per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati"

Transcript

1 INTRODUZIONE Un mercato in espansione Il rapporto con il cliente Il costo del progetto L'organizzazione dello studio L'informatizzazione delle procedure Struttura del libro PRIMI APPROCCI Primi approcci Le informazioni necessarie al cliente Le informazioni necessarie al progettista Il contratto Il rilievo IL PROGETTO DI MASSIMA Intervista Ipotesi di progetto: verifica obiettivi e costi Progetto di massima IL PROGETTO ESECUTIVO ARCHITETTONICO Il progetto esecutivo architettonico Bagni e cucina: intervista La progettazione dei bagni: schemi generali e check list La progettazione dei bagni: i salva tempo La progettazione della cucina: schemi generali e check list La progettazione della cucina: i salva tempo La progettazione di altri ambienti, dei pavimenti e dei controsoffitti IL PROGETTO DEGLI IMPIANTI Le normative per la prevenzione degli incidenti domestici La Legge 46/90 e ii DPR 447/91 Il DM 236/89 Elenco delle principali misure a carattere antinfortunistico Gli apparecchi a gas Cheek list della rispondenza dell'impianto a gas al DM 21 aprile/] 993 Intervista sulla sicurezza dalle intrusioni e sull'impianto elettrico Impianti: i salva tempo L'APPALTO DEI LAVORI La pianta con le demolizioni e ricostruzioni Il computo delle quantità Lavori a forfait, in economia, a misura

2 La descrizione dei lavori e il computo metrico Il contratto Semplificazioni nel caso di piccoli lavori La gara Un contratto tipo Una descrizione tipo dei lavori OPERE ARTIGIANALI Gli infissi: intervista Gli infissi: check list Gli infissi: i salva tempo Gli armadi: intervista e check list Gli armadi: i salva tempo Le porte: check list Le porte: i salva tempo APPENDICE 1: NORMATIVA Legge 2 marzo 1949 n. 143: tariffa professionale Legge 28 gennaio 1977 n. 1 0: nonne per la edificabilità dei suoli Legge 5 agosto 1978 n. 457: interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria Legge 28 febbraio 1985 n. 47: norme in materia di controllo dell'attività urbanistico-edilizia. opere interne Denuncia di inizio attività Legge 5 marzo 1990 n. 46: norme per la sicurezza degli impianti DPR 6 dicembre 1991 n. 447: regolamento d'applicazione della legge 46/90 APPENDICE 2: DOCUMENTI PER LO STUDIO APPENDICE 3: STANDARD GRAFICI PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO BIBLIOGRAFIA ELENCO DELLE ILLUSTRAZIONI CAP. 1: INTRODUZIONE Fig. 1: Struttura del lavoro CAP. 2: PRIMI APPROCCI Fig. 1: Scheda dei lavori Fig. 2: Rilievo di un appartamento: muratore, disposizione degli ambienti e rifiniture Fig. 3: Rilievo di un, appartamento: impianto idrico, termico e del gas

3 Fig. 4: Rilievo di un appartamento: impianto elettrico Fig. 5: Elenco dei mobili e delle strutture da recuperare CAP. 3: IL PROGETTO DI MASSIMA Fig. 1: Intervista generale Fig. 2: Valutazione delle ipotesi di progetto: raggiungimento degli obiettivi Fig. 3: Valutazione delle ipotesi di comparazione dei costi Fig. 4: Valutazione del progetto di massima: raggiungimento obiettivi e verifica costi Fig. 5: Esempio di un progetto di massima. Divisione degli ambienti Fig. 6: Esempio di un progetto di massima: indicazione degli arredi e delle principali strutture CAP: 4: IL PROGETTO ESECUTIVO ARCHITETTONICO Fig. 1:Intervista sui bagni Fig. 2:Intervista sulla cucina Fig. 3: Schemi di bagni Fig. 4: Distanze di sicurezza di pese, interruttori e apparecchi utilizzatori dalle fonti d'acqua Fig. 5: Lavabo tradizionale con colonna con rubinetto tradizionale e sifone ad esse Fig. 6: Lavabo da semincasso con rubinetto monocomando e sifone a bottiglia Fig. 7: Lavabo da sott'incasso, piano, rubinetto tradizionale, sifone ad esse Fig. 8: Lavabo da sovraincasso, piano, rubinetto monocomando, sifone ad incasso Fig. 9: Lavabi da incasso: ingombri Fig. 10: Lavabo da incasso, lavatrice nel sottopiano, specchio a parete Fig. 11: Dimensioni e spazio d'uso del bidet Fig.12: Bidet ad un foro, rubinetto monocomando, sifone ad esse Fig.13: Bidet sospeso, rubinetti tradizionali (tre fori) Fig.14: Dimensioni e spazio d'uso del vaso Fig. 15: Vasi con casette a zaino, scarico a parete o a pavimento Fig. 16: Vasi con cassetta alta, scarico a parete o a pavimento Fig. 17: Vaso sospeso, cassetta a muro tipo Geberit Fig. 18: Vaso tipo sanitrix Fig. 19: Vaso bidet Fig. 20: Schemi di docce, posizione dei comandi e dei terminali idrici, tipi di apertura Fig. 21: Cabina doccia in muratura Fig. 22: Schemi di collegamenti idrici in/unzione della scelta della rubinetteria Fig. 23: Dimensioni delle vasche Fig. 24: Vasca tra tre pareti, rubinetto vasca separato dal gruppo doccia, scalda asciugamani, maniglioni

4 Fig. 25: Vasca tra tre pareti, miscelatore con deviatore, scalda asciugamani, maniglioni. Schemi di chiusura della vasca tramite pannelli scorrevoli o incernierati Fig. 26: Schemi di collegamenti idrici in/unzione della scelta della rubinetteria Fig. 27: Schema di funzionamento di una vasca ad idromassaggio Fig. 28: Alcune forme di vasche ad idromassaggio Fig. 29: Lavastracci con rubinetto a parete Fig. 30: Cucina: ingombri degli oggetti Fig. 31: Dimensioni standard dei mobili da cucina Fig. 32a: Schemi di cucine in linea su una parete Fig. 32b: Schemi di cucine in linea su una parete Fig. 32c: Schemi di cucine in linea su una parete Fig. 32d: Schemi di cucine in linea su due pareti contrapposte Fig. 32e: Schemi di cucine in linea su due pareti contrapposte Fig. 32f: Schemi di cucine disposte ad angolo Fig. 33: Lavello a due vasche con lavastoviglie incassata sotto il gocciolatoio; rubinetto monocomando, sifone con attacco scarico lavastoviglie Fig. 34: Lavelli: dimensioni e tipi principali Fig. 35: Piano di cottura e forno a gas Fig. 36: Piani di cottura: dimensioni e tipi principali Fig. 37: Forni: dimensioni, tipi principali e schemi di ventilazione Fig. 38: Cappe: dimensioni e tipi principali Fig. 39: Frigoriferi e congelatori: dimensioni e tipi principali Fig. 40: Frigoriferi: schemi di ventilazione Fig. 41 : Lavastoviglie Fig. 42: Lavatrice: dimensioni principali e tipi di scarichi Fig. 43: Piani in muratura: tipologie più frequenti Fig. 44: Altezza e posizione degli attacchi Fig. 45: Lista delle rifiniture Fig. 46: Pianta con i pavimenti Fig. 47: Pianta con i controsoffitti CAP. 5: II PROGETTO DEGLI IMPIANTI Fig. 1: Accorgimenti per evitare incidenti domestici dovuti a scavalcamento Fig. 2: Accorgimenti per evitare incidenti domestici determinati da porte e finestre Fig. 3: Accorgimenti per evitare incidenti domestici determinati da scale interne Fig. 4: Tubi del gas: attraversamento di muri e di solette, attraversamenti in traccia Fig. 5: Aperture di ventilazione Fig. 6: Apparecchi di tipo B: schema generale Fig. 7: Apparecchi di tipo B a tiraggio naturale che scaricano su un

5 camino:caratteristiche del percorso dei canali di fumo negli apparecchi a scarico verticale e a scarico posteriore o laterale Fig. 8: Apparecchi di tipo B a tiraggio naturale: condizioni affinchè due apparecchi scarichino sullo stesso canale di fumo Fig. 9: Altezze minime per le quote di sbocco dei camini Fig. 10: Apparecchi di tipo B a tiraggio naturale che scaricano direttamente all'esterno: caratteristiche del percorso dei canali di fumo negli appa-recchi a scarico verticale, Fig. 11: Apparecchi di tipo B a tiraggio naturale che scaricano direttamente all'esterno: caratteristiche del percorso dei canali di fumo negli appa-recchi a scarico posteriore o laterale Fig. 12 Posizione dei terminali di tiraggio Fig. 13 Apparecchi di tipo C: schema generale Fig. 14 Intervista sulla sicurezza Fig. 15 Intervista sull'impianto elettrico Fig. 16 Esempio di impianto elettrico Fig. 17 Esempio di impianto idrico, termico, del gas Tab. 1 Ingombri dei termosifoni in relazione alla grandezza dei locali Fig. 18 Principali tipi di termosifoni Fig. 19 Condizionatori di tipo split CAP. 6: L'APPALTO DEI LAVORI Fig. 1 : Pianta delle demolizioni e ricostruzioni Fig. 2: Scheda delle demolizioni e delle ricostruzioni Fig. 3: Lista dei materiali: pavimenti e rivestimenti Fig. 4: Lista dei materiali: bagni Fig. 5: Comparazione dei preventivi CAP. 7: OPERE ARTIGIANALI Tab. 1: Zone climatiche relative alle più importanti città italiane Tab. 2: Zone di vento Tab. 3: Requisiti dell'infisso in relazione al tipo di esposizione, alle zone climatiche ed alle zone di vento Tab. 4: Requisiti dell'infìsso in relazione all'abbattimento acustico Fig. 1: Intervista sugli infissi Fig. 2: Abaco degli infissi: principali versi di apertura delle finestre Fig. 3: Abaco degli infissi: particolare di una finestra semplice e con avvolgibile Fig. 4: Abaco degli infissi: particolare di una finestra con persiana e di una con avvolgibile e grate in ferro Fig. 5: Nodi tipici di una finestra con avvolgibile Fig. 6: Nodi tipici di una finestra con persiana Tab. 5: Armadi: ingombri di un corredo medio Fig. 7: Suddivisione degli armadi in relazione alle loro altezze (260 cm e 290

6 cm) Fig. 8: Armadi: specifiche per l'artigiano Fig. 9: Abaco degli armadi: indicazioni per il disegno dell'armadio con apertu-ra ad anta incernierata Fig. 10: Dettagli costruttivi di armadio ad anta incernierata incassato nel muro, senza mostre Fig. 11: Dettagli costruttivi di armadio ad anta incernierata incassato nel muro con mostre Fig. 12: Abaco degli armadi: indicazioni per il disegno dell'armadio ad ante scorrevoli Fig. 13: Armadio a scorrere incassato tra due muri, con guide nascoste nel controsoffitto, soluzione senza mostre sul muro Fig. 14: Armadio a scorrere incassato tra due muri, soluzione senza mostre sul muro Fig. 15: Armadio a scorrere con i fianchi a vista Fig. 16: Abaco delle porte: particolare di un elemento Fig. 17: Nodi orizzontali: porta a bietta e porta a rasare Fig. 18: Nodi orizzontali e verticali della porta a bietta in relazione allo spessore del muro Fig. 19: Porte a scorrere: particolare costruttivo della fìg. 5 del cap. 3 APPENDICE 2: DOCUMENTI PER LO STUDIO Fig. 1 : Elenco dei disegni Fig. 2: Timetable Fig. 3: Preventivo tempi e spese Fig. 4: Comparazione dei prezzi di mercato Fig. 5: Schema di valutazione tra scelte multiple Fig. 6: Verifica studio-cantiere Fig. 7: Verifica cantiere-studio Fig. 8: Report di incontro Fig. 9: Simboli dell'impianto elettrico Fig. 10: Simboli dell'impianto idrico, termico e del gas Fig. 11: Spazi d'uso: letto, pranzo, cucina Fig. 12: Spazi d'uso: bagni Fig. 13: Spazi d'uso: altezze Fig. 14: Ingombri degli oggetti: mobili Fig. 15: Ingombri degli oggetti: arredi ed attrezzi degli spazi esterni Fig. 16: Ingombri degli oggetti: attrezzi di uso domestico Fig. 17: Ingombri degli oggetti: arredi per la ginnastica ed il tempo libero Fig. 18: Ingombri degli oggetti: svago, studio, lavoro Fig. 19: Spazi di rotazione della sedia a ruote Fig. 20: Dimensioni dei corridoi e dei bagni accessibili alla sedia a ruote

7 APPENDICE N. 3: STANDARD GRAFICI PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Fig. 1 : Rilievo Fig. 2: Murature da abbattere Fig. 3: Murature da costruire Fig. 4: Impianti idrici, termici e del gas Fig. 5: Impianto elettrico Fig. 6: Pianta arredata Fig. 7: Sezioni

CAPITOLATO DELLE OPERE E DELLE FINITURE RELATIVO ALLA RISTRUTTURAZIONE DE COMPLESSO GIA ESISTENTE SITO IN VIA CIPRIANI 6 BOLOGNA

CAPITOLATO DELLE OPERE E DELLE FINITURE RELATIVO ALLA RISTRUTTURAZIONE DE COMPLESSO GIA ESISTENTE SITO IN VIA CIPRIANI 6 BOLOGNA CAPITOLATO DELLE OPERE E DELLE FINITURE RELATIVO ALLA RISTRUTTURAZIONE DE COMPLESSO GIA ESISTENTE SITO IN VIA CIPRIANI 6 BOLOGNA Listone in rovere tavola grande 180x15 in tutta la casa In alternativa piastrelle

Dettagli

GUIDA ALLE VARIANTI PREMESSA INTRODUTTIVA OPERE EDILI PORTATA DELLE PARETI

GUIDA ALLE VARIANTI PREMESSA INTRODUTTIVA OPERE EDILI PORTATA DELLE PARETI GUIDA ALLE VARIANTI PREMESSA INTRODUTTIVA Poiché la nostra figura professionale in questa situazione è solo quella di tecnico-esecutivista e non di consulente progettuale, durante gli incontri che si terranno,

Dettagli

Optional OPERE MURARIE OPERE IN CARTONGESSO IMPIANTO IDRAULICO IMPIANTO ELETTRICO PAVIMENTI RIVESTIMENTI INFISSI ESTERNI ED INTERNI TINTEGGIATURE

Optional OPERE MURARIE OPERE IN CARTONGESSO IMPIANTO IDRAULICO IMPIANTO ELETTRICO PAVIMENTI RIVESTIMENTI INFISSI ESTERNI ED INTERNI TINTEGGIATURE Optional OPERE MURARIE OPERE IN CARTONGESSO IMPIANTO IDRAULICO IMPIANTO ELETTRICO PAVIMENTI RIVESTIMENTI INFISSI ESTERNI ED INTERNI TINTEGGIATURE OPERE MURARIE 0 Esecuzione di tramezzi interni, realizzati

Dettagli

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE I tecnici: Ing. Marco Galperti Geom. Fabio Drufovka PREMESSE Obiettivo dei decreti (D.P.R.) n. 384/78 e 236/89 il cui campo di azione nonché le indicazioni

Dettagli

Requisiti essenziali per il bagno a norma ed esempi progettuali

Requisiti essenziali per il bagno a norma ed esempi progettuali Requisiti essenziali per il bagno a norma ed esempi progettuali REQUISITI BASE Gli obblighi di norma si riducono a poche prescrizioni che sinteticamente sono: C D A Il lavabo deve essere di tipo a mensola,

Dettagli

Lavori da Privati. Lavori da Privati. Lavori da Privati. Lavori da Privati. Data: 16/02/2016 Luogo: Bovisio Masciago (MB)

Lavori da Privati. Lavori da Privati. Lavori da Privati. Lavori da Privati. Data: 16/02/2016 Luogo: Bovisio Masciago (MB) Luogo: Bovisio Masciago (MB) Descrizione: casa da demolire (quindi smaltire) e costruire ex novo una casa singola. Indicativamente deve avere 2 piani più taverna. Ogni piano di circa 160 mq. Taverna circa

Dettagli

imbiancare il mio appartamento di 90 mq. Lavoro da fare la prossima settimana.

imbiancare il mio appartamento di 90 mq. Lavoro da fare la prossima settimana. N 36 lavori del 03.03.16 Citta: BELLAGIO (CO) [E] descrizione: casa da ristrutturare parzialmente di 90 mq circa a Civenna (data del rogito ancora da fissare per i prossimi mesi). Lavoro da fare: - Sostituzione

Dettagli

Università IUAV di Venezia s.s.o. A 1805 BIBLIOTECA CENTRALE

Università IUAV di Venezia s.s.o. A 1805 BIBLIOTECA CENTRALE Università IUAV di Venezia s.s.o. A 1805 BIBLIOTECA CENTRALE Luigi Prestinenza Puglisi Coordinamento redazionale a cura di Domenico Pepe i8o(; MANUALE PER RISTRUTTURARE LE ABITAZIONI UNIVERSITA' IUAV DI

Dettagli

Under the Mango Tree project - Tabora Tanzania Casa di ospitalità per volontari e ospiti

Under the Mango Tree project - Tabora Tanzania Casa di ospitalità per volontari e ospiti Under the Mango Tree project - Tabora Tanzania Casa di ospitalità per volontari e ospiti maggio 2014 90 10,10 m 2,84 m 1,56 m 1,40 m 3,00 m comodino tavolino WC doccia tavolo per 6 persone container NOTE

Dettagli

TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE

TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE La scelta della tipologia impiantistica varia a seconda della destinazione d uso: EDILIZIA CIVILE: Classe Esempi 1 Locali per la residenza Alloggi ad uso privato 2 Locali per il

Dettagli

NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE

NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE A due passi dal centro storico, immobili in fase di realizzazione con finiture di pregio. Possibilità di scegliere materiali e disposizione interna. Pannelli

Dettagli

NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE

NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE NUOVA COSTRUZIONE RECANATI VIA DEL DONATORE A due passi dal centro storico, immobili in fase di realizzazione con finiture di pregio. Possibilità di scegliere materiali e disposizione interna. Pannelli

Dettagli

GLI AMBIENTI DELLA CASA

GLI AMBIENTI DELLA CASA GLI AMBIENTI DELLA CASA La casa è da sempre il luogo dei nostri momenti più intimi, il riparo dal caos del mondo esterno, crogiolo di profumi, luci e colori che ci avvolgono in un senso di profondo benessere,

Dettagli

La progettazione dei locali sanitari

La progettazione dei locali sanitari a progettazione dei locali sanitari 2. Il locale bagno 2.1 Il locale da bagno nelle abitazioni ad uso residenziale 1) WC: locale dotato di solo vaso e bidet, talvolta corredato da piccolo lavamani 2) oilette:

Dettagli

DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89

DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89 AL G. NDACO DEL COMUNE DI SABBIO CHIESE (BS) D.P.R. 380/01 art. 77 e succ. VERIFICA DELL' ADATTABILITA' L. 13/89 L. 6/89 Allegata al progetto di Sportello Unico Attività Produttive da realizzarsi nel Comune

Dettagli

progetto esecutivo ristrutturazione di un casolare modifica ambiente cucina questo è un esempio di progetto esecutivo

progetto esecutivo ristrutturazione di un casolare modifica ambiente cucina questo è un esempio di progetto esecutivo progetto esecutivo questo è un esempio di progetto esecutivo nell ultima pagina troverete il calcolo del costo di questo progetto ristrutturazione di un casolare modifica ambiente cucina pianta ante operam

Dettagli

Residenziale Rivalto s.r.l. KIT Arredamento completo

Residenziale Rivalto s.r.l. KIT Arredamento completo KIT Arredamento completo Bagno Piano Primo o Mobile artigianale realizzato in legno con lavabo in ceramica e rubinetteria finitura anticata colore verde inglese. Top in marmo travertino spessore cm.2 o

Dettagli

Indice. Anni di Garanzia. Anni di Garanzia SULLA RUBINETTERIA

Indice. Anni di Garanzia. Anni di Garanzia SULLA RUBINETTERIA 31 Da oggi l ordine e la bellezza incontaminata delle montagne sono accessibili a tutti: Ceramica Dolomite presenta la nuova serie di piatti doccia che, insieme alle proposte d arredo della zona lavabo

Dettagli

Guida per l utente Come realizzare un corretto rilievo metrico della vostra abitazione

Guida per l utente Come realizzare un corretto rilievo metrico della vostra abitazione ARCHITETTURE d INTERNI servizi di progettazione professionale on-line Guida per l utente Come realizzare un corretto rilievo metrico della vostra abitazione La presente guida intende fornire le indicazioni

Dettagli

SCHEDA RIASSUNTIVA DEI LAVORI PREVISTI CONTRASSEGNATE CON "X" LE LAVORAZIONI COMPRESE

SCHEDA RIASSUNTIVA DEI LAVORI PREVISTI CONTRASSEGNATE CON X LE LAVORAZIONI COMPRESE Roma 04 Aprile 2011 SCHEDA RIASSUNTIVA DEI LAVORI PREVISTI CONTRASSEGNATE CON "" LE LAVORAZIONI COMPRESE Cliente: LAVORI EDILI ED IMPIANTISTICI: Lavoro: Piazza Euclide 31 piano terra con balcone 75 mq.

Dettagli

Relazione tecnica Titolo V R.E.C (Regolamento Edilizio Comunale)

Relazione tecnica Titolo V R.E.C (Regolamento Edilizio Comunale) Relazione tecnica Titolo V R.E.C (Regolamento Edilizio Comunale) Immobile Via: Proprietà: Tipologia: Oggetto di intervento: ORIENTAMENTO DEGLI EDIFICI - Asse longitudinale dell edificio orientato lungo

Dettagli

Sommario Esempi di impianti "tipo"

Sommario Esempi di impianti tipo Sommario Esempi di impianti "tipo". Introduzione...295. Premessa...295.2 Composizione locali tipo...295.3 Descrizione - Base di calcolo...295 2. Impianti di scarico...297 2. Locale tipo a in Geberit PE...297

Dettagli

UNITA OPERATIVA IMPIANTISTICA ANTINFORTUNISTICA AZIENDA USL DI BOLOGNA

UNITA OPERATIVA IMPIANTISTICA ANTINFORTUNISTICA AZIENDA USL DI BOLOGNA UNITA OPERATIVA IMPIANTISTICA ANTINFORTUNISTICA AZIENDA USL DI BOLOGNA Attività in materia di impianti termici Verifiche impianti di riscaldamento ad acqua calda DM 1/12/1975 Verifiche impianti su segnalazioni

Dettagli

IBA Strutture, situata alle porte di Milano, nasce nel 1995 dall unione di esperti professionisti nel settore della posa di mosaici e di

IBA Strutture, situata alle porte di Milano, nasce nel 1995 dall unione di esperti professionisti nel settore della posa di mosaici e di IBA Strutture, situata alle porte di Milano, nasce nel 1995 dall unione di esperti professionisti nel settore della posa di mosaici e di ristrutturazioni complete chiavi in mano. La società è specializzata

Dettagli

Le unità ambientali : definizione

Le unità ambientali : definizione Le unità ambientali : definizione Le unità ambientali (UA) rappresentano insiemi di attività compatibili funzionalmente e strettamente relazionate tra di loro in rapporto alle modalità di fruizione da

Dettagli

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento (seconda parte)

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento (seconda parte) Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento (seconda parte) Pubblicato il: 17/05/2004 Aggiornato al: 25/05/2004 di Gianluigi Saveri 1. L impianto elettrico L appartamento che si prende come

Dettagli

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma Fidenza, 21 Febbraio 2013 Barriere Architettoniche - Barriere Culturali Barriere Architettoniche BARRIERE SOCIALI

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL L EDIFICIO SITO IN RIVOLI VIA SANTA CROCE N 7 ALLEGATO B

DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL L EDIFICIO SITO IN RIVOLI VIA SANTA CROCE N 7 ALLEGATO B DESCRIZIONE TECNICA DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICE COSTRUTTIVE E FINIZIONI DEL L EDIFICIO SITO IN RIVOLI VIA SANTA CROCE N 7 ALLEGATO B CAPITOLO I PREMESSA La presente descrizione ha per oggetto le modalità

Dettagli

I locali da bagno e doccia

I locali da bagno e doccia I locali da bagno e doccia 1. Classificazione delle Zone In funzione della pericolosità, nei locali bagno e doccia (Norma 64-8 sez. 701) si possono individuare quattro zone (fig. 1) che influenzano i criteri

Dettagli

IMPIANTI IDRICI NEGLI EDIFICI

IMPIANTI IDRICI NEGLI EDIFICI IMPIANTI IDRICI NEGLI EDIFICI Dimensionamento delle reti e progettazione Acqua di consumo, reti antincendio, piscine e sistemi di irrigazione EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Indice Prefazione Installazione

Dettagli

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati

www.libriprofessionali.it per i tuoi acquisti di libri, banche dati, riviste e software specializzati INDICE DELLE VOCI DEL PREZZARIO MANO D OPERA - GENERALITÀ OPERE DA MURATORE - Legname d opera in abete - Leganti, inerti e isolanti - Materiale per isolamento termico e acustico - Malte premiscelate -

Dettagli

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento

Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento Guida pratica all impianto elettrico nell appartamento La lavorazione dell impianto elettrico nell appartamento si sussegue con una scansione temporale che deve tener conto dei tempi e dei modi tipici

Dettagli

CAPITOLATO APPARTAMENTI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Località San Liborio EDIFICIO G1

CAPITOLATO APPARTAMENTI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Località San Liborio EDIFICIO G1 ALLEGATO A Rev. 01 CAPITOLATO APPARTAMENTI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Località San Liborio EDIFICIO G1 1. CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE 1.1 STRUTTURA PORTANTE L edificio -composto da un piano interrato e 5

Dettagli

LA CASA PER LA TERZA ETÀ

LA CASA PER LA TERZA ETÀ LA CASA PER LA TERZA ETÀ C O M FORT D E S I GN P E R L E D I SABILITÀ M OTORIE LA CURA DELLA PROPRIETA EDILIZIA NELLA DIFESA DAL DISSESTO IDROGEOLOGICO Dott. Ing. Enrico Sterpi Ph.D. Dottore di Ricerca

Dettagli

Indaco Immobiliare S.r.l. VIA SANT ANATALONE 5 - MILANO

Indaco Immobiliare S.r.l. VIA SANT ANATALONE 5 - MILANO VIA SANT ANATALONE 5 - MILANO CARATTERISTICHE DELL EDIFICIO - Certificazione energetica in classe B; - Muratura perimetrale esterna ad elevato isolamento termico ed acustico; - Box al piano terra con accesso

Dettagli

Al Signor Sindaco del Comune di Prato. Al Comune di Prato Servizio Istanze Edilizie Via Arcivescovo Martini n.61 Prato

Al Signor Sindaco del Comune di Prato. Al Comune di Prato Servizio Istanze Edilizie Via Arcivescovo Martini n.61 Prato Studio Tecnico Ing. MASSIMO CECCARINI Cod. Fisc. CCC MSM 56H14 G999V Part. I.V.A. 00036530970 Viale V. Veneto, 13 59100 PRATO Tel. e Fax 0574 29062 / 607600 Prato, li 27/12/10. e-mail: studiomcmp@conmet.it

Dettagli

Caratteristiche generali dell Intervento

Caratteristiche generali dell Intervento Caratteristiche generali dell Intervento Gli interventi che verranno realizzati consistono in: Rifacimento degli intonaci e delle tinteggiature interne; Sostituzione di tutti i serramenti esterni e posa

Dettagli

AREA BAGNO MANICOTTO SCARICO CONDENSA MF. SDOPPIATORE MONOBLOCCO FF D.i.60.2 001 000 117.09.080 Sdoppiatore monoblocco FF D.i.60.

AREA BAGNO MANICOTTO SCARICO CONDENSA MF. SDOPPIATORE MONOBLOCCO FF D.i.60.2 001 000 117.09.080 Sdoppiatore monoblocco FF D.i.60. LOCALE CALDAIA CONDOTTE ALLUMINIO RAL 9003 MANICOTTO SCARICO CONDENSA MF 010 000 117.14.080 Scarico condensa MF 31,57 SDOPPIATORE MONOBLOCCO FF D.i.60.2 001 000 117..080 Sdoppiatore monoblocco FF D.i.60.2

Dettagli

CESANO BOSCONE - Via Monegherio APPARTAMENTO 4a LIVELLO DI FINITURA DEI LOCALI LIVELLO DI FINITURA

CESANO BOSCONE - Via Monegherio APPARTAMENTO 4a LIVELLO DI FINITURA DEI LOCALI LIVELLO DI FINITURA CESANO BOSCONE - Via Monegherio APPARTAMENTO 4a DEI LOCALI INTONACI Intonaco con finitura civile, idoneo a ricevere una tinteggiatura in idropittura lavabile, esclusa dalla fornitura, in grassello di calce

Dettagli

Progettazione Costruzioni ed Impianti IMPIANTI TECNOLOGICI CAP. II IMPIANTO IDRICO : IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE INTERNA E FOGNATURA

Progettazione Costruzioni ed Impianti IMPIANTI TECNOLOGICI CAP. II IMPIANTO IDRICO : IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE INTERNA E FOGNATURA Progettazione Costruzioni ed Impianti IMPIANTI TECNOLOGICI CAP. II IMPIANTO IDRICO : IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE INTERNA E FOGNATURA Rete di distribuzione interna - Schemi Colonne verticali di grossa sezione

Dettagli

COMUNE DI SESTRI LEVANTE

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Elaborato E2 COMUNE DI SESTRI LEVANTE Località San Bartolomeo della Ginestra Zona di P.U.C.: AC(B3) E1 (TPA) territorio di presidio ambientale agricolo Istanza Permesso di Costruire in variante al P.U.C.

Dettagli

RESIDENCE ALAGUMNA DESCRIZIONE TECNICA

RESIDENCE ALAGUMNA DESCRIZIONE TECNICA RESIDENCE ALAGUMNA 2013 DESCRIZIONE TECNICA Via Strada Vecchia 56/A - 39022 Lagundo (BZ) Alte Landstr.56/A - 39022 Algund (BZ) Tel. 0473 23 14 70 Fax 0473 23 60 37 P.IVA e C.F. 00132110214 MwSt. u. St.

Dettagli

DEA UNA DICHIARAZIONE DI STILE

DEA UNA DICHIARAZIONE DI STILE DEA UNA DICHIARAZIONE DI STILE 4 IDS Sanitari Calla Descrizione Colore 0465663 Lavabo monoforo con troppopieno bianco T081761 887,000 mascherato dalla sporgenza del piano rubinetteria cm 68 x 58 0465662

Dettagli

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO UNI EN 31:1978 01/06/1978 Lavabi. Quote di raccordo. UNI EN 31 FA 244-88:1988 01/09/1988 Foglio di aggiornamento n. 1 alla UNI EN 31 (giu. 1978). Lavabi. Quote di raccordo. UNI EN 32:1978 01/06/1978 Lavabi

Dettagli

CORSO TEORICO-PRATICO DI SPECIALIZZAZIONE ARREDAMENTO E INTERIOR DESIGN. dechiricogroupdesigners

CORSO TEORICO-PRATICO DI SPECIALIZZAZIONE ARREDAMENTO E INTERIOR DESIGN. dechiricogroupdesigners CORSO TEORICO-PRATICO DI SPECIALIZZAZIONE ARREDAMENTO E INTERIOR DESIGN dechiricogroupdesigners PROGETTO DI DUE APPARTAMENTI DA COLLEGARE SU DUE PIANI TIPOLOGIA UNITA' IMMOBILIARE: ABITAZIONE USO RESIDENZIALE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DELL IMPIANTO TERMICO

RELAZIONE TECNICA DELL IMPIANTO TERMICO RELAZIONE TECNICA DELL IMPIANTO TERMICO (Allegato alla dichiarazione di conformità o all attestazione di corretta esecuzione dell impianto a gas di cui al modello I allegato alla Delibera AEEG n 40/04)

Dettagli

LA CASA SICURA PER UNA VITA SERENA

LA CASA SICURA PER UNA VITA SERENA DI KATALIN KALMAN E VALERIA SALÈ Migliorare la qualità della vita a partire dalla propria abitazione: ecco come Vogliamo dedicare questo numero di Club3 agli anziani che, ancora in buona salute, cercano

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DESCRITTIVO COMMERCIALE. Residenze in LAINATE via Rho. pag. 1

CAPITOLATO TECNICO DESCRITTIVO COMMERCIALE. Residenze in LAINATE via Rho. pag. 1 CAPITOLATO TECNICO DESCRITTIVO COMMERCIALE Residenze in LAINATE via Rho pag. 1 STRUTTURE - La struttura portante del fabbricato è costituita da un intelaiatura di travi e pilastri in cemento armato gettati

Dettagli

Norma 7129:2008. Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione. Ing. Giacomo Bortolan A.I.M. Servizi a Rete S.p.A.

Norma 7129:2008. Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione. Ing. Giacomo Bortolan A.I.M. Servizi a Rete S.p.A. Norma 7129:2008 Impianti a gas per uso domestico e similari alimentati da rete di distribuzione Ing. Giacomo Bortolan A.I.M. Servizi a Rete S.p.A. UNI 7129-2 ed. 2008 Seconda parte: Installazione apparecchi

Dettagli

ELENCO OPERE EDILI PER FRAZIONAMENTO E RISTRUTTURAZIONE INTERNA DI APPARTAMENTI RESIDENZIALI

ELENCO OPERE EDILI PER FRAZIONAMENTO E RISTRUTTURAZIONE INTERNA DI APPARTAMENTI RESIDENZIALI ELENCO OPERE EDILI PER FRAZIONAMENTO E RISTRUTTURAZIONE INTERNA DI APPARTAMENTI RESIDENZIALI 1) BREVE ESTRATTO DELLE CONDIZIONI PRINCIPALI DELLA CONVENZIONE: a. L appaltatore dichiara di disporre di capitali,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SULLE FINITURE. relativa alla sistemazione interna e risanamento conservativo

RELAZIONE TECNICA SULLE FINITURE. relativa alla sistemazione interna e risanamento conservativo EVARISTO s.r.l. RELAZIONE TECNICA SULLE FINITURE relativa alla sistemazione interna e risanamento conservativo di un Fabbricato Commerciale e Residenziale in Ravenna Borgo San Rocco Via Castel San Pietro

Dettagli

pag. 2 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA

pag. 2 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA pag. 2 LAVORI A MISURA ARREDAMENTO (SpCat 1) PIANO TERRA (Cat 1) Hall - Centro informazioni ed orientamento studenti (SbCat 1) 1 / 1 Bancone reception, piano scrivania e piano visitatori, attrezzato con

Dettagli

D.P.R. 384/78 D.P.R. 236/89 D.P.R. 503/96

D.P.R. 384/78 D.P.R. 236/89 D.P.R. 503/96 D.P.R. 384/78 D.P.R. 236/89 D.P.R. 503/96 Obiettivo dei decreti (D.P.R.) n. 384/78 e 236/89 il cui campo di azione nonché le indicazioni tecniche di riferimento sono contenute nella circolare ministeriale

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato delle Rifiniture allegato alla scrittura privata. -, nato a il. residente in Via. n., C.F.:

ALLEGATO B. Capitolato delle Rifiniture allegato alla scrittura privata. -, nato a il. residente in Via. n., C.F.: ALLEGATO B Capitolato delle Rifiniture allegato alla scrittura privata intercorsa in data tra le parti: - DI RENZO COSTRUZIONI S.r.l. con sede in Cepagatti, Fraz. Vallemare, Via Bonifica n.27, P.IVA: 01657200687;

Dettagli

VERSIONE CHROME/NOIRE

VERSIONE CHROME/NOIRE combinato TEU 4 310 basic senza idro - 170 x 75 cm COMBINATO VERSIONE NUDE (pannelli vasca non inclusi) Descrizione 0214125 Combinato con porta in cristallo 310---0C----- 5.189,000 0214126 Combinato con

Dettagli

VETRATA PIEGHEVOLE S.62 Alluminio + legno (Brevetto europeo N 401.180)

VETRATA PIEGHEVOLE S.62 Alluminio + legno (Brevetto europeo N 401.180) I VETRATA PIEGHEVOLE S.62 Alluminio + legno (Brevetto europeo N 401.180) DESCRIZIONE TECNICA Le vetrate pieghevoli SUNROOM Mod. S.62-TONDA alluminio-legno sono una novità nel campo delle vetrate mobili.

Dettagli

AGMA ARREDO INOX PROFESSIONALE GENERALE

AGMA ARREDO INOX PROFESSIONALE GENERALE Le pareti tecniche di AGMA sono costruite in acciaio inox AISI 304 satinato, a richiesta anche verniciate a polveri epossidiche nei colori RAL, anche su acciaio normale. Concepite con una modularità molto

Dettagli

GENARDIS RESIDENCE LA SCALA

GENARDIS RESIDENCE LA SCALA GENARDIS RESIDENCE LA SCALA International Home Esclusivo!!! Ritiriamo la tua casa +39 0332 19.52.494 +41 91 606.37.06 infogenardis@gmail.com REV_002_11-04-2012 DESCRIZIONE TECNICA Allegato al contratto

Dettagli

Ove: Ki=punteggio complessivo attribuito al concorrente i-esimo Σ=sommatoria relativa agli n elementi di valutazione

Ove: Ki=punteggio complessivo attribuito al concorrente i-esimo Σ=sommatoria relativa agli n elementi di valutazione Prospetto n 2 Oggetto: lavori di realizzazione di n 24 nuovi alloggi di edilizia sociale in via Soncini n. 102 e via dell Istria n. 89 Criteri di attribuzione dei coefficienti a ciascun elemento di valutazione

Dettagli

CAPITOLATO OPERE DI RISTRUTTURAZIONE DI UN EDIFICIO SITO IN VIA ARETINA 31 NEL COMUNE DI SIENA

CAPITOLATO OPERE DI RISTRUTTURAZIONE DI UN EDIFICIO SITO IN VIA ARETINA 31 NEL COMUNE DI SIENA EUROPA Servizi Immobiliari SrL Via di Collandino, 200/E 53014 Monteroni d'arbia (SI) tel 0577 45377-fax 0577 374161 Partita Iva 01153940521 CAPITOLATO OPERE DI RISTRUTTURAZIONE DI UN EDIFICIO SITO IN VIA

Dettagli

TESSERETE RESIDENZA AL SOLE EDIFICIO D. Dati del terreno Descrizione del progetto Materiali da costruzione

TESSERETE RESIDENZA AL SOLE EDIFICIO D. Dati del terreno Descrizione del progetto Materiali da costruzione TESSERETE RESIDENZA AL SOLE EDIFICIO D Dati del terreno Descrizione del progetto Materiali da costruzione RELAZIONE TECNICA DATI DEL PROGETTO Mappale no. 214-216-429-430(vedi nuovo piano parcellare) Superficie

Dettagli

VETRATA PIEGHEVOLE S.40 Cerniere a scomparsa (Brevetto europeo N 401.180)

VETRATA PIEGHEVOLE S.40 Cerniere a scomparsa (Brevetto europeo N 401.180) I VETRATA PIEGHEVOLE S.40 Cerniere a scomparsa (Brevetto europeo N 401.180) DESCRIZIONE TECNICA Le vetrate pieghevoli SUNROOM Mod. S.40 sono sempre costruite su misura e sono composte da elementi modulari

Dettagli

Appartamento mq 105 da ristrutturare 20017 Rho (Milano) Data invio: 15-01-2016. Ristrutturare bagno 20812 Limbiate (Monza e della Brianza)

Appartamento mq 105 da ristrutturare 20017 Rho (Milano) Data invio: 15-01-2016. Ristrutturare bagno 20812 Limbiate (Monza e della Brianza) Appartamento mq 105 da ristrutturare 20017 Rho (Milano) Appartamento mq 105 da ristrutturare impianto elettrico idraulico predisposizione ac porte interne pavimenti rivestimento cucina e due bagni porta...

Dettagli

Leroy Merlin presenta Delinia, il marchio di mobili e attrezzature per la cucina concepito per Leroy Merlin al migliore rapporto qualità/prezzo.

Leroy Merlin presenta Delinia, il marchio di mobili e attrezzature per la cucina concepito per Leroy Merlin al migliore rapporto qualità/prezzo. Leroy Merlin presenta Delinia, il marchio di mobili e attrezzature per la cucina concepito per Leroy Merlin al migliore rapporto qualità/prezzo. Liberamente componibile, si adatta a qualsiasi spazio e

Dettagli

L'impianto elettrico nei locali da bagno e doccia

L'impianto elettrico nei locali da bagno e doccia L'impianto elettrico nei locali da bagno e doccia Pubblicato il: 11/12/2003 Aggiornato al: 11/12/2003 di Gianluigi Saveri Secondo la Norma 64-8 sez. 701, in funzione della pericolosità, nei locali bagno

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI. Nuovo complesso edilizio Via Selva Residence Quinzano Verona IMMOBILIARE EUREKA SRL

RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI. Nuovo complesso edilizio Via Selva Residence Quinzano Verona IMMOBILIARE EUREKA SRL RELAZIONE DESCRITTIVA IMPIANTI Nuovo complesso edilizio Via Selva Residence Quinzano Verona IMMOBILIARE EUREKA SRL Il tecnico: Ing. Riccardo Tisato Marzo 2012 Descrizione impianti - Quinzano Eureka Immobiliare

Dettagli

EPRICE N VERDE 800.124.597

EPRICE N VERDE 800.124.597 GAS NORME UNI - CIG - DM37/08 FORI D'AREAZIONE IN LOCALE CUCINA SECONDO NORMA UNI 10738 IN BASE AI CALCOLI DI RILEVAZIONE Ogni Foro passante su muratura di mattoni diametro entro 120 mm con griglie di

Dettagli

DESCRIZIONE RIASSUNTIVA DEI SERVIZI

DESCRIZIONE RIASSUNTIVA DEI SERVIZI DESCRIZIONE RIASSUNTIVA DEI SERVIZI Appartamenti con servizi di alto livello e architettura tradizionale. 01 GRANDE EDIFICIO: Ossatura in cemento armato realizzata nel rispetto delle norme antisismiche

Dettagli

IL CONCORRENTE (timbro e firma) ... 1/10

IL CONCORRENTE (timbro e firma) ... 1/10 ... 1/10 AVVERTENZA: non deve essere eliminata alcuna voce dal presente modello. CODICE LISTA FORNITURE U.M. QUANTITA' PREZZO ARREDO A MISURA M_002 welcome desk a corpo 1 M_003 mobile panca contenitore,

Dettagli

LISTA DI CONTROLLO PER I SERVIZI IGIENICI. Rilevatore: Referente sede. Edificio Codice edificio Piano Unità organizzativa Servizio Igienico

LISTA DI CONTROLLO PER I SERVIZI IGIENICI. Rilevatore: Referente sede. Edificio Codice edificio Piano Unità organizzativa Servizio Igienico LISTA DI CONTROLLO PER I SERVIZI IGIENICI Rilevatore: Referente sede Edificio Codice edificio Piano Unità organizzativa Servizio Igienico Dipartimento di Altezza dei locali REQUISITI L altezza del locale,

Dettagli

TESI. UnA FAMIGLIA. DUE STILI. WWW.IDEALSTAnDArD.IT

TESI. UnA FAMIGLIA. DUE STILI. WWW.IDEALSTAnDArD.IT TESI UnA FAMIGLIA. DUE STILI. WWW.IDEALSTAnDArD.IT 3 NEW INDICE ISpIrAZIOnE 04 Tesi Classic. Solidità e armonia. ISpIrAZIOnE 08 Tesi Design. Stile moderno. TESI CLASSIC e TESI DESIGN. Una famiglia. Due

Dettagli

REQUISITI IGIENICO SANITARI ABITAZIONI - STRUTTURE RICETTIVE - DIDATTICHE

REQUISITI IGIENICO SANITARI ABITAZIONI - STRUTTURE RICETTIVE - DIDATTICHE REQUISITI IGIENICO SANITARI ABITAZIONI - STRUTTURE RICETTIVE - DIDATTICHE REQUISITI IGIENICO SANITARI ABITAZIONI E STRUTTURE Normativa TESTO UNICO DELLE LEGGI SANITARIE 27 LUGLIO 1934 n. 1265 articoli

Dettagli

CONNECT IL BAGNO DI DESIGN, DA COMPORRE COME VUOI. WWW.IDEALSTANDARD.IT

CONNECT IL BAGNO DI DESIGN, DA COMPORRE COME VUOI. WWW.IDEALSTANDARD.IT CONNECT IL BAGNO DI DESIGN, DA COMPORRE COME VUOI. WWW.IDEALSTANDARD.IT 1 SOMMARIO Zona lavabo pag. 4 Doccia pag. 12 Vasca pag. 16 Crea il tuo bagno ideale pag. 20 3 La vasca Con le loro linee pulite

Dettagli

Comparto B16 - Zona sud - Caratteristiche prestazionali degli edifici -

Comparto B16 - Zona sud - Caratteristiche prestazionali degli edifici - Schede avvertenze Le abitazione del comparto B16 - zona sud sono progettate dai futuri abitanti. L attivita progettuale non si limita alle decisioni riguardanti la conformazione dei locali e il budget

Dettagli

CAPITOLATO EDIFICIO RESIDENZIALE IN ROMA VIA DI GENEROSA

CAPITOLATO EDIFICIO RESIDENZIALE IN ROMA VIA DI GENEROSA CAPITOLATO EDIFICIO RESIDENZIALE IN ROMA VIA DI GENEROSA 1. FONDAZIONI E STRUTTURA Le fondazioni dirette sono state realizzate in cemento armato opportunamente armate e la struttura in elevazione sempre

Dettagli

MODULO A RELAZIONE TECNICA Allegata alla Notifica - ex D.G.R. N.21-1278 DEL 23/12/2010).

MODULO A RELAZIONE TECNICA Allegata alla Notifica - ex D.G.R. N.21-1278 DEL 23/12/2010). DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Igiene Alimenti e Nutrizione MODULO A RELAZIONE TECNICA Allegata alla Notifica - ex D.G.R. N.21-1278 DEL 23/12/2010). Il Titolare/Leg.Rappresentante della Ditta Con sede operativa

Dettagli

Comune di Acqui Terme (AL) Centro Congressi Area Bagni PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA E DI CALCOLO - IMPIANTI FLUIDO-MECCANICI (IDROSANITARIO)

Comune di Acqui Terme (AL) Centro Congressi Area Bagni PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA E DI CALCOLO - IMPIANTI FLUIDO-MECCANICI (IDROSANITARIO) INDICE 1 Premessa...2 2 Caratteristiche del sistema edilizio...3 3 Impianti previsti...4 3.1 IMPIANTI FLUIDOMECCANICI ED AFFINI...4 3.1.1 IMPIANTI IDROSANITARI E PER SMALTIMENTO ACQUE...4 3.1.2 IMPIANTI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO E FOGNARIO

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO E FOGNARIO RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO E FOGNARIO DESCRIZIONE SOMMARIA DELL IMPIANTO E DATI DI PROGETTO Il presente progetto riguarda il dimensionamento dell impianto di adduzione idrica e di scarico delle

Dettagli

LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 1B PROF. ANTONIO LAVAGGI DRITTE PER IL PROGETTO

LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 1B PROF. ANTONIO LAVAGGI DRITTE PER IL PROGETTO LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 1B PROF. ANTONIO LAVAGGI DRITTE PER IL PROGETTO Dimensioni in pianta degli arredi (in cm) Sedia 40 x 40 - Poltrona 60/80 l x 80/100 p - Divano a 2 posti 120/140

Dettagli

Azienda Pubblica Servizi alla Persona. Città di Siena

Azienda Pubblica Servizi alla Persona. Città di Siena RELAZIONE TECNICA Sostituzione Caldaie esistenti con caldaie a condensazione per efficientamento energetico del sistema di generazione di calore dell impianto di riscaldamento e produzione di Acqua calda

Dettagli

Installazione degli apparecchi di utilizzazione, ventilazione e aerazione dei locali di installazione

Installazione degli apparecchi di utilizzazione, ventilazione e aerazione dei locali di installazione 0/11/010 La norma UNI 719/08 Installazione degli apparecchi di utilizzazione, ventilazione e aerazione dei locali di installazione 1 1 La norma UNI 719/08 Questa è una presentazione non una norma!!! Questa

Dettagli

Sanitari IDS 4. Calla. Fornitore. 0465663 Lavabo monoforo con troppopieno

Sanitari IDS 4. Calla. Fornitore. 0465663 Lavabo monoforo con troppopieno Sanitari IDS 4 Calla Descrizione Colore 0465663 Lavabo monoforo con troppopieno bianco T081761 692,000 mascherato dalla sporgenza del piano rubinetteria cm 68 x 58 0465662 Lavabo tre fori aperti cm 68

Dettagli

RESIDENZA Formentini. Via Rismondo - Seregno. In cemento armato, con solai e tetto in calcestruzzo e laterizio.

RESIDENZA Formentini. Via Rismondo - Seregno. In cemento armato, con solai e tetto in calcestruzzo e laterizio. RESIDENZA Formentini Via Rismondo - Seregno STRUTTURA PORTANTE In cemento armato, con solai e tetto in calcestruzzo e laterizio. COPERTURA TETTO Copertura in tegole di cemento colorato. Lattoneria e canali

Dettagli

L'appartamento è collocato sul lato di Via Madonna delle Grazie, lontano dalla confusione della

L'appartamento è collocato sul lato di Via Madonna delle Grazie, lontano dalla confusione della Vendesi appartamento ad ingresso, autonomo primo piano più mansarda, in più cost b - primo piano mq 97,54 + balconi mq 21,12 - mansarda mq 77 + veranda mq 19,58 - box auto privato mq 22,94 in locale seminterrato.

Dettagli

Centro di I livello per l adattamento dell ambiente domestico del Comune di REGGIO NELL EMILIA Via F.lli Cervi n. 70 Tel. 0522/585540 Fax 0522/585582

Centro di I livello per l adattamento dell ambiente domestico del Comune di REGGIO NELL EMILIA Via F.lli Cervi n. 70 Tel. 0522/585540 Fax 0522/585582 Assessorato alle Politiche Sociali. Immigrazione. Progetto giovani.cooperazione internazionale Centro di I livello per l adattamento dell ambiente domestico del Comune di REGGIO NELL EMILIA Via F.lli Cervi

Dettagli

50 - IMPIANTI DI RISCALDAMENTO

50 - IMPIANTI DI RISCALDAMENTO pag. 1 50 - IMPIANTI DI RISCALDAMENTO Nr. 1 S50.A05.010 Nr. 2 S50.A05.020 Nr. 3 S50.A05.030 Impianto riscaldamento a raatori - quota fissa per ciascuna caldaia Impianto riscaldamento a raatori per unita'

Dettagli

Rubinetteria leva lunga: Atlantis Y 99 Base new Y 100. Rubinetteria progressiva: Ceraplus Y 102 Atlantis Y 103 Forum Y 103

Rubinetteria leva lunga: Atlantis Y 99 Base new Y 100. Rubinetteria progressiva: Ceraplus Y 102 Atlantis Y 103 Forum Y 103 Listino 3. Articoli per Disabilità Sanitari: pag. Contour 21 Y 94 Atlantis Y 96 Maia Y 98 Rubinetteria leva lunga: pag. Atlantis Y 99 Base new Y 100 Rubinetteria progressiva: pag. Ceraplus Y 102 Atlantis

Dettagli

POLITECNICO DI BARI C.d.L. ingegneria CIVILE - AMBIENTALE CORSO DI DISEGNO. Il disegno degli infissi e degli impianti tecnologici.

POLITECNICO DI BARI C.d.L. ingegneria CIVILE - AMBIENTALE CORSO DI DISEGNO. Il disegno degli infissi e degli impianti tecnologici. POLITECNICO DI BARI C.d.L. ingegneria CIVILE - AMBIENTALE CORSO DI DISEGNO Il disegno degli infissi e degli impianti tecnologici. Le diapositive costituiscono unicamente una base per lo sviluppo della

Dettagli

DISEGNO dell ARCHITETTURA II

DISEGNO dell ARCHITETTURA II 1 DISEGNO dell ARCHITETTURA II Il disegno degli infissi e degli impianti tecnologici. Le diapositive costituiscono unicamente una base per lo sviluppo della lezione e, come tali, non sostituiscono in alcun

Dettagli

I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO

I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO L edilizia residenziale privata: problemi e soluzioni di vivibilità Geom. Silvia Trolli CAAD di Reggio Emilia Bologna, 18 maggio 2012 CAAD - Centri per l Adattamento

Dettagli

RELAZIONE TECNICA BARRIERE ARCHITETTONICHE ai sensi della L.13 e DM 236/89; DPR 380/01 e Allegato I del R.E.

RELAZIONE TECNICA BARRIERE ARCHITETTONICHE ai sensi della L.13 e DM 236/89; DPR 380/01 e Allegato I del R.E. RELAZIONE TECNICA BARRIERE ARCHITETTONICHE ai sensi della L.13 e DM 236/89; DPR 380/01 e Allegato I del R.E. RIFERIMENTO: Richiesta di integrazione P.G. n 119428 del 29/09/2009 OGGETTO: Piano Attuativo

Dettagli

Elenco di massima delle opere per la realizzazione del progetto di restyling richiesto

Elenco di massima delle opere per la realizzazione del progetto di restyling richiesto COMPUTO METRICO DI MASSIMA _ REDESIGN APPARTAMENTO Elenco di massima delle opere per la realizzazione del progetto di restyling richiesto Committente: Descrizione U.M. Quantità Prezzo unitario Prezzo complessivo

Dettagli

Il/La sottoscitto/a... nat a... il.. residente a.. via... civ. n. tel. concessione edilizia n... del. permesso di costruire n... del.

Il/La sottoscitto/a... nat a... il.. residente a.. via... civ. n. tel. concessione edilizia n... del. permesso di costruire n... del. spazio riservato all Ufficio Protocollo Marca da Bollo. Spett.le Comune di DAIRAGO (MI) Via Damiano Chiesa, 14. Sportello Unico per L Edilizia DOMANDA PER OTTENERE IL PERMESSO DI AGIBILITA. Pratica edilizia

Dettagli

RESIDENZA SAN GIORGIO Via Roma - Locate di Triulzi - Milano

RESIDENZA SAN GIORGIO Via Roma - Locate di Triulzi - Milano RESIDENZA SAN GIORGIO Via Roma - Locate di Triulzi - Milano DESCRIZIONE DELLE OPERE LOTTO 2 EDIFICI CDEF ACCADEMIA S.G.R. S.p.A. FONDO LOMBARDO Via San Maurilio n. 13 20121 MILANO 1 DESCRIZIONE DELLE OPERE

Dettagli

Altezze interne dei locali esistenti di vecchia costruzione

Altezze interne dei locali esistenti di vecchia costruzione Segnalazioni Settore Studi, Regolamenti e Programmi Attuativi in materia Urbanistica settembre 2003 Altezze interne dei locali esistenti di vecchia costruzione Altezze interne: la Regione cambia i minimi

Dettagli

AUDIT ENERGETICO EDIFICIO SCOLASTICO

AUDIT ENERGETICO EDIFICIO SCOLASTICO FASE 1a bollette e planimetrie AUDIT ENERGETICO EDIFICIO SCOLASTICO Scheda raccolta dati bollette del gas Inserire nelle caselle della tabella i dati di consumo di m 3 di gas metano per ciascuno dei mesi

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE DI CONFORMITA IGIENICO SANITARIA (art. 20 comma 1 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.)

AUTOCERTIFICAZIONE DI CONFORMITA IGIENICO SANITARIA (art. 20 comma 1 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.) S P A Z I O R I S E R V A T O A G L I U F F I C I C O M U N A L I AUTOCERTIFICAZIONE DI CONFORMITA IGIENICO SANITARIA (art. 20 comma 1 del D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.) Il/La sottoscritto/a AL COMUNE DI

Dettagli

Corso: Progettazione d interni 2006/2007 Progetto: Casa J. a Berlino con 3000 dischi Contenuto: Autore: Alessandro Bono Matricola: 150 Scala:

Corso: Progettazione d interni 2006/2007 Progetto: Casa J. a Berlino con 3000 dischi Contenuto: Autore: Alessandro Bono Matricola: 150 Scala: Corso: Progettazione d interni 2006/2007 Progetto: Casa J. a Berlino con 3000 dischi Contenuto: Autore: Alessandro Bono Matricola: 150 Scala: Il progetto di questo appartamento è sviluppato con l intenzione

Dettagli

Un luogo ritrovato. Quando i figli se ne vanno e la

Un luogo ritrovato. Quando i figli se ne vanno e la come la casa p r o g e t t i s t i Quando i figli se ne vanno e la famiglia si riduce, i padroni di casa hanno l occasione di dare nuova organizzazione all appartamento. In questo appartamento al lago

Dettagli

LA MISURA DELLE SUPERFICI

LA MISURA DELLE SUPERFICI LA MISURA DELLE SUPERFICI Oscar Mella Quale superficie utilizzare nella valutazione immobiliare? Nella valutazione immobiliare il primo importante passo è la determinazione della superficie commerciale.

Dettagli