Istruzioni per la gestione e rendicontazione dei progetti Bandi 2010

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istruzioni per la gestione e rendicontazione dei progetti Bandi 2010"

Transcript

1 Istruzioni per la gestione e rendicontazione dei progetti Bandi 2010 I riferimenti degli sportelli del CSV per richieste di chiarimento e per la consegna dei documenti sono i seguenti: Luogo Indirizzo Telefono Apertura Bussolengo via A. De Gasperi, c/o ufficio Informagiovani Legnago via Settembre n. 29, c/o Comune Villafranca Verona via Rinaldo da Villafranca, 9/A, c/o Centro Sociale via Cantarane c/o ex Caserma Santa Marta interno 1 lunedì Consultare sul sito i giorni di apertura martedì Consultare sul sito i giorni di apertura martedì Consultare sul sito i giorni di apertura dal lunedì al venerdì 9-13, martedì e giovedì anche Aspetti di carattere generale Condizioni di finanziamento (pag. 7- Indicazioni Generali dei Bandi 2010) 1. Sono ammissibili solo le spese direttamente ed esclusivamente imputate al progetto. Le spese non documentabili o documentabili in modo generico (come ad esempio i rimborsi spesa forfetari), anche se relative al progetto, non sono ammesse. 2. Le spese devono far riferimento al periodo di realizzazione del progetto ed essere regolarmente documentate. Sono ammesse spese per la preparazione all avvio dell attività, ma non quelle sostenute prima della presentazione del progetto. 3. Le spese per acquisto di beni o servizi dovranno essere intestate al capofila o ai soli partner OdV iscritte al Registro Regionale del Volontariato e riportare l indicazione del titolo del progetto. 4. Si ricorda che ai sensi dell art. 2, comma 2, legge 266/91 i volontari dell associazione proponente o dei partner non possono essere né dipendenti, né collaboratori, né essere retribuiti in alcun modo. E inoltre vietata, ai fini del presente bando, la richiesta di fornitura di beni e/o servizi ad aziende/organizzazioni in cui un dirigente dell associazione sia impiegato come titolare o amministratore. 5. Nei bandi dove è prevista la possibilità di indicare spese di viaggio, i rimborsi spese per l utilizzo del proprio mezzo per attività del progetto, saranno riconosciuti nella misura di 0,26 al chilometro. 6. Le spese generali (affitto della sede, spese telefoniche generali, cancelleria, segreteria) sono rimborsate, fino ad un massimo pari al 5% del costo complessivo a consuntivo, previa dichiarazione sostitutiva del legale rappresentante dell OdV.

2 7. Il CSV si riserva di richiedere le fatture in originale per attestare sulle stesse la percentuale di finanziamento imputabile al progetto. 8. Non sono ammissibili e pertanto il loro valore economico sarà stralciato dal totale delle spese presentato a rendiconto: spese per attività ordinaria dell Associazione (stampa bollettino associativo, promozione dell associazione ecc.); spese per attività promozionali dell OdV proponente non direttamente connesse al progetto; spese relative a seminari, convegni, alimentari, bevande e comunque ogni spesa non direttamente collegata al progetto; spese di progettazione; i contributi diretti a persone bisognose in forma monetaria e/o di fornitura di beni; le spese relative ad attività commerciali e produttive marginali come individuate dal D.M. delle Finanze del Si rimanda al Manuale per la gestione dei progetti per una descrizione dettagliata delle condizioni di finanziamento e della gestione dei documenti. Il CSV dovrà comunque essere ritenuto estraneo a qualsiasi rapporto e/o contratto che si dovesse instaurare tra l OdV ed eventuali soggetti terzi per la realizzazione del progetto. Di conseguenza, il CSV non potrà essere ritenuto responsabile di alcun danno, diretto o indiretto, subito da ciascuna delle parti a titolo contrattuale o extracontrattuale in relazione al progetto finanziato. Promozione del progetto (pag. 8 Indicazioni Generali dei Bandi 2010) 1. Il progetto dovrà essere adeguatamente promosso. In tutte le occasioni di comunicazione formale (manifesti, volantini, conferenza stampa, articoli, ecc.) e nei prodotti dovrà comparire esplicitamente la dicitura Con il contributo del CSV di Verona. Laddove è possibile dovrà comparire anche il logo del CSV stesso (disponibile presso la sede del CSV o reperibile sul sito 2. Per dare una maggiore visibilità ai risultati del progetto ed al fine di assicurare un adeguato coinvolgimento e coordinamento con iniziative analoghe in atto nel territorio, si richiede che la pubblicità delle iniziative ed i prodotti di ciascun progetto vengano trasmessi preventivamente al CSV per presa visione e divulgazione. Le comunicazioni con i mass media devono essere preventivamente autorizzate dal CSV. La mancata osservanza di queste indicazioni comporta la decurtazione del contributo in sede di rendiconto. 3. Il CSV di Verona ha stampato delle etichette adesive che le OdV devono applicare sulle attrezzature acquistate nell ambito di un progetto. Modalità di rendicontazione (pag. 9 Indicazioni Generali dei Bandi 2010) 1. La modulistica per la rendicontazione è reperibile sul sito e si può richiedere presso gli sportelli del CSV. Va presentata alla conclusione del progetto e non oltre la data indicata in ogni singolo bando. E necessario adottare i seguenti criteri: relazione di verifica degli obiettivi previsti e dei risultati conseguiti; presentazione del piano economico consuntivo del progetto e dei giustificativi di spesa con valore legale (fatture, scontrini fiscali, ricevute firmate, ecc.) relativi al periodo di realizzazione del progetto; attinenza dei giustificativi di spesa al progetto approvato; compilazione del questionario della ricerca Fondazione Zancan. 2. Gli importi presentati a rendiconto devono essere conformi, per ogni categoria di spesa, a quanto indicato nel preventivo di spesa ed a quanto riportato nella lettera di approvazione del progetto. Sarà ammesso, per i bandi che prevedono più categorie, uno scostamento non superiore al 20% per ciascuna categoria. Non saranno ammesse spese non indicate nel preventivo di spesa.

