Se hai un obiettivo, inseguilo!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Se hai un obiettivo, inseguilo!"

Transcript

1 Pg. 1 Se hai un obiettivo, inseguilo! Negli ultimi 30 anni ho sostenuto e condotto numerosi colloqui in diversi ambiti. Prima di dedicarmi - come coach e psicoterapeuta strategica - ad aiutare le persone a sviluppare i propri talenti e raggiungere i propri obiettivi, mi sono occupata anche di ricerca e selezione del personale per una decina d anni. Prima ancora, mentre studiavo, cercando lavori stagionali o temporanei, ho sostenuto parecchi colloqui. Anch io, come tanti giovani alla ricerca di lavoro, ho dovuto fornire risposte a domande argute, talvolta spiritose o curiose, ma anche a quesiti provocatori, banali, impertinenti. Ho incontrato persone straordinarie, intelligenti, carismatiche, esigenti, alcune burbere ma capaci, altre solo scostanti. Ho apprezzato comunque, ma solo in seguito, le persone che senza grandi giri di parole mi hanno dato feedback dolorosi ma necessari ad avviare in me un processo di cambiamento. Sono sopravvissuta alla maleducazione di chi pensa di dimostrare potere facendoti fare lunghe attese in anticamera, di chi ti sposta continuamente l appuntamento, di chi non ti avvisa e anche di chi, senza un valido motivo, non perde occasione per metterti in difficoltà. Ho imparato a sorridere, anziché innervosirmi, nei colloqui con giovani supponenti psicologi, ancora ignari del potere della comunicazione e della relazione, quelli che ti osservano con uno sguardo obliquo per scoprire non si sa bene cosa. Ho sostenuto anche colloqui con volonterosi collaboratori o soci che non avevano ancora capito quale fosse la loro funzione (figuriamoci se potevano capire cosa avrei potuto fare io!). Tutto questo mi è certamente servito a sviluppare quella sicurezza e intraprendenza che, da timida adolescente, non avevo e neppure pensavo potesse crescere grazie a incontri positivi, ma anche ad altrettante disavventure. Anche se la memoria negli anni si affievolisce, ricordo vividamente ancora alcuni imprenditori ricchi di talento, di grandi capacità relazionali, che partendo da un idea originale o da una giovane azienda hanno costruito il loro successo e quello dei loro collaboratori. A loro mi sono spesso ispirata e sono felice di averli conosciuti. Ricordo anche, ma in modo più offuscato, alcuni uomini d affari, benestanti o arricchiti, che per mancanza di lungimiranza, di qualità umane o relazionali, non hanno saputo gestire al meglio il loro capitale, sia economico che umano. Come diceva Tom Hanks nel film Forest Gump: la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita. Così, non sai se oggi incontrerai un illuminato scopritore di talenti, un aggressivo head hunter (il cosiddetto cacciatore di teste ), o uno dei tanti replicanti a caccia di cervelli da spremere o di manodopera a buon mercato. Rimango incuriosita dall etimologia e dall utilizzo del termine head hunter e in qualche occasione ho pensato: cacciano le teste per poi prendersi anche i corpi o taglieranno le teste per sostituirle con altre? Nella ricerca del lavoro spesso non sai chi incontrerai prima di averlo davanti. Sta dunque a te riconoscere che tipo di persona hai di fronte, far tesoro di ogni esperienza di incontro e aggirare eventuali ostacoli. Amplia la tua ricerca anche in ambiti che non avevi valutato o che reputi poco interessanti: conoscendoli potresti rimanere sorpreso positivamente e scoprire un talento che non sapevi di possedere. Continua a cercare, credi in te stesso e accogli le critiche: spesso sono azzeccate, ma non lasciare mai che qualcuno trituri la tua autostima e spazzi via i tuoi sogni. Rifletti sulle opinioni altrui e sull effetto che susciti negli altri: ti aiuterà a decidere come arrivare ai tuoi obiettivi. Mentre ti prepari al tuo prossimo colloquio e ai tuoi successi, o ad assorbire un rifiuto, dignitosamente e senza arrenderti, puoi leggere questa breve sintesi, raccolta in anni di colloqui. Mi auguro possa darti qualche spunto di riflessione, da aggiungere ai consigli, che sicuramente avrai già

2 Pg. 2 letto su qualche blog in internet, in articoli o in manuali, perché il mondo è pieno di gente pronta a dare consigli agli altri. Prendi le osservazioni che ho raccolto negli anni e utilizzale per una tua personale rielaborazione, perché, pur conoscendo gli elementi basilari di una comunicazione efficace, e avendo sperimentato cosa funziona e cosa è preferibile evitare, non ho mai creduto che esista un unica ricetta per un colloquio efficace. Ti invito pertanto a scolpire nella tua mente due aforismi: Sii te stesso, gli altri sono già occupati - di Oscar Wilde - e Sappiamo ciò che siamo, ma ignoriamo ciò che possiamo diventare di William Shakespeare. In altri termini, è un dato di fatto che scopriremo ciò che possiamo diventare solo vivendo. Con l auspicio di dare un contributo, ognuno per la sua parte, a creare tempi migliori, buon colloquio e alla prossima occasione! Per quanto non esistono ricette universali, ho osservato che ogni colloquio efficace ha alcuni aspetti irrinunciabili, su cui riflettere: 1) Presenza 2) Voce 3) Preparazione 4) Sintonia, osservazione e ascolto 5) Vivacità intellettiva 6) Onestà, affidabilità e credibilità 7) Determinazione Presenza. E impossibile superare un colloquio in assenza di presenza. Spesso si tratta di una presenza reale e visibile, in quanto solo nei colloqui telefonici l aspetto fisico è immaginato attraverso la voce, o in quelli virtuali è costruito attraverso descrizioni verbali e foto. Se per promuoverti utilizzi anche facebook, o altri social network, sii consapevole dell immagine che trasmetti, veicolata da foto e commenti. Poiché la presenza è ineliminabile, per fare una buona impressione utilizzala in modo consapevole e intelligente. In pratica ciò significa che, prima del colloquio, avrai cura dell igiene personale ed eviterai di emanare odori troppo intensi, di sudore, di fumo ed anche di profumo o dopobarba (ricorda: il senso dell olfatto è coinvolto nella formazione della prima impressione!). Scegli dunque l abbigliamento e gli accessori senza esagerare, perché la troppa perfezione, denota spesso tratti ossessivi e, in genere, crea distacco. Rilevato che la nostra visione è a colori, scegli di indossare colori adatti a te, non troppo grigi e spenti, ma forse neppure fosforescenti (puoi esagerare con i colori se ti candidi come art director o disk jockey). Scegli pure a tuo piacimento cosa indossare, ma sii consapevole di come vuoi apparire e valuta se il tuo abbigliamento è adatto all azienda e al contesto. Come non ti sogneresti di entrare in discoteca con i doposci sci o con l abito della prima comunione, così, se ti interessa avere la possibilità di lavorare in banca o in un ufficio dove vestono tutti in modo formale, lascia nell armadio i tuoi jeans a vita più che bassa e mutande con marca a vista, come pure le scollature che mettono in piena luce il tuo patrimonio (a meno che non sia l unica cosa che hai da offrire e non sia pertinente al ruolo che intendi ricoprire). Scegli pure vestiti in cui ti senti a tuo agio, ma in modo consapevole, non casuale. Una piccola attenzione merita la scelta delle scarpe (un dettaglio che gli esperti selezionatori notano, perché trasmette, spesso inconsapevolmente, alcune interessanti informazioni su cura, comodità, eleganza, attenzione alla moda, etc.). Ricorda che chi sei e chi

3 Pg. 3 vorrai diventare viene percepito dagli altri prima di tutto attraverso la tua presenza, prima ancora di iniziare a parlare e di elencare i tuoi studi. Come indichiamo spesso a chi ci chiede di allenarlo ad aver successo nelle relazioni (presso la nostra Scuola di Comunicazione e potere personale ) - per lasciare una buona impressione di sé non è necessario essere belli e avere un bel corpo, ma è fondamentale conoscere e saper utilizzare le proprie caratteristiche. Naturalmente l altezza aiuta e se hai un bel fisico, valorizzalo. Se tuttavia madre natura non ti ha dato un fisico da top model o da uomo irresistibile, ricorda che tutti possiamo renderci piacevoli curando il nostro aspetto e sfoderando un dolce sorriso, in grado di illuminare una stanza e renderti affabile, anche se hai i denti storti o porti l apparecchio. Se tuttavia per un qualche motivo imprevedibile arrivi trafelato al colloquio e ti senti in imbarazzo perché la tua presenza lascia un po a desiderare, sorridi e sii creativo. Se temi di non riuscire a toglierti dall impaccio può darti qualche spunto rivedere come Will Smith conduce un insolito colloquio in modo memorabile nel film Alla ricerca della felicità. Voce. La voce nella comunicazione umana è un imprescindibile strumento. L unica eccezione all uso della voce si ha nel mutismo. Quindi, poiché parlando, utilizzi sempre la voce, rendila il tuo miglior alleato, anche e soprattutto se soffri di balbuzie. L allenamento produce sempre risultati straordinari. Come insegna Ciro Imparato, ricercatore specializzato negli aspetti psicologici della voce e autore di La tua voce può cambiarti la vita (che ti consiglio di leggere), la voce può essere allenata. Non tutti ne sono consapevoli, ma è provato che tutti possono produrre una voce piacevole in grado di affascinare, esattamente come gli speaker radiofonici. Mentre approfondisci la conoscenza dei segreti della voce e di come puoi renderla piacevole e affascinante (cosa che aiuta anche nella vita privata!), impegnati a parlare ad un volume udibile, sorridi (con un sorriso dolce, non una risata) e cerca di allontanarti da una voce triste, monotona, apatica o arrabbiata. Come? E possibile modificare lo stato fisico (sorridere, assumere una postura non rigida, modulare la voce) e influire sui tuoi stati emotivi e sull umore delle persone intorno a te, come indicano le recenti scoperte delle neuroscienze e dei neuroni specchio 1. Consentiti dunque di sperimentare tutte le tue possibilità, anche quelle inespresse fino ad ora, perché il corpo influenza la mente e la mente il corpo, in positivo e in negativo. A te la scelta. Preparazione. Molti aspetti contraddistinguono la preparazione. Citiamone solo alcuni: - La competenza tecnica dipende dai tuoi studi, dall esperienza e dal ruolo che intendi ricoprire. Preparati a commentare il curriculum, le conoscenze, gli hobbies, le esperienze fatte e a illustrare, se necessario, il filo conduttore di elementi apparentemente scollegati. Evidenzia ciò che hai fatto attivamente, anche in ruoli poco prestigiosi o non attinenti al ruolo per cui ti candidi, piuttosto che la lista di convegni a cui hai partecipato da spettatore. - La preparazione culturale dipende da te e dal tuo impegno nel conoscere ciò che ti circonda e saperlo esprimere nella tua lingua madre: comunicare in un italiano corretto, possibilmente coniugando bene i verbi (evitando inutili intercalari come cioè, suvvia, eh, praticamente, assolutamente) fa sempre una buona impressione, qualunque sia il ruolo che andrai a ricoprire. Per alcuni ruoli ciò è indispensabile, quindi presta attenzione al linguaggio (non devi tenere una conferenza, ma non sei allo stadio o al bar). Considera che molti stranieri parlano 1 M. Iacoboni, I neuroni specchio (2008); G. Rizzolatti e altri, The neural basis for under standing non-intended actions, Neuroimage (2007); G. Rizzolatti The Mirror neuron system and its function in humans, Anat Embryol (2005).

4 Pg. 4 fluidamente la nostra lingua. Quindi, oltre a parlare correttamente la tua lingua, sicuramente ti aiuterà approfondire la conoscenza almeno di un altra. - La competenza sociale riguarda il modo di relazionarti agli altri, di comunicare e di interagire in diverse situazioni. Alcune regole di etichetta sono sempre valide, anche se il mondo cambia e con esso le consuetudini. Forse ti apparirà banale, ma alcuni selezionatori, ancor oggi prestano molta attenzione all uso del tu quando non ci si conosce, al parlare masticando, al parlare mentre l altro sta ancora parlando. Se a scuola o in famiglia non hai ricevuto le basi delle cosiddette buone maniere, Leggiti: Non si dice piacere di Sibilla della Gherardesca, una divertente guida sulle buone maniere in azienda come fattore di successo. - La preparazione emotiva può essere considerata un punto d arrivo, ma per arrivarci bisogna comunque partire. Da cosa? Dalla consapevolezza che siamo fatti, oltre che di mente e di competenze tecniche, anche di emozioni. La nostra vita è piena di emozioni (nei periodi critici, spesso negative e demotivanti), che proviamo e che si manifestano attraverso il nostro comportamento. Siamo sicuramente influenzati da persone o situazioni a reagire provando, ad esempio, solo per citarne alcune, rabbia, paura, dolore o piacere. Talvolta però dimentichiamo che anche noi siamo in grado di auto-influenzarci, di modificare il nostro umore a seconda di ciò che facciamo o pensiamo. Nell esperienza umana, la competenza emozionale si delinea insieme al comportamento, in relazione al modo in cui ci consideriamo e ci sentiamo considerati. Possiamo imparare attraverso le nostre esperienze a trasformare la paura in coraggio, la rabbia in competitività, il dolore in resistenza, il piacere in motivazione o, al contrario, subire le conseguenze di una paura che si trasforma in panico o vergogna, di una rabbia che si tramuta in aggressività distruttiva, auto e etero centrata, di un dolore inaffrontabile che ci paralizza, di un piacere che non riusciamo a regolare, o a godere. In alcuni casi potrai riuscire da solo a prepararti emotivamente al colloquio e alle relazioni con gli altri. In altri casi forse ti può essere di aiuto un breve percorso di coaching, con un professionista che ti guidi a superare difficoltà o blocchi emotivi, che ti appaiono invalicabili e compromettono i tuoi risultati. - La preparazione sull azienda, l attività, i referenti è indispensabile per fare una buona impressione. Se non sai a chi ti presenti o non conosci azienda, è facile che tu dia l impressione di un candidato che non ha idea del perché si trova lì e ciò non costituisce mai una buona premessa. Anche se stai cercando un azienda per un tirocinio, considera che i selezionatori ti stanno dedicando del tempo: aiutali a capire chi sei e cosa stai cercando nella loro azienda e sarà comunque tempo ben speso. Non dimenticare che la buona impressione fatta in un colloquio potrà esserti utile anche in futuro, perché chi ti ha conosciuto può sempre richiamarti quando si trasferirà in un altra azienda. Quindi metti un po di impegno in ogni colloquio e documentati, perché, comunque vada, è sempre un investimento. Oggi con internet è facile reperire informazioni sull azienda. Sapere come opera l azienda, quali sono i suoi clienti ti aiuterà a chiarirti e a chiarire come e per cosa potresti essere utilizzato. Sintonia, osservazione e ascolto. La sintonia è fondamentale per poter stabilire una buona comunicazione con l altro. Cercare di capire lo stato emotivo dell altro (ha fretta, è preoccupato, è disinteressato) per poi agire di conseguenza aiuta a non perdere tempo e a conquistare l altro. Quindi cerca di sintonizzarti sulla lunghezza d onda dell altro, che significa se vedi che ha fretta, vai velocemente al dunque, se è distratto e sta guardando il computer fai anche tu qualcosa prima di

5 Pg. 5 parlare e cerca di catturare la sua attenzione. Sii aperto all osservazione e utilizza gli elementi che ti vengono dall ambiente e dalla persona per raccogliere informazioni che ti saranno preziose durante il colloquio. Ascolta bene l altro e le domande che ti pone, prima di dare risposte a raffica o inappropriate. Permettiti anche di fare domande su ciò che non ti è chiaro e ascolta le risposte dell interlocutore. Quando le persone sono interessate a qualcosa, in genere, fanno domande, possibilmente, prima sul tipo di attività, poi su orario e stipendio. Vivacità intellettiva. La vitalità intellettiva la esprimi, mostrando curiosità, interesse, facendo domande pertinenti, dando risposte articolate, mostrando rapidità e flessibilità nel recepire gli stimoli, nel rielaborarli, nell associarli. L interlocutore coglie la tua acutezza dalla qualità e dal ritmo nelle risposte, dallo sguardo attento e vivace (per intenderci non spento o assente), dalla tua abilità nel risolvere problemi. Mantieni viva la curiosità e l interesse nei confronti degli altri e di ciò che ti circonda. Se ti senti un po spento, avvilito, apatico, fai qualcosa di piacevole che riattivi le tue energie, prima del prossimo colloquio. Onestà, affidabilità, credibilità sono aspetti che vengono percepiti da un insieme di fattori, non solo dalla congruenza tra le tue risposte e la modalità espressiva (sguardo, voce, postura, etc.), ma anche dalla tua capacità di riconoscere francamente i tuoi errori o i tuoi punti di debolezza. I selezionatori più preparati sono abituati a leggere sia il verbale, che il non verbale e capiscono subito le incongruenze, quindi cerca di essere credibile, non sforzarti di apparire ciò che non sei, perché è una fatica inutile, oltre che controproducente. Anche i meno esperti, colgono i segnali di incongruenza e, anche se non ne sono consapevoli o non riescono a decodificarli e a darvi senso, li ricevono e restano comunque perplessi. Quindi non sforzarti di apparire diverso da ciò che sei, cerca solo di volerti bene e di mettere in luce le tue migliori caratteristiche. Ricorda: ogni nostro difetto, a ben vedere, contiene un lato positivo. Poiché chi cerca trova, fai tu questa ricerca e sii preparato ad argomentare anche sui tuoi difetti, ad ammetterli francamente, ma a palesare anche il tuo punto di forza. Come direbbe Catone: quello che ti manca prendilo in prestito da te stesso. Facciamo un esempio? Se qualcuno dovesse criticare il tuo modo testardo e cocciuto, potrai sempre ammettere che ha ragione, ma che, grazie a questa tua determinazione, sei riuscito a raggiungere alcuni obiettivi (come per esempio imparare una lingua straniera difficile, risolvere un problema complesso, eccellere in una disciplina sportiva o artistica, etc.). Se qualcuno ti giudica timido, puoi sempre sostenere che sei una persona molto riservata, che non formuli giudizi avventati, ma sai renderti sufficientemente aperto, se necessario, attraverso l osservazione e l esercizio. Ricorda molti abili comunicatori erano persone timide, che allenandosi a parlare hanno raggiunto eccellenti risultati, talvolta anche migliori dei colleghi più estroversi. Quindi non disperare: la timidezza non è una malattia, ma un comportamento che può essere modulato a seconda delle esperienze che decidi di fare. Determinazione. Talvolta il peggior nemico è proprio dentro di noi, prima che negli altri o nelle situazioni critiche che ci troviamo ad affrontare. Tutte le volte che ci arrendiamo, che evitiamo, che pensiamo di non riuscire in un impresa, poniamo le basi dei nostri insuccessi. Ciò non significa che se siamo determinati riusciremo sempre ad ottenere sùbito quello che desideriamo. E vero, esistono condizioni avverse che non sono state determinate (almeno in parte) da noi, ma in tutti i casi possiamo sempre decidere di subirle o di imparare a gestirle. Chi è determinato non si arrende e

6 Pg. 6 così facendo, mentre raccoglie insuccessi e fallimenti, si prepara a scoprire nuove possibilità che potrebbero portarlo al successo. So che probabilmente stai pensando che in un tempo di crisi come quello attuale tutto ciò è inutile, non è sufficiente essere determinati, ci vogliono anche condizioni favorevoli, politiche, economiche, sociali. Hai ragione siamo proprio in un brutto periodo, nel quale è difficile vedere una luce o una via di uscita. Se però in un tunnel buio teniamo spente le nostre torce, o le nostre menti, è certo che non troveremo la via di uscita. Quindi perché non scegliere il comportamento più conveniente, adattivo per la sopravvivenza, anziché la resa o la lamentazione, che sta generando nel nostro paese, oltre alla crisi reale, anche una pericolosa crisi, percepita come senza via di uscita? Tutti lo possiamo fare. Sappiamo che si diventa abili marinai, quando si affrontano le tempeste, non quando si naviga in acque tranquille e neppure quando ci lascia andare alla deriva, senza neppure tentare di riprendere la rotta. Sviluppiamo dunque la nostra capacità di resistere alle avversità e di unire le nostre forze per generare idee e progetti che ci allontanino dal baratro. Come fa l acqua, un elemento naturale straordinariamente forte ma duttile, che si trasforma e cambia stato (liquido, solido, gassoso), a seconda delle condizioni di temperatura che incontra, così possiamo accrescere la nostra tenacia, sviluppando adattabilità e forza. Uno dei segreti dell auto-affermazione, citato da Barbara Martinini, coach della nostra Scuola di Comunicazione e potere personale, è mantenersi centrati e fluidi, ovvero centrati sui propri obiettivi e valori, ma fluidi nel senso di rimanere disponibili e aperti all ascolto, agli altri, all adattabilità rispetto a situazioni critiche o impreviste. Questo è anche uno dei segreti alla base del carisma che può essere riassunto nell antico stratagemma del cambiare costantemente rimanendo se stessi. Dunque, alleniamoci a cambiare rotta, se necessario, ma rimaniamo concentrati sui nostri obiettivi, continuiamo la ricerca, non arrendiamoci, sviluppiamo flessibilità e determinazione. La tenacia e la perseveranza ci guideranno a trovare la via di uscita e il successo, come è accaduto in altre epoche storiche e in altre situazioni. Rimini, 10 dicembre 2012 Roberta Mariotti (coach, psicologa e psicoterapeuta)

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Che cos è un emozione?

Che cos è un emozione? Che cos è un emozione? Definizione Emozione: Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta all organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l equilibrio (Devoto

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione Percorsi didattico-educativi Sabato 7 febbraio 2009 Dr.ssa ANNA STROPPA psicologa e psicoterapeuta dell et età evolutiva GIUSE TIRABOSCHI

Dettagli

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE Se sei una persona depressa le informazioni che verranno di seguito fornite ti aiuteranno a capire meglio la tua depressione e ad iniziare a fare qualcosa per affrontarla.

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Come moltiplicare l intelligenza del tuo bimbo da 0 a 3 anni.

Come moltiplicare l intelligenza del tuo bimbo da 0 a 3 anni. Come moltiplicare l intelligenza del tuo bimbo da 0 a 3 anni. Ebook gratuito A cura della D.ssa Liliana Jaramillo, Psicologa ed esperta in stimolazione infantile http://www.bimbifelicionline.it Copyright

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo capitolo Fattori Introduzione suggestopedici alla Suggestopedia La dessuggestione Moderna delle barriere di apprendimento pag. 7 Se vuoi costruire una nave, non raccogliere i tuoi uomini per preparare

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE. MODALITÀ DI COMUNICAZIONE EFFICACE ED INEFFICACE

LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE. MODALITÀ DI COMUNICAZIONE EFFICACE ED INEFFICACE LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE. MODALITÀ DI COMUNICAZIONE EFFICACE ED INEFFICACE LA COMUNICAZIONE La comunicazione è una condizione essenziale della vita umana e dell ordinamento sociale, poiché

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana PERCHÉ PENSIAMO CHE AVERE AUTOSTIMA SIA IMPORTANTE? AUTOSTIMA E' la considerazione

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE di Claudio Belotti Self Help. Allenamenti mentali da leggere in 60 minuti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-426-0 Introduzione... 4 COME ESSERE

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Al giorno d oggi per dare un significato alla nostra vita, occorre dedicare + spazio e + tempo per pensare a noi stessi perché come ci suggerisce il

Al giorno d oggi per dare un significato alla nostra vita, occorre dedicare + spazio e + tempo per pensare a noi stessi perché come ci suggerisce il Al giorno d oggi per dare un significato alla nostra vita, occorre dedicare + spazio e + tempo per pensare a noi stessi perché come ci suggerisce il pensiero di Enzo Bianchi conosciamo più cose fuori di

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione 1 PREMESSA...3 PRIMA PARTE...4 1. Il Curriculum Vitae...4 Modello...5 Fac simile 1...6 2. Il Curriculum Europass...7

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

su empatia, Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO-

su empatia, Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO- Attività e giochi su empatia, emozioni e conflitto Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO- Liliana Jaramillo Attività e giochi su empatia, emozioni e conflitto http://www.comunicazionepositiva.it

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda.

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda. [D q Una delle domande più frequenti è: Cosa può fare la mia azienda per generare più richieste, avere più clienti e aumentare le vendite? Quasi tutte le aziende, anche le più piccole, oggi investono in

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Sensibilizzazione dei genitori

Sensibilizzazione dei genitori Sensibilizzazione dei genitori Precisione e chiarezza Quando si vogliono comunicare ai genitori le difficoltà del bambino, delle quali andrebbero valutate la natura, la gravità e le modalità di intervento,

Dettagli

GOVERNANCE & COMUNICAZIONE D IMPRESA IL PROCESSO DICOMUNICAZIONE. C. Bonasia

GOVERNANCE & COMUNICAZIONE D IMPRESA IL PROCESSO DICOMUNICAZIONE. C. Bonasia GOVERNANCE & COMUNICAZIONE D IMPRESA IL PROCESSO DICOMUNICAZIONE II LEZIONE C. Bonasia IL PROCESSO DI COMUNICAZIONE DIMENSIONE VERTICALE: top -down bottom - up DIMENSIONE ORIZZONTALE trasversale, tra persone

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

COS'É il BULLISMO. Dott. Oliviero FACCHINETTI - www.facchinetti.net

COS'É il BULLISMO. Dott. Oliviero FACCHINETTI - www.facchinetti.net COS'É il BULLISMO Copyright - Documenti e testi non possono essere duplicati se non previo consenso scritto da parte dell' Autore. Il termine bullismo è la traduzione italiana dell'inglese " bullying "

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli