POTENZIAMO LA NOSTRA ATTIVITà IN DIFESA DEI CITTADINI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POTENZIAMO LA NOSTRA ATTIVITà IN DIFESA DEI CITTADINI"

Transcript

1 Quadrimestrale di informazione - anno VII - numero 15 - Pubblicato a Bologna - Dicembre ,00 - Reg. Tribunale di Bologna n 7210 del 21 marzo 2002 notizie e consigli a tutela dei cittadini POTENZIAMO LA NOSTRA ATTIVITà IN DIFESA DEI CITTADINI Infortunistica TADDIA accresce l impegno contro la malasanità EDITORIALE a pag. 3 INVESTIMENTI CHE FANNO MALE... AL PORTAFOGLI La crisi delle Borse mondiali ci ricorda che bisogna investire con molta cautela a pag. 10 PER LA SICUREZZA NON CI SONO PARI OPPORTUNITà Gli incidenti sul lavoro sono in calo, ma non per donne, immigrati e precari a pag. 12 I PAZIENTI HANNO PERSO LA PAZIENZA Boom di richieste di risarcimento per casi di malasanità SPECIALE a pagg

2 Publi&Marketing s.a.s CAMBIA la tua vita professionale scegli il franchising CHIAVI IN MANO e diventa imprenditore AIUTANDO chi è stato danneggiato * salvo approvazione della finanziaria APRI SUBITO LA TUA AGENZIA SENZA ALCUN INVESTIMENTO INIZIALE CON SOLI 200 AL MESE! avrai tutto ciò che serve per aprire e rendere operativa l agenzia (affiancamento iniziale, corso di formazione, assistenza in loco, convenzioni, insegne, arredi e allestimento vetrine, materiale di consumo per ufficio, postazione informatica e software gestionale, campagna pubblicitaria di lancio, etc) e avvierai un attività redditizia che ti consente di offrire ai Clienti il miglior risarcimento ai loro danni da incidente stradale, privato e sul lavoro. scopri tutti i dettagli sul nostro sito SELEZIONIAMO PARTNER per le zone scoperte 2 Direzione Franchising: TADDIA srl - tel mail: *

3 POTENZIAMO la nostra attività in difesa dei cittadini infortunistica taddia ACCRESCE IL SUO impegno contro LA malasanità al giorno è il numero imbarazzante di persone che perdono la vita a causa di esiti infausti o dannosi delle terapie mediche, e in questo conteggio, già preoccupante, non sono incluse le persone 90 che restano gravemente menomate. Queste vittime, spesso inconsapevoli, per la gran parte restano prive di qualsiasi risarcimento per mancanza di informazioni circa i propri diritti. Ecco perché ho pensato che fosse necessario sollecitare l associazione Antaccis, di cui infortunistica TADDIA è da anni partner, a diffondere una più ampia conoscenza dei diritti del paziente, affinché i danneggiati possano ottenere il giusto risarcimento dei danni subiti. Forse non tutti sanno che da qualche tempo la giurisprudenza è passata dall affermazione della natura extracontrattuale della responsabilità medico-sanitaria a quella contrattuale, modificando le regole sul nesso di causalità e sull onere della prova, e riconoscendo quindi la responsabilità del medico e/o della struttura sanitaria-ospedaliera in tutti quei casi in cui terapia, intervento o metodo siano stati inadeguati o quando il medico o l ospedale abbiano omesso le cure appropriate o commesso un errore terapeutico. chiunque ne abbia necessità i punti di ascolto di Antaccis (associazione nazionale a tutela dell automobilista e del cittadino coinvolti in un incidente stradale o sul lavoro), costituiti in tutta Italia A presso le agenzie affiliate infortunistica TADDIA, saranno a disposizione offrendo un consulto interamente gratuito sull eventuale danno da malasanità: una commissione medica di esperti analizzerà tutta la documentazione del paziente e qualora sussista la possibilità di procedere per la richiesta di risarcimento infortunistica TADDIA anticiperà tutte le spese dovute a perizie e visite mediche, e persino in caso di esito negativo della pratica il Cliente non sarà tenuto a rifondere alcuna cifra. Sta per iniziare un nuovo anno che vede gran parte degli italiani in grosse difficoltà economiche, e implementando questo servizio anche noi vogliamo offrire un contributo alla soluzione di un problema che è causa di grossi danni non solo per la salute e l incolumità, ma anche per il portafoglio dei cittadini. La malasanità sarà l obbiettivo 2009 dell associazione Antaccis, sempre dalla parte del danneggiato bisognoso di tutele, sia esso automobilista che cittadino comune. Dal suo canto il gruppo TADDIA, da sempre sostenitore dell associazione, contribuirà mettendo a disposizione le sue strutture e i suoi convenzionati, dalle agenzie affiliate ai partners specializzati nel campo medico e legale, e offrendo il consistente e concreto sostegno dell anticipo spese, al fine di concedere come sempre al danneggiato il giusto indennizzo senza alcun impegno economico. con piacere che ho scelto le pagine di TADDIAinforma per annunciare questa importante innovazione che potenzia ed accresce ulteriormente i nostri servizi, e sono certo che i nostri lettori saranno È lieti di sapere che la loro rivista preferita si fa veicolo di una nuova occasione di tutela dei diritti negati: ai lettori stessi va infine il mio ringraziamento per l affetto e la costanza con cui ci seguono, contribuendo in numero sempre crescente alla diffusione e al successo della rivista. Buona lettura! EDITORIALE 3

4 in questo numero GUIDA TRANQUILLO, AD OCCHI CHIUSI! 7 Falsi non vedenti guidano indisturbati e percepiscono la pensione! L AVVOCATO RISPONDE 8 Sono dovute le spese legali per l intervento del patrocinatore in caso di procedura di risarcimento diretto? INVESTIMENTI CHE FANNO MALE...AL PORTAFOGLI 10 La crisi delle Borse mondiali ci ricorda che bisogna investire con molta cautela PER LA SICUREZZA NON CI SONO PARI OPPORTUNITà 12 Gli incidenti sul lavoro sono in calo, ma non per donne, immigrati e precari COMUNICARE CON EFFICACIA AIUTA LA SICUREZZA 14 L Inail punta sulla forza di un messaggio curato dai maggiori professionisti della pubblicità IN BREVE DORMITE SONNI TRANQUILLI...MA NON IN AUTO! 18 Come evitare il rischio di colpi di sonno alla guida LO SPECIALE DI QUESTO NUMERO: I PAZIENTI HANNO PERSO LA PAZIENZA 20 Boom di richieste di risarcimento per casi di malasanità 4

5 INDICE FACCIAMOCI VALERE: IL FILO DI ARIANNA 24 Qualche dritta per districarsi nel groviglio burocratico delle pratiche automobilistiche A NORMA DI LEGGE 26 NON APRITE QUELLO...SPORTELLO! 29 L abitacolo dell auto è infestato da pericoli invisibili EBBREZZA E CONFUSIONE 30 Le tabelle obbligatorie al centro delle polemiche NOTIZIARIO A.N.T.A.C.C.I.S Area di servizio - la rubrica dell autotrasportatore 36 STUDIARE LA REALTà PER PROGETTARE LA SICUREZZA TADDIA IN ITALIA - TADDIA CONSIGLIA Agenzie affiliate e ditte convenzionate TADDIA TOP PARTNERS I convenzionati che offrono le migliori condizioni DIVISIONE SINISTRI MORTALI PARTNERS Le migliori onoranze funebri d Italia DOVE SIAMO 53 Punti di distribuzione di TADDIAinforma 5

6 SALTO NELLA RETE Taddia ti segnala i siti internet più interessanti sulla sicurezza stradale e non PORTALE Concessionaria Fiat Maresca & Fiorentino referente per la Direzione Franchising di 6 Via M.E.Lepido, 6 - BO - Tel

7 (tratto da Repubblica.it) GUIDA TRANQUILLO, AD OCCHI CHIUSI! Falsi non vedenti guidano indisturbati e percepiscono la pensione! Ciechi, ma con la patente di guida o il porto d armi. Capaci di andare a caccia e di giocare al videopoker. Per anni - in alcuni casi anche trenta - hanno preso la pensione: un totale di 3 milioni e 800 mila euro indebitamente percepiti. Ora sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza, che ha denunciato per truffa ed altri reati 82 persone, tra finti non vedenti, medici e componenti delle commissioni che ne hanno attestato la (finta) invalidità. Il blitz - compiuto dagli uomini del colonnello Fernando Verdolotti, comandante del nuovo Nucleo speciale Spesa pubblica e Repressione frodi comunitarie - è stato chiamato operazione Gerico, e si è svolta su tutto il territorio nazionale. La prima mossa è stata quella di esaminare le posizioni fornite da Inps e Inail relative ai titolari di pensioni ed indennità di accompagnamento per cecità totale. Le informazioni sono state incrociate con quelle contenute in diverse banche dati in uso alla Guardia di Finanza, ad esempio quelle dei possessori di patente di guida o di porto d armi: si è arrivati così a 371 soggetti a rischio, sospettati cioè di aver percepito sussidi per invalidità senza i requisiti di legge. questo punto sono scattati i controlli da parte dei A reparti territoriali delle Fiamme Gialle, che alla fine (ma un centinaio di posizioni sono ancora da vagliare) hanno scoperto 74 falsi ciechi e denunciato altre 8 persone, tutte componenti di commissioni mediche ritenute compiacenti. Durante questa attività di riscontro i finanzieri, come spiega il tenente colonnello Giuseppe Molorolo, si sono imbattuti in casi clamorosi. Alcuni ciechi sono stati sorpresi alla guida di auto o motorini; un altro è stato scoperto mentre leggeva una rivista; altri ancora, convocati negli uffici della GdF, si sono presentati da soli ed hanno letto, compilato e sottoscritto la documentazione che gli era stata presentata. C è stato anche chi è stato trovato all interno di un bar alle prese con un videogioco e chi (in Sicilia) è stato filmato mentre dal balcone di casa, al sesto piano di un palazzo, commentava con un venditore di pesce la qualità dei suoi prodotti. Tra i denunciati anche un bracconiere, colto in flagranza mentre andava a caccia in un area protetta, in Toscana, e un altro che era già stato segnalato all autorità giudiziaria per sequestro e violenza sessuale. La maggior parte dei controlli positivi (23,64%) si sono avuti in Campania, seguita da Lazio (14,55%), Sicilia (14,04%) e Calabria (12,73%); l unica regione dove non è stato accertato alcun caso è la Basilicata. finti ciechi, hanno spiegato le I Fiamme Gialle, percepivano mediamente una pensione di un migliaio di euro al mese. E tra loro c è anche chi, negli anni, ne ha accumulati oltre 200 mila. 7

8 ? L AVVOCATO RISPONDE sono dovute le spese legali per l intervento del patrocinatore In caso di procedura di risarcimento diretto? (risponde l avv. Angelo Pisarro) Capita spesso che un automobilista rimanga coinvolto in un eventualmente intervenuto in diosi e gravosi.... Pertanto ove la del legale e/o del patrocinatore l insorgenza di contenziosi dispen- incidente stradale e decida di affidarsi alla tutela di un avvocato o ta la richiesta danni a mezzo di nome e per conto del danneggiato. compagnia, a cui è stata inoltra- E di un patrocinatore stragiudiziale. bbene tale angusto problema è un legale e/o patrocinatore, non Fin qui nulla di strano! Purtroppo stato posto al vaglio dei giudici abbia nei termini provveduto alla la legislazione degli ultimi due/tre di merito ed in particolare dei Giudici di Pace! Ci si è chiesto se sia il perito per la stima dei danni, e apertura del sinistro, a nominare anni ha sicuramente compromesso il diritto di risarcimento del danno, o meglio, la possibilità di farsi giato automobilista, nel rivolgersi dei 60 giorni (per i danni materia- legittimo pretendere che il danneg- sono trascorsi i termini di legge assistere da un patrocinatore, per ad un legale e/ o patrocinatore li), sono da riconoscersi anche le il recupero dei danni subiti in un stragiudiziale, abbia diritto al rimborso delle spese legali affrontate in nesso causale con il sinistro. Il spese legali oltre a quelle dirette ed incidente stradale, senza subire ulteriori spese. Ciò che osteggia fortemente il predetto diritto è quella proprie spalle, o meglio tasche! predetta sentenza, motiva altresì o debba sopportarne il peso sulle Giudice di Pace di Milano, nella procedura prevista dal Codice delle che l automobilista risulta essere C Assicurazioni, meglio nota coma on molta precisione ed, a consumatore, pertanto soggetto Indennizzo diretto! Con tale giudizio di chi scrive, gioia il più debole, quindi...privarlo procedura si stravolge il principio Giudice di Pace di Milano Sez. del diritto di difesa affidandolo in base al quale il danneggiato, in II con Sentenza n depositata in data ha ricoratore che ha l onere di risarcirlo, completamente al proprio assicu- occasione di incidente stradale, venga risarcito dalla compagnia nosciuto come dovuti gli onorari non può essere certo garanzia di del responsabile civile! Infatti, la dell automobilista danneggiato il aver assicurato quanto è nei suoi domanda di richiesta danni (nel quale si era rivolto ad un legale diritti.... caso di scontro tra due veicoli per l assistenza infortunistico T assicurati r.c. auto in Italia) sarà assicurativa. Le motivazioni in ale sentenza sicuramente rivolta all impresa dell automobilista danneggiato e non, come acca- domande di rimborso delle spese domanda posta dal lettore per cui base alle quali sono state accolte le fa rispondere chi scrive alla deva qualche anno fa, alla impresa legali si sono soffermate sulla nel caso di procedura di indennizzo diretto debbano essere risarcite assicuratrice di controparte. Tutto necessità di...garantire al ciò comporta che il proprio assicuratore diventa anche il debitore del proprio assicuratore un assistenza l assicuratore debitore non si danneggiato direttamente dal le spese legali stragiudiziali ove danneggiato! tecnica tempestiva e piena, che attenga alla legge prevista dal dlgs velocizzi le modalità di riconoscimento dei risarcimenti realizzando rechi nocumento all automobilista ed immotivatamente ar- La problematica fondamentale è costituita dal fatto che la anche una riduzione dei tempi (proprio assicurato) danneggiato. normativa predetta prevede esplicitamente il rimborso delle spese assicurati (e quindi una pronta edremo come la giurispruden- di risposta alle esigenze degli V mediche, o meglio della fattura del salvaguardia dei propri interessi), il tutto con contenimento dei problematica. Ai posteri l ardua za si evolverà in merito a tale medico legale di parte, sottacendo di fatto il rimborso degli onorari costi (anche legali) prevedendo sentenza! 8

9 Publi&Marketing

10 INVESTIMENTI CHE FANNO MALE...AL PORTAFOGLI La crisi delle Borse mondiali ci ricorda che bisogna investire con molta cautela (tratto dalla sezione Investire del sito dell ADUC - Associazione degli Utenti e dei Consumatori) Il mondo degli investimenti finanziari è sempre più frequentato, sia perché gli italiani sono più ricchi, sia perché la finanza non è più solo qualcosa per gli addetti ai lavori. Ma che non sia tutto rosa, purtroppo, non è una nostra invenzione. Le recenti e ancora bollenti questioni tipo Cirio, 4You o titoli argentini, sono anche cronaca 10 giudiziaria. Per questo abbiamo stilato un decalogo di riferimento per l investitore finanziario non esperto, ricordando che anche sul sito internet dell associazione (http://investire.aduc. it) l obiettivo principale è quello di informare in modo semplice e diretto, rispondendo anche agli specifici quesiti che i risparmiatori ci pongono. Decalogo per l investitore finanziario non esperto Chiarirsi le idee su cosa si vuole dai propri soldi: protezione dall inflazione per il capitale che si prevede di utilizzare nei prossimi 3-5 anni; oppure investimento solo per i soldi che sicuramente non servono nei prossimi 3-5 anni. Dichiarare per iscritto all intermediario finanziario la propria propensione al rischio, abitudini e obiettivi d investimento. Non barrare mai la casella con la quale si dichiara di non voler fornire queste informazioni, anzi è bene integrarle indicando espressamente le tipologie d investimento che si desidera escludere. Prendere sempre tempo. Non sottoscrivere mai investimenti subito dopo che il venditore (in banca o il promotore finanziario) ha terminato la descrizione. Diffidare sempre dagli investimenti che devono essere compiuti entro una certa

11 data. Richiedere sempre copia di tutta la documentazione (prospetti informativi) e leggerla con calma da soli. Firmare solo dopo aver compreso ogni aspetto della documentazione letta. Se il venditore non vuole fornire questa documentazione escludere a prescindere l investimento. Investire solo in strumenti 4. finanziari che si sono pienamente compresi leggendo la documentazione. Non fidarsi mai delle cose dette a voce dal venditore, se la documentazione fornita non aiuta a comprendere pienamente l investimento è meglio non investire. Se siamo abbastanza sicuri, ma si tratta di tipologie d investimento nuove, investire solo piccole parti del proprio patrimonio finanziario (1 o 2% al massimo), si può sempre integrare successivamente. Non investire in singoli 5. titoli azionari, né in obbligazioni che non siano emesse da Governi affidabili. Si corrono solo dei rischi aggiuntivi che non sono ripagati da adeguati rendimenti medi attesi. Non investire in strumenti 6. non quotati. Questa semplice regola preserva da moltissimi problemi. La quotazione in un mercato finanziario regolamentato non solo offre la liquidabilità dell investimento, ma preserva anche da tanti strumenti finanziari inutilmente costosi e talvolta poco trasparenti (come i fondi comuni d investimento non quotati, le gestioni patrimoniali in quote di fondi, le unit-linked, le varie obbligazioni strutturate e tutte le diavolerie dell ingegneria finanziaria che gli intermediari inventano per far pagare commissioni ai propri clienti). Per la protezione del capitale utilizzare: titoli di stato a breve termine o indicizzati, buoni postali fruttiferi, conti di deposito ad alta remunerazione (senza costi) e fondi monetari senza commissioni di gestione (o con commissioni di gestione inferiori allo 0,3%). Non utilizzare prodotti finanziari generalmente definiti a capitale garantito. Per gli investimenti utilizzare: titoli di stato per la parte obbligazionaria, fondi comuni indicizzati o (meglio) ETF per la componente azionaria. Le proporzioni dipendono dal proprio profilo d investitore, meno esperienza si ha e meno componente azionaria si deve inserire in portafoglio. 9. Per accantonare risparmi non utilizzare polizze vita (sono inutilmente costose). I PAC sono una buona soluzione a patto che prevedano basse commissioni di ingresso (se non nulle) e di gestione, ma è preferibile comunque diminuire la frequenza dell investimento (trimestrale, invece che mensile) ed investire direttamente in titoli (obbligazioni o ETF). L investimento rateizzato (specialmente per la componente azionaria) è un ottima forma di investimento. 10. Se si avverte la necessità di una consulenza: non pensare di ricevere consulenza dai funzionari bancari o dai promotori finanziari, la loro funzione principale è quella di vendere prodotti finanziari. Sono in conflitto d interesse e possono, al massimo, fornire consulenza strumentale alla vendita dei prodotti. Dal Novembre 2007 è stata regolamentata la figura del consulente finanziario indipendente. Se si dispone di un capitale finanziario ingente e non si vuole fare da soli, meglio affidarsi ad un professionista pagato direttamente dall investitore che a soggetti in palese conflitto d interesse. 11

12 PER LA SICUREZZA NON CI SONO PARI OPPORTUNITà Gli incidenti sul lavoro sono in calo, ma non per donne, immigrati e precari (tratto da Italialavoro.it) Diminuiscono gli incidenti sul lavoro. Nel 2007 le vittime sono state 1.210, in calo del 9,8% rispetto al 2006, secondo la stima del dato consolidato. È il bilancio presentato dall Inail nel rapporto annuale. Sulla base delle denunce pervenute al 30 aprile 2008, il dato provvisorio parla di infortuni mortali, ossia il 12,8% in meno rispetto al 2006; in altre parole 171 casi in meno rispetto ai dell anno precedente. La flessione risulta ancora più accentuata considerando gli ultimi sette anni: nel periodo , le morti bianche hanno registrato un decremento del 24,3% (sul dato provvisorio del 2007). La percentuale sale al -30,1% considerando gli infortuni mortali avvenuti in occasione di lavoro, sempre nel periodo Complessivamente si registra un calo degli infortuni in totale nel 2007: le denunce registrate dall Inail sono state , circa casi in meno rispetto all anno precedente, pari ad una flessione dell 1,7% (superiore, dunque, al -1,3% che si era registrato nel 2006). Il calo, sottolinea l Inail, risulta più significativo alla luce del fatto che nel 2007 il numero degli occupati, sulla base dei dati Istat, è cresciuto dell 1%; in termini relativi, il miglioramento reale è dunque del 2,7%. 12 Il calo sarebbe determinato principalmente da una diminuzione accentuata del fenomeno nell agricoltura che, sempre stando alle stime, dovrebbe subire di una flessione compresa tra il 3 e il 5%. La diminuzione nell Industria e Servizi dovrebbe invece oscillare intorno al punto percentuale, mentre per i dipendenti dello Stato prosegue la tendenza alla crescita in atto ormai da alcuni anni. Risulta molto consistente il calo temporaneamente registrato per il settore delle costruzioni. Tuttavia, sottolinea l Inail, la modesta flessione che si prospetta per il 2008, se confermata anche nei restanti mesi dell anno, non si può certo ritenere soddisfacente, sia perchè segnerebbe un passo indietro rispetto all anno precedente sia perchè proprio il 2008 rappresenta l anno di inizio della serie quinquennale che dovrà essere posta sotto osservazione per il perseguimento degli indirizzi strategici stabiliti dalla Comunità europea. La direttiva comunitaria per il 2007 prevede, infatti, per i paesi Ue una riduzione degli infortuni sul lavoro del 25% nel periodo Inoltre, nonostante il calo complessivo registrato, si rileva un incremento degli infortuni per i lavoratori atipici (+5,7% per i parasubordinati e +13,6% per gli interinali rispetto al 2006) e per gli stranieri (+8,7% rispetto al 2006). Sono proprio le due principali forme di lavoro atipico, sottolinea l Inail, ossia lavoratori parasubordinati e quelli interinali, ad aver fatto registrare nel 2007 sensibili incrementi in termini di infortuni. La situazione è analoga per quanto riguarda l andamento degli infortuni mortali (19 casi per i parasubordinati e 13 per gli interinali), secondo

13 il dato provvisorio per il 2007, anche se si tratta per la maggior parte di infortuni avvenuti in itinere. Per quanto riguarda i lavoratori stranieri, quelli assicurati all Inail nel 2007 sono quasi tre milioni, in crescita del 19,5% rispetto all anno precedente. L incremento si riflette anche sugli infortuni sul lavoro, in crescita dell 8,7% rispetto all anno precedente: in altri termini, denunce contro le del 2006, una progressione in controtendenza rispetto all andamento infortunistico generale. La percentuale di infortuni attribuibili a lavoratori stranieri, rileva inoltre l Inail, sul totale dei lavoratori ha ormai superato il 15%. La percentuale di donne che subisce infortuni sul lavoro si mantiene invece sostanzialmente stabile anche per il 2007, su valori intorno al 27,5%. Pertanto, sottolinea l Istituto, alla diminuzione nel 2007 del fenomeno infortunistico, hanno contribuito in pratica solo i maschi (-2,5%). Per entrambi i sessi quasi l 80% degli infortuni si concentra nelle fasce di età centrali (18-34 e anni), con una decisa prevalenza in quest ultima classe di età, soprattutto per le donne. Oltre il 60% degli infortuni nel 2007 si è concentrato nel Nord Italia, l area più industrializzata del Paese. Ma la maglia nera, a livello regionale, spetta alla Sicilia, l unica ad aver registrato un incremento consistente degli incidenti sul lavoro (+4,1%), in controtendenza rispetto all andamento generale rilevato per lo scorso anno. Anche Lazio, Calabria e provincia autonoma di Bolzano hanno fatto registrare un aumento del fenomeno infortunistico, che però non supera il mezzo punto percentuale. Al contrario, i cali percentuali maggiori degli infortuni nel 2007, sempre rispetto al 2006, sono stati segnati da Valle d Aosta e Molise, entrambe con una flessione pari al 7,9%. Bene anche la Campania (-6,1%). Guardando le aree geografiche, nel Nord-Est, in particolare, sono stati denunciati nel 2007 quasi 299mila casi, un terzo del totale nazionale. Il dato è comunque in calo del 2,2% rispetto all anno precedente. Nel Nord-Ovest, invece, si sono registrati oltre 260mila infortuni (-1,6%). A distinguersi è il Sud con una flessione del 3,3% (circa 118mila casi denunciati). Più contenuto il calo al Centro (-1,1%, con 180mila infortuni), mentre in controtendenza risulta l andamento delle Isole (+2,4%, con oltre 53mila infortuni), derivante esclusivamente, sottolinea l Inail, dal sostenuto incremento della Sicilia. ATTREZZATURE EASY LINE DOCCE EMOZIONALI IDROMASSAGGIO SALA PESI SALA KINESIS BAGNO TURCO ZONA RELAX WELLNESS BAR wellness & spa Via della Cooperazione Medicina - Bologna Tel dal lunedì al venerdì ore sabato ore

14 COMUNICARE CON EFFICACIA AIUTA LA SICUREZZA L Inail punta sulla forza di un messaggio curato dai maggiori professionisti della pubblicità (comunicato stampa Inail) ttenzione ai comportamenti sicuri è una campa- A gna di comunicazione realizzata da INAIL, in collaborazione con il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, che focalizza l attenzione sui comportamenti sicuri da adottare in ambito lavorativo. La campagna vuole stimolare la consapevolezza individuale, una presa di coscienza quotidiana, da parte dei datori di lavoro e lavoratori, del ruolo di ciascuno nell evitare situazioni e comportamenti a rischio. La caduta dei livelli di attenzione del datore di lavoro sulla sicurezza dei dipendenti e quella dei lavoratori durante il processo produttivo sono tra le più frequenti cause e spesso concomitanti, di infortuni sul lavoro in particolare nella piccola e piccolissima impresa. Con tale campagna la Direzione Centrale Prevenzione ha dato voce al messaggio utilizzando diversi canali di comunicazione, tradizionali e nuovi. La creatività utilizzata è quella ideata e realizzata, sotto la direzione creativa di Marco Carnevale, dalla Società 14 McCann Erickson, partner dell INAIL dal 2007 in quanto vincitrice della gara europea indetta dall Istituto. La pianificazione media prevede oltre alla stampa periodica e quotidiana e agli spot radiofonici, una programmazione sui principali quotidiani on line, per creare continuità e sinergia con la stampa tradizionale nonché una campagna tramite Promocard per raggiungere un pubblico giovane nei luoghi di divertimento. Per la comunicazione non convenzionale sono stati adottati concept creativi rivolti ad un target trasversale composto da bambini, giovani e adulti. In una seconda fase, saranno destinatari anche gli immigrati. INAIL insieme a Fabrica, L il Centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton - direttore creativo per il progetto INAIL Omar Vulpinari - ha cercato di individuare una forma di comunicazione originale e diversa. è nata così l idea dei Braccialetti della sicurezza. All interno di una cultura della sicurezza da indossare che non si tesse né si impara in un

15 giorno, perché è cultura articolata e profonda che ha bisogno di tempo per affermarsi, nasce una sorta di pret-à-porter della sicurezza. Laddove il bello e pronto da indossare non è stavolta un prodotto commerciale ma un oggetto-testimonianza, ad alto valore affettivo, che vuole indurre chi lo indossa a metabolizzare i significati di cui si fa portatore. I messaggi, incisi su un braccialetto che acquista così un plusvalore emozionale sono forme non convenzionali di comunicazione che presuppongono una partecipazione attiva dei destinatari del messaggio. Riceverne uno, indossarne uno rappresenta, infatti, plasticamente il concetto di mettersi addosso la sicurezza. Sono stati distribuiti, nella fase iniziale della campagna, in occasione del Meeting di Rimini di fine agosto e alla Fiera del Levante di Bari. Da ultimo, in occasione della cerimonia di apertura dell anno scolastico da parte del Capo dello Stato i braccialetti della sicurezza sono stati consegnati a studenti riunitisi al Quirinale. C è in progetto nel 2009 di ripetere l operazione traducendo i messaggi nelle lingue delle comunità più numerose di immigrati. Altro originale strumento di sensibilizzazione adottato nel corso della campagna saranno gli appendini sagomati che dal mese di novembre, sono presenti e posizionati sui mancorrenti degli autobus di alcune tra le principali città italiane. Raffigurano gruppi di lavoratori o gruppi familiari che, tenendosi per mano, ci ricordano che ciascuno di noi appartiene ad un gruppo, ad una filiera e che il comportamento sbagliato di uno solo può causare conseguenze su tutti. L attenzione come valore comune di datori di lavoro e di lavoratori: la responsabilità verso gli altri è l etica del lavoro. 15

16 IN BREVE Le virtù segrete anti-multa del GPS Che il sistema GPS sia utile lo sanno tutti. Chi dispone di una navigatore satellitare o di un dispositivo con funzionalità di geo-localizzazione sa quanto aiuto si riceva da indicazioni stradali e di punti di interesse. Non tutti sanno, invece, che il GPS può anche salvare da una multa. Non solo perché segnala la presenza di un autovelox, ma perché può tracciare il percorso e rilevare che non sono stati superati i limiti di velocità sul quel tratto di strada. È quanto accaduto a Shaun Malone, 18 anni, che in macchina aveva un tracciatore GPS installato dai genitori. Realizzato dalla società Rocky Mountain Tracking, il tracciatore invia un segnale ogni 30 secondi insieme a un allarme via quando chi guida supera le 70 mph. Shaun era stato multato da un poliziotto dotato di pistola radar, capace di misurare la velocità dei veicoli di passaggio, che aveva rilevato 62 mph invece delle 45 concesse dalla legge in quella zona. Ebbene, i genitori di Shaun hanno creduto all innocenza del figlio e hanno presentato ricorso contro la multa. Inizialmente la corte ha dato ragione al poliziotto, basandosi sulla perizia effettuata dal dottor Stephen Heppe, chiamato in qualità di esperto. Ma Heppe ha dovuto ricredersi a un esame più accurato dell apparecchio tracciatore, confermando in seconda istanza l innocenza di Shaun. La vicenda sta catturando l attenzione di esperti e dei media statunitensi, in quanto, oltre a costituire un importante precedente in ambito giudiziario, potrebbe dare il via a una serie di manovre furbesche atte a manomettere i tracciatori GPS per spuntarla poi sulle rilevazioni effettuate dagli agenti. (articolo di Pierluigi Emmulo su Webmasterpoint.org) Promemoria per chi deve duplicare la patente Il duplicato della patente e della carta di circolazione può essere spedito direttamente a casa dell interessato nel caso di smarrimento, furto o distruzione. Basta sporgere denuncia entro 48 ore presso un ufficio di Polizia che provvederà a rilasciare un permesso provvisorio di guida o di circolazione valido fino al ricevimento del duplicato. Il costo dell operazione è di 7,80 più le spese postali da pagare al postino all atto della consegna del nuovo documento. Nel caso di duplicato di patente di guida al momento della denuncia si dovrà portare un documento di riconoscimento e due fotografie formato tessera. Se entro 45 giorni dalla denuncia il duplicato del documento non è ancora pervenuto si possono chiedere informazioni al numero verde del Ministero dei Trasporti In casi particolari, come il deterioramento della patente, non si può usufruire della procedura semplificata, ma bisogna rivolgersi agli uffici della Motorizzazione. 16 (tratto da poliziadistato.it)

17 Animali pericolosi... conoscete il Podone? IN BREVE In Gran Bretagna la metà dei piccoli incidenti è causato dai podoni, ovvero il pedoni che camminano ascoltando l I-Pod. All origine di questa gran quantità di mini-sinistri è la poca attenzione posta dai podoni quando si trovano in strada. Lo scenario più comune, in base a quello che si legge nelle pagine del The Daily Telegraph, che cita i dati di un agenzia di assicurazione, è quello del podone che attraversa la strada senza guardare e senza sentire i veicoli che sopraggiungono, costringendo così gli automobilisti a frenate brusche e a sterzate improvvise. E non solo. Sempre in base all articolo del quotidiano inglese, i podoni, molto spesso, hanno un orecchio occupato dall auricolare del lettore MP3 e l altro dal telefono cellulare, oppure digitano con una mano un sms. La questione è diventata talmente urgente, e non solo del Regno di Sua Maestà la Regina, che a New York c è chi pensa di vietare l uso di I-Pod, lettori MP3 o Blackberry mentre si attraversano le strade di Manhattan. Carlo Kruger, membro del Senato dello stato di New York, ha proposto una multa di 100 dollari per coloro sorpresi ad attraversare le vie della città con le cuffie nelle orecchie e la musica a tutto volume. (tratto da Asaps.it) Indebitati per l auto La tremenda crisi finanziaria che ha investito gli Stati Uniti e il resto del mondo, dopo aver colpito il settore immobiliare miete vittime anche nel settore automobilistico. Nel 2008 i prestiti d auto non rimborsati negli Stati Uniti hanno registrato un forte aumento, arrivando a un totale di ben 25 miliardi di dollari. E quanto emerge da uno studio realizzato da Expedian Automotive, azienda specializzata nei servizi per la prevenzione dei rischi di credito e di frode. Nel rapporto, presentato a Las Vegas durante l Automotive Financial Summit, si fa notare che, rispetto al 2007, è aumentato del 9% il numero di persone che non sono state in grado di pagare una rata del finanziamento e dell 11% di coloro che di rate ne hanno saltate almeno due. E per il futuro le previsioni sono tutt altro che rosee: le capacità di credito stanno infatti peggiorando. Oggi solo il 57% dei beneficiari di prestiti sono considerati creditori affidabili (prime rate ranking), mentre due anni erano il 61%. La situazione economica costringe le aziende finanziarie a irrigidire le modalità di concessione dei prestiti, mentre i consumatori hanno sempre maggiori difficoltà a pagare per tempo le rate - ha spiegato Scott Waldron, presidente di Experian Automotive - I nostri dati mostrano chiaramente che il comparto automobilistico sta subendo perdite consistenti a causa dei debiti insoluti. E probabilmente la cifra continuerà a salire. In totale i prestiti auto attivi nel secondo trimestre del 2008 sono circa 64 milioni, per un valore di 795 miliardi di dollari. Di questi, 4,4 milioni sono stati concessi in questo periodo, in notevole calo rispetto ai 5.1 milioni dello stesso periodo del (tratto da Repubblica Motori) (tratto da Repubblica Motori) L ambiente protesta ancora Clamorosa protesta di Greenpeace: nottetempo alcuni funamboli-attivisti sono riusciti ad oscurare il gigantesco cartellone all ingresso del Salone dell Auto di Parigi. Sul logo della manifestazione è stato infatti calato un manifesto con un mondo schiacciato dal passaggio di un auto. Il riferimento, fin troppo chiaro, è alla poca attenzione che il mondo dell auto dedicherebbe ai temi ambientali. I gendarmi francesi, all alba - ma solo grazie all intervento dei pompieri - sono riusciti a rimuovere l immenso telo di Greenpeace. 17

18 DORMITE SONNI TRANQUILLI...MA NON IN AUTO! Come evitare il rischio di colpi di sonno alla guida (informazioni tratte da Repubblica Motori, Omniauto e Motorauthority) Numeri alla mano: da gennaio ad oggi sulle strade italiane sono avvenuti ben incidenti, e secondo i dati forniti dal Ministero della Salute il 15 per cento di quelli extra urbani sono stati causato da disattenzioni per stanchezza, di cui addirittura la metà legati all OSAS, un disturbo grave del sonno. OSAS è una delle sindromi dell apnea del sonno, L una malattia estremamente diffusa. Ne soffrono infatti circa italiani, e dall archivio del Centro Studi e Documentazione Direct Line, la compagnia telefonica e internet del Gruppo Royal Bank of Scotland, risulta che questa sindrome oltre a mettere in pericolo la propria salute riduce il livello di attenzione ed aumenta la stanchezza. Gli automobilisti affetti da questa patologia risultano quindi più vulnerabili ai sinistri e commettono più infrazioni durante la guida. soggetti che soffrono di I OSAS dormono male durante la notte, si svegliano ripetutamente e, di conseguenza, non 18 riescono a riposare. Questo implica un calo notevole dell attenzione durante il giorno che inevitabilmente influenza la prontezza di riflessi. I tempi di reazione durante la guida dei soggetti sani e di chi è affetto dalla sindrome sono infatti molto differenti: è stato calcolato che a una velocità di 130 km orari chi soffre di OSAS percorre ancora circa 22 metri prima di riuscire a frenare. Da notare che il ritardo nella prontezza dei riflessi è simile a quello che si verifica in caso di guida sotto l effetto di alcol. effetto di sonnolenza L può essere causato, oltre che dalla OSAS, anche da altri fattori, come ad esempio dall assunzione di farmaci. A questo proposito il Centro Studi e Documentazione Direct Line ha commissionato un indagine a Nextplora. Dalla ricerca, su un campione di oltre intervistati, risulta che ben il 90% degli italiani è convinto che guidare dopo aver assunto alcuni medicinali sia pericoloso e preferisce quindi non mettersi alla guida della propria auto. Solo il 3% dichiara di non essere a conoscenza del fatto che alcuni farmaci possono avere effetti sulla guida, mentre il 7% ritiene siano allarmismi inutili. Il 90% degli automobilisti preferisce non rischiare di mettersi alla guida e sceglie di non utilizzare l auto. Eppure le statistiche rilevano che in Italia gli incidenti causati dalla sonnolenza, lieve o grave, sono intorno al 20%.

19 Ecco allora 10 consigli per limitare i rischi causati dalla sonnolenza: Guidare solo quando si è sufficientemente riposati e mai dopo intense giornate lavorative Non fare pasti abbondanti prima di mettersi in viaggio e soprattutto non bere alcolici Non guidare per più di otto ore al giorno Evitare di viaggiare durante le ore più calde e nelle fasce orarie più a rischio (dalle 2 alle 5 del mattino e dalle 13 alle 16 del pomeriggio) Mantenere areato l abitacolo Quando l attenzione e la concentrazione diminuisce e ci si sente stanchi, fermarsi e rilassarsi fino al recupero delle forze (sono consigliate pause frequenti di circa 20 minuti durante i viaggi lunghi) Non togliere le mani dal volante e rimanere concentrati durante la guida Rispettare la distanza di sicurezza e se possibile parlare con gli altri passeggeri per evitare i colpi di sonno Evitare di guidare se si sta assumendo farmaci che possono rallentare i propri riflessi o portare sonnolenza Ultimo, ma non per importanza, rispettare sempre i limiti di velocità. Alcuni ricercatori giapponesi hanno messo a punto un prototipo di sedile per auto capace, grazie ad una serie di sensori, di monitorare le variazioni del battito cardiaco e della respirazione tipiche di una persona che si sta addormentando. Il passo successivo sarà collegarvi un efficace sistema di allarme che strappi l automobilista dalle braccia di Morfeo prima che sia troppo tardi. La commercializzazione è prevista entro 5 anni ed il sistema sembra decisamente più attuabile rispetto a quello studiato da Mercedes: gli esperti del Mercedes-Benz Technology Centre di Sindelfingen sono infatti impegnati nello sviluppo di un sistema di rilevamento della fatica del guidatore. L idea sfrutta il fenomeno chiamato microsleep, una sorta di blocco temporaneo dell attenzione in cui il cervello elabora ciò che vedono gli occhi ad una velocità pari a quella di una persona in stato di ebbrezza. Quel tanto che basta a percorrere 28 metri praticamente senza controllo. Alla base ci sarebbero telecamere a infrarossi che monitorano il movimento delle palpebre; la strada è però ancora lunga, speriamo che gli esperti non si addormentino... 19

20 FOCUS ON Lo speciale di questo numero I PAZIENTI HANNO PERSO LA PAZIENZA Boom di richieste di risarcimento per casi di malasanità (tratto da Repubblica.it e Italia Oggi) Operazioni sbagliate, errori nella somministrazione dei farmaci, diagnosi mancate: in dieci anni in Italia le denunce dei cittadini contro i medici e gli ospedali sono aumentate del 66%. Secondo l Ania, l associazione nazionale delle imprese assicuratrici, si è passati da 17mila danni segnalati nel 1996 a 28mila nel Per reggere l urto delle richieste dei cittadini le Regioni stipulano polizze per la responsabilità civile in campo sanitario per un totale di circa 500 milioni di euro l anno. Dietro al boom ci sono vari motivi, spesso non classificabili come malasanità. Lo dice lo stesso organismo autore dello studio, indicando tra l altro una maggior consapevolezza dei propri diritti da parte dei malati che li spingerebbe ad una conflittualità più marcata. Denuncia inoltre non vuol dire automaticamente colpa: restano una minoranza i casi in cui si arriva ad un risarcimento. Secondo il Simpas, sistema informativo ministeriale sulle polizze assicurative in sanità, i soldi vengono riconosciuti 20 in un terzo dei casi. E arrivano tardi, anche a causa della lentezza dei processi. Sempre secondo Ania nel 2006 era stato liquidato solo il 68% del valore dei sinistri provocati per errore medico dieci anni prima. La media dei rimborsi è tra i 25 e i 30mila euro. Mentre il ministro alla Pubblica amministrazione Renato Brunetta parla con una certa frequenza di macellai tra i chirurghi, le Regioni e il Governo si organizzano per disporre di un sistema di risk management, cioè di controllo dell errore in corsia. Le realtà più avanzate sono l Emilia, la Toscana, la Lombardia, il Veneto e il Friuli - spiega Gianmario Raggetti, professore all Università politecnica delle Marche e responsabile del Simpas - Riguardo alle denunce, è vero che in un decennio c è stato un aumento, ma negli ultimi anni registriamo numeri abbastanza costanti. In molti casi i contenziosi possono essere risolti senza processo, quando assicurazione e danneggiato si accordano. econdo le nostre stime Ssuccede nel 25% delle segnalazioni - dice ancora Raggetti - Bisogna considerare inoltre che quando le questioni vanno avanti per via penale o civile, le sentenze definitive riconoscono un risarcimento al 6% di chi lo ha chiesto. Le Regioni veramente all avanguardia classificano anche gli errori non denunciati. Rilevarli fa acquisire una cultura del rischio che serve poi ad contenere gli sbagli. Tra le realtà con il migliore controllo della situazione c è la Toscana. Quando si parla di aumento di denunce bisogna tenere conto anche del fatto che l attività sanitaria è cresciuta negli ultimi dieci anni - spiega Riccardo Tartaglia responsabile del Centro gestione rischio clinico della Regione - Inoltre c è stato un aumento dell aspettativa dei pazienti, a volte superiore alle possibilità della medicina. Noi spendiamo ogni anno 40 milioni di euro in assicurazioni ma visto che il 60% dei risarcimenti sono per cifre sotto i 2mila euro, stiamo avviando un progetto per aumentare il numero di conciliazioni dirette tra aziende sanitarie e cittadini. Così risparmieremo sulle polizze.

I Costi Sociali degli Incidenti Stradali Anno 2008

I Costi Sociali degli Incidenti Stradali Anno 2008 I Costi Sociali degli Incidenti Stradali Anno 2008 I Costi Sociali degli Incidenti Stradali La stima dei costi sociali intende quantificare il danno economico subito dalla società, e conseguentemente dal

Dettagli

Gli italiani trascorrono in media 1 ora e 27 minuti al giorno alla guida, a una velocità media di 30,7 km/h.

Gli italiani trascorrono in media 1 ora e 27 minuti al giorno alla guida, a una velocità media di 30,7 km/h. Bologna, 19 ottobre 2015 PRESENTATI I RISULTATI DELL OSSERVATORIO UNIPOLSAI SULLE ABITUDINI DI GUIDA DEGLI ITALIANI IN SEGUITO ALL ANALISI DEI DATI DELLE SCATOLE NERE INSTALLATE NELLE AUTOMOBILI Gli italiani

Dettagli

Autore: Anna Messia Milano Finanza

Autore: Anna Messia Milano Finanza Autore: Anna Messia Milano Finanza Compagnie in perdita e medici che hanno il terrore di operare per non pagare di tasca propria eventuali indennizzi. Intanto scoppia il caso di AmTrust, che ha assicurato

Dettagli

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: criticità e proposte

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: criticità e proposte Responsabilità sanitaria e assicurazioni: criticità e proposte Dario Focarelli Direttore Generale, ANIA Convegno «La responsabilità sanitaria: problemi e prospettive» Roma 20 marzo 2015 Agenda I messaggi

Dettagli

La responsabilità professionale del medico

La responsabilità professionale del medico La responsabilità professionale del medico «Cosa succede quando avviene un sinistro?» I giornata ANAAO GIOVANI Bari, 19 giugno 2013 «nella Borsa del diritto il titolo responsabilità del medico è segnalato

Dettagli

Anno. Gli incidenti stradali nella regione Lazio e nella A.S.L.-Rieti: i fattori di rischio e gli interventi di prevenzione

Anno. Gli incidenti stradali nella regione Lazio e nella A.S.L.-Rieti: i fattori di rischio e gli interventi di prevenzione Anno Gli incidenti stradali nella regione Lazio e nella A.S.L.-Rieti: 2013 i fattori di rischio e gli interventi di prevenzione Pubblicazione realizzata da: A.S.L Rieti Medicina Legale - Dip. Prevenzione

Dettagli

Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000

Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000 Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000 INCA PIEMONTE - 2010 1 L ASSICURAZIONE INAIL LA CAUSA VIOLENTA - L OCCASIONE DI LAVORO L INFORTUNIO IN ITINERE GLI OBBLIGHI DEL LAVORATORE

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Luigi O. Molendini LA MEDICINA DIFENSIVA: LO SCENARIO

Luigi O. Molendini LA MEDICINA DIFENSIVA: LO SCENARIO 12/11/12$ Luigi O. Molendini LA MEDICINA DIFENSIVA: LO SCENARIO Il contesto ambientale Il ruolo della giurisprudenza La medicina difensiva Il ruolo del singolo operatore Il ruolo del legislatore 1$ Responsabilità

Dettagli

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale AZIENDA USL ROMA F Dipartimento di Prevenzione I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale Gli incidenti stradali sono in Italia la principale causa di morte

Dettagli

LE ALTRE ASSICURAZIONI DANNI

LE ALTRE ASSICURAZIONI DANNI non varia a seconda del sesso, come detta la direttiva UE) e con l ampiezza della copertura. In questo modo, il pagamento del premio (registrato in busta paga per i dipendenti) permette di accedere serenamente

Dettagli

Incidenti stradali nella Regione Lazio e nella ASL Roma C

Incidenti stradali nella Regione Lazio e nella ASL Roma C ROMA AZIENDA USL Incidenti stradali nella Regione Lazio e nella ASL Roma C I fattori di rischio e gli interventi di prevenzione Anno 2013 PUBBLICAZIONE REALIZZATA DA ASL Roma C - Dipartimento di Prevenzione

Dettagli

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA S.p.A. GRUPPO BANCARIO CASSA

Dettagli

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione

Assicurazione Auto. Diritti del consumatore. Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione Assicurazione Auto Diritti del consumatore Campagna di informazione in tema di RC Auto e Conciliazione GLOSSARIETTO ANIA: è l'associazione che rappresenta le imprese di assicurazione operanti in Italia.

Dettagli

Alcuni spunti di interesse. sul fenomeno infortunistico 2004. Aggiornamento al 15.03.2005

Alcuni spunti di interesse. sul fenomeno infortunistico 2004. Aggiornamento al 15.03.2005 Alcuni spunti di interesse sul fenomeno infortunistico 2004 Aggiornamento al 15.03.2005 Roma, 28 aprile 2005 A) Infortuni sul lavoro: le tendenze in atto Circa 940.000 infortuni denunciati nel 2004: i

Dettagli

Straniero, non estraneo

Straniero, non estraneo Straniero, non estraneo ABC della sicurezza sul lavoro Opuscolo informativo per i lavoratori stranieri e le loro famiglie Edizione 2010 Italiano Realizzato dalla Direzione Centrale Comunicazione Illustrazioni:

Dettagli

staminali Ricercatore su cellule

staminali Ricercatore su cellule Ricercatore su cellule staminali Ci sono molte buone ragioni per accettare questo progetto: La ricerca sulle cellule staminali embrionali offre la possibilità di accrescere le nostre conoscenze sulle cellule

Dettagli

Essere precari stanca

Essere precari stanca Essere precari stanca Il precariato nelle scuole friulane Sintesi degli esiti dell inchiesta promossa dal Coordinamento Precari Scuola (CPS) della provincia di Udine Settembre 2010 Il campione considerato

Dettagli

Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Vittorio Verdone Direzione Centrale Auto, Distribuzione e Consumatori

Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Vittorio Verdone Direzione Centrale Auto, Distribuzione e Consumatori Focus su sinistri, frodi e contenzioso r.c. auto I prezzi delle polizze r.c.a. e la normativa mancata La raccolta totale premi 2013 per canale distributivo Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE

Dettagli

Analisi del mercato delle auto

Analisi del mercato delle auto Analisi del mercato delle auto Le immatricolazioni ripartono grazie alla necessità di sostituire il vecchio parco di auto non catalizzate. La scomparsa imminente della benzina super fa crescere le vendite,

Dettagli

La polizza RC auto. Ultimo consiglio: Ogni premio è trattabile.

La polizza RC auto. Ultimo consiglio: Ogni premio è trattabile. 2 La polizza RC auto Da ottobre 2009 a ottobre 2011, secondo i dati ISVAP, gli incrementi tariffari medi nazionali sono stati pari al 26,9% per un 40enne in classe di massimo bonus, al 20,2% per un 18enne

Dettagli

L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale

L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale Presentazione del Rapporto annuale L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 Umberto Guidoni Segretario Generale Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale

Dettagli

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30 Non investire fa male alla salute Erika Becchi Il settore sanitario italiano si avvia verso il pareggio di bilancio, ma con un prezzo molto caro per la comunità, che può contare sempre meno su servizi

Dettagli

I segreti della mente

I segreti della mente Vittorino Andreoli I segreti della mente Capire, riconoscere, affrontare i segnali della psiche Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2013 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06413-2 Prima edizione:

Dettagli

Relazione Fiduciario Amministrativo

Relazione Fiduciario Amministrativo Relazione Fiduciario Amministrativo La principale responsabilità del Comitato è di fare in modo che non spendiamo cosi tanto da rimanere senza fondi, pena il fallimento. Questo è il posto dove denaro e

Dettagli

IL LAVORO OFFESO Indagine sul difficile percorso per il riconoscimento dei diritti delle vittime di infortuni sul lavoro nelle costruzioni

IL LAVORO OFFESO Indagine sul difficile percorso per il riconoscimento dei diritti delle vittime di infortuni sul lavoro nelle costruzioni IL LAVORO OFFESO Indagine sul difficile percorso per il riconoscimento dei diritti delle vittime di infortuni sul lavoro nelle costruzioni La prima ricerca realizzata in Italia sul tema del post infortunio:

Dettagli

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa 22 novembre 2010 Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009 Sintesi per la stampa La diffusione dei reati: al Sud più rapine, scippi, minacce, furti di veicoli, al Centro-Nord più furti

Dettagli

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore.

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. non più soli nel dolore Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Regione Toscana 800 880101 Indice.

Dettagli

WORKSHOP Io lavoro e guido sicuro. Sandro Vedovi Esperto sicurezza stradale e risk management Fondazione ANIA

WORKSHOP Io lavoro e guido sicuro. Sandro Vedovi Esperto sicurezza stradale e risk management Fondazione ANIA WORKSHOP Io lavoro e guido sicuro Sandro Vedovi Esperto sicurezza stradale e risk management Fondazione ANIA LA FONDAZIONE ANIA PER LA SICUREZZA STRADALE La Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale è

Dettagli

INDICE. Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento

INDICE. Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento INDICE 03 04 05 06 07 08 Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento Come e quando disdire la polizza rca Esempio di disdetta

Dettagli

a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto )

a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto ) I Numeri della Giustizia a cura di Irene Testa (Associazione Radicale Detenuto Ignoto ) Fonti: Le analisi di Confindustria, Confartigianato, Banca d Italia e Banca Mondiale Vediamolo nei numeri, questo

Dettagli

CIGNA INTERNATIONAL EXPATRIATE BENEFITS. MBA : Medical Benefits Abroad. (Prestazioni mediche all estero) Importanti Documenti di viaggio

CIGNA INTERNATIONAL EXPATRIATE BENEFITS. MBA : Medical Benefits Abroad. (Prestazioni mediche all estero) Importanti Documenti di viaggio CIGNA INTERNATIONAL EXPATRIATE BENEFITS MBA : Medical Benefits Abroad (Prestazioni mediche all estero) Importanti Documenti di viaggio Scheda contatti Numero verde: +1.800.243.1348 Fax gratuito: +1.800.243.6998

Dettagli

Stanchezza al volante

Stanchezza al volante Stanchezza al volante Guida sveglio upi Ufficio prevenzione infortuni Dormi meglio, guida sveglio Si stima che il 10 20% degli incidenti stradali siano dovuti a sonnolenza. Ad essere pericoloso non è soltanto

Dettagli

LA TUTELA DEI DIRITTI DEI CONSUMATORI ATTIVITA E RISULTATI OTTENUTI NEL 2009 (a cura dell Avv. Antonio Mumolo)

LA TUTELA DEI DIRITTI DEI CONSUMATORI ATTIVITA E RISULTATI OTTENUTI NEL 2009 (a cura dell Avv. Antonio Mumolo) LA TUTELA DEI DIRITTI DEI CONSUMATORI ATTIVITA E RISULTATI OTTENUTI NEL 2009 (a cura dell Avv. Antonio Mumolo) LA TUTELA DEI DIRITTI DEI CONSUMATORI L'Ufficio Legale della Federconsumatori di Bologna,

Dettagli

HAI BEVUTO TROPPO? UN AUTISTA PORTA A CASA TE E LA TUA AUTO!

HAI BEVUTO TROPPO? UN AUTISTA PORTA A CASA TE E LA TUA AUTO! HAI BEVUTO TROPPO? UN AUTISTA PORTA A CASA TE E LA TUA AUTO! Sobrio, riposato e ancora vigile. È il City Driver, un autista personale che ti aspetta fuori dal ristorante, dal pub o dalla discoteca e si

Dettagli

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Settore di Sicurezza Urbana Nucleo Infortunistica Stradale

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Settore di Sicurezza Urbana Nucleo Infortunistica Stradale CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Settore di Sicurezza Urbana Nucleo Infortunistica Stradale Novità sul fronte assicurativo per i sinistri stradali. Dal 1 giugno 2004 con la compilazione del modulo CID è possibile

Dettagli

questioni calde da chiarire

questioni calde da chiarire e, ora, occhio alle lucciole questioni calde da chiarire Coassicurazione, polizza poliennale, ruolo del broker sono tre nodi intorno ai quali non c è chiarezza sul mercato a causa di informazioni distorte

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

LA RICERCA DEL GIOCO

LA RICERCA DEL GIOCO Torna alla Ricerca completa LA RICERCA DEL GIOCO (Sintesi) Ricerca sul fenomeno del gioco d azzardo problematico tra la popolazione giovanile di Reggio Emilia La storia del gioco d azzardo è strettamente

Dettagli

Rapporto Economico e Sociale 2014 L Umbria nella lunga crisi. Risparmi e bilanci delle famiglie umbre

Rapporto Economico e Sociale 2014 L Umbria nella lunga crisi. Risparmi e bilanci delle famiglie umbre Rapporto Economico e Sociale 2014 L Umbria nella lunga crisi Risparmi e bilanci delle famiglie umbre Loris Nadotti Università degli Studi di Perugia Valeria Vannoni Università degli Studi di Perugia Perugia,

Dettagli

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI

ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI Roma, 31 ottobre 2012 ACI ISTAT 2011: MENO INCIDENTI (-2,7%), MORTI (-5,6%) E FERITI (-3,5%) Obiettivo UE 2010 (-50% morti sulle strade): Italia non raggiunge target nemmeno nel 2011 ma fa meglio della

Dettagli

SEMINARIO SULLA RESPONSABIITA' CIVILE

SEMINARIO SULLA RESPONSABIITA' CIVILE A.i.g.a Sezione di Vicenza Ordine degli avvocati di Vicenza SEMINARIO SULLA RESPONSABIITA' CIVILE LA RESPONSABILITA CIVILE NELLA CIRCOLAZIONE DEGLI AUTOVEICOLI. LA LEGGE 5 MARZO 2001, N. 57: NUOVI EQUILIBRI

Dettagli

FAMIGLIE E RISPARMIO

FAMIGLIE E RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per ACRI da TNS Abacus in occasione della 79ª Giornata Mondiale del Risparmio FAMIGLIE E RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2003. La quasi totalità degli italiani riconosce

Dettagli

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Obiettivi L Indagine sull attività delle Agenzie Immobiliari realizzata nel 2010 ha come obiettivo principale la verifica

Dettagli

Il sistema di welfare

Il sistema di welfare Il sistema di welfare (pp. 205 273 del volume) La numerazione di tabelle, tavole e figure riproduce quella del testo integrale L empowerment degli operatori fa la buona sanità Nella tensione alla razionalizzazione

Dettagli

Dossier sulla non autosufficienza

Dossier sulla non autosufficienza 1 Dossier sulla non autosufficienza Tanti soldi (quasi 30 mld) ma spesi male E al Sud boom di invalidità ma niente servizi La spesa, la domanda di assistenza, le strutture e i servizi. La situazione nelle

Dettagli

I.S.I.S. FERMI - MATTEI Isernia. HelpedGal

I.S.I.S. FERMI - MATTEI Isernia. HelpedGal I.S.I.S. FERMI - MATTEI Isernia HelpedGal Classi: IV B Mattei e IV C Fermi 1. DESCRIZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE I pedoni sono tutti coloro che interagiscono con la circolazione, scegliendo di muoversi

Dettagli

Protezione Giuridica e Protezione Giuridica Circolazione per Imprese e Indipendenti

Protezione Giuridica e Protezione Giuridica Circolazione per Imprese e Indipendenti Difendiamo i Suoi diritti! Nº 1 nella protezione giuridica in Europa. Protezione Giuridica e Protezione Giuridica Circolazione per Imprese e Indipendenti A volte le cose accadono più velocemente di quanto

Dettagli

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE QUIZ ON THE ROAD

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE QUIZ ON THE ROAD REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE QUIZ ON THE ROAD Quiz on the Road è una gara a premi, non agonistica, organizzata come una caccia al tesoro da svolgere in automobile. La competizione prevede l utilizzo di uno

Dettagli

Rilevazioni audiovisive

Rilevazioni audiovisive TRASCRIZIONE Nº 47 RADIO 3 SCIENZA ORE 11:30 DATA 14/11/2007 PIETRO GRECO (CONDUTTORE): E' dunque in discussione al Parlamento Europeo una proposta che è quella che gli esperti chiamano di pubblicità diretta

Dettagli

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE 1/2 3,6k 1k 1,5k OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE DICEMBRE #17 (2 a+2b) 12,5% 75,5% 1.41421356237 2 RITARDI AI MINIMI E PROTESTI IN FORTE CALO NEL TERZO TRIMESTRE SINTESI DEI RISULTATI

Dettagli

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay)

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay) CAPITOLO III Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento (downloader pay) I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING

Dettagli

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale anno 2012

I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale anno 2012 AZIENDA USL ROMA F Dipartimento di Prevenzione I dati integrati dei sistemi di sorveglianza sugli eventi infortunistici in ambito stradale anno 2012 Nel 2010 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha

Dettagli

mini guida L assicurazione nei contratti profilati

mini guida L assicurazione nei contratti profilati mini guida L assicurazione nei contratti profilati Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del L ASSICURAZIONE NEI CONTRATTI PROFILATI Al momento della sottoscrizione del un

Dettagli

La denuncia di sinistro

La denuncia di sinistro Capitolo 1 La denuncia di sinistro Bibliografia: Legislazione: C. BUZZONE-M. CURTI, Formulario RC auto, Ipsoa, Milano 2006. D.P.R. n. 254/2006. La denuncia di sinistro ha lo scopo di portare all attenzione

Dettagli

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI COMUNICATO STAMPA PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI 2014 Cresce la propensione al risparmio. Le famiglie

Dettagli

Congresso Nazionale AMAMI La Crisi Assicurativa Giuseppe Doria

Congresso Nazionale AMAMI La Crisi Assicurativa Giuseppe Doria Roma 12.03.2004 Congresso Nazionale AMAMI La Crisi Assicurativa Giuseppe Doria Gentili Signore Egregi Signori Vi ringrazio per l attenzione che vorrete concedermi, sono Giuseppe Doria e sono agente di

Dettagli

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini, 26 00147 Roma IL PRESIDENTE

Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini, 26 00147 Roma IL PRESIDENTE Il Sindacato degli Infermieri Italiani Via Carlo Conti Rossini, 26 00147 Roma IL PRESIDENTE Roma, 30 dicembre 2010 AI DIRIGENTI SINDACALI DEL NURSING UP A TUTTI GLI ASSOCIATI LORO SEDI E UFFICIALE!!! COPERTURE

Dettagli

Stanchezza al volante

Stanchezza al volante Stanchezza al volante Guida sveglio upi Ufficio prevenzione infortuni Ti bruciano gli occhi o sbadigli continuamente mentre sei al volante? Fermati e fai una turbosiesta di 15 minuti. Deve guidare solo

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con Chi si difende da chi? E perché? I dati della prima ricerca nazionale sulla Medicina Difensiva Roma, 23 novembre 2010 Senato della Repubblica, Sala Capitolare in collaborazione con Chi si difende da chi?

Dettagli

Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone affette da disabilità grave prive del sostegno familiare

Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone affette da disabilità grave prive del sostegno familiare VERSIONE PROVVISORIA Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone affette da disabilità grave prive del sostegno familiare Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott.ssa Linda

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Finanze e Tesoro

SENATO DELLA REPUBBLICA. Commissione Finanze e Tesoro SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Finanze e Tesoro Segnalazione del Presidente dell'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in merito agli effetti pregiudizievoli per il consumatore derivanti

Dettagli

CONVENZIONE CNA - UNIPOL. Il salto di qualità con CNA!

CONVENZIONE CNA - UNIPOL. Il salto di qualità con CNA! CONVENZIONE CNA - UNIPOL Il salto di qualità con CNA! IL SALTO DI QUALITÀ CHE MIGLIORA LA VITA! Proteggere l impresa, le persone amate, tutelare le cose importanti, fare il salto di qualità e migliorare

Dettagli

Gruppo Editoriale L Espresso Società per azioni

Gruppo Editoriale L Espresso Società per azioni Società per azioni Relazione Trimestrale Consolidata al 31 marzo 2005 SpA Sede legale Via Cristoforo Colombo 149 00147 Roma Cap. Soc. Euro 64.970.443,20 i.v. - R.E.A. Roma n. 192573 - P.IVA 00906801006

Dettagli

IL SISTEMA DI MONITORAGGIO DEGLI INCIDENTI STRADALI IN TOSCANA

IL SISTEMA DI MONITORAGGIO DEGLI INCIDENTI STRADALI IN TOSCANA IL SISTEMA DI MONITORAGGIO DEGLI INCIDENTI STRADALI IN TOSCANA Fabio Voller Dirigente Settore Servizi Sociali Integrati Osservatorio di Epidemiologia Agenzia Regionale di Sanità Toscana Incidenti stradali

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

ULSS 6 VICENZA INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI NELL ANNO 2014: SALTARE SUL TRENO DELLA RIPRESA SENZA FARSI MALE

ULSS 6 VICENZA INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI NELL ANNO 2014: SALTARE SUL TRENO DELLA RIPRESA SENZA FARSI MALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA ULSS N. 6 VICENZA Viale F. Rodolfi n. 37 36100 VICENZA COD. REGIONE 050 COD. U.L.SS. 106 COD.FISC. E P.IVA 02441500242 Cod. ipa AUV Tel. 0444 753111

Dettagli

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL CONVENZIONE CGIL - UNIPOL IL SALTO DI QUALITÀ CHE MIGLIORA LA VITA! Proteggere le persone amate, tutelare le cose importanti, fare il salto di qualità e migliorare la vita? È quello che ogni Iscritto

Dettagli

Introduzione al Risk Management nelle strutture sanitarie. Il punto di vista di un settore delle Assicurazioni

Introduzione al Risk Management nelle strutture sanitarie. Il punto di vista di un settore delle Assicurazioni Introduzione al Risk Management nelle strutture sanitarie Il punto di vista di un settore delle Assicurazioni Istituti di cura, posti letto, per tipo di istituto - Anno 1999 Istituti Posti letto TIPO DI

Dettagli

IV. Pubblicità e Marketing

IV. Pubblicità e Marketing Pubblicità e marketing Il marketing Il marketing nella professione medica Grazie al decreto legge 223/2006 (detto anche decreto Bersani ), ai professionisti e alle strutture sanitarie è consentita la diffusione

Dettagli

4 Osservatorio congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa nel Comune di Venezia (Centro Storico e Terraferma)

4 Osservatorio congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa nel Comune di Venezia (Centro Storico e Terraferma) 4 Osservatorio congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa nel Comune di Venezia (Centro Storico e Terraferma) ANDAMENTI 1 SEMESTRE 2009 PREVISIONI 1I SEMESTRE 2009 COMUNICATO STAMPA L Osservatorio

Dettagli

BOLLETTINO SOCIETÀ ITALIANA DI CHIRURGIA CARDIACA MAGGIO 2014

BOLLETTINO SOCIETÀ ITALIANA DI CHIRURGIA CARDIACA MAGGIO 2014 BOLLETTINO SOCIETÀ ITALIANA DI CHIRURGIA CARDIACA MAGGIO 2014 PREFAZIONE DI GIAN PIERO PICCOLI ALL ARTI- COLO DI Mauro Galbusera, Luca Peschiera di ARENABROKER Abbiamo analizzato in numerosi articoli apparsi

Dettagli

TUTTI I DECRETI DI RENZI

TUTTI I DECRETI DI RENZI 067 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTI I DECRETI DI RENZI SULLE BANCHE POPOLARI E IL CONFLITTO DI INTERESSI 17 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Il Governo

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Quotidiano. www.ecostampa.it

Quotidiano. www.ecostampa.it Malattie reumatiche. Colpiti 700mila italiani ma solo 50mila hanno accesso ai nuovi f... http://www.quotidianosanita.it/stampa_articolo.php?articolo_id=15772 Page 1 of 2 01/07/2013 quotidianosanità.it

Dettagli

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia oggi: i risultati dell Osservatorio Tematiche esplorate Cittadini No Profilo campionatura del rispondente

Dettagli

CABARA INSURANCE BROKER srl QUESTIONARIO SULL ADEGUATEZZA DEL CONTRATTO OFFERTO

CABARA INSURANCE BROKER srl QUESTIONARIO SULL ADEGUATEZZA DEL CONTRATTO OFFERTO AUTO / NATANTI CABARA INSURANCE BROKER srl QUESTIONARIO SULL ADEGUATEZZA DEL CONTRATTO OFFERTO Gentile Cliente, Le chiediamo cortesemente di dedicarci alcuni minuti del Suo tempo per rispondere ad alcune

Dettagli

Gli incidenti stradali

Gli incidenti stradali Nel mondo ogni anno ci sono Gli incidenti stradali 1 milione 200 mila morti (1 ogni 25 secondi) 50 milioni feriti (1 al secondo circa) In Italia in un giorno ci sono 633 incidenti stradali in media con

Dettagli

PER UNA CULTURA ANTIDEBITO

PER UNA CULTURA ANTIDEBITO FONDAZIONE BEATO G I U S E P P E TO V I N I Fondo di solidarietà per il prestito di soccorso per la prevenzione dell usura onlus PER UNA CULTURA ANTIDEBITO Presentazione Quella della Fondazione Tovini

Dettagli

L ISTITUTO DELL AFFIDAMENTO AL SERVIZIO SOCIALE. ESPERIENZE E RAPPRESENTAZIONI DEGLI ATTORI UNA RIFLESSIONE DALL ESPERIENZA TOSCANA

L ISTITUTO DELL AFFIDAMENTO AL SERVIZIO SOCIALE. ESPERIENZE E RAPPRESENTAZIONI DEGLI ATTORI UNA RIFLESSIONE DALL ESPERIENZA TOSCANA L ISTITUTO DELL AFFIDAMENTO AL SERVIZIO SOCIALE. ESPERIENZE E RAPPRESENTAZIONI DEGLI ATTORI UNA RIFLESSIONE DALL ESPERIENZA TOSCANA DONATA BIANCHI, SILVIA MAMMINI, ROSA DI GIOIA ...FINALITÀ verificare

Dettagli

Per ulteriori informazioni accedere al sito web all indirizzo www.uilfpl.net selezionando la voce Assicurazioni

Per ulteriori informazioni accedere al sito web all indirizzo www.uilfpl.net selezionando la voce Assicurazioni LA UIL FPL HA MESSO IN ATTO UNA TUTELA ASSICURATIVA COMPLESSIVA PER I PROPRI ISCRITTI Questa soluzione è stata realizzata per far fronte alle crescenti sollecitazioni, in particolar modo dalle Aziende

Dettagli

PRIMI IN SICUREZZA La prevenzione si impara a scuola: idee, ricerche, proposte e messaggi,

PRIMI IN SICUREZZA La prevenzione si impara a scuola: idee, ricerche, proposte e messaggi, PRIMI IN SICUREZZA La prevenzione si impara a scuola: idee, ricerche, proposte e messaggi, XIV EDIZIONE Promossa da ANMIL Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro OKAY! Attività

Dettagli

Benvenuto nel mondo ES mobility

Benvenuto nel mondo ES mobility Benvenuto nel mondo ES mobility Gentile Cliente, benvenuto alla guida di una vettura Attraverso la sottoscrizione del contratto di Noleggio a Lungo Termine, avrà a disposizione un veicolo con durata e

Dettagli

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN MICHELE DI CALTANISSETTA E PIETRAPERZIA

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN MICHELE DI CALTANISSETTA E PIETRAPERZIA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO SAN MICHELE DI CALTANISSETTA E PIETRAPERZIA FOGLIO INFORMATIVO relativo al Mutuo Chirografario Protetto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo San Michele di

Dettagli

KMSICURI YOU. L ASSICURAZIONE CHE FAI TU. AUTO Scegli la sicurezza che si adatta alla tua guida.

KMSICURI YOU. L ASSICURAZIONE CHE FAI TU. AUTO Scegli la sicurezza che si adatta alla tua guida. AUTO Scegli la sicurezza che si adatta alla tua guida. PUOI SENTIRTI AL RIPARO ANCHE QUANDO GUIDI! YOU KMSICURI È la polizza che viaggia al tuo fianco, offrendoti tutta la serenità di una cintura di sicurezza

Dettagli

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE

IL REATO DI OMICIDIO STRADALE Dossier n. 113 Ufficio Documentazione e Studi 29 ottobre 2015 IL REATO DI OMICIDIO STRADALE L Aula della Camera ha approvato in seconda lettura il testo unificato che prevede l introduzione del reato di

Dettagli

Siegfried Stohr Christian Sbocchi. della GUIDA SICURA

Siegfried Stohr Christian Sbocchi. della GUIDA SICURA Siegfried Stohr Christian Sbocchi della GUIDA SICURA Informazione ai lavoratori per la sicurezza nella guida dei veicoli aziendali ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e del Nuovo Codice della Strada della GUIDA

Dettagli

Ministro Lorenzin alla Giornata nazionale per la ricerca sul cancro

Ministro Lorenzin alla Giornata nazionale per la ricerca sul cancro Ministro Lorenzin alla Giornata nazionale per la ricerca sul cancro Il discorso pronunciato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin alla Cerimonia di Celebrazione della Giornata Nazionale per la Ricerca

Dettagli

Sicurez integra. il viagg. TCS Libretto ETI Assicurazione viaggi completa per il singolo o la famiglia

Sicurez integra. il viagg. TCS Libretto ETI Assicurazione viaggi completa per il singolo o la famiglia za Sicurez le integra rante u d prima e io il viagg TCS Libretto ETI Assicurazione viaggi completa per il singolo o la famiglia Viaggiare senza problemi con il TCS Libretto ETI dei costi imprevisti e supporto

Dettagli

Convenzione UISP INA ASSITALIA 2013-2014 Modulo Denuncia Lesione Pol. 100/00431598

Convenzione UISP INA ASSITALIA 2013-2014 Modulo Denuncia Lesione Pol. 100/00431598 Convenzione UISP INA ASSITALIA 2013-2014 Modulo Denuncia Lesione Pol. 100/00431598 DATI ANAGRAFICI DELL INFORTUNATO COGNOME NOME NATO/A A IL INDIRIZZO N. COMUNE PROVINCIA C.A.P. CODICE FISCALE TELEFONO

Dettagli

le proprie energie in maniera abituale, esclusiva e gratuita, nell ambito domestico.

le proprie energie in maniera abituale, esclusiva e gratuita, nell ambito domestico. INFORTUNI DOMESTICI La Legge 3 dicembre 1999, n. 493(*) ha istituito una polizza contro gli infortuni domestici che riconosce e valorizza chiunque, donna o uomo, impieghi le proprie energie in maniera

Dettagli

circonvenzione di persone incapaci CORTE DI APPELLO -

circonvenzione di persone incapaci CORTE DI APPELLO - 1 circonvenzione di persone incapaci CORTE DI APPELLO - atto di impugnazione proposto nell interesse del sig. MARIO BIANCHI, relativo alla sentenza pronunciata il dal giudice per l udienza preliminare

Dettagli

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: alcune criticità e possibili soluzioni

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: alcune criticità e possibili soluzioni Responsabilità sanitaria e assicurazioni: alcune criticità e possibili soluzioni Roberto Manzato Convegno «La responsabilità medica» Milano 20 novembre 2012 Roberto Manzato 1 MESSAGGI CHIAVE Molti paesi

Dettagli

Novità in materia di riscossione dei tributi iscritti a ruolo

Novità in materia di riscossione dei tributi iscritti a ruolo Studio Commerciale e Tributario TOMASSETTI & PARTNERS Informativa fiscale Ai gentili clienti Loro sedi Novità in materia di riscossione dei tributi iscritti a ruolo Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

Carta Servizi Inprogram. Imprese e Professionisti Convenzionati Casaprogram

Carta Servizi Inprogram. Imprese e Professionisti Convenzionati Casaprogram Carta Servizi Inprogram Imprese e Professionisti Convenzionati Casaprogram Carta Servizi Inprogram Opportunità, Pubblicità, Servizi La Carta Servizi Inprogram per Imprese e Professionisti Convenzionati

Dettagli

ABC della sicurezza sul lavoro

ABC della sicurezza sul lavoro Straniero, non estraneo ABC della sicurezza sul lavoro Opuscolo informativo per i lavoratori stranieri e le loro famiglie Edizione 2009 Questo opuscolo è stato realizzato da INAIL Direzione Centrale Comunicazione

Dettagli