3 3. Il saldo del contributo sarà erogato a seguito della verifica sulla rendicontazione presentata. Nel caso di rendicontazione in regola per le attività realizzate e per la correttezza delle pezze giustificative, ma con importo presentato a consuntivo inferiore al contributo impegnato, il saldo sarà limitato alle spese rendicontate. 4. Qualora il progetto non sia stato realizzato completamente e/o la documentazione delle spese sostenute presentata non sia pertinente al progetto e/o non sia stata inviata entro i termini indicati dal CSV, l OdV beneficiaria si impegna a restituire il contributo ricevuto entro 15 giorni dalla richiesta del CSV. 5. L OdV si impegna, in sede di rendicontazione, a documentare altri contributi, pubblici e privati, ricevuti per lo stesso progetto. Il saldo del contributo del CSV sarà erogato a condizione che, cumulato con altri contributi, non superi l entità complessiva dell intervento. Non è ammessa la cessione del credito ad altre OdV. 6. Congiuntamente alla rendicontazione, l OdV titolare dovrà presentare una relazione finale che illustri il percorso fatto, nonché il materiale eventualmente prodotto (manifesti, documenti, video, dispense, ecc.). La relazione sarà valutata affinché, da essa, possa evincersi l attività progettuale effettivamente realizzata, i risultati ottenuti rispetto agli obiettivi iniziali ed i costi sostenuti. Vengono ribaditi ulteriori vincoli di costo ed i criteri di ammissibilità generali delle spese: presentazione di documenti di spesa con valore legale/fiscale (fatture, ricevute firmate-intestate, etc.); i costi per il personale non potranno superare gli importi indicati nel preventivo ed i limiti massimi indicati in ogni bando. Ai fini del riconoscimento della spesa sarà necessario presentare copia della lettera d incarico o del contratto, copia delle buste paga con modello F24 (versamento imposte e contributi). Si ricorda che su spese relative a personale interno, esterno o collaborazioni gravano l imposta IRAP e l obbligo delle ritenute fiscali in qualità di sostituto d imposta; i rimborsi spese per i volontari non possono essere forfettari e dovranno essere documentati; la nota spese va debitamente firmata per responsabilità dal rappresentante legale dell associazione (il fac-simile è reperibile sul sito internet sono ammesse spese documentate mediante scontrini fiscali (importo massimo 50,00) solo se riassunti nel modello di riepilogo (il fac-simile è reperibile sul sito internet firmato dal legale rappresentante e completo di descrizione ove non sia possibile risalire alla natura del materiale acquistato; in caso di rimborsi forfetari ad enti/associazioni senza partita IVA sono ammesse note di debito per un importo pari al 5% del costo complessivo del progetto, fino ad un massimo di 300,00. Tale limite non è cumulativo, ma vale per ogni ente/associazione a cui ci si rivolge per l attività del progetto. Per importi superiori è necessario allegare i relativi giustificativi di spesa; Monitoraggio in itinere (pag. 10 Indicazioni Generali dei Bandi 2010) 1. Il CSV può sottoporre i progetti ammessi a contributo a verifiche, sia nel corso della loro realizzazione sia a conclusione delle attività, per valutare il raggiungimento degli obiettivi in relazione a quelli prefissati. 2. Nel caso di accertamento di cause che inducano a ritenere non realizzabile la prosecuzione del progetto, ovvero di un uso del contributo non conforme alle finalità per le quali è stato impegnato, il Consiglio Direttivo del CSV può, in qualsiasi momento, disporre l interruzione degli accrediti e chiedere la restituzione delle somme già erogate. Il Consiglio valuterà inoltre apposite azioni nei confronti delle associazioni richiedenti e l esclusione dai successivi bandi.

4 Aspetti specifici Bando specifico - Scadenze e tempi massimi di realizzazione del progetto - Modalità di erogazione dei finanziamenti - Condizioni di finanziamento - Modalità di erogazione dei finanziamenti - Gestione del progetto Lettera di approvazione - Contributo impegnato - Importo da rendicontare, suddiviso per singole categorie di spesa - Eventuali note sulla non ammissibilità delle spese o condizioni particolari - Termini per la gestione del progetto (avvio, chiusura) Formulario del progetto e preventivo di spesa Corrispondenza voci di spesa Rispetto dei vincoli di costo Coerenza / inerenza delle spese rispetto alle attività Spese documentabili

