Stat. BIt NOVEMBRE 2002 STATISTICHE MENSILI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stat. BIt NOVEMBRE 2002 STATISTICHE MENSILI"

Transcript

1 STATISTICHE MENSILI NOVEMBRE 2002 Versione al 22 gennaio 2003

2 INDICE COMMENTO PAG. 3 PRINCIPALI INDICATORI QUADRO RIASSUNTIVO ANDAMENTO DEGLI INDICI AZIONARI CAPITALIZZAZIONE SETTORIALE AL 29 NOVEMBRE CAPITALIZZAZIONE DELLE AZIONI DEL MIB30 AL 29 NOVEMBRE CAPITALIZZAZIONE DELLE AZIONI DEL MIDEX AL 29 NOVEMBRE SCAMBI DI STRUMENTI FINANZIARI SCAMBI MENSILI DI TITOLI QUOTATI SCAMBI MENSILI DI CONTRATTI A PREMIO CAPITALIZZAZIONE DELLE AZIONI QUOTATE AL 29 NOVEMBRE AZIONI QUOTATE IN ORDINE DI CAPITALIZZAZIONE AL 29 NOVEMBRE CAPITALIZZAZIONE DELLE SOCIETA' QUOTATE AL 29 NOVEMBRE SOCIETA QUOTATE IN ORDINE DI CAPITALIZZAZIONE AL 29 NOVEMBRE SCAMBI DI AZIONI QUOTATE NEL MESE DI NOVEMBRE PRIME 50 AZIONI IN ORDINE DI CONTROVALORE SCAMBIATO - NOVEMBRE PRIME 50 AZIONI IN ORDINE DI CONTRATTI SCAMBIATI - NOVEMBRE SCAMBI DI AZIONI QUOTATE NEL PERIODO GENNAIO-NOVEMBRE PRIME 50 AZIONI IN ORDINE DI CONTROVALORE SCAMBIATO NEL PERIODO GENNAIO-NOVEMBRE PRIME 50 AZIONI IN ORDINE DI CONTRATTI SCAMBIATI NEL PERIODO GENNAIO-NOVEMBRE PRIME 50 AZIONI ORDINATE PER PERFORMANCE NEL PERIODO GENNAIO-NOVEMBRE ULTIME 50 AZIONI ORDINATE PER PERFORMANCE NEL NEL PERIODO GENNAIO-NOVEMBRE AMPIEZZA E PROFONDITA DEI BOOK DI NEGOZIAZIONE PERFORMANCE DELLE NEOQUOTATE CON IPOS E SPOS BORSA - INTERVENTI SULLA QUOTAZIONE DEI TITOLI NEL NUOVO MERCATO - INTERVENTI SULLA QUOTAZIONE DEI TITOLI NEL MERCATO RISTRETTO - INTERVENTI SULLA QUOTAZIONE DEI TITOLI NEL BORSA - AMMISSIONI E REVOCHE DI WARRANT NUOVO MERCATO - AMMISSIONI E REVOCHE DI WARRANT AMMISSIONI E REVOCHE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI AMMISSIONI E REVOCHE DI TITOLI DI STATO AMMISSIONI E REVOCHE DI OBBLIGAZIONI MOT AMMISSIONI E REVOCHE DI OBBLIGAZIONI EUROMOT AMMISSIONI E REVOCHE IN DI SOCIETA E AZIONI FLUSSI DI INVESTIMENTO CANALIZZATI DALLA BORSA (IN MILIONI DI EURO) OVERSUBSCRIPTION PER LE IPOS NEL OFFERTE PUBBLICHE DI ACQUISTO SU SOCIETA QUOTATE IDEM - SCAMBI DI STRUMENTI DERIVATI IDEM - SCAMBI DI FUTURES SU AZIONI IDEM - SCAMBI DI OPZIONI SU AZIONI GRAFICO 1 - ANDAMENTO DEGLI SCAMBI AZIONARI E INDICE MIB GRAFICO 2 - SCAMBI DI AZIONI GRAFICO 3 - NUOVO MERCATO - SCAMBI QUOTIDIANI DI AZIONI GRAFICO 4 - SCAMBI DI COVERED WARRANT GRAFICO 5 - BORSA ITALIANA - AFTER HOURS TRADING - CONTRATTI - MEDIA GIORNALIERA GRAFICO 6 - BORSA ITALIANA - AFTER HOURS TRADING - CONTROVALORE - MEDIA GIORNALIERA GRAFICO 7 - IDEM: SCAMBI DI DERIVATI - CONTROVALORE GRAFICO 8 - IDEM: SCAMBI DI DERIVATI - CONTRATTI STANDARD GRAFICO 9 - SCAMBI MENSILI DI MIB30 FUTURES GRAFICO 10 - SCAMBI GIORNALIERI DI MINIFIB GRAFICO 11 - SCAMBI MENSILI DI OPZIONI SU MIB GRAFICO 12 - SCAMBI MENSILI DI OPZIONI SU AZIONI I presenti dati possono essere consultati solo per uso personale. Borsa Italiana Spa non deve essere ritenuta responsabile per eventuali danni che possano derivare all utente e/o a terzi dall uso dei presenti dati. La pubblicazione del presente documento non costituisce attivita' di sollecitazione del pubblico risparmio.

3 STANDARD DI REDAZIONE Nelle tavole il trattino (-) indica un fenomeno statistico non esistente o non verificatosi; due puntini (..) indicano che i dati rilevati non raggiungono la dimensione minima di rilevazione o non sono comunque significativi; quattro puntini (...) indicano che i dati non erano disponibili alla data di redazione della tavola. ABBREVIAZIONI AC Aumento di capitale AEG Ante esercizio greenshoe AVV Avviso di Borsa Italiana B Borsa BIT Borsa Italiana BBC Borsa - segmento Blue Chips BO1 Borsa - segmento ordinario 1 BO2 Borsa - segmento ordinario 2 BST Borsa - segmento Star CONSOB Commissione Nazionale per le Società e la Borsa CONV E Conversione del valore nominale in euro D Diritto DIP Offerta riservata ai dipendenti EST Società estera FRAZ Frazionamento GR Operazione a titolo gratuito INV.IST. Offerta riservata agli investitori istituzionali IPO Initial Public Offering NM Nuovo Mercato MOT Mercato telematico delle Obbligazioni e dei Titoli di o MR Mercato Ristretto O Azioni ordinarie OCV Obbligazione convertibile OBB Obbligazione OBB CV Obbligazione convertibile OPA Offerta Pubblica di Acquisto OPAS Offerta Pubblica di Acquisto e scambio OPS Offerta Pubblica di Sottoscrizione OPV Offerta Pubblica di Vendita OPVS Offerta Pubblica di Vendita e sottoscrizione ORD Azioni ordinarie P Azioni privilegiate PP Private Placement PRV Azioni privilegiate R Azioni di risparmio R Mercato Ristretto RAG Raggruppamento RCV Azioni di risparmio convertibili RID. VN Riduzione del valore nominale RRG Riscontro e Rettifica Giornaliera RSP Azioni di risparmio SPO Secondary public offering SUB Subordinata TAH Trading After Hours TAHNM Trading After Hours Nuovo Mercato TV Tasso variabile UIC Ufficio Italiano Cambi W Warrant

