Prot. 12 Roma, 8 febbraio 2010

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prot. 12 Roma, 8 febbraio 2010"

Transcript

1 Prot. 12 Roma, 8 febbraio 2010 Oggetto: Invito incontri territoriali in Lombardia. Progetto "OLTRE LA DISCRIMINAZIONE. Comunicazione sociale su minori immigrati e giustizia minorile Annualità Fase II Con la presente abbiamo il piacere di trasmettere invito a: GIUSTIZIA MINORILE E MINORI STRANIERI Il valore della rete collaborativa territoriale/istituzionale per i minori stranieri del penale Sessioni informative per la Lombardia del Progetto OLTRE LA DISCRIMINAZIONE. Comunicazione sociale su minori stranieri e giustizia minorile - Fase II MILANO 26 Febbraio 2010 ore 9.00 Auditorium del Consiglio Regionale della Lombardia Via Fabio Filzi, 29 Il progetto "OLTRE LA DISCRIMINAZIONE. Comunicazione sociale su minori stranieri e giustizia minorile - Fase II, promuove - nei territori del Piemonte, Valle d Aosta, Liguria e Lombardia - una campagna di comunicazione sociale su un tema di rilevante importanza, ma di cui poco si dibatte nel nostro Paese: i minori stranieri e la giustizia minorile. Il progetto è promosso dalla del, con il cofinanziamento del Fondo Europeo per l Integrazione dei cittadini dei Paesi Terzi e del, ed attuato dall'aiccre - Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'europa - in partnership con l'istituto Don Calabria e l'iprs - Istituto Psicoanalitico di Ricerche Sociali. La campagna prevede la realizzazione e la diffusione di materiali e strumenti informativi (sito web, dépliant e guide plurilingue, newsletter), il consolidamento di una rete interistituzionale e la realizzazione di interventi di sensibilizzazione rivolti alle realtà rappresentative dei contesti territoriali mappati e messi in rete. (istituzioni, sistema lavoro, formazione, welfare), ed operatori dei servizi della Giustizia Minorile dei Centri per la Giustizia Minorile - CGM di competenza territoriale. Ad ottobre scorso si è conclusa la prima fase della sperimentazione che ha coinvolto i territori afferenti ai CGM di Roma e Venezia, vale a dire Lazio e Veneto, Friuli Venezia Giulia, Province autonome di Trento e Bolzano. Per un efficace sensibilizzazione, la sperimentazione prevede anche il coinvolgimento dei media dei territori coinvolti per la diffusione di Linee Guida sul tema redatte, nella prima fase dell intervento, con l'ordine dei Giornalisti e la Federazione Nazionale Stampa Italiana. L obiettivo è promuovere l'informazione e sensibilizzazione sul tema per favorire l inserimento sociale e lavorativo dei minori stranieri coinvolti nei procedimenti penali. Comunicazione sociale su minori immigrati e giustizia minorile - Annualità fase II Ente Promotore e Gestore:,, dal Programma Quadro Solidarietà e Gestione dei Flussi Migratori, FEI. Annualità 2008 Azione 3 Conv. n. MG 1/08 Autorità Responsabile DLCI - Civili e l'immigrazione, Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e l Asilo Territori interessati dal progetto: Lombardia, Piemonte, Valle d Aosta e Liguria

2 Gli incontri territoriali organizzati per la Lombardia, in collaborazione con il Centro per la Giustizia Minorile di Milano, sono articolati in 3 sessioni informative nella giornata del 26 febbraio 2010, secondo il programma in allegato. Per una migliore organizzazione, si richiede di inviare quanto prima la scheda di iscrizione alla segreteria di progetto. Per ulteriori informazioni sono a disposizione i referenti del Dipartimento, dell Ente responsabile dell attuazione e del CGM di Milano sotto indicati e si rimanda alla visione del sito di progetto: Distinti saluti, AICCRE Responsabile del Raggruppamento di attuazione del Progetto OLD Fase II Segretario Generale, Vincenzo Menna Segretario Generale Aggiunto, Emilio Verrengia Allegati - Bozza di programma - Scheda di iscrizione - Dépliant Progetto Contatti AICCRE, Piazza di Trevi, Roma Segreteria: Simonetta Giunta, tel int 204, Responsabile Progetto: Carla Olivieri, cell , Via Damiano Chiesa, Roma Responsabile Istituzionale Progetto OLD: Direttore Generale Serenella Pesarin, Segreteria tecnica: Maria Concetta Della Ripa e Alessandro Cordelli tel ; Centro Giustizia Minorile di Milano, competente per la Lombardia Via G. Spagliardi, Milano Referente Progetto OLD per la Lombardia, Laura Anghinoni tel ; Comunicazione sociale su minori immigrati e giustizia minorile - Annualità fase II Ente Promotore e Gestore:,, dal Programma Quadro Solidarietà e Gestione dei Flussi Migratori, FEI. Annualità 2008 Azione 3 Conv. n. MG 1/08 Autorità Responsabile DLCI - Civili e l'immigrazione, Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e l Asilo Territori interessati dal progetto: Lombardia, Piemonte, Valle d Aosta e Liguria

3 INCONTRI TERRITORIALI per la LOMBARDIA GIUSTIZIA MINORILE E MINORI STRANIERI Il valore della rete collaborativa territoriale/istituzionale per i minori stranieri del penale MILANO 26 Febbraio 2010 ore 9.00 Auditorium del Consiglio Regionale della Lombardia Via Fabio Filzi, 29 Comunicazione sociale su minori immigrati e giustizia minorile Annualità Fase II Ente Promotore e Gestore:,, dal Programma Quadro Solidarietà e Gestione dei Flussi Migratori, FEI. Annualità 2007 azione 4 conv. N. Mg 1/07 Autorità Responsabile - Civili e l'immigrazione, e dell asilo Territori interessati dal progetto sono: Lombardia, Piemonte, Valle d Aosta e Liguria e dell asilo

4 Il progetto "OLTRE LA DISCRIMINAZIONE. Comunicazione sociale su minori stranieri e giustizia minorile. Fase II, promuove - nei territori del Piemonte, Valle d Aosta, Liguria e Lombardia - una campagna di comunicazione sociale su un tema di rilevante importanza, ma di cui poco si dibatte nel nostro Paese: i minori stranieri e la giustizia minorile. La campagna prevede la realizzazione e la diffusione di materiali e strumenti informativi (sito web, dépliant e guide plurilingue, newsletter), il consolidamento di una rete interistituzionale e la realizzazione di interventi di sensibilizzazione rivolti alle realtà rappresentative dei contesti territoriali mappati e messi in rete (istituzioni, sistema lavoro, formazione, welfare), ed operatori dei servizi della Giustizia Minorile dei Centri di competenza territoriale. Per un efficace sensibilizzazione, la sperimentazione prevede anche il coinvolgimento dei media regionali per la diffusione di Linee Guida sul tema redatte con l'ordine dei Giornalisti e la Federazione Nazionale Stampa Italiana. L obiettivo è promuovere l'informazione e sensibilizzazione sul tema per favorire l inserimento sociale e lavorativo dei minori stranieri coinvolti nei procedimenti penali. La sperimentazione è promossa dalla Direzione Generale per i del, con il cofinanziamento dal Fondo Europeo per l'integrazione- FEI - ed il Ministero del'interno ed è attuato da AICCRE con l'istituto Don Calabria ed IPRS. Gli incontri territoriali previsti per la Lombardia sono organizzati in collaborazione con il Centro per la Giustizia Minorile di Milano e sono articolati in sessioni informative che si realizzano nella giornata del 26 febbraio pv. GLI INCONTRI SONO RIVOLTI A: Operatori dei Servizi della Giustizia Minorile in Lombardia: Ufficio Servizio Sociale per i Minorenni, Istituto Penale Minorile, Centro di Pronta Accoglienza, St del CGM; Attori territoriali pubblici e privati, tra cui: Prefetture Questure, Magistratura Minorile; Procura minorile, Servizi Sociali dei Comuni, Servizi socio sanitari delle ASL, realtà del privato sociale che nella Regione si occupano di minori e giustizia minorile, équipes comunità di accoglienza per i minori, mediatori culturali, Cooperative sociali e non che collaborano per gli inserimenti in tirocinio formativo, referenti patti per la sicurezza in Lombardia, Consolati e loro operatori, ecc. LA PARTECIPAZIONE E GRATUITA RICHIESTO INVIO SCHEDA DI ISCRIZIONE ALLEGATA INFO - Via Damiano Chiesa, ROMA Responsabile Istituzionale Progetto OLD: Dir. Generale Serenella Pesarin, Segreteria tecnica: Maria Concetta Della Ripa e Alessandro Cordelli tel ; CGM di Milano - Via G. Spagliardi, Milano Referente per la Lombardia Laura Anghinoni tel ; AICCRE - Piazza di Trevi, Roma Segreteria: Simonetta Giunta, tel int. 204, Responsabile attuazione progetto: Carla Olivieri, Sito web: 2

5 PROGRAMMA 1^ Sessione: 26 febbraio 2010, ore Introduzione e saluti, Provvedimenti Giudiziari Serenella Pesarin, Dirigente Generale,. Responsabile istituzionale Progetto OLD; Maria Teresa Coppo Gavazzi, Presidente Federazione AICCRE Lombardia Il Progetto OLTRE LA DISCRIMINAZIONE e I SERVIZI DELLA GIUSTIZIA MINORILE IN LOMBARDIA AICCRE nazionale - capofila RTI attuazione Progetto OLD con Istituto Don Calabria e IPRS Carla Olivieri, AICCRE, Responsabile attuazione Progetto OLD Flavia Croce, Direttore Centro Giustizia Minorile di Milano Modera la sessione di lavoro: Silvio Masin - Responsabile Progetto OLD fase II - Istituto Don Calabria 2^ Sessione: 26 febbraio 2010, ore Il valore della rete collaborativa territoriale/istituzionale per i minori stranieri del penale - I PARTE Percorsi di regolarizzazione dei minori stranieri inseriti nei procedimenti penali alla luce della normativa vigente Intervengono Le nuove competenze alla luce della normativa vigente - Prefettura di Milano, Dr. Antonio Luigi Quarto - Questura di Milano, Dr. Giuseppe De Angelis Prassi consolidate in materia di permessi di soggiorno, ex art.18 relativi a minori stranieri inseriti nei circuiti penali. - Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano, Dott. Ciro Cascone - Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Brescia, Dott.ssa Simonetta Bellaviti Dibattito Modera la sessione di lavoro: Roberta Ghidelli Assistente Sociale USSM di Milano 3

6 3^ Sessione: 26 febbraio 2010, ore Il valore della rete collaborativa territoriale/istituzionale per i minori stranieri del penale II PARTE Risposta penale nei confronti del ragazzi stranieri Intervengono Risposta penale nei confronti dei minori stranieri: presentazioni delle esperienze in corso. - Tribunale per i Minorenni di Milano, Dott. Mario Zevola - Tribunale per i Minorenni di Brescia, Dott.ssa Maria Carla Gatto Dibattito Modera la sessione di lavoro: Roberta Ghidelli Assistente Sociale USSM di Milano 4^ Sessione: 26 febbraio 2010, ore Il valore della rete collaborativa territoriale/istituzionale per i minori stranieri del penale III PARTE Buone prassi, potenzialità e nodi critici. - CGM/USSM/IPM: Roberta Ghidelli, Assistente Sociale - Comune di Milano: Dott.ssa Marilena Garavaglia, Servizio Minori sottoposti a procedimento penale Dott. Egidio Turetti, Servizio pronto intervento Minori - Comunità Nuova, Dott.ssa Giuliana Savy, Consulente legale - Consolato del Marocco (*) - Consolato dell Ecuador, Narcisa Soria Valencia, Console generale - Consolato dell Egitto (*) - Consolato del Perù (*) - Associazione Giovani Musulmani d Italia, Omar Jibril, Presidente - AIMMF - Associazione Italiana dei Magistrati per i Minorenni e per la Famiglia, Dott. Joseph Moyerson, Segretario nazionale Dibattito Modera la sessione di lavoro: Silvio Masin - Responsabile Progetto OLD fase II - Istituto Don Calabria (*) Inoltrato invito ad intervenire 4

7 SCHEDA DI ISCRIZIONE AGLI INCONTRI TERRITORIALI GIUSTIZIA MINORILE E MINORI STRANIERI Il valore della rete collaborativa territoriale/istituzionale per i minori stranieri del penale Sessioni informative in Piemonte e Valle d Aosta del Progetto OLTRE LA DISCRIMINAZIONE. Comunicazione sociale su minori stranieri e giustizia minorile - Fase II MILANO 26 Febbraio 2010 ore 9.00 Auditorium del Consiglio Regionale della Lombardia Via F. Filzi, 29 da compilare ed inviare via fax o a segreteria AICCRE Simonetta Giunta: fax: / Cognome e Nome Ente di appartenenza Ruolo Tel. Fax Firma del richiedente INFORMATIVA Ex Art. 13 D.Lgs. 196/2003 I dati sopra riportati sono considerati strettamente personali e quindi in ottemperanza al D.Lgs. 196/03 non verranno trattati in nessuna maniera se non per motivi inerenti la partecipazione agli eventi territoriali in oggetto e alle attività informative previste dal Progetto OLD Fase II. In ogni caso il titolare dei dati potrà richiederne la cancellazione in qualunque momento agli attuatori dell intervento - AICCRE, Istituto Don Calabria e IPRS - alla fine del rapporto intercorso. Comunicazione sociale su minori immigrati e giustizia minorile - Annualità fase II Ente Promotore e Gestore:,, dal Programma Quadro Solidarietà e Gestione dei Flussi Migratori, FEI. Annualità 2008 Azione 3 Conv. n. MG 1/08 Autorità Responsabile DLCI - Civili e l'immigrazione, Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e l Asilo Territori interessati dal progetto: Lombardia, Piemonte, Valle d Aosta e Liguria

Giustizia minorile e minori stranieri: sicurezza e identità culturale

Giustizia minorile e minori stranieri: sicurezza e identità culturale INCONTRI TERRITORIALI per il Piemonte e la Valle d Aosta Giustizia minorile e minori stranieri: sicurezza e identità culturale TORINO 3-4 Febbraio 2010 Centro Giustizia Minorile del Piemonte, Valle d Aosta

Dettagli

Giustizia minorile e minori stranieri: sicurezza e identità culturale

Giustizia minorile e minori stranieri: sicurezza e identità culturale INCONTRI TERRITORIALI per il Piemonte e la Valle d Aosta Giustizia minorile e minori stranieri: sicurezza e identità culturale TORINO 3-4 Febbraio 2010 Centro Giustizia Minorile del Piemonte, Valle d Aosta

Dettagli

PROGETTO RE.CA. - RETI CAPACI

PROGETTO RE.CA. - RETI CAPACI PROGETTO RE.CA. - RETI CAPACI "Sistema di Giustizia Minorile Child Friendly" CUP J89B14000720007 CIG 57813221D7 Fondo Europeo per l'integrazione dei cittadini di Paesi terzi 2007-2013 Annualità 2013 Azione

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione. Marzo 2008

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione. Marzo 2008 Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Marzo 2008 Il Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi Terzi (2007 2013) 11/04/2011 Flussi migratori ed il contesto

Dettagli

MINORI OLTRE LA DETENZIONE

MINORI OLTRE LA DETENZIONE MINORI OLTRE LA DETENZIONE Interventi territoriali multiprofessionali con minori d area penale abusatori di sostanze giovedì 18 NOVEMBRE 2010 ore 9,30 17,00 Auditorium Giorgio Gaber PALAZZO PIRELLI della

Dettagli

NIRVA Networking Italiano per il Rimpatrio Volontario Assistito

NIRVA Networking Italiano per il Rimpatrio Volontario Assistito Progetto co-finanziato dall Unione Europea Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Fondo Europeo per i Rimpatri NIRVA Networking Italiano per il Rimpatrio Volontario

Dettagli

CITTA DI MONTE PORZIO CATONE Area Politiche sociali e Pari Opportunità Provincia di Roma 00040 - via Roma, 5 UFFICIO DI PIANO - DISTRETTO RM H1 Corso

CITTA DI MONTE PORZIO CATONE Area Politiche sociali e Pari Opportunità Provincia di Roma 00040 - via Roma, 5 UFFICIO DI PIANO - DISTRETTO RM H1 Corso CITTA DI MONTE PORZIO CATONE Area Politiche sociali e Pari Opportunità Provincia di Roma 00040 - via Roma, 5 UFFICIO DI PIANO - DISTRETTO RM H1 Corso di formazione LA RETE CHE TUTELA Tutela, prevenzione

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/6

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/6 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/6 ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DESTINATI ALLA POPOLAZIONE IMMIGRATA IN MATERIA DI ACCESSO ALL ALLOGGIO. L anno duemiladieci,

Dettagli

ROMA 27 marzo, ore 11.00-13.00 Sala Consiglio CNOAS Via del Viminale, 43 - sc. B - int. 6

ROMA 27 marzo, ore 11.00-13.00 Sala Consiglio CNOAS Via del Viminale, 43 - sc. B - int. 6 CONFERENZA STAMPA incontro con i Consolati dei Paesi di Origine Promosso dal Progetto Rete RIRVA - Consorzio Nazionale Idee in Rete, CIR, OXFAM Italia e Coop. GEA Consiglio Nazionale Ordine Assistenti

Dettagli

Il Giudice Onorario e il Tribunale per i Minorenni: attività e competenze in un contesto multidisciplinare

Il Giudice Onorario e il Tribunale per i Minorenni: attività e competenze in un contesto multidisciplinare Corso di Alta Formazione Il Giudice Onorario e il Tribunale per i : attività e competenze in un contesto multidisciplinare V edizione anno accademico 2015/2016 DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE CESARE

Dettagli

Bergamo, 20 aprile 2011

Bergamo, 20 aprile 2011 Progetto NIRVA Networking Italiano per il Rimpatrio Volontario Assistito Az. 3.1.2. co-finanziato dal Fondo Europeo Rimpatri 2008-2013 Bando Annualità 2009 az. 3.1.2. Fase 3. Attività informative su RVA

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Servizio di mediazione linguistico - culturale gestito dal Cies all interno del progetto: MEDIAZIONE

CURRICULUM VITAE. Servizio di mediazione linguistico - culturale gestito dal Cies all interno del progetto: MEDIAZIONE CURRICULUM VITAE Informazioni Personali Cognome Nome Indirizzo Telefono E mail Girgis Grace Beshara Safaa Luogo e Data di nascita Cairo (Egitto) 22/12/1971 Codice Fiscale Permesso di soggiorno In possesso

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RIMPATRIO VOLONTARIO ASSISTITO

COMUNICATO STAMPA RIMPATRIO VOLONTARIO ASSISTITO COMUNICATO STAMPA RIMPATRIO VOLONTARIO ASSISTITO Un aiuto per chi vuole tornare volontariamente nel proprio Paese L Ordine degli Assistenti Sociali del Veneto e la Rete NIRVA, promuovono una giornata formativa

Dettagli

La fase preparatoria al progetto di cooperazione Leader Alcune indicazioni

La fase preparatoria al progetto di cooperazione Leader Alcune indicazioni La fase preparatoria al progetto di cooperazione Leader Alcune indicazioni Documento tecnico Novembre 2009 Documento realizzato nell ambito delle attività della Rete Rurale Nazionale e relative all'azione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Fax dell ufficio E-mail istituzionale ATTARDO PAOLO 16/12/1952 II Fascia MINISTERO

Dettagli

VADEMECUM ASSOCIAZIONE LAVORATORI STANIERI MCL

VADEMECUM ASSOCIAZIONE LAVORATORI STANIERI MCL VADEMECUM ASSOCIAZIONE LAVORATORI STANIERI MCL L Immigrazione Il fenomeno migratorio rappresenta una dimensione importante delle trasformazioni sociali dell'ultimo secolo per l'elevato impatto sia sulla

Dettagli

DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA CIVILI E L IMMIGRAZIONE Direzione Centrale dei Servizi Civili per l Immigrazione e l Asilo

DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA CIVILI E L IMMIGRAZIONE Direzione Centrale dei Servizi Civili per l Immigrazione e l Asilo DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA CIVILI E L IMMIGRAZIONE Direzione Centrale dei Servizi Civili per l Immigrazione e l Asilo Prot. 1157 Roma, 11 aprile 2007 Ai Signori Prefetti della Repubblica Al Signor Commissario

Dettagli

Il giudice onorario minorile: ruolo e funzioni in un contesto multidisciplinare

Il giudice onorario minorile: ruolo e funzioni in un contesto multidisciplinare Corso di Alta Formazione Il giudice onorario minorile: ruolo e funzioni in un contesto multidisciplinare anno accademico 2010/2011 Patrocini DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE ECCLESIASTICISTICHE, FILOSOFICHE-SOCIOLOGICHE

Dettagli

ANNUNCIO. Convegno: Programmazione e messa in rete dell azione operativa:

ANNUNCIO. Convegno: Programmazione e messa in rete dell azione operativa: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE Centro Giustizia Minorile per la Campania Direzione Centro di Prima Accoglienza Maschile Con Annessa Comunità Pubblica Maschile per Minori Don

Dettagli

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali PRIMA INDAGINE NAZIONALE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELLE RETI ONCOLOGICHE REGIONALI (Dicembre 2014 - Febbraio 2015) Programma Azioni Centrali: DEFINIRE

Dettagli

Il giudice onorario minorile: ruolo e funzioni in un contesto multidisciplinare

Il giudice onorario minorile: ruolo e funzioni in un contesto multidisciplinare Corso di Alta Formazione Il giudice onorario minorile: ruolo e funzioni in un contesto multidisciplinare anno accademico 2010/2011 Presentazione Il giudice onorario minorile ha fatto ingresso nel nostro

Dettagli

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Ministero del e della Previdenza Sociale Partenza Roma, 27/11/2007 Prot. 13/II/0027825 Ministero del e della Previdenza Sociale DIREZIONE GENERALE DEL MERCATO DEL LAVORO Alle Direzioni Regionali e Provinciali

Dettagli

Ruolo e funzioni del giudice onorario minorile: integrazione tra cultura giuridica e saperi multidisciplinari

Ruolo e funzioni del giudice onorario minorile: integrazione tra cultura giuridica e saperi multidisciplinari Corso di Alta Formazione Ruolo e funzioni del giudice onorario minorile: integrazione tra cultura giuridica e saperi multidisciplinari anno accademico 2009/2010 Patrocini DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Dettagli

Prefettura di Torino

Prefettura di Torino PROTOCOLLO D INTESA SUL RAFFORZAMENTO DELLA COLLABORAZIONE INTERISTITUZIONALE PER L ANALISI, LA PREVENZIONE E IL CONTRASTO AL FENOMENO DELLA TRATTA DEGLI ESSERI UMANI AI FINI DELLO SFRUTTAMENTO E INTERMEDIAZIONE

Dettagli

Facoltà di Economia e Commercio

Facoltà di Economia e Commercio Facoltà di Economia e Commercio Una analisi comparata degli obiettivi dei Piani Sanitari e Socio Sanitari delle Regioni e delle Province Autonome : 2003-2005 di: Eleonora Todini (*) (*) Il presente contributo

Dettagli

ORGANIZZA Il I MASTER ANNUALE IN MEDIAZIONE PENALE MINORILE

ORGANIZZA Il I MASTER ANNUALE IN MEDIAZIONE PENALE MINORILE Il Centro Italiano di Consulenza e Alta Formazione www.cicaf.it ORGANIZZA Il I MASTER ANNUALE IN MEDIAZIONE PENALE MINORILE Ottobre 2015/Settembre 2016 Info: e-mail: segreteria.nazionale@cicaf.it Sede:

Dettagli

LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI

LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI Delibera n. 3/2009 composta dai Magistrati: Dott. Bartolomeo MANNA Presidente Dott. Franco FRANCESCHETTI Consigliere Dott. Ivan DE MUSSO

Dettagli

Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale

Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale 1 1 1. Premessa La seguente proposta di modello nasce dopo un attività di confronto tra i rappresentanti

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE GENERALE

AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE GENERALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

Formazione Immigrazione

Formazione Immigrazione Formazione Immigrazione Programma di Formazione Integrata per l innovazione dei processi organizzativi di accoglienza e integrazione dei cittadini stranieri e comunitari I edizione Workshop conclusivo

Dettagli

CONVEGNO FEDERALISMO SANITARIO E CONTINUITA DELL ASSISTENZA: LE PROPOSTE DI FEDERSANITA A.N.C.I. F.V.G. E VENETO

CONVEGNO FEDERALISMO SANITARIO E CONTINUITA DELL ASSISTENZA: LE PROPOSTE DI FEDERSANITA A.N.C.I. F.V.G. E VENETO Federazione Friuli V.G. CONVEGNO FEDERALISMO SANITARIO E CONTINUITA DELL ASSISTENZA: LE PROPOSTE DI FEDERSANITA A.N.C.I. F.V.G. E VENETO Lunedì 23 febbraio 2009 ore 8,30 Sala convegni Fondazione C.R.U.P.

Dettagli

Bergamo, 13 ottobre 2011. Egregio Dott. Guido Giustetto,

Bergamo, 13 ottobre 2011. Egregio Dott. Guido Giustetto, Bergamo, 13 ottobre 2011 Egregio Dott. Guido Giustetto, siamo lieti di invitarla a partecipare al Convegno Torino città in evoluzione. Economia e solidarietà per gli anziani tra presente e futuro. Il Convegno,

Dettagli

Programma Minori Serbia

Programma Minori Serbia Programma Minori Serbia ``Supporto in favore delle politiche minorili in Serbia - Rafforzamento istituzionale per il decentramento dei servizi sociali e del servizio nazionale per la protezione dei diritti

Dettagli

COD. PRATICA: 2014-001-528. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 581 DEL 26/05/2014

COD. PRATICA: 2014-001-528. Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 581 DEL 26/05/2014 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 581 DEL 26/05/2014 OGGETTO: Tempo libero in estate: "Animazione degli spazi urbani realizzata da gruppi formali ed informali di giovani".

Dettagli

Centro Nazionale per la Prevenzione e Controllo Malattie SEMINARIO

Centro Nazionale per la Prevenzione e Controllo Malattie SEMINARIO Centro Nazionale per la Prevenzione e Controllo Malattie SEMINARIO Sistema nazionale di sorveglianza ondate di calore e programmi di prevenzione Risultati estate 2007, 15-16 Novembre 2007 La prevenzione

Dettagli

stabile o una serie di appartamenti dove l immigrato può permanere per un periodo già fissato dalla struttura stessa. Sono ancora tantissimi gli

stabile o una serie di appartamenti dove l immigrato può permanere per un periodo già fissato dalla struttura stessa. Sono ancora tantissimi gli P R E M E S S A Con la presente rilevazione, la Direzione Centrale per la Documentazione e la Statistica si propone di fornire un censimento completo delle strutture di accoglienza per stranieri, residenziali

Dettagli

Finali Nazionali di Rugby Istituzioni scolastiche secondarie del I Ciclo (limitatamente alla scuola secondaria di I grado) e II Ciclo di Istruzione

Finali Nazionali di Rugby Istituzioni scolastiche secondarie del I Ciclo (limitatamente alla scuola secondaria di I grado) e II Ciclo di Istruzione Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport Ufficio per lo Sport Ufficio Scolastico Regionale

Dettagli

PROGRAMMA N. 14: CITTÀ MULTIETNICA

PROGRAMMA N. 14: CITTÀ MULTIETNICA PROGRAMMA N. 14: CITTÀ MULTIETNICA 14. CITTA MULTIETNICA SUPPORTARE INSERIMENTO IMMIGRATI Confermando il ruolo che il Centro Servizi per Stranieri ha assunto all interno delle politiche per l immigrazione,

Dettagli

CONFERENZA. 2015 Aula Magna Universita' per Stranieri di Siena Piazza Carlo Rosselli 27/28 11 NOVEMBRE SIENA

CONFERENZA. 2015 Aula Magna Universita' per Stranieri di Siena Piazza Carlo Rosselli 27/28 11 NOVEMBRE SIENA SIENA 11 NOVEMBRE 2015 Aula Magna Universita' per Stranieri di Siena Piazza Carlo Rosselli 27/28 CONFERENZA Modelli di intervento sulla violenza di genere, degli impatti sulle deontologie e pratiche professionali

Dettagli

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE:

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA IL COMUNE DI SEREGNO E L ASSOCIAZIONE STEFANIA PER LA GESTIONE DELLO SPORTELLO TERRITORIALE DI PROSSIMITA PER ALCUNE MATERIE DI VOLONTARIA GIURISDIZIONE. L anno 2011, il giorno..

Dettagli

Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti

Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti Questionario Questo questionario fa parte della ricerca sul tema dei rifugiati, richiedenti asilo e titolari di protezione umanitaria a Bologna e provincia che Cospe (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi

Dettagli

E LE SINERGIE TRA GENERAZIONI

E LE SINERGIE TRA GENERAZIONI Friuli Venezia Giulia Protocollo d intesa REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA AUSER FVG FEDERSANITA ANCI FVG ANCI FVG PER L INVECCHIAMENTO ATTIVO E LE SINERGIE TRA GENERAZIONI 1 PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE

Dettagli

CPO CUP CONVEGNO LA VIOLENZA SULLE DONNE: ASPETTI GIURIDICI, CRIMINOLOGICI, PSICOLOGICI E SOCIALI

CPO CUP CONVEGNO LA VIOLENZA SULLE DONNE: ASPETTI GIURIDICI, CRIMINOLOGICI, PSICOLOGICI E SOCIALI CPO CUP COMMISSIONE PER LE PARI OPPORTUNITÀ DEL COMITATO UNITARIO DELLE PROFESSIONI DELLA PROVINCIA DI MODENA In collaborazione con CONSIGLIERA DI PARITA DELLA PROVINCIA DI MODENA COMITATO IMPRENDITORIA

Dettagli

COMUNE DI PARMA SEGRETERIA GENERALE

COMUNE DI PARMA SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI PARMA SEGRETERIA GENERALE DELIBERAZIONE N. GC-2014-240 23/07/2014 DELLA GIUNTA COMUNALE IN DATA L anno 2014, questo giorno Ventitre (23) del mese di Luglio alle ore 09:30 in Parma si è riunita

Dettagli

Il Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi terzi

Il Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi terzi Il Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi terzi 3 Il fondo FEI Gli strumenti finanziari comunitari per l immigrazione Quadro istituzionale e organizzativo Le programmazioni pluriennale

Dettagli

Seminario di studi La mediazione penale Modena, 8 maggio 2009

Seminario di studi La mediazione penale Modena, 8 maggio 2009 Seminario di studi La mediazione penale Modena, 8 maggio 2009 SCHEDA DI ISCRIZIONE Nome: Cognome: Età: Fino a 30 31-45 46-60 oltre 60 Sesso: M F Titolo di studio: licenza elementare media inferiore media

Dettagli

22 novembre 2014 ASSASSINI DI MASSA OGGI: ITALIA COME U.S.A.? ASPETTI PSICOLOGICI, CRIMINOLOGICI E PREVENTIVI. Sabato

22 novembre 2014 ASSASSINI DI MASSA OGGI: ITALIA COME U.S.A.? ASPETTI PSICOLOGICI, CRIMINOLOGICI E PREVENTIVI. Sabato Sabato 22 novembre 2014 ore 8:30 CONVEGNO - DIBATTITO ASSASSINI DI MASSA OGGI: ITALIA COME U.S.A.? ASPETTI PSICOLOGICI, CRIMINOLOGICI E PREVENTIVI SEDE DEL CONVEGNO AULA MAGNA DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMEDICHE

Dettagli

srm materiali materiali di lavoro e rassegna stampa sull immigrazione 2011 settembre

srm materiali materiali di lavoro e rassegna stampa sull immigrazione 2011 settembre srm materiali materiali di lavoro e rassegna stampa sull immigrazione 2011 settembre Ingresso di cittadini stranieri per corsi di formazione professionale e tirocini formativi per l'anno 2011 Introduzione

Dettagli

Attività delle Forze di Polizia nel settore degli stupefacenti

Attività delle Forze di Polizia nel settore degli stupefacenti Cod. ISTAT INT 00013 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Giustizia Attività delle Forze di Polizia nel settore degli stupefacenti Titolare: Dipartimento della Pubblica

Dettagli

e delle Politiche Sociali

e delle Politiche Sociali Prot. Ministero dell Interno Roma, data del protocollo Ai Sigg.ri Prefetti LORO SEDI Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di TRENTO Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma

Dettagli

Il giudice onorario e il tribunale per i minorenni: attività e competenze in un contesto multidisciplinare

Il giudice onorario e il tribunale per i minorenni: attività e competenze in un contesto multidisciplinare Corso di Alta Formazione Il giudice onorario e il tribunale per i minorenni: attività e competenze in un contesto multidisciplinare IV edizione anno accademico 2014/2015 DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE

Dettagli

IL CIPE. Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007

IL CIPE. Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007 Deliberazione n. 36 del 15 giugno 2007 DEFINIZIONE DEI CRITERI DI COFINANZIAMENTO PUBBLICO NAZIONALE DEGLI INTERVENTI SOCIO STRUTTURALI COMUNITARI PER IL PERIODO DI PROGRAMMAZIONE 2007-2013 IL CIPE VISTA

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome COLELLA ANNA MARIA Telefono Ufficio 011 Fax Ufficio 011 E-mail istituzionale 011 4322366 011-4325935 Agenziaadozioni-internazionali@regionepiemonteitinternazionali@regionepiemonteit

Dettagli

Formulario Allegato 2. 1. Dati sul soggetto richiedente

Formulario Allegato 2. 1. Dati sul soggetto richiedente Formulario Allegato 2 1. Dati sul soggetto richiedente - Denominazione Associazione Rimettere le ali Onlus - Data costituzione 14 Aprile 2011 - Codice Fiscale 97650020585 - P.IVA _12112461004 (se in possesso)

Dettagli

#($)*($$%$&+#($)*(###$&'",-./0 3*3$$#3 32## 10.41 0 0 1 0 7. 0 7..1 # $%& '( ' ( ) * ) +,, - $. / ) #

#($)*($$%$&+#($)*(###$&',-./0 3*3$$#3 32## 10.41 0 0 1 0 7. 0 7..1 # $%& '( ' ( ) * ) +,, - $. / ) # !"" "#$%$$&'!" #($)*($$%$&+#($)*(###$&'",-./0. 1. #23$$#3 01 4 5 4"4 6 3*3$$#3 32## 10.41 0 0 1 0! " 7..1..41 7. 0 7..1 # $%& '( ' ( ) * ) +,, - $. / ) # ) $ 0% 12%% 3% *445%5% %00$454 64 4%0-77% -0 *14551

Dettagli

Registro delle associazioni e degli enti che operano a favore degli immigrati - Prima sezione Attività 2014

Registro delle associazioni e degli enti che operano a favore degli immigrati - Prima sezione Attività 2014 Direzione Generale dell Immigrazione e delle Politiche di Integrazione Divisione II Registro delle associazioni e degli enti che operano a favore degli immigrati - Prima sezione Attività 2014 A cura della

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Rapporto nazionale sull utilizzo

Dettagli

La misura del RITORNO VOLONTARIO ASSISTITO in Italia RVA e Rete RIRVA

La misura del RITORNO VOLONTARIO ASSISTITO in Italia RVA e Rete RIRVA Rete Italiana per il Ritorno Volontario Assistito Rete RIRVA, VI fase Fondo Europeo per i Rimpatri 2008-2013 Bando AP 2013 Az. 6- Prog. 106699 La misura del RITORNO VOLONTARIO ASSISTITO in Italia RVA e

Dettagli

Migranti e diritti di cittadinanza

Migranti e diritti di cittadinanza Segreteria del Convegno Proteo Fare Sapere FLC CGIL Nazionale Roma Via Leopoldo Serra, 31 CGIL Lombardia Sesto San Giovanni Viale Marelli, 497 FLC CGIL Milano e Lombardia Milano Corso di Porta Vittoria,

Dettagli

Osservatorio banda larga e ultralarga e digital divide regioni Italia

Osservatorio banda larga e ultralarga e digital divide regioni Italia Osservatorio banda larga e ultralarga e digital divide regioni Italia Qual è la percentuale di popolazione in Italia raggiunta da servizi di accesso a Internet a banda larga e a banda ultralarga? Quanto

Dettagli

Ordine regionale degli Psicologi Centro Regionale Adozioni Internazionali. Assessorato Regionale alle Politiche Sociali

Ordine regionale degli Psicologi Centro Regionale Adozioni Internazionali. Assessorato Regionale alle Politiche Sociali Ordine regionale degli Psicologi Centro Regionale Adozioni Internazionali Assessorato Regionale alle Politiche Sociali Normativa Legge 4 Maggio 1983, n.184 Diritto del Minore ad una famiglia Legge 31 Dicembre

Dettagli

con decreto n.1363 del 27 febbraio 2014 il Ministero DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 marzo 2015, n. 458

con decreto n.1363 del 27 febbraio 2014 il Ministero DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 marzo 2015, n. 458 12757 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 marzo 2015, n. 458 FEI 2013 Az. 9. Progetto COM.IN. 2.0 Competenze per l Integrazione. Presa d atto adesione al progetto e Convenzione di Sovvenzione tra il

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca d intesa con Il Forum delle Associazioni Nazionali dei Genitori VISTO l articolo 3 della Costituzione della Repubblica Italiana, al cui primo

Dettagli

Percorso di aggiornamento e confronto per Responsabili Sanitari delle Strutture Socio-Sanitarie della Lombardia

Percorso di aggiornamento e confronto per Responsabili Sanitari delle Strutture Socio-Sanitarie della Lombardia PROGRAMMA Percorso di aggiornamento e confronto per Responsabili Sanitari delle Strutture Socio-Sanitarie della Lombardia Anno 2013 2014 PREMESSA L ASL di Brescia, in collaborazione con SItI - Società

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio COMUNICATO STAMPA Trend di crescita costante per il progetto Garanzia Giovani : sono 147.130 i giovani che si sono registrati, 25.653 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro e 12.728 hanno già

Dettagli

dott.ssa MARINA ELLERO VIOLENZA DI GENERE E STRATEGIE DI INTERVENTO 08/11/2014 LA RISPOSTA DEI SERVIZI IN RETE

dott.ssa MARINA ELLERO VIOLENZA DI GENERE E STRATEGIE DI INTERVENTO 08/11/2014 LA RISPOSTA DEI SERVIZI IN RETE dott.ssa MARINA ELLERO VIOLENZA DI GENERE E STRATEGIE DI INTERVENTO 08/11/2014 LA RISPOSTA DEI SERVIZI IN RETE Sede: Distretto Sanitario - Via San Valentino 20, 3 piano Udine Numero Verde: 800.531.135

Dettagli

La tutela della salute del minorenne in stato di restrizione della libertà personale

La tutela della salute del minorenne in stato di restrizione della libertà personale La tutela della salute del minorenne in stato di restrizione della libertà personale Corso di formazione con attribuzione di 10 crediti da parte dell Ordine degli Avvocati di Milano Aula Magna Ufficio

Dettagli

1. Il Ministro delegato per le pari opportunità,. elabora, con il contributo delle amministrazioni interessate, delle associazioni di donne impegnate

1. Il Ministro delegato per le pari opportunità,. elabora, con il contributo delle amministrazioni interessate, delle associazioni di donne impegnate WORKSHOP SORVEGLIANZA DELLA VIOLENZA E DEGLI INCIDENTI (TRAUMI, USTIONI, AVVELENAMENTI, SOFFOCAMENTO): RICONOSCIMENTO E INTERVENTO NEI CASI OSSERVATI IN AMBITO OSPEDALIERO E SANITARIO Roma, 20 febbraio

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Circolare Ministeriale n. 59 Roma, 1 agosto 2006 Prot. INT/ 5863 / 06-04 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici regionali LORO SEDI e p.c. Al Ministero degli Affari Esteri Direzione Generale per

Dettagli

Prefettura di Siena IV Area Immigrazione

Prefettura di Siena IV Area Immigrazione Prefettura di Siena IV Area Immigrazione Direttiva sulla gestione della presenza di minori rumeni non accompagnati o in difficoltà presenti sul territorio italiano Organismo Centrale di Raccordo per la

Dettagli

ACCORDI OPERATIVI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE. Dipartimento Dipendenze Patologiche Ser.T. Carceri S.s.

ACCORDI OPERATIVI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE. Dipartimento Dipendenze Patologiche Ser.T. Carceri S.s. MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE ISTITUTO PENALE PER MINORENNI Cesare Beccaria Dipartimento Dipendenze Patologiche Ser.T. Carceri S.s. Minori ACCORDI OPERATIVI IN MERITO AGLI INTERVENTI

Dettagli

Programma Operativo Nazionale FESR Sicurezza per lo Sviluppo Obiettivo Convergenza 2007 2013 Progetto Eu-Praxis. Calendario Forum

Programma Operativo Nazionale FESR Sicurezza per lo Sviluppo Obiettivo Convergenza 2007 2013 Progetto Eu-Praxis. Calendario Forum Calendario Forum AMBITO: TERRITORIO E LEGALITA FORUM N. 1 La percezione dell illegalità e criminalità in Calabria. Esperienze a confronto. Moderatore: Andrea Mazzitelli Testimonianze Libera: Ercole Giap

Dettagli

COMUNE DI FRANCAVILLA BISIO PROVINCIA DI ALESSANDRIA

COMUNE DI FRANCAVILLA BISIO PROVINCIA DI ALESSANDRIA DELIBERAZIONE N. 5 COMUNE DI FRANCAVILLA BISIO PROVINCIA DI ALESSANDRIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: EEA: CERTIFICAZIONE ENERGETICA EUROPEA PER I COMUNI. ADESIONE AL PROGETTO

Dettagli

IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA

IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA Consiglio Regionale del Molise IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA BREVE ANALISI DELLA SITUAZIONE IN ITALIA GRUPPO DI LAVORO IMMIGRAZIONE, POLITICHE SOCIALI E DIRITTI UMANI Le migrazioni forzate provocate da guerre,

Dettagli

Piano Sociale di Zona

Piano Sociale di Zona Piano Sociale di Zona 2010-12 Molfetta-Giovinazzo Protocollo Operativo Istituzione dell équipe integrata, multidisciplinare e multiprofessionale, per l affido familiare e l adozione Organizzazione, Funzioni,

Dettagli

IL LAVORO CON IL TERRITORIO PER LO SVILUPPO DEGLI INTERVENTI Adozioni nazionali e internazionali: il modello toscano

IL LAVORO CON IL TERRITORIO PER LO SVILUPPO DEGLI INTERVENTI Adozioni nazionali e internazionali: il modello toscano IL LAVORO CON IL TERRITORIO PER LO SVILUPPO DEGLI INTERVENTI Adozioni nazionali e internazionali: il modello toscano Paolina Pistacchi, Psicologa, Ricercatrice, Istituto degli Innocenti La Regione Toscana

Dettagli

NOTA INFORMATIVA SUL TAVOLO DELLA GIUSTIZIA DELLA PROVINCIA Dl BRESCIA

NOTA INFORMATIVA SUL TAVOLO DELLA GIUSTIZIA DELLA PROVINCIA Dl BRESCIA NOTA INFORMATIVA SUL TAVOLO DELLA GIUSTIZIA DELLA PROVINCIA Dl BRESCIA Il 3 maggio 2011 si è riunito a Brescia il Tavolo provinciale della Giustizia, alla presenza: della Presidente della Corte d appello

Dettagli

alunni con cittadinanza non italiana

alunni con cittadinanza non italiana Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale per i Sistemi Informativi Direzione Generale Studi e Programmazione con cittadinanza non italiana scuole statali e non statali anno scolastico /7

Dettagli

Minori stranieri non accompagnati Secondo Rapporto Anci 2007 Monia Giovannetti

Minori stranieri non accompagnati Secondo Rapporto Anci 2007 Monia Giovannetti stranieri non accompagnati Secondo Rapporto Anci 2007 Monia Giovannetti Dipartimento Immigrazione 7 aprile 2008 L'arrivo di minori stranieri soli sui nostri territori non è un fenomeno nuovo - risale significativamente

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE Ufficio III Prot.461/A3 Roma 06-02 - 2004

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE Ufficio III Prot.461/A3 Roma 06-02 - 2004 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE Ufficio III Prot.461/A3 Roma 06-02 - 2004 - Ai DIRETTORI SCOLASTICI REGIONALI Loro sedi - Ai componenti FORUM

Dettagli

POLITICHE SOCIALI, ATTRATTIVITA' E SVILUPPO DEL TERRITORIO. L'agenda dei Comuni

POLITICHE SOCIALI, ATTRATTIVITA' E SVILUPPO DEL TERRITORIO. L'agenda dei Comuni MAIN SPONSOR EVENTO Alla cortese attenzione di Sindaco Assessore ai Servizi Sociali Dirigente Servizi Sociali Segretario Comunale Invito al Convegno E SVILUPPO DEL TERRITORIO. L'agenda dei Comuni Negli

Dettagli

Milano. Vittime % 1.019 27,0 I CASI. < 2009 2010 2011 2012 2013 (I Semestre) Totale 172 4,6 898 23,8 1.015 26,9 675 17,9 3.

Milano. Vittime % 1.019 27,0 I CASI. < 2009 2010 2011 2012 2013 (I Semestre) Totale 172 4,6 898 23,8 1.015 26,9 675 17,9 3. < 2009 2010 2011 2012 2013 (I Semestre) Totale I CASI Vittime % 172 4,6 898 23,8 1.015 26,9 1.019 27,0 675 17,9 3.779 100,0 Il bisogno è differenziato per provenienza (italiane o straniere) e per generazione.

Dettagli

Psicologia e Contesti

Psicologia e Contesti U.O.C. di Psicologia ASL Viterbo Psicologia e Contesti 10 anni dell Unità Operativa Complessa di Psicologia 17-18 Gennaio 2008 Palazzo Doria Pamphilij San Martino al Cimino - Viterbo Iscrizioni Le iscrizioni

Dettagli

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione La cittadinanza italiana Un breve viaggio nei principi fondamentali Legge 5 febbraio 1992, n. 91 e successive modifiche e integrazioni Completa uguaglianza

Dettagli

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE

SOCIETA ITALIANA DI FARMACIA OSPEDALIERA E DEI SERVIZI FARMACEUTICI DELLE AZIENDE SANITARIE Corso residenziale di aggiornamento a cura del Laboratorio HTA della SIFO HTA PER LA VALUTAZIONE DEI FARMACI Codice 313-122539 Verona, c/o Centro Culturale Marani 8 maggio 2015 Con il patrocinio di Sihta

Dettagli

Banca dati per il monitoraggio dei consumi e degli acquisti L esperienza della Regione Emilia Romagna

Banca dati per il monitoraggio dei consumi e degli acquisti L esperienza della Regione Emilia Romagna Banca dati per il monitoraggio dei consumi e degli acquisti L esperienza della Regione Emilia Romagna Daniela Carati Servizio Politica del Farmaco Assessorato alla Sanità e Politiche Sociali 1 Il sistema

Dettagli

COMUNE DI SIZIANO Provincia di Pavia

COMUNE DI SIZIANO Provincia di Pavia COPIA COMUNE DI SIZIANO Provincia di Pavia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Verbale N. 173 / 19.10.2015 ****************** OGGETTO: ADESIONE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE

Dettagli

14 Gennaio 2008 numero 40

14 Gennaio 2008 numero 40 14 Gennaio 2008 numero 40 Newsletter della Sezione Provinciale del Sindacato dei Medici di Medicina Generale LA SEGRETERIA PROVINCIALE INFORMA a cura di Ivana Garione, Marco Morgando e Aldo Mozzone 10

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. nr. 25213/c27/1 Bergamo, 21 dicembre 2010 Alla c.a. Dirigenti Scolastici Istituti Superiori di Bergamo e provincia Docenti referenti alla rappresentanza Istituti Superiori di Bergamo e provincia

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello D.R. n 90/2012 Prot. n 208/2012 UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Formazione Master Universitario di I livello In MANAGEMENT, MARKETING, INNOVAZIONE E DIREZIONE

Dettagli

SINTESI PROTOCOLLO OPERATIVO TRA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGIONE LOMBARDIA TRIBUNALI DI SORVEGLIANZA DI BRESCIA E DI MILANO

SINTESI PROTOCOLLO OPERATIVO TRA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGIONE LOMBARDIA TRIBUNALI DI SORVEGLIANZA DI BRESCIA E DI MILANO SINTESI PROTOCOLLO OPERATIVO TRA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGIONE LOMBARDIA TRIBUNALI DI SORVEGLIANZA DI BRESCIA E DI MILANO Il protocollo operativo tra Ministero della Giustizia, e Tribunali di Sorveglianza

Dettagli

STORIE TRA PARENTESI

STORIE TRA PARENTESI ---- Ministero della Giustizia Dipartimento Giustizia Minorile Centro per la Giustizia Minorile per la Lombardia Milano ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Tribunale di Brescia

Tribunale di Brescia Ufficio Relazioni con il Pubblico Palagiustizia di Brescia Una gestione associata per un primo contatto qualificato, l accoglienza e l accompagnamento dell utenza, una maggiore attenzione ai soggetti fragili

Dettagli

Master MaRSS Management delle Reti per lo Sviluppo Sociale

Master MaRSS Management delle Reti per lo Sviluppo Sociale Master MaRSS Management delle Reti per lo Sviluppo Sociale promosso e realizzato da DiSS - Dipartimento di Scienze Sociali Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione Università Sapienza di

Dettagli

MASTER MANAGEMENT PER IL COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SOCIO-SANITARIE

MASTER MANAGEMENT PER IL COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SOCIO-SANITARIE MASTER MANAGEMENT PER IL COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SOCIO-SANITARIE Linee guida per lo svolgimento del Tirocinio formativo obbligatorio di 500 ore Il tirocinio in Management per il Coordinamento delle

Dettagli

Identificativo Atto n. 18 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA E SOLIDARIETA' SOCIALE

Identificativo Atto n. 18 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA E SOLIDARIETA' SOCIALE 671 31/01/2007 Identificativo Atto n. 18 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA E SOLIDARIETA' SOCIALE NOMINA DEI COMPONENTI E MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DELL'OSSERVATORIO REGIONALE SUI MINORI AI SENSI DELL'ART.9

Dettagli

LE PRATICHE DI GENERE NELLA PROGRAMMAZIONE FSE 2007-2013 Il progetto In Pratica Idee alla pari

LE PRATICHE DI GENERE NELLA PROGRAMMAZIONE FSE 2007-2013 Il progetto In Pratica Idee alla pari LE PRATICHE DI GENERE NELLA PROGRAMMAZIONE FSE 2007-2013 Il progetto In Pratica Idee alla pari Roma, 15 Maggio 2015 Dott.ssa Flavia Pesce - IRS Istituto per la Ricerca Sociale BRIGHT.LY LE FASI DEL PROGETTO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Lunedì 3 aprile 2006 Verbale n. 4 Pag. verbale:1 In data 3 aprile 2006 alle ore 13.30 presso la saletta riunioni del Dipartimento di Fisica dell Università degli Studi di Udine, sita in Via delle Scienze

Dettagli

L ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PERUGIA, DI TERNI E DI SPOLETO

L ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PERUGIA, DI TERNI E DI SPOLETO L ORDINE DEGLI AVVOCATI DI PERUGIA, DI TERNI E DI SPOLETO ORGANIZZANO CORSO PER DIFENSORI D UFFICIO NEL PROCESSO PENALE E CIVILE MINORILE E PROPEDEUTICO ALLA NOMINA A CURATORE SPECIALE DEL MINORE Si comunica

Dettagli

ACCORDO QUADRO del 7 agosto 2012

ACCORDO QUADRO del 7 agosto 2012 Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà civili e l immigrazione Direzione Centrale per lo Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Ufficio I - Pianificazione delle Politiche dell Immigrazione

Dettagli