 2010 STUDI E RICERCHE COMMENTO AGLI ANDAMENTI DELLE PRINCIPALI QUOTAZIONI DELLE MATERIE PRIME PER IL SETTORE DEL PACKAGING

Dettagli

STAR CONFERENCE 2013 Milano, 26-27 Marzo

STAR CONFERENCE 2013 Milano, 26-27 Marzo Partner senza uguali della Sanità Italiana Castellina di Soragna (PR) - ITALIA STAR CONFERENCE 2013 Milano, 26-27 Marzo 1 Focus su SERVIZI ITALIA Dati Finanziari FY 2012 Strategie Linee guida 2 PARTNER

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche 1 marzo 2015 Credito in lenta uscita dal ciclo negativo Il minimo del ciclo negativo dei prestiti è chiaramente alle spalle,

Dettagli

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto

Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Il mais nel mercato globale e nazionale Luca Rossetto Università degli Studi di Padova Dipartimento Tesaf Il mercato Il quadro internazionale L Unione Europea La situazione italiana Riflessioni Mercato

Dettagli

07 giugno 2006 - api - anonima petroli italiana S.p.A.: al via il 12 giugno l Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione.

07 giugno 2006 - api - anonima petroli italiana S.p.A.: al via il 12 giugno l Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione. COMUNICATO STAMPA 07 giugno 2006 - api - anonima petroli italiana S.p.A.: al via il 12 giugno l Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione. Sconto del 5% per Dipendenti, Gestori Qualificati e Retisti

Dettagli

OBBLIGAZIONI CARGO SULLA ROTTA DELLE COMMODITY

OBBLIGAZIONI CARGO SULLA ROTTA DELLE COMMODITY OBBLIGAZIONI CARGO SULLA ROTTA DELLE COMMODITY Il trasporto via mare: la nuova frontiera delle materie prime OBBLIGAZIONI CARGO: INVESTIRE SUL NOLEGGIO DI IMBARCAZIONI CON CARICO A SECCO Il trasporto in

Dettagli

Prospettive incerte Quali equilibri futuri?

Prospettive incerte Quali equilibri futuri? SECONDO IL RAPPORTO RABOBANK LA POSSIBILITÀ DI RIPRESA DI ALCUNI MERCATI DIPENDE DALL EVOLUZIONE DELLA PED E DALL EMBARGO RUSSO Prospettive incerte Quali equilibri futuri? di Francesco Bertacchini Da poche

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

DIVISIONE FINANZA E WEALTH MANAGEMENT La settimana delle Commodities

DIVISIONE FINANZA E WEALTH MANAGEMENT La settimana delle Commodities La settimana delle Commodities Price %Weekly %YTD High 52week Low 52week Vola30d Rsi 14d Mov Avg 100d Mov Avg 200d CRB 196.72 0.01% -14.45% 284.68 185.13 25.19 48 214.32 220.40 ex-energy 215.12 1.62% -11.81%

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Milano, 7 maggio 2013 Disclaimer This document has been prepared by TerniEnergia solely for information purposes and for use in presentations of the Group s strategies

Dettagli