Roma, 10 Giugno Mass scanning delle rete IP italiana & Wardialing dei numeri verdi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Roma, 10 Giugno 2015. Mass scanning delle rete IP italiana & Wardialing dei numeri verdi"

Transcript

1 Roma, 10 Giugno 2015 Mass scanning delle rete IP italiana & Wardialing dei numeri verdi

2 Agenda Introduzione Chi siamo Descrizione e Scopo dell osservatorio Mass scanning delle rete IP Italiana Tecnica di scansione Risultati ottenuti Wardialing dei numeri verdi Italiani Tecnica di scansione Risultati ottenuti Considerazioni finali 2

3 L Azienda Nata già nel 1997 come società di persone e costituita in società di capitale nel 2000, ad Mediaservice.net è una Security Advisory Company italiana, a capitale interamente privato, che opera sul mercato della Sicurezza Informatica da più di 15 anni. La missione Mediaservice.net è verificare, migliorare e mantenere il livello di sicurezza delle informazioni e dei processi di business dei Clienti e delle infrastrutture ICT ad essi collegate, operando in modo indipendente da Vendor, prodotti o tecnologie ed agendo in qualità di terza parte indipendente nel rispetto delle metodologie e best practice condivise a livello internazionale. 3

4 Il Team che ha realizzato l osservatorio Maurizio Agazzini Senior Security Advisor CISSP CSSLP OPST 10+ anni di Penetration Test (IP, Web Application, Mobile, RFID, smartcard, VoIP, ) Reverse engineering Training I van Verri Senior Security Advisor ISS, OPSA, OPST, OWSE 10+ anni di Penetration Test (IP, Web Application, VPN, PBX VoIP, ) Old systems Training 4

5 Introduzione le statistiche del mondo 5

6 Introduzione e l Italia? 6

7 L osservatorio Qual è lo stato di salute della rete italiana? Possiamo permetterci di considerarci immuni da minacce o vettori di attacco considerati obsoleti? Un'attività di osservazione realizzata a livello statistico, volta a dimostrare come le attuali tecnologie a portata di tutti e la banda utilizzabile a basso costo possano essere sfruttate da un' agente di minaccia al fine di individuare velocemente e su vasta scala nuovi target e riuscire ad utilizzare efficacemente ancora oggi vettori di attacco considerati obsoleti. 7

8 L osservatorio - Disclaimer In accordo alle proprie politiche di eticità, le attività di raccolta dati sono state condotte allo scopo di rilevare in modo statistico ed anonimo le varie tipologie di vulnerabilità, senza che esse siano state Mediaservice.net non ha conservato i dati puntuali rilevati ma solo i dati aggregati necessari ai fini della produzione delle statistiche. 8

9 Mass scanning della rete IP Italiana 9

10 Cosa abbiamo analizzato Tutti gli indirizzamenti allocati all Italia dal Ripe (www.ripe.net) 1989 networks indirizzi IP Gli indirizzamenti sono stati reperiti analizzando i file ftp://ftp.ripe.net/pub/stats/ripencc/delegated-ripencc-latest ripencc GB ipv allocated ripencc IT ipv allocated ripencc AE ipv allocated ripencc IL ipv allocated ripencc SE ipv allocated ripencc KZ ipv allocated ripencc PT ipv allocated ripencc IT ipv allocated ripencc GB ipv allocated ripencc DK ipv allocated ripencc KZ ipv allocated 10

11 Alcuni dati tecnici: gli strumenti utilizzati Masscan (https://github.com/robertdavidgraham/masscan) Scanner asincrono in grado di «bypassare» il kernel per superare alcuni limiti dello stack TCP/IP riuscendo così ad effettuare scansioni molto velocemente. Dotato di payload applicativi per l analisi dei protocolli di rete più diffusi. Singsing (https://github.com/inode-/singsing) Scanner asincrono sviluppato alcuni anni fa Mediaservice.net pensato per i «mass scan» ed in grado di verificare alcuni protocolli meno utilizzati. 11

12 Alcuni dati tecnici: linee dati utilizzate Le scansioni sono state effettuate utilizzando risorse «modeste» rispetto al potenziale odierno: data center (7 Mb/s simmetrici) Alice fibra (30/3 Mb/s) A titolo di esempio: è possibile prendere una macchina fisica (non un VPS) con una connessione da 100 Mbit/s per meno di 30 euro al mese. 12

13 Alcuni dati tecnici: tempistiche Utilizzando una linea da 7 Mbit/s, la scansione di una singola porta su tutto l address space italiano ha richiesto circa 10/12 ore, dovute alla frammentazione delle reti e alla computazione dei payload. Altri test da noi effettuati hanno dimostrato che con 15/18 Mbit/s si può scannare una singola porta su tutta una classe A in meno di 3 ore. Le scansioni utilizzate per questa presentazione sono state svolte in meno di una settimana. 13

14 Servizi analizzati 23/tcp TELNET 137/udp, 139/tcp Netbios 161/udp SNMP 443/tcp HTTPS 1521/tcp - Oracle TNS listener 3389/tcp - Remote Desktop Protocol 5900/tcp, 5901/tcp - VNC 14

15 Analisi di dettaglio: protocollo TELNET Telnet è un protocollo di amministrazione remota Perché è stato analizzato: Deprecato da anni, trasmette le credenziali di accesso in chiaro Nonostante tutto è ancora uno dei metodi preferenziali per l accesso ad dispositivi (router) e server (unix) 15

16 Analisi di dettaglio: protocollo TELNET Alcuni dati grezzi mostrano che il protocollo telnet è utilizzato da sistemi. In realtà la maggior parte sono dispositivi SOHO (adsl router, NAS, smart tv/smart decoder) HOME Tipologia N Dreambox & C DVR 767 NAS 77 ENTERPRISE Tipologia N Cisco Juniper 754 Oracle Solaris 34 IBM AIX 14 HP OpenVMS 13 IBM AS400 8 HP-UX 1 GGSN 1 16

17 Analisi di dettaglio: protocollo TELNET Alcuni dati grezzi mostrano che il protocollo telnet è utilizzato da sistemi. In realtà la maggior parte sono dispositivi SOHO (adsl router, NAS, smart tv/smart decoder) ENTERPRISE Autenticati 99% Tipologia N Cisco Juniper 754 Oracle Solaris 34 IBM AIX 14 HP OpenVMS 13 IBM AS400 8 Senza password 1% HP-UX 1 GGSN 1 17

18 Analisi di dettaglio: associazione banner - enti Cosa N Comuni Scuole 171 Banche 68 Ospedali 34 Forze di polizia 27 Tribunali 8 Corpi militari 5 Comuni 83% Corpi militari 0% Tribunali 0% Forze di polizia 2% Ospedali 2% Banche 4% Scuole 9% 18

19

20

21 Analisi di dettaglio: protocollo NetBios «NetBios» è il protocollo più utilizzato per le condivisioni Microsoft Perché è stato analizzato: Permette di reperire informazioni interessanti come: Nome computer Nomi utente Dominio di appartenenza Nome degli share di rete Permette di eseguire attacchi di tipo brute force 21

22 Analisi di dettaglio: protocollo NetBios macchine con NetBios Name Service esposto (137/udp) macchine che rispondono a NetBios Session Service (139/tcp) Unix 90% Sistema N Unix MS Windows VxWorks, EPSON Storage Server, Apple Base Station, etc 357 Others 0% Windows 10% 22

23 Analisi di dettaglio: protocollo NetBios OS N Server Server XP 1059 Server Server Server % 7 17% Vista 52 Server % XP 14% Embedded NT % Embedded 1% 1% NT 4.0 0% 8.1 1% % Server % Server % 23

24 Analisi di dettaglio: protocollo NetBios smbclient -L XXX.XXX.XXX.XXX Enter root's password: Anonymous login successful Domain=[COMUNE] OS=[Windows 5.1] Server=[Windows 2000 LAN Manager] Sharename Type Comment Error returning browse list: NT_STATUS_ACCESS_DENIED Anonymous login successful Domain=[COMUNE] OS=[Windows 5.1] Server=[Windows 2000 LAN Manager] Server Comment XXXXXXXX Workgroup Master COMUNE XXXXXXXXXXX 24

25 Analisi di dettaglio: protocollo NetBios smbclient -L XXX.XXX.XXX.XXX Enter root's password: Anonymous login successful Domain=[XXXXXXX] OS=[Windows Server Service Pack 2] Server=[Windows Server ] Sharename Type Comment Anonymous login successful Domain=[XXXXXXX] OS=[Windows Server Service Pack 2] Server=[Windows Server ] Server Comment IBM PMWEB Workgroup Master XXXXXXX PMWEB WORKGROUP UTENTE-PC 25

26 Analisi di dettaglio: protocollo NetBios smbclient -L XXX.XXX.XXX.XXX Enter root's password: Anonymous login successful Domain=[WORKGROUP] OS=[Windows 5.1] Server=[Windows 2000 LAN Manager] Sharename Type Comment Error returning browse list: NT_STATUS_ACCESS_DENIED Anonymous login successful Domain=[WORKGROUP] OS=[Windows 5.1] Server=[Windows 2000 LAN Manager] Server Comment NCR Workgroup Master WORKGROUP NCR 26

27 Analisi di dettaglio: protocollo NetBios smbclient -L XXX.XXX.XXX.XXX Enter root's password: Anonymous login successful Domain=[Workgroup] OS=[Windows 5.1] Server=[Windows 2000 LAN Manager] Sharename Type Comment Anonymous login successful Domain=[Workgroup] OS=[Windows 5.1] Server=[Windows 2000 LAN Manager] Server Comment Workgroup Master WORKGROUP POS09 27

28 Analisi di dettaglio: protocollo SNMP SNMP (Simple Network Management Protocol) è un protocollo utilizzato per la gestione e supervisione di apparati collegati a una rete (Router, Stampanti, Network Storage). Perché è stato analizzato: Simple Network Management Protocol è un protocollo di amministrazione Le versioni 1 e 2c non sono da ritenersi sicure in quanto non implementano meccanismi di cifratura e basano l autenticazione su un segreto condiviso (community) Esistono community read-only e read-write 28

29 Analisi di dettaglio: protocollo SNMP Cisco Read Only: possibilità di ottenere dettagli sulle configurazioni Indirizzi IP delle interfacce Tabella di routing Utenti recentemente loggati Write: possibilità di modificare le impostazioni: Cambio di stato delle interfacce (on/off) Download remoto della configurazione Upload remoto di una nuova configurazione Microsoft Windows Read Only: possibilità di ottenere dettagli sulle configurazioni Elenco degli utenti Elenco dei processi Elenco dei software installati Configurazione delle schede di rete Tabella di routing 29

30 Analisi di dettaglio: statistiche SNMP Tipologia N Cisco "public" Cisco "private" Huawei 220 Windows XP SP 2 50 Windows XP SP 3 97 Windows Microsoft Windows CE 11 Windows Windows 7, 2003, Cisco "public" 74% Cisco "private" 20% Huawei 3% Windows XP SP 3 Windows XP SP 2 Windows % 1% 30

31 Analisi di dettaglio: protocollo HTTPS HTTPS permette la navigazione «sicura» Perché è stato analizzato: Sbandierato come panacea di tutti i mali implementazioni vulnerabili potrebbero mettere a rischio i nostri dati: BEAST, POODLE, Heartbleed etc 31

32 Analisi di dettaglio: protocollo HTTPS - heartbleed Heartbleed è una vulnerabilità dovuta ad un banale errore di programmazione in una funzionalità introdotta a Marzo 2012 e risolta ad Aprile Questa funzionalità è stata sviluppata da uno studente Tedesco nell ambito della realizzazione della sua tesi di laurea A distanza di 14 mesi questa criticità dovrebbe essere stata risolta sulla maggior parte dei sistemi su risultano essere ancora vulnerabili a heartbleed (prendendo in considerazione solo HTTPS 443/TCP) 32

33 Analisi di dettaglio: protocollo HTTPS - heartbleed 33

34 Analisi di dettaglio: Oracle TNS Listener Oracle TNS Listener è un interfaccia che permette l interazione con il database Oracle (uno dei più utilizzati in ambiente enterprise). Perché è stato analizzato: Nei database ci sono i nostri dati Oracle ha varie vulnerabilità conosciute Nessun database dovrebbe mai essere esposto direttamente su Internet 34

35 Analisi di dettaglio: Oracle TNS Listener 954 Oracle individuati risultano direttamente esposti. OS N N/A 53% MS Windows 297 Linux 134 Solaris 13 Digital OSF/1 1 N/A 509 Digital OSF/1 0% Solaris 2% Linux 14% MS Windows 31% 35

36 Analisi di dettaglio: Oracle TNS Listener Versione Quantità Note Release Date Oracle Oracle 8i February Oracle 8i August Oracle 8i 2000/ Oracle 9i Oracle 9i Oracle 9i apr Oracle 9i 2004/ Oracle 9i September Oracle 9i 2006/ Oracle 10 G Release 1 apr Oracle 10 G Release 1 September Oracle 10 G Release 1 March Oracle 10 G Release 1 Seconda metà Oracle 10 G Release 1 apr Oracle 10 G Release 2 July Oracle 10 G Release 2 January Oracle 10 G Release 2 Seconda metà Oracle 10 G Release 2 March Oracle 11 G Release 1 March Oracle 11 G Release 1 Seconda metà

37 Analisi di dettaglio: RDP (Remote Desktop Protocol) RDP (Remote Desktop Protocol) è un protocollo proprietario sviluppato da Microsoft che permette l accesso remoto a sistemi Windows (come se si stesse lavorando il locale) Perché è stato analizzato: Permette accesso remoto a postazioni (eventualmente) Possibile leak delle utenze (locali e utenze correntemente loggate) Permette il brute force 37

38 Analisi di dettaglio: RDP (Remote Desktop Protocol) Sono stati identificati 5909 RDP raggiungibili. OS N Server Server XP Server Vista 28 Embedded Server % Server % 7 19% Server % XP 10% 8 2% Immagini irriconoscibili:

39

40

41

42

43 Analisi di dettaglio: VNC (Virtual Network Computing) VNC (Virtual Network Computing) è un protocollo di amministrazione remota, come se si fosse in console. Perché è stato analizzato: Permette accesso remoto a sistemi Utilizzato e supportato da numerosi sistemi differenti (Unix, Windows, xxx, ) Possibilità di accedere al desktop remoto SENZA AUTENTICAZIONE! In alcune versione è possibile che sia presente un Auth Bypass 43

44 Analisi di dettaglio: Amministrazione remota VNC Sono stati rilevati installazioni di VNC 605 installazioni sono senza autenticazione Oltre 9747 installazioni possono essere vulnerabili ad auth bypass Ok 59% Bypass 39% Noauth 2% 44

45 Analisi di dettaglio: VNC Version Versione Quantità Note Release Date January UltraVNC August Potenzialmente vulnerabile ad AUTH BYPASS June Apple Version Protocollo proprietario RealVNC Protocollo proprietario RealVNC

46

47

48

49

50

51

52

53

54

55

56 War Dialing dei numeri verdi Italiani 56

57 Cosa abbiamo analizzato Tutte le numerazioni «gratuite» italiane: da a di numeri Attenzione: Non esiste una lista di numeri attivi I segnali SS7 non vengono trasmessi come dovrebbero e quindi tutte le numerazioni risultano attive 57

58 Alcuni dati tecnici: gli strumenti utilizzati (1) Warvox (https://github.com/rapid7/warvox) Tool rilasciato nel 2009 per utilizzare le linee VoIP per che permette di identificare modem analogici. Analisi automatica attraverso Trasformata di Fourier Necessita di patching per utilizzare largo numero di linee Versione 2.0 non è stabile e in sviluppo da anni Parecchi errori di identificazione GUI non UI 58

59 Alcuni dati tecnici: gli strumenti utilizzati (2) Modem Voice 59

60 Alcuni dati tecnici: gli strumenti utilizzati (3) Modem vecchio stile (33.6) con linea PSTN standard Linea ISDN per effettuare il COLP 60

61 Alcuni dati tecnici: cosa è stato ricercato Modem connect PPP startup ~ÿ}# Terminale Terminale senza password CHAP infoleak (nome macchina e MAC) 61

62 Sistemi identificati Numerazioni Numeri attivi Modem 8000XXXXX XXXXX XXXXX XXXXX XXXXX XXXXX XXXXX XXXXX XXXXX XXXXX NUMERAZIONI ATTIVE MODEM Numeri inattivi 96% Others 96% Numeri attivi 4% 62 Modem 4%

63 Location fisica Non identificati 86% COLP COLP - LOCAZIONE COLP 14% Italiani 91% Strange 8% Stranieri 1% 63

64 Tipologie di sistemi modem Tipologia Quantità unknown 496 cisco 422 weird 321 nodata 174 x-modem 147 nodata 10% x-modem 9% TIPOLOGIE SISTEMI ascend 3com unix BBS others nortel shiva max PaBX 2% 1% 1% 1% 1% 1% 0% 0% unknown 30% ascend 38 3com 22 unix 15 BBS 12 others 12 shiva 9 nortel PaBX 7 weird 19% cisco 25% 64

65 Tipologia di risposta MODEM TYPES Terminal only 7% Nothing/Oth ers 43% PPP only 25% PPP + Terminal 25% PPP-CHAP INFOLEAK name 48% name + mac 3% 65 no leak 49%

66 Terminali non autenticati SISTEMI NON AUTENTICATI Autenticati 96% Senza password 4% 66

67 Considerazioni finali E i servizi non analizzati? E le password deboli? Internet of things è alle porte, a breve migliaia di device che useremo tutti i giorni verranno connessi in rete. Cosa succederà quando ci saranno le Google Car? Le numerazioni telefoniche italiane sono molto più numerose, utilizzate e meno costose dei numeri verdi ( ). Se chiamassimo tutte le numerazioni italiane la statistica darebbe risultati comparabili? 67

68 Grazie per l attenzione, domande? Uffici di Torino Via Santorelli 15, Grugliasco (TO), ITALY Tel Fax Uffici di Roma Via di Grotte Portella 6/8, Frascati Roma, ITALY Tel Fax

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013 SIMATIC WinCC Runtime Professional V12 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 04/2013 - Architetture Novità

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

RSYNC e la sincronizzazione dei dati

RSYNC e la sincronizzazione dei dati RSYNC e la sincronizzazione dei dati Introduzione Questo breve documento intende spiegare come effettuare la sincronizzazione dei dati tra due sistemi, supponendo un sistema in produzione (master) ed uno

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014 SIMATIC WinCC Runtime Professional V13 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 03/2014 - Architetture Novità

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Indirizzo Via Giovanni Paisiello, 14 I-47043 Gatteo a Mare (FC) Italy Mobile +39 348 58 02 012

Indirizzo Via Giovanni Paisiello, 14 I-47043 Gatteo a Mare (FC) Italy Mobile +39 348 58 02 012 Dati Anagrafici Profilo Data e luogo di nascita 25 Maggio 1971, Cesenatico (FC) Nazionalità Italiana Indirizzo Via Giovanni Paisiello, 14 I-47043 Gatteo a Mare (FC) Italy Mobile Email Durante una carriera

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE Server di stampa multifunzione Ethernet multiprotocollo su scheda e Server di stampa multifunzione Ethernet (IEEE 802.11b/g) senza fili GUIDA DELL UTENTE IN RETE Leggere attentamente questo manuale prima

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Fingerprinting ed attacco ad un sistema informatico

Fingerprinting ed attacco ad un sistema informatico Fingerprinting ed attacco ad un sistema informatico Ci sono più cose tra cielo e terra... Angelo Dell Aera - Guido Bolognesi 1 Free Advertising 2 Name lookup Strumenti: nslookup, host, dig Risoluzione

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Nella sezione del sito come partecipare sono presenti tutte le istruzioni utili ad un nuovo utente di Obiettivo Infermiere.

Nella sezione del sito come partecipare sono presenti tutte le istruzioni utili ad un nuovo utente di Obiettivo Infermiere. Istruzioni esemplificate per Iscrizione e fruizione Corsi ECM FAD La nuovissima piattaforma proprietaria FAD Ippocrates3 adottata a partire da gennaio 2013 da SANITANOVA S.r.l., è in grado di dimensionare

Dettagli

U.N.I.F. - UNIONE NAZIONALE ISTITUTI di ricerche FORESTALI

U.N.I.F. - UNIONE NAZIONALE ISTITUTI di ricerche FORESTALI G.U.FOR. Gestione Utilizzazioni FORestali Procedura sperimentale, inerente la gestione centralizzata dei dati relativi alle utilizzazioni forestali (taglio, assegno, collaudo e vendita dei prodotti legnosi)

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli