Di soldi ce ne sono, ma la crescita economica manca

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Di soldi ce ne sono, ma la crescita economica manca"

Transcript

1 N GIUGNO 2013 La capitale russa si è piazzata al quinto posto nel rating delle città più care per la vita degli specialisti stranieri. L anno scorso Mosca occupava il tredicesimo. In altri Paesi l indebolimento del tasso di cambio della valuta nazionale h a p o r t a t o a d u n abbassamento dei prezzi della vita degli stranieri. p.5 Quello che è stato inaugurato a Zaraisk, 160 chilometri a sud di Mosca, è il 32esimo stabilimento produttivo in giro per il mondo della bolognese Officine Maccaferri. p.7 La rassegna delle informazioni statistiche e delle previsioni sull economia della Russia e della CSI. p. 9 Investimenti e collaborazioni industriali. p. 11 Proposte commerciali. p. 12 Sia le aziende, sia i privati preferiscono risparmiare invece che spendere Di soldi ce ne sono, ma la crescita economica manca L e trilioni di rubli, secondo le statistiche ufficiali della Banca Centrale. Da aziende russe accumulano denaro e non hanno fretta d investirlo per la crescita: non c è domanda sulla produzione. Anche i risparmi dei cittadini russi sono in aumento: le persone preferiscono i depositi bancari agli acquisti. Anche se questi depositi, secondo gli esperti, appartengono soprattutto a imprenditori agiati e a funzionari statali. Tra gennaio e aprile 2013 il volume del denaro depositato in banca dalle imprese è aumentato del 3,4%, fino a 16,13 marzo ad aprile le aziende hanno incrementato dell 1,73%, fino a 283 miliardi di rubli, l ammontare di denaro sui conti bancari. Il volume dei conti corrente delle aziende è rimasto quasi invariato: le aziende hanno preferito depositare i soldi su depositi che in un mese sono aumentati del 6,7%, superando i 10 trilioni di rubli. Le statistiche della Banca Centrale Nuovi scivoloni della moneta russa L estate fredda del rublo La Banca Centrale ha innalzato il tasso di cambio del dollaro e dell euro rispetto al rublo. Quello dell euro è aumentato di 57 copechi. Gli analisti propongono molte versioni relativamente alle cause dell indebolimento del rublo: dalle tendenze generali di mercato alle moderate manipolazioni dei tassi di cambio della moneta nazionale. Gli esperti sono d accordo su una continua a pagina 2 c o s a : n e i p r o s s i m i m e s i l indebolimento della moneta russa, troppo apprezzata negli ultimi due anni dovrebbe continuare. servizio a pagina 3-4 Le fiere internazionali in Russia e nella CSI. p. 13

2 dalla prima pagina riflettono il quadro generale nel settore reale: nel suo estratto il regolatore comprende i conti di tutte le società, inclusi i destinatari di denaro a carico del bilancio dello Stato e le grandi imprese statali. Per analizzare la situazione dei risparmi delle imprese del settore non finanziario è n e c e s s a r i o e s c l u d e r e dall estratto le organizzazioni pubbliche e finanziarie. Tale analisi mostra che in aprile i depositi delle aziende sono aumentati più moderatamente, del 4,3%, mentre le eccedenze sui conti corrente in un mese si sono addirittura ridotte del 5, 5 %. C o m e r i s u l t a t o l ammontare di denaro delle imprese del settore reale, che può essere considerato in eccesso, è balzato a circa 1,4 trilioni di rubli. L andamento della quota dei depositi, rispetto ai mezzi totali delle imprese, mostra che i soldi ci sono, ma non servono, oppure non vi è domanda effettiva sulla produzione. Forse non c è domanda, ma del fatto che essa sia effettiva non si può dubitare. La popolazione ha i soldi, come dimostrano le statistiche del settore bancario della Banca Centrale. In aprile i depositi delle persone fisiche sono aumentati del 3,2%, vale a dire di 471 miliardi di rubli. A mostrare i ritmi di crescita maggiori sono stati i depositi a vista, a differenza delle imprese. Secondo i dati della Banca Centrale tali depositi sono aumentati del 9,3%, ovvero di 232,5 miliardi di rubli. Questo risultato è dovuto all avvenuto pagamento dei bonus dello scorso anno. In tre anni si tratta della crescita maggiore e addirittura più anomala. La crescita più consistente ha riguardato 5 banche: Sberbank, Rajffajzenbank, la banca Sankt -Peterburg, Alfa-bank e Gazprombank. Solo la situazione delle società offshore a Cipro può unire b a n c h e c o s ì d i v e r s e. L improvvisa chiusura dello schema di pagamento dei compensi per i top manager delle banche e delle aziende negli offshore di Cipro ha determinato la necessità di reindirizzare il flusso finanziario nelle banche russe. Gli esperti russi spiegano così l anomalo flusso di aprile. Inoltre è probabile che alcuni funzionari statali abbiano deciso di trasferire una parte dei loro capitali in Russia. In Russia poco tempo fa è stata approvata una legge che vieta ai funzionari statali di possedere conti all estero. Accanto al giallo relativo al flusso di aprile, sui conti delle persone fisiche una crescita significativa ha riguardato anche i depositi con termine superiore all anno, che sono aumentati di 240,9 miliardi di rubli in confronto a marzo e l importo accumulato era pari a più del 60% di tutti i depositi della popolazione. Nel settore reale c è un vero e proprio eccesso di liquidità, a n c h e s e s t r u t t u r a l e. Tradizionalmente il settore delle esportazioni, rappresentato dalle società di materie prime, sta relativamente bene. L industria manifatturiera invece soffre per l insufficienza di liquidità. Anche nella struttura dei redditi della popolazione si nota una differenziazione significativa. Ci sono gruppi di persone con un reddito alto, con soldi a sufficienza e quindi in grado di r i s p a r m i a r e, e d u n a maggioranza schiacciante che non se lo può permettere. L a u m e n t o d e l l a differenziazione non agevola la crescita dei redditi attuali, per questo non aumentano nemmeno i consumi. L aumento della differenza dei redditi è uno dei fattori che frena l economia, anche se non è l unico. L economia russa cresce in maniera notevolmente più lenta rispetto alle aspettative, ha ammesso il Ministero dello Sviluppo Economico in aprile, quando ha ridotto le previsioni di crescita del PIL per l anno 2013 passando dal 3,6% al 2,4%. Il Ministro dello Sviluppo Economico, Andrej Belousov, ha dichiarato che il rallentamento della crescita economica in Russia è dovuto a tre fattori m a c r o e c o n o m i c i : i l 2

3 rafforzamento del rublo, l aumento dei tassi percentuali e il consolidamento del bilancio statale. Inoltre sono state molto criticate sia le banche che offrono prestiti alle imprese sulla base di tassi indebitamente elevati, sia la Banca Centrale, che non riduce i tassi di rifinanziamento. Penso che i rischi presso le banche commerciali siano troppo alti, o comunque i soldi che ottengono da tali rischi sono troppo elevati - ha affermato il Presidente Vladimir P u t i n, i n v i t a n d o l e organizzazioni finanziarie a ridurre il margine a favore di prestiti più accessibili per il settore reale. Il rublo è speculativamente debole La Banca Centrale ha innalzato il tasso di cambio del dollaro e dell euro rispetto al rublo. Quello dell euro è aumentato di 57 copechi. Gli analisti propongono molte versioni relativamente alle cause dell indebolimento del rublo: dalle tendenze generali di m ercato a l l e m od e r at e manipolazioni dei tassi di cambio della moneta nazionale. Gli esperti sono d accordo su una cosa: nei prossimi mesi l indebolimento continuerà. Il costo del paniere bivalutario (composto di dollari, di Euro e di piccole quantità di altra valute, come sterlina britannica e franco svizzero), calcolato sulla base dei cambi ufficiali, era pari a 36,9548 rubli, vale a dire 31,27 copechi in più rispetto all indicatore precedente. Alla fine il paniere bivalutario ha superato il livello di 36,65 (in seguito al superamento di tale livello la Banca Centrale ha incrementato il volume quotidiano di interventi da 70 a 200 milioni di dollari). Questo notevole indebolimento del rublo va avanti da inizio giugno. A prima vista tale reazione del tasso di cambio non dovrebbe sorprendere, a f f e r m a l a n a l i s t a d i R a i f f e i s e n b a n k M a r i a Pomelnikova. Questa settimana il prezzo del petrolio Brent è sceso sotto la soglia psicologica di 100 dollari al barile, causando una riduzione degli investimenti nei Paesi dipendenti dalle materie prime, spiega la Pomelnikova. Tuttavia, all inizio dell anno, il prezzo del petrolio era calato in maniera più significativa senza che il rublo s indebolisse in questo modo, fa notare l analista. Al momento a giocare un ruolo sempre più determinante sono i fattori speculativi, conclude Pomelnikova. Il tasso di cambio del rublo è influenzato anche dalle notizie negative, ritiene il capo analista del dipartimento della Società di Gestione Russky Standard, Sergej Suverov. Tra le misure per lo s t i m o l o dell economia prese in considerazione c è u n indebolimento del rublo per mezzo degli interventi della Banca Centrale. A n c h e g l i esportatori sono a favore di un rublo a basso costo, afferma l analista citando le ultime notizie. O v v i a m e n t e l attenuazione della politica economica e monetaria viene considerata negativamente per il rublo, soprattutto alla luce dell ultimo trend mondiale legato alla crescita del dollaro, afferma. Suverov non esclude che entro la fine dell anno si assista ad una riduzione del tasso di cambio del rublo fino a 33,5-34 rubli rispetto al dollaro, e aggiunge che il prezzo del petrolio è il principale fattore d imprevedibilità. Gli interventi non attivi della Banca Centrale si notano anche alla Raiffeisenbank. Il tasso di cambio, rispetto al paniere bivalutario, ha oltrepassato il limite di 36,65 rubli, ma anche la crescita degli interventi del 3

4 regolatore fino a 200 milioni di dollari al giorno garantiscono solo un moderato sostegno al tasso di cambio, ammette la Pomelnikova. Noi crediamo che solo ad un livello di 34 rubli per dollaro la Banca Centrale cominci a comprare rubli per evitare un crollo della moneta nazionale, - presume Gevork Gevorkyan, manager del dipartimento delle operazioni commerciali di Concern General Invest. C è una grande probabilità che presto il dollaro sarà pari a 33 rubli, - prevede questi. Un balzo a breve termine potrebbe avvenire dopo una riduzione dei tassi da parte della Banca Centrale, ma il mercato reagirebbe subito alla notizia e il d o l l a r o c o m i n c e r e b b e nuovamente a crescere, afferma Gevorkyan con pessimismo. L indebolimento del rublo in un certo senso è conveniente dal punto di vista della politica del bilancio statale e per quanto riguarda la fuga di capitali, ammette l analista di Alfa-bank addetto alla macroeconomia, Dmitry Dolgin. M a n o n s e m b r a c h e l indebolimento del rublo rappresenti un azione finalizzata d e l l a B a n c a C e n t r a l e : l indebolimento del rublo non è escluso dal trend generale legato alle monete degli altri mercati in via di sviluppo, - afferma Dolgin. Una riduzione di 57 copeche è significativa, ma non è da collegarsi ad un rafforzamento dell euro sui mercati valutari, ritiene. In questo caso la Banca Centrale si attiene semplicemente al mercato, - spiega l analista. La settimana scorsa il presidente del Federal Reserve System, Ben Bernanke, ha annunciato che le autorità finanziarie degli Usa s t a n n o p r e n d e n d o i n considerazione la possibilità di s v i a r e g r a d u a l m e n t e i l programma di rafforzamento dell economia per mezzo di denaro a basso costo. Come risultato gli investitori hanno prelevato in massa denaro dai mercati in via di sviluppo. Ma il presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, ha promesso di sostenere gli investitori e, in caso di necessità, di ridurre i tassi di rifinanziamento, cosa che ha rafforzato l euro. Ora l euro si sta rafforzando grazie all ottimismo dei funzionari dell Unione Europea, incluso lo stesso Draghi, che continua e credere in u n i m m i n e n t e r i p r e s a dell economia dei Paesi dell Unione, ritiene Daria Zhelannova, analista senior di Alpari. Il rublo sta diventando più economico perché i problemi che preoccupano gli investitori, relativi alla fuga di capitali, non sono stati risolti, - spiega lei, e aggiunge che per ora non si vedono fattori negativi di base. I prezzi del petrolio sono stabilmente alti: il Brent viene commerciato al di sopra della soglia di 104 dollari al barile. La fuga di capitale dalla Russia è un fattore di indebolimento del rublo a lungo termine, fa notare Artur Akhmetov, analista senior della Investment & Financial Company Solid. Ma esistono anche fattori a breve termine, per esempio la pubblicazione del rendiconto sull occupazione negli Stati Uniti, afferma questi. Le aspettative positive riguardo a tale indicatore hanno portato ad una crescita speculativa dell euro e hanno abbattuto l indice del dollaro. Nella speranza di trarre guadagni da tali movimenti gli attori hanno cominciato ad abbandonare le posizioni del rublo, - spiega Akhmetov. Per questo il suo indebolimento ha in parte un carattere a breve termine e dopo la pubblicazione dei dati negli Usa vi sarà un piccolo balzo, presume l analista. Inoltre è cominciata la stagione delle vacanze, alla quale si lega una domanda più elevata di valuta estera, cosa che può influenzare indirettamente l andamento del rublo, aggiunge il capo del dipartimento delle operazioni di cambio della Absolute-bank, Anton Tokmakov. L indebolimento del tasso di cambio del rublo rispetto al paniere bivalutario euro/dollaro è in corso dal gennaio di quest anno, fa notare Kostantin Bushuev, capo del dipartimento d analisi di mercato della F i n a n c i a l C o r p o r a t i o n Otkrytie. Dalla fine di maggio il tasso di cambio del rublo ha cominciato a crollare in maniera più aggressiva rispetto all euro e al dollaro i partecipanti al mercato mettono in conto nel tasso di cambio una probabilità di riduzione del prezzo del petrolio e una crescita dei rischi nei diversi Paesi spiega. Il processo può continuare nel corso di 1-2 mesi, ritiene Bushuev. Ora è possibile parlare del fatto che da gennaio a giugno il tasso di cambio del rublo ha percorso circa due terzi della via verso l indebolimento, - ritiene l analista. Ma in seguito sarà possibile parlare della possibilità di un rafforzamento a lungo termine nel corso di alcuni anni, è ottimista Bushuev. 4