4 BORSA ITALIANA - NOVEMBRE 2002 Nel mese di novembre il mercato azionario è stato caratterizzato da una crescita dei volumi di negoziazione e da una forte ripresa degli indici; gli scambi di azioni hanno fatto registrare i maggiori volumi dell anno in corso, mentre quelli della fase after hours hanno raggiunto il nuovo massimo storico, con scambi per 942 milioni di euro. Andamento degli indici In novembre l indice Mib è stato interessato da una forte ripresa che ha proseguito il trend ascendente avviato nella seconda metà di ottobre. La serie di sedute positive (15 contro solo 6 negative) ha portato l indice a chiudere il mese a quota , con una crescita del 9,0% rispetto a fine ottobre. Si tratta della crescita più elevata su base mensile a partire dal febbraio 2000, periodo in cui furono raggiunti i massimi storici. Anche l indice Numex del Nuovo Mercato ha evidenziato una performance mensile ampiamente positiva: +16,4%, di poco inferiore al +17,2% registrato in ottobre. Gli indici continui hanno evidenziato un andamento differenziato, con il Mib30 (+10,0%) più brillante del Mibtel (+8,6%). L indice MibSTAR ha nuovamente sottoperformato l indice generale, limitando la sua crescita al 3,3%. Rispetto a fine 2001 il MibSTAR continua a evidenziare un andamento ampiamente migliore degli altri indici, con un calo del 3,6% a fronte del -16,7% del Mib e del -18,9% del Mib30. A livello internazionale, la performance positiva del mercato italiano di novembre risulta - con le sole eccezioni di Stoccolma e del Nasdaq - nettamente migliore di quella degli altri mercati, e consente di posizionare l evoluzione nella frazione di anno al primo posto in ambito europeo. A fronte del -16,7% italiano, gli altri mercati evidenziano infatti flessioni più marcate: -20,3% Zurigo, -20,4% Madrid, -20,5% Londra, -28,1% Parigi, -28,6% Amsterdam, -32,0% Stoccolma, -35,7% Francoforte. Tutti i tre macrosettori hanno evidenziato un andamento mensile positivo: Finanziari +10,9%, Servizi +7,9% e Industriali +5,4%; su fine dicembre 2001 permangono performance negative e diversificate: Industriali -9,9%, Servizi -12,3%, Finanziari -23,7%. Tutti i principali settori (rappresentativi almeno dell 1% della capitalizzazione) hanno fatto registrare variazioni mensili positive (in particolare evidenza Media-Editoriali +17,9% e Auto +16,9%), con l eccezione di Tessili (-3,4%) e Immobiliari (-1,7%). Nei primi undici mesi del 2002 il solo a evidenziare una crescita è tuttavia Impianti-Macchine (+14,8%), mentre continuano a risaltare le flessioni di Auto (-41,0%) e Assicurazioni (-30,0%). La volatilità appare in calo dai livelli elevati dei mesi precedenti, e si è atte- 3

5 stata al 21,3% per la Borsa (dove rimane sensibilmente più contenuta quella del segmento STAR, pari al 7,9%) e al 37,5% per il Nuovo Mercato. Capitalizzazione e listino Il recupero dei corsi azionari ha fatto crescere la capitalizzazione delle società nazionali quotate, passata dai 460,6 miliardi di euro di fine ottobre a 501,3 (pari al 40,0% del Pil). Nel dettaglio, la ripartizione dei mercati, vede la Borsa a quota 489,1 miliardi di euro, il Nuovo Mercato a 7,7 e il Mercato Ristretto a 4,4. In novembre il Mercato Ristretto è stato interessato da due variazioni del listino: il 1 è stata revocata la Banca di Credito Popolare di Siracusa (incorporata in Banca Antonveneta, quotata in Borsa); il 27 è stata ammessa alle negoziazioni la Compagnia Italiana Turismo, a seguito dell offerta pubblica di sottoscrizione effettuata tra il 14 e il 20, che ha portato alla raccolta di 18,4 milioni di euro. Nel corso del mese sono state inoltre annunciate le operazioni di ammissione a quotazione di Tenaris, Fiera Milano e Socotherm, destinate ad essere realizzate in dicembre. Il numero di società quotate è rimasto attestato a 293, una in meno di quelle di fine Nel dettaglio le società quotate sono 236 per la Borsa (di cui 5 estere), 45 per il Nuovo Mercato (1 estera) e 12 per il Mercato Ristretto. A seguito di 172 ammissioni e 94 revoche, il numero degli strumenti quotati su MCW è salito da a Scambi In novembre gli scambi azionari ( contratti e 2,94 miliardi di euro al giorno) sono stati interessati da un ulteriore ripresa. Nel dettaglio, la media giornaliera è stata di contratti e 2,89 miliardi di euro per le azioni quotate in Borsa (+6,5% e +17,0% rispetto a ottobre) e di contratti e 55,5 milioni di euro per quelle del Nuovo Mercato (+34,0% e +65,8%). Per la Borsa si tratta dei volumi più elevati dell anno e dei secondi a partire dalla fine del 2000 (solo nel settembre 2001 ci sono stati livelli maggiori). Sterilizzando inoltre l effetto sul controvalore esercitato dal livello dei corsi dei titoli, i volumi di novembre risultano i secondi di tutti i tempi, di poco inferiori a quelli di febbraio Tim è risultata ancora l azione più scambiata per controvalore, con il 15,2% degli scambi totali, seguita da STMicroelectronics (13,2%) e Telecom Italia (8,7%). La dimensione media dei contratti su azioni (Borsa, fase diurna), anche grazie alla crescita dei corsi, è cresciuta passando dai euro di ottobre a

6 Gli scambi di covered warrant sono stati interessati da una leggera crescita dei contratti (media giornaliera , +3,8% su ottobre) accompagnata da una flessione del controvalore (media giornaliera 42,0 milioni di euro, -24,3%). Gli scambi dell after hours sono cresciuti sensibilmente dai livelli già elevati di ottobre: rispetto al mese precedente la media giornaliera è passata da a contratti (+23,4%) e da 34,3 a 47,1 ML euro (+37,1%), determinando il nuovo massimo storico in termini di controvalore. L intensità degli scambi rispetto alla fase diurna è salita al 18,3% per i contratti e al 5,6% per il controvalore. Gli ETF, negoziati dalla fine di settembre, hanno fatto registrare in novembre scambi per contratti e 54,0 milioni di euro. La dimensione media dei contratti relativamente elevata ( euro) denota una chiara prevalenza - in queste prime fasi - della partecipazione di investitori di natura istituzionale e professionale rispetto a quelli retail. Gli scambi dei titoli a reddito fisso del Mot sono stati invece interessati da un rallentamento dei volumi di negoziazione: per i titoli di o la media giornaliera è scesa da 572 a 491 milioni di euro (-14,1%), per le obbligazioni private da a 31,0 a 29,8 (-4,0%). L EuroMOT si è mantenuto stabile sui livelli di ottobre, con una media giornaliera di 326 contratti e 9,0 milioni di euro. I volumi di negoziazione dei derivati azionari dell Idem hanno evidenziato un andamento alterno: in un quadro di sostanziale stabilità dei volumi complessivi, i derivati su indice hanno fatto registrare una flessione dell attività di negoziazione, mentre i derivati su singole azioni sono cresciuti. I futures sul Mib30 hanno fatto registrare una media giornaliera di contratti standard (-15,6% rispetto a ottobre); il minifib si è attestato a contratti standard (-10,9%); le opzioni sul Mib30 sono scese a una media di contratti standard (-11,6%). I futures su azioni, negoziati da fine luglio su cinque sottostanti, hanno fatto registrare giovedì 14 novembre il nuovo massimo storico, con scambi per contratti standard e 35,1 ML euro di controvalore nozionale. Nel mese di novembre la media giornaliera degli scambi di futures su azioni è stata pari a contratti standard (+167,2% rispetto a ottobre), quella di opzioni su azioni a (+10,6%). 5

7 6

8 BORSA ITALIANA: PRINCIPALI INDICATORI (1) ANNO SOCIETA' QUOTATE _ CAPITALIZZAZIONE SCAMBI _ Borsa Nuovo Mercato Totale ML euro % PIL (2) Totale media g. Mercato Ristretto (ML euro) (ML euro) % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % (3) % (1) Fino al 1993 i dati su società e azioni sono relativi alle azioni quotate sulla Borsa Valori di Milano. (2) Per il 2001 il valore del PIL è stimato (fonte Ref). (3) Dati aggiornati al 29 novembre 2002 NB: Blocchi (ML euro) nel 1992, nel 1993, nel 1994, nel 1995, nel 1996, nel 1997, nel 1998, nel 1999, nel 2000, nel 2001, nel 2002 Fuori mercato (ML euro) nel 1992, 384 nel 1993, 565 nel 1994, 239 nel 1995, 72 nel 1996, 120 nel 1997, 454 nel 1998, nel 1999, nel 2000, nel 2001, nel 2002 Spezzature (ML euro) 241 nel 1995, 293 nel 1996, nel 1997, nel CAPITALIZZAZIONE DEI TITOLI DEI PANIERI (milioni di euro e % su totale Borsa): MIB 30 MIDEX 30 dicembre % % 29 dicembre % % 31 dicembre % % 31 dicembre % % 30 dicembre % % 30 dicembre % % 29 dicembre % % 28 dicembre % % 29 novembre % % SCAMBI DEI TITOLI DEI PANIERI (milioni di euro e % su totale Borsa): MIB 30 MIDEX ANNO % % ANNO % % ANNO % % ANNO % % ANNO % % ANNO % % ANNO % % ANNO % % GEN-NOV % % 7

