Centralina di controllo e gestione per impianti di pompaggio depurazione e distribuzione idrica UCC/UP20

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centralina di controllo e gestione per impianti di pompaggio depurazione e distribuzione idrica UCC/UP20"

Transcript

1 IT Centralina di controllo e gestione per impianti di pompaggio depurazione e distribuzione idrica UCC/UP20

2 e gestione Centralina di controllo per impianti di pompaggio depurazione e distribuzione idrica. La centralina di gestione UCC/UP20 è un apparecchiatura a microprocessore studiata per essere utilizzata nel settore elettroidraulico; è realizzata con la più moderna tecnologia elettronica impiegando componentistica SMD (Surface Mounting Device) di prima qualità attraverso la quale è stato possibile eliminare gran parte dei cablaggi interni, limitando il consumo di energia e gli spazi occupati. I criteri costruttivi scelti hanno permesso di realizzare una centralina compatta, affidabile e molto flessibile sotto il profilo delle funzioni operative; il potente software di cui è dotata rende la UCC/UP20 capace di controllare e gestire impianti tecnologici anche molto complessi, in modo semplice ed economico. Le differenze tra una centralina UCC/UP20 ed un convenzionale PLC sono molte, soprattutto per quanto riguarda la programmazione, la configurazione ed il costo complessivamente più contenuto. L impiego di una centralina UCC/UP20 non richiede la conoscenza di alcun linguaggio di programmazione in quanto tutte le funzioni sono già inserite nel software: è quindi sufficiente richiamare quelle di interesse e modificare a piacimento i valori di taratura. La centralina UCC/UP20 offre inoltre funzioni uniche nel suo genere, specifiche per il settore elettroidraulico, oltre a funzioni generali quali: la capacità di registrare e conteggiare cronologicamente allarmi ed eventi, la completa programmabilità attraverso una tastiera ed un display alfanumerico retroilluminato a 4 righe con 20 caratteri ciascuna e la gestione diretta di modem per la realizzazione di reti di telecontrollo e telecomando. La UCC/UP20 può essere anche impiegata come master o slave in complessi sistemi di gestione, dove più apparecchiature sono collegate tra loro attraverso un semplice cavo a due conduttori (Bus di campo). Controllore e regolatore di livello tramite la completa gestione delle pompe, in combinazione con le funzioni di: calcolo di portata e misura della corrente assorbita, registrazione del tempo di funzionamento e del numero di La centralina UCC/ UP20 può essere usata come:

3 avviamenti di ciascun organo elettromeccanico, misura di livello ecc... Periferica di telecontrollo e telecomando nell ambito di un sistema semplice o complesso in abbinamento anche con altre apparecchiature elettroniche o elettromeccaniche. Unità remota o principale nella relizzazione di sistemi complessi per il controllo, la gestione e la conduzione di grandi impianti dove più centraline UCC/UP20 possono essere collegate tra loro. Le centraline UCC/UP20 sono fornite, in versione per montaggio su pannello, con tastiera e display in apposito contenitore in acciaio con grado di protezione frontale IP65, mentre la parte di alimentazione, acquisizione dati e comando è alloggiata in contenitore di alluminio per il montaggio su barra DIN tipo OMEGA. Il collegamento tra queste due parti (gruppo tastiera/display e gruppo alimentazione / I-O) avviene mediante due semplici cavetti multipolari lunghi 1,5 metri. In pratica la centralina UCC/UP20 è realizzata da due parti distinte: Il pannello frontale con una tastiera soft-touch key a 16 tasti, un display a 4 righe con 20 caratteri alfanumerici e 20 led indicatori in qualità di quadro sinottico personalizzabile. L unità base e CPU che contiene la parte di alimentazione, i relè di comando, i led di segnalazione degli stati ed i connettori di ingresso/uscita. Tutti i testi che vengono presentati attraverso il display sono composti da più pagine che possono scorrere attraverso la pressione dei tasti di lettura (frecce di scorrimento) per avere informazioni chiare e dettagliate sul funzionamento della centralina e degli impianti sottoposti a gestione. L operatore può personalizzare queste funzioni secondo quanto viene richiesto dalla situazione impiantistica; tutti i segnali di ingresso e di uscita sono separati galvanicamente attraverso opportuni circuiti elettrici. Tale svincolo è operativo anche con alimentazione a 12 Vcc fornita dalla batteria in tampone. Opportuni circuiti di controllo sono stati inseriti per la protezione da picchi di corrente o sovratensioni che possano danneggiare la centralina. Le centraline UCC/UP20 sono state realizzate seguendo le direttive CE per quanto riguarda il rispetto delle normative in termini di compatibilità elettromagnetica. I terminali di connessione sono del tipo estraibile con fissaggio dei cavi tramite vite per rendere semplice, veloce ed affidabile l installazione di queste apparecchiature; sono inoltre presenti diodi LED di segnalazione per l indicazione dell ingresso o dell uscita digitale attiva.

4 Il programma standard inserito nella centralina UCC/UP20 è in grado di gestire completamente: 16 ingressi digitali 8 uscite digitali 4 ingressi analogici 1 uscita analogica 2 uscite seriali RS 232 di cui una può diventare RS 485 Le funzioni relative al conteggio del tempo di funzionamento delle pompe, alla corrente assorbita, al contatore degli avvii, alla portata delle pompe, al volume pompato ed all attività di ciascun relè di comando sono facilmente accessibili e programmabili tramite la tastiera posta sul pannello frontale. La centralina UCC/UP20 è inoltre dotata di 2 parole d ordine differenziate per l accesso alle sue funzioni, in modo che sia possibile proteggere adeguatamente la programmazione da modifiche accidentali o dolose. In dettaglio i codici di accesso sono: Codice di sistema e d operatore Codice di sistema: consente all operatore l accesso a tutte le funzioni di comando della UCC/UP20. Ciò significa che può riprogrammare tutte le funzioni di ingresso e di uscita. Codice operatore: dà all operatore la possibilità di cambiare valori di impostazione, ritardi, livelli ecc. e tutto quanto può essere controllato automaticamente in una stazione di sollevamento, in un impianto di trattamento acque o di fognatura. Caratteristiche Tutti i segnali di ingresso tecniche della UCC/UP20 ed uscita tra il pannello principale di gestione e la CPU sono galvanicamente isolati. Il sistema ha un software con watchdog per garantire che l unità non si blocchi a causa di errori del programma. La UCC/UP20 ha un termometro incorporato con una precisione di ±0.5 gradi Celsius. Questo termometro indica la temperatura della CPU e può essere collegato con un allarme. Il valore di temperatura può essere evidenziato sul display. Questa funzione dà la possibilità di controllare le temperature che sono presenti all interno del quadro elettrico e che possono causare malfunzionamenti sia nel quadro elettrico che nella centralina stessa. Ciascuna UCC/UP20 dispone di una batteria interna al litio per il salvataggio dei dati nella memoria RAM ed ha un allarme per bassa tensione, che può essere visualizzato. Questa funzione viene usata per segnalare il probabile esaurimento dell energia fornita dalla batteria. Una suoneria incorporata può essere attivata per dare allarmi locali o comunicare errori nell inserimento dei dati.

5 La UCC/UP20 può dare un allarme quando la batteria di alimentazione per il salvataggio dati è prossima alla scarica. L attenta costruzione dell hardware unitamente ad un programma chiaro e autoesplicativo fa della UCC/UP20 uno strumento indispensabile per l operatore che vuole fare manutenzione ad impianti tecnologici anche complessi con estrema semplicità. Evoluzioni possibili con l impiego di centralina UCC/UP20 È stato scelto un esempio esplicativo per far comprendere quali siano le possibilità di sviluppo offerte da una centralina UCC/UP20 in una stazione di sollevamento. Step 1. Installate e programmate la UCC/UP20 secondo le proprie necessità. Il controllore intelligente di cui è dotata la UCC/UP20 gestisce le pompe e gli organi elettromeccanici di complemento, registra gli allarmi e fornisce i dati operativi dell impianto. Visitate la stazione una volta alla settimana per prelevare tutte le informazioni circa il funzionamento degli impianti (la frequenza delle visite dipende dalla quantità di dati registrati e dalla capacità di memoria). Usate un PC portatile ed il programma UC-COM o REPORT per trasferire in pochi secondi tutti i valori e gli allarmi registrati dalla centralina. Step 2. Installate e programmate la UCC/UP20 come sopra, installate e collegate un modem e una linea telefonica o radio. Il controllore intelligente di cui è dotata la UCC/UP20 gestisce ora le pompe e gli organi elettromeccanici di complemento, registra gli allarmi e fornisce i dati operativi dell impianto. È così possibile leggere i dati di funzionamento e programmare a distanza tutte le funzioni tramite linea telefonica o radio. Attraverso un normale PC collegato ad un modem, è possibile chiamare la stazione ogni volta sia necessario e raccogliere i valori registrati utilizzando il programma UC-COM o REPORT. Ciò permette di avere tutti i dati e gli allarmi registrati, nonché le informazioni in tempo reale sul funzionamento degli impianti collegati.

6 Step 3. Installate e programmate la UCC/UP20 munita di un modem attraverso una linea telefonica o radio in modo che sia collegata ad un centro di controllo e supervisione utilizzando i nostri programmi REPORT e UC-COM. Il controllore intelligente inserito nella UCC/UP20 gestisce adesso le pompe e gli organi elettromeccanici di complemento, registra gli allarmi e fornisce i dati operativi dell impianto. È possibile ora leggere e programmare a distanza via linea telefonica o radio, senza muoversi dal proprio posto di lavoro e visualizzare videate dinamiche e schemi mimici dell impianto controllato. La centralina UCC/UP20 chiamerà direttamente il computer munito del software REPORT per fornire i parametri più significativi e gli allarmi, oppure, in qualsiasi istante, sarà possibile collegarsi con la centralina UCC/UP20 per prelevare le informazioni di funzionamento in tempo reale. Questi tre passaggi danno un idea di quanto sia facile far crescere il sistema senza modificare alcunchè nella centralina UCC/UP20 acquistata e installata. UC-COM: software con videate alfanumeriche per teleprogrammazione. REPORT: software con videate dinamiche e schemi mimici per gestione degli impianti. delle Alimentazione Centraline UCC/UP20 La centralina dispone di un alimentatore con ingresso a 230Vc.a. ma può essere alimentata anche in bassa tensione a 12 Vc.c. tramite accumulatore in tampone con caricabatteria incorporato. Nel caso mancasse l energia elettrica di rete, la scheda di alimentazione commuta automaticamente l alimentazione prelevandola dalla batteria a 12 V e generando un allarme di mancanza di tensione. Se la UCC/UP20 è collegata ad una batteria da 12 V 7,2 A/h, le registrazioni e le comunicazioni continueranno regolarmente anche in assenza di alimentazione di rete. Il tempo di funzionamento con la batteria in tampone dipende dal carico, ma è solitamente di 3-8 ore circa. Un vantaggio della UCC/UP20 è che i circuiti di alimentazione si trovano sulla scheda degli ingressi/uscite; questo significa che i modem e i sensori alimentati in bassa tensione, continueranno a funzionare anche in assenza di rete. Questa soluzione innovativa consente la trasmissione di allarmi e dati anche durante l assenza di energia elettrica nella stazione di sollevamento. Tutte le impostazioni e l orologio interno sono protette da un ulteriore batteria di emergenza, che consente la loro memorizzazione per un periodo di 6 mesi.

7 Se la batteria viene sostituita quando la centralina non è alimentata, un condensatore di sicurezza mantiene comunque tutti i dati per circa 1 ora. La centralina UCC/ UP20 ha ingressi analogici ad alta risoluzione Le funzioni di misura, regolazione e controllo basate su segnali analogici hanno le migliori risoluzioni dei convertitori A/D (Analogico/Digitale) disponibili oggi sul mercato. Cerchiamo ora di spiegare cosa significa un convertitore A/D con un semplice esempio utilizzando la misura di livello in una stazione di pompaggio. Richiedere misure di livello accurate nelle stazioni di pompaggio, fino ad ieri, non era molto importante. Una differenza di livello, ad esempio di 10 cm, per i livelli di avvio e arresto raramente dava dei problemi. Oggi, per la necessità di effettuare le misure di portata degli sfiori e per il calcolo della portata effettiva delle pompe, sono richieste misure di livello molto precise. Allo stesso tempo vi è la necessità di misurare e immagazzinare i dati anche in mancanza di tensione. È importante quindi ottenere la massima risoluzione in quanto la misura di livello è la base per il calcolo della portata in entrata e in uscita, ed anche di troppo pieno. Per ottenere la più alta precisione nella misura, tutti i 4 ingressi analogici della UCC/UP20 sono collegati con convertitori a 14 e 1/4 bit AD, che forniscono una risoluzione del segnale misurato su punti. Molti PLC sul mercato dispongono di semplici convertitori a 10 o a 12 bit che corrispondono a una risoluzione su 1024 o 4096 punti del segnale misurato. Che cosa significano in pratica questi numeri espressi in mm? Esempio: misurare il livello con un sensore con uscita in corrente nello standard 4-20 ma tra 0 e 10 metri in una stazione di pompaggio significa disporre delle seguenti precisioni: Risoluzione su punti (14 1/4 bit) corrisponde a sezioni da 0,63 mm Risoluzione su punti (12 bit) corrisponde a sezioni da 3.05 mm Risoluzione su punti (10 bit) corrisponde a sezioni da mm Esempio: misura il livello con un sensore 4-20 ma tra 0 e 4 metri in una stazione di pompaggio Risoluzione su punti (14 1/4 bit) corrisponde a sezioni da 0.25 mm Risoluzione su punti (12 bit) corrisponde a sezioni da 1.22 mm Risoluzione su punti (10 bit) corrisponde a sezioni da 4.88 mm

8 Quanto sopra illustra l importanza dell alta risoluzione per gli ingressi analogici, al fine di garantire risultati precisi e ripetitivi soprattutto per ciò che riguarda le volumetrie calcolate. Anche le uscite analogiche 4-20 ma hanno la medesima risoluzione. Monitoraggio delle stazioni di pompaggio Il software incluso nella UCC/UP20 è molto potente e non serve conoscere nessun complesso linguaggio di programmazione per configurare o cambiare i parametri di funzionamento. La UCC/UP20 è in grado di immagazzinare e trasmettere i dati, e di aiutare il personale, migliorando le condizioni di lavoro, grazie alle regolazioni precise ed affidabili. La UCC/UP20 può essere programmata tramite la tastiera posta sul pannello frontale o tramite il Personal Computer. Ciascuna UCC/UP20 può controllare fino a 6 pompe gestendole in alternanza, e tramite altre funzioni operative è possibile gestire altri parametri. È inoltre possibile dividere queste 6 pompe tra 2 stazioni con 2 sensori di livello separati e controllati da una sola UCC/UP20. La UCC/UP20 può anche accettare segnali digitali di tipo impulsivo, come quelli forniti dai pluviometri, dai misuratori di portata meccanici e dai misuratori di energia. La centralina UCC/UP20 ha la possibilità di differenziare il funzionamento degli impianti in base all orario: in pratica il giorno potrà essere diviso in due periodi, ognuno dei quali avrà differenti criteri di gestione delle pompe. Cio è particolarmente utile nel caso di sollevamenti fognari, in quanto i carichi di liquame variano in funzione dell orario. Sono inoltre disponibili alcune funzioni tipiche del settore del pompaggio quali: Avvio della pompa sulla base del livello o della portata in ingresso. Alternanza forzata delle pompe dopo un certo periodo di tempo per evitare che la stessa pompa continui a funzionare qualora il livello si mantenga stabile. Programmare quali e quante pompe possono funzionare nello stesso momento. Avviare o fermare automaticamente macchinari attraverso comunicazioni seriali, o via telefono, effettuate tramite due o più UCC/UP20. Prevenire, mediante un allarme, che l insufficiente portata effettiva di una pompa possa generare danni o guasti più complessi. Programmare una soglia di portata tale per cui le portate di ingresso superiori o inferiori rispetto a quanto definito possono attivare o disattivare una o più pompe. Ciò consente di prevenire ed evitare allagamenti nelle stazioni di pompaggio, nonchè sfiori o situazioni di troppo pieno. Collegare, come dispositivo di sicurezza, un contatto magnetico o un sensore per segnalare la presenza di una persona all interno del locale quadri. Ciò attiverà un timer che, al termine del tempo a disposizione per la permanenza all interno della stazione, genera un allarme acustico / ottico locale e remoto (se la UCC/UP20 ha il modem di comunicazione) per segnalare la situazione di pericolo.