5 Documenti da utilizzare Non saranno accettati documenti non compilati sui modelli predisposti disponibili all indirizzo: Avvio del progetto L approvazione del progetto viene comunicata tramite l invio di una comunicazione scritta e della convenzione tra il CSV e l associazione capofila (duplice copia: una resta all associazione, una va restituita). L erogazione del finanziamento verrà anticipata solo dopo la sottoscrizione della convenzione e l avvio delle attività previste dal progetto secondo i termini indicati in ogni bando, pena il decadimento del contributo impegnato. Non sarà erogato alcun acconto per le associazioni che hanno rendicontazioni di progetti precedenti dello stesso tipo di bando ancora in sospeso, a meno che non sia stata indicata una data di conclusione successiva. Per il bando formazione inoltre vanno spediti anche: - Elenco degli allievi (MOD 08) - Calendario delle lezioni (MOD 09) Riformulazione del progetto L associazione che ritiene il contributo assegnato non sufficiente per realizzare l intero progetto può ridimensionare l attività riformulando il progetto stesso (formulario) e/o il piano preventivo di spesa e chiedendo autorizzazione al CSV prima dell avvio, se ciò determina un cambiamento sostanziale. Variazioni (MOD 01) Le variazioni sopravvenute dopo l avvio del progetto devono essere comunicate tempestivamente al CSV prima che siano attuate, e vanno sottoposte ad approvazione. Riguardano: le azioni del progetto; voci di spesa; i tempi di realizzazione, etc. Richiesta II acconto (MOD 02) Se previsto dal bando (solo per progetti Solidarietà e Rete) è possibile richiedere un acconto intermedio. Occorre presentare una relazione sullo stato di avanzamento del progetto e documenti di spesa per un totale pari almeno a quanto ricevuto con il primo acconto. Chiusura del progetto - Dichiarazione di conclusione del progetto (MOD 03). - Dichiarazione di responsabilità (MOD 04). - Relazione sociale (ogni bando ha la propria: MOD 05 MOD 06 MOD 14). - Scheda finanziaria (MOD 07 MOD 15) - Autocertificazione (MOD 07 bis) prevista nei seguenti casi: Bando Solidarietà Contributo inferiore o uguale a 5.000,00 Formazione corsi Contributo inferiore o uguale a 2.000,00 Volontariato Internazionale Qualsiasi importo ATTENZIONE: non è necessario allegare le pezze giustificative, ma nella scheda finanziaria vanno indicati gli estremi e gli importi dei documenti di spesa. Per i progetti di formazione inoltre: - Registro presenze (MOD 10) - Riepilogo ore di presenza (MOD 11) - Questionario di fine corso (MOD 12) - Attestati di partecipazione (MOD 13) facoltativi

6 Nella tabella che segue vengono indicati i documenti da utilizzare, distinti per bando e per fase progettuale. Accanto alla descrizione c è la sigla che identifica il modello. Bando Documento Formazione individuale Solidarietà Reti Formazione corsi Percorsi didattici nella scuola Invio dell accordo con il CSV sottoscritta dall associazione capofila del progetto AVVIO Elenco nominativo allievi MOD 8 Calendario lezioni MOD 9 Formulario del progetto/preventivo di spesa modificati, se contributo inadeguato GESTIONE INTERMEDIA Richiesta di variazione MOD 1 Richiesta II acconto MOD 2 Relazione stato avanzamento del progetto II acconto Scheda finanziaria II acconto Autocerfiticazione spese (se previsto) MOD 5 MOD 7 MOD 7 BIS Conclusione MOD 3 Dichiarazione di responsabilità MOD 4 Relazione sociale MOD 5 Relazione sociale MOD 6 CONCLUSIONE Relazione sociale MOD 14 Registro presenze allievi MOD 10 Riepilogo ore MOD 11 Questionari MOD 12 Attestato di frequenza MOD 13 Scheda finanziaria MOD 7 Autocerfiticazione spese (se previsto) MOD 7 BIS Scheda finanziaria MOD 15

7 La rendicontazione delle spese: i documenti da presentare TIPOLOGIA DI SPESA Dipendente o assimilato (contratto a progetto) DOCUMENTO FINANZIARIO - Busta paga/ Ricevuta compenso - Modello F24 (se serve,indicare separatamente a quanto ammontano le trattenute del singolo collaboratore) - Dichiarazione con l indicazione del ruolo svolto nel progetto ALTRI DOCUMENTI A SUPPORTO (facoltativi) - Lettera d incarico specifica per il progetto o copia del contratto da cui risulti il riferimento del progetto PERSONALE/COLLABORATORI Collaboratore occasionale Consulente professionista Voucher - Certificazione dei compensi - Modello F24 (se serve, indicare separatamente a quanto ammonta la ritenuta del singolo collaboratore) /Parcella (con l indicazione del progetto) - Modello F24 (se serve, indicare separatamente a quanto ammonta la ritenuta del singolo consulente) - Riscontro versamento effettuato - Lettera d incarico specifica per il progetto o copia del contratto di collaborazione occasionale - Lettera d incarico specifica per il progetto Per i progetti di formazione: per i docenti devono essere rispettate le tariffe orarie massime stabilite nel bando, suddivise per fascia 1-2-3; per gli altri collaboratori (progettista, coordinatore, etc.) il costo massimo riconosciuto non deve superare le percentuali stabilite dal bando rispetto al costo totale del progetto, e anche qui vi sono tariffe orarie da non superare. Si raccomanda di indicare nella Scheda Finanziaria, accanto al nome, il ruolo di ogni singolo collaboratore. ATTREZZATURE Acquisto di materiale durevole/attrezzature Al riguardo si ricorda che sono parte del patrimonio dell associazione, e pertanto vanno registrati nell inventario. RIMBORSI SPESE Rimborso volontari e personale Nota rimborso spese alla quale allegare le relative pezze giustificative: - Scontrino fiscale - Ricevuta fiscale N.B.: rimborso al km solo per l importo max stabilito nel bando in caso di motocicli fare riferimento alle tabelle ACI per mezzi a due ruote. - Lettera d incarico, con l indicazione del progetto (si veda il modello di nota spese allegato)

8 TIPOLOGIA DI SPESA DOCUMENTO FINANZIARIO ALTRI DOCUMENTI A SUPPORTO (facoltativi) Pubblicizzazione Materiale didattico, cancelleria Noleggio di materiale - Scontrino fiscale - Scontrino fiscale Copia del materiale prodotto per la promozione del progetto con logo del CSV e dicitura Con il contributo del CSV di Verona - Contratto di noleggio - Contratto di leasing ALTRE SPESE Locazione/Affitto locali/utenze Fornitura di servizi da parte di enti non in possesso di partiva IVA, bollette, ricevute - Dichiarazione: in tal caso occorre fornire un dettaglio sulle spese vive di gestione del locale (utenze, pulizia, etc.) per la quota parte di inerenza al progetto - Note di addebito (con dichiarazione di esenzione da IVA) - Copia delle fatture/documenti contabili a cui la nota si riferisce, intestati all ente - Contratto di locazione - Contratto comodato uso gratuito - Convenzione N.B.: le note di debito sono ammesse per un importo pari al 5% del totale complessivo del progetto, fino ad un massimo di 300,00. Tale limite non è cumulativo, ma vale per ogni ente/associazione a cui ci si rivolge per l attività del progetto. Per importi superiori è necessario allegare i relativi giustificativi di spesa. Spese postali Altre spese (da specificare) - Ricevuta timbrata dalle Poste Italiane o dalla tabaccheria - Scontrino fiscale

BANDO 2 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015

BANDO 2 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015 BANDO 2 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015 1. Premessa 1.1. Il CSV della provincia di Treviso, a valere sulle disponibilità finanziarie riconosciutegli dal Fondo Speciale Regionale per il

Dettagli

Incontro per la Rendicontazione dei progetti

Incontro per la Rendicontazione dei progetti Incontro per la Rendicontazione dei progetti Gestione amministrativa del progetto: regole generali Ricezione di comunicazione ufficiale dell ente finanziatore dell approvazione del progetto Firma dell

Dettagli

BANDO 1 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015

BANDO 1 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015 BANDO 1 PER PROGETTI A RILEVANZA TERRITORIALE LOCALE 2015 1. Premessa 1.1. Il CSV della provincia di Treviso, a valere sulle disponibilità finanziarie riconosciutegli dal Fondo Speciale Regionale per il

Dettagli

PROGETTI SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO

PROGETTI SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO BANDO SERVIZIO CIVILE GIOINVOLO ANNO 2009 42 1. I progetti 1. L idea nasce dalla consapevolezza che il Servizio Civile Nazionale rappresenta per molti giovani una significativa opportunità di crescita

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO VOL.TO BANDO DI ASSISTENZA PROGETTI DI GRANDE DIMENSIONE PREMESSA Il Centro di Servizio VOL.TO, nel perseguire l obiettivo di sostenere e qualificare l attività di

Dettagli

2. SOGGETTI BENEFICIARI

2. SOGGETTI BENEFICIARI ALLEGATO A CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI, PER PROGETTI INERENTI LE TEMATICHE DEFINITE DAL PIANO REGIONALE ANNUALE DEL DIRITTO ALLO STUDIO 1. CRITERI

Dettagli

Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza

Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza Contrà Mure San Rocco, 37/A - 36100 Vicenza e-mail info@csv-vicenza.org tel. 0444 235308 - fax 0444 528488 Centro di Servizio per il Volontariato

Dettagli

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia

Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo Valentia CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA Micro Azioni Partecipate 2013 per il sostegno indiretto ad attività co-progettate e co-realizzate con le ODV della provincia di Vibo

Dettagli

Linee guida di rendicontazione e Spese Ammissibili finanziamenti nazionali e regionali. Milano, 5 febbraio 2009

Linee guida di rendicontazione e Spese Ammissibili finanziamenti nazionali e regionali. Milano, 5 febbraio 2009 Linee guida di rendicontazione e Spese Ammissibili finanziamenti nazionali e regionali Milano, 5 febbraio 2009 Premessa Riferimenti normativi: Regione Lombardia -DDUO n. 15169 del 22/12/2008; Approvazione

Dettagli

la gestione del progetto

la gestione del progetto CAPITOLO 5 2011 la Guida per la presentazione dei progetti la gestione del 5 5. LA GESTIONE DEL PROGETTO 5.1 La gestione della documentazione 5.2 La variazione del 5.3 La promozione del 5.4 Modelle e materiali

Dettagli

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione Premessa Il presente documento regola le modalità di rendicontazione, ai fini dell

Dettagli

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale programmati e realizzati con logiche di rete e di collaborazione tra più realtà per fronteggiare situazioni di disagio o esclusione sociale

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ASTI E ALESSANDRIA BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ASTI E ALESSANDRIA BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016 CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ASTI E ALESSANDRIA BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016 PREMESSA Il Centro di Servizio per il Volontariato Asti e Alessandria, nel perseguire l obiettivo di sostenere e

Dettagli

Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa.

Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa. Bando per l erogazione di contributi a sostegno di progetti imprenditoriali innovativi in ambito culturale e di industria creativa. Art. 1 Obiettivi del Bando Promuovere l avvio di progetti imprenditoriali

Dettagli

BANDO PROGETTI DI FORMAZIONE

BANDO PROGETTI DI FORMAZIONE BANDO PROGETTI DI FORMAZIONE 1 MOTIVAZIONI E FINALITÀ Il Centro di Servizio al Volontariato San Nicola (d ora in poi denominato CSVSN) nell ambito delle proprie attività intende completare il proprio piano

Dettagli

BANDO N. 4 ANNO 2015. ASSISTENZA SOCIALE seconda sessione SETTORI DI INTERVENTO: ASSISTENZA SOCIALE

BANDO N. 4 ANNO 2015. ASSISTENZA SOCIALE seconda sessione SETTORI DI INTERVENTO: ASSISTENZA SOCIALE BANDO N. 4 ANNO 2015 ASSISTENZA SOCIALE seconda sessione SETTORI DI INTERVENTO: ASSISTENZA SOCIALE BUDGET COMPLESSIVO : Euro 110.000 messi a disposizione dalla Fondazione Cariplo per il tramite della Fondazione

Dettagli

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 ALLEGATO A REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 Aggregazione, Protagonismo, Creatività PREMESSA

Dettagli

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 2 Ricerca applicata in campo medico 2015/2016 Istruzione Universitaria e Ricerca 1 Indice 1 Premessa... 3 1.1 Le risorse a disposizione... 3 2 Enti ammissibili... 3 2.1

Dettagli

WWW.CSVROVIGO.IT. Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI CSV

WWW.CSVROVIGO.IT. Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI CSV BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 WWW.CSVROVIGO.IT Centro di Servizio per il Volontariato di Rovigo CSV 2 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI 1. INTRODUZIONE Il Centro

Dettagli

STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO DETERMINAZIONE. Estensore TIRATTERRA MARCO. Responsabile del procedimento MARCO TIRATTERRA

STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO DETERMINAZIONE. Estensore TIRATTERRA MARCO. Responsabile del procedimento MARCO TIRATTERRA REGIONE LAZIO STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO PROGRAMMAZIONE TURISTICA DETERMINAZIONE N. G01236 del 29/10/2013 Proposta n. 16879 del

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale.

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale. DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

BANDO PER PROGETTI DI INNOVAZIONE, SOSTEGNO SERVIZI E FORMAZIONE

BANDO PER PROGETTI DI INNOVAZIONE, SOSTEGNO SERVIZI E FORMAZIONE BANDO PER PROGETTI DI INNOVAZIONE, SOSTEGNO SERVIZI E FORMAZIONE 1. MOTIVAZIONI E FINALITÀ A) Innovazione sociale Il bando privilegia attività innovative e di sperimentazione nel territorio. Si chiede

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

Manuale di rendicontazione Bandi Lavoro e occupabilità Valorizzazione della Creatività e dei Talenti AggregAzione 2.0

Manuale di rendicontazione Bandi Lavoro e occupabilità Valorizzazione della Creatività e dei Talenti AggregAzione 2.0 La rendicontazione Manuale di rendicontazione Bandi Lavoro e occupabilità Valorizzazione della Creatività e dei Talenti AggregAzione 2.0 E il processo con cui si rende conto delle spese effettivamente

Dettagli

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014

BANDO. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 BANDO per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2014 Pagina 1 di 8 1 Chi può presentare

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER

Dettagli

Titolo Bando CSV FVG ANIMAZIONE E PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO GIOVANILE Anno 2014

Titolo Bando CSV FVG ANIMAZIONE E PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO GIOVANILE Anno 2014 MODULISTICA - Domanda di contributo (MOD 1) - Scheda progettuale Bando (MOD 2) - Piano dei costi (MOD 3) - Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà a cura delle Odv (MOD 4) - Lettera di partenariato

Dettagli

Art.1 Oggetto del bando. Art.2 Progetti start up. Art.3 Progetti di sviluppo

Art.1 Oggetto del bando. Art.2 Progetti start up. Art.3 Progetti di sviluppo Art.1 Oggetto del bando Il Bando 2013 del CSV Napoli Programm Azioni Sociali è volto al sostegno della progettazione sociale delle Organizzazioni di Volontariato, di seguito OdV, della provincia di Napoli.

Dettagli

Linea di finanziamento per attività di formazione e promozione del volontariato Scadenze: 30 aprile 2016 COME PRESENTARE LE PROPOSTE FORMATIVE

Linea di finanziamento per attività di formazione e promozione del volontariato Scadenze: 30 aprile 2016 COME PRESENTARE LE PROPOSTE FORMATIVE APRILE 2016 Linea di finanziamento per attività di formazione e promozione del volontariato Scadenze: 30 aprile 2016 SOMMARIO COME PRESENTARE LE PROPOSTE FORMATIVE 1. Ruolo della Non Profit Network - CSV

Dettagli

Bandi per il finanziamento di progetti a rilevanza territoriale locale 2010

Bandi per il finanziamento di progetti a rilevanza territoriale locale 2010 Bandi per il finanziamento di progetti a rilevanza territoriale locale 2010 Premessa Nel rispetto delle direttive del Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato e della normativa vigente,

Dettagli

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE PARAGRAFO 1 Disposizioni generali La sovvenzione si basa sul principio del cofinanziamento, in quanto completa il contributo finanziario del beneficiario. L importo

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

BANDO A TEMA RICERCA DI BASE 2008 (Anno del centenario)

BANDO A TEMA RICERCA DI BASE 2008 (Anno del centenario) BANDO A TEMA RICERCA DI BASE 2008 (Anno del centenario) La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, nell ambito della propria attività istituzionale relativa al 2008, promuove un Bando a tema per il finanziamento

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

REGIONE LAZIO. Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO

REGIONE LAZIO. Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO ALLEGATO 1 REGIONE LAZIO Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO per la presentazione delle domande concernenti progetti di valorizzazione e promozione turistica destinati a migliorare l accoglienza

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Centro Solidarietà e Sussidiarietà Servizi per il territorio CST Novara e VCO

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Centro Solidarietà e Sussidiarietà Servizi per il territorio CST Novara e VCO CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Centro Solidarietà e Sussidiarietà Servizi per il territorio CST Novara e VCO CONVENZIONE CSV/ODV ex art. 6 del Bando di Assistenza 2016 Il giorno alle ore in, presso

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE Roma - 22 settembre 2015 IL CONTO FORMATIVO AZIENDALE (CFA) Le imprese aderenti a For.Agri versano all INPS lo 0,30% delle retribuzioni dei propri

Dettagli

La gestione finanziaria dei progetti

La gestione finanziaria dei progetti Progettazione sociale ed europea per le Associazioni Culturali La gestione finanziaria dei progetti Torino 18 Marzo 2014 1 Pianificazione economico finanziaria Uno dei momenti della pianificazione è la

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEL CONTO FORMATIVO AZIENDALE Roma - 11 marzo 2015 IL CONTO FORMATIVO AZIENDALE (CFA) Le imprese aderenti a For.Agri versano all INPS lo 0,30% delle retribuzioni dei propri

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa

FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa PREMESSA La programmazione FSE 2007-2013 prevede che le erogazioni a favore del beneficiario avvengano secondo il seguente schema:

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Centro Solidarietà e Sussidiarietà Servizi per il territorio CST Novara e VCO BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Centro Solidarietà e Sussidiarietà Servizi per il territorio CST Novara e VCO BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016 CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Centro Solidarietà e Sussidiarietà Servizi per il territorio CST Novara e VCO BANDO DI ASSISTENZA ANNO 2016 PREMESSA Il Centro di Servizio Centro Solidarietà e Sussidiarietà

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI C I T T A D I F E R M O Via Mazzini, 4 63900 Fermo Tel. 0734.2841 Fax 0734.224170 Codice fiscale e partita iva 00334990447 - Sito web: www.comune.fermo.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI,

Dettagli

BANDO PER CONCORRERE AL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE AUTOGESTITE DAGLI STUDENTI DA SVOLGERSI NELL'ANNO 2015

BANDO PER CONCORRERE AL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE AUTOGESTITE DAGLI STUDENTI DA SVOLGERSI NELL'ANNO 2015 D.D.G. N. 41 / 2015 Prot. N. 5118 V/10 BANDO PER CONCORRERE AL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE AUTOGESTITE DAGLI STUDENTI DA SVOLGERSI NELL'ANNO 2015 Art. 1 Indizione... 2 Art. 2 Soggetti richiedenti...

Dettagli

TENIAMOCI IN FORMA AVVISO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE PER IL VOLONTARIATO

TENIAMOCI IN FORMA AVVISO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE PER IL VOLONTARIATO TENIAMOCI IN FORMA AVVISO DI SELEZIONE PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE PER IL VOLONTARIATO 1. PREMESSA Con il presente avviso il CESV Centro Servizi per il Volontariato -, di seguito Centro,

Dettagli

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali

bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali bando per progetti di ricerca nell ambito delle scienze umanistiche, giuridiche e sociali budget complessivo del bando 450.000 euro termine per la presentazione dei progetti 31 agosto 2011 contenuti: 1.

Dettagli

Allegato B. Modalità gestionali Avviso Regione Lombardia - Formazienda

Allegato B. Modalità gestionali Avviso Regione Lombardia - Formazienda Allegato B. Modalità gestionali Avviso Regione Lombardia - Formazienda GESTIONE Regione Lombardia costituisce l unico ed esclusivo punto di riferimento nei confronti del Soggetto gestore. Sarà cura di

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali Allegato 1 L.R. 24/2007 e D.G.R. n. 26-12334 del 12/10/2009 Contributo

Dettagli

Istituto di Scienze Umane e Sociali

Istituto di Scienze Umane e Sociali Istituto di Scienze Umane e Sociali Linee guida per le attività fuori sede degli allievi: richiesta di autorizzazione e di contributi Gli allievi dei corsi di perfezionamento possono richiedere alla Scuola

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Pagina 1 di 6 BANDO PER IL SOSTEGNO DEI PROGETTI SOCIALI PROPOSTI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Premessa Il Centro di Servizio al volontariato CESAVO emana il presente bando finalizzato al sostegno

Dettagli

Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti per l annualità 2016 deliberata da AIRC nel 2015.

Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti per l annualità 2016 deliberata da AIRC nel 2015. Milano, 19/11/2015 Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti per l annualità 2016 deliberata da AIRC nel 2015. Il presente documento ha lo scopo di illustrare le

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DEI SERVIZI

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DEI SERVIZI CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO DEI SERVIZI 1. Campo di applicazione Il presente Regolamento ha per oggetto la gestione economica, anche in riferimento ai

Dettagli

INVITO A PRESENTARE PROGETTI IN MATERIA DI CULTURA DEL DIRITTO D AUTORE IN AMBITO UNIVERSITARIO

INVITO A PRESENTARE PROGETTI IN MATERIA DI CULTURA DEL DIRITTO D AUTORE IN AMBITO UNIVERSITARIO INVITO A PRESENTARE PROGETTI IN MATERIA DI CULTURA DEL DIRITTO D AUTORE IN AMBITO UNIVERSITARIO Premessa Nel rinnovare l accordo (19 luglio 2007) per il pagamento dei diritti d autore sulle fotocopie effettuate

Dettagli

MODULO RICHIESTA LIQUIDAZIONE

MODULO RICHIESTA LIQUIDAZIONE MODULO RICHIESTA LIQUIDAZIONE Spett.le Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola Piazza Castello, 23 41037 Mirandola (MO) tel. 0535 / 27954 fax 0535 / 98781 e-mail: info@fondazionecrmir.it, marcella.bertolini@fondazionecrmir.it

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI - Autorizzato con nota del 30/04/2013

AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI - Autorizzato con nota del 30/04/2013 Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 21/05/2013 Data di scadenza della selezione : 31/05/2013 AVVISO DI SELEZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEGLI ALIMENTI - Autorizzato con nota del 30/04/2013 a) Visto

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI SOLIDARIETA LOCALE ANNO 2015

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI SOLIDARIETA LOCALE ANNO 2015 BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI SOLIDARIETA LOCALE ANNO 2015 Venezia - Mestre, 23 dicembre 2015 Bando per il finanziamento di progetti di Solidarietà Locale anno 2015 1 A. PREMESSA 1. Il Centro

Dettagli

DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI. Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo

DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI. Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo Aspetti generali di Rendicontazione finanziaria L importo che deve essere rendicontato

Dettagli

Data pubblicazione bando: 7 luglio 2015 Data scadenza bando: 30 settembre 2015, ore 12.00

Data pubblicazione bando: 7 luglio 2015 Data scadenza bando: 30 settembre 2015, ore 12.00 Data pubblicazione bando: 7 luglio 2015 Data scadenza bando: 30 settembre 2015, ore 12.00 Termine massimo di conclusione del progetto: 31 maggio 2016 Termine massimo di presentazione della rendicontazione

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO "DAI DISTRETTI PRODUTTIVI AI DISTRETTI TECNOLOGICI -2" Distretto 9.2 - Elettronica e Meccanica di Precisione MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

Dettagli

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014 Allegato alla determinazione dirigenziale n. del Settore Cultura, Beni Culturali, Identità e Tradizioni Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295487 Fax 0341.295463 e-mail segreteria.cultura@provincia.lecco.it

Dettagli

BANDO. per le associazioni socie del Cesvot. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2015

BANDO. per le associazioni socie del Cesvot. per la presentazione. di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2015 BANDO per le associazioni socie del Cesvot per la presentazione di progetti di formazione per il volontariato ANNO 2015 volontariato ANNO 2015 Pagina 1 1. Chi può presentare Hanno diritto a presentare

Dettagli

Data pubblicazione: 3 luglio 2015 Data scadenza bando: 6 agosto 2015

Data pubblicazione: 3 luglio 2015 Data scadenza bando: 6 agosto 2015 Data pubblicazione: 3 luglio 2015 Data scadenza bando: 6 agosto 2015 Termine massimo di conclusione del progetto: 10 novembre 2015 Termine massimo di presentazione della rendicontazione finale: 25 novembre

Dettagli

Bando per la erogazione di contributi

Bando per la erogazione di contributi Fondazione Wanda Di Ferdinando Bando per la erogazione di contributi Anno 2015 La Fondazione Wanda Di Ferdinando è un Ente Privato che si propone l attuazione di iniziative del più alto interesse sociale

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato all Ambiente e alla Tutela risorse naturali Settore Ambiente

PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato all Ambiente e alla Tutela risorse naturali Settore Ambiente PROVINCIA DI BERGAMO Assessorato all Ambiente e alla Tutela risorse naturali Settore Ambiente BANDO PER IL SOSTEGNO DI PROGETTI PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE 1. Oggetto e finalità L Assessorato all Ambiente

Dettagli

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ORGANIZZAZIONE E LA COMPARTECIPAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL CORSO DELL ANNO 2014

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ORGANIZZAZIONE E LA COMPARTECIPAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL CORSO DELL ANNO 2014 AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ORGANIZZAZIONE E LA COMPARTECIPAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL CORSO DELL ANNO 24 IL DIRETTORE Vista la delibera del Consiglio di Gestione n. 6 del 8//23

Dettagli

BANDO DI IDEE PER LA PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO

BANDO DI IDEE PER LA PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO BANDO DI IDEE PER LA PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO 1 PREMESSA Il Centro di Servizio al Volontariato San Nicola (di seguito indicato con CSVSN) prosegue le iniziative a sostegno delle Organizzazioni di Volontariato

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA Viviamo in un territorio ricco di cultura, con elevata potenzialità produttiva materiale e immateriale dove molti giovani trovano modo di esprimere la loro creatività

Dettagli

ESEMPIO PRATICO. del Programma Operativo Lazio FSE 2007-2013.

ESEMPIO PRATICO. del Programma Operativo Lazio FSE 2007-2013. Allegato 12 Esempio pratico relativo ad attività di controllo di II livello ESEMPIO PRATICO Al fine di facilitare la comprensione di quanto esposto in precedenza, si riporta di seguito la simulazione di

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone Prot. N. 31208 San Vito al Tagliamento, 18 novembre 2015 OGGETTO: Bando e domanda contributo per iniziative di educazione permanente a.s. 2015-2016.

Dettagli

1 - Direttive e riferimenti normativi. 2 - Tipologia di progetto. Provincia di Sondrio

1 - Direttive e riferimenti normativi. 2 - Tipologia di progetto. Provincia di Sondrio Provincia di Sondrio INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PREVISTI DAL PIANO PROVINCIALE PER L'INSERIMENTO MIRATO AL LAVORO DEI DISABILI A VALERE SUL FONDO REGIONALE LEGGE 68/99 DISPOSITIVO TIROCINI

Dettagli

BANDO IDEE PER LO SVILUPPO E PROMOZIONE TERRITORIALE DEL VOLONTARIATO

BANDO IDEE PER LO SVILUPPO E PROMOZIONE TERRITORIALE DEL VOLONTARIATO BANDO IDEE PER LO SVILUPPO E PROMOZIONE TERRITORIALE DEL VOLONTARIATO Supporto per sviluppo Eventi Anno 2016 1 ART.1 OBIETTIVI Il Centro Servizi al Volontariato della provincia di Terni nell ambito delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SOSTEGNO DI INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO

REGOLAMENTO PER IL SOSTEGNO DI INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO REGOLAMENTO PER IL SOSTEGNO DI INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO ART. 1 OBIETTIVI DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento è volto a sostenere le iniziative di promozione del volontariato organizzate

Dettagli

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

ESPONENTE 2015 MANUALE PER LA COMPILAZIONE DELLA RENDICONTAZIONE ONLINE

ESPONENTE 2015 MANUALE PER LA COMPILAZIONE DELLA RENDICONTAZIONE ONLINE ESPONENTE 2015 MANUALE PER LA COMPILAZIONE DELLA RENDICONTAZIONE ONLINE Aggiornamento: 10/6/2015 Sommario Scopo della rendicontazione online... 3 Accesso alla compilazione della rendicontazione online...

Dettagli

Fondo sociale europeo Programma Operativo 2007/2013

Fondo sociale europeo Programma Operativo 2007/2013 Fondo sociale europeo Programma Operativo 2007/2013 Piano generale d impiego dei mezzi finanziari disponibili per l esercizio finanziario 2010 per le attività di formazione professionale Programma specifico

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani

BANDO DI CONCORSO. CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani BANDO DI CONCORSO CREATIVITÀ IN AZIONI 2012 Giovani per i giovani INDICE: Art. 1 Finalità Art. 2 Indirizzi di programma ed obiettivi Art. 3 Procedure e termini di presentazione delle domande Art. 4 Requisiti

Dettagli

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria La Compagnia di San Paolo è una Fondazione italiana di diritto privato con sede a Torino. Essa persegue finalità di utilità sociale, allo scopo di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico. Informazioni

Dettagli

BANDO COLTIVA BARRIERA!

BANDO COLTIVA BARRIERA! BANDO COLTIVA BARRIERA! Art. 1 Oggetto e finalità Il Comitato Urban Barriera di Milano (di seguito Comitato) e la Circoscrizione 6, facendo riferimento al Regolamento degli orti urbani della Città di Torino

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE RICERCA MEDICA SEZIONE RICERCA MEDICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Partnership e rete... 3 Modalità di presentazione delle domande... 4 Contributo e cofinanziamento...

Dettagli

Azioni di contrasto alle nuove povertà

Azioni di contrasto alle nuove povertà Azioni di contrasto alle nuove povertà UNISOLIDARIETA ONLUS Unisolidarietà Onlus & Volontariato in Rete Federazione Provinciale di Vicenza Ente Gestore CSV di VI Centro di Servizio per il Volontariato

Dettagli

BANDO PROMOZIONE. Delegazione di Potenza: via Sicilia - 85100 Potenza tel/fax 0971 273152

BANDO PROMOZIONE. Delegazione di Potenza: via Sicilia - 85100 Potenza tel/fax 0971 273152 BANDO PROMOZIONE Programma operativo 2014 www.csvbasilicata.it p. 1 di 18 INDICE Art. 1 Finalità del Bando... 3 Art. 2 Oggetto delle proposte progettuali... 3 Art. 3 Destinatari e termini di presentazione

Dettagli

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI 54 13.8.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 32 CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione scientifica

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

2. Enti interessati Possono accedere ai contributi di cui alla legge regionale n. 20/2007 i comuni, singoli o associati, nonché i municipi.

2. Enti interessati Possono accedere ai contributi di cui alla legge regionale n. 20/2007 i comuni, singoli o associati, nonché i municipi. ALLEGATO B Criteri e modalità per l erogazione dei contributi ai comuni, singoli o associati nonché ai municipi per le spese necessarie ai fini dell istituzione e gestione dei consigli comunali, municipali

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI SERVIZIO POLITICHE SOCIALI ANNO 2008 PREMESSO CHE Nell ambito del convegno nazionale La figura del tutor all

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

REGIONE LAZIO. Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO

REGIONE LAZIO. Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO ALLEGATO 1 REGIONE LAZIO Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO per la presentazione di progetti di comunicazione turistica da parte dei Comuni del Lazio (DGR n.718 del 28/10/2014) A titolo esemplificativo

Dettagli

Decreto n. 70254 (540) Anno 2015

Decreto n. 70254 (540) Anno 2015 Decreto n. 70254 (540) Anno 2015 Bando di concorso per l attribuzione di fondi per Iniziative Studentesche Culturali e Sociali a favore degli studenti dell'università degli Studi di Firenze a.a. 2014/2015

Dettagli

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15)

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) La Regione, allo scopo di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio della cultura cinematografica, sostiene gli organismi pubblici

Dettagli

Avviso a sportello- Allegato B. Modalità gestionali e di rendicontazione del Piano Formativo a valere sull Avviso a sportello anno 2013

Avviso a sportello- Allegato B. Modalità gestionali e di rendicontazione del Piano Formativo a valere sull Avviso a sportello anno 2013 Modalità gestionali e di rendicontazione del Piano Formativo a valere sull Avviso a sportello anno 2013 1 1.Criteri generali... 3 2.Comunicazioni tra Fondo e Soggetto Gestore... 4 2.1. Autocertificazioni...

Dettagli

Titolo Bando CSV FVG PROMOZIONE e SVILUPPO DEL VOLONTARIATO Anno 2015

Titolo Bando CSV FVG PROMOZIONE e SVILUPPO DEL VOLONTARIATO Anno 2015 Data pubblicazione: 10 aprile 2015 Data scadenza 1 finestra: 30 aprile 2015 Data scadenza 2 finestra: 31 luglio 2015 Data scadenza 3 finestra: 31 ottobre 2015 MODULISTICA - Domanda di contributo (MOD 01)

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro. BANDO PER PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2012 Bando Ateneo-CSP 2012

Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro. BANDO PER PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2012 Bando Ateneo-CSP 2012 Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro BANDO PER PROGETTI DI RICERCA DI ATENEO 2012 Bando Ateneo-CSP 2012 LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE DEI COSTI 1) MODIFICA DEL GRUPPO DI RICERCA

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI PER MISSIONI ARCHEOLOGICHE, ANTROPOLOGICHE, ETNOLOGICHE ITALIANE ALL ESTERO - ANNO 2014 - Articolo

Dettagli

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015

Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 Bando Ricerca Scientifica di particolare interesse sociale n 4 Anno 2015 120.000 per l individuazione di progetti di utilità sociale Finalità della Fondazione La Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus

Dettagli