Web-Mobile-GIS e Open Data geografici: due casi di studio pratici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Web-Mobile-GIS e Open Data geografici: due casi di studio pratici"

Transcript

1 Web-Mobile-GIS e Open Data geografici: due casi di studio pratici Gianfranco Di Pietro (Geofunction Srls - Fabio Rinnone (Geofunction Srls - Introduzione Definiamo WebGIS l'estensione web degli applicativi nati e sviluppati per gestire la cartografia numerica. La principale finalità di un WebGIS è la comunicazione e la condivisione con altri utenti di informazioni georiferite. Tuttavia, la recente spinta verso i sistemi mobile, dovuta alla crescente necessità di condividere e scambiare le informazioni ovunque ci si trovi - e non necessariamente attraverso una postazione fissa - ha promosso lo sviluppo di applicativi orientati a dispositivi mobile, detti appunto Web-Mobile-GIS. Realizzare un Web-Mobile-GIS Un Web-Mobile-GIS è un applicativo software che consente la consultazione di informazioni geografiche in situ, su dispositivi mobili di largo consumo dotati di sistemi di posizionamento e connessi ad Internet. Associazione OpenGeoData Italia 31

2 Il processo di realizzazione di un Web-Mobile-GIS comporta diverse fasi che possiamo riassumere in tre punti principali: pre-elaborazione dei dati; creazione del database cartografico; implementazione delle applicazioni software. Pre-elaborazione dei dati Durante la prima fase, i dati geografici e spaziali, provenienti da diverse fonti e aventi datum differenti, devono essere opportunamente trasformati per un utilizzo GIS-ready. In questa fase possono essere utilizzati applicativi GIS open source, quali ad esempio Quantum GIS oppure dei software proprietari in grado di gestire e processare i dati che si vogliono utilizzare. Creazione del database cartografico I dati geografici in ambito GIS vengono organizzati in due diverse famiglie di formati: dati di tipo RASTER e dati di tipo VETTORIALE. Essi a loro volta si suddividono ciascuno in base a diversi formati informatici, tipologie e caratteristiche di utilizzo. Per quanto riguarda i dati VETTORIALI, ai fini di un utilizzo ottimale all'interno di un Web-mobile-GIS, si suggerisce l'utilizzo di due formati: quelli basati su XML e quelli testuali. Entrambi sono realizzati da strutture file di tipo aggregato: esiste un solo file per l'intero dataset contenente le specifiche (geometrie e tabella attributi). I principali formati di rappresentazione basati su XML sono: - KML: Keyhole Markup Language; - GML: Geography Markup Language. KML è un linguaggio basato su XML, sviluppato da Keyhole, Inc. (società acquisita da Google nel 2004), usato per la gestione di dati spaziali su Google Earth e Google Maps. Oggi costituisce uno standard aperto riconosciuto dall'ogc (Open Geospatial Consortium). GML è invece una grammatica XML, anch'essa riconosciuta dall'ogc, che consente di esprimere e modellare oggetti geografici, permettendo di descrivere geometrie, features e coordinate. Associazione OpenGeoData Italia 32

3 I file di dati in questo formato possiedono estensioni del tipo.kml e.gml. I formati di rappresentazione testuali risultano facilmente manipolabili e sono adatti all'importazione in DBMS (Database Managment Systems). I principali formati utilizzati sono: - CSV: Comma-separated Values; - SQL: Structured Query Language. CSV è un formato testuale di file di testo, utilizzato tipicamente per l'importazione e l'esportazione di dati tabulari in fogli di calcolo elettronici. In questo formato ogni riga (record) è costituita da una linea di testo suddivisa in campi attraverso caratteri separatori, che definiscono la suddivisione in colonne. Il formato si adatta particolarmente all'importazione e all'esportazione in DBMS relazionali. I file di CSV possono avere estensioni.csv o.txt. Il formato SQL, basato sull'omonimo linguaggio standardizzato per i database relazionali, permette di definire schemi di database e tabelle, di gestirne i dati (inserimento, modifica e cancellazione), oltre che di interrogare i dati stessi. Il formato si adatta particolarmente alla gestione di database cartografici i cui attributi possono anche descrivere geometrie. I formati RASTER consentono invece la rappresentazione delle informazioni geografiche attraverso una matrice di pixel di forma quadrata o rettangolare: a ciascun pixel è associato un attributo che definisce le caratteristiche dell'elemento rappresentato. L'attributo rappresentato per ogni pixel può essere o singola informazione o un vettore di informazioni. Tipicamente un file raster è costituito da due blocchi: un'intestazione (header, contenente le informazioni su natura, struttura e dimensioni delle celle del file) e un blocco contenente la matrice dati; entrambi i blocchi sono inseriti in un unico file (struttura aggregata). Sovente le informazioni relative ai dati (metadati) contenute nell'header vengono inserite in un file diverso, aggiuntivo. Nel caso in cui vengono memorizzati i parametri di georeferenziazione della matrice dati in un file esterno, essi verranno inseriti in un file denominato world file. Il formato più diffuso per la rappresentazione di dati geografici raster è il GeoTIFF, ma altri formati tipicamente utilizzati sono PNG (Portable Network Graphics) e GIF (Graphics Interchange Format). Associazione OpenGeoData Italia 33

4 I dati cartografici raster, per essere resi fruibili agli utenti di applicativi Web- Mobile-GIS, devono essere pubblicati in server cartografici opportunamente configurati per un utilizzo in ambito web con servizi di mappa dedicati (WMS, WCS). Per la configurazione di tali server si può optare per le piattaforme MapServer o GeoServer. MapServer è un ambiente di sviluppo che consente il trattamento di informazioni geospaziali ed è utilizzato per la pubblicazione di servizi web conformi alle raccomandazioni dell'ogc. Geoserver, interamente sviluppato in Java, supporta i più diffusi standard OGC, ma permette anche un'interazione trasparente con client come Google Earth e altri software commerciali. Implementazione dell'app La terza fase di realizzazione di un Web-Mobile-GIS consiste, infine, nell'implementazione dell'app per dispositivi mobile. Le strategie di implementazione, in questo caso, possono essere differenti. Avremo, in particolare, le seguenti tipologie di APP: web-app: sviluppata interamente con tecnologie web (tipicamente HTML, Javascript, CSS), orientata all'utilizzo mediante i browser integrati nei dispositivi mobile; app nativa: sviluppata specificatamente per un sistema operativo mobile, utilizzando uno dei linguaggi di programmazione supportati dal particolare sistema operativo (Java, Objective C, C#, etc.); app ibrida: sviluppata con tecnologie web, installabile ed eseguibile nativamente sui principali devices (Android, ios, Windows Phone, etc.). Il vantaggio delle web-app consiste nella portabilità dell'app sulla maggior parte dei dispositivi e nei tempi di sviluppo, tipicamente più bassi. Inoltre esse non devono essere sottoposte al processo di valutazione del market ove verranno pubblicate, qualora sia previsto. Il vantaggio delle app native consiste invece nella possibilità che esse hanno di interagire con le features del dispositivo mobile e di poter essere pubblicate sui market ufficiali. Quest'ultima possibilità consente alle APP di poter garantire di una maggiore visibilità e diffusione tra gli utenti. Associazione OpenGeoData Italia 34

5 Il vantaggio delle app ibride consiste infine nella possibilità di realizzare applicazioni multi-piattaforma in maniera semplice, ma al tempo stesso pubblicabili sui diversi marketplace ufficiali. Caso di studio 1: local_id local_id è una APP per dispositivi Android che permette di valutare le performance urbanistiche e territoriali di aree metropolitane al fine di individuare la zona ideale secondo le aspettative dell'utente. La prima versione ufficiale rilasciata (v0.1) fa uso dei dati aperti del Comune di Milano, estrapolati dal portale dati.comune.milano.it. Le analisi territoriali sono state effettuate sfruttando le mappe di OpenStreetMap e gli Open Geo Data del Comune di Milano e della Regione Lombardia. I dati acquisiti ed elaborati, consistenti in punti di interesse e nel rating della zona in base alle proprie aspettative, sono stati poi rappresentati in mashup con le mappe di Google e con OpenStreetMap. Associazione OpenGeoData Italia 35

6 Scopo dell'applicazione è valutare la propria best zone in base alla personale local identity. La APP sviluppata è in grado di effettuare analisi di benchmarking in realtime tra elementi geografici rappresentanti i poligoni dei Nuclei di Identità Locale (NIL) di Milano. All'utente è lasciata la possibilità di agire sulle ponderazioni delle singole performance analizzate, attraverso una metodologia di input assistita. In particolare l'utente fornisce valori di input che rappresentano le proprie aspettative di nucleo di identità locale in termini di: sport: fare sport in centri sportivi, piscine e parchi pubblici; cultura: presenza di cinema, musei, teatri e sedi per le attività culturali; accessibilità: possibilità di accesso con i mezzi pubblici, collegamenti e fruibilità; tempo libero: presenza di diverse occasioni per il tempo libero; natura: un nucleo con tanto verde ed ecosostenibilità; istruzione: presenza di scuole ed istruzione; vivibilità: nucleo urbanisticamente accogliente. Associazione OpenGeoData Italia 36

7 Nella fase di pre-elaborazione dei dati, per ogni zona - denominata NIL - sono state calcolate attraverso geo-algoritmi del software QGIS le seguenti informazioni: presenza e consistenza dei servizi (aggregazione di info puntuali); analisi demografica della popolazione, attraverso i dati degli edifici (area, altezza, etc.) per ricavare le densità abitative; superfici disponibili per abitante per ogni attributo disponibile (superfici di parchi giochi, zone verdi, etc.). È stato quindi implementato un algoritmo di calcolo per il rating personalizzato del NIL che prevede la predisposizione di apposite matrici per i dati e per i 7 parametri di input (che rappresentano le aspettative dell'utente di NIL ideale). Successivamente vengono analizzate linearmente le performance dei singoli NIL e vengono calcolati punteggi pesati in base alle esigenze di input. Il punteggio finale è un vettore che viene utilizzato per il rating comparativo tra le zone. All'utente viene fornita una mappa tematica con delle colorazioni che evidenziano i luoghi e le zone con il miglior punteggio e quelli con il peggior risultato. L'operazione di calcolo e vestizione della mappa è dinamica e real time. Associazione OpenGeoData Italia 37

8 Implementazione local-id è un applicativo sviluppato per dispositivi Android, compatibile con le versioni 3.0 Honeycomb e successive. Per la rappresentazione delle matrici dei dati territoriali, utilizzate nella fase di analisi, si è fatto uso delle librerie JAMA (Java Matrix Package). JAMA offre un set di API di algebra lineare e fornisce classi a livello utente per la creazione e manipolazione di numeri reali e di matrici. Per la scelta del DBMS (Database Management System) si è optato per MySQL: proprietà di Oracle e rilasciato sia in licenza GPL che commerciale, supporta, a partire dalla versione , estensioni spaziali che consentono la generazione, la conservazione, l'analisi e l'interrogazione di elementi geometrici e spaziali. In particolare possono essere gestiti punti, linee, poligoni e la loro rappresentazione è in formato WKT (Well Known Text). Quest'ultimo è un linguaggio creato appositamente per rappresentare oggetti geometrici semplici (Geometry, Point, LineString, Polygon, etc.) e multi-geometrie, ovvero collezioni di geometrie (MultiPoint, MultiLineString, MultiPolygon, etc.). I dati immagazzinati nel database sono interrogati mediante appositi script PHP, implementati lato server, che restituiscono in output una loro estrapolazione in formato JSON (JavaScript Object Notation), un linguaggio basato su JavaScript, tipicamente usato per lo scambio di dati tra client e server. L'applicativo Android, mediante un opportuno parser JSON, implementato in linguaggio Java, estrapola le informazioni dal listato JSON affinché queste possano essere gestite da apposite librerie in grado di gestire efficientemente dati spaziali. Nel nostro caso si è fatto uso di JTS (Java Topology Suite), un framework open source, sviluppato da Vivid Solutions, Inc., che fornisce un set di API per la gestione di geometrie 2D. Esso mette inoltre a disposizione apposite classi per il parsing delle stringhe in formato WKT. Per quanto riguarda infine l'integrazione delle mappe sul dispositivo si è fatto uso delle librerie Google Maps Android API v2. Esse gestiscono autonomamente l'accesso ai server di Google Maps e consentono di rappresentare in una mappa punti, linee e poligoni, oltre che immagini sovrapponibili alla mappa di base. Associazione OpenGeoData Italia 38

9 Caso di studio 2: MobileMap Enna MobileMap Enna è una APP per dispositivi Android che permette di consultare ed interrogare su smartphone e tablet le cartografie e i dataset istituzionali della Provincia Regionale di Enna, attraverso il collegamento con i server WMS. Interfacciandosi con la posizione del dispositivo, offerta dal sensore GPS, permette la consultazione in situ delle cartografie, funzionalità molto utile per il supporto ai rilievi (surveing) o alle operazioni di controllo del territorio. Associazione OpenGeoData Italia 39

10 La APP consente anche la consultazione di informazioni di carattere turistico e naturalistico. La APP offre funzionalità di pan & zoom, geocoding, localizzazione, selezione ed interrogazione dei livelli. Implementazione Sono state adottate due differenti strategie di implementazione: web-app e app ibrida, quest'ultima disponibile per dispositivi Android. La web-app è sviluppata interamente con tecnologia web, è accessibile da qualsiasi dispositivo mobile ed è compatibile con la maggior parte dei sistemi operativi per smartphone e tablet dall'indirizzo Per lo sviluppo della web-app sono state utilizzate le seguenti tecnologie web: - OpenLayers; - jquery Mobile; OpenLayers è una libreria implementata in linguaggio Javascript, rilasciata in licenza open BSD 2-Clause License, che permette di visualizzare mappe interattive in browser web, consentendo di accedere, attraverso apposite API, a fonti di informazioni geografiche presenti in rete quali: - WMS: Web Map Service; - WFS: Web Feature Service; - Google Maps; - Bing Maps; - OpenStreetMap. jquery Mobile è un framework touch-optimized implementato in Javascript, derivato da jquery, ottimizzato per dispositivi mobile. Supporta la creazione di temi grafici personalizzati ed è progettato per la costruzione di interfacce user friendly. Associazione OpenGeoData Italia 40

11 La app ibrida è sviluppata sia con tecnologie web che nativamente. È implementata in linguaggio Java per dispositivi Android, di cui supporta tutte le versioni a partire dalla Froyo L'interfaccia web è implementata mediante OpenLayers e jquery Mobile. Inoltre, al fine di consentire l'interfacciamento tra il codice Javascript dell'interfaccia web con le componenti native del dispositivo, si è fatto uso di Apache Cordova., framework di sviluppo open source, distribuito in licenza Apache 2.0. Sviluppi futuri MobileMap Enna sarà prossimamente rilasciata in una versione interamente nativa, analogamente a quanto già realizzato con app simili (ad es. MobileMap Agrigento), sarà dotata di funzionalità di realtà aumentata, facendo uso, in questo caso, della piattaforma open source Mixare. Riferimenti Di Pietro G., Rinnone F. (2013). Web-mobile-GIS, la nuova frontiera di pubblicazione dei dati cartografici. In: Biallo G. (eds.) Dati Geografici Aperti Istruzioni per l'uso. QGIS Development Team (2013). Quantum GIS geographic information system. Open Source Geospatial Foundation Project. Google, Inc. (2010). KML Reference. https://developers.google.com/kml/documentation/kmlreference. Open Geospatial Consortium, Inc. (2008). KML. Open Geospatial Consortium, Inc. (2012). Geography Markup Language. Shafranovich Y. (2005). Common Format and MIME Type for Comma-Separated Values (CSV) Files. RFC 4180, October Atzeni P., Ceri S., Paraboschi S., Torlone R. (2009). Basi di dati. Modelli e linguaggi di interrogazione. Terza edizione. McGraw-Hill. Ritter N. (2000). GeoTIFF Format Specification. GeoTIFF Revision remotesensing.org/geotiff/spec/geotiffhome.html. Kropla, B. (2005). Beginning MapServer: open source GIS development. Apress. Associazione OpenGeoData Italia 41

12 Giannecchini S., Aime A. (2011). Geoserver, il server open source per la gestione interoperabile dei dati geospaziali. Atti della XV Conferenza Nazionale ASITA, novembre 2011, Reggia di Colorno. Hicklin, J., Moler, C., Webb, P., Boisvert, R. F., Miller, B., Pozo, R., Remington, K. (2012). Jama: A Java matrix package. nist. gov/javanumerics/jama. Du Bois, P. (2004). MySQL. Pearson Italia Spa. Open Geospatial Consortium, Inc. (n.d.). Well Known Text format. Bray, T. (2013). The JSON Data Interchange Format. Standard ECMA-404. Vivid Solutions, Inc. (2006). Java Topology Suite. Geofunction Srls (2013). local_id: where is your local identity? Provincia Regionale di Enna (2013). Open Data Territorio Enna. OpenLayers Contributors (2013). OpenLayers. The BDS 2-Clause License. Open Source Initiative. Clause. Open Geospatial Consortium, Inc. (2006). Web Map Server. Open Geospatial Consortium, Inc. (2010). Web Feature Service. Reid, J. D. (2012). jquery Mobile. O'Reilly Germany. Open Source Initiative. (2006). The MIT License. Apache Cordova Foundation (2012). Apache Cordova. https://cordova.apache.org/. Di Pietro G., Rinnone F., Casano G., Sferlazza E. (2013). MobileMap-Agrigento: gli OpenGeo-Data della Pubblica Amministrazione su smartphone. Atti della XVII Conferenza Nazionale ASITA, 5-7 novembre 2013, Riva del Garda. Gobbetti, D. (2011). mixare-augmented Reality Engine. Associazione OpenGeoData Italia 42

Dati Geografi i Aperti: istruzio i per l uso

Dati Geografi i Aperti: istruzio i per l uso Web-mobile-GIS, la nuova frontiera di pubblicazione dei dati cartografici Gianfranco Di Pietro (Geofunction srls - gianfrancodipietro@geofunction.it) Fabio Rinnone (Geofunction srls - fabiorinnone@geofunction.it)

Dettagli

La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source".

La realizzazione di WebGis con strumenti Open Source. La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source". Esempi di impiego di strumenti a sorgente aperto per la realizzazione di un Gis con interfaccia Web Cos'è un Web Gis? Da wikipedia: Sono detti WebGIS

Dettagli

WebGis Comune di Novara

WebGis Comune di Novara 1 / 12 Progetto GeoCivit@s 2 / 12 Premesse Con il presente documento si descrive sinteticamente la nuova applicazione personalizzata per la pubblicazione dei dati geografici. Tale documento contiene una

Dettagli

Uno strumento di base per la pubblicazione di dati geografici su Web

Uno strumento di base per la pubblicazione di dati geografici su Web Alveo WMS connector Uno strumento di base per la pubblicazione di dati geografici su Web Autori Francesco Marucci, Claudio Zoppellari Settore GIS Cooperativa Alveo, Territorio e geoinformatica via Guerrazzi,

Dettagli

GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture. Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it

GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture. Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it V lezione Prodotti e tecnologie GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture GIS e Geo WEB: piattaforme

Dettagli

GIS e dati - Breve Introduzione

GIS e dati - Breve Introduzione 44th Annual Conference of the Italian Operational Research Society (AIRO 2014) Como 2-5 September 2014 Polo Territoriale di Como Laboratorio di Geomatica GIS e dati - Breve Introduzione Marco Negretti

Dettagli

VII meeting utenti italiani di GRASS Genova, 23-24 febbraio 2006 MapServer e servizi web: introduzione e prime verifiche

VII meeting utenti italiani di GRASS Genova, 23-24 febbraio 2006 MapServer e servizi web: introduzione e prime verifiche VII meeting utenti italiani di GRASS Genova, 23-24 febbraio 2006 MapServer e servizi web: introduzione e prime verifiche Maria Antonia Brovelli maria.brovelli@polimi.it Marco Negretti marco.negretti@polimi.it

Dettagli

MobileMap-Agrigento: gli Open-GeoData della Pubblica Amministrazione su smartphone

MobileMap-Agrigento: gli Open-GeoData della Pubblica Amministrazione su smartphone MobileMap-Agrigento: gli Open-GeoData della Pubblica Amministrazione su smartphone Gianfranco Di Pietro (*), Fabio Rinnone (*), Giovanni Casano (**), Ernesto Sferlazza (***) (*) Geofunction Srls, via L.

Dettagli

Utilizzo dei geoservizi in QGIS

Utilizzo dei geoservizi in QGIS Introduzione a QGIS, software free & Open Source per la gestione di dati territoriali Genova, 27 marzo 2013 Cosa si intende per geoservizio? Un geoservizio permette la consultazione, l elaborazione e la

Dettagli

Strumenti GIS Open Source

Strumenti GIS Open Source Strumenti GIS Open Source gvsig C l a u d i o S c h i f a n i no strumento GIS Open Source in evoluzione Le origini del progetto Cosa è gvsig Quali sono le sue potenzialità di analisi dei dati Sviluppi

Dettagli

MapServer. Marco Negretti. Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.

MapServer. Marco Negretti. Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi. MapServer Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it Università degli Studi di Genova - 13/05/10 introduzione MapServer

Dettagli

ArcGIS. Server. Un Server GIS completo e integrato

ArcGIS. Server. Un Server GIS completo e integrato ArcGIS Server Un Server GIS completo e integrato ArcGIS Server Un Server GIS completo e integrato ArcGIS Server connette gli utenti all informazione geografica. Aziende di piccole e grandi dimensioni utilizzano

Dettagli

GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico

GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico Guida all'accesso ai Map Service WMS e WMTS con Q-GIS (v. 2.0) Versione 01 novembre 2013 Redazione Arpa Piemonte - Sistema Informativo

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE QUANTUM GIS

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE QUANTUM GIS Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE Titolo Guida all accesso dei Web Service mediante l utilizzo del software Quantum GIS. Autore

Dettagli

GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture. Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it

GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture. Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it III lezione Componenti e linguaggi GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture Vediamo un po Demo PostgreSQL

Dettagli

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Sergio Loddo, Luca Devola GFOSS - Cagliari, 27 febbraio 2009 Indice 1. Presentazione 2. Progetto 3. Architettura, metodologia

Dettagli

!!! Progettazione!e!sviluppo!del!DSS5WebGIS! Waves!Energy! !!!!!! M.!Pollino,!L.!La!Porta,!E.!Caiaffa! !!!!! Report!RdS/PAR2013/168!

!!! Progettazione!e!sviluppo!del!DSS5WebGIS! Waves!Energy! !!!!!! M.!Pollino,!L.!La!Porta,!E.!Caiaffa! !!!!! Report!RdS/PAR2013/168! Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ProgettazioneesviluppodelDSS5WebGIS WavesEnergy M.Pollino,L.LaPorta,E.Caiaffa

Dettagli

IL GPS IN BEEBOOK X CONVEGNO NAZIONALE GIT. Geosciences and Information Technologies

IL GPS IN BEEBOOK X CONVEGNO NAZIONALE GIT. Geosciences and Information Technologies X CONVEGNO NAZIONALE GIT Geosciences and Information Technologies SESSIONE STUDENTI IL GPS IN BEEBOOK Carlo Cesarini (laureando Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo") Mauro De Donatis (Università

Dettagli

Sistemi informativi geografici liberi ed open source

Sistemi informativi geografici liberi ed open source Sistemi informativi geografici liberi ed open source Paolo Cavallini cavallini@faunalia.it www.faunalia.it www.gfoss.it piazza Garibaldi, 5 56025 Pontedera PI 0587-213742 348-3801953 GIS e DSS Geographic

Dettagli

1.0.4. PostGIS. L'estensione geografica a PostgreSQL

1.0.4. PostGIS. L'estensione geografica a PostgreSQL 1.0.4 PostGIS L'estensione geografica a PostgreSQL Obiettivi Fornire una conoscenza di base su PostGIS dal punto di vista funzionale Presentare le principali interrogazioni SQL su oggetti PostGIS Fornire

Dettagli

Il Software Open Source per la Geomatica. Francesco Pirotti CIRGEO -Dipto TESAF

Il Software Open Source per la Geomatica. Francesco Pirotti CIRGEO -Dipto TESAF Il Software Open Source per la Geomatica Francesco Pirotti CIRGEO -Dipto TESAF GIS (Geographic Information System) SIT (Sistema Informativo Territoriale) Le componenti essenziali di un GIS: Immagazzinamento

Dettagli

Componenti di un GIS 30/11/2009. Un GIS non è solamente un DB spaziale

Componenti di un GIS 30/11/2009. Un GIS non è solamente un DB spaziale Componenti di un GIS Un GIS non è solamente un DB spaziale Corso di Basi di Dati Spaziali a.a. 2009/2010 Dott. Paolo Gallo Le applicazioni richiedono strumenti per la pubblicazione e l editing dei dati

Dettagli

Geoservizi web OGC per il monitoraggio ambientale

Geoservizi web OGC per il monitoraggio ambientale 9-11 febbraio 2011, Trento XII Meeting degli utenti italiani GRASS e FOSS4G Geoservizi web OGC per il monitoraggio ambientale L'esempio dei dati ARPA della città di Milano per l'analisi della qualità dell'aria

Dettagli

Applicazione di standard di interoperabilità spaziale all interno dell infrastruttura dei dati geografici della Regione Calabria

Applicazione di standard di interoperabilità spaziale all interno dell infrastruttura dei dati geografici della Regione Calabria Applicazione di standard di interoperabilità spaziale all interno dell infrastruttura dei dati geografici della Regione Calabria G.Calabretta ***, T. Caracciolo *, V.Marra *, M.Sisca **, F.Teti ** (*)

Dettagli

I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo

I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo Filippo DEL GUZZO (*), Valentina VALLERIANI (*), Alessandro CACCHIONE (*) (*) Regione Abruzzo, Struttura Speciale di

Dettagli

GEOPORTALE Arpa Piemonte

GEOPORTALE Arpa Piemonte GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico Guida all' accesso ai Map Service WMS con ESRI ArcGIS Versione 01 novembre 2011 Redazione Arpa Piemonte - Sistema Informativo Ambientale

Dettagli

Overview. Key Features

Overview. Key Features Overview Per partecipare all Esri Developer Network (EDN) è necessario sottoscrivere un abbonamento annuale; l EDN rappresenta un modo economico per ottenere licenze software sfruttando come base i prodotti

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS Compilato: Andrea De Felici Rivisto: Approvato: Versione: 1.0 Distribuito: 01/08/2013 1 INDICE 1. INTRODUZIONE..3 2. PRIMI PASSI.....4

Dettagli

P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L

P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L L O D E L T E R R I T O R I O I N D I C E 5 S O

Dettagli

Sistemi informativi territoriali open source

Sistemi informativi territoriali open source Sistemi informativi territoriali open source Paolo Cavallini cavallini@faunalia.it www.faunalia.it www.gfoss.it piazza Garibaldi, 5 56025 Pontedera PI 0587-213742 348-3801953 GIS e DSS Geographic Information

Dettagli

SCHEDA TECNICA GeoPA

SCHEDA TECNICA GeoPA SCHEDA TECNICA GeoPA Denominazione GeoPA - soluzione software per il controllo ed il monitoraggio del territorio. Amministrazione Comune di Parete. Note e considerazioni sul riuso Caratteristiche generali

Dettagli

Strumenti per la gestione dell'informazione geografica

Strumenti per la gestione dell'informazione geografica Strumenti per la gestione dell'informazione geografica Seminario Apriti Software! Il software libero per gli ingegneri Michele Beneventi Cagliari, 15 aprile 2011 Struttura di base di una IDT Modello minimale

Dettagli

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 :: RNDT repertorio nazionale dei dati territoriali 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 I dati territoriali della Pubblica Amministrazione 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 2 Codice dell Amministrazione Digitale

Dettagli

Il software libero per le analisi geografiche

Il software libero per le analisi geografiche Il software libero per le analisi geografiche Paolo Cavallini cavallini@faunalia.it www.faunalia.it www.gfoss.it piazza Garibaldi, 5 56025 Pontedera PI 0587-213742 348-3801953 GIS e DSS Geographic Information

Dettagli

PROGETTO STRATEGICO PTA PIATTAFORMA TECNOLOGICA ALPINA: UNO STRUMENTO TRANSFRONTALIERO PER LA CONDIVISIONE DI INFRASTRUTTURE E SERVIZI

PROGETTO STRATEGICO PTA PIATTAFORMA TECNOLOGICA ALPINA: UNO STRUMENTO TRANSFRONTALIERO PER LA CONDIVISIONE DI INFRASTRUTTURE E SERVIZI Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGICO PTA PIATTAFORMA TECNOLOGICA ALPINA: UNO STRUMENTO TRANSFRONTALIERO PER LA CONDIVISIONE DI INFRASTRUTTURE

Dettagli

Alveo KML connector. Uno strumento per la pubblicazione di dati geografici in Google Earth.

Alveo KML connector. Uno strumento per la pubblicazione di dati geografici in Google Earth. Alveo KML connector Uno strumento per la pubblicazione di dati geografici in Google Earth. Autori Francesco Marucci, Claudio Zoppellari Settore GIS Cooperativa Alveo, Territorio e geoinformatica via Guerrazzi,

Dettagli

Corso di Basi di Dati Spaziali. WebGIS e GeoServer. Tipologie di WebGIS. Vantaggi e Svantaggi. Geography Markup Language (GML) Standard

Corso di Basi di Dati Spaziali. WebGIS e GeoServer. Tipologie di WebGIS. Vantaggi e Svantaggi. Geography Markup Language (GML) Standard Cos è un? Cos è un? Caratteristiche dei Esempi di Disponibili Architettura dei Università degli Studi di Udine Corso di Laurea in Informatica Corso di Basi di Dati Spaziali e Un è un Sistema Informativo

Dettagli

Webinar Mobile GIS Il rilievo con dispositivi Android e IOS Mobile Mapping & GIS

Webinar Mobile GIS Il rilievo con dispositivi Android e IOS Mobile Mapping & GIS Webinar Mobile GIS Il rilievo con dispositivi Android e IOS Mobile Mapping & GIS Andrea Sardella Responsabile Italia Supporto Tecnico Supergeo.it Agenda Qualche info tecnica per il Webinar Chi siamo SuperSurv:

Dettagli

Quantum GIS per la pianificazione urbanistica

Quantum GIS per la pianificazione urbanistica Quantum GIS per la pianificazione urbanistica Piano di Recupero del Centro Storico nel Comune di Montecchio Maggiore Vicenza Flavio Rigolon, ufficio S.I.T. Comune di Montecchio Maggiore http://www.comune.montecchio-maggiore.vi.it

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AL SOFTWARE QGIS E NUOVE FUNZIONALITÀ

GUIDA OPERATIVA AL SOFTWARE QGIS E NUOVE FUNZIONALITÀ giovedì 7 maggio 2015 // Centro Studi PIM Villa Scheibler a cura di Angelo Armentano EDITARE Ultima versione del software QGis e strumenti di editing avanzato a cura della dott.ssa Francesca Cella [Centro

Dettagli

Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici.

Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici. Visualizzazione, interrogazione e modifica dei database topografici. La soluzione WebGIS su misura per visualizzazione, interrogazione e gestione operativa, comprensiva di editing, di cartografia e database

Dettagli

Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS

Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS www.terrelogiche.com Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS >>Castel San Vincenzo (Isernia) Centro Visita Parco Nazionale d Abruzzo, Lazio e Molise

Dettagli

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Rocco Mari, Pietro d Amico,Paola Napolitano, Giuseppe Palma, Fortunato Sgariglia, Marco Soravia Provincia di Napoli - Direzione

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Architettura e funzionalità di una piattaforma GIS. Parte seconda:

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R.S. RSDI Basilicata. Standard per l Interoperabilità con la RSDI Basilicata

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R.S. RSDI Basilicata. Standard per l Interoperabilità con la RSDI Basilicata UFFICIO S. I. R.S. RSDI Basilicata Standard per l Interoperabilità con la RSDI Basilicata Autori: Anna Maria Grippo Ufficio SIRS Data di creazione: Ottobre 2012 Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2013 Versione:

Dettagli

Arch. Claudio Schifani 1

Arch. Claudio Schifani 1 DA KOSMO A GVSIG PASSANDO PER GEOSERVER I due software che utilizzeremo in questa esercitazione sono Kosmo (deriva dal più ampio progetto Jump) e Geoserver (server open source per la pubblicazione e la

Dettagli

Introduzione a webgis e Open Web Services (OWS)

Introduzione a webgis e Open Web Services (OWS) Università degli Studi di Genova 18 maggio 2011 Introduzione a webgis e Open Web Services (OWS) Marco Negretti - marco.negretti@polimi.it Politecnico di Milano Indice Introduzione generale webgis Open

Dettagli

WebGIS partecipativi e raccolta dati sul campo: analisi, proposte architetturali e prime sperimentazioni

WebGIS partecipativi e raccolta dati sul campo: analisi, proposte architetturali e prime sperimentazioni DICA Laboratorio di Geomatica Polo di Como WebGIS partecipativi e raccolta dati sul campo: analisi, proposte architetturali e prime sperimentazioni Maria Antonia Brovelli, Marco Minghini, Giorgio Zamboni

Dettagli

Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano.

Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano. Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano. Giovanni Di Trapani(*), Franco Guzzetti (**) e Paolo Viskanic (***) *) Comunità Montana Valtellina di Tirano, Via Maurizio Quadrio 11, I-23037

Dettagli

Java, GIS e Software libero

Java, GIS e Software libero Java, GIS e Software libero di Maurizio Napolitano (ITC-irst) napo@itc.it 1. Introduzione In questo articolo verranno presentate le più diffuse soluzioni java che la comunità del software libero offre

Dettagli

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova n. 4-2014 L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova Rosanna Garassino, Danilo Bertini, Marco D Orazi Sommario: 1. Introduzione 2. Un po di storia 3. Il DB Oggetti 4. Il Catasto

Dettagli

Strumenti applicativi per l utilizzo distribuito dell'informazione geografica: situazione attuale, potenzialità e prospettive. Diego Mo CSI Piemonte

Strumenti applicativi per l utilizzo distribuito dell'informazione geografica: situazione attuale, potenzialità e prospettive. Diego Mo CSI Piemonte I - Regional Contact Point INSPIRE INFRASTRUTTURA PER L'INFORMAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE: STRUMENTI DI CONOSCENZA, SOLUZIONI TECNOLOGICHE E STRATEGIE ORGANIZZATIVE Diego Mo CSI Piemonte Centro Congressi

Dettagli

Prodotti WebGIS commerciali

Prodotti WebGIS commerciali PRODOTTI WEBGIS Corso WebGIS - Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2006/2005 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it Prodotti WebGIS commerciali...1 ESRI ArcIMS...1 Intergraph - GeoMedia WebMap...5 AutoDesk...6

Dettagli

Prima Lezione: Costruire una mappa

Prima Lezione: Costruire una mappa Prima Lezione: Costruire una mappa I tipi di informazione geografica disponibili Navigazione nella mappa Coordinate e scala Vista panoramica Introduzione ai GIS GIS significa Sistema Informativo Geografico

Dettagli

ArcGIS - ArcView ArcCatalog

ArcGIS - ArcView ArcCatalog ArcGIS - ArcView ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 12/11/08 - v 3.0 ArcCatalog ArcCatalog: strumento

Dettagli

Progetto "Sistemi integrati per l innovazione e l incubazione di imprese"

Progetto Sistemi integrati per l innovazione e l incubazione di imprese Progetto "Sistemi integrati per l innovazione e l incubazione di imprese" Contributo alla predisposizione del prototipo GIS (Dicembre 2000-Giugno 2001) Andrea Giacomelli Luglio 2001 Title:./LGIMG/crs4-2D.fig

Dettagli

GeoPortale Emilia-Romagna - un'esperienza di IDT regionale

GeoPortale Emilia-Romagna - un'esperienza di IDT regionale GeoPortale Emilia-Romagna - un'esperienza di IDT regionale Giovanni Ciardi (*), Stefano Olivucci (*), Alfredo Abrescia (**) (*) Regione Emilia-Romagna, Servizio Sviluppo dell'amministrazione digitale e

Dettagli

Attività previste per lo sviluppo del progetto di ricerca:

Attività previste per lo sviluppo del progetto di ricerca: Attività previste per lo sviluppo del progetto di ricerca: ICAD-GEO - Studio di fattibilita per la realizzazione di un progetto per la realizzazione di una infrastruttura per la cooperazione applicativa

Dettagli

WebGis - Piano Comprensoriale di Protezione Civile

WebGis - Piano Comprensoriale di Protezione Civile "S@ve - Protezione dell'ambiente per la gestione ed il controllo del territorio, valutazione e gestione emergenze per il comprensorio del Vallo di Diano" I PRODOTTI: WebGis - Piano Comprensoriale di Protezione

Dettagli

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA Dedicato a. Gianluca ed Enza, due persone speciali Autore: Gianpiero Fasulo www.gfasulo.it - Pag. 2 COPYRIGHT La tua prima APP con CORDOVA Tutti i diritti riservati. Nessuna

Dettagli

Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT)

Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT) Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT) Versione 8.0 Marzo 2014 CRONOLOGIA DELLE RELEASE: Numero Data di release emissione

Dettagli

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Il CMS Moka Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Moka è uno strumento per creare applicazioni GIS utilizzando oggetti (cartografie, temi, legende, database, funzioni) organizzati in un catalogo condiviso.

Dettagli

ANDROID. Domenico Talia. Università della Calabria. talia@dimes.unical.it

ANDROID. Domenico Talia. Università della Calabria. talia@dimes.unical.it ANDROID Domenico Talia Università della Calabria talia@dimes.unical.it Sistemi Operativi per Mobile! I sistemi operativi per sistemi mobili seguono i principi dei SO classici ma devono gestire risorse

Dettagli

Hydrica 2011, Salone Internazionale Tecnologie Acqua e Ambiente

Hydrica 2011, Salone Internazionale Tecnologie Acqua e Ambiente Applicazioni GIS per il ciclo integrato delle acque: implementazione usando JGrassTools, udig, BeeGIS e EPANET Introduzione Andrea Bosoni, Silvia Franceschi, Davide Righetti andrea.bosoni@gmail.com, silvia.franceschi@hydrologis.eu,

Dettagli

www.epsilon-italia.ititalia.it

www.epsilon-italia.ititalia.it Provincia di Cosenza Settore Programmazione e Gestione Territoriale SIPITEC2 - Sistema Informativo Territoriale per la Gestione del P.T.C.P. www.epsilon-italia.ititalia.it MACRO ARGOMENTI Che cos è un

Dettagli

GIORNATE TRIESTINE UTENTI GVSIG 13 14 aprile 2010. gvsig e didattica GIS

GIORNATE TRIESTINE UTENTI GVSIG 13 14 aprile 2010. gvsig e didattica GIS GIORNATE TRIESTINE UTENTI GVSIG 13 14 aprile 2010 gvsig e didattica GIS di Claudio Schifani Docente laboratorio GIS Master II livello SIT&TLR IUAV di Venezia Obiettivo Progettare ed innovare il laboratorio

Dettagli

Rilevo GPS di aree boschive con strumentazione a basso costo: utilizzo di smartphone Android e software Open Source (QGIS)

Rilevo GPS di aree boschive con strumentazione a basso costo: utilizzo di smartphone Android e software Open Source (QGIS) Applicazioni Gis in Campo Territoriale e Ambientale Agripolis, 16 novembre 2011 Rilevo GPS di aree boschive con strumentazione a basso costo: utilizzo di smartphone Android e software Open Source (QGIS)

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Esercitazioni Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it

Dettagli

GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE. MEDIANTE Autocad Map 3D

GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE. MEDIANTE Autocad Map 3D GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE Autocad Map 3D Data 28/02/2012 I Servizi WebGIS 1. Introduzione I Servizi WebGIS Il software cartografico AutoCAD Map 3D è un applicazione per la pianificazione

Dettagli

SCHEDA TECNICA emap. Denominazione emap. Amministrazione Asmenet Campania scarl

SCHEDA TECNICA emap. Denominazione emap. Amministrazione Asmenet Campania scarl SCHEDA TECNICA emap Denominazione emap Amministrazione Asmenet Campania scarl Note e considerazioni sul riuso L interoperabilità e l utilizzo di standard aperti, che consentono l immediata integrabilità

Dettagli

Relazione finale di Didattica e laboratorio di Programmazione

Relazione finale di Didattica e laboratorio di Programmazione Relazione finale di Didattica e laboratorio di Programmazione Prof.ssa Vallì Carando Tirocinante Maria Grazia Maffucci Classe di concorso A042 aprile 2013 Progettazione Web Applicazioni client-server La

Dettagli

Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP

Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP Introduzione al linguaggio Java: Servlet e JSP Corso di Gestione della Conoscenza d Impresa A. A. 2006/2007 Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Bari 1 Servlet e JSP: il contesto Un applicazione

Dettagli

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database Uso delle basi di dati Uso delle Basi di Dati Il modulo richiede che il candidato comprenda il concetto di base dati (database) e dimostri di possedere competenza nel suo utilizzo. Cosa è un database,

Dettagli

Infoshop Mobile: accesso mobile a dati e documenti di business in Eni E&P

Infoshop Mobile: accesso mobile a dati e documenti di business in Eni E&P Infoshop Mobile: accesso mobile a dati e documenti di business in Eni E&P Carlo Michele Garbujo, Eni e&p Abstract: Un anno fa in Eni e&p abbiamo realizzato il prototipo di una app gis per tablet e smartphone

Dettagli

Interoperabilità e standard OpenGIS

Interoperabilità e standard OpenGIS INTEROPERABILITÀ E GIS WEB SERVICES Corso Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it Interoperabilità e standard OpenGIS...1 GIS Web Services...3 XML...5 Web

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI WEBGIS MEDIANTE ARCGIS Data 28/02/2012 A- I Servizi WebGIS 1 Introduzione I Servizi WebGIS I servizi di webmapping o WebGIS sono sistemi informativi geografici (GIS) pubblicati

Dettagli

ADA. E learning e open source

ADA. E learning e open source 1 ADA. E learning e open source ADA 1.7.1 Come cresce un Ambiente Digitale per l'apprendimento open source Maurizio Graffio Mazzoneschi 2 Cos'è il software libero Libertà 0, o libertà fondamentale: la

Dettagli

Tecnologie e Programmazione Web

Tecnologie e Programmazione Web Presentazione 1 Tecnologie e Programmazione Web Html, JavaScript e PHP RgLUG Ragusa Linux Users Group SOftware LIbero RAgusa http://www.solira.org - Nunzio Brugaletta (ennebi) - Reti 2 Scopi di una rete

Dettagli

Master SIT Settembre 2006. Corso Web & GIS - Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.

Master SIT Settembre 2006. Corso Web & GIS - Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr. COSTRUIRE APPLICAZIONI WEB GIS: SERVIZI E STRATEGIE Corso - Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it I servizi WebGIS...1 Download di dati...3 Visualizzazione

Dettagli

Architettura Open Data

Architettura Open Data Smart Cities and Communities and Social Innovation Bando MIUR D.D. 391/Ric. del 5 luglio 2012 Open City Platform Architettura Open Data OCP e Open Data architecture OCP e Open Service OCP intende favorire

Dettagli

Il Geoportale ed il Nuovo Repertorio Cartografico comunale. Comune di Pisa

Il Geoportale ed il Nuovo Repertorio Cartografico comunale. Comune di Pisa Il Geoportale ed il Nuovo Repertorio Cartografico comunale Comune di Pisa ESRI Geoportal Server È un prodotto gratuito e Open Source che permette la ricerca e l'uso di risorse geospaziali tra cui dataset,

Dettagli

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi. ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 14/11/2012 digitalizzare una immagine gestione dell'archivio

Dettagli

Ma cosa significa veramente Open Source?

Ma cosa significa veramente Open Source? Ma cosa significa veramente Open Source? Si definisce proprietario il software sviluppato da una o più soggetti i quali detengono i diritti di proprietà intellettuale, di sfruttamento commerciale e di

Dettagli

CAPITOLO 8.1 UNA REALIZZAZIONE WEB GIS PER L AGGIORNAMENTO IN RETE DI DATABASE TOPOGRAFICI

CAPITOLO 8.1 UNA REALIZZAZIONE WEB GIS PER L AGGIORNAMENTO IN RETE DI DATABASE TOPOGRAFICI PRIN 2004: I Servizi di posizionamento satellitare per l e-government CAPITOLO 8.1 UNA REALIZZAZIONE WEB GIS PER L AGGIORNAMENTO IN RETE DI DATABASE TOPOGRAFICI Matteo Crozi, Anna Spalla DIET - Dipartimento

Dettagli

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client

I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client I servizi geografici del portale Umbri@geo: esempi di applicazioni client Autori: A. Brunozzi, A. Ciarapica Regione Umbria Direzione programmazione, innovazione e competitività dell Umbria, Servizio Informatico/Informativo:

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Web Autore: Davide Revisione: 1.2 Data: 23/5/2013 Titolo: Innopedia File: Documentazione_tecnica Sito: http://inno-school.netsons.org/ Indice: 1. Presentazione

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA MARIA TERESA MELIS SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA titimelis@unica.it ANNO ACCADEMICO 2013/ 2014 LEZIONE 3 INTRODUZIONE AL SW ARCGIS Corso di Sistemi Informativi Geografici in Geologia a cura

Dettagli

L Atlante delle segnalazioni paesaggistiche della Provincia di Lucca (crowdsourcing opensource)

L Atlante delle segnalazioni paesaggistiche della Provincia di Lucca (crowdsourcing opensource) Servizio Tecnico, Pianificazione Territoriale e della Mobilità, Risorse Naturali e Politiche Energetiche u.o. Sistema Informativo Geografico e Mobilità L Atlante delle segnalazioni paesaggistiche della

Dettagli

Realizzazione di un geoservizio conforme ad INSPIRE per i DB topografici 2k della Regione Lombardia

Realizzazione di un geoservizio conforme ad INSPIRE per i DB topografici 2k della Regione Lombardia Giornata GIS 2008 - Lugano, 10 ottobre Realizzazione di un geoservizio conforme ad INSPIRE per i DB topografici 2k della Regione Lombardia Michele Beretta - michele.beretta@ieee.org Maria Antonia Brovelli

Dettagli

ArcGIS 10 introduzione. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it

ArcGIS 10 introduzione. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it ArcGIS 10 introduzione Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 19/11/2013 contenuti formati dati geografici il sistema ArcGIS ArcMap 1. proprietà

Dettagli

Direzione generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche

Direzione generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione generale per la tutela del territorio e delle risorse idriche Specifiche tecniche per la condivisione e pubblicazione sul Geoportale

Dettagli

SIT (SISTEMI INFORMATIVI SYSTEM)

SIT (SISTEMI INFORMATIVI SYSTEM) SIT (SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI) O GIS (GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEM) Sistema informativo Un sistema informativo è un insieme di: risorse umane strumenti di elaborazione, scambio, acquisizione

Dettagli

Mini GIS a costo zero (per i Comuni) (Introduzione al GIS con strumenti Open e/o free)

Mini GIS a costo zero (per i Comuni) (Introduzione al GIS con strumenti Open e/o free) Mini GIS a costo zero (per i Comuni) (Introduzione al GIS con strumenti Open e/o free) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 Marzo 2011 SIT è l'acronimo italiano di Sistema Informativo

Dettagli

Visualizzare livelli WMS e WFS

Visualizzare livelli WMS e WFS Visualizzare livelli WMS e WFS SITAR - Regione Liguria Settore Sistemi Informativi e Telematici Regionali via Fieschi, 15 16121 - GENOVA tel. sportello 010 548 4170 fax sportello 010 548 4184 infoter@regione.liguria.it

Dettagli

Introduzione. Dati di una stessa localizzazione permette di ridurre ridondanza e duplicazioni. I costi ne sono diminuiti.

Introduzione. Dati di una stessa localizzazione permette di ridurre ridondanza e duplicazioni. I costi ne sono diminuiti. Database Spaziale Introduzione Dati di una stessa localizzazione permette di ridurre ridondanza e duplicazioni. I costi ne sono diminuiti. Principio del repository: applicazioni indipendenti che accedono

Dettagli

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli

Il sistema informativo SISBON. Un esempio di gestione integrata della banca dati dei siti interessati da procedimento di bonifica in Toscana

Il sistema informativo SISBON. Un esempio di gestione integrata della banca dati dei siti interessati da procedimento di bonifica in Toscana Il sistema informativo SISBON. Un esempio di gestione integrata della banca dati dei siti interessati da procedimento di bonifica in Toscana Marco Bazzani, Camillo Berti, Cinzia Licciardello, Stefano Menichetti,

Dettagli

Stefano Andreetta. Curriculum Vitae. Aggiornato 20/05/2014

Stefano Andreetta. Curriculum Vitae. Aggiornato 20/05/2014 Stefano Andreetta Curriculum Vitae Aggiornato 20/05/2014 1 1 Dati personali: Nome e cognome: Stefano Andreetta Data di nascita: 06 Novembre 1991 Luogo di residenza: Eraclea (VE) Nazionalità: Italiana Tel

Dettagli

Utilizzo dei servizi WMS e WFS

Utilizzo dei servizi WMS e WFS Servizi_WMS-WFS_SIT_Puglia.pdf Emesso il : 31/01/2014 Documento per gli utenti internet Utilizzo dei servizi WMS e WFS ABSTRACT Il documento presenta le modalità di connessione a PUGLIA.CON in modalità

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE AUTOCAD MAP 3D

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE AUTOCAD MAP 3D Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare GUIDA ALL ACCESSO DEI WEB SERVICE MEDIANTE Titolo Guida all accesso dei Web Service mediante l utilizzo del software Autocad Map 3D Autore

Dettagli