5 Mosca troppo cara per gli expat M osca si è piazzata al quinto posto nel rating delle città più care per la vita degli specialisti stranieri. L anno scorso occupava il tredicesimo. In altri Paesi l indebolimento del tasso di cambio della valuta nazionale ha portato ad un abbassamento dei prezzi della vita degli stranieri, mentre in Russia in generale la situazione è opposta. La richiesta di top manager stranieri in Russia sta calando e gli specialisti stranieri puntano alla Russia grazie agli stipendi più alti e alla possibilità di fare carriera più rapidamente, affermato i recrutatori. Mosca ha occupato il quinto posto nel rating delle città più care per la vita degli specialisti stranieri nel L anno scorso era al tredicesimo posto, si dice nel rating della società di consulenza britannica ECA International. Il rating si crea sulla base del costo dei beni di consumo più diffusi tra le merci acquistate dagli stranieri. Si tratta di prodotti lattierocaseari, carne, pesce, frutta e verdura fresca, bevande, prodotti di tabaccheria e infine merci e servizi di largo consumo: abbigliamento, taxi, ristoranti. Il costo degli affitti, le b o l l e t t e, l a c q u i s t o d i un automobile e i costi per la formazione non vengono calcolati nel rating. Il rublo russo, rispetto alle valute principali, si è indebolito, ma il costo della vita a Mosca non è calato per il fatto che il prezzo delle merci e dei servizi è aumentato del 10% in un anno, fanno notare i ricercatori. Per gli stranieri vivere a Mosca è più caro che a Tokio, a Manhattan e a Zurigo, hanno calcolato alla ECA International. Al primo posto si trova la capitale norvegese Oslo. La Norvegia gode di uno dei più alti livelli di vita al mondo: il tasso di cambio della corona è stabile come in precedenza, ma i l P a e s e g u a d a g n a maggiormente grazie alla vendita di petrolio. Al secondo posto nel rating vi è la capitale dell Angola Luanda, al terzo posto la città norvegese di Stavanger, e al quarto la capitale del Sudan Meridionale, Djuba. Nel corso degli ultimi tre anni il leader era Tokio, ma nel 2013 la città è passata al sesto posto. Gli esperti spiegano questo abbassamento del costo della vita per gli stranieri con il crollo del tasso di cambio dello yen negli ultimi mesi, ma precisano che Tokio rimane una città cara. Tokio è sempre stata una città c a r a p e r l e a z i e n d e internazionali che mandano qui i loro collaboratori. E nonostante sia scesa al sesto posto, non è cambiato nulla sotto questo punto di vista, - afferma il direttore generale di ECA International, Loren Smith. La causa della retrocessione nel rating è il calo del tasso di cambio dello yen rispetto ad altre monete, verificatosi negli ultimi mesi. Ciò significa che quest anno per molte aziende i costi di mantenimento dei proprio dipendenti si sono ridotti. Ma l importante è non esagerare: Tokio, come prima, è la sesta città più cara al mondo e la prima in Asia. La crisi dell eurozona influenza come al solito la maggior parte dell Europa e il costo della vita in molte città è calato a causa dell indebolimento dell euro e 5

6 dell inflazione relativamente bassa. La città più economica per la vita degli stranieri nel rating rimane la capitale moldava Kishiniev, che si è aggiudicata il 225esimo posto. La richiesta di top manager in Russia sta calando, ma i giovani specialisti stranieri puntano ad arrivare a Mosca poiché il livello di stipendi qui è del 30-50% in più rispetto ai Paesi europei, ha affermato il direttore di HeadHunter Mikhail Zhukov. "La richiesta di direttori provenienti dall'estero sta diminuendo: i dirigenti russi sono già sufficientemente esperti e di successo per poter concorrere con gli stranieri; inoltre sono pronti a lavorare senza grandi pacchetti di benefici, non gli si deve dare tempo per l'adattamento nel Paese, - dice questi. - Ma ecco che cresce la domanda di specialisti: si richiedono ingegneri o tecnologi altamente qualificati. I giovani specialisti (di circa 30 anni) vengono qui per fare subito carriera e guadagnare soldi, dal momento che sono pagati il 30-50% in più rispetto alle stesse posizioni nei Paesi occidentali. Gli stranieri in Russia fanno carriera in 3-4 anni, poi tornano a casa. In generale in Russia vengono solo i "pensionati" per t r a s m e t t e r e l a p r o p r i a esperienza, o i manager giovani e ambiziosi, in cerca di nuove avventure ed impressioni." Agli expat conviene venire in Russia: i datori di lavoro gli offrono un pacchetto di benefici notevole, che comprende alloggio, un automobile e un autista privato, fa notare il direttore del reparto di analitica del portale di recruiting Superiorjob Valeria Chernezova. "Il datore di lavoro, assumendo uno specialista straniero, gli offre un ampio pacchetto di compensi. Piu la posizione è alta, piu è ampio il pacchetto". Spiega l'esperto. Se uno straniero arriva a lavorare insieme alla famiglia, anche per i suoi membri sono previsti una serie di benefici: una scuola per bambini, assistenza medica, un autista di famiglia e così via. L allargamento della geografia degli affari delle aziende e l uscita su nuovi mercati regionali permettono la crescita dell interesse verso l attrazione di specialisti stranieri che possiedono abilità professionali e d a m m i n i s t r a t i v e indispensabili, - ha sottolineato Chernezova. Secondo i dati di HeadHunter le prime 10 lingue parlate dagli stranieri in Russia sono: inglese, tedesco, turco, francese, indiano, serbo, arabo, spagnolo, uigur (Cina) e moldavo. 6

7 Sempre più capillare la presenza economica italiana nelle regioni russe Vocazione all export record per la Agrex Spa di Villafranca Padovana (Padova). L azienda, 55 dipendenti, opera nelle macchine agricole e per la sicurezza stradale (spargisale, sabbia) e, fuori listino e su progettazione, realizza impianti molitori di piccola e media capacità e dei mangimifici. Dal 2010 al 2012, il fatturato (per due terzi dalle macchine agricole) ha fatto registrare un incremento del 101%, da 9,7 a 19,5 milioni. Tra le ragioni della crescita, la presidente e ad Luisa Barbieri cita l adesione ai p r i n c i p i d e l l a l e a n p r o d u c t i o n ( s o t t o l a consulenza di Considi) e soprattutto l orientamento internazionale dell impresa, che e s p o r t a i l 9 7 % d e l l a produzione. «I nostri mercati di riferimento afferma sono gli Stati dell ex Unione Sovietica (circa il 50% dell export), gli Usa (20%) e il Sud America (10%); ma grazie a un network di 50 agenti siamo attivi in una sessantina di Paesi». In particolare, l AD chiarisce che «i contatti commerciali con la Russia risalgono a fine anni 80, quando era in corso una profonda trasformazione politica e istituzionale; ora è un Paese in forte crescita con enormi estensioni di terreno agricolo e imprenditori che investono nel primario». Agrex aprirà, entro fine anno, un ufficio commerciale a Pechino: «Il mercato cinese è tanto interessante quanto quello russo. Prevediamo investimenti di rilievo in loco». Occhio anche all Africa: «Mostra interessanti prospettive di crescita». E l Italia? «Avremmo voluto investire di più, ma, per le difficoltà a riscuotere i crediti, abbiamo deciso di continuare a produrre per l estero». L AD Luigi Penzo: dopo aver puntato per anni sul Centro-Sud America, oggi i paesi più interessanti sono Russia, Turchia e Cina Quello che è stato inaugurato a Zaraisk, 160 chilometri a sud di M o s c a, è i l 3 2 e s i m o stabilimento produttivo in giro per il mondo della bolognese Officine Maccaferri, la tipica multinazionale tascabile italiana abituata a non fare notizia perché non vende moda o motori ma reti metalliche, gabbioni per il contenimento dei terreni e geosintetici. Un investimento da 4,5 milioni in terra russa per accompagnare l esplosione del mercato infrastrutturale nell area Csi Officine Maccaferri sta crescendo al ritmo del 20% l anno e che segue di tre s e t t i m a n e u n a l t r a inaugurazione in Turchia, a Duzce, la prima fabbrica "bolognese" in terra turca. «Russia, Turchia e Cina sono i paesi più interessanti oggi per il nostro business e questo spiega perché, dopo aver puntato per anni su Centro-Sud America oggi i nostri investimenti si stanno spostando a Est, perché noi non vendiamo un prodotto, ma soluzioni a misura del cliente e dobbiamo insediarci lì dove c è la domanda e dove installiamo i nostri sistemi per controllare il regime delle acque e rinforzare il terreno», spiega Luigi Penzo, amministratore delegato di Officine Maccaferri, la capostipite dell omonimo gruppo, nata nel 1879 a Bologna e oggi presente in oltre 100 nazioni con dipendenti e un fatturato di 479 milioni. Dopo essere crescita dell 8% l anno scorso rispetto al 2011, ora l azienda prevede di arrivare a un ulteriore +10% quest anno superando i 526 milioni di euro. Il nuovo stabilimento russo di fatto sostituisce la piccola fabbrica di Dmitrov (cittadina a nord della capitale) che produceva solo reti e gabbioni z i n c a t i m a e r a sottodimensionata rispetto alle esigenze del mercato e affianca un secondo sito nella zona degli Urali che occupa 54 camici blu. «Qui a Zaraisk aggiunge l ad lavorano 81 addetti alla produzione, tutte persone locali, con due linee complete per la produzione di reti e gabbioni metallici e una linea della nuova gamma di geosintetici, utilizzati ad esempio per i campi da calcio». Il fatturato nell area Cis di Officine Maccaferri che è presente anche in Georgia, in Kazakistan, in Kirghizistan, in Ucraina, in Azerbaigian è stato di circa 24 milioni di euro l anno scorso e si stima supererà i 26 milioni quest anno. «Il nuovo stabilimento, se la Russia continua a crescere a questi ritmi, basterà per due o tre anni al massimo», aggiunge A l e s s a n d r o M a c c a f e r r i, presidente di Officine e vicepresidente del Gruppo industriale Maccaferri, quasi 1,4 miliardi di business e

8 dipendenti all attivo. Nel campo dell ingegneria ambientale Officine Maccaferri spazia dalle reti metalliche per contenere frane o evitare valanghe ai prodotti di sostegno per le gallerie, sino ai campi in sintetico per il calcio: è suo (della controllata Italdreni) il primo e unico campo di calcio in sintetico della serie A, quello del Novara. Ed è suo l appalto da 15 milioni di euro della galleria nei pressi di Sochi, nel sud della Russia, sede delle prossime Olimpiadi invernali 2014, per la fornitura di fibre metalliche ad alta resistenza e di tubi corrugati in vetroresina per il rinforzo del terreno in galleria. Eni si è aggiudicata 4 licenze esplorative nell offshore norvegese del Mare di Barents, 3 delle quali come operatore. L assegnazione è avvenuta nell ambito del ventiduesimo r o u n d i n t e r n a z i o n a l e competitivo indetto dal governo norvegese che si è concluso ieri. E n i h a c o n q u i s t a t o l o p e r a t o r s h i p e l a partecipazione del 40% nelle licenze PL 717, PL 712 e PL 716 e la partecipazione del 30% nella licenza PL 714 (operatore Statoil). I ritardi nel rilascio dei visti che si stanno verificando presso il Consolato Generale d Italia a M o s c a s o n o d o v u t i all introduzione di una nuova piattaforma informatica, la cui messa in esecuzione, vista l elevata mole di visti e l aumento del 25% delle richieste, ha determinato un temporaneo rallentamento delle operazioni. Siamo consapevoli dei disagi provocati e desideriamo rassicurare l utenza e gli operatori russi che si sono messe in atto misure di emergenza per riassorbire il carico accumulato e consentire al Consolato di tornare in pochi giorni ad operare in condizioni di normalità. Il Consolato sta operando al massimo e, con il supporto del personale dell Ambasciata, dell ENIT e del VMS, si stanno organizzando turni straordinari anche nel fine settimana per pervenire nell arco dei prossimi giorni ad una piena soluzione del problema. In vista dell Anno incrociato del Turismo, sono inoltre già state disposte misure di rafforzamento dell organico del Consolato con personale aggiuntivo, le cui prime unità arriveranno a Mosca a partire dalla prossima settimana. Si esprime rincrescimento per i disagi cui sono sottoposti in questi giorni i cittadini russi che hanno fatto richiesta di un visto per l Italia. Desideriamo ricordare che nel pieno rispetto della normativa Schengen l Italia adotta da tempo una politica di particolare apertura e di facilitazione nel rilascio dei visti a cittadini russi, che ha portato tra il 2009 e il 2012 ad un raddoppio del numero dei visti concessi, che nel 2012 sono stati oltre 630 mila. Nel primo quadrimestre di quest anno sono stati rilasciati 215 mila visti, con un ulteriore aumento del 25% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (con punte di oltre il 70% a San Pietroburgo). A n c h e i n v i s t a dell Anno incrociato del Turismo, si prevede un ulteriore importante incremento che sarà accompagnato, per gli operatori d affari e i turisti russi che si rechino con frequenza in Italia, da un sensibile aumento del numero dei visti multipli con validità pluriennale. Il presidente della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco, ha visitato la comunità italiana a Mosca. Un evento atteso per l a c o m u n i t à i t a l i a n a, consapevole che la visita di un padre e sempre una preziosa possibilità di essere confermati nelle Fede. Soprattutto in un contesto come Mosca, in cui il ritmo di vita è così frenetico, quasi al limite dell umano, che ti porta a viverla come un presupposto ma senza nessuna incidenza nel reale, ha commentato don Giampiero Caruso, cappellano della Comunità italiana di Mosca. La comunità italiana di Mosca, riferisce il Sir, domenica ha partecipato alla celebrazione, nella Cattedrale della Capitale russa, presieduta dal porporato. La liturgia è stata celebrata, in latino, alle ore 10. Dopo la messa, la comunità italiana si è ritrovata presso il parco della scuola Italiana Italo Calvino per la giornata comunitaria a conclusione dell anno pastorale prima della pausa estiva. Si sono svolte diverse iniziative: una partita di calcio, giochi all aperto e così via. In Russia, secondo il Rapporto Migrantes Italiani nel Mondo vivono oltre 2 mila connazionali. 8

