LA CRISI, LA NUOVA FRONTIERA E L ARTE DELLA REALTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA CRISI, LA NUOVA FRONTIERA E L ARTE DELLA REALTA"

Transcript

1 LA CRISI, LA NUOVA FRONTIERA E L ARTE DELLA REALTA Massimo Marino La Grande Crisi Sovrapproduzione, caduta dei prezzi, crisi industriale e conseguenti licenziamenti. Divario fra quotazione azionaria dei titoli e reale produttività delle imprese. La Grande Crisi, esplosa nel 1929, portò alla luce problemi che si erano andati sviluppando negli anni immediatamente successivi alla prima guerra mondiale. L Europa era stata devastata dal conflitto: le sue economie tardavano a riprendersi, sommerse dai debiti, specie nei confronti degli Stati Uniti. Nel 1921 un mercato depresso vide aumentare la sovrapproduzione fino alla chiusura di fabbriche e alla disoccupazione. Dopo la guerra, aumentarono lo scontro sociale e l inflazione. Peggiorarono le condizioni di vita della classe operaia e del ceto medio. La risposta alla crisi di molti stati fu il protezionismo (innalzamento di tariffe doganali per difendere la produzione nazionale dalla concorrenza straniera), una scelta che sembrò ridar fiato alle economie, favorendo in realtà le industrie più grandi e la concentrazione industriale-finanziaria. In molti paesi, anche in seguito ai forti scontri sociali, ci si avviò verso derive autoritarie (il fascismo in Italia). Gli Stati Uniti, vincitori della guerra e non intaccati sul loro territorio dalle sue devastazioni, diventarono il centro economico più importante del mondo. Uno sviluppo industriale senza precedenti segnò i cosiddetti anni ruggenti, il decennio che si inaugurava con il I repubblicani al potere difendevano strenuamente la libertà del mercato, mentre nel paese si cercava di limitare lo scontro sociale e l immigrazione, anche con provocazioni e persecuzioni nei confronti delle minoranze. Le nuove tecniche di produzione, che avevano il loro centro nella catena di montaggio e nella specializzazione delle azioni di ciascun operaio (rappresentate nei loro aspetti di alienazione dal film di Chaplin Tempi moderni), la politica di protezione doganale e l aumento delle esportazioni verso l Europa economicamente depressa aprivano nuovi orizzonti a una ricchezza che andò crescendo senza regolamentazione alcuna. Si crearono processi di concentrazione industriale e finanziaria grazie alla costituzione delle grandi holdings, insieme di grandi fabbriche in accordo fra loro, che potevano dettare le leggi al mercato e ai lavoratori. Si formarono notevoli concentrazioni finanziarie che operano spregiudicatamente nella Borsa di Wall Street, New York. La produzione si trasformò presto in sovrapproduzione; anche perché il consumo, indotto dai nuovi mezzi di propaganda pubblicitaria, era andato ben al di là delle possibilità reali del paese. Molti profitti non reinvestiti diventavano danaro per speculazioni borsistiche, che facevano salire il valore delle azioni molto al di sopra dell effettivo stato di salute delle industrie. Un altro dei motivi di instabilità del sistema fu l impoverimento progressivo della produzione agricola: l eccessiva produzione aveva abbassato il prezzo di vendita dei prodotti, impoverendo i contadini, rendendoli insolvibili nei confronti delle banche e

2 incapaci di acquistare prodotti industriali. Molti furono i terreni espropriati da istituti di credito nella seconda metà degli anni venti, a causa di quegli indebitamenti. Alcune stagioni di grande siccità nelle regioni centrali degli Stati Uniti diedero il colpo di grazia al sistema agricolo. Tutti i motivi di incertezza scoppiarono nell ottobre del 1929 in una cri si che avvilì l America, facendo crollare vertiginosamente il prezzo delle azioni, costringendo le fabbriche a chiudere, mandando sulla strada milioni di operai e obbligando i contadini a emigrare verso le terre ricche del sud ovest (la California, in particolare). Le grandi masse affluite in cerca di un paradiso terrestre crearono, però, nuovi problemi: crollarono i salari, e invece di terra e lavoro per tutti migliaia di diseredati incontrarono poliziotti violenti e guardie al servizio dei grandi agrari pronte a sparare. La speranza di trovare lavoro si tramutò, in molti casi, in disperato vagabondaggio. Gli anni che vanno dal 1929 al 1932 sono noti come gli anni della Depressione, con l America attraversata da disoccupati, da conflitti e miseria narrati nelle canzoni di protesta degli hobo, lavoratori occasionali nomadi, vagabondi (la voce più nota fu quella di Woody Guthrie). Il governo repubblicano decise di non far intervenire lo stato, per lasciare i fenomeni economici agire secondo le loro dinamiche, interpretando in modo ottusamente radicale le teorie liberiste. Sembrò, al presidente Hoover, più grave far andare in passivo il bilancio dello stato, che vedere milioni di persone in miseria. Il New Deal Le elezioni del 1932 punirono quella scelta. I democratici conquistano la presidenza con Franklin Delano Roosevelt. Il nuovo presidente diede il via a una politica di intervento dello stato, che sviluppò azioni di assistenza, creò enti per il lavoro, sviluppò la mediazione fra le parti in conflitto. I nuovi indirizzi vennero raccolti sotto lo slogan New Deal, nuovi orizzonti, nuova frontiera. Incominciò un opera di conoscenza del paese, affidata anche a inchieste fotografiche, sviluppate dai reporter della Farm Security Administration, che con le loro Leica battevano gli angoli più lontani e disgraziati degli Stati Uniti per documentarne la realtà sociale. Furono sviluppati interventi per il lavoro, per l assistenza sanitaria e pensionistica, programmi di lavori pubblici. Ma il conflitto e la miseria restarono grandi, anche se crebbe il consenso verso l operato di un governo che cercava di intervenire e di risolvere le situazioni di disagio più estremo. Il New Deal non riuscì a realizzare tutti gli obiettivi prefissati. Molti traguardi enunciati non furono perseguiti, anche per l opposizione di vari settori del paese. Altri rimasero al livello di intenzioni per il concorrere di fattori che non consentirono di superare completamente la crisi. L organizzazione operaia e dei disoccupati, i conflitti sociali diffusi fecero nascere sospetti e resistenze nei settori più conservatori. L azione riformatrice di Roosevelt (peraltro non sempre decisa) fu osteggiata dalla Corte Suprema e da altri organi dello stato. In realtà gli Stati Uniti si ripresero dalla crisi solo con l esplodere della guerra in Europa, avviandosi ad essere la più forte e solida potenza economica mondiale del secondo dopoguerra.

3 L arte della Depressione e del New Deal L arte, in genere, e gli artisti intervennero nel nuovo slancio della nazio ne con programmi dedicati al teatro, al cinema, alla letteratura e ad altre arti. Durante gli anni della Crisi e della Depressione si moltiplicarono le denunce di una condizione insostenibile, con il tentativo di indagare le cause di una rovina economica che si trasformava in disastro culturale e morale. Con il New Deal lo stato cercò di fronteggiare la fortissima disoccupazione intellettuale creando nuovi organismi che impiegavano letterati, attori, registi, scenografi, cineasti, e si giovò del contributo degli intellettuali per sensibilizzare la popolazione. Fra gli anni della Depressione e quelli del New Deal si svilupparono le esperienze di collettivi di artisti che con il teatro potevano affrontare temi sociali e di attualità, sfuggendo alla censura imposta alla radio e nel cinema. Il Group Theatre, primo fra tutti, sperimentò un lavoro di introspezione psicologica applicata ai drammi sociali, sulla scorta del pensiero teatrale del regista russo Stanislavskij; favorì l emersione di autori come Clifford Odets e Lillian Hellman, di attori e registi come Lee Strasberg (il fondatore del mitico Actor s Studio) e Elia Kazan. Altri importanti collettivi furono il Theatre Collective e la Theatre Union, ma numerosissime furono le compagini impegnate politicamente e socialmente, con gruppi di attori operai, che dopo il crollo di Wall Street si impegnarono anche in spettacoli di agitprop (tra gli altri, da ricordare il Workers Laboratory Theatre). L esperimento più impegnativo fu, comunque, quello del Federal The atre Project, nato nel Sorse per dare lavoro ai tantissimi artisti di teatro disoccupati: nel suo momento migliore ne impegnava circa , articolandosi in un ufficio centrale a Washington e in sedi locali disseminate in tutti gli States. Uno dei suoi scopi era quello di toccare un vasto pubblico: il prezzo di ingresso agli spettacoli cera di un dollaro, ma in molti casi si trattava di performance gratuite. Famosi furono i Living Newspapers del Federal Theatre: spettacoli su temi di attualità, con sketch e cori, che usavano le tecniche non psicologiche dell agitprop. Ma la produzione comprendeva anche commedie, balletti, drammi, spettacoli per bambini. Da una costola del Federal Theatre nacque il Mercury Theatre diretto da Orson Welles, che si presentò subito con un Macbeth con soli attori neri, ambientato a Haiti negli ambienti dei riti voodoo. Il Federal Theatre fu chiuso nel 1939 con una votazione del Congresso, dopo essere stato accusato di rappresentare una minaccia comunista. L impegno dell arte In Santa Giovanna dei Macelli di Bertolt Brecht e in molta dell arte di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente, risalta un evidente impegno a conoscere e demistificare la realtà, illustrare il funzionamento di fenomeni economici-sociali, penetrare meccanismi politici, denunciare interessi occulti. Possiamo ritrovare un ampio filone dell arte occidentale orientato in questa direzione: non solo nel teatro, e non solo in ambito marxista.

4 Partiamo, per non andare troppo indietro nel tempo, da Balzac: nei suoi romanzi viene ritratta con spietata precisione una società, quella francese della restaurazione post napoleonica, dedita all arricchimento con tutti i mezzi, senza scrupoli. In Illusioni perdute ( ) l autore descrive non solo l arrivismo del giornalismo parigino, l uso ricattatorio delle gazzette nei confronti del mondo dell arte, dell economia, della politica, ma anche i meccanismi dell arricchimento delle banche, l usura delle lettere di credito, l arricchimento ottenuto speculando sul tempo di circolazione del denaro. Estratti conto, distinte, somme scorporate nelle singole voci di spesa compaiono in dettagliate liste, contendendo la ribalta alle grandi passioni e alle forti delusioni dei personaggi. Temi prosaici invadono le belle lettere, per mostrare come funziona un mondo dove i sogni spesso hanno un prezzo molto preciso, o una variabile quotazione in borsa. L esplosione dei temi economici, delle statistiche, degli squarci sociologici, si ha, però, fra la fine dell Ottocento e i primi decenni del Novecento, con l emergere della questione sociale. Negli anni vicini a Brecht, grazie anche alla corrente della Neue Sachlichkeit (Nuova Oggettività), i bollettini di borsa, le notizie economiche, il materiale documentario, perfino i bollettini meteorologici, le notizie di giornale riproposte senza mediazioni, riempiono la letteratura, specie tedesca (e il teatro naturalmente). Lion Feuchtwanger (autore vicino a Brecht) scrive nel 1923 Die Petroleuminseln, con una scena intitolata Notizie di Borsa; Erwin Piscator, regista alfiere di un teatro di intervento politico, mette in scena nel 1928 Konjunktur, un lavoro di Leo Lanja fondato su statistiche finanziarie, che tratta i rapporti economici internazionali e la questione del petrolio. Ma anche testi come RUR (1920) di Karel ýdshnfkhlqwurgxfhlowhuplqh robot lavoratore artificiale, Uomo massa di Ernst Toller (1921) e molti altri considerano la realtà contemporanea del lavoro alienato e delle manovre degli speculatori. Un romanzo particolarmente intriso di dati e voci del tempo è, per restare in Germania, Berlin Alexanderplatz di Alfred Döblin. Molte sono, poi, le opere letterarie che descrivono paesaggi umani della Grande Crisi, della Depressione o del New Deal, con un nuovo interesse sociale degli scrittori (e dei drammaturghi e, naturalmente, di fotografi e cineasti). Fra tutti i romanzi ricordiamo Furore (1939) di John Steinbeck, la storia della migrazione di una famiglia di contadini verso la California, in cerca di lavoro, portato sullo schermo da John Ford. Ma accanto al nome di Steinbeck bisogna avvicinare quelli di John Dos Passos, Eugene O Neill, William Faulkner e di molti altri. Anche in Italia possiamo ritrovare una letteratura attenta a cogliere le trasformazioni del sistema economico-sociale. Dopo il neorealismo, che si dedica più alla narrazione di casi che al tentativo di penetrare meccanismi, è con le neoavanguardie degli anni sessanta che entrano in scena studi di fenomeni di trasformazione e di vite minori, che si trascinano nell alienazione o cercano una liberazione. Dal poema La ragazza Carla di Elio Pagliarani, storia di una dattilografa nella Milano prima del boom economico, infarcito di estratti di un metodo per dattilografia, a Vogliamo tutto di Nanni Balestrini, materiali sulle rivolte dell operaio -massa del , fino ai romanzi di scrittori come Paolo Volponi che cerca di descrivere, dall interno, la realtà del neocapitalismo (Volponi lavorò all Olivet ti), a Petrolio di Pierpaolo Pasolini, al

5 recente La dismissione di Ermanno Rea, racconto dello smantellamento dell Italsider di Bagnoli (Napoli) e della crisi di un modello industriale. Non possiamo dimenticare, in questa rapida panoramica, i nomi più significativi del teatro politico, una forma di spettacolo che vuole essere strumento di conoscenza, demistificazione e intervento. Dai grandi autori e registi della rivoluzione russa, come Majakovskij e Mejerchol d, agli esponenti del tetaro agit prop in Ru ssia e Germania, fino a Piscator e Brecht e ai suoi eredi (fra tutti Heiner Müller). In Italia, ricordiamo il teatro di Dario Fo e, di recente, l opera di alcuni giovani autori -attori. Fra gli altri, Ascanio celestini, che in Fabbrica ha raccontato la memoria del alvoro industriale degli anni cinquanta, ricavata da interviste svolte in diversi luoghi d Italia, e fausto Paravidino, che in due spettacoli, Genova 01 e Noccioline, ha provato a interpretare i fatti e gli scontri del G8 di Genova nel Bibliografia Per approfondimenti si possono leggere: Kenneth Allsop, Ribelli e vagabondi nell America dell ultima frontiera: l hobo e la sua storia, Bari, Laterza, 1969; Ettore Capriolo, Stati Uniti. Drammaturgia - Stati Uniti. Spettacolo in Antonio Attisani, Enciclopedia del teatro del 900, Feltrinelli, Milano 1980; Marco Causi, La Grande Crisi e il New Deal. Gli Stati Uniti d America tra le due guerre, ricerca fotografica e commento di Andrea Jemolo, Milano, Savelli, 1980; AsjA Lacis, Professione: rivoluzionaria, Milano, Feltrinelli, 1976 (sul teatro agit prop); Erwin Piscator, Il teatro politico, Torino, Einaudi, Le opere letterarie citate si trovano in diverse edizioni. Ne indichiamo alcune: Nanni Balestrini, Vogliamo tutto, Milano, Feltrinelli, 1971; Honoré de Balzac, Illusioni perdute, Milano, Garzanti, 1999;.DUHOýDSHN R.U.R. & L affare Makropulos, Torino, Einaudi, 1971; Alfred Döblin, Berlin Alexanderplatz, Milano, Rizzoli, 1963; Dario Fo, Teatro, Torino, Einaudi, 2000; Woody Gutrie, Questa terra è la mia terra, Milano, Marcos y Marcos, 1999; Vladimir Majakovskij, Opere, Roma, Editori Riuniti, 1958; Heiner Müller, Teatro, Milano, Ubulibri, (vari volumi, pubblicati fra il 1982 e il 2001); Elio Pagliarani, Poesie da recita, Roma, Bulzoni, 1985; Fausto Paravidino, Teatro, Milano, Ubulibri, 2002; Pierpaolo Pasolini, Petrolio, Torino, Einaudi, 1992; Ermanno Rea, La dismissione, Rizzoli, Milano, 2002; John Steinbeck, Furore, Milano, Bompiani, 1997; Ernst Toller, Teatro, Torino, Einaudi, 1968; Paolo Volponi, Romanzi e prose, Torino, Einaudi, 2002 (3 voll.).

6

La crisi del 29. Cause e conseguenze del crollo della borsa di New York

La crisi del 29. Cause e conseguenze del crollo della borsa di New York La crisi del 29 Cause e conseguenze del crollo della borsa di New York Giovedì 24 Ottobre 1929: crollo della Borsa di New York Provoca crisi economica mondiale Segna trauma epocale che destabilizzerà le

Dettagli

Economia Politica II H-Z Lezione 1b

Economia Politica II H-Z Lezione 1b Economia Politica II H-Z Lezione 1b Sergio Vergalli vergalli@eco.unibs.it Vergalli - Lezione 1 Iperinflazione 4 Zimbabwe: il 12 maggio 2006 il governo ha dichiarato che in aprile l inflazione ha raggiunto

Dettagli

La crisi del 1929 e il New Deal

La crisi del 1929 e il New Deal La crisi del 1929 e il New Deal 1919-29 decollo economia USA Tra il 1919 e il 1929 si assiste ad uno straordinario decollo dell economia americana che comporta l aumento del 78% della produzione industriale.

Dettagli

Giorgio Lunghini Le cause delle crisi economiche

Giorgio Lunghini Le cause delle crisi economiche Lezioni Lincee di Economia Milano 2 marzo 2015 Giorgio Lunghini Le cause delle crisi economiche Una volta uno studente chiese a N. Kaldor (un grande economista di Cambridge, ma di origine ungherese) se

Dettagli

IL FASCISMO 1919-1943

IL FASCISMO 1919-1943 IL FASCISMO 1919-1943 Origini del fascismo 1919-1921 Il fascismo prende il potere 1922-1924 Diventa una regime totalitario di massa (dittatura) 1925-1943 Le origini del Fascismo 1919-1921 Dalla crisi economica

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

John Maynard Keynes (1883-1946), scrisse nel 1936 La teoria generale dell occupazione, dell interesse e della moneta.

John Maynard Keynes (1883-1946), scrisse nel 1936 La teoria generale dell occupazione, dell interesse e della moneta. I LA RIVOLUZIONE KAYNESIANA John Maynard Keynes (1883-1946), scrisse nel 1936 La teoria generale dell occupazione, dell interesse e della moneta. Keynes ha frequentato il college di Eton e l università

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Prof.ssa Genoveffa Caliò Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Ascoltare in modo attivo e partecipe. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo

Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo L Italia fascista Il crollo dello stato liberale e l avvento del fascismo La nascita e l affermazione del Fascismo La prima riunione del movimento dei fasci di combattimento si tenne a Milano nel 1919.

Dettagli

CARTELLA STAMPA DI IN VIA SAVONA AL 57

CARTELLA STAMPA DI IN VIA SAVONA AL 57 CARTELLA STAMPA DI IN VIA SAVONA AL 57 Titolo IN VIA SAVONA AL 57 Durata 50' Anno 2013 Paese Scritto e diretto da Prodotto da Riprese di Montaggio di Voce narrante di Musica di Italia Gregory Fusaro e

Dettagli

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro.

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro. Normalmente si usa la parola giornale per una pubblicazione quotidiana dove si trovano le notizie del giorno. In un senso più largo però, questa parola si usa anche per pubblicazioni settimanali, quindicinali

Dettagli

STORIA CONTEMPORANEA

STORIA CONTEMPORANEA STORIA CONTEMPORANEA 15 Direttore Valentina SOMMELLA Sapienza Università di Roma Comitato scientifico Antonello Folco BIAGINI Sapienza Università di Roma Giuliano CAROLI Università Telematica delle Scienze

Dettagli

Le origini e gli sviluppi del sistema politico svizzero

Le origini e gli sviluppi del sistema politico svizzero Lugano, 1.02.2011 Le origini e gli sviluppi del sistema politico svizzero Sandro Guzzi-Heeb, Università di Losanna Il passato non è morto e sepolto; in realtà non è nemmeno passato. William Faulkner 1.

Dettagli

FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA PIANO DEGLI STUDI CORSI DI LAUREA TRIENNALI CORSI DI LAUREA MAGISTRALI A.A. 2011/2012

FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA PIANO DEGLI STUDI CORSI DI LAUREA TRIENNALI CORSI DI LAUREA MAGISTRALI A.A. 2011/2012 FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA PIANO DEGLI STUDI CORSI DI LAUREA TRIENNALI E CORSI DI LAUREA MAGISTRALI A.A. 2011/20 LETTERE...3 BENI ARTISTICI E DELLO SPETTACOLO...5 CIVILTA E LINGUE STRANIERE MODERNE...5

Dettagli

Storia contemporanea. Università degli studi di Cagliari Anno accademico 2015/16

Storia contemporanea. Università degli studi di Cagliari Anno accademico 2015/16 Storia contemporanea Università degli studi di Cagliari Anno accademico 2015/16 GIOLITTI 1892-93 1893 dimissioni scandalo Banca romana 1903-1905 1906-1907 1911-1914 GIOLITTI Liberale, abile e scrupoloso

Dettagli

Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane

Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane Agli insegnanti delle scuole marchigiane Ai docenti delle Università marchigiane Alle associazioni con finalità educative marchigiane L'Università per la pace, costituita ai sensi della L.R n. 9 del 2002

Dettagli

26) Quando è entrato in vigore l euro, la moneta comune europea? A) Il 1 gennaio 1990 B) Il 1 gennaio 2001 C) Il 1 gennaio 1999 D) Il 1 gennaio 1995

26) Quando è entrato in vigore l euro, la moneta comune europea? A) Il 1 gennaio 1990 B) Il 1 gennaio 2001 C) Il 1 gennaio 1999 D) Il 1 gennaio 1995 Questo brano è seguito da alcuni quesiti riguardanti il suo contenuto. Per ciascun quesito, il candidato deve scegliere, tra le alternative proposte, quella che ritiene corretta (una sola è corretta).

Dettagli

CRISI MONDIALE! CONFRONTI ED ANALOGIE CON IL 1929

CRISI MONDIALE! CONFRONTI ED ANALOGIE CON IL 1929 CRISI MONDIALE! CONFRONTI ED ANALOGIE CON IL 1929 Sintesi del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Facoltà di Scienze Politiche - per l'insegnamento di Geografia Economica. Milano, aprile

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015 Prof.ssa Roberta Tadini Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano ASCOLTARE IN MODO ATTIVO E PARTECIPE. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

PROGRAMMA STORIA CLASSE IV H A.S. 2014 / 2015 PROF.SSA MARINA LORENZOTTI

PROGRAMMA STORIA CLASSE IV H A.S. 2014 / 2015 PROF.SSA MARINA LORENZOTTI PROGRAMMA STORIA CLASSE IV H A.S. 2014 / 2015 PROF.SSA MARINA LORENZOTTI MODULO 1 DALL ANTICO REGIME ALL ILLUMINISMO Unità 1 La Francia di Luigi XIV 1.1 Dal governo di Mazzarino al regno di Luigi XIV Mazzarino

Dettagli

ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA A.S. 2010/11 APPUNTI DI SCIENZA DELLE FINANZE. CLASSE V a ITT. Prof.ssa Mariacristina Cristini

ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA A.S. 2010/11 APPUNTI DI SCIENZA DELLE FINANZE. CLASSE V a ITT. Prof.ssa Mariacristina Cristini ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA A.S. 2010/11 APPUNTI DI SCIENZA DELLE FINANZE CLASSE V a ITT Prof.ssa Mariacristina Cristini 1 Scienza delle Finanze Lo Stato è oggetto di studio da parte di

Dettagli

Valerio Ortenzi Paola Corradini

Valerio Ortenzi Paola Corradini Storia dei mass media Valerio Ortenzi Paola Corradini a cura di Giulia Salvi e Rachele Esposito 1 Come è organizzata la comunicazione mediatica La storia del giornalismo ha visto cambiare molto il sistema

Dettagli

La società negli anni del boom: il cinema

La società negli anni del boom: il cinema La società negli anni del boom: il cinema A seguito d'un decennio caratterizzato dal successo d'una cinematografia d'origine popolare, comunemente definita del "Neorealismo rosa" (con i tre filoni portanti:

Dettagli

La nascita della società industriale

La nascita della società industriale La nascita della società industriale L industrializzazione era nata nel 1700 in Inghilterra con la Prima rivoluzione industriale e si era poi diffusa in altre aree europee: L economia era ora dominata

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA "Licinio Refice " FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO REGIA DEL TEATRO MUSICALE

CONSERVATORIO DI MUSICA Licinio Refice  FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO REGIA DEL TEATRO MUSICALE CONSERVATORIO DI MUSICA "Licinio Refice " FROSINONE CORSO DI LAUREA IN DISCIPLINE MUSICALI DI SECONDO LIVELLO REGIA DEL TEATRO MUSICALE PROFILO PROFESSIONALE: Il corso si propone di formare registi per

Dettagli

Le Giornate del lavoro culturale

Le Giornate del lavoro culturale www.viveredicultura.it Sotto l Alto Patronato del Presidente della Repubblica Le Giornate del lavoro culturale con l adesione di Progetto di Roma, Auditorium - Parco della Musica 24-25 giugno 2011 con

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale La prima guerra mondiale CAUSE POLITICHE 1. Le cause Contrasti Francia Germania per l Alsazia Lorena Contrasto Italia Impero Austro Ungarico per Trento e Trieste Espansionismo di Austria, Russia e Italia

Dettagli

Orciano, 29.11.2011. Ai docenti dell Istituto

Orciano, 29.11.2011. Ai docenti dell Istituto ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE GIO POMODORO 61038 ORCIANO DI PESARO (PU) Via Montepalazzino, 1 - Tel. 0721/977180 Fax 0721/978128 - C.F. 90020770419 e-mail: ic.orciano@provincia.ps.it siti internet:scuole.provincia.ps.it/ic.gio.pomodoro.orciano

Dettagli

Gli anni 1920 e l industria dell automobile

Gli anni 1920 e l industria dell automobile Gli anni 1920 e l industria dell automobile Gli anni 20 e l industria dell automobile L economia americana fu colpita nel 1921 da una dura depressione, provocata da una brusca diminuzione delle esportazioni,

Dettagli

Il teatro delle Muse di Ancona Storia, attualità e problemi di gestione

Il teatro delle Muse di Ancona Storia, attualità e problemi di gestione Il teatro delle Muse di Ancona Storia, attualità e problemi di gestione In epoca moderna la scelta dello spazio teatrale si è indirizzata verso la definizione e la creazione di edifici particolari, che

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

Rivoluzione Francese

Rivoluzione Francese Rivoluzione Francese Alla fine degli anni 80 del XVIII secolo la Francia attraversata una grave crisi economica: la produzione agricola era calata, le spese militari viste le numerose guerre erano aumentate,

Dettagli

Università degli Studi di Bari Lingua e Traduzione inglese : 6 CFU Classe A (Cultura lett. Dell Antichità-Cultura Teatrale)

Università degli Studi di Bari Lingua e Traduzione inglese : 6 CFU Classe A (Cultura lett. Dell Antichità-Cultura Teatrale) Università degli Studi di Bari Dipartimento di Lettere, Lingue Arti. Italianistica e Letterature Comparate Corso di Laurea in Lettere (triennale) Lingua e Traduzione inglese Prof.ssa Rosalba De Giosa a.a.2013-2014

Dettagli

TRACCIA INTERVENTO Quale finanza per uno sviluppo partecipato in America Latina? Franco Caleffi

TRACCIA INTERVENTO Quale finanza per uno sviluppo partecipato in America Latina? Franco Caleffi TRACCIA INTERVENTO Quale finanza per uno sviluppo partecipato in America Latina? Franco Caleffi Gentili ospiti e convenuti, dopo un incontro così denso di interventi e ricco di stimoli cercare di tirare

Dettagli

SALINA FESTIVAL 2010 CineMareMusica. 20-29 Luglio

SALINA FESTIVAL 2010 CineMareMusica. 20-29 Luglio FESTIVAL 2010 CineMareMusica 20-29 Luglio COMUNICATO STAMPA Ascoltare il mare, ripercorrere con Pier Paolo Pasolini l Italia di cinquanta anni fa, scoprire le Eolie in video: è sempre più ricco il programma

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

PROGRAMMA A.S. 2012/2013

PROGRAMMA A.S. 2012/2013 Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni Via Carducci, 11, 48121 Ravenna Percorsi di studio: - Amministrazione Finanza e Marketing - Sistemi informativi aziendali - Turismo - Relazioni internazionali

Dettagli

COME SI SCRIVE UN ARTICOLO DI GIORNALE

COME SI SCRIVE UN ARTICOLO DI GIORNALE 273 COME SI SCRIVE UN ARTICOLO DI GIORNALE L articolo di giornale è principalmente un testo che informa su una notizia, che racconta un fatto, cercando di esporre il maggior numero di elementi necessari

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT ALLEGATO 3 PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame

Dettagli

On air, on stage, on line

On air, on stage, on line via Thaon di Revel, 21-20159 Milano 02.36571080 www.fonderiamercury.it info@fonderiamercury.it On air, on stage, on line con Parliamo di radiodrammi, storie concepite espressamente per l oralità e l'udito.

Dettagli

Buone Feste e Felicissimo 2015

Buone Feste e Felicissimo 2015 Il Presidente e tutto il Consiglio di Amministrazione augurano a tutti i campeggiatori un felicissimo 2015 con la speranza di una vita serena per le vostre famiglie e per tutte le persone a voi care. L

Dettagli

SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE FRA SCUOLE DEL TERRITORIO E CENTRO ITALIANO PER TUTTI

SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE FRA SCUOLE DEL TERRITORIO E CENTRO ITALIANO PER TUTTI Istituto Beata Vergine Addolorata via Calatafimi, 10-20122 Milano tel: +39.02.58.10.11.85 info@ibva.it www.ibva.it italianopertutti@ibva.it tel: 02.4952.4600 SIAMO TUTTI MIGRANTI PROGETTO INTEGRATO DI

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

I mass-media. di Roberto Cirone

I mass-media. di Roberto Cirone I mass-media di Roberto Cirone I mass-media, conseguenza dello sviluppo tecnologico, condizionano ormai tanta parte del nostro vivere quotidiano. Analizziamo gli effetti socialmente positivi e quelli negativi.

Dettagli

PIMOFF - Progetto Scuole

PIMOFF - Progetto Scuole PIMOFF - Progetto Scuole Per la stagione 2015/16 il PimOff continua a portare il teatro contemporaneo nelle scuole per far conoscere agli studenti i suoi principali protagonisti (attori, registi, tecnici,

Dettagli

Globalizzazione economica

Globalizzazione economica Globalizzazione economica Docente: Antonio Forte Lezione 06 La crisi dello SME-Sistema Monetario Europeo (capitolo 2) La crisi messicana (capitolo 2) La crisi dello SME - 1 La caduta degli accordi di Bretton

Dettagli

IL SUICIDIO ECONOMICO DELL ITALIA

IL SUICIDIO ECONOMICO DELL ITALIA IL SUICIDIO ECONOMICO DELL ITALIA La crisi economica mondiale che stiamo attraversando mi appare sempre più simile a quella del 1929 ed ugualmente sbagliate mi sembrano le politiche adottate per contrastarla.

Dettagli

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Il Museo del Risparmio di Torino è un luogo unico, innovativo e divertente in cui bambini, ragazzi e adulti possono avvicinarsi ai temi del risparmio

Dettagli

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI

PER COMINCIARE TOCCA CON GLI OCCHI, NON CON LE MANI PER COMINCIARE CERCA LE OPERE NELLE SALE Su ogni carta trovi il disegno di un dettaglio tratto da un opera in mostra. SCOPRI NUOVE COSE sull arte e gli artisti con le domande, i giochi e gli approfondimenti

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone :

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone : LA RIVOLUZIONE FRANCESE In Francia la società è divisa in tre ordini o stati: 1) Nobiltà 2) Clero 3) Terzo Stato Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie

Dettagli

Il grande mestiere del cinema per emulare Fellini e Tornatore: come diventare regista

Il grande mestiere del cinema per emulare Fellini e Tornatore: come diventare regista Il grande mestiere del cinema per emulare Fellini e Tornatore: come diventare regista Il termine regista è stato coniato dal linguista Bruno Migliorini e indica colui che nell ambito della produzione televisiva

Dettagli

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA SOMMARIO Laboratori Tecnologici ed Esercitazioni... 2 Lingua e Letteratura Italiana...

Dettagli

Economia Politica Lezione 2b

Economia Politica Lezione 2b Economia Politica Lezione 2b Sergio Vergalli vergalli@eco.unibs.it Vergalli - Lezione 1 CRISI ECONOMICHE E FINANZIARIE Temi Opzioni Reali 1. Crisi Subprime 2007-08 2. Crisi del 1929 Crisi del 1929 Il boom

Dettagli

Globalizzazione economica

Globalizzazione economica Globalizzazione economica Docente: Antonio Forte Lezione 5 La crisi delle Savings & Loans (cap. 2 libro) La crisi dei Paesi scandinavi (cap. 2 libro) La crisi delle Savings & Loans - 1 Enti specializzati

Dettagli

Imperialismo 1875-1914

Imperialismo 1875-1914 Imperialismo 1875-1914 "Ma paradossalmente l'età che va dal 1875 al 1914 può essere detta Età imperiale non solo perché essa diede vita a un imperialismo di nuovo tipo, bensì anche per una ragione di

Dettagli

La nascita e l evoluzione della TV Informazioni agli insegnanti

La nascita e l evoluzione della TV Informazioni agli insegnanti Informazioni agli insegnanti 1/6 Compito Gli alunni svolgono una serie di compiti su diversi temi e presentano i risultati in classe. Obiettivo Gli alunni si fanno un idea della storia della TV e del suo

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA Kazimir Malevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Corso superiore di recitazione

Corso superiore di recitazione Corso superiore di recitazione Laboratorio propedeutico all'avviamento professionale 3 ore al giorno per 3 volte alla settimana 3 nuovi modi di vivere la nostra scuola: AGILITA', PROFESSIONALITA' E COMPLETEZZA

Dettagli

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo 1 Corso di Laurea in Musica e Spettacolo (Classe delle Lauree in Scienze e tecnologie delle Arti figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda, classe 23) Regolamento didattico Art. 1. Denominazione

Dettagli

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo.

La politica economica degli stati e la nascita dell economia come scienza. Fisiocrazia e liberismo. PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA CLASSE IV B geo A.S. 2010-2011 DOCENTE: CRISTINA FORNARO L antica aspirazione alla riforma della Chiesa. La riforma di Lutero. La diffusione della riforma in Germania e in Europa.

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità Data e luogo di nascita ITALIANA 17.06.1952 BARATILI SAN PIETRO (OR) Date (da a) 1977-1980 TEATRO

Dettagli

Premio Sheikh Zayed per il libro

Premio Sheikh Zayed per il libro Premio Sheikh Zayed per il libro 1 Sommario Nota sul premio...3 Obiettivi del premio...4 I settori del premio...5 Per candidarsi al premio...7 Le regole della giuria...9 Contatti...10 2 Nota sul premio

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT

PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT PROGRAMMA DI STORIA PER IL DOPPIO RILASCIO DEL DIPLOMA: ESAME DI STATO BACCALAURÉAT Il programma comune di storia del dispositivo per il doppio rilascio del diploma di Baccalauréat e d Esame di Stato ha

Dettagli

PROGETTO FINESTRE FOCUS

PROGETTO FINESTRE FOCUS Obiettivo Fornire, alle classi che hanno già realizzato negli anni precedenti il progetto Finestre, la possibilità di approfondire il tema del diritto d asilo attraverso specifici percorsi. La musica,

Dettagli

Indice. Concetti chiave PARTE I. Introduzione

Indice. Concetti chiave PARTE I. Introduzione Introduzione XI PARTE I Concetti chiave I I significati e i media Gli approcci semiotici 3 Lo strutturalismo 6 Esempio: Titanic 7 La denotazione e la connotazione 8 Tipi diversi di segni 11 I codici e

Dettagli

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Storia contemporanea n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Anno Accademico 2011/2012 1 9. La seconda guerra mondiale Le origini e le responsabilità: A provocare il conflitto è la politica

Dettagli

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice.

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Ha una Laurea in Arti visive dello spettacolo. Il cortometraggio da lei scritto Maria Cristina per un soffio non ha fatto parte della

Dettagli

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE

ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 835 ADESSO VI SPIEGHIAMO PERCHÉ IL PREZZO DEL PETROLIO DIMINUISCE 24 novembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà EXECUTIVE

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, che non sappia la tua filosofia. William Shakespeare. Una guerra al male è una guerra senza fine

Ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, che non sappia la tua filosofia. William Shakespeare. Una guerra al male è una guerra senza fine Ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, che non sappia la tua filosofia William Shakespeare Una guerra al male è una guerra senza fine Paul Kennedy Sequenza A La crisi della presidenza Obama Parte

Dettagli

di prossima pubblicazione:

di prossima pubblicazione: di prossima pubblicazione: 1 (la sintesi) Fare cessare l artificiale scarsità di moneta in Italia L economia italiana sta asfissiando a causa della scarsità di moneta. Gli altri problemi di sprechi e inefficienze

Dettagli

Archivi audiovisivi in Italia: il quadro delle problematiche. Letizia Cortini - Fondazione Archivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico

Archivi audiovisivi in Italia: il quadro delle problematiche. Letizia Cortini - Fondazione Archivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico Archivi audiovisivi in Italia: il quadro delle problematiche Letizia Cortini - Fondazione Archivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico 1 Link Banca dati Xdams http://video.luce.xdams.net vetrina

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

8 Marzo Ore 10.30 e 16.15. A Seguire Incontro L arte Delle Donne e

8 Marzo Ore 10.30 e 16.15. A Seguire Incontro L arte Delle Donne e SPETTACOLI Teatro Cargo - SCINTILLE scritto e diretto da Laura Sicignano con Orietta Notari New York, 25 marzo 1911. In una fabbrica di camicie scoppia un incendio. Muoiono 146 giovani operaie, tra cui

Dettagli

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana Teatrando Scuola dell Infanzia Galciana TEATRANDO (Scheda 1) La nostra scuola è inserita in una realtà ancora paesana, in cui esiste da molto tempo una tradizione di teatro e di spettacolazione di piazza.

Dettagli

Psicologia del lavoro. Attività didattica di Scienze Umane con opzione economico-sociale

Psicologia del lavoro. Attività didattica di Scienze Umane con opzione economico-sociale Psicologia del lavoro Attività didattica di Scienze Umane con opzione economico-sociale a cura di Danila Salvadore Strumento di presentazione per l'apprendimento di un modulo di psicologia del lavoro:

Dettagli

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale

Ministero Istruzione Università e Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale PROGETTAZIONE DI SCENOGRAFIE TRADIZIONALI E MULTIMEDIALI PER TEATRO, TELEVISIONE, SFILATE DI MODA, CONCERTI DI MUSICA, CORTOMETRAGGI E FUMETTI ISPIRATI AL TEATRO. L insegnamento della scenografia, attraverso

Dettagli

Trasformazione dello spettacolo in un opera d arte unitaria. Alterazione del sistema di relazioni che governa lo spazio scenico.

Trasformazione dello spettacolo in un opera d arte unitaria. Alterazione del sistema di relazioni che governa lo spazio scenico. La regia nacque alla fine dell 800 inizi 900 come rinnovamento estetico del teatro e come strumento di riscatto sociale e culturale per gli uomini di teatro del 900. La nascita della regia comportò l affermarsi

Dettagli

L immaginario tecnologico 2

L immaginario tecnologico 2 L immaginario tecnologico 2 Storia dell Informatica e della Comunicazione Digitale Federico Gobbo federico.gobbo@uninsubria.it Università dell Insubria, Varese CC Alcuni diritti riservati. A.A. 2009-10

Dettagli

Andrea Crisanti scenografo

Andrea Crisanti scenografo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA Corso di laurea in Lettere Andrea Crisanti scenografo RELATORE Prof. Paolo Bertetto CORRELATORE Prof. Andrea Minuz LAUREANDA Elisa

Dettagli

SALVARE IL CAPITALISMO di Alfred Rappaport. di Giancarlo Forestieri pag. 9. di John C. Bogle. Parte prima Le cause e le conseguenze della veduta corta

SALVARE IL CAPITALISMO di Alfred Rappaport. di Giancarlo Forestieri pag. 9. di John C. Bogle. Parte prima Le cause e le conseguenze della veduta corta Indice SALVARE IL CAPITALISMO di Alfred Rappaport Prefazione all edizione italiana di Giancarlo Forestieri pag. 9 Prefazione di John C. Bogle Ringraziamenti Introduzione» 19» 25» 27 Parte prima Le cause

Dettagli

La rivoluzione industriale

La rivoluzione industriale La rivoluzione industriale 1760 1830 Il termine Rivoluzione industriale viene applicato agli eccezionali mutamenti intervenuti nell industria e, in senso lato, nell economia e nella società inglese, tra

Dettagli

La prima pagina uno schema fisso La testata manchette

La prima pagina uno schema fisso La testata manchette IL QUOTIDIANO La prima pagina è la facciata del quotidiano, presenta gli avvenimenti trattati più rilevanti e solitamente sono commentati; gli articoli sono disposti secondo uno schema fisso che ha lo

Dettagli

no a tutti di provare nuovamente un sentimento fondamentale e ormai smarrito nelle borse e nelle banche: la ducia. A questo punto non resta che

no a tutti di provare nuovamente un sentimento fondamentale e ormai smarrito nelle borse e nelle banche: la ducia. A questo punto non resta che Premessa «Il denaro è un mezzo e non un ne» si insegnava una volta, quando la scuola primaria si chiamava ancora elementare: ma oggi ha un senso questa frase? Sembrerebbe di no, osservando il nostro maltrattato

Dettagli

PROF. GABRIELE GAETANI D ARAGONA

PROF. GABRIELE GAETANI D ARAGONA PROF. GABRIELE GAETANI D ARAGONA professore ordinario di Politica Economica nell Università di Napoli già Consigliere Regionale di Basilicata A cento anni dalla promulgazione della legge Zanardelli, la

Dettagli

Ripiegati da tempo sulla Grande Crisi che

Ripiegati da tempo sulla Grande Crisi che economia e lavoro di Diego Motta Cina, Russia, India, ma anche Brasile, Turchia. Qui sta succedendo quello che l Occidente ha vissuto tra l inizio degli anni Novanta e la metà del primo decennio del Duemila:

Dettagli

La società francese. Nobiltà

La società francese. Nobiltà 1. Nuovi ideali e crisi economica demoliscono l antico regime La Rivoluzione francese, insieme a quella americana, è giustamente considerata uno dei momenti essenziali della nostra storia e della nostra

Dettagli

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.)

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) OGGI Oggi gli Stati Uniti d America (U.S.A.) comprendono 50 stati. La capitale è Washington. Oggi la città di New York, negli Stati Uniti d America, è come la

Dettagli

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 864 QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

Dettagli

LA FRANCIA. fattori di ordine sociale: - ostilità all industrializzazione. i casi nazionali: Corso di STORIA ECONOMICA, a.a.

LA FRANCIA. fattori di ordine sociale: - ostilità all industrializzazione. i casi nazionali: Corso di STORIA ECONOMICA, a.a. Corso di STORIA ECONOMICA, a.a. 2003-2004 LUCIDI sulla storia della grande impresa / seconda parte ARGOMENTI: La FRANCIA - lucidi 103-121 La GERMANIA - lucidi 122-125 Il GIAPPONE - lucidi 126-131 L ITALIA

Dettagli

André Gorz Ecologica tr. it. a cura di F. Vitale, Jaca Book, Milano 2009, pp. 160, 14

André Gorz Ecologica tr. it. a cura di F. Vitale, Jaca Book, Milano 2009, pp. 160, 14 André Gorz Ecologica tr. it. a cura di F. Vitale, Jaca Book, Milano 2009, pp. 160, 14 «Partendo dalla critica del capitalismo, si arriva dunque immancabilmente all ecologia politica, che, con la sua indispensabile

Dettagli

Convegno Rapporti dall Europa

Convegno Rapporti dall Europa Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi Premio Grinzane Cavour Convegno Rapporti dall Europa Saluto augurale dell On. Sandro Gozi Giovedì 27 settembre 2007 Torino 1 Nel marzo scorso, l Europa ha festeggiato

Dettagli

Bevagna inverno 2013 / primavera 2014 prima edizione

Bevagna inverno 2013 / primavera 2014 prima edizione Bevagna inverno 2013 / primavera 2014 prima edizione è un progetto Nel cuore medievale di una città come Bevagna, frammento della bellezza italiana e luogo simbolo del talento artigiano di chi nei secoli

Dettagli

PIL e tasso di crescita.

PIL e tasso di crescita. PIL e tasso di crescita. 1.1 Il lungo periodo PIL è una sigla molto usata per indicare il livello di attività di un sistema economico. Il Prodotto Interno Lordo, misura l insieme dei beni e servizi finali,

Dettagli

L ipotesi dei mercati efficienti e le sue critiche

L ipotesi dei mercati efficienti e le sue critiche L ipotesi dei mercati efficienti e le sue critiche Burton G. Melkiel(2003), The efficientmarket hypothesis and its critics, Journal of Economic Perspectives, Vol.17, No. 1, Winter 2003, p.59-82 Working

Dettagli

Schema di classificazione delle sezioni della biblioteca

Schema di classificazione delle sezioni della biblioteca Comune di Ferrara U.O. Manifestazioni Culturali Videoteca VIGOR Schema di classificazione delle sezioni della biblioteca 000 Opere generali 000 Opere generali, enciclopedie, lexicon 010 Dizionari 020 Annuari,

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli