CORSO PROSTODONTICO TSA & TSA ADVANCE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO PROSTODONTICO TSA & TSA ADVANCE"

Transcript

1 PROTOCOLLO IMPLANTOLOGICO Phibo TSA & TSA ADVANCE IMPORTANTE PRIMA DI UTILIZZARE Phibo Il sistema di impianti Phibo presenta, grazie a un design innovativo e brevettato, caratteristiche tecnologiche avanzate, sviluppate esclusivamente da professionisti che vedono la tecnologia come un vantaggio e il design come un beneficio. Phibo rispetta tutte le norme stabilite dalle leggi e direttive europee relative alla produzione e alla distribuzione di prodotti medico sanitari. Il sistema di impianti Phibo è certificato e autorizzato alla commercializzazione dall Organismo Notificato Europeo ON Phibo Dental Solutions, S.L. rispetta le più rigide normative internazionali di qualità per i prodotti sanitari, garantendo la perfetta qualità dei propri prodotti, con l'unico obiettivo di aumentare costantemente il livello di soddisfazione dei propri clienti. L utilizzo di altri componenti o di prodotti non fabbricati da Phibo Dental Solutions, S.L., che entrino in contatto con i componenti originali del sistema di impianti Phibo fabbricato da Phibo Dental Solutions, S.L. in base alle specifiche originali di progettazione, può causare danni gravi alla salute del paziente, poiché nella documentazione fornita dal fabbricante non è contemplato l'uso con tali componenti. Qualsiasi utilizzo di componenti o strumenti non originali indicati in questo processo, che entrino in contatto con i componenti menzionati, annullerà automaticamente qualsiasi tipo di garanzia dei prodotti fabbricati da Phibo Dental Solutions, S.L. L utilizzo e l applicazione di impianti dentali Phibo è fuori dal controllo del fabbricante e i danni potenziali derivati dall'utilizzo del prodotto ricadono sotto la responsabilità dell'utente, mentre Phibo Dental Solutions, S.L. è esente da responsabilità per danni o lesioni derivati dalla manipolazione o dall utilizzo improprio. Il riutilizzo di prodotti monouso comporta un possibile deterioramento delle loro caratteristiche, che implica il rischio di infezione dei tessuti, di fallimento chirurgico o della protesi e/o di peggioramento della salute del paziente. La documentazione del sistema di impianti Phibo è rinnovata periodicamente in base allo stato della scienza e della tecnica. Chi utilizza i prodotti Phibo dovrà richiedere periodicamente informazioni sul prodotto, oltre a partecipare ai corsi di formazione sul prodotto e le tecniche di lavoro tenuti regolarmente. L utilizzo e la collocazione degli impianti Phibo in aree non adatte, e l utilizzo di strumentazione chirurgica o di componenti protesici non indicati in questo protocollo, possono provocare gravi danni alla salute del paziente e la perdita totale della garanzia del prodotto. Il sistema di impianti Phibo è progettato per realizzare la riabilitazione di uno o più denti, secondo i processi clinici tradizionali descritti nella presente documentazione. Sono esclusi da qualsiasi garanzia, tra gli altri, i casi in cui la quantità di osso è insufficiente per la collocazione dell'impianto, i casi clinici a rischio come le elevazioni del seno mascellare, l inserzione di materiale di riempimento, le tecniche di chirurgia avanzata, i casi gravi o inadatti di disparallelismo fra impianti. Il sistema di impianti Phibo è distribuito a livello internazionale in vari Paesi, con regolamentazioni e legislazioni tecniche e sanitarie differenti, che possono comportare una variazione nei contenuti della procedura fra un Paese e l altro. Rivolgersi al distributore esclusivo di Phibo nel proprio Paese per richiedere la documentazione relativa ai prodotti e la loro disponibilità. Phibo Dental Solutions, S.L. si riserva il diritto di modificare e sviluppare i prodotti descritti nel presente protocollo senza alcun preavviso. Tutti i diritti riservati. Per la stampa o l'utilizzo in qualsiasi formato del contenuto della presente pubblicazione è necessaria l'autorizzazione scritta di Tissue Care & Phibo DENTAL SOLUTIONS, S.L. Phibo Implants, Tissue Care TM, TSA, TSA ADVANCE, TSH, Avantblast, ProUnic, ProUnic Plus TM, Duplit TM, Softissue, International Phibo Group TM, Ific, VK, BNT, Genoral, Esthetic Tissue, Phibo Esthetics, Phibo Surgical, Phibo Prostodontics, Phibo Scientific, sono marchi registrati e/o commerciali di Phibo Dental Solutions, S.L. Gli impianti Phibo sono protetti da brevetto internazionale. Altri prodotti e accessori sono protetti da brevetto o da brevetto pendente. INFORMAZIONI TECNICHE INFORMAZIONI TECNICHE Le informazioni fornite di seguito non sono sufficienti all utilizzo degli impianti dentali Phibo ; chiunque li utilizzi dovrà disporre della formazione e delle informazioni necessarie sulla tecnica implantologica dentale per l utilizzo degli impianti e degli accessori dentali Phibo. Consultare le informazioni fornite nel prospetto prima dell utilizzo. Le istruzioni per l utilizzo e la manutenzione dei prodotti Phibo sono presenti nei documenti e nei manuali di protocollo del sistema di impianti Phibo. Le illustrazioni presenti in questo protocollo non sono realizzate in scala. Pagina 1 di 51

2 INDICE: INTRODUZIONE PROTOCOLLI RELATIVI ALL IMPIANTO ED ALLA RIABILITAZIONE IMPLANTOLOGICA. QUADRO SINOTTICO DEGLI ACCESSORI CARATTERISTICHE DEI PILASTRI Phibo PROUNIC PLUS Pagina 2 di 51

3 PROUNIC ADVANCE PROUNIC ESTETICO DUAL PRESS PILASTRI FRESABILI PILASTRI A SFERA RIABILITAZIONI PROVVISORIE Phibo TSA & TSA ADVANCE PROUNIC PLUS PROTOCOLLO DI ESTETICA E CARICA IMMEDIATA DIRETTA E INDIRETTA DUAL PRESS PROTOCOLLO DI ESTETICA E CARICA IMMEDIATA DIRETTA PRESA DELLE IMPRONTE. TRASFERIMENTO AL MODELLO. SU PILASTRO PROUNIC PLUS MEDIANTE TRANSFER DI IMPRONTA PROUNIC PLUS SU IMPIANTO MEDIANTE TRANSFER DI IMPRONTA METALLICO SU PILASTRO DUAL PRESS MEDIANTE TRANSFER DI IMPRONTA DUAL PRESS RIABILITAZIONI DEFINITIVE Phibo TSA & TSA ADVANCE RIABILITAZIONI DEFINITIVE AVVITATE PROUNIC PLUS PROUNIC ADVANCE PROUNIC ESTETICO ANTIROTAZIONALE PROUNIC ESTETICO ROTAZIONALE RIABILITAZIONI DEFINITIVE CEMENTATE PROUNIC PLUS CON ESTENSIONI PILASTRI FRESABILI RIABILITAZIONI DEFINITIVE Phibo TSA & TSA ADVANCE RIABILITAZIONI DEFINITIVE CON OVERDENTURE PROUNIC PLUS PROUNIC ADVANCE PROUNIC ESTETICO ROTAZIONALE RITENZIONE CON PILASTRI A SFERA Pagina 3 di 51

4 INTRODUZIONE L obiettivo del presente protocollo implantologico è quello di consentire una visione completa di tutti gli accessori, ripercorrendo il protocollo delle varie riabilitazioni con protesi realizzabili su impianti TSA & TSA ADVANCE del sistema Phibo, sia per uso clinico che in laboratorio. Verranno analizzati i casi singoli, quelli multipli, le protesi fisse e le riabilitazioni complete, oltre alle varie forme di connessione: cementate, avvitate e miste. Mediante il sistema Phibo TSA & TSA ADVANCE è possibile realizzare molteplici opzioni fra quelle proposte dalla moderna implantologia. Il sistema di impianti Phibo TSA & TSA ADVANCE dispone di una vasta gamma di accessori che consentono di realizzare in maniera semplice e versatile riabilitazioni protesiche sugli impianti, con soluzioni che permettono ai componenti estetici e funzionali di garantire un trattamento dall esito positivo per il paziente. Per la presa delle impronte diretta con portaimpronta chiuso o indiretta con portaimpronta aperto sono disponibili fino a 3 possibilità, in base alla pianificazione della protesi da riabilitare. Grazie all esclusivo design del pilastro ProUnic Advance, per le serie 3, 4 e 5, è possibile ottenere una corrispondenza precisa con la connessione all'impianto TSA & TSA ADVANCE, mediante una sola vite, che aumenta la semplicità della protesi. La varietà di accessori ProUnic Plus e ProUnic ADVANCE con diverse altezze della zona transmucosa, 1,00 mm, 2,00 mm e 3,00 mm, consente di livellare il profilo di emergenza della corona in relazione ai denti naturali adiacenti e allo spessore del tessuto molle. Nei casi in cui l angolazione fra impianti è superiore a 10º per la serie 3 e 14º per la serie 4, e quando l altezza di occlusione dall impianto è inferiore a 5mm nelle riabilitazioni totali o parziali, è consigliato l uso del pilastro ProUnic Estetico rotazionale. Per impianti singoli si consiglia l uso del pilastro ProUnic Estetico antirotazionale. Il sistema Phibo TSA & TSA ADVANCE dispone anche di una gamma di pilastri fresabili, con diverse altezze ed angolazioni, da utilizzare nella riabilitazione con protesi cementate. La combinazione di questi accessori in processi estetici e di carico immediato mediante una protesi provvisoria permette di lavorare con sicurezza durante tutto il processo di riabilitazione. Protocolli in funzione dell impianto e delle riabilitazioni protesiche. ESTETICA IMMEDIATA DIRETTA: Riabilitazione provvisoria senza contatto occlusale, realizzata durante l'operazione chirurgica, in seguito all'inserimento dell'impianto. La protesi provvisoria è realizzata in laboratorio e ribasata in clinica. ESTETICA IMMEDIATA INDIRETTA: Riabilitazione provvisoria senza contatto occlusale, nelle 24 ore successive all inserzione dell inserimento dell impianto Una volta acquisite le impronte, la protesi provvisoria è realizzata, ribasata e regolata in laboratorio. CARICO IMMEDIATO DIRETTO: Riabilitazione provvisoria con contatto occlusale, realizzata durante l'operazione chirurgica, in seguito all'inserimento dell'impianto. La protesi provvisoria è realizzata in laboratorio e ribasata in clinica. CARICO IMMEDIATO INDIRETTO: Riabilitazione provvisoria o definitiva con contatti occlusali, nelle 24 ore successive all inserzione dell inserimento dell impianto Una volta acquisite le impronte, la protesi provvisoria o definitiva è realizzata, ribasata e regolata in laboratorio. In caso di overdenture su barra, se indicato, sarà realizzata una seconda regolazione dell overdenture in bocca. Pagina 4 di 51

5 CARICO PRECOCE: Riabilitazione provvisoria o definitiva con contatto occlusale, alle 6 settimane dall inserimento dell impianto per la mandibola e alle 8 settimane per la mascella. Processo protesico realizzato in laboratorio. Si consiglia l utilizzo di uno strumento per la misurazione della stabilità primaria allo scopo di accertarsi che i valori ottenuti siano adatti a garantire questa tecnica. CARICO DIFFERITO: Riabilitazione provvisoria o definitiva con contatto occlusale, ai 3 mesi dall inserimento dell impianto per la mandibola e ai 6 mesi per la mascella. Processo protesico realizzato in laboratorio. ProUnic Plus CARATTERISTICHE I prodotti della famiglia di pilastri ProUnic Plus sono realizzati in titanio e plastica. Pagina 5 di 51

6 Pilastri ed accessori sono contraddistinti da diversi colori a seconda della serie. Sono disponibili due tipi di pilastro: Pilastro ProUnic Plus e vite, con un pilastro per ciascuna serie di impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Pilastro ProUnic transmucoso e vite, con tre pilastri per la serie 3 e 4 con altezza della zona liscia cilindrica transmucosa di 1, 2 e 3 mm e un pilastro con un'altezza di 1 mm per la Serie 5, che consentono di livellare l'altezza di emergenza della corona in relazione ai denti naturali adiacenti e allo spessore del tessuto molle. La geometria di connessione alla protesi dei pilastri ProUnic Plus transmucosi (spa lla pi lastro) è identica a quella della spalla dell'impianto e del pilastro ProUnic Plus, il che consente di utilizzare gli stessi componenti per elaborare la protesi in tutti i casi. La coppia di fissaggio definitiva all impianto è di 35 Ncm. Il pilastro ProUnic Plus, insieme con la sua versione transmucosa, ha un'angolazione caratteristica nel cono superiore per ogni Serie di impianto. Per la Serie 3 il pilastro ProUnic Plus è dotato di un cono superiore che emerge con un'angolazione di 5º, il pilastro della Serie 4 emerge con un'angolazione di 7º e il pilastro della Serie 5 emerge con un'angolazione di 6º. Quest'angolazione consente di compensare i disparallelismi fra impianti della stessa Serie fino a 10º nella Serie 3, fino a 14º nella Serie 4 e fino a 12º nella Serie 5. INDICAZIONI Pilastro base per il supporto di corone avvitate singole, fabbricate: Con la tecnica convenzionale del calcinabile antirotazionale e cerato. Pilastro base per il supporto di riabilitazioni avvitate fisse, parziali e complete, fabbricate: Con la tecnica convenzionale del calcinabile rotazionale e cerato. Pilastro base con estensione corta o lunga per il supporto di corone cementate singole, fabbricate con la tecnica convenzionale di calcinabile antirotazionale e cerato. Pilastro base con estensione corta o lunga per il supporto di riabilitazioni cementate totali e parziali fisse, fabbricate con la tecnica convenzionale del calcinabile rotazionale e cerato. Pilastro base per il supporto di overdenture su una struttura a barre fissata a impianti, mediante colata convenzionale su calcinabile. VANTAGGI Utilizzabile in zone adiacenti a un dente naturale o ad altro impianto in cui l ampiezza disponibile è minima, per la collocazione di una corona più stretta. Facilità di manutenzione della protesi. Trattamento con accessori e calcinabili installati su pilastro. PRECAUZIONI Il protocollo richiede maggiore precisione nell inserimento dell impianto nei processi intermedi di riabilitazione e nelle regolazioni della protesi realizzata. Nelle riabilitazioni cementate, controllare l eccesso di materiale di cementificazione, a causa della difficoltà nella sua rimozione una volta indurito. CONTROINDICAZIONI Quando l orifizio di entrata della vite definitiva di clinica nella corona o nel ponte corrisponde a zone di compromissione estetica. In caso di angolazione fra impianti superiore ai 10º negli impianti della serie 3 e 14º negli impianti della serie 4 (in questi casi è consigliato l uso del pilastro ProUnic ADVANCE o del pilastro ProUnic Estetico Rotazionale). In casi in cui lo spazio occlusale sia inferiore a 5 mm nelle riabilitazioni avvitate (in sostituzione viene utilizzato il pilastro ProUnic Estetico antirotazionale in caso di impianti singoli o il pilastro ProUnic Estetico rotazionale in caso di ponti). Nelle riabilitazioni cementate è necessaria una altezza effettiva del pilastro di 4 mm, per ottenere una superficie sufficiente di unione protesi pilastro (mediante il cemento indicato). ACCESSORI COMPLEMENTARI PER IL PILASTRO PROUNIC PLUS : Posizionatore di trasferimento per pilastro ProUnic Plus : Strumento per fissare il pilastro e la vite, portarlo alla bocca e fissare il pilastro mediante avvitamento manuale della vite. Pagina 6 di 51

7 Cuffia in plastica per provvisori su pilastro ProUnic Plus : Accessorio per la realizzazione di riabilitazioni provvisorie immediate su Prounic Plus. Vite da clinica e da laboratorio. Vite da clinica: Per il fissaggio temporaneo o definitivo di protesi avvitate. Vite da laboratorio: Per il fissaggio temporaneo di protocolli clinici di trasferimento e manipolazione in laboratorio. Tappo di protezione per pilastro ProUnic Plus : Impiegato tanto nei protocolli di riabilitazione immediata quanto nei protocolli di riabilitazione precoce o differita. Per modellare e cicatrizzare il tessuto molle intorno al pilastro ed evitare il collasso del tessuto in seguito all intervento. Transfer di impronta per pilastro ProUnic Plus : Accessorio in plastica con ritenzione a frizione meccanica a clic (Sistema NonStop ). Analogo di ProUnic Plus : Analogo in un unico pezzo dell insieme impianto + pilastro, utilizzato per effettuare il trasferimento al modello di lavoro da laboratorio, della posizione impianto pilastro nella cavità orale. Utilizzato in riabilitazioni singole e multiple, quando il disparallelismo fra impianti non supera quello dei pilastri. In caso di disparallelismo, in sostituzione dell analogo di ProUnic Plus viene utilizzato l analogo di impianto TSA & TSA ADVANCE + Duplit di pilastro ritenuto necessario. Duplit di pilastri ProUnic Plus : Un Duplit è un analogo di pilastro ProUnic Plus definitivo. Utilizzato in: Clinica: come accessorio di prova su impianto TSA & TSA ADVANCE per la scelta dell altezza del piastro definitivo. Laboratorio, insieme all analogo dell impianto, come: sostituto del pilastro ProUnic Plus definitivo collocato in bocca sull impianto, per la manipolazione durante la realizzazione della protesi provvisoria o definitiva. In caso di disparallelismi fra impianti che superino le angolazioni dei pilastri nel modello di lavoro da laboratorio. Estensione corta e lunga: Accessorio che prolunga la conicità del pilastro ProUnic Plus e la sua superficie, per riabilitazioni cementate. L estensione corta è disponibile per le serie 3, 4 e 5 del pilastro ProUnic Plus e della versione transmucosa con altezze di 1,60 mm per le serie 3 e 4, e un'altezza di 1,80 mm per la serie 5. L'estensione lunga è disponibile per le serie 3 e 4, con altezza di 2,60 mm per entrambe. Calcinabili: Si distinguono calcinabili per riabilitazioni avvitate e per riabilitazioni cementate. Pilastro ProUnic Advance CARATTERISTICHE I prodotti della famiglia di pilastri ProUnic Advance sono realizzati in titanio e plastica. Pilastri ed accessori sono contraddistinti da diversi colori a seconda della serie. Sono disponibili due tipi di pilastro: Pilastro ProUnic Advance e vite dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE, con un pilastro per ciascuna serie di impianto. Pilastro ProUnic Advance transmucoso e vite dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE, Pagina 7 di 51

8 con tre pilastri per la serie 3 e 4 con altezza della zona liscia cilindrica transmucosa di 1, 2 e 3 mm e un pilastro con un'altezza di 1 mm per la Serie 5, che consentono di livellare l'altezza di emergenza della corona in relazione ai denti naturali adiacenti e allo spessore del tessuto molle. La geometria di connessione alla protesi dei pilastri ProUnic Advance transmucosi (spal la pi lastro) è identica a quella della spalla dell'impianto e del pilastro ProUnic Advance, il che consente di utilizzare gli stessi componenti per elaborare la protesi in tutti i casi La coppia di fissaggio definitiva all impianto è di 35 Ncm. Il pilastro ProUnic Advance, insieme con la sua versione transmucosa, dispone di un'angolazione di 15º nelle 3 serie, serie 3, 4 e 5, consigliata per correggere disparallelismi maggiori. INDICAZIONI Pilastro base per il supporto di corone avvitate singole, fabbricate: Con la tecnica convenzionale del calcinabile antirotazionale e cerato. Pilastro base per il supporto di riabilitazioni avvitate parziali fisse e complete, fabbricate: Con la tecnica convenzionale del calcinabile rotazionale e cerato. Pilastro base per il supporto di overdenture su una struttura a barre fissata a impianti, mediante colata convenzionale su calcinabile. VANTAGGI Una sola vite passante per il fissaggio definitivo. Fissaggio principale del ilastro all impianto senza vite. Utilizzabile in zone adiacenti a un dente naturale o ad altro impianto in cui l ampiezza disponibile è minima, per la collocazione di una corona più stretta. Facilità di manutenzione e di recupero della protesi. PRECAUZIONI Il protocollo richiede precisione nell inserimento dell impianto nei processi intermedi di riabilitazione e nelle regolazioni della protesi realizzata. CONTROINDICAZIONI Quando l orifizio di entrata della vite definitiva di clinica nella corona o nel ponte corrisponde a zone di compromissione estetica. ProUnic Estetico. CARATTERISTICHE: I prodotti della famiglia di pilastri ProUnic Estetico sono realizzati in titanio e plastica. Pilastri ed accessori sono contraddistinti da diversi colori a seconda della serie. Per la manipolazione, il fissaggio e l avvitamento, si utilizza l avvitatore manuale o meccanico da 1,00 mm. La famiglia ProUnic Estetico comprende due tipi di pilastro: PILASTRO PROUNIC ESTETICO ANTIROTAZIONALE Pilastro a due componenti (corpo e vite di ritenzione). La coppia di fissaggio all impianto è di 25 Ncm. Disponibile per le serie 3 e 4 dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Questo pilastro dispone di un'angolazione di emergenza del cono superiore di 7º per entrambe le serie. Quest'angolazione consente di compensare i disparallelismi fra impianti fino a 14º. Pagina 8 di 51

9 PILASTRO PROUNIC ESTETICO ROTAZIONALE Pilastro ad un unico componente. La coppia di fissaggio all impianto è di 25 Ncm. Disponibile per le serie 3 e 4. Questo pilastro dispone di un'angolazione di emergenza del cono superiore di 15º per entrambe le serie. Quest'angolazione consente di compensare i disparallelismi fra impianti fino a 30º. INDICAZIONI PILASTRO PROUNIC ESTETICO ANTIROTAZIONALE: Quando l altezza occlusale dall impianto è inferiore a 5 mm. Pilastro base per il supporto di corone singole avvitate, fabbricate: Con la tecnica convenzionale del calcinabile antirotazionale e cerato. PILASTRO PROUNIC ESTETICO ROTAZIONALE: Quando l altezza occlusale dall impianto è inferiore a 5 mm. Pilastro base per il supporto di riabilitazioni totali e parziali fisse, fabbricate con la tecnica convenzionale del calcinabile rotazionale e cerato. VANTAGGI Consente una semplice eliminazione della corona. Consente la parallelizzazione di impianti, massimo a 30º. CONTROINDICAZIONI Quando la posizione dell orifizio di entrata della vite di ritenzione della corona crea una compromissione estetica. ACCESSORI COMPLEMENTARI PER PROUNIC ESTETICO Posizionatore di trasferimento per pilastro ProUnic Estetico antirotazionale: Strumento per fissare il pilastro e la vite, portarlo alla bocca e fissare il pilastro mediante avvitamento manuale della vite. Vite da clinica e da laboratorio. Vite da clinica: Per il fissaggio temporaneo o definitivo di protesi avvitate. Vite da laboratorio: Per il fissaggio temporaneo di protocolli clinici di trasferimento e manipolazione in laboratorio. Duplit di pilastri ProUnic Estetico Antirotazionale e rotazionale: Un Duplit è un analogo di pilastro ProUnic Estetico definitivo. Calcinabili Antirotazionale e rotazionale: Per restauri avvitati. Pagina 9 di 51

10 Dual Press CARATTERISTICHE Il pilastro Dual Press è un pilastro in titanio per uso provvisorio, dotato di una vite, con una doppia funzionalità di base: prese delle impronte e restauro provvisorio tramite il transfer in plastica Dual Press. La coppia di fissaggio per uso provvisorio all impianto è di 25 Ncm. Il pilastro Dual Press è realizzato in titanio. L altezza del pilastro Dual Press dipende dalla serie dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE, con le seguenti misure: Serie 3: L altezza del corpo pilastro è di 2,90 mm e l altezza della testa della vite è di 2,00 mm. Altezza complessiva di 4,90 mm. Serie 4: L altezza del corpo pilastro è di 3,30mm e l altezza della testa della vite è di 2,00 mm. Altezza complessiva di 5,30mm. Serie 5: L altezza del corpo pilastro è di 3,60mm e l altezza della testa della vite è di 2,00 mm. Altezza complessiva di 5,60mm. ACCESSORI COMPLEMENTARI Transfer di impronta e provvisorio Dual Press : Accessorio per la presa delle impronte e per la realizzazione di riabilitazioni provvisorie immediate sul pilastro. INDICAZIONI Pilastro base provvisorio con doppia funzionalità: Base per la presa delle impronte. Base per la realizzazione di un restauro provvisorio. VANTAGGI Consente di realizzare un restauro provvisorio, come strategia per l utilizzo di un pilastro definitivo, ripristinando la funzionalità immediata del paziente. Ritenzione del transfer di impronta e del restauro provvisorio tramite regolazione a frizione. Consente di prendere le impronte iniziali della posizione dell impianto con un transfer in plastica Dual Press e di realizzare un modello di lavoro per la creazione della protesi definitiva tramite un altro transfer in plastica Dual Press. CONTROINDICAZIONI In caso di spazio occlusale inferiore a 5 mm. Pagina 10 di 51

11 Pilastri Fresabili CARATTERISTICHE I prodotti della famiglia di pilastri ProUnic Freasbili sono realizzati in titanio e plastica. Sono disponibili i seguenti tipi di pilastro: Pilastro fresabile senza spalla. Pilastro fresabile con spalla di 0,5 mm, 1,5 mm e 3 mm. Pilastro fresabile angolato di 15º e 25º. Pilastro fresabile angolato di 15º con spalla di 1 mm e angolato di 25º con spalla di 1 mm. Come indicato dal nome, i Pilastri Fresabili sono progettati per essere fresati e modificati in base alle esigenze dell'utente, in riabilitazioni cementate. Ogni impianto contiene una vite di ritenzione, che si fissa con una coppia di 35 Ncm. ACCESSORI AGGIUNTIVI Calcinabile per pilastri fresabili senza spalla: accessorio in plastica che riproduce fedelmente la connessione alla spalla dell impianto. Da utilizzare nel cerato su pilastri fresabili senza spalla. INDICAZIONI Per livellare l'altezza di emergenza della corona in relazione ai denti naturali adiacenti e allo spessore del tessuto molle (4 opzioni). Quando l altezza occlusale dall impianto è superiore a 6 mm. Quando è necessario regolare l'altezza rispetto all'antagonista ed effettuare la parallelizzazione dell'asse di inserimento della protesi. Nelle riabilitazioni fisse con disparallelismo fra impianti superiore ai 10º per impianti della serie 3, 14º per impianti della serie 4 e 12º per impianti della serie 5 di Phibo TSA & TSA ADVANCE. In riabilitazioni singole o multiple nelle quali, a causa della posizione dell impianto, l orifizio di entrata della vite di ritenzione in una protesi avvitata comprometta la qualità estetica del restauro. VANTAGGI Migliore controllo estetico della protesi. Compensa il deficit di regolazione della corona definitiva al pilastro. Le corone singole, le riabilitazioni parziali fisse intercalari e le riabilitazioni totali fisse cementate al pilastro fresabile senza spalla, fabbricate con colata di metallo della struttura base, sono modellate a partire da un calcinabile meccanizzato. PRECAUZIONI Possibile stato prolungato di reazione dei tessuti a causa del cemento utilizzato. Ritenzione tramite cemento di protesi in estensione. Minore controllo dell alloggiamento della corona o del ponte durante il processo di cementificazione. CONTROINDICAZIONI Quando l altezza occlusale dalla piattaforma dell impianto è inferiore a 4 mm. Pagina 11 di 51

12 Pilastri a sfera. CARATTERISTICHE Il pilastro a sfera è un pilastro base per la realizzazione di restauri con overdenture implanto muco supportate. Il pilastro a sfera è realizzato in titanio. Per ogni Serie di impianto sono disponibili le seguenti dimensioni di pilastro a sfera: Impianto TSA & TSA ADVANCE Serie 3: Pilastri con zona transmucosa di 1,0 mm, 3,0 mm e 5,0 mm Impianto TSA & TSA ADVANCE Serie 4: Pilastri con zona transmucosa di 1,0 mm, 3,0 mm e 5,0 mm La coppia di fissaggio definitiva all impianto è di 35 Ncm. Angolazione massima consentita: 30º fra impianti ACCESSORI COMPLEMENTARI Cappetta in titanio con O ring: Accessorio che si collega alla parte inferiore dell overdenture e la fissa all impianto, fungendo da connessione con il pilastro a sfera. L elemento che consente la funzione di ritenzione fra la cappetta e il pilastro è un giunto in gomma O ring posizionato all interno della cappetta. INDICAZIONI Pilastro base per la realizzazione di restauri con overdenture implanto muco supportate su sfera, nell area della mandibola. In caso di deficit grave della massa ossea elastica della mandibola, dove la collocazione di impianti per altri tipi di realizzazione comporta un grave rischio di frattura ossea. VANTAGGI Consente di realizzare restauri con overdenture. Il sistema di ritenzione è semplice ed affidabile. CONTROINDICAZIONI RELATIVE Nell osso della mascella. Se è necessario collocare un maggior numero di impianti a causa della bassa densità ossea, la regolazione delle ribasature e dell overdenture al pilastro è più complicata. In tutti i casi in cui sia indicato un altro tipo di riabilitazione. Nelle riabilitazioni con più di due impianti con disparallelismo grave (poiché l inserimento della protesi risulterebbe complicato). Pagina 12 di 51

13 Riabilitazioni provvisorie su impianti Phibo TSA & TSA ADVANCE. Gli obiettivi che si perseguono attraverso una riabilitazione provvisoria su impianti sono: OBIETTIVI ESTETICI Creazione di un profilo d emergenza adeguato, che dipende anche da: Posizione dell impianto. Profondità. Emergenza. Direzione. Biotipo gengivale. Fine. Grosso. OBIETTIVI BIOLOGICI Per l adeguata: Formazione di un solco perimplantare. Formazione del sigillo biologico. Apposizione ossea organizzata. OBIETTIVI BIOMECCANICI Con la protesi in leggera infraocclusione e senza lateralità si ambisce alla funzione progressiva e controllata di: Carico assiale. Momenti di flessione. OBIETTIVI FUNZIONALI Adattamento funzionale degli impianti alla resistenza di carico mediante la modifica graduale delle corone provvisorie in funzione della qualità ossea. Controllo dei segni clinici e radiografici dello stato di maturazione dei tessuti. Per la riabilitazione mediante una protesi provvisoria, il sistema di impianti Phibo TSA & TSA ADVANCE presenta due alternative come supporto: Riabilitazione su pilastro ProUnic Plus e/o transmucosi mediante cappetta plastica per provvisori con sistema di ritenzione meccanica mediante clic e vite da clinica (Sistema NonStop ). Riabilitazione su pilastro Dual Press mediante transfer d impronta e provvisorio con sistema di ritenzione meccanica mediante clic e cemento (Sistema NonStop ). Nel caso del pilastro ProUnic Plus, l utilizzo della cappetta plastica per provvisori permette di effettuare il restauro provvisorio sul possibile pilastro definitivo. Nel caso del pilastro Dual Press, l utilizzo del transfer plastico d impronta Dual Press permette di effettuare un restauro provvisorio come opzione all utilizzo di un pilastro ProUnic Plus definitivo. Entrambe le opzioni, in carico immediato, permettono l adattamento meccanico e funzionale dell osso e del tessuto blando (profilo d emergenza) dal momento stesso dell inserimento dell impianto, l adattamento del tessuto blando ai carichi progressivi ed una protezione del sigillo biologico. Se non è indicato un carico funzionale immediato, si effettua un restauro provvisorio estetico favorendo un adattamento ed un sigillo biologico del tessuto blando e il ripristino precoce della funzione immunologica del tessuto blando. Riabilitazioni provvisorie immediate. ProUnic Plus ABUTMENT Cappetta provvisoria dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE per provvisori meccanizzata in materiale plastico. Pagina 13 di 51

14 Pilastro ProUnic Plus dell impianto, Phibo TSA & TSA ADVANCE meccanizzato in titanio. INDICAZIONI GENERALI Riabilitazioni fisse unitarie e multiple. PROCEDIMENTI APPLICABILI Estetica e carico immediato diretto. Carico immediato indiretto. OBIETTIVI Rimodellamento del tessuto blando per la creazione di un profilo d emergenza adeguato alla riabilitazione. Stimolazione della riparazione del tessuto osseo e mucoso in restauri immediati, permettendo adattamento meccanico, sigillo biologico, estetica e funzione del solco perimplantare. Adattamento meccanico immediato e progressivo del tessuto osseo al carico funzionale, formazione di un tessuto osteoide più strutturato ed un rimodellamento precoce secondo le necessità funzionali. CONTROINDICAZIONI È controindicato il carico immediato, quando non si può controllare la biomeccanica della riabilitazione provvisoria, in pazienti con patologia articolare o di occlusione. In quei casi in cui l impianto è stato inserito con una coppia inferiore a 35Nw. VANTAGGI Permette di effettuare un restauro provvisorio sul pilastro definitivo. In carico immediato permette l adattamento meccanico e funzionale dell osso e del tessuto blando (profilo d emergenza) dallo stesso momento dell inserimento dell impianto. Permette l adattamento del tessuto blando ai carichi progressivi ed una protezione del sigillo biologico. Permette di ristabilire presto la funzione immunologica del tessuto blando. RACCOMANDAZIONI Il trattamento viene svolto dopo la corretta diagnosi e pianificazione del caso. Procedimento di estetica e carico immediato diretto. ProUnic Plus ESTETICA IMMEDIATA DIRETTA L obiettivo del trattamento implica la collocazione della protesi provvisoria senza contatti occlusali, nello stesso atto chirurgico dopo l inserimento degli impianti. CARICO IMMEDIATO DIRETTO L obiettivo del trattamento implica la collocazione della protesi provvisoria con contatti occlusali, nello stesso atto chirurgico dopo l inserimento degli impianti. La preparazione, ribasatura e regolazione della protesi provvisoria si effettuano direttamente in bocca. La Pagina 14 di 51

15 protesi provvisoria si confeziona in laboratorio prima dell intervento o direttamente in bocca in casi speciali di corone e/o ponti corti. ABUTMENT, MATERIALI E STRUMENTI PER CLINICA Trasportatore pilastro ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Pilastro ProUnic Plus e/o pilastri transmucosi ProUnic Plus da 1, 2 e 3mm di altezza dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Cappetta per provvisori pilastro ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Vite da clinica ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Vite da laboratorio ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Tappo di protezione pilastro ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Avvitatore da 1.25mm Phibo. Punta da avvitatore a cilindretto scanalato da 1.25mm Phibo. Cilindretto scanalato dinamometrico Phibo. *Resina autopolimerizzabile per provvisori. *Recipiente di miscela e dispenser a siringa. *Corona o ponte di resina preformato in laboratorio, bianco o trasparente. *Strumento per modellare. *Strumentazione rotatoria di taglio sgrossatura e lucidatura per pezzi a mano. *Materiale non fornito da Phibo PROCEDIMENTO D UTILIZZO CONFEZIONE DELLA FERULA CHIRURGICA, LA PROTESI PROVVISORIA. Realizzi cerature diagnostiche sui modelli montati in articolatore semi regolabile. Prendendo come riferimento questa ceratura, confezioni la ferula chirurgica trasparente e la protesi provvisoria. Realizzi gli orifizi nella ferula chirurgica per guidare la collocazione degli impianti. Realizzi gli orifizi nella faccia occlusale della protesi per il passaggio delle viti da clinica e laboratorio. COLLOCAZIONE DEL PILASTRO PROUNIC PLUS E DEL TAPPO DI PROTEZIONE. Selezioni il pilastro ProUnic Plus corrispondente. Utilizzi i Duplits del pilastro ProUnic Plus per trovare quello adeguato allo spessore del tessuto gengivale e piano d emergenza occlusale. Fissi la vite di ritenzione del ProUnic Plus con avvitatore manuale da 1.25mm e la passi attraverso l orifizio coronale del pilastro fino a che non sporge dall estremità. Introduca l unità nel trasportatore del pilastro ProUnic Plus ; restano fissati per ritenzione meccanica a frizione esercitando una leggera pressione. Posizioni il pilastro ProUnic Plus nell impianto facendo ancorare gli esagoni, regolandoli mediante piccoli giri. Serri la vite manualmente. Rimuova il trasportatore dal pilastro ProUnic Plus. Serri la vite del pilastro esercitando una forza di 25 N cm (trattandosi di una riabilitazione provvisoria) con la chiave dinamometrica e la punta da 1.25mm. Collochi il tappo di protezione del pilastro ProUnic Plus e suturi la zona circostante. Il tappo serve da conformatore e spaziatore del tessuto blando, evitando così il collasso dello stesso. Manipolazione del tappo di protezione plastico: il tappo di protezione plastico si posiziona sul pilastro Prounic Plus o transmucosi, mediante l avvitatore da clinica da 1.25mm, facendo coincidere la punta esagonale attiva dell avvitatore con la cavità esagonale del tappo di protezione fino a quando non si nota un ancoraggio ritentivo, udibile o percettibile al tatto clic, Sistema NonStop. L insieme viene portato nella cavità orale e viene fissato al pilastro mediante leggera pressione occluso gengivale e rotazione oraria e antioraria. Per rimuovere il tappo si passa un esploratore da clinica per uno dei quattro orifizi circonferenziali fino a che non esce dall orifizio opposto, a partire da qui e facendo leva in senso contrario a quello della punta attiva dell esploratore, si stacca facilmente il tappo e si rimuove dalla cavità orale mediante l esploratore. INSERIMENTO DELLA CAPPETTA DI PLASTICA PER PROVVISORI. Pagina 15 di 51

16 Introduca manualmente la cappetta per provvisori (supporto di riabilitazione provvisoria) nel pilastro ProUnic Plus o transmucoso, verifichi l adattamento tra esagoni, eserciti una leggera pressione con il dito nel piano coronale della cappetta fino a quando non si supera la ritenzione meccanica del clic del pilastro, Sistema NonStop. Verifichi la stabilità della cappetta. Passi la vite da laboratorio attraverso la cappetta e la filetti a mano fino al fissaggio massimo manuale, ottenendo in questo modo un doppio fissaggio mediante clic e vite. La posizione della vite da laboratorio permette di verificare l asse di inserimento della protesi provvisoria e la situazione dell orifizio di ingresso della vite da clinica. ADATTAMENTO DELLA PROTESI Introduca la protesi provvisoria attraverso la vite da laboratorio tramite la perforazione praticata a livello occlusale (per molari e premolari) o palatino linguale (per incisivi e canini), fino al livello del cono esterno dell impianto, cappetta e gengiva. Ritocchi la protesi e il posizionatore per eliminare qualsiasi interferenza. Regoli occlusalmente fino all ottenimento dell altezza desiderata. RIBASATURA E COLLOCAZIONE DELLA PROTESI. Si raccomanda l utilizzo di dighe di gomma per evitare il contatto di materiali da impronta con il tessuto blando. Rimuova la protesi, la asciughi bene e aggiunga un leggero strato di acrilico all interno della corona e attorno alla cappetta. Applichi vaselina attorno alla protesi e alla ferula chirurgica nelle zone di ribasamento per evitare aderenze. Introduca la protesi attraverso la vite da laboratorio e rimuova gli eccessi di materiale prima della presa. Si raccomanda di girare la vite per evitare la sua adesione alla resina. Se compaiono spazi tra la protesi e la vite, torni a ribasarla. Rimuova la vite e la protesi manualmente una volta incollato il materiale, applicando una leggera forza assiale con un estrattore di corone e ponti. Elimini gli eccessi di materiale e proceda al rimodellamento e alla lucidatura finale della protesi per permettere la guarigione dei tessuti blandi e la formazione del profilo d emergenza. Introduca la protesi in bocca effettuando una leggera pressione fino a notare l ancoraggio ritentivo, Sistema NonStop. Avviti la protesi con la vite definitiva da clinica, dando una coppia manuale. Verifichi l occlusione perché non vi siano contatti occlusali in caso di Estetica immediata o realizzi le regolazioni occlusali opportune per un carico immediato. Applichi vaselina nell orifizio della protesi, protegga la vite con del cotone e copra con un materiale d otturazione temporanea. Nota: collocando la protesi definitiva, si sostituirà il pilastro ProUnic Plus definitivo, che portava inizialmente il paziente con la protesi provvisoria, con il pilastro ProUnic Plus definitivo selezionato o con un altro pilastro adeguato. Pagina 16 di 51

17 Procedimento carico immediato indiretto. ProUnic Plus L obiettivo del procedimento è la collocazione di una riabilitazione provvisoria con contatti occlusali nel giro di 24 ore dopo l inserimento degli impianti. INDICAZIONI Quando, a causa della sua difficoltà tecnica, l adattamento della protesi confezionata prima dell intervento deve essere effettuato in laboratorio. Quando, per qualsiasi causa, la protesi provvisoria deve essere elaborata nel laboratorio successivamente all intervento chirurgico. ABUTMENT, MATERIALI E STRUMENTAZIONE. CLINICA Trasportatore ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Pilastro ProUnic Plus e pilastri transmucosi ProUnic Plus da 1, 2 e 3mm di altezza dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Avvitatore da 1.25mm Phibo. Punta da avvitatore a cilindretto scanalato da 1.25mm Phibo. Cilindretto scanalato dinamometrico Phibo. Transfer d impronta pilastro ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Tappo di protezione pilastro ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. LABORATORIO Analogo di ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Duplits ProUnic Plus e transmucosi ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Analogo di impianto TSA & TSA ADVANCE. Cappetta per provvisori ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Vite da clinica ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Vite da laboratorio ProUnic Plus dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Avvitatore da 1.25mm Phibo. *Resina autopolimerizzabile per provvisori. *Recipiente di miscela e dispenser a siringa. *Corona o ponte di resina preformato in laboratorio, bianco o trasparente. *Strumento per modellare. *Strumentazione rotatoria di taglio sgrossatura e lucidatura per pezzi a mano (frese, dischi, gomme abrasive, etc). PROCEDIMENTO D UTILIZZO IN CLINICA Selezioni il pilastro ProUnic Plus corrispondente. Utilizzi i Duplits del pilastro ProUnic Plus per trovare quello adeguato allo spessore del tessuto gengivale e piano d emergenza occlusale. Fissi la vite di ritenzione del ProUnic Plus con avvitatore manuale da 1.25mm e la passi attraverso l orifizio coronale del pilastro fino a che non sporge dall estremità. Introduca l unità nel trasportatore del pilastro ProUnic Plus ; restano fissati per ritenzione meccanica a frizione esercitando una leggera pressione. Posizioni il pilastro ProUnic Plus nell impianto facendo incassare gli esagoni, regolandoli mediante piccoli giri. Serri la vite manualmente. Rimuova il trasportatore dal pilastro ProUnic Plus. Fissi il transfer d impronta sul pilastro ProUnic Plus e suturi la zona circostante. Il transfer d impronta serve da conformatore e spaziatore del tessuto blando, evitando il collasso dello stesso. Realizzi l impronta. Si raccomanda di utilizzare dighe di gomma per evitare il contatto del silicone con i punti di sutura. Vedi procedimento di presa dell impronta. Rimuova il porta impronte con il transfer d impronta. Copra il pilastro ProUnic con il tappo di protezione per evitare il collasso del tessuto blando mentre si confeziona la protesi in laboratorio. IN LABORATORIO Fissi il transfer d impronta ritenuto nell impronta: Analogo del ProUnic Plus. Pagina 17 di 51

18 Duplit di ProUnic o transmucoso che è rimasto in bocca, fissato ad un analogo dell impianto. Indicazioni sugli analoghi: L analogo di ProUnic Plus è indicato per confezionare nel modello quelle riabilitazioni provvisorie o definitive dove: è presumibile che la gengiva che forma il profilo d emergenza della corona provvisoria o definitiva non abbia recessione. il disparallelismo è inferiore a quello ottenuto con la somma delle angolazioni di due pilastri ProUnic Plus contigui o distanti. 10º per Serie 3,14º per Serie 4 e 12º per Serie 5. Il Duplit del pilastro ProUnic Plus o transmucoso, insieme all analogo dell impianto, è indicato per trasferire esattamente al modello il tipo di pilastro ProUnic Plus che il paziente porta in bocca, nei casi in cui: il livello di posizionamento finale dellagengiva non sia prevedibile. quando esiste un disparallelismo tra impianti superiore a quello ottenuto con la somma delle angolazioni di due pilastri ProUnic Plus contigui o distanti. nei casi in cui si utilizzi sull impianto un pilastro transmucoso definitivo per la riabilitazione provvisoria, l utilizzo del Duplit del transmucoso sull analogo dell impianto permette, nei casi di recessione gengivale, di sostituire il Duplit transmucoso con il Duplit adeguato per la confezione della riabilitazione definitiva. La scelta del pilastro definitivo può avere luogo anche direttamente in bocca al momento di confezionare la riabilitazione definitiva. SVUOTAMENTO DELL IMPRONTA Una volta posizionato nel transfer d impronta del pilastro ProUnic Plus l analogo scelto (analogo ProUnic Plus o analogo dell impianto TSA & TSA ADVANCE + Duplit di ProUnic Plus ) si svuota l impronta con gesso o stucco per confezionare il modello di lavoro. Si raccomanda l utilizzo di gengive di silicone o maschere gengivali, attorno all analogo per osservare ed assicurare la perfetta regolazione di abutment e protesi, simulando il tessuto blando. Dopo la presa del gesso o dello stucco, si estrae il modello, si prepara e si monta nell articolatore utilizzando le registrazioni prese. Questo modello può essere utilizzato per le accomodature dei provvisori e per la confezione della protesi definitiva. CONFEZIONE E REGOLAZIONE DELLA PROTESI PROVVISORIA IN LABORATORIO Posizioni la cappetta provvisoria nell analogo del ProUnic Plus o nell analogo dell impianto TSA & TSA ADVANCE + Duplit e verifichi l adattamento tra esagoni. Eserciti una leggera pressione con il dito fino a superare la ritenzione metallica. Effettui una pressione coronale fino a quando non noterà un ancoraggio ritentivo udibile e percettibile al tatto, sistema Non Stop. Verifichi che la cappetta provvisoria sia stabile e immobile in questa posizione e perfettamente regolata sull analogo di ProUnic Plus o analogo dell impianto TSA & TSA ADVANCE più Duplit. Passi la vite attraverso la cappetta provvisoria. La filetti mediante coppia manuale sull analogo. La posizione della vite da laboratorio permette di verificare l asse di inserimento della protesi provvisoria e la situazione dell orifizio di ingresso della vite da clinica. Regoli la cappetta se interferisce occlusalmente fino all ottenimento dell altezza desiderata. Confezioni la protesi provvisoria con le tecniche standard di laboratorio. IN CLINICA Collochi la protesi in bocca effettuando una pressione sufficiente fino al raggiungimento della posizione finale per la regolazione mediante clic, Sistema NonStop, passi la vite da clinica. Regoli l occlusione perché esistano contatti funzionali. Applichi vaselina nell orifizio della protesi, protegga la vite con del cotone e copra con un materiale d otturazione temporanea. Nota: collocando la protesi definitiva, si sostituirà il pilastro ProUnic Plus definitivo, che portava inizialmente il paziente con la protesi provvisoria, con il pilastro ProUnic Plus definitivo selezionato o con un altro pilastro adeguato. Pagina 18 di 51

19 Riabilitazioni provvisorie. Dual Press CARATTERISTICHE Pilastro Dual Press meccanizzato in titanio dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Transfer d impronta plastico ProUnic Plus meccanizzato dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. PROCEDIMENTO APPLICABILE Estetica e carico immediato diretto. Pagina 19 di 51

20 INDICAZIONI GENERALI In generale in quei casi in cui è indicato realizzare una protesi provvisoria immediata, precoce o differita ed è controindicato realizzarla mediante la cappetta provvisoria plastica sul pilastro ProUnic Plus. Quando l orifizio di ingresso della vite di ritenzione da clinica comporta un compromesso estetico. Quando il disparallelismo tra impianti supera i 10º per la Serie 3, i 14º per la Serie 4 e i 12º per la Serie 5. OBIETTIVI Rimodellamento del tessuto blando mediante creazione di un profilo d emergenza adeguato alla riabilitazione. Stimolazione della riparazione del tessuto in restauri immediati, permettendo adattamento meccanico, sigillo biologico, estetica e funzione del solco perimplantare. Adattamento meccanico immediato e progressivo del tessuto osseo al carico funzionale, formazione di un tessuto osteoide più strutturato e rimodellamento precoce secondo le necessità funzionali. CONTROINDICAZIONI RELATIVE Quando non si può controllare la biomeccanica del restauro provvisorio in pazienti con patologie articolari e/o di occlusione. In quei casi in cui l impianto è stato inserito con una coppia inferiore a 35Nw. In tutti i casi in cui si utilizzi il pilastro ProUnic Plus. VANTAGGI Creazione del profilo d emergenza in Estetica immediata. Permette di ristabilire presto la funzione immunologica del tessuto blando. In carico precoce o differito permette l adattamento meccanico dell osso e del tessuto blando. Permette l adattamento del tessuto blando ai carichi progressivi ed una protezione del sigillo biologico. Permette di effettuare un restauro provvisorio, nei casi indicati, come opzione all utilizzo di un pilastro definitivo, restaurando la funzione immediata o precoce del paziente. Permette di prendere impronte precedenti della posizione dell impianto con un transfer Dual Press e confezionare un modello di lavoro per realizzare la protesi definitiva ed effettuare, immediatamente dopo, la riabilitazione immediata provvisoria con un altro transfer Dual Press. RACCOMANDAZIONI Si deve effettuare il trattamento dopo la corretta diagnosi e pianificazione del caso clinico. ABUTMENT, MATERIALI E STRUMENTAZIONE CLINICA Pilastro Dual Press dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Transfer d impronta Dual Press dell impianto Phibo TSA & TSA ADVANCE. Avvitatore da 1.25mm Phibo. *Resina autopolimerizzabile per provvisori. *Recipiente di miscela e dispenser a siringa. *Corona provvisoria o trasparente preformata in laboratorio. *Strumento per modellare. *Strumentazione rotatoria di taglio sgrossatura e lucidatura per pezzi a mano (frese, dischi, gomme abrasive, etc.). Pagina 20 di 51

21 Procedimento di estetica e carico immediato diretto. Dual Press CLINICA L obiettivo del trattamento è la collocazione di una riabilitazione provvisoria nel giro di 1 3 ore dopo l inserimento degli impianti. POSIZIONAMENTO DEL PILASTRO DI TITANIO DUAL PRESS Fissi l avvitatore fisso da 1,25 mm sulla testa conica della vite ritentiva. Passi la vite attraverso il corpo del pilastro, facendola girare con l avvitatore per passare la rondella interna del corpo del pilastro fino a che la vite non sporge dall estremità inferiore. Filetti l insieme formato da vite e pilastro sull impianto, facendo coincidere gli spigoli del pilastro con gli esagoni dell impianto (Fig.1). Avviti manualmente fino ad arrivare alla fine della rondella (Fig.2). POSIZIONAMENTO DEL TRANSFER D IMPRONTA DUAL PRESS PRESA DELL IMPRONTA Posizioni il transfer d impronta Dual Press sul pilastro di titanio esercitando una pressione occlusogengivale fino a notare un clic, Sistema Non Stop. Verifichi che gli esagoni del transfer d impronta e del pilastro Dual Press si siano ancorati mediante rotazione oraria antioraria (Fig.3). Pagina 21 di 51

CORSO PROSTODONTICO BNT & TSH

CORSO PROSTODONTICO BNT & TSH Importante prima di usare Phibo Il sistema di impianti Phibo, nel suo design innovativo e brevettato, presenta caratteristiche tecnologiche avanzate, sviluppate esclusivamente per professionisti che intendono

Dettagli

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata IT Metallo-ceramica Manuale tecnico Moncone senza spalla preformata Protesizzazione provvisoria con cuffia in policarbonato.0mm 5.0mm 6.5mm.0 x 6.5 5.0 x 6.5 6.5 x 6.5 1 SCELTA DELLA CUFFIA IN POLICARBONATO

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS MINI IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS MINI CONNESSIONE Impianto monopezzo per l utilizzo di stabilizzazione

Dettagli

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE

UNITÀ 8 PROTESI A SUPPORTO IMPLANTARE Unità 8 Protesi a supporto implantare 01 L intervento chirurgico implantare in genere consiste: A nell inserimento di un impianto nell osso mascellare o nella mandibola. B nell inserimento di un impianto

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS LOC IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS LOC CONNESSIONE Connessione Localicer compatibile con piattaforma

Dettagli

NARROW DIAMETER implant

NARROW DIAMETER implant ND NARROW DIAMETER implant TAVOLA DEI CONTENUTI ND - impianto di diametro ridotto Caratteristiche dell impianto pagina 04 Impianto dentale pagina 05 Transfer per portaimpronte aperto pagina 06 Monconi

Dettagli

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia

CASI CLINICI. situazioni di grave atrofia ossea usando tecniche chirurgiche che sfruttano l anatomia 73 CASI CLINICI Sono stati scelti tre casi clinici di riabilitazione impianto protesica postestrattiva. Due casi sono esempi didattici per dimostrare come spesso sia possibile risolvere situazioni di grave

Dettagli

Controindicazioni. Ponte convenzionale

Controindicazioni. Ponte convenzionale Che cos'è l'implantologia dentale L'implantologia dentale consiste nell'inserimento nell'osso mascellare o mandibolare (privo di uno o più denti naturali) di pilastri artificiali che, una volta integrati

Dettagli

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com PROTESICA BT-4 Linea protesica per riabilitazioni totali www.bioteconline.com InTRODUZIONE I protocolli chirurgici di inserimento degli impianti sono diventati sempre più predicibili, e di conseguenza

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS IMPIANTO ONE PIECE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. Superficie S.L.A.W. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) - Superficie

Dettagli

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants

Easy on four. Easy and quick rehabilitation with 4 implants Easy and quick rehabilitation with 4 implants 3 Applicazione della cappa di guarigione La cappa è unica per tutti gli abutment easy-on-four. Applicare le cappe e fissarle con le apposite viti, avvitandole

Dettagli

Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm

Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm Torque di inserzione elevato. Punto di rottura 110 Ncm O-ball spianato in testa per eliminare il carico masticatorio Quadro esagonale smussato per il massimo comfort del paziente Collare liscio sopra e

Dettagli

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi :

Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : Nella tecnica a carico immediato o istantaneo si devono eseguire le seguenti fasi : 1) Eseguire una impronta dove devono essere ben visibili i fornici e le inserzioni muscolari( impronta molto estesa)

Dettagli

TRY-INN KIT ABUTMENTS

TRY-INN KIT ABUTMENTS TRY-INN KIT ABUTMENTS Try-Inn Kit Abutments aiuta gli odontotecnici a selezionare l abutment in titanio più appropriato, in base all inclinazione e all altezza transmucosale dell impianto che è stato inserito.

Dettagli

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi

L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi L innovativa tecnologia digitale per realizzare splendidi sorrisi Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un

Dettagli

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie

Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Dott. Carlo Bianchessi & Odt. Giuseppe Lucente Le restaurazioni provvisiorie Se fino a poco tempo fa il provvisorio era un dispositivo che doveva solo proteggere i pilastri in attesa del definitivo, nei

Dettagli

GUIDA ALLA SCELTA MINI. Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline.

GUIDA ALLA SCELTA MINI. Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline. GUIDA ALLA SCELTA MINI Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi mobili Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline.com MINI Impianto speciale per la stabilizzazione delle protesi

Dettagli

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi

Software. Il programma per realizzare splendidi sorrisi Il programma per realizzare splendidi sorrisi Software Universo NemoBridge è l unico sistema esclusivo di tecnologia avanzata capace di offrire una soluzione completa per l implantologia. Un sistema di

Dettagli

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale Protesico

Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis. Manuale Protesico Smarter Thinking. Simpler Design. Genesis Manuale Protesico Indice dei contenuti INTRODUZIONE 2 Connessione 2 Descrizione delle icone 3 Diametri delle piattaforme 3 PIANIFICAZIONE DEL TRATTAMENTO 4 Modelli

Dettagli

dalla perdita alla riconquista

dalla perdita alla riconquista dalla perdita alla riconquista dei denti naturali TRAMITE L IMPLANTOLOGIA COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO E POSIZIONAMENTO DEGLI IMPIANTI? L INTERVENTO E DOLOROSO? L intervento si esegue in regime ambulatoriale

Dettagli

Soluzioni per impianti. Impregum. Materiale da impronta in polietere. Estrema precisione. per le impronte in implantologia

Soluzioni per impianti. Impregum. Materiale da impronta in polietere. Estrema precisione. per le impronte in implantologia Soluzioni per impianti Impregum Materiale da impronta in polietere Estrema precisione per le impronte in implantologia Impregum Penta impronte di precisione per impianti con un adattamento eccellente.

Dettagli

NEXT GENERATION SYSTEM. Connessioni che cambiano la vita

NEXT GENERATION SYSTEM. Connessioni che cambiano la vita NEXT GENERATION SYSTEM Connessioni che cambiano la vita MANUALE PROTESICO BTLOCK INDICE 3 introduzione design della fixture packaging componentistica opzioni protesiche opzioni di restauro procedure cliniche

Dettagli

Ufi Gel SC / P Ufi Gel hard / C. applicazione

Ufi Gel SC / P Ufi Gel hard / C. applicazione Ufi Gel SC / P Ufi Gel hard / C Il sistema di ribasatura per ogni tipo di applicazione Il sistema di ribasatura per ogni tipo di applicazione L atrofia dell osso mascellare dovuta all età, la perdita di

Dettagli

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis

Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Riabilitazione implanto-protesica di un arcata mascellare mediante tecnologia Atlantis Andrea Tedesco*, Leonardo Franchini** Introduzione La paziente M. G. di anni 70, fumatrice, senza alcuna patologia

Dettagli

Quick Up. Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi

Quick Up. Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi Materiale autopolimerizzante per cementazione di attacchi e componenti secondarie nelle protesi Un kit per tutte le esigenze di cementazione In molti casi, la tenuta delle protesi totali è insoddisfacente.

Dettagli

Terapia chirurgica orale

Terapia chirurgica orale CHIRURGIA ORALE Studio Santoro Terapia chirurgica orale La chirurgia orale è quella branca dell Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari

Dettagli

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento Ortodonzia e Implantologia Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione della presente pubblicazione è vietata in tutto o in parte

Dettagli

Applicazioni. Capitolo 8

Applicazioni. Capitolo 8 capit 8 14-10-2005 14:38 Pagina 45 Come abbiamo visto, i mini impianti, nati con la finalità di conferire stabilità alle protesi mobili totali inferiori, grazie alla testa rotonda e alla loro praticità,

Dettagli

Carta Servizi PROTESI DENTALE

Carta Servizi PROTESI DENTALE Dott. Antonio Calabrese Carta Servizi PROTESI DENTALE La Protesi Dentale è quella branca odontoiatrica che si occupa della sostituzione dei denti naturali andati persi. Se uno o più denti sono andati perduti

Dettagli

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro

Forza e stabilità che conquistano. Il Foro Forza e stabilità che conquistano Il Foro L impianto transmucoso con cui gestire le specificità dei settori distali, favorendone la protesizzazione. 1 Gestire i settori distali 2 Sicurezza e affidabilità

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

Impianti dentali. La soluzione più naturale, estetica e sicura

Impianti dentali. La soluzione più naturale, estetica e sicura Impianti dentali La soluzione più naturale, estetica e sicura Sorridete con naturalezza Gli impianti dentali sono reali come un dente: affidabili, durevoli, estetici e funzionali Gli impianti: cosa sono?

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE

TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE D E N T A L I M P L A N T S Y S T E M TUTTO QUELLO CHE C È DA SAPERE SUGLI IMPIANTI DENTALI! CI PIACE FAR SORRIDERE LA GENTE QUESTO STUDIO UTILIZZA IMPIANTI DENTAL TECH. ed insieme vogliamo dare risposta

Dettagli

SISTEMA DI ANCORAGGIO IMPLANTARE LOCATOR

SISTEMA DI ANCORAGGIO IMPLANTARE LOCATOR MANUALE TECNICO SISTEMA DI ANCORAGGIO IMPLANTARE LOCATOR IMPORTANTE: in questo documento sono riportate le istruzioni d uso più aggiornate. Leggere e conservare. DESCRIZIONE: ancoraggio universale resiliente

Dettagli

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale

La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale La protesi fissa nella riabilitazione protesico-implantare dell'edentulismo totale Dr. Leonardo Palazzo, Dr. Salvatore Belcastro, Dr.ssa Cristina Rossi, Dr. Fulvio Floridi Servizio di Odontoiatria, Ospedale

Dettagli

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico

anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico anno 2013 Protesi Fissa Corso Annuale Intensivo Dott. Rino Miraldi Corso teorico-pratico OBIETTIVI DEL CORSO Il Corso Annuale Teorico-pratico di Protesi Fissa ha come scopo la condivisione con altri colleghi

Dettagli

Copyright 2010 Bicon LIT-001-IT R1010

Copyright 2010 Bicon LIT-001-IT R1010 Gli impianti, monconi, strumenti e componenti Bicon vengono ideati, fabbricati, rivestiti, imballati e/o sterilizzati presso strutture Certificate ISO. I prodotti Bicon sono in linea con i severi requisiti

Dettagli

STRUMENTARIO CHIRURGICO PROTESI COMPONENTI SPECIALI INSERITORI VITI E COMUNICAZIONE DIDATTICA E APPENDICE. FlexLink TiBase

STRUMENTARIO CHIRURGICO PROTESI COMPONENTI SPECIALI INSERITORI VITI E COMUNICAZIONE DIDATTICA E APPENDICE. FlexLink TiBase 128 129 130 131 132 134 135 136 Protocollo Columbus Bridge Componentistica Columbus Bridge Cam StructSURE barre personalizzate in titanio FIB - Fast Implant Bar Curvomax Curvowide Tissuemax FlexLink TiBase

Dettagli

Un nuovo grado di perfezione

Un nuovo grado di perfezione 0 30 30 Un nuovo grado di perfezione Straumann SFI-Anchor 1 Compensazione dell angolazione e facilità d uso Le soluzioni di attacco esistenti consentono di restaurare impianti non paralleli con divergenza

Dettagli

Guida per il paziente. Aver cura dei tuoi impianti

Guida per il paziente. Aver cura dei tuoi impianti Guida per il paziente Aver cura dei tuoi impianti Prenditi cura dei tuoi impianti esattamente come se ti prendessi cura dei tuoi denti naturali. Un approfondita igiene orale è necessaria per prevenire

Dettagli

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II -

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Ramon Cuadros Cruz Nella seconda parte di questo articolo proseguiamo nella descrizione di casi clinici, che dimostrano come questo sistema

Dettagli

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36 GrandTEC Test Kit Egr. utilizzatore, Questo Test Kit è stato realizzato per permetterle di testare GrandTEC sul modello prima di usare il prodotto in una situazione clinica. GrandTEC è una striscia in

Dettagli

Carico Immediato Differito

Carico Immediato Differito Carico Immediato Differito soluzione protesica di un caso di edentulia totale inferiore (post estrattiva) risolto per mezzo di un provvisorio a supporto implantare del tipo a "carico immediato differito"

Dettagli

Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico

Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico Realizzazione di dispositivi protesici dentali tipo: TORONTO BRIDGE Protocollo Tecnico Esecuzione dispositivo e Case Report Andrea De Benedetto - Dentalmaster - 22/02/2007 Modello in gesso riproducente

Dettagli

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione

in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione CORSO DI PERFEZIONAMENTO (2013 2015) FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE in collaborazione con Dental Trey/Thommen Medical Introduzione FONDAMENTI DI IMPLANTOLOGIA ORALE è un progetto educazionale della

Dettagli

KaVo Modelli didattici e denti. Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli

KaVo Modelli didattici e denti. Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli KaVo Modelli didattici e denti Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli Modelli didattici e denti Incredibilmente umani. Modelli didattici e denti Modelli didattici completi

Dettagli

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare

Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Tecnologie implanto-protesiche innovative nella riabilitazione di una edentulia anteriore mandibolare Michele Pisano*, Leonardo Cavallo**, Giacomo Oteri*** La riabilitazione con impianti dentari del gruppo

Dettagli

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale Indice Prefazione Premessa Teamwork Studio clinico dei casi Documentazione n. 1 Documentazione n. 2 Documentazione n. 3 Documentazione n. 4 Documentazione n. 5 Documentazione n. 6 Documentazione n. 7 Documentazione

Dettagli

Impianti Cilindrici Esagono Interno Impianti Conici Esagono Interno

Impianti Cilindrici Esagono Interno Impianti Conici Esagono Interno Caratteristiche Gli impianti dentali, tutti fabbricati in puro Titanio sono prodotti in diverse tipologie così da soddisfare le diverse esigenze e preferenze del medico dentista. Tutti gli impianti sono

Dettagli

Corso formativo annuale. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo annuale. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo annuale teorico-pratico in PROTESI FISSA Anno 2016-2017 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in PROTESI FISSA Teoria PROGRAMMA DEL CORSO 1 incontro Il piano

Dettagli

Aver cura dei tuoi impianti

Aver cura dei tuoi impianti Guida per il paziente Scovolini TePe Originali 0,4 mm 930410826 0,45 mm 930410840 0,5 mm 930410853 0,6 mm 930410865 0,7 mm 930410877 0,8 mm 930410889 1,1 mm 930410891 1,3 mm 935421305 1,5 mm 930513332

Dettagli

Impianto dentale ADVANCED

Impianto dentale ADVANCED Impianto dentale ADVANCED UN SISTEMA SEMPLICE MA AFFIDABILE LINEA IMPLANTARE INNOVATIVA GRANDI RISULTATI PICCOLI COSTI METODICA ESTREMAMENTE SEMPLIFICATA ADVANCED CON TRATTAMENTO MULTIPOR Il sistema implantare

Dettagli

Catalogo prodotti 2014/15

Catalogo prodotti 2014/15 Catalogo prodotti 2014/15 SWISS PRECISION AND INNOVATION. Sommario Le informazioni qui fornite non sono sufficienti per la selezione e la manipolazione dei prodotti presentati in questo catalogo. Si prega

Dettagli

ERGONOMIA, COMPLETEZZA, PERFORMANCE. Pilastri MULTI-UNIT. Componenti per protesi multipla avvitata

ERGONOMIA, COMPLETEZZA, PERFORMANCE. Pilastri MULTI-UNIT. Componenti per protesi multipla avvitata ERGONOMIA, COMPLETEZZA, PERFORMANCE Pilastri GE NOVITÀ Componenti per protesi multipla avvitata anthogyr GAMMA PIATTAFORMA COMUNE O STRETTA w Pilastri Axiom REG/PX dritti E angolati con piattaforma comune

Dettagli

Restaurazioni a corone e ponti. Sistema protesico synocta Straumann

Restaurazioni a corone e ponti. Sistema protesico synocta Straumann Restaurazioni a corone e ponti Sistema protesico synocta Straumann L ITI (International Team for Implantology) è partner accademico dell Institut Straumann AG nei settori della ricerca e della formazione.

Dettagli

Protesi fissa ad arcata completa metal-free su quattro impianti SHORT

Protesi fissa ad arcata completa metal-free su quattro impianti SHORT Protesi fissa ad arcata completa metal-free su quattro impianti SHORT Autori_M. Marincola, Italia; V.J. Morgan, USA; A. Perpetuini & S. Lapucci, Italia Fig. 1 Fig. 2 Il concetto di avere solo quattro impianti

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri Low Profile COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con

Dettagli

della semplicità line IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE micro-macroporous biphasic calcium phosphate 05.2010- ANNO 7-N.10

della semplicità line IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE micro-macroporous biphasic calcium phosphate 05.2010- ANNO 7-N.10 05.2010- ANNO 7-N.10 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE line micro-macroporous biphasic calcium phosphate L efficienza della semplicità Sostituto Osseo Sintetico Dott. Alberto Frezzato Libero professionista

Dettagli

VI CONGRESSO NAZIONALE COI-AIOG

VI CONGRESSO NAZIONALE COI-AIOG VI CONGRESSO NAZIONALE COI-AIOG Treviso aprile 2002 ANALISI COMPARATIVA TRA PERNIMONCONI FUSI E PREFORMATI IN TITANIO Enrico Giulio Grappiolo Pernomoncone Implantare Dal 1989 utilizziamo impianti protesizzati

Dettagli

INDICE. L'esame radiografico Modelli di studio Rilevazione delle impronte Confezione dei modelli Scopo dei modelli diagnostici

INDICE. L'esame radiografico Modelli di studio Rilevazione delle impronte Confezione dei modelli Scopo dei modelli diagnostici INDICE 1. Protesi parziale rimovibile Definizione Costituenti essenziali delle PPR Scopi della PPR Ripristino estetico-fonetico Ripristino di una accettabile capacità masticatoria Ripristino di un corretto

Dettagli

Made in Italy. Manuale d istruzioni Per Odontoiatri ed Odontotecnici

Made in Italy. Manuale d istruzioni Per Odontoiatri ed Odontotecnici Made in Italy Manuale d istruzioni Per Odontoiatri ed Odontotecnici OT EQUATOR BIOLOGIC ABUTMENT UN MARCHIO, MOLTEPLICI SOLUZIONI OT EQUATOR BIOLOGIC ABUTMENT si presenta come il più evoluto e versatile

Dettagli

Dyna Titanium Cylinder Free Octa STRUTTURA A BARRE CON SALDATURA LASER MANUALE

Dyna Titanium Cylinder Free Octa STRUTTURA A BARRE CON SALDATURA LASER MANUALE Dyna Titanium Cylinder Free Octa STRUTTURA A BARRE CON SALDATURA LASER MANUALE UTILIZZA LA PARTICOLARE CONNESSIONE INTERNA PER COLLEGARE IMPIANTI NON PARALLELI TRAMITE BARRE FISSATE CON VITI Sistema brevettato

Dettagli

Un dente mancante significa perdita di osso. Gli Impianti

Un dente mancante significa perdita di osso. Gli Impianti Un dente mancante significa perdita di osso Gli Impianti Un dente mancante si Perdere uno o più denti provoca un grande problema estetico, perdita di funzione masticatoria ed inabilità nel sottostare ad

Dettagli

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare...

ANTHOGYR Guiding System. Lasciatevi guidare... ANTHOGYR Guiding System Lasciatevi guidare... TÀ I V O N 2 L Esperienza anthogyr, fornitore di soluzioni globali per l implantologia, offre un approccio innovativo alla chirurgia guidata. ANTHOGYR Guiding

Dettagli

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine

ImPIANtI dentali. LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine ImPIANtI dentali LA migliore SoLuZIoNe A LuNGo termine 1. Sorriso & funzione Nei rapporti di ogni giorno il sorriso ci aiuta a comunicare: è il miglior modo di dimostrare affetto, aiuta a socializzare,

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU TESSUTI E SU RADIOGRAFICO DI IMPLANTOLOGIA LIVELLO I NELLE EDENTULIE PARZIALI E CON IL BYPASS DEL CANALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE

Dettagli

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che 80 La radiografia panoramica rappresenta la bocca di una donna di anni 63 portatrice di due ferule complete in oro porcellana, la protesi inferiore su impianti e elementi naturali è stata eseguita nel

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA CHIRURGICA

INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA CHIRURGICA Pg.1 INDICE INFORMAZIONI GENERALI PROCEDURA CHIRURGICA Esame e pianificazione del trattamento Diametri e lunghezze implantari Sequenza di fresaggio Procedure cliniche step by step PROCEDURA PROTESICA Possibilità

Dettagli

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare 0476 0123 patented Nuovo metodo di preparazione del sito implantare ESPANSIONE OSSEA PROGRESSIVA CONDENSAZIONE OSSEA PROGRESSIVA ESPANSIONE OSSEA VERTICALE Soft Dilators, innovativi strumenti progressivi

Dettagli

Corso Base Pratico di IMPLANTOLOGIA in tre fasi Teoria Pratica su cadavere Pratica su paziente

Corso Base Pratico di IMPLANTOLOGIA in tre fasi Teoria Pratica su cadavere Pratica su paziente Corso Base Pratico di IMPLANTOLOGIA in tre fasi Teoria Pratica su cadavere Pratica su paziente Obiettivo del corso è formare Odontoiatri in grado di trattare casi implantologici di base, che si presentano

Dettagli

Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa

Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa Protocollo Chirurgico: SurgiGuide supportata da mucosa Il seguente documento descrive la procedura di utilizzo di SurgiGuide supportate da mucosa in chirurgia orale. Il manuale contiene informazioni sia

Dettagli

Implantologia Dentale Osteointegrata

Implantologia Dentale Osteointegrata Implantologia Dentale Osteointegrata Dott.Guido Gandini Odontoiatra Via Zuretti,47/B 20125 Milano Via S.Martino,22 20035 Lissone Cell.+393920472663 Email guido.gandini@fastwebnet.it Che cosa si intende

Dettagli

Linea Implantologica PHENTAFIX. Innovazione Made in Italy e Tecnologia Svizzera al servizio dell Implantologia Moderna

Linea Implantologica PHENTAFIX. Innovazione Made in Italy e Tecnologia Svizzera al servizio dell Implantologia Moderna 1 Linea Implantologica PHENTAFIX Innovazione Made in Italy e Tecnologia Svizzera al servizio dell Implantologia Moderna 2 Indice L'Azienda L'osteointegrazione Il Prodotto La superfice Sinapsy Studio Analisi

Dettagli

Impianto 3.0. Protocollo di chirurgia e protesi. Acti-Lock. concept. Partner ideale per la vostra chirurgia

Impianto 3.0. Protocollo di chirurgia e protesi. Acti-Lock. concept. Partner ideale per la vostra chirurgia Impianto 3.0 Protocollo di chirurgia e protesi Acti-Lock concept Partner ideale per la vostra chirurgia Presentazione e caratteristiche 6 Protocollo di chirurgia 12 Installazione dell impianto 14 Protocollo

Dettagli

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali

Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico. Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali dental dialogue www.teamwork-media.com Riabilitazioni protesiche su denti anteriori; tecniche e materiali Maurizio Rostello Introduzione Il continuo sviluppo di nuove tecnologie impone all odontotecnico

Dettagli

Assenza di carie Completamento di tutti i lavori di restauro necessari Assenza di patologie all ATM Assenza di malattie parodontali in corso

Assenza di carie Completamento di tutti i lavori di restauro necessari Assenza di patologie all ATM Assenza di malattie parodontali in corso Assenza di carie Completamento di tutti i lavori di restauro necessari Assenza di patologie all ATM Assenza di malattie parodontali in corso La presa di una buona impronta è fondamentale perché gli allineatori

Dettagli

Smart Primary Packaging

Smart Primary Packaging Smart Primary Packaging DENTAL IMPLANT SYSTEM 1977-2012 Caratteristiche e Vantaggi Ampolla trasparente: consente di visualizzare i dispositivi al proprio interno e di valutarne la condizione prima dell

Dettagli

Capitolo 12 - rassegna di casi clinici

Capitolo 12 - rassegna di casi clinici Capitolo 12 - rassegna di casi clinici Capitolo 12 rassegna di casi clinici a cura di Gianni Lazzarato Giovanni Morassi Guido Novello 259 Implantologia Pratica 260 Capitolo 12 - rassegna di casi clinici

Dettagli

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato

visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato visio.lign visio.lign Scegliere la precisione della forma è la giusta direzione per ottenere il miglior risultato Nuovo design con una tessitura superficiale dalle caratteristiche estremamente naturali.

Dettagli

Istruzioni Per L uso COMPONENTI IN TITANIO

Istruzioni Per L uso COMPONENTI IN TITANIO Istruzioni Per L uso COMPONENTI IN TITANIO Le tecniche utilizzate per La realizzazione di protesi mediante Impianto sono altamente specializzate e richiedono procedimenti specifici, che devono essere realizzate

Dettagli

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Dott.ssa Irene Frezzato, Dott. Alberto Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Parole chiave corona singola, fase unica, follow

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica

IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO. Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

prodotti per la rigenerazione tissutale

prodotti per la rigenerazione tissutale procedure per L UTILIZZO DEI prodotti per LA RIGENERAZIONE TISSUTALE line prodotti per la rigenerazione tissutale Sostituto Osseo Sintetico Membrana Riassorbibile Naturale TM TM TM Granuli Putty Membrane

Dettagli

Protocollo Edentulia Totale Mguide

Protocollo Edentulia Totale Mguide Protocollo Edentulia Totale Mguide Questo protocollo può essere utilizzato sia nel caso di un paziente portatore di protesi totale da ritenersi corretta, sia da un punto di vista funzionale che estetico

Dettagli

ALL ASCOLTO PERMANENTE DEI VOSTRI BISOGNI

ALL ASCOLTO PERMANENTE DEI VOSTRI BISOGNI ALL ASCOLTO PERMANENTE DEI VOSTRI BISOGNI NOVITA ED EVOLUZIONI 2014 teknika teknika lab teknika NOVITA ED EVOLUZIONI euroteknika NUOVI IMPIANTI STRETTI Ø 3 MM E GAMMA PROTESICA DEDICATA Ideali per le chirurgie

Dettagli

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE

CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE 1 CORSO PRATICO INTENSIVO SU RIUNITO, SU SIMULATORI E SU DENTI VERI DI PROTESI MOBILE PARZIALE CON ATTACCHI E PROTESI MOBILE TOTALE CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A (Codice Ministeriale

Dettagli

SOFTWARE DWOS MODELLAZIONE PROTESI DENTALI

SOFTWARE DWOS MODELLAZIONE PROTESI DENTALI SOFTWARE DWOS MODELLAZIONE PROTESI DENTALI Il grande beneficio del software dentale ad architettura aperta: la libertà Grazie a un architettura aperta, le soluzioni software Dental Wings danno agli utenti

Dettagli

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Ancor Pro Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Il sistema di ancoraggio ortodontico Ancor Pro della Ortho Organizers vi consente di avere un maggior controllo sui risultati del trattamento

Dettagli

BL BONE LEVEL implant

BL BONE LEVEL implant BL BONE LEVEL implant TAVOLA DEI CONTENUTI BL - IMPIANTO BONE LEVEL Caratteristiche dell impianto pagina 04 Impianto dentale pagina 05 Transfer d impronta per cucchiaio chiuso pagina 06 Transfer d impronta

Dettagli

IMPLANTOLOGIA DENTALE

IMPLANTOLOGIA DENTALE IMPLANTOLOGIA DENTALE TUTTO PER IL TUO SORRISO Tecnologia / Sicurezza / Evidenza Scientifica VALORE DI UN SORRISO IL SORRISO È ESPRESSIONE DI VITA E SPECCHIO DEI SENTIMENTI. È IL MEZZO PIÙ SEMPLICE PER

Dettagli

Riabilitazioni protesiche fisse

Riabilitazioni protesiche fisse Riabilitazioni protesiche fisse La bocca non serve solo per respirare e per mangiare, ma è anche un importante organo di comunicazione che attrae lo sguardo delle persone intorno a noi. Quindi non stupisce

Dettagli

Connessioni che cambiano la vita

Connessioni che cambiano la vita Connessioni che cambiano la vita INDICE LA NOSTRA MISSION è IL TUO SORRISO LA NOSTRA STORIA il SISTEMA IMPLANTARE BTLOCK le LINEE IMPLANTARI pag. 3 pag. 4 pag. 7 pag. 15 COMPONENTI PROTESICHE LINEE BT-Tite

Dettagli

Sono passati oltre 50 anni dalle prime sperimentazioni scientifiche. http://www.dentistaitaliano.it/documents/formigginirisn.3-1947.

Sono passati oltre 50 anni dalle prime sperimentazioni scientifiche. http://www.dentistaitaliano.it/documents/formigginirisn.3-1947. Sono passati oltre 50 anni dalle prime sperimentazioni scientifiche. http://www.dentistaitaliano.it/documents/formigginirisn.3-1947.pdf La Nostra esperienza Implantologica risale al 1982 col Professor

Dettagli

Estetica in odontoiatria.

Estetica in odontoiatria. Estetica in odontoiatria. Il tema Estetica viene trattato nei seguenti 8 Files. 1) Introduzione all Estetica in Odontoiatria. 2) Nozioni cliniche di estetica del sorriso, utili al paziente. 3) Analisi

Dettagli

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015

DOTT. PAOLO TRISI. Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Corso teorico-pratico Sassari 16 17 18 Aprile 2015 Mario Pala & Edierre Implant System S.p.A Organizzano DOTT. PAOLO TRISI IMPLANTOLOGIA CONSAPEVOLE. Capire cosa facciamo e perchè? In terza giornata la

Dettagli

ESTHETIC LINE implant

ESTHETIC LINE implant EL ESTHETIC LINE implant EL ESTHETIC LINE implant TAVOLA DEI CONTENUTI EL-IMPIANTO ESTETHIC LINE Caratteristiche Dell impianto pag. 04 Impianto dentale pag. 05 Transfer d impronta per cucchiaio chiuso

Dettagli

Impianto Dentale Cizeta Surgical

Impianto Dentale Cizeta Surgical Impianto Dentale Cizeta Surgical impianto cilindro-conico polivalente protocollo di inserimento semplice e adatto ad ogni densità ossea Impianto dentale L'impianto dentale CIZETA SURGICAL è un impianto

Dettagli

La miglior difesa contro la perimplantite.

La miglior difesa contro la perimplantite. Brand: Applicator: BONE SYSTEM Logo artwork panel PANTONE 541 U CMYK K45 Collare transmucoso Press Fitting. La miglior difesa contro la perimplantite. Difendiamo la salute coi denti COLORI PANTONE PANTONE

Dettagli

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Gentile collega L attività protesica fissa, come sai, sta suscitando recentemente un rinnovato interesse, soprattutto

Dettagli

Informazioni per i pazienti

Informazioni per i pazienti Informazioni per i pazienti Una migliore qualità della vita grazie agli impianti dentali SWISS PRECISION AND INNOVATION. 1 Indice Quanto sono importanti i denti per una buona qualità della vita? 4 Che

Dettagli