"Potenziare l'organico))

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""Potenziare l'organico))"

Transcript

1 , «Su Personale carente nei reparti di Ginecologia e Ostetricia di Paternò e Biancavilla 900 nascite annue, nella sola Paternò sono circa 500 i parti e 456 gli interventi» «Invitiamo l'assessore Borsellino e i parlamentari a capire cosa sta accadendo» Punto nascita "Potenziare l'organico)) Èl'appello del comitato per l'ospedale di Paternò Una sala parto dell'ospedale di Paternò lasciare in attività un solo punto nascita lr.i Paternò ebiailc.1vill.l Ela richiesta del "comitato per l'ospedale di Paternò" che in una DOla stampa evidenzia i problemi determinati dalla permanenza, ad oggi, di una sola unità operativa divisa tra due ospedal~ Pa~mò e Biancavilla..Alia dasse politica regionale ed ai vertici aziendali dell'asp 3 -soivonodal comitato - riponiamo Inumeri del distretto sanitario di Paternò, che comprende anche i comuni di Belpasso e Ragalna: su 900 nascite annue, nella sola Paternò sono circa 500 i pani e 456 gli in~rventi chirurgici di ginecologia. Dati significativi nonostante una politica di gestione restrittiva. condotta a danno del repano di Ginecologia e Ostetricia. attuata per depo~nziare l'at una miglior offerta alle pazienti. Accortività dello stesso punto nascite, ali pare il personale nel luogo che, al momentando cosi una campagna di deni mento, ha ipiù alti standard di sicurezgrazione in riferimen to al reparto. Ad za e cioè il reparto del "55. Salvatore" a oggi,le unità operative di ginecologia e Paternò. ostetricia sia di Paternò che di BiancaviJ dnvitiamo l'assessore alla Salute, lula - continua la nota - si ritrovano ad cia Borsellino, il presidente della comoperare con poco personale medico, missione Sanità Pippo Digiacomo ed i ostetrico e infertnieristico. parlamentari regionali e nazionali a Già in passato era stata chiesta una porre l'attenzione su quanto sta accadiversa tegolamentazione.ln particola dendo all'ospedale di Paternò - contire era Stato evidenziato come, nell'im nuano dal comitato - dove il punto napossibilità, al momento, di trasferire sci~andrebbe potenziato pergarantire tutto a BiancaviUa (per i lavori non an una struttura sanitaria efficiente, a norçora completati nel nuovo padiglione) e ma e soprattutto sicura.. rntanto, sabachiudere il punto nascita di Paternò «(0- to prossimo a Paternòsi in.lugura la rime vuole il piano sanitltio), sarebbe sonanza magnetica, l'unica dell'asp 3. meglio accorpare più che dividere, per M,S,

2 Una visita speciale E' la prima volta da quando esiste la base di Sigonella che una delegazione si presenta ufficialmente alle autorità locali Gli amministratori hanno potuto così conoscere da vicino l'intensa attività del corpo militare americano I marines «sbarcano» a Palazzo Alessi Incontro con il sindaco. Si gettano le basi per una rapporto che avrà il volontariato per protagonista KIHELEE TRODY Speriamo di "offrire presto il nostro sostegno a questa città - SALVINA SAMBATARO Anche la Pro "Locoè pronta a prestare il proprio contributo Le basi per la collaborazione futu ra sono state p0 ste ieri. Il corpo militare americano dei Marines si apre al territorio e per la prima volta, arriva in visita ufficiale a Paternò, per incontrare le istituzioni. il sindaco, Mauro Mangano e insieme parlare del futuro...ringraziamo il sindaco per l'ospitatità - evidenzia il maresciallo capo dei Marines, Kihelee Trody -, speriamo.di potercollaborare presto per il territorio». Con il maresciallo capo Trody, a Palazzo Alessi, anche il sergente maggiore dei marines Kendell Baylor; e Andrea Luneru, responsabile della comunicazione per la stazione aeronavale della Marina americana di Signonella. ce' un incontro senza precedenti - evidenzia Alberto Lunetta -. E' la prima volta, da quando esiste la base di Sigonella, che una delegazione di Marines si presenta alle autorità lo cali per promuovere insieme progetti di volonta riato». Si pongono le basi per un rapporto nuovo che ha già dato buoni risultati nell'attività di collaborazione awiato già da qualche anno con la m~rina arne Tlcana, impegnata con i volontari paternesi in di- versi siti della città. «Siamo pronti aprestare ancora il nostro contributo - sottolinea il presidente della Pro-Loco, Salvina Sambataro -. Quanto realizzato fino a oggi ha dato ottimi risultati. Ringraziamo i Marines e la Marina americana». Diversi i siti attenzìonati. Quest'anno si è cominciato con la pulizia della collinastorica, per passare alla sistemazione e tinteggiatura dell'auditorium del plessodi via Iiber ta: ancora,sì è ripulita l''area esterna e si sono ritinteggiate 5 aule della scuola di via Scala Vecchia della "G. B. Ni colosi"; per chiudere con la sistemazione di una porzio ne dell'area a verde del li ceo delle scienze umane e linguistiche "De Sanctis". «Per noi si è trattato di un'occasione interessante per conoscere più da vicino il corpo dei Marines e i progetti da loro attuati, che vanno al di là della attività militari. ha dichiarato il sindaco di Paternò, Mangano. «Siamo pronti a continuare la collaborazione evidenzia il preside dell'lpaa, Silvio Galeano".Tenteremo di guardare anche al territorio vicino alla scuola». MARYSonlU: SilVIO CALEANO " L'lpaa collaborerà guardando al territorio "t_.. vicino alla ~. scuola '~ ALBERTO LUNETTA Quest'in "contro avvenuto al municipio è senza precedenti

3 ! omnibus Mini Olimpiadi: la festa sportiva degli alunni m, s,) Con la Il edizione delle miniolimpiadi, al IV circolo didattico Virgillito" si appresta a concludersi l'anno scolastico, Un'iniziativa organizzata dall'insegnante Maria Antonietta Asero, dall'esperto del Coni Alessio Anicito e dall'associazione Vigor", realizzata all'interno della piscina scolastica, Per gli studenti, circa 50 quelli partecipanti. l'occasione per fare sport, divertendosi, senza perdere di vista il progetto di base seguito dalla scuola, quello della legalità, Un percorso ad ostacoli e di velocità per tutti. per verificare l'agilità degli studenti che hanno aderito all'iniziativa, Soddisfatto dell'iniziativa il dirigente Filippo Motta,. Anche quest'anno abbiamo voluto organizzare quest'attività che coniuga lo sport al diverrimento - evidenzia l'insegnante Asero - i ragazzi hanno partecipato entusiasti dell'iniziativa., le ((Marconi)): applaudite esibizioni di fine anno Si conclude domani la settimana dedicata alle attività di fine anno organizzate dall'istituto comprensivo.marconi., L'ultima settimana é stata riservata dall'istituto all'esposizione dei progetti degli alunni e alle esibizioni di fine anno, Diversi gli appuntamenti ieri mattina tra la sala conferenze della biblioteca comunale e i due plessi che ospitano la scuola, Nell'aula magna alle 10 sono stati presentati i lavori degli studenti delle classi 5 A e 5 B che hanno realizzato una guida sulla città di Paternò in italiano e in inglese, A mezzogiorno nella biblioteca comunale sono andati in scena i «colleghi. più grandi della scuola media, Anche per loro tanta curiosità da pane dei genitori che sono venuti a vedere lo spettacolo di fine anno tra recite, canti e musiche. Una settimana particolannente ricca di eventi per l'istituto che lunedì mattina aveva inaugurato la.settimana della scuola in vetrina. con il taglio del nastro per il bassorilievo realizzato dall'artista Pier Manuel Cartalemi, SALvo SPAMPINATO -_--:-~-= _...=:::=:==-=-~- IL PASSAGGIO DI LAURA BOTTINO AL Ancora polemiche nel centrosinistra ma il sindaco Mangano getta acqua sul fuoco Si tenta di gettare acqua sul fuoco delle polemiche politiche che stanno animando il centrosinistra degli ultimi giorni. Ad'accendere tizzoni ardenti il consigliere di Cittadini in Comune", Turi Fallica, critico alla notizia del passaggio del presidente del Consiglio comunale, Laura Bottino, dal movimento civico al Partito Democratico, A tentare di ripottare tutto alla calma èil sindaco Mauro Mangano, che interviene sull'argomento con una nota stampa, dove evidenzia: «Non mi permetto di entrare nel merito delle dinamiche interne ai gruppi consiliari di Pd e Cittadini in Comune, Per quanto riguarda, invece, la partecipazione attiva della compagine di Cittadini in Comune all'amministrazione della città - continua Mangano - ribadisco che, qualora vi fosse una rivisitazione della squadra degli assessori, la mia volontà è di tener conto del fatto che il gruppo,al momento, non partecipa in prima persona alla Giunta e che ègiusto che questo avvenga', Il sindaco, dunque, mette subito in chiaro, facendo tirare un sospiro di sollievo ai consiglieri di Cittadini in Comune", che per loro in Giunta ci sarà una rappresentanza (dopo l'uscita di Giuseppe Carciotto, un anno fa )e che le parole di Fallica non hanno cambiato gli assetti, Intanto, il consigliere Fallica afferma: «Continuo a sostenere che la scelta del presidente Bottino,oltre che immotivata, è anche politicamente inopportuna estrategicamente miope, perchè lascia un gruppo, come Cittadini in Comune, che fino ad ora è stata l'unico a volere con forza un rilancio dell'azione di questa Amministrazione ed aderisce ad un partito che in questo momento è lacerato al suo interno da feroci scontri che poco hanno a che fare con i problemi della città., I.:!J Festa della musica tra orchestra e sbandieratori Conferenza di presentazione, ieri mattina, a palazzo A~essi per la Festa ~ella musica che si svolgerà domani e domenica, L'evento e orgamzzato dali associazione coro polifonico.sturm und Drang. e dall'o r:hes~ra da camera.estro Armonico., con il patrocinio del Comune di Paterno, Ali evento parteciperanno anche il gruppo di sbandieratori.antica Ibla Major. e una rappre sentanza di studenti del l' istituto comprensivo.marconi,. La manifestazione durerà due giorni e rappresenterà un'immer sione nel periodo storico che vide al potere la regina Bianca di Navarra e il re Martino, i cui possedimenti comprendevano anche, la città di Paternò, li via alle esibizioni sarà domani alle 17 quando, da'p,azza Regina Margherita, parrirà il corteo storico co,n bambini e figuranti In costumi storici fino al castello normanno, Alle c9rteo stonco SI muoverà dall'antico dongione fino alla chiesa di San Francesco alla Colhna dove SI terranno le esibizioni di musicisti e ballenm, S,S,

4 SITUAZIONE BLOCCATA AL DISTRETTO Non c'è lo scanner, niente rinnovo della patente Lo scanner tarda ad arrivare ed al Distretto di Paternò i cittadini sono costretti, per il rinnovo delle patenti, a rivolgersi a scuole guida private o a spostarsi in altri Comuni. E' quanto denunciano i cittadini, per una situazione non nuova, attenzionata già in passato, ma che non ha trovato, ad oggi, la soluzione attesa. «Dovevo rinnovare la patente - dice un cittadino - ma mi hanno spiegato che non potevo farlo al Distretto per problemi tecnici. Il risultato è che mi sono dovuto rivolgere ad uga scuola guida, con un aggravio di spese. Vorremmo servizi per il cittadino ed invece incontriamo sempre ostacoli». Come detto già ln pass<lto, era stato evidenziato il problema legato al mancato arrivo di uno scanner. Era stato evidenziato, però, che di lì a poco la situazione sarebbe rientrata, ma ad oggi, almeno per Paternò non ècosì. Altro problema è, inoltre, legato al servizio di fisioterapia, anche quest'attività senza le attrezzature necessarie, con gli utenti che anche in questo caso. per avere un servizio soddisfacente, devono rivolgersi ~ privati. M.S, CONVECNO A PALAZZO DELLE ARTI Quando il basalto lavico diventa arredamento <Il basalto lavico nel design e nell'arredamento,. Questo il tema del convegno tenutosi al Palazzo delle Arti, ieri pomeriggio, nell'ambito della collettiva d'arte e della mostra «Sensazioni», del maestro Barbaro Messina, e visitabile fino a domenica prossima, A organizzare l'evento la Pro Loco in collaborazione con il Comune. Interessanti gli spunti di riflessione offerti dai relatori, nel corso della conferenza, moderata dalla giornalista Sara Cavallaro. A prendere la parola gli architetti Claudio D'Angelo e Antonella Caponnetto e l'ingegnere Luigi Patitucci. A chiudere gli eventi sarà l'ultimo convegno, giovedì prossimo, per parlare di bioarchitettura. M.S.

5 Incastrati dalle riprese, due rapinatori in manette Biancavilla. Un 35enne e un incensurato 1genne arrestati dai Cc. Sono accusati di altri due «colpì» in supermercati Poco più di cinque mesi di indagini, comparazioni, raccolta di elementi. Fasi fondamentali dell'attività investigativa, condotta dai carabinieri della stazione di Biancavilla e del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Paternò, per riuscire ad ottenere indizi utili e necessari contro due. presunti rapinatori seriali. Loro, secondo gli investigatori, gli autori di quattro rapine, messe a segno a Biancavilla ed in altri Comuni della provinda. Un'attività serrata, gran parte della quale è stata portlta a tel11line già a poche ore dall'ultima rapina, quella che ha incastl<lto i malviventi, che ha pel11lesso al Gip del Tribunale di Catania che sta seguendo il caso, di avere elementi a sufficienza per emettere due ordini di custodia cautelare. In manette. con l'accusa di rapina aggravata in concorso, sono finiti Antonino Giordano, 35 anni, COn precedenti di polizia ed un incensurato di 19 anni, enttambi di Biancavilla. Ad inchiodare la coppia l'ultima rapina, bottino duemila euro, messa a segno il 28 dicembre dello scorso anno, al supel11lercato Eurospin di via Pini, a Biancavilla. Determinante per arrivare ai due malviventi le immagini registrate dalle telecamere di videosorvegiianza, oltre ad alcune testimonianze. Mettendo insieme i diversi pezzi del puzzle, i carabinieri sono riusdti a risalire al numero di targa dell'auto utilizzata dai malviventi, con il successivo passo, l'individuazione dei due presunti rapinatori. A poche ore dalla rapina i carabinieri, quel 28 dicembre, si presentarono a casa dei due sospettati per una perquisizione domiciliare. I militari dell'al11la ritrovarono l'auto utilizzata per il colpo, risultata poi rubata; ancora venne ritrovata e sequestrata una pistola a tam- ANTONINO GIOROANO buro, lo scaldacollo e il cappellino da pescatore, che si presume siano gli stessi utilizzati per la rapina. oltre ai vestiti che ancora avevano indosso. Con il prosieguo delle indagini, la coppia è stata ritenuta responsabile di altre tre rapine, portate a termine 1'8 agosto del 2013 al supermercato "Md Discount", in via Pulei, a Mascalucia; LA PISTOLA USATA PER LE RAPINE il lo agosto 2013 all'md Discoant in via Scalonazzo a Nicolosi e il 17 agosto sempre dei2013,all'a&q in corso Italia, a Paternò, PertlOraano SI sono. aperte le porte del carcere di Catania, mentre il 1genne è agli arresti domiciliari, grazie al sistema del "braccialetto elettronico", MARYSOmLE