9 Calcoli di volume La UCC/UP20 utilizza la misura di livello fornita con precisione dal sensore piezoresistivo per calcolare la portata in ingresso ed in uscita della stazione di sollevamento, nonchè la capacità effettiva di pompaggio di ciascuna pompa. portata e capacità di pompaggio Il metodo tradizionale, che impiega valori fissi per il calcolo della portata, non tiene in considerazione la reale forma della vasca e può fornire risultati errati a causa della variazione della portata in ingresso durante il periodo di calcolo. Abbiamo scelto di lasciare all operatore la facoltà di immettere nella UCC/UP20 i dati relativi alla reale forma geometrica della vasca di pompaggio, in modo che si possa calcolare in continuo la portata in ingresso e in uscita, ed in modo preciso, la capacità di pompaggio di ciascuna pompa. Possono essere inserite fino a 10 superfici con i relativi livelli che formano 10 volumetrie diverse. Rilevando con precisione le variazioni di livello in un tempo noto e calcolando il volume per ogni livello raggiunto è possibile conoscere continuamente le portate in ingresso ed uscita. Il segnale di livello misurato con i sistemi ITT Flygt ha una risoluzione su punti cioè una risoluzione assoluta di 0.63 mm su un campo di misura di 10 m. La centralina elabora il segnale di livello e calcola automaticamente la portata istantanea. Il segnale di livello e la portata istantanea sono presentati, come un valore medio calcolato in un periodo di tempo variabile (maggiore è la volumetria più lungo è il tempo richiesto per il calcolo). Quando nessuna pompa è in funzione la portata in ingresso è calcolata continuamente; quando il livello di avvio viene raggiunto, il valore di portata viene memorizzato istantaneamente e viene attivato un temporizzatore a ritardo variabile, per prevenire errati calcoli di portata dovuti ad avvii stella/triangolo, tempi di attivazione delle valvole, ecc... Al termine del tempo di ritardo, la capacità di pompaggio viene calcolata durante un periodo di tempo variabile. Questo valore viene confrontato con i valori memorizzati degli avviamenti precedenti. Il calcolo viene effettuato solo quando funziona una pompa alla volta. Questo sistema di calcolo sfrutta le teorie delle misure SAMPLE AND HOLD. La capacità totale di pompaggio viene calcolata e visualizzata continuamente sul display.

10 Se la portata in ingresso dovesse aumentare durante il pompaggio, in modo tale che il livello cominci a crescere, la UCC/UP20 utilizza i dati calcolati della portata contenuti nella memoria, e ricava la nuova portata in ingresso considerando il nuovo livello. La portata in uscita viene calcolata come la somma del valore rilevato per ciascuna pompa. Il software inserito nella UCC/UP20 permette di compensare nel calcolo della portata in uscita le perdite dovute all aumentare della velocità del fluido nei tubi quando più pompe sono in funzione contemporaneamente. Misure di portata in canali aperti e stramazzi Il programma software inserito nella UCC/UP20 per la misura di portata in canali aperti è molto versatile ed offre diverse possibilità. La UCC/UP20 ha 4 ingressi analogici separati e può calcolare simultaneamente le portate di 4 canali con restrizione calibrata. Le formule per tutti i canali/stramazzi standard sul mercato sono già disponibili nel programma e c è la possibilità di selezionare sia la costante sia l esponente di calcolo in modo semplice. Per la misura di portata in un tubo, dove la portata non segue una formula esponenziale certa, vi è la possibilità di immettere 14 punti (livelli) con le corrispondenti portate, in modo da costruire una curva per interpolazione. Molti misuratori di portata in canale aperto oggi sul mercato calcolano la portata secondo una formula matematica avente una costante fissa. Usare una costante fissa per canali diritti e stramazzi a V non è totalmente corretto, in quanto l altezza misurata, l altezza sbarrata e la larghezza del canale hanno influenza sul valore della costante. Per questa ragione la UCC/UP20 ha i parametri della formula modificabili. Misure di troppo pieno Il programma standard della UCC/- UP20 consente di misurare i valori di portata sfiorata durante periodi di troppo pieno, prelevando la misura sia dal sensore di livello che regola il funzionamento delle pompe, che da un sensore di sfioro separato ed appositamente realizzato per questo scopo. La UCC/UP20 ha 4 ingressi analogici e può gestire fino a 4 differenti canali di troppo pieno e 4 diversi misuratori di portata registrando: gli eventi, la loro durata e la portata totalizzata complessivamente. Per eliminare errori dovuti a modifiche del valore di azzeramento, o a variazioni di temperatura, uno speciale sensore di sfioro è stato appositamente realizzato per indicare quando il livello di troppo pieno viene raggiunto, indipendentemente dal valore misurato dal sensore di livello destinato alla gestione delle pompe.

11 La UCC/UP20 identifica questo valore di livello come valore di inizio sfioro, memorizzandolo come valore di avvio per il calcolo della portata di troppo pieno. È necessario sottolineare che usando un sensore piezoresistivo compensato in pressione atmosferica e temperatura come i nostri DS05, DS15, SS05, SS15, TS175 la risoluzione del segnale di livello è in mm o parti di mm e quindi la misura di portata sarà molto precisa. Gestione allarmi Tutti i segnali di ingresso analogici e digitali possono essere collegati con un allarme eventualmente temporizzato. Per ciascun allarme ci sono tre livelli di priorità: A, B e C dove l allarme A è il più importante. Possono essere memorizzati nel software della centralina fino a 20 allarmi, con la descrizione completa dell evento. Gli allarmi successivi al ventesimo cancelleranno i più vecchi, secondo le modalità della funzione FIFO (First-In-First-Out). In funzione della configurazione, la UCC/UP20 può trasmettere autonomamente questi allarmi al centro di controllo. Gli allarmi attivi possono essere riconosciuti e azzerati localmente o a distanza tramite l impiego della parola d ordine. Memorizzazione Il programma base della UCC/UP20 è inserito in una EEPROM con 512 Kb di memoria, mentre i valori istantanei e i valori registrati vengono memorizzati in una memoria RAM tampone con 128 Kb. La memoria disponibile per la registrazione dei valori analogici e/o calcolati e per lo stato degli ingressi/uscite è di circa 100 Kb. Per essere in grado di utilizzare al meglio questo spazio disponibile, abbiamo sviluppato un programma di compressione dati chiamato BBC (Binary Bit Compression). Il programma BBC ha un fattore di compressione massima pari al 99.5% con una risoluzione piena di 16 bit. Un segnale di livello normalmente variabile ha tipicamente un fattore di compressione pari al %, che consente di mantenere la risoluzione di 20 bit e 1/4. Nella configurazione di base possono essere memorizzati 20 differenti segnali, con un intervallo di tempo da 2 secondi fino a 60 minuti ciascuno, oppure segnali con valori istantanei, massimi, minimi o medi. Ad ogni segnale viene affidato un numero di canale (0-19), ognuno dei quali dati nella UCC/UP20

12 può essere relativo ad un periodo fino a 31 giorni. Se necessario lo stesso segnale può essere registrato su più di un canale con differenti intervalli di tempo. Nel programma vi è il canale di memoria N 20 che viene usato per registrare lo stato degli ingressi/uscite digitali e lo stato degli allarmi. Durante i periodi di mancanza di tensione, in assenza della batteria di alimentazione in tampone, i blocchi di memoria verranno completamente svuotati. Se invece la memoria è piena e l apparecchiatura è alimentata (con la tensione di rete o di batteria) la memorizzazione sarà attiva con il metodo FIFO descritto in precedenza. Il database può essere trasferito al programma UC-COM o, in alternativa, al programma REPORT di un centro di controllo. Il vantaggio di trasferire il dati in forma compressa permette un considerevole risparmio di tempo nel trasferimento, che permette indubbi vantaggi economici. Con tale software il trasferimento avviene in pochi secondi, per trasmettere un blocco di dati relativi ad un giorno completo di lavoro, ad una velocità di trasferimento di 2400 baud. Attraverso l impiego dei software REPORT o UC-COM, è possibile trasmettere o ricevere i dati memorizzati nelle centraline UCC/UP20; le comunicazioni possono avvenire tramite reti telefoniche convenzionali (linee commutate, dedicate, private, ISDN), tramite reti GSM o tramite reti radio monocanale. La centralina UCC/UP20 può inviare in modo autonomo chiamate a dispositivi teledrin qualora si verifichino situazioni che richiedano di allertare il manutentore degli impianti. Attraverso l impiego di un centro di controllo, è inoltre possibile trasmettere messaggi SMS su telefoni GSM; l operatore riceverà quindi un testo nel quale saranno riportati data, ora, denominazione della stazione chiamante e tipo di allarme presente. Impiego della memoria Un valore analogico, reale o calcolato che abbia un valore costante utilizza circa 50 bytes al giorno ad intervalli di registrazione di 1 minuto. Un valore analogico, reale o calcolato che non sia costante, utilizza circa bytes al giorno ad intervalli di registrazione di 1 minuto. Ad intervalli di registrazione di 6 minuti lo spazio occupato è di bytes al giorno. Con una memoria disponibile per la registrazione di bytes raramente ci saranno problemi di immagazzinamento dati di un mese intero a intervalli di registrazione di 6 minuti.

13 Questi sono alcuni degli elementi gestiti dalla memoria e registrati: Portata in ingresso Portata in uscita Livello Troppo pieno Corrente assorbita Numero Avviamenti Ore di funzionamento Allarmi Tensione di alimentazione Stato pompe Ingressi / uscite Programmabili e speciali Ci sono parecchie funzioni speciali già pronte nella UCC/UP20 e funzioni programmabili dal cliente. Ciò rende la UCC/UP20 versatile e di facile impiego per qualsiasi impianto idraulico. Se ad esempio è necessario collegare un misuratore di ph ad un ingresso analogico, è sufficiente scegliere la funzione libera scelta, scrivere il testo misuratore di ph, l unità di misura, l allarme di alto e basso livello, il ritardo di tempo e, se si ritiene necessaria, anche la registrazione del valore. Quando si usa una centralina UCC/UP20 come unità di allarme combinata con valori analogici e/o digitali, si impiegherà solo qualche minuto per configurare la centralina con testi, priorità di allarmi, registrazioni ecc. Un ingresso digitale di cui è necessario parlare è l ingresso ad impulsi. Il processore può ricevere e gestire segnali digitali provenienti da misuratori di pioggia, misuratori d acqua con uscita ad impulsi e da misuratori d energia (contatori elettrici). Gli impulsi digitali verranno conteggiati e registrati come: valore totale, valore odierno, valore di ieri e dell altroieri; verranno inoltre calcolati valori analogici, con visualizzazione dei valori istantanei. La centralina UCC/UP20 dispone inoltre di due canali indipendenti con funzioni di regolatore PID attivabili anche su ciascun modulo di I/O 168. UCC/UP20 Comunicazioni La UCC/UP20 può comunicare tramite porta RS 232 o RS 485 in diversi modi. Può essere usato un modem Z, modem Multidrop, un modem radio o un modem per fibre ottiche. Oltre alle comunicazioni con un centro di controllo, la UCC/UP20 può comunicare direttamente con altre unità UCC/UP20 o con moduli d espansione I/O 168. La UCC/UP20 può gestire direttamente segnali analogici e digitali in altre unità UCC/UP20, tramite una linea telefonica diretta o commutata. La comunicazione può essere attivata saltuariamente con un intervallo di tempo prefissato e controllato, oppure tramite il comando di un ingresso o una uscita digitale. Questo significa per esempio che 4 uscite digitali della UCC/UP20 N 1 possono essere collegate a 4 ingressi digitali della UCC/UP20 N 2, che le possono gestire direttamente. La comunicazione sopra menzionata permette interessanti possibilità nel controllo di impianti complessi, senza la necessità di di installare un centro di controllo.

14 Esempio: La centralina UCC/UP20 nella stazione di pompaggio N 3 dà un allarme di alto livello che attiva una chiamata alla UCC/UP20 nella stazione precedente (N 2) bloccando le pompe in questa stazione. Quando il livello nella stazione N 3 ha raggiunto un valore accettabile chiama di nuovo la N 2 per rilasciare il blocco riattivando il normale ciclo di lavoro. QUADRI ELETTRICI DI POTENZA Le centraline possono essere fornite montate in quadri elettrici di potenza già pronti e cablati. I quadri sono disponibili con parecchie opzioni e con potenze adeguate alle pompe. Quadri speciali possono essere forniti su richiesta. SOFTWARE UC-COM Il software UC-COM lavora in Windows 95 ed è stato realizzato per configurare nel modo più semplice le centraline UCC/UP20. Il programma dà all utente la possibilità di usare a distanza tutte le funzioni della UCC/UP20 fin dall inizio, senza dover acquistare un centro di controllo più complesso. Il programma consente di chiamare la UCC/UP20 per verificare, programmare e configurare a distanza le funzioni di un qualsiasi impianto senza recarsi personalmente presso l impianto stesso. Quando siete collegati con la UCC/UP20, localmente o tramite linea telefonica, tutti i valori di misura istantanei e memorizzati sono trasferiti automaticamente tramite UC- COM al vostro Personal Computer. Tutti i valori e le impostazioni della UCC/UP20 possono essere eseguite tramite l UC-COM quando esiste un collegamento via cavo seriale. La configurazione della UCC/UP20 è allo stesso tempo memorizzata nel software UC-COM. Questo rende facile il trasferimento, se necessario, della configurazione ad altre UCC/UP20. Il vantaggio di programmare e configurare la UCC/UP20 tramite l UC-COM è quello di ottenere una buona visione d insieme delle impostazioni. Tutti i valori registrati possono essere raccolti con l UC-COM attraverso un semplice cavo seriale connesso al PC oppure via Modem. Il programma può produrre semplici rapporti, liste di allarmi ed elenchi di impostazioni riportandole a video o su stampante, ma non fornisce le funzioni mimiche e grafiche tipiche del programma gestionale REPORT.

15 Quando si è in collegamento con la UCC/UP20 via software attraverso un cavo seriale o via Modem i dati sono presentati sempre in tempo reale. Le seguenti informazioni sono fornite in tempo reale: Data Livello Stato degli ingressi Ora Troppo pieno Stato delle uscite Portata in ingresso Stato delle pompe Stato delle misure Portata in uscita Stato degli allarmi Numero avviamenti Il programma UC-COM è un eccellente mezzo per i manutentori ed è disponibile in inglese, svedese o italiano. Caricando l UC-COM su un computer portatile con modem è possibile, tramite il vettore di comunicazione più adatto, monitorare la stazione di sollevamento ovunque vi troviate. elettriche Installazione meccanica e connessioni della centralina UCC/UP20. INSTALLAZIONE MECCANICA Il pannello di comando viene preferibilmente montato sulla porta di un quadro elettrico, ed è stato meccanicamente progettato in modo tale da poter essere facilmente installato anche in spazi molto ridotti. Il pannello di comando è provvisto di una guarnizione in gomma per il montaggio a fronte quadro. Deformandosi la guarnizione del pannello aderisce alla lamiera del quadro. Questa soluzione garantisce un grado di protezione meccanica IP65. Il pannello frontale misura 220x135mm ed ha una profondità di 45mm, rilevata dall interno della porta. La parte degli ingressi/uscite e l eventuale modem, munito di clips, sono adatti per il montaggio su binario a standard DIN.

16 PARTE DI I/O

17 CONNESSIONI ELETTRICHE

18 CONNESSIONI ELETTRICHE

19 CONNESSIONI ELETTRICHE

20 CONNESSIONI ELETTRICHE

Unità di Trasmissione Dati 795

Unità di Trasmissione Dati 795 Unità di Trasmissione Dati 795 62IT/0202-E10 I ns. prodotti sono in continuo sviluppo, pertanto riserviamo il diritto di apportare variazioni e modifiche senza alcun preavviso Generalità Unità universale

Dettagli

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2

Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Centralina di acquisizione dati e telecontrollo ECO2 Fascicolo centralina Eco2 Revisione: GG.01.05-04 Autore: Giorgio Gentili Centralina elettronica ECO2 La centralina ECO2 offre una ampia flessibilità

Dettagli

Regolatore per Controllo Pompe 704

Regolatore per Controllo Pompe 704 Regolatore per Controllo Pompe 704 2.24IT/0006-E10 I ns. prodotti sono in continuo sviluppo, pertanto riserviamo il diritto di apportare variazioni e modifiche senza alcun preavviso Generalità Il regolatore

Dettagli

Misuratore magnetico di portata FM-M

Misuratore magnetico di portata FM-M IS Misuratore magnetico di portata FM-M magnetico ITT Flygt Misuratore di portata FM-M Il misuratore magnetico di portata con elettronica a microprocessore serie FM-M è stato appositamente studiato, progettato

Dettagli

Quadri elettrici, sensori, software. Telecontrollo e automazione per la gestione di pompe e impianti

Quadri elettrici, sensori, software. Telecontrollo e automazione per la gestione di pompe e impianti Quadri elettrici, sensori, software 122 Telecontrollo e automazione per la gestione di pompe e impianti Il sistema di telecontrollo, telecomando ed automazione locale è composto da unità periferiche intelligenti,

Dettagli

I SISTEMI COMPUTERIZZATI PER LA RILEVAZIONE, L ANALISI E L OTTIMIZZAZIONE DEI CONSUMI

I SISTEMI COMPUTERIZZATI PER LA RILEVAZIONE, L ANALISI E L OTTIMIZZAZIONE DEI CONSUMI I SISTEMI COMPUTERIZZATI PER LA RILEVAZIONE, L ANALISI E L OTTIMIZZAZIONE DEI CONSUMI Giovanni Barozzi, Agostino Colombi AUTECO SISTEMI SRL Via Nazionale, 7 27049 Stradella (PV) auteco@auteco.net Sommario

Dettagli

Centralina di regolazione con gestione a distanza

Centralina di regolazione con gestione a distanza Centralina di regolazione con gestione a distanza L apparecchio regola la temperatura dell acqua di mandata dell impianto di riscaldamento. Adatte per tutti i tipi di impianti di riscaldamento di condomini,

Dettagli

Gestione ed ottimizzazione degli impianti di pompaggio fognario e depurazione di acque reflue

Gestione ed ottimizzazione degli impianti di pompaggio fognario e depurazione di acque reflue Incontro sul tema: Gestione ed ottimizzazione degli impianti di pompaggio fognario e depurazione di acque reflue Criteri di funzionamento dei sistemi di telecontrollo Alcuni casi di applicazioni di sistemi

Dettagli

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm)

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm) EV87 EV87 Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER Il regolatore climatico è adatto alla termoregolazione climatica con gestione a distanza di

Dettagli

HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO

HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO HD 32MT.1 Datalogger METEOROLOGICO HD32MT.1 è un datalogger a 16 canali in grado di acquisire e memorizzare i valori misurati da una serie di sensori collegati ai suoi ingressi. Il datalogger è completamente

Dettagli

Computherm. Sistemi di telecontrollo. Catalogo 2014. Unità periferiche per telegestione di impianti tecnologici

Computherm. Sistemi di telecontrollo. Catalogo 2014. Unità periferiche per telegestione di impianti tecnologici Computherm Sistemi di telecontrollo Unità periferiche per telegestione di impianti tecnologici Catalogo 2014 COMPUTHERM srl Via della Libertà 21 Grugliasco (TO) www.computherm.it Sistemi di telegestione

Dettagli

Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET

Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET Moduli per linee seriali Moduli ETHERNET DESCRIZIONE La serie comprende moduli per linee seriali con sistema "Autopro" e moduli con porta ETHERNET

Dettagli

16 bit, 20 Mhz. 512Kbyte di RAM statica tamponata 512Kbyte di FLASH

16 bit, 20 Mhz. 512Kbyte di RAM statica tamponata 512Kbyte di FLASH ESB scheda RTU SINGLE BOARD RTU ESB è una scheda a microprocessore che supporta la realizzazione di apparati di acquisizione e controllo remoti (RTU). La scheda ospita un vasto set di circuitazioni di

Dettagli

Software di controllo AquaView. Monitoraggio più sicuro e controllo più semplice

Software di controllo AquaView. Monitoraggio più sicuro e controllo più semplice Software di controllo AquaView Monitoraggio più sicuro e controllo più semplice Il primo sistema di controllo dedicato, espressamente progettato per le stazioni di pompaggio Soluzioni innovative dall azienda

Dettagli

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema Concento Chiamata infermiera e sistema di comunicazione Tunstall Italia s.r.l. 0 1 V07 Generale Concento è un sistema di chiamata infermiera e di comunicazione che può essere utilizzato in strutture quali

Dettagli

CENTRALE TP 8-64 Centrale seriale espandibile da 8 a 64 ingressi a filo/radio + 1 ingresso autoprotezione. Versione base a 8 ingressi.

CENTRALE TP 8-64 Centrale seriale espandibile da 8 a 64 ingressi a filo/radio + 1 ingresso autoprotezione. Versione base a 8 ingressi. CENTRALE TP 8-64 Centrale seriale espandibile da 8 a 64 ingressi a filo/radio + 1 ingresso autoprotezione. Versione base a 8 ingressi. Vocabolario messaggi vocali incluso Consolle di comando a LCD. Da

Dettagli

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV

OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV SPECIFICHE TECNICHE OPERA Specifiche tecniche per moduli telegestione Hardware, Quadri di campo e di rete FV RSST04I00 rev. 0 0113 SPECIFICA SIGLA TIPO DI PRODOTTO A DIM/F TELEGESTIONE QUADRI DI CAMPO

Dettagli

ABE_1500 ANALIZZATORE PORTATILE PER BIOGAS

ABE_1500 ANALIZZATORE PORTATILE PER BIOGAS ABE_1500 ANALIZZATORE PORTATILE PER BIOGAS BROCHURE Pagina 1 di 9 Brochure ABE_1500 Caratteristiche principali ABE_1500 analizzatore per Metano (CH4), Biossido di carbonio (CO2), Monossido di carbonio

Dettagli

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Introduzione La RTU B200, ultima nata del sistema TMC-2000, si propone come valida risposta alle esigenze di chi progetta e implementa sistemi di automazione

Dettagli

PLC Sistemi a Logica Programmabile

PLC Sistemi a Logica Programmabile PLC Sistemi a Logica Programmabile Prof. Nicola Ingrosso Guida di riferimento all applicazione applicazione dei Microcontrollori Programmabili IPSIA G.Ferraris Brindisi nicola.ingrosso @ ipsiaferraris.it

Dettagli

Unità intelligenti serie DAT9000

Unità intelligenti serie DAT9000 COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO Unità intelligenti serie DAT9000 NUOVA LINEA 2010 www.datexel.it serie DAT9000 Le principali funzioni da esse supportate, sono le seguenti:

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0 - telecontrollo per centraline «Controlli serie 500».. pag. 3 SRCS-EMU-2T

Dettagli

Presentazione del sistema Adcon Telemetry

Presentazione del sistema Adcon Telemetry Presentazione del sistema Adcon Telemetry 1. Premessa Lo scopo del monitoraggio è quello di automatizzare i processi, nei vari campi di applicazione, mediante sistemi di controllo, di trasmissione, raccolta

Dettagli

Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza

Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza FORUM di PREVENZIONE FORUM di PREVENZIONE Certificazione SIL (Safety Integrity Level)

Dettagli

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007 DUEMMEGI minidisp2 minidisp2 VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso Versione 1.0 - Gennaio 2007 HOME AND BUILDING AUTOMATION Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 www.duemmegi.it

Dettagli

Programma Generale MJK - IL VS. PARTNER PER LA STRUMENTAZIONE DI MISURA E IL CONTROLLO DI PROCESSO BROCHURE IT 1.10 PRODUKT BROCHURE 1304

Programma Generale MJK - IL VS. PARTNER PER LA STRUMENTAZIONE DI MISURA E IL CONTROLLO DI PROCESSO BROCHURE IT 1.10 PRODUKT BROCHURE 1304 1 Programma Generale MJK - IL VS. PARTNER PER LA STRUMENTAZIONE DI MISURA E IL CONTROLLO DI PROCESSO BROCHURE IT 1.10 PRODUKT BROCHURE 1304 M I S U R A D I L I V E L LO 2 Trasmettitori di livello Expert

Dettagli

Controllo completo della fertirrigazione

Controllo completo della fertirrigazione HI 1000 Unità di fertirrigazione HANNA instruments, leader mondiale nella tecnologia di controllo di ph e conducibilità, ha lavorato assieme ai più importanti coltivatori italiani ed esteri per sviluppare

Dettagli

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio Rilheva. La soluzione per il monitoraggio non presidiato. Vemer-Siber Group S.p.A. - Sede Commerciale di Brugherio - Via Belvedere, 11-20047 Brugherio (MI) Tel. 039 20901 - Fax 039 2090222 - www.vemersiber.it

Dettagli

1 CRONOMETRI SPORT, TEMPO E INNOVAZIONE

1 CRONOMETRI SPORT, TEMPO E INNOVAZIONE 1 CRONOMETRI SPORT, TEMPO E INNOVAZIONE REI2 è un cronometro professionale di concezione innovativa, che permette di soddisfare tutte le esigenze di cronometraggio nelle diverse discipline sportive. Il

Dettagli

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE CE1_AD/P2 Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione Versione 01.10/12 CE1_AD/P2: dispositivo elettronico programmabile

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D Manuale d uso Note Rel.: 1.2 Gennaio 2001 Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. MS-DOS e WINDOWS sono

Dettagli

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST La regolazione è il cuore efficiente del sistema NEST di riscaldamento e di raffrescamento degli ambienti. Il sistema permette in primo luogo di tenere sotto controllo continuamente

Dettagli

Termometro digitale RTD Involucro in AISI 316 per applicazioni sanitarie, di lavaggio e marine.

Termometro digitale RTD Involucro in AISI 316 per applicazioni sanitarie, di lavaggio e marine. Termometro digitale RTD Involucro in AISI 316 per applicazioni sanitarie, di lavaggio e marine. DTG-RTD100 Series Collegamento di un antenna per l opzione wireless. 2 ANNI DI GARANZIA Opzionale SERVIZI

Dettagli

Serie Elettroniche Centralina di comando per etichettatrici

Serie Elettroniche Centralina di comando per etichettatrici Serie Elettroniche Serie WRBIG WRBIG è la soluzione più avanzata per il controllo di una etichettatrice con motore passo. Supportata da una buona meccanica ed un adeguato motore può raggiungere i 100 metri/minuto

Dettagli

TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02

TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02 1 TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02 Il Terminale KP-02 é stato sviluppato per consentire le modalità operative di Rilevazione Presenze e Controllo Accessi. Viene costruito

Dettagli

DOCUMENTAZIONE TECNICA

DOCUMENTAZIONE TECNICA DOCUMENTAZIONE TECNICA Pag. 1 di 21 SOMMARIO PRESENTAZIONE DEL SISTEMA.. 3 ARCHITETTURA DEL SISTEMA DI TELECONTROLLO 4 ARCHITETTURA DEL SOFTWARE 7 CLIMATEL CLIENT... 8 LE PRINCIPALI ATTIVITA 8 TELECONTROLLO

Dettagli

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Un mondo tutto nuovo da HESA Tecnologia superiore in casa e nella v Come funziona il sistema di sicurezza NetworX La centrale NetworX utilizza una serie di rivelatori

Dettagli

Descrizione sintetica

Descrizione sintetica Rif. Descrizione sintetica Costo fornitura (1) Prezzi manodopera per installazione / riparazione (2) Costo orario effettivo al 1 gen. 2013 (3) Utili d'impresa e spese generali (4) 1 Materiale Elettrostrumentale

Dettagli

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione MANUALE UTENTE G-MOD Manuale di installazione, uso e manutenzione A Gennaio 2015 Prima Versione S. Zambelloni M. Carbone Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione Rev.A Pag. 1 di 16 Le informazioni

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER ARGOMENTO: La presente relazione tecnica ha come scopo la descrizione dettagliata del sistema Solar Defender di MARSS, relativamente alla protezione di un impianto

Dettagli

Eura Versione 2.0 MANUALE TECNICO

Eura Versione 2.0 MANUALE TECNICO Eura Versione 2.0 MANUALE TECNICO AEM Acotel Engeneering and Manufactoring Spa Via della Valle dei Fontanili 29/37 00168 - ROMA 06/61141000 r.a. 06/6149936 www.acotelnet.it Le informazioni contenute in

Dettagli

Caratteristiche tecniche unità di gestione stazioni di sollevamento.

Caratteristiche tecniche unità di gestione stazioni di sollevamento. Caratteristiche tecniche unità di gestione stazioni di sollevamento. Caratteristiche generali: L apparato dovrà essere un unità elettronica specificatamente sviluppata per applicazioni di drenaggio ed

Dettagli

Ottieni di più dal tuo impianto fotovoltaico!

Ottieni di più dal tuo impianto fotovoltaico! Monitoraggio Ottieni di più dal tuo impianto fotovoltaico! Dettaglio dei valori in uscita e storico delle performance Sicurezza e allarmi Per PC, laptop e iphone Soluzioni per sistemi da 500 W a 200 kw

Dettagli

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx

Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi per Telecontrollo della serie SRCS Teleletture della serie STxx Catalogo dispositivi di telecontrollo e telelettura Rev. 3.2 Pag. 1/17 Indice Dispositivi di telecontrollo SRCS 2.0

Dettagli

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 Centrali Il nuovo sistema antintrusione è idoneo per ogni tipo di applicazione ed è destinato in particolare ad impianti di medie dimensioni: il suo campo di applicazione spazia

Dettagli

Base del sistema è la centralina di raccolta, memorizzazione e trasmissione dati, denominata TELEaQua/S.

Base del sistema è la centralina di raccolta, memorizzazione e trasmissione dati, denominata TELEaQua/S. GENERALITA Base del sistema è la centralina di raccolta, memorizzazione e trasmissione dati, denominata TELEaQua/S. Alla centralina possono pervenire direttamente (tramite cavo) gli impulsi di un massimo

Dettagli

ECONORMA S.a.s. Compatto, innovativo ed economico SOFTWARE

ECONORMA S.a.s. Compatto, innovativo ed economico SOFTWARE FT-90/USB Compatto, innovativo ed economico TEMPERATURA - UMIDITA RELATIVA % CARATTERISTICHE TECNICHE Numero di matricola: univoco con descrizione della missione. Memoria dati: 245.000 letture. Delay Timer:

Dettagli

MANUALE D'USO. Copertina

MANUALE D'USO. Copertina MANUALE D'USO Copertina 1 VL300 FIGURA 1 FIGURA 2 2 INDICE GENERALE MANUALE D'USO 1 DESCRIZIONE GENERALE DEL VL300 1.0 Accensione 1.1 Regolazione del Contrasto 1.2 Variometro Grafico Principale 1.3 Variometro

Dettagli

ANTINTRUSIONE VIA FILO

ANTINTRUSIONE VIA FILO ANTINTRUSIONE VIA FILO Sistemi e componenti alleati della sicurezza L antrintrusione filare Urmet offre una gamma di sistemi ad alte performance, con soluzioni studiate per diverse tipologie di utenza:

Dettagli

Analizzatori della qualità di rete per installazione fissa, Classe A

Analizzatori della qualità di rete per installazione fissa, Classe A QNA412 e QNA413 Analizzatori della qualità di rete per installazione fissa, Classe A QNA412 e QNA413 QNA412 e QNA413 sono due analizzatori dei parametri di rete e della qualità della fornitura elettrica

Dettagli

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO

ACP. Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO ACP Centrali antincendio analogiche indirizzabili SICUREZZA ANTINCENDIO Centrali antincendio analogiche indirizzabili Semplicità e versatilità sono le parole chiave del nuovo sistema analogico indirizzato

Dettagli

Programmable Logic Controllers - PLC

Programmable Logic Controllers - PLC Programmable Logic Controllers - PLC Introduzione! Negli anni sessanta i sistemi di automazione e controllo potevano essere implementati solo tramite circuiti a relè oppure con dispositivi allo stato solido

Dettagli

DINAMOMETRI A LETTURA DIGITALE

DINAMOMETRI A LETTURA DIGITALE DINAMOMETRI A LETTURA DIGITALE DINAMOMETRI DIGITALI TIPO GR Il dinamometro digitale della serie GR è composto da una cella di carico estensimetrica in acciaio inox di elevata affidabilità e precisione

Dettagli

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop)

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) In questi impianti la linea bifilare che parte dalla centrale di controllo non termina con la resistenza di fine linea, ma si richiude sulla

Dettagli

FT-105/RF-Plus-B. ECONORMA Prodotti e Tecnologie per l Ambiente. ECONORMA S.a.s.Pagina 1 di 14

FT-105/RF-Plus-B. ECONORMA Prodotti e Tecnologie per l Ambiente. ECONORMA S.a.s.Pagina 1 di 14 FT-105/RF-Plus-B Sistema di monitoraggio e telecontrollo via radio BIDIREZIONALE ECONORMA Prodotti e Tecnologie per l Ambiente Applicazioni tipiche: Registrazione della Temperatura durante una giornata

Dettagli

Scheda tecnica. Enercom Srl Via Monti Urali, 1 42122 Reggio Emilia 0522 558791 www.enercomit.com

Scheda tecnica. Enercom Srl Via Monti Urali, 1 42122 Reggio Emilia 0522 558791 www.enercomit.com BAS920 fa parte di una famiglia di controller liberamente programmabili progettati per essere scalabili, dalle piccole installazioni a quelle di grandi dimensioni. BAS920 è perfettamente idoneo al controllo

Dettagli

Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED

Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED DOCUMENTO DIVULGATIVO Descrizione di un moderno sistema di controllo del punto luce a LED DDPL04I2 rev.2 0511 Pag. 1 di 14 S O M M A R I O 1. GENERALITA 3 2. MONITORAGGI E COMANDI UTILIZZABILI NEL SISTEMA

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

ITT Flygt SISTEMI DI POMPAGGIO CON INVERTER

ITT Flygt SISTEMI DI POMPAGGIO CON INVERTER ITT Flygt SISTEMI DI POMPAGGIO CON INVERTER 1 Cos è l inverter? Talvolta gli inverter vengono confusi con altri apparecchi, i softstart, che hanno sembianze analoghe ma concetti di funzionamento, caratteristiche

Dettagli

SISTEMA DI CENTRALIZZAZIONE DEGLI ALLARMI IN RETE LOCALE MANUALE DI INSTALLAZIONE

SISTEMA DI CENTRALIZZAZIONE DEGLI ALLARMI IN RETE LOCALE MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA DI CENTRALIZZAZIONE DEGLI ALLARMI IN RETE LOCALE MANUALE DI INSTALLAZIONE 1. DESCRIZIONE EUREKA definisce un insieme di apparati che consente il controllo e la gestione di sistemi d allarme centralizzati

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

1. Introduzione 2. Istruzioni per la sicurezza. 2 Verifica imballo 2. 2. Descrizione. 2. 3. Specifiche... 3. Dati Tecnici 3 Dimensioni...

1. Introduzione 2. Istruzioni per la sicurezza. 2 Verifica imballo 2. 2. Descrizione. 2. 3. Specifiche... 3. Dati Tecnici 3 Dimensioni... e allarme di MIN per sensore di flusso per basse portate ULF MANUALE di ISTRUZIONI IT 10-11 Indice 1. Introduzione 2 Istruzioni per la sicurezza. 2 Verifica imballo 2 2. Descrizione. 2 3. Specifiche...

Dettagli

ECONORMA S.a.s FT-105/RF

ECONORMA S.a.s FT-105/RF FT-105/RF Sistema di monitoraggio Wireless ECONORMA S.a.s Il nuovo sistema di monitoraggio FT-105/RF utilizza la trasmissione radio per inviare i dati, tramite un modulo ricevente, direttamente al P.C.

Dettagli

OROLOGIO PILOTA MCK 2245

OROLOGIO PILOTA MCK 2245 OROLOGIO PILOTA MCK 2245 Pilota e segnala Per pilotare impianti di orologeria centralizzata e controllare a programma dispositivi di segnalazione acustica e di illuminazione Solari ha progettato e realizzato

Dettagli

PDAS- W: SISTEMA DI MONITORAGGIO PERMANENTE E REAL TIME DI CAMPI ELETTROMAGNETICI

PDAS- W: SISTEMA DI MONITORAGGIO PERMANENTE E REAL TIME DI CAMPI ELETTROMAGNETICI www.tek-up.com www.tek-up.com PDAS- W: SISTEMA DI MONITORAGGIO PERMANENTE E REAL TIME DI CAMPI ELETTROMAGNETICI DESCRIZIONE: Sistema di monitoraggio permanente di campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici

Dettagli

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware 1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware Il seguente diagramma è un esempio di sistema di controllo accessi con il software Veritrax AS-215 e i controllori AC- 215. 1.1

Dettagli

Nessun jumper o dip-switch. Lista cronosequenziale degli eventi/allarmi

Nessun jumper o dip-switch. Lista cronosequenziale degli eventi/allarmi AVVIATORI STATICI PAG. -2 ADXM...BP Corrente nominale avviatore Ie 6 45A. Potenza nominale motore 2,2 22kW (400V). Relè di by-pass incorporato. Protezione totale contro le sovratemperature. Tempi di accelerazione

Dettagli

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12.1 CENTRALE A MICROPROCESSORE CON DISPLAY E TASTIERA DI COMANDO ABS bianco 2 pile al litio (in dotazione) Autonomia delle pile in condizioni normali di impiego

Dettagli

2 Controllo e. 1.6 Punti dati decentralizzati. 1.6.1 Saia Smart PCD3.T66x RIO Pagina 70. 1.6.2 Profibus RIO Saia PCD3.

2 Controllo e. 1.6 Punti dati decentralizzati. 1.6.1 Saia Smart PCD3.T66x RIO Pagina 70. 1.6.2 Profibus RIO Saia PCD3. 69.6 Punti dati decentralizzati thernet Profibus RS-485 PCD3.T 665 PCD3.T 76 Regolatori di 2 Controllo e camera dedicati monitoraggio e Rilevamento dei dati di consumo 3 5 Componenti Stazioni di automazione.6.

Dettagli

progettare & costruiredi ETTORE PICCIRILLO

progettare & costruiredi ETTORE PICCIRILLO progettare progettare & costruiredi ETTORE PICCIRILLO Consumi SOTTO CONTROLLO! In tema di risparmio energetico un dispositivo di controllo del consumo applicato al contatore di energia elettrica capita

Dettagli

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 Z-RTU Unità remota di telecontrollo serie Z-PC UNITÀ DI CONTROLLO MODULI I/O DIGITALI MODULI I/O ANALOGICI MODULI SPECIALI MODULI DI COMUNICAZIONE SOFTWARE E ACCESSORI I/O

Dettagli

Misure accurate di campi elettromagnetici da sorgenti con modulazioni digitali

Misure accurate di campi elettromagnetici da sorgenti con modulazioni digitali EP333 sonda di campo elettrico Misure accurate di campi elettromagnetici da sorgenti con modulazioni digitali Risposta ottimale nella misura dei campi con modulazione di tipo OFDM e pulsati in genere Errore

Dettagli

Magelis: il visualizzatore compatto

Magelis: il visualizzatore compatto Magelis: il visualizzatore compatto Compatto, facile da installare e da configurare, i nuovi visualizzatori Magelis si distinguono per la loro compatibilità con gli altri prodotti Schneider e per le sue

Dettagli

Concentratore RoomBus EasyCall con display a 7 segmenti per visualizzazione allarmi

Concentratore RoomBus EasyCall con display a 7 segmenti per visualizzazione allarmi ARTICOLO DESCRIZIONE 1049/062A Dispositivo di reset allarmi Il dispositivo è utilizzato per il reset degli allarmi provenienti dalla camera. Caratteristiche e prestazioni: Micro contatto in scambio da

Dettagli

E-Box Quadri di campo fotovoltaico

E-Box Quadri di campo fotovoltaico Cabur Solar Pagina 3 Quadri di campo fotovoltaico Quadri di stringa con elettronica integrata per monitoraggio e misura potenza/energia CABUR, sempre attenta alle nuove esigenze del mercato, ha sviluppato

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

SENTINEL STR82 Sistema per la Supervisione Allarmi, Acquisizione Dati e Telecontrollo tramite messaggi SMS.

SENTINEL STR82 Sistema per la Supervisione Allarmi, Acquisizione Dati e Telecontrollo tramite messaggi SMS. SENTINEL STR82 Sistema per la Supervisione Allarmi, Acquisizione Dati e Telecontrollo tramite messaggi SMS. Fig.1 Visualizzatore Generico Sito Alta Montagna 1 Ricevitore Modem - Gsm Monitor Remoto di Milano

Dettagli

Scheda tecnica. Sistemi di alta sicurezza, controllo accessi e automazione domestica. Descrizione del sistema

Scheda tecnica. Sistemi di alta sicurezza, controllo accessi e automazione domestica. Descrizione del sistema Scheda tecnica Sistemi di alta sicurezza, controllo accessi e automazione domestica I sistemi DigiplexNE e Digiplex sono progettati per fornire il più alto livello di protezione per banche, musei, edifici

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Centrale antifurto combinata filare - RF GW10931

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Centrale antifurto combinata filare - RF GW10931 MANUALE DI PROGRAMMAZIONE Centrale antifurto combinata filare - RF GW10931 GW10931 - MANUALE DI PROGRAMMAZIONE - 70154364 PER L INSTALLATORE: AVVERTENZE Attenersi scrupolosamente alle norme operanti sulla

Dettagli

MTWEB Sistema di controllo e regolazione per cabine gas

MTWEB Sistema di controllo e regolazione per cabine gas Sistema di controllo e regolazione per cabine gas Sistema di controllo e regolazione per impianti tecnologici Sistema intelligente e versatile, grazie alle sue caratteristiche funzionali, risponde in modo

Dettagli

Modello D 440 IS. Caratteristiche generali

Modello D 440 IS. Caratteristiche generali Caratteristiche generali Terminale principale in acciaio Inox, corredato di alimentatore separato costituito da apposito contenitore, che può essere collocato in zona pericolosa fino ad una distanza di

Dettagli

Sistema 16-256. Centrale seriale espandibile cablata e wireless. Moduli di espansione ingressi: Trasmettitori radio 433MHz

Sistema 16-256. Centrale seriale espandibile cablata e wireless. Moduli di espansione ingressi: Trasmettitori radio 433MHz Sistema 16-256 Moduli di espansione ingressi: Sistema 16-256 Centrale seriale espandibile cablata e wireless SPEED 8 Modulo di espansione 8 ingressi, 2 uscite logiche Gestione periferiche seriali e sensori

Dettagli

DIGITALE >ANTINCENDIO SISTEMA FAP500 ANTINCENDIO

DIGITALE >ANTINCENDIO SISTEMA FAP500 ANTINCENDIO ANTINCENDIO >ANTINCENDIO DIGITALE SISTEMA FAP500 ANTINCENDIO SISTEMA FAP500 Alta flessibilità del sistema Il sistema FAP500 è un sistema intelligente modulare, omologato EN54, realizzato con una tecnologia

Dettagli

CENTRALE ANTINTRUSIONE MODULARE

CENTRALE ANTINTRUSIONE MODULARE RAF30K CENTRALE MODULARE Dalla combinazione tra tecnologie all avanguardia e decennale esperienza nel settore sicurezza nasce una centrale affidabile e versatile che, grazie anche alla sua modularità,

Dettagli

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar

Italian Technology FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO. Manuale Tecnico Solar FOTOVOLTAICO GESTIONE FOTOVOLTAICO INDICE Il sistema di monitoraggio energia da Fotovoltaico La ditta RASOTTO si propone al mercato con un nuovo prodotto per il monitoraggio dell energia prodotta da un

Dettagli

REGISTRAZIONE E TRASISSIONE DATI

REGISTRAZIONE E TRASISSIONE DATI REGISTRAZIONE E TRASISSIONE DATI La nostra attività Siamo un consolidato team di esperti che progetta, produce ed installa prodotti per l'automazione, il telecontrollo Il monitoraggio e la telegestione.

Dettagli

Soluzioni di interfaccia AllenBradley. Scoprite il migliore controllo operatore

Soluzioni di interfaccia AllenBradley. Scoprite il migliore controllo operatore Soluzioni di interfaccia AllenBradley Scoprite il migliore controllo operatore Terminali alfanumerici con testo la cui altezza varia da 11,3 a 122 mm Display fluorescente sotto vuoto (VFD) Display a matrice

Dettagli

HI-PE. Metal Detector Multizona ad alte prestazioni NUOVA. Threat Detection through Electromagnetics GENERAZIONE

HI-PE. Metal Detector Multizona ad alte prestazioni NUOVA. Threat Detection through Electromagnetics GENERAZIONE Metal Detector Multizona ad alte prestazioni NUOVA GENERAZIONE Accurata Rivelazione di armi magnetiche, non magnetiche e in lega mista Alta Discriminazione di oggetti metallici personali ed elevato Flusso

Dettagli

Titolatori Karl Fischer. TitroMatic KF, semplici da utilizzare. Con la massima precisione e rapidità.

Titolatori Karl Fischer. TitroMatic KF, semplici da utilizzare. Con la massima precisione e rapidità. Titolatori Karl Fischer. TitroMatic KF, semplici da utilizzare. Con la massima precisione e rapidità. strumenti 5 ANNI G A R A N Z I A Qualità e buon servizio Titolatore Karl Fischer TitroMatic KF Si presenta

Dettagli

FLOWTI-T600 Convertitore elettronico di volumi per gas

FLOWTI-T600 Convertitore elettronico di volumi per gas FLOWTI-T600 Convertitore elettronico di volumi per gas Convertitore di volumi FLOWTI-T600 Il convertitore di volume FLOWTI T600 è un apparecchiatura sviluppata per la misura fiscale del gas naturale e

Dettagli

GAMMA SOFREL S5OO. Stazioni remote di telegestione modulari

GAMMA SOFREL S5OO. Stazioni remote di telegestione modulari GAMMA SOFREL S5OO Stazioni remote di telegestione modulari Grazie ad una esperienza di oltre 30 anni nel campo della telegestione e dell uso delle tecnologie più avanzate, la gamma di Stazioni remote SOFREL

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

PAINLESS M2M M2M INDOLORE Come trasformare qualsiasi macchina o applicazione in un sistema M2M senza complicazioni ed a costi contenuti

PAINLESS M2M M2M INDOLORE Come trasformare qualsiasi macchina o applicazione in un sistema M2M senza complicazioni ed a costi contenuti Via Enrico Fermi 18 I-24040 SUISIO (BG) +39 035 4948236 www.contrive.it Ing. Giovanni PEDRUZZI PAINLESS M2M M2M INDOLORE Come trasformare qualsiasi macchina o applicazione in un sistema M2M senza complicazioni

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI

CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI Il controllore è composto da due schede assemblate su un pannello frontale d alluminio di 3mm di spessore. Sul pannello viene posizionata anche la serigrafia su poliestere,

Dettagli

SISTEMA DI COMUNICAZIONE E VISUALIZZAZIONE MESSAGGI INFOVISUAL

SISTEMA DI COMUNICAZIONE E VISUALIZZAZIONE MESSAGGI INFOVISUAL Mod. INFOVISUAL SISTEMA DI COMUNICAZIONE E VISUALIZZAZIONE MESSAGGI INFOVISUAL Il sistema INFOVISUAL è uno strumento di elevata tecnologia creato per fornire informazioni ed avvisi alla cittadinanza. E

Dettagli

linea telefonica Rete WAN - LAN linea seriale RS 485 INTEGRAZIONE DI SISTEMI II ^IMQ 32+2 Ingressi base Armadio a muro

linea telefonica Rete WAN - LAN linea seriale RS 485 INTEGRAZIONE DI SISTEMI II ^IMQ 32+2 Ingressi base Armadio a muro SIRIUS linea telefonica Prodotti certificati IMQ 2 e 3 livello II^ I certificazioni ferroviarie EN 54121-4-5 EN 50081-2 Protocollo ABI/CEI 79/5, 79/6 2 livello di protezione (CRIPTO) CLIENT MDM01 MDM02

Dettagli

BITECH - Tecnologia Wireless Bidirezionale

BITECH - Tecnologia Wireless Bidirezionale BITECH - Tecnologia Wireless Bidirezionale Sistema Antintrusione a Tecnologia SICEP, azienda leader da oltre 30 anni nella progettazione e produzione di sistemi di sicurezza e dispositivi in radiofrequenza,

Dettagli

Sensore a tenda da esterno e interno

Sensore a tenda da esterno e interno Sensore a tenda da esterno e interno ONE rappresenta la nuova gamma di sensori da esterno dedicata ad installazioni civili di piccola, media e grande dimensione. L esperienza decennale di AVS, nell ambito

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Manuale di prodotto ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Sistemi di installazione intelligente Questo manuale descrive il funzionamento dei terminali di ingresso binari BE/S. Questo manuale

Dettagli

Il registratore dati indipendente più valido nel settore

Il registratore dati indipendente più valido nel settore DAS Sistema Acquisizione Dati Il registratore dati indipendente più valido nel settore Dal CAMPO Allo SCAFFALE Offre una documentazione indipendente sulle temperature del carico durante il trasporto Sviluppato

Dettagli