9 La rassegna delle informazioni statistiche e delle previsioni sull economia della Russia Nel giugno del 2013 il flusso di investimenti in titoli russi si è indebolito notevolmente, eguagliando solo 18 milioni di dollari contro i 339 milioni della fine di maggio-inizio giugno. Tuttavia questi risultati sono addirittura meglio degli indicatori di Brasile e Cina, dai quali gli investitori stanno allontanando i propri soldi. In una prospettiva a breve termine o il flusso si ridurrà ulteriormente, o si trasformerà in fuga, prevedono gli analisti. Ciò è facilitato da una correzione dei prezzi del petrolio e dall umore negativo diffuso sui mercati di titoli. Tra il 16 e il 22 maggio il flusso di capitale verso i fondi che investono in titoli russi ha subito un rallentamento eguagliando una somma di 18 milioni di dollari, ha calcolato l Emerging Portfolio Fund Research. Inoltre 33 milioni di dollari sono stati attratti da fondi le cui azioni sono negoziate in Borsa (i fondi ETF), si afferma nel resoconto di "Uralsib Capital". Il flusso di capitale è iniziato a maggio, dopo una fuga prolungata legata all instabilità del mercato estero e al crollo dei prezzi del petrolio. Durante la prima settimana il flusso era pari a 119 milioni di dollari. Mentre tra l 8 e il 15 maggio i fondi d investimento in Russia hanno registrato un flusso di 339 milioni di dollari. Anche se, dall inizio dell anno, l indicatore si trova ad un livello di 1,09 miliardi di dollari in meno. Durante tutte queste ultime settimane gran parte dei capitali sono stati attratti dal grande fondo ETF Market Vectors (l unico fondo negli Stati Uniti ad investire in Russia). Durante l ultima settimana ha ottenuto un flusso di 49 milioni di dollari e il volume di attivi da esso controllati hanno superato la somma di 1,5 miliardi. "I fondi russi tradizionali hanno perso 15 milioni di dollari in una settimana, ha registrato "Uralsib Capital". Il flusso di capitale deve sostenere le quotazioni di titoli più liquidi, ritengono gli analisti. L e n o s t r e p r e v i s i o n i macroeconomiche di base parlano di una ripresa nella seconda metà del 2013 e noi presumiamo che il mercato russo sarà in grado di mostrare un buon andamento in quel periodo, a patto che portino i loro frutti le modifiche delle priorità della politica economica europea volte a stimolare la crescita", si dichiara nel resoconto. Questa settimana anche i fondi dell Indonesia, della Turchia e di altri Paesi in via di sviluppo europei hanno registrato un andamento positivo. Mentre in Brasile, Cina e Messico si sono verificate delle fughe: di 317, 272 e 146 m i l i o n i d i d o l l a r i rispettivamente. L aumento del flusso di investimenti verificatosi a inizio maggio, con tutta probabilità, è da legarsi all aumento dei prezzi del petrolio, che si sono avvicinati ai massimi locali di quest anno, afferma Igor Dombrovan, direttore generale della società di brokeraggio Saxo Bank Russia. Ora che sul mercato del petrolio sta avendo l u o g o u n p i c c o l o aggiustamento, il flusso, ovviamente, rallenta. Purtroppo il mercato russo dipende molto dai prezzi del petrolio e in generale è caratterizzato da un alta volatilità, per questo interessa solo agli investitori 9

10 pronti ad intraprendere investimenti rischiosi. commenta l esperto. Venerdì il prezzo del petrolio Brent (a partire dal quale si calcola il prezzo di mercato del petrolio russo Urals) è sceso leggermente: i futures di luglio si contrattano ad un livello che supera di poco i 102 dollari al barile. In aprile il prezzo del petrolio è sceso sotto ai 100 dollari al barile, che di pari passo con la riduzione delle previsioni relative al PIL russo per il 2013 (fino al 2,4%) ha causato una svendita dei titoli da parte dei fondi che investono in Russia. Il grande flusso verso i fondi, avutosi la settimana precedente, con tutta probabilità era di carattere pr ovvisor io e rappresentava una correzione positiva sullo sfondo delle svendite degli attivi russi di inizio anno. In una prospettiva a breve termine non vi sarà una crescita significativa del flusso di capitali, e c è la possibilità addirittura di una fuga. Il fatto che a partire da fine aprile il mercato fondiario statunitense, dopo aver raggiunto i livelli massimi pre-crisi con un index S&P 500, non si sia mosso in direzione della correzione piu logica attesa, ma abbia continuato a crescere, si è rivelato uno dei fattori piu significativi. Gli osservatori hanno cominciato a credere sempre più nella crescita e si sono messi a propagandare i propri umori positivi. Dopo il superamento dei valori pre-crisi l umore sul mercato russo ha cominciato a variare: gli attivi rischiosi, che negli Stati Uniti sono considerati azioni, non risultano portatori di rischio, cosa che logicamente riduce la percezione del livello di rischio nei Paesi periferici. Anche le numerosissime chiusure dei registri degli azionisti, per ottenere il pagamento dei dividendi, non sono riuscite a capovolgere gli umori emersi dopo l aumento dell indice MICEX. A modificare la situazione è stato il Federal Reserve System degli Stati Uniti, che ha espresso i suoi dubbi riguardo alla possibilità di prolungare la politica di attenuazione quantitativa. Come risultato, alla fine della prima decade di giugno, l indice RTS è sceso del 4% e il MICEX del 3,5%. La variazione degli umori sul mercato negli Stati Uniti, dovuta alla pubblicazione dei protocolli del Federal Reserve System e alla possibilità di sviare i p r o g r a m m i d i s t i m o l o monetario, dà vita ad una realtà diversa. Gli attori si sono ricordati dell aumento dei rischi d i i n v e s t i m e n t o. D i conseguenza, in una prospettiva a breve termine, il flusso di denaro rallenterà. 10

11 Investimenti e collaborazioni industriali Il ricercatore scientifico Aleksej Litvinov cerca un partner finanziario per portare a termine l elaborazione di un innovativo ingrediente per i g e n e r i a l i m e n t a r i. I l finanziamento indispensabile è stimato a 700mila dollari. Il termine di recupero del capitale è previsto in 24 mesi. Il volume delle vendite dell ingrediente innovativo in termini di denaro deve raggiungere nel giro di 5 anni un miliardo di rubli all anno. Tel: +7 (918) Per avviare una moderna produzione di pannelli di legno massiccio (rovere, noccio, frassino) da utilizzare per la produzione di mobili di alta qualità, la società LesStroj Torg del Kazakhstan cerca un i n v e s t i t o r e s t r a t e g i c o. L investimento indispensabile è di 500mila dollari. Il termine di recupero del capitale è previsto in 5 anni. Tel: +7 (701) La società agricole Griby Urala, specializzata nella coltivazione di funghi cerca un investitore per ampliare il business funzionante per rispondere alle esigenze del mercato. Il finanziamento, indispensabile per aumentare la p r o d u z i o n e d i p i a t t i prefabbricati a base di funghi freschi, è stimato a 1,5 milioni di dollari. Il termine di recupero dell investimento è previsto in 24 mesi. La società dispone di un immobile proprio, due piani, 500 m2. Tel: +7 (908) Mare di Barents La società Ice Spor della regione di Murmansk cerca un investitore strategico per sviluppare un progetto molto promettente di diving nel mare settentrionale di Barents. Il centro per sommozzatori sarà situato in una località litorale molto pittoresca. L investimento ricercato per la realizzazione del progetto che rientra nel programma di sviluppo di turismo internazionale è stimato a 1,5 milioni di dollari. Il termine di recupero dell investimento è previsto in 65 mesi. Tel: +7 (953) Il centro di arte di metallo battuto del fabbro Kuznets Galimov cerca un partner finanziario per creare un centro, destinato a far rinascere l arte tradizionale di fabbro, e quindi per la produzione delle opere d arte. Il richiedente ha elaborato una tecnologia unica di lavoro con l acciaio inox battuto e sostiene che nel mondo non esistono tecnologie analoghe. Il finanziamento ricercato è di 70mila dollari. Il termine di recupero del capitale dell investitore è previsto in soli tre mesi. Tel: +7 (963) Gli annunci nelle pagine Investimenti e collaborazioni industriali e Proposte c o m m e r c i a l i v e n g o n o pubblicati cosìcome sono stati ricevuti dagli inserzionisti. La Redazione di Russia24 per i contenuti delle inserzioni che vengono pubblicati su base gratuita per gli inserzionisti. 11

12 Proposte commerciali Un maggiore importatore russo di San Pietroburgo cerca in Italia delle società (partner strategici, non spot) s p e c i a l i z z a t e n e l l e esportazioni di macchine di seconda mano per l industria delle costruzioni, per il movimento terra. In particolare in questo m om ento interessano scavatori-caricatori Komatsu, Jcb, Terex, analoghe macchine italiane. La società polacco-ucraina cerca clienti in Italia per la vendita dei pellet industriali di legno (pino) da 8 mm. a condizioni di resa del prodotto FCA (è possibile organizzare la logistica). Quantità mensile è di mille tonnellate con la possibilità di aumento. Confezione in big bag. Umidità (Wrt) = 11,8%, cenere (Ad) = 0,68%, zolfo (Std) 0,02%, sostanze volatili (Vdat) = 84,9%. Cal.min. (Qri) = 4052 ccal/kg. Cal.max. (Qdats) = 5008 ccal/rg. Densità = 1,2 gr/cm3. Prezzo indicativo è di 120 Euro/tonnellata. La società Acmelight, produttrici leader di vernici luminescenti in Ucraina, cerca distributori in Italia. Vernici ecologici di vario tipo, per legno, per tessili, per metalli, ecc. Tel: +38 (050) Internet: La società Artpilot, produttore leader di borse da spesa cerca clienti in Italia, per i propri prodotti molto economici. Borse con disegni e con loghi a scelta del cliente. Ordinazione minima di 300 borse. Scontistica progressiva (1000 borse = sconto 150 euro). Tel: +7 (499) Internet: La società Chelpk produce e vende dei bicchierini di 250 ml. di carta usa e getta da 1,10 rubli per un bicchiere franco magazzino. Tel: +7 (351) La società OKP vende della soda calcinata (Na2CO3), GOST , marchio A (in granuli) e marchio B (in polvere). Sono disponibili su richiesta altri prodotti chimici. Tel: +7 (831) Internet: La società RosUkrConsulting cerca clienti interessati in acquisizione delle partite di breccia di granito delle dimensioni 5-20, 10-20, Condizioni della vendita DAF, confine dell Ucraina. I prezzi dipendono dai volumi ordinati. Gli annunci nelle pagine Investimenti e collaborazioni industriali e Proposte c o m m e r c i a l i v e n g o n o pubblicati cosìcome sono stati ricevuti dagli inserzionisti. La Redazione di Russia24 per i contenuti delle inserzioni che vengono pubblicati su base gratuita per gli inserzionisti. 12

13 Fiere internazionali in Siberia nel 2014 La settimana dell industria delle costruzioni. Materiali e t e c n o l o g i e p e r l e ristrutturazioni. Design degli interni Il Salone degli immobili all estero Fiera di sistemi di riscaldamento, di acqua corrente, di fognature e di condizionamento d aria Fiera di gioielli, di gemme, di materiali e di tecnologie per la produzione di gioielli Fiera di abbigliamento, di tessili, di moda. Stagione: primavera Fiera di prodotti per la hobbistica, per bricolage, arte e giochi Fiera di proposte di franchising internazionale per la Siberia Fiera internazionale di macchine utensili per la lavorazione di metalli Fiera delle tecnologie per la pubblicità del 21 secolo La fiera dell industria della HoReCa La fiera della birra della Siberia. Prodotti e tecnologie dalla Russia e da tutto il mondo Caccia e pesca in Siberia. Prodotti e viaggi Fiera di prodotti per lo sport. Barche e yacht Fiera di progetti di case e di ville per la Siberia Fiera di tecnologie moderne e di prodotti per l assistenza medica Fiera di tecnologie, di strumenti e di materiali per dentisti F i e r a d i cosmetic i, d i attrezzature per i saloni di bellezza ITE Sibfair Tel: +7 (383) Fax: +7 (383) Direttore responsabile: Fabio TAMBURINI Proprietario ed Editore: Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede Legale: Via Monte Rosa n Milano Redazione: Via Monte Rosa n Milano - Tel.: Fax: Registrazione Tribunale di Milano n del Anno 43 Progetto editoriale: Intesa Sanpaolo (Direzione Relazioni Esterne) Il Sole 24 ORE (Radiocor Agenzia d Informazione) Progetto grafico: Il Sole 24 ORE - Radiocor Agenzia d Informazione Copyright Il Sole 24 ORE S.p.A. - Radiocor Agenzia d Informazione È vietata la riproduzione anche parziale o a uso interno con qualsiasi mezzo, non autorizzata 13

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI Mercoledì 18 marzo 2015, ore 17.00 Camera di Commercio, Sala Arancio, Via Tonale 28/30 - Lecco Materiale a cura di: Direzione Studi e Ricerche,

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Hong Kong / Parigi, 12 marzo 2015 Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Nel 2015 prevista una crescita più lenta e un aumento dei prestiti in sofferenza Un nuovo studio

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Brasile IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Tra i BRIC (Brasile Russia India Cina paesi caratterizzati da una notevole crescita del PIL), il Brasile rappresenta il paese che indubbiamente sta dando segnali

Dettagli

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio Newsletter mercati e valute 22 febbraio 2013 Le minute dell ultima riunione della Federal Reserve mostrano divergenze all interno della Banca Centrale Usa sul piano di stimoli monetari a sostegno dell

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library.

I testi che seguono sono estratti dal libro Forex News Trader di Loris Zoppelletto e Lucas Bruni, edito da Trading Library. Questo Documento fa parte del corso N.I.Tr.O. di ProfessioneForex che a sua volta è parte del programma di addestramento Premium e non è vendibile ne distribuibile disgiuntamente da esso. I testi che seguono

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

29 Il Sistema Monetario

29 Il Sistema Monetario 29 Il Sistema Monetario LA MONETA Si definisce moneta l insieme dei valori utilizzati in un sistema economico dagli individui (famiglie, imprese) per acquistare beni e servizi. La moneta ha tre funzioni

Dettagli

CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO

CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO www.momentumborsa.it Pierluigi Lorenzi Muoversi nel mercato finanziario per uscire dalla crisi CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO 2 CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO Muoversi nel mercato finanziario

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

Crescita della moneta e inflazione

Crescita della moneta e inflazione Crescita della moneta e inflazione Alcune osservazioni e definizioni L aumento del livello generale dei prezzi è detto inflazione. Ultimi 60 anni: variazione media del 5% annuale. Effetto: i prezzi sono

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZENITH OPTIMEDIA 2 10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Corso di Economia Internazionale 2015-16 Prof. Gianfranco Viesti

Corso di Economia Internazionale 2015-16 Prof. Gianfranco Viesti 1-1 Dipartimento di Scienze Politiche Università di Bari Corso di Economia Internazionale 2015-16 Prof. Gianfranco Viesti Modulo 1 Introduzione Hill, capitolo 1 molto integrato C.W.L. Hill, International

Dettagli

Capitolo 10. Il mercato valutario. La strategia di copertura della Volkswagen

Capitolo 10. Il mercato valutario. La strategia di copertura della Volkswagen EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo 10 Il mercato valutario La strategia di copertura della Volkswagen 10-3 La Volkswagen, il più grande produttore europeo di autovetture, ha comunicato una diminuzione

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane COMUNICATO STAMPA Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Aumentano gli ottimisti sulle prospettive dell Italia e calano i pessimisti In attesa che la ripresa

Dettagli

Management Game 2011

Management Game 2011 Management Game 2011 La Mobilé Inc 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini che ha sede negli Stati Uniti che si è concentrata sulla produzione di telefonini

Dettagli

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing PartnerWorld IBM Global Financing Straordinarie possibilità di crescita con IBM Global Financing Servizi finanziari per i Business Partner IBM ibm.com/partnerworld Accesso diretto a un avanzato servizio

Dettagli

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Sintesi per la stampa Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Industria: caduta del fatturato nel biennio 2012-13 (-8,3% pari a 56,5 miliardi di euro a prezzi costanti), causata dal previsto

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO - la competitività della provincia di Bologna Indice 1. Esportazioni e competitività:

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Capitolo 8 Moneta, prezzi e inflazione

Capitolo 8 Moneta, prezzi e inflazione Capitolo 8 Moneta, prezzi e inflazione Francesco Prota Piano della lezione Le funzioni della moneta La teoria quantitativa della moneta Inflazione La domanda di moneta Moneta, prezzi e inflazione I costi

Dettagli

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Grafico 1 Andamento del tasso di cambio fra Euro e Dollaro Usa La situazione di instabilità politica e sociale che ha come epicentro il Medio Oriente

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario

Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario Relazioni monetarie e finanziarie si stabiliscono anche tra i residenti di un paese e i non-residenti. Le transazioni internazionali necessitano di istituzioni

Dettagli

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO?

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 478 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 24 giugno 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Una bolla pronta a scoppiare? Le parole di un esperto

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

ITALIA TURISMO Luglio 2012

ITALIA TURISMO Luglio 2012 ITALIA TURISMO Luglio 2012 LE VACANZE DEGLI ITALIANI IN TEMPO DI CRISI Cancellati 41 milioni di viaggi e 195 milioni di giornate di vacanza in cinque anni Gli ultimi aggiornamenti sull andamento del turismo

Dettagli

Approfondimenti statistici

Approfondimenti statistici QUADERNO N 143 NOVEMBRE 2014 EXPO 2015: UN ASSAGGIO DEL BEL PAESE PER IL SUO RILANCIO TURISTICO NEL MONDO Figura 1 - Pernottamenti di turisti extra-ue in Italia, Spagna e Francia Approfondimenti statistici

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 974 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO 8 gennaio 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

Risparmio, investimenti e sistema finanziario

Risparmio, investimenti e sistema finanziario Risparmio, investimenti e sistema finanziario Una relazione fondamentale per la crescita economica è quella tra risparmio e investimenti. In un economia di mercato occorre individuare meccanismi capaci

Dettagli

Capitolo 21. Risparmio e formazione di capitale. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S. Bernanke

Capitolo 21. Risparmio e formazione di capitale. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Capitolo 21 Risparmio e formazione di capitale In questa lezione Risparmio individuale: risparmio e ricchezza moventi del risparmio (tasso di interesse, ciclo di vita, precauzionale, profili consumo) Risparmio

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 Duro l impatto della crisi, ma anche dalle PMI del Sud arrivano primi segnali di ripartenza. Servono più imprese gazzelle per trainare ripresa. Più di

Dettagli

OUTLOOK ABI-CERVED SULLE SOFFERENZE DELLE IMPRESE

OUTLOOK ABI-CERVED SULLE SOFFERENZE DELLE IMPRESE 1/2 3,6k 1.000 1k 1,5k OUTLOOK ABI-CERVED SULLE SOFFERENZE DELLE IMPRESE Stima e previsione dei tassi di ingresso in sofferenza delle per fascia dimensionale APRILE 2015 #1 (2 a+2b) 12,5% 75,5% 2 SOFFERENZE

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

ECONOMIA URBANA. Valeria Costantini Facoltà di Architettura, Università Roma Tre. Contatti: costanti@uniroma3.it

ECONOMIA URBANA. Valeria Costantini Facoltà di Architettura, Università Roma Tre. Contatti: costanti@uniroma3.it ECONOMIA URBANA Valeria Costantini Facoltà di Architettura, Università Roma Tre Contatti: costanti@uniroma3.it LA MACROECONOMIA Economia Urbana 2 L economia aperta Per economia aperta si intende l insieme

Dettagli

Moneta e Tasso di cambio

Moneta e Tasso di cambio Moneta e Tasso di cambio Come si forma il tasso di cambio? Determinanti del tasso di cambio nel breve periodo Determinanti del tasso di cambio nel lungo periodo Che cos è la moneta? Il controllo dell offerta

Dettagli

Crisi economica e prospettive dei consumi

Crisi economica e prospettive dei consumi Crisi economica e prospettive dei consumi Le difficoltà di una filiera estremamente importante Angelo Massaro Amministratore Delegato - Italia e Grecia 11 Dicembre, 2013 Il Largo Consumo Confezionato:

Dettagli

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale Capitolo 2.3 Il turismo in Piemonte Carlo Alberto Dondona Si ringraziano Cristina Bergonzo (Sviluppo Piemonte Turismo), Amedeo Mariano(Città Metropolitana di Torino Sistema Informativo Turistico) La situazione

Dettagli

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori,

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, COSMIT FEDERLEGNOARREDO ISALONI (Milano, 22 Aprile 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, sono molto lieto di partecipare

Dettagli

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Ad aprile continua la flessione della domanda di credito da parte di famiglie e imprese: -3% i prestiti, -9% i mutui richiesti dalle famiglie;

Dettagli

Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane

Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane Evoluzione dei principali mercati: quali sviluppi si prospettano nell internazionalizzazione delle PMI italiane Paolo Di Benedetto Responsabile Dipartimento Valutazione Investimenti e Finanziamenti 21

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Gian Carlo Sangalli Presidente Camera di Commercio di Bologna IL SISTEMA ECONOMICO PRODUTTIVO BOLOGNESE E E IN UNA FASE

Dettagli

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A

BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A L economia del Veneto Venezia, 17 giugno 2014 Le imprese L'eredità della crisi Indice del PIL (2007=100) Nel Nord Est la riduzione cumulata del PIL è di 8 punti percentuali.

Dettagli

Investire in Cina, India, Brasile e Turchia Il costo e la normativa del lavoro

Investire in Cina, India, Brasile e Turchia Il costo e la normativa del lavoro Investire in Cina, India, Brasile e Turchia Il costo e la normativa del lavoro A cura di Centro Studi Assolombarda Ufficio Studi Unione Industriale di Torino Argomenti della Presentazione Condizioni alla

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Milano, 30 Giugno 2010 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato della comunicazione mondiale Le previsioni per

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

IL MODELLO IS-LM IN ECONOMIA APERTA

IL MODELLO IS-LM IN ECONOMIA APERTA IL MODELLO IS-LM IN ECONOMIA APERTA 1 I MERCATI DEI BENI IN ECONOMIA APERTA Economia aperta applicata a mercati dei beni: l opportunità per i consumatori e le imprese di scegliere tra beni nazionali e

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015 Euro/dollaro Dopo aver toccato il livello minimo negli ultimi dodici anni, nel secondo trimestre

Dettagli

DAILY 01.10.2014. mercoledì 1 ottobre 2014-1 -

DAILY 01.10.2014. mercoledì 1 ottobre 2014-1 - DAILY 01.10.2014 mercoledì 1 ottobre 2014-1 - Dollaro sempre più forte In questi giorni il Dollar index sta consumando la rottura della linea del Piave, che da qualche settimana avevo sottoposto alla vostra

Dettagli

Il comportamento economico delle famiglie straniere

Il comportamento economico delle famiglie straniere STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Il comportamento economico delle straniere Redditi, consumi, risparmi e povertà delle straniere in Italia nel 2010 Elaborazioni su dati Banca d Italia Perché

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 INDICE REPLAT: TRA GIUGNO E DICEMBRE LA DOMANDA RECUPERA IL +5,27% MA IL SETTORE CONTINUA A

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali COMUNICATO STAMPA CREDITO, CATANIA: NUOVI STRUMENTI PER L AGRICOLTURA ITALIANA Il nostro Paese sta attraversando una congiuntura difficile ed uno

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

Tab. 1 La spesa finale per lo sport in Italia nel 2001 (valori in euro)

Tab. 1 La spesa finale per lo sport in Italia nel 2001 (valori in euro) Il quadro macroeconomico Il fatturato del sistema sportivo italiano può essere valutato nel 2001 in circa 31,6 miliardi di euro. Tale cifra rappresenta la somma di quanto è speso dalle famiglie italiane,

Dettagli

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 i principali indicatori A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Il contesto internazionale Stime

Dettagli

1 Introduzione. 1.1 La Mobilé Inc in breve. 1.2 Storia. 1.3 Ai giorni nostri. 1.4 Prospettive future

1 Introduzione. 1.1 La Mobilé Inc in breve. 1.2 Storia. 1.3 Ai giorni nostri. 1.4 Prospettive future 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini, con sede negli Stati Uniti, che si è concentrata sulla produzione di telefonini di nuova generazione a partire

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

LA GLOBALIZZAZIONE DEL SETTORE BANCARIO

LA GLOBALIZZAZIONE DEL SETTORE BANCARIO LA GLOBALIZZAZIONE DEL SETTORE BANCARIO Corso di Economia Monetaria e Regolamentazione Internazionale Prof. Andrea Filippo Presbitero Federica Catalani Anastasia Zenobi a.a 2009/2010 1 Introduzione: Questo

Dettagli

Il sistema monetario

Il sistema monetario Il sistema monetario Premessa: in un sistema economico senza moneta il commercio richiede la doppia coincidenza dei desideri. L esistenza del denaro rende più facili gli scambi. Moneta: insieme di tutti

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

Immobili d impresa: Milano torna ad attrarre investimenti

Immobili d impresa: Milano torna ad attrarre investimenti Osservatorio Assolombarda e Camera di commercio - Osmi Borsa Immobiliare Immobili d impresa: Milano torna ad attrarre investimenti Grazie ai prezzi più bassi e a una maggiore presenza di immobili di pregio

Dettagli

Introduzione 10 INTRODUZIONE

Introduzione 10 INTRODUZIONE Introduzione Il Rapporto 2002 sull Economia romana consente di trarre qualche considerazione positiva sull andamento del sistema produttivo e del tessuto sociale dell area romana. Come si vedrà, da questa

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA

Tabella 1 - Immatricolazioni Autocarri Pesanti (>16 t) EST Europeo - Fonte ACEA Crollo del Mercato Autocarri e del Trasporto Merci su strada in Italia, quali le cause? Rapporto 2015 Cabotaggio, concorrenza sleale, dimensioni delle Aziende di trasporto, scarsa produttività, costi del

Dettagli

Economic Policy Reforms Going for Growth 2009. Riforme di politica economica Obiettivo Crescita - Edizione 2009. Summary in Italian

Economic Policy Reforms Going for Growth 2009. Riforme di politica economica Obiettivo Crescita - Edizione 2009. Summary in Italian Economic Policy Reforms Going for Growth 2009 Summary in Italian Riforme di politica economica Obiettivo Crescita - Edizione 2009 Riassunto in italiano Gestire la crisi è oggi il compito prioritario dei

Dettagli

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014

Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Costruzioni: mercato interno sempre più debole. Niente ripresa nel 2014 Roma 28 novembre 2013 - Nel 2012 il volume economico generato dal sistema italiano delle costruzioni, compresi i servizi, è stato

Dettagli

L economia australiana brilla sulle altre

L economia australiana brilla sulle altre L economia australiana brilla sulle altre 28 marzo 2011 Le stime sulla crescita per molti paesi sviluppati hanno subito una flessione a causa della tragedia che continua a investire il Gippone, uno dei

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO Si rafforzano i segnali positivi dalle PMI del Sud: i livelli pre-crisi sono ancora

Dettagli

Sistema bancario globale: frammentazione o cambiamenti strutturali?

Sistema bancario globale: frammentazione o cambiamenti strutturali? RESeT INTERNAZIONALE Vox STIJN CLAESSENS, NEELTJE VAN HOREN ED. IT. DI ALDO CARBONE 6 Dicembre 2014 Sistema bancario globale: frammentazione o cambiamenti strutturali? La crisi finanziaria mondiale ha

Dettagli

Le imprese in questo nuovo scenario.

Le imprese in questo nuovo scenario. Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Le imprese in questo nuovo scenario. 1 Mercoledì 26 ottobre 2011, ore 16.00 Palazzo Bonin - Corso Palladio 13 Vicenza Aspetti fondamentali del nuovo scenario:

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici Università degli Studi di Bari Aldo Moro Corso di Macroeconomia 2014 1. Assumete che = 10% e = 1. Usando la definizione di inflazione attesa

Dettagli

cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti copyright

cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti copyright 2014 ricerca cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti 1 Cosa vedono nel loro futuro i produttori di serramenti, 2014 La pubblicazione riporta i risultati di una ricerca condotta via internet

Dettagli

Università di Macerata. L internazionalizzazione delle PMI: problemi e prospettive

Università di Macerata. L internazionalizzazione delle PMI: problemi e prospettive Università di Macerata Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento di Studi Giuridici ed Economici L internazionalizzazione delle PMI: problemi e prospettive Francesca Spigarelli spigarelli@unimc.it Tecnologia,

Dettagli

FARE SOLDI CON IL FOREX TRADING E LA LEVA FINANZIARIA

FARE SOLDI CON IL FOREX TRADING E LA LEVA FINANZIARIA Marco Calì FARE SOLDI CON IL FOREX TRADING E LA LEVA FINANZIARIA Edizione Gennaio 2008 Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta con alcun mezzo.

Dettagli

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO Gli effetti di una profonda trasformazione 1 LA TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA BANCARIO TENDENZE DI FONDO DELLO SCENARIO MACROECONOMICO LA RISPOSTA DELLE BANCHE Progresso tecnologico

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli