2010/2011. ragazzi. nidi e scuole dell infanzia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2010/2011. ragazzi. nidi e scuole dell infanzia"

Transcript

1 2010/2011 ragazzi. nidi e scuole dell infanzia

2

3 teatro ragazzi nidi e scuole dell infanzia

4 Carissimi insegnanti, in questo opuscolo troverete le proposte per la stagione di Teatro per le scuole con alcune importanti novità: a fianco degli spettacoli più propriamente teatrali (teatro d attore, d ombre, di figura, di animazione ) crescono le proposte multidisciplinari e le attività laboratoriali, crediamo molto importanti perché daranno la possibilità ai bambini di avvicinarsi al teatro, di conoscere e sperimentare in prima persona le diverse tecniche d espressione artistica. Debutta il progetto Opera Kids, un percorso di avvicinamento all opera per i bambini delle scuole dell infanzia. Il Nabucco di Verdi diventerà Nabuccolo e verrà proposto in una riduzione per cantante, pianista e narratore; i bambini che assisteranno allo spettacolo canteranno alcune arie dell opera, dopo averle imparate assieme alla cantante, e potranno fare simpatici giochi in classe utilizzando il libretto (immagini e oggetti da ritagliare, o da colorare ). Ai burattini è invece dedicato il laboratorio Burattini in viaggio : si inizia con un viaggio negli spazi segreti del teatro, abitati da burattini e marionette, per finire in laboratorio dove i burattini verranno creati dai bambini stessi, attraverso l assemblaggio di vari materiali (bottoni, bottiglie di plastica, tappi, stoffe, lana, spugne, cucchiai ). Tante sono le proposte di spettacolo: particolarmente indicata per i più piccini ed i loro educatori è Storie Fruttuose, tratta da una divertentissima Zuppa di sasso in cui il tema centrale è il cibo o meglio l importanza del nutrimento per il corpo e per l anima; l attenzione è sul libro, sulle storie, fonti inesauribili di saggezza, per sconfiggere le proprie paure e pregiudizi e sulla capacità del teatro di divertire, commuovere ed educare. Ventisei piccoli racconti inediti creati appositamente da professionisti della scrittura, poeti, saggisti narratori, romanzieri, danno vita allo spettacolo Abbecedario. È un percorso fantastico dalla A alla Z, pensato per i più grandicelli, dove ogni lettera dell alfabeto diventa occasione per raccontare una storia. Si scoprirà così perché la i ha il cappello, la m due gobbe e la n una sola, perché la u sente un gran vuoto dentro, perché la k sia un po insofferente e perché quelle due smorfiose della c e della h non hanno mai voglia di giocare. Tornando agli spettacoli per i più piccini, Olivia Paperina, creata da Francesco Tullio Altan già fortunato padre della Pimpa, è uno spettacolo che cerca di cogliere le loro curiosità, gli atteggiamenti e i continui perché; uno spettacolo che guarda con tenerezza le piccole conquiste dei bambini e la loro voglia di aprire gli occhi su tutto ciò che li circonda. Le stagioni di Pallina, che molti di voi ben conoscono, pensato e realizzato anch esso per soddisfare le esigenze e l interesse dei più giovani, sviluppa invece il tema della trasformazione in una girandola di illustrazioni, musica e danza di grande effetto. Con la tecnica dei pupazzi animati va in scena la simpatica storia di Giulio Coniglio e gli amici di sempre, personaggio amatissimo dai bambini, dove il tema principale è l amicizia in tutte le sue sfaccettature: la scoperta delle prime amicizie alla scuola dell infanzia, il libro come amico, l amico immaginario e le prime litigate tra gli amici. Ritorna il tenerissimo Ranocchio, candido e ingenuo capace di guardare il mondo che lo circonda con quella curiosità e stupore che è propria dei nostri piccoli spettatori. Insieme a lui e ai suoi amici animali si affronteranno piccoli dilemmi esistenziali ai quali si riuscirà sempre a trovare una risposta positiva. E questo conforta e trasmette una gran voglia di vivere. Anche ne L Avventura di Nino si tenta insieme ai piccoli spettatori di affrontare, superare e sconfiggere le loro paure, in questo caso la strega, la paura forse più grande dei piccini. Il finale sarà liberatorio per loro: con un grido fortissimo tutti insieme distruggeranno il male, liberandosi definitivamente della strega cattiva.

5 Altri spettacoli rendono omaggio alla tradizione favolistica recuperandone senso e morale, perché grande è il valore delle fiabe: esse parlano il linguaggio dei bambini, arrivano all essenza, saltano le difese razionali, aiutano a stimolare l immaginazione, la fantasia e a superare le loro paure e difficoltà. Piume è ispirato ad alcune favole della tradizione classica (Esopo, Fedro, Orazio) ed è costruito come un gioco di parole e musica su un tappeto con tanti cuscini; ne La cicala e la formica tra le due amiche/avversarie si snoda il filo di una avventurosa storia, comica e saggia, antica e moderna, piena di incontri e scontri, di sorprese e paure sul filo dei versi e delle rime con cui è scritto il testo. L Orco sconfitto è liberamente ispirato alla favola Pollicino di Perrault : ai bambini scelti tra il pubblico viene chiesto di essere coraggiosi, di entrare in scena e nel gioco teatrale senza sapere nulla di ciò che succederà... Una divertente rilettura della fiaba di Cenerentola, trasportata nell inconsueta ambientazione di un castello in Transilvania tra vampiri, draghi e streghe, è invece lo spettacolo Cinderella Vampirella; i personaggi (pupazzi e burattini) si muovono all interno di una scatola magica in continua evoluzione. La compagnia MaMiMo offre con lo spettacolo La Tartaruga gigante delle Galapagos, una delicata, magica e riuscita interpretazione dell omonima fiaba di Rebecca Dautremer, mentre Aladino e il genio della lampada accompagna lo spettatore in un viaggio immaginario al centro della terra per poi risalire fino ad ottenere la propria libertà. Ne La luna e il topolino si snoda la tenera semplicità del testo tratto da Mi mangio la luna di M. Grejniec, sul filo della musica dando vita ad un divertente gioco di costruzioni fatto di immagini e parole. Doveroso un omaggio a Gianni Rodari con Al signor Rodari, un viaggio attraverso alcune celebri favole e filastrocche : è uno spettacolo composto da piccole storie che, grazie alle delicate figure di Emanuele Luzzati, si materializzano sul palco dentro e fuori spazi d ombra. Anche il Teatro dell Orsa con lo spettacolo Rodarissimo propone ai piccoli uditori girandole di parole, immagini e colori tratti da testi del grande narratore, consegnandoci veri miracoli di invenzione. Cane blu è l attesa nuova produzione di Teatro Gioco Vita: si parla dell universo più intimo e contrastato del bambino, dell amicizia segreta tra Carlotta e questo cane blu e della presenza quotidiana del fantastico nelle nostre vite. Così come è fantastico e avventuroso il mondo di Peter Pan e degli altri bambini perduti, che non riescono o forse non vogliono lasciare il loro tempo. In Anima blu dedicato a Marc Chagall ci immergiamo invece nel mondo iconografico del pittore: si parte dai suoi quadri per compiere una sorta di viaggio nella poetica dell artista di fortissimo impatto visivo. Attenzione anche a tematiche di attualità. L acqua è un bene prezioso: Accadueò, ci presenta otto divertenti storie sull acqua nelle quali il regista-attore si diverte a far interagire i differenti linguaggi artistici con una particolare macchina scenografica. Attesissimo il ritorno de Il sogno di tartaruga, una bellissima storia africana che racconta ai bambini di un grande sogno da realizzare. Insegna loro a credere fortemente nei propri sogni, soprattutto se sono rivolti al bene collettivo, e a lottare per realizzarli. Tutte le musiche sono eseguite dal vivo su strumenti etnici provenienti perlopiù dall Africa. Anche in Attento Pierino arriva il lupo! l intenzione è quella di introdurre i bambini, anche quelli più piccoli, all ascolto della musica, in questo caso classica, e di insegnare loro ad individuare i suoni dei diversi strumenti musicali.

6 come prenotare Per partecipare a tutti gli spettacoli in programma è necessaria la prenotazione, effettuabile esclusivamente presso l Ufficio Scuole della Fondazione I Teatri a partire da giovedì 4 novembre Dal 4 all 11 novembre saranno accettate esclusivamente le prenotazioni effettuate tramite fax allo o tramite posta elettronica all indirizzo Le richieste verranno soddisfatte in ordine d arrivo, fa quindi fede la data e l orario di invio delle singole richieste. Per le prenotazioni via fax va impiegato esclusivamente il modulo allegato a questa pubblicazione. Per le prenotazioni via posta elettronica va utilizzato il modulo scaricabile dal sito de I Teatri alla pagina Scuole-Università. Da venerdì 12 novembre sarà possibile prenotare anche telefonicamente, chiamando i numeri e , dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore Non verranno prese in considerazione prenotazioni inviate prima del 4 novembre. La prenotazione dei posti sarà ritenuta valida esclusivamente dopo il ricevimento della nostra conferma controfirmata dai docenti. Essendo molto spesso le richieste delle scuole superiori alle disponibilità effettive del teatro, vi invitiamo a comunicare tempestivamente l eventuale impossibilità a partecipare ad uno spettacolo già prenotato, per consentire ad altre classi di subentrarvi. In caso di disdetta delle prenotazioni per cause che non siano di forza maggiore, la Fondazione I Teatri si riserverà la facoltà di non soddisfare più nel futuro nessuna richiesta proveniente da scuole che non si siano attenute a queste indicazioni. Ricordiamo che al momento della prenotazione è necessario avvertire se nella classe che intende partecipare allo spettacolo vi siano bambini portatori di handicap (specie se in carrozzina) per poter garantire loro posti idonei e facilmente accessibili. Nel caso di forte richiesta, laddove possibile, gli spettacoli previsti con recita unica alle ore 10 potranno essere proposti in replica alle 9 e 10,30 : vi invitiamo a segnalare da subito nella vostra prenotazione la preferenza d orario. Prima di prenotare vi invitiamo a verificare la disponibilità dei trasporti, se prenotati direttamente dalla scuola, ed il possesso di tutte le autorizzazioni necessarie all uscita. trasporti TIL offre la possibilità di trasporto con tariffa convenzionata. Il prezzo dipende dal numero di persone trasportate e dalla distanza. E possibile, nella scheda di prenotazione, richiedere il servizio di trasporto. Sarà nostra cura organizzarlo. l accesso a teatro Gli spettacoli iniziano alle ore 10,00 se è prevista una sola replica. In caso di doppia recita gli spettacoli iniziano alle ore 9,00 e 10,30 (ad eccezione di Nabucco che inizia alle 9,00 e 11,00). E necessario che le scolaresche arrivino con 15 minuti d anticipo, per consentire un

7 agevole accesso in sala, per evitare spiacevoli code alla cassa e per garantire l inizio puntuale delle rappresentazioni. La biglietteria del Teatro sarà aperta a partire da 30 minuti prima dell inizio della rappresentazione. L assegnazione dei posti segue il criterio delle fasce d età, per cui le diverse classi verranno fatte accomodare nei settori più rispondenti all età dei bambini/ragazzi. In alcuni casi, su indicazione delle compagnie, sarà possibile al termine dello spettacolo fermarsi alcuni minuti a dialogare con gli attori e familiarizzare con gli oggetti di scena. Tale possibilità verrà comunicata il giorno stesso dello spettacolo. i costi I biglietti hanno un costo unico di euro 5 Fanno eccezione gli spettacoli Nabucco ( 8 comprensivo di libretto per ogni partecipante), Nabuccolo ( 6 comprensivo di libretto per ogni partecipante). Gli insegnanti e gli accompagnatori hanno diritto alla gratuità nei limiti delle effettive necessità di custodia dei bambini. Il pagamento dei biglietti e del costo eventuale del trasporto avverrà la mattina stessa dello spettacolo. Vi invitiamo a preparare l importo esatto, possibilmente in modo che il conteggio sia rapido (ad esempio non tutto in monete da 1 euro ), e di recarvi in biglietteria appena arrivate per l emissione dei biglietti. l informazione Le schede degli spettacoli presenti in questo opuscolo sono necessariamente sintetiche; potete trovare maggiori approfondimenti, foto, video, links, schede didattiche e quant altro le compagnie hanno messo a disposizione sul sito nella sezione Scuole Università. Sul sito troverete un area download dove scaricare questa pubblicazione e i moduli di prenotazione. Ogni variazione di programma e nuovo materiale verrà tempestivamente messo on line così come l aggiornamento in tempo reale delle disponibilità di posti per ogni singolo spettacolo. Ci potete sempre raggiungere telefonicamente tutte la mattine dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore ai numeri per qualsiasi richiesta o chiarimento. Gli spettacoli sono adatti per un pubblico di qualsiasi età. Per ogni singola proposta viene indicata una fascia di età come suggerimento per una migliore comprensione e partecipazione. Vi invitiamo a contattarci e iscrivervi alla nostra mailing list per essere sempre informati su tutte le attività rivolte al mondo della scuola ed ai giovani.

8 Lunedì 29 novembre, martedì 30 novembre 2010 Teatro Ariosto, ore Giallo Mare Minimal Teatro accadueo testo e regia Vania Pucci immagini eseguite dal vivo Licio Esposito luci ed allestimento Lucio Diana tecnico audio e luci Roberto Bonfanti con Vania Pucci e Lici Esposito età: 3-10 anni tecnica: teatro d attore e immagini durata: 1 ora L acqua è un bene prezioso, è come l oro, bisogna averne cura! Ha anche la nostra memoria, l acqua sa tutte le storie del mondo, perché l acqua è l origine del mondo. Si raccontano otto piccole storie originali sull acqua.la colomba che cerca di scappare dall acqua del diluvio universale la balena che si ammala per aver ingoiato un sacchetto di plastica.la goccia della sorgente imprigionata in una bottiglia..il deserto che sotto la sabbia nasconde il mare l iceberg che si scioglie. Accadueò riesce a far interagire i differenti linguaggi: Licio Esposito, artista multimediale presente nel cast dello spettacolo, utilizza una particolare macchina scenografica. Una video camera riprende un piano colmo di sabbia che le sue mani scolpiscono, modellano disegnano con straordinaria abilità. Queste forme tramite la videoproiezione diventano la scenografia dove l attrice si muove e racconta. Il Giallo Mare Minimal Teatro, compagnia di teatro ragazzi di Empoli tra le più innovative dell ultima generazione. Fin dalla sua nascita ha costantemente seguito un percorso di ricerca drammaturgica e scenica incentrata sul recupero di certi aspetti della tradizione teatrale, riletta a volte in modo originale con gli strumenti della contemporaneità. Il Giallo Mare Minimal Teatro è sempre stato un punto d incontro e coagulo fra artisti che provengono sia dal mondo del teatro che da svariate discipline comunicative, come le arti plastiche e visive, la scena elettronica, il mondo del video e della musica.

9 Mercoledì 1, giovedì 2 dicembre 2010 Teatro Cavallerizza, ore L asina sull isola al signor rodari testi di Gianni Rodari di e con Katarina Janoskova e Paolo Valli disegni di Emanuele Luzzati Età: 3-8 anni Tecnica: teatro d ombre e d attore durata: 55 minuti Al signor Rodari è un viaggio attraverso alcune celebri favole e filastrocche di Gianni Rodari, uno spettacolo composto da piccole storie che si rincorrono sulla scena, dentro e fuori poetici spazi d ombra, che grazie anche alle delicate figure di Emanuele Luzzati sanno catturare piccoli grandi e grandi piccoli. Due personaggi arrivano con le loro torce e scoprono una soffitta immaginaria. Le piccole luci illuminano i particolari di vecchi oggetti: qualche libro, una bacinella, un ombrellino, un vecchio box da bambino, cornici vuote, cesti... e tutto questo pian piano si riempirà di favole e di immagini d ombre colorate. Così la bacinella diventerà un mare immenso, dove si tuffa Alice Cascherina, che desidera ardentemente diventare una stella marina, il vecchio box si trasforma in un giardino fiorito, nel quale si rifugia Pulcinella, stanco di essere solo una marionetta, durante la sua fuga verso la desiderata libertà; l ombrellino è testimone di una giornata tempestosa, piena di pioggia e di arcobaleni, e infine un vecchio giornale porta la notizia di una volpe molto furba che ha scelto un modo singolare per guadagnarsi la vita. La compagnia teatrale L Asina sull isola nasce nel 1996, dall incontro tra due artisti accomunati da esperienze maturate in più di dieci anni di attività professionale, a livello europeo, nel campo del teatro di figura e parola. Anche se concepito come libero gioco multimediale, il linguaggio espressivo che la compagnia adotta, si fonda principalmente sulle tecniche del teatro d ombra. Katarina Janoskova proviene dall esperienza di teatro di figura centroeuropea, mentre la formazione artistica di Paolo Valli è legata soprattutto al rapporto professionale con la compagnia piacentina Teatro Gioco Vita all interno della quale matura l esperienza del teatro d ombre.

10 Lunedì 13 dicembre 2010 Teatro Ariosto, ore Accademia perduta - Teatro Stabile d Arte Contemporanea la cicala e la formica Liberamente tratto da La cicala e la formica di La Fontaine di Claudio Casadio e Giampiero Pizzol con Maurizio Casali, Mariolina Coppola scene Maurizio Bercini regia Claudio Casadio Età: 3-10 anni Tecnica: teatro d attore con musica e canzoni Durata: 1 ora Questi due piccoli animali, simbolo dell ozio e del lavoro sono tra i più famosi al mondo grazie anche alla popolare favola di La Fontaine. Tra le due amiche/avversarie si snoda il filo di una avventurosa storia, comica e saggia, antica e moderna, piena di incontri e scontri, di sorprese e paure sul filo dei versi e delle rime con cui è scritto il testo. Cicala e formica diventano veri e propri personaggi prendendo corpo e acquistando una personalità quasi umana. La cicala non è soltanto una oziosa perditempo, ma ha un autentico talento artistico : è una giovane cantate che tiene concerti sui prati e sulle spiagge della Riviera! Mentre la formica che ha una mentalità più realistica, si occupa del posto di lavoro, della casa e delle piccole gioie e dolori del quotidiano. Da questa diversità di visoni emerge un modo differente di affrontare ogni problema e quindi un diverso modo di parlare e agire. Tra le due protagoniste si insinua una terzo personaggio : il Calabrone. È un impresario, un affarista senza scrupoli che ben rappresenta le facili tentazioni del mercato e del facile successo: sfrutterà e illuderà la Cicala per poi abbandonarla squattrinata e sola al gelo dell inverno. Sarà la formica a dover scegliere se chiudere la porta alla sfortunata compagna o tentare di salvarla. Accademia Perduta/Romagna Teatri, oggi Teatro Stabile d Arte Contemporanea diretto da Ruggero Sintoni e Claudio Casadio, viene fondata da un gruppo di giovani attori nel 1982 come Compagnia di Teatro Ragazzi. Dal momento della sua fondazione a oggi Accademia Perduta è impegnata in una intensa e fertile attività di produzione di spettacoli per ragazzi, spettacoli contraddistinti dall attenzione al fantastico, all immaginario, al coinvolgimento emotivo degli spettatori.

11 Mercoledì 15 dicembre 2010 Teatro Cavallerizza, ore Teatro dell Orsa rodarissimo fonti Favole al telefono e Tante storie per giocare, di Gianni Rodari attrice e autrice del testo teatrale Monica Morini pianista Cristina Debbi collaborazione artistica Bernardino Bonzani scenografie e oggetti Franco Tanzi Età: da 5 a 9 anni Tecnica: Teatro di narrazione, oggetti e musica dal vivo Durata: 55 minuti Il ragionier Bianchi, agente di commercio sei giorni su sette, è impegnato a girare l Italia intera, ma al telefono, ogni sera, narra una favola alla propria bambina. I protagonisti delle sue storie sono tutti in viaggio: chi come Giovannino Perdigiorno finisce nel paese con le esse davanti, chi come Pulcinella viaggia nel paese dei gatti e chi come Alice cascherina cade ovunque, anche in mare. Ai piccoli uditori, i narratori consegnano miracoli di invenzione tratti dalle Favole al telefono e da Tante storie per giocare di Gianni Rodari. Girandole di parole, immagini e colori, per raccontare favole che hanno per protagonisti nasi che se ne vanno, bambini trasparenti, palazzi costruiti per essere rotti e scannoni che, invece di sputar fuoco e far la guerra, la disfano. Le favole diceva Gianni Rodari servono all uomo intero o meglio ancora a completare l uomo. Accompagna la narrazione la musica dal vivo eseguita dalla pianista Cristina Debbi. L associazione Teatro dell orsa, fondata dagli attori, registi e autori Monica Morini e Bernardino Bonzani, porta avanti un percorso artistico e di ricerca sulla narrazione e sul recupero della memoria storica e civile. Gli spettacoli del Teatro dell orsa nascono da una ricerca sui linguaggi teatrali e sui materiali storici e di memoria. Prendono vita e forma grazie al continuo intrecciarsi con il lavoro di ricerca musicale dei musicisti che collaborano in fase drammaturgica ed eseguono dal vivo le musiche. Il gruppo, soprattutto nell ambito del teatro ragazzi, si avvale della collaborazione con Teatro Immagine di Franco Tanzi, mimo, regista, scenografo e costruttore di macchine teatrali, che per il teatro dell orsa firma le animazioni con marionette, burattini e il teatro d ombre.

12 Lunedì 10 gennaio 2011 Teatro Ariosto, ore Teatrino dell Erbamatta aladino e il genio della lampada Dall omonimo racconto della raccolta delle Mille e una notte di e con Daniele Debernardi sagome di Rosalba Marsala, Lucia Giorgio, Leda Cupelli regia Anna Damonte Età: 3-8 anni Tecnica: attore, pupazzi animati a vista, teatro d ombre Durata: 1 ora La magia che avvolge il mistero della lampada magica e del suo genio diventa la fortuna del giovane protagonista che, per raggiungerla, compie un viaggio nel profondo delle viscere di una caverna. Grazie a particolari scenografie lo spettatore fanciullo e l adulto sprofondano sempre più all interno della storia seguendo un viaggio immaginario al centro della terra: dalla Casbah dove vive la povera famiglia di Aladino al bosco e fino alla caverna Dopo aver raggiunto il punto più oscuro c è la rinascita: si torna indietro fino a raggiungere nuovamente la Casbah, la reggia del sultano Sinan Gapudan Pascià e l amore di Raggio di Sole. I temi prevalenti sono la libertà, la giustizia, l uguaglianza e il Genio protagonista cerca, infatti, e ottiene la propria libertà. Le scenografie sono in legno dipinte ad olio, seguendo le tavole iconografiche della cultura persiana, i personaggi turchi arabi persiani sono rappresentazioni di popoli e culture mediorientali; le musiche rappresentano invece la tradizione occidentale dell America del Nord (New Orleans) con utilizzo di solo strumenti a fiato della famiglia degli ottoni. Attraverso l unione di due culture così differenti l uomo, in un magico equilibrio, arriva a considerarsi un cittadino del mondo. I protagonisti sono tutti grandi pupazzi animati a vista dal narratore che dà vita e voce, mescolando il teatro d ombre (tipico del mondo orientale) al movimento delle scenografie che formano 12 ambienti totalmente diversi nell arco di un ora di spettacolo. Il Teatrino dell Erbamatta nasce ufficialmente nel 1988 dopo un periodo di studio e formazione iniziata nel 1982 con la scuola di recitazione organizzata dal Piccolo Teatro di Savona. Il lavoro svolto con Giorgio Gallione, Enrico Bonavera, Massimo Meschiulam, Mauro Pirovano ed altri attori del teatro stabile di Genova, sono le basi per iniziare le prime esperienze in diverse compagnie teatrali. Attualmente il Teatrino dell Erbamatta è una compagnia riconosciuta dell E.T.I. (ente teatrale italiano) e svolge i suoi spettacoli in tutto il territorio nazionale.

13 Giovedì 13 gennaio, venerdì 14 gennaio 2011 Teatro Cavallerizza, 0re 9.00 e ore Il Baule Volante il sogno di tartaruga Una fiaba africana testo Liliana Letterese regia Andrea Lugli musiche Mauro Pambianchi e Stefano Sardi pupazzi Chiara Bettella, Liliana Letterese, Andrea Lugli Età: 4-10 anni Tecnica: Teatro d attore e pupazzi animati a vista Musica dal vivo su strumenti etnici Durata: 1 ora Tartaruga fece un sogno. Sognò un albero che si trovava in un luogo segreto. Sui rami dell albero crescevano tutti i frutti della terra: banane, datteri, noci di cocco, meloni, miglio, patate dolci, manioca e tanti altri. Tartaruga raccontò il suo sogno agli altri animali, ma tutti risero. E solo un sogno, dicevano. No, replicò Tartaruga, sono sicura che esiste davvero. Andrò da Nonna Koko e lei saprà dirmi dove cresce. Aspetta! Andrò io, tu sei troppo lenta!, disse la scimmia. E si mise in viaggio. Ma ai sogni occorre credere fino in fondo perché si avverino. E soprattutto non bisogna avere fretta! Tartaruga tutto questo lo sa molto bene. E Tartaruga aspettò con la sua nota pazienza, così alla fine... Il racconto di questo albero meraviglioso viene dall Africa, un continente che tutti sogniamo, una terra che immaginiamo piena di colori, di suoni e ritmi, di una natura esuberante e vitale. Ed è così che vogliamo raccontare la storia, con vivacità e tanta musica, come in un sogno. I protagonisti sono gli animali della savana, rappresentati da pupazzi animati a vista. Le musiche sono eseguite dal vivo su ritmi e strumenti africani, con tutta la loro carica di energia, capace di coinvolgere gli spettatori di tutte le età. Lo spettacolo Il sogno di Tartaruga ha vinto il Premio Maria Signorelli 2008/9, assegnato dal pubblico della rassegna nazionale Oltre la scena al Teatro Verde di Roma. L Associazione Teatrale Otiumetars - Il Baule Volante nasce nel 1993 come gruppo di teatro di ricerca e dal 1994 opera professionalmente ed in forma esclusiva nel settore del Teatro Ragazzi. Prende parte a festival di teatro d attore, di narrazione e di teatro di figura di rilevanza nazionale ed internazionale. Partecipa annualmente con i suoi spettacoli a rassegne di teatro per le scuole e per le famiglie su tutto il territorio italiano. Le tecniche utilizzate negli spettacoli sono diverse, dal teatro d attore a quello di figura, a quello di narrazione, ma sempre con l intendimento di ricercare un teatro per ragazzi che non abbia confini d età.

14 Martedì 18 e mercoledì 19 gennaio 2011 Teatro Cavallerizza, ore 9.00 e ore Roberto Anglisani l avventura di nino testo e regia di Roberto Anglisani Età: dai 3 a 7 anni Tecnica: teatro d attore e di narrazione Durata: 55 minuti È la storia di un bambino che per non essere stato attento alle indicazioni della mamma, si perde nel regno di una strega che vuole mangiarlo (naturalmente). La paura aguzza l ingegno e Nino riuscirà a sfuggirle ritornando felice dalla sua mamma. Il tema, presente in molte fiabe classiche è quello della paura e della lotta contro di essa. Nel finale di questa storia il protagonista chiederà un ultimo aiuto anche ai piccoli spettatori per sconfiggere definitivamente la strega. All origine del racconto orale ci sono le storie di paura. Queste sono molto importanti perché hanno il pregio di scatenare forti emozioni in chi le ascolta, di essere coinvolgenti ed appassionanti a tutti i livelli, anche quello fisico. Le storie di paura come L avventura di Nino sono molto amate dai bambini perché ascoltandole possono fare la stessa esperienza del protagonista. Possono credere davvero di essere inseguiti dalla strega cattiva, possono stare fisicamente accaanto a Nino quando cercherà di salvarsi, e infine parteciperanno alla distruzione della strega con un grido forte, tutti insieme, un grido che diventa catarsi e segna la liberazione del male e la distruzione definitiva della strega cattiva. Roberto Anglisani nasce a Taranto nel Inizia la sua formazione nella Comuna Baires nel 1977 e con questa partecipa ad alcuni importanti festival internazionali. Prosegue la sua formazione partecipando ad alcuni stages con J.Grotowskj e i suoi attori, presso il CRT a Milano. Nel 1980 frequenta la scuola di R.Manso a Milano. Nel 1985 vince una borsa di studio della C.E.E. che da inizio ad un periodo di formazione di alcuni anni con Dominic De Fazio (Actor Studio, New York). Ha inoltre frequentato la Scuola di Animazione del Piccolo Teatro di Milano. Nel 1989 collabora con Marco Baliani al progetto STORIE, iniziando un percorso sulla narrazione orale che lo porterà a creare narrazioni singole e a partecipare a numerosi progetti sul teatro di narrazione. Ha lavorato con diverse compagnie come attore e regista, partecipando anche a diversi Festival Internazionali di Narrazione. Ha vinto il premio nazionale Stregatto con varie produzioni, sia come attore narratore che come responsabile della regia. Attualmente si occupa della formazione di giovani attori nello Studio Laboratorio dell Attore di R.Manso a Milano.

15 Lunedì 24 gennaio 2011 Teatro Ariosto, ore Tam TeatroMusica anima blu dedicato a Marc Chagall con Flavia Bussolotto, Marco Tizianel ideazione Michele Sambin, Flavia Bussolotto musiche Enzo Carpentieri, Michele Sambin, Kole Iaca regia, scene e immagini Michele Sambin Età: 5-10 anni Tecnica: teatro d attore con videoproiezioni Durata: 1 ora Gli esseri umani volano e dall alto guardano e sognano, piangono, sorridono. Gli oggetti ricordano. Gli animali hanno un loro silenzio, che è un sentire particolare. Chagall. Siamo partiti dai sui quadri per compiere un viaggio nella poetica di un pittore che ci emoziona. Tematiche quali la nascita, l amore, la solitudine, la città, la festa, il circo, la guerra, la morte emergono dall interiorità di un poeta-pittore e prendono forma in icone che fanno pensare ai sogni. Cavalli, galli, capre, pesci, asini volanti, agnelli, gatti e mucche. Gli animali ci guardano. E insieme agli animali, innamorati, angeli, violini, acrobati, musicisti. E la città, immobile. Il tempo, immobile. Ci siamo immersi nel mondo iconografico di Chagall per farne emergere un racconto che ha dato tempo e sviluppo alla pittura, un mondo silenzioso ha così trovato la sonorità. L incontro tra i corpi dei due attori e le immagini pittoriche avviene all interno di un dispositivo scenografico che consente la realizzazione di figure ibride tra il reale e il fantastico. La videoproiezione è un terzo attore che dialoga con i corpi veri e crea suggestioni visive riuscendo a coniugare i due piani. Il ritmo e la musicalità del gesto in forma coreografica colmano ciò che manca alla pittura per essere teatro. Ogni oggetto, animale, essere umano nella pittura di Chagall è icona e in quanto tale significa. Significa quello che ogni sguardo a contatto con essa è capace di evocare lo sguardo di un bambino, come quello di un adulto. Spettacolo vincitore del Premio Eolo Awards 2008 per il miglior spettacolo di Teatro Ragazzi Italiano e del Premio Festival Feten 09 - Gijon (Spagna) per la migliore scenografia Tam Teatromusica, formazione artistica fondata nel 1980 da Michele Sambin, con Laurent Dupont, e Pierangela Allegro, è compagnia di produzione e progetto votata al rinnovamento del linguaggio teatrale. Riconosciuta a livello nazionale come una delle voci più autorevoli nel campo della ricerca e sperimentazione, ha ottienuto ampi riconoscimenti anche a livello internazionale ricevendo inviti a rappresentare le proprie opere in importanti manifestazioni europee. Dalla data di fondazione attua con continuità una poetica che è incrocio e sinergia dei linguaggi visivi e musicali e che si concretizza in produzioni teatrali rivolte sia all area dell infanzia che del teatro contemporaneo.

16 Mercoledì 26 gennaio, giovedì 27 gennaio 2011 Teatro Cavallerizza, ore 9.00 e ore Cà Luogo d arte storie fruttuose Tratto da Zuppa di sasso e Il piccolo bruco mai sazio di Marina Allegri regia Maurizio Bercini con Alberto Branca e Francesca Grisenti scenografia Maurizio Bercini, Donatello Galloni, Silvia Spagnoli luci Maurizio Bercini musiche Paolo Codognola costumi Giuseppina Fabbi Età: 3-8 anni Tecnica: teatro d attore Durata: 1 ora Lo spettacolo, liberamente ispirato al Piccolo Bruco Mai Sazio ed a Zuppa di Sasso ha una struttura semplice e visionaria. Pochi elementi in scena; un albero, due casine, un baule, una pentola, un tappeto coloratissimo, permettono ai due attori di concentrarsi sulla narrazione. Il libro, oggetto di scena privilegiato, viene di volta in volta, letto, usato come nascondiglio, consultato contro le paure e le incertezze, accarezzato, sporcato. Il lavoro, pensato per i piccolissimi ed i loro educatori, ha come tema centrale il cibo, o meglio l importanza del nutrimento del corpo e dell anima. Così, una zuppa preparata partendo dal sasso di un vecchio lupo, può insegnare che, superando le paure e i pregiudizi mangiare insieme ha un valore importante ed educativo; un piccolo bruco affamato e irriverente richiama all indulgenza verso chi ha bisogno di cibo e pazienza per trasformarsi in farfalla. Soprattutto lo spettacolo porta l attenzione sul libro, e sulle storie, fonte inesauribile di saggezza per sconfiggere le paure ed appassionarsi alla vita, nostra e altrui. Cà Luogo d Arte è un associazione culturale costituitasi nel 2002 e formata da un gruppo di professionisti dello spettacolo: registi, scenografi, drammaturghi, attori e musicisti. Tra i suoi fondatori Maurizio Bercini, regista e scenografo dei più interessanti spettacoli che il teatro ragazzi abbia mai prodotto in Europa, vincitore di numerosi premi e direttore artistico dell associazione; Marina Allegri, scrittrice e drammaturga, Alberto Branca attore e direttore artistico di teatri municipali e rassegne e Patrizio Dall Argine, attore, scenografo, pittore e burattinaio. Cà Luogo d Arte ha vinto diversi premi sia come miglior compagnia di burattinai d Italia sia per le sue produzioni.

17 Mercoledì 2 febbraio, giovedì 3 febbraio 2011 Teatro Cavallerizza, ore 9.00 e ore Teatro Gioco Vita cane blu tratto da Chien Blue di Nadja adattamento teatrale Nicola Lusuardi, Fabrizio Montecchi regia Fabrizio Montecchi scene Nicoletta Garioni sagome Nicoletta Garioni, Federica Ferrari (dai disegni di Nadja) musiche Michele Fedrigotti costumi Sara Bartesaghi Gallo Età: 3-7 anni Tecnica: teatro d ombre durata: 50 minuti Quale bambino non ha mai sognato d avere un cane che dorme con lui, che veglia su di lui e lo protegge? Cane Blu non è un cane come gli altri. Arriva da un dove che non si sa dov è e da un tempo che sembra senza tempo. Questo lo rende libero, potente e misterioso. Ma Cane Blu è anche docile e mansueto e questo ne fa il protettore, l amico, il confidente di Carlotta. Tra Cane Blu e la bambina nasce un amicizia segreta, fatta soprattutto di silenzi e tenerezze, interrotta solo dalla madre che, una volta scoperto il legame tra i due, impedisce alla bambina di accoglierlo e di frequentarlo. Ma Cane Blu continua a vegliare su Carlotta e nel momento del pericolo la salva, difendendola dall attacco dello Spirito del bosco nel quale la bambina si era persa. Questa storia, all apparenza semplice e lineare, è in realtà pervasa da qualcosa di grande e misterioso che la rende ricca di pathos e di tensione. Cane Blu ci racconta l universo più intimo e contrastato del bambino e del fantastico che si fa presenza quotidiana, che s insinua nelle nostre vite e ci accompagna in momenti importanti della nostra esistenza. Con questa produzione Teatro Gioco Vita continua il suo viaggio nel mondo del libro illustrato per bambini scegliendo un autrice connotata per l originalità dei suoi temi e delle sue illustrazioni. L opera di Nadja rappresenta sicuramente un occasione per Teatro Gioco Vita per evolvere ulteriormente il proprio linguaggio delle ombre e sviluppare nuove forme rappresentative ed espressive per il pubblico dei più piccoli. Teatro Gioco Vita nasce nel 1971, tra le prime realtà in Italia ad essere protagonista del movimento dell animazione teatrale. Teatro Gioco Vita grazie all animazione ha saputo dare un contributo originale alla nascita del teatro ragazzi, con il suo modo peculiare di fare, di intendere e di vivere il teatro, i rapporti, la ricerca e la cultura che lo ha caratterizzato fin dalle prime esperienze. Uno stile che, pur nei cambiamenti di struttura, linguaggio e poetica attraversati in questi anni, è sempre rimasto una costante nei confronti del pubblico, dei collaboratori, dei coproduttori.per la sua poliedrica attività, Teatro Gioco Vita ha ottenuto nel 2008 il Premio della Critica Promosso dall A.N.C.T. (Associazione Nazionale dei Critici di Teatro).

18 Lunedì 7 febbraio 2011 Teatro Ariosto, ore 9.00 e ore Fondazione Teatro dell Archivolto giulio coniglio e gli amici per sempre di Nicoletta Costa riduzione teatrale e regia Giorgio Scaramuzzino con Elena Dragonetti, Alessandro Marini, Vincenzo Zampa musiche Paolo Silvestri Età: 4-8 anni Tecnica: teatro d attore, canzoni dal vivo, pupazzi, video-animazioni Durata: 55 minuti Giulio Coniglio è timido e generoso, ovviamente come tutti i conigli un po pauroso, con lunghe orecchie pelose e una grande passione per le carote. Vive in una foresta con gli amici Tommaso, un topo pigro e pasticcione, e Caterina, un oca molto saggia, con cui adora condividere le proprie angosce e con i quali vive tante colorate avventure. Lo spettacolo si sviluppa su due livelli: la parte della narrazione delle avventure di Giulio Coniglio (attraverso l uso dei pupazzi) e la parte delle storie personali degli interpreti, che nascono da un lavoro di improvvisazione. Nicoletta Costa attraverso le scene, le canzoni dal vivo, i pupazzi, e le video-animazioni ha cercato di ricreare in teatro la stessa dimensione dell illustrazione originaria delle storie di Giulio Coniglio. Il tema principale dello spettacolo è l amicizia. La scoperta delle prime amicizie alla scuola dell infanzia, il libro come amico, l amico immaginario, le litigate tra amici... Quando la parola compagno viene sostituita con la parola amico? Quando si è traditi dall amico? La solitudine del bambino rispetto alle esperienze del passato. La condivisione dei giochi e dei giocattoli. Il Teatro dell Archivolto diretto da Pina Rando e con la direzione artistica di Giorgio Gallione nasce a Genova nel 1986, rifondandosi sulle basi dell originale formazione del Dal 1993 Giorgio Scaramuzzino attore, regista e autore di testi teatrali e di narrativa per l infanzia diventa responsabile del settore Ragazzi ed Educazione al Teatro: da questo momento specifica attenzione viene rivolta al mondo della scuola. Nell intendere il teatro come importante strumento di crescita formativa, educativa e culturale, il Teatro dell Archivolto si è impegnato nel corso degli anni su due versanti: quello delle attività di studio e aggiornamento rivolte agli insegnanti e quello della produzione di spettacoli e organizzazione di rassegne rivolte ad un pubblico di giovani dai più piccoli ai più grandi.

19

20

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi. Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO

Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi. Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO Comune di Rimini Direzione dei Servizi Educativi Scuola infanzia Arcobaleno PROGETTO DIDATTICO SCUOLA INFANZIA ARCOBALENO PROGETTO DIDATTICO PREMESSA L azione del documentare necessita sempre di una fase

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

www.maestramary.altervista.org

www.maestramary.altervista.org Premessa ed obiettivi Il progetto "dietro le quinte" La drammatizzazione è la forma più conosciuta e diffusa di animazione nella scuola. Nell'uso più comune con il termine drammatizzazione si intendono

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

C era una volta. Fiabe in rima

C era una volta. Fiabe in rima C era una volta Fiabe in rima Ed ora le fiabe. Perché non trasferire in rima le fiabe conosciute? Non tutte naturalmente, quelle che i bambini conoscevano, quelle che amavano di più, quelle che più sollecitavano

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

OGGETTO Proposta Spettacoli

OGGETTO Proposta Spettacoli O n a r t s d i Soc.Coop.Artemente Via Ronchi 12, Ca tania Fax 095.2935784 Mobile 320 0752460 www.onarts.net - info@onarts.net OGGETTO Proposta Spettacoli Con la presente siamo lieti di presentarvi le

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Relazione finale sul Progetto didattico: Giochiamo con la fiaba per

Relazione finale sul Progetto didattico: Giochiamo con la fiaba per Premessa. Relazione finale sul Progetto didattico: Giochiamo con la fiaba per Il percorso didattico realizzato è parte integrante di un progetto interculturale, Girotondo intorno al mondo, la cui tematica

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica DIREZIONE ARTISTICA ISMAEL IVO Choreografic Collision è un laboratorio di ricerca. È un percorso di formazione per stimolare

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli