Roma, 28 aprile prot. n.t3031/60c4 Allegati: 4. Ai Signori Coordinatori LORO SEDI. Agli Uffici Provinciali della Motorizzazione LORO SEDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Roma, 28 aprile 2004. prot. n.t3031/60c4 Allegati: 4. Ai Signori Coordinatori LORO SEDI. Agli Uffici Provinciali della Motorizzazione LORO SEDI"

Transcript

1 DIPARTIMENTO DEI TRASPORTI TERRESTRI E PER I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione Generale della Motorizzazione e della Sicurezza del Trasporto Terrestre prot. n.t3031/60c4 Allegati: 4 Roma, 28 aprile 2004 Ai Signori Coordinatori LORO SEDI Agli Uffici Provinciali della Motorizzazione LORO SEDI All Assessorato ai Trasporti, Turismo Comunicazioni della Regione Sicilia Direzione Trasporti Via Notarbartolo, 9 PALERMO All Assessorato Regionale Turismo Commercio e Trasporti Direzione Compartimentale M.C.T.C. per la Sicilia Via Nicolò Garzilli, 34 PALERMO Alla Provincia Autonoma di Trento Servizio Comunicazioni e Trasporti Motorizzazione Civile Lungo Adige S. Nicolò, 14 TRENTO Alla Provincia Autonoma di Bolzano Ripartizione Traffico e Trasporti Via Crispi, 8 BOLZANO e, p.c. All Automobile Club d Italia Via Marsala, 8 ROMA All ANFIA Via Piemonte Roma All UNRAE Via Abruzzi Roma 1

2 Alla FEDERAICPA Via Nomentana Roma All UNASCA Piazza Marconi, 25 ROMA - EUR Alla CONFEDERTAAI Via Laurentina, 569 ROMA All ASIAC Via Domodossola, 29 ROMA All ANDAC Via Monteverde, 86 ROMA All AIDAC Via Licino Stolone, 142 ROMA OGGETTO: Decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n Sportello Telematico dell Automobilista in regime di contestualità. Obbligatorietà prime immatricolazioni. Com è noto, l avvio delle procedure di prima immatricolazione dei veicoli attraverso lo STA cooperante non è stato, ad oggi, reso possibile per effetto dell entrata in vigore delle disposizioni introdotte dal DPR 377/2003, recante norme di attuazione dell art. 80 c. 57 della legge 289/2002. Tali ultime disposizioni, infatti, hanno richiesto la messa a punto di particolari procedure informatiche ed amministrative divulgate con la circolare 328/M360 del 30 gennaio Pertanto, fermo restando quanto stabilito con la citata circolare 328/M360 nonché con la circolare n.1670/m360 del 6 maggio 2003, a decorrere dal 10 maggio 2004 sarà obbligatorio l utilizzo dello STA per le prime immatricolazioni. Si riportano di seguito le istruzioni tecniche che consentiranno la completa gestione informatizzata delle nuove modalità operative. Le procedure alternative Prenota motorizzazione e Copernico, dalla suddetta data, per le operazioni comprese nello STA, verranno utilizzate esclusivamente nel caso di anomalie tecniche certificate dal sistema, sia che si tratti della singola pratica oppure di un blocco o eccessivo rallentamento del sistema. 2

3 Per quanto riguarda la singola pratica, dal 17 maggio p.v. sarà messa in linea una nuova procedura che fornisce a video il messaggio relativo all azione da compiere nel caso di pratiche non andate a buon fine. Fino a tale data, al fine di garantire il rispetto e l uniformità delle procedure operative su tutto il territorio, sono riportati nella annessa tabella (allegato 1) i messaggi associati alle relative classi di errore e in una ulteriore tabella ( allegato 2), le relative azione da compiere per ogni singola classe con l esemplificazione di alcune situazioni. Nelle citate tabelle, gli errori bloccanti che permettono di fatto l utilizzo delle procedure alternative, sono individuati da classi contraddistinte dalla lettera B iniziale. La stampa del messaggio di errore deve essere presentata, insieme alla documentazione necessaria, presso gli uffici DTT e ACI. La mancata presentazione di tale attestazione produce l annullamento della pratica. Si precisa che i messaggi a video prevedono alcune casistiche che, pur non consentendo l espletamento della pratica, non sono classificabili come errori procedurali. A titolo esemplificativo, l errore F3 generato dalla chiusura dell Ufficio provinciale ACI ( per il Santo Patrono, per cause di forza maggiore, ecc ) che impedisce le immatricolazioni e le iscrizioni a favore di soggetti residenti nella provincia in questione, prevede come azione conseguente di attendere la riapertura dello STA. Per quanto attiene ai blocchi/rallentamenti del sistema, il tavolo tecnico ha fissato i valori soglia che non devono essere superati nei due diversi periodi del mese (gli ultimi tre giorni sono più critici per l elevato numero di immatricolazioni). E evidente, pertanto, che la già continua attività di monitoraggio, da parte delle due strutture tecniche, è intensificata e presenta intervalli temporali diversi a seconda del giorno del mese ( più frequenti negli ultimi tre giorni lavorativi) o dell orario (più frequenti avvicinandosi all orario di chiusura dello STA). Nel caso siano superati i valori limite ( blocco del sistema o un eccessivo rallentamento dello stesso) viene inviato un messaggio ufficiale a video per entrambi i domini che autorizza i vari STA ad operare con le procedure alternative e cioè alla immatricolazione e stampa on-line della carta di circolazione ( prenota-motorizzazione ) e iscrizione al PRA nei 60 giorni con stampa on line del certificato di proprietà ( Copernico ) come previsto dall art. 93 (commi 2 e 5) del C.d.S.. Ad integrazione di quanto comunicato con la suddetta circolare 328/M360 del 30 gennaio 2004, si rende noto che entro il termine previsto dei 10 giorni, il titolo originale deve essere presentato presso lo stesso soggetto che ha provveduto all immatricolazione e alla iscrizione al PRA del veicolo attraverso lo STA cooperante. Nel caso di mancata presentazione del titolo nei termini previsti, il PRA procede alla cancellazione d ufficio del veicolo. Tale operazione produce, in automatico, l aggiornamento degli archivi del DTT attraverso la cessazione dalla circolazione del veicolo. Durante la notte sono inoltre predisposti flussi di stampa verso gli uffici provinciali che contengono le lettere (facsimile riportato in allegato 3) da inviare agli intestatari per chiedere la restituzione delle targhe, della carta di circolazione e del certificato di proprietà nel termine perentorio di 15 giorni dalla data di scadenza del termine previsto per la produzione del titolo originale. Per gli operatori degli uffici provinciali si segnala che tali flussi saranno disponibili giornalmente con il codice tabulato 50. Ad ulteriore garanzia della suddetta procedura automatizzata, gli uffici del PRA forniscono all omologo ufficio provinciale del DTT un tabulato contenente le cancellazioni d ufficio della giornata precedente. Gli uffici del DTT aggiornano gli indirizzi nell archivio informatico centralizzato attraverso la transazione AUSC, degli studi di consulenza, verificandone l esattezza, prima dell inoltro della 3

4 lettera. Il facsimile della citata lettera, riportato in allegato, prevede in indirizzo, per conoscenza, lo STA che ha effettuato l operazione e il PRA della provincia di competenza territoriale dello STA. Tuttavia la posizione può essere sanata qualora, dopo la cancellazione da parte del PRA e comunque entro i 15 giorni successivi alla scadenza dei termini di presentazione, sia stato presentato un atto formato entro 10 giorni dall iscrizione avvenuta mediante autocertificazione. Poiché nel sopra descritto caso le procedure PRA non consentono ad oggi di aggiornare telematicamente gli archivi del DTT, nelle more dell attivazione di tale procedura automatizzata, sarà cura del PRA informare l omologo ufficio della Motorizzazione dell avvenuta regolarizzazione della posizione PRA. L Ufficio provinciale del DTT acquisisce agli atti la comunicazione del PRA e attraverso la transazione GPRA (funzione 10, PRAN) procede a riattivare la targa nel sistema informatico del DTT eliminando la causale di cessazione dall archivio. Si ritiene opportuno precisare che, per le iscrizioni effettuate con le modalità previste dall art.80, co. 57, L. 289/2002, nel caso di corretto funzionamento della procedura, entro i 10 giorni dalla data di iscrizione, il PRA aggiorna il sistema informatico DTT in tempo reale con l informazione dell avvenuta presentazione dell atto, attraverso una operazione di convalida. In caso contrario, nei giorni successivi, il PRA comunica, sempre on-line, l avvenuta cancellazione d ufficio. E evidente che se per qualunque motivo non dovesse pervenire al sistema informatico del DTT alcuna comunicazione ( né di convalida, né di cancellazione) l Archivio Nazionale dei Veicoli è aggiornato automaticamente al 30 giorno dall iscrizione, con l informazione relativa alla convalida dell operazione. Le due strutture informatiche stanno completando una nuova procedura che sarà messa in linea il 17 maggio p.v., che consentirà allo STA di digitare la data e la forma dell atto, on-line, nei 10 giorni previsti per la presentazione del titolo in originale. Saranno fornite successivamente tutte le informazioni tecnico-operative necessarie per una corretta gestione di tale procedura. Il veicolo, immatricolato ed iscritto sulla base di autocertificazione, è inserito nell Archivio Nazionale dei Veicoli del sistema informatico del DTT; tuttavia non è possibile operare su di esso per eventuali aggiornamenti tecnici, di proprietà, ecc prima dell avvenuta convalida da parte del PRA, in seguito alla presentazione del titolo in originale. I veicoli per i quali è stata effettuata l operazione di cancellazione d ufficio potranno essere nuovamente immatricolati esclusivamente presso gli uffici provinciali del DTT con le procedure tradizionali che sono state adeguate per consentire, in automatico, la stampa sulle righe descrittive della carta di circolazione ( riquadro 3 o 4) della seguente dicitura: Veicolo già immatricolato con targa, iscritto al PRA in data../../.. e cancellato in data../../.. ai sensi dell art. 8, comma 3-ter del D.P.R. n. 358/2000. Nell allegato 4 sono riportati gli elenchi delle operazioni escluse dallo STA cooperante (che modificano in parte l elenco contenuto nella circolare n. 1670/M360 del 6 maggio 2003 ) e delle destinazioni/uso previste. IL CAPO DEL DIPARTIMENTO (Dott. Ing: Amedeo Fumero) 4

5 Allegato 1 DESCRIZIONE Errore di sistema contattare l';assistenza Non è stato possibile stabilire le sanzioni, verificare il periodo di ricerca La pratica (idpratica=xxx,protocolloaci=xxxx,idprotocollodtt=xxxxx) e'; nello stato sbagliato per l';operazione richiesta Operazione non riuscita Il campo ASSI inviato da Motorizzazione è errato per la classe indicata Il campo ASSI non è stato inviato da Motorizzazione Il campo CARROZZERIA non è stato inviato da Motorizzazione. Il campo CODICE OPERAZIONE inviato dalla Motorizzazione non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: H Il campo DESTINAZIONE/USO non è stato inviato da Motorizzazione. Il campo PORTATA non è stato inviato dalla Motorizzazione Impossibile verificare la congruenza tra DESTINAZIONE,USO e CARROZZERIA inviati dalla Motorizzazione NON E'; POSSIBILE RIPRESENTARE PRATICHE ANTECEDENTI ALL';ANNO XXXXX RISULTANO INCONGRUENZE NEI DATI DI PRECEDENTE PRESENTAZIONE, LA FORMALITA'; CON RP 'XXXXXX'; E ANNO 'XXXX'; NON RISULTA PRESENTE IN ARCHIVIO. NEL CASO I DATI DIGITATI SIANO CORRETTI RIVOLGERSI AL PRA PER L';ESPLETAMENTO DELLA PRATICA Errore quadratura (importi dichiarati inferiori al calcolato) L';importo dichiarato e'; minore dell';importo calcolato Risultano piu'; soggetti con lo stesso codice fiscale Data Scadenza loc non presente Destinazione e/o Uso non presente o errato Formato Targa errato o incongruente con il tipo veicolo GLI IMPORTI DICHIARATI NON SONO CORRETTI. GLI EMOLUMENTI DICHIARATI 0.0 SONO MINORI DEGLI EMOLUMENTI CALCOLATI xx.xx. Il campo ANNO PRIMA IMMATRICOLAZIONE non è valorizzato Il campo CAP non è valorizzato Il campo CAUSALE CESSAZIONE è formalmente errato. La lunghezza del campo non è valida. Valore campo: xx Il campo CAUSALE CESSAZIONE non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: xx Il campo CAUSALE CESSAZIONE non è valorizzato Il campo CAUSALE RINNOVO non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: xx Il campo CAUSALE RINNOVO non è valorizzato Il campo CLASSE non è valorizzato. Il campo CODICE CDP è formalmente errato. Valore campo: XXXX Il campo CODICE CDP non è valorizzato IL CAMPO CODICE DEMOLITORE E'; FORMALMENTE ERRATO. IL CAMPO CODICE DEMOLITORE FA RIFERIMENTO AD UN DEMOLITORE INESISTENTE. Il campo CODICE DEMOLITORE non è valorizzato Il campo CODICE DEMOLITORE non è valorizzato correttamente. Valore campo: XXXXXXX Il campo CODICE DEMOLITORE non può essere valorizzato per la Causale Cessazione inserita. Valore campo: XXXXXX Il campo CODICE FISCALE è formalmente errato. Valore campo: XXXXXXXXXXXXX Il campo CODICE FISCALE è incompleto. Valore campo: XXXXXXXXXXXX Il campo CODICE FISCALE non è valorizzato Il campo COGNOME non è valorizzato Il campo COMUNE DI NASCITA non è valorizzato Il campo COMUNE DI NASCITA può essere valorizzato solo per persona fisica. Valore campo: XXXXXXXXXXXXX Il campo COMUNE RESIDENZA non è valorizzato CLASSE B1 B1 B1 B1

6 Il campo CONSEGNA DEMOLIZIONE NON INTESTATARIO non è valorizzato Il campo DATA ATTO non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: XX/XX/XXXX Il campo DATA ATTO non è valorizzato Il campo DATA DEMOLIZIONE non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: XX/XX/XXXX Il campo DATA DEMOLIZIONE non è valorizzato Il campo DATA DEMOLIZIONE non può essere valorizzato per la Causale Cessazione inserita. Valore campo: xx/xx/xxxx Il campo DATA NASCITA non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: XX/XX/XXXX Il campo DATA NASCITA non è valorizzato Il campo DATA NASCITA può essere valorizzato solo per persona fisica. Valore campo: XX/XX/XXXX Il campo DATA PRECEDENTE PRESENTAZIONE non è valorizzato. Il campo DATA SCADENZA LOCAZIONE non può essere valorizzato in assenza del soggetto Locatario. Valore campo: XX/XX/XXXX Il campo DENOMINAZIONE LUNGA non può essere valorizzato per persona fisica. Valore campo: XXXXXXXXX Il campo DISABILE non è valorizzato Il campo ECOLOGICO non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: N Il campo ECOLOGICO non è valorizzato Il campo ESENZIONE è incongruente con la FORMA ATTO indicata. Valore campo: x Il campo ESENZIONE è incongruente. Il campo ESENZIONE non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: S Il campo ESENZIONE non è valorizzato Il campo FORMA ATTO è formalmente errato. La lunghezza del campo non è valida. Valore campo: X Il campo FORMA ATTO non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: xxx Il campo FORMA ATTO non è valorizzato Il campo INDIRIZZO non è valorizzato Il campo NOME non è valorizzato Il campo NOME può essere valorizzato solo dopo aver completato il campo COGNOME. Valore campo: XXXXXX XXXX Il campo NUMERO CIVICO non è valorizzato Il campo PREZZO VEICOLO non è valorizzato Il campo PROVINCIA NASCITA è formalmente errato. Valore campo: xx Il campo PROVINCIA NASCITA non è valorizzato Il campo PROVINCIA NASCITA può essere valorizzato solo per persona fisica. Valore campo: xx Il campo PROVINCIA RESIDENZA è formalmente errato. Valore campo: x Il campo PROVINCIA RESIDENZA non è valorizzato Il campo RP PRECEDENTE PRESENTAZIONE è formalmente errato. Valore campo: XXXXXXXX Il campo RP PRECEDENTE PRESENTAZIONE è incompleto. Valore campo: XXXXXX Il campo RP PRECEDENTE PRESENTAZIONE non è valorizzato. Il campo RUOLO non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: xxxx Il campo RUOLO non è valorizzato Il campo SESSO non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: xxx Il campo SESSO non è valorizzato Il campo SIGLA RILASCIO COPIA UFFICIO non è valorizzato correttamente. Valore campo: xxx Il campo SIGLA RILASCIO COPIA UFFICIO non è valorizzato. Il campo SIGLA RILASCIO COPIA UFFICIO non può essere valorizzato. Incongruenza con la Sigla Provincia di Residenza. Valore campo: xx Il campo STATO NASCITA non è stato valorizzato correttamente. Valore campo:xxx Il campo STATO NASCITA non è valorizzato

7 Il campo STATO NASCITA può essere valorizzato solo per persona fisica. Valore campo: xxxx Il campo STATO RESIDENZA non è valorizzato Il campo TARGA non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: XXXXXXX Il campo TARGA non è valorizzato Il campo TIPO TARGA non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: x Il campo TIPO VEICOLO non è valorizzato Il campo TOPONIMO non è stato valorizzato correttamente. Valore campo: x Il campo TOTALE non corrisponde alla somma degli importi dichiarati. Valore campo: xxxx Impossibile verificare congruenza con la Causale Cessazione. Valore campo: xx/xx/xxxx Impossibile verificare congruenza tra COMUNE DI NASCITA e PROVINCIA NASCITA Impossibile verificare congruenza tra DESTINAZIONE, USO E CARROZZERIA Impossibile verificare congruenza tra LOCALITA'; DI RESIDENZA, PROVINCIA DI RESIDENZA e C.A.P. Impossibile verificare congruenza, il campo COMUNE DI NASCITA può essere valorizzato solo per persona fisica. Valore campo: XXXXXXXXX Impossibile verificare congruenza, il campo NOME può essere valorizzato solo per persona fisica. Valore campo: xxxxxx Impossibile verificare congruenza, il campo PROVINCIA NASCITA può essere valorizzato solo per persona fisica. Valore campo: xxx Impossibile verificare congruenza, il campo STATO NASCITA può essere valorizzato solo per persona fisica. Valore campo: xxxx L';identificativo della pratica (idpratica=xx,protocolloaci=xxx,idprotocollodtt=xxx) è già in uso L';IMPORTO DELL';IPT VERSATA DEVE ESSERE ZERO La DATA ATTO non può essere superiore alla data di precedente presentazione. Valore campo: XX/XX/XXXX La DATA DEMOLIZIONE non può essere superiore alla data di presentazione. Valore campo: XX/XX/XXXX La DATA NASCITA deve essere inferiore alla data odierna. Valore campo: XX/XX/XXXX La DATA PRECEDENTE PRESENTAZIONE non può essere superiore alla data di presentazione. Valore campo: XX/XX/XXXX La DATA PRIMO VERSAMENTO IPT non può essere superiore alla data di presentazione. Valore campo: XX/XX/XXXX La DATA SCADENZA LOCAZIONE non può essere inferiore alla data di presentazione. Valore campo: XX/XX/XXXX Le informazioni inerenti i SOGGETTI sono assenti Lunghezza Targa non corretta: XX Nessun soggetto presente sulla pratica Non è possibile inserire il soggetto VENDITORE Non è stato inserito nessun soggetto VENDITORE Numero soggetti non ammesso per la formalità. I dati del CDP (anno CDP) non corrispondono con la attuale posizione giuridica La Formalita'; di precedente presentazione e'; presente ma non respinta. Provincia di residenza incongruente con la provincia ufficio Stato giuridico non riscontrato Targa radiata Targa rinnovata in provincia DATI DI PRECEDENTE PRESENTAZIONE INCONGRUENTI CON LA SITUAZIONE IN ARCHIVIO IL CAMPO RP DI PRECEDENTE PRESENTAZIONE NON COINCIDE CON QUELLO PRESENTE NEL SISTEMA (xxxxxxxxx) IL CAMPO SMARRIMENTO CDP E'; INCONGRUENTE CON LA SITUAZIONE GIURIDICA PREESISTENTE. IL CODICE CDP FORNITO NON E'; CONGRUENTE CON QUELLO PRESENTE SULL';ARCHIVIO GIURIDICO.

8 L';IMPORTO DELL';IPT VERSATA NON COINCIDE CON QUELLO PRESENTE NEL SISTEMA (0,00) LA DATA DI PRIMO VERSAMENTO IPT NON COINCIDE CON QUELLA PRESENTE NEL SISTEMA (XXXXXXXX) LA FORMALITA'; AVENTE RP 'XXXXXX'; E ANNO XXXXX'; NON RISULTA RESPINTA LA FORMALITA'; DI PRECEDENTE PRESENTAZIONE CON RP 'XXXXXX'; E ANNO 'XXXXXX'; RISULTA RESPINTA PER UNA TARGA DIFFERENTE DA QUELLA IN LAVORAZIONE (TARGA IN LAVORAZIONE 'XXXXXX'; - TARGA DELLA FORMALITA'; RESPINTA XXXXXX'; LA TARGA RISULTA RADIATA. LA TARGA RISULTA RINNOVATA NON SI PUO'; ISCRIVERE UNA VENDITA CON LOCAZIONE IN QUANTO RISULTA PRESENTE ALTRA LOCAZIONE. STATO GIURIDICO NON CONVALIDATO. VEICOLO RADIATO. Impossibile progressivare la pratica: la data lavorazione del PRA non è stata aggiornata. LA PRATICA NON PUO'; ESSERE LAVORATA PERCHE'; L';UFFICIO PROVINCIALE E'; CHIUSO La richiesta è stata inoltrata al di fuori dell';orario stabilito. La richiesta non puo'; essere espletata perche'; il servizio richiesto non e'; operativo La posizione giuridica è in attesa di conferma da parte dell';ufficio Provinciale, non appena sarà terminata tale operazione riceverete le risposte relative alla formalità da Voi richiesta. Vi preghiamo di attendere. Grazie. Non e'; possibile delibare questa Formalita'; perche'; ve ne sono altre non ancora delibate con numero_rp inferiore Risultano formalita'; giacenti Risultano formalita'; telematiche non convalidate RISULTANO FORMALITA'; PER LO STESSO VEICOLO IN LAVORAZIONE. Risulta impostata la provincia di rilascio copia autentica sulla posizione giuridica del veicolo Risulta valorizzata la provincia di rilascio CA sulla posizione giuridica del veicolo LA PRATICA RISULTA ESSERE DI COMPETENZA DI ALTRO PRA (VV). La PROVINCIA DI RESIDENZA del primo soggetto intestatario è diversa dal PRA DI COMPETENZA. Chiusura Automatica di Sistema Errore in fase di comunicazione con il sistema DTT. Riprovare l';invio L';utente (codiceutente=xxxxx) non identificato nel dominio DTT: utente non trovato F3 F3 F4 F4 U1 U1 U1 U1 U1 U5 U6 U7

9 DESCRIZIONE CLASSE PR67 ** L'ANNULLAMENTO E' POSSIBILE SOLO NEL GIORNO DEL RILASCIO DEL TAGLIANDO ** B1 ** VEICOLO NON CONFORME AD ALCUNA DIRETTIVA CEE ** B1 ** VEICOLO ADIBITO A TRASPORTO MERCI. OPERAZIONE NON CONSENTITA** B1 ** LA TARGA DIGITATA RISULTA CESSATA CON CAUSALE.. B1 INDIRIZZO DI RESIDENZA OBBLIGATORIO CARATTERE NON AMMESSO ** DENOMINAZIONE/PROGRESSIVO COMPROPRIETARIO INCOMPATIBILI ** INDIRIZZO OBBLIGATORIO ** TIPO TARGA ERRATO ** ** PER DENOMINAZIONE L/U INSERIRE IL COMPROPRIETARIO ** ** LA LOCALITA' DI RESIDENZA E' ERRATA ** ** LA LOCALITA' DI NASCITA E' ERRATA ** ** LA DESTINAZIONE/USO DIGITATA NON E' DISPONIBILE** ** IL CODICE OPERAZIONE NON E' AMMESSO CON L'USO DIGITATO **. ** DIGITARE IL TELAIO ** ** DIGITARE IL CODICE ANTIFALSIFICAZIONE ( COD VEICOLO ) **. ** DESTINAZIONE-USO/CODICE AUT-LIC INCOMPATIBILI ** ** COGNOME ECCEDENTE 33 CARATTERI** Utente non presente Utente non valido!! Tipo Veicolo non presente o errato Tipo Targa Incongruente con il tipo veicolo Destinazione e/o Uso non presente o errato Codice Operazione non presente o non congruente con l'uso veicolo Omologazione non presente Telaio non presente Codice Veicolo non presente Lunghezza Codice Veicolo errato (<> 6) Codice Veicolo errato Carrozzeria non presente Carrozzeria non presente in anagrafica: Targa non presente Lunghezza Targa non corretta: arga contiene caratteri non corretti: Provincia Targa errata: Targa contiene caratteri alfabetici non validi: Targa contiene caratteri numerici non validi: Formato Targa errato o incongruente con il tipo veicolo Anno Prima Immatricolazione obbligatorio Anno Prima Immatricolazione non valido: Ruolo non definito su soggetto Soggetto numsoggetto : Ruolo non presente. Soggetti: Manca Proprietario nella pratica Pratica con troppi Soggetti (>2) Pratica con troppi Soggetti (>1) Pratica con troppi Soggetti (>10) Pratica con Locatari e PRD presenti contemporaneamente Numero Proprietari non consentito con 1 Locatario/PRD Nessun soggetto presente sulla pratica Data Scadenza loc non presente Data Scadenza loc < Data Corrente Data Scadenza prd errata (< Data Corrente) Data Scadenza prd non presente Soggetto numsoggetto - RagioneSociale non presente o errata:

10 Soggetto numsoggetto - Nazione di Nascita non permessa se non con Persona Fisica Soggetto numsoggetto - Nazione di nascita non presente o errata Soggetto numsoggetto - Nazione di residenza non presente o errata Soggetto numsoggetto - Provincia Nascita non consentita con Nascita all'estero Soggetto numsoggetto - Provincia Nascita non presente o errata Soggetto numsoggetto - Provincia Residenza non consentita con Residenza all'estero Soggetto numsoggetto - Provincia Residenza non presente o errata Soggetto numsoggetto - Provincia Residenza non presente Soggetto numsoggetto - Comune di nascita non impostato Soggetto numsoggetto - Comune di nascita errato o incongruente con la provincia Soggetto numsoggetto - Comune di nascita e/o Provincia non impostati Soggetto numsoggetto - Comune di residenza errato o incongruente con la provincia Soggetto numsoggetto - Comune di residenza e/o Provincia non impostati Soggetto numsoggetto - Cognome non presente Soggetto numsoggetto - Denominazione non presente Soggetto numsoggetto - Nome non presente Soggetto numsoggetto - Data Nascita non presente Soggetto numsoggetto - Data Nascita non corretta (> Data corrente) Soggetto numsoggetto - Indirizzo non presente TARGA ASSENTE SU ARCHIVIO NAZIONALE VEICOLI OMOLOGAZIONE NON TROVATA IN ARCHIVIO OMOLOGAZIONE IN ARCHIVIO DIVERSA DA QUELLA DIGITATA ** VEICOLO DA IMMATRICOLARE PRESSO L'UFFICIO PROVINCIALE ** ** TELAIO ERRATO ** ** TELAIO DIGITATO DIVERSO DA QUELLO IN ARCHIVIO ** ** OPERAZIONE IMPOSSIBILE - TARGA ASSENTE SU TARGATURA NAZIONALE ** ** INCONGRUENZA TELAIO E CODICE VEICOLO - PRATICA NON PRENOTABILE **. ** INCONGRUENZA OMOLOGAZIONE E CODICE VEICOLO - PRATICA NON PRENOTABILE ** ** IL TELAIO DIGITATO RISULTA GIA' ASSEGNATO AD UN ALTRO VEICOLO ** ** I VEICOLI CON CERTIFICATO DI APPROVAZIONE NON SONO PRENOTABILI ** ** CODICE VEICOLO NON PRESENTE IN ARCHIVIO - PRATICA NON PRENOTABILE **. La richiesta e' stata inoltrata al di fuori dell'orario stabilito. F4 La formalita' non ha ottenuto risposta dal Polo Aci entro l'orario prestabilito. F4 ** VEICOLO DA REIMMATRICOLARE PRESSO L'UFFICIO PROVINCIALE **. F5 1***** LA PRATICA RISULTA GIA' IN ARCHIVIO ** U1 *** MANCA IL PROPRIETARIO DA RIPRISTINARE *** U1 ** TELAIO GIA' PRENOTATO ** U1 ** LA TARGA RISULTA GIA' MOVIMENTATA PRESSO LA M.C.T.C.** U1 ** IL TELAIO RISULTA GIA' PRENOTATO ** U1 ** ESISTE UN PASS. PROP. SUCCESSIVO ALLA DATA DELLA MARCA OPERATIVA ** U1 Ufficio PRA Competente errato: Ufficio PRA Competente non presente Ufficio Utente differente dall'ufficio della pratica Ufficio Utente e/o Operativo non presente Utente Sospeso - Contattare Amministrazione Sistema U4 Utente non autorizzato alla funzione richiesta U4 Utente Annullato - Contattare Amministrazione Sistema U4 Superato Limite Massimo Tentativi - Contattare Amministrazione sistema U4 ** UTENTE NON ABILITATO ALLO SPORTELLO TELEMATICO **. U4 Password errata. Riprovare (tentativo 2 di 3 ). U4 Badge non inserito per utente richiesto; Contattare Amministrazione Sistema U4 ** AGENZIA NON LEGATA ALL'UTENZA - CONTATTARE L' U.P. DI COMPETENZA ** U4 PR67 ** LA PRATICA NON E' DI COMPETENZA DELL'UTENTE COLLEGATOSI ** U6 Funzione attualmente non disponibile U6 Errore durante il collegamento. U6

11 Attivita di logon attualmente in corso da altra postazione U6 ** TARGHE NON DISPONIBILI - CONSULTARE L'UFFICIO PROVINCIALE ** U6 ** PRATICA DI COMPETENZA DELLE AGENZIE ** U6 $$ INFORMAZIONE COMPATIBILITA EVENTO CAUSALE NON PRESENTE $$ U6 Errore durante la produzione del documento. Richiesta non espletata. U7

12 Allegato 2 Fonte Classe Descrizione Azione Esempio B1 Errore di tipo "bloccante": operazione non effettuabile su STA. Errore di tipo "bloccante" causato da tabelle incoerenti Dati INCOMPLETI o formalmente errati. Dati incongruenti con gli archivi Se l'anomalia permane, utilizzare le procedere alternative o recarsi agli Uffici Provinciali ACI e DTT Se l'anomalia permane, utilizzare le procedere alternative o recarsi agli Uffici Provinciali ACI e DTT Correzione dei dati digitatati dall'utente e ripresentazione della pratica. Correzione dei dati digitatati dall'utente e ripresentazione della pratica. Nel caso i dati inputati siano corretti contattare l'assistenza. Operazione non riuscita Destinazione-uso-carrozzeria Targa formalmente errata terna del controllo sull'immatricolazione errata. O Numero Cdp errato su archivio F3 Chiusura dell'ufficio provinciale Attendere la riapertura o le disposizioni ACI o DTT Santo patrono, sciopero di uno o piùuffici F4 Chiusura Attività Sportello Telematico Attendere la riapertura o le disposizioni ACI o DTT La richiesta e' stata inoltrata al di fuori dell'orario stabilito. F5 U1 Dati incongruenti con archivio Pratica momentaneamente non lavorabile in attesa completamento precedente pratica Controllo, da parte dell'utente, dei dati della pratica, sia relativi al veicolo che ai soggetti associati Seguire le disposizioni ACI o DTT Pratica presentata fuori competenza Correzione dei dati digitati o seguire le disposizioni ACI U3 Incongruenza sui dati tecnici Seguire le disposizioni DTT Porsche con 4 assi Predente formalità non ancora convalidata da ACI. Pratica DTT Bloccata da precedente presentazione sul Prenota U4 Utente non abilitato Rivolgersi all'ufficio provinciale DTT di competenza Utente non autorizzato alla funzione richiesta U5 U6 Pratica in chiusura Errore Generico/Momentaneo Riprovare il giorno successivo, se si ripresenta va considerata B1 Ripetere l'operazione. Se l'errore persiste, contattare l'assistenza ACI o DTT Chiusura Automatica di Sistema Funzione attualmente non disponibile U7 Errore di configurazione utente Ripetere la configurazione o contattare l'assistenza ACI o DTT L'utente (codiceutente=xxxxx) non identificato nel dominio xxx: utente non trovato

13 Allegato 3 SPETT.LE VIA E P.C. ALLO STUDIO DI CONSULENZA Al PRA di OGGETTO: VEICOLO TARGATO - COMUNICAZIONE AI SENSI DELL'ART. 8, COMMA 3-QUATER, DEL D.P.R.N. 358/ MANCATA PRESENTAZIONE NEI TERMINI DELL'ATTO DI VENDITA. SPETTABILE, DAI NOSTRI ARCHIVI E DAGLI ARCHIVI DEL P.R.A. RISULTA CHE, IN DATA, IL VEICOLO TARGATO E' STATO IMMATRICOLATO ED ISCRITTO NEL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO A SUO NOME DALLO STUDIO DI CONSULENZA, ABILITATO QUALE SPORTELLO TELEMATICO DELL'AUTOMOBILISTA, SULLA BASE DI UNA DICHIARAZIONE PROVVISORIAMENTE SOSTITUTIVA DELL'ATTO DI VENDITA SOTTOSCRITTA DAL SUO VENDITORE E DA LEI IN QUALITA' DI ACQUIRENTE. AL RIGUARDO LE RAMMENTIAMO CHE, CON LA PREDETTA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA, IL SUO VENDITORE SI E'IMPEGNATO A PRODURRE L' ATTO DI VENDITA ENTRO 10 GIORNI DALL' AVVENUTA ISCRIZIONE DEL VEICOLO NEL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO E, AL CONTEMPO, LEI HA DICHIARATO DI ESSERE CONSAPEVOLE CHE LA MANCATA PRESENTAZIONE NEI TERMINI DELL' ATTO DI VENDITA DETERMINA LA CANCELLAZIONE D' UFFICIO DELL'ISCRIZIONE DEL VEICOLO. CIO' PREMESSO, SIAMO SPIACENTI DI INFORMARLA CHE NON RISULTA ESSERE STATO PRESENTATO L' ATTO DI VENDITA ENTRO IL PREDETTO TERMINE E CHE IL P.R.A. HA COMUNICATO DI AVER PROCEDUTO ALLA CANCELLAZIO- NE D'UFFICIO DEL VEICOLO A LEI INTESTATO. CONSEGUENTEMENTE, AI SENSI DELL' ART. 8, COMMA 3-QUATER, DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 19 SETTEMBRE 2000, N. 358, QUESTO UFFICIO E' TENUTO AD INVITARLA A RICONSEGNARE, ENTRO IL../../...,LE TARGHE, LA CARTA DI CIRCOLAZIONE ED IL CERTIFICATO DI PROPRIETÀ DEL SUO VEICOLO, AVVERTENDO SIN D'ORA CHE, IN MANCANZA, DOVRA' PROVVEDERE AL RITIRO DEI PREDETTI DOCUMENTI PER IL TRAMITE DEGLI ORGANI DI POLIZIA. LA RICONSEGNA DEI DOCUMENTI DOVRA' AVVENIRE, ANCHE PER IL TRAMITE DI UNA PERSONA DA LEI DELEGATA, DIRETTAMENTE PRESSO LA SEDE DI QUESTO UFFICIO, UBICATA IN VIA...(1) NEI SEGUENTI ORARI:... LA INFORMIAMO, INOLTRE, CHE LA RICONSEGNA DEI DOCUMENTI NON E' DOVUTA SE, ENTRO LO STESSO TERMINE DEL../../..., SI PROV- VEDERA' A CONSEGNARE AL P.R.A. L'ATTO DI VENDITA, AUTENTICATO NEI PRIMI 10 GIORNI DOPO L ISCRIZIONE, ANCHE PER IL TRAMITE DELLO STUDIO DI CONSULENZA. IN TAL CASO SARA CURA DELL UFFICIO DEL PRA, A CUI QUESTA NOTA E INDIRIZZATA PER CONOSCENZA, COMUNICARE A QUESTO UFFICO, L AVVENUTA REGOLARIZZAZIONE DELL ISCRIZIONE. LE SUGGERIAMO QUINDI, NEL SUO INTERESSE, DI CONTATTARE PRONTA- MENTE IL SUO VENDITORE, O LO STUDIO DI CONSULENZA AL FINE DI REGOLARIZZARE LA POSIZIONE DEL SUO VEICOLO CHE, ALTRI- MENTI, SARA' IMPOSSIBILITATO A CIRCOLARE SU STRADA. VOGLIA GRADIRE I NOSTRI PIU' CORDIALI SALUTI. IL DIRETTORE RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO(2): NOTE PER LA COMPILAZIONE: (1) INDICARE L'INDIRIZZO, LO SPORTELLO O LA STANZA PRESSO CUI EFFETTUARE LA RICONSEGNA E IL NOMINATIVO DI UN RESPONSABILE AL QUALE L'UTENTE POTRÀ RIVOLGERSI;(2) INDICARE IL NOME E IL NUMERO DI TELE- FONO DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO.

14 Allegato 4 Prime immatricolazioni (esclusioni) Veicoli nuovi provenienti dall estero tramite canali non ufficiali, privi di codice antifalsificazione o del codice di omologazione nazionale Veicoli usati già immatricolati in uno Stato estero Rimorchi di autoveicoli Veicoli per i quali è richiesto, in capo all intestatario, il possesso del titolo autorizzativi o l iscrizione in appositi albi, compresa l ipotesi di locazione senza conducente Veicoli per i quali è previsto il collaudo o il rilascio di certificato di approvazione Veicoli per i quali è richiesta l annotazione dell usufrutto e del patto di riservato dominio Veicoli che comportano la stampa sulla carta di circolazione di un numero di intestatari superiori a 2 Veicoli per le cui formalità PRA sono richiesti i seguenti parametri superiori a 9999: peso-tara-cilindrata-portata Veicoli immatricolati a favore di soggetti iscritti nei registri AIRE o a favore di cittadini comunitari non anagraficamente residenti in Italia ( che hanno quindi solamente la cosiddetta residenza normale o un rapporto stabile con il nostro Paese) Le immatricolazioni devono essere obbligatoriamente effettuate con lo STA cooperante per gli autoveicoli nuovi la cui dichiarazione di conformità sia corredata di codice antifalsificazione e per i motoveicoli, limitatamente alle destinazioni ed usi di seguito riportate: o Autovettura uso proprio (A0) o Motociclo uso proprio (M0) o Autocarro uso proprio (fino a 6000 kg di massa complessiva) (C4) o Triciclo uso proprio ( N4 e Z0) o Quadriciclo uso proprio (44 e 30)

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

A cura dell Ufficio Normativa e Controllo

A cura dell Ufficio Normativa e Controllo Disposizioni in materia di autenticazione degli atti di alienazione e costituzione di diritti di garanzia di beni mobili registrati ai sensi dell art. 7 L. 248/2006 ed in materia di istanza dell acquirente

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI Mod. TT 2118 MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI 1/8 TABELLA RIASSUNTIVA DELLE OPERAZIONI A), B) 01 - Immatricolazione ciclomotore

Dettagli

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE PROINCIA DI TARANTO Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE A0001 A0002 A0003 A0004 A0005 A0006 Sono classificati veicoli secondo il CDS 1 le macchine uso bambini 2 i ciclomotori 3 le macchine uso disabili

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Proprietario Sì! ma solo sulla carta! Divieto di intestazione fittizia dei veicoli, art. 94-bis C.d.S.

Proprietario Sì! ma solo sulla carta! Divieto di intestazione fittizia dei veicoli, art. 94-bis C.d.S. codice della strada di Raffaele Chianca* e Gianluca Fazzolari** Proprietario Sì! ma solo sulla carta! Divieto di intestazione fittizia dei veicoli, art. 94bis C.d.S. Nel non troppo lontano 2009 il nostro

Dettagli

CAPITOLO PRIMO LA TRASCRIZIONE COME STRUMENTO LEGALE DI PUBBLICITA AL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO (P.R.A.)

CAPITOLO PRIMO LA TRASCRIZIONE COME STRUMENTO LEGALE DI PUBBLICITA AL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO (P.R.A.) CAPITOLO PRIMO LA TRASCRIZIONE COME STRUMENTO LEGALE DI PUBBLICITA AL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO (P.R.A.) 1- LE FONTI L'istituto della trascrizione è disciplinato nel titolo primo del libro VI del

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Per I Trasporti Terrestri E Per I Sistemi Informativi E Statistici Ufficio di Coordinamento per la Lombardia Circolare interna n. 1 Milano 18/04/2004

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE MODULARIO TRASPORTI 29OTT010046 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE DOMANDA PER IL RILASCIO DELLA PATENTE DI GUIDA

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Flowchart della procedura in materia di accesso agli atti

Flowchart della procedura in materia di accesso agli atti RICEZIONE ISTANZA Flowchart della procedura in materia di accesso agli atti 30 gg. (salvo sospens. per integraz. docum.) Richiesta integrazione Ricezione integrazione Comunicazione accoglimento accesso

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE La iscrizione all'aire e' obbligatoria se la durata prevista per il soggiorno all' estero e' superiore ai dodici mesi.

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef Direzione Generale per il terzo settore e le formazioni sociali Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef PREMESSA Fonti normative dell

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 18978/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

REGISTRO DELLE ASSOCIAZIONI E SOCIETA' SPORTIVE DILETTANTISTICHE (RASSD)

REGISTRO DELLE ASSOCIAZIONI E SOCIETA' SPORTIVE DILETTANTISTICHE (RASSD) REGISTRO DELLE ASSOCIAZIONI E SOCIETA' SPORTIVE DILETTANTISTICHE (RASSD) GUIDA AL PROGRAMMA DI GESTIONE DELLE ISCRIZIONI Ufficio Organismi Sportivi DSA, EPS, AB novembre 2014 1 Informazioni Generali 1.

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * *

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * Al fine di fornire un pratico vademecum sugli adempimenti necessari

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

DOMANDA PER MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI CERTIFICATO DI ABILITAZIONE PROFESSIONALE

DOMANDA PER MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI CERTIFICATO DI ABILITAZIONE PROFESSIONALE Mod.TT 746 C MINISTERO DEI TRASPORTI DOMANDA PER CERTIFICATO DI ABILITAZIONE PROFESSIONALE TIPO CERTIFICATO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE ADR TIPO CARTA DI QUALIFICAZIONE DEL CONDUCENTE TRASPORTO PERSONE

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLE PRATICHE DELLE IMPRESE START-UP INNOVATIVE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLE PRATICHE DELLE IMPRESE START-UP INNOVATIVE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLE PRATICHE DELLE IMPRESE START-UP INNOVATIVE Ufficio Registro Imprese Versione aggiornata a Giugno 2014 INDICE ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE PER UNA NUOVA SOCIETA CON

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli

Dettagli

I certificati anagrafici

I certificati anagrafici I certificati anagrafici I certificati anagrafici sono rilasciati dal Comune di residenza e attestano le risultanze delle iscrizioni nell'anagrafe della popolazione residente (APR) e degli italiani residenti

Dettagli

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000.

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. Domanda per l esercizio del servizio passeggeri effettuato mediante NCC-bus nella provincia di Bologna. Alla

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. Dispone: Prot. n. 2014/159941 Modalità operative per l inclusione nella banca dati dei soggetti passivi che effettuano operazioni intracomunitarie, di cui all art. 17 del Regolamento (UE) n. 904/2010 del Consiglio

Dettagli

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari.

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Preambolo La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

Comunicazioni all'anagrafe Tributaria

Comunicazioni all'anagrafe Tributaria ISTRUZIONI E NOTE PERMESSO DI COSTRUIRE, CERTIFICATO DI AGIBILITA' O ALTRO ATTO DI ASSENSO DENCIA DI INIZIO ATTIVITA' (DIA) La comunicazione relativa alle DIA ed ai Permessi di costruire rilasciati dai

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Roma, 13 dicembre 2011 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni Dirigenti dei Servizi Demografici dei Comuni Dirigenti degli Uffici di Statistica dei Comuni

Roma, 13 dicembre 2011 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni Dirigenti dei Servizi Demografici dei Comuni Dirigenti degli Uffici di Statistica dei Comuni Dipartimento per i censimenti e gli archivi amministrativi e statistici Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali Circolare

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità Direzione Centrale Catasto e Cartografia Modalità di aggiornamento relative alle intestazioni catastali presenti nelle dichiarazioni di DOCFA e nelle Domande di Volture Prima iscrizione degli immobili

Dettagli

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie.

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie. ENTRA IN VIGORE LA PATENTE UNICA EUROPEA (parte generale) 19 gennaio 2013: entra in vigore la patente dell Unione Europea, unica ed uguale per tutti i cittadini europei, in formato card, con la foto digitale

Dettagli

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE ORDINANZA N. 324 / 2008 Oggetto : DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE Visto l atto deliberativo del Consiglio Comunale n

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE MOD.COM 4 SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO MUNICIPIO.. Via - 00..Roma Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 16 e 26

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ACCESSO ALL INFORMAZIONE E AGLI ATTI DEL COMUNE DI SAN GIORGIO A CREMANO

REGOLAMENTO PER L'ACCESSO ALL INFORMAZIONE E AGLI ATTI DEL COMUNE DI SAN GIORGIO A CREMANO REGOLAMENTO PER L'ACCESSO ALL INFORMAZIONE E AGLI ATTI DEL COMUNE DI SAN GIORGIO A CREMANO Approvato con verbale n. 108 Consiglio Comunale del 20 ottobre 2010 Capo I DISPOSIZIONI GENERALI sul DIRITTO di

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica,

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica, L 04/01/1968 Num. 15 Legge 4 gennaio 1968, n. 15 (in Gazz. Uff., 27 gennaio 1968, n. 23). -- Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme 12 3 Preambolo (Omissis).

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

REGISTRARE CONTRATTO

REGISTRARE CONTRATTO REGISTRARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE Se si affitta un immobile o un fondo rustico, sia l affittuario (conduttore) che il proprietario (locatore) sono obbligati a registrare il contratto di locazione eadassolvere

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Copia tratta da: SanzioniAmministrative.it

Copia tratta da: SanzioniAmministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 20 novembre 1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari Preambolo (G.U.

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall estero. Indicare lo Stato estero

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione Art. 2 Informazione e pubblicità Art. 3 Accesso ai documenti amministrativi Art.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. 867/A39 Brescia, 03/02/2010 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTA la legge 7 agosto 1990 n.241, e successive modificazioni; VISTO il T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

CABINA DI REGIA SPORTELLI UNICI DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DELLA DELLA PROVINCIA DI BERGAMO & TAVOLO DI COORDINAMENTO UTENTI SUAP

CABINA DI REGIA SPORTELLI UNICI DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DELLA DELLA PROVINCIA DI BERGAMO & TAVOLO DI COORDINAMENTO UTENTI SUAP CABINA DI REGIA SPORTELLI UNICI DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DELLA DELLA PROVINCIA DI BERGAMO & TAVOLO DI COORDINAMENTO UTENTI SUAP STANDARDIZZAZIONE PROCEDURE - NOTA 2/2014 Sommario CESSAZIONE ATTIVITÀ DI

Dettagli