CAPITOLATO TECNICO PRESTAZIONALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO TECNICO PRESTAZIONALE"

Transcript

1 CAPITOLATO TECNICO PRESTAZIONALE PER L APPALTO DELLA CONFIGURAZIONE, FORNITURA, POSA IN OPERA, AVVIAMENTO ASSISTENZA E MANUTENZIONE PROGRAMMATA ORDINARIA E STRAORDINARIA DI UN SISTEMA DI GESTIONE AUTOMATIZZATA DELLA SOSTA DA INSTALLARSI IN SALERNO NEL PARCHEGGIO INTERRATO DELL AREA SOTTOSTANTE PIAZZA DELLA LIBERTA Pag. 1/19

2 1. DESCRIZIONE DELL'OGGETTO DELL APPALTO DEFINIZIONI DURATA DEL CONTRATTO IMPORTO PRESUNTO DELL APPALTO MODALITÀ DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI OCCASIONALI ABITUALI DIVERSAMENTE ABILI TELEPASS PRENOTATI DESCRIZIONE DEL SISTEMA INFRASTRUTTURA ARCHITETTURA DEL SISTEMA Server centrale Stazione di controllo remoto Rete LAN Ethernet APPARATI Gate di Ingresso Gate di Uscita Casse automatiche Casse manuali Sistema Interfonico Pannelli a messaggio variabile SISTEMI DI PAGAMENTO MANUTENZIONE FORMAZIONE E ASSISTENZA FORMAZIONE ASSISTENZA POST AVVIO INTERFACCIABILITÀ DEL SISTEMA INTERFACCIA VERSO SISTEMA IN USO INTERFACCIA TELEPASS INTERFACCIA PRENOTAZIONE WEB INTERFACCIA CON SISTEMA DI PAGAMENTO MOBILE TEMPI DI REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO CORRISPETTIVO E TERMINI DI PAGAMENTO INVARIABILITÀ DEL PREZZO ESECUZIONE DEL CONTRATTO SUBAPPALTO CESSIONE DEL CONTRATTO Pag. 2/19

3 15. GARANZIE DI ESECUZIONE E COPERTURE ASSICURATIVE PAGAMENTI COLLAUDO CONSEGNA GARANZIA PENALI CAUSE DI RISOLUZIONE OBBLIGHI IN MATERIA DI TUTELA DEI LAVORATORI RISCHI DA INTERFERENZA OBBLIGHI RELATIVI ALLA TRACCIABILITÀ DEI FLUSSI FINANZIARI TRATTAMENTO DATI PERSONALI ELEZIONE DOMICILIO LEGALE, CONTROVERSIE E FORO COMPETENTE SPESE NORME DI CHIUSURA Pag. 3/19

4 1. Descrizione dell'oggetto dell Appalto L appalto ha per oggetto la configurazione, fornitura e posa in opera e di un sistema di gestione automatizzata della sosta nonché l avviamento, l assistenza e la manutenzione programmata ordinaria e quella straordinaria dei suddetti sistemi da installarsi in Salerno nel parcheggio interrato dell area sottostante Piazza della Libertà nelle modalità e con le caratteristiche di cui al presente Capitolato Tecnico. 2. Definizioni Nel seguito saranno utilizzate le seguenti definizioni: Impresa Concorrente: impresa concorrente al presente bando di gara; Ditta Aggiudicataria: impresa risultante assegnataria dell appalto; Stazione Appaltante: Salerno Mobilità S.p.A., con sede in P.zza Principe Amedeo, Salerno, tel. 089/251315, fax 089/251314, 3. Durata del contratto La fornitura e posa in opera del sistema in appalto deve essere effettuata nei luoghi indicati dal presente bando. Il termine per la ultimazione dei lavori non potrà essere superiore a 60 giorni naturali e consecutivi dalla stipula del contratto, termine oltre il quale la ditta appaltatrice sarà soggetta a penali; pertanto il contratto avrà durata pari al tempo per la realizzazione dell intervento oltre la durata dell offerta relativa alla manutenzione. La Stazione Appaltante si riserva di fare ricorso all art.57 c.3 lettera b) e c.5 lettera b) del D.Lgs.163/2006 e s.m.i. 4. Importo presunto dell appalto L ammontare presunto della spesa complessiva per quanto previsto all Art.1 Oggetto dell Appalto del sistema perfettamente funzionante e collaudato è pari a ,00 (euro quattrocentotrentamila/00), escluso IVA, dei quali 6.450,00 (euro seimilaquattrocentocinquanta/00) quali oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso. 5. Modalità di controllo degli accessi L impianto deve garantire almeno le seguenti modalità di controllo degli accessi per diversa tipologia di utenti: 5.1. Occasionali L accesso al parcheggio è regolamentato attraverso un ticket che l utente dovrà utilizzare in fase di pagamento della sosta e uscita dal parcheggio. Il ticket sarà emesso dalla colonnina d ingresso (gate barriera singola in), che provvede anche ad alzare la barriera. Al termine della sosta, l utente dovrà recarsi alla cassa automatica, introdurre il ticket e provvedere al pagamento del corrispettivo. Oltre alle modalità di pagamento standard (contanti (monete e carta), carte di credito, pre pagate), il sistema proposto dovrebbe interfacciarsi con il sistema di pagamento mobile per consentire la corresponsione dell importo, prelevando la somma dal credito disponibile. Si tratta di una modalità di pagamento già utilizzata dalla Stazione Appaltante per i parcheggi su strada e che si vorrebbe applicare anche alla sosta automatizzata. Il ticket convalidato dovrà essere inserito nella colonnina di uscita (gate out) che comanderà l apertura della barriera automatica (gate barriera singola out) Abituali L accesso al parcheggio è regolamentato attraverso l utilizzo di tessere di abbonamento (mensile, settimanale, etc...) dotate di tecnologia HF/UHF passivo. Avvicinata al lettore HF/UHF, la tessera sarà controllata dal sistema e se abilitata provvederà a comandare la barriera automatica d ingresso del parcheggio (gate barriera singola in). Il lettore dovrà essere posizionato nella pista di ingresso in modo da essere agevolmente raggiungibile dall abbonato senza uscire dall abitacolo dell autovettura. Pag. 4/19

5 Le casse automatiche dovranno essere predisposte con analogo lettore HF/UHF passivo per consentire all abbonato di verificare e ricaricare il credito dell abbonamento. Analogo lettore HF/UHF passivo, posto nel varco di uscita, controllerà la validità dell abbonamento comandando l apertura della barriera. Il software utilizzato per la gestione degli abbonamenti dovrà permettere alla Stazione Appaltante di variare in qualunque momento la tariffazione e la tipologia (settimanale, mensile, etc ) Diversamente abili L accesso al parcheggio sarà regolamentato così come avviene per gli accessi abituali. La tessera, che accompagnerà il permesso comunale concesso secondo la normativa vigente, dovrà essere avvicinata al lettore HF/UHF, posto sulla pista d ingresso su di un supporto raggiungibile dall abbonato senza uscire dall abitacolo. Il sistema, verificata la validità del permesso, provvederà ad alzare la barriera automatica d ingresso al parcheggio (gate barriera singola in). Analogo lettore HF/UHF passivo, posto nel varco di uscita, controllerà la validità del permesso comandandone l apertura della barriera. Inoltre il sistema di gestione automatizzata della sosta dovrebbe supportare anche le seguenti tipologie di accesso: 5.4. TELEPASS L accesso al parcheggio è regolamentato dal sistema di transito TELEPASS, per cui l apertura automatica della barriera d ingresso (gate barriera singola in dedicata) sarà gestita attraverso il trasponder TELEPASS con tecnologia DSRC per il riconoscimento e la comunicazione fra gli apparati di bordo del veicolo e le infrastrutture di pista. Il sistema di automazione del parcheggio dell Impresa Appaltatrice dovrà essere dotato di opportuna interfaccia con le tecnologie TELEPASS per: consentire l apertura automatica della barriera in ingresso; consentire l apertura automatica della barriera in uscita a seguito di notifica di corretta esazione della tariffa del parcheggio (con addebito su conto corrente dell utente) effettuata da TELEPASS Prenotati L accesso al parcheggio sarà regolamentato sulla base della prenotazione che l utente avrà effettuato attraverso un sistema di prenotazione web dello stallo. Il sistema di prenotazione può essere così schematizzato: l utente seleziona il parcheggio su cui prenotare la sosta, verifica la disponibilità per il giorno e l ora di inizio e fine sosta. Se c è disponibilità di posti, il sistema accetterà la prenotazione previo pagamento con carta di credito e comunicherà all utente un codice identificativo della sosta richiesta. Contestualmente, il sistema provvederà a impegnare uno stallo del parcheggio, nella fascia oraria indicata dall utente. Quando l utente arriverà al parcheggio, dovrà effettuare l accesso attraverso il varco, dotato di opportuno tastierino, dove digitare il codice ricevuto in fase di prenotazione. La colonnina emetterà il biglietto cartaceo, utile per l uscita dal parcheggio. Al termine della sosta, l utente dovrà recarsi alla cassa automatica e verificare se il corrispettivo della sosta corrisponde all importo prepagato. In caso positivo, il sistema validerà il ticket per l uscita, altrimenti chiederà all utente di completare il pagamento con le modalità disponibili per le altre tipologie di ticket (contanti, carta di credito, borsellino elettronico). 6. Descrizione del sistema Il sistema di gestione automatizzata della sosta, oggetto della presente fornitura, dovrà essere realizzato utilizzando apparati progettati, forniti e installati secondo le modalità minime di funzionamento di cui all Art.5. Il dettaglio del progetto tecnico e la qualità della soluzione offerta saranno oggetto di valutazione e quindi determineranno l attribuzione di un relativo punteggio così come indicato nel disciplinare di gara criteri di valutazione. Le quantità da fornire sono quelle di seguito elencate e descritte nei paragrafi successivi: Pag. 5/19

6 Tipologia Quantità Server centrale 1 Gate IN emettitrice 3 Gate IN Barriera 3 Gate OUT emettitrice 3 Gate OUT barriera 3 Casse automatiche 4 Casse manuali 2 Sistema Interfonico 1 Sistema di controllo remoto 1 L Impresa Concorrente dovrà presentare un documento tecnico strutturato almeno nei seguenti Capitoli: 6.1. Infrastruttura Il parcheggio di Piazza della Libertà è costituito da un area suddivisa in 4 quadranti comunicanti. L accesso al parcheggio è ottenuto da una viabilità di ingresso a due corsie, con una terza che si forma in prossimità delle piste di acceso. L uscita dalla struttura è realizzata con altrettante piste. All interno dell area di parcheggio è situato un Locale Tecnico che ospiterà tutte gli apparati necessari al funzionamento del sistema di automazione della sosta. È previsto, altresì, un Locale Presidio che ospiterà gli operatori addetti al parcheggio; in questo locale dovranno essere installate le casse manuali. In ogni quadrante del parcheggio è prevista un area per il pagamento, dove sarà installata la cassa automatica. Sarà a carico della Stazione Appaltante, per ciascun apparato da installare, predisporre il collegamento alla rete elettrica e alla rete dati in fibra ottica, compresa l installazione di eventuali componenti necessari per il funzionamento delle stesse. Entrambe le reti saranno attestate nel locale tecnico. Allegati al presente capitolato tecnico (All. 1 Planimetria Parcheggio con indicazioni delle infrastrutture già predisposte e la collocazione degli impianti di automazione da installare e All. 2 QEGP QUADRO ELETTRICO GESTIONE SISTEMA PARCHEGGIO ) sono disponibili la planimetria del parcheggio di Piazza della Libertà e il quadro di collegamento degli impianti, dove sono indicate in dettaglio tutte le caratteristiche infrastrutturali (accessi, locali, cavedi, canalizzazioni) utili a comprendere lo stato dei luoghi e le modalità di collegamento degli apparati. L Impresa Concorrente dovrà allegare al progetto tecnico i due documenti firmati per accettazione, pena esclusione. Ciò non esime l Impresa concorrente dall effettuare un sopralluogo tecnico per prendere visione dello stato dei luoghi e delle tecnologie utilizzate. Pag. 6/19

7 6.2. Architettura del sistema Server centrale La soluzione tecnologica proposta dovrà essere altamente affidabile e scalabile, con garanzia di livelli di servizio del tipo h24. È auspicabile un architettura server almeno a due livelli, separando la logica dei dati da quella di business e di presentazione. Il database, su cui saranno ospitati i dati delle transazioni, deve essere un RDBMS tra quelli più diffusi sul mercato. Dovrà essere previsto un sistema di backup/restore del database con salvataggio su supporto esterno. Il server fornito dovrà essere dotato almeno di alimentatore, schede di rete e dischi il tutto ridondato. Allo stesso tempo occorre prevedere un gruppo di continuità, ospitato anch esso nel locale tecnico e opportunamente dimensionato, tale da garantire il funzionamento dell intero sistema per almeno 3h. Caratteristiche hardware Hardware ad alta affidabilità. Installazione RACK con monitor e tastiera a slitta. Sicurezza nel trattamento dei dati (accessi, salvataggio, ). Autonomia del sistema in caso di momentanea assenza di rete. UPS per continuità di servizio (almeno 3h) dell intero sistema (server e apparati periferici). Stampante di rete. Caratteristiche software Software di gestione degli accessi e dei pagamenti. Monitoraggio in tempo reale degli accessi e dei pagamenti. Interfaccia software amichevole (user frendly). Espandibilità del sistema in termini di apparati collegabili. Controllo remoto del sistema. Software per l elaborazione dei dati, delle statistiche, dei grafici, degli eventi ed irregolarità del parcheggio Pag. 7/19

8 Esportazione dei dati nei formati standard (xls, csv, ecc ). Archiviazione dati e conservazione degli stessi per almeno 12 mesi. Gestione di dettaglio delle Tariffe (per tipologia veicolo (auto, moto), per giorno, per fasce orarie, ecc ). Gestione di dettaglio delle Tessere di abbonamento (anagrafica, tariffe, tempi, blacklist, ecc ). Gestione di dettaglio dei pagamenti (contanti (monete e banconote), carte di credito e debito, TELEPASS, Sistema di pagamento Mobile). Invio messaggi su eventi (blocco sistema, blocco periferica, assenza collegamento rete, ecc ). Biglietto Biglietto con tecnologia bar code su supporto in carta da almeno 200 gr./mq. Stampa regolamento parcheggio su retro biglietto. Aliquota diversificata per ogni categoria di prodotto/servizio venduto. Sul biglietto di sosta dovrà essere indicato lo scorporo dell'iva in valore monetario Stazione di controllo remoto La stazione di controllo remoto del parcheggio è una componente integrante della soluzione tecnologica proposta ed ha come obiettivo quello di consentire la gestione degli apparati dalla sede centrale della Stazione Appaltante. La stazione remota ha le medesime caratteristiche hardware di una cassa manuale, quindi dovrà essere dotata di emettitrice per la lettura scrittura dei biglietti bar code, di dispositivi per l attivazione di abbonamenti su tessere HF/UHF passivo, di apparati per il pagamento nelle varie forme previste. Come si evince dalla figura seguente, le altre aree di parcheggio gestite con sistema di sosta automatizzata, sono controllate attraverso un collegamento VPN che consente di raggiungere i singoli server dei parcheggi, agendo come un classico desktop remoto. L obiettivo della Stazione Appaltante è quello di realizzare, nel medio termine, una centralizzazione logica della gestione dei parcheggi, con l unificazione dei flussi dati provenienti dai server locali, che diventeranno aree periferiche di uno stesso parcheggio. Sarà valutata la scalabilità del sistema in termini di aree di parcheggio collegabili. Il collegamento fisico tra la sede centrale della Stazione Appaltante e il parcheggio di Piazza della Libertà sarà a carico della Stazione Appaltante, mentre la ditta aggiudicataria dovrà provvedere alla configurazione e messa in esercizio del collegamento logico tra le due sedi. Pag. 8/19

9 Rete LAN Ethernet La rete di connessione fisica tra server centrale e apparati periferici sarà realizzata interamente in fibra ottica, a cura della Stazione Appaltante. Il fornitore, in sede di sopralluogo, dovrà verificare la compatibilità della struttura fisica realizzata con gli apparati proposti. Nel caso dovessero essere necessarie modifiche alla tipologia strutturale prevista, sarà cura del fornitore provvedere all adeguamento, considerando che non è possibile effettuare alcun tipo di opera edile. Il fornitore dovrà provvedere al completamento della rete, con la fornitura di tutti gli apparati (switch, convertitori, patch panel, ecc ), necessari alla messa in esercizio della stessa. Tutti gli apparati previsti nel parcheggio, quindi, dovranno essere dotati nativamente di interfaccia compatibile con lo standard Ethernet, che è l unico accettato. L Impresa appaltatrice dovrà curare l installazione e la configurazione degli apparati di rete forniti, la configurazione logica della rete e l inserimento dei propri apparati nella rete LAN Ethernet Apparati Gate di Ingresso Ciascuna pista dovrà essere dotata di un sistema completo (Gate di ingresso) per la gestione del transito in ingresso dei veicoli (barriera, emettitrice biglietto, ecc ), collegato al sistema centrale di gestione del parcheggio attraverso la rete in fibra, come descritto all inizio di questo paragrafo. Tutti i gate di ingresso dovranno essere dotati di opportuno sistema per la gestione dei transiti per gli utenti già clienti del sistema TELEPASS e che abbiano a bordo il trasponder con tecnologia DSRC. Gli stessi gate dovranno gestire, attraverso tastierino numerico inserito nel sistema di ingresso, anche l accesso degli utenti che hanno prenotato la sosta con il sistema web, come descritto all art. 5 del presente capitolato tecnico. Il sistema di accesso dovrà essere dotato di opportuna tecnologia che consenta all utente di comunicare con l operatore che presiede il parcheggio per tutti i motivi del caso. I gate di entrata dovranno essere collegati in rete LAN standard ethernet con il server centrale attraverso connessioni in fibra ottica. Componenti e caratteristiche minime dell apparato: Emettitrice Gate in/out Barriera Gate in/out Display grafico con possibilità di proiezioni complesse; Stampa ticket con 4 o più linee di stampa; Deposito ticket da 5000 o più, pezzi da almeno 200 gr./mq. Termo regolazione Tastierino numerico per utenti prenotati Web Distacco controllato e calibrato della sbarra Sensore per la segnalazione del distacco della sbarra stessa Sbarra senza profili taglienti Asta pieghevole per locali con altezza max mt 2,40 Tempo di apertura/chiusura non superiore a 2 secondi Gate di Uscita Ciascuna pista dovrà essere dotata di un sistema completo (Gate di uscita) per la gestione del transito in uscita dei veicoli, opportunamente collegato al sistema centrale di gestione del parcheggio per le opportune verifiche sull avvenuto pagamento della sosta. Tutti i gate di uscita dovranno essere dotati di opportuno sistema per la gestione dei transiti con tecnologia TELEPASS, con apertura automatica della barriera previa verifica positiva dell addebito automatico su conto corrente. Pag. 9/19

10 Il sistema di uscita dovrà essere dotato di opportuna tecnologia che consenta all utente di comunicare con l operatore che presiede il parcheggio per tutti i motivi del caso. I gate di uscita dovranno essere collegati in rete LAN con il server centrale attraverso connessioni in fibra ottica. Componenti e caratteristiche minime dell apparato: Emettitrice Gate in/out Barriera Gate in/out Display grafico con possibilità di proiezioni complesse; Stampa ticket con 4 o più linee di stampa; Deposito ticket da 5000 o più, pezzi da almeno 200 gr./mq. Termo regolazione. Distacco controllato e calibrato della sbarra; Sensore per la segnalazione del distacco della sbarra stessa; Sbarra senza profili taglienti. Asta pieghevole per locali con altezza max mt 2,40. Tempo di apertura/chiusura non superiore a 2 secondi Casse automatiche È prevista l installazione di 4 casse automatiche, una per ogni quadrante del parcheggio. La cassa automatica dovrà consentire il pagamento del parcheggio in base alla tipologia di accesso dell utente: biglietti bar code, biglietti prenotati Web, tessere di prossimità (con tecnologia tag HF/UHF passivo). Le casse automatiche dovranno essere collegate in rete LAN con il server centrale attraverso connessioni in fibra ottica. Componenti e caratteristiche minime dell apparato: Emettitrice, cassa automatica e cassa manuale Cassa automatica Unità di lettura/scrittura titoli dotata di bocchetta per ticket barcode. Gruppo di codifica titoli intercambiabile tra gli apparati. Unità di lettura scrittura dei titoli multifunzionali RFID (tag HF/UHF passivo). Sistema di apertura e chiusura automatica della bocchetta per monete del tipo antimanipolazioni. Chiavi differenziate per l apertura della porta di accesso ai contenitori, ai porta contenitori e per l estrazione delle cassette monete e banconote. Cassaforte monete inaccessibile al manutentore, blindata nella struttura e non asportabile. Chiave speciale non riproducibile per l apertura delle cassette monete e banconote. Lettura e scrittura biglietti bar code. Lettura e scrittura tessere di prossimità (con tecnologia tag HF/UHF passivo). Monitor LCD a colori. Gestione multilingue. Sistema di allarme furto tramite sensori in caso di estrazione forzata di contenitori di cassette monete e banconote. Lettore e codificatore per accettazione monete, per un minimo di 4 conii (10/20/50cent./1/2 ) dotato di almeno 4 contenitori ad alta capacità autoricaricanti per un totale di almeno n pezzi Pag. 10/19

11 da n 1 cadauno. Pre cassa di pentimento per la restituzione delle somme versate (monete e banconote) in caso di interruzione della transazione. Lettore di banconote nei quattro sensi. Lettore e codificatore accettazione banconote, per un minimo di 5 tagli (5/10/20/50/100 ). Restituzione del resto in monete e banconote. Rendimonete con dispenser. Rendibanconote con dispenser minimo 2 tagli (5/10 ). Pagamento con Carta di Credito e Debito EMV con digitazione PIN, con controllo on line della transazione. Contrassegno da marcatura CE Casse manuali Dovranno essere installate due Cassa manuali per consentire agli operatori del parcheggio di supportare l utenza in caso di particolari esigenze. Le due postazioni dovranno essere dotate di tutto il software e l hardware necessario per leggere e/o emettere biglietti sostitutivi, leggere e/o ricaricare tessere con tecnologia HF/UHF passivo, consentire il pagamento con carta di credito. La cassa manuale, per ovvi motivi tecnici, deve essere collegata al server (centrale dati) installato nel locale tecnico situato nel parcheggio. Dalla cassa manuale deve essere possibile controllare tutti gli apparati del parcheggio e gestire tutti gli eventi e le anomalie del sistema Sistema Interfonico Tutti gli apparati devono essere dotati di sistema di comunicazione con il Locale Presidio, compreso il Locale Tecnico sede del server centrale, al fine di contattare il personale addetto, in caso di particolari esigenze. Il sistema proposto dovrà garantire anche la possibilità di deviare le chiamate verso la sede Centrale della Stazione Appaltante ovvero verso un numero telefonico preimpostato. Componenti e caratteristiche minime dell apparato: Sistema Interfonico Centrale interfonica modulare. Tecnologia adottata integralmente nel sistema. Possibilità di indirizzare la chiamata interfonica dell utente ad almeno un numero di telefono; Possibilità di inviare un comando attuativo tramite un tasto del telefono. Creazione di una rete di centrali interfoniche digitali. Disponibilità di punti interfonici SOS Pannelli a messaggio variabile All esterno del parcheggio, alla quota stradale della viabilità ordinaria comunale, dovranno essere installati almeno 3 pannelli a messaggio variabile, per comunicare all utenza l informazione sulla disponibilità e il numero di posti del parcheggio. Il pannello digitale dovrà comunicare con la centrale dati attraverso la rete in fibra ovvero su rete WiFi ovvero tramite GSM. Componenti e caratteristiche minime dell apparato: Pannelli messaggio a Pannello full matrix (matrice completa) monocromatico ad alta visibilità; Pag. 11/19

12 variabile layout: variabile in base al font utilizzato; max 16 caratteri x 6 righe; luminosità a regolazione automatica controllata da sensore elettronico a rilevamento frontale diretto (lato caratteri) variabile in funzione della luce esterna con 16 livelli per ottenere la migliore leggibilità e contrasto in ogni condizione di luce; contenitore in lamiera di alluminio, anticorrosione, spessore, 15/10 elettrosaldato ed ABS fissato su palo od a muro mediante staffaggio inox; schermo in policarbonato trasparente spess. 4/5mm; antivandalismo, antinfortunio, antiabrasione, ignifugo, antiriflesso, resistente ai raggi U.V., ad adesivi, carburanti, scritte e vernici; doppio filtro antipolvere; verniciatura con polveri epossidiche di colore grigio ferro; apposito interfaccia di collegamento al sistema di controllo dell area parcheggio per l esatta informazione sulla disponibilità di posti auto. Scritta LIBERO e COMPLETO numero di posti liberi; Interfaccia di collegamento al server parcheggio per informazione su disponibilità di posti auto Sistemi di Pagamento Le forme di pagamento dovranno essere quelle standard e cioè in contanti (monete e carta), carte di credito standard EMV certificato, carte pre pagate. Il sistema dovrà, inoltre, gestire forme di pagamento più evolute: Interfaccia con sistema di pagamento mobile. Interfaccia con sistema di prenotazione della sosta. Interfaccia certificata per tecnologia TELEPASS. 7. Manutenzione Sugli impianti deve essere garantita, fornendo un adeguato piano da allegare al Progetto Tecnico, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti. La manutenzione ordinaria dovrà prevedere almeno una tempistica programmata degli interventi con la tipologia di attività previste, mentre la manutenzione straordinaria dovrà garantire tempi di intervento entro le 12 ore dalla richiesta e tempi di ripristino degli impianti anche con sostituzione componenti entro 48 ore dalla richiesta. 8. Formazione e Assistenza L Impresa concorrente dovrà redigere un piano di formazione e un piano di assistenza da erogare sia ante che post go live Formazione L appalto prevede che la Impresa concorrente fornisca un Piano di Formazione, da allegare al Progetto Tecnico, da somministrare al personale addetto all utilizzo del sistema di gestione automatizzata della sosta. Il piano formativo deve prevedere sia ore d aula che ore di training on the job. L attività di formazione è volta a trasferire il know how sull utilizzo della soluzione a tutta l utenza, coerentemente con i diversi profili. L obiettivo è di addestrare i gestori del sistema, il personale che interagirà con il sistema come operatore, sia all interno dell area come supporto amministrativo, il personale che in ogni modo nella struttura interagirà con il sistema o dovrà offrire supporto alle diverse tipologie di utenti. Pag. 12/19

13 L Impresa concorrente dovrà predisporre allo scopo un piano di formazione per l addestramento e l uso del Sistema. Il piano avrà lo scopo di rendere il più rapido possibile l inserimento all interno della Stazione Appaltante. Il piano dovrà indicare i profili di formazione nei quali si articola. Ciascun profilo di formazione sarà orientato al training di una specifica funzione o sevizio. Per ciascun profilo di formazione, l Impresa concorrente dovrà prevedere una prima formazione di base riguardante gli aspetti generali del sistema e poi una seconda fase sulle funzionalità operative del servizio Assistenza post avvio In questa fase occorre prevedere l affiancamento di personale specializzato della ditta aggiudicataria che, per un periodo da concordare, ma comunque non inferiore ai 10 giorni, affiancherà il personale della Stazione Appaltante. Tale fase comporterà, per ciascun profilo, il supporto all uso con training on the job ed approfondimento di tutte le procedure relative al servizio. Si dovrà prevedere help desk e assistenza operativa agli utenti, per l uso appropriato delle applicazioni software. Dopo aver rilevato, attraverso l help desk e il personale specializzato, le difficoltà ed i livelli di confidenza degli utenti riguardo ai servizi di competenza, la ditta aggiudicataria dovrà provvedere ad una seconda fase di formazione, nella quale, oltre a ricapitolare i contenuti già erogati, si dovranno focalizzare e dirimere tutti gli aspetti controversi che siano stati evidenziati nell esercizio. 9. Interfacciabilità del Sistema 9.1. Interfaccia verso Sistema in uso L obiettivo della Stazione Appaltante è di acquisire un sistema di gestione automatizzata della sosta che sia di tipo open, cioè interfacciabile con altri sistemi o che, comunque, renda possibile la comunicazione con altre strutture attraverso opportune interfacce e/o connettori software. Il sistema deve esporre verso il mondo esterno un paradigma di comunicazione, scritto in linguaggio standard e opportunamente documentato (preferibilmente utilizzando la tecnologia WEB Services, con i dati trasmessi sotto forma di pacchetti SOAP), che sia in grado di rispondere opportunamente alle richieste di accesso ai dati provenienti da altri sistemi. Nel progetto tecnico l Impresa concorrente dovrà indicare il livello di interfacciabilità con sistemi esterni, le modalità tecniche con cui questo avviene e le eventuali prescrizioni. Il sistema, inoltre, dovrà essere in grado di: importare l anagrafica dei clienti che risultano censiti nel sistema di gestione della sosta attualmente in uso presso altre aree di parcheggio. esportare l anagrafica dei clienti che risultano censiti nel sistema proposto per renderlo disponibile verso il sistema in uso decodificare le tessere abbonamenti attualmente in uso e consentire l accesso al parcheggio verificando la disponibilità di credito interrogando il sistema legacy. Esempio di interfacciabilità: sul sistema proposto si crea un abbonamento per l accesso al Parcheggio di Piazza della Libertà; lo stesso abbonamento autorizza l utente ad accedere al Parcheggio Foce Irno; l utente accede al Parcheggio Foce Irno; il sistema in uso, decodifica la tessera di abbonamento, e interrogare il sistema proposto comunicando il codice dell abbonato (utilizzando, ad esempio, un Web service); il sistema proposto verifica la presenza in banca dati del codice fornito e i permessi di ingresso; il sistema proposto (utilizzando sempre un opportuno Web Service) darà l abilitazione al transito; la trasmissione dei dati potrà avvenire tramite canale sicuro SSL o attraverso una Virtual Private Network (VPN) tra i due sistemi. Pag. 13/19

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA

CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA Provincia di Torino SETTORE POLITICHE EDUCATIVE E SOCIALI UFFICIO ISTRUZIONE CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA PERIODO SETTEMBRE 2015 GIUGNO 2020 1 INDICE

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia.

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia. Prot. n. 2015/0030845 Borgomanero lì, 20 agosto 2015 Tit. 6 Cl. 4 Fasc. 256 C.so Cavour n. 16 28021 Borgomanero (No) DIVISIONE TECNICA tel. 0322 837731 fax 0322 837712 PEC: protocollo@pec.comune.borgomanero.no.it

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

CONTRATTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI VALORIZZAZIONE DEI BREVETTI DI PROPRIETA DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA.

CONTRATTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI VALORIZZAZIONE DEI BREVETTI DI PROPRIETA DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA. CONTRATTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI VALORIZZAZIONE DEI BREVETTI DI PROPRIETA DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA. CIG: Z6618122FF L anno 2016, il giorno. del mese di. 2016 Con la presente scrittura

Dettagli

! " #$%&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&& #'%&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

!  #$%&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&& #'%&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&& SOCIETA DI GESTIONE AEROPORTUALE AEROPORTO INTERNAZIONALE DELL UMBRIA SAN FRANCESCO D ASSISI! " #$%&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&& #'%&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&& #$ $)#)$$!" # euro a) Importo fornitura e posa in opera

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE Clausola tipo 1 Definizioni L Assistenza telefonica e/o online ha ad oggetto un servizio di call center di helpline via telefonica e/o telematica (via email o web

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE VI RESPONSABILE DEL SETTORE: DR. PIER PAOLO MANCANIELLO Registro Generale n. 1938 del 31.12.2013 Registro Settore n. 73 del 27.12.2013 OGGETTO:.Fornitura

Dettagli

COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona

COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona Determinazione del 16.04.2014 N Generale: 81 N Settoriale: 24 AREA AMMINISTRATIVA UFFICIO OGGETTO: APPALTO LAVORI CIMITERIALI. AFFIDAMENTO DIRETTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CONCESSIONE IN USO ESCLUSIVO IRREVOCABILE (I.R.U.) O, IN ALTERNATIVA, SERVIZIO DI FIBRA SPENTA, ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE PER ALMENO 24 MESI DI DUE COPPIE DI FIBRE

Dettagli

AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA. Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575

AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA. Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575 AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575 SCHEMA di CONTRATTO PER LA FORNITURA DI N..AUTOBUS LOTTO..N..AUTOBUS LOTTO.

Dettagli

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA allegato B) CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI SACCHETTI IN MATER-BI PER LE RACCOLTE DIFFERENZIATE C.I.G. 3581325ADF Art. 1 PREMESSA 1. Il presente Capitolato d Oneri ha per oggetto l affidamento della

Dettagli

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150 C.F. 92515670153, con sede in Lodi Via Haussmann

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE 75 REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 105/I0029624P.G. NELLA SEDUTA DEL 27/04/2004 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO relativo alla Procedura selettiva n. 238/2014 ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs. n.163/2006 per l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza di carattere

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA Azienda Unità Sanitaria Locale Latina con sede legale in V.le P.L. Nervi Centro Direzionale Latinafiori/torre G2 04100 Latina codice fiscale

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE.

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE. Pag. 1 di 6 CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO AL SERVIZIO FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO 1 Pag. 2 di 6 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO --------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di gestione dell albo fornitori telematico e delle gare on-line da parte

Dettagli

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA 1) PROCEDURA PER LE RICHIESTE DI ALLACCIAMENTO DI NUOVI PUNTI DI CONSEGNA/RICONSEGNA...2 1.1) PREMESSA...2 1.1.1) La richiesta...2 1.1.2) La

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO DI RETE COMUNE PER LA CONNESSIONE. l sig. o la società.,sede legale, persona del legale

CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO DI RETE COMUNE PER LA CONNESSIONE. l sig. o la società.,sede legale, persona del legale CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO DI RETE COMUNE PER LA CONNESSIONE Tra: l sig. o la società.,sede legale, persona del legale rappresentante pro-tempore, in proprio nonché quale procuratore di.,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Prot. 9770 del 09/11/2012 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Fornitura in Full Rent di n. 2 autovetture 4x4 SALERNO, 09/11/2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ing. Bernardo Saja Oggetto dell appalto Qualità

Dettagli

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Città di Morcone (BN) SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Tel. 0824 955440 - Fax 0824 957145 - E mail: responsabileeconomico@comune.morcone.bn.it CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECUPERO

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI relativo al noleggio con riscatto di n. 1 gascromatografo, con rivelatore massa CIG:32821335D4 PREMESSA

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI relativo al noleggio con riscatto di n. 1 gascromatografo, con rivelatore massa CIG:32821335D4 PREMESSA CAPITOLATO SPECIALE D ONERI relativo al noleggio con riscatto di n. 1 gascromatografo, con rivelatore massa CIG:32821335D4 PREMESSA Le prescrizioni del presente capitolato disciplinano il contratto di

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI UMBERTO I G. M. LANCISI G. SALESI - ANCONA SERVIZIO DI ODONTOPROTESI PER LA REALIZZAZIONE DI PROTESI MOBILI A FAVORE DI ONCOLOGICI E PER ORTODONZIA INTERCETTIVA

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA)

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) L anno DUEMILA... il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. Premesso che:

Dettagli

E.T.R.A. S.P.A. La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi),

E.T.R.A. S.P.A. La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi), E.T.R.A. S.P.A. CONTRATTO DI SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA.- Tra: La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi), Largo Parolini n.82/b, C.F. n.03278040245, che interviene

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO 1 COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO OGGETTO: Fornitura di punto luce su palo relativi al progetto di "Riqualificazione della viabilità del centro antico di Martignano:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA DEL PERIODICO COMUNALE IL GIORNALE DI CORSICO E DI ALTRI PRODOTTI TIPOGRAFICI

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA DEL PERIODICO COMUNALE IL GIORNALE DI CORSICO E DI ALTRI PRODOTTI TIPOGRAFICI LOTTO 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA DEL PERIODICO COMUNALE IL GIORNALE DI CORSICO E DI ALTRI PRODOTTI TIPOGRAFICI. (PERIODO: gennaio 2016/ dicembre 2016) CIG:

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/01/2016 31/12/2016 PER LA SOCIETA AZIENDA PLURISERVIZI MACERATA S.P.A. (A.P.M.) http://www.apmgroup.

FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/01/2016 31/12/2016 PER LA SOCIETA AZIENDA PLURISERVIZI MACERATA S.P.A. (A.P.M.) http://www.apmgroup. FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01/01/2016 31/12/2016 PER LA SOCIETA AZIENDA PLURISERVIZI MACERATA S.P.A. (A.P.M.) http://www.apmgroup.it/ CAPITOLATO FORNITURA 1 CARATTERISTICHE GENERALI DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI

REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI AREA INNOVAZIONE TECNOLOGICA SETTORE SISTEMI INFORMATIVI REGOLAMENTO PER LA PROCEDURA DI CONCESSIONE E NORME DI UTILIZZO DEI TELEFONI CELLULARI AZIENDALI Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE IV: IL RESPONSABILE DEL SETTORE: Ing. Pasquale Matrisciano Registro Generale n. 91 del 10/02/2015 Registro Settore n. 12 del 06/02/2015 O

Dettagli

Gelsia ambiente S.r.l. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Gelsia Srl. Socio Unico Gelsia srl. Sede Sociale: Via Caravaggio26/a.

Gelsia ambiente S.r.l. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Gelsia Srl. Socio Unico Gelsia srl. Sede Sociale: Via Caravaggio26/a. CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CARBURANTI (BENZINA VERDE E GASOLIO) PER LE AUTOVETTURE E AUTOMEZZI DI GELSIA SRL, AEB SPA E GELSIA AMBIENTE SRL TRAMITE CARTE MAGNETICHE Gelsia ambiente

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO Per

SCHEMA DI CONTRATTO Per SCHEMA DI CONTRATTO Per L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA PER LA VALUTAZIONE DEGLI ASPETTI ECONOMICO AZIENDALI SOTTOSTANTI ALL IPOTESI DI INTERNALIZZAZIONE DELL ATTIVITA DI GESTIONE DEI

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO Per

SCHEMA DI CONTRATTO Per SCHEMA DI CONTRATTO Per L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA LEGALE IN MATERIA DI SERVIZI PUBBLICI LOCALI E PARTECIPAZIONI SOCIETARIE PER LA VALUTAZIONE DEGLI ASPETTI GIURIDICO - AMMINISTRATIVI SOTTOSTANTI

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

Guida a SaraFree. Garanzia RCA

Guida a SaraFree. Garanzia RCA Guida a SaraFree Garanzia RCA Mod. 269/C ed. 01/2006 1 Condizioni Particolari di Assicurazione SaraFreeDay (cod. 272/B) 2 GARANZIE DI RESPONSABILITÀ CIVILE 1. Regolamentazione contrattuale La presente

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.G. 0437368F79 Pagina 2 di 5 INDICE ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

AVVISO INDAGINE DI MERCATO

AVVISO INDAGINE DI MERCATO COMUNE DI SANT ANASTASIA ( PROVINCIA di NAPOLI ) Area Finanziaria - Servizio Tributi Ufficio TARI Piazza Siano n.2 80048 Sant Anastasia AVVISO INDAGINE DI MERCATO Per manifestazione di interesse a partecipare

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la realizzazione di una campagna di comunicazione per la

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la realizzazione di una campagna di comunicazione per la Rep. n. Fasc.n. REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ CONTRATTO per la realizzazione di una campagna di comunicazione per la prevenzione del tabagismo rivolta ai giovani minorenni (fascia d

Dettagli

RISCUOTITRICI AUTOMATICHE, PUNTI CASSA AZIENDALI, CASSEFORTI

RISCUOTITRICI AUTOMATICHE, PUNTI CASSA AZIENDALI, CASSEFORTI ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO E D ONERI RISCUOTITRICI AUTOMATICHE, PUNTI CASSA AZIENDALI, CASSEFORTI A) RISCUOTIRICI AUTOMATICHE A.a) Riscuotitrici proprietà dell Azienda: collocazione e caratteristiche

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI: MANGIME PER CANI E GATTI IMPORTO DISPONIBILE 47.603,31 OLTRE

Dettagli

COMUNE DI CALUSO Provincia di Torino

COMUNE DI CALUSO Provincia di Torino COMUNE DI CALUSO Provincia di Torino COPIA SETTORE AMMINISTRATIVO E DEI SERVIZI ALLA PERSONA DETERMINAZIONE N. 40 del 18-05-2016 (art. 183, comma 9 del D.lgs. 18-08-2000 n. 267) OGGETTO : Servizio di ristorazione

Dettagli

Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 256 di data 07.10.2014 S C H E M A D I C O N V E N Z I O N E

Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 256 di data 07.10.2014 S C H E M A D I C O N V E N Z I O N E Allegato alla deliberazione della Giunta Comunale n. 256 di data 07.10.2014 IL SINDACO F.F. F.to Lucia Vicentini IL SEGRETARIO COMUNALE F.to dott.ssa Tiziana Angeli S C H E M A D I C O N V E N Z I O N

Dettagli

Impianti per la pubblicità diretta Gestione e manutenzione di transenne parapedonali

Impianti per la pubblicità diretta Gestione e manutenzione di transenne parapedonali CITTA DI SALSOMAGGIORE TERME SETTORE 3 TERRITORIO ED INFRASTRUTTURE Servizio Ambiente Viale Romagnosi, 7 43039 Salsomaggiore Terme (PR) Tel. 0524/580239 Fax 0524/580299 www.comune.salsomaggiore-terme.pr.it

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 38/12 del 30.9.2014 ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE SOMMARIO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DEL SERVIZIO AUTOVELOX CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il Sopraordinato al Comando della Polizia Municiaple V.Questore I. Dirigente Dott. Francesco Accordino ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO E MODALITA

Dettagli

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione.

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione. COMUNE DI FUCECCHIO Prot. n. 31278 del 14/12/2012 Spett.le Ditta Dataaccess Consulting Srl Via Don Milani 18 51031 - Agliana (PT) PEC dataccess@pec.it Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE AFFARI GENERALI, CONTABILIZZAZIONE E CONTROLLI AZIANDALI INTEGRATI Decreto n. 72 del 11 giugno 2015 Oggetto:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art. 2 Durata dell appalto Art. 3 Erogazione

Dettagli

autostrada del Brennero

autostrada del Brennero SOCIETÀ PER AZIONI AUTOSTRADA DEL BRENNERO - TRENTO autostrada del Brennero SERVIZIO DI PULIZIA DELLE STAZIONI AUTOSTRADALI E PERTINENZE VARIE DELLA SOCIETA SERVIZIO BIENNALE CIG 5806482C84 5 SCHEMA DI

Dettagli

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

Specifiche Tecniche CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI MINIME PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO

Specifiche Tecniche CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI MINIME PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO Specifiche Tecniche CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI MINIME PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO 1. Caratteristiche Generali I buoni pasto sono di tipo elettronico e si devono utilizzare attraverso carte elettroniche

Dettagli

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente.

OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. OGGETTO: Regolamento per richiesta tessera a scalare da parte di soggetti autorizzati all attività di noleggio con conducente. La tessera a scalare permette l accesso alla viabilità aeroportuale e l accesso

Dettagli

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO repertorio n Agenzia delle Entrate Registrato a Rieti il n serie versati COMUNE DI FARA IN SABINA Provincia di Rieti Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO SPORTELLO

Dettagli

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal.

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub E) OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. IMPRESA: (denominazione e codice

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE C.I.S.A.P. CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI ALLA PERSONA Comuni di Collegno e Grugliasco DETERMINAZIONE N 166/2014 DEL 30/12/2014 ORIGINALE Oggetto: affidamento servizio di assistenza e manutenzione

Dettagli

Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA. Contratto di appalto. L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento

Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA. Contratto di appalto. L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA Contratto di appalto L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento Regionale della Programmazione della Presidenza della Regione

Dettagli

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia Istituto di Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna Sede legale Via Fura, 96 C.F. 98092990179-25125 Brescia Tel. 030.3533151 030.3534893 Fax 030.3546123 e-mail: iabrescia@provincia.brescia.it sito

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Villacidro Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali,Pubblica Istruzione, Sport e Turismo Tel- 070/93442213 15 fax 070/9316066 e-mail affarigenerali@comune.villacidro.vs.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI SETTORE PROTEZIONE CIVILE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. OGGETTO: Fornitura di un software per la gestione della Sala

PROVINCIA DI BRINDISI SETTORE PROTEZIONE CIVILE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. OGGETTO: Fornitura di un software per la gestione della Sala Allegato A alla Determinazione Dirigenziale n - del PROVINCIA DI BRINDISI SETTORE PROTEZIONE CIVILE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Fornitura di un software per la gestione della Sala Operativa

Dettagli

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa Allegato sub. A SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/62311 Fax 0588/65470 Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014 Alle

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la fornitura di un citometro da banco a flusso di ultima

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la fornitura di un citometro da banco a flusso di ultima Rep. n. Fasc.n. REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ CONTRATTO per la fornitura di un citometro da banco a flusso di ultima generazione per l Istituto Superiore di Sanità. L'anno., il giorno.

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli