4) Quante ore di formazione sono previste per l acquisizione delle competenze di base e trasversali?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "4) Quante ore di formazione sono previste per l acquisizione delle competenze di base e trasversali?"

Transcript

1 FAQ Apprendistato Professionalizzante o di Mestiere (D.Lgs.167/2011 come modificato dalla Legge 28 giugno 2012 n. 92 e dalla Legge 16 maggio 2014 n. 78 ) 1) Chi rientra nella nuova offerta formativa pubblica? Tutti gli apprendisti: - di età compresa tra i 18 (17 anni se in possesso di qualifica professionale conseguita ai sensi del D.Lgs. 17 ottobre 2005 n. 226) e i 29 anni al momento dell assunzione; - assunti a partire dal 26 aprile 2012 (data di entrata in vigore del Testo Unico dell apprendistato - D.Lgs. 167/2011), in tutti i settori di attività del comparto privato con contratto di apprendistato professionalizzante o di mestiere, secondo quanto stabilito dai rispettivi contratti collettivi e accordi interconfederali. Possono inoltre essere destinatari dell offerta formativa pubblica anche i lavoratori in mobilità secondo quanto previsto dall art. 7 comma 4 del D.Lgs. 167/ ) Cosa succede per gli apprendisti assunti antecedentemente al 26 aprile 2012? Per gli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante ai sensi della normativa previgente all entrata in vigore del Testo unico dell apprendistato (26 aprile 2012) non è più disponibile alcuna offerta formativa pubblica in quanto, il 25 aprile 2012, sono stati chiusi i: - Piano di formazione degli apprendisti anno Piano di formazione degli apprendisti seconda annualità 2006/ Sperimentazione voucher apprendistato professionalizzante. Al 30 ottobre 2013 si è conclusa anche la relativa formazione per coloro che vi avevano aderito. 3) In cosa consiste la nuova offerta formativa pubblica? Secondo quanto disposto dal Testo Unico dell apprendistato (D.Lgs. 167/2011) e dalla successiva Disciplina regionale dell apprendistato professionalizzante o di mestiere (D.G.R. 554 del 18/05/2012), la Regione provvede alla programmazione e all attuazione dell offerta formativa pubblica finalizzata all acquisizione delle competenze di base e trasversali e, nel limite delle risorse annualmente disponibili, ne assicura il finanziamento. Per quanto attiene alla formazione finalizzata all acquisizione delle competenze tecnicoprofessionali, ivi compresa quella per il tutor/referente aziendale, è necessario attenersi a quanto disciplinato dagli accordi interconfederali e dai contratti collettivi nazionali, ai sensi di quanto disposto dall art. 4 del D.Lgs. 167/

2 4) Quante ore di formazione sono previste per l acquisizione delle competenze di base e trasversali? Dipende dal livello di scolarità dell apprendista; in particolare la durata prevista della formazione da acquisire durante il triennio di apprendistato professionalizzante è la seguente: ore per gli apprendisti in possesso della sola licenza di scuola secondaria di primo grado o privi del titolo di studio; - 80 ore per gli apprendisti in possesso di attestato di qualifica professionale, diploma professionale o diploma di istruzione; - 40 ore per gli apprendisti in possesso di laurea o di altri titoli di livello terziario. I diversi percorsi formativi disponibili nell ambito dell offerta formativa pubblica sono riportati nel Decreto del Dirigente n del 25 giugno 2012 Schema di articolazione dell offerta formativa pubblica per gli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante ai fini dell acquisizione delle competenze di base e trasversali e nella Delibera della Giunta Regionale n. 488 del 3 maggio 2013 relativa alle Linee guida relative alle modalità operative circa la gestione dell offerta formativa pubblica finalizzata all acquisizione delle competenze di base e trasversali nell ambito dell apprendistato professionalizzante o di mestiere (in attuazione della Disciplina dell apprendistato professionalizzante o di mestiere DGR n.554 del ). (vedi ) 5) Quali sono i diversi percorsi formativi disponibili nell ambito dell offerta formativa pubblica? Per tutti gli apprendisti, indipendentemente dal titolo di studio, viene offerto un percorso formativo della durata di 40 ore i cui contenuti sono relativi a: attività di accoglienza sicurezza sul lavoro contrattualistica (disciplina del rapporto di lavoro) competenze relazionali organizzazione ed economia verifica finale. Il percorso formativo così strutturato viene erogato tenuto conto delle peculiarità relative ai macrosettori di appartenenza, ossia: - Lavori d ufficio, grafica e informatica - Edilizia - Lavorazioni meccaniche e impiantistica - Servizi alla persona - Ristorazione e alimentazione - Commercio - Distribuzione e logistica - Agricoltura e manutenzione del verde. 2

3 Per l apprendista, il cui profilo di riferimento non sia riconducibile a nessuno dei macrosettori sopra riportati, è comunque prevista la possibilità di iscriversi presso qualunque Organismo formativo erogatore delle prime 40 ore presente a Catalogo; in questo caso l Organismo formativo prescelto garantisce l erogazione della relativa formazione eventualmente rimodulata sulle esigenze che si dovessero manifestare in aula da parte dell apprendista in questione. Per gli apprendisti in possesso di attestato di qualifica professionale, diploma professionale o diploma d istruzione e per quelli in possesso di licenza di scuola secondaria di primo grado o privi di titolo di studio, indipendentemente dal macrosettore di appartenenza, sono disponibili i seguenti ulteriori corsi, ciascuno della durata di 40 ore: informatica: livello base informatica: livello avanzato lingua straniera (inglese, francese, tedesco, spagnolo): livello base lingua straniera (inglese, francese, tedesco, spagnolo): livello avanzato competenze linguistiche, civiche e sociali: livello avanzato competenze matematiche, scientifiche e tecnologiche: livello base competenze matematiche, scientifiche e tecnologiche: livello avanzato Per i soli apprendisti in possesso di licenza di scuola secondaria di primo grado o privi di titolo di studio, indipendentemente dal macrosettore di appartenenza, sono disponibili i seguenti ulteriori corsi, ciascuno della durata di 40 ore: informatica: livello base informatica: livello avanzato lingua straniera (inglese, francese, tedesco, spagnolo): livello base lingua straniera (inglese, francese, tedesco, spagnolo): livello avanzato competenze linguistiche, civiche e sociali: livello base competenze matematiche, scientifiche e tecnologiche: livello base competenze matematiche, scientifiche e tecnologiche: livello avanzato Per maggiori dettagli si rinvia al Decreto del Dirigente n del 25 giugno 2012 Schema di articolazione dell offerta formativa pubblica per gli apprendisti assunti con contratto di apprendistato professionalizzante ai fini dell acquisizione delle competenze di base e trasversali e alla Delibera della Giunta Regionale n. 488 del 3 maggio 2013 Linee guida relative alle modalità operative circa la gestione dell offerta formativa pubblica finalizzata all acquisizione delle competenze di base e trasversali nell ambito dell apprendistato professionalizzante o di mestiere (in attuazione della Disciplina dell apprendistato professionalizzante o di mestiere DGR n.554 del ). (vedi ) 6) Nel caso di successivi contratti di apprendistato professionalizzante stipulati dalla stesso lavoratore con diversi datori di lavoro è possibile il riconoscimento della formazione già effettuata? I periodi di formazione svolti, finalizzati all acquisizione delle competenze di base e trasversali, 3

4 sono riconosciuti e si sommano al fine del raggiungimento delle ore di formazione previste ( ore). A tale riguardo si precisa che la formazione già svolta, per essere riconosciuta, deve necessariamente: riferirsi a contratti di apprendistato professionalizzante stipulati a partire dal 26 aprile 2012 ai sensi del Testo Unico dell Apprendistato (D.Lgs.167/2011); essere certificata all interno del sistema informativo apprendistato professionalizzante TuApprovi ; essere stata svolta presso un soggetto attuatore presente nel Catalogo dell offerta formativa pubblica della Regione Liguria; ricadere nell ambito dello stesso macrosettore, anche per il riconoscimento delle successive 40/80ore. Al momento della compilazione della Scheda di Rilevazione Apprendista SRA, se presenti nel sistema informativo apprendistato professionalizzante TuApprovi, compariranno in automatico, in relazione alla formazione da svolgersi nel triennio e in base al macrosettore selezionato, i percorsi formativi già frequentati in precedenza dall apprendista; in questo caso, per il riconoscimento della formazione già effettuata, si dovrà procedere alla selezione di uno di tali percorsi. Se una volta spuntata nella SRA l opzione di assolvimento della formazione all interno della formazione pubblica finanziata, la procedura non visualizzasse alcun percorso formativo, significa che non sono stati rilevati percorsi formativi pregressi certificati e riconoscibili. Si suggerisce all impresa di conservare agli atti le certificazioni di competenze precedentemente acquisite dall apprendista in ragione delle quali si è valutata assolta la formazione eventualmente comunicata. 7) L adesione alla nuova offerta formativa pubblica è obbligatoria? L impresa può scegliere se attuare l intero percorso formativo per l acquisizione delle competenze di base e trasversali avvalendosi dell offerta formativa pubblica finanziata (e quindi realizzata da un 4

5 Organismo Formativo presente all interno del Catalogo formativo, vedi Sezione Servizi Accessori oppure farsi carico direttamente dell attuazione del percorso. Nel caso in cui l impresa decida di attuare direttamente la formazione dell apprendista, non potrà usufruire di finanziamenti pubblici, dovrà comunque osservare quanto stabilito dalla Disciplina regionale dell apprendistato professionalizzante o di mestiere (D.G.R. 554 del 18/05/2012), oltre a dover produrre una dichiarazione di capacità formativa interna. (vedi formazione-professionale/97-apprendistato/3057-il-nuovo-apprendistato-ai-sensi-del-testounico/2444-apprendistato-professionalizzante-e-contratto-di-mestiere-/3059-modelli.html) Si ricorda che tale dichiarazione non deve essere inviata né alla Regione né alle Province ma rimanere agli atti dell impresa stessa. Per l impresa che decide di attuare direttamente la formazione dell apprendista sono a disposizione i modelli relativi al registro presenza e al calendario didattico(vedi formazione-professionale/97-apprendistato/3057-il-nuovo-apprendistato-ai-sensi-del-testounico/2444-apprendistato-professionalizzante-e-contratto-di-mestiere-/3059-modelli.html) 8) Qual è il finanziamento previsto dalla nuova offerta formativa pubblica? La formazione per l acquisizione delle competenze di base e trasversali svolta presso un Organismo presente all interno del Catalogo formativo viene finanziata attraverso un voucher, ossia un buono formativo assegnato all apprendista che vale sia per l erogazione di percorsi formativi da 40 ore che per la relativa certificazione delle competenze acquisite. Il valore del voucher è pari complessivamente a Euro 620,00 per ogni percorso formativo di 40 ore seguito dall apprendista. Per gli apprendisti in possesso della sola licenza di scuola secondaria di primo grado o privi di titolo di studio, e pertanto con l obbligo della frequenza del ciclo formativo completo, ossia della durata di 120 ore, il valore massimo complessivo del voucher è quindi pari a Euro 1.860,00. 9) Cosa è il Catalogo formativo? E lo strumento attraverso il quale la Regione Liguria offre la formazione pubblica finanziata per l intero ciclo formativo delle 120 ore relative alle competenze di base e trasversali (vedi Sezione Servizi Accessori Il Catalogo contiene i riferimenti degli Organismi formativi titolati all erogazione della formazione stessa, con l indicazione dei relativi corsi, sedi operative, orari e riferimenti utili per potersi iscrivere al percorso formativo prescelto. La consultazione del catalogo formativo è pubblica. 5

6 10) Che cos è la Scheda di Rilevazione Apprendista? E una scheda molto semplice che va compilata telematicamente (vedi Sezione Servizi Accessori entro 10 giorni dalla comunicazione di assunzione dell apprendista, che permette di: o aderire o meno all offerta formativa pubblica finanziata per l acquisizione delle competenze di base e trasversali per tutte le ore da svolgersi nel triennio in relazione al titolo di studio posseduto; o individuare la durata della formazione da svolgersi nel triennio attraverso il titolo di studio dell apprendista indicato nella Comunicazione Obbligatoria di Assunzione (a tale riguardo si consiglia, al momento dell assunzione dell apprendista, di prestare particolare attenzione alla compilazione del campo titolo di studio ); o indicare, in relazione alla qualifica presente nella Comunicazione Obbligatoria di assunzione, e per la sola formazione relativa alla prime 40 ore comuni a tutti gli apprendisti, il macrosettore di appartenenza; o selezionare eventuali percorsi formativi già frequentati che possono essere riconosciuti al fine del raggiungimento delle ore di formazione previste. Nel caso di adesione all offerta formativa pubblica finanziata, il codice che verrà assegnato alla Scheda di Rilevazione compilata, servirà in seguito per l iscrizione dell apprendista presso l Organismo formativo prescelto per le prime 40 ore (per l iscrizione alle fasi formative successive, verranno utilizzati i codici rilasciati dal sistema al momento del caricamento, da parte dell Organismo formativo, della certificazione delle competenze relative al percorso formativo frequentato). Si rammenta che i delegati delle imprese per operare devono preliminarmente procedere a 6

7 delegarsi sul sistema regionale ligure delle Comunicazioni Obbligatorie (sezione Servizi, procedura Comunicazioni on line ) dichiarando l impresa per la quale operano (vedi anche faq n.17). 11) Come si aderisce all offerta formativa pubblica finanziata? Entro 10 (dieci) giorni dalla comunicazione di assunzione dell apprendista, l impresa invia telematicamente la Scheda di rilevazione apprendista (vedi Sezione Servizi Accessori attraverso cui manifesta l intenzione di aderire o meno all offerta formativa pubblica finanziata per l acquisizione delle competenze di base e trasversali per tutte le ore da svolgersi nel triennio in relazione al titolo di studio posseduto. La "Scheda di rilevazione apprendista va ad integrare informazioni già presenti nella comunicazione di assunzione. Entro 60 (sessanta) giorni dalla data di assunzione, l impresa aderisce all offerta formativa pubblica per le prime 40 ore attraverso l iscrizione del proprio apprendista presso un Organismo formativo presente nel Catalogo, con indicazione della sede (ubicata anche al di fuori della propria Provincia) e del periodo prescelti. Al momento dell iscrizione matura nei confronti dell apprendista il diritto al voucher relativo alla formazione e alla certificazione delle competenze. Entro 60 (sessanta) giorni dall adesione dell impresa, l Organismo formativo prescelto avvia l attività formativa dell apprendista iscritto. Al termine del percorso formativo e dell elaborazione da parte dell Organismo formativo della relativa certificazione delle competenze, l apprendista provvederà ad una nuova iscrizione presso un Organismo formativo presente a Catalogo, per la formazione relativa alle successive 40 ore e così via fino al completamento delle 120 ore nel triennio (se previste dal titolo studio). Ad ogni iscrizione matura il diritto al voucher relativo alla formazione e alla certificazione delle competenze. Hanno diritto all iscrizione alle successive 40 ore anche gli apprendisti che, assunti a 7

8 partire dal 26 aprile 2012, hanno svolto le prime 40 ore in relazione ai contenuti previsti nel precedente Catalogo formativo. 12) Cosa serve per iscriversi ai vari percorsi formativi? Una volta presa visione del Catalogo regionale dell offerta formativa pubblica e scelti il percorso formativo e l Organismo formatore più confacenti alle proprie esigenze, per l iscrizione dell apprendista alle prime 40 ore è necessario l utilizzo del codice rilasciato al termine della compilazione della Scheda di Rilevazione Apprendista. Al termine del corso, l Organismo formativo provvede all elaborazione, a sistema, della relativa certificazione delle competenze; a quel punto viene rilasciato un altro codice necessario per l iscrizione all eventuale seconda fase formativa (successive 40 ore). Stessa cosa accade al termine del secondo percorso formativo quando, al caricamento della relativa certificazione delle competenze, viene rilasciato un altro codice necessario per l iscrizione alla eventuale terza e ultima fase formativa. Tutti questi codici sono sempre consultabili dal datore di lavoro o da suo delegato attraverso la funzionalità accessibile dall home page dell applicativo TuApprovi nel riquadro Passo 4 Visualizzazione iter formativo. E quindi chiaro che chi salta le fasi formative precedenti, per un qualsiasi motivo, non può iscriversi alle eventuali fasi successive e pertanto non ha più diritto all offerta formativa pubblica finanziata. Si evidenzia che con l iscrizione viene speso il voucher e pertanto di norma non è consentita la variazione dell iscrizione da un organismo formativo liberamente individuato dall impresa (o suo delegato) ad un altro. L iscrizione viene confermata da una mail automatica di sistema inviata all impresa (o suo delegato) non appena l apprendista è preso in carico dall organismo formativo con la sua registrazione nel sistema informativo regionale. 8

9 13) Quali novità ci sono rispetto al Piano Formavo Individuale? Il Piano Formativo Individuale, facente parte del contratto di apprendistato, definisce il percorso di formazione che deve essere seguito dall apprendista. Tale Piano, allegato al contratto di apprendistato e di cui costituisce parte integrante, deve essere definito in maniera sintetica, dall impresa, ma non deve essere più inviato né alla Regione né alle Province per una sua validazione o qualsiasi altra forma di controllo. Il Piano Formativo Individuale può essere elaborato tenuto conto tanto dei moduli e formulari stabiliti dalla contrattazione collettiva o dagli enti bilaterali, o, in mancanza di questi, dal modello formazione-professionale/97-apprendistato/3057-il-nuovo-apprendistato-ai-sensi-del-testounico/2444-apprendistato-professionalizzante-e-contratto-di-mestiere-/3059-modelli.html messo a disposizione dalla Regione Liguria (modello che eventualmente deve essere modificato e/o integrato con quanto previsto dal contratto collettivo e/o accordo interconfederale di riferimento). 14) C è la possibilità sul sistema informativo apprendistato professionalizzante TuApprovi di verificare lo stato in cui si trova l apprendista rispetto all intero ciclo formativo che dovrebbe compiere? Sì. Il nuovo sistema TuApprovi. (vedi Sezione Servizi Accessori dà la possibilità, al datore dei lavoro o a suo delegato, di verificare in ogni momento lo stato di avanzamento formativo in cui si trova il suo apprendista. Il sistema permette inoltre di consultare sempre tutti i codici rilasciati dal sistema stesso e necessari per le iscrizioni alle varie fasi formative: codice SRA per iscrizione alle prime 40 ore; codici certificazioni delle competenze per iscrizioni alle eventuali fasi formative successive. Tutti questi codici sono sempre consultabili dal datore di lavoro o da suo delegato attraverso la funzionalità accessibile dall home page dell applicativo TuApprovi nel riquadro Passo 4 Visualizzazione iter formativo 15) Quale documento mi attesta che la formazione è stata svolta? Sono previsti due differenti documenti: - attestazione di partecipazione all attività formativa; - certificazione delle competenze acquisite. Per attestazione di partecipazione si intende il documento rilasciato all apprendista, da parte del soggetto formativo, che attesta il numero di ore di formazione frequentate (minimo 80% del totale delle ore previste). Per certificazione delle competenze si intende il riconoscimento, operato dai soggetti che erogano la formazione, di una o più competenze acquisite dall apprendista in un percorso formativo. Per l attività di certificazione delle competenze di base e trasversali, la stessa avverrà a cura dell Organismo erogatore della formazione che elaborerà tale documento direttamente a sistema. 9

10 Nel caso di interruzione contrattuale tale documento va redatto, in riferimento al periodo di attività, per consentire il riconoscimento dei crediti formativi. 16) Come posso contattare l assistenza? Per avere assistenza sull operatività del sistema è necessario rivolgersi agli uffici provinciali dei servizi per l'impiego sotto elencati: Provincia di Genova Ufficio Sistemi informativi, via Cesarea 14 - Genova - tel Orario: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle e tutti i pomeriggi, eccetto il venerdì, dalle alle Provincia di Savona Centro per l'impiego Savona, via al Molinero - tel Orario: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle e, nei pomeriggi di martedì e giovedì, dalle alle Provincia della Spezia Centro per l'impiego La Spezia, via XXIV Maggio 22 - tel Orario: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle e, nei pomeriggi di martedì e giovedì, dalle alle Provincia di Imperia Centro per l'impiego Imperia, piazza Roma 2 - tel Orario: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle e, nei pomeriggi di lunedì e mercoledì, dalle alle ) Una comunicazione on line di assunzione effettuata attraverso un nodo regionale diverso da quello ligure permette al datore di lavoro di comunicare la Scheda Rilevazione Apprendista in Regione Liguria? Un datore di lavoro che utilizza un nodo di un altra Regione per le comunicazioni on line di assunzione può e deve comunicare la SRA (Scheda Rilevazione Apprendista) in Regione Liguria richiedendo al Centro per l Impiego di competenza le credenziali di accesso al sistema Regionale delle Comunicazioni Obbligatorie. Il sistema regionale infatti gestisce correttamente anche le comunicazioni inviate da altro nodo regionale, logicamente sempre che siano di competenza territoriale della Regione Liguria. Di norma le CO prodotte da un diversa Regione impiegano pochi giorni a transitare sul nodo regionale ligure ed essere disponibili. 10

Allegato A) Premessa. 1) Iter procedurale e obblighi dei soggetti coinvolti

Allegato A) Premessa. 1) Iter procedurale e obblighi dei soggetti coinvolti Allegato A) DISPOSIZIONI ATTUATIVE PER L EROGAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA PUBBLICA NEI CONTRATTI DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE (All. B DELLA DGR 609 DEL 12.7.2012). Premessa Al fine di regolare

Dettagli

Adeguamento e integrazione ai sensi del D.lgs 81/2015 e DGR n. 4676/2015. di Regione Lombardia

Adeguamento e integrazione ai sensi del D.lgs 81/2015 e DGR n. 4676/2015. di Regione Lombardia Adeguamento e integrazione ai sensi del D.lgs 81/2015 e DGR n. 4676/2015 di Regione Lombardia CATALOGO PROVINCIALE DELL OFFERTA DEI SERVIZI INTEGRATI PER L APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE 2012/2013 AVVISO

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE (art. 4 D.lgs. 167/2011) DISCIPLINA REGIONALE

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE (art. 4 D.lgs. 167/2011) DISCIPLINA REGIONALE APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE (art. 4 D.lgs. 167/2011) DISCIPLINA REGIONALE APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE (art. 4 D.lgs. 167/2011) TITOLI CONSEGUIBILI

Dettagli

Guida ALL APPRENDISTATO ESISTONO 3 TIPOLOGIE DI APPRENDISTATO:

Guida ALL APPRENDISTATO ESISTONO 3 TIPOLOGIE DI APPRENDISTATO: 1 Guida ALL APPRENDISTATO 2012 Il Testo Unico approvato dal Governo italiano con il Decreto Legislativo n. 167 del 14 settembre 2011 ed entrato effettivamente in vigore a partire dal 25 ottobre dello stesso

Dettagli

Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere ai sensi del Regolamento 47/R del 2003 e s.m.i.

Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere ai sensi del Regolamento 47/R del 2003 e s.m.i. Allegato B Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere ai sensi del Regolamento 47/R del 2003 e s.m.i. Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato

Dettagli

Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere Il sistema dell offerta formativa regionale

Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere Il sistema dell offerta formativa regionale Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere Il sistema dell offerta formativa regionale Decreto Legislativo 14 settembre 2011 n. 167 Testo unico dell apprendistato ai sensi dell art. 1, comma

Dettagli

art. 2 offerta formativa pubblica

art. 2 offerta formativa pubblica Regolamento di disciplina dell offerta formativa pubblica rivolta ad apprendisti assunti con contratti di apprendistato professionalizzante, ai sensi degli articoli 4, comma 1, lettera c) e 53 della legge

Dettagli

CATALOGO PROVINCIALE DELL OFFERTA DEI SERVIZI INTEGRATI PER L APPRENDISTATO 2012/2013 AVVISO PER I DESTINATARI: AZIENDE E APPRENDISTI

CATALOGO PROVINCIALE DELL OFFERTA DEI SERVIZI INTEGRATI PER L APPRENDISTATO 2012/2013 AVVISO PER I DESTINATARI: AZIENDE E APPRENDISTI CATALOGO PROVINCIALE DELL OFFERTA DEI SERVIZI INTEGRATI PER L APPRENDISTATO 2012/2013 AVVISO PER I DESTINATARI: AZIENDE E APPRENDISTI Approvato con atto dirigenziale n. 2308 del 10 luglio 2012 1. PREMESSA

Dettagli

Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato per la Qualifica e per il Diploma Professionale ai sensi del Regolamento 47/R del 2003 e s.m.i.

Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato per la Qualifica e per il Diploma Professionale ai sensi del Regolamento 47/R del 2003 e s.m.i. Allegato A Indirizzi per la regolamentazione dell Apprendistato per la Qualifica e per il Diploma Professionale ai sensi del Regolamento 47/R del 2003 e s.m.i. Indirizzi per la regolamentazione dell apprendistato

Dettagli

L Apprendistato in Piemonte

L Apprendistato in Piemonte L Apprendistato in Piemonte Roberto Rinaldi Unione Industriale Torino Seminario formativo LA TRANSIZIONE SCUOLA-LAVORO Confindustria, 17 luglio 2012 1 APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE L APPRENDISTATO

Dettagli

Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere

Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Apprendistato professionalizzante

Dettagli

IL NUOVO APPRENDISTATO

IL NUOVO APPRENDISTATO IL NUOVO APPRENDISTATO 1 MODULO 4 Disciplina del rapporto di lavoro APPRENDISTATO: Formazione di base e trasversale COME FUNZIONA http://www.nuovoapprendistato.gov.it/opencms/opencms/isfol-it/ 2 COME FUNZIONA

Dettagli

L.R. 76/1982, art. 4, c. 1, lett. c) e art. 53 B.U.R. 23/5/2012, n. 21 L.R. 18/2005, art. 61

L.R. 76/1982, art. 4, c. 1, lett. c) e art. 53 B.U.R. 23/5/2012, n. 21 L.R. 18/2005, art. 61 L.R. 76/1982, art. 4, c. 1, lett. c) e art. 53 B.U.R. 23/5/2012, n. 21 L.R. 18/2005, art. 61 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 14 maggio 2012, n. 0101/Pres. Regolamento di disciplina dell offerta formativa

Dettagli

Guida per le imprese

Guida per le imprese REGIONE LIGURIA Settore Sistema Scolastico Educativo Regionale APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE (Art. 3 D. Lgs. 167/2011) Dicembre 2013 Con questa guida REGIONE LIGURIA risponde

Dettagli

Novità sull Apprendistato

Novità sull Apprendistato Associazione Artigiani e P.M.I. del Biellese Via Repubblica 56-13900 Tel: 015 351121 - Fax: 015 351426 C.F.: 81067160028 Internet: www.biella.cna.it - email: mailbox@biella.cna.it Certificato n IT07/0030

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 13-11-2006 REGIONE BASILICATA. Disciplina degli aspetti formativi del contratto di apprendistato.

LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 13-11-2006 REGIONE BASILICATA. Disciplina degli aspetti formativi del contratto di apprendistato. Page 1 of 9 LEGGE REGIONALE N. 28 DEL 13-11-2006 REGIONE BASILICATA Disciplina degli aspetti formativi del contratto di apprendistato. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA N. 71 del 17

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE Il 17 aprile 2012 è stato firmato l accordo per la disciplina contrattuale dell apprendistato nel settore turismo ai sensi ed in attuazione del Dlgs 14 settembre 2011

Dettagli

Dlgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) formale

Dlgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) formale MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Ufficio Centrale per l Orientamento e la Formazione Professionale dei Lavoratori REGIONE ABRUZZO REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Sistema

Dettagli

PROVINCIA LATINA AVVISO PUBBLICO

PROVINCIA LATINA AVVISO PUBBLICO PROVINCIA LATINA Settore Politiche del Lavoro e Formazione Professionale AVVISO PUBBLICO ATTIVITA FORMATIVE PER L APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE FINANZIAMENTO MODULI A, B, C 1. Premessa La Provincia

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO 1. IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO IN ITALIA L'apprendistato ha assunto in Italia un ruolo centrale nelle politiche occupazionali e nel quadro degli interventi formativi, rappresentando

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI ENTI DI FORMAZIONE PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE ESTERNA

LINEE GUIDA PER GLI ENTI DI FORMAZIONE PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE ESTERNA LINEE GUIDA PER GLI ENTI DI FORMAZIONE PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE ESTERNA Versione 01 25/09/2012 Il documento è da considerarsi in progress. Ogni aggiornamento verrà identificato con una nuova versione,

Dettagli

SCHEDA N. 3 3.B APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE

SCHEDA N. 3 3.B APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE SCHEDA N. 3 CONTRATTO DI APPRENDISTATO D. Lgs. 167/2011, aggiornato alla L. 92/2012 (riforma Fornero), alla L. 99/2013 di conversione del D.L. 76/2013 e alla L. 78/2014 di conversione del D.L. 34/2014

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE di cui all art.4 del D.lgs 14 settembre 2011 n 167

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE di cui all art.4 del D.lgs 14 settembre 2011 n 167 PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O CONTRATTO DI MESTIERE di cui all art.4 del D.lgs 14 settembre 2011 n 167 Tra LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO e LE ASSOCIAZIONI DEI

Dettagli

Decreto lgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) Direttiva Anno 2006- per il finanziamento della formazione formale

Decreto lgs. 276/ 2003, art. 49 (Apprendistato Professionalizzante) Direttiva Anno 2006- per il finanziamento della formazione formale MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Ufficio Centrale per l Orientamento e la Formazione Professionale dei Lavoratori REGIONE ABRUZZO REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Sistema

Dettagli

Disciplina dell offerta formativa regionale integrativa

Disciplina dell offerta formativa regionale integrativa Unione Europea Fondo Sociale Europeo Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale per le Politiche

Dettagli

Apprendistato formazione e studi professionali

Apprendistato formazione e studi professionali Apprendistato formazione e studi professionali Danilo Papa La formazione in apprendistato costituisce un elemento fondamentale che, anche in relazione alla nuova disciplina contenuta nel D.Lgs. n. 167/2011,

Dettagli

ALLEGATO A TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti.

ALLEGATO A TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti. ALLEGATO A Apprendistato 2013 2015 PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE (art. 5 D. Lgs. 14 settembre 2011, n. 167 ) (art. 41 della Legge regionale 11 maggio 2009 n. 18) PROTOCOLLO DI INTESA TRA la Regione Liguria

Dettagli

Il nuovo apprendistato nel Testo Unico 2011

Il nuovo apprendistato nel Testo Unico 2011 1/2 Il nuovo apprendistato nel Testo Unico 2011 Il nuovo apprendistato contenuto nel d.lgs. n. 167/2011, noto come Testo Unico dell'apprendistato, si articola su tre livelli: - l apprendistato per la qualifica

Dettagli

ACCORDO GOVERNO-REGIONI-PROVINCE AUTONOME REGOLAMENTAZIONE PROFILI FORMATIVI APPRENDISTATO QUALIFICA DIPLOMA PROFESSIONALE

ACCORDO GOVERNO-REGIONI-PROVINCE AUTONOME REGOLAMENTAZIONE PROFILI FORMATIVI APPRENDISTATO QUALIFICA DIPLOMA PROFESSIONALE ACCORDO GOVERNO-REGIONI-PROVINCE AUTONOME REGOLAMENTAZIONE PROFILI FORMATIVI APPRENDISTATO QUALIFICA DIPLOMA PROFESSIONALE Gazzetta Ufficiale n.77 del 31.3.2.2012 Nell odierna seduta del 15 marzo 2012;

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

Il contratto di apprendistato

Il contratto di apprendistato Indice Il contratto di apprendistato - Che cos è - Tra formazione e lavoro - Riforma Biagi. L apprendistato si fa in tre - Piemonte: verso un nuovo apprendistato - Nuove opportunità formative - Apprendistato:

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

Provincia di Imperia

Provincia di Imperia REGIONE LIGURIA Provincia di Imperia Assessorato alla Formazione Professionale, Sviluppo occupazionale e Servizi per l impiego Settore Politiche attive per il lavoro, Formazione professionale, Servizi

Dettagli

PROCEDURE, STRUMENTI E MODALITÀ PER :

PROCEDURE, STRUMENTI E MODALITÀ PER : Formazione Professionale-Lavoro PROCEDURE, STRUMENTI E MODALITÀ PER : 1. LA REDAZIONE DEL PIANO FORMATIVO INDIVIDUALE 2. LA DESCRIZIONE DEI PROFILI FORMATIVI 3. LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE IN ESITO

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE CCNL TURISMO

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE CCNL TURISMO APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE CCNL TURISMO L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all occupazione dei giovani. Possono essere assunti in tutti

Dettagli

REGIONE SICILIANA. Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro

REGIONE SICILIANA. Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro REGIONE SICILIANA Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro Agenzia Regionale per l Impiego, l Orientamento, i Servizi e le Attività Formative Servizio VI AVVISO PUBBLICO

Dettagli

APPRENDISTATO LE SCHEDE DI GI GROUP SUL JOBS ACT: RIORDINO DELLE FORME CONTRATTUALI

APPRENDISTATO LE SCHEDE DI GI GROUP SUL JOBS ACT: RIORDINO DELLE FORME CONTRATTUALI ARTT. 41 47 D.LGS 81/2015 L È UN CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO FINALIZZATO ALLA FORMAZIONE E ALLA OCCUPAZIONE DEI GIOVANI. TRE TIPOLOGIE: A) PER LA QUALIFICA E IL DIPLOMA PROFESSIONALE, IL

Dettagli

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni (aggiornamento del 29 ottobre 2014) NOTA ALLA LETTURA La tabella sottostante riporta lo

Dettagli

INCENTIVI OCCUPAZIONALI. - Jobs Act - Garanzia Giovani - Apprendistato - Stage /Tirocini/ Borse Lavoro

INCENTIVI OCCUPAZIONALI. - Jobs Act - Garanzia Giovani - Apprendistato - Stage /Tirocini/ Borse Lavoro INCENTIVI OCCUPAZIONALI - Jobs Act - Garanzia Giovani - Apprendistato - Stage /Tirocini/ Borse Lavoro JOBS ACT Nuove assunzioni a tempo indeterminato con CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI: - sgravio contributivo

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO DIPARTIMENTO REGIONALE DEL LAVORO DELL IMPIEGO DELL ORIENTAMENTO DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA

Dettagli

Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma. Procedura di ammissione a.a. 2015/2016

Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma. Procedura di ammissione a.a. 2015/2016 Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma Procedura di ammissione a.a. 2015/2016 I passaggi per immatricolarti L immatricolazione ai corsi di laurea triennale della Facoltà

Dettagli

Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL

Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL Scheda di lettura del Capo V Apprendistato del decreto legislativo n. 81/15 recante Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni Premessa La parte relativa

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all occupazione dei giovani. Possono essere assunti in

Dettagli

2. APPRENDISTATO IN SOMMINISTRAZIONE di Andrea Morzenti

2. APPRENDISTATO IN SOMMINISTRAZIONE di Andrea Morzenti 2. di Andrea Morzenti CONTRATTO DI APPRENDISTATO Decreto Legislativo n. 167/2011 (Testo Unico Apprendistato) DEFINZIONE (art. 1, comma 1) L'apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato

Dettagli

NUOVE OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI E IL LAVORO 1. PIANO GIOVANI SICILIA

NUOVE OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI E IL LAVORO 1. PIANO GIOVANI SICILIA NUOVE OPPORTUNITÀ PER I GIOVANI E IL LAVORO 1. PIANO GIOVANI SICILIA La Regione Siciliana in collaborazione con Italia Lavoro ha destinato 19.250.000 euro per l avviamento di percorsi di tirocinio per

Dettagli

Vademecum per la predisposizione del Piano Formativo Individuale Dell Apprendista. Macrosettore Artigianato.

Vademecum per la predisposizione del Piano Formativo Individuale Dell Apprendista. Macrosettore Artigianato. Vademecum per la predisposizione del Piano Formativo Individuale Dell Apprendista. Macrosettore Artigianato. Definizione. Il Piano Formativo individuale è il documento che pianifica e descrive, per tutta

Dettagli

APPRENDISTATO IN LOMBARDIA. D.G. Occupazione e Politiche del Lavoro

APPRENDISTATO IN LOMBARDIA. D.G. Occupazione e Politiche del Lavoro APPRENDISTATO IN LOMBARDIA 1 PARTE 1 Lo stato della regolazione, Standard e Servizi dell APPRENDISTATO in Lombardia 2 APPRENDISTATO DI PRIMO LIVELLO Art. 3 D.Lgs 167/11 Accordo in CSR del 15/03/2012 per

Dettagli

yrhyfgh Corsi di Formazione per Apprendisti

yrhyfgh Corsi di Formazione per Apprendisti 2013 yrhyfgh Corsi di Formazione per Apprendisti Forma.Lab, società di consulenza e formazione, specializzata in materia di apprendistato, organizza i corsi per l acquisizione di competenze di base e trasversali

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma. Procedura di ammissione a.a. 2016/2017

Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma. Procedura di ammissione a.a. 2016/2017 Corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia Sedi di Milano e Roma Procedura di ammissione a.a. 2016/2017 I passaggi per immatricolarti L immatricolazione ai corsi di laurea triennale della Facoltà

Dettagli

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni (aggiornamento del 5 febbraio 2015) NOTA ALLA LETTURA La tabella sottostante riporta lo

Dettagli

ADEGUAMENTO REGIONALE SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE AL NUOVO DECRETO D.L 34/14 convertito in legge n. 78/2014

ADEGUAMENTO REGIONALE SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE AL NUOVO DECRETO D.L 34/14 convertito in legge n. 78/2014 ADEGUAMENTO REGIONALE SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE AL NUOVO DECRETO D.L 34/14 convertito in legge n. 78/2014 La regione Campania sta adeguando le proprie disposizioni normative al nuovo D.L 34/14

Dettagli

Progetto MoVE - Mobilità Verso l Europa AVVISO anno 2015

Progetto MoVE - Mobilità Verso l Europa AVVISO anno 2015 Progetto MoVE - Mobilità Verso l Europa AVVISO anno 2015 Il progetto MoVE offre a giovani trentini la possibilità di partecipare a delle esperienze di Full immersion linguistica e di tirocinio professionale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO DIPARTIMENTO REGIONALE DEL LAVORO DELL IMPIEGO DELL ORIENTAMENTO DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA

Dettagli

Athenay Formazione: Formazione professionalizzante in azienda (72 h)

Athenay Formazione: Formazione professionalizzante in azienda (72 h) Athenay Formazione: Formazione professionalizzante in azienda (72 h) Sedi corsuali (accreditate e occasionali): Torino - C.so URSS 612/3/E Torino - Via Oropa 74 Carmagnola Ciriè Pinerolo Rivoli Athenay:

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA 1 LEGGE REGIONALE. Disciplina in materia di apprendistato professionalizzante

CONSIGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA 1 LEGGE REGIONALE. Disciplina in materia di apprendistato professionalizzante DELLA PUGLIA 1 LEGGE REGIONALE Disciplina in materia di apprendistato professionalizzante DELLA PUGLIA 2 LEGGE REGIONALE Disciplina in materia di apprendistato professionalizzante Il Consiglio regionale

Dettagli

MODELLO UNICO DI COMUNICAZIONE DI ASSUNZIONE APPRENDISTA. Comunicazione ai sensi del D.M. 7.10.99

MODELLO UNICO DI COMUNICAZIONE DI ASSUNZIONE APPRENDISTA. Comunicazione ai sensi del D.M. 7.10.99 Al Centro per l Impiego di... MODELLO UNICO DI COMUNICAZIONE DI ASSUNZIONE APPRENDISTA Da trasmettere obbligatoriamente per via telematica entro 5 giorni dall assunzione Tipologia di assunzione Ex Art.68

Dettagli

REGIONE LIGURIA Settore Sistema Scolastico Educativo Regionale APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE

REGIONE LIGURIA Settore Sistema Scolastico Educativo Regionale APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE REGIONE LIGURIA Settore Sistema Scolastico Educativo Regionale APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE (Art. 3 D. Lgs. 167/2011) Guida per i giovani Dicembre 2013 Con questa guida

Dettagli

Linee Guida per. la sperimentazione di percorsi formativi. nell apprendistato per la qualifica e il diploma professionale

Linee Guida per. la sperimentazione di percorsi formativi. nell apprendistato per la qualifica e il diploma professionale ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Apprendistato per la qualifica

Dettagli

Piano di Attuazione Regionale (PAR) Lazio 2014 2015 Garanzia Giovani

Piano di Attuazione Regionale (PAR) Lazio 2014 2015 Garanzia Giovani Piano di Attuazione Regionale (PAR) Lazio 2014 2015 Garanzia Giovani Servizio FAQ Sezione: Domande Generali Aggiornamento del 23 Giugno 2015 1) Chi può aderire al programma Garanzia Giovani? I giovani

Dettagli

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA

LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA LINEE GUIDA PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA Versione 01 25/10/2012 Indice PREMESSA... 2 1 ACCETTAZIONE CONDIZIONI GENERALI PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE INTERNA... 2 2 DEFINIZIONE MODULI

Dettagli

Bando di selezione allievi Corso ITS

Bando di selezione allievi Corso ITS Fondazione ITS ALBATROS Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Alimentare Bando di selezione allievi Corso ITS Tecnico per il controllo e la valorizzazione delle produzioni

Dettagli

STUDIO DI CONSULENZA DEL LAVORO CASIGLIA LAURA E RONZONI MARIA CRISTINA CONSULENTI ASSOCIATI

STUDIO DI CONSULENZA DEL LAVORO CASIGLIA LAURA E RONZONI MARIA CRISTINA CONSULENTI ASSOCIATI STUDIO DI CONSULENZA DEL LAVORO CASIGLIA LAURA E RONZONI MARIA CRISTINA CONSULENTI ASSOCIATI 00179 Roma P.IVA 05009061002 Via Latina, 110 Fax. 06 78 08 383 Tel. 06 78 34 66 50 06 78 34 65 73 06 78 34 61

Dettagli

L OFFERTA DEI SERVIZI FORMATIVI IN PROVINCIA DI MILANO

L OFFERTA DEI SERVIZI FORMATIVI IN PROVINCIA DI MILANO L OFFERTA DEI SERVIZI FORMATIVI IN PROVINCIA DI MILANO SETTORE FORMAZIONE PROFESSIONALE incontro del 26 giugno 2012 Assolombarda - Milano 1 L AVVISO DOTE APPRENDISTATO 2012/2013 Approvato con Disposizione

Dettagli

Promuovere l innovazione delle imprese con Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani, Tirocinio e Apprendistato

Promuovere l innovazione delle imprese con Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani, Tirocinio e Apprendistato Promuovere l innovazione delle imprese con Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani, Tirocinio e Apprendistato Dote Lavoro - Tirocini per i Giovani Cos è Dote Lavoro-Tirocini per i Giovani Dote Lavoro - Tirocini

Dettagli

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni (aggiornamento del 26 febbraio 2014) NOTA ALLA LETTURA La tabella sottostante riporta

Dettagli

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni (aggiornamento del 4 febbraio 2014) NOTA ALLA LETTURA La tabella sottostante riporta lo

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA. Anno scolastico 2008/09

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA. Anno scolastico 2008/09 PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2008/09 Il Piano dell Offerta formativa 2008/09 è stato deliberato dal Consiglio di Istituto nella seduta del 26 giugno 2008, con delibera n. 27/2008. CENTRO

Dettagli

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta.

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta. UNIONE EUROPEA MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Investiamo nel vostro futuro

Dettagli

si può fare! il progetto Apprendistato? Si può fare! gli obiettivi apprendistato?

si può fare! il progetto Apprendistato? Si può fare! gli obiettivi apprendistato? to? si può fare! il progetto Apprendistato? Si può fare! Le statistiche più aggiornate mostrano come solo una piccola parte dei rapporti di lavoro attivati è avvenuta con il contratto di to e indicano

Dettagli

BANDO 2015 DOCUMENTO DEGLI INTERVENTI DI POLITICA DEL LAVORO 2011-2013. Intervento

BANDO 2015 DOCUMENTO DEGLI INTERVENTI DI POLITICA DEL LAVORO 2011-2013. Intervento Allegato parte integrante BANDO 2015 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO BANDO 2015 DOCUMENTO DEGLI INTERVENTI DI POLITICA DEL LAVORO 2011-2013 V) SOSTEGNI AL REDDITO 24 ter - REDDITO DI QUALIFICAZIONE Intervento

Dettagli

Provincia di Varese Assessorato alla Formazione Professionale e Istruzione AVVISO PER I DESTINATARI DOTE APPRENDISTATO 2010-2011

Provincia di Varese Assessorato alla Formazione Professionale e Istruzione AVVISO PER I DESTINATARI DOTE APPRENDISTATO 2010-2011 Provincia di Varese Assessorato alla Formazione Professionale e Istruzione AVVISO PER I DESTINATARI DOTE APPRENDISTATO 2010-2011 1. PREMESSA La Provincia di Varese intende promuovere e finanziare nei limiti

Dettagli

ADOTTA UN APPRENDISTA!

ADOTTA UN APPRENDISTA! ADOTTA UN APPRENDISTA! Una guida sull Apprendistato, le tipologie e gli attori Regione Lombardia è da sempre attenta alle sfide che le giovani generazioni devono affrontare nei loro percorsi di vita professionale.

Dettagli

PER L AMMISSIONE DI INSEGNANTI DEL SISTEMA EDUCATIVO TRENTINO AI PERCORSI LINGUISTICI DI TEDESCO E INGLESE

PER L AMMISSIONE DI INSEGNANTI DEL SISTEMA EDUCATIVO TRENTINO AI PERCORSI LINGUISTICI DI TEDESCO E INGLESE INFORMATIVA PER L AMMISSIONE DI INSEGNANTI DEL SISTEMA EDUCATIVO TRENTINO AI PERCORSI LINGUISTICI DI TEDESCO E INGLESE (Estratto dell Avviso approvato con la deliberazione n. 2329 del 18 dicembre 2015

Dettagli

La disciplina comune si applica a tutte le tipologie di apprendistato contenute nel presente titolo.

La disciplina comune si applica a tutte le tipologie di apprendistato contenute nel presente titolo. TITOLO IX Apprendistato Articolo 26 DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO L apprendistato è disciplinato, nelle sue quattro articolazioni tipologiche, dal decreto legislativo n. 167/2011 e dalla normativa contenuta

Dettagli

BANDO di SELEZIONE per l ammissione ai Corsi di DIPLOMA SUPERIORE nel Settore Meccanico Meccatronico

BANDO di SELEZIONE per l ammissione ai Corsi di DIPLOMA SUPERIORE nel Settore Meccanico Meccatronico BANDO di SELEZIONE per l ammissione ai Corsi di DIPLOMA SUPERIORE nel Settore Meccanico Meccatronico a) per l Innovazione di Processi e Prodotti Meccanici b) per l Automazione Integrata e i Sistemi Meccatronici

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

FAQ AVVISO DUALE. Art. 3 BENEFICIARI

FAQ AVVISO DUALE. Art. 3 BENEFICIARI FAQ AVVISO DUALE Art. 3 BENEFICIARI 1. Un istituto di istruzione secondaria superiore che eroga percorsi di IeFP in sussidiarietà può candidarsi all avviso? No, ai sensi di quanto disposto dall art. 3

Dettagli

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO di BERGAMO. Avv. Patrizia Tiraboschi Foro di Bergamo. segreteria@studiolegale1raboschi.it

ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO di BERGAMO. Avv. Patrizia Tiraboschi Foro di Bergamo. segreteria@studiolegale1raboschi.it L Apprendistato professionalizzante: quadro giuridico dell is7tuto ed adempimen7 forma7vi dopo la Sentenza della Corte Cos7tuzionale n. 176 del 10/05/2010 ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO di BERGAMO Avv.

Dettagli

ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE

ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE D.G.R. n.36/6 del 5 settembre 2006 D. Dirett. n.407 del 12 dicembre 2005 A VVISO PUBBLICO per la presentazione delle domande di assegnazione di voucher formativi per apprendisti

Dettagli

Il test di lingua italiana: il procedimento e i soggetti coinvolti

Il test di lingua italiana: il procedimento e i soggetti coinvolti Il test di lingua italiana: il procedimento e i soggetti coinvolti Il test di lingua italiana Nel caso in cui lo straniero che richiede il permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo non

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Domande frequenti a.a. 2014-2015 Corso di Studio triennale: Lingue e Letterature Straniere Moderne (LLSM) 1. Sono previsti test obbligatori? Sì. Benché il Corso di Studio non sia a numero chiuso, e dunque

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE ERBORISTICHE (CLASSE L-29) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERCLASSE IN SCIENZE DELLA CULTURA (CLASSE L-5 Filosofia e L-42 Storia) Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER I CREDITI FORMATIVI DEI CORSI SPERIMENTALI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO

REGOLAMENTO PER I CREDITI FORMATIVI DEI CORSI SPERIMENTALI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO REGOLAMENTO PER I CREDITI FORMATIVI DEI CORSI SPERIMENTALI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO Approvato dal Consiglio Accademico in data 4 maggio 2005. Modificato in data 3 dicembre 2009 I. Norme generali Art.

Dettagli

SCHEMA DI ACCORDO PER LA DISCIPLINA E LA DURATA DELL APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE NELLA REGIONE ABRUZZO

SCHEMA DI ACCORDO PER LA DISCIPLINA E LA DURATA DELL APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA E PER IL DIPLOMA PROFESSIONALE NELLA REGIONE ABRUZZO ALLEGATO A GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO DIREZIONE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO, FORMAZIONE ED ISTRUZIONE, POLITICHE SOCIALI REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE D ABRUZZO DIREZIONE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

Dettagli

Prove di ammissione Corsi Triennali Lingue e Letterature Straniere (Bologna) Lingue Mercati e Culture dell Asia (Bologna)

Prove di ammissione Corsi Triennali Lingue e Letterature Straniere (Bologna) Lingue Mercati e Culture dell Asia (Bologna) Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione Prove di ammissione Corsi Triennali Lingue e Letterature Straniere (Bologna) Lingue Mercati e Culture dell Asia (Bologna) Ammissione ai Corsi

Dettagli

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio

REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell'occupazione Sicurezza e Qualità del Lavoro - Ufficio REGIONE LIGURIA Dipartimento Sviluppo Economico e Politiche dell Occupazione Ufficio Sicurezza e Qualità del lavoro Prime disposizioni in materia di formazione delle figure professionali di Responsabile

Dettagli

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni

PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni PROGETTO Pianificazione Operativa Territoriale Apprendistato: ricognizione sullo stato di attuazione nelle Regioni (aggiornamento del 13 marzo 2014) NOTA ALLA LETTURA La tabella sottostante riporta lo

Dettagli

D I R E T T I V A. Indirizzi operativi per lo sviluppo dell APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

D I R E T T I V A. Indirizzi operativi per lo sviluppo dell APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE Assessorato del Lavoro, Formazione professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale D I R E T T I V A Ai sensi della legge regionale 5 dicembre 2005, n.20 art.38 Indirizzi operativi per lo sviluppo dell

Dettagli

PROCEDURA ON-LINE PER L EROGAZIONE DEI VOUCHER FORMATIVI SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE. AVVISO PUBBLICO N. 1 del 16 Aprile 2012

PROCEDURA ON-LINE PER L EROGAZIONE DEI VOUCHER FORMATIVI SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE. AVVISO PUBBLICO N. 1 del 16 Aprile 2012 PROCEDURA ON-LINE PER L EROGAZIONE DEI VOUCHER FORMATIVI SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE AVVISO PUBBLICO N. 1 del 16 Aprile 2012 VOUCHER FORMATIVI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE GUIDA OPERATIVA

Dettagli

REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA

REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA Approvato dal Consiglio di corso di laurea in Medicina e Chirurgia nella seduta del 20/07/2015 Approvato

Dettagli

L Apprendistato professionalizzante o di mestiere in Liguria

L Apprendistato professionalizzante o di mestiere in Liguria Premessa L Apprendistato professionalizzante o di mestiere in Liguria Sintesi dei principali dati al 31.01.2014 Scopo di questa breve relazione è quello di illustrare i principali dati che rappresentano

Dettagli

SCHEDE DI CONSULTAZIONE SULLA FORMAZIONE DEGLI APPRENDISTI PER GLI OPERATORI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

SCHEDE DI CONSULTAZIONE SULLA FORMAZIONE DEGLI APPRENDISTI PER GLI OPERATORI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE SCHEDE DI CONSULTAZIONE SULLA FORMAZIONE DEGLI APPRENDISTI PER GLI OPERATORI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE Maggio 2011 INDICE QUESTA GUIDA 3 COMPETENZA TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI MILANO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE PER L APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE MODULO A

AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE PER L APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE MODULO A PROVINCIA DI VITERBO Assessorato Formazione Professionale Settore 54 AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALLA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE PER L APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE MODULO A 1. Premessa La

Dettagli

CONTRATTO NAZIONALE PER LA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NELL'INDUSTRIA CINEAUDIOVISIVA

CONTRATTO NAZIONALE PER LA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NELL'INDUSTRIA CINEAUDIOVISIVA Roma, Dicembre 2006 CONTRATTO NAZIONALE PER LA DISCIPLINA DELL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NELL'INDUSTRIA CINEAUDIOVISIVA Premessa. Le parti stipulanti si danno reciprocamente atto che la seguente

Dettagli

L apprendistato. Prof. Avv. Angelo Pandolfo. Milano, ottobre 2012

L apprendistato. Prof. Avv. Angelo Pandolfo. Milano, ottobre 2012 L apprendistato Prof. Avv. Angelo Pandolfo Milano, ottobre 2012 Definizione Natura del contratto contratto di lavoro a tempo indeterminato contratto con contenuto formativo e di apprendimento volto all

Dettagli

Preg.mo Consulente del lavoro. OGGETTO: Informativa apprendistato D. Lgs 167/2011. Preg.mo

Preg.mo Consulente del lavoro. OGGETTO: Informativa apprendistato D. Lgs 167/2011. Preg.mo Preg.mo Consulente del lavoro Prot. n. 68/2013 OGGETTO: Informativa apprendistato D. Lgs 167/2011 Preg.mo L Associazione ALICANTES, ente di formazione accreditato dalla Regione Puglia sito in Altamura,

Dettagli

1. Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale (art.3 d. lgs 167/2011)

1. Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale (art.3 d. lgs 167/2011) LA FORMAZIONE NELL APPRENDISTATO Riferimento normativo T.U. Apprendistato D. lgs 167/2011 Riforma del lavoro Fornero L.n. 92/2012 D.M. 28/02/2000 abrogato Circolare del Ministero del Lavoro n.5/2013 Circolare

Dettagli