IL DIRETTORE AREA AFFARI GENERALI, PERSONALE E ORGANIZZAZIONE RENDE NOTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIRETTORE AREA AFFARI GENERALI, PERSONALE E ORGANIZZAZIONE RENDE NOTO"

Transcript

1 Area 1 - Affari generali, Personale e Organizzazione Organizzazione, Gestione e Sviluppo Risorse umane Direttore: Emanuela Marcoccia Class Fasc. 4/2015 Rho, 19 Maggio 2015 che è indetto un IL DIRETTORE AREA AFFARI GENERALI, PERSONALE E ORGANIZZAZIONE RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DELLE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE A SVOLGERE PRESTAZIONI DI LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO ATTRAVERSO L EROGAZIONE DI BUONI LAVORO (c.d. VOUCHER) Il Comune di Rho promuove occasioni di impiego e/o di integrazione del reddito a soggetti disoccupati, inoccupati, iscritti alle liste di mobilità, cassaintegrati ovvero a coloro che si trovano in condizioni economiche disagiate, attraverso l assegnazione di buoni lavoro (cosiddetti voucher ) a fronte di prestazioni di lavoro occasionali. L attivazione di prestazioni di lavoro occasionale accessorio non instaura alcuna forma di contratto di lavoro subordinato presso il Comune di Rho, trattandosi di svolgimento di attività di carattere temporaneo ed eccezionale. Il presente avviso pubblico viene emanato in esecuzione delle deliberazioni di Giunta comunale: n. 299 del di approvazione delle linee guida sull utilizzo del lavoro di tipo accessorio attraverso il sistema di pagamento dei buoni lavoro, oggetto di successivo aggiornamento con deliberazione di Giunta comunale n. 298 del n. 299 del di approvazione delle proposte progettuali di impiego di prestazioni di lavoro accessorie attraverso il sistema di pagamento dei buoni lavoro (c.d. voucher) nel Comune di Rho e della determinazione dirigenziale n. 95 del

2 COSA SONO I BUONI LAVORO VOUCHER I buoni lavoro, detti anche voucher, sono un sistema di pagamento delle prestazioni lavorative di tipo accessorio, disciplinate dagli artt. dal 70 a 73 del D. lgs. n. 276 del 10 settembre Il valore netto di un voucher da 10,00 nominali è di 7,50 in favore del lavoratore e corrisponde al compenso minimo di un ora di prestazione lavorativa. I rimanenti 2,50 comprendono la contribuzione previdenziale presso l INPS e assicurativa presso l INAIL per eventuali incidenti sul lavoro. Per il prestatore, il compenso è esente da ogni imposizione fiscale e non incide sullo stato di disoccupato o inoccupato. È, inoltre, cumulabile con i trattamenti pensionistici e compatibile con i versamenti volontari. Il parametro per individuare le prestazioni di lavoro accessorio è rappresentato dal limite di 5.000,00 complessivi riferiti al lavoratore nel corso di ogni anno solare, con riferimento alla totalità dei committenti. Il limite va inteso come netto ed è pari a 6.660,00 lordi. In caso di percettori di misure di prestazioni integrative del salario o di sostegno al reddito, detto limite è ridotto a 3.000,00 netti di corrispettivo per anno solare ( 4.000,00 lordi) complessivi nell anno solare. Ad ogni prestatore di lavoro accessorio verrà erogato un compenso pari al numero di ore di lavoro effettivamente prestate nello svolgimento dell attività assegnata moltiplicato per il valore di un buono lavoro. Il compenso sarà liquidato con le forme e modalità previste dalla relativa normativa di riferimento, entro trenta 30 giorni dal completamento dell'attività, previa attestazione di conformità, adottata dal competente Responsabile del Settore/Servizio titolare del progetto per il quale è stata attivata la prestazione di lavoro accessorio. LE ATTIVITÀ PREVISTE DAI PROGETTI La Giunta comunale di Rho, con deliberazione n. 299 del , ha approvato i seguenti progetti da realizzarsi mediante l impiego di prestazioni di lavoro accessorie attraverso il sistema di pagamento dei buoni lavoro: 1. TINTEGGIATURA INTERNA DI ALCUNI EDIFICI SCOLASTICI E UFFICI COMUNALI Il progetto prevede la tinteggiatura interna dei seguenti plessi scolastici di Rho e di alcuni uffici comunali: Scuola di infanzia di Via Deledda n. 8 Scuola primaria G. Casati di Via Buozzi Palestra scuola primaria Anna Frank di Via Chiminello Aule piano primo scuola primaria Anna Frank di Via Chiminello Scuola dell infanzia di Via Meda Palestra scuola media di Via Terrazzano Scuola dell infanzia G. Pascoli di Via San Martino Scuola dell Infanzia di Via Dei Ronchi Scuola primaria E. Franceschini Via Tevere Scuola primaria S. Zennaro Via Dalmazia Scuola primaria S. D Acquisto Via Castellazzo Corridoi scuola media di Via Tevere Uffici comunali Corridoi di comunicazione tra scuola e palestra, scuola media Via Beatrice d Este

3 Per lo svolgimento di tale attività, è necessario essere in possesso di opportuni requisiti di specializzazione in lavori da pittore/imbianchino. L attività è quantificabile in ore di lavoro. Il numero dei soggetti da utilizzare verrà definito secondo le necessità, nel rispetto del limite massimo annuale di complessive 108 ore individuali di impiego per ciascun richiedente per la totalità dei progetti attivati dal Comune di Rho ai quali ha dato la propria adesione. 2. COLMATURA DI BUCHE IN SEDE STRADALE, MARCIAPIEDI O BANCHINE LATERALI DEL TERRITORIO COMUNALE L attività lavorativa consiste nella colmatura manuale, con pala, delle buche presenti sul sedime stradale e/o sui marciapiedi e banchine laterali del territorio comunale, mediante idoneo materiale a freddo messo a disposizione, in affiancamento agli addetti del Comune di Rho ed alle imprese stradali di reparto. L attività è quantificabile in di lavoro. Il numero dei soggetti da utilizzare verrà definito secondo le necessità, nel rispetto del limite massimo annuale di complessive 108 ore individuali di impiego per ciascun richiedente per la totalità dei progetti attivati dal Comune di Rho ai quali ha dato la propria adesione. Il Comune fornirà gli attrezzi di lavoro e i dispositivi di prevenzione infortuni necessari (scarpe antinfortunistiche, guanti, giubbetto catarifrangente, ecc.) che dovranno essere riconsegnati al termine della prestazione di servizio. I soggetti dovranno indossare abbigliamento adeguato alle attività da svolgere. La prestazione di lavoro, per entrambi i progetti con orario indicativo dalle 8.00 alle e dalle alle 17.00, dovrà comunque essere svolta nel rispetto delle direttive fornite al prestatore dal Responsabile del competente Settore/Servizio e dei principi di correttezza, buona fede ed ordinaria diligenza. Il prestatore è vincolato al rispetto di ogni normativa in materia di dati personali, di sicurezza sui luoghi di lavoro, di riservatezza e correttezza nei confronti del datore di lavoro e dei terzi, rispondendo in proprio di ogni violazione ai predetti obblighi. In caso di violazioni di dette regole da parte del prestatore o di inadempienze da parte dello stesso che pregiudichino il buon andamento delle attività che gli sono state assegnate, il responsabile del Settore/Servizio competente può, dopo un primo richiamo scritto, procedere alla revoca della assegnazione dei buoni lavoro al soggetto interessato, interrompendo il relativo servizio e liquidando le competenze spettanti in base al numero di ore fino ad allora prestato. La prestazione dell attività può cessare, inoltre, per accertata perdita dei requisiti e delle condizioni previste per l adesione a tale avviso pubblico. Qualora l attività cessi prima del termine pattuito per espressa rinuncia, scritta, da parte del prestatore, l intervento risulta a tutti gli effetti concluso alla stessa data indicata nella comunicazione di rinuncia e sono liquidate al prestatore le competenze spettanti in base al numero di ore fino a quel momento prestato. Analogo criterio di erogazione delle competenze spettanti è adottato in tutti i casi in cui l attività lavorativa si concluda in via anticipata rispetto ai termini concordati. CHI PUÒ PARTECIPARE Possono partecipare alla realizzazione dei progetti, beneficiando dell'intervento economico tramite erogazione dei "buoni lavoro", solamente i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

4 soggetti in stato di disoccupazione o non occupazione, ma non percepenti alcun contributo da altri Enti pubblici; percettori di prestazioni integrative del salario o di sostegno del reddito. Oltre ai requisiti di cui sopra, i medesimi soggetti dovranno: essere residenti nel Comune di Rho avere compiuto il diciottesimo anno di età essere cittadini italiani o comunitari, ovvero cittadini non comunitari in possesso di regolare carta di soggiorno o permesso di soggiorno in corso di validità avere un ISEE (Indicatore della Situazione Economia Equivalente) elaborato ai sensi del D.P.C.M. 159/ il cui valore deve essere dichiarato nell istanza - non superiore (pari o inferiore) al valore di ,88 essere unico percettore, nell ambito del nucleo anagrafico, di buoni lavoro distribuiti dal Comune di Rho avere un adeguata conoscenza della lingua italiana, che consenta una corretta esecuzione della prestazione lavorativa essere fisicamente idonei all espletamento della prestazione da svolgere non aver riportato condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del tribunale. MODALITÀ DI SELEZIONE E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI BUONI LAVORO Il Servizio Organizzazione, Gestione e Sviluppo Risorse umane procederà all istruttoria delle manifestazioni di interesse, verificandone la completezza e la regolarità. In caso di pluralità di domande di assegnazione di buoni lavoro, si procederà a formulare apposita graduatoria, secondo i punteggi attribuibili a ciascun richiedente sulla base dei seguenti criteri per l assegnazione dei buoni lavoro: Indicatore ISEE minore o uguale a 6.000,00 20 da 6.000,01 a ,00 10 da ,01 a ,88 5 Status occupazionale disoccupato o inoccupato senza indennità 30 disoccupato o inoccupato con indennità 15 in mobilità senza indennità 8 In mobilità con indennità 4 In cassa integrazione 8

5 Età anagrafica del richiedente Oltre 50 anni 30 da 35 anni a 50 anni 20 da 27 anni a 34 anni 10 Nucleo familiare Per ogni familiare fiscalmente a carico 5 A parità di punteggio sarà data preferenza a coloro che non siano mai stati beneficiari di voucher per progetti del Comune di Rho e, poi, a coloro con un numero maggiore di familiari a carico. Il Dirigente comunale responsabile del progetto procederà a: - contattare telefonicamente i lavoratori, anche con breve preavviso, rispettando l ordine della graduatoria. L interessato dovrà esprimere la propria disponibilità immediata ed in caso di rinuncia si procederà chiamando il candidato successivo presente in graduatoria. - documentare le eventuali rinunce espresse dai lavoratori interpellati; - segnalare tempestivamente al Servizio Organizzazione e Risorse Umane i nominativi dei lavoratori che avranno accettato l incarico per permettere il loro accreditamento all Inps, che deve avvenire prima dell inizio del servizio; - incontrare i lavoratori prima dell inizio della prestazione per accertarne il possesso dei requisiti richiesti e per fornire loro tutte le indicazioni necessarie per il corretto svolgimento del servizio, anche in termini di sicurezza del lavoratore; - predisporre l attestazione del servizio effettivamente svolto da parte dei lavoratori e trasmetterla, ai fini del pagamento dei buoni lavoro agli interessati e al Servizio Organizzazione e Risorse Umane. I lavoratori potranno essere impiegati per una durata massima annuale di complessive 108 ore individuali per la totalità dei progetti, attivati dal Comune di Rho, ai quali hanno dato la propria adesione. Al fine di garantire la rotazione tra i possibili beneficiari, si provvederà alla convocazione dei soggetti seguendo l ordine di collocazione in graduatoria, partendo dal primo classificato, fino ad esaurimento della stessa, fermo restando che ad ogni lavoratore verrà garantito di effettuare le 108 ore massime annuali consentite. Coloro che, qualora convocati, rinuncino a prendere servizio verranno collocati d ufficio in fondo alla graduatoria. Esaurita la graduatoria si procederà alla chiamata dei lavoratori ripartendo dal primo classificato. Nel caso che il numero di soggetti utilmente collocati in graduatoria sia superiore a quello dei prestatori individuati come necessari, è in facoltà del Comune di aumentare detto numero ad invarianza di spesa complessiva riducendo quindi il numero di ore per prestatore.

6 Le graduatorie hanno validità di anni uno (1) dalla data di approvazione e potranno, pertanto, essere utilizzate anche in caso di ulteriori voucher lavoro assegnati nel corso dell anno. Il Servizio Organizzazione e Risorse Umane procederà ad eseguire i controlli a campione ed in caso di dubbio sulla veridicità delle varie dichiarazioni presentate. Qualora si riscontrassero delle incongruità e/o delle dichiarazioni false e mendaci, si procederà alla cancellazione dalla graduatoria. MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Le manifestazioni di interesse, redatte in carta semplice, secondo lo schema allegato e indirizzate al Servizio Organizzazione, Gestione e Sviluppo Risorse umane del Comune di Rho (Piazza Visconti, RHO Prov. Milano), devono pervenire entro e non oltre il giorno sabato 20 giugno 2015 alle ore Il termine è perentorio. Non saranno accettate le domande pervenute oltre il termine di scadenza. Le adesioni, debitamente compilate e complete della documentazione richiesta, possono essere recapitate direttamente, nelle ore di ufficio, allo Sportello del Cittadino QuiC Via De Amicis, n. 1 Rho, ovvero possono essere inoltrate a mezzo posta. In quest ultimo caso, si considerano prodotte in tempo utile le domande pervenute entro il termine di scadenza. L adesione può essere, altresì, inviata all indirizzo di posta certificata del Comune Non è ammesso l invio della manifestazione di interesse tramite fax o . La domanda di ammissione alla selezione, a cui dovrà essere allegata la fotocopia di un documento di identità in corso di validità, dovrà essere compilata utilizzando il modello allegato. Nel caso in cui il richiedente abbia già percepito compensi da altri committenti nell anno solare di riferimento (anno 2015) a titolo di prestazioni di lavoro occasionale di tipo accessorio attraverso l erogazione di buoni lavoro voucher, lo stesso dovrà compilare anche la dichiarazione di responsabilità sull ammontare di compensi, allegata al modello di domanda. Analoga dichiarazione di responsabilità dovrà essere compilata e presentata nuovamente all atto della chiamata per lo svolgimento della prestazione lavorativa. La manifestazione di interesse deve essere sottoscritta, in calce alla stessa, dall interessato. L Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del richiedente oppure per la tardiva comunicazione del cambiamento dell indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a causa terzi, o caso fortuito e forza maggiore. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi dell art. 13, comma 1, del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 i dati personali forniti dai candidati sono raccolti presso la Direzione del Personale del Comune

7 di Rho e presso il Settore/Servizio che ha attivato il progetto, per le finalità di gestione ed espletamento della selezione a cura delle persone preposte al procedimento selettivo, e saranno trattati manualmente e con modalità informatica, anche successivamente all eventuale svolgimento di prestazioni di lavoro occasionale, per le finalità inerenti la gestione della collaborazione nel rispetto dei vincoli di legge esistenti. Il conferimento dei predetti dati è obbligatorio al fine della valutazione dei requisiti di partecipazione alla selezione, pena l esclusione dalla procedura selettiva. Il richiedente deve, inoltre, dare il proprio consenso per l uso, la comunicazione e la diffusione dei propri dati personali, sensibili e non, per i trattamenti relativi all espletamento delle procedure di selezione e del successivo eventuale impiego, attraverso il sistema dei buoni lavoro, presso il Comune di Rho. Per ogni eventuale informazione, è possibile contattare la responsabile dell Ufficio Organizzazione e Risorse umane, Dr.ssa Patrizia Caliano tel Il presente avviso e il modulo di adesione sono disponibili sul sito istituzionale e all Albo Pretorio on line. Il Direttore Emanuela Marcoccia