9 QUADRO RIASSUNTIVO AL 29 NOVEMBRE 2002 Società con azioni quotate: Borsa: - italiane - estere Nuovo Mercato: - italiane - estere Mercato Ristretto: Totale al al al al al Flussi Flussi Flussi Flussi Flussi 219 (+24 e -14) 241 (+28 e -6) 237 (+16 e -20) 232 (+13 e -18) 4 ( +1 e -1 ) 6 ( +3 e -1 ) 5 ( -1 ) 5 (-) - 6 (+6) 39 (+33) 44 (+5) ( +1 ) 1 (-) 20 (+1 e -7) 17 (+1 e -4) 15 ( -2 ) 12 (-3) ( +7 e -8) 5 (-) 44 (-) 1 (-) 12 ( +1 e -1) 293 Azioni quotate: Borsa: - italiane - estere Nuovo Mercato: - italiane - estere Mercato Ristretto: Totale Covered Warrants quotati: Warrant quotati: Borsa Nuovo Mercato Fondi chiusi e immobiliari: ETF e fondi aperti: Titoli a reddito fisso quotati: - Obbligazioni convertibili Borsa Mercato Ristretto Totale - Obbligazioni Mot EuroMot Totale - Titoli di o 300 (+28 e -25) 322 (+32 e -10) 300 (+17 e -39) 288 (+13 e -25) 4 ( +1 e -1 ) 6 ( +3 e -1 ) 5 ( -1 ) 5 (-) - 6 (+6) 39 (+33) 44 (+5) ( +1 ) 1 (-) 21 (+1 e -7) 18 (+1 e -4) 16 ( -2 ) 13 (+1 e -4) (+122) ( e -216) ( e ) ( e ) 30 (+11 e -8) 26 (+8 e -12) 22 (+5 e-9) 19 (+1 e -4) (+1) 4 (+3) - 3 (+3) 4 (+1) 7 (+3) (+11 e -6) 23 (+5 e -9) 16 (+1 e -8) 21 (+5) 3 (-5) 1 ( -2 ) 2 (+1) 2 (-) (+96 e -164) 469 (+113 e -112) 466 (+79 e -82) 416 (+41 e -91) (+13) 21 (+9 e -1) (+57 e -93) 139 (+54 e -69) 128 (+50 e -61) 117 (+53 e -64) 282 (+7 e -13) 5 (-) 44 (-) 1 (-) 13 ( +1 e -1) (+6320 e -6658) 17 (+2 e -4) 4 (+1 e -1) 15 (+8) 7 (+7) 16 (+3 e -8) 2 (-) (+25 e -66) 22 (+4 e -3) (+50 e -51) Capitale nominale quotato (milioni di euro) - Borsa (società italiane) - Nuovo Mercato (società italiane) - Mercato Ristretto (società italiane) - Obbligazioni convertibili - Obbligazioni Mot EuroMot - Titoli di o (14.3%) (27.0%) (7.8%) (0.1%) (902.0%) 766 (59.3%) 809 (-38.3%) 636 (-21.4%) 773 (21.5%) 950 (23.0%) (5.0%) (3.5%) (-11.9%) (192.8%) (13.4%) (26.3%) (6.7%) (1.3%) (73.9%) (2.5%) (1.3%) (1.4%) (2.3%) (6.8%) 771 (0.7%) (5.6%) (6.9%) (-16.1%) (5.3%) (7.2%) Capitalizzazione (milioni di euro) - Borsa - Nuovo Mercato italiane - Nuovo Mercato estere - Mercato Ristretto Totale (55.2%) (48.5%) (10.7%) (-27.2%) (217.5%) (-43.7%) (-26.6%) (-14.6%) (31.9%) (9.2%) (-18.3%) (-14.9%) (-38.3%) (-49.2%) (-8.8%) Capitalizzazione (% PIL) - Borsa - Nuovo Mercato - Mercato Ristretto Totale 44.8% 64.5% 67.8% 47.2% - 0.6% 1.9% 1.0% 0.4% 0.5% 0.5% 0.4% 45.2% 65.6% 70.2% 48.6% 39.0% 0.6% 0.4% 40.0% 8

10 QUADRO RIASSUNTIVO AL 29 NOVEMBRE 2002 ANNO 1998 ANNO 1999 ANNO 2000 ANNO 2001 ANNO 2002 Aumenti di capitale Borsa - numero operazioni - denaro raccolto (milioni di euro) Nuovo Mercato - numero operazioni - denaro raccolto (milioni di euro) Offerte pubbliche di vendita e sottoscrizione Borsa - numero operazioni (titoli azionari) - denaro raccolto (milioni di euro) Nuovo Mercato - numero operazioni (titoli azionari) - denaro raccolto (milioni di euro) Offerte pubbliche di acquisto - numero operazioni concluse - importo complessivo (milioni di euro) Scambi di strumenti finanziari quotati (milioni di euro) Numero sedute Azioni - Borsa italiane - Borsa estere Totale Borsa - Nuovo Mercato italiane - Nuovo Mercato estere Totale Nuovo Mercato - Ristretto Totale Covered warrant: Warrant: Fondi chiusi e immobiliari: ETF e fondi aperti: Obbligazioni convertibili: Diritti: Obbligazioni: - Mot - EuroMot Totale Titoli di o Blocchi - azioni Fuori mercato - azioni Committenze azioni Futures sull'indice MIB30: - numero di contratti - controvalore nozionale minifib: - numero di contratti - controvalore nozionale Futures sull'indice MIDEX: - numero di contratti - controvalore nozionale Opzioni sull'indice MIB30: - numero di contratti - controvalore nozionale Futures su azioni: - numero di contratti - controvalore nozionale Opzioni su azioni: - numero di contratti - controvalore nozionale Totale Media g. Totale Media g. Totale Media g. Totale Media g Totale Media g Note: le medie giornaliere sono calcolate con riferimento al numero effettivo di sedute (nel per il mercato azionario, 253 per MOT e IDEM); inizio delle negoziazioni: futures sull'indice MIB ; opzione sull'indice MIB ; opzioni su azioni ; futures sull'indice MIDEX ; minifib ; futures su azioni Nel corso del 1997 sono state aumentate le sizes dei contratti di opzione su azioni. 9

11 BORSA ITALIANA ANDAMENTO DEGLI INDICI AZIONARI 10 Var. % Var. % 31 DIC DIC DIC DIC DIC OTT NOV 2002 ULTIMO DA FINE MESE 2001 MIB STORICO base = % % ULTIMO MIBTEL base = % % ULTIMO MIB 30 base = % % ULTIMO MIDEX base = % % MIB STAR base = % -3.63% NUMEX base = % % ULTIMO NUMTEL base = % % INDICI MIB SETTORIALI base = 1000 MACROSETTORE SETTORE INDUSTRIALI % -9.89% ALIMENTARI % % AUTO % % CARTARI % % CHIMICI % % COSTRUZIONI % 1.24% ELETTRONICI-EL % % IMPIANTI-MACCHINE % 14.84% DIVERSI % 25.52% MINERARI-METALL.-PETROL % 3.05% TESSILI-ABBIGL.-ACC % % SERVIZI % % DISTRIBUZIONE % -0.23% MEDIA - EDITORIALI % -5.10% PUBBLICA UTILITA' % % SERVIZI DIVERSI % 38.94% TRASPORTI-TURISMO % 7.82% FINANZIARI % % ASSICURAZIONI % % BANCHE % % FINANZIARI DIVERSI % % FINANZIARIE PARTEC % % IMMOBILIARI % % SERVIZI FINANZIARI % -5.35% PERIODO 2 GENNAIO - 29 NOVEMBRE 2002 Borsa (Mib) Nuovo Mercato (Numex) sedute positive sedute invariate 1 4 sedute negative MIB _ ANNO 2002 _ ANNO _ 2001 DAL _ 1990 DAL _ 1975 _ massimo del periodo 17 apr gen mar mar minimo del periodo 09 ott set set dic massima var. positiva 11 ott % 28 set % 29 ott % 27 lug % massima var. negativa 24 lug % 21 set % 28 ott % 29 mag % INDICE MIBTEL massimo del periodo 18 apr : gen : mar minimo del periodo 10 ott : set : lug INDICE MIB 30 massimo del periodo 17 apr : gen : mar minimo del periodo 10 ott : set : ott INDICE MIDEX massimo del periodo 26 apr : gen : mar minimo del periodo 10 ott : set : dic INDICE NUMEX: massimo del periodo 04 gen gen mar minimo del periodo 09 ott set giu massima var. positiva 11 ott % 11 ott % 08 feb %.... massima var. negativa 26 giu % 03 gen % 27 dic %.... INDICE NUMTEL massimo del periodo 04 gen : gen : mar minimo del periodo 09 ott : set : ago INDICE MIB STAR massimo del periodo 22 apr feb minimo del periodo 10 ott set

12 BORSA ITALIANA ANDAMENTO DEGLI INDICI AZIONARI MIB MIBTEL last MIB 30 last MIDEX last valore variazione % da valore variazione % da valore variazione % da valore variazione % da dato prec. fine anno dato prec. fine anno dato prec. fine anno dato prec. fine anno - DATI A FINE MESE GENNAIO % 0.09% % -0.05% % -0.85% % 6.30% FEBBRAIO % -0.85% % -0.60% % -1.57% % 5.93% MARZO % 4.93% % 5.41% % 3.14% % 14.71% APRILE % 2.16% % 2.33% % -0.64% % 16.23% MAGGIO % -3.74% % -3.95% % -7.16% % 8.17% GIUGNO % % % % % % % 0.25% LUGLIO % % % % % % % -8.02% AGOSTO % % % % % % % -5.98% SETTEMBRE % % % % % % % % OTTOBRE % % % % % % % % NOVEMBRE % % % % % % % % - DATI GIORNALIERI % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % -9.92% % % % % % % % % 11

13 BORSA ITALIANA ANDAMENTO DEGLI INDICI AZIONARI MIB STAR NUMEX NUMTEL last valore variazione % da valore variazione % da valore variazione % da dato prec. fine anno dato prec. fine anno dato prec. fine anno - DATI A FINE MESE GENNAIO % 0.44% % -6.42% % -6.66% FEBBRAIO % 0.77% % % % % MARZO % 10.12% % -7.18% % -6.78% APRILE % 10.67% % % % % MAGGIO % 7.70% % % % % GIUGNO % 1.43% % % % % LUGLIO % -2.64% % % % % AGOSTO % -1.32% % % % % SETTEMBRE % -9.57% % % % % OTTOBRE % -6.71% % % % % NOVEMBRE % -3.63% % % % % - DATI GIORNALIERI % -9.46% % % % % % -8.69% % % % % % -9.46% % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % % -9.68% % % % % % -8.47% % % % % % -8.47% % % % % % -8.03% % % % % % -7.92% % % % % % -8.36% % % % % % -8.47% % % % % % -8.25% % % % % % -7.26% % % % % % -7.48% % % % % % -7.48% % % % % % -6.71% % % % % % -6.27% % % % % % -5.06% % % % % % -5.17% % % % % % -5.28% % % % % % -6.16% % % % % % -6.38% % % % % % -6.71% % % % % % -6.82% % % % % % -6.93% % % % % % -6.60% % % % % % -6.27% % % % % % -5.61% % % % % % -6.05% % % % % % -6.27% % % % % % -6.05% % % % % % -5.72% % % % % % -5.06% % % % % % -4.95% % % % % % -4.62% % % % % % -4.40% % % % % % -3.63% % % % % 12

14 BORSA ITALIANA CAPITALIZZAZIONE AL 29 NOVEMBRE 2002 DELLE SOCIETA' NAZIONALI MACROSETTORE SETTORE NUMERO NUMERO CAPITALIZZAZIONE AZIONI SOCIETA' milioni di euro % TOT INDUSTRIALI ALIMENTARI % INDUSTRIALI AUTO % INDUSTRIALI CARTARI % INDUSTRIALI CHIMICI % INDUSTRIALI COSTRUZIONI % INDUSTRIALI ELETTRONICI-EL % INDUSTRIALI IMPIANTI-MACCHINE % INDUSTRIALI INDUSTRIALI DIVERSI % INDUSTRIALI MINER-METALL-PETROL % INDUSTRIALI TESSILI-ABB-ACC % SERVIZI DISTRIBUZIONE % SERVIZI MEDIA % SERVIZI PUBBLICA UTILITA' % SERVIZI SERVIZI DIVERSI % SERVIZI TRASPORTI-TURISMO % FINANZIARI ASSICURAZIONI % FINANZIARI BANCHE % FINANZIARI FINANZIARI DIVERSI % FINANZIARI FINANZIARIE PARTEC % FINANZIARI IMMOBILIARI % FINANZIARI SERVIZI FINANZIARI % INDUSTRIALI % SERVIZI % FINANZIARI % TOTALE (AZIONI ITALIANE) % NUOVO MERCATO (AZIONI ITALIANE) % MERCATO RISTRETTO (AZIONI ITALIANE) % TOTALE GENERALE % Nota: la capitalizzazione non è calcolata per le azioni sospese e per quelle estere 13

15 TITOLI DEL MIB30 - CAPITALIZZAZIONE AL milioni %MIB30 %MIB30 %BORSA %BORSA di euro ITALIANE TOTALE ITALIANE TOTALE 1 ENI % 14.69% 11.88% 11.34% 2 TIM % 11.11% 8.98% 8.58% 3 TELECOM ITALIA % 11.03% 8.92% 8.51% 4 ENEL % 7.83% 6.33% 6.05% 5 GENERALI % 6.50% 5.26% 5.02% 6 UNICREDITO ITALIANO % 6.34% 5.13% 4.89% 7 STMICROELECTRONICS % 4.54% 8 INTESABCI % 3.25% 2.63% 2.51% 9 SAN PAOLO IMI % 2.87% 2.32% 2.22% 10 AUTOSTRADE % 2.86% 2.31% 2.21% 11 OLIVETTI % 2.66% 2.15% 2.05% 12 MEDIASET % 2.58% 2.09% 1.99% 13 RAS % 2.30% 1.86% 1.77% 14 SEAT PAGINE GIALLE % 2.26% 1.83% 1.74% 15 ALLEANZA % 1.80% 1.46% 1.39% 16 BANCA MONTE PASCHI SIENA % 1.57% 1.27% 1.21% 17 SNAM RETE GAS % 1.53% 1.24% 1.18% 18 MEDIOBANCA % 1.53% 1.24% 1.18% 19 FINMECCANICA % 1.46% 1.18% 1.13% 20 BANCA FIDEURAM % 1.42% 1.15% 1.10% 21 ITALGAS % 1.13% 0.91% 0.87% 22 MEDIOLANUM % 1.11% 0.90% 0.86% 23 FIAT % 1.07% 0.87% 0.83% 24 BANCO POPOLARE VERONA E NOVARA % 1.05% 0.85% 0.81% 25 CAPITALIA % 0.92% 0.74% 0.71% 26 BANCA ANTONVENETA % 0.86% 0.69% 0.66% 27 SAIPEM % 0.68% 0.55% 0.53% 28 BANCA NAZ LAVORO % 0.68% 0.55% 0.52% 29 PIRELLI SPA % 0.52% 0.42% 0.40% 30 FINECO % 0.47% 0.38% 0.36% TOTALE MIB 30 (ITALIANE) TOTALE MIB 30 (CON ESTERA) TOTALE BORSA (ITALIANE) TOTALE BORSA (CON ESTERA) MIB 30 IN % BORSA (ITALIANE) 76.1% MIB 30 IN % BORSA (CON ESTERA) 77.2% 14

16 TITOLI DEL MIDEX - CAPITALIZZAZIONE AL milioni %MIDEX %BORSA di euro 1 BANCA POPOLARE BERGAMO-CV % 0.50% 2 AEM % 0.50% 3 AUTOGRILL % 0.47% 4 PARMALAT FINANZIARIA % 0.40% 5 MONDADORI EDITORE % 0.38% 6 BENETTON GROUP % 0.35% 7 ITALCEMENTI % 0.35% 8 GRUPPO EDITORIALE L'ESPRESSO % 0.34% 9 BULGARI % 0.32% 10 CREDITO EMILIANO % 0.30% 11 LOTTOMATICA % 0.30% 12 BANCA POPOLARE MILANO % 0.29% 13 CASSA RISPARMIO DI FIRENZE % 0.28% 14 BANCA POPOLARE LODI % 0.27% 15 RINASCENTE % 0.27% 16 UNIPOL % 0.26% 17 LA FONDIARIA % 0.25% 18 ALITALIA % 0.23% 19 RECORDATI % 0.23% 20 TOD'S % 0.22% 21 ACEA % 0.21% 22 SNIA % 0.18% 23 BUZZI UNICEM % 0.18% 24 BENI STABILI % 0.17% 25 MILANO % 0.15% TOTALE MIDEX TOTALE BORSA MIDEX IN % BORSA 7.4% 15

17 SCAMBI DI STRUMENTI FINANZIARI AZIONI _ BORSA _ (1) ETF AZ. NUOVO MERC. (1) COV. WARRANT (1) AFTER HOURS _ (2) TOT SIST. TELEMAT. (3) CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL numero ML euro numero ML euro numero ML euro numero ML euro numero ML euro numero ML euro - TOTALI MENSILI GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE NOVEMBRE MEDIA GIORNALIERA GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DATI GIORNALIERI (1) ESCLUSO AFTER HOURS (2) DATO COMPLESSIVO (AZIONI BORSA, AZIONI NM E COVERED WARRANT) (3) COMPRENDE ANCHE GLI SCAMBI DI AZIONI DEL MERCATO RISTRETTO, OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI, WARRANT E DIRITTI. 16

18 SCAMBI DI STRUMENTI FINANZIARI - AFTER HOURS AZIONI _ BORSA AZ. NUOVO MERC. COV. WARRANT _ TOT SIST. TELEMAT. CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL numero ML euro numero ML euro numero ML euro numero ML euro - TOTALI MENSILI GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE MEDIA GIORNALIERA GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DATI GIORNALIERI

19 SCAMBI DI STRUMENTI FINANZIARI MOT - TITOLI DI STATO MOT - OBBLIGAZIONI TOTALE _ MOT EUROMOT - _ OBBLIGAZIONI _ CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL CONTRATTI CTVL numero ML euro numero ML euro numero ML euro numero ML euro - TOTALI MENSILI GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE MEDIA GIORNALIERA GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DATI GIORNALIERI

20 SCAMBI DI STRUMENTI FINANZIARI - TOTALI MENSILI FUTURES SU MIB30 MINIFIB FUTURES SU MIDEX OPZIONE SU MIB30 CONTRATTI TRADES CTVL CONTRATTI TRADES CTVL CONTRATTI TRADES CTVL CONTRATTI TRADES CTVL STANDARD ML euro STANDARD ML euro STANDARD ML euro STANDARD ML euro GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE MEDIA GIORNALIERA GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DATI GIORNALIERI

Stat. BIt DICEMBRE 2001 STATISTICHE MENSILI

Stat. BIt DICEMBRE 2001 STATISTICHE MENSILI STATISTICHE MENSILI DICEMBRE 2001 Versione al 20 febbraio 2002 INDICE COMMENTO................................................................................ pag. 3 PRINCIPALI INDICATORI.......................................................................

Dettagli

La fase di correzione caratterizzata dalla riduzione dei corsi azionari e dei volumi negoziati

La fase di correzione caratterizzata dalla riduzione dei corsi azionari e dei volumi negoziati L Andamento dei mercati Azionari La fase di correzione caratterizzata dalla riduzione dei corsi azionari e dei volumi negoziati che aveva interessato gli ultimi mesi del 2 è proseguita per tutto il 21.

Dettagli

BORSA ITALIANA. dicembre RICERCA E ANALISI DEL MERCATO. (Versione al 6 marzo 2000) www.borsaitalia.it

BORSA ITALIANA. dicembre RICERCA E ANALISI DEL MERCATO. (Versione al 6 marzo 2000) www.borsaitalia.it BORSA dicembre 99 ITALIANA RICERCA E ANALISI DEL MERCATO www.borsaitalia.it (Versione al 6 marzo 2000) BORSA ITALIANA - ANNO 1999 IL MERCATO AZIONARIO ANDAMENTO Superato nove volte in dicembre il massimo

Dettagli

Il mercato primario ha assistito per il secondo anno consecutivo a una flessione di attività.

Il mercato primario ha assistito per il secondo anno consecutivo a una flessione di attività. La Raccolta di capitale e le Offerte pubbliche di acquisto La Raccolta di capitale e le Offerte Pubbliche di Acquisto Il mercato primario ha assistito per il secondo anno consecutivo a una flessione di

Dettagli

ELLA DVICE RADING. Palermo, 7 maggio 2005. Swing Trading: Segnali Titoli Italia Multiday A cura di: Romano De Bortoli UFFICIO ANALISI TECNICA

ELLA DVICE RADING. Palermo, 7 maggio 2005. Swing Trading: Segnali Titoli Italia Multiday A cura di: Romano De Bortoli UFFICIO ANALISI TECNICA ELLA DVICE RADING Palermo, 7 maggio 2005 Swing Trading: Segnali Titoli Italia Multiday A cura di: Romano De Bortoli Swing Trading I Segnali Titoli Italia Multiday (Swing Trading) è un prodotto nato con

Dettagli

GRAFICO 9 - ANDAMENTO DEL NUMERO DI COVERED WARRANT QUOTATI

GRAFICO 9 - ANDAMENTO DEL NUMERO DI COVERED WARRANT QUOTATI il mercato dei covered warrant Il Mercato dei Covered Warrant Il trend positivo che caratterizza il numero di covered warrant quotati fin dall ammissione di questi strumenti sul mercato italiano nel 1998

Dettagli

Indicatori per il trading: dati e indici di Borsa

Indicatori per il trading: dati e indici di Borsa Indicatori per il trading: dati e indici di Borsa Borsa Italiana Spa 7 maggio 2004 Milano 2 Sommario L effetto degli stacchi di dividendo e delle operazioni sul capitale sugli indici azionari 2 Dai numeri

Dettagli

ELLA DVICE RADING. Rho, 20 novembre 2004. Swing Trading: Segnali Titoli Italia A cura di: Romano De Bortoli. Segnali Titoli Italia Multiday

ELLA DVICE RADING. Rho, 20 novembre 2004. Swing Trading: Segnali Titoli Italia A cura di: Romano De Bortoli. Segnali Titoli Italia Multiday ELLA DVICE RADING Rho, 20 novembre 2004 Swing Trading: Segnali Titoli Italia A cura di: Romano De Bortoli Segnali Titoli Italia Multiday Swing Trading I Segnali Titoli Italia Multiday (Swing Trading) è

Dettagli

STRUMENTI DERIVATI - CARATTERISTICHE DELLE OPZIONI

STRUMENTI DERIVATI - CARATTERISTICHE DELLE OPZIONI STRUMENTI DERIVATI - CARATTERISTICHE DELLE OPZIONI Le due principali categorie in cui si dividono le opzioni sono: opzioni call, assegna la facoltà di acquistare o non acquistare l'attività sottostante

Dettagli

La quotazione in borsa delle PMI: il progetto STAR Prof. Angelo Tantazzi

La quotazione in borsa delle PMI: il progetto STAR Prof. Angelo Tantazzi La quotazione in borsa delle PMI: il progetto STAR Prof. Angelo Tantazzi Presidente, Borsa Italiana S.p.A. Fiera del Levante Bari, 14 settembre 2000 La quotazione in borsa delle PMI: il progetto STAR Contenuti

Dettagli

LE NEWS DEL MESE BORSA ITALIANA ORGANIZZA LA II TRADING ONLINE EXPO 7-8 MAGGIO PALAZZO MEZZANOTTE. nel prossimo numero parleremo di

LE NEWS DEL MESE BORSA ITALIANA ORGANIZZA LA II TRADING ONLINE EXPO 7-8 MAGGIO PALAZZO MEZZANOTTE. nel prossimo numero parleremo di MAGGIO 2004 NUMERO 22 LE NEWS DEL MESE IN QUESTO NUMERO BORSA ITALIANA ORGANIZZA LA II TRADING ONLINE EXPO 7-8 MAGGIO PALAZZO MEZZANOTTE Le news del mese 1 Nel prossimo numero 1 Prima pagina 2 IDEM Quiz

Dettagli

ELLA DVICE RADING. Rho, 20 novembre 2004. DALL ANALISI TECNICA AL TRADING: Il trading infraday. A cura di: Giuliano Sarricchio UFFICIO ANALISI TECNICA

ELLA DVICE RADING. Rho, 20 novembre 2004. DALL ANALISI TECNICA AL TRADING: Il trading infraday. A cura di: Giuliano Sarricchio UFFICIO ANALISI TECNICA ELLA DVICE RADING Rho, 20 novembre 2004 DALL ANALISI TECNICA AL TRADING: Il trading infraday A cura di: Giuliano Sarricchio UFFICIO ANALISI TECNICA Esempio di pagina Sella Advice Trading - posizioni lunghe

Dettagli

&della Borsa Italiana

&della Borsa Italiana FATTI 19 CIFRE 98 &della Borsa Italiana Statistiche di mercato statistiche di mercato Tavola 1 Borsa: società e titoli azionari quotati Pagina 61 Tavola 2 (a) Borsa: interventi sulla quotazione dei titoli

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

BItStat STATISTICHE MENSILI

BItStat STATISTICHE MENSILI BIt STATISTICHE MENSILI ANNO 2005 Anno 2005 BIt Borsa Italiana INDICE PRINCIPALI INDICATORI PRINCIPALI INDICATORI.................................................................................. 3 QUADRO

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari Snam e i mercati finanziari Nel corso del 2012 i mercati finanziari europei hanno registrato rialzi generalizzati, sebbene in un contesto di elevata volatilità. Nella prima parte dell anno le quotazioni

Dettagli

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Roberto Del Conte Borsa Italiana Spa 7 Maggio 2004 Milano Trading Online Expo Contenuti I contratti Futures Idem Stock Futures

Dettagli

Il MOT: il mercato telematico delle obbligazioni e dei titoli di Stato

Il MOT: il mercato telematico delle obbligazioni e dei titoli di Stato Il Mot: il mercato telematico delle obbligazioni e dei titoli di Stato Apartire dal 1994, anno della sua nascita, il Mot ha conosciuto un continuo processo di innovazioni strutturali che si è assestato

Dettagli

www.trendintime.com ARCHIVIO PREVISIONI BORSA Archivio Analisi e Previsoni dal 15-01-2010 al 21-02-2011 Tutti i diritti riservati TT 2010

www.trendintime.com ARCHIVIO PREVISIONI BORSA Archivio Analisi e Previsoni dal 15-01-2010 al 21-02-2011 Tutti i diritti riservati TT 2010 SUPERmAT Analisi di borsa settimanale (DA PAG. 2 A PAG. 92) L'analisi di borsa settimanale presentata dal nostro Trading System SUPERmAT è proiettata nel breve periodo. All'interno di quest'orizzonte temporale,

Dettagli

La «Tobin Tax» e i certificates. Se, quando, come e quanto si paga l imposta sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax) in relazione ai certificates

La «Tobin Tax» e i certificates. Se, quando, come e quanto si paga l imposta sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax) in relazione ai certificates La «Tobin Tax» e i certificates Se, quando, come e quanto si paga l imposta sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax) in relazione ai certificates maggio 2013 COS E LA TOBIN TAX? E un imposta sul «trasferimento

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2013 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2013 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2013 (principali evidenze) 1. A giugno 2013 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.893 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è sempre

Dettagli

Parleremo delle opportunità di trading con gli IDEM stock futures.

Parleremo delle opportunità di trading con gli IDEM stock futures. IDEMDJD]LQH 1XPHUR 1(:6 /8*/,2$//,16(*1$',PLQL),%(,'(0672& )8785(6 $JRVWR 0LQL),%: il 17 luglio il minifib ha segnato il nuovo record storico giornaliero con 15.080 contratti scambiati. Il precedente record

Dettagli

5. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEL RISPARMIO *

5. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEL RISPARMIO * 80 5. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEL RISPARMIO * Nella prima parte dell anno sul mercato degli strumenti finanziari si è manifestata una sensibile riduzione della raccolta di capitale canalizzata

Dettagli

l evoluzione del listino: societa e titoli quotati

l evoluzione del listino: societa e titoli quotati L Evoluzione del Listino: società e titoli quotati Nel biennio 1997-98 la Borsa italiana ha compiuto importanti progressi, in termini sia di dimensione complessiva che di livello qualitativo del listino.

Dettagli

Le azioni quotate all interno dell MTA si dividono, a seconda di alcune caratteristiche formali e criteri dimensionali, in 4 segmenti:

Le azioni quotate all interno dell MTA si dividono, a seconda di alcune caratteristiche formali e criteri dimensionali, in 4 segmenti: Introduzione Il mercato telematico azionario italiano (MTA), è il principale e più importante comparto finanziario tra i comparti di mercato di Borsa Italiana S.p.A, all interno del quale avviene la negoziazione

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI. Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. Per proteggere il tuo investimento.

CATALOGO PRODOTTI. Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. Per proteggere il tuo investimento. Trading Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. COVERED WARRANT CALL: Voglio puntare sui movimenti al rialzo dell attività finanziaria sottostante. COVERED WARRANT PUT: Voglio puntare

Dettagli

Nuovi covered warrant Unicredit su azioni, indici, tassi di cambio e materie prime 08.11.2006

Nuovi covered warrant Unicredit su azioni, indici, tassi di cambio e materie prime 08.11.2006 Nuovi covered warrant Unicredit su azioni, indici, tassi di cambio e materie prime 08.11.2006 I covered warrant UniCredit elencati di seguito sono negoziati sulla Borsa Italiana a partire da: covered warrant

Dettagli

Gestire l after market Operazioni sul capitale e collocamenti pubblici e privati

Gestire l after market Operazioni sul capitale e collocamenti pubblici e privati www.mediobanca.it Gestire l after market Operazioni sul capitale e Incontro presso Borsa Italiana S.p.A. 17 aprile 22 Indice Gestire l aftermarket Premessa Sezione I Le operazioni di aumento di capitale

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 9 - Marzo PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

SELLAELLA ADVICEDVICE TRADING

SELLAELLA ADVICEDVICE TRADING SELLAELLA ADVICEDVICE TRADING Rho, 4 febbraio 2006 Una piattaforma che cresce A cura di: Romano De Bortoli Cosa abbiamo costruito Un offerta che si è progressivamente ampliata S&P-MIB Future (ex Fib30)

Dettagli

BItStat STATISTICHE DEI MERCATI BORSISTICI ITALIANI

BItStat STATISTICHE DEI MERCATI BORSISTICI ITALIANI BIt STATISTICHE DEI MERCATI BORSISTICI ITALIANI ANNO 2006 Anno 2006 BIt Borsa Italiana INDICE COMMENTO......................................................................................PAG. 3 PRINCIPALI

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Marzo 2014 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Marzo 2014 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Marzo 2014 (principali evidenze) 1. A febbraio 2014 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.855 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30/06/2006 76 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 30 GIUGNO 2006 Signori Partecipanti,

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Dicembre 2013 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Dicembre 2013 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Dicembre 2013 (principali evidenze) PRINCIPALI GRANDEZZE BANCARIE: CONFRONTO 2013 VS 2007 2007 2013 Prestiti all'economia (mld di euro) 1.673 1.851 Raccolta da clientela (mld di euro)

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 8 - Marzo PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

Reddito Fisso. Per la negoziazione degli strumenti del reddito fisso Borsa Italiana organizza e gestisce. I mercati del

Reddito Fisso. Per la negoziazione degli strumenti del reddito fisso Borsa Italiana organizza e gestisce. I mercati del I mercati del Reddito Fisso Per la negoziazione degli strumenti del reddito fisso Borsa Italiana organizza e gestisce due comparti: il Mercato Telematico delle Obbligazioni e dei titoli di Stato (Mot)

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Gennaio 2015 (principali evidenze con i dati di fine 2014)

RAPPORTO MENSILE ABI Gennaio 2015 (principali evidenze con i dati di fine 2014) RAPPORTO MENSILE ABI Gennaio 2015 (principali evidenze con i dati di fine 2014) 1. A fine 2014 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.820,6 miliardi di euro

Dettagli

Nel generale contesto di riduzione dei corsi azionari che ha caratterizzato tutti i mercati

Nel generale contesto di riduzione dei corsi azionari che ha caratterizzato tutti i mercati l andamento dei mercati azionari L Andamento dei mercati Azionari Nel generale contesto di riduzione dei corsi azionari che ha caratterizzato tutti i mercati europei, nel corso del 22 Borsa Italiana ha

Dettagli

Listino: Nel corso del 2000, anche grazie alle nuove iniziative di Borsa Italiana, si è consolidata. L Evoluzione del. società e titoli quotati

Listino: Nel corso del 2000, anche grazie alle nuove iniziative di Borsa Italiana, si è consolidata. L Evoluzione del. società e titoli quotati L Evoluzione del Listino: società e titoli quotati Nel corso del 2000, anche grazie alle nuove iniziative di Borsa Italiana, si è consolidata la tendenza alla crescita dimensionale e qualitativa del listino

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 7 - Febbraio PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

Corrispettivi di quotazione

Corrispettivi di quotazione Corrispettivi di quotazione In vigore dal 2 Aprile 2007 Indice Pagina 1. Azioni 1.1 Prima quotazione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 4 2. Obbligazioni 2.1 Obbligazioni già quotate alla data del 1

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 2009. ANALISI DEI DATI

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 2009. ANALISI DEI DATI Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 29. ANALISI DEI DATI Presentiamo in queste pagine

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 9 - Settembre 9 PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 31 - Novembre 9 PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

BORSA ITALIANA OPERAZIONI DI AUMENTO DI CAPITALE - ANNO 1999 (agg. al 30 Dicembre 1999)

BORSA ITALIANA OPERAZIONI DI AUMENTO DI CAPITALE - ANNO 1999 (agg. al 30 Dicembre 1999) BORSA ITALIANA OPERAZIONI DI AUMENTO DI CAPITALE - ANNO 1999 (agg. al 30 Dicembre 1999) DAL AL EMISSIONE (numero) (Milioni di Euro) 1 CREDITO VALTELLINESE OCV (1) AUM CAP AZIONISTI 18/01/99 15/02/99 1

Dettagli

Alcune tipologie di strumenti derivati. 1. Il future su Ftse Mib 1/6

Alcune tipologie di strumenti derivati. 1. Il future su Ftse Mib 1/6 focus modulo 3 lezione 45 Il mercato dei capitali e la Borsa valori Gli strumenti derivati: caratteristiche generali Alcune tipologie di strumenti derivati 1. Il future su Ftse Mib A seconda dello strumento

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 12 giugno 2015 Credito in folle I dati di aprile 2015 del sistema bancario italiano 1 confermano la lentezza del settore creditizio nel reagire agli stimoli monetari. Dopo il

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 9 luglio 2014 Ancora luci ed ombre I dati presentati in questo aggiornamento sono interlocutori. Da un lato, in negativo, abbiamo il credito, ancora in territorio negativo, e

Dettagli

Il 22 marzo 2004, Borsa Italiana ha introdotto i derivati sul nuovo indice S&P/MIB

Il 22 marzo 2004, Borsa Italiana ha introdotto i derivati sul nuovo indice S&P/MIB L IDEM: il mercato dei derivati azionari Il 22 marzo 24, Borsa Italiana ha introdotto i derivati sul nuovo indice S&P/MIB (futures, mini-futures e opzione); la prima scadenza negoziabile per i nuovi strumenti

Dettagli

Metodologia di Rettifica dei contratti di opzione su azioni...

Metodologia di Rettifica dei contratti di opzione su azioni... . NUOVA VERSIONE Borsa Italiana S.p.A. Metodologia di Rettifica dei contratti di opzione su azioni.......... IDEM Mercato Italiano dei Derivati Sommario Sommario 2 Metodologia di rettifica dei contratti

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o di quotazione di investment certificates denominati BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Gennaio 2016 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Gennaio 2016 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Gennaio 2016 (principali evidenze) 1. A fine 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.830,2 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016)

I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016) I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016) Servizio Attuariato, Statistiche e Analisi Banche Dati ANIA Agenda Il contesto economico

Dettagli

Review dei mercati 2015: Borsa Italiana è la prima tra le principali Borse mondiali per performance (FTSE MIB +13.94%)

Review dei mercati 2015: Borsa Italiana è la prima tra le principali Borse mondiali per performance (FTSE MIB +13.94%) Review dei mercati 2015: Borsa Italiana è la prima tra le principali Borse mondiali per performance (FTSE MIB +13.94%) - Record di ammissioni dal 2007: 32 di cui 27 IPO - Raccolta totale con le nuove IPO:

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 Maggio 2013 Più raccolta, meno prestiti PIÚ RACCOLTA, MENO PRESTITI Continuano a ridursi gli impieghi, con saggi che nel caso delle famiglie raggiungono valori di massimo

Dettagli

DIAPOSITIVE DEL MERCATO DEL GAS NATURALE

DIAPOSITIVE DEL MERCATO DEL GAS NATURALE 1 DIAPOSITIVE DEL MERCATO DEL GAS NATURALE 1 Scatti al 30 giugno 2014 1 1. Esame dell andamento del mercato del gas naturale (solo Materia prima) 2 2 Il costo del Gas Naturale (GN) relativo alla sola materia

Dettagli

6. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEL RISPARMIO *

6. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEL RISPARMIO * 79 6. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEL RISPARMIO * L'evoluzione del mercato degli strumenti finanziari nei primi 5 mesi del 2002 ha confermato la tendenza emersa nel 2001 e connessa con il perdurante

Dettagli

NOTIZIA FLASH DEL MERCATO DELL'ENERGIA

NOTIZIA FLASH DEL MERCATO DELL'ENERGIA 1 NOTIZIA FLASH DEL MERCATO DELL'ENERGIA Aggiornamento prezzi mercato elettrico e del gas naturale 21 settembre 2015 PREZZI FORNITURA ELETTRICA La quotazione dei prezzi fino al consuntivo di giugno 2015

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze) 1. A settembre 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.825 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

Febbraio, 2015. Lo scenario energetico 2014

Febbraio, 2015. Lo scenario energetico 2014 Febbraio, 2015 Lo scenario energetico 2014 Il quadro dell energia elettrica in Italia vede persistere due elementi caratteristici: il perdurare della crisi economica con conseguente riduzione della domanda

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11giugno 2014 Prime luci in fondo al tunnel I dati del mese di aprile mostrano un estensione dei segnali di miglioramento, con una graduale risalita degli impieghi dai valori

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede legale: Bastioni di Porta Nuova,

Dettagli

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione

IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009. Corrispettivi di ammissione e quotazione IN VIGORE DALL 1 GENNAIO 2009 Corrispettivi di ammissione e quotazione Indice Pagina 1. Azioni 1.1 Prima quotazione o ammissione... 3 1.2 Corrispettivo semestrale... 5 2. Obbligazioni 2.1 Obbligazioni

Dettagli

L ATTIVITA DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI

L ATTIVITA DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI L ATTIVITA DELLE RETI DI PROMOTORI FINANZIARI Nel primo trimestre del 2014, la raccolta netta in prodotti finanziari e servizi d investimento realizzata dalle Società aderenti ad Assoreti è stata pari

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche 1 marzo 2015 Credito in lenta uscita dal ciclo negativo Il minimo del ciclo negativo dei prestiti è chiaramente alle spalle,

Dettagli

Lorenzo Di Mattia Fund Manager HI Sibilla Macro Fund

Lorenzo Di Mattia Fund Manager HI Sibilla Macro Fund Lorenzo Di Mattia Fund Manager HI Sibilla Macro Fund Milano, 19 novembre 2013 La strategia Global Macro Caratterizzata da ampio mandato, in grado di generare alpha tramite posizioni lunghe e corte, a livello

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 10 novembre 2014 Verso quota 0% I più recenti dati sul sistema bancario 1 confermano il lento trend di miglioramento in corso da alcuni mesi: le variazioni annue dello stock

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 maggio 2015 I primi effetti del QE! I dati di marzo 2015 del sistema bancario italiano 1 mostrano i primi effetti del Quantitative Easing della BCE. L effetto di questa misura

Dettagli

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2011-2012 Roberto Manzato Vita e Danni non Auto Milano, 16 luglio 2012

Dettagli

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio

Università degli Studi di Teramo - Prof. Paolo Di Antonio 1 Mercati e strumenti finanziari gestiti Dal 1998 Borsa Italiana SpA regolamenta, sviluppa e gestisce i mercati italiani azionari (MTA e Mercato Expandi), il mercato degli strumenti derivati (IDEM), il

Dettagli

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio

Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio Le opzioni come strumento di copertura del portafoglio BORSA ITALIANA S.p.A. Derivatives Markets Private Investors Business Development Relatore: Gabriele Villa Disclaimer La pubblicazione del presente

Dettagli

TASSI D INTERESSE SULLE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO

TASSI D INTERESSE SULLE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO TASSI D INTERESSE SULLE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO - CREDITO AL CONSUMO => Tassi fissi, espressi con due indicatori (per ogni operazione vengono indicati entrambi) -TAN (Tasso Annuo Nominale): quanto

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2015 (principali evidenze) 1. A giugno 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.833 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

Indice BNL Report Febbraio 2009. Marzo 2009

Indice BNL Report Febbraio 2009. Marzo 2009 Indice BNL Report Febbraio 2009 Marzo 2009 225.000.000 200.000.000 175.000.000 150.000.000 125.000.000 100.000.000 75.000.000 50.000.000 25.000.000 0 Capitalizzazione e volume di scambio (intero mercato)

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 14 gennaio 2015 In attesa della crescita I più recenti dati sul sistema bancario 1 confermano il lento miglioramento in atto nel settore creditizio. La variazione annua degli

Dettagli

Marco M. Fumagalli, 2008

Marco M. Fumagalli, 2008 Tutti i documenti di questa presentazione provengono da fonti pubbliche. In particolare dalla società Marazzi S.p.A. (www.marazzigroup.com), Consob (www.consob.it), Borsa Italiana (www.borsaitaliana.it).

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 12 marzo 2015 Timidi segnali di risveglio I dati di gennaio 2015 1 confermano, al netto di alcuni salti statistici, il lento miglioramento nella dinamica delle più importanti

Dettagli

IL CAPITALE DI SVILUPPO E IL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO NUOVO CAPITALE E NUOVO APPROCCIO PER LO SVILUPPO DELLE PMI

IL CAPITALE DI SVILUPPO E IL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO NUOVO CAPITALE E NUOVO APPROCCIO PER LO SVILUPPO DELLE PMI IL CAPITALE DI SVILUPPO E IL MERCATO DEL CAPITALE DI RISCHIO NUOVO CAPITALE E NUOVO APPROCCIO PER LO SVILUPPO DELLE PMI 10 settembre 2014 RAPPORTO TRA IMPRESE ITALIANE E SISTEMA BANCARIO I prestiti bancari

Dettagli

Linea Azionaria. Avvertenza

Linea Azionaria. Avvertenza Avvertenza Si allegano le schede relative alle analoghe LInee di Gestioni di CFO SIM, come elemento di continuità gestoria alle nuove Linee di Gestione Elite di CFO GESTIONI FIDUCIARIE Capitale Sociale

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO TERZO STRUTTURA DELLA BORSA VALORI ITALIANA Sommario: 1. I comparti della Borsa valori italiana. - 2. Il sistema telematico. - 3. MTA. - 4. Il mercato Expandi. - 5. Idem. - 6. IL sedex. - 7. Il

Dettagli

TESI DI LAUREA - Attori e strumenti nella sostenibilità d impresa

TESI DI LAUREA - Attori e strumenti nella sostenibilità d impresa evidenziato che anche questa distorsione di principi alla base del report di sostenibilità può condurre a benefici in termini di responsabilità sociale d impresa, nel caso in cui abbia come conseguenza

Dettagli

La modalità di determinazione dei Margini Iniziali

La modalità di determinazione dei Margini Iniziali La modalità di determinazione dei Margini Iniziali Ufficio RM Versione 1.0 Sommario Premessa... 3 1. Tipologie di Margini Iniziali... 3 2. Il Calcolo dei Margini Iniziali Ordinari... 4 3. La Determinazione

Dettagli

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA

LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA Studi economici ed energetici LA DOMANDA DI ENERGIA IN ITALIA GENNAIO DICEMBRE 2005 Roma, febbraio 2006 1. Commento 2. Consumi di energia in fonti primarie (composizione %) 3. Emissioni di CO 2 4. Equazione

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Maggio 2014 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Maggio 2014 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Maggio 2014 (principali evidenze) 1. Ad aprile 2014 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.848 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40

DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40 DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40 LE OPZIONI - Definizione Le opzioni sono contratti finanziari che danno al compratore il diritto, ma non il dovere, di comprare,

Dettagli

Certificate Village 2008. Vincenzo Gallo [Certificate Journal]

Certificate Village 2008. Vincenzo Gallo [Certificate Journal] Certificate Village 2008 Vincenzo Gallo [Certificate Journal] Un anno di Certificati Dati e statistiche del mercato italiano; Il mercato primario dei collocamenti; La nascita dell Acepi; Il mercato secondario;

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p.

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p. Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p.

Dettagli

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia.

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia. IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015 I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia Vittorio D Ermo Direttore Osservatorio Energia AIEE Aprile 2015 Sommario n

Dettagli

i-xray versione basic L informazione finanziaria via internet Scheda di riepilogo dei contenuti e delle funzionalità

i-xray versione basic L informazione finanziaria via internet Scheda di riepilogo dei contenuti e delle funzionalità i-xray versione basic L informazione finanziaria via internet Scheda di riepilogo dei contenuti e delle funzionalità Versione 7.0 1 CONTENUTI DESCRIZIONE News Notiziario Radiocor L'Agenzia di informazione

Dettagli

LE NEWS DEL MESE RECORD DI SCAMBI SU S&P/MIB FUTURE

LE NEWS DEL MESE RECORD DI SCAMBI SU S&P/MIB FUTURE APRILE 2005 NUMERO 31 LE NEWS DEL MESE IN QUESTO NUMERO Le news del mese 1 FIB 2 MiniFIB 2 MIBO 3 Stock Futures 4 Stock Options 5 Cruci-Der del Trader 7 Contatti 7 RECORD DI SCAMBI SU S&P/MIB FUTURE Il

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Settembre 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Settembre 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Settembre 2015 (principali evidenze) 1. Ad agosto 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.825 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA SETTORIALE E SELEZIONE TITOLI

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA SETTORIALE E SELEZIONE TITOLI INDICE Maggio 2013 Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA SETTORIALE E SELEZIONE TITOLI Posizione ciclica settoriale Commento generale Per ciascun aggregato viene pubblicata: Tabella Operativa con commento

Dettagli

BORSA ITALIANA S.P.A. Ruolo, funzioni e caratteristiche

BORSA ITALIANA S.P.A. Ruolo, funzioni e caratteristiche BORSA ITALIANA S.P.A. Ruolo, funzioni e caratteristiche Concetti Generali Borsa Italiana S.p.a. è una società per azioni che si occupa dell organizzazione, della gestione e del funzionamento della Borsa

Dettagli

Dal 29 Aprile 2014, 437 nuovi Covered Warrant di UniCredit su Azioni italiane ed internazionali!

Dal 29 Aprile 2014, 437 nuovi Covered Warrant di UniCredit su Azioni italiane ed internazionali! Nuovi Covered Warrant di UniCredit quotati su SeDeX www.investimenti.unicredit.it Dal 29 Aprile 2014, 437 nuovi Covered Warrant di UniCredit su Azioni italiane ed internazionali! Scopri la nuova emissione

Dettagli

NUMERO 97 MAGGIO 2015

NUMERO 97 MAGGIO 2015 NUMERO 97 MAGGIO 21 ATTIVITA' ECONOMICA E OCCUPAZIONE GLI SCAMBI CON L'ESTERO E LA COMPETITIVITA' L'INFLAZIONE IL CREDITO LA FINANZA PUBBLICA LE PREVISIONI MACROECONOMICHE 1 7 8 11 12 Indicatore ciclico

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Giugno 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Giugno 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Giugno 2015 (principali evidenze) 1. A maggio 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.815 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Maggio 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Maggio 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Maggio 2015 (principali evidenze) 1. Ad aprile 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.825,8 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli